Sei sulla pagina 1di 5

La riproduzione sessuata: Come tutti gli animali anche l'uomo ha una riproduzione sessuata con fecondazione interna.

Alla base di questo tipo di riproduzione c un processo definito fecondazione che consiste nella fusione di due cellule dette gameti che sono originati da due genitori di sesso maschile e femminile. Il gamete femminile la cellula uovo, prodotto nelle gonadi femminili o ovaie, quello maschile lo spermatozoo, prodotto nelle gonadi maschili o testicoli.
Apparato riproduttore Maschile: Le cellule diploidi che effettuano la meiosi si chiamano spermatociti primari . Ogni spermatocita primario si divide due volte: al termine della prima divisione meiotica d origine a due spermatociti secondari aploidi, mentre al termine si formano quattro spermatidi.

Gli spermatidi maturano e, acquisendo il flagello si trasformano in spermatozoi mobili. Nella testa oltre al nucleo contenuto lacrosoma , un lisosoma ricco di enzimi. La fabbricazione di uno spermatozoo richiede circa due mesi e mezzo. Un uomo sano e fertile ne produce 120 milioni al giorno. Nellapparato riproduttore maschile avviene la produzione degli spermatozoi (spermatogenesi) e il loro trasferimento nellapparato riproduttore femminile. I testicoli sono strutture ovali di 4 cm contenuti in un sacco cutaneo detto scroto esterno alla cavit addominale perch gli spermatozoi hanno bisogno di una temperatura inferiore ai 37. Ogni testicolo suddiviso in lobuli, ognuno dei quali contiene numerosi tubicini cavi detti tubuli seminiferi , al cui interno si formano gli spermatozoi. Nelle pareti dei tubuli si trovano le cellule (spermatogoni ) da cui hanno origine gli spermatozoi e le cellule del Sertoli che circondano e nutrono gli spermatozoi. I tuboli sono attorniati da cellule interstiziali che producono testosterone. Gli spermatozoi raggiungono lepididimo , un sottile canale raggomitolato su se stesso lungo circa 7 metri. Dallepididimo gli spermatozoi passano nel dotto deferente dove si accumulano. Il dotto deferente di ciascun testicolo si fonde in prossimit della vescica con il dotto eiaculatore proveniente dalla vescicola seminale . Qui agli spermatozoi si unisce un liquido contenente zuccheri e altre sostanze nutritive. Il miscuglio si riversa nel dotto eiaculatore che passa attraverso la prostata. Questa aggiunge un liquido lattiginoso alcalino (che servir per neutralizzare lacidit della vagina). Il miscuglio si chiama sperma.

Il miscuglio passa quindi nelluretra che serve anche allemissione dellurina attraverso il pene. Per facilitare la penetrazione del pene le ghiandole bulbo uretrali secernono una sostanza lubrificante. Un tessuto erettile spugnoso allinterno del pene si riempie di sangue e irrigidisce lorgano intero.

Eiaculazione Al massimo della eccitazione sessuale le cellule muscolari dellepididimo, delle vescicole seminali e dei vasi deferenti si contraggono, spingendo gli spermatozoi fuori dallepididimo. Successivamente si verificano una serie di forti contrazioni dei muscoli posti alla base del pene e lungo luretra determinando lespulsione del liquido seminale. Nei 3 ml circa di sperma sono normalmente presenti 400 milioni di spermatozoi. CONTROLLO ORMONALE DELLA PRODUZIONE DI SPERMATOZOI

La produzione di testosterone piuttosto bassa fino ai 10 anni di et, poi vi un forte aumento della sua produzione che determina la maturazione degli organi del sistema riproduttore e la produzione dello sperma. Il testosterone determina anche lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari: accrescimento della laringe con conseguente abbassamento della voce, lo sviluppo dello scheletro e dei muscoli, una caratteristica distribuzione dei peli sul corpo. Apparato riproduttore Femminile; E deputato sia alla produzione della cellula uovo (ovogenesi) sia ad accogliere e nutrire lembrione durante lo sviluppo, sia a dare alla luce il nuovo essere umano. La cellula uovo prodotta allinterno delle ovaie di due organi a forma di mandorla detti ovaie, poste sotto la vita. Nella donna la meiosi avviene nelle cellule diploidi dette oociti primari. Durante la prima divisione meiotica ogni oocita primario si divide dando origine ad un oocita secondario e ad un corpuscolo polare. Nella seconda divisione viene prodotta una sola cellula uovo, lovulo, insieme a tre corpuscoli polari. Questi ultimi degenerano. Queste disuguali divisioni permettono che lovulo sia ricco di strutture citoplasmatiche fondamentali per la crescita dellembrione.

