Sei sulla pagina 1di 4

Giornalino dei Lavoratori della ferrari – coordinato dalla RSU-Fiom-ferrari Anno II – N.

rsufiomferrari@libero.it – formicheoperaie.blogspot.com APRILE ‘09

Colonia penale F149:


grave ritardo dell’organizzazione delle LA SOLIDARIETA’ PER IL
nuove linee di montaggio “California”. GIORNALINO
I lavoratori in assemblea raccontano con CRESCE “SU LA TESTA” IL GIORNALINO
rabbia la forte difficoltà del lavoro DEI LAVORATORI DELLA FERRARI. IN
POCHI MESI SIAMO RIUSCITI A
quotidiano
RADDOPPIARE LE COPIE DISTRIBUITE.
Su queste linee non sembra nemmeno di lavorare. Il presidente
della fiat-ferrari si esprimeva più o meno così parlando ai IL MERITO E’ DI TUTTI I DIPENDENTI
giornalisti della nuova carrozzeria. DELLA FERRARI CHE LASCIANO UN
La verità, oggi, che la produzione della California è in crescita, CONTRIBUTO ECONOMICO AI
sembra molto diversa. Non solo si lavora ma si fa molta fatica. I DELEGATI DELLA FIOM CHE
lavoratori delle linee F149 di Maranello e della Scaglietti di DISTRIBUISCONO IL GIORNALINO
Modena hanno parlato chiaro: “mi hanno dato delle ginocchiere DAVANTI ALLE PORTINERIE.
così da svolgere meglio la mia mansione, sono sempre
inginocchiato”, “Io faccio fatica a trovare il tempo per andare in RINGRAZIAMO TUTTI GLI IMPIEGATI E
bagno… capite che sono una donna che può avere periodicamente GLI OPERAI CHE CREDONO A “SU LA
le proprie esigenze”, un altro poi “ ho dovuto timbrare la qualità TESTA”, ALL’INFORMAZIONE DEI
su degli airbag difettosi”, e ancora “io non so nello specifico LAVORATORI AUTOGESTITA E
quale è la mia mansione” oppure “ ma quale formazione? Mi AUTOFINANZIATA.
hanno messo in linea e mi sono dovuto arrangiare”, “ i tempi di
“SU LA TESTA” HA TANTI SPONSOR:
scorrimento possono variare senza alcun motivo”. Queste sono
solo alcune delle testimonianze che abbiamo raccolto in assemblea SONO TUTTI I LAVORATORI CHE
e da cui si è potuto capire la situazione dei lavoratori della linea FINANZIANO UNA INIZIATIVA VIVA E
“California”. Ora va attivato un confronto con l’azienda in cui si IN EVOLUZIONE CONTINUA.
analizzino seriamente i dati raccolti. GRAZIE A TUTTI
In modo veloce ed efficace sia chiusa la colonia penale F149 e I COLLEGHI CHE CI DANNO LA
riaperto un reparto dove la modernità non è data solo dalle POSSIBILITA’ DI COMUNICARE
attrezzature, ma dalla gestione moderna del lavoro. Il problema
fondamentale nella nuova carrozzeria è la gestione delle linee. Il
vecchio modello dell’arrangiarsi, tipico delle vecchie linee deve AUGURIAMO A TUTTI UN
terminare immediatamente. Se la fiat-ferrari vuole alta qualità del BUON 1° MAGGIO.
prodotto e alta qualità della vita dei lavoratori è urgente che
ascolti i lavoratori e la RSU e riveda alcuni metodi di lavoro prima
che i danni siano incalcolabili.
Novità sulle turnazioni
Ferrari: La "California" segna la fine di un ciclo Nei giorni successivi all’accordo firmato con l’azienda
La Ferrari auto arriva al 2009, anno particolare, una congettura sui ponti collettivi, ci sono state richieste di eliminazione
economica difficile, nel quale l’azienda di Maranello si trova in dei turni da parte dell’azienda. Per la verniciatura la Rsu
un momento cruciale nell’evoluzione industriale. La nuova ha firmato un verbale di accordo con l’azienda che
vettura effettua uno strappo netto con il passato sia in termini di prevede l’eliminazione del turno di mattina, si lavora
stile sia congiuntamente in un neo-sistema di lavorazioni quindi a giornata con un turno pomeridiano.
progettualità sinergie umane. La “california” si presenta Nel reparto sperimentazione veicoli si è passati dal lavoro
differente dalla classica Ferrari, abbandona la monoscocca a giornata alla formula di giornata più turno pomeridiano,
per accelerare lo sviluppo dei nuovi modelli contenendo
telaio-pianale, abbandona l’8 cilindri simmetrico con montaggio
il lavoro straordinario. Siamo anche convinti, però, che
superiore, non è più concepita come vettura corsaiola senza
oltre agli orari, l’azienda abbia bisogno di riorganizzarsi
fronzoli; appare agli appassionati come un coupè con 2 posti
per il futuro. Il semplice fatto che oggi ci troviamo con la
virtuali dietro e tanta elettronica a bordo. sola california a tirare la carretta per il 2009 è un segnale
Il concetto fondamentale rinuncia alle vecchie tecniche di di errori strategici che non sono da imputare solo alla
lavorazione caratterizzate da una forte artigianalità, per crisi, e che non si risolvono risparmiando sui turni!
giungere ad un’azienda pronta a divenire un colosso da 10.000
vetture l’anno. L’azienda si è spinta molto in termini strutturali 25 Aprile: c’è chi commemora lavorando
sull’impiantistica, spinta dall’ascesa Maserati partner storico del Nonostante le palesi difficoltà constatate in alcune aree,
cavallino, ha provveduto nel corso degli anni a costruire nuovi nelle quali si verifica un sempre più tangibile esubero di
