Sei sulla pagina 1di 214

Canzoniere 5.0

Le regole di composizione di questo canzoniere:

1. Creare un riferimento: Alt + Shift + X

2. Creare il sommario:

3. Canzoni in ordine alfabetico per Autore e Titolo

4. Per i cantanti italiani, l’ordine alfabetico è in base al cognome, nel testo

5. Accordi semplici, il chitarrista da spiaggia non è John Petrucci

6. Accordi in neretto

7. Accordi in notazione anglosassone (quella di John Petrucci)

8. Carattere:

9. Titolo:

Inserisci –> Riferimento -> Indici e sommario

Verdana

corpo 16

10. Testo:

11. Sincronizzazione: usare il tasto TAB il più vicino possibile al testo

corpo 12

Ringrazio vivamente:

il Millenote, da cui tutto deriva, Mbutozone.it e Mattew, SiSqo e il canzoniere 4.0, impossibiledadimenticare.com.

per correzioni e suggerimenti: powercioccio@gmail.com (MSN, Facebook, MySpace, Flickr, Netlog e tanti altri :D)

Tabella di conversione della notazione anglosassone

Do

Re

Mi

Fa

Sol

La

Si

C

D

E

F

G

A

B

Indice

Adriano Celentano –

Daniele Silvestri –

Francesco De Gregori –

Ivan Graziani - Firenze

 

L’emozione non ha

L’uomo col megafono

Generale

66

100

voce

47

192

Francesco De Gregori –

Ivan Graziani -

Pigro.

.102

Adriano Celentano –

Daniele Silvestri – Marzo

La donna cannone

67

Ivan Graziani – E sei così

Storia d’amore

47

3039

193

Francesco Guccini –

bella

99

Adriano Celentano – Una

Daniele Silvestri – Occhi

Cyrano

106

Ivan Graziani – Lugano

carezza in un pugno.48 Adriano Celentano e Mina

da orientale

194

Daniele Silvestri – Salirò

Francesco Guccini – Dio

è morto

107

addio Ivano Fossati – La mia

101

– Acqua e sale

49

195

Francesco Guccini – La

banda suona il rock. 86

Adriano Pappalardo –

Daniele Silvestri –

locomotiva

108

Jovanotti – A te

111

Ricominciamo

166

Samantha

196

Francesco Renga -

Jovanotti – Bella

113

Afterhours – Non è per

Daniele Silvestri –

Raccontami

178

Jovanotti – Mi fido di te

sempre

6

Testardo

198

Francesco Renga – Tracce

 

114

Alex Britti – Oggi sono io

Daniele Silvestri – Tu non

di

te

178

Jovanotti – Ragazzo

 

39

torni mai

199

Franco Battiato –

fortunato

116

Angelo Branduardi – Alla

Daniele Silvestri – Un

Bandiera bianca

14

Jovanotti – Raggio di sole

fiera dell’est

38

Giorno lontano

200

Franco Battiato – Centro

 

117

Antonello Venditti –

Delirium - Jesahel

59

di

gravità permanente

L’Aura – Today

119

Notte prima degli

Dente – A me piace lei. 68

 

16

Laura Pausini – La

esami

207

Dente – Babybuilding

69

Franco Battiato –

solitudine

168

Antonello Venditti –

Dente – Buon appetito

70

Cuccuruccuccù

16

Le Vibrazioni – Dedicato

Piero e Cinzia

208

Dente – Vieni a vivere

70

Franco Battiato – La cura

a

te

121

Bandabardò – 20 bottiglie

Dik Dik – Sognando

17

Le Vibrazioni – Vieni da

di

vino

10

California

72

Franco Battiato – Voglio

me

122

Bandabardò – Beppeanna

Domenico Modugno –

vederti danzare

17

Ligabue - Leggero

127

 

11

Nel blu dipinto di blu

Gianfranco Marziano –

Ligabue – Balliamo sul

Bandabardò – Cuore a

 

150

Appuntamento

142

mondo

122

metà

12

Edoardo Bennato – Il

Gianluca Grignani –

Ligabue – Certe notti

123

Bandabardò – Disegnata

gatto e la volpe

31

Destinazione paradiso

Ligabue – Ho messo via

12

Edoardo Bennato –

103

124

Bandabardò – Hamelin

L’isola che non c’è

32

Gianluca Grignani –

Ligabue – Ho perso le

song

13

Edoardo Bennato – Ogni

Falco a metà

104

parole

125

Bandabardò – Manifesto

favola è un gioco

33

Gianluca Grignani – La

Ligabue – L’odore del

 

13

Edoardo Bennato – Un

mia storia tra le dita

sesso

127

Bandabardò – Ubriaco

giorno credi

33

104

Ligabue – Piccola stella

canta amore

14

Edoardo Bennato – Viva

Gianni moranti – C’era un

senza cielo

128

Baustelle – Il corvo Joe 30

la mamma

34

ragazzo

151

Ligabue – Quella che non

Bluvertigo – Altre forme

Elio e le storie tese – Cara

sei

129

di

vita

37

ti amo

72

Gino Paoli – Il cielo in una stanza

166

Ligabue – Questa è la mia

Bluvertigo – Cieli neri

37

Elio e le storie tese – Il

Heather Parisi - Cicale167

vita

131

Carmen Consoli – Amore

vitello dai piedi di

Il nucleo - Sospeso

74

110

Ligabue – Tra palco e

di

plastica

52

balsa

Irene Grandi – La tua

realtà

132

Carmen Consoli –

Elio e le storie tese –

ragazza sempre

95

Ligabue – Una vita da

Confusa e felice

53

Tapparella

75

76

italiani

mediano

134

Carmen Consoli – In

Elisa - Luce

Biagio Antonacci - Iris

Ligabue – Urlando contro

bianco e nero

53

Elisa - Rainbow

78

8

il

cielo

134

Carmen Consoli –

Elisa – Heaven out of hell

Italiani

 

