Sei sulla pagina 1di 6

IL FOGLIO

Redazione e Amministrazione: via Carroccio 12 20123 Milano. Tel 02/771295.1

quotidiano

Sped. in Abb. Postale - DL 353/2003 Conv. L.46/2004 Art. 1, c. 1, DBC MILANO

ANNO XVIII NUMERO 65

DIRETTORE GIULIANO FERRARA

LUNED 18 MARZO 2013 - 1,50

Bergoglio, il prete che insegner al mondo che il cristianesimo una storia semplice (anche senza un polmone)
Prete Come si definirebbe?. Jorge Bergoglio, prete. [1] Applauso Al settantasettesimo voto scoppiato lapplauso. Siamo stati molto felici del risultato. Il Papa ha detto di aver scelto il suo nome in onore di Francesco dAssisi (larcivescovo di New York Timothy Dolan). Jorge Mario Bergoglio avrebbe ottenuto oltre 90 consensi su 115 cardinali [al momento in cui scriviamo i dati ufficiali non sono ancora usciti ndr]. Il nuovo Papa il frutto di un accordo tra il Decano del Sacro Collegio, anche se non elettore, cardinal Angelo Sodano, il cardinale Giovanni Battista Re, la Curia dellattuale segretario di Stato, Tarcisio Bertone, e i cardinali statunitensi. Gli italiani si sono ritrovati uniti solo nel no al cardinale di Milano Angelo Scola (persino i cardinali lombardi gli hanno votato contro). [2] Secondo Franca Giansoldati del Messaggero il merito va tutto a Claudio Hummes, ex arcivescovo di San Paolo del Brasile e gi prefetto della congregazione del Clero, il suo pi grande elettore e amico fidato: Bergoglio lo ha voluto vicino a s in quella occasione [quando si affacciato dalla Loggia ndr] riconoscendo che grazie allinfaticabile e paziente rete tessuta dietro le quinte per giorni e giorni dal porporato brasiliano si creata una piattaforma di consensi tale da poterla immettere in conclave al momento giusto, in caso di stallo, quando i candidati favoriti della vigilia Scola, Scherer e OMalley cominciavano a dare segni di cedimento. [3] Gaffe La Cei, per portarsi avanti, aveva gi preparato un comunicato che esprimeva la gioia e la riconoscenza dellepiscopato e dellintera Chiesa italiana per lelezione del Card. Angelo Scola a Successore di Pietro, un testo inviato per sbaglio pochi minuti dopo lelezione e poi prontamente corretto col nome giusto. Santa Marta Galeazzi sulla Stampa: Per Bergoglio, ora come otto anni fa, il luogo fatale stata Santa Marta. Ma stavolta con risultato opposto. Ci che accaduto mercoled 13 marzo alle 13.30 nella Domus conta pi dei primi scrutini senza esito nella Sistina. Alle fumate nere, infatti, sono seguiti i conciliaboli domestici nella residenza degli elettori. Bertone e Re hanno parlato con Bergoglio garantendogli il loro sostegno. Prima i conclavisti mangiavano e dormivano nella cappella affrescata da Michelangelo, dal 2005 rientrano (in navetta o a piedi) per i pasti e il pernottamento nellalbergo fatto ristrutturare da Giovanni Paolo II. Durante i pranzi e le cene i cardinali discutono liberamente ed entrano in azione i pontieri che offrono una possibile conciliazione tra le diverse fazioni. Otto anni fa, fu proprio nel refettorio di Santa Marta che la partita si chiuse a favore di Ratzinger. Dallultima cena in poi, nella Chiesa le cose importanti vengono decise a tavola, spiega sorridendo un elettore di Ratzinger. [4] Conclave Nel 2005 al primo scrutinio Ratzinger ottiene 47 voti, Bergoglio 10. Al secondo Ratzinger sale a 65 voti e Bergoglio a 35. Il terzo scrutinio assegna a Ratzinger 72 preferenze ma sale anche Bergoglio, che arriva a 40. Ratzinger ha quasi il doppio dei voti di Bergoglio, ma se i sostenitori dellargentino tengono duro possono impedirne lelezione. Invece Bergoglio invita i sostenitori a votare Ratzinger che al quarto scrutinio ottiene 84 voti. [5] Voti A favore di Francesco sarebbero arrivati anche voti dei wojtyliani di ferro. Il cardinale Dziwiz, parlando con alcuni sacerdoti, ha riferito che Francesco, prima di essere un uomo di Benedetto XVI, una figura creata da Giovanni Paolo II al quale deve tutto. Per questo gli chieder di portare la Giornata Mondiale della Giovent in Polonia nel 2015, anno coincidente con il 150 anniversario del battesimo della nazione. Laltro cardinale che Francesco aveva accanto era Vallini, il vicario di Roma. Attraverso una lettera ai romani ha apprezzato la sua fermezza nel condannare i peccati, i comportamenti indegni e le controtestimonianze. [3] Perdono Che Dio vi perdoni! (Jorge Mario Bergoglio ai cardinali che lo hanno appena eletto Papa). Fumata. Alle 19.06 del 13 marzo 2013 dal comignolo della Cappella Sistina si levata la fumata bianca mentre le campane cominciavano a suonare. Sotto la pioggia. Silenzio Un giornalista dalla Cnn al cardinale Dolan. Abbiamo visto una sua foto mentre allargava le braccia in un momento di riflessione... Non avr mica avuto le dita incrociate?. No, anzi aveva lo sguardo incantato verso lalto, come rapito. E chi non lo sarebbe ti guardi attorno e dici Sono nella Cappella Sistina, wow ragazzi. un momento fondamentale camminare con la propria tessera in mano, pensando alla decisione che si presa, metterla in questa bellissima urna, e aspettare che scenda al suo interno. un momento di una profondit unica, suggestivo e coinvolgente allo stesso tempo, anche perch tutto avviene in un silenzio assoluto. [...] Uno non fa altro che pensare notte e giorno. Si impegnati a fare la cosa pi importante del mondo per noi cardinali, (segue a pagina due)

NEL NOME DI FRANCESCO


Non mica male un vescovo descamisado vestito di bianco
H
o un difetto. I papi mi piacciono tutti. Pio XII, sotto il cui regno fui partorito in Roma, ed era vivo ancora perfino Stalin, non lo afferravo, salvo la bellezza sacrale della sua postura e il gesto protettivo delle mani al cielo in San Lorenzo. Poi ho sposato per amore unamericana che lo aveva visitato con la scuola Marymount, la mia Selma che durante la visita, accarezzata che il Papa le ebbe la testa dopo il bacio dellanello, scoppi in pianto per lemozione, la piccina. Inoltre ho letto un paio di sublimi encicliche, quella di cui fu coautore il cardinale Agostino Bea sul metodo storico-critico e quella sulla chiesa come corpo mistico, e sono rimasto pietrificato dalla forza di dottrina. Poi ho letto che gli augurava una rapida morte durante le sue preghiere lo storico del Concilio che ha abolito la continuit con i papi Pii dellotto-novecento, il Vaticano II, quellAlberigo inteso come Giuseppe di cui non disconosco le qualit di erudito e non mi permetterei mai di discutere le credenziali di credente (io che non lo sono): lo storico a me laico ma laudatore della tradizione cattolica stava sulle palle, un po, e cos Pio dodici, come si dice a Roma, sinnalz ancora di pi. Quanto alla campagna merdaiola di Rolf Hochhut e compagnia sulla complicit di Pacelli con la shoah, niente mi pi estraneo del fanatismo settario, perfino quando si manifesta in funzione filosemita e filosionista, e di semitismo e sionismo sono un genuino cultore, devoto anche in questo caso. Luso che della cosa fecero le mezze cartucce progressiste tra gli storici e i parastorici, poi, mi convinse del tutto che Pio aveva fatto bene, con Hitler dico, altro che con Videla. Mi spiace sia morto di singhiozzo e abbia sbagliato archiatra pontificio, quel bastardino che lo fotograf da salma e diede le foto ai giornali. Ecco, vedete. Mi piacciono. Giovanni XXIII, come dissi una volta convivialmente a un esterrefatto direttore dellOsservatore Romano, aveva perso la brocca. Non perch fosse buono o povero, era cattivissimo e ricchissimo, pesante a portarsi sulla sedia gestatoria, carico di ori e luccicante di gioielli nel suo triregno che nemmanco un faraone. Aveva perso la brocca perch succede a tutti, di perderla, e poi le cose, come diceva Machiavelli, si fanno da sole, e il caso le governa. Sicch Giovanni morto al momento giusto per la storia e per la leggenda: lui ha aperto la strada, il profeta, e il successore, Paolo VI, ebbe il compito immane e doloroso di farla, la storia, con un Concilio che appena partito si era imbizzarrito, nella fashion degli anni Sessanta, e con la pretesa di innovare su Pio IX, linventore di Twitter con il suo Sillabo degli errori di quei cretini dei moderni, liberali compresi. Il giudizio limitativo, dunque, ma il discorso della luna e della carezza ai bambini, in apertura di Vaticano II, rester nella storia dello spirito umano, e lodo la sua virt di attore, il suo sentimento di padre universale, la sua vicinanza ai carcerati, laver lui per primo oltrepassato le mura vaticane. Paolo VI, ne vado pazzo. Ho assistito alla sua ultima messa di Natale. Ero a Santiago de Compostela, affetto da un attacco di gotta, quando mor lestate successiva (Murio Pablo era il titolo, se non ricordo bene, del giornale galiziano). Ricordo la sua figura esile, lanello del pescatore pi grande della mano, il fascino ieratico di un papa alla fine dei giorni terreni, un tizio che avevo visto, sotto un sombrero rosso squillante, ritto sulla sua Mercedes, attraversare tra due ali di folla una piazza del mio quartiere romano, Ponte Milvio, nella sua funzione pastorale di vescovo della citt. Paolo era il grande Papa intellettuale, colto, scrittore impareggiabile in un italiano fine come la sabbia chiara dei caraibi, tormentato, innamorato di Maritain e dunque dellincontro con il moderno ma come lui convinto che a mezzo del cammino la chiesa aveva incontrato (segue a pagina tre) il diavolo, che la seduceva.