impianti per verniciatura e meccanica, razionalizzato processi personale, nonostante oltre 80 precari rischino di perdere il
produttivi, studiando sistemi di coesione produttiva al fine di posto di lavoro da qui a giugno; in alcuni reparti si
incrementare la produttività aziendale. L’ultimo investimento continua a perseverare con lavoro straordinario fuori
faraonico riguarda la carrozzeria nella quale viene compiuto controllo. Il caso eclatante si verifica con presenza di
l’assemblaggio della maestranze all'interno dell'area Carrozzeria sabato 25/04.
Non ci appassiona e non scandalizza più il solito sabato
vettura, concepita solo per
lavorativo, ci lascia allibiti che capiti il giorno nel quale si
la “California” ed i suoi commemora la liberazione dal nazifascismo e la nascita
successori. Le nuove linee della Repubblica. Tempo addietro si criticava l'operato di
si presentano estremamente industriali e vari governi che intendevano ridurre le
moderne, l’automatismo festività retribuite, adesso molti lavoratori ci danno una
prende il sopravvento risposta esplicita. Ci lascia sgomenti il forte egoismo nei
sull’ingegno e la solerzia confronti di colleghi che in altre realtà rischiano di perdere
umana, l’artigianalità segna il lavoro. Ma da quello che si sente in giro anche alcuni
il passo all’avvento della sindacalisti, fanno fatica a dare il buon esempio.
produzione in vasta serie. I
riflessi sui lavoratori sono evidenti, maestranze con elevata Chi pagherà la crisi in fiat-ferrari?
specializzazione sono riconvertiti ad effettuare operazioni Qualcuno si chiederà, chi pagherà questa crisi? Allora
singole semplici, in spazi relativamente limitati. Un risponderemo in coro: saranno sempre i soliti!!! Si, proprio
rinascimento del “Taylorismo” all’italiana corroborato dalle così, pagheranno i precari e quelli con qualche problema
esperienze nipponiche. Emergono tuttavia tutte le economico. Insomma quasi tutti, compresi i neo assunti e
contraddizioni che storicamente codesto sistema ha enfatizzato, non.
errori progettuali non individuabili celermente, problemi di Colpa della crisi diranno i padroni, i dirigenti e tutti quei
funzionalità dovuti alla rigidità del sistema, questi problemi cortigiani; dire che è colpa della crisi è facile. Ma è
proprio questa la verità? Io non ci credo!!! Penso che
sono emersi a prodotto ultimato generando forti ritardi nella questa crisi venga da molte scelte sbagliate fatte dai
produzione della vettura. Causa col progredire del tempo manager che credevano di trasformare le linee di
fenomeni di alienazione su alcuni lavoratori dovuti alla montaggio della ferrari in quelle super-veloci, super-
ripetitività delle azioni svolte. rotanti, e scorrevoli di mirafiori o pomigliano d’arco.
La sopraggiunta crisi nel corso del 2009 ci impone di pensare se Pensavano che siccome il giochino funzionava bene,
i tempi per una svolta di tali proporzioni sia corretta; il crollo bastava solo aumentare la produzione, colpire la qualità,
dire stupidaggine alle convention, insaporendo tutto con
della domanda maserati produce nel tempo esuberi preoccupanti una gustosa cena contornata da applausi che spesso si sono
di personale, ci interroghiamo quali siano le modalità per fatti per far piacere al proprio capo.
rilanciare l’industria e il lavoro non solo in ferrari ma nel Così, applauso dopo applauso ecco arrivare la macchina
contesto nazionale. La deduzione tangibile è che le grosse del sogno americano. La california, che visto le cose come
aziende hanno modificato il loro sistema produttivo basandolo vanno resterà un sogno per molti americani. Una macchina
solo sull’assemblaggio, repellendo la fabbricazione quindi la talmente innovativa che perfino i progettisti non ci
ricerca e lo sviluppo di prodotti veramente qualitativi, capiscono nulla. Per ora è certo che questa vettura che
peculiarità che esclusivamente è il fondamento della piccola aveva sbancato a ginevra non ha tutte quelle prenotazioni
impresa che sovente è fornitrice della grossa azienda soprattutto previste e che comunque è riuscita a far crollare le altre
nel settore automobilistico. Questo punto assume un ruolo vetture prodotte a maranello perché inserita sul mercato
fuori tempo. Qui la crisi non c’entra. Questo è un errore
fondamentale per il rilancio dell’economia nazionale, la strategico,punto e basta! A parte la crisi, ci sono altre cose
valorizzazione del lavoro di qualità, investire sul valore umano che hanno prodotto la situazione attuale in ferrari. Lo
convertendo un sistema produttivo superato non solo dalla crisi penso io come tanti altri operai (un semplice operaio)
economica.
Salute e Sicurezza
Dichiarare sempre l’infortunio perché oltre ad essere un vostro diritto, consente
Casco di
protezione
a chi si occupa di sicurezza e si impegna per la prevenzione di discutere e trovare
obbligatoria soluzioni. Non si scambia mai una crescita di carriera professionale occultando
un incidente. Utilizzare l’INPS e la collettività in questo modo è una truffa!!!

