Sei sulla pagina 1di 67

Associazione Progettazione S t ibil e Partecipata Sostenibile P t i t Societ S i t Internazionale di Biourbanistica

Seminario OPENPISM 2013

Progettazione Partecipata Sostenibile, f ttibilit e Biourbanistica fattibilit Bi b i ti


Marzo Settembre 2013 corsi.progettazionepartecipata.org corsi progettazionepartecipata org www.biourbanism.org info@biourbanism.org

Biourbanistica come nuovo

Antonio Caperna e Stefano Serafini

modello epistemologico

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Perch P h BIOURBANISTICA?
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

PARADIGMA CULTURALE

ECONOMIA, SOCIETA, CITTA

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Biourbanistica
Antonio Caperna, Alessia Cerqua, Alessandro Giuliani, Nikos A. Salngaros, Stefano Serafini

La Biourbanistica ha per oggetto lo studio dellorganismo urbano, inteso come sistema ipercomplesso, lanalisi delle di dinamiche i h interne i t e quelle ll con il suo i intorno t (t (territorio), it i ) nonch h le relazioni che sussistono tra dette componenti. La Biourbanistica considera il corpo urbano come costituito da una molteplicit di livelli interconnessi che si influenzano vicendevolmente in modo non-lineare. Tale caratteristica induce lemergere di propriet complessive non prevedibili attraverso lo studio t di d delle ll singole i l parti, ti ma solo l d dall llanalisi li i dinamica di i dellintero.

Biourbanistica
Antonio Caperna, Alessia Cerqua, Alessandro Giuliani, Nikos A. Salngaros, Stefano Serafini

Questo atteggiamento conoscitivo accomuna la Biourbanistica alle scienze della vita e, pi in generale, a tutte quelle scienze che nel XXI secolo si occupano di sistemi integrati integrati, come la meccanica statistica statistica, la termodinamica termodinamica, la ricerca operativa e lecologia. La similitudine non solo metodologica ma anche nei contenuti (da cui il prefisso Bio) essendo le citt lambiente di vita d ll specie della i umana. D Da qui i il riconoscimento i i t di forme f ottimali tti li rilevabili il bili a diverse scale di definizione (dalla fisiologia fino al livello ecologico) che, attraverso processi morfogenetici, garantiscono loptimum in termini di efficienza sistemica e di qualit di vita degli abitanti. Una progettazione che non obbedisca a queste leggi destinata a creare ambienti antinaturali, ostili allevoluzione degli g individui e al rafforzamento della vita, , nelle sue molteplici p declinazioni.

Bi Biourbanistica b i ti
Antonio Caperna, Alessia Cerqua, Alessandro Giuliani, Nikos A. Salngaros, Stefano Serafini

La Biourbanistica agisce sul mondo reale attraverso una metodologia partecipativo-maieutica, con verifica intersoggettiva (ovvero il benessere percepito e comunicato dagli abitanti) e oggettiva (ovvero le misurazioni sperimentali i li di i indici di i fi fisiologici, i l i i sociali, i li economici). i i) Obiettivo della Biourbanistica quello di fornire un contributo scientifico che concorra: (i) allo sviluppo e allattuazione delle premesse dellEcologia profonda (Bateson) sul piano socio-ambientale; (ii) alla rilevazione e attuazione delle p potenzialit di miglioramento g dellambiente rispetto p ai bisogni g di natura degli esseri umani che vi vivono e del loro ecosistema; (iii) a gestire la transizione dalleconomia dellenergia fossile a un nuovo modello organizzativo della civilt; (iv) ad approfondire in particolare lorganica l organica interazione di fattori culturali e fisici nella realt urbanistica (sociogeometria, studio dei flussi e delle reti, ecc.).

atteggiamento riduzionista:

gli elementi che formano il Mondo si muovono in uno spazio e in un tempo assoluti i fenomeni fisici si riconducono al moto di particelle elementari e materiali causato dalla loro attrazione reciproca visione meccanicistica della natura determinismo d i i , atteggiamento i che h tende d a interpretare ogni fenomeno come la manifestazione di una semplice catena di causa/effetto Conoscenza frammentaria

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Architettura ed urbanistica del XX secolo

FUTURAMA by GM

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


L'organizzazione dello spazio urbano ha evidenti influssi sociali, politici, economici, sanitari, ecc.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