ANNO XVIII NUMERO 65 - PAG 2

IL FOGLIO QUOTIDIANO

LUNED 18 MARZO 2013

Jorge Mario Bergoglio in unimmagine del 1973


(segue dalla prima pagina)

PRIMA LA MADONNA POI IL SARTO


13 marzo ndr] sono tornato a casa che era luna passata. Ha telefonato il Papa! Voleva salutarci, hanno detto i miei figli Paolo e Cecilia. Mia moglie [Stefania Falasca,, giornalista di 30 giorni, ndr] gli aveva chiesto come avremmo dovuto chiamarlo. Sono sempre padre Bergoglio, ha risposto. [9] Mozzetta Il nuovo Papa si presentato ai fedeli senza la mozzetta rossa. Monsignore, questa la metta lei. finito il carnevale (al Maestro delle celebrazioni liturgiche Monsignor Guido Marini). [9] Croce Io mi tengo la mia croce (rifiutando lofferta del cerimoniere pontificio che voleva sostituire con una croce doro la croce di ferro ricevuta in occasione della sua ordinazione sacerdotale). [10] Mantella La mezza mantella degli ecclesiastici che copre solo le spalle. Agostino Paravicini Bagliani spiega su Repubblica il perch di questo indumento: Perch da almeno sette o otto secoli la figura del Papa rivestita di forma di ogni servizio, autorit su milioni di fedeli, responsabilit di proposte. Non questione di umilt personale. Francesco impone una povert difficile a qualsiasi sovrano vaticano. [46] Francesco/3 I gesuiti sono intellettuali, e san Francesco detestava ogni sapere che non fosse religioso. Non per oscurantismo, ma perch riteneva che anche il sapere fosse uno strumento nelle mani dei ricchi potenti per sottomettere i poveri. Accolse, infatti con dispiacere la notizia che Antonio da Padova entrava alluniversit (Jacques Le Goff, 89 anni, uno dei pi grandi storici del medioevo, che nel 1999 scrisse San Francesco dAssisi per Laterza). [47] Berlina Appena eletto papa, Francesco ha rifiutato la berlina scura targata SCV1 per tornare alla Casa Santa Marta ed salito assieme ai cardinali sul pulmino che nei due giorni di Conclave ha fatto da navetta tra la Sistina e lalbergo vaticano. Ha deciso di mandare in pensione la Mercedes per una semplice vettura di marca tedesca. Dalle foto si evince che si tratta di una Volkswagen. Riposo Ci vediamo presto: buona notte e buon riposo (salutando i fedeli in piazza San Pietro prima di ritirarsi mercoled sera). Notte Giovanni XXIII pass la sua prima notte da Papa dormicchiando, pi che dormendo; Giovanni Paolo I senza chiudere occhio. Di Papa Francesco si sa solo che si svegliato alle 5.30. [12] Sarto Ai suoi, che lo volevano portare subito dal sarto perch labito bianco che ha indossato mercoled sera gli va largo, ha detto: Nemmeno per idea. Prima si prega la Madonna. [13] Law Che non sta per legge. Non voglio che frequenti questa Basilica. Cos Francesco ha liquidato il cardinale Bernard Law, 82 anni, in pensione, accusato di aver insabbiato gli abusi dei preti pedofili nella diocesi di Boston nel 2002. Carlo Tecce: Al Fatto Quotidiano risulta che il pontefice argentino come primo atto di pulizia, sia intenzionato a far trasferire il prelato: in clausura sarebbe perfetto. [49] Benedizione Fuori dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, i ragazzi del liceo Albertelli lo salutano dalle finestre. In strada un giovane si avvicina tenendo per mano la moglie incinta, la benedizione per mio figlio, Padre Santo, Quanto?, Cinque mesi e Francesco poggia la mano sul ventre mormorando una preghiera. [48] Indifeso Non mi servono le guardie, non sono un indifeso (ai gendarmi). Conto Dopo aver pregato la Madonna in Santa Maria Maggiore, il pontefice andato alla Domus Internationalis Paulus VI, in via della Scrofa 70, a Roma, per prendere le sue cose. Era l prima del trasferimento a Santa Marta dove aveva portato il bagaglio. Una sola valigia che si fatto da solo (Viaggia sempre con poca roba: un gilet, due camice e due paia di pantaloni, la cugina Carla). [14] Prima di chiudere la porta della sua stanza, cambia, da solo, una lampadina bruciata, [15] poi sceso nella hall: Quanto vi devo?, Ma Santit sta scherzando? Non vorr mica pagare?. [16] Padre Federico Lombardi: Ha pagato il conto, per dare il buon esempio. [17] Prezzi 85 euro a notte il costo di una camera, pensione completa, per una notte alla Domus Paolo VI. 72,50 a mezza pensione e 60 euro con solo la prima colazione. [18] Ong Se non confessiamo la nostra fede in Ges Cristo diventeremo una ong pietosa e non saremo la Chiesa (papa Francesco, nella Cappella Sistina, presiedendo la prima Messa dopo lelezione al soglio di Pietro, venerd pomeriggio). Francesco Antonio Grana: Predica a braccio con grande semplicit, come un qualsiasi parroco del mondo, dietro lambone, il leggio dove si proclamano le letture della Messa, e non seduto sul tronetto bianco [19]. Soldi Il Papa ha invitato i suoi fedeli argentini a non venire a Roma, per linaugurazione del suo pontificato che si celebrer domani: Risparmiate i soldi e dateli in beneficenza ai bisognosi. [50] Commenti Carlo Verdone scrive sul Messaggero: La Roma dei credenti negli ultimi giorni trasmetteva attesa e smarrimento. Perch il Papa rappresenta una sorta di protezione, di riferimento. Sono convinto che anche un non credente, trovandosi ad avanzare con gli anni verso le fatiche della vecchiaia, non pu non coltivare un frammento di speranza. [...] Mercoled sera, con rapidit sorprendente, ci apparso un uomo che in molti ha ispirato subito una grande fiducia. Soprattutto nei romani, attenti alle tre volte che Papa Francesco ha pronunciato il nome di Roma. Roma intesa come centro della fede, ma anche Roma amata dal nuovo Papa che ha dimostrato da subito un forte legame con la citt. Sentivo ieri al bar tanti commenti. Quelli della gente comune, in genere i pi lucidi e attenti nella loro semplicit. M piaciuto che nun ci aveva lori addosso, come i faraoni. Ber segno!, diceva il barista di spalle mentre preparava il cappuccino per un cliente. Nun era pe gnente emozionato, aggiungeva una signora tarchiata con una busta piena di medicine. Le replicava un segaligno miope sulla settantina: n gesuita, sign. Quelli nun se spaventano manco co le cannonate!. [51] Santini Gi da gioved sera era possibile trovare nelle bancarelle di San Pietro il santino, falso, di Papa Francesco. Il pontefice viene raffigurato a mezzo busto con il colonnato alle sue spalle e la scritta Habemus Papam. Costo 5 euro per limmagine piccola con un rosario in versione mini, 10 per quella grande. Sar lOsservatore Romano a scegliere la foto per il santino originale. Piemontese Di origini piemontesi, il nonno paterno, Giovanni, era di Portacomaro, un paese di duemila anime in provincia di Asti. Aveva un alimentari. Da l il padre, Mario Giuseppe Francesco, poco pi che ventenne [tra i 21 e i 24 a seconda delle fonti ndr], impiegato delle ferrovie, si trasfer a Torino prima di emigrare in Argentina per far fronte alla povert. Con i suoi, fece la traversata sul Giulio Cesare e il 15 gennaio 1929, [20] in unafosa mattina [21] arriv a Buenos Aires, a Paran, dove tre fratelli del nonno avevano aperto una ditta di pavimentazione delle strade. [22] La madre, Regina Sivori, casalinga, anche lei con sangue piemontese e genovese. [23] I due si sono sposati il 12 dicembre 1935. [24] Jorge il primo di cinque figli. Ha due fratelli Alberto Horacio e Oscar Adrian, e due sorelle Marta Regina e Maria Elena. Parenti Mio zio e mia madre avevano tre fratelli ma non ci sono pi. Mia zia Marta ha due figli: Jos Luis, che un altro sacerdote gesuita, e Pablo, insegnante (Jorge Andrs, nipote di Bergoglio, figlio di Maria Elena, 37 anni e una laurea in architettura). I parenti di Bergoglio oggi abitano a Ituzaingo, a 30 km da Buenos Aires. [25] Pap La sorella Maria Elena: Quando pap morto, Jorge si occupato di me, mi sempre stato vicino, mi ha fatto un po da pap, anche se era molto preso dalla sua Compagnia di Ges. Durante il conclave si sono sentiti pi di una volta: Ma di che cosa stesse accadendo in Vaticano non abbiamo discusso mai. Lui non diceva, io non chiedevo. Solo lultima sera lho sentito un po nervoso. [26] Casa Jorge Mario Bergoglio nasce il 17 dicembre del 1936 a Flores, un quartiere di Buenos Aires, in una casa bassa di due piani. Oggi ci abitano Marta e Arturo Blanco, lhanno comprata trentanni fa. Dieci Comera? Era un ragazzo buono, gentile, uno scolaro diligente, bravo a fare i compiti, gli sempre piaciuto studiare. Quando andava a scuola, in religione aveva dieci (la sorella Maria Elena). [26] Era molto chiuso, ma molto educato. Non voleva giocare a pallone con noi. Preferiva leggere e conversare (Rafael Musolino, vicino di casa dei Bergoglio duran(segue nellinserto I) te linfanzia).

scegliere il prossimo successore

di San Pietro. Habemus Papam Alle 20.12 si apre la porta finestra della Loggia delle Benedizioni, esce il protodiacono JeanLouis Tauran: Annuntio vobis gaudium magnum: habemus Papam! Eminentissimum ac reverendissimum dominum Georgium Marium Sanctae Romanae Ecclesiae cardinalem Bergoglio qui sibi nomen imposuit Franciscum. Quando il nuovo Papa appare, sta zitto per un paio di minuti. Poi il discorso. Buonasera Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma, sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo ma siamo qui. Queste le prime parole del nuovo Papa. Poi ha chiesto una preghiera per il vescovo Emerito. Vi ringrazio per laccoglienza della comunit diocesana di Roma al suo vescovo. Vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI. Preghiamo insieme per lui perch il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca. Benedetto XVI La notizia dellelezione stata data a Ratzinger prima ancora dellHabemus Papam: Il Papa ha telefonato subito dopo lelezione a Benedetto XVI (padre Federico Lombardi). Dio lo benedica! Gli sia sempre vicino e gli dia la forza necessaria per guidare la Barca di San Pietro (Joseph Ratzinger, papa emerito). [6]

