Sei sulla pagina 1di 9

N

.

3


M
a
r
z
o

2
0
1
3
E
d
i
t
o
r
e

A
S
I

S
e
r
v
i
c
e

s
.
r
.
l
.
5
0

a
n
n
i

L
a
m
b
o
r
g
h
i
n
i

-

L
a
n
c
i
a

A
u
g
u
s
t
a

-

A
l
f
a

R
o
m
e
o

1
6
0
0

T
I

-

C
a
g
i
v
a

E
l
e
f
a
n
t

-

M
o
t
o

N
u
t


-

I
l

m
o
t
o
r
e

d
i
e
s
e
l

i
n

a
v
i
a
z
i
o
n
e

-

R

t
r
o
m
o
b
i
l
e

-

A
u
t
o
m
o
t
o
r
e
t
r

RIVISTA UFFICIALE DELLAUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO


IL MENSILE DI MOTORISMO STORICO PI DIFFUSO IN ITALIA
N. 3 - MARZO 2013 - EURO 5,50 - MENSILE - ANNO LIII
TARIFFA R.O.C. (EX 207B): POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE
D.L. 353/2003 (CONV. 27/02/2004 N46) - ART. 1 COMMA 1, DC/TORINO
50 anni di toro scatenato
Anglo-Parts srl
Vio Alossondro Vol|o 2 l31020 Villorbo [TVJ
Tol. +3 0422 321 500 Fox +3 0422 321 4Z0 solos.|roviso@onglopor|s.com
Apor|o: lunod vonord: 8.30 ollo 12.30 o dollo 13.30 ollo 18.00
Grondo s|ock di ricombi od occossori di quoli|
Ordini online: www.angloparts.com
Qu al i t y P ar t s & S e r v i c e
Ricambi di Qualit
per Auto Classiche Inglesi
LAND ROVER - MINI - JAGUAR - TRIUMPH
MG - AUSTIN HEALEY - MORRIS MINOR
IT
A
L
IA
N
O
O
R
D
I
N
I