Litfiba – El Diablo

 

135

L’ultimo bacio

54

77

883

- Come mai

5

Litfiba – Fata Morgana

Carmen Consoli e Mario

Fabio Concato – Fiore di

883

– Hanno ucciso

136

Venuti – Mai come

maggio

51

l’uomo ragno

6

Litfiba – Il mio corpo che

ieri

55

Fabrizio De Andrè –

Afterhours - Quello

cambia

 

137

Cesare Cremonini –

Amore che vieni,

che non c'è

7

Litfiba – Spirito

138

Marmellata #25

55

amore che vai

59

8

Luca Carboni – Ci vuole

Daniele Silvestri - Seguimi

197

Fabrizio De Andrè – Bocca di rosa

60

Antoine - Pietre Brunori Sas

Brunori Sas – Guardia

41

un fisico bestiale Lucio Battisti – 7 e

40.

46

.18

Daniele Silvestri – Aria

Fabrizio De Andrè – Il

’82

42

Lucio Battisti – Con il

 

184

pescatore

62

Claudio Baglioni –

nastro rosa

20

Daniele Silvestri – Cohiba

Fabrizio De Andrè – La

Questo piccolo

Lucio Battisti – Dieci

 

184

canzone di Marinella

63

grande amore

9

ragazze per me

20

Daniele Silvestri –

 

Eugenio Bennato

Lucio Battisti – Emozioni

Domani mi

sposo.

.186

Fabrizio De Andrè – La

Briganti se more.35

64

 

21

Daniele Silvestri – Giro in

guerra di Piero

Fabio Concato – Fiore

Lucio Battisti – Fiori rosa

Si 188

Daniele Silvestri – Il mio

nemico

189

Francesco De Gregori - Rimmel Francesco De Gregori – Buonanotte fiorellino

68

di maggio

51

Riccardo Cocciante -

51

Ivan Graziani - Agnese. 97

Margherita

fiori di pesco

22

Lucio Battisti – I giardini

di

marzo

23

Lucio Battisti – Il mio

Lucio Battisti – Io vorrei,

26

27

Nomadi – Io vagabondo

Vasco Rossi – Vita

Zucchero - Donne

213

non vorrei ma se

160

spericolata

183

Zucchero – Con le mani

vuoi…

Offlaga disco pax -

Verdena - Valvonauta.210

 

211

Lucio Battisti – La

Kappler

161

Vinicio Capossela – Che

Zucchero – Diamante. 212

canzone del sole

Oro – Quando ti senti sola

coss’è l’amor

43

Lucio Battisti – Mi ritorni

161

in mente Lucio Battisti – Non è

27

28

Oro – Vivo per lei PFM – Impressioni di

164

Francesca

settembre

175

Lucio Battisti – Pensieri e

Piero Pelù – Buongiorno

parole

29

mattina

170

Lucio Battisti –

Piero Pelù – Io ci sarò.172

Un’avventura

30

Piero Pelù – Vivere il mio

Lucio Battsti - Anna

19

tempo

174

Lucio Dalla - Disperato erotico stomp

57

Pino Daniele – Je so pazzo

58

Lucio Dalla – 4 marzo

Pino Daniele – Napul’è 58

1943

56

Pino Daniele – Quanno

Marco Ferradini - Teorema

82

chiove Pino Marino – Non ho

58

Marlene Kuntz – Lieve

lavoro

140

141

Pooh – Tanta voglia di lei

Marlene Kuntz –

 

175

Nuotando nell’aria.141

Pooh – Uomini soli

176

Massimo Di Cataldo – Il

Raf – Infinito

176

mio tempo

71

Renato Zero – Il triangolo

Max Gazzè – Cara

210

Valentina

89

Riccardo Cocciante -

Max Gazzè – Il timido

Margherita

51

ubriaco

90

Riccardo Cocciante –

Max Gazzè – L’uomo più

Bella senz’anima

50

furbo

94

Rino Gaetano - Aida

87

Max Gazzè – La favola di

Rino Gaetano - Gianna. 87

Adamo ed Eva

92

Rino Gaetano – Ma il

Max Gazzè – Una musica

cielo è sempre più blu

può fare

94

88

Modena city ramblers –

 

Rita Pavone – La partita

Ahmed l’ambulante

di

pallone

169

 

145

Rokes – Che colpa

Modena city ramblers –

 

abbiamo noi

180

Canto di natale

146

Samuele Bersani –

Modena city ramblers – In

Giudizi universali

35

un giorno di pioggia

 

Samuele Bersani –

 

147

Spaccacuore

36

Modena city ramblers –

 

Subsonica – Disco

Morte di un

poeta.

.148

labirinto

200

Modena city ramblers –

Ninna nanna

149

Modena city ramblers – The great song of

Subsonica – Tutti i miei

201

Timoria – Sole spento.202 Tiromancino - La

sbagli

indifference

150

descrizione di un

Moranti, Ruggeri, Tozzi –

attimo

204

Si può dare di

più.

