Sei sulla pagina 1di 70

Poste Italiane SpA - Sped. in Abb. Post - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/04) art.

1, comma 1, DCB Milano Supplemento al nr. 80 del periodico FOR trimestrale

BOOK

Associazione Italiana Formatori

Gentile Collega, l'AIF, Associazione Italiana Formatori, rappresenta la prima e pi importante organizzazione che riunisce, da trentacinque anni, coloro che esercitano professionalmente l'attivit di esperti di processi di apprendimento per gli adulti e che si occupano di sviluppo delle persone. Affinare le conoscenze, fare rete e favorire la crescita di relazioni professionali, generare, sviluppare e certificare le competenze possedute nello svolgimento della propria attivit costituiscono solo alcune delle finalit che AIF persegue secondo un approccio etico e deontologico alla professione del Formatore. In quest'ottica AIF cresciuta, sia per la qualit e il numero di eventi e di iniziative realizzate, a livello nazionale e regionale, sia per il numero di iscritti, raggiungendo nello scorso triennio il proprio massimo storico. quindi con particolare piacere che presento la nuova edizione dell'AIF Book che sintetizza la struttura organizzativa e le diversificate iniziative che la nostra associazione realizzer nell'arco dell'anno 2010: oltre 280 convegni, seminari, workshop, rassegne, presentazioni che caratterizzeranno la programmazione associativa su tutto il territorio nazionale. AIF infatti presente in tutte le regioni italiane aumentando cos la propria penetrazione capillare nei differenti contesti in cui la formazione agisce e si sviluppa. Rappresentando questa pubblicazione anche una modalit per rinnovare la propria adesione o per iscriversi ex novo alla nostra associazione, i consiglieri nazionali, le delegazioni regionali e la segreteria organizzativa sono a completa disposizione per ogni informazione e chiarimento. Nel ringraziare per l'attenzione, porgo i pi cordiali saluti e l'augurio di uno splendido proseguimento d'anno, ricco di desideri realizzati e di prosperit. Pier Sergio Caltabiano

ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI

AIF l'associazione professionale degli esperti di apprendimento degli adulti, nata nel 1975, senza fini di lucro, politicamente indipendente ed economicamente autonoma. AIF riunisce tutti coloro che operano nelle diverse fasi del processo formativo, con ruoli differenti, sia all'interno che all'esterno delle organizzazioni e delle istituzioni, al fine di generare, favorire e sviluppare professionalmente l'apprendimento degli adulti.

AIF crede nel rispetto e nella divulgazione dell'etica e della deontologia professionale, anche tramite la certificazione delle competenze possedute nello svolgimento della propria attivit. A tal fine AIF ha redatto la "Carta dei valori e dei comportamenti" che, oltre a rappresentare il primo Codice Deontologico dei formatori italiani, costituisce un preciso punto di riferimento nella prassi professionale nonch uno strumento metodologico teso alla crescita del sistema formativo.

L'adesione ad AIF rappresenta una modalit per "appartenere" e "partecipare" ad una "learning community", contraddistinta dalla qualit professionale degli associati, da un clima di reciproco apprendimento, da comuni valori a favore di una formazione impegnata, etica e rispondente ai principi descritti nella Carta dei Valori AIF.

AIF consapevole che l'apprendimento e la rete delle conoscenze-competenze sono oggi la prima leva per lo sviluppo, la crescita, la continuit e la generazione di valore, sia in termini economici che sociali per l'individuo, l'organizzazione, il territorio locale, l'intera nazione.

AIF vuole garantire la "centralit della Persona", reale protagonista del proprio apprendimento, del cambiamento dei propri comportamenti, della propria crescita personale e professionale all'interno dei sistemi sociali, organizzativi e culturali, luoghi naturali in cui la persona stessa si esprime. Secondo una formazione-apprendimento che contribuisce a riconoscere, a rispettare e a valorizzare le differenze, a livello inter ed intra soggettivo. Ed in questo modo che AIF riconosce la pluralit e le differenze "delle formazioni", che si caratterizzano in una sempre pi ampia diversit: di approcci, di metodi, di tipologie, di contenuti, di mondi, di discipline.

I MOTIVI DI UNA ISCRIZIONE

Essere Socio AIF oggi significa: sostenere e aderire ad una Associazione che promuove una cultura della conoscenza e della competenza come patrimonio primario del benessere e della libert dei singoli, delle organizzazioni, della societ civile; partecipare ai luoghi e ai momenti in cui si diffonde una visione della formazione come condizione di generazione di valori per le persone e per le organizzazioni; appartenere ad una comunit professionale nella quale possibile lo scambio ed il confronto di esperienze e di approcci diversi, l'aggiornamento delle competenze, il comune rispetto di regole relative all'etica della professione; accedere alla Certificazione, agli incontri territoriali, ai diversi gruppi di lavoro, ai convegni regionali - nazionali - settoriali, al network professionale dellAIF, rappresentato dai membri della Consulta Scientifica, dai gestori ed interlocutori dei principali organismi di formazione manageriale, professionale e sociale nonch dalla pi ampia, diversificata e qualificata rete degli attori del processo formativo in Italia; fruire di un'ampia serie di servizi esclusivamente presenti per gli associati.

I SERVIZI PER CHI SI ASSOCIA


La partecipazione gratuita agli "Incontri", Workshop e a tutte le altre iniziative regionali e locali L'abbonamento annuo gratuito a FOR, rivista AIF per la formazione, edita da Franco Angeli La partecipazione gratuita ad alcune attivit nazionali e lo Sconto del 50% sulla quota di partecipazione ai convegni, ai seminari, ai workshop, agli interventi specialistici di alta formazione formatori La Certificazione AIF delle competenze professionali dei formatori a tariffa ridotta La possibilit, attraverso il sito, di poter accedere a particolari servizi esclusivamente dedicati ai Soci. Il sito infatti strutturato come luogo di incontro virtuale in cui i formatori fanno comunit, pubblicando articoli, strumenti di lavoro, esperienze, interagendo e confrontandosi su forum tematici, offrendo in una vetrina prestigiosa e qualificante le proprie expertise professionali Lo Sconto del 30% sul prezzo dei volumi della collana di libri AIF, edita con F. Angeli La partecipazione ad Iniziative di orientamento e inserimento dei giovani che intendono avviarsi alla professione di formatore L'occasione per venire a conoscenza delle attivit di formazione e di valorizzazione delle risorse umane in ambito italiano ed europeo La sottoscrizione della "Carta AIF dei valori e dei comportamenti" allo scopo di ottenere un riconoscimento pi incisivo della propria professione L'opportunit di conoscersi e di sviluppare attivit di lavoro in network

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Presidente Nazionale Pier Sergio Caltabiano

Consiglieri Nazionali

Gianni Agnesa

Giancarlo Beck

Vice Presidente

Antonello Calvaruso

Past President

Ulderico Capucci

Sergio Di Giorgi

Brunella Librandi

Antonina Marascia

Vice Presidente

Paolo Pinna

Alessandro Scorzoni

Vice Presidente

Ernesto Vidotto

Vice Presidente

Paolo Viel

Dario Arkel (Liguria), Renato Bisceglie (Lombardia), Alessandro Cafiero (Veneto), Luisa Cherubini (Marche), Riccardo Cicolini (Trentino Alto Adige - Sudtirol), Rosa D'Elia (Abruzzo), Marina De Robert (Friuli Venezia Giulia), Paola Di Fulvio (Molise), Cristiano Erriu (Sardegna), Piero Frasconi (Umbria), Marco Grassini (Piemonte), Sergio Manini (Emilia Romagna), Giacomo Marcario (Puglia), Stefano Panzarani (Lazio), Roberto Podrecca (Toscana), Giuseppe Rigido (Calabria), Giuseppe Romaniello (Basilicata), Adelaide Sonatore (Valle d'Aosta), Alberto Sozzi (Sicilia), Orlando Vitolo (Campania).

Presidenti Regionali

Revisori dei Conti


Remo Bonichi, Daniele Gabbrielli, Claudio Picozza

Consulta Scientifica
Aureliana Alberici, Pier Luigi Amietta, Enrico Auteri, Roberto Barabino, Dante Bellamio, Massimo Bellotto, Elio Borgonovi, Massimo Bruscaglioni, Federico Butera, Arnaldo Camuffo, Ulderico Capucci, Sandro Catani, Domenico De Masi, Giorgio Del Mare, Duccio Demetrio, Donata Fabbri, Donata Francescato, Maurizio Lichtner, Domenico Lipari, Claudia Montedoro, Ugo Morelli, Gabriele Morello, Roberto Panzarani, Claudio Poli, Gian Piero Quaglino, Enzo Rullani, Severino Salvemini, Enzo Spaltro, Maria Grazia Strano, Renato Teti, Massimo Tomassini, Giancarlo Trentini, Piero Trupia, Pino Varchetta, Riccardo Varvelli, Vito Volpe

Segretario Generale

Rita Steffenoni

Segreteria Nazionale Soci

Federica Colombo
Corso Magenta , 46 - 20123 Milano Telefono 02/48013201 - Fax 02/48195756 - E-mail aifitaly@tin.it

SETTORI NAZIONALI
A pprendimento Territoriale e S viluppo Locale
Responsabili

Emilia Aulicino

e Antonello Calvaruso e.aulicino@virgilio.it - calvaruso@calvaruso.it

Per apprendimento territoriale sintende linsieme delle relazioni che intercorrono tra processi di apprendimento, grado di maturazione del ruolo di cittadinanza attiva della popolazione e risultanze in termini di progettualit per lo sviluppo socio economico del territorio di appartenenza. In altri termini il Settore Apprendimento Territoriale e Sviluppo Locale vuole far focalizzare lattenzione degli stakeholder territoriali su domande del tipo: Quali elementi del capitale sociale di quel territorio rappresentano i prerequisiti dello sviluppo locale? Quale ruolo hanno listruzione e la formazione per la generazione di un tessuto connettivo su cui possa crescere e prosperare una societ? Quali azioni formative occorrerebbe avviare affinch le persone possano facilitare e supportare le dinamiche di sviluppo? Lapprendimento territoriale riguarda quindi lindividuo, le comunit di appartenenza e il genius loci del territorio. I temi che caratterizzano le attivit di riflessione e ricerca del Settore sono cittadinanza e partecipazione, nella dimensione sia soggettiva sia oggettiva. Indagare sul come apprendere un territorio pu aiutare a comprendere le modalit con cui interpretare creativamente un territorio per la formazione alla cittadinanza, allappartenenza, alleducazione e alla felicit pubblica, allattorialit al posto dellattesa passiva, del lamento, della recriminazione. Il settore promuove, alcuni seminari e workshop, in varie Regioni, al fine di avviare una riflessione sui temi della cittadinanza e della attorialit, nel senso di essere attori nello spazio pubblico e nelle relazioni sociali. Nei vari eventi territoriali, convegni o workshop della durata di un giorno, sono coinvolti economisti, sociologi, filosofi, psicologi, esperti di processi di apprendimento, politici locali, consulenti e rappresentanti del partenariato socio-economico locale. Lo svolgimento degli eventi territoriali, da sviluppare in stretta collaborazione con le Delegazioni Regionali AIF coinvolte, indispensabile per cogliere le differenti sfumature dello sviluppo possibile dei luoghi in relazione ai fattori storici, culturali, sociali ed economici che lo caratterizzano ad evitare la tradizione dei modelli astratti piovuti da un altrove. Limpalcatura logica del progetto orientata al raggiungimento del massimo comune denominatore dello sviluppo locale. Partendo dai principi teorici dello sviluppo locale, sindaga sui processi reali che consentiranno lindividuazione di un corretto utilizzo della strumentazione necessaria a produrre risultati positivi, misurabili e certificati.In tal senso i vari livelli di progettazione della crescita e dello sviluppo dei territori rappresentano il vero valore aggiunto del settore che si propone di arricchire la cultura dello sviluppo locale anche attraverso un processo di benchmark tra i territori regionali.

Arti Visive

Il Settore persegue come finalit principale la promozione di un impiego appropriato, consapevole, intenzionale ed efficace delle arti visive ( fotografia, grafica, pittura e scultura ) nella formazione aziendale. La finalit secondaria di orientare i formatori e i responsabili della formazione nelle attivit di acquisto, progettazione, gestione e valutazione degli interventi formativi basati o influenzati dalle arti visive. Gli obiettivi del progetto di ricerca riguardano la mappatura, lanalisi e la classificazione dei metodi e delle tecniche degli interventi di formazione aziendale e di ricerca organizzativa, basati sulle arti visive, con una particolare attenzione alle questioni di problematizzazione metodologica. Il programma di ricerca si suddivide in una parte relativa alla formazione aziendale e in unaltra relativa allanalisi organizzativa. (a) Arti visive nella formazione aziendale Lindagine volta a raccogliere e studiare le modalit applicative delle arti visive nellofferta di formazione di corporate university, organizzazioni aziendali nei diversi settori (privato, pubblico, non profit), business school, societ di formazione e consulenza. Il metodo impiegato per il recupero delle esperienze formative lo studio di caso, guidato da una struttura di raccolta delle informazioni appositamente predisposta dal gruppo di ricerca. (b) Arti visive nellanalisi organizzativa Tale segmento mira alla mappatura e allo studio delle metodologie e delle tecniche con cui le arti visive sono impiegate nella ricerca qualitativa e nellanalisi organizzativa. Il fine di esplicitare il potenziale euristico delle arti visive ed esplorare nuove possibili applicazioni in ambito formativo aziendale.

Responsabile Emilio Rago emilio.rago@gmail.com

Certificazione

Responsabile Pier

Sergio Caltabiano

aifitaly@tin.it

In uno scenario particolarmente evolutivo della formazione, di riconversione professionale di diverse figure aziendali, di maggiore attenzione ai risultati dell'apprendimento e di un pi attento controllo ai centri di costo della formazione da parte del sistema committente, diventato necessario attivare un modello di verifica e valutazione della professionalit degli attori che interagiscono nei processi di apprendimento degli adulti. A tal fine l'AIF, da oltre trent'anni attenta al tema della qualit professionale e della deontologia legata al delicato ruolo svolto dal formatore, ha sviluppato uno specifico lavoro di studio e traduzione applicativa, finalizzato alla certificazione e alla creazione di un codice deontologico condiviso, istituendo il Registro Nazionale dei formatori professionisti certificati. Il processo per la certificazione operativo da oltre dieci anni e prevede la possibilit, aperta a tutti i formatori italiani, di dimostrare il possesso dei requisiti conoscitivi e di esperienza ritenuti essenziali per un formatore qualificato. Oggetto della certificazione AIF delle competenze professionali sono i principali e pi diffusi profili nell'ambito della formazione degli adulti: il formatore docente; il progettista di formazione; il responsabile di progetto; il responsabile di centro/servizio di formazione; il tutor per l'e-learning (suddiviso nei profili: tutor base; e-tutor specializzato in ambito contenutisticodisciplinare; e-tutor specializzato in management didattico; e-tutor specializzato in management di community). Sono inoltre in fase di definizione i procedimenti di certificazione relativi a due ulteriori profili professionali: il coach e loutdoor trainer. Dal 2010 inoltre AIF rilascer il proprio accreditamento ai Programmi di Formazione Formatori che risponderanno a determinati requisiti di qualit progettuale, contenutistica, metodologica e che annovereranno al proprio interno trainer, docenti e testimoni adeguatamente qualificati. Sempre da questanno AIF richiede ai formatori certificati lottenimento di 150 crediti formativi nellarco del triennio successivo alla certificazione, di cui almeno 40 acquisiti annualmente. Ci al fine di poter mantenere e aggiornare le proprie competenze certificate, partecipando agli eventi e ai convegni organizzati da AIF o da organizzazioni riconosciute dallassociazione. Le finalit perseguite dal processo di certificazione e di accreditamento che ha visto parallelamente l'adozione del primo codice deontologico dei formatori italiani, definito "Carta dei Valori e dei Comportamenti AIF", sono identificabili nella volont: a) di migliorare la qualit della formazione in Italia; b) di tutelare i destinatari delle azioni formative (organismi committenti e partecipanti diretti) dall'intervento di formatori non rispondenti a livelli qualitativi minimali in termini di specializzazione nei contenuti affrontati e di esperienza sui processi di apprendimento; c) di definire formalmente modelli, profili e percorsi professionali riconoscibili e valutabili; d) di individuare e diffondere criteri deontologici certi per una visione etica della professione.

SETTORI NAZIONALI Cinema


Responsabile Sergio Di Giorgi srg.digiorgi@gmail.com

Il linguaggio cinematografico riveste da tempo un ruolo di rilievo nelle pratiche formative, attraverso approcci e modalit di utilizzo oggi sempre pi diversificati. Anche in considerazione delle specificit di tale linguaggio -oggi sempre pi intrecciato con altri linguaggi audiovisivi- AIF porta avanti da parecchi anni una ricca attivit di ricerca e stimolo presso la comunit professionale. Dopo numerose iniziative sul territorio lAssociazione dal 2007 promuove una specifica iniziativa di incontro, analisi e sperimentazione rappresentata dal FORFILMFEST-Rassegna del Cinema per la Formazione, organizzato in collaborazione con la Cineteca di Bologna. La manifestazione, che coniuga il format di un vero e proprio festival cinematografico con la dimensione seminariale e laboratoriale e rappresenta (attraverso la sezione The Training Show) un appuntamento riconosciuto per segnalare le esperienze formative pi aggiornate e innovative centrate sul linguaggio cinematografico e audiovisivo condotte da aziende, liberi professionisti, e dal mondo universitario. In questi primi tre anni di vita il FORFILMFEST ha guadagnato un notevole rilievo culturale e scientifico, suscitando interesse e apprezzamenti al di l dello specifico ambito professionale, come dimostrano il Patrocinio concesso nel 2009 dal Ministero Beni Culturali e listituzione -a far tempo dal 2008- da parte della Direzione della Biennale Cinema del Premio collaterale AIF FORFILMFEST assegnato da una giuria specializzata in occasione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Questo settore di lavoro AIF intende offrire uno spazio di confronto, scambio e coordinamento tra attivit nazionali (come il FORFILMFEST) e le numerose iniziative proposte sul tema da numerose delegazioni regionali, in raccordo con i settori di lavoro che lavorano su altri specifici linguaggi espressivi. Lobiettivo proseguire ed arricchire la ricerca, nonch presidiare le evoluzioni della teoria e della prassi formativa che da una parte vede il linguaggio del cinema e degli audiovisivi porsi sempre pi come risorsa e metodo per la formazione degli adulti, e dallaltra testimonia dello sviluppo -accanto alle modalit consolidate di utilizzo di testi filmici pre-esistenti- di narrazioni e prodotti originali che, pur sempre caratterizzate da finalit formative, implicano attenzioni e competenze nuove, tanto sul piano metodologico che applicativo.

Coaching

Responsabile

Alessandro Almonti

aalmonti@xcorsi.it

Gli obiettivi specifici che il settore vuole sviluppare sono: rappresentare il punto di riferimento nella promozione e diffusione della cultura del coaching in Italia; divulgare la filosofia del coaching; approfondire e confrontare metodologie, ricerche ed esperienze di chi opera in tale settore della formazione; ampliare le capacit professionali dei suoi associati; creare un network di coach professionisti attraverso il quale gli associati possano evolversi nella loro professione; essere un centro di scambio, confronto e discussione permanente in cui gli associati possano condividere le proprie esperienze professionali; offrire ai soci seminari e incontri formativi di specializzazione (coaching specialistico, comunit di pratica) ed informazione (seminari, workshop, incontri ed eventi) volti a confrontare ed integrare diversit metodologiche; istituire un processo specifico di Certificazione di Coach professionisti. La Visione di rappresentare un osservatorio privilegiato allinterno dellAIF sul mondo del coaching professionale, il cui scopo di sviluppare, sostenere e preservare lintegrit della figura del coach. La Missione di ispirare levoluzione del coaching quale metodo di declinazione formativa, attraverso lapplicazione di standard di elevato livello qualitativo. I coach di AIF utilizzano il coaching anche come integrazione e arricchimento di percorsi formativi pi ampi e completi, nei quali il coaching si inserisce come percorso utile a potenziare le risorse acquisite, a motivare il cliente con un'azione di sponsorship, a verificare e ampliare le nuove competenze. In tale cornice AIF sviluppa: 1) Comunit di pratica di Coaching: Coaching Network : Il principale obiettivo delle Comunit di Pratica di Coaching AIF (CPC) quello di facilitare la crescita dei coach professionisti grazie ad un confronto con altri coach/counsellor 2) Giornate di alfabetizzazione sul Coaching: ABCoaching : Sono eventi nei quali si parte dalle basi, per coloro che ancora non conoscono questa metodologia o ne hanno solo sentito parlare senza averla sperimentata direttamente 3) Incontri di specializzazione sul Coaching (life, business, executive, creativo, career, team, sportivo): Sono eventi con la partecipazione di coach che hanno una particolare esperienza nei diversi settori. 4)Convegno di Settore: momenti di incontro e confronto, a livello nazionale, sulle tematiche del coaching 5) La Coaching Academy AIF con la finalit di realizzare incontri formativi di eccellenza per coach.

C ounselling

Responsabile Francesca Cantaro francamaria.cantaro@gmail.com

Praticare unattivit di counselling richiede un percorso formativo orientato allo sviluppo di competenze specifiche e qualit relazionali, che costituiscono un articolato profilo professionale proprio di un operatore della relazione daiuto. La richiesta di aiutopu giungere al counsellor da un individuo, da un sistema familiare, da un gruppo, da unorganizzazione. Il counsellor, stabilisce con il cliente una relazione fondata su reciprocit e cooperazione, allo scopo di aiutarlo a sviluppare risorse latenti, in funzione del raggiungimento di un obiettivo. Loperatore si pone nella funzione di catalizzatore, cio di chi supporta lo sviluppo di movimenti interni e non di un sostituto di capacit mancanti e facilitando nel cliente la costruzione di nuove prospettive, di fatto lo aiuta ad aiutarsi.Proprio per andare in questa direzione professionale, un counsellor nel suo processo formativo apprende tecniche di comunicazione al fine di instaurare una buona relazione che permetter al cliente di affidarsi nellesprimere non solo i propri bisogni, ma il suo stesso modo di relazionarsi al mondo e quali risposte emotive lo ostacolano nei suoi processi di orientamento nel mondo e di progettualit. Riscrivere una nuova struttura prospettica, che si apre da qui al futuro,a partire dalle risorse gi presenti. Possiamo dire che i formatori in counselling offrono agli allievi la possibilit di apprendere tecniche, metodologie e modi di stare nella relazione ed il percorso formativo non prevede soltanto il trasferimento di informazioni e addestramento, ma esperienze di consapevolezza di s quali: lo stile comunicativo, le difficolt di dialogo, i pregiudizi che impediscono lascolto e laccoglimento dellaltro, la rigidit delle proprie griglie cognitive, fino a unauto-conoscenza pi o meno approfondita dei propri meccanismi relazionali e conoscitivi dellaltro da s. Un formatore in counselling, oltre a trasmettere informazioni e addestrare in competenze, (problem solving, decision making e social skills ) segue un processo, che vede impegnata la persona che in formazione per almeno tre anni. In questo scenario, AIF ha costituito il Settore nazionale Counselling affinch ogni singolo formatore counsellor si inserisce in un movimento di crescita gruppale e individuale di cui bene sia consapevole e che stia al passo del suo evolversi allo scopo di promuovere performance atte a: 1.guidare il cliente in un percorso di esplorazione, riconoscimento, identificazione e delucidazione delle risorse individuali disponibili 2.aiutare il cliente a riconoscere ed a riappropriarsi delle sue esperienze e dei suoi apprendimenti favorendo, cos, lassunzione di una posizione consapevole e responsabile nei confronti delle scelte future. Il formatore counsellor non si sostituisce al cliente ma un professionista che si prende cura del cliente.

SETTORI NAZIONALI Editoria


Responsabile Pier Luigi Amietta amietta1@virgilio.it

Il primo libro della Collana Aif vede la luce nel febbraio 1988, a seguito di un contratto stipulato fra l'allora Presidente nazionale Pier Luigi Amietta e l'Editore Unicopli. Il testo inaugurale - "Action learning - una formazione oltre l'aula" - porta la firma di tre autori eccellenti (A. Cartoccio, D. Forti, G. Varchetta). La Collana prosegue, con altri undici titoli, fino al 1997, data in cui nel contratto con Aif subentra Franco Angeli, nome celebre non solo come titolare dell'omonima casa Editrice, ma anche come uno dei personaggi chiave per la storia della formazione in Italia. Da allora il sodalizio Aif-Angeli felicemente proseguito: ad oggi sono 51 i titoli usciti, 36 dei quali dopo l'assunzione della responsabilit della Collana da parte di Pier Luigi Amietta, nel 2006. La Collana si propone di: - proporre nuovi modelli formativi e sistematizzazioni teroriche nell'area dell'apprendimento; - articolare e descrivere, in chiave metodologica e innovativa, il know how della professione, nel suo costante evolversi; - fornire ai formatori (con particolare attenzione ai giovani new entry nella professione) metodi e gli strumenti trasferibili e utilizzabili nella pratica formativa. Coerentemente con questi assunti, attualmente la Collana "Professione Formazione", che riprende il titolo del pi venduto tra i libri nati dalla collaborazione di Aif con F. Angeli (AA.VV - "Professione Formazione, a cura di M. Bruscaglioni), si articola in tre diverse Sezioni: Modelli, tendenze e scenari; Le competenze della formazione; Metodi, strumenti e buone pratiche. Inoltre, la Collana Aif-Angeli vuol costituire un momento di raccordo con l'organo ufficiale dell'Associazione (il trimestrale FOR, la cui direzione passata nel 2008 a Galileo Dallolio) per quanto riguarda i contenuti pi significativi, cui fornire un supporto pi stabile sistematico.

E-learning

Responsabile Stefania Panini stefana.panini@unibo.it

Il settore di lavoro AIF e-learning ha svolto nel 2009 prevalentemente attivit di studio ed osservazione: anche per l'elearning come per tutte le attivit e forme di comunicazione che utilizzano le tecnologie di rete, si rivelato molto importante l'avvento del web 2.0 e lo svilupparsi della partecipazione ai social network. Il convegno, che si intende realizzare verso la fine del 2010, dedicher molta attenzione ai temi dei network sociali e di conoscenza, alle forme possibili di partecipazione in rete e alle connessioni con le metodologie didattiche partecipative, alle soluzioni tecnologiche di nuova generazione, ai temi legati alla gestione e condivisione delle conoscenze. Nel 2010, inoltre, saranno riprese continuare le linee di azione progettate per il 2009 e pi specificamente si intende: Programmare le attivit di rafforzamento della rete di AIF aprendosi alla collaborazione con altre associazioni. Costituire un network interno ad AIF che preveda la presenza di referenti e-learning nelle delegazioni regionali. Favorire gruppi di lavoro che svolgano attivit di studio e ricerca sulle evoluzioni metodologiche e applicative delle-learning con particolare attenzione alle connessioni tra e-L e knowledge management relazionale (social networking, virtual communities, communities of practice). Organizzare la presenza di AIF nelle manifestazioni convegnistiche inerenti le-learning sul territorio nazionale. Vagliare e progettare un nuovo utilizzo del sito www.aifelearning.it e ampliarne luso a sostegno delle communities e dei gruppi di lavoro locali e nazionali interessati alle-learning in AIF.