Incontro annuale RLS e azienda: puntare sul coinvolgimento


Si è svolto il 30 marzo scorso errori aziendali nel corso del 2008 Fonderia, 22-4-09:
l’incontro periodico tra RLS e azienda. nella gestione della sicurezza in Un guasto al forno che rifornisce il
Con i rappresentanti della direzione azienda. Due esempi su tutti: iniziative metallo alle conchiglie ha causato il
aziendale erano presenti i medici unilaterali come il divieto di utilizzo rovesciamento di oltre 500kg. di
competenti e i Rspp. dei telefoni durante l’orario di alluminio fuso che ha innescato un
Oltre alla panoramica su ciò che i lavoro limitato nei fatti solo alla incendio. L’addetto alla macchina è
medici hanno visto nel 2008, che ci maestranze oppure assenza di rimasto illeso per puro caso. Il
rende la fotografia di un azienda sana, accertamento responsabilità in guasto è stato causato dalla rottura
e oltre alle misure prese dall’azienda merito a effettive negligenze dei di una valvola. L’azienda ha
nel corso del 2008 e illustrate dai preposti a causa della ritardo comunicato un miglioramento del
Rspp, si sono approfonditi metodi di dell’avvenuto soccorso per un sistema delle valvole. Alla
confronto tra RLS e azienda nel corso infortunio avvenuto in fonderia il RSU/RLS il provvedimento
dell’anno scorso e prospettive di 20-5-08. illustrato nei dettagli dall’azienda
lavoro per la prevenzione e la Oltre alla relazione, i RLS hanno fatto sembra convincente.
sicurezza nel corso del 2009. richiesta del documento di valutazione Meno convincente appare
I rappresentanti dei lavoratori per la dei rischi per linee F149, che al l’indisponibilità a determinare per
sicurezza, pur dando un giudizio momento ancora non è stato gli addetti alle conchiglie una
complessivamente positivo consegnato ai RLS. Per il 2009 rotazione definitiva che riduca
sull’operato del 2008, hanno l’azienda ha dato disponibilità alla l’esposizione alle fonti di calore.
sottolineato con preoccupazione come mappatura congiunta dei reparti a Resta tuttavia un impegno
il confronto sulla sicurezza spesso, rischio. Sempre per quest’anno dell’azienda che l’esposizione alle
troppo spesso, sia stato influenzato da l’azienda avrebbe intenzione di ridurre conchiglie non superi le 20 ore
difficoltà di relazioni sindacali che l’orario dell’infermeria per il turno di settimanali. Seguiremo da vicino.
hanno riguardato altri campi (o tavoli) notte ma non a trovato d’accordo i
di confronto. RLS.
Inoltre i RLS hanno insistito perché ci Per quanto riguarda i controlli previsti Sono già 300 i morti sul lavoro nel
sia un coinvolgimento continuativo dalla legge per mansioni a rischio su 2009. Lo ricorda in una nota
sulle misure di prevenzione, sulla assunzione sostanze stupefacenti e Giuseppe Giulietti, portavoce
valutazione dei rischi, sulle iniziative psicotrope, in ferrari è previsto il dell’associazione Articolo21: “Il
aziendali che tendono al controllo ad alcuni lavoratori. Tuttavia contatore che registra i feriti e i
miglioramento della salute dei il confronto va approfondito perché morti sul lavoro ha toccato questa
dipendenti della ferrari. siano solo coloro che effettivamente
notte 300 decessi dall'inizio
I rappresentanti dei lavoratori per la svolgono alcune mansioni ad essere
sicurezza della ferrari hanno allegato al sottoposti ad esami. Soprattutto nel dell'anno, ma secondo stime non
verbale di incontro una breve relazione caso dei carrellisti sarà meglio evitare ufficiali la cifra reale sarebbe
in cui sono fatti esempi concreti di confusioni. superiore…” (fonte: rassegna.it)