.153

Tiromancino – Due

Negramaro – Estate

154

destini

203

Negramaro – Mentre tutto

Tiromancino – Per me è

scorre

155

importante

205

Negramaro – Nuvole e

Tiziano Ferro – Non me

lenzuola

156

lo

so spiegare

84

Negramaro – Solo tre

Tiziano Ferro – Sere nere

minuti

157

85

Nek – Laura non c’è

159

Valeria Rossi – Ossigeno

Niccolò Fabi - Costruire

180

 

80

Valeria Rossi – Tre parole

Niccolo Fabi – Mimosa 81

 

181

Niccolo Fabi – Vento

Vasco Rossi - Albachiara

d’estate

81

181

Nomadi - Auschwitz

160

Vasco Rossi - Sally

181

883 – Come mai

G

Em

Le

notti non finiscono

C

D

all'alba nella via

G

Em

Le

porto a casa insieme a me

C

D

ne

faccio melodia

C

D

E

poi mi trovo a scrivere

Em G

chilometri di lettere C Sperando di vederti ancora qui

D

Inutile parlare sai non capiresti mai

Seguirti fino all'alba e poi vedere dove vai

Mi sento un po' bambino ma

lo so con te non finirà

Il

sogno di sentirsi dentro a un film

C

G

E

poi all'improvviso

C

G

sei arrivata tu

C

G

Non so chi l'ha deciso Am m'hai preso sempre più

D

Una quotidiana guerra con la razionalità Ma va bene purché serva per farmi uscire

G

Come mai ma chi sarai

C

per fare questo a me

G

D

C

Notti intere ad aspettarti

G

Am7 D

ad aspettare te G

Dimmi come mai ma chi sarai

C

per farmi stare qui C

Qui seduto in una stanza

D

pregando per un sì

G

G

G

Indice

D

Gli amici se sapessero che sono proprio io Pensare che credevano che fossi quasi un dio

Perché non mi fermavo mai nessuna storia inutile Uccidersi d'amore ma per chi

Lo sai all'improvviso sei arrivata tu Non so chi l'ha deciso m'hai preso sempre più Una quotidiana guerra con la razionalità Ma va bene purché serva per farmi uscire

Come mai ma chi sarai per fare questo a me Notti intere ad aspettarti ad aspettare te Dimmi come mai ma chi sarai per farmi stare qui Qui seduto in una stanza pregando per un sì

Come mai ma chi sarai per fare questo a me Notti intere ad aspettarti ad aspettare te Dimmi come mai ma chi sarai per farmi stare qui Qui seduto in una stanza pregando per un sì

883 – Hanno ucciso l’uomo ragno

Am

solita notte da lupi nel Bronx

G

nel locale stan suonando

D

un blues degli Stones

Am

F

F

Loschi individui al bancone del bar

G

pieni di whisky e margaridas

Am G

C

Tutto ad un tratto la porta fa 'slam'

Dm

Il guercio entra di corsa

Am

con una novità

C

dritta sicura si mormora che

G

G

G

Dm

i cannoni hanno Fatto 'bang'.

G

Hanno ucciso l'uomo ragno

C

chi sia stato non si sa

Am

Am

Fa

G

Am

F

forse quelli della mala

C

G

forse la pubblicità. Am

Fa

Hanno ucciso l'uomo ragno

non si sa neanche il perché avrà fatto qualche sgarro

a qualche industria di caffè

Am F

Alla centrale della polizia

G

il

commissario dice:

Dm

“che volete che sia”

Am

quel che è successo non ci fermerà

F

Indice

G

Am G

il

crimine non vincerà

C

Ma nelle strade c'è il panico ormai

Nessuno esce di casa nessuno vuole guai ed agli appelli alla calma in TV adesso chi ci crede più.

Hanno ucciso l'uomo ragno chi sia stato non si sa forse quelli della mala forse la pubblicità. Hanno ucciso l'uomo ragno

non si sa neanche il perché avrà Fatto qualche sgarro

a qualche industria di caffè

Giù nelle strade si vedono gangs di ragionieri in doppiopetto pieni di stress Se non ti vendo mi venderai tu per 100 lire o poco più

Le Facce di vogue sono miti per noi Attori troppo belli, sono gli unici eroi invece lui, sì lui era una star ma tanto non ritornerà

Afterhours – Non è per sempre

G

Dici che i tuoi fiori Em si sono rovinati

C

non hai abilità

questa nazione è brutta

ti fa sentire asciutta

senza volontà

e gioca a fare Dio

manipolando

il tuo DNA

così se vuoi cambiare invece resti uguale per l'eternità

G Am Bm C

Non c'è niente

G Am Bm C

che sia per sempre

G

perciò se è da un po'

Bm C

che stai così male G

il tuo diploma in fallimento

Am

Am

Bm

C

è una laurea per reagire

Am

puoi finger bene

Am

ma so che hai fame

D

D

Tutto è efficacia e razionalità, niente può stupire

e non è certo il tempo

quello che ti invecchia

e ti fa morire

ma tu rifiuti di ascoltare ogni segnale che ti può cambiare perché ti fa paura quello che succederà se poi ti senti uguale

Non c'è niente che sia per sempre perciò se è da un po' che stai così male

il tuo diploma in fallimento

è una laurea per reagire sai finger bene ma so che hai fame

G Am Bm C

Non è niente, non è per sempre

è

troppo ormai che stai così male

il

tuo diploma in fallimento

Indice

è una laurea per reagire

G

Non è niente, non è per sempre

Em

C

Afterhours – Quello che non c’è

Am

Ho questa foto di pura gioia

F

è

di un bambino con la sua pistola

C

che spara dritto

G

davanti a se

Am

a quello che non c'è

Ho perso il gusto, non ha sapore

quest'alito di angelo che mi lecca il

cuore

C

ma credo di camminare dritto

G

sull'acqua e

Am

su quello che non c'è

C

arriva l'alba o forse no

G

F

a

volte ciò che sembra alba non è

C

ma so che so camminare dritto

G

sull'acqua e

Am

su quello che non c'è

Am

rivuoi la scelta, rivuoi il controllo rivoglio le mie ali nere, il mio

mantello

C

la chiave della felicità

G

è la disobbedienza in sè

Am

Indice

Sei cattivo e ti tirano le pietre.