O
N
L
I
N
E
Lamborghini
Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.it
LaManovella | marzo 2013 | 7
Il 29 gennaio 2013 la Carta di Torino stata presentata al pubblico con una
conferenza stampa al Museo Mercedes di Stoccarda, unelegante struttura
che, coniugando storia e contemporaneit in linee architettoniche innovative,
ospita unimportante esposizione di auto storiche. La Carta era gi stata rati-
ficata dallAssemblea Generale FIVA di Monaco lo scorso novembre, dopo
unaccurata revisione, durata pi di cinque anni. Il risultato di questo lungo
processo di distillazione una serie di linee guida sintetiche, fornite agli ap-
passionati di veicoli storici di tutto il mondo per indirizzarli e consigliarli nel
complesso mondo della conservazione dei veicoli storici.
Contro la tendenza ad un restauro troppo invasivo, che tende a cancellare la
storicit dei veicoli in nome di una scintillante apparenza estetica, la FIVA ha
promulgato la Carta di Torino, che, stabilendo i confini che separano la con-
servazione, la riparazione e il restauro, spiega limportanza di mantenere in
vita e rispettare la sostanza storica. Occorre aggiungere, inoltre, che la Carta
non si limita ai veicoli, ma coinvolge anche le strutture e gli edifici storici ad
essi connessi, quali fabbriche e circuiti, ad esempio, e gli archivi fotografici e
documentali ad essi dedicati.
Come ha illustrato il Presidente FIVA, Horst Brning, la Carta di Torino non
ha un carattere impositivo e non mira a limitare la libert dei collezionisti,
ma, al contrario, intende guidarli e renderli maggiormente consapevoli del
potenziale racchiuso in questi veicoli, che costituiscono un vero e proprio mu-
seo in movimento e un patrimonio dellintera umanit da trasmettere alle ge-
nerazioni future. Il documento rappresenter una pietra miliare della FIVA
e una tappa importante per ottenere il riconoscimento da parte dellUNE-
SCO, in quanto ha tratto ispirazione da altri documenti accettati da questa
organizzazione internazionale, quali, ad esempio, la Carta di Venezia (1964).
Il consulente Giorgio Andrian, nel corso del suo intervento, ha definito il
futuro processo di collaborazione tra FIVA e UNESCO come un vero e
proprio matrimonio tra due enti che gi parlano la stessa lingua ed hanno a
cuore i medesimi obiettivi, quali la conservazione del patrimonio. Nel corso
dei prossimi mesi, si svolgeranno degli incontri importanti, volti a stabilire un
legame tra queste due organizzazioni internazionali.
Thomas Kohler, coordinatore del gruppo di lavoro per la Carta di Torino, ne
ha riassunto brevemente i punti chiave ed ha ringraziato i suoi collaboratori,
tra i quali spiccano ben due italiani, Alfieri Maserati e Mario De Rosa. Ha
inoltre spiegato che il documento stato titolato alla citt di Torino, perch
proprio l sono stati organizzati da ASI due importanti convegni che hanno
costituito lo spunto iniziale per questo lavoro.
Brning ha infine firmato ufficialmente la Carta, che sar presto corredata
da un vademecum esplicativo per fornire un ulteriore aiuto agli appassionati.
PRESENTATA A STOCCARDA
LA CARTA DI TORINO
LA FILOSOFIA DEL RESTAURO E DELLA CONSERVAZIONE DEI VEICOLI E DELLA LORO STORIA
NOTIZIARIO UFFICIALE DELLAUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO
ASIPRESS
Poich il numero di Certificati di Rilevanza Storica e
Collezionistica richiesti nel 2012 ha superato il numero
di 100.000 determinando un ritardo nel rilascio, lASI ha
provveduto ad emettere un documento sostitutivo del
CRS, fino al rilascio dello stesso, che determini per i
possessori gli stessi diritti derivanti da questultimo.
Si invitano i tesserati interessati a recarsi ai propri Club
per il ritiro del suddetto attestato.
AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I TESSERATI
ATTESTATO SOSTITUTIVO DEL CRS
DA RITIRARE PRESSO I CLUB
MARZO
