Sei sulla pagina 1di 5

LOCALIZZAZIONE DELLA STAZIONE Bacino Fiume Reno Rete di monitoraggio Coordinate GPS/WGS84: Corpo idrico Torrente Sillaro Tipo

Lat. N 44 23 29.6 Stazione Comune Long. Castel S. Pietro - Fegatella Castel S. Pietro Terme E 011 35 22.7

RILEVAMENTO DELLE CARATTERISTICHE AMBIENTALI Data: 23 aprile 2013 Ora: 14.00-16.00 Condizioni meteo: sereno Livello idrometrico: morbida Granulometria substrati nellalveo bagnato (ordine di prevalenza): roccia ( ) massi ( ) ciottoli (1) ghiaia (2) sabbia (3) limo (4) Ritenzione detrito organico: sostenuta ( ) moderata (x) scarsa ( ) Decomposizione materia organica: prevalenza di strutture grossolane ( ) frammenti fibrosi (x) frammenti polposi ( ) Presenza di anaerobiosi sul fondo: assente ( ) tracce (x) sensibile, localizzata ( ) estesa ( ) Organismi incrostanti: feltro rilevabile al tatto ( ) feltro sottile (x) feltro spesso ( ) alghe crostose ( ) alghe filamentose ( ) Batteri filamentosi: assenti (x) scarsi ( ) diffusi ( ) Vegetazione acquatica: assente Copertura alveo: 0% Vegetazione riparia: scarsa; pioppi (Populus), erbacee. Larghezza dellalveo bagnato: 8-10 m (rispetto allalveo di piena: 40-50%) Velocit media della corrente: impercettibile o molto lenta ( ) lenta ( ) media e laminare ( ) media e con limitata turbolenza (x) elevata e quasi laminare ( ) elevata e turbolenta ( ) molto elevata e turbolenta ( ) Altezza dellacqua: massima 60-70 cm, media 30 cm Caratteri dellambiente (naturale e costruito) circostante in destra idrografica: parco urbano con sentieri e alberi sparsi in sinistra idrografica: parco urbano con sentieri e alberi sparsi; piazzola di parcheggio auto INVENTARIO FAUNISTICO Gruppo di organismi PLECOTTERI CHLOROPERLIDAE Famiglia CAPNIIDAE Genere Capnia Capnioneura Capniopsis Chloroperla Siphonoperla Xanthoperla Leuctra Amphinemura Nemoura Nemurella Protonemura Dinocras Perla Dyctiogenus Isoperla Perlodes Brachyptera Rhabdiopteryx Taeniopteryx Genere Ametropus Baetis Centroptilum Cloeon Pseudocentroptilum Procloeon Brachycercus Caenis Ephemerella Torleya Ephemera Nmin.pres. 4-6 4-6 4-6 2-3 2-3 2-3 6-8 4-6 4-6 4-6 4-6 2-3 2-3 2-3 2-4 2-3 4-6 4-6 4-6 Nmin.pres. 3 8 6 6 6 6 6 6 6 6 3 Pres. Abb.*

LEUCTRIDAE NEMOURIDAE

PERLIDAE PERLODIDAE

TAENIOPTERYGIDAE

Gruppo di organismi EFEMEROTTERI

Famiglia AMETROPODIDAE BAETIDAE

Pres. 4

Abb.*

CAENIDAE EPHEMERELLIDAE EPHEMERIDAE

HEPTAGENIIDAE

LEPTOPHLEBIIDAE

Gruppo di organismi TRICOTTERI

Gruppo di organismi COLEOTTERI

Gruppo di organismi ODONATI

OLIGONEURIIDAE POLYMITARCIDAE POTAMANTHIDAE SIPHLONURIDAE Famiglia BERAEIDAE BRACHYCENTRIDAE ECNOMIDAE GLOSSOSOMATIDAE GOERIDAE HELICOPSYCHIDAE HYDROPSYCHIDAE HYDROPTILIDAE LEPIDOSTOMATIDAE LEPTOCERIDAE LIMNEPHILIDAE ODONTOCERIDAE PHILOPOTAMIDAE PHRYGANEIDAE POLYCENTROPODIDAE PSYCHOMYIDAE RYACOPHYLIDAE SERICOSTOMATIDAE THREMMATIDAE Famiglia CHRYSOMELIDAE DRYOPIDAE DYTISCIDAE ELMIDAE EUBRIIDAE GYRINIDAE HALIPLIDAE HELODIDAE HYDRAENIDAE HYDROPHILIDAE HYDROSCAPHIDAE HYGROBIIDAE LIMNEBIIDAE Famiglia AESCHNIDAE