F ondi Comunitari e Interprofessionali

Responsabile Tiziana Muzi tiziana.muzi@gmail.com

Una crescita pi intensa e maggiori posti di lavoro per tutte le regioni e citt dellUnione europea sono gli obiettivi della politica di coesione tra il 2007 e il 2013. In questo arco di tempo le risorse destinate alla coesione, 308 miliardi di euro, saranno volte a sostenere le agende regionali della crescita e a stimolare la creazione di posti di lavoro. Questo lincipit del dossier pubblicato dal Formez in merito alle politiche comunitarie per la formazione, che nel corso dellultimo decennio hanno assunto una valenza prioritaria in tutta Europa. Qualche dato: gran parte delle risorse complessive dellintervento comunitario sono concentrate sullobiettivo Convergenza, di cui possono fruire gli Stati membri e le regioni pi svantaggiate. Nelle regioni rimanenti, quasi il 16% dei Fondi strutturali verranno destinati a sostegno dellinnovazione, dello sviluppo sostenibile, di una migliore accessibilit e di progetti di formazione contestualmente allobiettivo Competitivit regionale e occupazione. Un altro 2,5% sar inoltre disponibile per la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale nellambito dellobiettivo Cooperazione territoriale europea. Rispetto al periodo 2000-2006, le politiche comunitarie intendono accentuare: - un collegamento pi forte con la rinnovata agenda per la crescita e loccupazione, con un coinvolgimento maggiore del livello regionale e locale; - un approccio pi strategico; - una maggiore semplificazione (strumenti ridotti da sei a tre, fasi della programmazione ridotte da tre a due, ecc) e maggiore responsabilit e trasparenza nella gestione dei fondi da parte degli Stati membri e delle regioni. Sulla base del nuovo regolamento generale dei Fondi strutturali, e degli Orientamenti strategici comunitari da questi previsti, gli Stati membri preparano i Quadri strategici di riferimento nazionali e i Programmi operativi nazionali e regionali. I contenuti del Quadro nazionale riflettono la consapevolezza che la politica regionale di sviluppo pu offrire un forte contributo alla ripresa della competitivit e della produttivit dellintero Paese attraverso il miglioramento dei servizi collettivi e delle competenze. Non solo formazione dunque, ma strumenti integrati finalizzati al miglioramento complessivo della performance economica e sociale di un paese, per i quali ladeguamento del capitale umano da considerarsi leva strategica e funzionale. Lintervento formativo deve perci rispondere ad una pluralit di obiettivi, lungo una direttrice che lega la competenza individuale alla performance aziendale e alla adeguatezza del sistema nel suo complesso. Il tema del ruolo del formatore in un contesto di politiche comunitarie, le modalit di intervento nelle fasi progettuali, i processi di analisi/validazione di progetti integrati, i linguaggi condivisi in ambito europeo: vastissima la prospettiva con cui la nostra comunit professionale pu confrontarsi, ricercando soprattutto quegli elementi emergenti nella formazione degli adulti che agganciano funzionalmente linnovazione (lavoro) e la cittadinanza (cultura). La nascita dei nuovi Fondi Interprofessionali ha segnato un momento cruciale per le imprese e i lavoratori, contribuendo allo sviluppo di un sistema nazionale di Lifelong Learning. I Fondi Interprofessionali sono organismi associativi, gestiti dalle parti sociali (sindacati, associazioni di imprese) per finanziare piani formativi aziendali (una sola azienda), settoriali (pi aziende dello stesso settore) o territoriali (pi aziende dello stesso territorio). Le risorse per finanziare i piani vengono dalle aziende stesse, attraverso i contributi Inps, pi specificamente attraverso lo 0,30% dei contributi Inps che la legge 388 del 2000 destina alla formazione dei dipendenti. Ci sono ormai pi di 15 fondi cui le imprese possono aderire, presentando successivamente il piano formativo formato da uno o pi percorsi o progetti di formazione. Di recente, stata introdotta la cosiddetta mobilit tra i fondi, ovvero la possibilit per le aziende di trasferire ad un nuovo fondo parte delle risorse destinate al fondo scelto precedentemente. La legge finanziaria del 23 dicembre 2009 ha previsto inoltre un coinvolgimento attivo dei Fondi paritetici Interprofessionali per la formazione continua per i lavoratori colpiti dalla crisi economica, estendendo a tutto lanno 2010 la possibilit dei Fondi paritetici di destinare interventi formativi anche ai lavoratori con contratti di apprendistato e a progetto.

SETTORI NAZIONALI Formatori Junior


Responsabile Giacomo Prati giacomoprati@katamail.com

Per un giovane avviarsi alla professione di formatore significa inserirsi nel mondo del lavoro con grande passione e voglia di crescere, andando costantemente alla ricerca dei riferimenti verso cui orientare il proprio percorso professionale. Per molti studenti delluniversit il settore permette di integrare il proprio percorso di studi e dare una chiara percezione di quale sia il ruolo del formatore nei vari ambiti professionali. La relazione col mondo accademico , infatti, continua fonte di scambio ed arricchimento reciproco. Lobiettivo cogliere, grazie al supporto dei Senior, le logiche della formazione e confrontarsi con i propri coetanei, spesso portatori delle stesse esigenze e desideri. AIF Junior, pertanto, permette ai giovani formatori di sperimentare, in un ambiente protetto, i metodi e i modelli della formazione, confrontarsi sulle criticit e stabilire un network che consente di condividere risorse e buone pratiche. Le nostre attivit prevedono incontri seminariali rivolti ai soci Junior che affiancano, integrandolo, il programma della Delegazione Regionale. Lo scopo del settore coordinare a livello nazionale queste realt regionali ed incentivare lo sviluppo delle singole delegazioni, attraverso incontri nazionali e momenti di condivisione. Il settore AIF junior quindi nato per dare risposta a queste specifiche e mirate esigenze e per far emergere, in modo integrato, bisogni e desideri professionali dei giovani formatori.

Formazione e Cooperazione

Responsabile Claudio Bonamassa claudio.bonamassa@scuola.coop.it

L art. 45 della Costituzione della Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualit e senza fini di speculazione privata. La legge ne promuove e favorisce l incremento con i mezzi pi idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalit. Come scrive Luigino Bruni nel libro limpresa civile, nel mercato globalizzato possibile acquistare di tutto, ma non la storia, che non pu essere comprata, e non valorizzarla un grave errore civile ed economico. La Costituzione riconosce dunque la cooperazione come parte della storia socio-economica italiana.,che, ormai da circa 150 anni, ha fondato il suo statuto ideale sui modelli di mutualit e partecipazione alla vita dell impresa. La cooperativa un impresa a propriet diffusa che ha costituito e costituisce una formidabile arma di competitivit; infatti , attualmente, a fronte dei fallimenti finanziari ed economici c l esigenza di una svolta profonda nella quale i valori fondanti l impresa cooperativa potranno avere futuro. Il sistema delle imprese cooperative si pone come momento di aggregazione di modelli che coniugano efficacia/efficienza e benessere organizzativo, dove la prevalenza della persona sul capitale l elemento essenziale di tale coniugazione; per questo la formazione che viene proposta nell impresa cooperativa trasmette messaggitecnici e di valori che permettono ai percettori di questi messaggi di partecipare attivamente al crescere e al mutare della propria realt. Nell impresa cooperativa, proprio per la dialettica che essa esprime all esterno , verso il mercato,ed allinterno,verso le proprie caratteristiche,il mutamento assume un significato importante. In tale ottica essenziale, attraverso il ruolo che la formazione assume, generare incontri, confronti, dibattiti con i vari sistemi organizzativi.; per questo AIF ha deciso di costituire il settore di lavoro dedicato alla formazione nella cooperazione che coinvolge le principali organizzazioni cooperative presenti sul territorio nazionale.

F ormazione e L avoro

Responsabile Renato Bisceglie renato.bisceglie@gmail.com

Fornire un servizio che consenta al maggior numero di soci di: - accedere a informazioni relative alle aree pi significative del mondo professionale (consulenza, aziende, universit.); - agevolare e allargare il network professionale; - dare un supporto alla individuazione delle competenze pi idonee nei diversi ambiti lavorativi e indirizzare il loro sviluppo. Modalit - segmentare l'utenza potenziale (giovani che stanno per iniziare l'attivit lavorativa, consulenti, professionisti in azienda, manager.); - definire, disegnare, istituire "luoghi" di scambio di informazioni (annunci, profili professionali, forum tematici, occasioni di incontro.); - attivare contatti con le imprese per cogliere opportunit professionali (stage per i giovani, necessit di professionalit specifiche.); - creare opportunit di crescita e di contatto tra giovani al loro ingresso nel mondo della formazione e colleghi esperti che facciano loro da mentor, ma che, attraverso la loro conoscenza del mercato, costituiscano anche un "ponte" verso il mondo del lavoro; - contribuire a costruire e consolidare l'immagine di AIF come una Associazione che, facendo da tramite tra il mondo della cultura, dell'universit, della ricerca e il mondo delle organizzazioni, possa costituire un punto di riferimento per le organizzazioni nella ricerca di persone competenti nelle aree dello sviluppo e della formazione.

SETTORI NAZIONALI Formazione Formatori


Responsabili Gianni Agnesa e Paolo Viel gangesa@formez.it - paoloviel@libero.it

LAIF ha sempre curato il tema della formazione formatori seguendo levolversi della professione con importanti iniziative a catalogo, specifici incontri, convegni e seminari e con la produzione di materiali pubblicati in apposite monografie o articoli, in particolare sulla rivista FOR. Il continuo rinnovarsi delle logiche e delle prassi formative, la nuova fase di espansione dellAssociazione, levoluzione della rete regionale, lattenzione alle esigenze delle nuove generazioni di formatori, unitamente allo sviluppo di sinergie con importanti soggetti come le universit e altre istituzioni pubbliche e private, ha spinto a ripensare lintera programmazione combinando la dimensione nazionale con quella locale, nella salvaguardia della qualit delle iniziative proposte. Per tale motivo stato ideato un nuovo programma di formazione formatori che vedr una pi puntuale attuazione a partire dal 2011. I presupposti di tale programma sono ispirati a: integrare lofferta formativa rispetto alla gamma di corsi a catalogo e ai master universitari offrire un offerta professionalizzante e favorire la certificazione professionale AIF introdurre i giovani formatori al mondo AIF esaltare il taglio etico- valoriale della formazione PERCORSI DI FORMAZIONE FORMATORI PFL Corso base per neolaureati di cui sono previste 3 edizioni. Si tratta di corsi per neolaureati che intendono avviarsi all'attivit di formatore. In base agli accordi con le Universit i percorsi danno luogo a 6 crediti ai fini della specializzazione universitaria. Hanno durata di 12 giorni (o di 24 mezze giornate) di norma il venerd e il sabato mattina. Il costo delliscrizione di 250 per i soci AIF. Una edizione partir ad aprile 2010 a Padova, una a settembre a Cagliari e una terza a ottobre 2010 sempre a Padova PFN Corso base per neoformatori di cui sono previste 3 edizioni. Il Corso specificamente orientato a persone dotate gi di esperienza lavorativa (quindi con competenze mature in alcuni settori) ma che vengono destinate ex novo all'attivit di formatore. Il percorso ha una durata di 20-22 giorni. Il costo di iscrizione di 2500 . Sono previsti sconti per alcune figure (2 o 3 iscritto dalla stessa azienda, borse di studio e rateizzazioni). Le edizioni previste si svolgeranno a Roma (febbraio 2010), a Napoli (settembre 2010) e a Milano (ottobre 2010). Il PFN costituisce il primo passo per la certificazione professionale di formatore AIF. PFS Percorso di Specializzazione per formatori. Si tratta di una serie di workshop, seminari, lezioni, centrate su temi di interesse per lo sviluppo della professione del formatore. Il percorso nasce dalla combinazione delle scelte dei partecipanti che possono definire ciascuno un proprio itinerario formativo. Il costo per ogni seminario di 280 per le attivit di un giorno, di 350 per le attivit di 2 giorni e di 500 per le attivit di 5 giorni. Sono previsti sconti per alcune figure (2 o 3 iscritto dalla stessa azienda) e per coloro che seguiranno pi incontri.
ATTIVIT
Titolo di Studio PFL Percorso base per neolaureati 3 Edizione Formazione Esperienza Lavoro Titolo di Studio PFN Percorso base per neoformatori 3 Edizione Formazione Esperienza Lavoro

PREREQUISITI
LAUREA NESSUNA NESSUNA LAUREA O EQUIPOLLENTE NESSUNA PLURIENNALE Padova Cagliari Padova Roma Milano Napoli

SEDI

DATE
dal 15 aprile 2010 dal 10 settembre al 27 novembre 2010 dal 15 ottobre 2010 dal 1 marzo al 28 maggio 2010 da settembre a dicembre 2010 da settembre a dicembre 2010

RIFERIMENTO
Alessandro Cafiero alex@koro.net Gianni Agensa gagnesa@formez.it Alessandro Cafiero alex@koro.net

Paolo Viel paoloviel@libero.it

ATTIVIT

TITOLO
La comunit di pratica Le emozioni nella formazione Formazione e interculturalit Lanalisi dei fabbisogni Saper presentare, saper presentarsi, saper vendere Comunit di pratica di coaching

DOCENTI
D. Lipari C. Casula D. Trickey L. Volpe P. Trupia S. Rega Roma

SEDI

DATE
da aprile a giugno 2010 da maggio a giugno 2010 da luglio a settembre 2010 da ottobre 2010 da ottobre a novembre 2010 dal 5 marzo al 15 novembre 2010

RIFERIMENTO

PFS Percorso di specializzazione formatori 1 Edizione Crediti Formativi 10

Roma, Napoli, Bari Bologna, Trieste, Bolzano Milano Roma, Palermo Milano

Paolo Viel paoloviel@libero.it

SETTORI NAZIONALI F ormazione e S icurezza


Responsabile Alessandro Cafiero alex@koro.net

Oggi, se si valuta lefficacia dei percorsi formativi sulla sicurezza, si coglie come di frequente sia inadeguata lacquisizione di competenze, conoscenze e abilit concernenti:lutilizzo sistematico e consapevole dei Dispositivi di Protezione Individuale, la consapevolezza delle procedure standard di lavoro e di emergenza, la capacit di fare fronte ai problemi nel rispetto delle regole organizzative, linsufficiente conoscenza del ruolo e delle responsabilit dei preposti. Emerge, quindi, uno scenario con due elementi critici:cognitivo dove si evidenziano carenze, non solo e non tanto, di ordine tecnico quanto di ordine pratico e comportamentale,comportamentale dato che, durante i sopralluoghi, i controlli evidenziano non tanto il rispetto di norme e procedure, bens la loro parziale trascuratezza. In sostanza, nei luoghi di lavoro la formazione alla sicurezza incide soltanto sul quel sistema vigente di norme implicite (non scritte, informali e consuetudinarie ) ma riconosciute e accettate da tutti. In tale scenario, AIF ha istituito il Settore Formazione e Sicurezza con lo scopo di: contribuire al miglioramento qualitativo della formazione in tale ambito mettendo a disposizione il proprio apporto di esperienze e studi e aumentando la diffusione di buone pratiche per la crescita professionale di chi opera nel campo della sicurezza organizzativa. realizzare occasioni di discussione sul "come fare formazione per la sicurezza" operando in un'ottica di networking e comunicazione. Le iniziative del Settore Formazione & Sicurezza si concentrano, soprattutto, su due questioni fondamentali: La fase propedeutica allattivit formativa: accertato come sia raro un percorso di motivazione efficace dei lavoratori alla partecipazione ai percorsi formativi con spirito costruttivo e positivo (le persone frequentano questi corsi perch sono obbligate a farlo). Pertanto va ampliata la consapevolezza verso laccurata verifica dei bisogni formativi, in coerenza con le diverse tipologie di lavoratori e collegata ad una trasparente interpretazione degli obiettivi formativi. I contenuti e il metodo della formazione: spesso ci si disperde su troppi argomenti, nellapprezzabile intenzione di fornire a tutti ladeguato set di conoscenze e competenze di base, ma lapproccio didattico viene sbilanciato verso la lezione frontale anzich verso analisi di casi, simulazioni, problem solving, ecc Ci pregiudica laccertamento di priorit e questioni pi urgenti e importanti e il necessario sostegno delle competenze. Successivamente, questa generalit nellaffrontare i rischi e problemi influisce sulle indicazioni dei comportamenti da seguire che non sempre hanno la necessaria vincolante incisivit.

Formazione e Teatro

Responsabile Paolo Vergnani paolovergnani@teatroimpresa.it

Il Teatro dImpresa costituisce una modalit di comunicazione che applica al contesto dellimpresa stili, modalit e tecniche propri del mondo teatrale, con l obiettivo di innescare o accompagnare cambiamenti quindi con finalit formative e/o informative. Al di l delle definizioni, essendo il TDI un tecnica relativamente recente, diffusa in tempi estremamente rapidi, sta entrando nella fase della maturit e della riflessione volta a definirne i contorni senza per questo rinunciare alle aperture e alle sperimentazioni. Proprio in quest'ottica si pongono gli obiettivi del settore all'interno dell'AIF. - Creare uno spazio di conoscenze condivise per chi gi opera nel TDI e per coloro che vogliono avvicinarsi alla disciplina. - Favorire la diffusione della tecnica presso la comunit dei formatori. - Sperimentare in contesti dichiarati nuove applicazioni e nuove modalit, ricercando nuove possibilit metodologiche. - Garantire standard qualitativi che sono la base del rapporto di fiducia tra chi eroga formazione e chi l'acquista. - Realizzare eventi e momenti di incontro che permettano anche alle realt emergenti di presentare le proprie proposte.

Formazione Professionale

Responsabile Paolo Pinna paolo.pinna@email.it

Il convegno di settore AIF, svoltosi con successo a Perugia nel maggio scorso, su Formazione professionale e sviluppo territoriale ha rappresentato un momento importante di riflessione sul futuro della formazione professionale e sul ruolo dei formatori di questo settore. Gli ingenti investimenti fatti in questi anni hanno fatto emergere la consapevolezza dellimportanza e della criticit della f.p.. Oggi non vi realt produttiva, organizzazione, territorio dove la formazione non venga percepita come una delle principali leve strategiche per uscire dallattuale situazione congiunturale. Ai formatori, progettisti e programmatori della formazione professionale viene affidato il delicato compito di allineare negli interventi formativi : - Centralit della persona per lapprendimento - Orientamento al lavoro per loccupabilit - Orientamento allimpresa per i suoi fabbisogni di competenze ed innovazione - Orientamento al territorio ed alle sue risorse. Nel rapporto fra questi livelli emerge come collante lacquisizione di competenze professionali su cui i formatori sono chiamati a lavorare per costruire percorsi e processi di apprendimento adeguati. Per questo il Settore Formazione Professionale realizzer nei primi mesi del 2010 un workshop con i referenti delle varie regioni per confrontare i sistemi di competenze e di certificazione che si tanno approntando a livello regionale. Alla fine del mese di maggio 2010 si terr a Caserta il III convegno AIF formazione professionale che sar focalizzato, in coerenza con il percorso sviluppato, sulle nuove trasversalit che collegano formazione professionale, professioni, competenze e lavoro.

SETTORI NAZIONALI Formazioni Esperienziali


Responsabile Paolo Viel paoloviel@libero.it

La Formazione Esperienziale una filosofia ed un metodo che riguarda sia i formatori che gli allievi, i quali di fronte ad esperienze dirette di vario genere, estrapolano elementi utili per aumentare le proprie conoscenze ed abilit e focalizzare nuovi valori. I principi della Formazione Esperienziale si basano su tre considerazioni fondanti: - l'apprendimento avviene quando le esperienze sono seguite dalla riflessione, dall'analisi critica e dalla sintesi. Compito del formatore porsi problemi, fissare limiti, supportare gli allievi, garantirne la sicurezza fisica ed emotiva; - attraverso il processo di apprendimento esperienziale, l'allievo si pone domande, sperimenta soluzioni, risolve problemi, assume un ruolo responsabile e sviluppa la sua creativit; - gli allievi sono impegnati intellettualmente, emozionalmente, socialmente. Questo coinvolgimento produce la sensazione che il compito di imparare davvero autentico; - i risultati dell'apprendimento sono personali e sono la base per future esperienze di questo tipo nelle quali comunque vengono sviluppate e coltivate le relazioni; - i formatori si sforzano nel rendersi consapevoli dei loro pregiudizi e preconcetti e come questi influenzano l'allievo; - il processo di apprendimento comprende la possibilit di imparare dalle conseguenze spontanee, dagli errori e dai successi delle varie esperienze vissute." Il Settore Formazioni Esperienziale per il 2010 ha in progettamento diverse iniziative: un Convegno sul confronto fra approcci differenti applicati alle organizzazioni; alcuni seminari sull'analisi istituzionale; un ciclo di incontri su casi aziendali di formazione esperienziale; alcune presentazioni di modelli di formazione metaforico-esperienziale ed inoltre: pubblicazione di articoli su For; attivit di ricerca/censimento su siti, strutture e formatori outdoor in Italia con la finalit di formalizzare e standardizzare competenze dei singoli e requisiti dei centri.

G randi I mprese e C orporate U niversity

Responsabili Remo Bonichi e Giancarlo Beck remo.bonichi@ciagroup.it - beck.giancarlo@seat.it

Le Grandi Imprese sono sensibili rispetto al tema della Formazione perch considerano la sua rilevanza nello sviluppo del capitale umano, fondamentale per la realizzazione delle stesse strategie aziendali. Sono infatti un sistema complesso ed evoluto di processi, tecnologie, modelli organizzativi, ma hanno anche la consapevolezza che solo le persone possono fare la differenza e pertanto pongono attenzione ad accrescere la qualit del proprio patrimonio di Risorse Umane. Le Corporate University aziendali sono un fenomeno molto interessante nel panorama di questi ultimi anni: vengono costituite per diffondere il sapere a beneficio di tutte le persone che in essa operano e mettere i presupposti per avviare linnovazione nellorganizzazione e nei processi di lavoro. Quindi si rivelano soprattutto una leva importante di sviluppo organizzativo quando il loro approccio tiene conto della complessit del contesto e degli obiettivi di business, e i processi fanno vivere alle persone coinvolte il cambiamento come un momento di opportunit personale e professionale per il proprio futuro. Sono caratterizzate da un forte commitment dei vertici aziendali e da una stretta correlazione con il tessuto aziendale ed esprimono quei valori e quella cultura che ispirano la mission stessa dellazienda. AIF vuole essere vicina alle Grandi Imprese e al mondo delle Corporate University per poter offrire occasioni significative di incontro e fattive opportunit di benchmark. A tal fine AIF ha costituito il Tavolo della Formazione per le Grandi Imprese con le finalit di creare un luogo di sistematico confronto sugli orientamenti, sulle scelte, sui risultati che la Formazione produce nei contesti organizzativi di elevata dimensione.

Internazionalizzazione

Responsabile Cristina Bertuzzi cristina.bertuzzi@gmail.com

In un mondo sempre pi interconnesso ed in movimento, il potenziamento delle relazioni e degli scambi - economici e soprattutto culturali - a livello internazionale cresce costantemente di importanza. Confrontarsi con esperienze eccellenti provenienti da ogni parte del mondo, proporsi con successo sullo scenario internazionale, formare popolazioni estremamente eterogenee per provenienza, cultura, et, etc., sono temi con i quali i formatori si confrontano da tempo e con sempre maggior frequenza. Il Settore AIF Internazionalizzazione ha dunque la finalit di promuovere l'integrazione di AIF nella comunit internazionale dei formatori: sostenendo l'immagine dei formatori italiani presso i colleghi / le Associazioni estere; favorendo la conoscenza di strumenti, buone pratiche, esperienze e tendenze dal mondo; agendo come referente presso le principali istituzioni a livello europeo e internazionale nel campo della formazione e delle Risorse Umane. Per quest'ultimo punto particolarmente rilevante l'appartenenza di AIF ad ETDF - European Training and Development Federation - network che raggruppa le associazioni della formazione e dello sviluppo del Personale dei principali Paesi europei, promuovendo alleanze ed iniziative transnazionali (www.etdf-fefd.eu). Ricordiamo che AIF nel 1995 stata tra i fondatori di ETDF. Il Settore di Lavoro si occupa in particolare dei seguenti macrotemi: - Le tendenze nella formazione e nella gestione delle Risorse Umane e delle organizzazioni, con particolare riferimento agli approcci, alle prassi e alle normative europee; - L'evoluzione delle competenze professionali richieste ai formatori, consulenti, gestori HR; - Il confronto fra professioni e metodi; - L'impatto delle dinamiche interculturali nelle organizzazioni e nella formazione; - L'impatto delle dinamiche socio-economiche internazionali sul mondo del lavoro e sulla professione.

SETTORI NAZIONALI Learning News


Responsabile Sergio Di Giorgi srg.digiorgi@gmail.com

Pubblicata dal settembre 2007 con periodicit mensile (12 numeri allanno, per un totale di 28 numeri apparsi a tutto il 2009), la rivista elettronica Learning News intende rappresentare un ulteriore strumento di riflessione, scambio e condivisione su temi attuali ed esperienze rilevanti per la pratica professionale. Al tempo stesso essa si pone come agile veicolo di comunicazione -verso linterno come verso lesterno- sulle attivit e sulla mission della nostra Associazione. Per tali motivi -senza sovrapporsi ma attivando piuttosto proficue sinergie con la prestigiosa e storica rivista FOR- Learning News presenta ogni mese approfondimenti su tematiche di scenario, evoluzioni dei metodi, tecniche e strumenti per la formazione degli adulti, buone pratiche e storie formative (di individui e organizzazioni). , condividendo riflessioni ed esperienze in primo luogo dallinterno del mondo AIF ma ricercando contributi e informazioni da altri mondi professionali complementari, come pure da ambiti diversi e magari apparentemente lontani dal nostro, secondo una logica interdisciplinare oggi sempre pi importante per la nostra professione. Oltre un centinaio di autori e autrici hanno sin qui offerto in spirito di servizio i propri contributi (scaricabili gratuitamente dal sito dellAssociazione). Con la costituzione a far tempo dal luglio 2009 di una vera e propria redazione (Pier Sergio Caltabiano, Direttore editoriale, Sergio Di Giorgi, Coordinatore, Giovanna Beccalli, Mariangela Berti, Flavia Bortolotti, Daniela Bregantin, Fernando DellAgli, Paola Giacomello, componenti della redazione), Learning News intende accrescere e migliorare la sua offerta, in termini sia quantitativi che qualitativi, per raggiungere pubblici pi ampi, anche in unottica di marketing associativo.

Pari Opportunit

Responsabile Paola di Fulvio DiFulvioP@libero.it

I termini Formazione e Pari Opportunit, inevitabilmente, rievocano argomentazioni legate alle differenze di genere. La parit fra uomini e donne costituisce un problema antico e complesso, caratterizzato da forti risvolti economici, sociali e di costume. Nelle organizzazioni per le quali lavoriamo la presenza femminile in continuo aumento. Ci vale sia per il settore pubblico (50%), che per quello privato (25-30%). Incontriamo donne dotate di titoli di studio adeguati, fortemente motivate allo sviluppo professionale, ma poche di loro raggiungono livelli importanti: poche sono quadri, pochissime dirigenti. Ci si occupati di valorizzazione del potenziale femminile per lo pi nei cosiddetti piani di azione positivi che assumono la differenza di genere come una condizione di sostanziale debolezza e inferiorit cui porre riparo. Per questo occorre portare alla luce le componenti insite nei processi di intervento volti alla soluzione di situazioni superate e poco efficaci, al fine di fornire fonti di ispirazione orientate all'equilibrio delle persone tutte e in modo particolare delle donne. A tal proposito, appare opportuno realizzare una complessa serie di micro azioni direttamente connesse al canale culturale delle somiglianze/differenze volte a proporre e promuovere una immagine innovativa delle potenzialit implicate nel gradevole connubio uomo/donna nell'ambiente multietnico e multiculturale quale quello odierno. Le micro azioni in oggetto si riferiscono a quell'insieme struttural/funzionale di componenti che facilitano e gestiscono il cambiamento delle persone, dei gruppi e delle organizzazioni: la sensibilizzazione; l'informazione; l'orientamento; la formazione; di pari passo con altri gruppi di lavoro nazionali, le pari opportunit costituiranno l'asse portante di una nuova evoluzione concettuale direttamente correlata alle problematiche di genere. Attivare un siffatto processo vuol dire porre le basi per affrontare le differenze a pi livelli ed in maniera multideterminata e multifattoriale. Nella sostanza significa considerare gli elementi attivo/dinamici, strategicamente connessi a componenti di diversa natura: differenza di genere, di razza, di ideologia politico/sociale, religiosa e in definitiva culturale.

