Sei sulla pagina 1di 9

Immigrazione.

tre egiziani patteggiano


A pagina quattro www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Il Prefetto Gradone in visita a Canicattini Bagni


A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

SOCIETA

marted 11marzo giugno 2013 Anno XXVI N. Direzione Amministrazione e Redazione: Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 2012 Anno XXV N. 64136 Direzione Amministrazione e Redazione: viavia Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Nello sfoglio in terza posizione lex presidente del Consiglio Edy Bandiera
EDITORIALE

La contesa tra Garozzo e Reale


di Giuseppe Bianca

Si va al ballottaggio
U

Miss Mondo

Adesso per i siracusani sar difficile scegliere al ballottaggio il prossimo 23 giugno il primo cittadino tra lavv. Ezechia Paolo reale e il dr. Giancarlo Garozzo. Una campagna elettorale al veleno che dura ormai da quasi un anno, se si considera che i nostri politici sono in fibrillazione dal mese di luglio dello scorso anno. Un clima elettorale rovente per le note spaccature fra i partiti e accordi strampalati per avere un posto al sole.
A pagina tre

Adesso la scelta sar difficile

na campagna elettorale febbrile tra Giancarlo Garozzo ed Ezechia Paolo Reale che lo d al ballottaggio insieme al candidato sindaco del centrosinistra. Riportiamo lo sfoglio delle sezioni scrutinate che sono 82 su 123 alle ore 21,30, "E' stato premiato un insieme di competenza e indipendenza che abbiamo espresso con la mia candidatura - ha commentato lavv. Ezechia Paolo Reale -. Sono molto emozionato essendo la prima volta in una campagna elettorale.
A pagina cinque

n preda alla disperazione per il frastuono proveniente dal locale pubblico sottostante, unanziana ha imbracciato il fucile da caccia.
A pagina quattro

Condannata lanziana temeraria

La siracusana Giulia Caruso in finale


G

iulia Caruso, ventunenne siracusana , studentessa in Legge , tra le 50 finaliste che il 15 giugno si contenderanno il titolo di Miss Mondo a Gallipoli in Puglia. La finale del 15 giugno sar il trampolino che dar alla vincitrice il l diritto di rappresentare lItalia alla finale di Miss World, in programma il 28 settembre 2013 a Jakarta capitale dellIndonesia.
A pagina quarttordici

11 giugno 2013, marted

Continua il percorso di conoscenza della realt imprenditoriali del territorio siracusano per la Delegazione di Siracusa dellAccademia Italiana della Cucina che ha visitato, per il Simpsio di maggio, il Ristorante I Monasteri Golf Rsort. Il complesso, oggi hotel 4 stelle con centro-benessere e campo golf con 18 buche par 71, immerso nel verde lussureggiante di agrumi, palme, carrubi e ulivi; sorge su quello che fu un antico monastero benedettino, divenuto poi villa; vanta una storia e una bellezza paesaggistica che lo rendono assolutamente unico nel suo genere e deriva dalla ristrutturazione, appunto, di una vecchia dimora nobiliare, immersa nellincomparabile paesaggio dei monti Ibli. Laperitivo sul belvedere ha dato lincipit alla visita che ha previsto, al pranzo, la relazione del Delegato Angelo Tamburini sulla prefazione redatta per il volumetto 140 Maniere di cucinare la carne per i tipi dellEditore Emanuele Romeo, Accademico di Siracusa. E un manuale per tutti gli amanti di una cucina sana e casalinga con preparazioni tradizionali e capisaldi della dieta mediterranea, che raccoglie appunto 140 ricette successive luna allaltra, dai Lessi(9) , ai Fritti(17), agli Umidi(87), ai Pasticci(5) ed infine agli Arrosti di Grasso(21). Nelle 140 ricette tutte le parti dellanimale hanno pari dignit: le scaloppe, le bistecche, il manzo, la coscia, le braciole, le costolette non hanno priorit sulla pancetta, la testa, la lingua, il cervello, le animelle, i granelli, il midollo, la coratella, la trippa, il rognone, il fegato, la milza, la coda, le zampe e la cotenna (del maiale). Angelo Tamburini ha continuato con un feed back sugli aspetti storico-gastronomici della carne nel tempo dalla civilt greco-romana in cui le carni erano considerate cibo per i ricchi e venivano cotte essenzialmente alla brace o su spiedi. nel periodo romano caratteristica, in epoca imperiale, fu la ricerca dello sfarzo e del raro tanto che, oltre ai classici capretti, agnelli, pollame, cacciagione, com-

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

11 giugno 2013, marted

Per i siracusani la scelta sar difficile


140 Maniere di cucinare la carne
Simpsio di maggio della Delegazione di Siracusa dellAccademia Italiana della Cucina
parvero sulla tavola animali come pavoni, pappagalli, fenicotteri, gru un fatto strano che la carne bovina veniva considerata di qualit scadente ed era destinata alle mense pi povere e plebee. subito dopo lanno mille era la selvaggina di grosso taglio che imbandiva le tavoli dei nobili (cervi, cinghiali, bue selvatico) quasi un esplicito simbolo di potere e forza della classe aristocratica. tra il Duecento e il Trecento la cucina di corte cambi gusto e si raffin, portando sulle tavole le carni bianche di allevamento e la piccola selvaggina, come fagiani, quaglie e pernici. Si assistette, pertanto, ad un evidente cambiamento di gusto, che rivelava anche una trasformazione della forma di esercitare il potere: si pass da quella nobilt che si identificava nella guerra e nella forza, alla "nobilt cortese", pi raffinata nei costumi e nellarte di saper vivere. E in questi anni che la carne diventa un vero e proprio valore alimentare, riconosciuto ai cuochi, dai commensali e dalla medicina: nel Medioevo si impose con forza sulle tavole luso gastronomico della carne. Lalimentazione con la carne era riservata ai nobili ma vietata agli appartenenti alle classi subalterne: si riteneva, infatti, che la carne, aumentando il vigore fisico, consentisse ai sottoposti di trovare la forza di ribellarsi ai padroni! Agli inizi del quattrocento si afferma il gusto delle carni bovine, e in Italia molto pi che negli altri paesi europei. Da alcuni documenti e libri la carne di vitella quella maggiormente consigliata dai medici del tempo come la "pi sana vivanda da mettere in corpo". Il cuoco Bartolomeo Scappi, nel suo ricettario, dedica 20 ricette alla carne vaccina e ben 36 alla carne di vitella, sottolineandone cos la supremazia gastronomica.. Il consumo delle carni rimase basso fino alla met dell 800, quando le nuove tecniche di conservazione e di trasporto ne generalizzarono luso. Oggi esistono vincoli nel rispetto della filiera produttiva:un nuovo modus operandi che tiene conto di specifiche norme sanitarie alimentari in cui linsieme delle fasi di produzione e lavorative delle carni considerato proprio una filiera soggetta a ripetuti controlli anche sanitari (dai campi, ai foraggi e mangimi, ecc fino alla fase distributiva) in modo che tale tracciabilit ne costituisca, quasi un valore aggiunto, un ulteriore elemento di sicurezza alimentare. Il Delegato Tamburini ha, infine, concluso Un viaggio nei secoli passati e negli usi che connota levoluzione della Civilt della Tavola nel tempo: un percorso che riafferma che la cucina che non passer mai di moda quella fatta col cuore, quella che poi consideriamo idntitaria e che vogliamo perci, in piena sintnia con lAccademico di Siracusa Editore Emanuele Romeo, con il volumetto140 Maniere di cucinare la Carne tramandare. Un lungo applauso ha sottolineato lapprezzamento e la considerazione per limportante messaggio culturale, proposto proprio nellanno in cui lAccademia Italiana della Cucina ha scelto come Tema: Le carni da non dimenticare; copia del volumetto stato poi donato agli Accademici. Ha fatto seguito il pranzo, in piena sintonia con lassunto: Parmigiana di zucchine al rag di agnello,Verdurine pastellate; Precciatelli ai broccoli arriminati;Trippa alla parmigiana -Polpettine di carne in foglia di limone di Siracusa;Tortino di patata siracusana al finocchietto selvatico; Biancomangiare di mandorla di Avola; in abbinamento con i vini: Nero dAvola IGP SiciliaCusumano Tp e Moscato di SiracusaDon Nuzzo Antiche Cantine Gulino-Sr . Larmonia dei sapori delle materie prime del territorio e larte del Maestro di Cucina Francesco Ingrassia hanno proposto in tavola pietanze gustose ed apprezzate, ben presentate dal Coordinatore di Sala Roberto Paparone e dal Sommelier Gaetano Giudice. Il Delegato Tamburini compiaciuto per la cura nella preparazione e per lattenta esecuzione del servizio ha consegnato il gagliardetto accademico e la vetrofania al direttore de I Monasteri - golf rsort Liliana Sclafani. Adesso per i siracusani sar difficile scegliere al ballottaggio il prossimo 23 giugno il primo cittadino tra lavv. Ezechia Paolo reale e il dr. Giancarlo Garozzo. Una campagna elettorale al veleno che dura ormai da quasi un anno, se si considera che i nostri politici sono in fibrillazione dal mese di luglio dello scorso anno. Un clima elettorale rovente per le note spaccature fra i partiti e accordi strampalati per avere un posto al sole. La prossima amministrazione pubblica, il prossimo Consiglio comunale raccoglieranno uneredit molto difficile oltre che onerosa. Pensiamo alle disastrate casse comunali per renderci conto di quello che il prossimo primo cittadino e la sua amministrazione dovranno fare per risollevare le sorti di questa nostra citt. Occorrono idee, serve un piglio battagliero, serve in una parola un sindaco manager, capace di sapere osservare i numeri del bilancio e nelle sue

