Sei sulla pagina 1di 1

Coriandrum Sativum

Elimina le forme fermentative intestinali e infezioni gastrointestinali. Carminativo: evita la formazione di gas intestinali. Contrasta l'obesit, favorendo un corretto metabolismo dei carboidrati.

Detossificante da metalli tossici e inquinanti chimici

"Questa erba da cucina in grado di mobilitare mercurio, cadmio, piombo e alluminio tanto nelle ossa che nel sistema nervoso centrale. probabilmente l'unico agente efficace nel mobilitare il mercurio immagazzinato nello spazio intracellulare (allegato al mitocondri, tubulina, liposomi ecc) e nel nucleo della cellula (invertendo il danno al DNA di mercurio). Uno studio recente ha dimostrato nei test su animali un eliminazione di alluminio dallo scheletro superiore a qualsiasi altro agente disintossicante conosciuto. " Tratto da Dietrich Klinghardt, MD, PhD - Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e altri metalli

Analizzando gli effetti di un estratto a base di coriandolo su animali da laboratorio affetti da diabete di tipo 2, gli esperti hanno riscontrato che riduce i livelli ematici di glucosio e aumenta i livelli di insulina, che l'ormone che controlla gli zuccheri nel sangue.

Rilassante muscolare, quindi allevia ansia e induce il buon sonno. Antiossidante: combatte la formazione dei radicali liberi dovuta a stress e tossine.

Il coriandolo induce la colecisti a riversare bile - contenente le neurotossine escrete - nell'intestino tenue.

I potenti agenti antiossidanti del coriandolo proteggono il fegato e stimolano la naturale capacit di rigenerarsi:

Antisettico: ha propriet di rallentare o impedire lo sviluppo di microbi all'interno o sulla superficie esterna dell'organismo. Induce un netto miglioramento dei sintomi addominali imputabili alla

Essendo la sua azione di rimozione molto efficace, pu instaurarsi un processo chiamato re-intossicazione se le tossine rimosse dal coriandolo sono quantitativamente superiori a quanto il corpo in grado di espellere: le tossine non fuoriuscite possono inondare il tessuto connettivo (ove risiedono i nervi) con un alto effetto di dannosit dei metalli, che erano precedentemente situati in posti nascosti e meno pericolosi. Questo processo di reintossicazione pu essere facilmente evitato con lassunzione contemporanea di un agente chelante che possa assorbire le tossine nel tratto intestinale come la Zeolite. Il rilascio di bile - fenomeno che avviene naturalmente dopo i pasti - reso molto pi efficace dal coriandolo. Se per non si assume il secondo agente chelante la maggior parte delle neurotossine finiscono per essere riassorbite lungo la strada verso l'intestino tenue dalle terminazioni nervose del sistema nervoso enterico. Per questo si consiglia di assumere lagente chelante circa 30 minuti prima del coriandolo.

sindrome del colon irritabile.

L'estratto di coriandolo potrebbe essere impiegato per combattere e prevenire l'infezione da Candida Albicans. Protegge dai danni causati dall'avvelenamento da piombo. Riduce il colesterolo LDL e aumenta il colesterolo HDL.

Modo duso
Tintura di Coriandolo: assumere 60 gocce due volte al giorno o 40 gocce tre volte al giorno prima dei pasti, circa 30 minuti dopo l`assunzione della Zeolite. Per ottenere i massimi benefici risulta opportuno, nella fase iniziale di disintossicazione, assumere il coriandolo per una settimana e quindi lasciare un intervallo di 1 settimana prima di un nuovo ciclo di una settimana. Se si vuole evitare di ingerire l`alcool possibile farlo evaporare, disporre il quantitativo consigliato di prodotto in un bicchiere e lasciare esposto all`aria per 20-30 minuti, dopodich aggiungere l`acqua. Frizionare 5 gocce due volte al giorno sulle anche e sui polsi, per un effetto di chelazione tramite assorbimento cutaneo. Coriandolo: Usare come spezia o come infuso digestivo: mettere 2 grammi di coriandolo in 100 ml di acqua bollente; prendete uno o due cucchiai di questo infuso dopo i pasti.
Tutti i diritti riservati www.dionidream.com

Digestivo: benefico nei casi di digestione lenta, spasmi gastrici, colon irritabile, diarrea, dolori di stomaco, colite (infiammazione intestino crasso) e mal di testa da cattiva digestione.

Dando uno sguardo ai disturbi digestivi, stata giudicata una spezia sicura ed efficace nel trattamento di perdita dell'appetito, gonfiore di stomaco, disturbi digestivi, flatulenza e disturbi gastrici crampiformi.