Sei sulla pagina 1di 6

3

FRANCO MATALONI

E' un modo di dire tutto toscano' locuzione' irrt.uai.iUit. con altramanlera' e Chiamatelo in un'altra Jt.ti"t*l sapore' Lo "scherzo da

armi che univano alla indubbia efficacia. Per il loro tempo' una sor-

tmpreirete" na burla pesante -nessuno ilsta imPrevedibil Poich " della- seriet di un o,.,.. *tpJtture che ti 5;;"":'d;iinitiva, di quelle iasciano col sedere per terra senza col.vago ;;;;:h. ia voglia di ieagire' megtto..ao

oresina^Der I'awersario: basta pensare \lt-. nirr, alle alabrade. alle sciabole che potevano indurre il nemico a sorrideie spavaldamente a qualche metro

di ditd.tru e che imProwisamente nasDutavano una coPPio[a Perche

sospetto che avresti fatto. ,rr,ir.a u Pescare invece di mettertl a sluzzicare', appunto, iI Prete' "'-*-nJ ;il;o delie armi, gli scherzi prete abbondano' da --ili ecclesiastici in genere hanno sempre avuto gli occhi bene. apertt sull realt: ecco' Per esemplo una

\.,

,lond.urt o un Paio di Pistole a ruota' non si sa bene ;f;1., -f, a capsuial Qui ."*Ui"azione arma da fuoco.. fiu".u fosse dovuta al desiderio u-r- 'o."J.t
al

di .una ;;;;. p,rru*.nt. simbolica selta indl che' tanto per sapersr resolare. nel manico nasconcle un iiiJi^r.--iiletto quandrangolare; .il Patriarca di Aquileia per as-prsorro ," robust sPadone; il Vescovo ".rr, ;i-;.;"^. visto ihe gli Aretini fino

dl J' al secolo scorso nella processlone

di sorpresa l'awersario' di non ;;r;; allu .uggia Precauzione ilJ"r.ti it"titi se il cacafuoco faceva --f-. cilecca. e t., i discendenti. I'ultimo nato senso il Galil: qui tecnica e buon hurro ,.rurnente raggiunto il vertice di .i;.rl.l""ra. ln 7 centimetri tint.ra e circa quattro chili di Pcso .J".i""ito una pitola milragliatrice' un mitra, un fucile d'assalto, una mitraeliatrice leggera' un congegno ii ti.o nottul-no, l'innesto per la "L Lrior,"r,r, il lancia granate' le Pinze
iasliafili e. . .l'apribottiglie' Nella
ver-

Oonuto tiravano a coda di cavallo,gli sutl arMessa'

scheletri dei Corto.nesi' teneva la tare una coppla ol plstole durante

,i8ne pe. le soldatesse israeliane, pare ci meiteranno il Phon Per la Permanente e uno specchietto incorporato
nel calciolo.

ur.ro .'sparivano. che d.i sorpresa coloiru.ro nella maniera pi

Ma oer venire alle armi che aPPariimpensata' st

categorie:.le 5;;;;. distinguete re occulte' inIr-i-.-p"tit. quelle in cui laefanii"" i *"t'tti, cio'quelle libera.'

armi occultabili, non c' che l'imbaraizo dellascelta: a parte gli spilloni e sli stiletti alla fiorentina che saltavano uori dai posti pir impensati, le pi-

Nella seconda categoria, quella delle

iari,

Della plima calegoria' la pi nota forse la' cosiddett "apache" un, revolver dal quale scatta un pugnale a

u.tumente corsa a ruota

stole minuscole, le armi dette con

costituito r.rt*^"i.", con il caicio da un Pugno di ferro' Ma un aggeggto Ji.nir. 'rr&, ben pi illustri antenati'

eentile paradosso da signora, ecco le che sPutano oistole da Pugno' -dito e l'altro, ecco Patdue iottole tra un pistole applicate a una staffa pronte a i"f-inu.'chi cercava di tirar giir di sella il viaggiatore, ecco la pistola

22 I diana-ARMI

ffi-

sornsare
rb ole I SOI-

:e

tro
te
na-

ren

i:ota,
bene

loco-

i:rio ;rio,
:lon

;,

fa

iio

enso

rtice ': di
pcso

rice, una
:Eno

ii-.::i: :,t:lir:r.l; aj vescouo :i Jilr::i;::;. :-: :r.aii.A di Ut-r:t :j, ':liar COrfttiiteriilt; te

:r
P

la inze
verare

:ita-

rfto
lelle

:ba-

:-ta-ra,:
i, -,
iJir

' , ,

,ri

r:
i.i::lf

t 1i'::

i-,.