EDITORIALE. Adesso si avviano quindici giorni febbrili tra due personalit pronti a scommersi per vincere

pieghe risorse rie per tinuare nare la

In foto, la stanza di rappresentanza del sindaco di Siracusa.

trovare le necessafare cona funziomacchina

amministrativa. Non solo, bisogner che sappia guardare oltre i confini comunali

per portare a casa nuovi finanziamenti europei. E questo lo si potr fare soltanto

mettendo a frutto tutti i progetti che giacciono nei cassetti degli uffici delle varie

amministrazioni pubbliche. Insomma una bella sfida tra i due contendenti lavv. Ezechia Paolo reale e il dr. Giancarlo Garozzo. Infine per ultimo soffermarci della doppia preferenza di genere. Si votato per la prima volta un candidato alla carica di sindaco ed una lista a lui non collegata tracciando un segno sul rettangolo contenente il nome e cognome prestampato, del candidato Sindaco, un segno sul contrassegno della lista e, nelle corrispondenti righe, scrivere il cognome dei candidati al consiglio. I candidati al consiglio votati devono necessariamente appartenere uno al genere femminile ed uno al genere maschile. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Anziana spar il Pub Condannata ad un anno


Gode della sospensione condizionale della pena. I fatti sono accaduti a Canicattini Bagni
In preda alla disperazione per il

11 giugno 2013, marted

Immigrazione clandestina Tre egiziani ricorrono al patteggiamento

frastuono proveniente dal locale pubblico sottostante, unanziana ha imbracciato il fucile da caccia, regolarmente detenuto, scesa da casa ed ha esploso un colpo contro la finestra del pub, ferendo per fortuna lievemente alcuni avventori seduti ad un tavolo per trascorrere la serata. Il fatto, accaduto nella tarda serata del 22 dicembre scorso, stato oggetto di approfondimento in sede di udienza preliminare, al termine della quale, la presunta autrice dellinsano gesto ricorsa al rito del patteggiamento per chiudere la partita con la giustizia. Il Gup del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli, ha applicato la condanna a 1 anno e mezzo In foto, un'aula del tribunale di reclusione a carico di C.S., originaria di Noto di 80 anni. CRONACA La donna, difesa dallavvocato Danilo Calabr, gode della sospensione condizionale della pena. I fatti sono accaduti a Canicattini Bagni, presso un noto pub sito in via XX settembre. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale stazione, intervenuti a seguito della segnalazione di una sparatoria, intorno alle ore 23 gli avventori del locale pubblico hanno udito un botto e la finestra del locale andare in frantumi, Quattro le persone rimaste lievemente ferite dai pallini espulsi da un fucile calibro dodici. Scattate le indagini, gli investigatori hanno subito compreso che il colpo era stato esploso ellambito dei controlli di routine espletati nei porti e approdi del dal cortile interno al palazzo in cui insiste il locale pubbli- Compartimento marittimo, il personale della Capitaneria di Siracusa co. La donna aveva lasciato il ha accertato la pesca abusiva di ricci di mare oltre il quantitativo confucile addossato alla finestra e sentito (cinquanta esemplari) ai pescatori sportivi. La sezione della se nera tornata nella propria Polizia Marittima e Difesa Costiera della Capitaneria infatti, duabitazione al primo piano. In- rante lattivit di monitoraggio del litorale aretuseo, si soffermata terrogati i presenti, i carabinieri in particolare in localit Cuba del Comune di Siracusa, pi volte apprendono quasi subito che il scenario della cattura abusiva dei ricci di mare. Dopo un paziente apfucile era di propriet dellan- postamento i militari della Capitaneria hanno sorpreso due individui ziana, a casa della quale hanno al termine di unimmersione con un considerevole quantitativo di ricci fatto irruzione non senza provo- pescati. I ricci, stimati in oltre tremila esemplari ancora vivi al mocare la reazione dellimputata, mento del sequestro, sono stati rigettati in mare, al largo, nello stesso infastidita dalla presenza degli habitat di prelievo, con la motovedetta CP 832. investigatori. Dalla successiva La vicenda rientra nellambito del fenomeno della pesca abusivaperquisizione, emerso che la mente perpetrata da individui non appartenenti al ceto peschereccio donna custodiva nellarmadio (non iscritti nei registri professionali dei pescatori) che, oltre ad efanche una carabina ed altro fettuare lattivit di pesca con modalit illegali o comunque loro non munizionamento, tutto rego- consentite, solitamente pongono in vendita quanto pescato in maniera larmente detenuto. Da quelle altrettanto illegale, con notevole rischio per la salute dei consumatoindagini scattata la denuncia ri, stante lincertezza sulla provenienza del prodotto ittico venduto e a carico dellanziana, ieri con- sulle modalit con cui esso viene maneggiato, trasportato, conservato e posto in vendita. dannata.

Capitaneria di porto sequestra oltre tremila ricci

re cittadini egiziani sono ricorsi al rito del patteggiamento perch dovevano rispondere del reato di favoreggiamento dellimmigrazione clandestina. Ahmed Bacha di 33 anni, Abd Echafi di 20, Arafa Selin di 24, e Moustapha El Magd di 19, tutti difesi dallavvocato Antonio Lo Iacono, sono stati condannati ciascuno a 2 anni di reclusione oltre al pagamento di 312 mila euro di multa. La condanna stata applicata dal Gup del tribunale, Alessandra Gigli, che ha accolto la specifica richiesta avanzata dalle parti. Linchiesta dello sbarco di immigrati in questione stata coordinata dal pm Antonio Nicastro. Si riferisce allepisodio avvenuto il 19 settembre scorso a Siracusa. Settanta gli immigrati clandestini avevano preso posto su un barcone che approdato a Siracusa. Si trattava di cittadini provenienti dalla Siria e dal Bangladesh, i quali hanno dichiarato di avere pagato somme che variavano tra i 5 e i 10 mila euro per potere prendere posto sul peschereccio che a loro dire era governato dai quattro cittadini egiziani, condannati dal Gup del tribunale di Siracusa. Tutti gli imputati sono stati rimessi gi da qualche tempo in libert.