Favore Cazzullo sul Corriere: Quasi cavandosi le parole una a una, ha pregato la folla di farmi un favore, ha invocato la benedizione di Dio tramite lintercessione popolare, e solo dopo ha benedetto a sua volta, senza intonare canti o litanie, con la massima semplicit. Prima ha chiesto di pregare per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI, perch il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca, e ha recitato in italiano il Padre Nostro, lAve Maria e il Gloria. Ha definito anche se stesso sempre e solo vescovo di Larcivescovo Bergoglio in una favelas di Buenos Aires Roma, mai Papa. Ha citato il mio vicario qui presente, indicando il cardinale Agostino Val- due colori, rosso e bianco. Il Papa porta fin dal Medioevo lini, che pareva sul punto di svenire dalla felicit. Per s i colori che allora rinviavano simbolicamente al martirio ha chiesto di pregare in silenzio. E ha proposto di co- (il sangue rosso) e alla purezza (il biancore candido) di Criminciare insieme un cammino di fratellanza, di amore e sto. Lo afferma la pi antica definizione, destinata a diventare classica nella storia del vestiario pontificio, del di fiducia tra noi. [7] pi importante liturgista medievale, il vescovo Guglielmo Fratelli Pregate per me, perch non so cosa i miei fra- Durand (1286): Il sommo pontefice appare sempre vestito telli cardinali mi stiano preparando (cos Bergoglio do- di un manto rosso allesterno; ma allinterno ricoperto di menica scorsa a Thomas Rosica, presidente della tv cana- veste candida: perch il biancore significa innocenza e carit; il rosso esterno simbolizza la compassione [...] il Papa dese Salt and Light, sale e luce). [44] infatti rappresenta la persona di Colui che per noi rese Ritorno Bergoglio nel racconto che Gianni Valente, gior- rosso il suo indumento. [45] nalista di Fides, molto amico del nuovo pontefice, fa su Oro Venerd, allincontro con il Papa, nella Sala CleRepubblica: Ho visto padre Bergoglio domenica sera. Ero andato a salutarlo mentina, molti cardinali hanno evitato di indossare oro. con mia moglie Gian Guido Vecchi: Francesco si alzato per ringraziare Stefania, nella do- il Decano e ha salutato uno a uno i suoi fratelli: abbracmus sacerdotale ci, cardinali che sinchinano per il baciamano mentre dove risiedeva in Francesco li tira su, Timothy Dolan che gli possa affettuoattesa dellinizio so una mano sulla spalla, il lungo colloquio con il capdel Conclave. Era puccino O'Malley e le risate col filippino Tagle, la benesereno e disteso. dizione dei rosari e il sudafricano Wilfrid Napier che gli La notte dormo ha portato un braccialetto giallo di plastica fatto in Sudacome un bambi- frica per l'Anno della fede: il Papa se lo messo subito al no, ci ha detto. polso destro e non lo ha pi tolto. curioso: a me fa penAveva acquistato sare. Lo Spirito fa tutte le differenze nelle Chiese, e semil volo di ritorno a bra che sia un apostolo di Babele. Ma dall'altra parte, Buenos Aires per Colui che fa l'unit di queste differenze, non nella uguasabato 23 marzo. glianza, ma nell'armonia. [11] Le liturgie della Francesco/1 Con questo Vaticano non ci sar mai un paSettimana Santa voleva celebrarle pa di nome Francesco perch Francesco distruggeva le renella sua amata gole umane nella sola obbedienza al Vangelo. Nessuna Chiesa di Buenos struttura piramidale, nessuna burocrazia, nessun privileAires. Ci ha salu- gio (Paolo VI). tato abbraccianFrancesco/2 DellArti: Con straordinario fiuto giornalidoci e ripetendo anche a noi la ri- stico, Maurizio Chierici, pochi giorni fa, andato a chiechiesta che rivol- dere a Raniero La Valle perch in otto secoli nessun ponge sempre a tutti: tefice abbia scelto per s il nome del poverello di Assisi. pregate per me, Risposta di La Valle: Francesco un nome impossibile che ne ho biso- per il carico di poteri con i quali nei secoli stato cogno. Ieri notte [il struito il papato: infallibilit, sovranit, controllo nella

ANNO XVIII NUMERO 65 - PAG 3

IL FOGLIO QUOTIDIANO

LUNED 18 MARZO 2013

Dio mi ha trovato prima che io trovassi lui. La vita passata in un piccolo appartamento. Niente segretari n camerieri. Si prepara la cena da s, non fa vita di mondo. Va a letto alle 9 e mezza e si sveglia alle 4. Legge Borges e Manzoni. Non mi servono le guardie, non sono un indifeso
Un giovane Bergoglio in posa con la famiglia
(segue dallinserto II) Madonna L8 dicembre scorso ha festeggiato la Madonna nella villas. Padre Toto: Era uno di casa: celebrava messa, dava i sacramenti, benediceva pure le foto, e poi mangiava con noi el locro [la minestra di carne e mais che si prepara allaperto ndr]. Un mese prima, il 10 novembre ha cambiato la vita a Jessica Araujo: Prima comunione di mio figlio Maxi. Sa com, sono rimasta incinta a quindici anni: mi ha cambiato la vita, obbligandomi a lasciare gli studi. Arriva questo signore vestito in abiti borghesi: doveva aver preso il bus, perch macchinoni fuori non ne ho visti. Poi si cambiato da prete, e allora lho riconosciuto: Padre Jorge, venuto a darci la prima comunione. [52] (continua dalla prima pagina) E tra molte altre cose lautore della Humanae vitae, e se ho speso anni, fatica, soldi e parole per combattere laicamente laborto, dopo esserci cascato personalmente e colpevolmente, lo devo anche a lui, che laico non era. Luciani era fantastico, ho assistito allinaugurazione del suo pontificato e ho appreso sbalordito della sua rimorte per peso eccessivo della carica poco dopo aver visto in televisione quel dolce e indifeso pastore che spiegava a una platea stordita dalla parabola semplice in che senso Dio sia in fondo pi madre che padre. Pazzesco, un po vero, allegoricamente, e comunque grandissimo. Peccato. Il Papa polacco non ne parliamo proprio. Ero con Giuliano Procacci, grande storico, in un albergo di Torino, arriva la notizia per televisione. Mio Dio, un polacco. Lo vidi danzare sul sagrato del Duomo, Torino fu una delle sue prime visite: un gigante del linguaggio corporeo e liturgico. Non ebbi dubbi sul fatto che erano i compagni del Kgb ad aver dato lordine bulgaro-turco, sul confine dei suoi tremendi e grandiosi viaggi polacchi (la nascita dellEuropa come la conosciamo, salvo il massonismo brussellese, opera sua); chiaro che Mosca aveva brigato per impedire quel che poi avvenuto, lo dissi tanti anni dopo in tv davanti a Andreotti, al cardinal Bertone e sua eccellenza Bruno Vespa: mi guardarono come un criminale, Bertone disse che era la Provvidenza con la complicit salvatrice della Madonna di Fatima (una storiona alla Messori-Gibson) e Andreotti, sapendo che con me non attaccava, la butt sui trafficanti di droga, Omar Celik e balle varie. Vespa, episcopale, diede un po ragione a tutti, e fece glissare largomento. Comunque ventisette anni di John Paul II allarrembaggio di tutti i continenti e di tutti i cuori, con il mondo ridotto a palestra infuocata dellatleta di Dio, sono stati il fulcro della mia vita. E se vi aggiungo il cardinale Ratzinger, il suo nutrimento di illuminista cristiano e il suo prefetto della fede e il suo successore, il pi grande talento intellettuale che abbia mai dovuto riconoscere tra i viventi, autore di libri e di-