ECONOMIA

ENERGIA

CITTA CITTA
POLITICHE

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


The Scary Beautiful shoes by Leanie van der Vyver-highest heel shoes

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Singapore: Formulated for the Future


Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Liberskind, Museum in Dresda

Societ Internazionale di Biourbanistica

Liberkind Toronto. Ontario Museum

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

spettacolare la forma assunta dal capitale giunto al massimo della propria concentrazione

(G G. Debord, ebo d, La a soc societ e de dello o spe spettacolo aco o, Milano, a o, Baldini a d Cas Castoldi o d Dalai, a a , 2004 00 ) ).

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

The Apollo Pavilion in Peterlee (1999), County Durham (UK)

Cumbernauld town shopping centre Thi was th This the centrepiece t i of f an awarding-winning 1960s new town near Glasgow. It is now largely abandoned. Cumbernauld was named the second crappiest place to live, after Hull, by the Idler magazine

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Torre Velasca, Milano

Pristina, Kosovo, Biblioteca Nazionale

M2, Tokyo, Giappone

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Architecture of Density by photographer Michael Wolf

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

EFFETTI SULLA SALUTE PSICO FISICA PSICO-FISICA

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Stress (Ulrich, 1993) heart rate, blood pressure, relax muscle t tension, i increase i alpha l h waves that th t associated with relaxation. (Ulrich et al., 1991) immune system functioning (Parsons, (Parsons 1991) anxiety, fear, anger, aggression and increased feelings of well begin are common responses to natural settings (Ulrich, 1979, Hartig, Mang, & Evans, 1991) Interaction in natural environments also increase problem solving, creativity, capacity to concentrate and focus (Ulrich, 1993, Katcher& Wilkins, 1993) Enhances feelings of awe, mystery, spiritual p transcendence (Besthorn& ( Saleeby, 2003)
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Quali soluzioni? - il classicismo/vernacolare/falso l i i / l /f l storico? t i ? - il neoneo-funzionalismo? - lindifferenza?

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Elementi Elementi di Biourbanistica Biourbanistica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Ripartire da una epistemologia dellarchitettura, centrandola t d l sulla ll riscoperta i t d dei i bisogni g e delle strutture p profonde umane.

L scienza La i della d ll forma f

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica base scientifica della biourbanistica:

- riformulazione epistemologica p g e paradigmatica p g - scienze della vita come matrice fondativa per larchitettura l architettura e lurbanistica l urbanistica (forma ottimale ottimale, biophilia) - processi morfogenetici - Peer to Peer e Peer to Peer Urbanism - ecologia profonda

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Riformulazione epistemologica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Dallurbanistica alla Biourbanistica


necessaria una riformulazione di ci che a monte, ovvero il corpo inteso come propriet dello zoon aristotelico, lo zoon politikon, cio il vivente cui proprio vivere nella polis, laddove chiaro che la polis un ordine sociospaziale molto preciso in cui politica e citt si realizzano preciso, contemporaneamente e indissolubilmente nellincontro dialettico di uomini capaci di architettare in prima persona la vita pubblica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

COMPLESSITA

oggetti

Nella visione meccanicistica, il mondo un insieme di oggetti. Nella visione classica lattenzione posta sugli oggetti e non sulle loro interrelazioni. Viceversa, nella visione sistemica gli oggetti stessi t i divengono di reti ti di relazioni, l i i i inserite it allinterno lli t di reti ti pi i grandi. di Per P i sistemici i t i i le l relazioni l i i hanno una importanza primaria, mentre i confini degli schemi diventano secondari
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


passaggio: dalle parti al tutto
dalla struttura al processo processo epistemologia network come metafora della conoscenza approssimazione

differente attitudine verso lambiente l ambiente Relazioni Economia and Ecologia verso lintegrazione dal Tecno-sviluppo all allEco-sviluppo Eco-sviluppo
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Concetto di Emergenza (nei sistemi complessi)

Francisco Varela definisce l'emergentismo come quella prospettiva secondo la quale un gran numero di agenti elementari dotati di propriet semplici pu essere messo insieme, anche in modo casuale, per dar luogo a ci che appare a un osservatore come un tutto integrato e significativo, senza la necessit di una supervisione centrale.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Lanalisi delle di dinamiche i h evolutive l ti di un sistema complesso possono essere descritte per mezzo della network science