Una campagna elettorale febbrile tra Giancarlo Garozzo ed Ezechia Paolo Reale che lo d al ballottaggio insieme al candidato sindaco del centrosinistra. Riportiamo lo sfoglio delle sezioni scrutinate che sono 82 su 123 alle ore 21,30, "E' stato premiato un insieme di competenza e indipendenza che abbiamo espresso con la mia candidatura - ha commentato lavv. Ezechia Paolo Reale -. Sono molto emozionato essendo la prima volta in una campagna elettorale. La vittoria morale ma deve essere presa con le pinze". Il suo rivale Garozzo ha dichiarato anticipatamente che non si apperenter con nessuno. La storia degli ultimi 9 anni del Comune di Siracusa mi ha insegnato tanto. Cos Giancarlo Garozzo, candidato Sindaco della coalizione di centrosinistra per le elezioni amministrative di Siracusa. Negli anni di opposizione alle amministrazioni di centrodestra che si sono susseguite e hanno provocato il declino della citt, ho assistito alle peggiori manovre della pi becera politica: rimpasti continui, maggioranze ondivaghe, incapacit di decidere". Un sistema marcio che ha sempre anteposto ai bisogni della citt e dei suoi cittadini gli interessi personali, di cricca e di occupazione sistematica del potere. Questa campagna elettorale continua Garozzo - mi ha permesso di entrare in contatto con una moltitudine di persone, di ascoltare le istanze dei cittadini, di confrontarmi con una Siracusa dinamica, che ha voglia di mettersi in gioco, pronta a rischiare sulla sua pelle. Questa citt merita molto di pi, ha bisogno di unamministrazione nuova, che sappia intervenire con decisione sulle questioni importanti, che sia capace di attuare una politica in grado di dare ossigeno alle imprese, di favorire lo sviluppo, il turismo e la cultura e che metta al primo posto della sua agenda lemergenza sociale che colpisce sempre pi famiglie. Per questo motivo conclude Garozzo ho deciso, in caso di

Nei primi posti Giancarlo Garozzo, Ezechia Paolo Reale, Edy Bandiera Marco Ortisi e Gianni Briante
ballottaggio, di non apparentarmi con nessuno schieramento politico. Siracusa non potrebbe tollerare il contrario. Non siamo alla ricerca di poltrone, n tantomeno disponibili ad occuparle insieme a chi ha scientemente distrutto il sistema socio economico di questa citt, portandola alle condizioni di emergenza attuali. La nostra una proposta di discontinuit e di rottura: non potremmo agire diversamente. Per Ezechia Paolo Reale: "Non In foto, Giancarlo Garozzo 31,63%; Ezechia Paolo Reale 27,18%. ho apparentementi futuri da fare - ha spiegato -. L'ho sempre detto. Ho gi nominato tutti gli assessori della mia futura eventuale giunta quindi non ho merce di scambio. Diverso il concetto per coloro che hanno espresso dei voti in movimenti cittadini che non hanno conseguito il risultato sperato, possono riflettere che vi un altro modo di combattere l'establishment se al ballottaggio comunque andranno le liste civiche". Il messaggio lancia- In foto, Edy Bandiera 20,49%; Marco Ortisi 6,38% to: ai candidati Pane, Briante, La Torre, Greco non resta che riceverlo e tradurlo. Intanto in provincia Antonello Rizza stato riconfermato sindaco di Priolo. Il primo cittadino uscente ha avuto la meglio sul candidato del Centrosinistra, Massimo Toppi. Quasi duemila le preferenze di scarto tra i due. Flop invede del candidato del Movimento 5 stelle, giorgio Pasqua. Nellino Carb stato rieletto In foto, Franco Greco 1,94%; Santi Pane 4,58%. sindaco di Buscemi. Gli 820 elettori (su 1.141 aventi diritto), il 71,87%. Carb ritorna dunque a ricoprire la carica di primo cittadino come fatto nei dieci anni successivi passati e interrotti dalla legislatura

Campagna elettorale si va al ballottaggio

11 giugno 2013, marted

In foto, Pucci La Torre 3,28%; Gianni Briante 5,01%.

In foto, Antonello Rizza e Nellino Carb.

Giansiracusa. Infine a Rosolini si dovr ricorrere al doppio turno per stabilire chi fra Pippo Incatasciato e Corrado Calvo diventer sindaco. E' stato Calvo a riportare il maggior numero di preferenze, mentre

leggermente distaccato Incatasciato. Nulla da fare invece per il candidato del Centrosinistra, Giovanni Giuca e per Pinello Gennaro di Etica, sostenuto dallex on. Pippo Gennuso.

Una Vela siracusana parteciper ad Ancona


La difficile sfida di Liberi diliberi da, il progetto di inclusione sociale, realizzato dalla Cooperativa Tandem

11 giugno 2013, marted

na barca a vela, completamente rimessa a nuovo da un gruppo di ex detenuti ed ex tossicodipendenti, partita ieri mattina dal Circolo nautico Marina Yachting di Siracusa, nel centro storico di Ortigia (Molo Zanagora), alla volta di Ancona per partecipare ai Campionati Mondiali di Vela dAltura - ORC International World Championship - che si svolgeranno dal 21 al 29 giugno prossimi. Si tratta dellappuntamento che annualmente mette a confronto i grandi nomi della vela internazionale, blasonati timonieri ed equipaggi provenienti da tutto il mondo, in un serrato programma di regate che si protrae per unintera settimana. Si conclude cos, con una sorta di viaggio studio, la difficile sfida di Liberi diliberi da, il progetto di inclusione sociale, realizzato dalla Cooperativa Tandem, finanziato dalla Regione siciliana, Dipartimento Famiglia e Politiche sociali. Lintento era proprio quello di riuscire a creare lavoro, e al tempo stesso restituire dignit e capacit a persone in condizioni di svantaggio. Il lavoro insomma, inteso anche come percorso di crescita, di autostima, di autoaffermazione sociale. Alla presentazione dellimbarcazione e dellequipaggio saranno presenti lassessore regionale alle Politiche sociali, Ester Bonafede, il dirigente generale del Dipartimento, Maria Antonietta Bullara, il comandante della Capitaneria di Porto di Siaracusa, capitano di vascello Luca Sancillo, il direttore del progetto Liberi diliberi da, Concetta Carbone. La Marina Dorica di Ancona, il pi grande porto turistico dellAdriatico e uno dei principali in Italia, ospiter ledizione 2013 del pi importante evento velico daltura. Le barche che competono hanno, indicativamente, una lunghezza compresa tra i 9 e i 20 metri e le classifiche vengono redatte secondo un sistema di compensi (rating) messo a punto dallORC (Offshore Racing Congress) che, attraverso modelli matematici, riesce a equiparare le prestazioni di barche con caratteristiche diverse. La flotta di imbarcazioni da regata che rientrano in quella che possiamo definire la classe ORC, conta oltre 7.000 iscritti in 30 paesi del mondo e ha un fitto calendario di eventi, sia a livello nazionale che internazionale.

Questa una comunit sana, una comunit di persone perbene, il vostro sindaco una persona perbene, non dovete piegarvi alla paura e alla minacce dei vigliacchi
uesta una comunit sana, una comunit di persone perbene. Il vostro sindaco una persona perbene e sta facendo il proprio lavoro con grande dignit ed onesta. Non consentiremo che in una terra onesta che ha un suo percorso di legalit, ci si possa piegare alla paura dopo fatti come quelli accaduti al sindaco Paolo Amenta. Lo Stato, le Istituzioni, noi tutti, saremo sempre al fianco di sindaci e di cittadini che si battono per la legalit. Cos il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, questa mattina parlando nellaula consiliare del Comune di Canicattini Bagni, ad amministratori, consiglieri, cittadini e rappresentanti delle Associazioni locali, nel testimoniare al sindaco Paolo Amenta e a tutta la citt, la vicinanza e la solidariet delle Istituzioni e dello Stato, dopo il fallito attentato di venerd scorso ai danni del primo cittadino, quando un ordigno rudimentale, composto da due bombolette di gas da campeggio, e altrettante bottiglie con del liquido infiammabile, collegati ad un tubo con della polvere esplosiva ed una miccia, era stato rinvenuto legato al portone dellabitazione del sindaco. Un ordigno che avrebbe messo a repentaglio la sicurezza del sindaco Amenta cos come quella della sua famiglia. Il Prefetto Gradone, nella visita di questa mattina a Canicattini Bagni, era accompagnato dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Noto, capitano Gennaro Micillo,

Il prefetto Gradone in visita a Canicattini Bagni

11 giugno 2013, marted

In foto, la barca a vela di Liberidi-Liberida.

LAssociazione Mus-e Siracusa, presieduta da Paolo Tralongo, ha concluso il terzo anno del secondo triennio di attivit del progetto Musique Europe che promuove lo stare bene insieme a scuola, attraverso esperienze artistiche interdisciplinari di teatro, musica, arte visiva. Numerose le famiglie e i bimbi che hanno partecipato alle Lezioni Aperte, momento conclusivo del triennio degli incontri con gli artisti Marcella Zindato (teatro) e Cristina Fanara (Musica). Le lezioni aperte si sono svolte nel II Istituto Comprensivo Manzoni di Priolo (Dirigente Enzo Lonero). Le tre classi (62 bambini) che hanno ricevuto gli attestati di partecipazione (IIIA IIIB- maestra Pinella Boscarino; IIIC maestra Maria Santoro) hanno svolto un progetto dal titolo Cera una volta una terra che fu ricoperta di sale a cura della coordinatrice di Mus-e Siracusa Debora Sarta. Attraverso la conoscenza di storie, miti, leggende legate al territorio ed in particolare ai siti di Megara Hyblaea e Thapsos, il progetto Muse ha inteso suscitare nei bambini il desiderio di prendersene cura diventandone i custodi naturali. Laltro Istituto partecipante stato il 1 I.C. Pirandello" di Carlentini con due prime (I A e IB - 47 bambini - maestre Nunziatella Bucello; Maria Rosaria Pulvirenti) con un progetto dal titolo Mi racconti una favola? - Il violinista magico. Il progetto reso possibile grazie alla collaborazione degli Amici di Mus-e Siracusa Erg, Isab, Ance Siracusa, Confindustria Siracusa, In foto, un momento di aggregazione sociale. P.P.C., Ecocontrol Sud, che lo sostengono.