Piedi Il gioved Santo non ha mai celebrato la lavanda dei piedi in cattedrale, come da tradizione, ma nellospedale Muiz per malati di Aids, nel carcere di Devoto, in un ricovero per senzatetto e in un ospedale pediatrico. [...] Ha lavato i piedini dei neonati di un reparto maternit. [30] Occhiali Come Wojtyla, Bergoglio viene da lontano, ha gli occhiali che ricordano quelli di papa Luciani, ha un carattere ,schivo ma tenace, che somiglia a Benedetto XVI e ha la stazza Giovanni XXIII. [58] Semplice Gianni Valente su Repubblica: Ho conosciuto padre Bergoglio nel gennaio 2002. Ero andato a Buenos Aires per un reportage sulla crisi economica. [...] Mi raccont quel momento non con limmagine chiassosa e arrabbiata dei cacerolazo e delle manifestazioni di piazza, ma con quella intima a piena di dignit delle madri e dei padri che avevano perso il lavoro e piangevano di notte, quando i bambini dormivano e nessuno li vedeva. [...] Mi parl dellidolo del denaro che produce se stesso, di un sistema che non sa che farsene del lavoro e non ha remore a trasformare in disoccupati milioni di lavoratori. Una volta, a cena, ci raccont con passione contagiosa di alcuni giovani sacerdoti suoi amici che vivono e operano nelle Villas Miserias. Ci invit a andarli a conoscere. Partimmo io e mio figlio Paolo, nellestate 2008, e rimanemmo a Baires un mese, ospiti suoi e dei suoi amici. Cos capit anche a noi di prendere la metro con lui e accompagnarlo la domenica quando andava nelle Villas o nelle chiese del centro a benedire scuole professionali, celebrare messe e battesimi, fare festa al santo o alla Vergine a cui era dedicata la parrocchia. Alle feste popolari si metteva seduto in mezzo a qualche anziano e si vedeva che era contento come un padre che guarda i suoi bambini giocare. Questo padre Bergoglio. E adesso che diventato anche il mio vescovo e il Successore di Pietro, potr suggerire a tutti quello che io tante volte ho imparato da lui. [8] Cattivi Vi faccio una domanda: la Chiesa un posto aperto solo per i buoni? Nooo! C posto per i cattivi, anche? S!!!. Qui si caccia via qualcuno perch cattivo? No, al contrario, lo si accoglie con pi affetto. E chi ce lha insegnato? Ce lo ha insegnato Ges. Immaginate, dunque, come paziente il cuore di Dio con ognuno di noi. (dialogo tra Bergoglio e i fedeli durante la festa di san Cayetano, protettote di operai e disperati, in un quartiere popolare di Buenos Aires). [42] Verit La verit che sono un peccatore che la misericordia di Dio ha amato in una maniera privilegiata Errori ne ho commessi a non finire. Errori e peccati. [42] Semplice Ho imparato da lui che il cristianesimo una storia semplice. [8] (a cura di Jessica DErcole)
Note: [1] Ambrogetti - Rubin, El Jesuita (2010); [2] Calabr, Corriere della Sera 15/3; [3] Giansoldati, Il Messaggero 15/3; [4] Galeazzi, la Stampa 15/3; [5] Accattoli, Corriere della Sera 11/3; [6] La Rocca, la Repubblica 13/3; [7] Corriere della Sera 14/3; [8] [Valente, Repubblica 15/3; [9] Franco, Corriere della Sera 15/3; [10] Orazio La Rocca, la Repubblica 15/3; [11] Vecchi, Corriere della Sera 16/3; [12] Roncalli, Corriere della Sera 15/3; [13] DellArti, La Gazzetta dello Sport 15/3; [14] Assandri, Avvenire 15/3; [15] Cazzullo, Corriere della Sera 15/3; [16] Brambilla, La Stampa 15/3; [17] IlgiornalediBrescia.it 14/3/2013; [18] Corriere della Sera 15/3; [19] Grana, Ilfattoquotidiano.it 14/3/2013; [20] Neirotti, La Stampa 15/3; [21] Tornielli, la Stampa 14/3; [22] Negri-Binello, La Stampa 14/3; [23] Avvenire.it 13/3; [24] Chi, Speciale Pontefice 15/3/2013]; [25] Ciai, La Stampa 15/3; [26] Andrea Carugati, Il Messaggero 15/3; [27] La Stampa 15/3; [28] Conti, Corriere della Sera 11/3; [29] Manzo, Panorama edizione speciale 15/3; [30] Cazzullo, Corriere della Sera 16/4; [31] Bellaspiega, Avvenire 15/3; [32] Il Fatto Quotidiano 15/3; [33] Giampiero Calap, il Fatto Quotidiano 15/3; [34] SkyTg24, 15/3; [36] Rocco Cotroneo, Correrie della Sera 15/3; [37] Martinengo, La Stampa 14/3; [38] Cazzullo, Corriere della Sera 14/3 Ciai, la Repubblica 15/3 SkyTg24 13/3; [39] Avvenire.it 13/3/2013; [40] ItaliaOggi, 15/3; [41] Vecchi, Corriere della Sera 14/3; [42] Stella, Corriere della Sera 14/3; [43] Nadotti, la Repubblica 14/3; [44] Franco, Corriere della Sera 15/3; [45] Paravicini Bagliani, la Repubblica 15/3; [46] DellArti, La Gazzetta dello Sport 14/3; [47] Montefiori, Corriere della Sera 15/3; [48]Vecchi, Corriere della Sera 15/3; [49] Tecce, Il Fatto Quotidiano 15/3; [50] Griseri, la Repubblica 15/3; [51] Verdone, Il Messaggero 15/3; [52] Mastrolilli 16/3; [53] Vecchi, Corriere della Sera 16/3; [54] Marchese Ragona, il Giornale 16/3; [55] Conti, Corriere della Sera 16/3; [56] Cotroneo, Corriere della Sera 15/3; [57] Ferrante, Il Messaggero 15/3; [58] il Giornale 16/3.

scorsi che dureranno oltre un paio di secoli, come vedete, da Pio a Benedetto non fa eccezioni il mio fervente papismo. Francesco una sorpresa maledettamente simpatica, anche se molto pericolosa. Basta con la ragione, che fa freddo al cuore, via con il romanticismo della fede, avanti con le forzature pauperiste e sognatrici, fervide e febbrili, alla Leon Bloy. Sono anni che studiacchio i gesuiti, e con alcuni tra di loro parlo affabilmente. E faccio incursioni tra i loro avversari storici, i severi, straordinari, ferventi, perfidi, sarcastici, eruditi, gloriosi giansenisti di Port Royal. Le Provinciali di Pascal, opera in cui fede ed eresia si toccano lun laltra con amore e rispetto, sono per me un messale laico, sembrano scritte da Molire, essendo notoriamente linvenzione e stabilizzazione della lingua francese dopo la prosa antica di Montaigne (e non poco aver inventato il francese moderno e finale, scriveva ammirato Voltaire). Gli Esercizi sono letterariamente meno interessanti, ma la spiritualit dei gesuiti, che sincontra anche in un bel libro anni Cinquanta di uno dei fratelli Monicelli, Furio, il mistero libertario di cui fatto il mondo che conosciamo. Toccare gli estremi limiti della terra, faticare, studiare, morire da martiri, conquistare le anime, magari anche comprarle rivendendo loro un po di paganesimo cristianizzato, far sputare il rospo ai re, condizionare i papi senza far mai parte del novero ( la prima volta di un gesutita), relativizzare tutto per lassoluto della sottomissione a Dio, obbedire prima ancora che te lo chiedano, essere liberi per la gloria del Signore, lasciare che una morale morbida sinsinui per chi non ce la fa o in istato di necessit tra le costrizioni di una grazia troppo rigida: alla salvezza poi ci pensa il confessore della Compagnia, i sacramenti senn che ci stanno a fare? Non solo che gesuita, si chiama anche Francesco e ha per sorella la luna e fratello il sole, accipicchia. Non solo che povero e di umili origini. Anche Ratzinger lo era, ma un genio di teologo domenicano a Cambridge che doveva spiega-

re in un libro la sua teologia cominci il lavoro con un primo capitolo sconcertante, perch il genio il genio: descriveva minuziosamente la Baviera dei Wittelsbach, la pi antica e robusta famiglia aristocratica nella storia secolare della Germania e in particolare della terra di Joseph Ratzinger. I vaticanisti si stupivano per le scarpe rosse, il camauro, la mozzetta di taglio perfetto, gli ermellini e il portamento mite e umoristico ma algido. Io no. Tra universit, dignit prelatizia nella terra dei Wittelsbach, distrazione come da professore tra le nuvole, non era possibile essere pi intelligenti, pi formali e pi eleganti. Poi venivano umilt e buonumore, mitezza, che sono altri tratti di un aristocratico autentico. Non solo che Francesco parla un italiano da favola, inciampando sugli accenti con spagnolismi incantevoli, usando pause e concetti da grande oratore a braccio, facendo sintesi pedagogica, esercizio spirituale, anche in unomelia sotto le volte della Sistina. Non solo che mi venuto in mente, perch Francesco un conservatore che ti fornisce idee rivoluzionarie, come tutti i buoni conservatori, il trasloco al Laterano (faccia presto, che tutta quellaffabilit da vescovo di Roma, cos poco primaziale, stride con San Pietro, e invece perfetta in Laterano, e gravida di risultati immediati, pesanti, importanti nellopinione e nellanima stessa del mondo cristiano). E che se anche avessi avuto un dubbio, visto il mio inchinarmi di fronte al genio dei solitari di Port Royal, nemici giurati dei gesuiti, ecco, sono arrivati subito i pi bestiali tra i nemici del cristianesimo della chiesa cattolica, annidati nella faziosit ipercorretta del cretino universale, e subito lo hanno aggredito come complice del boia Videla e dei suoi torturatori. Mi sono detto, ma proprio destino. Anche questo Papa, che Papa fino a un certo punto, sar il mio vescovo, e se viene a Testaccio, come mi accadde con il predecessore, va a finire che corro in parrocchia e gli bacio lanello di ferro o il braccialetto di gomma giallo. Non mica male un vescovo descamisado vestito di bianco. Viva il Papa.