16 Scuderia Romana La Tartaruga (Lazio - Roma)
23 Club Milanese Auto Moto Epoca (Milano)
24 Old Cars Club (Bari)
24 Classic Car Club Molise (Campobasso)
APRILE
06 AMAMS T. Nuvolari (Lombardia - Mantova)
07 Club Auto Moto Epoca Perugino (Umbria - Perugia)
13 AMS Bagni La Porretta (Porretta Terme - BO)
20 Jaguar Drivers Club Italy (Avezzano - AQ)
20 CAME V. Florio (Sicilia - Palermo)
27 Scuderia Brutia Historic Cars (Calabria - Cosenza)
27 Circolo Automoto Storiche La Spezia (La Spezia)
MAGGIO
04 Topolino Club Firenze (Toscana - Firenze)
04 Veteran Car Club Torino (Piemonte - Torino)
11 CAMEVA (Sarre - AO)
12 SCQ (Cagliari)
MAGGIO
18 Club Autostoriche Rieti (Lazio - Rieti)
18 Veteran Car Club Como (Lombardia - Como)
25 Scuderia Marche (Marche - Macerata)
25 Scuderia Trentina Storica (Trentino Alto Adige - Trento)
GIUGNO
01 Ruote a Raggi (Emilia Romagna - Parma)
01 Musical Watch VCC (Lombardia - Brescia)
08 Altotevere (Citt di Castello)
08 Circolo Veneto Automoto Epoca (Pove del Grappa - VI)
15 Club Romagnolo Automoto Epoca (Imola)
22 Lucania Ancient (Campania - Potenza)
22 Ruote dEp. Riviera dei Fiori (Villanova dAlbenga)
23 Autorevival (Vallo Della Lucania - SA)
LUGLIO
06 Club Salerno Autostoriche (Salerno)
13 Circolo Automotoveicoli dEpoca Marchigiano (MC)
13 OMC Bergamo (Lombardia - Bergamo)
20 Autoamatori Club Novara le Vecchie Glorie (Piemonte)
MARZO
02 CMEF - Osmannoro - Sesto Fiorentino (FI)
23 Club Milanese Automoto dEpoca - Milano
APRILE
13 Circ. Automotoveicoli dEpoca Marchigiano L. Scarfiotti - Recanati
20 CAMS La Spezia - Vezzano Ligure (SP)
27 Club Auto e Moto dEpoca F. Sartarelli (Trapani)
27 Club Jesino Moto Auto Epoca - Jesi (AN)
MAGGIO
04 Il Velocifero - Rimini
04 Aste e Bilanceri - Autodromo del Levante di Binetto (BA)
04 Associazione Mantovana Tazio Nuvolari - Romanore di Borgoforte (MN)
18 Antiche Moto di Brianza - Brivio (Lecco)
18 VCC Bernardi - Villafranca di Verona
25 Lucania Ancient Motors Club - Tito (PZ)
25 Altotevere - Citt di Castello
25 Scuderia Trentina Storica - In attesa di risposta circa il luogo di svolgimento
GIUGNO
08 Nostalgic Car Club - In attesa di risposta circa il luogo di svolgimento
15 Club Romagnolo Automoto Epoca - In attesa di risposta circa il luogo
22 Ruote dEpoca Riviera dei Fiori - Villanova dAlbenga
23 Auto Revival Club - Vallo della Lucania (Salerno)
LUGLIO
06 Bagni della Porretta - Porretta Terme (BO)
06 CSA - Club Salerno Autostoriche - Salerno
13 Veteran Car Club Como - In attesa di risposta circa il luogo di svolgimento
20 ACN Novara - Novara (NO)
Pubblichiamo il calendario provvisorio delle sessioni di verifica - per il 2013 - per il rilascio del certificato di identit e/o Certificato dIdenti FIVA, invitando tutti i club a comunicare
alla Segreteria Generale (anche a mezzo fax al n. 011/8198098) eventuali altre richieste.
CALENDARIO PROVVISORIO 2013
I tesserati interessati a partecipare ad una verifica devono rivolgersi al proprio club di appartenenza il quale, dietro debita
compilazione della modulistica necessaria, invier la stessa alla Segreteria Generale dellASI (improrogabilmente entro e
non oltre 30 giorni prima della data alla quale intendono partecipare) che provveder a inserire la richiesta nella sessione
organizzata dal club pi vicino alla residenza, salvo diverse indicazioni.
Consultare sempre il sito internet www.asifed.it
SESSIONI OMOLOGAZIONE AUTO SESSIONI OMOLOGAZIONE MOTO
ASIPRESS AAA
NOTIZIARIO UFFICIALE DELLAUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO
Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.it
| LaManovella | marzo 2013 8
Sono aperte le iscrizioni alledizione 2013 di ASI Autoshow, grande ra-
duno organizzato direttamente dellASI, che questanno si svolge nellin-
cantevole scenario delle Dolomiti da gioved 10 a domenica 14 luglio.
Fulcro della manifestazione Cortina DAmpezzo, dove fissato il