Per saperne di più: La seduta del 18 Settembre 2008 della conferenza stato-regioni Non si risparmia sulle scarpe
sancisce l’accordo su “ le procedure di assenza di tossicodipendenza o l’assunzione di
antinfortunistiche
sostanze stupefacenti o psicotrope in lavoratori addetti a mansioni che comportano
Episodi di preposti che tentano di
particolari rischi per la sicurezza, l’incolumità e la salute di terzi”. Un titolone per dire
mercanteggiare con l’addetto che ha
che chi svolge un certo tipo di mansione viene sottoposto ad esami che verifichino se si
bisogno di scarpe antinfortunistiche
è consumatori di sostanze stupefacenti. L’esame indaga anche sulle abitudini che avete
fuori dall’orario di lavoro. Una formula invasiva per garantire la sicurezza sul lavoro. In
si moltiplicano. Soprattutto oggi,
ferrari saranno obbligati a fare il test i carrellisti e i collaudatori questi ultimi (se hanno
visto il contenimento delle spese,
patente c-d-e…). Il test verrà effettuato in azienda dal medico con le procedure previste l’azienda è tentata di risparmiare
dalla legge. SVOLGERE IL TEST E’ OBBLIGATORIO SE SI RIENTRA NELLA CATEGORIA A qualcosa anche sulla sicurezza.
RISCHIO PREVISTE DALLA LEGGE. Chi risulta positivo è inviato a fare dei controlli Noi, invece, chiediamo al RSPP di
supplementari al SERT, Intanto è sospeso dalla mansione ma conserva il posto di lavoro. ispezionare le aree di lavoro e di
verificare di persona la situazione.
Verniciatura: la Compagnia del paesello nel principato di Maranello
C’era una volta, questo si poteva dire, c’era una volta un
il gran pastore conservò per i più gentili innumerevoli
reparto dove tutti gli amici ei compari si ritrovarono per
mansioni ad hoc. La famiglia si tenne unita: uno faceva il
fondare una colonia denominata la compagnia del
parcheggiatore, l’altro il giardiniere, l’altro il pastore capo
paesello. In questo reparto, dove ogni giorno trascorreva
aggiunto, insomma, una ricca e festosa babele di capi
come una festa, gli amici e le amiche si rincorrevano e
pastori e pastorelli ai quali se uno della plebe chiedeva di
nascondevano tra le scocche cariche e allegre come foglie
cosa si occupasse,
a primavera. E questa
qualcuno rispondeva:
primavera, questo
“ lavoriamo di testa”! Poi
reparto, dove spesso
se lo sventurato popolano
nascevano amori si
si arrischiava a chiedere
chiamava Verniciatura.
approfondimenti, il
Gli amici, questi
pastorello sbottava: “tu
professionisti della
non sai chi sono io”…
mozzarella del paese
Tutti conoscono la storia
crescevano e
della compagnia del
proliferavano; bastava
paesello in verniciatura,
un sorriso, un genere
alcuni hanno provato
alimentare in dono
anche a scriverne un
e…un posto al sole
finale che non sia
ancora ci sarà!
necessariamente lieto.
Per molti c’era un posto,
vista panoramica del paesello e dell’antica torre del caseificio Noi povera plebe delle
bastava essere gentile
linee di lavoro non
col gran pastore.
vorremmo per costoro un
Tanto è vero, che
quando ai tempi brutti, che dai 3 turni si passò al lavoro a lieto fine. Per questo
vorremmo che il finale della storia ci aiutasse a definirlo il
giornata, quando da circa 200 addetti si era passati a 120,
giovane Monaco Polacco: perché si sappia che chi non
53 addetti incarnavano la compagnia del paesello e non
tollera la compagnia del paesello si preoccupa della salute
furono toccati, gli altri, la plebe, si ridimensionata a 67
dell’azienda e delle lavoratrici e dei lavoratori che
lavoratori!
davvero danno un contributo per renderla un simbolo.
Ebbene si, anche nei tempi bui (ma bui per chi?),