Ripa di Meana, Lorenzetto e il grattacielo di Cardin a Venezia: botta e risposta su un progetto che (probabilmente) non si far mai
G
entile Stefano Lorenzetto, sono un suo fedele lettore da anni lontani, quando ancora vivevo a Venezia e mi occupavo della Biennale. Credo di aver letto, non dico tutte, ma certamente moltissime sue interviste e ho, dunque, un debito di riconoscenza nei suoi confronti per la qualit della scrittura, degli approfondimenti sui fatti e della scelta dei suoi interlocutori. Le scrivo a proposito di una sua intervista ripresa dal Foglio, pubblicata domenica 3 febbraio sul Giornale col titolo Il nipote di Pierre Cardin: Ecco tutta la verit sul grattacielo di Venezia. Ho potuto anchio conoscere e parlare con lingegner Rodrigo Basilicati, in un giorno di fine dicembre 2012 in localit Venezia-Marghera-Vega, ascoltando una lunga e dettagliata esposizione del progetto con lausilio dei pannelli e delle mappe esposte in quel luogo. Nella stessa mattinata mi sono poi recato sul sito prescelto per la costruzione del Palais Lumire, osservando con attenzione lubicazione, la distanza dallacqua, dalla ferrovia, dallaeroporto, dallintero profilo della laguna e della Venezia citt dacqua. Mi sento di poter interloquire sui dati riferiti dallintervista. Tenevo a questo per molteplici ragioni. Non le voglio far perdere tempo con la parte opinabile della proposta e del progetto. Rispetto il parere opposto dei proponenti, Pierre Cardin e suo nipote, e il parere favorevole di terzi. A cominciare da quello che Rodrigo Basilicati attribuisce al presidente Giorgio Napolitano. Mi faccio vivo con lei sullintervista perch ritengo che vi sia una involontaria omissione di fatti molto delicati che qui le elenco. Il giorno 15 settembre 2012, nella sede di Italia Nostra Roma, mia moglie Marina e io abbiamo illustrato in una conferenza stampa, ampiamente ripresa lindomani dalla stampa veneziana, la nostra denuncia alla Procura della Repubblica di Roma relativa alle ripetute pubbliche dichiarazioni del ministro Clini, del presidente Zaia e del sindaco Orsoni. Costoro hanno informato lopinione pubblica, nel corso del mese di agosto-settembre 2012, che lEnac (Ente nazionale aviazione civile) avrebbe derogato dai precedenti pareri negativi espressi sullenorme edificio progettato nellimmediata prossimit dellaeroporto intercontinentale Marco Polo di Tessera (il primo il 20 settembre 2011, il secondo l11 luglio 2012), che supererebbe di 100 metri laltezza massima prevista. Creando, in tal modo, una condizione di rassegnazione e ineluttabilit nella pubblica opinione, a proposito del rischio, preliminare a tutto, rappresentato dalle misure gigantesche, 256 metri in altezza, del Palais Lumire Cardin. Quale la questione che non viene spiegata ai lettori nella sua intervimilioni di euro di cui non si visto il primo euro; b) lapprovazione o il rigetto, da parte delle Soprintendenze venete e veneziane e del ministero dei Beni culturali, dei numerosi ricorsi presentati da Italia Nostra e da molti comitati locali dei cittadini. Come finir questa vicenda che divide e contrappone coloro che vi vedono una occasione di lavoro, recupero e bonifica di unarea gi industriale e occasione di impiego di almeno 5 mila addetti stabili a regime, a coloro che vi vedono un bluff finanziario e un delirio narcisistico, insidioso precedente a spese della Laguna e della citt di Venezia? La ringrazio per lattenzione e la saluto con simpatia. Carlo Ripa di Meana Presidente di Italia Nostra Sezione di Roma entile Carlo Ripa di Meana, temo che lei riponga eccessiva fiducia nelle mie capacit di approfondimento. Debbo infatti confessarle dessere stato finora alloscuro di uninchiesta che la Procura di Roma avrebbe avviato su denuncia sua e di sua moglie Marina, motivo per cui non ho interrogato Rodrigo Basilicati in proposito. Mi pare strano che i pubblici ministeri, per il solito assai loquaci, non abbiano trovato il modo di annunciare urbi et orbi lapertura di un fascicolo su un presunto attentato alla sicurezza di Venezia. Peraltro mi risulta, da fonte Enac, che gli atti vi siano stati messi a disposizione fin dal 14 dicembre scorso, per cui non comprendo la necessit del suo ricorso al Tar. Anchio, come lei, mi sono attentamente studiato la pratica e non sono riuscito a capire in che cosa consista il rischio per la sicurezza dello scalo di Tessera, che disterebbe 8 chilometri dal Palais Lumire. Tutti i grattacieli di Manhattan sono costruiti in deroga rispetto al vicino aeroporto Fiorello La Guardia. Lo Shard London Bridge dellarchitetto Renzo Piano, appena inaugurato in riva al Tamigi, misura 310 metri, 60 pi del Palais Lumire (la cui vela pi alta si erger fino a 250 metri dal piano campagna), eppure si trova pure quello a 8 chilometri dal London city airport e la Caa, equivalente inglese dellEnac, ha autorizzato i voli senza alcuna difficolt dopo unanalisi di rischio, la stessa eseguita in Italia per lavveniristico edificio concepito da Pierre Cardin. Ma rimaniamo a Venezia. Lo sapeva che lEnac ha concesso a una nota industria aerospaziale di edificare una torre non ricordo se a 110 o a 120 metri dal nastro dasfalto su cui planano gli aerei a Tessera? E la ciminiera della centrale termoelettrica Enel di Fusina? alta 176 metri. Ebbene, questobbrobrio, uno dei peggiori di Porto Marghera, insiste da decenni addirittura sul cono datterraggio dellaeroporto Marco Polo, con regolare deroga rilasciata dallEnac nei lontani anni Settanta del secolo scorso. Lautorit di controllo dellaviazione civile ha esaminato due dossier presentati dal progettista del Palais Lumire (500 pagine in tutto) e ha deliberato che il grattacielo si pu costruire perch pienamente compatibile con decolli e atterraggi realizzati secondo le procedure strumentali in qualsiasi condizione di visibilit. A differenza di Salvatore Settis, che sulla Repubblica arrivato a parlare di legalit sfrattata a suon di milioni, non ho elementi per ritenere che lEnac sia stato indotto a chiudere un occhio (testuale). Ma poich lassertivo storico dellarte convinto che la sicurezza dei voli abbia dovuto inchinarsi al Denaro, con la maiuscola, sono certo che vorr fornircene a breve le prove. Restando in tema di denaro, con la minuscola, se fossi in lei non mi preoccuperei della reale capacit del gruppo Pierre Cardin di trovare la somma annunciata per linvestimento. Qualora la sua perplessit avesse fondamento, lo stilista francese di origine veneta non riuscirebbe a costruire il Palais Lumire. Problema risolto, no? Quanto ai ricorsi di Italia Nostra e di molti comitati locali, avrebbe dovuto aggiungere che a una lettera del Comitato S Palais Lumire inviata a Ugo Soragni, direttore per i Beni culturali e paesaggistici del Veneto, non ha risposto linterpellato, bens a mezzo stampa Franco Miracco, consulente pagato dal ministro Lorenzo Ornaghi. Il quale Miracco figura per, assieme a lei e a Settis, tra i firmatari dellappello inviato al capo dello Stato per impedire la costruzione del grattacielo. A Venezia questo si chiama far da zane e da buratn, cio interpretare due parti in commedia. Altrove conflitto dinteressi. La ringrazio per la stima e la simpatia. Sappia che sono ricambiate. Stefano Lorenzetto

A cura di Giorgio DellArti. Redazione: Francesco Billi, Luca DAmmando, Jessica DErcole. Grafici: Roberto Vespa, Giuseppe Valli. Hanno collaborato: Daria Egidi, Roberta Mercuri.

sta? Primo: che linchiesta della Procura, a tuttoggi, ancora in corso. Secondo: che stato presentato un ricorso al Tar per il rifiuto opposto dallEnac a una richiesta formulata da Italia Nostra Roma di accesso agli atti. Il Tar ha fissato ludienza per lesame dello stesso ricorso al 16 maggio 2013. LEnac, sia pure con una sofferta e contorta terminologia ha concesso, il 9 novembre 2012, una deroga agli standard internazionali ed europei in quanto non sarebbero risultate per il Palais Lumire implicazioni significative e limitative delloperativit dellaeroporto. Ho ritenuto necessario segnalarle questa situazione in atto che si aggiunge obiettivamente alle altre questioni aperte: a) la reale capacit del gruppo Pierre Cardin di trovare la somma annunciata per linvestimento, 2 miliardi e 450

ANNO XVIII NUMERO 65 - PAG 4

IL FOGLIO QUOTIDIANO

LUNED 18 MARZO 2013

ANNO XVIII NUMERO 65 - PAG I

IL FOGLIO QUOTIDIANO

LUNED 18 MARZO 2013

Il Papa austero, come il poverello di Assisi. Viaggia in bus e metropolitana, usa scarpe consunte, celebra messa nella stazione ferroviaria per i pi poveri. Populismo conservatore, imprescindibile per sbiancare i sepolcri vaticani. Sar semplice come Giovanni, severo come Paolo, sorridente come Giovanni Paolo I, iperattivo come Giovanni Paolo II e sottile come Benedetto XVI
(segue da pagina due)

Lingue In Argentina il padre non parla litaliano: La nonna Rosa veniva a prendermi, mi portava a casa con lei... I miei nonni tra di loro parlavano in piemontese, ed cos che lho imparato. [21] Ora oltre al piemontese e allo spagnolo, parla anche il tedesco, il francese e ovviamente il latino. Dalla nonna ha ereditato la fede e una poesia, Rassa Nostrana di Nino Costa, che conosce a memoria: Me lha recitata commuovendosi, ma poi mi ha anche detto di sentirsi profondamente argentino (Francesca Ambrogetti coautrice di El Jesuita, 2010). Passioni Legge Borges, Dostoevskij, Dante e Manzoni (Diceva: Non ho mai trovato che il Signore abbia cominciato un miracolo senza finirlo bene). Il suo quadro preferito? La Crocifissione Bianca di Chagall, oggi allArt Institute di Chicago. Calcio Tifoso del San Lorenzo de Almagro, una squadra di calcio argentina, fondata dal prete salesiano Lorenzo Massa nei primi del Novecento, da cui ha avuto in regalo una maglia con gli autografi dei giocatori: Non mi sono perso nemmeno una partita del campionato dal 1946. I colori della squadra, il blu e il rosso, sono quelli della veste rossa e del mantello azzurro della Vergine. Abbiamo chiesto i colori alla Vergine, non li abbiamo presi da altre parti. Il suo abbonamento, tessera numero 88.235, gli stato rilasciato il 12 marzo 2002. Il quotidiano Ol ricorda che il padre del nuovo pontefice giocava nella squadra di basket del San Lorenzo: Fin da bambino Bergoglio andava alla stadio della squadra, il Vecchio Gasometro, proprio per accompagnare il pap, che giocava appunto a basket. [7] Pallone Alla sua prima visita in Piemonte lo portammo a dire messa alloratorio di Tigliole. Giorgio si ferm nel campetto per tirare due calci al pallone. Mi sembrava alla ricerca di uninfanzia che non ha vissuto. Questi luoghi sono il suo rifugio (Nella, cugina del Papa).