Ecdyonurus Electrogena Epeorus Heptagenia Rhithrogena Choroterpes Habroleptoides Habrophlebia Paraleptophlebia Thraulus Oligoneuriella Ephoron Potamanthus Siphlonurus Genere

Genere

CALOPTERYGIDAE COENAGRIONIDAE 3

CORDULEGASTERIDAE

Genere Aeschna Anax Boyeria Brachytron Calopteryx Agrion-Coenagrion Cercion Erythromma Ischnura Pyrrhosoma Ceriagrion Cordulegaster

4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 4-6 3 3 3 Nmin.pres. 2 2 2 2 2 2 6 2 2 2 2 2 2 2 2 2 4 2 2 Nmin.pres. 2 2 2 3 2 1 3 2 3 2 2 1 2 Nmin.pres. 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Pres.

Abb.*

Pres.

Abb.*

Pres.

Abb.*

CORDULIIDAE

GOMPHIDAE

LESTIDAE LIBELLULIDAE

Gruppo di organismi

DITTERI

Gruppo di organismi ETEROTTERI

Gruppo di organismi CROSTACEI

Gruppo di organismi GASTEROPODI

PLATYCNEMIDIDAE Famiglia ANTHOMIDAE MUSCIDAE ATHERICIDAE BLEPHARICERIDAE CERATOPOGONIDAE CHIRONOMIDAE CYLINDROTOMIDAE DIXIDAE EMPIDIDAE EPHYDRIDAE LIMONIIDAE PSYCODIDAE RHAGIONIDAE SCIOMYZIDAE SIMULIIDAE STRATIOMYDAE TABANIDAE THAUMALEIDAE TIPULIDAE Famiglia APHELOCHEIRIDAE CORYXIDAE NAUCORIDAE NEPIDAE NOTONECTIDAE Famiglia ASELLIDAE ASTACIDAE ATYIDAE CRAGONYCTIDAE GAMMARIDAE NIPHARGIDAE PALAEMONIDAE POTAMIDAE Famiglia ACROLOXIDAE ANCYLIDAE BYTHINIIDAE EMMERICIIDAE HYDROBIOIDEA LYMNEIDAE NERITIDAE PHYSIDAE PLANORBIDAE VALVATIDAE

Cordulia Oxygastra Somatochlora Gomphus Onychogomphus Ophiogomphus Paragomphus Stylurus Chalcolestes Brachythemis Crocothemis Ladoma Orthetrum Sympetrum Trithemis Platycnemis Genere o

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Nmin.pres. 2 2 2 2 8 2 2 1 2 2 2 1 1 8 2 2 2 2 Nmin.pres. 2 2 2 2 2 Nmin.pres. 6 1 4 2 6 4 4 1 Nmin.pres. 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Pres.

Abb.*

3 >10

P D

1 1

Genere

Pres.

Abb.*

Genere (Astacus astacus/Austropotamobius pallipes)

Pres.

Abb.*

Genere

Pres.

Abb.*

Gruppo di organismi BIVALVI

Gruppo di organismi TRICLADI

VIVIPARIDAE Famiglia DREISSENIDAE PISIDIIDAE SPHAERIIDAE UNIONIDAE Famiglia DENDROCOELIDAE DUGESIIDAE PLANARIIDAE

Gruppo di organismi IRUDINEI

Famiglia ERPOBDELLIDAE

GLOSSIPHONIIDAE

Gruppo di organismi

OLIGOCHETI

Gruppo di organismi MEGALOTTERI PLANIPENNI NEMERTINI NEMATOMORFI

HAEMOPIDAE PISCICOLIDAE Famiglia ENCHYTRAEIDAE HAPLOTAXIDAE LUMBRICIDAE CRIODRILIDAE LUMBRICULIDAE NAIDIDAE PROPAPPIDAE TUBIFICIDAE Famiglia SIALIDAE OSMYLIDAE GORDIIDAE

Genere (Dreissena) (Pisidium) (Sphaerium/ Musculium) (Unio/ Anodonta) Genere Dendrocoelum Dugesia Crenobia Planaria Phagocata Polycelis Genere Dina Erpobdella Trocheta Batracobdella Glossiphonia Helobdella Haemopis Piscicola Genere

1 Nmin.pres. 1 1 1 1 Nmin.pres. 1 1 1 1 1 1 Nmin.pres. 1 1 1 1 1 1 1 1 Nmin.pres. 1 1 1 1 1 1 1 Nmin.pres. 1 1 1 1

Pres.