D

Qualunque cosa fai,

D

G

G

dovunque te ne vai,

a

quello che non c'è

G

D

A

 

sempre pietre in faccia prenderai

C

G

Tu sei ricco e ti tirano le pietre

perciò io maledico il modo in cui sono fatto

Non sei ricco e ti tirano le pietre

 

F

il

Al mondo non c'è mai qualcosa che gli va

mio modo di morire sano e salvo dove m'attacco

e

pietre prenderai senza pietà!

 

C

il

mio modo vigliacco di restare

D

A D D7

G

Sarà così

sperando che ci sia

G

A

Am

finché vivrai

quello che non c'è

Am

curo le foglie, saranno forti se riesco ad ignorare che gli alberi son morti ma questo è camminare alto sull'acqua e su quello che non c'è

C

ed ecco arriva l'alba

G

so che è qui per me

F

meraviglioso come a volte ciò che sembra non è

C

fottendosi da sè,

G

fottendomi da me

Am

per quello che non c'è

Antoine - Pietre

D

A

D

Tu sei buono e ti tirano le pietre

D

A

D

D7

D A D

Sarà così

A G D A D

Se lavori, ti tirano le pietre. Non fai niente e ti tirano le pietre Qualunque cosa fai capire tu non puoi se è bene o male quello che tu fai

Tu sei bello e ti tirano le pietre

Tu sei brutto e ti tirano le pietre

E il giorno che vorrai

difenderti vedrai che tante pietre in faccia prenderai!

Sarà così

finché vivrai

Sarà così

Biagio Antonacci - Iris

C#m

Iris tra le tue poesie

B C#m

ho trovato qualcosa che parla di me

B

A

B

A

Le hai scritte tutte col blu

su pezzi di carta trovati qua e là

Dimmi dove, dimmi come e con che cosa ascoltavi la mia vita, quando non stavo con te

E che sapori e che umori, che dolori

e che profumi respiravi, quando non stavi con me

Iris mi viene da dirti ti amo e lo E E4 E sai non l'ho detto mai

C#m

Quanta vita c’è B

Quanta vita insieme a te

F#m

E

Tu

che ami e

Tu

che non lo rinfacci mai

E

non smetti mai

Di

mostrarti come sei

Quanta vita c’è

In

questa vita insieme a te

Il

mio nome dillo piano, lo vorrei

sentire sussurrare

adesso che ti sono vicino

La tua voce, mi arriva, suona come

un onda che mi porta

il mare, ma che cosa di più

Iris ti ho detto ti amo e se questo ti piace rimani con me

Quanta vita c’è

Quanta vita insieme a te

Tu

che ami e

Tu

che non lo rinfacci mai

E

non smetti mai

Di

mostrarti come sei

Quanta vita c’è

In questa vita insieme a te

Fa#m Sol#m La Si Dimmi dove, dimmi come e con che cosa ascoltavi la mia vita, quando non stavo con te

Indice

E i sapori e gli umori, che dolori e

che profumi respiravi, quando non stavi con me

Iris ti amo davvero e se questo ti piace rimani con me

Claudio Baglioni – Questo piccolo grande amore

Em D

 

C

G

Quella sua maglietta fina,

D

C

tanto stretta al punto che,

G

immaginavo tutto

 

e

quell'aria da bambina,

 

che non gliel'ho detto mai, ma io ci andavo matto

 

Am

e

chiare sere d'estate,

 

G

il

mare, i giochi, le fate

 

Am

C

Sol

e

la paura e la voglia, di essere soli

un bacio a labbra salate, un fuoco, quattro risate

e

far l'amore giù al faro,

 

ti

amo davvero, ti amo lo giuro,

ti

amo ti amo davvero

 

B4

B7

Em

E

lei, lei mi guardava con sospetto,

D

poi mi sorrideva e mi teneva

G

stretto stretto

ed io, io non ho mai capito niente

visto che oramai non me lo levo dalla

mente

G7

che lei, lei era

che lei, lei era

Indice

C

G

un

piccolo grande amore,

un

piccolo grande amore,

solo un piccolo grande amore, niente

Am

Em

più, di questo niente più

solo un piccolo grande amore,

F

niente più, di questo niente più

C

G

Mi manca da morire

quel suo piccolo grande amore

F

adesso che, saprei cosa dire,

F

adesso che saprei cosa fare

F

adesso che,

C

C

Em

F

C

G

Mi manca da morire

quel suo piccolo grande amore adesso che, saprei cosa dire, adesso che saprei cosa fare adesso che, voglio un piccolo grande amore

Bandabardò – 20 bottiglie di vino

voglio un piccolo grande amore

Dm Bb F Gm

Em

Dm

Gm

Quella camminata strana, anche in mezzo a chissà che, l'avrei riconosciuta

Un articolo molto speciale

La calma del surfista

Con lei aspetti l'onda

 

E

parti alla conquista

mi

diceva “Sei una frana”,

Di

una strada sempre diversa

ma io questa cosa qui,

Di

una vita che sembra persa

mica l'ho mai creduta.