Lezioni aperte concludono il Progetto Mus-e

PROGETTO MUSIQUE EUROPE

In foto, lincontro del prefetto di Siracusa nella comunit pedemontana. dal Comandante della Gradone ha voluto in- scorso, non appena muni, la sua AmminiStazione di Canicatti- contrare in privato il diffusasi la notizia strazione fa per dare ni, maresciallo Seba- sindaco Paolo Amen- del mancato atten- risposte ad un disagio stiano Pappalardo, e ta per rinnovare tut- tato intimidatorio. sociale che cresce dal Comandante della to il sostegno della Al Prefetto il primo sempre pi, mentre Polizia Municipale Prefettura nella bat- cittadino ha rappre- si assiste a fenomeni della citt, capitano taglia per la legalit, sentato lo sforzo che, come quelli di tanti Giuseppe Casella. che aveva gi avuto giorno dopo giorno, Distretti Socio-SaniPrima dellappun- modo di esternare te- nonostante la difficile tari in Sicilia, che non tamento nellaula lefonicamente al pri- situazione economica sono riusciti neanche consiliare, il Prefetto mo cittadino, venerd in cui versano i Co- a spendere le risorse

delle loro triennalit, nel dare servizi alle fasce pi deboli della popolazione dei loro territori. E di come, nello stesso tempo, ha aggiunto Amenta, si lavori per dare speranza di un futuro migliore alle giovani generazioni, attraverso percorsi di sviluppo che passano dalla difesa e dalla valorizzazione delle risorse del territorio, ad iniziare dalla cultura, dalle eccellenze agroalimentari, dal paesaggio, dalle tradizioni. Poi lincontro con le Associazioni, tante quelle presenti, le Forze Sociali, i cittadini, la Giunta ed i Consiglieri comunali. Presenti anche il Coordinatore provinciale delle Associazioni Antiracket, Paolo Caligiore, e i rappresentanti del Presidio canicattinese di Libera, con il quale, ormai da tempo, il sindaco Amenta, lAmministrazione ed il Consiglio comunale, hanno iniziato un impegno comune di legalit e di trasparenza, che lo scorso 27 maggio ha portato allapprovazione, allunanimit, unico Comune in provincia di Siracusa, dellAnagrafe degli Eletti, su proposta di oltre 400 cittadini, cos come prevede lo Statuto Comunale.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

11 giugno 2013, marted

Si svolto nei giorni scorsi un

I negozi giuridici a tutela del patrimonio degli imprenditori

Lappuntamento stato utile per effettuare una disamina per i piccoli imprenditori di vedere tutelati i propri beni in un quadro di corretta organizzazione dimpresa

vita di Quartiere

11 giugno 2013, marted

Nonostante lespletamento della relativa gara dappalto risalga ormai al dicembre dello scorso anno non si intravede inizio dei lavori

partecipato seminario tecnico organizzato da Cna Siracusa sui negozi giuridici utilizzabili dagli imprenditori a protezione del proprio patrimonio e sulle modalit idonee al trasferimento dazienda. Relatori dellincontro il dott. Andrea Baio consulente in materia giuridica, il dott. Vito Ancona ed il dott. Piero Rundo entrambi dottori commercialisti. Lappuntamento stato utile per effettuare una disamina sulle modalit idonee per la sviluppo delle attivit dimpresa correlate alla necessit per i piccoli imprenditori di vedere tutelati i propri beni in un quadro di corretta organizzazione dimpresa. In tal senso sono state affrontate anche le modalit di trasferimento dazienda sia nel passaggio generazionale che nella cessione diretta verificando i casi di affitto, cessione, scissione dazienda ma anche i vari casi di trasformazione finalizzati ad uno sviluppo della stessa. Un momento utile anche per un dibattito connesso alla necessit, da parte delle imprese, di avere strumenti utili per effettuare scelte idonee sia nella fase di creazione dimpresa che nei successivi momenti di crescita, evoluzione e strutturazione ed anche nei drammatici casi di crisi. In questo ultimo caso stata fatta una attenta disamina trattando casistiche specifiche di imprese bloccate da fattori di crisi superabili ed altre inevitabilmente destinate alla chiusura con tutte le complessit connesse, infine un passaggio sulle relazioni che questi negozi hanno nellaccesso al credito. Incontri come questi commenta Gianpaolo Miceli coordinatore delle PMI sono necessari per dare un supporto tecnico ai micro e piccoli imprenditori troppo spesso disattenti a dinamiche fondamentali nella gestione dimpresa. La scelta di far nascere, sviluppare o cessare unimpresa va coltivata e realizzata nella piena conoscenza dei negozi giuridici connessi in un ottica anche di crescita delle nostre aziende. Questo un passaggio di

In foto, il seminario tutela patrimonio e trasferimento azienda CNA. un percorso pi ampio che ci porter a confrontarci su molti altri temi rispetto ai quali la nostra organizzazione vuole essere sempre pi partner delle imprese garantendo loro una adeguata assistenza nella soluzione dei problemi e nella ricezione delle opportunit.

Sabato scorso presso laula magna lIPSIA (Istituto

Siracusa Comitato Provinciale Unicef Convegno: e io sono una risorsa


scriminazione che tenta di relegarli ai margini della societ. Il Rapporto Unicef evidenzia, ancora, la doppia disabilit delle bambine poich tale stato assomma alla differenza di genere la disabilit aggravandone la discriminazione. Presenti allincontro il Dott. Giuseppe Cappello, Referente H dellUfficio Scolastico Territoriale; il Prof. Nello Forte, Assessore Provinciale alle Politiche Scolastiche; lIng. Enzo Buccheri, Sindaco del Comune di Sortino; il Dott. Franco Sciuto, Garante dei Diritti dei Minori del Comune di Siracusa;il Dott. Salvatore Cimino dellAssociazione Disabili; il Dott. Salvatore Risuglia, Presidente Ente Nazionale Sordomuti Siracusa; lavv. Giuseppe Corso, delegato Provinciale Coni che hanno preso la parola per riferire dati e situazioni relativi alla realt siracusana. Particolarmente significativi gli interventi programmati del D.S. del 4I.C. Verga di Siracusa, prof.ssa Giuseppa Garrasi e delle docenti di Sostegno Silvana Gambuzza dellIstituto comprensivo Salvatore Raiti e Concetta Ferrante dellIstituto Alberghiero Federico II di Svevia. Numerosi i dirigenti scolastici, i docenti, gli alunni ed i genitori anche di altri comuni dellhinterland siracusano che hanno seguito i lavori del convegno con attenzione e partecipazione.