Ogni ovaia costituita da circa 400 mila oociti e da cellule follicolari , che circondano loocita formando un follicolo . Gli oociti sono bloccati ai primi stadi della meiosi che iniziata durante il terzo mese di vita embrionale. La seconda divisione meiotica ha luogo solo dopo che lo spermatozoo penetrato nelloocita. Ogni 28 giorni circa ha luogo lovulazione , in cui in una delle due ovaie un follicolo si accresce, loocita matura, il follicolo scoppia e una cellula uovo viene rilasciata. Essa viene accolta dallapertura sfrangiata in uno dei due ovidutti o tube uterine. Gli ovidutti sono rivestiti allinterno da milioni di ciglia che fanno avanzare lovulo. Se sono presenti spermatozoi pu avvenire la fecondazione. Gli ovidutti sboccano nella parte superiore dellutero. Lutero un organo muscolare cavo a forma di pera delle dimensioni di un pugno. E rivestito internamente dallendometrio ed formato da una spessa parete muscolare le cui contrazioni possono aumentare la mobilit degli spermatozoi e delloocita, contrazioni che aumentano quando lendometrio si sfalda. Se lovulo non stato fecondato degenera ed esce dalla cervice o collo, le cui pareti secernono muco. Questo a seconda della sua consistenza pu otturare la cervice durante la gravidanza oppure favorire il movimento degli spermatozoi. La cervice si apre verso lesterno nella vagina, un tubo muscolare lungo 8- 10 cm. Lapertura vaginale circondata e protetta dagli organi genitali esterni ( vulva) che sono le grandi labbra (pieghe cutanee carnose) le piccole labbra (pi sottili), il clitoride . La maggior parte delle donne presenta un ciclo di circa 28 giorni, regolato da ormoni, detto ciclo mestruale. Gli ormoni coinvolti sono estrogeno e progesterone, prodotti dalle ovaie e FSH e LH, prodotti dallipofisi. Il primo giorno del flusso mestruale considerato il primo giorno del ciclo. La concentrazione di estrogeni e progesterone nel sangue bassa. Ci induce lipofisi a produrre FSH e LH. LFSH stimola un follicolo a maturare e a produrre estrogeno. Lestrogeno stimola lispessimento della parete dellutero (endometrio) Verso il 14 giorno si ha un forte aumento della quantit di LH e un leggero aumento dellFSH: ci induce loocita a completare la prima divisione meiotica e si ha lovulazione Le cellule follicolari rimaste nellovaia si ingrandiscono e formano una struttura detta corpo luteo che secerne estrogeno e progesterone che stimolano laccrescimento dellendometrio. Se non si ha fecondazione il livello di estrogeni e progesterone diminuisce: lendometrio inizia a sfaldarsi e comincia un nuovo flusso mestruale, che continua allincirca per 5 giorni, segnando la fine del ciclo e linizio del successivo.

FECONDAZIONE Durante latto sessuale il clitoride e i tessuti associati si riempiono di sangue e si ingrossano leggermente e allinterno della vagina viene prodotto un liquido che ne lubrifica le pareti e tende a neutralizzare l'ambiente acido. Lorgasmo della donna contraddistinto da contrazioni muscolari ritmiche che aiutano la risalita degli spermatozoi. Quando un centinaio di spermatozoi giunge a contatto con il rivestimento gelatinoso dellovocita, lacrosoma libera gli enzimi che lo demoliscono aprendo un varco e uno spermatozoo riesce a penetrare. Ci innesca il completamento della meiosi da parte delloocita. Quindi la membrana cellulare dello spermatozoo si fonde con quella dellovocita. Ci consente la penetrazione del nucleo dello spermatozoo nelloocita. Meno di un secondo dopo, lintera membrana delloocita diventa impermeabile per gli altri spermatozoi. GRAVIDANZA Le ciglia dellovidutto sospingono lovulo fecondato verso lutero, mentre inizia il processo di segmentazione . Al quarto giorno si formata la morula , al quinto la blastocisti costituita da due insiemi di cellule, il nodo embrionale e il trofoblasto. Sei giorni dopo la blastocisti aderisce alla parete uterina e si insinua in esso (si impianta ). Le cellule del trofoblasto si trasformano in corion che successivamente si trasformer in placenta. Il corion produce un ormone, lHCG che stimola il corpo luteo a produrre lestrogeno e il progesterone. La placenta una struttura spugnosa dove un fitto intreccio di vasi sanguigni sono vicini a delle lacune piene di sangue materno: le sostanze nutritive e lossigeno passano dal sangue materno a quello fetale, le sostanze di rifiuto e lanidride carbonica diffondono in direzione opposta 1 mese: Lembrione ha le dimensioni di un chicco di riso. E visibile un abbozzo della colonna vertebrale e del cuore 3 mese: Il primo trimestre caratterizzato da uno sviluppo molto intenso. A partire dallottava settimana lembrione ha ben sviluppato gli arti, le vertebre, gli occhi, le orecchie, la mandibola e la mascella. 4 mese: Nel secondo e terzo trimestre vengono aggiunti solo dei ritocchi: capelli, ciglia, unghie. In questo periodo lattivit principale la crescita

IL PARTO Negli ultimi giorni di gravidanza, 260 giorni circa dopo la fecondazione ormoni prodotti dal feto preparano la madre e lo stesso feto al parto. Le contrazioni dellutero provocano la dilatazione del collo dellutero (fase del travaglio). Quando questa ha raggiunto i 10 cm. e il sacco amniotico si rotto avviene il parto. La spinta esercitata dai muscoli addominali della madre fanno uscire dallapertura vaginale prima la testa e poi le spalle (fase espulsiva). Il bambino che ancora collegato allutero con il cordone ombelicale fa il suo primo affannoso respiro. Il sangue cessa di scorrere nel cordone ombelicale che viene reciso. Successivamente con qualche altra contrazione dellutero la placenta viene espulsa (secondamento)