me, gustare la musica. [21] Bergoglio appassionato di musica classica, il suo compositore prediletto Beethoven (Ratzinger preferiva Mozart) e di tango: Da giovane lo ballavo [24]. La canzone che gli piace di pi senza dubbio Por una cabeza di Carlos Gardel. Un tango (Stefania Falasca, giornalista, amica di Bergoglio). [29] Patate/1 Mia madre rimase paralizzata dopo aver partorito lultimo figlio, il quinto. Quando tornavamo da scuola, la trovavamo seduta a pelare patate, con tutti gli altri ingredienti per il pranzo gi disposti. Ci diceva come dovevamo mescolarli e cucinarli. [21] Patate/2 Non siamo mai andati a mangiare fuori, voleva cose semplici e mentre io cucinavo lui mi dava una mano e pelava le patate (Carla Bracchino Rabezzana, cugina torinese). Cucina/1 Nel collegio Massimo non cera la cuoca e allora preparavo io il pranzo per i miei studenti. [21] Cucina/2 Non ho mai ammazzato nessuno con il mio cibo. [21] La sera cena con poco e niente: un th, della frutta. Cazzullo: Questo spiega la sua ascetica magrezza, pronta ad aprirsi per in larghi sorrisi. [30] Secondo la sorella Maria Elena il suo piatto preferito sono i calamari. [26]

ta, e dopo poco viene sottoposto allablazione della parte superiore del polmone destro. Mesi di convalescenza, dolori terribili, Jorge non sopporta le parole di circostanza, quando per rincuorarlo gli si dice: Ora passa. Ma suor Dolores, la monaca che lo aveva preparato per la prima comunione, gli disse: Stai imitando Ges. [1] Amalia Dodicenne, Jorge Mario Bergoglio scrisse una letterina alla coetanea Amalia Damonte, dello stesso quartiere, anche lei di origini piemontesi: Ti sposer, vivremo insieme e costruir per noi questa casetta, con disegno. La mamma della bambina stracci subito la lettera e ordin alla figlia di non vederlo mai pi. Quando lui lo seppe, si arrabbi e le disse che se non avesse potuto sposarla si sarebbe fatto prete. Dopo poco la famiglia di Amalia si trasfer in unaltra citt. Vocazione il 21 settembre 1953, la Giornata dello studente, quando, prima di uscire con gli amici, entra nella chiesa di San Jos de Flores, decide di confessarsi e di farsi prete: Mi accadde qualcosa di raro, lo stupore di un

momento di riconciliazione che ci tenga lontano sia dallimpunit, che indebolisce la giustizia, che dai rancori e risentimenti che possono dividerci. [32] Accuse Il giornalista Horacio Verbitski, vicino alla presidente Kirchner, da anni accusa Bergoglio di collusione con la dittatura Videla: un bugiardo. Dichiara che nellarchivio della Chiesa non ci sono documenti relativi ai desaparecidos e io li ho trovati. In uno, Bergoglio firma la richiesta di rinnovo del passaporto di Jalics senza necessit che venisse dalla Germania. In un altro, il funzionario che riceve la richiesta consiglia al ministro di rifiutarla. In un altro ancora, lo stesso funzionario spiega e firma che Jalics, sospettato di contatti con i guerriglieri, ebbe conflitti con la gerarchia, problemi con le congregazioni femminili (la qual cosa molto suggestiva), che fu detenuto nella Esma, la Escuela de Mecnica de la Armada (non dice sequestrato ma detenuto) e che si rifiut di obbedire agli ordini. Finisce dicendo che queste informazioni gli vennero fornite proprio da Bergoglio, oggi papa Francesco. [33]

Cattolici In America Latina c il 40 per cento dei cattolici di tutto il mondo, 425 milioni su 1.2 miliardi: il 48% dei cristiani, il 17% della popolazione mondiale. In Europa i cattolici sono 257 milioni. Il paese con pi abitanti cattolici il Brasile con oltre 133 milioni di fedeli, seguito da Messico (96,4 mln) e Stati Uniti (74,4 mln). [27] Auto Severo gesuita dalle sobrie abitudini, ama girare per la sua citt in autobus, vestito in borghese o da semplice prete, [28] e quando viene a Roma viaggia solo in economy, con bagaglio a mano, preferibilmente posto corridoio. Durante il volo legge. Fila Sar stato settembre o agosto, sono andata a Roma anchio con lAlitalia e subito dopo il check-in lho visto, e lho riconosciuto. Aspettava in fila come tutti noi. Ha preso il suo posto in seconda classe. Si subito avvicinato il capitano per invitarlo a passare alla business. Lui non ha voluto, ha parlato un po sia col capitano sia con qualche altro passeggero. Poi non si pi sentito, in silenzio e senza stress. Lho rivisto a Fiumicino: da solo, non lo aspettava nessuno. salito su un taxi (la giornalista Cristina Taquini). Musica Con il padre giocava a briscola e seguiva le partite di pallacanestro, con la madre ascoltava musica. Ogni sabato, alle due del pomeriggio, ascoltavamo le opere liriche che venivano trasmesse dalla Radio di Stato. Prima che iniziasse, la mamma ci spiegava lopera, ci avvisava quando stava per cominciare laria pi importante e conosciuta. Era una bellezza, per

Nome (Dallintervista di Giampiero Calap del Fatto a Horacio Verbitsky, intellettuale e scrittore di Buenos Aires). Bergoglio ha scelto il nome di Francesco. Molti lo apprezzano per uno stile di vita umile. Naturalmente, uno tra mille simboli. Il papa austero, come il poverello di Assisi, che viaggia in bus e metropolitana, che usa scarpe consunte, che celebra messa nella stazione ferroviaria per i pi poveri, dei quali ha piet tra lindifferenza dei soddisfatti e dei corrotti. Populismo conservatore, imprescindibile per sbiancare i Vino/1 Il vino grignolino che sepolcri vaticani, aperti per il riciclaggio larcivescovo si faceva regolarmendel denaro, la pedofilia e la lotta tra faziote inviare a Buenos Aires per tener vivo il ni. Sar semplice come Giovanni, severo legame con Portacomaro. [22] I Bergoglio come Paolo, sorridente come Giovanni erano soliti coltivare viti. Tutti tranne il paPaolo I, iperattivo e populista come Giodre del Papa. [31] vanni Paolo II e sottile come Benedetto Bergoglio disse di aver molta stima di lei, Vino/2 Come il buon vino, che con gli anma che il suo libro uninfamia. Non ha ni diventa pi buono, doniamo ai giovani la mai avuto modo di incontrarlo? Lo farebbe sapienza della vita. Con questa metafora e adesso che Papa? un verso che Friedrich Hlderlin dedic alQuando pubblicai Lisola del silenzio inla nonna (la vecchiaia il tempo della tran- Jorge Mario Bergoglio insieme al cardinale Marc Ouellet in piazza San Pietro il 6 marzo 2013 vi un sacerdote a chiedermi perch lo quillit e della preghiera) Francesco esorta i cardinali a incontro. Mi resi conto che mi stavano aspettando. Questa avessi fatto, nonostante avessimo un bel rapporto e amici lesperienza religiosa: lo stupore di incontrare qualcuno in comune che ci presentarono. Replicai con unaltra docondividere il loro sapere. [53] che ti stava aspettando. Da quel momento per me Dio di- manda: che avrei dovuto fare con i documenti che avevo Pranzo Tra i suoi film preferiti Il pranzo di Babette di Ga- venne colui che ti precede. Uno lo sta cercando, Lui ti cer- trovato? Bruciarli? Fingere di non averli visti? Questa s briel Axel (1987): Vi si vede un caso tipico di esagerazio- ca per primo. [21] che sarebbe stata uninfamia. [33] ne di limiti e proibizioni. I protagonisti sono persone che Universit Non lo so, non ti vedo... Dovresti aspettare vivono in un calvinismo puritano esagerato, a tal punto Credibilit Padre Lombardi: Fece molto per proteggeche la redenzione di Cristo si vive come una negazione un po, continua a lavorare... finisci luniversit (Regina re la gente durante la dittatura e, da arcivescovo di Buedelle cose di questo mondo. Quando arriva la freschezza Sivori al figlio che le ha appena comunicato di volersi fa- nos Aires, chiese il perdono per la Chiesa per non avere della libert, lo spreco per una cena, tutti finiscono tra- re prete). [21] fatto abbastanza. da prendere in seria considerazione la sformati. In verit questa comunit non sapeva che cosa dichiarazione di Perez Esquival che esclude qualsiasi fosse la felicit. Viveva schiacciata dal dolore... Aveva pauVecchia La verit che la mia vecchia mamma la pre- compromissione del cardinale Bergoglio con la dittatura ra dellamore. [21] in Argentina. La campagna era ben nota, la sua matrice se male. Mio padre mi comprese di pi. [21] anticlericale nota ed evidente. Mai vi stata unaccusa Babette Babette che vinse 10 mila franchi alla lotteria e Dittatura Nella prova terribile della dittatura militare, credibile nei suoi confronti, stato interrogato una volta li spese tutti per offrire un pranzo di ringraziamento a chi Bergoglio si mosse per salvare preti e laici dai torturato- come persona informata dei fatti ma mai gli stato impulaveva accolta. ri, ma non ebbe parole di condanna pubblica che del re- tato nulla. Abbiamo una lunga esperienza di come vanno sto non sarebbero state possibili se non a prezzo della vi- le campagne negative nei confronti della Chiesa. Non mi Calzini/1 A 13 anni fa le pulizie in una fabbrica di calzi- ta , e tenne a freno i confratelli che reclamavano il pas- stupisco di nulla. Chi vuole lanciare notizie negative su ni, a 15 passa a compiti amministrativi per poi lavorare in saggio allopposizione attiva. Due di loro, Franz Jalics e qualcuno, ovviamente e purtroppo, aspetta il momento un laboratorio di analisi. Il tutto mentre studia come pe- Orlando Yorio, lasciarono i gesuiti, e subito dopo furono giusto anche per avere pi audience. Abbiamo la coscienrito chimico (prese il diploma a 18 anni). Ringrazio mio prelevati dalla polizia politica. Uninfamia alimentata dai za a posto. Si va avanti con una linea chiara, che poi la padre per avermi mandato a lavorare. Il lavoro stata una nemici di Bergoglio indic in lui lispiratore del sequestro; caratteristica di questo Papa e che gli d credibilit. [34] delle cose che meglio mi hanno fatto nella vita e, in parti- era vero il contrario: and di persona da Videla per chiecolare, nel laboratorio ho imparato il bene e il male di dere la liberazione dei due religiosi, e agli atti della giunDios Pagina 12, il quotidiano filo-governativo di Buenos ogni attivit umana... Il mio capo era una donna straordi- ta militare risulta la richiesta di un passaporto per loro. Aires, ha titolato lelezione del Papa con un Dios Mio!. naria. [21] La sua battaglia gli ha guadagnato la stima dei leader del Rocco Cotroneo sul Corriere: Che equivale assai probamovimento per i diritti umani, come Alicia de Oliveira, e bilmente alla reazione della presidentessa Cristina KirCalzini/2 Alla sera si lavava i calzini da solo, li stende- il rispetto delle madri di Plaza de Mayo, durissime nei chner. Titolo dellarticolo principale: Errare divino. va e li indossava la mattina dopo (la cugina Carla). [14] confronti della gerarchia cattolica. Ai caudillos, militari o Editoriale affidato a Horacio Verbitsky, laccusatore di politici, che si sono alternati alla guida dellArgentina, Bergoglio. [35] Niente Non ci avanzava niente, non avevamo lautomo- Bergoglio non si mai piegato. Pessimi i rapporti con Mebile n andavamo a fare le vacanze estive, ma non ci man- nem e Duhalde, gelidi con de la Rua, freddi con Kirchner. Abito Quando Giovanni Paolo II lo ha fatto cardinale, cava niente. [21] Buone invece le relazioni con Luis DElia e il movimento cera il problema dellabito. Lui si informato su quanto dei piqueteros (un giorno il cardinale chiam il ministro gli avrebbero chiesto i sarti e saputo che sarebbe venuto Polmone A 21 anni [altre fonti sostengono a 17 ndr] Jor- dellInterno per lamentarsi della polizia che manganella- a costare seimila euro, ha detto un no categoge Mario ha grossi problemi di respirazione. Devono va una donna inerme). Del resto Bergoglio condivide lim- rico. Una spesa senza senso. Cos ha fatto asportargli un polmone perch rischia di morire di pol- postazione politica del suo predecessore, larcivescovo cercare la stoffa adatta e siccome sua sorella monite: Ricordo il momento in cui, con la febbre altissi- emerito di Buenos Aires Antonio Quarracino, non lontano sa cucire bene, labito rosso glielo ha conma, abbracciai mia mamma e le chiesi Dimmi che cosa dallala popolare dei peronisti. [30] fezionato lei. E nessuno se n accorto. Gliemi sta succedendo!. Lei non sapeva cosa rispondere, perlo posso assicurare: mio cugino conosce il vach i medici erano sconcertati. La diagnosi indica una Impunit Tristi e dolorosi fatti, come quelli del golpe lore delle piccole cose (Giuseppina Ravedopolmonite grave. Ha tre cisti, la malattia viene controlla- del 1976, non devono essere tenuti sotto silenzio. Serve un ne, 82 anni, vedova del pittore torinese (segue nellinserto II)