Che si riprende in colpo di reni

E lunghe corse affannate

O con una caduta senza problemi

incontro a stelle cadute

 

C

mani sempre più ansiose, di cose proibite

e

E Servono venti bottiglie di vino

Chi dice di più, chi dice di meno

B7

e

le canzoni stonate,

Chi vuole la calma

urlate al cielo lassù chi arriva primo a quel muro,

serena e orgogliosa

non sono sicuro se ti amo davvero, non sono non sono sicuro

Di

chi crede, di chi osa

B4

B7

Em

E lei, tutto ad un tratto non parlava

ma le si leggeva chiaro in faccia che

Solo 20 bottiglie di vino Chi dice di più, chi dice di meno Chi vuole la calma serena e orgogliosa

 

soffriva

Di

chi crede, di chi osa

ed

io, io non lo so quant'è che ho

E

C

pianto

solamente adesso me ne sto rendendo conto

Alzate le mani, alzate le mani!

Dm

Gm

Un articolo molto richiesto

Lo sguardo del rapace

Per non perdere di vista

Ogni minimo segno di pace

Indice

F

Devo dare di gas, voglio energia

F

E7

G

Am

La

vista serve alla concentrazione

Metto carbone e follia

 

Di

chi non si perde perché fa

F

Am

attenzione

Se

mi rilasso collasso

Serve alla memoria

F

G

Am

per non confondere la storia

Mi

manca l'aria e l'allegria

E7

E

Servono venti bottiglie di vino Chi dice di più ,chi dice di meno

Chi vuole la calma serena e orgogliosa

C

E

perciò

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

Di

chi crede, di chi osa

F

E7

 

Odio il pigiama e vedo rosso

E

C

Se

la terra mi chiama non posso

Alzate le mani, alzate le mani!

E

Per 20 bottiglie di vino Un pò d'erba del vicino

L'emozione dentro al canto Una risata dopo il pianto Un finale da carnevale

Il diverso diventa uguale

Giocatevi il destino

B7

Con 20 bottiglie di vino

E

Comprate ,gente,comprate! Alzate le mani ,alzate!

Al mercato clandestino

B7

C

C

Delle 20 bottiglie di vino

Bandabardò – Beppeanna

Am

E

attenziò, concentraziò

E

Am

Ritmo e vitalità

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

Restare chiuso fra 4 mura Ho premura di vivere

E7

E perciò

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

Sto fermo un giro, non passo dal via Piuttosto non gioco e vado via Fuori dal vaso fuori di testa Ho sempre un piede sul motore Devo dare di gas voglio energia Metto carbone e follia

Se

mi rilasso collasso

Mi

manca l'aria e l'allegria

E

perciò

E

attenziò, concentraziò

Ritmo e vitalità

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

Devo dare di gas voglio energia Metto carbone e follia

Se

mi rilasso collasso

Mi

manca l'aria e l'allegria

E

perciò

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

E attenziò, concentraziò Ritmo e vitalità

Bandabardò – Cuore a metà

Dm

Era un momento senza importanza

Un bacio solo in una danza

Un bacio vigliacco del tipo che

Bb

A

ti

ritrovi distrutto pensando che

D

Bb

A7

ormai è certo lei ama te

In quel momento preciso e vitale come una lama nel cuore ti appare

Un viso che dorme vicino a te Un'emozione che gela tutto il bevuto

D

Un'emozione che gela più del dovuto

Bb

A7

Fm Dormo col cuore a metà

Diviso tra il sogno e la realtà

Fm

Bb Cm

Bb

G#

Tra un corpo da mille carezze e

C#

Le mille incertezze della libertà

C

Fm

Dm

Un altro posto, un'altra danza Stesso momento di uguale

importanza

Non t'immagini certo la tua ragazza

che ti dice che in fondo è in vacanza

D

e che vuole godersi l'età che avanza

Bb

A

Bb

A7

Dm

A questo punto è l'intimità

A parte loro nessuno saprà

che fu un trionfo del sangue, della

passione,

del dirsi tutto con dolcezza!

Bb

A

Indice

Bandabardò – Disegnata

Bm

Devo finir di colorare il mondo che vorrei abitare devo finir di colorare il mondo che vorrei abitare

F#

Un giorno che piove, disegnerò sale

Bm

F#

G

Con l'acqua del cielo mi farò il mare,

D

il mare

F#

Nascerà la sabbia per farci un altare

F#

dove solo gli amici ci verranno a

Bm

G

sposare,

D

F#

ci

verranno a sposare

 

G

F#

Bm

F#

Luna piena di gomma e falò

G F#

Con la faccia da mostro

Bm

F#

G

ti abbraccerò

F#

Poi disegnerò una casa

F#

che sia grande da abitare

Bm

G

D

B

F#

che da davanti viene male

Bm

Devo finir di colorare il mondo che vorrei abitare devo finir di colorare

 

il mondo che vorrei abitare

G

F#

Bm

F#

Fermo il tempo e il disegno dirà

G F# Bm

baciami

Bandabardò – Hamelin song

Indice

Bandabardò – Manifesto

Dm

Oggi non lavoro,

Cm

G Cm G

C

F

Dm

C#m Cm

oggi non mi vesto

 
 

G

Dm C Dm C

Cm

Gm

G#

resto nudo e manifesto

la donna del porto, è il mio sogno, da li finisce la mia libertà

parla in silenzio con labbra sottili

e gli occhi cerchiati dall'infedeltà

Per tutti è Miragros per me è l'aria

e respiro l'ossigeno della città

così diversa dalla brava gente che vive pensando ma che non pensa

sono fuori dal coro, nettamente diverso le mode se ne vanno, io resto! e manifesto!