UNICEF

Il 21 dicembre 2012

Tiche: In alto mare il restauro della tonnara di S. Panagia


di riqualificazione di questo straordinario ed inestimabile esempio di archeologia industriale di Siracusa. Ma prosegue Fazzina - dallaggiudicazione dei lavori ad oggi sono trascorsi quasi sei mesi senza che il cantiere sia stato aperto e senza che si intravedano spiragli. Un tempo oggettivamente incongruo per non sospettare che ci siano problemi interni alla Soprintendenza che impediscono lavvio dei lavori. Ovviamente continua Fazzina - pi si allungheranno i tempi, maggiore sar il rischio che la struttura subisca gli effetti deleteri degli agenti atmosferici, dellinesorabile trascorrere del tempo e sia vittima di atti vandalici. Per ben due volte ho chiesto al Soprintendete Micali di chiarire gli aspetti della vicenda ma, in spregio alla pi elementare norma di buona educazione e correttezza istituzionale il Soprintendente non si degnato neppure di rispondere. Se mai dovessero iniziare i lavori, la Tonnara rischier di trasformarsi nellennesima cattedrale nel deserto. Il progetto, oltre a creare gli allacci per le utenze prevede, infatti, un intervento sulla struttura ma non sullarea circostante. Senza un progetto organico dichiara Fazzina - che preveda anche il recupero dellintera area, c il fondato rischio che difficilmente si potr accedere alla struttura restaurata e, cosa ancora pi grave, non stato previsto alcun piano di gestione per il futuro Museo, che l dovrebbe essere realizzato. I finanziamenti europei conclude Fazzina - dovrebbero essere impiegati per creare nuove occasione di lavoro e non per recuperare strutture di enorme pregio culturale e archeologico, per poi lasciarle inutilizzate e non fruibili con grave danno non solo per i potenziali visitatori ma anche per il mancato ritorno in termini occupazionali. Come denunciato da Legambiente, la Tonnara in passato stata oggetto di un primo intervento di recupero costato quasi 10 miliardi delle vecchie lire, ma il complesso venne abbandonato e distrutto da vandali ed intemperie. Il tempo ha vanificato questo primo intervento, facciamo in modo che la storia non si ripeta.n La Tonnara di Santa Panagia situata a nord di Siracusa, nell'omonimo promontorio. Gli stabilimenti esistenti si possono far risalire al Settecento, probabilmente ricostruiti su un precedente impianto a seguito del terremoto del 1693. Fu utilizzata sino agli anni cinquanta quando divenne inattiva a causa dell'introduzione della pesca al tonno con "reti volanti", nonch per l'elevata concentrazione di industrie e raffinerie chimiche. Attualmente la tonnara versa in gravi condizioni di degrado, tuttavia stato predisposto un progetto della Regione Siciliana con i fondi di Agenda 2000 per la ristrutturazione e la trasformazione del sito nel primo Museo regionale Paleontologico, ma allo stato attuale non si riscontrano lavori.

Professionale Statale Industria e Artigianato) Calapso in Via Piazza Armerina Siracusa si tenuto il Convegno e io sono una risorsa ovvero i bambini disabili dallesclusione allinclusione (organizzato dal Comitato Provinciale Unicef di Siracusa) Ha dato il benvenuto al nutrito pubblico presente il Presidente del Comitato Provinciale Unicef di Siracusa prof.ssa Carmela Pace che ha presentato il Rapporto Unicef La condizione dellInfanzia nel mondo 2013 - Bambini e disabilitriferendo sul fenomeno in cifre: circa 93 milioni i bambini -uno su venti tra quelli con meno di 14 anni che sono portatori di disabilit moderata o grave; ed attenzionando particolarmente la situazione in Italia dove i dati pi recenti del MIUR dichiarano 215.590 unit di studenti con disabilit e gli insegnanti di sostegno sono stati 98.000, con una percentuale del 12% rispetto allintero corpo docente; ma purtroppo non sono state eliminate del tutto le barriere architettoniche. Non possiamo sognare un Paese in cui ci sia giustizia sociale ed inclusione se non garantiamo alle persone con disabilit, soprattutto bambini ed adolescenti, la possibilit di esercitare pienamente i loro diritti; uneducazione inclusiva offre, infatti, ai bambini con disabilit, la possibilit di realizzare le loro aspirazioni, combattendo al contempo la di-

stata finalmente espletata la gara dappalto per laggiudicazione dei lavori di restauro della Tonnara di Santa Panagia. Ad aggiudicarsi lappalto stata unAti (associazione temporanea dimprese) con un ribasso a base dasta del 40%, pari quindi a quasi 5 milioni di euro. Cos Fabio Fazzina, gi Consigliere circoscrizionale del quartiere Tiche. Cera, quindi, la fondata speranza che, superata una serie infinita di ostacoli e dopo una lunga e tormentata vicenda legate al contenzioso amministrativo tra lAnce Siracusa e la Soprintendenza - che ha determinato un allungamento dei tempi e la messa in pericolo del finanziamento europeo - potessero finalmente iniziare i lavori

ccanto alla tonnara vi l'oratorio di Santa Panagia, una piccola chiesa rupestre con affreschi ormai illeggibili, dedicata al culto della Madonna. Dopo anni di totale abbandono, un'associazione ambientalista avr la gestione del sito per migliorarne la fruizione e la conoscenza. In Italia la pesca del tonno rosso vanta una antica tradizione e ha ancora una grandissima importanza. in Sicilia stata introdotta dagli Arabi intorno allanno 1000, mentre in Sardegna sin dal 1400, introdotta dagli Spagnoli, che ne avevano imparato luso proprio dagli Arabi. Nel 1600 arriva in Liguria. Nel 1800 ci fu la massima espansione. Nel corso dei secoli sono sorte tonnare in Liguria (Camogli), in Sardegna (Carloforte, l'unica ancora attiva nel Mediterraneo e Portoscuso), in Campania (Conca dei Marini sino al 1956), in Calabria (Palmi) e soprattutto in Sicilia (le pi grandi), con le tonnare di Scopello, Trapani, Capo Granitola, Bonagia, San Vito Lo Capo, Porto Palo e a Favignana. Omero e Plinio scrivono gi sulla pesca del tonno di Sicilia. Gli antichi la praticavano su larga scala, soprattutto a Gibilterra e nell'Ellesponto. Gli arabi l'hanno introdotta in Spagna e in Sicilia. La mattanza fu diffusa in tutta la Sicilia, prova ne sia che su tutto il suo litorale occidentale e orientale anticamente sorgevano tonnare.

Cifre emblematiche della civilt della pesca introdotte dagli arabi

10

11 giugno 2013, marted

Gargallo, Antonello Rizza, lassessore alla Protezione Civile, Giovanni Parisi, e lassessore alle Politiche del lavoro, dott.ssa Lia La Duca, hanno incontrato la cittadinanza per mostrare e spiegare lutilizzo della nuova area di attendamento e container, che nata e che si sta ultimando accanto al Centro Diurno, sito in via Mostringiano. Lampia superficie, secondo le previsioni, sar ultimata ed inaugurata nel giro di un mese circa, in quanto il lungo e tortuoso iter burocratico ha dilatato notevolmente i tempi progettuali preventivati. La sua effettiva apertura, attesa comunque in tempi ristretti, avverr nel momento in cui sar completato anche linterno del fabbricato sito nella suddetta area, entro il quale saranno realizzati degli uffici,

Il sindaco di Priolo

Tributi: Servizi pari alle imposte


In foto, il nuovo parco tematico. alcuni magazzini e so in caso di attivit i servizi igienici. Il calamitosa. La stessa, vasto slargo, lascia- giornalmente, fungeto per anni in colpe- r da zona parchegvole abbandono ed gio per i numerosi inutilizzo, riveste un fruitori del Centro compito indispensa- Diurno, i quali erano bile per lintera citta- spesso costretti ad dinanza, in quanto arrestare lautoveistato completamente colo nellinadatta via attrezzato per lat- Mostringiano, creantendamento e per do non pochi disagi la sistemazione di al traffico veicolacontainer in caso di re, arrecando ci, al eventuali calamit, contempo, un grave sperando sempre di pericolo alla loro innon doverne fare mai columit. utilizzo. In una zona Tutta questarea, adedallelevato rischio guatamente recintata sismico e idrogeolo- e completamente ilgico, risultava estre- luminata per lutilizmamente imprudente zo notturno, potr annon avere a dispo- che essere usufruita sizione unapposita come zona passeggio area da adoperare per i pedoni. Larea come primo soccor- attendamento e con-

Restituire ai cittadini quanto versato in termini di qualit della vita

Santa Lucia: La Dante tra fare impresa e fare cultura


T

tainer- ha precisato il sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza - non ancora completamente conclusa, dunque, tengo a precisare che non ci troviamo in loco per uninaugurazione, bens per una presentazione dellopera alla cittadinanza, che si presenta gradevole e funzionale e rispetta anche un impegno assunto con il Centro Diurno, che necessitava assolutamente di un parcheggio. Larea fa riferimento ad un finanziamento fermo dal lontano 1990, che lattuale Amministrazione comunale riuscita finalmente a sbloccare. Con la speranza che non venga mai utilizzata per tale scopo, larea, comunque, adeguatamente attrezzata per un suo utilizzo in caso di calamit. La stessa pu essere, comunque, adoperata come parcheggio e per il passeggio, in quanto sicura ed attrezzata per la fruizione dei cittadini. Io credo che Priolo non possa essere pi definito un paese dormitorio, in quanto i miei concittadini avranno limbarazzo della scelta se andare a fare due passi a Marina di Priolo, in Pineta, nellarea retrostante al Comune, nel Giardino Tematico vicino alla Basilica di San Foca e, a breve, anche in questaltra piazza vicino al Centro Diurno e in viale Annunziata. La nostra idea quella di restituire ai miei concittadini spazi fruibili e servizi adeguati, in misura delle imposte che essi versano. In ogni zona del paese, stiamo cercando di garantire ai cittadini un segnale di riqualificazione e anche la possibilit di non spostarsi eccessivamente da casa per trascorrere qualche ora di relax.