Piccole e Medie Imprese

Responsabile

info@alessandroscorzoni.it

Alessandro Scorzoni

All'interno di AIF il Settore di Lavoro per la Piccola e Media Impresa (PMI) opera ormai da diversi anni. Oggi la crescita delle conoscenze e di metodologie avanzate vitale per il successo delle Piccole Medie Imprese Italiane. In ambito AIF il Settore PMI si propone di: - collaborare al miglioramento della qualit della formazione per le PMI aumentando il livello di scambio e di diffusione di buone pratiche per favorire la crescita professionale di chi si occupa di formazione in questo importante settore; - approfondire le specificit in ambito professionale relative al fare formazione nelle PMI; - realizzare occasioni di discussione sul "come fare formazione nelle PMI" mettendo a disposizione il proprio contributo di esperienze e di studi; - rendere accessibili e fruibili a tutti i soci AIF nuove tendenze, strumenti e pratiche della professione; - agire in prevalenza in un'ottica di networking e comunicazione integrata Il Settore di Lavoro si propone inoltre di elaborare: eventi e workshop su tematiche connesse alla formazione nelle PMI; incontri di discussione; temi di ricerca; contatti e collaborazioni a livello nazionale con associazioni, enti o istituzioni, realt formative ed il mondo universitario su questioni collegate al miglioramento della formazione nei contesti considerati. La divulgazione rivolta a trasferire le acquisizioni di sapere anche attraverso canali propri (pubblicazioni AIF, newsletter, ecc).Le iniziative del Settore di Lavoro sono quindi finalizzate sviluppare il dibattito sui seguenti temi: - Le tendenze della formazione e dello sviluppo delle Persone nelle PMI, con particolare riferimento ad approcci e prassi. - L'evoluzione delle competenze professionali richieste a formatori e consulenti che operano in tali contesti. - Il confronto fra professioni, metodologie e buone pratiche utilizzate nel mondo delle PMI - L'impatto delle dinamiche culturali e socio-economiche nelle piccole e medie organizzazioni nei confronti della formazione.

SETTORI NAZIONALI Pubbica Amministrazione


Responsabile Ernesto Vidotto ernesto.vidotto@fastwebnet.it La ricerca AIF sulla formazione pubblica si inserisce nellambito delle iniziative realizzate dal Settore Pubblica Amministrazione di AIF, tra cui si evidenziano il Premio Basile, il Convegno P.A., le Vetrine delle Eccellenze ed i Laboratori. Si tratta di iniziative fra loro complementari, che trovano collocazione in un progetto organico di valorizzazione delle esperienze eccellenti realizzate dalla Pubblica Amministrazione in ambito formativo. Premio Basile: Giunto alla nona edizione, si propone di premiare, valorizzare e diffondere le migliori esperienze formative realizzate dalle Pubbliche Amministrazioni, per lo sviluppo delle Risorse Umane e per il miglioramento concreto dei servizi offerti ai cittadini. Tra le novit introdotte: - La riforma del Modello di Candidatura; - Il raccordo con il ForFilmFest; - I premi speciali; - Il CD (o DVD). La scadenza per la presentazione delle Candidature alla nona edizione prevista per venerd 28 maggio 2010. La settima edizione del Convegno AIF Pubblica Amministrazione prevista a Perugia il 28-29 ottobre 2010. Rappresenta levento nazionale proposto annualmente dal Settore AIF P.A., nel quale trovano collocazione: - Premiazione della nona edizione del Premio Basile, con la consegna dei riconoscimenti alle Amministrazioni premiate; - Presentazione della Ricerca AIF 2010 sulla Formazione Pubblica, redatta sulla base dei dati acquisiti dai Modelli di Candidatura del Premio Basile; - Restituzione dei risultati del lavoro dei Laboratori AIF PA. realizzati nel 2010; - Definizione dei temi e degli obiettivi dei Laboratori AIF PA per il 2011; - Confronto su temi di scenario di particolare attualit inerenti la formazione pubblica. Vetrine delle Eccellenze: Rappresentano uno strumento utile per lo scambio di esperienze tra le amministrazioni premiate nellambito del Premio Basile, che hanno lopportunit di presentare i loro progetti, confrontarli e condividerli. Le Vetrine delle Eccellenze 2010 si caratterizzano per Benchmarking e Decentramento. Il programma delle Vetrine delle Eccellenze 2010 il seguente: Roma - venerd 26 febbraio (Candidature premiate Amministrazioni CentraliLazio-Campania-Umbria) Olbia - venerd 12 marzo (Candidature premiate Sardegna) Firenze - venerd 26 marzo (Candidature premiate Toscana-Emilia Romagna, area bolognese) Siracusa - gioved 8 aprile (Candidature premiate Sicilia) Alessandria - venerd 7 maggio (Candidature premiate PiemonteLiguria -Emilia Romagna, area ovest di Bologna) Pescara - venerd 21 maggio (Candidature premiate Abruzzo-Marche-Emilia Romagna, area adriatica) Brescia - venerd 18 giugno (Candidature premiate Lombardia-Veneto-Trentino Alto Adige-Friuli Venezia Giulia) Lecce - venerd 2 luglio 2010 (Candidature Puglia). La Ricerca sulla Formazione Pubblica viene realizzata annualmente sulla base dei dati raccolti con i modelli di Candidatura del Premio Basile, persegue lesemplarit del sistema formativo e si pone, rispetto al Rapporto Annuale sulla Formazione Pubblica, realizzato dall'Osservatorio sui bisogni formativi della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, come strumento qualificato di approfondimento. La riforma del Modello di Candidatura del Premio Basile consente di evolvere la ricerca, indagando sulle nuove metodologie e sul loro utilizzo nellambito della Pubblica Amministrazione. Dopo l'esperienza positiva dei Laboratori AIF PA, realizzata nel 2008, tre sono le nuove linee dazione, da concretizzare nel 2010 con lo strumento aperto e partecipato dei Laboratori AIF P.A.- Laboratorio Ruoli e Profili coinvolti nella Funzione della Formazione nella PA; - Laboratorio di Innovazione della Formazione pubblica. - Laboratorio di ricerca partecipata per dare evidenza e rintracciabilit storica alle esperienze di formazione in ambito pubblico. Anche se la quasi totalit delle esperienze sono state realizzate negli ultimi venti anni, il Laboratorio sar aperto allacquisizione di testimonianze e documentazione antecedenti.

Ricerca

Responsabile

Antonello Calvaruso
calvaruso@calvaruso.it

Il settore Ricerca dellAIF intende avviare una serie di attivit finalizzate alla produzione di informazioni afferenti ai formatori, allofferta formativa e ai bisogni del mercato, inteso nelle sue differenziate declinazioni. I dati rilevati saranno registrati in forma anonima ed elaborati al fine di migliorare la conoscenza sul sistema formazione Italia in relazione sia agli attori (formatori, enti e clienti) sia alle dimensioni territoriali e settoriali. A tal fine si lavorer su quattro aree di interesse: - il profilo degli associati: ovvero arricchire la una classificazione tipologica dei formatori professionisti associati allAIF, identificando le aree di intervento, le competenze specifiche, le metodologie utilizzate e i segmenti di clientela. Tale analisi sar condotta sullintera popolazione associativa AIF sulla base di un questionario distribuito a mezzo mail dalla Segreteria Nazionale. Sar prodotto un report di analisi statistica della composizione della comunit dei formatori iscritti allAssociazione, identificando eventuali differenze di profili tra i vari settori di intervento e i territori in cui si opera; - la customer satisfaction: si tratta di rilevare annualmente, a mezzo questionario inviato a mezzo mail a tutti i soci dalla segreteria nazionale, la qualit attesa e percepita dei servizi offerti dalla Associazione ai propri Associati; - luniverso formazione: programmato i censimento a livello quantitativo e qualitativo delle diverse figure che operano professionalmente sia in modo individuale che associativo nel campo della formazione degli adulti; - il sistema della domanda: si intende costituire, di concerto con i Settori PMI, Grandi imprese e PA, dei focus group con testimoni privilegiati che possano fornire informazioni utili a descrivere il processo di rilevazione del fabbisogno formativo delle organizzazioni e le modalit con cui si perviene alla definizione dellazione formativa. Le informazioni prodotte dal Settore Ricerca potranno cos costituire una preziosa base per un osservatorio sulla formazione che, sopperendo alla mancanza di ricerche sistematiche sulla formazione, possa diventare un utile punto di riferimento per le politiche attive del lavoro sia a livello nazionale sia regionale e provinciale.

Rivista FOR

Responsabile Galileo Dallolio info@bottegadellaformazione.it

FOR, cio PER: per i docenti, i consulenti, le organizzazioni, ma anche per la FORmazione degli adulti che operano nelle organizzazioni. Nata nel novembre 1986, la rivista, organo ufficiale dell'Associazione, si pubblica trimestralmente e costituisce uno strumento periodico di sicura qualit professionale per la conoscenza della cultura e della pratica formativa. Aperta agli interventi e alla collaborazione di tutti gli Associati, si avvale: della Direzione Editoriale di Galileo Dallolio; della Direzione Scientifica di Gian Piero Quaglino; di un Comitato di Direzione che annovera alcuni tra i pi apprezzati esperti italiani di formazione e scienze organizzative: Pier Luigi Amietta, Gianluca Bocchi, Federico Butera, Massimo Bruscaglioni, Pier Sergio Caltabiano, Pier Luigi Celli, Mauro Cerruti, Gianfranco Dioguardi, Severino Salvemini, Enzo Spaltro, Piero Trupia, Giuseppe Varchetta, Vito Volpe. I suoi articoli abbracciano i temi relativi a tutti i processi di sviluppo dell'apprendimento ed alle loro attivit di supporto.

SETTORI NAZIONALI Sanit


Responsabile Brunella Librandi blibran@tin.it

La missione del Settore Sanit di: Sviluppare la rete dei responsabili della formazione operanti nelle strutture pubbliche a livello regionale e nazionale, promuovendo la partecipazione ad AIF Sanit di tutti coloro che si occupano di formazione in Sanit operando a livelli di qualit elevata Costituire, in ogni regione, un gruppo di lavoro che persegua la mission di AIF Sanit e valorizzi le specificit locali della formazione Contribuire ad elevare la qualit della formazione in Sanit, aumentando il livello di scambio e di diffusione delle buone pratiche per favorire la crescita professionale di chi si occupa di formazione in Sanit. Approfondire le specificit caratteristiche del fare formazione in Sanit Avviare un dibattito pubblico sul come fare formazione in Sanit con le Istituzioni Pubbliche mettendo a disposizione il proprio contributo desperienze e studi. Fra le sue attivit il settore ha programmato: - Convegno nazionale biennale - Servizi e supporti specifici tarati per gli operatori della formazione in Sanit - Ricerche e gruppi di studio - Attivit editoriale specifica per il settore - Partecipazione annuale al Premio Basile - Partecipazione annuale al Festival della Salute di Viareggio - Carta AIF della buona formazione in sanit. Per il 2010 il gruppo nazionale e quelli regionali, in considerazione dello sviluppo della formazione nel proprio territorio, si adopereranno perch sia diffusa la carta della buona formazione in sanit ed il manifesto della formazione di AIF. La riflessione scaturita dallo scambio di buone pratiche, riguarder: - la qualit della formazione come sistema integrato nellorganizzazione, al servizio delle strategie aziendali e dello sviluppo personale, in cui si tenga conto della valutazione dimpatto; - lapprendimento nei contesti di lavoro, attraverso la progettazione e lo sviluppo di competenze riflessive nelle comunit di pratica (formazione sul campo).

Scuola

Responsabile Antonina Marascia antonella.marascia@alice.it

Il settore AIF gestito da un gruppo di lavoro, costituito da alcuni referenti regionali, impegnati in prima persona nel mondo della scuola e della formazione dei docenti, dei dirigenti e dei formatori che operano nel sistema scolastico italiano. In coerenza con la visione associativa, l'obiettivo generale del settore di progettare e realizzare specifiche attivit per gli associati che, come docenti, operano nella scuola e per gli associati che lavorano per la scuola a sostegno dellattivit di insegnamento (formatori e consulenti, personale non docente, dirigenti scolastici, valutatori, responsabili centri EDA, ecc). A tutti loro si intende offrire, allinterno dellAssociazione, uno specifico spazio di riflessione, scambio e approfondimento sulle tematiche della formazione, delleducazione e dellapprendimento, sia per la loro crescita professionale sia per contribuire al progresso della conoscenza dei processi cognitivi, affettivi, relazionali, sociali, a vantaggio dellinsieme delle comunit professionali. Intende altres collaborare al dialogo fra scuola e altri contesti formativi (terzo settore, management, internazionalizzazione ecc.) nonch adoperarsi per promuovere una valida integrazione fra scuola e territorio, fra scuola e realt sociale. La progettazione e la realizzazione di attivit espressamente dedicate a tali persone e la strutturazione di contesti adeguati al dibattito professionale costituiscono certamente uno stimolo allettante per intercettare nuovi soci ed ampliare la base associativa esistente, ma servono anche ad arricchire il bagaglio di conoscenze, processi e strumenti sulle tematiche di cui i soci AIF si occupano. Lazione indicata consente allAIF di inserirsi a pieno titolo in un settore particolarmente delicato e complesso quale quello della Scuola, al cui interno si registra una costante attivit di formazione ed aggiornamento degli adulti, siano essi dirigenti, docenti, personale non docente, genitori, ecc. Tale formazione va peraltro anche ripensata con il desiderio di aiutare gli operatori scolastici a confrontarsi con metodiche nuove che rendano pi efficiente linsegnamento e pi efficace lapprendimento dei giovani, sia sul versante scolastico che sul versante dei comportamenti sociali. La Scuola infine, quale sistema deputato per sua natura alla cura allo sviluppo culturale e psicosociale della persona, si inserisce a pieno titolo nellorizzonte della formazione degli adulti, si integra con lUniversit e le Agenzie formative e le consulenze del management, per erogare formazione a persone di tutte le et (in uno scenario di long life learning) e pertanto ha ancor di pi la necessit di integrarsi con la famiglia professionale dei formatori e confrontarsi sul piano delle metodologie formative. AIFScuola vuole costituire un luogo privilegiato di confronto proprio sulle metodologie di educazione, formazione e apprendimento ed essere di aiuto allo sviluppo dellintegrazione tra docenti e formatori che hanno a cuore questo obiettivo.

Servizio Legale

Responsabile Sergio

Sentimenti

Unassociazione che crede nella finalit di essere al servizio dei propri iscritti, in unottica di ascolto e di condivisione delle problematiche, delle aspirazioni, dei progetti evolutivi che contraddistinguono la propria vita professionale, deve essere sistematicamente attenta ad interpretare i nuovi bisogni che i mercati e gli scenari socioeconomici possono generare per i singoli e per la collettivit. In tale senso AIF ha, quindi, istituito il proprio Servizio Legale, coordinato e diretto dallAvvocato e Formatore Sergio Sentimenti, con la precisa finalit di fornire consulenza ed assistenza, stragiudiziale e giudiziale, ai propri associati. La variegata tipologia dei contratti aventi ad oggetto le prestazioni di formazione professionale, ivi compresi i contratti di appalto, rendono opportuna e consigliata una assistenza che costituisca un ulteriore servizio a favore degli associati. Tale assistenza potr essere esplicata in una semplice consulenza telefonica, qualora le questioni proposte siano di semplice ed immediata risoluzione, ovvero in una assistenza professionale per la quale verranno applicate tariffe convenzionate. Nella redazione contrattuale verranno favorite, per la definizione di possibili controversie, clausole di conciliazione e arbitrato idonee a definire in tempi pi rapidi ogni e qualsiasi vertenza.

SETTORI NAZIONALI Strumenti per la Progettazione


Responsabili Luigi Bergamo bergamo.l@adforma.com

Sul percorso di sviluppo delle persone che le Organizzazioni prevedono per i loro collaboratori, una non corretta interpretazione delle necessit formative, pu produrre inutili dispersioni di risorse, insoddisfazione negli esiti, riserve sulla qualit degli interventi; quindi una precisa finalit strategica dellAssociazione, dotare i soci Formatori di uno strumento, metodologicamente affidabile, tecnicamente fruibile, culturalmente coerente, scientificamente rilevante con cui sostenere i propri Committenti nella delicata fase di individuazione del focus progettuale di un intervento formativo. Spesso i Committenti, e non solo nella piccole e media impresa, si occupano di tuttaltro e quando devono fornire elementi utili alla progettazione non sempre sono dotati degli strumenti idonei allanalisi; non inoltre infrequente che anche i responsabili HR nelle grosse Organizzazioni apprezzino una consulenza centrata di individuazione dei fabbisogni. Partendo dalla vastissima letteratura esistente, verr creata una matrice contenente un panel di competenze formalizzate (comune ai soci AIF che decideranno di utilizzare lo strumento) con cui il formatore definir assieme al Committente le aree di intervento formativo e i relativi livelli di approfondimento. Usare uno strumento condiviso di rilevazione dei fabbisogni presenta numerosi vantaggi tra cui solo, oltre alla maggiore qualit nella rilevazione dei fabbisogni, sono riconoscibili,: migliore valutazione degli esiti della formazione; comparabilit degli interventi strutturati sulle medesime competenze maggiore riconoscibilit di una stile comune ai soci AIF da parte delle Committenze

Terzo Settore

Responsabili Umberto Iacono e Mario Pugliese umjacono@alice.it - marpugliese@virgilio.it

Il Terzo Settore si presenta come un complesso di istituzioni ed associazioni poste tra lo STATO ed il MERCATO, distinte da entrambi e classificabili come soggetti organizzativi di natura privata che operano nella produzione di beni e servizi destinati al benessere della collettivit in tutte le sue componenti. La formazione degli operatori del settore diventa pertanto uno strumento volto alla professionalizzazione degli stessi e sistema di trasferimento da questi alle comunit di riferimento. Le attivit del Terzo Settore sono ormai una fucina di nuovi impegni sociali in grado di valorizzare il nostro capitale sociale, quale insostituibile patrimonio per lo sviluppo socio economico, ed occupano uno spazio intermedio tra i compiti istituzionali della P. A. e l'offerta del "mercato", implementando il principio di sussidiariet riconosciuto dallUnione Europea. Sebbene sia chiaro che nel welfare del futuro un ruolo sempre pi importante dovr essere assunto dagli enti senza scopo di lucro, si ignorano ancora le strade che possano portare ad un ridimensionamento dellintervento statale diretto che non determini un peggioramento della qualit dei servizi erogati. Pertanto il tema dello sviluppo dellofferta di servizi deve essere affrontato in modo innovativo, ponendo laccento sulla necessit di studiare pi a fondo le opportunit che il territorio offre e identificando negli organi periferici della Pubblica Amministrazione, i principali protagonisti dello sviluppo locale, in grado di progettare ed implementare in sinergia con il Terzo Settore servizi di qualit. Sar necessario rendere pi comprensibile e condivisibile il linguaggio usato tra Terzo Settore ed Amministrazioni Pubbliche consolidando e sviluppando ci che si gi costruito dando maggiori competenze al management del Terzo Settore. Che il Terzo Settore stia diventando l'asse portante delle tutele e della crescita dei processi di prevenzione e di difesa del sociale , almeno intellettualmente, un dato acquisito dalla maggior parte della cittadinanza attiva. Che i processi per costruire ed attuare interventi mirati nel non profit, destinati all'apprendimento degli operatori ed alla corretta informazione dei cittadini, con pochissime risorse, siano difficili e complessi anche questo estremamente chiaro ai pi. Se consideriamo anche limportanza che oggi, nel campo dell'economia e del lavoro, rappresentano le cooperative sociali e le onlus e tutta l'area del Terzo Settore, diventa ineludibile operare tempestivamente proponendo unalta formazione coerente ai bisogni ed alla qualit dei servizi offerti. Su queste brevi premesse l'AIF, che ha gi nel primo Convegno di Taormina affrontato le tematiche della missione formativa del Terzo Settore, insieme ad autorevoli interlocutori delle varie aree, si propone di contribuire ad individuare soluzioni e percorsi coerenti alle necessit di crescita del non profit. Il Settore di Lavoro sul Terzo Settore quindi finalizzato a : - Contribuire ad accrescere il livello delle competenze professionali degli operatori del Terzo Settore; - Organizzare iniziative ed occasioni di confronto rivolte ad operatori del settore riguardo al potenziale sociale, economico ed occupazionale delle attivit legate al Terzo Settore; - Diffondere le buone pratiche formative realizzate e finalizzate alla crescita professionale di quanti si occupano di formazione in questo specifico ambito.

Universit

Responsabili

Giuditta Alessandrini e Renato Di Nubila

alessand@uniroma3.it - renato.dinubila@unipd.it

Il Forum dellUnesco del 28 ed il 29 ottobre 2008 e la Carta Europea per il life long learning del luglio del 2008 a cura dellEUA (European University Association ) proiettano le tematiche della responsabilit dellUniversit per una formazione durante tutto larco della vita in unottica mondiale. Si tratta, quindi di mobilitare risorse per comprendere come costruire percorsi che consentano di conciliare i dispositivi nazionali e transnazionali (ad esempio per garantire il riconoscimento dei titoli) proseguendo il percorso del processo di Bologna creando sinergie tra il mondo universitario e il mondo delle associazioni professionali. La questione del riconoscimento delle professioni formative nellultimo anno ha acquistato una maggiore importanza a seguito della direttiva europea del 2005 che invita gli Stati Membri ad operare per facilitare e semplificare i processi di riconoscimento delle qualifiche professionali, a tutti i livelli in linea con i descrittori di Dublino, al fine di promuovere e sostenere la mobilit professionale in Europa. Larchitettura europea delle professioni, al pari di quella dellistruzione e della formazione universitaria in particolare, condizione indispensabile per lo sviluppo del Mercato del Lavoro Europeo, nel pi vasto scenario dello Spazio globale della Societ e dellEconomia della conoscenza. Questi provvedimenti politici oltre a confermare le attivit gi intraprese dalla Rete Siped (societ italiana di pedagogia) che ha dato vita alla Rete Nazionale per lindagine e il riconoscimento delle professioni educative e formative hanno richiesto che lintera comunit pedagogico-formativa nazionale, comprensiva naturalmente della partecipazione e del contributo di AIF, intraprendesse una forte mobilitazione nell articolare e sostenere la proposta delle due filiere professionali delleducatore e del formatore. Lobiettivo di attivare unazione strategica coordinata sul piano scientifico, professionale e politico per il riconoscimento e la regolamentazione di tali professioni nel quadro nazionale ed europeo.Per avviare il processo di riconoscimento dei profili professionali bisogna consolidare il dialogo tra Universit e AIF per attivare un percorso comune da intraprendere per larticolazione delle Filiere e il riconoscimento dei Profili professionali guardando alle logiche di apertura e mobilit dei professionisti proposte dalla UE. Gli obiettivi del Settore Universit sono: - consolidamento di un dialogo con gli organismi istituzionali rappresentanti delle Facolt di Scienze della Formazione a livello nazionale e internazionale. - lavoro sulla mappatura delle competenze del formatore per avviare il processo di riconoscimento dei profili professionali in sinergia con la Rete Siped delle Professioni e il tavolo Permanente; - costruzione di rapporti di network con gli organi di coordinamento dei Presidi di Facolt e dei Direttori dei Dipartimenti di Scienze dell'Educazione e le Associazioni dei professori universitari attinenti all'area pedagogica; - analisi delle opportunit di accordi per facilitare lo sviluppo a livello territoriale di forme di offerta di integrazione curricolare ai Corsi di laurea ed avvio di convenzioni relative a tirocinii e stage oltre che per il sostegno al placement dei laureati in Scienze della formazione con particolare riguardo allarea della formazione e risorse umane; - consolidamento della partnership nellambito di attivit di ricerca e didattica con Dipartimenti e Corsi di Laurea anche a livello internazionale; - progettazione di eventi seminariali di studio ed approfondimento delle tematiche; - far conoscere lAIF agli studenti delle Facolt di scienze della Formazione, di Psicologia ed affini incoraggiandone ladesione; - organizzare eventi convegnistici.

OSSERVATORI NAZIONALI
Al fine di coordinare i propri settori di intervento AIF ha istituito 5 osservatori nazionali sui pi importanti ambiti tematici e contestuali che concernono i processi di apprendimento degli adulti nelle e per le organizzazioni
COOPERAZIONE GRANDI IMPRESE CORPORATE UNIVERSITY

PA

SANIT

TERZO SETTORE

ON sulla Formazione per le Organizzazioni Private

ON sulla Formazione per le Pubbliche Amministrazioni


PMI SCUOLA UNIVERSIT

CERTIFICAZIONE

ON sulla Qualit della Formazione

FORMAZIONE FORMATORI

RIVISTA FOR

ON sullEditoria specializzata in Formazione e Sviluppo delle Persone

LEARNING NEWS

FORMAZIONE E TEATRO

ARTI VISIVE

E-LEARNING

ON sugli Approcci Metodologici in Formazione

COUNSELLING

EDITORIA

CINEMA FORMAZIONI ESPERIENZIALI

COACHING

CREDITI FORMATIVI
Ai fini del mantenimento della Certificazione Professionale AIF dei Formatori Italiani, e dellinserimento del proprio nominativo nel registro nazionale dei formatori certificati nonch per aggiornare le proprie competenze, necessario acquisire n.150 crediti formativi nellarco del triennio successivo alla certificazione, di cui almeno 40 acquisiti annualmente.
INIZIATIVA
CONVEGNO NAZIONALE GIORNATA DELLA FORMAZIONE FORFILMFEST CONVEGNI DI SETTORE VETRINE DELLECCELLENZA CONVEGNI / CONFERENZE REGIONALI INCONTRI REGIONALI DI 2 / 3 ORE PSF - PERCORSO DI SPECIALIZZAZIONE FORMATORI 20 CREDITI 10 CREDITI 10 CREDITI 8 CREDITI 4 CREDITI 5 CREDITI ( 1 GIORNATA ) 3 CREDITI ( 1/2 GIORNATA DI 4 ORE ) 2 CREDITI 10 CREDITI

CREDITI FORMATIVI

16

GLI EVENTI NAZIONALI DEL 2010


12 febbraio 20 marzo VICENZA SEDI REGIONALI
IV Convegno Scuola
Crediti Formativi 8

III AIF DAY


Crediti Formativi 5

31 marzo - 1 aprile TRENTO 16 aprile 24-25 aprile 6 maggio REGGIO EMILIA ROMA MILANO

II Convegno Formazioni Esperienziali


Crediti Formativi 8

VII Convegno Piccole e Medie Imprese


Crediti Formativi 8

II Meeting AIF Junior


Crediti Formativi 8

III Convegno Grandi Imprese e Corporate University


Crediti Formativi 8

13-14 maggio 28 maggio 11 giugno 25 giugno 22-24 settembre 8 ottobre 22 ottobre 28-29 ottobre

NAPOLI CASERTA BOLOGNA PESCARA L'AQUILA MODENA SALERNO PERUGIA

I Convegno Apprendimento Territoriale e Sviluppo Locale


Crediti Formativi 8

III Convegno Formazione Professionale


Crediti Formativi 8

IX Giornata Nazionale della Formazione


Crediti Formativi 10

I Convegno Pari Opportunit


Crediti Formativi 8

XXII Convegno Nazionale AIF


Crediti Formativi 20

II Convegno E-learning
Crediti Formativi 8

I Convegno Formazione e Sicurezza


Crediti Formativi 8

VII Convegno Pubblica Amministrazione e IX Edizione Premio Basile


Crediti Formativi 8

5 novembre 25-27 novembre

COSENZA BOLOGNA

Crediti Formativi 8

II Convegno Terzo Settore

IV FORFILMFEST Festival del Cinema per la Formazione


Crediti Formativi 8

Valle d'Aosta

Presidente: ADELAIDE SONATORE Consiglio Regionale


Andriolo Giuseppe Renata Pellissier Antonella Poliani

a.sonatore@libero.it

GIOVED 4 FEBBRAIO 2010

17.30 - 19.30

VENERD 26 FEBBRAIO 2010

9.00 - 18.00

S E M I N A R I O

QUANDO I FORMATORI RACCONTANO tra pensiero creativo e documentazione storica


Dialogo sulla proposta pedagogica di Janusz Korczak con Dario Arkel DARIO ARKEL

C O N V E G N O

NUOVE PRATICHE FORMATIVE: LA COMUNIT DI PRATICA NELLE DIVERSE ORGANIZZAZIONI


Condivisione dei fondamenti e delle applicazioni della comunit di pratica all'interno della formazione continua INIZIATIVA CONGIUNTA CON AIF PIEMONTE COMPONENTI DEL DIRETTIVO REGIONALE AIF RESPONSABILI AZIENDA U.S.L. VALLE D'AOSTA RESPONSABILI CORSO DI LAUREA INFERMIERISTICA DI AOSTA Coordinatori Adelaide Sonatore - Mery Stellino - Eleonora Stacchini
a.sonatore@libero.it