)j:

it

eno

3ll-!'r:e

pi-

lle

con

paldue

rltii, :;r .',i:':i.-. ., '-': i'e


' :i i.l:'

.,ti. c
':

1,,
. .

;,tt' :::i'. ;

.;a

r;r:

rdi
ro

tea i. di
la

diana-ARMI 123

SCHERZT DA PRETE

r3

?!

24 I diana-AMRI

11

F
B#
w

fre. /.

E; F

/re.2.

W h a""*,r/rtr-7hlnt
b

-",

i C. 0ii e iia cii p iazz a ie u r.; revo!irei iir,.ri bor;eiiino pati'e[rire essere anche siata Lrn'tdea di qualche scozzese. 11. Uir pcr' secmocic Ca portare forse, ma, bruciature a parte,
,,.i;inl
rlii $ il,::,i
t:,ril::l :r:il::

certo r'o scdrtJ[]ile,r nilori. 12. L'impi'essione dataci da

di un'arnra per suicidi abbinati.


Come arma da difesa e da offesa

questo straro oggetto e quella

13. L'uso di questo guanto evitava Ia noia di usarlo come


simbolo di
rap
sf

la lasciamo volentieri ad altri.


ida, visto .he

poteva risolvere tutto assai pi

14.

idamente.

Ouando si tratta

di

congegni

titolo della foto potrebbe


"Posate per commensali diffidenti". Metti una sera
ce na.. , !

strani l'uomo ne ha certo inventati di tutti i generi:

essere
a

diana-ARMI 125

nascosta nel guanto e quella nascosta nella manica: basta stendere la mano perch parta la botta. Io personal-

SCHERT-,\
ETE,

merte non Porterei un arnese del geprima-di tutto Perch mia monere, 'brontolerebbe per le maniche slie ruciacchiate, e poi perch, distratto come sono, ammazzerei un Paio di
numerosa pro-genie di bastoni animati,

tranvieri'al giorno! E Poi ecco la


con una lamal una Pistol, un fucile nascosto nella canna da Passeggio, ecco addirittura un ombrello' di quelli da Darroco di camPagna' con un revolver e uno stiletto incorporati; ecco pipe, penne,- laPis Pronti a sPutar iuco anzich veleno nei Polmoni o su un foelio bianco. Ma il vero scherzo da pte quello della pistola nel

cinturone: quando uno arriva alle soatle di un malcapitato, e gli ordina d alzare le mani, cosa fa il taPino? Le alza, direte voi. E infatti le alza,

ma dalla sua schiena parte un colpo di pistola e tapino, magari defunto, diEd cco un aggegventa I'aggressore. -h"a fatto tanto parlare di s si" ltr.

iollezionisti, esperti e quasi competenti: la pistola a quattro canne nascosta nella fibbia del cinturone na-

zista. Vera o falsa che sia, ben trovata: chiunque ha fatto iI militar so-ldato, conosce il gusto della "preda bellica", la gara a chi per primo riesce ad arraffare il cinturone con annessa oistola. Poi magari qualcuno esagera

16

Eatil .Dzz7rr

ii uttu..u all'orlogio e ai denti d'oro, se il nemico defunto. Chi andava a staccare il cinturone in parola, invece, si trovava quattro pallottole nello

fu:r
lT?saeao. fzlan4l2sz/7/a62.