Abb.*

Pres.

Abb.*

Pres.

Abb.*

Pres.

Abb.*

Genere

Pres.

Abb.*

Prostoma

TOTALE U.S. *Nota: P = Presente; A = Abbondante; D = Dominante. Le Unit Sistematiche (U.S.) usate per il calcolo dellI.B.E. sono il genere o la famiglia, a seconda del gruppo di organismi. VALORE DI I.B.E.: (in campo) 2 (in laboratorio)______ GIUDIZIO: Ambiente fortemente inquinato o alterato CLASSE DI QUALIT: V

Note: Gli Odonati della famiglia Coenagrionidae non sono determinabili con sicurezza senza lausilio del microscopio. Sono presenti organismi appartenenti ad altre 5 unit sistematiche, ma tutti in numero troppo basso per considerarli validi per il calcolo dellI.B.E. Se queste 5 U.S. fossero presenti con un numero sufficiente di individui, il numero totale di U.S. valide salirebbe a 9, il valore dellI.B.E. potrebbe arrivare a 7 considerando che sarebbe presente il Plecottero Isoperla (in azzurro nella tabella) e quindi la classe di qualit salirebbe a III (ambiente inquinato o sensibilmente alterato). Causa probabile della scarsit di organismi: passaggio recente di una piena, la ricolonizzazione ancora in atto. Responsabile dellanalisi e qualifica: Mattia Trenta

internet: www.geolab-onlus.org e-mail: geolab@geolab-onlus.org

TABELLA PER IL CALCOLO DELLINDICE BIOTICO ESTESO Gruppi faunistici che determinano con la loro presenza lingresso orizzontale in tabella PLECOTTERI Leuctra (1) EFEMEROTTERI (escludere Baetidae e Caenidae) (2) TRICOTTERI (comprendere Baetidae e Caenidae) (2) GAMMARIDI e/o ATIIDI e/o PALEMONIDI ASELLIDI e/o NIFARGIDI OLIGOCHETI o CHIRONOMIDI ALTRI ORGANISMI + 1 U.S. 1 U.S. + 1 U.S. 1 U.S. + 1 U.S. 1 U.S. Tutte le US sopra assenti Tutte le US sopra assenti Tutte le US sopra assenti Tutte le US sopra assenti NUMERO TOTALE DELLE UNIT SISTEMATICHE COSTITUENTI LA COMUNIT 0-1 1 2-5 5 4 4 3 2 6-10 8 7 7 6 6 5 5 4 3 11-15 9 8 8 7 7 6 6 5 4 16-20 10 9 9 8 8 7 7 6 5 21-25 11 10 10 9 9 8 8 7 26-30 12 11 11 10 10 9 9 8 31-35 13* 12 12 11 11 10 10 9 36- 14* 13* -

(1) Nelle comunit in cui Leuctra presente come unica U.S. di Plecotteri e sono contemporaneamente assenti gli Efemerotteri (o presenti solo Baetidae e Caenidae), Leuctra deve essere considerata al livello dei Tricotteri per definire lentrata orizzontale in tabella. (2) Per la definizione dellingresso orizzontale in tabella le famiglie Baetidae e Caenidae vengono considerate a livello dei Tricotteri. - giudizio dubbio: per errore di campionamento, per presenza di organismi di drift erroneamente considerati nel computo, per ambiente non colonizzato adeguatamente, per tipologie non valutabili con lI.B.E. (per esempio sorgenti, acque di scioglimento di nevai, acque ferme). * Valori raggiunti raramente nelle acque italiane TABELLA PER LA DETERMINAZIONE DELLE CLASSI DI QUALIT E DEL GIUDIZIO I valori dellindice sono stati raggruppati in 5 classi di qualit, facilmente visualizzabili in cartografia mediante colori convenzionali, rendendo cos possibile la realizzazione di mappe di qualit utili per lanalisi dello stato delle acque di un bacino, per organizzare i piani di monitoraggio e per valutare nel tempo lefficacia degli interventi di risanamento.

azzurro verde giallo arancione rosso