Presidente AIF Liguria, sociologo, scrittore, giornalista

Coordinatore

Adelaide Sonatore
a.sonatore@libero.it

previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro gratuito Crediti Formativi 2

Libreria la Page Via Maillet 5a - Aosta

previsto un numero massimo di 160 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi AIF 5 Attivata la richiesta di accreditamento per professioni sanitarie ai fini del Programma ECM

Hostellerie du Cheval Blanc Rue Clavalit, 20 - Aosta

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

III AIF DAY


A I F INTERVENGONO AD AFFRONTARE I TEMI PREORDINATI GIUSEPPE ANDRILO, RENATA PELLISSIER, CARLA SAGGIORATO, ADELAIDE SONATORE

M E T O D I E S T R U M E N T I

MERCOLED 28 APRILE 2010

14.30 - 17.30

CINEMA E MULTIMEDIALIT NELLA FORMAZIONE


Apporto del cinema e della rete ai processi di apprendimento degli adulti

Formatore, Consigliere nazionale AIF, Coordinatore del FORFILMFEST

SERGIO DI GIORGI

Formatore nelle aree dellorientamento e della progettazione formativa, presidente AIF Valle d'Aosta

ADELAIDE SONATORE

D A Y Coordinatore Giuseppe Andriolo


andriolo@alea-snc.it

Formatore ICT, Comitato di progetto del FORFILMFEST

VITTORIO CANAVESE Adelaide Sonatore


a.sonatore@libero.it

Coordinatore

Progetto Formazione Loc. Autoporto 14/U Pollein (Ao)


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

saletta del palazzo regionale Piazza Deffeyes n. 1 - Aosta


Incontro gratuito Crediti Formativi 2

VENERD 21 MAGGIO 2010

14.30 - 17.30

W O R K S H O P

LA FORMAZIONE NEI DIVERSI CONTESTI ORGANIZZATIVI


La formazione per l'impresa, la formazione in Sanit, la formazione dei formatori GERMANO DIONISI

Progettista di formazione e formatore

GABRIELLA POLIANI

Formatore docenti e Consulente nellambito della formazione e della relazione daiuto

consulente e formatore nelle aree dell'analisi e progettazione organizzativa e dello sviluppo di sistemi formativi

GIUSEPPE ANDRIOLO

Coordinatore

Adelaide Sonatore
a.sonatore@libero.it

Vivaio Regionale Sala Riunioni "Abb Henry" Fr. Olleyes - Quart Aosta
Incontro gratuito Crediti Formativi 2

Piemonte

Presidente: MARCO GRASSINI Consiglio Regionale


Luciano Battezzati Giovanna Boggiatto Massimiliano Bonichi Piero Bozzola Fabrizio Dardo Donatella Gambino Lucia Sanguinetti Eleonora Stacchini Luigi Spadarotto Elena Tondolo Giorgio Viarengo Ernesto Vidotto

marco.grassini@csi.it

VENERD 26 FEBBRAIO 2010 C O N V E G N O

9.00 - 18.00

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

NUOVE PRATICHE FORMATIVE: LA COMUNIT DI PRATICA NELLE DIVERSE ORGANIZZAZIONI


Condivisione dei fondamenti e delle applicazioni della comunit di pratica all'interno della formazione continua INIZIATIVA CONGIUNTA CON AIF VALLE D'AOSTA COMPONENTI DEL DIRETTIVO REGIONALE AIF RESPONSABILI AZIENDA U.S.L. VALLE D'AOSTA RESPONSABILI CORSO DI LAUREA INFERMIERISTICA DI AOSTA Coordinatori Adelaide Sonatore - Mery Stellino - Eleonora Stacchini
tel. 349/8087552 - e.stacchini@libero.it

III AIF DAY


A I F Coordinatore Marco Grassini - Luigi Spadarotto

D A Y

Presidente AIF Piemonte - gi Presidente AIF Piemonte marco.grassini@csi.it

Hostellerie du Cheval Blanc Rue Clavalit, 20 - Aosta


Seminario gratuito previsto un numero massimo di 160 partecipanti Crediti Formativi AIF 5 Attivata la richiesta di accreditamento per professioni sanitarie ai fini del Programma ECM

Torino
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

GIOVED 8 APRILE 2010

9.00 - 13.00

GIOVED 8 APRILE 2010

14.00 - 18.00

C O N V E G N O

CINEMA E FORMAZIONE: UN DIALOGO IN COSTRUZIONE


W O R K S H O P

CINEMA E FORMAZIONE: CASO DI STUDIO E RIFLESSIONI METODOLOGICHE


VITTORIO CANAVESE

regista e operatore culturale

DARIO D'INCERTI

consulente di formazione ecoordinatore del ForFilmFest

SERGIO DI GIORGI

progettista formazione CSI Piemonte

Coordinatore

Coordinatore

Tel. 346/6947966 - vittoriocanavese@gmail.com

Vittorio Canavese

Tel. 346/6947966 - vittoriocanavese@gmail.com

Vittorio Canavese

previsto un numero massimo di 80 partecipanti Crediti Formativi 3

Consiglio Regionale del Piemonte via Vittorio Alfieri 15 - Torino

Consiglio Regionale del Piemonte via Vittorio Alfieri 15 - Torino


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Grautio. Aperto esclusivamente ai Soci AIF Crediti Formativi 3

GIOVED 15 APRILE 2010

9.00 - 13.00

MERCOLED 21 APRILE 2010

9.00 - 13.00

C O N V E G N O

COOPERAZIONE TERRITORIALE E RETI RELAZIONALI PER LA FORMAZIONE DI QUALIT


Scenari, progetti, strumenti

IL COACHING IN AZIENDA : ISTRUZIONI PER LUSO


S E M I N A R I O Il coaching come pratica formativa: ambiti di applicazione preferenziali, sinergie con gli altri modelli di formazione

ESPERTI E RAPPRESENTANTI ENTI LOCALI

CINZIA GARETTO
coach e docente senior

TESTIMONIANZE AZIENDALI

Coordinatore

tel. 339.1254768 - donatella_gambino@yahoo.it

Donatella Gambino Torino

Coordinatore

Tel. 340/2615960 - garetto.cinzia@gmail.com

Cinzia Garetto

previsto un numero massimo di 80 partecipanti Incontro Gratuito Target destinatari: enti locali della regione e altri organismi e/o soggetti coinvolti, formatori Crediti Formativi 3

CSI Piemonte, aula 305, Corso Unione Sovietica 216 - Torino


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Grautio. Aperto esclusivamente ai Soci AIF Crediti Formativi 3

VENERD 7 MAGGIO 2010

9.30 - 14.00 A I F J U N I O R

MARTED 18 MAGGIO 2010

17.00 - 19.00

S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DEL PIEMONTE - LIGURIA EMILIA ROMAGNA, AREA AD OVEST DI BOLOGNA Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it

VETRINA DELLE ECCELLENZE

IL RUOLO DEL FORMATORE OGGI


Laboratorio

Ernesto Vidotto

AIF-Junior, delegazione Lombardia

MARCO BASILE

marco.grassini@csi.it - donatella_gambino@yahoo.it

Marco Grassini - Donatella Gambino

Coordinatore

previsto un numero massimo di 80 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

Comune di Alessandria - Sala Circoscrizione Euro Pista Taglieria del Pelo, Via Wagner 38 D - Alessandria

tel. 338/1972922 - annagarino@email.it

Anna Garino

SAA Scuola di Amministrazione Aziendale via Ventimiglia 115 - Torino


previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito. Aperto esclusivamente ai Soci AIF Junior e Invitati Crediti Formativi 2

MERCOLED 16 GIUGNO 2010 MERCOLED 29 SETTEMBRE 2010

9.00 - 13.00 9.00 - 13.00

MERCOLED 23 GIUGNO 2010

9.00 - 13.00

S E M I N A R I O

INCONTRI CON I REFERENTI FORMATIVI AIF

C O N V E G N O

Che cosa pu fare la Formazione per diffondere la Cultura della Prevenzione aumentando la Sicurezza nel mondo del lavoro? ALESSANDRO CAFIERO VARI TESTIMONI INAIL
videoconferenza da Roma

SICUREZZA E PREVENZIONE NELLA FORMAZIONE

ESPERTI AIF Coordinatore Nadia Cambio

responsabile nazionale AIF sicurezza in videoconferenza

tel. 011/4324933 - nadia.cambio@regione.piemonte.it

Coordinatore

tel. 011.5593505 / 340.6606326 - r.bruno@inail.it

Rocco Bruno

Regione Piemonte corso Regina Margherita 174 - Torino


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito. Aperto esclusivamente ai Soci AIF e dipendenti Regione Piemonte Crediti Formativi 3 per ciascuna giornata

Direzione Inail Piemonte c.so Orbassano 366, Aula Formativa - Torino


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

MERCOLED 15 SETTEMBRE 2010 MERCOLED 1 DICEMBRE 2010 A I F J U N I O R

18.00 - 19.45 17.00 - 19.00

MERCOLED 13 OTTOBRE 2010

9.00 - 13.00

TRAINEE SATISFACTION SURVEY Gli strumenti di valutazione di un percorso formativo


INIZIATIVA CONGIUNTA CON AIF LOMBARDIA ANNA GARINO DARIA LOCCI

Coordinatori Emanuele Toscano - AIF Lombardia - emanuele.toscano@hotmail.it Daria Locci - AIF Piemonte - 345/4710588 - locci.d@gtt.to.it
15settembre c/o I.Re.F. via Copernico, 38 - Milano 1 dicembre c/o SAA Scuola di

S E M I N A R I O

POLITICHE E PROGRAMMI DELL'UE NELLA PROSPETTIVA DEL LIFE LONG LEARNING:


Risorse per lo sviluppo del capitale umano e opportunit per il sistema formativo FORMATORI DALL'UNIVERSIT E DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Coordinatore Donatella Gambino

Tel. 339.1254768 - donatella_gambino@yahoo.it

Torino
previsto un numero massimo di 80 partecipanti Incontro Gratuito Target destinatari: enti locali della regione e altri organismi e/o soggetti coinvolti nella Formazione Continua, formatori interessati allaccesso a finanziamenti dedicati Crediti Formativi 3

via Ventimiglia, 115 - Torino Incontro Gratuito Aperto esclusivamente ai Soci AIF Junior e Invitati Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

Amministrazione Aziendale

MARTED 26 OTTOBRE 2010

09.00 - 13.00

MERCOLED 3 NOVEMBRE 2010

9.00 - 13.00

DIGITAL STORYTELLING PER LA FORMAZIONE


S E M I N A R I O Formazione e rete S E M I N A R I O

sinergie per una comunit di competenze

PROFESSIONE FORMATORE

progettista formazione CSI Piemonte

GRAZIELLA TESTACENI

Ricercatrice Universit degli Studi di Torino

GABRIELLA TADDEO

Cisl Piemonte, Responsabile Dipartimento Formazione

PIERO BOZZOLA

Coordinatore

Tel. 346/6947966 - vittoriocanavese@gmail.com

Vittorio Canavese

Coordinatore

011-6548297 - piero.bozzola@cisl.it

Piero Bozzola

CSI Piemonte, sala Auditorium Corso Tazzoli 215/123B - Torino


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito. Aperto esclusivamente ai Soci AIF e Invitati Crediti Formativi 3

CSI Piemonte Largo Donegani 8 - Novara


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito. Aperto esclusivamente ai Soci AIF e invitati Crediti Formativi 3

GIOVED 18 NOVEMBRE 2010

9.00 - 13.00

C O N V E G N O

APPRENDIMENTO E KNOWLEDGE MANAGEMENT NELL'ERA DEI SOCIAL MEDIA come evolvono i sistemi di formazione e di gestione della conoscenza sotto l'influenza del 2.0
FEDERICA GARBOLINO
Docente Senior Coreconsulting docente in Comunicazione Organizzativa Universit di Torino

DUNIA ASTROLOGO

TESTIMONIANZE ED ESPERIENZE AZIENDALI Coordinatore Federica Garbolino Torino


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

tel. 335/7275569 - federica.garbolino@iks.coreconsulting.it

Liguria

Presidente: DARIO ARKEL Consiglio Regionale


Mauro Semeria Francesco Ferrari Luca Nervi Paolo Giannone Alessandra Lancellotti Marco Matera Giampaolo Rossi Marinella De Simone dario.arkel@regione.liguria.it

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

GIOVED 29 MARZO 2010

16.00 - 19.00

A I F

III AIF DAY

D A Y

Coordinatore

Presidente AIF Liguria dario.arkel@regione.liguria.it

Dario Arkel

W O R K S H O P

Analisi ed applicazione della complessit per il benessere organizzativo DARIO SIMONCINI MARINELLA DE SIMONE

PILLOLE DI FELICIT

docente di gestione della conoscenza e risorse umane, fac. scienze manageriali di pescara

fondatrice e trainer della seeco, scuola di educazione all'etica della complessit

Coordinatore

luca.nervi@regione.liguria.it

Luca Nervi

Genova
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Regione Liguria via Fieschi 15 - Genova


Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 30,00+IVA Crediti Formativi 2

VENERD 9 APRILE 2010

14.00 - 18.00

VENERD 8 OTTOBRE 2010

16.00 - 19.00

W O R K S H O P

I tools e le attitudini necessarie per fare della professione del formatore un Arte MARCO MATERA

LARTE DEL FORMATORE

Coach & Formatore Consigliere Regionale AIF Liguria

Coordinatore

Davide Garofalo

W O R K S H O P

Il ruolo della musica nei processi di formazione MARCO MATERA DARIO ARKEL

IMPARARE AD ASCOLTARE: FORMARSI ATTRAVERSO I SUONI

Coach & Formatore Consigliere Regionale AIF Liguria

Presidente AIF Liguria

musicista insegnante di tecnica vocale

RITA CERVELLATI Dario Arkel

Coordinatore

Universit Genova Facolt scienze della formazione - Genova


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 30,00+IVA Crediti Formativi 3

dario.arkel@regione.liguria.it

Conservatorio La Spezia
Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 30,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 3 GIUGNO 2010

16.00 - 19.00

S E M I N A R I O

IL TRASFERIMENTO DI CONOSCENZA ALLA BASE DEL SUCCESSO DELLE IMPRESE


Le condizione interne ed i modelli esterni

Consulente di Direzione CMC-Apco

ELISABETTA VERNONI

Coordinatore

info@soluzionicreative.it

Marco Matera

Sede da definire
Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 30,00+IVA Crediti Formativi 2

Lombardia

Presidente: RENATO BISCEGLIE Consiglio Regionale


Daniela Bregantin Andrea Ceriani Susanna Coppolecchia Claudio D'Ettole Stefano Di Benedetto Maura Di Mauro Chiara Martinelli Mara Migliazza Maurizio Milan Elena Nascimbene Barbara Pigoli Antonio Pignatto Paolo Pinna Sheyla Rega Agata Silletti Emanuele Toscano Elio Vera Laura Volpato

renato.bisceglie@gmail.com

LUNED 25 GENNAIO 2010

17.00 - 20.00

LUNED 8 FEBBRAIO 2010

18.00 - 20.00

S E M I N A R I O

LO SCENARIO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN LOMBARDIA: IL FINANZIAMENTO ATTRAVERSO LE "DOTI"


LUNEDI' CULTURALE LAURA COLOMBO Coordinatore Paolo Pinna

Vicepresidente AIF paolo.pinna@email.it

S E M I N A R I O

IL BILANCIO DI COMPETENZE: UNO STRUMENTO PER LA PROGETTAZIONE FORMATIVA E LO SVILUPPO


LUNEDI' CULTURALE CHIARA PACQUOLA Coordinatore Maura Di Mauro

maura.dimauro@libero.it

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

LUNED 22 FEBBRAIO 2010

15.00 - 17.30 C I N

S E M I N A R I O

Il cinema nella scuola come risorsa formativa e pedagogica DANIELA TAMBURINI DARIO D'INCERTI

SCUOLA E CINEMA

GIOVED 25 FEBBRAIO 2010 GIOVED 29 APRILE 2010 MERCOLED 16 GIUGNO 2010 MERCOLED 27 OTTOBRE 2010

19.15 - 22.30 19.15 - 22.30 19.15 - 22.30 19.15 - 22.30

E F O R U M

CINE-VIAGGI INTORNO AL MONDO DEL LAVORO E DELLE IMPRESE (in collaborazione con AIDP, ALDAI e ASSOCONSULT)

SERGIO DI GIORGI Coordinatore Agata Silletti

asilletti@alice.it

Coordinatore

Presidente AIF Lombardia renato.bisceglie@gmail.com

Renato Bisceglie

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

ALDAI - Sala Viscontea Via Larga 31 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

LUNED 1 MARZO 2010

18.00 - 19.45

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

S E M I N A R I O

autobiografica nella formazione adulta LUNEDI' CULTURALE MICAELA CASTIGLIONI Coordinatore


Presidente AIF Lombardia renato.bisceglie@gmail.com

LA PROSPETTIVA NARRATIVA

A I F Coordinatore

III AIF DAY

D A Y

Renato Bisceglie
Presidente AIF Lombardia renato.bisceglie@gmail.com

Renato Bisceglie

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 5

GIOVED 25 MARZO 2010

08.30 - 14.15 A I F J U N I O R

MARTED 30 MARZO 2010

09.00 - 13.00

S E M I N A R I O

DIVENTARE OPERATORI IN PARI OPPORTUNIT


Percorso formativo e prassi nella Sanit STEFANIA BARTOCCETTI MASSIMO MERAVIGLIA MONICA COSSANDI FULVIO PALMIERI

SCENARI DI FORMAZIONE
Orientamento per neo formatori e neolaureati

RENATO BISCEGLIE

ANTONIO PIGNATTO

MAURIZIO MILAN Coordinatori Leonarda Fascia - Riccardo Bettiga Universit Bicocca Milano
Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 3

Coordinatore

laura.volpato@trivulziomail.it

Laura Volpato

leonarda.fascia@gmail.com - riccardo.bettiga@gmail.com

ASP IMMeS e PAT via Trivulzio, 15 - Milano


Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 65,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 12 APRILE 2010

17.30 - 20.30

GIOVED 15 APRILE 2010

16.00 - 20.00

S E M I N A R I O

Un caso aperto di sviluppo organizzativo: dall'analisi della domanda all'interpretazione dell'esigenza, logiche e approcci consulenziali/formativi a confronto LUNEDI' CULTURALE DARIO FORTI SUSANNA MAZZESCHI GIAN MARIA ZAPELLI Coordinatore
emanuele.toscano@hotmail.it

AD HOC

LINGUAGGI AUDIOVISIVI PER LA FORMAZIONE


S E M I N A R I O Forme e format narrativi, canali, tecnologie I LINGUAGGI DELLA FORMAZIONE VITTORIO CANAVESE ELENA GALEOTTO

FRANCESCO VARANINI Coordinatore Sergio Di Giorgi

Emanuele Toscano

Consigliere AIF srg.digiorgi@gmail.com

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

Spazio Sirin Milano


previsto un rimborso spese di 25,00 Crediti Formativi 3

LUNED 3 MAGGIO 2010

17.30 - 20.00

MERCOLED 12 MAGGIO 2010

18.00 - 22.00

S E M I N A R I O

I PRINCIPI DELLA COMPLESSIT NEL PROCESSO DI APPRENDIMENTO


LUNEDI' CULTURALE DARIO SIMONCINI Coordinatore MARINELLA DE SIMONE Paolo Pinna

COMMEDIA DELL'ARTE
S E M I N A R I O I LINGUAGGI DELLA FORMAZIONE ROBERTA PINZAUTI ALFREDO CAVAZZONI

CARLO GIUFFRA Coordinatore


Consigliere AIF Lombardia danielabregantin@virgilio.it

Daniela Bregantin

Vicepresidente AIF paolo.pinna@email.it

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

Spazio Sirin Milano


previsto un rimborso spese di 25,00 Crediti Formativi 3

MERCOLED 26 MAGGIO 2010

18.30 - 20.00

LUNED 7 GIUGNO 2010

18.00 - 19.45

A I F J U N I O R

IL FENOMENO STRESS E LA FORMAZIONE SUL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO


Nuovi sistemi, strumenti e modalit di lavoro

MASSIMO SERVADIO
AIFOS

PRISCILLA DUSI
AIFOS

RICCARDO BETTIGA Coordinatore


AIF Junior Lombardia emanuele.toscano@hotmail.it

Emanuele Toscano

S E M I N A R I O

SOCIAL NETWORK E FORMAZIONE: RISCHI E OPPORTUNIT


LUNEDI' CULTURALE VITTORIO CANAVESE Coordinatore RENATA BORGATO

Consigliere AIF srg.digiorgi@gmail.com

Sergio Di Giorgi

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 3

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

GIOVED 17 GIUGNO 2010

8.30-14.15

VENERD 18 GIUGNO 2010

9.30 - 14.00

S E M I N A R I O

LA MISURA DELLE RICADUTE ORGANIZZATIVE DELLA FORMAZIONE IN SANIT


COSTANTINA REGAZZO

Coordinatore

a.pignatto@antiforma.it

Antonio Pignatto

ASP IMMeS e PAT via Trivulzio, 15 - Milano


Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 65,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DI LOMBARDIA - VENETO - TRENTINO ALTO ADIGE FRIULI VENEZIA GIULIA Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it

VETRINA DELLE ECCELLENZE

Ernesto Vidotto

renato.bisceglie@gmail.com - paolo.pinna@email.it

Renato Bisceglie - Paolo Pinna

previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

Provincia - Palazzo Broletto Sala SantAgostino - Piazza Paolo Sesto 16 - Brescia

LUNED 28 GIUGNO 2010

18.00 - 19.45

MERCOLED 15 SETTEMBRE 2010 MERCOLED 1 DICEMBRE 2010

18.00 - 19.45 17.00 - 19.00

S E M I N A R I O

L'INTERVENTO SOCIALE SECONDO IL PARADIGMA NARRATIVISTICO DELLA FORMAZIONE


LUNEDI' CULTURALE LUIGI COLAIANNI Coordinatore Antonio Pignatto

a.pignatto@antiforma.it

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

S E M I N A R I O

TRAINEE SATISFACTION SURVEY Gli strumenti di valutazione di un percorso formativo


INIZIATIVA CONGIUNTA CON AIF PIEMONTE ANNA GARINO DARIA LOCCI

Coordinatori Emanuele Toscano - AIF Lombardia - emanuele.toscano@hotmail.it Daria Locci - AIF Piemonte - 345/4710588 - locci.d@gtt.to.it
15 settembre c/o I.Re.F. via Copernico, 38 - Milano 1 dicembre c/o SAA Scuola di

via Ventimiglia, 115 - Torino Incontro Gratuito Aperto esclusivamente ai Soci AIF Junior e Invitati Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

Amministrazione Aziendale

LUNED 4 OTTOBRE 2010

18.00 - 19.45

MERCOLED 13 OTTOBRE 2010

14.30 - 18.00

S E M I N A R I O

un dialogo possibile tra Formatore, Avvocato e Counselor LUNED CULTURALE S C CLAUDIO ZUCCHELLINI E N A Coordinatore
info@susannacoppolecchia.it

FORMAZIONE E APPROCCIO AL CONFLITTO:

FORMAZIONE ATTRAVERSO I SENSI dialoghi nel buio


I LINGUAGGI DELLA FORMAZIONE ISTITUTO DEI CIECHI

Susanna Coppolecchia

R I

Coordinatori

a.pignatto@antiforma.it - maura.dimauro@libero.it

Antonio Pignatto - Maura Di Mauro Istituto dei Ciechi via Vivaio - Milano

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

previsto un rimborso spese di 25,00 Crediti Formativi 3

MERCOLED 20 OTTOBRE 2010

14.30 - 18.30

LUNED 8 NOVEMBRE 2010

18.00 - 19.45

S E M I N A R I O

LA RICERCA DI ECCELLENZA NELLA FORMAZIONE IN SANIT


SILVIO BETTINELLI MARINELLA FRANCIOLI

MARIO FRATICELLI SABRINA MAIOLI FRANCESCO ZEZIOLA Coordinatore Antonio Pignatto

Consigliere AIF Lombardia a.pignatto@antiforma.it

S E M I N A R I O

formazione al cambiamento culturale e alla sostenibilit ambientale LUNED CULTURALE CHIARA MARTINELLI Coordinatore
Consigliere AIF Lombardia maura.dimauro@libero.it

DIVERSITY MANAGEMENT

Maura Di Mauro

Poliambulanza Brescia
Gratuito per i Soci AIF - Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 65,00+IVA Crediti Formativi 3

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

GIOVED 11 NOVEMBRE 2010

18.00 - 19.45

LUNED 13 DICEMBRE 2010

18.00 - 22.00

A I F J U N I O R

LUSO DEL COACHING NEL PROCESSO FORMATIVO


Ripensare la fase di rilevazione dei bisogni formativi in unottica di self directed learning

MARCO BASILE Coordinatore Emanuele Toscano

AIF Junior Lombardia emanuele.toscano@hotmail.it

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

S E M I N A R I O

IL COOKING
I LINGUAGGI DELLA FORMAZIONE ANDREA CERIANI RICCARDO BETTIGA

Coordinatore

Presidente AIF Lombardia renato.bisceglie@gmail.com

Renato Bisceglie

I.Re.F. Via Copernico 38 - Milano


previsto un rimborso spese di 25,00 Crediti Formativi 2

Trentino Alto Adige Sdtirol

Presidente: RICCARDO CICOLINI Consiglio Regionale


Luigi Bergamo Roberto Biasini Marco Caresia Anna Minati Marco Parolini

riccardo.cicolini@scuola.alto-adige.it

LUNED 1 MARZO 2010

18.00 - 22.00

GIOVED 11 MARZO 2010

18.00 - 22.00

W O R K S H O P

IL PENSIERO CREATIVO NELLA FORMAZIONE


La generativit e la creativit per l'individuazione di soluzioni e strategie originali e inattese GALILEO DALLOLIO

Progettista e docente in corsi per Aziende e Istituzioni

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

LA CERTIFICAZIONE DEI PROFILI PROFESSIONALI E LA CARTA DEI VALORI E DEI COMPORTAMENTI


Il quadro delle competenze dei diversi profili professionali e i criteri deontologici del formatore
Direttore Generale del CTC, Presidente della Societ Italiana di Programmazione Neuro Linguistica, Presidente Nazionale AIF

PIER SERGIO CALTABIANO

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

VENERD 19 MARZO 2010

9.30 - 17.30

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

S E M I N A R I O

FORMAZIONE E SUPERVISIONE: GIOCO DI SPECCHI


Sviluppare la consapevolezza dei propri comportamenti in aula LUIGI BERGAMO

A I F

III AIF DAY

Formatore e consulente aziendale, Past President AIF Trentino Alto Adige Sdtirol, titolare di Adforma

D Coordinatore
Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

Coordinatore

A Y

Presidente AIF Trentino Alto Adige Alto e Adige Sdtirol Riccardo.Cicolini@scuola.alto-adige.it

Riccardo Cicolini

Adforma, via Carducci, 2 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 5

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 5

GIOVED 8 APRILE 2010

18.00 - 22.00

GIOVED 22 APRILE 2010

18.00 - 22.00

S E M I N A R I O

RIFLESSIONE SULLE DIFFERENZE


Tecniche di mediazione e conciliazione per favorire il passaggio dalla Multi-culturalit all' INTER-culturalit ERJON ZEQO

Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

LA PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA


Una panoramica dei principali aspetti della PNL PIER SERGIO CALTABIANO

Direttore Generale del CTC, Presidente della Societ Italiana di Programmazione Neuro Linguistica, Presidente Nazionale AIF