COMUNICATO RSU-FIOM-FERRARI

Il 15-4-09, Confindustria insieme a Cisl e Uil hanno siglato a Roma un accordo sul nuovo modello contrattuale; le nuove regole su
cui verranno siglati i contratti del pubblico impiego e del settore privato.
Accordo firmato senza la Cgil e senza i lavoratori. Lavoratori chiamati ad esprimersi sul contenuto dell’accordo nelle scorse
settimane grazie all’iniziativa di consultazione voluta dalla sola Cgil.

Su 3 milioni e mezzo di partecipanti al voto oltre il 96% dei lavoratori ha votato contro l’accordo. Anche alla ferrari oltre
l’83% dei lavoratori ha bocciato l’ipotesi di accordo di Confindustria e di Cisl e Uil.

Nonostante tutto si fa finta di niente. Si calpestano i diritti dei lavoratori, con un accordo che centralizza le decisioni contrattuali,
impoverisce i contratti e svuota di fatto il ruolo delle RSU e dei lavoratori nei posti di lavoro.
Le prime avvisaglie di ciò che si sta preparando lo stanno vivendo, ad esempio, alla Fincantieri, azienda italiana leader nella
costruzioni di navi: il coordinamento nazionale dei delegati della Fincantieri, la RSU, composta da oltre 120 elementi boccia, a
maggioranza, l’ipotesi di accordo. Infatti, oltre alla Fiom, votano contro l’accordo alcuni delegati della Fim. Secondo gli accordi
del 1993, che danno alla RSU la titolarità della contrattazione aziendale, l’ipotesi è bocciata a maggioranza e quindi si dovrebbe
tornare alla trattativa.
Tuttavia le segreterie di Fim e Uilm non mollano. Oltre a non riconoscere la titolarità della RSU non vogliono nemmeno
lasciare votare i lavoratori dell’azienda sull’accordo.
Altro esempio di ciò che sta accadendo è rappresentato dall’azienda GGP, dove Fim e Uilm hanno siglato un ipotesi di accordo
con l’azienda che permette il rinnovo all’infinito dei contratti a tempo determinato per alcuni lavoratori, peggiorando non solo
il contratto nazionale dei metalmeccanici in materia di mercato del lavoro, ma superando addirittura l’accordo welfare 2007 e le
norme europee che regolano la flessibilità del lavoro. La RSU-FIOM-FERRARI ritiene gravissimo l’accordo siglato da
Confindustria e Cisl e Uil, poiché con una decisione imposta dall’alto si tenta di annientare la voce della base, ponendo una pesante
ipoteca sulle regole democratiche nei luoghi di lavoro e nella società.

La redazione dedica questo numero al carissimo Maurizio Pignatti. 40 anni al lavoro sui motori compiuti in
questi giorni! Lo hanno chiamato in tutti i modi: lo psichiatra del carburatore e l’esteta del pistone. Per noi resta
sempre il miglior meccanico, l’artigiano di fiducia, l’uomo a cui non si può negare ne l’affetto ne la parcella!