ANNO XVIII NUMERO 65 - PAG II

IL FOGLIO QUOTIDIANO

LUNED 18 MARZO 2013

SI LAVA I CALZINI BALLA IL TANGO PELA LE PATATE


(segue dallinserto I)

Franco Martinengo, cugina di papa Bergoglio perch sua suocera e il padre del nuovo pontefice erano fratelli). [37] Appartamento A Buenos Aires non dorme nel palazzo episcopale ma in un piccolo appartamento a lato della curia. Una stanza da letto, una cucina e un piccolo salotto. Non ha un segretario n camerieri, si prepara la cena da s, se passi per un caff lo prepara lui, non fa vita di mondo ma va a letto alle 9 e mezza e si sveglia intorno alle 4 del mattino [38] e dopo la Santa Messa e le preghiere si dedica a rispondere personalmente alle lettere dei suoi fedeli che, di lui, dicono: Parla poco ma sa ascoltare molto. [39] Caff Prese la caffettiera, la riemp dacqua, mise il caff dentro e accese il fornello. Cos il Cardinal Bergoglio prepar un caff a monsignor Giovanni DErcole che volle incontrarlo durante una visita a Buenos Aires: Mi fece accomodare in cucina. Vers il caff nelle tazzine e mi chiese della mia vita [54] Telefono Tornielli sulla Stampa: Dedica una linea telefonica soltanto per i suoi preti, perch possano chiamarlo in qualunque momento per qualsiasi problema. Tiene lui stesso lagenda degli appuntamenti e delle udienze. Vuole una Chiesa di prossimit, vicina allumanit e alle sue sofferenze. Coltiva un dialogo particolare con la comunit ebraica ha pubblicato un libro di dialoghi con il rabbino Abraham Skorka ma anche con i gruppi evangelici. Ha voluto che ci fossero sacerdoti che si prendessero cura delle prostitute nelle strade di Buenos Aires. Attacca pubblicamente il progetto di legge per il riconoscimento delle coppie gay perch contrario al progetto divino, ma vuole che tutte le persone sentano di essere amate da Dio. [21]

frontare nelle prossime settimane una situazione il cui esito pu seriamente ferire la famiglia. Si tratta del disegno di legge che permetter il matrimonio a persone dello stesso sesso. in gioco qui lidentit e la sopravvivenza della famiglia: padre, madre e figli. in gioco la vita di molti bambini che saranno discriminati in anticipo e privati della loro maturazione umana che Dio ha voluto avvenga con un padre e con una madre. in gioco il rifiuto totale della legge di Dio, incisa anche nei nostri cuori. Ricordo una frase di Santa Teresina quando parla della sua malattia infantile. Dice che linvidia del Demonio voleva vendicarsi della sua famiglia per lentrata nel Carmelo della sua sorella maggiore. Qui pure c linvidia del Demonio, attraverso la quale il peccato entr nel mondo: uninvidia che cerca astutamente di distruggere limmagine di Dio, cio luomo e la donna che ricevono il comando di crescere, moltiplicarsi e dominare la terra. Non siamo ingenui: questa non semplicemente una lotta politica, ma un tentativo distruttivo del disegno di Dio. Non solo un disegno di legge (questo solo lo strumento) ma una

gnino in questa guerra di Dio. Grazie per quanto farete in questa lotta per la Patria. E per favore vi chiedo anche di pregare per me. Che Ges vi benedica e la Vergine Santa vi conservi. Con affetto Jorge Mario Bergoglio, S.J. [40] Fariseismo Lo dico con dolore, se suona come una denuncia o unoffesa perdonatemi: nella nostra regione ecclesiastica ci sono presbiteri che non battezzano i bambini delle madri non sposate perch non sono stati concepiti nella santit del matrimonio (Bergoglio deplora il fariseismo di alcuni preti della sua diocesi). [41] Importante Qualche giorno fa ho battezzato sette figli di una donna sola, una vedova povera, che fa la donna di servizio e li aveva avuti da due uomini differenti. Lei lavevo incontrata lanno scorso alla festa di San Cayetano. Mi aveva detto: padre, sono in peccato mortale, ho sette figli e non li ho mai fatti battezzare. Era successo perch non aveva i soldi per far venire i padrini da lontano, o per pagare la festa, perch doveva sempre lavorare Le ho proposto di vederci, per parlare di questa cosa. Ci siamo sentiti per telefono, venuta a trovarmi, mi diceva che non riusciva mai a trovare tutti i padrini e a radunarli insieme Alla fine le ho detto: facciamo tutto con due padrini soli, in rappresentanza degli altri. Sono venuti tutti qui e dopo una piccola catechesi li ho battezzati nella cappella dellarcivescovado. Dopo la cerimonia abbiamo fatto un piccolo rinfresco. Una Coca-Cola e dei panini. Lei mi ha detto: padre, non posso crederlo, lei mi fa sentire importante Le ho risposto: ma signora, che centro io?, Ges che a lei la fa importante (da unintervista al mensile 30 giorni, 2009). [42] Pedofilia Se c un prete pedofilo perch porta in s la perversione prima di essere ordinato. E sopprimere il celibato non curerebbe tale perversione. O la si ha o non la si ha. Bisogna stare molto attenti nella selezione dei candidati al sacerdozio. Nel seminario di Buenos Aires ammettiamo circa il 40% dei candidati, e facciamo un attento monitoraggio sul processo di maturazione (a Francesca Ambrogetti ne Il Gesuita). [43] Donne Si legge sul Fatto del 15 marzo: Bergoglio non ha fatto mistero della sua posizione arcaica sul ruolo delle donne: Le donne sono naturalmente inadatte per compiti politici. Lordine naturale ed i fatti ci insegnano che luomo un uomo politico per eccellenza, le Scritture ci mostrano che le donne da sempre supportano il pensare e il creare delluomo, ma niente pi di questo. E a rincarare la dose, il cardinal Bergoglio sottoline: Abbiamo avuto una donna come presidente della nazione e tutti sappiamo cosa successo, riferendosi allex presidente Maria Estela Martinez de Pern. Globalizzazione Per contrastare leffetto della globaliz-