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 17 MAGGIO 2010

9.30 - 17.30

GIOVED 20 MAGGIO 2010

18.00 - 22.00

S E M I N A R I O

FORMAZIONE E TEATRALIT: COME COINVOLGERE E APPASSIONARE LAULA


Gli strumenti del teatro per emozionare e interessare un pubblico daula LUIGI BERGAMO

COME COSTRUIRE LA SQUADRA VINCENTE


S E M I N A R I O La gestione della leadership per una squadra vincente

Formatore e consulente aziendale, Past President AIF Trentino Alto Adige Sdtirol, titolare di Adforma

Formatori Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi, psicologi dello sport

SARA LANDI e GIORGIO MEROLA

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 5

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

GIOVED 3 GIUGNO 2010

18.00 - 22.00

GIOVED 17 GIUGNO 2010

18.00 - 22.00

W O R K S H O P

Una nuova metodologia educativa e formativa che si avvale dei nuovi strumenti tecnologici e informatici CORRADO PETRUCCO

IL DIGITAL STORY TELLING

Universit degli Studi di Padova - Scienze dell'Educazione Societ Italiana Digital Story Telling

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

In un mondo che fa sempre un maggiore utilizzo delle nuove tecnologie in molti aspetti della vita quotidiana qual la ricaduta sullidentit personale e sulle modalit comunicative? LUISANNA FIORINI

LA CITTADINANZA DIGITALE

Istituto Pedagogico Italiano Bolzano

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

GIOVED 24 GIUGNO 2010

18.00 - 22.00

GIOVED 1 LUGLIO 2010

18.00 - 22.00

S E M I N A R I O

I social media: un potente mezzo di comunicazione che permette a milioni di persone di condividere contenuti testuali, audio, video e immagini a livello globale LUISANNA FIORINI ANDREAS FORMICONI

I SOCIAL MEDIA NELLA FORMAZIONE

Istituto Pedagogico Italiano Bolzano

Universit degli Studi di Firenze Fisiopatologia clinica

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

S E M I N A R I O

Le caratteristiche dello sportivo vincente: una trasposizione alla realt lavorativa e alla vita professionale SARA LANDI e GIORGIO MEROLA

SFIDE, VINCERE NELLO SPORT E NELLA VITA LAVORATIVA: DALL'AGONISMO AL SUCCESSO PROFESSIONALE

Formatori Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi, psicologi dello sport

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

MARTED 21 SETTEMBRE 2010

18.00 - 22.00

GIOVED 30 SETTEMBRE 2010

18.00 - 22.00

W O R K S H O P

Il KIT del formatore, ovvero linsieme degli elementi fondamentali nella gestione dellaula GALILEO DALLOLIO

IL KIT DEL FORMATORE

Progettista e docente in corsi per Aziende e Istituzioni

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

Riflessione sullo scenario attuale della formazione e sugli sviluppi auspicabili RICCARDO CICOLINI

GIORNATA DI ASCOLTO E RIFLESSIONE SULLA FORMAZIONE

Direttore reggente CTS Einaudi, Presidente AIF Trentino Alto-Adige Sdtirol

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 11 OTTOBRE 2010

9.30 - 17.30

VENERD 12 NOVEMBRE 2010 VENERD 3 DICEMBRE 2010 W O R K S H O P

14.00 - 18.00 14.00 - 18.00

S E M I N A R I O

FORMAZIONE E LINGUAGGI NON CONVENZIONALI


Il cinema, il teatro e le arti visive

Moodle: un Learning Management System open source per l'apprendimento on-line

GESTIONE DELL'E-LEARNING CON MOODLE

Attrice professionista e formatrice

MONICA TRETTEL

Formatore Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi

MARCO CARESIA

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

Coordinatore

Christian.Polo@scuola.alto-adige.it

Christian Polo

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 20,00+IVA Crediti Formativi 5

CTS "Luigi Einaudi" Via S.Geltrude, 3 - Bolzano


previsto un numero massimo di 15 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 35,00+IVA Crediti Formativi 3 per ogni incontro

Veneto

Presidente: ALESSANDRO CAFIERO alex@koro.net Consiglio Regionale


Filippa Arena Margherita Da Corta' Fumei Annalena De Grandis Daniela Frison Pietro Luigi Giacomon Domenico Laterza Anna Malaguti Gianni Marconato Bruno Pacquola Elena Padovan Corrado Petrucco Andrea Polelli Licia Ravarotto Arduino Salatin Stefano Talamini Cristina Zaggia

GIOVED 25 FEBBRAIO 2010

15.00 - 19.00

GIOVED 11 MARZO 2010

15.00 - 19.00

LA SCUOLA IN CAMBIAMENTO
Ciclo di 4 Incontri
1 Incontro

LA SCUOLA IN CAMBIAMENTO
Ciclo di 4 Incontri
2 Incontro

S E M I N A R I O

ORIENTAMENTO SCOLASTICO E FORMATIVO: un supporto indispensabile all'istruzione

S E M I N A R I O

IL LABORATORIO: un'opportunit da non perdere


Preside Liceo Linguistico Paritario TV Referente Settore Nazionale AIF Scuola

FILIPPINA ARENA

gi Ordinario di Lettere nelle Scuole Secondarie di II grado Coordinatore di progetti regionali di orientamento

FRANCO LI POMI

Dirigente Scolastico

PAOLO RIGO

Coordinatore

Daniela Dalessandro
nida77@libero.it

Coordinatore

elisabetta.gonzato@libero.it

Elisabetta Gonzato

Liceo Linguistico Paritario "G. Galilei" Via Scarpa 2 - Treviso


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA

Liceo Linguistico Paritario "G. Galilei" Via Scarpa 2 - Treviso


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

GIOVED 25 MARZO 2010

14.30 - 18.30

A I F Coordinatore

III AIF DAY

S E M I

NON SOLO POWERPOINT: LE NUOVE MODALIT DI COMUNICAZIONE


Seminario laboratoriale sugli stili comunicativi e l'uso delle tecnologie CORRADO PETRUCCO

D A Y

Alessandro Cafiero
Presidente AIF Veneto alex@koro.net

N A R I O

Docente di Tecnologie Formative presso Scienze dellEducazione Universit di Padova

Coordinatore

Universit di Padova Facolt di Scienze della Formazione Via B. Pellegrino, 28 - Padova


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Universit di Padova Facolt di Scienze della Formazione


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF e studenti Universit di Padova. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

corrado.petrucco@unipd.it

Corrado Petrucco

GIOVED 8 APRILE 2010

15.00 - 19.00 Ciclo di 4 Incontri


2 Incontro

MERCOLED 14 APRILE 2010

14.30 - 18.30

LA SCUOLA IN CAMBIAMENTO
S E M I N A R I O S E M I N A Coordinatore Filippina Arena
arefili@libero.it

RIFLETTENDO SULLE DIFFERENZE


Ciclo di 2 Incontri
1 Incontro

LA DIDATTICA PER COMPETENZE FRANCA DA RE

DONNE IN EQUILIBRIO TRA IMPRESA E FAMIGLIA Studi, strumenti ed esperienze per la conciliazione di imprenditrici e lavoratrici TIZIANA PETTENUZZO ELENA PADOVAN
Responsabile Cesar Consulente e formatrice

Dirgente scolastico Area Interventi Educativi USP Treviso

R I O

Consulente e formatrice

ELENA BERTONI

Consulente di ricerca, formazione, animazione

LUISA BARAUSSE

Formatrice e consulente, Ca Foscari Formazione e Ricerca

MARGHERITA DA CORT FUMEI


e.padovan@staffvi.org

Liceo Linguistico Paritario "G. Galilei" Via Scarpa 2 - Treviso


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Coordinatore

Elena Padovan

previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Confartigianato Vicenza

SABATO 17 APRILE 2010

9.00 - 17.00

GIOVED 29 APRILE 2010

14.30 - 18.30

IL FORMATORE SENZA FRONTIERE


Ciclo di 3 laboratori
1 laboratorio

W O R K S H O P

LE POLITICHE EUROPEE PER L'APPRENDIMENTO PERMANENTE Politiche, programmi, finanziamenti e buone prassi dell'UE in materia di formazione delle risorse umane
euro progettista e project manager, esperta nel lifelong guidance and learning

S E M I N A R I O

Quali maggiori possibilit e/o utilit nell'utilizzo dell'ICT nella formazione e aggiornamento dei dipendenti pubblici CORRADO PETRUCCO TESTIMONIANZE DI ESPERTI ICT NELLA PA

LE PROSPETTIVE DELL'E-LEARNIG NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

STEFANIA TOMAROLI

esperto di progettazione europea

ATTILIO ORECCHIO

ALESSANDRO CARBONE
esperto in metodologie formative

Docente di Tecnologie Formative presso Scienze dellEducazione Universit di Padova

Coordinatore

Coordinatore

training@thinkeuropeconsulting.eu

Stefania Tomaroli

anna.malaguti@comune.venezia.it

Anna Malaguti

previsto un numero massimo di 15 partecipanti Quota Soci AIF 100,00. Quota per i non Soci 250,00+IVA Crediti Formativi 5

Centro Direzionale-E33 viale del Lavoro, 33 - S.Martino Buon Albergo VR

Fondazione CUOA Altavilla Vicentina (VI)


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

SABATO 8 MAGGIO 2010

9.30 - 17.30

LUNED 17 MAGGIO 2010

9.30 - 17.30

W O R K S H O P

Workshop itinerante nella natura per "ossigenare la creativit del formatore"

RISCOPRIRE LA CREATIVIT

EVOLUZIONE DEL SISTEMA ECM IN SANIT


W O R K S H O P Riflessioni su un modello di sviluppo professionale continuo per il miglioramento della performance nella pratica professionale

ANTONIO GREGOLIN
Artista

INTERVENTI DI FORMATORI ECM PROFESSIONISTI Coordinatore Licia Ravarotto

Coordinatore

stefano.talamini@libero.it

Stefano Talamini

lravarotto@izsvenezie.it

Colli Berici Montegalda (VI)


previsto un numero massimo di 20 partecipanti Quota Soci AIF 100,00. Quota per i non Soci 250,00+IVA Crediti Formativi 5

Istituto Zooprofilattico Sperimentale Venezie V.le dell'Universit, 10 - Legnaro PD


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

SABATO 22 MAGGIO 2010

9.00 - 17.00

MARTED 7 GIUGNO 2010

15.00 - 19.00

IL FORMATORE SENZA FRONTIERE


Ciclo di 3 laboratori
2 laboratorio

S E M I N A R I O

DAL CODICE DISCIPLINARE ALLA CARTA DEI COMPORTAMENTI


Un dialogo aperto tra la disciplina giuridica e quella umanistica di Gestione e Sviluppo del Personale ROSELLA EGIONE MAURIZIO RUBIN

W O R K S H O P

LA PROGETTAZIONE INTEGRATA E PARTECIPATA Dall'analisi dei bisogni al disegno di un processo operativo


euro progettista e project manager, esperta nel lifelong guidance and learning

STEFANIA TOMAROLI

esperto di progettazione europea

ATTILIO ORECCHIO

ALESSANDRO CARBONE
esperto in metodologie formative

Consulente Risorse Umane, Vice Presidente Nazionale ASITOR

Avvocato, Presidente Associazione Veronese Avvocati Giuslavoristi

Coordinatore

training@thinkeuropeconsulting.eu

Stefania Tomaroli

Coordinatore

Rosella Egione Verona

direzione@orientamentoconsulting.com

Centro Direzionale-E33 viale del Lavoro, 33 - S.Martino Buon Albergo VR


previsto un numero massimo di 15 partecipanti Quota Soci AIF 100,00. Quota per i non Soci 250,00+IVA Crediti Formativi 5

previsto un numero massimo di 30 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

VENERD 18 GIUGNO 2010

9.30 - 17.30

SABATO 19 GIUGNO 2010

9.00 - 17.00

S E M I N A R I O

I presupposti teorici ed operativi dello storytelling aziendale e i vari campi di applicazione CORRADO PETRUCCO TESTIMONIANZE DI ESPERIENZE DI IMPORTANTI AZIENDE PUBBLICHE E PRIVATE

CORPORATE STORYTELLING E FORMAZIONE

IL FORMATORE SENZA FRONTIERE


Ciclo di 3 laboratori
3 laboratorio

Docente di Tecnologie Formative presso Scienze dellEducazione Universit di Padova

Coordinatori

Alessandro Cafiero - Corrado Petrucco


alex@koro.net - corrado.petrucco@unipd.it

Universit di Padova Facolt di Scienze della Formazione


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Gratuito per i Soci AIF e studenti Universit di Padova. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

W O R K S H O P

SCRIVERE E GESTIRE PROGETTI VINCENTI Bando, formulario, piano di lavoro e budget di un progetto finanziato
euro progettista e project manager, esperta nel lifelong guidance and learning

STEFANIA TOMAROLI

esperto di progettazione europea

ATTILIO ORECCHIO

ALESSANDRO CARBONE
esperto in metodologie formative

Coordinatore

training@thinkeuropeconsulting.eu

Stefania Tomaroli

Centro Direzionale-E33 viale del Lavoro, 33 - S.Martino Buon Albergo VR


previsto un numero massimo di 15 partecipanti Quota Soci AIF 100,00. Quota per i non Soci 250,00+IVA Crediti Formativi 5

VENERD 2 LUGLIO 2010

15.00 - 19.00

MARTED 5 OTTOBRE 2010

9.00 - 17.00

S E M I N A R I O

LA DELEGA: MATRICI PSICHICHE DI BASE, METODI CONSOLIDATI E MODELLI RETICOLARI EMERGENTI


Come esplorare le interconnessioni tra i modelli impliciti di delega del formatore e il suo agire nelle organizzazioni

RUOLO E COMPETENZE DEL FORMATORE PUBBLICO


S E M I N A R I O Il profilo del formatore pubblico a 10 anni di distanza dalla Direttiva Frattini

ADRIANO DE VITA
Psicologo e formatore

Vicepresidente AIF Nazionale e Responsabile AIF Settore PA

ERNESTO VIDOTTO

FORMEZ, Consigliere Nazionale AIF

GIANNI AGNESA,

TESTIMONIANZE DI REALT PUBBLICHE LOCALI Coordinatore


anna.malaguti@comune.venezia.it

Coordinatore

polelli@ecipaveneto.it

Andrea Polelli

Anna Malaguti

ECPA-CNA Marghera - VE
previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Centro Servizi Formativi Comune di Venezia PST VEGA Marghera -VE


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

GIOVED 14 OTTOBRE 2010

15.00 - 19.00

VENERD 15 OTTOBRE 2010

14.30 - 18.30

LA SCUOLA IN CAMBIAMENTO
Ciclo di 4 Incontri
4 Incontro

S E M I N A R I O

S E M I N A R I O

Strumenti ed esperienze per incentivare i comportamenti sicuri MICHELE CHECCHIN


Confindustria PD Psicologo Consulente sviluppo area risorse umane

MOTIVARE ALLA SICUREZZA

QUALIT, VALUTAZIONE E COMPETENZE un confronto culturale fra impresa e scuola ALESSANDRO CAFIERO BRUNO PACQUOLA

FERRUCCIO CAVALLIN

Presidente AIF Veneto, Esperto di SGQ nel Sistema Scolastico

Formatore esperto di competenze e Vicepresidente AIF Veneto

ELENA PADOVAN
Consulente e formatrice

TESTIMONIANE AZIENDALI Elena Padovan

Coordinatore

Filippina Arena

Coordinatore

arefili@libero.it

e.padovan@staffvi.org

Liceo Linguistico Paritario "G. Galilei" Via Scarpa 2 - Treviso


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Confindustria Padova
previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

MARTED 19 OTTOBRE 2010

9.30 - 17.30

MARTED 2 NOVEMBRE 2010

14.30 - 18.30

FORMAZIONE E RICERCA PER RIDISEGNARE L'ORGANIZZAZIONE SANITARIA


W O R K S H O P Come porre al centro il cittadino/paziente sviluppando metodologie di gestione per processi e promuovendo strategie di qualit del servizio

ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO DOPO LA CRISI


S E M I N A R I O Coordinatore
direzione@orientamentoconsulting.com

Come riflettere sul bisogno di ridefinizione dei percorsi di vita e di lavoro

RELAZIONI E TESTIMONIANZE DI FORMATORI E RICERCATORI ESPERTI DEL SSN Coordinatore Licia Ravarotto

RELAZIONI E TESTIMONIANZE DI SOCI ASITOR


Associazione Italiana per l'Orientamento

lravarotto@izsvenezie.it

Rosella Egione Verona

Istituto Zooprofilattico Sperimentale Venezie V.le dell'Universit, 10 - Legnaro PD


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

previsto un numero massimo di 30 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

MARTED 9 NOVEMBRE 2010

15.00 - 19.00

MARTED 16 NOVEMBRE 2010

14.30 - 18.30

RIFLETTENDO SULLE DIFFERENZE


Ciclo di 2 Incontri
2 Incontro

S E M I N A R I O

PUBBLICO E PRIVATO; PERSONALE E POLITICO Le persone nelle organizzazioni e nelle istituzioni MARGHERITA DA CORT FUMEI TESTIMONIANZE DI FORMATORI DELLA PA E IMPRESE

S E M I N A R I O

Un confronto tra pubblico e privato di buone pratiche nelle diversit normative ed organizzative TESTIMONIANZE DI DIRIGENTI PUBBLICI E DI AZIENDE PRIVATE CHE APPLICANO EFFICACI SISTEMI DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Coordinatore Anna Malaguti

FORMAZIONE E PERFORMANCE

Formatrice e consulente, Ca Foscari Formazione e Ricerca

Coordinatore

Margherita Da Cort Fumei


dacorta@unive.it

anna.malaguti@comune.venezia.it

Centro Servizi Formativi Comune di Venezia PST VEGA Marghera -VE


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Centro Servizi Formativi Comune di Venezia PST VEGA Marghera -VE


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

VENERD 19 NOVEMBRE 2010

9.00 - 17.00

VENERD 10 DICEMBRE 2009

15.00 - 19.00

W O R K S H O P

Come, quando e perch, pur curando tutti i dettagli, perdiamo un'occasione comunicativa? FABRIZIA DI FRANCESCO
Formatrice e Regista teatrale

IL "FONEMA" E IL "DIAFRAMMA"

S E M I N A R I O

Come ottenere risultati concreti apprendendo dall'esperienza

LA FORMAZIONE . OLTRE I CONFINI

esperto in metodologie formative

DOMENICO LATERZA

esperto in gestione dei gruppi di apprendimento

MICHELE GORIN

Coordinatore

domenico.laterza@eduforma.it

Domenico Laterza

Coordinatore

domenico.laterza@eduforma.it

Domenico Laterza

Centro Servizi Formativi Comune di Venezia PST VEGA Marghera -VE


previsto un numero massimo di 16 partecipanti Quota Soci AIF 100,00. Quota per i non Soci 250,00+IVA Crediti Formativi 5

Centro Servizi Formativi Comune di Venezia PST VEGA Marghera -VE


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Friuli Venezia Giulia

Presidente: MARINA DE ROBERT Consiglio Regionale


Lucio Dell'Anna Silvia Fragiacomo Fabio Turchini Michele Valerio

m.derobert@virgilio.it

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

GIOVED 25 MARZO 2009

10.00 - 18.00

A I F

III AIF DAY

C O N V E G N O

FORMAZIONE E CRONICIT

D A Y

Coordinatore

Marina De Robert
Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it

responsabile del Servizio Formazione dellazienda ospedaliera di Pordenone

LUCIO DELL'ANNA

Trieste
Incontro Grauito Crediti Formativi 5

Coordinatore

Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it Crediti Formativi 5

Marina De Robert

GIOVED 22 APRILE 2010

10.00 - 18.00 C O N V E G N O

MARTED 15 GIUGNO 2010

15.00 - 18.00

C O N V E G N O

LA SICUREZZA : FORMAZIONE, INFORMAZIONE E ADDESTRAMENTO

PUNTI DI OSSERVAZIONE SULLA FORMAZIONE IN FRIULI VENEZIA GIULIA


2^ edizione

MICHELE VALERIO

SILVIA FRAGIACOMO

Coordinatore

Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it Crediti Formativi 5

Marina De Robert

Coordinatore

Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it Crediti Formativi 2

Marina De Robert

MARTED 28 SETTEMBRE 2010

15.00 - 18.30 C O N V E G N O

GIOVED 11 NOVEMBRE 2010

15.00 - 18.00

C O N V E G N O

FORMAZIONE E RIFLESSIONE NUOVI APPROCCI TRA ARTE E FILOSOFIA

CAMBIAMENTO, EVOLUZIONE E COSCIENZA DEL S

FABIO TURCHINI

MARINA DE ROBERT

Coordinatore

Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it Crediti Formativi 2

Marina De Robert

Coordinatore

Presidente AIF Friuli Venezia Giulia m.derobert@virgilio.it Crediti Formativi 2

Marina De Robert

Emilia Romagna

Presidente: SERGIO MANINI Consiglio Regionale


Serena Avezz Mariangela Berti Maria Teresa Castaldi Cristina Condello Laura Ginelli Stefania Giorgi Paolo Lazzaretti Sergio Marchesini Gregorio Matteucci Rodolfo Padroni Stefania Panini Giacomo Prati Giovanni Prati Alessandro Scorzoni

smanini@libero.it

M E T O D I E S T R U M E N T I

MERCOLED 3 MARZO 2010

16.00 - 19.00

SABATO 20 MARZO 2010

9.30 - 17.00

L'APPRENDIMENTO COME AVVENTURA


Ciclo di 3 incontri
1 incontro

A I F

III AIF DAY


Confronto sulle tematiche critiche della Formazione italiana alla presenza di rappresentanti delle istituzioni e dei mondi professionali Coordinatore Sergio Manini

DIS-CORSI UNA PAROLA NUOVA NEL DIALOGO DI APPRENDIMENTO ENRICA DAL ZIO

Artista della parola, attrice, clown e terapeuta

D A Y

Coordinatore

sg.office@mclink.net

Stefania Giorgi

Presidente AIF Emilia Romagna smanini@libero.it

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Seguir aperitivo Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

MERCOLED 24 MARZO 2010 A I F J U N I O R Coordinatore Giacomo Prati STEFANIA PANINI

16.30 - 19.30

GIOVED 25 MARZO 2010

17.30-19.30

FORMAZIONE E LETTURA DELLA CULTURA ORGANIZZATIVA

S C E N A R I

Approfondimenti "alla Keynes" e "alla Fisher" sulle cause e gli effetti della congiuntura economica

ANALISI ECONOMICA DELLA CRISI ATTUALE

Responsabile settore Nazionale AIF E-learning

Docente di Storia del Pensiero Economico presso l'Universit di Bologna

GIORGIO GATTEI

giacomoprati@katamail.com

Coordinatore

gio.marchesini@postainternet.it

Sergio Marchesini

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

MERCOLED 31 MARZO 2010

18.00 - 20.00

GIOVED 8 APRILE 2010 M O D RODOLFO PADRONI


Consulente e formatore

18.00 - 20.00

MARKETING E COMUNICAZIONE NON CONVENZIONALE:


guerrilla, virale, polisensoriale, emozionale

L'autodifesa intellettuale contro s-ragionamenti aggressivi

RAGIONARE LOGORACHI NON LO FA

Gi Responsabile Marketing e Comunicazione di Mandarina Duck, consulente e formatore

TINO FERRARI

E L L Coordinatore

Paolo Lazzaretti
lazzapa@libero.it

Coordinatore

berti@ctcformazione.com

Mariangela Berti

Libreria Feltrinelli Piazza Ravegnana, 1 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Modena sede da definire


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

MARTED 13 APRILE 2010 A I F J U N I O R Coordinatore


giacomoprati@katamail.com

15.30 - 17.30 M E T O D I E S T R U M E N T I

SABATO 17 APRILE 2010

9.00 - 13.00

ALLA SCOPERTA DI UN CENTRO DI FORMAZIONE


Visita degli studenti dell'Universit di Bologna

INTERNET PER IL FORMATORE

Presidente Nazionale AIF, Direttore Generale CTC

PIER SERGIO CALTABIANO

Consulente, formatrice, esperta di comunicazione informatica

FIORELLA PATAN

Giacomo Prati

Coordinatore

gregoriomatteucci@alice.it

Gregorio Matteucci

CTC Camera di Commercio di Bologna Piazza Costituzione 8 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

C.S.P. c/o Studio Montanari Via V.Emanuele II, 24 Albinea RE


previsto un numero massimo di 12 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

M E T O D I E S T R U M E N T I

MARTED 20 APRILE 2010

16.00 - 19.00

L'APPRENDIMENTO COME AVVENTURA


Ciclo di 3 incontri
2 incontro

LA FORMAZIONE ALL'UTILIZZO DELLA NARRAZIONE IN MEDICINA


Responsabile Sviluppo RU, AUSL Reggio Emilia

M E T O D I E S T R U M E N T I

MERCOLED 28 APRILE 2010

17.00 - 20.00

FACILITARE L'APPRENDIMENTO
Il metodo Feuerstein

CORRADO RUOZI

Insegnante e formatrice Feuerstein

LINDA DALL'ORA

Coordinatore

sg.office@mclink.net

Stefania Giorgi

Coordinatore

Paolo Lazzaretti
lazzapa@libero.it

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

ACER Viale Cialdini, 5 - Modena


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

MARTED 4 MAGGIO 2010

18.00 - 20.00

FORMARSI ATTRAVERSO LA POESIA


M O D E L L I

Consulente e Formatore

GIACOMO PRATI

Coordinatore

info@bottegadellaformazione.it

Galileo Dallolio

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

LUNED 10 MAGGIO 2010

18.00 - 20.00

L'APPRENDIMENTO COME AVVENTURA


Ciclo di 3 incontri
3 incontro

RISVEGLIARE LA VOLONT IL NUOVO APPRENDIMENTO DELL'ADULTO COENRAAD VAN HOUTEN


Consulente e formatore

Coordinatore

sg.office@mclink.net

Stefania Giorgi

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Libreria Feltrinelli Piazza Ravegnana, 1 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

MERCOLED 12 MAGGIO 2010

18.00 - 20.00

LUNED 17 MAGGIO 2010

15.00 - 18.00

ALCHIMIA DELL'IMMAGINE

M O

LA TUTORSHIP NELLA FORMAZIONE CONTINUA IN SANIT

LUCA FABI
Psicanalista

D E L L I Coordinatore

Direttore Agefor AUSL Modena

FRANCA CAPOTOSTO

Coordinatore

gregoriomatteucci@alice.it

Gregorio Matteucci

Libreria Feltrinelli Piazza Ravegnana, 1 - Bologna -da confermareIncontro Gratuito Crediti Formativi 2

sg.office@mclink.net

Stefania Giorgi

Agefor Via Emilia Ovest, 438- Modena


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

MARTED 18 MAGGIO 2010 A I F J U N I O R Coordinatore


giacomoprati@katamail.com

15.00-17.00

TESTIMONIANZE DI PROFESSIONISTI OPERANTI NELLA FORMAZIONE DEGLI ADULTI

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 20 MAGGIO 2010

18.00 - 20.00

IL COLLOQUIO DI COUSELLING A SUPPORTO DEGLI INTERVENTI FORMATIVI


CRISTINA CAVALIERI

Psicologa del Lavoro e delle organizzazioni formatrice e counselor empowerment-oriented in RISFOR

Giacomo Prati

Coordinatore

ginelli@ctcformazione.com

Laura Ginelli

Universit di Bologna Facolt di Scienze della Formazione Via Filippo Re, 6 - Bologna
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 27 MAGGIO 2010

17.00 - 19.30

S E M I N A R I O

L'AZIENDA COME SEDE FORMATIVA

TESTIMONIANZE AZIENDALI

Coordinatore

gbozzeda@gmail.com

Giorgio Bozzeda

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

LUNED 7 GIUGNO 2010

18.00 - 20.00

STORIA E TEORIE DELLA RESPONSABILIT SOCIALE D'IMPRESA


LORENZO MORRI

Docente di Etica dell'occupazione, del mercato e dell'ambiente presso l'Universit di Bologna

Coordinatore

Provincia di Rimini Sala Marvelli Via D. Campana, 64 - Rimini


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

info@bottegadellaformazione.it

Galileo Dallolio

Libreria Feltrinelli Piazza Ravegnana, 1 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