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Evolution of Modular Coherence

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

La teoria dei sei gradi di separazione un'ipotesi secondo cui qualunque persona pu essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non pi di 5 intermediari. Tale teoria stata proposta per la prima volta nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy in un racconto breve intitolato Catene

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

LIFE SCIENCES
Radici biologiche g dellarchitettura e dellurbanistica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

La biourbanistica: - non promuove la sterile imitazione di forme naturali,

- ma cerca di comprendere in che modo ci si connette a determinate forme e strutture geometriche

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

la biologia alla quale la biourbanistica fa riferimento ha una diversa base epistemologica p g ( (Caperna, p Serafini, 2013) - ruolo delle leggi gg fisico-chimiche nei sistemi viventi (periodicit biologica, auto-evoluzione) - leggi della forma - integrazione sistemica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Perch alcune forme costruite assomigliano a forme biologiche? Quali tipi di forme costruite corrispondono ai modelli biologici? Gli esseri umani sono predisposti neurologicamente e psicologicamente con alcuni tipi di forme? Gli esseri umani sono predisposti per costruire alcuni tipi di forme? Forme non consoni a queste geometrie possono danneggiare il nostro sistema neurovegetativo?
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

La vita ha utilizzato le stesse leggi generative per dar forma a minerali minerali, piante ed animali
(Antonio Lima-de Faria)

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

OMOLOGIA
strutture con eguale g derivazione, , ancorch diversa funzione

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Una chiocciolina a spirale del genere Panorbis. Il principio matematico t ti che h presiede i d alla ll sua forma f lo l stesso t di quello che genera le spirali galattiche (torsione centrale durante uno sviluppo radiale)
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Disegni g ramificati nella formazione di strutture: 1- scarica elettrica; 1 2- sezione della radice di una pianta; 3 - Stella marina Gorgonocephalus; 4 - sezione del braccio di A t d (Echinoderma Antedon E hi d ) ).
(Da Lima-de-Faria,1988)
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

In the side-by-side images above, the photo on the left shows a city as seen by b astronauts t t on the International Space Station, and then photo on the right shows a photo of a neuron imaged with fluorescence microscopy One is microscopy. massive and seen from a grand scale, while the other is microscopic and cannot be seen by the human eye, yet they look strangely similar in their structure.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

La geometria frattale si pu applicare anche nel campo biologico-scientifico

Nel corpo umano strutture riconducibili a frattali sono osservabili nei neuroni e nelle fibre nervose, nel muscolo cardiaco, nei vasi sanguigni, nellintestino e nell nell nell albero bronchiale.
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Gloucester, cattedrale, chiostro

Granada : Alhambra

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Similar Patterns of Inefficient Vessel Formation. Left. Shows normal (A) versus tumorelicited (B) blood vessel pattern, illustrating differences in design efficiency. efficiency
Photomicrograph by L.Heuser and R. Ackland, University of Louisville School of Medicine.

Left. shows traditional development with street grid pattern, compared to sprawl development. The possible pathways and distance from location A to location B is indicative of differences in distribution efficiency. Satellite images courtesy of Google 2008, Tele Atlas.
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

lo studio sistemico dei processi morfogenetici introdotto da Wolpert permette tt di comprendere d ef facilitare ilit l le connessioni vitalizzanti interne al sistema, e quindi quelle fra uomo e ambiente, operando a vari livelli sulla geometria dello spazio.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

PEER TO PEER & PEER TO O PEER URBANISM S (P2PU)

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Peer to Peer designa tutti quei processi che mirano ad accrescere e diffondere i processi p partecipativi di utenti strutturati su di una base equipotenziale q p e di oloptismo p
B Bauwens in i The Th Political P liti l E Economy of fP Peer P Production d ti

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Bauwens in The Political Economy of Peer Production (disponibile online) un nuovo modello di produzione strutturato sulla libera cooperazione p di p produttori che hanno accesso ad una forma di capitale distribuita un nuovo modello di governance strutturato su processi non pi regolati dal mercato ma dalla stessa comunit di produttori; un nuovo modello di propriet, differente sia da quello privatistico che da quello pubblico strutturato sul concetto di rendere il valore un qualcosa che sia liberamente accessibile ed usabile su base universale, i l attraverso tt un nuovo regime i di propriet i t comune