ritrovo dei partecipanti nella mattinata di gioved 11 luglio per le
operazioni di accreditamento. Tutte le tappe in programma hanno
partenza e arrivo nella rinomata localit turistica del Bellunese, che
si trova in una posizione strategica per raggiungere i passi dolomitici
pi panoramici e le localit pi suggestive delle Dolomiti.
Nelle quattro giornate nelle quali si articola ASI Autoshow i parteci-
panti affronteranno con le loro automobili tutti i passi pi famosi, tra
i quali il Pordoi, il Tre Croci, il Fedaia, il Falzarego, il Giau, il Sella, il
Gardena, il Valparola. Tra le localit che verranno visitate Misurina, le
Tre Cime di Lavaredo, Cana-
zei, Predazzo. Molto sugge-
stiva lultima tappa, che pre-
vede di raggiungere la diga
del Vajont, teatro di una delle
pi grandi tragedie del nostro
Paese. Il costo delliscrizione
per ogni equipaggio di 570
Euro e comprende lospitali-
t dal break lunch di gioved
11 al pranzo di domenica 14
luglio. I posti disponibili sono
limitati a 100 vetture.
ASIAUTOSHOW
Iniziano a giungere presso la Segreteria dellAsi le domande di iscrizione alla
12
a
edizione di ASI Motoshow, grande raduno internazionale che vede le mo-
tociclette esibirsi sul circuito di Varano de Melegari, in provincia di Parma.
La formula la stessa proposta fin dalle origini di questa manifestazione, or-
ganizzata dalla Commissione Manifestazioni Moto: giri liberi in pista in bat-
terie selezionate in base alle categorie di motociclette. Ne nasce un museo
dinamico che permette di vedere e valutare le prestazioni dei mezzi impegnati.
Come sempre prevista una ricca sfilata di campioni del passato, che domeni-
ca mattina daranno vita alla ormai tradizionale parata.
Il pubblico pu assistere alle esibizioni in pista e vivere direttamente con gli
altri appassionati lo spazio dellampio paddock, nel quale vengono esposte le
motociclette. C infatti sempre ampio spazio per la convivialit e lo scam-
bio di impressioni e
di idee. Chi volesse
partecipare pu in-
viare la domanda di
iscrizione stampata
nelle prossime pagi-
ne. Sono ammesse le
motociclette (o i side-
car) costruite entro il
1991. Molto gradite le
ante 1918, che pagano
una tassa di iscrizione
ridotta (50 Euro).
Avr una connotazione internazionale ledizione 2013 del raduno Asi dei
mezzi militari, che si svolger presso la base aerea di Aviano (Pordenone)
dal 4 al 6 luglio durante le celebrazioni della Festa Nazionale Americana.
Levento, organizzato dalla Commissione Veicoli Militari inserito nel
calendario FIVA e sar preceduto da una serie di eventi collaterali che si
svolgeranno nelle settimane precedenti a Pordenone. prevista anche la
presenza di alcuni mezzi agricoli.
PRIMI ISCRITTI
AD ASI MOTOSHOW 2013
A PORDENONE
LASI MILISHOW 2013
A VARANO DE MELEGARI DAL 10 AL 12 MAGGIO
MEZZI MILITARI DAL 4 AL 6 LUGLIO
IL MOMENTO DELLE ISCRIZIONI
Levento annuale organizzato
dalla Commissione Traspor-
ti Civili si svolge questanno in
Abruzzo, con ritrovo a Lanciano,
da venerd 7 a domenica 9 giugno
prossimi. Un grande raduno che
vedr convergere nello splendido
scenario della regione che ospita
il celebre Parco nazionale furgo-
ni, camionette, camion e autobus
per un giro nelle localit pi fa-
mose della regione.
La scheda di iscrizione disponi-
bile sul sito www.asifed.it.
ASI TRANSPORT SHOW 2013
A LANCIANO
IN ABRUZZO DAL 7 AL 9 GIUGNO
La Commissione Nazionale Manifestazioni Auto organizza anche questan-
no corsi per la formazione di cronometristi e navigatori di regolarit. In una
giornata si possono apprendere i rudimenti di questa disciplina, applicando-
li anche in una prova pratica. Queste le date e i luoghi di svolgimento: 2 mar-
zo Palermo; 3 marzo Napoli; 16 marzo Piacenza; 17 marzo Vidor (Treviso);
6 aprile Roma; 7 aprile Firenze. Ulteriori informazioni su www.asifed.it.
TORNANO I CORSI DI CRONOMETRAGGIO E REGOLARIT
33
DOLOMITI
11 - 14 luglio
www.asifed.it