MARTED 15 GIUGNO 2010

18.00 - 20.00

LA GESTIONE DELLO STRESS NELLE ORGANIZZAZIONI


M O D E L L I

Gli stressors ambientali e gli stressors lavorativi

M E T O D I E

MARTED 22 GIUGNO 2010

18.00 - 20.00

DIFFERENZIALE DI APPRENDIMENTO
Approccio tecnico - quantitativo per valutare l'efficienza formativa

FREDERICK GEORGE HAMNETT


Consulente e Formatore

Psicologa del Lavoro, formatrice

LAURA GINELLI

Coordinatore

pratigio@katamail.com

Giovanni Prati

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

S T R U M E N T I

Coordinatore

ginelli@ctcformazione.com

Laura Ginelli

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 1 LUGLIO 2010

18.00 - 20.00

S C E N A R I

EMOZIONI MULTISENSORIALI PER I FORMATORI


FABRIZIO BADIALI
Formatore e progettista

MAURO GIULIANINI
Pittore, fotografo, regista

Coordinatore

cristina.condello@kondel.it

Cristina Condello

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

GIOVED 16 SETTEMBRE 2010

18.00 - 20.00

SCELTE ECONOMICHE E NEUROSCIENZE


Razionalit, emozioni e relazioni

Docente di Sociologia dei consumi l'Universit di Parma

MAURA FRANCHI

Villa Ranuzzi Cospi Via Armiggia, 42 - Bagnarola di Budrio BO


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Seguir Cena d'Estate Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Coordinatore

gbozzeda@gmail.com

Giorgio Bozzeda

Libreria Feltrinelli Piazza Ravegnana, 1 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

LUNED 27 SETTEMBRE 2010

18.00-20.00

MARTED 5 OTTOBRE 2010

18.00 - 20.00

W O R K S H O P

LA FORMAZIONE EMOZIONALE DEI CLOWN DI CORSIA

"ALLEVARE" UNA COMUNIT DI PRATICHE


W O R K S H O P
Consulente e formatrice, Docente presso l'Universit di Bologna

Presentazione dell'esperienza quinquiennale della comunit di formatori del volontariato di Protezione Civile in Emilia Romagna

STAFF FORMATORI ASSOCIAZIONE VIVERE IN POSITIVO DI MODENA Coordinatore Paolo Lazzaretti


lazzapa@libero.it

STEFANIA PANINI

Coordinatore

padroni@alephzero.it

Rodolfo Padroni

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Gratuito per i Soci. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Agenzia Regionale di Protezione Civile Viale Silvani, 6 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

LUNED 18 OTTOBRE 2010

17.00 - 20.00

S C E N A R I

DAI DISTRETTI INDUSTRIALI AI NUOVI SISTEMI DI ECOBUSINESS


FABIO CARATI

M E T O D I E S T R U M E N T I

MERCOLED 20 OTTOBRE 2010

18.00 - 20.00

LA FORMAZIONE COME VALORE STRATEGICO PER LA VENDITA IN UN CONTESTO GLOBALE

Responsabile del "Future Centre" presso il Centro di ricerche San Salvador di Telecom Italia

LORENZO ARNABOLDI
Export Manager

Coordinatore

gio.marchesini@postainternet.it

Sergio Marchesini

Coordinatore

Presidente AIF Emilia Romagna smanini@libero.it

Sergio Manini

Confartigianato via Papini, 18 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Confartigianato Via della Previdenza Sociale, 5 - Reggio Emilia


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

GIOVED 4 NOVEMBRE 2010

17.30 - 19.30 M E T O D I E S T R U M E N T I

MARTED 9 NOVEMBRE 2010

17.00 - 20.00

FORMARE ALLE DIFFERENZE NELLA COMPLESSIT


MARGHERITA DA CORT FUMEI ANTONIETTA CACCIANI

MASCHERE E SCENE DEL FORMATORE


Laboratorio sociodrammatico con maschere

Docente presso l'Universit Ca' Foscari di Venezia

consulente e formatrice

Formatore, Direttore di psicodramma

MARIO VALZANIA

Coordinatore

Presidente AIF Emilia Romagna smanini@libero.it

Sergio Manini

Coordinatore

ginelli@ctcformazione.com

Laura Ginelli

Centro Risorse di Genere Via Piombo, 5 - Bologna


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

MARTED 16 NOVEMBRE 2010

18.00 - 20.00

MARTED 14 DICEMBRE 2010

17.30 - 19.30

COACHING E FORMAZIONE
W M O D E L L I O
Psicoterapeuta, coach e formatore

Formazione e organizzazione
Case history di successo

JAN ARDUI

R K S H O P Conclusioni

TESTIMONIANZE AZIENDALI PIER SERGIO CALTABIANO

Presidente Nazionale AIF, Direttore Generale CTC

Coordinatore

berti@ctcformazione.com

Mariangela Berti

Coordinatore

smanini@libero.it

Sergio Manini

UNAWAY Hotel Bologna Fiera Piazza della Costituzione, 1 - Bologna


Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 70,00+IVA Crediti Formativi 2

ASCOM Strada Maggiore, 23 - Bologna


Incontro Gratuito. Seguir Cena di Natale Crediti Formativi 2

Toscana

Presidente: ROBERTO PODRECCA Consiglio Regionale


Luciana Aringhieri Maria Rosa Benedetto Francesca Caioli Marina Casaretti Sonia Ceccherini Fiorella Chiappi Daniele Gabbrielli Carla Giusti Brunella Librandi Elvio Raffaello Martini Antonio Molisso Saida Nicolini Marco Trapani

roberto.podrecca@gmail.com

LUNED 15 FEBBRAIO 2010

18.00 - 20.00

LUNED 22 FEBBRAIO 2010

17.00 - 20.00

S E M I N A R I O

PRESENTAZIONE DEL CALENDARIO TOSCANO DI INCONTRI PER LA FORMAZIONE E DEI GRUPPI DI LAVORO AIF TOSCANA 2010
MEMBRI DIRETTIVO AIF TOSCANA E GRUPPI DI LAVORO Coordinatore Roberto Podrecca

Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


Incontro Gratuito Ad ogni Socio AIF richiesto di allargare linformazione ed invitare le persone interessate Crediti Formativi 2

S E M I N A R I O

GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE BASE DEL PROJECT MANAGEMENT IN SANIT


Gruppo AIF Toscana "Salute"

MAURIZIO DAL MASO

ENRICO MASTROFINI

EUGENIO RAMBALDI Coordinatore Brunella Librandi


blibran@tin.it

Universit degli Studi di Firenze Dipartimento di Sanit Pubblica Via Morgagni 46, Firenze
Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

MARTED 2 MARZO 2010

17.45-20.00

MARTED 9 MARZO 2010

15.00 - 18.30

M O D E L L I

Nuovi metodi per nuove forme di realizzazione della persona ANNAMARIA DI FABIO ANDREA MORANDI

UNA CONCEZIONE INNOVATIVA DELLATTIVIT DI LAVORO: LA PROSPETTIVA INCLUSIVA

W O R K S H O P

docente Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni Universit FI

Segretario Generale regionale CISL, Funzione pubblica Toscana

Un incontro tra i Rappresentanti dei principali Fondi Interprofessionali, le aziende ed i formatori per studiare nuove opportunit, prospettive e modelli della formazione finanziata Gruppo AIF Toscana "Fondi Interprofessionali" Coordinatore Marco Trapani

FONDI INTERPROFESSIONALI: UNA CHIAVE PER IL FUTURO

Coordinatore

Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

Roberto Podrecca

trapani.marco@gmail.com

CISL Toscana via Benedetto Dei 2a - Firenze


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

LUNED 15 MARZO 2010 A I F J U N I O R

17.00 - 19.00

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

AIF INCONTRA I GIOVANI INTERESSATI AD AVVIARE O SVILUPPARE LA PROFESSIONE DEL FORMATORE


Gruppo AIF Toscana "Junior" ROBERTO PODRECCA
Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

A I F

III AIF DAY

trapani.marco@gmail.com

MARCO TRAPANI

DANIELA FREGOSI

PIETRO TACCONI

D A Y

Coordinatore

Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

Roberto Podrecca

Dipartimento di storia e studi geografici Aula Magna via San Gallo 10 - Firenze
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Firenze Sede da definire


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

VENERD 26 MARZO 2010

9.30 - 14.00

LUNED 29 MARZO 2010

16.00 - 20.00

S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DI TOSCANA - EMILIA ROMAGNA, AREA BOLOGNESE Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it roberto.podrecca@gmail.com

VETRINA DELLE ECCELLENZE

Ernesto Vidotto

Roberto Podrecca - Maria Rosa Benedetto

AOU Meyer viale Pieraccini 24 - Firenze


previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

S E M I N A R I O

LA RELAZIONE FRA DONNE ED UOMINI: ESPERIENZE DI METODI E TECNICHE FORMATIVE PER CONOSCERSI E GESTIRE LA CONFLITTUALIT
Gruppo AIF Toscana "Agio e disagio in genere"

FIORELLA CHIAPPI Coordinatore

MONICA PEZZA

carlagiusti1@virgilio.it

Carla Giusti

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


previsto un numero massimo di 35 partecipanti (15+20osservatori) Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 12 APRILE 2010

17.00 - 20.00

S C E N A R I

IL RITRATTO DI DORIAN GRAY: IMMAGINE E FUTURO DELLA FORMAZIONE


Discussione-dibattito con i partecipanti Gruppo AIF Toscana "Qualit della Formazione"

FRANCESCO ZITO

MARIANGELA TANDA
tanda@tin.it

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

LUNED 19 APRILE 2010

17.45 - 20.00

CONTINUIT GENERAZIONALE DIMPRESA


dimensioni psicologiche e relazionali

GIANCARLO TRENTINI

Coordinatore

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

Roberto Podrecca

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

LUNED 3 MAGGIO 2010

15.30-20.00

SABATO 8 MAGGIO 2010

10.00 - 17.00

S E M I N A R I O

SCRIVERE DI FORMAZIONE: DALLA CARTA AL WEB


PIER LUIGI AMIETTA PIER SERGIO CALTABIANO

LABORATORIO ESPERIENZIALE DI CONVIVENZA


S E M I N A R I O

GALILEO DALLOLIO VINDICE DEPLANO SERGIO DI GIORGI Coordinatore Brunella Librandi


blibran@tin.it

GRUPPO AIF TOSCANA "FORMATORI PER LA CONVIVENZA"

Coordinatore

Raffaello Elvio Martini


martini@martiniassociati.it

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

Lucca
Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 100,00+IVA Crediti Formativi 5

VENERD 1 OTTOBRE 2010

16.00 - 19.30

GIOVED 14 OTTOBRE 2010

15.30 - 19.30

S C E N A R I

Gruppo AIF Toscana "La gestione dei piani di sviluppo delle persone nella P.A." GIOVANNI AGNESA
Formez

CAMBIAMENTI LEGISLATIVI, ORGANIZZATIVI E PROCEDURALI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: EFFETTI SULLA FORMAZIONE E SULLO SVILUPPO DELLE PERSONE

SONIA CECCHERINI
Coordinatore Regionale

Coordinatore

Coord. G.d.L. AIF Toscana "La gestione dei piani di sviluppo delle persone nella P.A" mrbene49@gmail.com

Maria Rosa Benedetto

S E M I N A R I O

Metodologie a confronto: teatro dimpresa e circoli di studio Gruppo AIF Toscana "Salute" RENATA BORGATO GABRIELLA CAMPANILE

LA FORMAZIONE ALLA SICUREZZA SUL LAVORO

PAOLO FEDERIGHI SAMANTHA GAMBERINI PAOLO VERGNANI Coordinatore Patrizia Becheroni e Emilio Rago
patrizia.becheroni@asf.toscana.it

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Universit degli Studi di Firenze Dipartimento di Sanit Pubblica Via Morgagni 46, Firenze
Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 18 OTTOBRE 2010

16.00 - 20.00

LUNED 8 NOVEMBRE 2010

17.30 - 20.00

S E M I N A R I O

FORMARE TEATRANDO: IMPROVVISAZIONI SULLA COMUNICAZIONE UOMO/DONNA DA CANOVACCI E SCENE TEATRALI


Gruppo AIF Toscana "Agio e disagio in genere"

C O N V E G N O

LA SCUOLA SEMPRE CENTRALE NELLA FORMAZIONE DEI RAGAZZI?


Gruppo AIF Toscana "Scuola"

FIORELLA CHIAPPI

CECILIA KELLERMAN

Coordinatore

carlagiusti1@virgilio.it

Carla Giusti

Coordinatore

marinacasaretti@libero.it

Marina Casaretti

previsto un numero massimo di 35 partecipanti (15+20osservatori) Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze

Villa Arrivabene Piazza Alberti, 1A - Firenze


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 11 NOVEMBRE 2010

15.30 - 19.30

LUNED 15 NOVEMBRE 2010

17.00 - 20.00

APPRENDIMENTO E VALUTAZIONE
Metodologie e buone pratiche a confronto Gruppo AIF Toscana "Salute" GIOVANNI AGNESA RESPONSABILI FORMAZIONE AZIENDE SANITARIE

DELLIMPATTO ORGANIZZATIVO

Coordinatori

Luciana Aringhieri e Antonio Molisso


aringhieriluciana@virgilio.it

Universit degli Studi di Firenze Dipartimento di Sanit Pubblica Via Morgagni 46, Firenze
previsto un numero massimo di 60 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

GUIDA ALLUTILIZZO DI ALCUNI STRUMENTI SUL WEB PER LUSO PROFESSIONALE-OPERATIVO DEI FORMATORI
MARCO TRAPANI MARIANGELA TANDA ROBERTO PODRECCA TOMMASO BALDI

Coordinatore

Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com

Roberto Podrecca

Firenze
Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

M E T O D I E S T R U M E N T I

LUNED 29 NOVEMBRE 2010

17.30 - 20.00

MERCOLED 15 DICEMBRE 2010

17.30-22.30

VALUTARE IL DIFFERENZIALE DI APPRENDIMENTO NEL PROCESSO FORMATIVO


Gruppo AIF Toscana "Qualit della formazione"

I N C O N T R O

CENA ANIMATA E FACILITATA CON TUTTI GLI AMICI DELLAIF PER FESTEGGIARE INSIEME LE FESTIVIT NATALIZIE

FREDERICK HAMNET

Coordinatore

Daniele Gabrielli
gabbri@libero.it

Coordinatore

Roberto Podrecca
Presidente AIF Toscana roberto.podrecca@gmail.com Incontro Gratuito

Firenze
previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Umbria

Presidente: PIERO FRASCONI Consiglio Regionale


Franco Cocchi Monica Fedeli Marco Merangola Tiziana Muzi Alberto Naticchioni Federica Paolucci Pasquale Riccioni Elena Tiracorrendo Massimiliano Trauzzola

piero.frasconi@libero.it

SABATO 27 FEBBRAIO 2010

10.00 - 13.00 A I F

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

dallautorit alla autorevolezza M O D E L L I Coordinatore


trasporti@confartigianatoumbria.it

IL NUOVO MANAGEMENT

III AIF DAY

Formatore e Docente di management. Ha costituito il Gruppo Territoriale AIF Umbria del quale stato il primo Presidente

FABIO PIERGIOVANNI

D A Y Coordinatore
Presidente AIF Umbria piero.frasconi@libero.it

Marco Barberini

Piero Frasconi

Confartigianato Perugia Via Campo di Marte115 - Perugia


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Perugia
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

M E T O D I E S T R U M E N T I

SABATO 27 MARZO 2010 Processo solitario o lavoro di squadra?

10.00-13.00

SABATO 10 APRILE 2010

10.00 - 13.00

PORTARE AVANTI LIMPRESA

NUOVA FORMAZIONE PER NUOVE PROFESSIONI


C O N V E Coordinatore G N O CNA via Morettini 7 - Perugia
previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito. Necessaria la Prenotazione Crediti Formativi 2 l.righetti@elesystem.net

La nuova domanda di formazione alla luce delle professioni emergenti

Psicologo, ex ufficiale paracadutista e circumnavigatore del globo a vela. E stato il primo consulente di management a creare nel 1994 equipaggi a vela daltura composti da dirigenti dazienda per svilupparne le capacit di leadership

PEPE CAGLINI

Luciana Righetti

Coordinatore

massimo.alimenti@cna.perugia.it

Masssimo Alimenti

CNA via Morettini 7 - Perugia


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

M E T O D I E S T R U M E N T I

VENERD 23 APRILE 2010

15.00 - 18.00

VENERD 7 MAGGIO 2010

10.00 - 13.00

La capacit di comunicare ci che fa la differenza per chiunque voglia eccellere in qualsiasi campo dove conta la relazione interpersonale MARCO MERANGOLA

PNL & COMUNICAZIONE

Formatore, Consulente & Business Coach Esperto in PNL

Coordinatore

g.rubeca@confcommercio.pg.it

Giovanni Rubeca

W O R K S H O P

FORMAZIONE E MARKETING URBANO: COME RILANCIARE I CENTRI STORICI DELLUMBRIA

Coordinatori ALBERTO NATICCHIONI SILVIO RANIERI

Direttore Scuola di Amministrazione Pubblica Villa Umbra Perugia a.naticchioni@villaumbra.org

Segretario Generale ANCI Umbria silvioranieri@anci.umbria.it

Confcommercio via Settevalli 320 - Perugia


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito. Necessaria la Prenotazione

Villa Umbra Localit Pila - Perugia


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito. Necessaria la Prenotazione Crediti Formativi 2

VENERD 3 DICEMBRE 2010 A I F J U N I O R Coordinatore


Presidente AIF Umbria piero.frasconi@libero.it

10.00 - 13.00

Come generare valore con le metodologie della formazione

LE FORMAZIONI GENERATIVE

Ricercatrice presso la Facolt di Scienze della Formazione di Padova

MONICA FEDELI

Piero Frasconi

Universit degli Studi di Perugia Facolt di Scienze della Formazione Piazza Ermini 1 - Perugia
previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

VENERD 4 GIUGNO 2010

10.00 - 13.00

VENERD 1 OTTOBRE 2010

15.00 - 18.00

S E M I N A R I O

Nuove esigenze, nuove figure professionali, nuove metodologie

FORMAZIONE IN SANIT

Responsabile Centro Formazione AUSL2 Umbria

FRANCO COCCHI

Coordinatore

ndonti@ausl2.umbria.it

Nicola Donti

Centro Formazione AUSL 2 Padiglione Neri n.25 Parco Santa Margherita Perugia
previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito. Necessaria la Prenotazione Crediti Formativi 2

W O R K S H O P

Come migliorare la propria leadership e la capacit di conduzione dei propri collaboratori

COACHING

Formatore, Consulente & Business Coach, Esperto in PNL

MARCO MERANGOLA

Coordinatore

t.muzi@centroformazione.it

Tiziana Muzi

Centro di Formazione Imprenditoriale via Catanelli 72- Ponte San Giovanni PG


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito. Necessaria la Prenotazione Crediti Formativi 2

Marche

Presidente: LUISA CHERUBINI Consiglio Regionale


Maurizio Amadori Franco Amicucci Lorenzo Berdini Stefano Berdini Luisa Cherubini Cathy Gambadori Vincenzo Pucci Valerio Vagnozzi

luisacherubini@libero.it

VENERD 12 FEBBRAIO 2010

17.00 -20.00 A I

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

S S E E M M I I N N A A R R I I O O

Esperienze e parallelismi con in mondo dello spettacolo

SAPER GESTIRE LAULA

III AIF DAY

PERSONAGGIO DELLO SPETTACOLO

Coordinatore

Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

D A Y Coordinatore
Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

Centro Docens-Consorzio ZIPA viale dell'industria, 5 - Jesi AN


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Ancona
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

VENERD 16 APRILE 2010 M E T O D I E S T R U M E N T I

17.00 -20.00

Tecniche innovative per fare formazione FRANCO AMICUCCI

METODOLOGIE E TECNICHE PER LA FORMAZIONE BLENDED

M E T O D I E S T R U M E N T I

VENERD 28 MAGGIO 2010

17.00 -20.00

differenze tra la formazione in aula e la formazione a distanza

VALUTARE LA FORMAZIONE

sociologo, formatore, collaboratore di Sistemi Formativi Confindustria, consulente di grandi aziende italiane e multinazionali. E' referente scientifico dei corsi a catalogo della Luiss Business School sulla comunicazione interna e formazione formatori

Dottoranda Universit di Macerata Docente a contratto: Laboratorio di addestramento alla comunicazione

TAMARA LAPUCCI

Coordinatore

Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

Coordinatore

Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

Via Cavour, 25 Porto Sant'Elpidio AP


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Centro Docens-Consorzio ZIPA viale dell'industria, 5 - Jesi AN


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non Soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

VENERD 10 SETTEMBRE 2010

16.00 -19.00

MERCOLED 13 OTTOBRE 2010

16.00 -19.00

S E M I N A R I O

Cosa sono e quali opportunit offrono alle aziende REFERENTI LOCALI APPARTENENTI AD ALCUNI DEI PRINCIPALI FONDI INTERPROFESSIONALI

I FONDI INTERPROFESSIONALI

Coordinatore

Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

Via Cavour, 25 Porto Sant'Elpidio AP


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

S E M I N A R I O

pratiche formative rivolte allatleta e integrazione con lallenamento fisico e tattico

EDUCARE PER VINCERE

ATLETI, PSICOLOGI DELLO SPORT, ALLENATORI

Coordinatore

Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

Luisa Cherubini

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Centro Docens-Consorzio ZIPA viale dell'industria, 5 - Jesi AN

MERCOLED 17 NOVEMBRE 2010 C A S E H I S T O R Y Coordinatore


Presidente AIF Marche tel. 340.4707536 - luisacherubini@libero.it

17.00 -20.00

SAPER RICONOSCERE, ED UTILIZZARE, IL CAPITALE INTANGIBILE IN AZIENDA


esperienza di tutor aziendale interno

IMPRENDITORE Luisa Cherubini

Via Cavour, 25 Porto Sant'Elpidio AP


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Lazio

Presidente: STEFANO PANZARANI Consiglio Regionale


Alessandro Almonti Maria Buccolo Michele Cardone Rosalia Chionchio Massimiliano D'Anastasio Giovanni Di Muoio Giuseppina Di Pascale Leonardo Frontani Ines Myriam Giangiacomo Alessandro Iori Giusi Miccoli Piero Pagnotta Simone Piperno Stefano Poli

info@aiflazio.org

M E T O D I E S T R U M E N T I

da LUNED 18 GENNAIO 2010

15.00 - 19.00

MARTED 19 GENNAIO 2010

15.00 - 18.00

INCONTRI SULLA SICUREZZA


ciclo di 10 incontri W O R K S H O P

INCONTRO CON...

tecnico della Federazione Basket in carrozzina

CARLO DI GIUSTO

Coordinatore

r.chionchio@formconsulting.net

Rosalia Chionchio

Coordinatore

Leonardo Frontani - Carlo Di Giusto


info@aiflazio.org

Hotel Mondial Via Torino, 127 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 3 per ciascun incontro

Fondazione Santa Lucia -Centro sportivoVia Ardeatina 306 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

VENERD 22 GENNAIO 2010

15.00 - 18.00

W O R K S H O P

Tutti gli strumenti di finanza agevolata disponibili per la realizzazione di una nuova impresa o per lampliamento di un attivit esistente ROSALIA CHIONCHIO

CREARE UN'IMPRESA DI FORMAZIONE

MARTED 26 GENNAIO 2010 MARTED 15 GIUGNO 2010 MARTED 19 OTTOBRE 2010

15.00 - 18.30 15.00 - 18.30 15.00 - 18.30

Coordinatore

Rosalia Chionchio - Stefano Poli


r.chionchio@formconsulting.net

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

W O R K S H O P

Workshop di lancio, intermedio e conclusivo FORMATORI, CONSULENTI, COACH, DONNE E UOMINI D'AZIENDA CHE SI OCCUPANO DI PERSONE Coordinatore Myriam Ines Giangiacomo
mi.giangiacomo@ferservizi.it

PRATICHE DI AUTOFORMAZIONE CONFRONTO DEGLI APPROCCI CENTRATI SULLA PERSONA

Spazio dell'Anima Via Carlo Denina, 72 - Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

MERCOLED 27 GENNAIO 2010

17.00 - 19.30

GIOVED 28 GENNAIO 2010

17.00 - 20.00

LA CERTIFICAZIONE BASE DEL PROJECT MANAGEMENT IN SANIT

A I F J U N I O R

"NON AVRAI MAI UNA SECONDA OCCASIONE PER FARE UNA BUONA PRIMA IMPRESSIONE"
La costruzione efficace del Curriculum Vitae

MAURIZIO DAL MASO ENRICO MASTROFINI EUGENIO RAMBALDI Coordinatore Maria Rosa Spadano
info@aiflazio.org

MARCO DI LULLO

FRANCESCA COLICA

FABIANA LORENZI Coordinatore Fabiana Lorenzi Universit Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

aifjuniorlazio@yahoogroups.com

Policlinico Umberto I Via del Policlinico - Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 28 GENNAIO 2010 GIOVED 16 SETTEMBRE 2010

15.00 - 18.00 15.00 - 18.00

GIOVED 4 FEBBRAIO 2010

9.30 - 17.30

Giornate di alfabetizzazione sul Coaching

ABCoaching

ALESSANDRO ALMONTI

SIMONE PIPERNO

MASSIMO DEL MONTE Coordinatore Alessandro Almonti


a.almonti@tin.it

S E M I N A R I O

IL SELF-MARKETING PER IL FORMATORE FREE LANCE

LEONARDO FRONTANI

Coordinatore

Leonardo Frontani
info@aiflazio.org

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2 per ogni incontro

Teatro 7 Via Benevento 23 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

MARTED 9 FEBBRAIO 2010 C A S E H I S T O R Y Coordinatore Pina Di Pascale


info@aiflazio.org

18.30 - 20.30

CHANGE MANAGEMENT: L'ESPERIENZA DI PROCESSI DI FORMAZIONE E SVILUPPO INTEGRATI AD UNA POPOLAZIONE DI TALENT MANAGER

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 18 FEBBRAIO 2010

15.00 - 18.00

Lutilizzo di giochi di ruolo, teatro ed altre forme dintrattenimento come strumenti di formazione

LE FORMAZIONI ALTERNATIVE INGREDIENTI NUOVI PER FACILITARE LAPPRENDIMENTO

MICHELE CARDONE Coordinatore

MAX VELLUCCI

Michele Cardone
info@aiflazio.org

Sede da definire
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Sede da definire
Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

LUNED 22 FEBBRAIO 2010

9.30 - 17.30

S E M I N A R I O

I 7 PECCATI CAPITALI DEL MANAGEMENT

C O N

GIOVED 25 FEBBRAIO 2010 GIOVED 1 APRILE 2010 MARTED 1 MAGGIO 2010 GIOVED 15 LUGLIO 2010 GIOVED 18 NOVEMBRE 2010 Giornate di specializzazione sul Coaching

10.00 - 18.00 10.00 - 18.00 10.00 - 18.00 10.00 - 18.00 10.00 - 18.00

LEONARDO FRONTANI

V E G

LIFE COACHING - BUSINESS COACHING COACHING CREATIVO - EXECUTIVE COACHING CAREER COACHING

Coordinatore

Leonardo Frontani
info@aiflazio.org

N O

Coordinatore

Alessandro Almonti
a.almonti@tin.it

Sede da definire
Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 5 per ciascuna giornata

VENERD 26 FEBBRAIO 2010

9.30 - 14.00

GIOVED 4 MARZO 2010

17.30 - 20.00

S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DI LAZIO - CAMPANIA - UMBRIA Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it panzarani@easy-life.com

VETRINA DELLE ECCELLENZE

A I F J U N I O R

LABORATORIO JUNIOR SINERGIA TRA ANIMAZIONE E FORMAZIONE

Ernesto Vidotto

MARZIA LA CROCE DANIELA VITELLI Coordinatore

FRANCESCA COLICA FABIANA LORENZI

Stefano Panzarani

previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

Istat Aula Magna via Blabo, 16 - Roma

aifjuniorlazio@yahoogroups.com

Fabiana Lorenzi Sede da definire


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

MARTED 9 MARZO 2010

15.00 - 18.00

MERCOLED 10 MARZO 2010

16.30 - 19.00

FOUR P-SPEAKING
W O R K S H O P Coordinatore Michele Cardone
info@aiflazio.org

Le quattro capacit chiave del public speaking: un modello di comunicazione efficace