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


gli g esseri umani hanno il diritto di scegliersi g lambiente in cui vivere. lurbanistica l urbanistica Peer-to-Peer Peer to Peer deve generare e diffondere conoscenza, teorie, principi, tecniche e pratiche costruttive per generare ambienti urbani che rispettino le reali esigenze delluomo. diritto di accesso alle informazioni ambientali e trasparenza del processo decisionale.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

gli abitanti sono portatori di conoscenze, capacit e pratiche che si sono stratificaste nel corso dei secolari. il processo progettuale deve avere un carattere maieutico che deve coniugarsi con le secolari conoscenze degli abitanti. in alcuni casi, dovrebbe essere riconosciuto agli abitanti il diritto allautocostruzione p per ridisegnare g o modificare p porzioni di territorio, di quartiere o labitazione in cui essi vivono.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Architettura biofilica e Biophilic Design

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

L ipotesi di Wilson circa la biofilia L'ipotesi asserisce che gli esseri umani sono predisposti biologicamente a cercare il contatto con complessa p geometria g delle forme naturali delle forme naturali.

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Benefici di ambienti bi fili i biofilici ambientali bi t li Psicologici P i l i i salute l t fisica fi i Socialit S i lit

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


spazio biofilico quello che rinforza la vita e supporta le componenti sociologiche e psicologiche: alleggerisce il carico del nostro sistema cognitivo, aiutandolo a raccogliere e riconoscere pi informazioni nel modo pi rapido ed efficiente; ffi i t favorisce loptimum per il nostro sistema sensoriale in termini di influsso neuromotorio, evitando tanto gli effetti depressivi che quelli eccitanti; indurre un rafforzamento in termini emotivi e biologici a livello neurale; supportare il sistema neuroendocrino e immunologico

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

evidenze scientifiche mostrano che gli esseri umani hanno un collegamento biologicamente fondato con le forme viventi e le recenti ricerche mostrano come il benessere indotto da forme e ambienti biofilici rimandi, per lappunto, l appunto, ad una causa innata (genetica, evolutiva, o pi probabilmente autoevolutiva): il nostro cervello una realt naturale generata secondo le medesime leggi fondamentali del mondo vivente che ci circonda

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Gli ambienti migliori sono dotati di caratteristiche naturo-mimetiche, sono cio i strutturati t tt ti frattalmente f tt l t , l informazione che apportano ricca e ordinata l algoritmicamente

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Il disegno biofilico (biophilic design) stato attuato dai popoli antichi o estranei alla civilizzazione segnica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Il disegno biofilico (biophilic design) stato attuato dai popoli antichi o estranei alla civilizzazione ci ili a ione segnica

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica


Biophilic Design quel design che apprende le leggi derivanti dalle scienze della vita ed attua le stesse in termini di strategie, progresso tecnologico e attraverso una sintassi dello spazio strutturata su patterns patterns in modo tale da: (i) disegnare un ambiente inclusivo per tutti (ii) che rifletta linnata affinit tra uomo e natura (iii) che sia tale da supportare il nostro sistema neurofisiologico, psicologico e biologico e (iv)che rispetti e rafforzi il codice genetico del luogo
Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

CONCLUSIONI

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Numerosi elementi ci portano a sostenere che larchitettura, come comportamento umano e come forma espressiva espressiva, derivi da regole morfogenetiche sottese allordinamento biofisico e biolinguistico. La pratica biofilica impostata da Christopher Alexander Alexander, Nikos A. Salingaros e altri, ha individuato e accumulato una serie di regole generative (connettive) dalleffetto salubre, sia in senso fisiologico che cognitivo

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

Societ Internazionale di Biourbanistica

Fare architettura in loco, con adattiva elasticit progettuale, significa dare corso alla morfogenesi profonda che sta al cuore di ogni ispirazione architettonica autentica e vitale (Alexander, pag. 495; 2004) 2004).

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

E. Mortola, A. Giangrande, P. Mirabelli, A. Caperna (a cura di) PARTECIPAZIONE E ICT, Gangemi Editore, 2013

Antonio Caperna e Stefano Serafini Biourbanistica come nuovo modello epistemologico