Em

contro! ogni occasione persa F

F Em

B7

niente

i

calci di rigore sulla traversa Em

Am

C

F

E

Resto nudo e manifesto

Escono in tanti stasera in città stracciati d'amore per lei che verrà

fino all'ultimo grido che gli porterà

e mai più niente di loro si saprà

G C

faccio un gesto e manifesto

Am

oggi guardo il cielo

Cm

Gm

Dm

la donna del porto ha mani

Penso a meno stress

G#

e più farfalle,

ghiacciate

meno chiacchiere alle spalle

Cm

Gm G#

che scalda mostrando le sue nudità odora di sesso e dell'ultimo amore iniziato e finito qualche minuto fa

Miladros è l'unica ispirazione per mariti assolti dalla fedeltà regala sorrisi e filtri d'amore. fa sciogliere i voti di castità

Am

Escono in tanti stasera in città Stracciati d'amore per lei che verrà

fino all'ultimo grido che gli porterà

e mai più niente da loro si saprà

C

F

E

non ho più silenzio, non ho più un pretesto

gli eroi se ne vanno, io resto! e

manifesto!

Em

contro! ogni occasione persa

i calci di rigore sulla traversa contro! paranoie e tempeste rimanere fuori dalla feste

F Em

Em

Resto nudo e manifesto

G C

faccio un gesto e manifesto

B7

oggi guardo il cielo

Bandabardò – Ubriaco canta amore

Am

È un notte senza luna

Dm

ubriaco canta amore alla fortuna

E

Am A6 Am

Senza freddo e senza pane ubriaco canta amore alle persiane

G

seduto sull'asfalto che fuma sembra un tempo da medio evo

G

qualcuno dice che è un pazzo

Am

C

E

Am

un altro dice non è nessuno

G Am

e per la gente nervosa

in attesa di un lieto fine

che mangia solo terra ed acqua

è un errore da digerire

Am

È un notte senza luna

ubriaco canta amore alla fortuna

Senza freddo e senza pane ubriaco canta amore alle persiane

G

egli sa di aver ragione

pensa di essere felice

e sulla sua pelle nera scrive un nome di vernice

e alla gente distratta

in attesa del lieto fine

Am

G Am

lui risponde con il vento

Am

io sono più contento

E7

Indice

Bm

È un notte senza luna

Em

ubriaco canta amore alla fortuna Senza freddo e senza pane ubriaco canta amore alle persiane

F#

Am

È un notte senza luna

Franco Battiato – Bandiera bianca

C

mister Tamburino

F

non ho voglia di scherzare

C

rimettiamoci la maglia

F

i tempi stanno per cambiare

siamo figli delle stelle pronipoti di sua maestà il denaro

per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare quei programmi demenziali con tribune elettorali

e avete voglia di mettervi profumi e deodoranti

siete come sabbie mobili tirate giù,

G

uh uh

C

C'è chi si mette degli occhiali da sole per avere pi- carisma e sintomatico mistero

uh com'è difficile restare padre quando i figli crescono

e le mamme imbiancano

quante squallide figure

che attraversano il paese com'è misera la vita negli abusi di potere

F

Sul ponte sventola bandiera bianca,

F

sul ponte sventola bandiera bianca (sul ponte sventola bandiera bianca, sul ponte sventola bandiera bianca).

C

G

C

A

Beethoven e sinatra

preferisco l'insalata a Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie

uh com'è difficile restare calmi e

indifferenti

mentre tutti intorno fanno rumore

in quest'epoca di pazzi

ci mancavano gli idioti dell'orrore

ho sentito degli spari in una via del centro quante stupide galline che si azzuffano per niente

C

minima immoralia, minima immoralia

F

e sommersi soprattutto

da immondizie musicali

Sul ponte sventola bandiera bianca, sul ponte sventola bandiera bianca (sul ponte sventola bandiera bianca, sul ponte sventola bandiera bianca)

minima immoralia, minima immoralia, minima immoralia

do fa do fa The end, my only friend, this is the end fa do Sul ponte sventola bandiera bianca, fa sol

Indice

sul ponte sventola bandiera bianca fa do sul ponte sventola bandiera bianca

Franco Battiato – Centro di gravità permanente

Am Gm

Una vecchia bretone

D

con un cappello e un ombrello

Bb

Gm

D Bb D

di carta di riso e canna di bambù

capitani coraggiosi furbi contrabbandieri macedoni

gesuiti euclidei vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori della dinastia dei Ming