W O R K S H O P

LE COMPETENZE DEL FORMATORE: TRA FORMAZIONE DI BASE E COMPETENZE TRASVERSALI

MICHELE CARDONE

ANTONELLA ROMANO

GIUSI MICCOLI Coordinatore

MARIA BUCCOLO Giusi Miccoli

info@aiflazio.org

Sede da definire
Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Terza universit Facolt di Scienze della formazione Piazza della Repubblica - Roma
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

GIOVED 18 MARZO 2010 VENERD 19 MARZO 2010

9.30 - 18.00 9.30 - 18.00 A I F

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

S E M I N A R I O

LA METODOLOGIA DELLA FORMAZIONE INTERVENTO


Corso completo

III AIF DAY

RENATO DI GREGORIO

D A

Coordinatore

Stefano Panzarani
Presidente AIF Lazio info@aiflazio.org

Coordinatore

Renato Di Gregorio
info@aiflazio.org

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Riservato ai Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 200,00+IVA Crediti Formativi 5 per ciascuna giornata

Roma
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

MARTED 23 MARZO 2010

16.00 - 19.00

LA FORMAZIONE VA IN SCENA

M E T O D I E S T R U M E N T I

MARTED 30 MARZO 2010 GIOVED 9 SETTEMBRE 2010

18.00 - 20.00 18.00 - 20.00

TEATRO D'IMPRESA
Ciclo d'incontri per confrontarci sul Teatro D'Impresa

MARIA BUCCOLO

ELISABETTA TONON

ALESSANDRO IORI

Coordinatore

Maria Buccolo
info@aiflazio.org

Coordinatore

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

a.iori@gruppowave.com

Alessandro Iori Sede da definire

Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 8 APRILE 2010 GIOVED 3 GIUGNO 2010

18.00 - 20.00 18.00 - 20.00

MARTED 13 APRILE 2010

15.00 - 18.00

LA GRATICOLA
Ciclo d'incontri sulla tenuta d'aula

W O R K S H O P

I CANALI DI FINANZIAMENTO EUROPEO ALLA FORMAZIONE


Opportunit e modalit di partecipazione

ALESSANDRO IORI

RENATO DI GREGORIO

Coordinatore

Rosalia Chionchio - Stefano Poli


r.chionchio@formconsulting.net

Coordinatore

a.iori@gruppowave.com

Alessandro Iori Sede da definire

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

MARTED 4 MAGGIO 2010 C A S E H I S T O R Y Sede da definire Coordinatore Michele Cardone


info@aiflazio.org

15.00 - 18.00

GIOVED 20 MAGGIO 2010 GIOVED 17 DICEMBRE 2010 A I F J U N I O R

18.00 - 20.00 18.00 - 20.00

LA LEADERSHIP ORGANIZZATIVA
Una ricerca sulla leadership realmente percepita dalle persone nel loro ambiente di lavoro

SALOTTO EMOZIONALE

MICHELE CARDONE

ANTONELLA ROMANO

Coordinatore

Fabiana Lorenzi - Alessandro Iori


aifjuniorlazio@yahoogroups.com

Sede da definire
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2 per ciascun incontro

Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

LUNED 31 MAGGIO 2010

9.30 - 17.30

GIOVED 17 GIUGNO 2010

15.00 - 18.00

S E M I N A R I O

CONVEGNO ANNUALE REGIONALE AIF SCUOLA

W O R K S H O P

I CANALI DI FINANZIAMENTO NAZIONALI E REGIONALI ALLA FORMAZIONE


Modalit di accesso alla formazione finanziata

RENATO DI GREGORIO

STEFANO POLI Coordinatore

Responsabili di Fondi Interprofessionali

ROSALIA CHIONCHIO

Rosalia Chionchio - Stefano Poli


r.chionchio@formconsulting.net

Coordinatore

Renato Di Gregorio
info@aiflazio.org

Sede da definire
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 24 GIUGNO 2010

17.00 - 20.00

MERCOLED 30 GIUGNO 2010

17.00 - 20.00

IL COLLOQUIO DI SELEZIONE
A I F J U N I O R C O FRANCESCA COLICA DANIELA VITELLI N V E Coordinatore
aifjuniorlazio@yahoogroups.com

- RISORSE + UMANE: E LA FORMAZIONE?

FABIANA LORENZI

Fabiana Lorenzi Universit Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

G N O

Coordinatore

Giovanni Di Muoio
info@aiflazio.org

Centro di Formazione BNL Via Crescenzo Del Monte 27 - Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 1 LUGLIO 2010

18.30 - 20.30 M E T O D I E S T R U M E N T I

VENERD 1 OTTOBRE 2010

10.00 - 18.00

LA FORMAZIONE PSICOCORPOREA: LA CENTRALIT DEL CORPO E DELLE EMOZIONI NELL'APPRENDIMENTO

METODI ATTIVI E PSICODRAMMATICI APPLICATI ALLA FORMAZIONE MANAGERIALE

Coordinatore

Pina Di Pascale
info@aiflazio.org

Coordinatore

Pina Di Pascale
info@aiflazio.org

Sede da definire
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Sede da definire
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

MARTED 5 OTTOBRE 2010

15.00 - 18.00

MERCOLED 13 OTTOBRE 2010

15.00 - 18.30

W O R K S H O P

IL RUOLO DEL PROGETTISTA NELLA FORMAZIONE FINANZIATA


Dalla redazione del piano alla gestione dei rapporti con le parti sociali

W O R K S H O P

COACHING GENERATORE DI SCELTE E POSSIBILIT


Interpretare il coaching come strumento formidabile di cambiamento

STEFANO POLI

ROSALIA CHIONCHIO

LUCIANO TIBERI

Coordinatore

Rosalia Chionchio - Stefano Poli


r.chionchio@formconsulting.net

Coordinatore

Luciano Tiberi
info@aiflazio.org

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Frosinone
Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

SABATO 16 OTTOBRE 2010 DOMENICA 17 OTTOBRE 2010 A I F J U N I O R

15.00 - 17.00 9.00 - 12.00

MERCOLED 1 DICEMBRE 2010

15.00 - 18.00

CENA CON DELITTO


MARIANGELA TRIPADI MARCO DILULLO

W O R K

PER UNA NUOVA GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI NELLA FORMAZIONE


Riflessioni e ipotesi organizzative per una gestione efficace delle procedure di accesso

DANIELA VITELLI

Coordinatore

aifjuniorlazio@yahoogroups.com

SENIOR ESPERTO DI FORMAZIONI ESPERIENZIALI Fabiana Lorenzi Sede da definire


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

S H O P Coordinatore

PIERO PAGNOTTA Rosalia Chionchio - Stefano Poli


r.chionchio@formconsulting.net

Irfi - Cciaa Via Capitan Bavastro, 116 - Roma


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 16 DICEMBRE 2010

10.00 - 18.00

W O R K S H O P

CONVEGNO DI FINE ANNO

PIER SERGIO CALTABIANO


Presidente Nazionale AIF

STEFANO PANZARANI
Presidente AIF Lazio

RELATORI DI GRANDE FAMA

Poste Italiane via Lenin, 1 - Roma


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Abruzzo

Presidente: ROSA D'ELIA Consiglio Regionale


Paolo Esposito Paola Di Fulvio Paola Di Giacinto Isabella Narcisi Sara Palmigiani

Rosa_DElia@libero.it

MERCOLED 24 FEBBRAIO 2010

15.00 - 18.00

MERCOLED 17 MARZO 2010

18.00 - 20.00

S E M I N A R I O

Aspetti tecnici e psico/sociali legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro FEDERICA DI MATTEO
H.R. Specialist/Sanofi Aventis Stabilimento di Scoppito (AQ)

SAFETY AND SECURITY

S E M I N A R I O

CRISTINA MARCHIONE
Psicologa Consulente

Metodi e strumenti per un dialogo generativo di pace


Docente di Gestione della Conoscenza e Risorse Umane, Facolt di Scienze Manageriali di Pescara; Trainer di PNL Etica; Fondatore della Seeco-Scuola di Educazione allEtica della Complessit

I PRINCIPI DELLA COMPLESSIT NELLA COMUNICAZIONE LA PNL ETICA


DARIO SIMONCINI

Ingegnere chimico-Esperto nella valutazione dei rischi/sicurezza sui luoghi di lavoro

FRANCESCA MARCHIONE Paola Di Giacinto Chieti

Imprenditrice e Formatrice; Trainer di PNL Etica; Fondatrice della Seeco-Scuola di Educazione allEtica della Complessit

MARINELLA DE SIMONE

Coordinatore

paola.digiacinto@tiscali.it

Coordinatore

isabellanarcisi@hotmail.it

Isabella Narcisi Pescara

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

MERCOLED 28 APRILE 2010

15.00 - 18.00

A I F

III AIF DAY

D A Y Coordinatore
Presidente AIF Abruzzo Rosa_DElia@libero.it

Rosa D'Elia

S E M I N A R I O

Strumenti per il miglioramento continuo

TOTAL QUALITY

GIANLUCA DI GIROLAMO
Consulente Esperto in Organizzazione Aziendale

Consulente AziendalQualit/Ambiente/Sicurezza Responsabilit Sociale dImpresa

ALESSANDRO NARDINI

Coordinatore

paola.digiacinto@tiscali.it

Paola Di Giacinto Chieti

Pescara
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

MARTED 4 MAGGIO 2010

18.00 - 20.00

VENERD 21 MAGGIO 2010

9.30 - 12.30

WORKSHOP ESPERIENZIALE
W O R K S H O P S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DI ABRUZZO - MARCHE EMILIA ROMAGNA, AREA ADRIATICA Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it

VETRINA DELLE ECCELLENZE

Cattedre di Gestione della Conoscenza e delle RU

ANGELO PRESENZA E DARIO SIMONCINI

Presidente AIF Delegazione Abruzzo

ROSA DELIA

Ernesto Vidotto

Coordinatore

Isabella Narcisi
isabellanarcisi@hotmail.it

Rosa_DElia@libero.it - paola.digiacinto@tiscali.it

Rosa D'Elisa - Paola Di Giacinto Provincia Pescara

Pescara
previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

MERCOLED 30 GIUGNO 2010

10.00 - 17.00

MERCOLED 20 OTTOBRE 2010

10.00 - 17.00

FORMAZIONE SUL CAMPO


S E M I N A R I O Coordinatore
Referente Regionale AIF Junior paolacicchelli@libero.it Vicepresidente AIF Esperto outdoor training

Outdoor Training

PAOLO VIEL

Paola Cicchelli Teramo

S E M I N A R I O

LABORATORIO DI PSICODRAMMA TEATRALE/ESPRESSIVO


"..Improvvisando il treno.."

Conduttore Gruppi, Formatore

ROBERTO TROYLI

Coordinatore

Presidente AIF Abruzzo Rosa_DElia@libero.it

Rosa D'Elia L'Aquila

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 5

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 5

Molise

Presidente: PAOLA DI FULVIO Consiglio Regionale


Emanuela Gregori Maria Grazia Iovine Giuseppina Paludi

difulviop@libero.it

VENERD 19 MARZO 2010

15.30 - 18.30

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

W O R K S H O P

LA GESTIONE DEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO NELLA FORMAZIONE DEGLI ADULTI


L'andragogia

A I F

III AIF DAY

SILVIA MARTELLI
Shering

docente di Psicologia Sociale Aquila

GIUSEPPINA COLAIUDA

MICHELA VALENTINI
Direttore Smile

D A Coordinatore
Presidente AIF Molise tel. 348.3803036 - difulviop@libero.it

Paola Di Fulvio

Coordinatore

tel. 328/6786796 - sarapanta@gmail.com

Sara Pantalone Teramo

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

Teramo
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

VENERD 23 APRILE 2010

15.30 - 18.30

VENERD 28 MAGGIO 2010

15.30 - 18.30

W O R K S H O P

IL RUOLO DELLA FORMAZIONE CONTINUA NELLE PMI PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO
Quale formazione per lo sviluppo EUGENIO DE CRESCENZO
Presidente CoopForm Nazionale Ente bilaterale Nazionale Formazione e Ambiente

Foncoop Assistente Tecnico Territoriale Molise

LORENZA PIARULLI

Coordinatore

tel. 393.9524291 - lorenzapiarulli@libero.it

Lorenza Piarullli Campobasso

W O R K S H O P

L'IMPRENDITORIA FEMMINILE COME STRUMENTO DI PARI OPPORTUNIT


Donne e Imprenditorialit

SIMONA VOLPE
Direttore Personale Mediaservices

ROSANNA CAVAGNA
Amministratore SMC Italia

LORETTA DEL PAPA


Consigliera di Parit

Coordinatore

Presidente AIF Molise tel. 348.3803036 - difulviop@libero.it

Paola Di Fulvio Isernia

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

VENERD 24 SETTEMBRE 2010

15.30 - 18.30

VENERD 22 OTTOBRE 2010

15.30 - 18.30

W O R K S H O P

GOVERNARE I CAMBIAMENTI ATTRAVERSO I SERVIZI SOCIALI, COMBATTERE L'EMARGINAZIONE E ACCOGLIERE LE CRITICIT


La relazione d'aiuto e i percorsi di empowerment nelle pratiche d'inclusione sociale KARIN SOORGI MARIANGELA PIOTTI
Psicologa dell'emergenza

Presidente Cooperativa Leonardo

Sociologo/counseling biosistemico

GABRIELLA SACCHETTI Emma Libertini Teramo

Coordinatore

W O R K S H O P

L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PICCOLE MEDIE IMPRESE


Innovazione e competitivit ERNESTO PETRICCA MARSILII FERNANDO
Direttore Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo

Segretario generale Confapi Abruzzo

WALTER D'ALESSANDRO
Presidente S.e.r.i.n.t.

Coordinatore

tel. 380/5195591 - elibertini@supereva.it

Presidente AIF Molise tel. 348.3803036 - difulviop@libero.it

Paola Di Fulvio Campobasso

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

VENERD 26 NOVEMBRE 2010

15.30 - 18.30

STRUMENTI EVOLUTI PER UN APPROCCIO SPERIMENTALE DELLA FORMAZIONE ON LINE


W O R K S H O P Gli sviluppi della FAD MAURIZIO PREZIUSO ANDREA MERLINO
Avvocato,Trainer

direttore responsabile di Ud'Anet srl e direttore tecnico dell'Ateneo telematico Leonardo da Vinci Pediatra

SILVIA DI MICHELE Coordinatore Christian Sciarretta Isernia

tel. 0871.360600 - christian.sciarretta@udanet.it

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci Crediti Formativi 2

Campania

Presidente: ORLANDO VITOLO Consiglio Regionale


Vincenzo Bennato Antonello Calvaruso Simone Maria Da Conceicao Fabio De Felice Marco Merchione Renato Montella Roberto Sanseverino Francesco Schirillo Carmela Tancredi Giuseppe Ventriglia Mario Vitolo

orlandovitolo@eses.it

GIOVED 25 FEBBRAIO 2010

15.30 - 18.30

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

W O R K S H O P

Rapporti tra processi formativi e processi d'integrazione ADAM MAHMOUD


docente di Africamistica all'Universit L'Orientale di Napoli

LA FORMAZIONE E L'INTERCULTURALIT

A I F

III AIF DAY

Coordinatore

Simone Maria Da Conceicao


Consiegliere AIF Campania simosid1970@yahoo.it

D A Y Coordinatore
Presidente AIF Campania orlandovitolo@eses.it

Orlando Vitolo

Consorzio FOSVI Napoli


previsto un numero massimo di 80 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 60,00+IVA Crediti Formativi 2

Napoli
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

VENERD 29 MARZO 2010

15.30 - 18.30

LUNED 12 APRILE 2010

15.30 - 18.30

S E M I N A R I O

Come sostenere la creazione di nuove imprese e/o lo sviluppo locale di piccole imprese EUGENIO CORTI ANTONELLO CALVARUSO
Vice Presidente Nazionale AIF

FORMAZIONE IMPRENDITORIALE ED ASSISTENZA ALLO SVILUPPO

A I F J U N I O R

IL FORMATORE DALL'UNIVERSIT AL MONDO DEL LAVORO

Docente di "Gestione dellInnovazione e Imprenditorialit" allUniversit del Sannio (Benevento)

Universit degli studi di Salerno Presidente UNISCE

GIUSEPPE FESTA

Presidente AIF Campania

ORLANDO VITOLO

Coordinatore

Consigliere Regionale AIF Campania giuseppe.ventriglia@libero.it

Giuseppe Ventriglia

Coordinatore

previsto un numero massimo di 60 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 60,00+IVA Crediti Formativi 2

Universit del Sannio Benevento

Responsabile Junior AIF Campania mario@consulenzavitolo.it

Mario Vitolo

Universit degli studi di Salerno


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Crediti Formativi 2

GIOVED 24 GIUGNO 2010

15.30 - 18.30

GIOVED 16 SETTEMBRE 2010

15.30-18.30

TERZO SETTORE E FORMAZIONE


Strumenti e strategie S E M I N A R I O C O GIUSEPPE DE STEFANO
Presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Napoli Vicepresidente nazionale AIF

LA FORMAZIONE CONTINUA: IL RUOLO DEL CONSULENTE AZIENDALE


ADRIANO BARBARISI ALBERIGO CAPALDO

ANTONELLO CALVARUSO

N V E G N O

Presidente Ordine DCEC di Salerno

Coordinatore

Simone Maria Da Conceicao


Consiegliere AIF Campania simosid1970@yahoo.it

Responsabile Personale Metzeler APS Battipaglia

ALFREDO CERBARANO Orlando Vitolo Ordine DCEC Salerno

Presidente Ordine dei Consulenti del Lavoro Provincia di Salerno

Coordinatore

Centro Direzionale Napoli


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Presidente AIF Campania orlandovitolo@eses.it

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

VENERD 15 OTTOBRE 2010 M E T O D I E S T R U M E N T I

15.00 - 19.00

L'intelligenza Connettiva e Apprendimento Emotivo

TECNOLOGIA E CULTURA

M E T O D I E S T R U M E N T I

GIOVED 18 NOVEMBRE 2010

15.30-18.30

LA VALUTAZIONE DELL'APPRENDIMENTONELLA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE


Modalit e procedure per valutare le esperienze formative per la P.A. PIER LUIGI AMIETTA
Consulta Scientifica AIF

Direttore Fondazione CIVES

CIRO CACCIOLA

RAMONA BAVASSANO
Psicologa

Coordinatore

Vice-Presidente Regionale AIF Campania vbennato@cpegaso.it

Vincenzo Bennato

Coordinatore

Vice Presidente AIF Campania f.defelice@protom.com

Fabio De Felice

MAV - Museo Archeologico Virtuale Ercolano (Napoli)


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 60,00+IVA Crediti Formativi 2

Formez Pozzuoli - NA

GIOVED 16 DICEMBRE 2010

15.30-19.30

C O N V E G N O

L'UTILIZZO DEI SENSI NELL'APPRENDIMENTO


Le sensazioni, le emozioni, la formazione

FRANCESCO CONTINISI
Sommelier Professionista

PIER SERGIO CALTABIANO


Presidente Nazionale AIF

Coordinatore

Vice Presidente AIF Campania rsanseverino@fosvi.it

Roberto Sanseverino

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 100,00+IVA Crediti Formativi 3

Consorzio FOSVI Napoli

Puglia

Presidente: GIACOMO MARCARIO Consiglio Regionale


Lorenzo Bracciodieta Daniela Marrocco Roberta Patruno Paolo Piergiovanni Daniela Poggiolini

marcario1@libero.it

GIOVED 18 FEBBRAIO 2010

18.30 - 20.30

GIOVED 25 FEBBRAIO 2010

18.30 - 20.30

S E M I N A R I O

Il mercato delle soluzioni per la comunicazione unificata e il loro supporto alla comunicazione della conoscenza organizzativa per incrementare la competitivit

UNIFIED COMMUNICATION E KNOWLEGDE MANAGEMENT

GIACOMO MARCARIO

MICHELE LENOCI

Coordinatore

Roberta Pagliarulo
Consigliere AIF Puglia

previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

S E M I N A R I O

LIMPORTANZA DELLE COMPETENZE PER LA CREDIBILITA DEI SISTEMI


VITTORIO ANDIDERO
Imprenditore

Coordinatore

Via presidente AIF Puglia robertapatruno@libero.it

Roberta Patruno

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

VENERD 12 MARZO 2010

18.00 - 20.30

MARTED 16 MARZO 2010

17.30 - 20.30

LA RELAZIONE DI VENDITA
S E M I N A R I O S E M I N A R I O

TEAM BUILDING & MOTIVAZIONE : COME CREARE LO SPIRITO DI SQUADRA IN AZIENDA


NICOLA DE BARTOLOMEO

Master Trainer Seat Corporate University

PAOLO PIERGIOVANNI

Imprenditore e Presidente Confindustria Puglia

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

MARTED 6 APRILE 2010

17.00 - 20.30

A I F

III AIF DAY

D A Y

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

S E M I N A R I O

I CINQUE CERCHI DELLA LEADERSHIP DAL SELF MANAGEMENT AL SUCCESSO MEDIATICO

PIER SERGIO CALTABIANO


Presidente Nazionale AIF

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

GIOVED 29 APRILE 2010

18.00-20.30

MARTED 11 MAGGIO 2010

18.00 - 20.30

UNIVERSITA ED ALTA FORMAZIONE


S E M I N A R I O S E M I N A R I O

UNA LEADERSHIP EDUCATIVA NELLA CRISI DEI LEGAMI COMUNITARI


Cultura, Formazione, Valori e Competenze dei Dirigenti Scolastici Nella Gestione di una Scuola Moderna

Magnifico Rettore Universit degli Studi di Bari

CORRADO PETROCELLI

Direttore Generale dellUfficio Scolastico Regionale della Puglia

TERESA STELLACCI

Dirigente Scolastico e Presidente Provinciale dell ANDIS Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici

EUGENIO SCARDACCIONE

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito. Riservato ai Soci AIF, Docenti e Dirigenti Scolastici Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

VENERD 21 MAGGIO 2010

18.00 - 21.00

MARTED 15 GIUGNO 2010

17.00 - 20.30

S E M I N A R I O

UN CINEMA DI QUALITA PER UNA FORMAZIONE ETICA E DECCELLENZA


S E M I N A R I O

IL RAGGIUNGIMENTO DELLECCELLENZA AZIENDALE ATTRAVERSO I PROCESSI FORMATIVI

Proiezione trailer tratti da Opere cinematografiche del regista Nico Cirasola

NICO CIRASOLA E MILENA SCARATI

Formatore e Presidente AIF Veneto

ALESSANDRO CAFIERO

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

previsto un numero massimo di 60 partecipanti indispensabile la prenotazione. Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

MARTED 29 GIUGNO 2010

17.30 - 20.30

VENERD 2 LUGLIO 2010

9.30 - 12.30

PERFORMANCE SPORTIVE E PERSONALI


S E M I N A R I O S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DELLA PUGLIA Coordinatore Nazionale
ernesto.vidotto@fastwebnet.it

VETRINA DELLE ECCELLENZE

Formatore Responsabile Didattico Scientifico dello Sport CONI Puglia

ANNA LAGATTOLLA

Ernesto Vidotto

Coordinatore

Consigliere AIF Puglia

Roberta Pagliarulo Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

Provincia di Lecce Sala Conferenze via Botti, 1 - Lecce


previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

VENERD 17 SETTEMBRE 2010

18.00 - 20.30

MARTED 5 OTTOBRE 2010

18.30 - 20.30

S E M I N A R I O

LA FORMAZIONE DEI FORMATORI AZIENDALI E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale

MIMMO SPACCAVENTO

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

S E M I N A R I O

LIMPORTANZA DELLA FORMAZIONE NELLERA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Formatore e Consulente Commercio Estero

MICHELE LENOCI

Coordinatore

Via presidente AIF Puglia robertapatruno@libero.it

Roberta Patruno

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 40 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

GIOVED 28 OTTOBRE 2010

16.00 - 20.00

GIOVED 11 NOVEMBRE 2010

18.30-20.30

S E M I N A R I O

In Azienda,nel Sociale e nelle Famiglie..per mettere ordine rispetto agli archetipi che guidano il nostro vivere quotidiano

LE COSTELLAZIONI SISTEMICHE AZIENDALI DI BERT HELLINGER

IL TEATRO DELLESSERE NELLA FORMAZIONE


S E M I N A R I O VITO SIGNORILE TIZIANA SCHIAVARELLI

LORENZO BRACCIODIETA E DANIELA POGGIOLINI


Costellatori Famigliari, Psicologi e Trainer PNL

DANTE MARMONE NICOLA PIGNATARO GIANNI COLAIEMMA


Formazione e Performance Artistiche

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

previsto un numero massimo di 70 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 2

GIOVED 25 NOVEMBRE 2010

18.00 - 20.30

GIOVED 9 DICEMBRE 2010

18.30 - 20.30

S E M I N A R I O

FORMAZIONE, INFORMAZIONE E RUOLO DEI MASS MEDIA


Un progetto formativo per rendere disincantata linformazione subdola e finalizzata S E M I N A R I O

LA PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA COME STRUMENTO DI FORMAZIONE ALLE VENDITE


DANIELA MARROCCO FRANCESCA LAFASCIANO Coordinatore DANIELA POGGIOLINI ROSSELLA GARGARO

Direttore Responsabile de La Gazzetta del Mezzogiorno

GIUSEPPE DE TOMASO

Direttore Responsabile de La Gazzetta dellEconomia

MICHELE CRISTALLO

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

GIOVED 16 DICEMBRE 2010

18.30 - 20.30

S E M I N A R I O

OUTPLACEMENT E CARRIER MANAGEMENT: UNA SVOLTA NELLA PROPRIA ROTTA PROFESSIONALE

Imprenditrice e Presidente del Comitato DONNA IMPRESA della Camera di Commercio di Bari

STEFANIA LACRIOLA

Coordinatore

Giacomo Marcario
Presidente AIF Puglia marcario1@libero.it

Ikos Ageform via Dante, 3 - Bari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

Basilicata

Presidente: GIUSEPPE ROMANIELLO Consiglio Regionale


Riccardo Biazzo Caterina Cerbino Felicia D'Anna Giovanna Dipierri Ida Leone Paolo Nardozza Tonino Sanfrancesco Krizia Rocco Maria Dolores Rossi Roberto Venezia

g.romaniello@basilicatanet.it

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

VENERD 5 FEBBRAIO 2010

16.00 - 19.00 M E T O D I E S T R U M E N T I

VENERD 26 FEBBRAIO 2010

20.00

OLTRE IL POTENZIALE L'approccio del self empowerment per la valutazione e lo sviluppo della persona

II appuntamento in Basilicata In collaborazione con l'Associazione di Orientatori IMAGO e UIC Unione Italiana Ciechi

CENA AL BUIO

ALESSANDRA PASINATO
Autrice

ROSSANA CAFARELLI
La Luna al Guinzaglio

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Mimma Delia

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Marirosa Gioia

Bookshop Palazzo Lanfranchi Piazza Pascoli - Matera


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

Bookshop Palazzo Lanfranchi Piazza Pascoli - Matera


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 40,00+IVA Crediti Formativi 2

MARTED 9 MARZO 2010

9.00 - 13.30

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

W O R K S H O P

ANCORA TOOLS? MA NON DOVEVAMO VEDERCI PLUS?