zazione che ha portato alla chiusura di tante fabbriche e la conseguente miseria e disoccupazione, bisogna promuovere anche una crescita economica dal basso verso lalto, con la creazione di micro, piccole e medie imprese. Gli aiuti che possono venire dallestero non devono essere solo di fondi ma tendere a rafforzare la cultura del lavoro della cultura politica (Bergoglio a Francesca Ambrogetti). [42] Motto Ci sono alcune cose che mi piacciono e altre che non mi piacciono. [30] Mondanit La cosa peggiore che pu accadere nella Chiesa? quella che Henri De Lubac chiama mondanit spirituale. il pericolo pi grande per la Chiesa, per noi, che siamo nella Chiesa. peggiore, dice De Lubac, pi disastrosa di quella lebbra infame che aveva sfigurato la Sposa diletta al tempo dei papi libertini. La mondanit spirituale mettere al centro s stessi. quello che Ges vede in atto tra i farisei: Voi che vi date gloria. Che date gloria a voi stessi, gli uni agli altri (intervista a Stefania Falasca di 30 giorni, fine 2007). [42] Patrimonio Il Papa si trover a gestire un patrimonio incalcolabile. Marzio Bartolini sul Sole 24 Ore del 15 febbraio scorso: Il patrimonio immobiliare conta quasi un milione di complessi composti da edifici, fabbricati e terreni di ogni tipo con un valore che prudenzialmente supera i 2 mila miliardi di euro nel mondo. Pu contare sullo stesso numero di ospedali, universit e scuole di un gigante come gli Stati Uniti. Ha oltre 1,2 milioni di dipendenti e quasi un miliardo e duecento milioni di fedeli. Marco Ferrante sul Messaggero del 15 marzo dice di pi sul bilancio: Lultimo, pubblicato nel luglio del 2012 e relativo al 2011, segna un disavanzo di quasi 15 milioni di euro. Il governatorato, invece, amministrazione autonoma che gestisce lo Stato, cio i 44 km2 di Citt del Vaticano, ha chiuso con un attivo di 21 milioni di euro. LObolo di San Pietro offerte dei fedeli a sostegno della carit del Santo Padre ha chiuso con 69 milioni di dollari di contributi (interessante notare che questo dato viene fornito in dollari), due milioni in pi dellanno precedente. Mentre 32 milioni di dollari sono arrivati dalle circoscrizioni di tutto il mondo per il mantenimento del servizio che la Curia romana presta alla Chiesa Universale. Per completare il quadro illustrato dal comunicato stampa del luglio 2012, nel 2011 lo Ior ha offerto al Santo Padre 50 milioni di euro. [...] Secondo stime informali il patrimonio attuale della banca ammonterebbe a 5/6 miliardi di euro. [...] In Italia, lo stato devolve alla Chiesa lotto per mille del gettito Irpef a cui vanno aggiunte altre erogazioni, comprese le retribuzioni per gli insegnanti di religione, e le agevolazioni Imu. I calcoli variano: si va dal calcolo minimo di circa 2,5 miliardi, fino ai 6,2 miliardi di euro stimati dallUnione degli atei. Che cosa offre in cambio la Chiesa? Un giornalista, Giuseppe Rusconi, ha appena pubblicato un libro dal titolo Limpegno (Rubbettino) in cui stima il valore dei servizi welfaristici offerti in regime di sussidiariet dalla chiesa alla comunit nazionale in almeno 11 miliardi di euro lanno, cio poco meno dell1% del pil. Valori analoghi vengono calcolati per altri paesi cattolici. Senza entrare nel dibattito, un altro indicatore della forza economica della Chiesa su cui da oggi go(segue a pagina tre) verner il Papa Francesco. [57]

Diavolo Nei primi due giorni da Papa, Francesco ha nominato due volte il diavolo: durante lomelia a braccio (Chi non prega il Signore prega il diavolo, quando non si confessa Ges si confessa la mondanit del Demonio) e gioved durante il discorso rivolto ai fratelli cardinali nella sala Clemen- Papa Francesco saluta i fedeli in piazza San Pietro tina (Non cediamo mai al pessimismo, allamarezza che il mossa del padre della menzogna che cerca di confondere e dingannare i figli di Dio. E Ges dice che, per difenderci da diavolo ci offre ogni giorno, e allo scoraggiamento). [55] questo accusatore bugiardo, ci mander lo Spirito di Verit. OgTalare Il diavolo in abito talare (cos Nestor Kirchner gi la Patria, in questa situazione, ha bisogno dellassistenza spedefin Bergoglio). Gioved Cristina Kirchner, presidente ciale dello Spirito Santo che porti la luce della verit in mezzo dellArgentina, ha annunciato che verr a Roma per lin- alle tenebre dellerrore. Ha bisogno di questo Avvocato per difenderci dallincantamento di tanti sofismi con i quali si cerca sediamento del Papa. [56] a tutti i costi di giustificare questo disegno di legge, e che Personificazione Il teologo laico Brunetto Salvarani: C confondono e ingannano perfino persone di buona volont. Per questo mi rivolgo a Voi e chiedo preghiere e sacrificio, le chi vede nel diavolo la personificazione stessa del Male. E chi ne parla come di unentit simbolica che rappresenta due armi invincibili di santa Teresina. Invocate il Signore affinch mandi il suo Spirito sui senatori che saranno impegnala nostra incapacit di produrre il Bene. [55] ti a votare. Che non lo facciano mossi dallerrore o da situazioDemonio Lettera del cardinale Bergoglio ai quattro mo- ni contingenti, ma secondo ci che la legge naturale e la legge nasteri carmelitani di Buenos Aires in occasione del voto di Dio indicano loro. Pregate per loro e per le loro famiglie che al Senato della Repubblica Argentina sulla proposta di il Signore li visiti, li rafforzi e li consoli. Pregate affinch i selegge intesa a legalizzare il matrimonio e le adozioni omo- natori facciano un gran bene alla Patria. Il disegno di legge sar discusso in Senato dopo il 13 luglio. sessuali (approvata il 15 luglio 2010). Traduzione di MassiGuardiamo a san Giuseppe, a Maria e al Bambino e chiediamo mo Introvigne. loro con fervore di difendere la famiglia argentina in questo Buenos Aires, 22 giugno 2010 particolare momento. Ricordiamo ci che Dio stesso disse al suo Care sorelle, Scrivo queste poche righe a ciascuna di voi che siete nei quat- popolo in un momento di grande angoscia: Questa guerra non tro monasteri di Buenos Aires. Il popolo argentino dovr af- vostra, ma di Dio. Che ci soccorrano, difendano e accompa-

Sette giorni sul satellite


40 CARATI MAN ON A LEDGE In prima tv luned 18 marzo alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD. Nick Cassidy (Sam Worthington, Avatar) un ex-poliziotto condannato a 25 anni di prigione per un crimine che non ha commesso. Disperato, evade e si arrocca sul cornicione di un albergo a Manhattan per proclamare la sua innocenza. Ma un pretesto: intanto suo fratello commette il pi grande furto di diamanti di sempre. BLACK MIRROR I NUOVI EPISODI. Marted 19 marzo dalle 21.10, in esclusiva su Sky Cinema 1 HD. Torna con tre nuovi episodi la sconcertante, provocatoria miniserie creata in Gran Bretagna da Charlie Brooker, che ha conquistato pubblico e critica, per portare in tv un nuovo spiazzante paesaggio, attraverso tre storie disturbanti, estreme eppure attualissime. W I PAPA! Marted 19 marzo dalle 07.25 su Sky Cinema Family HD. Per festeggiare la Festa del Pap, una giornata di titoli irresistibili. Si inizia con la famiglia di spie, in compagnia

di Antonio Banderas protagonista di Spy Kids, Spy Kids 2 e Missione 3d, per proseguire alle 12 con la commedia Una moglie per pap con Whoopi Goldberg e Ray Liotta. Alle 19.25 la volta di Lasilo dei pap con Eddie Murphy e alle 21.00 il sequel, Il campeggio dei pap con Cuba Gooding Jr. MUMFORD & SONS ROAD TO RED ROCKS. Il 20 marzo alle 21.10 in Prima visione assoluta su Sky Arte HD. La celebre band folk rock inglese dei Mumford & Sons protagonista di questo documentario on the road. Due album allattivo, milioni di dischi venduti e un Grammy Award vinto nel 2013, i 4 ragazzi non hanno conquistato solamente le classifiche britanniche ma anche quelle americane. Il documentario, girato nellestate del 2012 in occasione del loro tour americano, segue la band nei suoi spostamenti e negli incontri con altri artisti come Gogol Bordello, Haim e Simone Felice. IL PRIMO ATTO DEL GP DELLA MALESIA Da gioved 21 marzo solo su Sky Sport F1, in diretta. Le emozioni della Formula 1 continuano in diretta solo su Sky Sport F1 HD: il weekend che porter al GP della Malesia inizia gioved 21, al-

le 8.00, con la conferenza stampa dei piloti. Poi le prove libere, fino alle qualifiche di sabato e la gara di domenica, alle 9.00. GRAND TOUR VIAGGIO NEI LUOGHI DEL FAI Dal 21 marzo, ogni gioved alle 21.45, in Prima visione assoluta su Sky Arte HD. Guido Taroni, apprezzato fotografo, accompagna gli spettatori in un viaggio alla scoperta di alcuni tra i pi suggestivi luoghi del Fai, tra citt, paesi e campagna, spinto dal desiderio di realizzare otto scatti fotografici darte. ROOM 237 In prima visione assoluta venerd 22 marzo alle 23 su Sky Arte HD. Rodney Ascher accompagna gli spettatori nella stanza degli orrori raccontata da Stanley Kubrik in Shining, la numero 237, raccontando cinque punti di vista differenti tra loro attraverso filmati, animazioni, ricostruzioni, interviste a giornalisti, cultisti e studiosi, cercando di scoprire tutti i suoi segreti.

IL FOGLIO

quotidiano

Direttore Responsabile: Giuliano Ferrara Vicedirettore Esecutivo: Maurizio Crippa Vicedirettore: Alessandro Giuli Coordinamento: Claudio Cerasa Redazione: Annalena Benini, Stefano Di Michele, Mattia Ferraresi, Marco Valerio Lo Prete, Giulio Meotti, Salvatore Merlo, Paola Peduzzi, Daniele Raineri, Marianna Rizzini, Nicoletta Tiliacos, Piero Vietti, Vincino. Giuseppe Sottile (responsabile dellinserto del sabato) Editore: Il Foglio Quotidiano societ cooperativa Via Carroccio 12 - 20123 Milano Tel. 02/771295.1
La testata beneficia di contributi diretti di cui alla legge n. 250/90

Presidente: Giuseppe Spinelli Direttore Generale: Michele Buracchio Redazione Roma: Lungotevere Raffaello Sanzio 8/c 00153 Roma Tel. 06.589090.1 - Fax 06.58335499
Registrazione Tribunale di Milano n. 611 del 7/12/1995 Seregni Roma S.r.l. Viale Enrico Ortolani 33/37 00125 - Dragona industriale - Roma Poligrafico Europa srl - Via Enrico Mattei, 2 - Villasanta (Mb)S.T.S.

Gerenza

Distribuzione: PRESS-DI S.r.l. Via Domenico Trentacoste 7 - 20134 Milano Pubblicit: Mondadori Pubblicit S.p.A. Via Mondadori 1 - 20090 Segrate (Mi) Tel. 02.75421 - Fax 02.75422574 Pubblicit legale: Il Sole 24 Ore Spa System Via Monterosa 91 - 20149 Milano, Tel. 02.30223594 e-mail: legale@ilsole24ore.com
Copia Euro 1,50 Arretrati Euro 3,00+ Sped. Post. ISSN 1128 - 6164
www.ilfoglio.it e-mail: lettere@ilfoglio.it