l Comitato Siracusano della Societ Dante Alighieri ha concluso lanno sociale, che ha avuto come tema Economia ed Etica, con una conversazione su Far della cultura economia presso lAula Magna dellIstituto Tecnico Commerciale Alessandro Rizza. Relatori il dottor Alessandro Giacchetti, Commissario straordinario della Fondazione Inda e gli attori Laura Marinoni e Daniele Pecci, rispettivamente Giocasta ed Edipo in Edipo Re. In questo momento di stagnazione economica in Sicilia il ruolo della cultura diventa determinante, individuando i settori strategici e innovativi che possano da un lato far lavorare le maestranze locali, come avviene durante le rappresentazioni classiche e dallaltro aiutare fattivamente i giovani nella loro fase di progettualit, nella visione pi generale della progettualit economia nella comunit ove essi operano. La Fondazione Inda, ai vertici della gestione culturale e teatrale in Italia, si imposta come modello di impresa cultura di dimensione europea, come ha ben sottolineato il Sole 24 Ore che gi lo aveva fatto notare nel 2008 insieme allo Economist di New York. Dallnno solare 2006 la fondazione ha bilanci in attivo con un incremento di pubblico pagante, per esempio, rispetto ai primi anni della programmazione annuale fino al 300%, dimostrando con i fatti che la cultura pu essere motore delleconomia. La Societ Dante Alighieri nasce nel 1889 grazie a un gruppo di intellettuali guidati da Giosue Carducci e viene eretta ente morale con regio decreto del 18 luglio 1893, n. 347. Oltre un secolo dopo, con decreto legge numero 186 del 27 luglio 2004 assimilata, per struttura e finalit, alle Organizzazioni non lucrative di utilit sociale. Il suo scopo primario, come recita larticolo 1 dello Statuto sociale, quello di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiane nel mondo, ravvivando i legami spirituali dei connazionali allestero con la madre patria e alimentando tra gli stranieri lamore e il culto per la civilt italiana. Per il conseguimento di queste finalit, la Dante Alighieri si affidata e si affida tuttora allaiuto costante e generoso di oltre 500 Comitati, di cui pi di 400 attivi allestero.

anti popoli, un solo mondo, un unico colore di sangue. Questo lo slogan scelto dallAvis comunale di Siracusa per la campagna di integrazione sociale dei concittadini extracomunitari. Sono oltre quattromila i cittadini provenienti da Paesi esteri non facenti parte della comunit europea, stabilmente residenti nella nostra citt; la maggior parte di questi svolge mansioni ed attivit di cura ed assistenza alle persone od altre attivit lavorative di servizio. Il nucleo pi numeroso, pi di ottocento persone, proviene dallo Sri Lanka, ex Ceylon, ed in maggioranza di fede buddista. Proprio questultimo gruppo etnico, in occasione della loro festa religiosa, si riunito nei giorni scorsi ed ha dedicato la giornata celebrativa alla donazione volontaria e non remunerata del sangue, in collaborazione con lAvis di Siracusa. In quarantatre si sono presentati per la donazione dopo essere stati preventivamente

Dai cittadini extracomunitari la maggiore disponibilit nella donazione di emocomponenti


qualit della vita della nostra comunit. Siamo fermamente convinti che lintegrazione sociale passi, anche, attraverso lassimilazione degli stili di vita virtuosi e dei modelli comportamentali solidaristici. La seconda comunit pi numerosa costituita dai soggetti provenienti dal Marocco, con oltre cinquecento residenti; dalla Cina, con pi di duecentocinquanta soggetti e dalla Tunisia, con circa duecento. LAvis ha posto in cantiere diverse iniziative rivolte al coinvolgimento di queste fasce di popolazione, stabilendo un rapporto collaborativo con le figure dei mediatori sociali di lingua madre, in grado di divulgare in maniera comprensibile tutti gli aspetti sanitari e tecnici correlati con il dono del sangue e degli emocomponenti. L'Associazione Volontari Italiani del Sangue o Avis un'organizzazione non lucrativa di utilit sociale (Onlus) costituita da oltre un milione di volontari

Questo nella sostanza lo slogan prescelto da Avis per propria la campagna di integrazione sociale

Citt: Un unico colore di sangue


11 giugno 2013, marted

11

sottoposti ai controlli predonazione di rito e dettagliatamente informati sui requisiti previsti per lidoneit alla donazione, grazie allaiuto del mediatore culturale che ha reso comprensibili le informazioni. Tale risultato si pone in linea con i dati e gli obiettivi di presenza percentuale donatori/popolazione fissati al 5 %. Il presidente

dellAvis, Nello Moncada ed il vice presidente regionale con delega alle tematiche della donazione dei soggetti extracomunitari, Maurizio Gatto, che hanno promosso ed organizzato liniziativa, hanno dichiarato che la presenza di cittadini extracomunitari una realt importante e contribuisce alla produzione di ricchezza ed al miglioramento della

che donano gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue e dalle loro associazioni. Appartiene alla Federazione Internazionale delle Organizzazioni di Donatori di Sangue e alla Civis. Lo statuto su cui si fonda l'Avis dettato dai primi tre fondamentali articoli: l'associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalit, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro: costituita da persone che donano il loro sangue volontariamente, periodicamente, gratuitamente, anonimamente e responsabilmente. Scopo dell'associazione, come fissato dallo Statuto venire incontro alla crescente domanda di sangue, oltre che avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti senza alcuna discriminazione.

Presente fra le autorit intervenute lassessore alla pubblica istruzione dottoressa Rosalia La Duca

Riaperta

Priolo: Riaperta larea esterna del Palatucci


ha riguardato la realizzazione di unampia area a verde, che presenta ora una parte ricoperta con il prato, la quale ha sostituito i precedenti sassolini, poco sicuri per lincolumit degli alunni, e unaltra che ha beneficiato di una messa a dimora di piante ornamentali, che hanno reso laspetto delledificio scolastico maggiormente gradevole e vivibile. La riqualificazione dellarea ha anche previsto linstallazione di un apposito impianto di irrigazione, nonch la destinazione di uno spazio ludico ricreativo, riservato ai giochi per gli alunni, indispensabile per i bambini di una scuola dellinfanzia.Uninaugurazione importante ha affermato il dirigente scolastico del 2 Istituto Comprensivo Manzoni, Enzo Lonero - perch riguarda la necessaria ed indispensabile sistemazione dellarea esterna al plesso Palatucci. Mi reputo contento e soddisfatto delle opere di riqualificazione compiute per le scuole del mio Comprensivo, le quali vantano, in particolare, diversi spazi aperti a disposizione degli alunni. Dopo limportante e recente riapertura della rinnovata palestra del plesso Manzoni, questaltra inaugurazione si presenta altrettanto fondamentale, in quanto consegna alla scuola uno spazio completamente nuovo, che necessitava di essere riqualificato perch non si prestava ad accogliere adeguatamente gli alunni. Pertanto, a nome di questi bambini, dei genitori e degli insegnanti ringrazio lAmministrazione comunale per lelevata sensibilit dimostrata per loccasione.

a Priolo larea esterna al plesso scolastico dellinfanzia Palatucci, afferente al 2 Istituto Comprensivo Alessandro Manzoni. Alla cerimonia hanno preso parte, oltre al dirigente scolastico, prof. Enzo Lonero, ai docenti, al personale Ata e ad un numero cospicuo di genitori e di alunni, anche il sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza, il vicesindaco, Giovanni Parisi, e lassessore alla Pubblica Istruzione, dott.ssa Rosalia La Duca. Dopo circa un anno, a causa di un lungo iter burocratico ha dichiarato il sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza - siamo riusciti finalmente a donare al plesso scolastico Palatucci unarea esterna sobriamente riqualificata. Lopera si aggiunge ad una lunga serie di lavori di manutenzione e

di messa in sicurezza, che abbiamo garantito a tutte le scuole del territorio. Lapertura di questarea riveste unimportante finalit sociale ed educativa, in quanto potr essere usufruita da tutti i bambini della scuola, i quali non disponevano di uno spazio esteticamente confortevole in cui muoversi liberamente. La sistemazione dellarea esterna del plesso scolastico Palatucci