ASI AUTOSHOW 11 14 Luglio 2013

Scheda di Iscrizione
Equipaggio:
Conducente:
Cognome: Nome:
Nato a: il: Mail:
Residente a: CAP: Prov.:
Indirizzo: n: Telefono:
Cellulare: Patente n: Scad.:
Club e Tessera ASI: Taglia: S M L XL XXL
Mail: n. Carta Identit Scad.:
Passeggero:
Cognome: Nome:
Taglia: S M L XL XXL Nato a: il:
Veicolo:
Marca: Modello:
Anno: Targa: N. Certificato Identit (Omologazione):
Comp. Assicurazione: Polizza n: Scad.:
Tutti i campi sopraindicati sono da compilare obbligatoriamente.
Quota di Partecipazione (barrare con un X)
Quota di Partecipazione per n. 2 persone (ospitalit dal Break Lunch del 11/07
fino al Pranzo del 14/07 con Pernottamento in camera doppia/matrimoniale). 570.00
Quota di Partecipazione per n. 1 persona (ospitalit dal Break Lunch del 11/07
fino al Pranzo del 14/07 con Pernottamento in camera singola). 420.00
Modalit e Termini di Iscrizione.
Le richieste di iscrizione dovranno pervenire allA.S.I. Automotoclub Storico Italiano Villa Rey, Strada Val San Martino Superiore
n. 27, CAP 10131 Torino e saranno sottoposte a verifica per laccettazione da parte del Comitato Organizzatore ASI in base alla
rilevanza storica e culturale dei veicoli e comunque fino ad esaurimento dei posti. Le richieste di iscrizione saranno esaminate solo se
saranno correttamente compilate ed accompagnate dalla copia della ricevuta di versamento della quota di partecipazione. I versamenti
dovranno essere effettuati con bonifico bancario a favore di: A.S.I. Automotoclub Storico Italiano c/c. n. 82175 Banca
del Piemonte Agenzia 8 Corso Cosenza 68 / b Torino Iban IT 87 Z 03048 01008 000000082175 dallestero: Iban IT
87 Z 03048 01008 000000082175 Bic-Swift: (BDCPITTT) causale del versamento: QUOTA PARTECIPAZIONE
ASIAUTOSHOW 2013. Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 23/06/2013 (posti disponibili n. 100) IL
PROGRAMMA COMPLETO E SCARICABILE DAL SITO WEB www.asifed.it e POTR SUBIRE MODIFICHE PER
SOPRAVVENUTE NECESSIT. Il sottoscritto dichiara di aver preso conoscenza delle condizioni / regolamento della manifestazione
(consultabile e scaricabile dal nostro sito internet www.asifed.it) e di accettarle per s e per i suoi accompagnatori, senza riserve di sorta,
nonch di uniformarsi alle prescrizioni date dagli Organizzatori nel corso della manifestazione e di rinunciare, nei confronti degli
Organizzatori, a qualsiasi richiesta di risarcimento per danni subiti nel corso dell Evento. Allega foto dellautoveicolo ( anteriore ) e
dichiara, nel caso in cui la richiesta discrizione sia accettata, di partecipare alla manifestazione solo ed esclusivamente con il veicolo
sopraindicato. In osservanza a quanto previsto dal d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, autorizzo il trattamento dei dati personali da parte dell
ASI - Automotoclub Storico Italiano Strada Val San Martino Superiore n. 27, 10131 Torino o da uno stretto collaboratore a ci delegato.
Data Firma
Autodromo di
Varano de Melegari (PR) - Italia
10 - 11 - 12 Maggio 2013
Tel.
+
39 331 4795403 / info@asifed.it - www.asifed.it
ASIMOTOSHOW
12
a
edizione
LaManovella | marzo 2013 |
NOTIZIARIO UFFICIALE DELLAUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO
ASIPRESS
Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.it
13
Novantanni fa iniziava la produzione delle moto BMW. Oggi, la casa
bavarese ai massimi livelli per tecnologia e qualit nel settore. Meri-
to di un interesse e una ricerca continui che passano inevitabilmente
per alcuni importanti modelli realizzati come la R90S, la protagonista
del testo di Antonio Frova. Un vero e proprio spartiacque se si pensa
che, fino ad allora, il cliente BMW era abituato a modelli essenziali
e spartani. La R90S, versione di punta della serie /6 era invece in
grado di condensare in se stessa una quantit di innovazioni tecniche
senza precedenti: il design moderno caratterizzato dalla colorazione