G

Cerco un centro

Em C

di

gravità permanente

D

che non mi faccia mai cambiare

idea

sulle cose sulla gente

avrei bisogno di

Cerco un centro

di gravità permanente

che non mi faccia mai cambiare

idea

sulle cose sulla gente

D

Over and over again

A Bb D

Per le strade di Pechino erano giorni di maggio tra noi si scherzava a raccogliere

ortiche

non sopporto i cori russi

Indice

cuccuruccucucucucucu Paloma ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi cantava

la

musica finto rock

la

new wave italiana il free jazz punk

Em

G

D

inglese neanche la nera africana

Cerco un centro

di gravità permanente

che non mi faccia mai cambiare

idea sulle cose sulla gente avrei bisogno di

Over and over again

Franco Battiato – Cuccuruccuccù

C

cuccurucucù Paloma ahi ahi ahi ahi ahi cantava. cuccuruccucucucucucu Paloma ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi cantava

G

D

Em

Le serenate all'istituto magistrale

G

D

Am

nell'ora di ginnastica o di religione

C

D

per carnevale suonavo sopra i carri mascherati avevo già la luna e Urano nel Leone

C

il mare nel cassetto,

le mille bolle blu

da quando sei andata via

Am non esisto più

G

D

A7 D7

il mondo è grigio il mondo è blu

C

cuccurucucù Paloma ahi ahi ahi ahi ahi cantava

G

D

L'ira funesta dei profughi afgani che dal confine si spostarono nell'Iran cantami o diva dei pellerossa americani do re7 le gesta erotiche di Squaw Pelle di Luna

C

le penne stilografiche

con l'inchiostro blu la barba col rasoio elettrico

Am non la faccio più

G

D

A7 D7

il mondo è grigio il mondo è blu

C

cuccurucucù Paloma ahi ahi ahi ahi ahi cantava cuccuruccucucucucucu Paloma ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi cantava

G

D

G

Lady Madonna (I can try)

G D

with a little help from my friends

D

Em

C

Am

Em

goodbye Ruby Tuesday come on baby let's twist again

once upon a time you dressed so fine, Mary like just a woman

G

like a Rolling Stone

C

cuccurucucù Paloma ahi ahi ahi ahi ahi cantava. cuccuruccucucucucucu Paloma ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi cantava

G

D

Indice

Franco Battiato – La cura

Più veloci di aquile i miei sogni Bm attraversano il mare

Bm

Bm

Ti proteggerò

Ti porterò soprattutto

F#m

F#m

dalle paure delle ipocondrie,

il

silenzio e la pazienza

G

G

dai turbamenti che da oggi

D incontrerai per la tua via

A

Bm

Dalle ingiustizie

e dagli inganni del tuo tempo

dai fallimenti che per tua natura

normalmente attirerai

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore dalle ossessioni

D

delle tue manie

Percorreremo insieme D le vie che portano all'essenza

A

I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi, la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi.

Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.

Conosco le leggi del mondo

e te ne farò dono.

Supererò le correnti

gravitazionali,

Bm

lo spazio e la luce per non farti

Supererò le correnti

invecchiare

F#m

gravitazionali

Ti salverò da ogni malinconia,

G

perché sei un essere speciale,

lo spazio e la luce per non farti

ed io avrò cura di te

 

Bm

invecchiare

 

G

D

E

guarirai da tutte le malattie,

Bm

F#m

perché sei un essere speciale,

G

ed io avrò cura di te.

Bm

E

Vagavo per i campi del Tennessee

D

G

come vi ero arrivato chissà

Bm

Non hai fiori bianchi per me?

A

G

G lo sì, che avrò cura di te.

Bm

Franco Battiato – Voglio vederti danzare

C

Voglio vederti danzare,

Dm

come le zingare del deserto

C

con candelabri in testa

G

Am

G

C

F

G

o

come le balinesi nei giorni di festa

Voglio vederti danzare,

come i derviches tourners

che girano sulle spine dorsali

o

al suono di cavigliere del Katakali.

F

C

E

gira tutt'intorno la stanza,

G mentre si danza, danza

Am

F

C

e

gira tutt'intorno la stanza,

G mentre si danza

A

D

A

E

Radio Tirana trasmette

Em Sm

musiche balcaniche mentre

D A

danzatori bulgari

D

G

a

piedi nudi sui bracieri ardenti

D

A

Nell'Irlanda del Nord, nelle balere estive

coppie di anziani che ballano

B

al ritmo di sette ottavi

F

C

E

gira tutt'intorno la stanza,

mentre si danza, danza

e gira tutt'intorno la stanza, mentre si danza

D

Nei ritmi ossessivi la chiave, dei riti tribali regni di sciamani

e suonatori zingari ribelli

Nella bassa Padana, nelle balere estive coppie di anziani che ballano vecchi valzer viennesi.

A

Indice

Lucio Battisti – 7 e 40

F

Mi sono informato c’è un treno che parte alle sette e quaranta

non hai molto tempo

Bb

il traffico è lento nell’ora di punta

Dm

Ti bastano dieci minuti

G

per giungere a casa, la nostra

C

la chiave ricorda Sib

che è sempre lì, lì sulla finestra

Do

Dm

E nel far le valigie

G

ricordati di non scordare Bb

qualche cosa di tuo che a te

F

poi mi faccia pensare

Am

e ora basta non stare più qui

Dm

Am

Dm

ti

rendi conto anche tu

Bb che noi soffriamo di più

F

C

ogni istante che passa di più no, non piangere

F Bb

Presto, presto

F Bb

presto, presto F presto presto, vai

C

Dm

Da un minuto sei partita Bb

Indice

e

sono solo,

F

G#

B#

C

F

presto, presto fai presto

sono strano e non capisco cosa c’è

Dm

Sui miei occhi da un minuto Bb

F

Fai presto, più presto

Lucio Battisti - Anna

è

sceso un velo,

C

F

F

Am

forse è solo suggestione,

Hai ragione anche tu nananana

C

F

cosa voglio di più nananana

o

paura, o chissà che

un

lavoro io l’ho nananana

 

una casa io l’ho

E’

possibile che abbia fin da ora

F

già bisogno di te

la mattina c’è chi

 

F

Am

F

mi

prepara il caffè questo io lo so

Mi

sono informato c’è un volo

e la sera c’è chi non sa dir di no

che parte alle otto e cinquanta non ho molto tempo,

cosa voglio di più hai ragione tu cosa voglio di più cosa voglio

il traffico è lento nell’ora di punta.