12

Trasferimento tecnologico e innovazione dei processi


Entra nel vivo, con lavvio dello stage nelle aziende siracusane, il progetto POLYMEDA per il trasferimento tecnologico e linnovazione dei processi, cofinanziato dalla Unione Europea nellambito del Programma ENPI di Cooperazione transfrontaliera ITALIETUNISIE 2007-2013. Stamane, nella sede della Provincia Regionale, alla presenza dei rappresentanti della AGC (Autorit di Gestione Comune) e del STC (Segretariato Tecnico Congiunto) della Regione Siciliana, il Presidente Nicola Bono ha dato il benvenuto alla delegazione tunisina guidata da Imed Ammar, coordinatore didattico e Nouha Dallagi, responsabile della comunicazione, entrambi dellUTICA (Unione Tunisina Industria Commercio Artigianato)di Tunisi ed ai venti allievi partecipanti al progetto. Presenti il Vice Presidente della Camera di Commercio di Siracusa, Pippo Gianninoto, il Presidente di Confindustria Siracusa, Aldo Garozzo, il responsabile del CNR di Catania, Concetto Puglisi, il Presidente di Confagricoltura Siracusa, Massimo Franco, il Vice Presidente nazionale della CIA, Fabio Moschella e tanti imprenditori siracusani. Il progetto Polymeda, capofila la Provincia Regionale di Siracusa e partners lUTICA (Unione Tunisina Industria Commercio Artigianato)di Ariana (Tunisi), la Confindustria di Siracusa ed il CNR di Catania, mira a favorire la cooperazione scientifi-

La cooperazione tranfrontaliera tra le imprese siracusane e tunisine

11 giugno 2013, marted

Un progetto cofinanziato dallunione europea e si discuter della cooperazione tranfrontaliera tra le imprese siracusane e tunisine e trasferimento tecnologico e innovazione dei processi.

11 giugno 2013, marted

13

ca e tecnologica tra aziende siracusane e tunisine partendo dallobiettivo di trasferire innovazione agli imprenditori tunisini nella produzione, trasformazione e imballaggio del comparto agro-alimentare. Da un lato lo sviluppo di materiali innovativi (frutto di ricerca avanzata) per il packaging eco-compatibile dei prodotti, dallaltro le tecniche pi avanzate di ICT (innovation comunication tecnology) e di sensoristica e automazione nei processi produttivi. Il progetto ha gi visto lo svolgimento in Tunisia, ad opera di esperti del CNR e di Confindustria Siracusa, di un percorso formativo rivolto agli allievi tunisini (20) finalizzati alla costruzione della figura del Mediatore dellInnovazione. A Siracusa adesso il progetto prevede uno stage della durata di tre settimane durante la quale i 20 allievi tunisini faranno

la conoscenza sul campo delle imprese siracusane, alcune tra le migliori e pi avanzate nel panorama siciliano e nazionale, nel campo agricolo e della trasformazione agro-alimentare di qualit. Visiteranno le aziende agricole F.lli Giardina, Antonino Campisi,

coop ARCO, coop. FARO di Portopalo di CP e Fortunato di Pachino, le Cantine Solacium di Pupillo. Studieranno in locoalcune applicazioni tecnologiche e di sensoristica avanzata che riguardano gli imballaggi e il confezionamento dei prodotti (presso il CNR

di Catania e presso lazienda ISNOW di Melilli). Successivamente prevista a Tunisi lattivazione di uno Sportello per lInnovazione che si propone di fare da tramite sia per il trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca a quello delle imprese sia per esplorare nel tempo la possibilit di creare forme pi o meno permanenti di collaborazione tra imprese di Siracusa e di Ariana nei settori dellagro-alimentare e ittico incrociate con i settori tecnologici innovativi. A tal fine appositi incontri B2B tra imprenditori si terranno in Tunisia. POLYMEDA, avviato nel 2012, si concluder a dicembre 2013 ma con lauspicio di creare sinergie e rapporti economici a vantaggio delle economie tunisina e siracusana. LIntroduzione affidata a Salvatore Mancarella, Dirigente VI Settore Responsabile Progetto POLYMED: Trattasi di un progetto che rientra

In foto, Salvatore Mancarella nel programma 20072013, che mette vicino i paesi frontalieri della Sicilia con la Tunisia. Questo un progetto particolare ritenuto molto importante e strategico per lo sviluppo dei territori da parte della regione Siciliana perch c un partariato ad hoc per quello che si deve fare, mette in contato le imprese agro-alimentari ma soprattutto studia, e per questo c il CNR, perch il partariato composto da Cnr, Confindustria e Provincia per quanto riguarda lItalia, e per quanto riguarda la Tunisia c lUtica che lomonima della Camera di Commercio Italiana. E un partariato, ripeto, forte, perch presuppone un trasferimento per quanto riguarda gli imballaggi agro-alimentari per la normativa UE che in questo momento pone e porr ancora di pi dei criteri molto importanti nellesportazione dei prodotti alimentari. Ecco, quindi creare un mercato comune fra le nostre citt e la Tunisia quello che potrebbe dirsi luovo di Colombo ma di fatto se ne parla, si sono fatti molti annunci, questa volta invece sta succedendo sulserio. Abbiamo fatto gi un incontro in Tunisia, abbiamo trasferito la parte tecnologica, attraverso il Cnr, dei prototipi di imballaggio, facendo una formazione con questi 20 ragazzi che adesso sono qua in Tunisia. Adesso loro vengono qui a vedere le nostre aziende, selezionate appositamente per vedere com il funzionamento. Dopo di che si passa alla joint venture, quindi alla commercializzazione vera e propria del prodotto fatto insieme fra imprese Italiane e imprese Tunisine e questo uno sviluppo per contrastare questa competitivit che ci viene dai paesi asiatici. Il presidente di Confagricoltura Siracusa, Massimo Franco : Noi sicuramente vogliamo ed esigiamo che ci siano delle regole certe. Lunico sistema per avere delle regole certe in Europa che comunque ci confrontiamo con gli altri nostri competitor. E chiaro che quelli la dellarea dei rivieraschi del Mediterraneo, sono quelli che in qualche maniera dobbiamo assolutamente far convincere che c una strategia comune per lagro-alimentare mediterraneo nel mondo. Quindi trovare delle intese, trovare delle sinergie, si pu fare appunto attraverso la formazione. Per questo noi, Confagricoltura stiamo sostenendo questa attivit affinch loro in qualche maniera apprezzano tutte le nostre eccellenze e cercano comunque di adeguare le loro performance non solo operativa ma anche normativa a quelle che sono le vere esigenze dellagroalimentare europea. Confagricoltura ha fatto questa scommessa, gi da tempo sono impegnati in altri paesi, dove sviluppiamo appunto delle intense attivit in cui in qualche maniera si vuol fare privilegiare linteressa del consumatore, linteresse appunto d unagricoltura sempre in linea con quelle che sono le vere esigenze del mercato.

tra le 50 finaliste che il 15 giugno si contenderanno il titolo di Miss Mondo a Gallipoli in Puglia

14

11 giugno 2013, marted

Miss Mondo 2013, Giulia Caruso una siracusana in finale


iulia Caruso, ventunenne siracusana, studentessa in Legge, tra le 50 finaliste che il 15 giugno si contenderanno il titolo di Miss Mondo a Gallipoli in Puglia. La finale del 15 giugno sar il trampolino che dar alla vincitrice il l diritto di rappresentare lItalia alla finale di Miss World, in programma il 28 settembre 2013 a Jakarta capitale dellIndonesia. Tra le ragazze siciliane che partecipano al concorso Giulia lunica rappresentante della Sicilia Orientale, un vanto per la citt di Siracusa. La citt di Gallipoli, come ogni anno, ospiter la Finale Nazionale di Miss Mondo che interesser il periodo 01 Giugno 15 Giugno 2013. Gallipoli, nella tranquillit di una delle pi incantevoli baie della Puglia, rappresenta langolo suggestivo della nostra bella Italia in cui si svolger levento: una perla del nostro Bel Paese di una bellezza moz-

zafiato, in cui vari stili architettonici ed artistici si sono fusi nel corso del tempo, visibili ancora oggi agli occhi del turista. Una cornice eccezionale, turisticamente vivibile, caratteristica e pittoresca, ideale per un evento

estremamente importante e prestigioso. A pieno regime anche la macchina massmediatica della kermesse. Scatter infatti tra gioved e venerd prossimi, la selezione telematica della fascia speciale "Miss