sfumata realizzata a mano con un processo estremamente complesso,
il doppio freno a disco anteriore, il cupolino solidale con la forcella,
il proiettore alogeno e la doppia vocazione per il turismo veloce ma
anche per le corse endurance, come quelle americane dove riscosse
ampio successo. Oltre che compendio storico per, il testo si rivela an-
che utile guida per la manu-
tenzione come suggerisce lo
stesso sottotitolo conoscerla,
sceglierla, restaurarla. Tutto
analizzato nei minimi det-
tagli, considerando perfino
le etichette adesive. Lo sco-
po quello di fornire le basi
per accaparrarsene una bella
esteticamente e in perfetta ef-
ficienza.
Chi sostiene che Roma non abbia niente a che
fare con le automobili, si sbaglia di grosso. Ba-
sta infatti fare un nome per smentire: fratelli
Giannini. Lo sa bene Vincenzo Marchionne
Mattei che ha raccolto in un testo la sua espe-
rienza con gli istrionici preparatori romani.
Quando arrivai la prima volta in officina,
stavo preparando la mia tesi di laurea e mi
sarei dovuto trattenere lo stretto necessario.
Rimasi per molti anni dove ho potuto vivere
i momenti migliori della mia carriera. Dopo un lungo periodo, un incontro
con le eredi di Domenico ha fatto nascere questopera che non solo una
rassegna tecnica delle creature dei costruttori romani. Una storia, quella
di Attilio e Domenico che va molto oltre le 500
preparate, fatta di uomini, racconti e aneddoti,
come quella del farmacista Raffaele Cecchini,
ritratto in copertina al volante di una modesta
MG Magnette preparata dai Giannini e di-
ventata in grado di battere un numero impres-
sionante di record di durata e velocit. E poi i
famosi kit in cassetta con i quali i pi arditi
potevano rendere le proprie Fiat piccole bom-
be, la sana rivalit con Carlo Abarth e la triste
vicenda della cessione alla famiglia Polverelli
negli anni 70. Euro 21, 160 pagine.
MONOGRAFIA SULLA BMW R90S
I FRATELLI GIANNINI
Tre pubblicazioni che abbracciano tutti gli
ambiti del motorismo, ognuno simbolo di
una realt diversa e variegata. stato questo
il presupposto che ha unito in ununica li-
nea guida la presentazione dei testi tenuta
nello stand dellASI sabato 9 febbraio, nel
contesto di Automotoretr 2013, a Lingotto
Fiere. Motociclismo, con il volume dedicato
alla celebre maxi della BMW, la R90S; auto-
mobilismo, con il libro sui fratelli Giannini;
design, con il ricordo di Sergio Sartorelli.
I libri possono essere ordinati presso Asi
Service, telefonando allo 011.8198130 o tra-
mite e-mail asiservice@open.legalmail.it.
CULTURA MOTORISTICA A 360 GRADI
CON I LIBRI PRESENTATI DALLASI
LA MOTOCICLETTA BMW R90S, I FRATELLI GIANNINI E SERGIO SARTORELLI
g
di
pr
co
ri
M
v
s
ficienza.
Per il sesto volume della collana dedicata ai grandi designer della storia dellautomobilismo, il cura-
tore Giorgio Formini, presidente della Commissione Rapporti con le Case Costruttrici, e lautore
dei testi Giuliano Silli, hanno scelto una figura singolare e purtroppo meno nota di altre come quella
di Sergio Sartorelli. Sartorelli Engineer & Designer, realizzato grazie alla preziosissima collabo-
razione della signora Sartorelli - presente alla conferenza dove ha tratteggiato un ricordo intimo,
lucido e toccante, di Sergio - vuole interpretare questo personaggio come una delle pi illuminate
ed eclettiche del design: prima padre putativo della indimenticabile Karmann Ghia, la militanza
in OSI e poi lapprodo agli Studi Futuri di Fiat, dove fu in grado di realizzare disegni estremamen-
te moderni, inizialmente visti con qualche riserva, poi diventati le linee guida per la realizzazione
di modelli come 127 e Ritmo. Un uomo ricordato con stima ed affetto da tutti i suoi allievi, fra i
quali spicca larchistar Walter De Silva che ne ha scritto la prefazione e lo ha ricordato venerd
durante la presentazione della sua biografia.
SERGIO SARTORELLI TRA I MAESTRI DELLA PROGETTAZIONE E DEL DESIGN