 

F

Am

Mi

bastano dieci minuti

Anna

per giungere a casa, la nostra

voglio Anna

 

la

chiave l’hai messa senz’altro lì,

sulla finestra

F

Am

Dm

e nel far le valigie

stavolta non devo scordare

di mettere un fiore che adesso ti

voglio comprare

Con l’aereo in un’ora son lì

e poi di corsa un taxi

Non hai mai visto un uomo piangere apri bene gli occhi sai Am perché tu ora lo vedrai

F

apri bene gli occhi sai Am perché tu ora lo vedrai

 

se tu

Sono certo così

F

Am

quando arrivi col treno mi vedi,

non hai mai visto un uomo piangere

non piangere

F

Am

F Bb

guardami guardami

Presto, presto

Anna

 

presto, presto presto, presto vai

voglio Anna

F

Bb

G

D

C

Presto, presto

Ho

dormito lì

F

Bb

fra

i capelli suoi

presto, presto

io insieme a lei

Indice

 

G

Comunque adesso ho un po' paura

ero un uomo

ora che quest'avventura sta diventando una storia seria

G

D

C

spero tanto tu sia sincera!

quanti e quanti si

ha

gridato lei

Un magazzino

quanti non lo sai

che contiene tante casse

 

G

alcune nere

ero un uomo

alcune gialle alcune rosse dovendo scegliere

F

Cosa sono ora io cosa sono mio Dio resta poco di me io che parlo con te io che parlo con te di Anna Anna voglio Anna voglio Anna

Am

Lucio Battisti – Con il nastro rosa

Bm Inseguendo una libellula in un prato

G

un giorno che avevo rotto col

passato

A

quando già credevo di esserci riuscito

Bm

son caduto

Una frase sciocca

un

volgare doppio senso

mi

hanno allarmato

non è come io la penso ma il sentimento era già un po' troppo denso e son restato

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai chissà che sarà di noi lo scopriremo solo vivendo

e studiare le mie mosse sono alle impasse

Mi sto accorgendo

che son giunto dentro casa

con la mia cassa ancora con il nastro rosa

e non vorrei aver sbagliato la mia spesa con la mia sposa

Chissà, chissà chi sei chissà che sarai chissà che sarà di noi lo scopriremo solo vivendo

Comunque adesso ho un po' paura ora che quest'avventura sta diventando una storia seria spero tanto tu sia sincera!

Mi Do#m La7+ Sol#m7

Chissà chi sei? Chissà chi sei?

Do#m Mi/Si Chissà chi sei? Chissà chi sei? Fa#9 La7+ Do#m Si/Mib

Mi Fa#9(Do#m) La7+ Mi(Sol#m)

Do#m Mi Si Fa#9 La7+ Do#m

Lucio Battisti – Dieci ragazze per me

Am Ho visto un uomo che moriva per amore! Ne ho visto un altro

F

che più lacrime non ha

Dm

Nessun coltello mai ti può ferir di più

F

Indice

Dieci ragazze per me posson bastare Dieci ragazze per me io voglio

F7

di un grande amore che ti stringe il

dimenticare

E7

Bbm

F#6

cuor

capelli biondi d'accarezzare

 

Bbm5+

Bibm

Am

e labbra rosse sulle quali morire

Dieci ragazze per me posson bastare dieci ragazze per me

E7

voglio dimenticare

Bbm F7 Sibm Fa

dieci ragazze così che dicon solo di sì

F

Vorrei sapere chi ha detto

Sibm

Am

F6

Ab

C#

F

capelli biondi d'accarezzare

 

che non vivo più senza te

 

Am5+

F

Bbm

e labbra rosse sulle quali morire

matto

Am

E7

Am E7

Ab

C#

dieci ragazze per me solo per me

quello è proprio matto perché

F

Am

forse non sa

Una la voglio perché sa bene ballare

 

Bbm

Ab

Una la voglio perché ancor non sa cosa vuol dir l'amore una soltanto perché ha conosciuto

che posso averne una per il giorno Bbm Ab una per la sera

tutti tranne me

F#

dieci ragazze così che dicon solo di sì

però quel matto mi conosce

E

Am

Bbm perché ha detto una cosa vera

Vorrei sapere chi ha detto

 

F#

 

G

C

E

ah ah ah

che non vivo più senza te Am

Bm

matto

Dieci ragazze per me oh no no

 

G

C

G

quello è proprio matto perché

 

Dieci ragazze per me oh no no

 

E

E

F#

forse non sa

Dieci ragazze per me

 

Am

G

Bm Sol

che posso averne una per il giorno

nananananananana

Am

G

però io muoio per te

una per la sera

 

Dieci ragazze per me

 

F

però io muoio per te

però quel matto mi conosce perché

nananananananana

Am ha detto una cosa vera

 

E7

però io muoio per te

Bbm

Lucio Battisti – Emozioni

G F#m7 Em