Sei sulla pagina 1di 1

Venerd 24 maggio 2013

PG

23

DA SAPERE

Date, orari di apertura, biglietti, prezzi e sconti

VENEZIA - "Il Palazzo enciclopedico" si snoda negli spazi dei Giardini e dellArsenale e sar visitabile dal 1 giugno al 24 novembre 2013 dalle 10 alle 18, tutti i giorni tranne il luned (salvo due eccezioni: luned 3 giugno e luned 18 novembre). I biglietti possono essere acquistati ai Giardini e allArsenale, oppure online (http://www.biglietteria.labiennale.org). Esistono varie tipologie: biglietti singoli (un solo ingresso in ciascuna sede espositiva anche in giorni non consecutivi) 25 euro; Special 2days (due giorni consecutivi

per entrambe le sedi) 30 euro; ci sono due tipi di ridotto: a 22 e 20 euro. Studenti e Under 26 a 14 euro (con tessera o libretto universitario e con carta didentit). Esistono poi varie agevolazioni per i gruppi e i "permanent pass" da 50 a 80 euro. Possono essere prenotate visite guidate, attivit di laboratorio pratico e teorico, itinerari tematici, percorsi di approfondimento e atelier creativi. Per prenotazioni e informazioni, visite guidate, gruppi, scuole: tel. 041.5218828; fax 041.5218732; mail: promozione@labiennale.org va Welcome to Iraq, che ha selezionato 11 tra pi di 90 artisti contemporanei residenti in Iraq dopo una lunga ricerca, viaggi e studi a Bagdad, nelle province del Kurdistan e di Babilonia, e a Bassora (sede di Ca' Dandolo, sul Canal Grande, a Venezia). L'operazione stata sponsorizzata da Ruya Foundation for Contemporary Culture in Iraq. Gli undici autori esposti (fotografie, disegni, pitture, video, installazioni, sculture e tessuti) rappresentano due generazioni di artisti sviluppatesi nel paese orientale. Gli spazi del salone di esposizione - recita il sito iracheno che spiega levento e illustra anche la ricetta dei biscotti - lasceranno spazio ai visitatori per sedersi, leggere e conoscere la cultura irachena bevendo un the.

Installazione di Phyllida Barlow, artista inglese che da decenni crea lavori anti-monumentali con materiali poco costosi. Sotto, un opera di Chaty Wilkes, che nato a Belfast e vive a Glasgow. Pi in basso un fotogramma tratto da unopera della francese Camille Henrot, artista plastica e autrice di note videoinstallazioni.

8. ITALIA VICE VERSA


Da non perdere le sette stanze del padiglione italiano curate da Bartolomeo Pietromarchi. Per capire com questa Italia dellarte si partiti dal concesso di Giorgio Agamben, filosofo, docente universitario a Venezia che in "Categorie italiane, Studi di poetica" ha teorizzato che per interpretare la cultura italiana occorreva assumere concetti "polarizzati" (tragedia/commedia, velocit/leggerezza). Sono le chiavi, gli specchi del nostro quotidiano doppio.

A destra, Ai Weiwei, forse il pi noto degli artisti dissidenti cinesi. Architetto, tra i progettisti di importanti opere per le Olimpiadi di Pechino

9. LA VASCA A MOTORE
"La Perversin de lo clsico: Anarqua de los relatos" (La Perversione della classicit: Anarchia delle narrazioni) il tema cubano che impegna gli artisti alla provocazione. Come quella di Wang Du che si esibir per una sola volta il 30 maggio (ore 18) davanti al Museo Diocesano di Arte sacra con la sua "vasca da bagno a motore".

10. TUVALU SIMBOLICA


Lisoletta del Pacifico che rischia di scomparire metafora di quasi tutto, Venezia compresa. Cos mettono il padiglione della new entry in terraferma (Forte Marghera a Mestre) installando una pompa a olio alta sei metri "In the Name of Civilization" e invitando gli umani a dare gas. Un messaggio che parla di noi, degli animali, del capitalismo, di Wall Street e (forse) del futuro.
riproduzione riservata

5. PORTOGALLO SCANDALOSO
C attesa per lopera che verr installata nel padiglione portoghese da Joana Vascocelos che ci ha abituati a opere scandalose, come lenorme lampa-

dario fatto da 14000 tampax esposto nel 2005 allArsenale.

6. PIATTI SOSPESI
Sorprender lartista cinoamericana Sarah Sze nel padiglione degli Stati Uniti. Utilizza per le sue opere oggetti di uso

quotidiano (stavolta trovati in giro per le calli di Venezia) come tazze da caff, bottiglie di plastica, piatti e bicchieri, dando loro linedita dignit di materiali per larte, e che spesso sospende nello spazio con alcuni ventilatori che li agitano conti-

nuamente.

7. WELCOME TO IRAQ
Riemerge la cultura dopo lunghissimi e duri anni di conflitti, repressioni e censure. Jonathan Watkins cura la mostra colletti-

MEETINGS ON ART

Conferenze, spettacoli (con Paolini) e dibattiti


Durante tutto il periodo ddi Mostra, la Biennale organizza i Meetings on Art, una serie di conversazioni, racconti e incontri con Marco Paolini, dal titolo "Fen", che si terranno nei mesi estivi (mercoled 29 maggio, sabato 8 giugno, marted 18 giugno, sabato 29 giugno, gioved 18 luglio, marted 30 luglio, gioved 8 agosto, domenica 18 agosto, venerd 30 agosto, domenica 8 settembre, mercoled 18 settembre). In programma alla ripresa autunnale quattro

appuntamenti sul mito dellartista autodidatta, "Lesistenza altrove"; sullantropologia delle immagini e della storia dellarte, "Immagine-mondo"; sulle enciclopedie e altri viaggi dellimmaginazione, "Niente pi dolce che sapere tutto". Lultimo incontro, "Lets talk about us", fissato per il 24 novembre 2013, giorno di chiusura della 55. Esposizione.

CUBA

Provocazioni sullanarchia della classicit