P
t
d
d
Euro 21, 112 pagine.
Giorgio Formini.
Antonio Frova.
La signora Sartorelli.
Vincenzo Marchionne Mattei.
Euro 21, 176 pagine, italiano e inglese.
ASIPRESS AAA
NOTIZIARIO UFFICIALE DELLAUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO
Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.it
| LaManovella | marzo 2013 14
Pu la presentazione di due libri de-
dicati al design diventare una sorta
di conferenza sul design. Coloro che
hanno avuto la fortuna di assistere
alla presentazione della biografia di
Walter Maria de Silva conoscono
gi la risposta. La sua opera, pre-
sentata nello stand dellASI nel po-
meriggio di venerd insieme al libro
su Sergio Sartorelli (designer che ha
collaborato con Ghia e che vanta la
paternit della Karmann Ghia, del-
la Ritmo, della 126 e di numerosissi-
mi studi e prototipi), ha attirato lat-
tenzione di decine di appassionati.
Il libro sulla vita di de Silva, scrit-
to dal designer italiano e da Decio
Giulio Riccardo Carugati, riassume
i 40 anni di lavoro di questa star del
design. Unopera - dice Carugati
- che si pu idealmente dividere in
tre sezioni: il suo modo di lavorare,
la vita e linfanzia. Nella parte finale
si parla anche del suo lavoro relativo
ad alcuni oggetti estranei allauto-
mobile.
De Silva nella presentazione ha af-
frontato argomenti che riguardano
soprattutto il suo lavoro attuale:
la collaborazione con Giorgetto
Giugiaro, il grande impegno dello
sviluppo del design di tutti i marchi
del gruppo VW (ben 2.000 persone
dellazienda tedesca sono impiega-
te in questo settore) e le sfide pi
attuali che riguarda il lavoro per la
Porsche e la Ducati. Lavorare su
un progetto come quello della 911 -
dice de Silva - significa dedicarsi ad
unicona del design automobilistico,
dove lestetica deve tenere conto sia
dellemotivit che la vettura deve
trasmettere sia alle sue prestazioni.
Mi ha fatto molto effetto conoscere
le persone che lavorano in Porsche,
cos come allepoca mi aveva im-
pressionato lavorare con gli uomini
dellAlfa Romeo. La Ducati un al-
tro santuario nel quale occorre en-
trare in punta di piedi. Incominciare
a lavorare anche per questazienda
mi ha permesso di conoscere aspetti
legati alle moto che prima non avevo
avuto modo di considerare.
Ad ascoltare le parole di de Silva
cerano anche Stefano Iacoponi, a
lungo responsabile dellingegneria
dellAlfa Romeo, e Filippo Perini,
attuale responsabile del design del-
la Lamborghini. Entrambi hanno
ricordato laffascinante esperienza
vissuta nella genesi della Nuvola,
prototipo concepito allinizio de-
gli anni 90 dal centro stile della
Casa di Arese. E stata - dice
Iacoponi - una ricerca tecnolo-
gica vestita da un bel design.
Un emozionato Filippo Perini
non esita a ricordare il ruolo che
Walter de Silva ha avuto nella
sua vita: Per me - dice il desi-
gner della Lamborghini - Wal-
ter stato come un secondo
padre. Mi ha dato una possibilit e
ora cerco di trasmettere ai giovani
le stesse cose che mi ha insegnato.
Ricordando Sergio Sartorelli de
Silva ha rammentato alcuni episodi:
Sono onorato di partecipare alla
presentazione del libro su questo
designer. Un maestro: ho lavorato
con lui quando ero giovane. Aveva
raccolto leredit della responsa-
bilit del centro stile Fiat da Pio
Manzu. Era precisissimo. Durante
il lavoro di definizione del design
della Ritmo io e un altro designer
avevamo steso il disegno per valu-
tare bene le proporzioni. Lui faceva
degli aggiustamenti millimetrici. E
stato anche determinante per farmi
proseguire la mia carriera di desi-
gner. Ricordo che mi raccontava le
sue difficolt a prendere sonno du-
rante alcuni periodi nel quale stava
ideando una vettura. Io mi chiedevo
se ne valesse la penaperdere il
sonno per un progetto. Dopo suc-
cesso anche a me e ho capito cosa
voleva dire.
OSPITE DONORE SULLO STAND ASI
WALTER DE SILVA: INNO AL DESIGN
e