stomaco, Coia accadsse poi al lanzichenecco di Hitler, Ie cronache non dicono: ma Pensate all'invidia dei giapponesi, caPacissimi, loro s, di iare il harakiri, per non averci pensato prima! Loro erno rimasti alla mina e ecorrrpressione nascosta dietro Ia schieni, i figli del Sol Levante: ma i

marines, veramente, li chiamavano figli di un'altra cosa! td ...o, infine, i mostri. La galleria si ^.. - con una pistola doPPia, forse

io.-.a

un calcio. E Prosegue con un aratro ,.gotut*..,t. tt.u.ituto, defihito "un


imoaregeiabile mezzo per resplngere attcch-i' e malintenzionati, durante
una piacevole occuPazione"'

da uno scozzese per rrsparmrare

II'bifolco interrmpeva la dilettosa ooerazione (chiss poi che divertimento ci siai ) e lasciava partire una cannonata, cosa che notoriamente ..otresiu i cattivi. Ma mi domando, e ir' SJiet Protettrice degli animali

.e dicerra, Per conto e nome del Dovero bove che si trovava in mezzo llu buttueliu del cui esito, detto fra
noi, non [liene fregava proprio niente? -

Sesue la marziale figura di No Dalvi nella mano destra imPugna un

fittustat'

/'U'fi',-z
frt%,"r(,.'.

fiouotohrt,

rev'olver-coltellaccio, ne11a sinistra staffe micidiali, e veste fia corazza con tanti affari a penzoloni, come le

gr

/*/Atd,

fil*

*f*t,lry

26 I diana-ARMI

ZX

diciannove pisto.le, spara in tutte le direzioni come un vulcano in eruzione e probabilmente, aggiungo io, si ritrova col sedere per terra a causa del rinculo della sua artiglieria personale. E, infine, qualche curiosit. Vi presento un elmetto, regolarmente brevettato: il soldato, debitamente rifornito di pillole contro il mal di testa, bocca: finita la battaglia, come specificato nel brevetto, l'elmo "diuenta un utile attrezzo d.a cucina, che si pu

sottane delle ballerine di charleston. Ma attenzione a non farlo arrabbiare: con un solo movimento, rizza ben

15. Arma "polivalente" che ha


qualche analogia con lo Sharp usabile, piantando il chiodo superiore in terrra, come pentola

"cofee-mill": elmo-cannone

soffiando nel cannello che tiene in

aziona il pistolone

semplice mente

quantitativo di compresse per mal di testa fornite dalla Sussistenza al soldato che
precisato doveva impiegare quest'arma. 16. I coloni americani, cosi soggetti agli attacchi dei ladri di cavalli e dei pellirosse, non potevano fare certo a meno di un aratro di questo tipo. Ovviamente prima di far fuoco occorreva far deviare lateralmente l'animale che poteva costituire un ottimo riparo mobile. 17. La "Apache" riuniva diverse capacit di offesa o difesa. Se uno voleva solo addormentare l'avversario lo picchiava in testa col pugno di ferro. Se lo voleva freddare in silenzio gli cacciava la lama, aprentesi a scatto, tra le costole. Nel caso in cui il silenzio non fosse 'recessario c'erano sempre

per il rancio. Si sparava schiacciando un pulsante tenuto in bocca. Non

il

impugnare corne un tegarne per la canna, conficcando il chiodo nel terreno": lo confesso, avevo capito subito a cosa poteva servire!
Ecco invece un servito da tavola per signori diffidenti, cucchiaio, coltello e forchetta pregevolmente cesellati, con

pistola nel manico: si dice che

parlato molto. E magari se ne fosse parlato solo in redazione: la notizia trapelata, qualche amico lettore c' cascato, e un pesce d'aprile dovuto al
di

scappando. Anche di questa arma si

il maritino suo. L'ultima arma, invero micidiale, la luger P 08 per sparare all'indietro,
con

moglie del gentiluomo, accortasi che lo arrosto era bruciato, si sia data alla fuga con le sottane alzate fino al capo e non si sia pi voluta sedere a tavla

la

fatto correre fiumi di parole


scommessa.

abolico fotografo-montatore,

ha

e qualche

Perdonateci: ma accanto alla corazza supetarmata e all'elmo-cannone-pentola veri, una Luger scherzo da prete ci stava bene.

mano e permetteva di far fuoco tra le dita, precisamente tra il medio e l'anulare, solo chirrdendo

tranquillamente nel palmo della

18. La minuscola e curiosa "Le protecteur" si poteva tenere

le cartucce.

il

pugno.

'd.

't

*,.,r*,,**,-

,t".

,*tnffim'm

_t

,r,t:

d {

,l

,/t+
diana-ARMI

27