Mondo Web", ideata in collaborazione con tre portali on line di altrettante testate giornaliste nazionali (www.lastampa.it, www.nuovoquotidianodipuglia.it ed www. affaritaliani.it testata giornalistica del portale www.libero.it). Il popolo di internet, infatti, potr scegliere autonomamente votando una sola volta, la loro miss preferita. La somma totale dei voti conseguita da ogni singola miss, sar poi vagliata dalla direzione nazionale del Concorso che decreter la miss vincitrice che verr proclamata con la fascia speciale Miss Mondo Italia Web nel corso della finale nazionale del 15 giugno. La serata sar presentata da Simone Rugiati chef e volto televisivo per la conduzione di cuochi e fiamme e fra gli ospiti, nella citt leccese, si esibir Antonio Maggio, vincitore dellultima edizione di Sanremo Giovani. Per votare la siracusana Giulia Caruso per la conquista della fascia nazionale Miss Mondo web potete collearvi a questo link: http://www. affaritaliani.it/gallery/ miss-mondo-italia-2013foto-delle-finaliste.html http://www.affaritaliani.it/gallery/miss-mon do-italia-2013-foto-del le-finaliste.html.

Ad oggi, afferma lavv. Giovanni Monaca, nessuno a parte una importante realt aziendale che insieme ad altre piccole realt hanno dimostrato di essere vicine al Noto calcio
A qundici giorni dalle dimissioni del Presidente del Noto Mussi, rompe il silenzio il Vice Presidente avv. Giovanni Monaca che fa il punto sulla situazione netina. Come si ricorder, ha affermato il Vice Presidente, al nostro ufficio Stampa e Comunicazione, dopo il susseguirsi di incontri e riunioni con i gruppi di tifosi e parte dellimprenditoria di Noto con lintento di rilanciare il Progetto del Noto calcio con un maggiore coinvolgimento e presenza di forze economiche e finanziarie nuove e soprattutto nuove forme di compartecipazione lanciata dalla societ il Patron Musso non vedendo materializzarsi dalle parole ai fatti tutto ci ha deciso di dimettersi dalla carica di Presidente dellU.S.D. Noto calcio. Mi corre lobbligo di ribadire come ho avuto patrimonio di tutta la citt di Noto ritengo afferma con estrema chiarezza ancora il Vice Presidente che debba essere tutelata non con le parole ma con i fatti. E infatti di ieri il mio incontro con il primo cittadino di Noto, il Sindaco dott. Corrado Bonfanti, a cui ho espresso tutta la mia preoccupazione per il futuro del Noto calcio. Durante la riunione che si rivelata molto proficua, sono state analizzate le varie alternative possibili per un nuovo ciclo, non ultimo, il passaggio della societ ad altri soggetti. Infine, conclude il Vice Presidente Giovanni Monaca, posso assicurare per il bene del Noto calcio e della grande passione che ha animato prima fra tutti i dirigenti di questa societ che sar mia cura adempiere tutti gli atti che si dovessero rendere utili e necessari per il bene del

Calcio serie D. Il Noto e la stessa societ di calcio sono un patrimonio da tutelare, cos rompe il silenzio Monaca

SPORT Siracusa

11 giugno 2013, Marted

15

modo di dichiarare non pi tardi di una settimana addietro che le dimissioni del Presidente Musso sono state un atto dovuto e coerente con quanto affermato e pi volte annunciate gi dallo scorso dicembre quando la squadra sembrava destina alla retrocessione. Ad oggi, continua lavv. Giovanni Monaca, nes-

suno a parte una importante realt aziendale che insieme ad altre piccole realt hanno dimostrato di essere vicine al Noto calcio poi nessuno "come da pi parti annunciato e ventilato" ha veramente di fatto mostrato interesse al rafforzamento del Progetto Noto. Poich il Noto calcio e la stessa societ sono da considerarsi un

Noto verso nuovi investitori che abbiano a cuore le sorti del calcio e di questo straordinario patrimonio della serie D che questa dirigenza ha mantenuto in questi tre anni di partecipazione e che ha proiettato la nostra splendida citt barocca nel panorama calcistico Nazionale che conta. Basta solo citare per dovere di cronaca ,che oggi il Noto rappresenta lunica realt calcistica pi importante della nostra Provincia di Siracusa. Questo a parere del Vice Presidente Avv. Giovanni Monaca qualcosa deve pur significare sia in termini di buona gestione che in termini di grande visibilit che oggi pu godere anche la comunit locale poich tutte le cronache sportive legate al calcio Dilettantistico sono sempre riportate sui massimi quotidiani sportivi Nazionali e Regionali.

Si svolta la Regata Velica 7 Trofeo S. Domenico 4 Trofeo Autorit Portuale Augusta


GIORNO 8 e 9 giugno presso la Base Navale di Augusta, nella Zona di Terravecchia si svolta la REGATA VELICA 7 Trofeo San Domenico- 4 Trofeo Autorit Portuale Augusta, nelle acque del mare di Augusta, tra il Golfo di Brucoli ed il Golfo di Xifonio, questultimo spettacolare teatro sia della partenza che dellarrivo delle splendide imbarcazioni che a vele spiegate solcano la distanza di tredici miglia nautiche. La presidente del Centro Antiviolenza La Nereide , Adriana Prazio, insieme alla Vice del Centro, sig. ra Rita Disco ed alle socie tutte, sono onorate per avere assistito ad uno spettacolo veramente unico ed emozionante. Questanno per la prima volta grazie alla collaborazione con E.N.W. LTD diretta streaming, stato possibile seguire e vedere in diretta la regata su: www.augustaeventi.com e www.poanet.net. Interessanti gli eventi collaterali al XIFONIO VILLAGE presso la base della Marina Militare di Terravecchia, ingresso di via Caracciolo che per loccasione stata aperta al pubblico sia sabato che domenica. Previa iscrizione, gratuitamente, molti presenti hanno partecipato: Velisti per caso visita a bordo delle barche a vela che hanno partecipato alla regata ormeggiate alla banchina dello XIFONIO Village ; La Vela per tutti giro in barca a vela la domenica mattina con la collaborazione della Sezione Velica della Marina Militare. Uno degli Stand stato allestito dal P.A.S.F.A. (Associazione per lAssistenza Spirituale alle Forze Armate), presidente Antonella Pulvirenti e dal Centro Antiviolenza-Antistalking La Nereide, presidente Adriana Prazio. Numerosi (pi di 1.500) sono stati i visitatori, tutti molto interessati tra cui lAmmiraglio Roberto Camerini, Comandante Militare Marittimo in Sicilia, lAmmiraglio Domenico Di Capua, Comandante Comforpat, lAmmiraglio Giuseppe Abbamonte , Direttore Arsenale e il Comandante della Capitaneria di Porto di Augusta Capitano di Vascello Raffaele Macauda . Abbiamo avuto lonore con tutti loro di fare delle foto ricordo e cortesemente ci hanno permesso di pubblicarle. Cogliamo loccasione per ringraziarLi per la loro cordialit e per la stima e la gratitudine dimostrata nei confronti del nostro delicato lavoro . Sono state due giornate, per quanto ci riguarda indimenticabili e per loccasione stato siglato limportante Protocollo DIntesa fra il Centro Antiviolenza La Nereide, nella persona della sig.ra Adriana Prazio, e lAssociazione P.A.S.F.A, nella persona della sig.ra Antonella Pulvirenti. Il PASFA, unassociazione costituita nel 2008 ad Augusta con rappresentanti delle Forze Armate, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia ma che al suo interno accoglie soci appartenenti a tutte le categorie sociali. E una onlus e pertanto apartitica, senza fini di lucro ed opera a sostegno ed in difesa della famiglia e dei suoi valori. In questi anni la Sezione di Augusta intervenuta fornendo assistenza spirituale e materiale a dipendenti della difesa, militari e civili e alle loro famiglie nel territorio di Augusta e della Sicilia. Hanno fornito aiuto e sostenuto le iniziative della sede nazionale e dellOrdinariato Militare. Nel 2006 lAssociazione divenuta ONLUS. Il PASFA riconosciuto dalla Conferenza Episcopale Italiana e fa parte della Consulta Nazionale delle aggregazioni laicali.

16

11 giugno 2013, marted

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it