Buone prassi per l'inclusione scolastica e formativa di persone con disabilit In collaborazione con APOF-IL
APOF-IL

A I F

III AIF DAY

STEFANO MARTURINI
Fondazione Don Gnocchi

RICCARDO BIAZZO D

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Rosanna Vaccaro

A Y

Coordinatore

Giuseppe Romaniello
Presidente AIF Basilicata aifbasilicata@email.it

APOFIL Agenzia per la Provincia di Potenza per la Formazione e l'Orientamento Via dell'Edilizia, 15 - Potenza
previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

Potenza
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

VENERD 26 MARZO 2010

16.00 - 19.00

SABATO 10 APRILE 2010

9.00 - 13.30

Riflessioni sul grande valore educativo della domanda In collaborazione con l'Associazione di Orientatori IMAGO

IL DOMANDAIO

W O R K S H

L'OUTDOOR TRAINING E LA FORMAZIONE AUTOBIOGRAFICA


In collaborazione con IREFORR

ROCCO LUIGI GLIRO


Autore

MARIROSA GIOIA
IMAGO

Universit di Foggia, Dipartimento di Scienza della Formazione

MARIA CHIARA SCARDICCHIO

Coordinatore

Antonio Sanfrancesco
aifbasilicata@email.it

Coordinatore

Giovanna Dipierri
aifbasilicata@email.it

O P

Librearia Cocco Rione Francioso - Potenza


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

APOFIL Agenzia per la Provincia di Potenza per la Formazione e l'Orientamento Via dell'Edilizia, 15 - Potenza
previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

LUNED 12 APRILE 2010

15.30 - 18.00

MARTED 11 MAGGIO 2010

9.00 - 13.00

W O R K S H O P Coordinatore

Tecniche e Strumenti In collaborazione con SIFOR

COACHING

FORMAZIONE AL MARKETING TERRITORIALE


C O N V E G N O Quando la Formazione diventa leva per lo sviluppo In collaborazione con la Provincia di Potenza

RENATO BISCEGLIE
Presidente AIF Lombardia

NINO D'AGOSTINO
Economista

aifbasilicata@email.it

Nicola Pascucci

Coordinatore

Giovanna Dipierri
aifbasilicata@email.it

SIFOR via Umbria - Marconia di Pisticci MT


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 2

APOFIL Agenzia per la Provincia di Potenza per la Formazione e l'Orientamento Via dell'Edilizia, 15 - Potenza
previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

LUNED 17 MAGGIO 2010

9.00-13.00

LUNED 7 GIUGNO 2010 Nuovi scenari dell'apprendimento

15.30 - 18.30

W O R K S H O P

Formazione e PMI In collaborazione con la CONFINDUSTRIA Basilicata

INNOVAZIONE ED ETICA D'IMPRESA

SOCIAL NETWORK E COMUNIT DI PRATICA


S C

Responsabile settore Nazionale AIF Piccole e Medie Imprese

ALESSANDRO SCORZONI

E N A Coordinatore

ALBERTO COTTICA
Economista

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Roberto Venezia

aifbasilicata@email.it

Ida Leone

R I

CONFINDUSTRIA Basilicata via XX settembre Matera


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

APOFIL Agenzia per la Provincia di Potenza per la Formazione e l'Orientamento Via dell'Edilizia, 15 - Potenza
previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 2

SABATO 11 SETTEMBRE 2010 M E T O D I E S T R U M E N T I

9.00 - 13.30

SABATO 16 OTTOBRE 2010

9.00 - 13.30

LE FORMAZIONI ESPERIENZIALI
Formazione Outdoor W O
Vice Presidente Nazionale AIF

LA PROGETTAZIONE SOCIALE
Formazione e no profit In collaborazione con CSV Basilicata

PAOLO VIEL

R K S H O P Coordinatore

DANIELA CURTO
CSV Basilicata

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Caterina Cerbino

aifbasilicata@email.it

Felicia D'Anna

Rifugio Diga di Cogliandrino Lauria PZ


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Centro Servizi al Volontariato di Basilicata via Scafarelli - Potenza


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

SABATO 20 NOVEMBRE 2010 M E T O D I E S T R U M E N T I

9.00 - 13.30 A I F

SABATO 11 DICEMBRE 2010

9.00 - 13.30

CONSAPEVOLEZZA ED EMPOWERMENT
Artiterapie in formazione

Secondo ciclo di incontri

AIF JUNIOR LAB

ROSSELLA FORENZA
Psicologa Arte Terapeuta

J U N I O R

CONSIGLIO DIRETTIVO TERRITORIALE AIF BASILICATA

Coordinatore

Coordinatore

aifbasilicata@email.it

Mimma Delia

aifbasilicata@email.it

Paolo Nardozza

Bookshop Palazzo Lanfranchi Piazza Pascoli - Matera


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

APOFIL Agenzia per la Provincia di Potenza per la Formazione e l'Orientamento Via dell'Edilizia, 15 - Potenza
previsto un numero massimo di 25 partecipanti Gratuito per i Soci. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 80,00+IVA Crediti Formativi 3

Calabria

Presidente: GIUSEPPE RIGIDO Consiglio Regionale


Vincenzo Certom Francesco Di Cello Maria Grazia Marcian Mario Pugliese

g.rigido@libero.it

P R E S E N T A Z I O N E L I B R O

GIOVED 18 MARZO 2010

15.00 - 17.00

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

CONOSCENZA COMUNICAZIONE E IDENTIT

LUCIA SCUTERI
Autore e insegnante

Coordinatore

Responsabile settore Nazionale AIF Terzoo Settore tel. 347.6918094 - marpugliese@virgilio.it

Mario Pugliese

Scuola Superiore Soverato CZ


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

S E M I N A R I O

III AIF DAY

Coordinatore

Presidente AIF Calabria tel. 333/1072261 - g.rigido@libero.it

Giuseppe Rigido

Universit della Calabria Rende CS


previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

VENERD 9 APRILE 2010 S E M I N A R I O

16.00 - 19.00

MERCOLED 28 APRILE 2010

16.00 - 18.00

LA DIRIGENZA SCOLASTICA: IL MODELLO AZIENDALISTICO O QUELLO COOPERATIVISTICO?


Seminario Formativo MARIO PUGLIESE

LA FORMAZIONE AZIENDALE E FONDI INTERPROFESSIONALI


S E M I N A R I O Seminario Formativo

Dirigente scolastico - Past President AIF Calabria Responsabile settore Nazionale AIF Terzo Settore

Progettista Corsi Formazione Responsabile AIF Calabria settore Formazione Professionale

FRANCESCO DI CELLO

Coordinatore

Presidente AIF Calabria tel. 333/1072261 - g.rigido@libero.it

Giuseppe Rigido Scuola Superiore Cosenza

Coordinatore

Presidente AIF Calabria tel. 333/1072261 - g.rigido@libero.it

Giuseppe Rigido

previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

previsto un numero massimo di 25 partecipanti Incontro Gratuito per i Soci AIF Crediti Formativi 2

Centro Formazione Professionale Lamezia Terme CZ

Sicilia

Presidente: ALBERTO SOZZI Consiglio Regionale


Giovanna Beccalli Salvatore Cortesiana Fabio Crapitti Girolamo D'Alleo Goffredo Diana Giovanna Gaballo Gaetana Gagliano Umberto Iacono Marcello Molino

alsoster@gmail.com

VENERD 15 GENNAIO 2010 S E M I N A R I O

VENERD 22 GENNAIO 2010

A PROPOSITO DELLA FORMAZIONE ESPERENZIALE: ANALISI DELLO STATO DELL'ARTE E PRESENTAZIONE DEL LIBRO " RUGBY, OLTRE IL SEMPLICE FARE SQUADRA"
GAETANA GAGLIANO CLAUDIA CAVALIERE Coordinatore Alberto Sozzi RICCARDO PATERNI ALIDA MARCHESE
moderatore

C O N V E G N O

BAMBINO E ADULTO: IL RUOLO EDUCATIVO DELLE FAMIGLIE, DELLE ISTITUZIONI, DEI FORMATORI NELLA SCUOLA
ALBERTO SOZZI ALFONSO MAGGIO LUISA ZUCCARELLO TELEFONO AZZURRO

CIDEC SICILIA Coordinatore


Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Villa Barile Caltanissetta


Incontro Gratuito

Scuola Statale Pestalozzi Caltana


Incontro Gratuito

LUNED 1 FEBBRAIO 2010 S E M I N A R I O Coordinatore

VENERD 5 FEBBRAIO 2010

ASSERTIVIT, GESTIONE DELL'ALTERIT E DIFFERENZA


GIUSEPPE PASERO ALBERTO SOZZI LUISA ZUCCARELLO FABIO FATUZZO GRAZIELLA SCUDERI COMITATO PARI OPPORTUNITA' UNIVERSITA' CATANIA Alberto Sozzi

S E M I N A R I O

IL FORMATORE NELLA SOCIET IN CRISI

DOMENICO DE MASI

UMBERTO IACONO

ALBERTO SOZZI Coordinatore Alberto Sozzi

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Castello Ursino Catania


Incontro Gratuito

Palazzo Platamone Catania


Incontro Gratuito per i Soci AIF prevista una quota di partecipazione per i non Soci.

MERCOLED 10 FEBBRAIO 2010 SABATO 20 NOVEMBRE 2010 S E M I N A R I O Coordinatore


Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

SABATO 20 FEBBRAIO 2010

SCUOLA ED INNOVAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA PERSONA E DEI CONTESTI CHE CAMBIANO
GIOVANNA BACCALLI GIOVANNA GABALLO GIOVANNA GENCO ANTONELLA MARASCIA

S E M I N A R I O

I LIVELLI DI PENSIERO NUOVI MODELLI E STRUMENTI DI PNL

LUIGI BOCCA

GAETANA GAGLIANO

Alberto Sozzi

Coordinatore

Salvatore Cortesiana
turi1966@virgilio.it

Aula Multimediale Rira Atria Brolo ME


Incontro Gratuito

Villa Barile Caltanissetta


Incontro Gratuito

SABATO 27 FEBBRAIO 2010

9.00 - 18.00

GIOVED 11 MARZO 2010

15.30 - 18.30

W O R K S H O P

BENESSERE ORGANIZZATIVO E PREVENZIONE DEI RISCHI PSICOSOCIALI. DALLA VALUTAZIONE ALLA PREVENZIONE IL RUOLO DELLA FORMAZIONE

W O R K S H O P

BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

GIROLAMO D'ALLEO Coordinatore Alberto Sozzi

SALVATORE CORTESIANA Coordinatore Alberto Sozzi

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Cortile Platamone Catania


Incontro Gratuito per i Soci prevista una quota di partecipazione per i non Soci. Crediti Formativi 5

Comune di Siracusa via Minerva - Siracusa


Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

GIOVED 8 APRILE 2010 VENERD 9 APRILE 2010

15.30 - 19.00 9.00 - 13.30

S E M I N A R I O

III AIF DAY

Coordinatore

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

S E M I N A R I O

AFFRONTARE INSIEME LA CRISI IN MODO EFFICACE


ANTONIETTA CACCIANI

Coordinatore

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Catania
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Comune di Siracusa - Salone Borsellino Palazzo Vermexio Piazza del Duomo 15 - Siracusa
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

GIOVED 8 APRILE 2010

8.30 - 13.00

VENERD 23 APRILE 2010

S E M I N A R I O

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DELLA SICILIA Coordinatore Nazionale Coordinatori Regionali
ernesto.vidotto@fastwebnet.it

VETRINA DELLE ECCELLENZE

C O N V E G N O

IL RUOLO DELLA FORMAZIONE NEI SISTEMI CREDITO, IMPRESA E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE


FABIO CRAPITTI MINO D'ALLEO GOFFREDO DIANA

Ernesto Vidotto

alsoster@gmail.com - turi1966@virgilio.it

Alberto Sozzi - Salvatore Cortesiana

RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI OPERATORI CREDITO- IMPRESE E P.A


Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

previsto un numero massimo di 100 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

Comune di Siracusa - Salone Borsellino Palazzo Vermexio Piazza del Duomo 15 - Siracusa

Coordinatore

Alberto Sozzi

Palazzo Steri Palermo


Incontro Gratuito

SABATO 15 MAGGIO 2010

MARTED 18 MAGGIO 2010

C O N V E G N O

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIA DAY

ALBERTO SOZZI

ENTI FORMAZIONE ACCREDITATI

Coordinatore

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

S E M I N A R I O

LA FORMAZIONE SI FA MUSICA FORMAZIONE CONFRONTO E PERFORMANCE


UMBERTO IACONO ADRIANO MURANIA KETTY TERIACA Coordinatore GERARDO MAIDA MARIO GULISANO SEBASTIANO GESU'

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Catania
Incontro Gratuito

Teatro Sangiorgi Catania


Incontro Gratuito per i Soci AIF prevista una quota di partecipazione per i non Soci.

GIOVED 27 MAGGIO 2010

IL BILANCIO DELLE COMPETENZE


S E M I N A R I O C O LINDA SALERNO UMBERTO IACONO N V E G N O CONFINDUSTRIA Coordinatore Alberto Sozzi

LUNED 26 LUGLIO 2010 MARTED 27 LUGLIO 2010 MERCOLED 28 LUGLIO 2010 GIOVED 29 LUGLIO 2010 X Festival internazionale del Cinema di Frontiera SEBASTIANO GES ANDREA PINTALDI NINO CORREALE UMBERTO IACONO

IL CINEMA SI FA FORMAZIONE

DIRETTIVO AIF SICILIA Coordinatore


Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Camera di Commercio Enna


Incontro Gratuito

Marzamemi SR
Incontro Gratuito

SABATO 18 SETTEMBRE 2010

9.00 - 18.00

SABATO 2 OTTOBRE 2010

S E M I N A R I O

E-LIFELONG LEARNING il ruolo delle tecnologie della rete nell'apprendimento permanente


MOLINO MARCELLO MINO D'ALLEO Coordinatore GOFFREDO DIANA FABIO CRAPITTI

VALORI IN RETE
S E M I N A R I O AIF SICILIA Terzo Settore VIRTUS no profit SONIA BENVENUTO Coordinatore SOLCO Consorzio AASAAE GABRIELLA GUERINI

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Scuola Formazione ex Ferrovie dello stato Messina


Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Palazzo Platamone Catania


Incontro Gratuito

SABATO 23 OTTOBRE 2010 C A S E H I S T O R Y Libreria Cavallotto Catania


Incontro Gratuito

GIOVED 9 DICEMBRE 2010

9.00 - 18.00

Uno strumento innovativo utile anche per l'analisi dei fabbisogni formativi

CASE HISTORY L'ASCOLTO ORGANIZZATIVO

W O R K S H O P

LA FORMAZIONE DEI POLITICI


GIOVANNA BACCALLI GIOVANNA GABALLO COMUNI PROVINCIA MESSINA Coordinatore GIOVANNA GENCO SALVATORE CORTESIANA CSC PROVINCIA CATANIA

GAETANO GAGLIANA Coordinatore Alberto Sozzi

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Presidente AIF Sicilia alsoster@gmail.com

Alberto Sozzi

Castello Grifeo Partanna TP


Incontro Gratuito per i Soci AIF prevista una quota di partecipazione per i non Soci Crediti Formativi 5

Sardegna

Presidente: CRISTIANO ERRIU Consiglio Regionale


Gianni Agnesa Costanza Cuncu Alessio Corrias Simonetta Dettori Carlo Du Massimo Fancellu Maria Giuseppina Medde Patrizia Soru

cristiano.erriu@csimprese-ca.net

VENERD 22 GENNAIO 2010

15.00 - 19.00

VENERD 26 FEBBRAIO 2010

15.00 - 19.00

Metodi autobiografici e pratiche riflessive S E M I N A R I O ROBERTO PIANTA


Dirigente Scolastico

LA SCUOLA CHE VOGLIO

Coordinatore

robertopianta@tin.it

Roberto Pianta

I.P.S.S. "Pertini" Via Vesalio - Cagliari


previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

S E M I N A R I O

Metodi autobiografici e pratiche riflessive

LA SCUOLA CHE VOGLIO

ROBERTO PIANTA

Dirigenti Scolastici

MASSIMO SECHI

Coordinatore

robertopianta@tin.it

Roberto Pianta Liceo Azuni Sassari

previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

GIOVED 4 MARZO 2010 VENERD 5 MARZO 2010 W O R K S H O P Coordinatore


gagnesa@formez.it

15.00 - 19.00 9.00 - 18.00

VENERD 12 MARZO 2010

9.30 - 13.30

costruzione di una rete regionale In collaborazione con Centro Servizi per le Imprese e Formez CARLO DU DIRETTIVO AIF SARDEGNA

LO SVILUPPO DELLA FUNZIONE FORMAZIONE

Giornata di laboratorio didattico e di condivisione buone pratiche tra le amministrazioni insignite del Premio Basile 2009 S E M I N A R I O RAPPRESENTANTI DELLE PA PREMIATE DELLA SARDEGNA
direttore osservatorio nazionale sulla qualit dell'ECM

VETRINA DELLE ECCELLENZE

MARCO BIOCCA

Formatore e Consulente

Coordinatore Nazionale

ernesto.vidotto@fastwebnet.it

Ernesto Vidotto

Gianni Agnesa

Ente Foreste di Acqua callenti Castiadas - Cagliari -da confermare previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro riservato ai Soci AIF Sardegna

Coordinatori Regionali Luigi Collu - Alessio Corrias - Simonetta Dettori Museo Archeologico di Olbia Auditorium Localit Isola Bianca - Olbia
previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Indispensabile prenotare con apposita scheda di accredito,disponibile unitamente al Programma-Invito disponibile su www.aifonline.it un mese prima della Vetrina Crediti Formativi 4

SABATO 20 MARZO 2010

9.00 - 17.00

MARTED 31 MARZO 2010

9.30 - 14.00

LA VALUTAZIONE DELLA FORMAZIONE


S E M I N A R I O

III AIF DAY

Coordinatore

Presidente AIF Sardegna cristiano.erriu@csimprese-ca.net

Cristiano Erriu

Cagliari
Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

S E M I N A R I O

Senso, convenienza, necessit

PIER SERGIO CALTABIANO


Presidente Nazionale AIF

Coordinatore

gagnesa@formez.it

Gianni Agnesa

Biblioteca regionale Viale Trieste 136 - Cagliari


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro riservato ai Soci AIF Sardegna Crediti Formativi 3

MARTED 31 MARZO 2010

16.00 - 19.00

MARZO 2010

W O R K S H O P

Appartenenza associativa tra valore, generativit e opportunit

INCONTRO CON...

DALL'UNIVERSIT AL LAVORO
A I F J U N I O R Scenari di Formazione

PIER SERGIO CALTABIANO


Presidente Nazionale AIF

FRANCESCO SASSU

CARLA FORRESU

ALTRI RELATORI

Coordinatore

Presidente AIF Sardegna cristiano.erriu@csimprese-ca.net

Cristiano Erriu

Coordinatore

c.forresu@gmail.com

Carla Forresu

Formez Via Roma 83 - Cagliari


previsto un numero massimo di 80 partecipanti Incontro riservato ai Soci AIF Crediti Formativi 2

Universit di Cagliari Facolt Scienze della Formazione Cagliari


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito

VENERD 20 APRILE 2010

15.00 - 19.00

VENERD 23 APRILE 2010

15.00 - 19.00

processi di auto-sviluppo delle competenze manageriali S E M I N A R I O

SVILUPPO PERSONALE E COACHING

S C

I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE


opportunit e non solo

MASSIMO FANCELLU
Formatore e Coach Direttivo AIF Sardegna

E N A

Formatore e Consulente Direttivo AIF Sardegna

CARLO DU

ALTRI RELATORI Patrizia Soru

Formatore e Consulente Direttivo AIF Sardegna

PATRIZIA SORU

Coordinatore

c.forresu@gmail.com

Carla Forresu

R I

Coordinatore

sorupatrizia@tiscali.it

Centro Servizi per le Imprese Viale Diaz 221- Cagliari


previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

Centro Servizi per le Imprese Viale Diaz 221- Cagliari


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

MARTED 11 MAGGIO 2010

15.00 - 19.00

VENERD 4 GIUGNO 2010

9.30 - 13.30

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


approcci e metodologie S E M I N A R I O S E M I N A R I O

come raccogliere, da formatori, le sfide poste dall'evoluzione del mercato della formazione GIANNI AGNESA CARLO DU

IL MARKETING DELLA FORMAZIONE

Formatore Past President AIF Sardegna

FRANCESCO SASSU

Formatore Direttivo Nazionale AIF

Formatore e Consulente Direttivo AIF Sardegna Esperto di Comunicazione Pubblica, Formatore, Direttivo AIF Sardegna

GIUSEPPE ROMANIELLO
Formatore Presidente AIF Basilicata

GIORGIO OPISSO

Coordinatore

Presidente AIF Sardegna cristiano.erriu@csimprese-ca.net

Cristiano Erriu

Coordinatore

massimo.fancellu@agapeconsulting.it

Massimo Fancellu

Sala Riunioni CCIAA Largo Carlo Felice 72 - Cagliari


previsto un numero massimo di 30 partecipanti Incontro riservato ai Soci AIF Sardegna Crediti Formativi 3

Agape consulting Via Turritana,.20 - Sassari


Gratuito per i Soci AIF. Per i non soci prevista una quota di partecipazione di 50,00+IVA Crediti Formativi 3

VENERD 25 GIUGNO 2010

10.00 - 13.00

GIOVED 287 OTTOBRE 2010

10.00 - 16.30

S C E N A R I

analisi dei fabbsogni e costruzione di programmi CATERINA PAMPALONI


Unioncamere

PATTI FORMATIVI TERRITORIALI

W O R K S H O P

Senso, convenienza, necessit

SANIT

Assessore regionale al Lavoro e Formazione Professionale

FRANCO MANCA

Delegato Education Giovani Confindustria

SIMONE COLOMBO

RETE REGIONALE DEI RESPONSABILI DELLA FORMAZIONE STRUTTURA TECNICA DEL SISTEMA REGIONALE DELLA FORMAZIONE ECM Coordinatore Alessio Corrias ASL 8 Cagliari
previsto un numero massimo di 60 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 5

Coordinatore

Presidente AIF Sardegna cristiano.erriu@csimprese-ca.net

Cristiano Erriu

alessio.corrias@asl8cagliari.it

Sala Riunioni CCIAA Largo Carlo Felice 72 - Cagliari


previsto un numero massimo di 50 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 2

GIOVED 11 NOVEMBRE 2010 A I F J U N I O R

16.00 - 20.00

Il ruolo del tutor nei nuovi scenari formativi

MOLTO MERITO E POCA GLORIA

Formatore Direttivo Nazionale AIF

GIANNI AGNESA

Coordinatore

c.forresu@gmail.com

Carla Forresu

Formez Via Roma, 83 - Cagliari


previsto un numero massimo di 20 partecipanti Incontro Gratuito Crediti Formativi 3

PREMIO FILIPPO BASILE PER LA FORMAZIONE NELLA P.A.


IX Edizione - Scadenza 28 maggio 2010 Estratto del Bando di partecipazione
ARTICOLO 1 - PREMIO BASILE - AIF (Associazione Italiana Formatori) indice la VIII edizione del PREMIO FILIPPO BASILE PER LA FORMAZIONE NELLA P.A., perch la memoria non venga distrutta dal tempo, perch la cultura del cambiamento non appartenga solo a giovani eroi, per non morire del proprio lavoro e d'onest; in ricordo di Filippo Basile, Dirigente dell'Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana, proditoriamente assassinato il 5 luglio 1999. ARTICOLO 2 FINALITA Il Premio si propone di premiare, valorizzare e diffondere le migliori esperienze formative realizzate dalle Pubbliche Amministrazioni, per lo sviluppo delle Risorse Umane e per il miglioramento concreto dei servizi offerti ai cittadini. ARTICOLO 3 - DESTINATARI - Il Premio rivolto a tutte le Pubbliche Amministrazioni. Possono candidarsi: Amministrazioni centrali e periferiche dello Stato Regioni Province Comuni Comunit Montane e altre associazioni tra enti locali Aziende sanitarie e ospedaliere Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado Aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo Agenzie e Istituzioni regionali o di enti locali Autorit indipendenti Universit e enti pubblici di ricerca Camere di Commercio, Industria e Artigianato Enti pubblici non economici. Scuole di ogni ordine e grado e soggetti di formazione di natura pubblica Aziende preposte a servizi pubblici Onlus ed Enti No Profit Sono ammesse candidature plurime, in partnership fra pi Pubbliche Amministrazioni, alla sola condizione che sia chiaramente identificato il soggetto con funzioni di coordinamento. Non sono ammesse candidature da parte di soggetti privati (aziende, societ di consulenza, liberi professionisti, scuole, ecc.). La loro partecipazione ammessa solo in qualit di partner di Pubbliche Amministrazioni candidate ARTICOLO 4 - SEZIONI - Le sezioni del premio sono: A) Reti Formative; B) Sistemi Formativi; C) Processi Formativi; D) Progetti Formativi. Non prevista una sezione per le metodologie didattiche poich tutte le metodologie sono ammesse e la loro valorizzazione rientra nelle quattro sezioni in cui si articola il Premio. E' consentita la partecipazione a pi sezioni del Premio da parte di una stessa Amministrazione. ARTICOLO 10 - PRESENTAZIONE CANDIDATURE - Le candidature vanno inviate entro il 28/05/2010 ad AIF - Settore Nazionale P.A. tramite email all'indirizzo aifitalypa@fastwebnet.it Non richiesta alcuna quota di partecipazione, n l'iscrizione all'AIF. Ogni candidatura deve essere presentata avvalendosi di apposito Modello di Candidatura disponibile sul sito AIF (www.aifonline.it) a cui va allegata, in formato informatico, documentazione sintetica che illustri adeguatamente l'esperienza concorrente. Le Amministrazioni non italiane sono tenute a presentare il Modello di Candidatura in lingua inglese, francese o spagnola. La documentazione da allegare pu essere presentata nella lingua originaria, purch corredata da una esaustiva scheda descrittiva in lingua inglese, francese o spagnola. ARTICOLO 11 - ESAME CANDIDATURE - La selezione delle esperienze da premiare sar effettuata da una Commissione cos costituita: Responsabile Settore Nazionale AIF P.A. Referente Premio Basile (Settore Nazionale AIF P.A.) Otto esperti La selezione sar effettuata sulla base di criteri coerenti con le informazioni richieste nel Modello di Candidatura e terr conto della documentazione ad esso allegata. Ad ogni Candidatura potr essere attribuito un massimo di 150 punti, cos ripartiti: 50 punti: Comitato Scientifico 50 punti: Criteri oggettivi dal Modello di Candidatura 50 punti: Valutazione del Progetto dedotta dal Modello di Candidatura e dalla documentazione allegata ARTICOLO 12 PREMIAZIONE Per ogni sezione del premio saranno premiate le tre prime classificate pi alcune Segnalazioni di Eccellenza. AIF si riserva di attribuire le Segnalazioni a seconda della qualit e del numero della Candidature pervenute per ogni sezione. La premiazione avverr nellambito del Convegno Nazionale AIF Pubblica Amministrazione, in programma a Perugia il 28-29 ottobre 2010. A tutte le Amministrazioni premiate: verr consegnato il Diploma del Premio Basile verranno offerte le opportunit di valorizzazione della loro esperienza, come precisato nellarticolo successivo. Per Amministrazioni premiate si intendono tutte le amministrazioni oggetto di riconoscimento (sia le prime tre classificate che quelle con Segnalazione di Eccellenza) ARTICOLO 13 VALORIZZAZIONE AIF mette a disposizione delle Amministrazioni premiate le seguenti iniziative di diffusione e valorizzazione dellesperienza: Pubblicazione della Scheda riassuntiva dellesperienza sul Catalogo del Premio Basile, offerto a tutte le amministrazioni partecipanti in occasione del Convegno Nazionale AIF P.A. Interventi di diffusione dellesperienza attraverso il sito dellAssociazione Partecipazione alle Vetrine delle Eccellenze, come precisato nellarticolo successivo. ARTICOLO 14 VETRINE DELLE ECCELLENZE AIF realizza le Vetrine delle eccellenze, giornate monografiche annue, con la presentazione delle migliori esperienze formative realizzate da Pubbliche Amministrazioni. Ogni Vetrina del 2011 ospiter esperienze premiate nel 2010. Ogni giornata sar ospitata da una Pubblica Amministrazione.

Associazione Italiana Formatori Settore Nazionale Pubblica Amministrazione Corso Magenta 46 20123 Milano Telefono: 347 8105522 - 02 48013201 - Fax: 02 48195756 Sito: www.aifonline.it (per scaricare Modello) Mail: aifitalypa@fastwebnet.it

CARTA AIF DEI VALORI E DEI COMPORTAMENTI


La formazione si occupa professionalmente dei processi di apprendimento degli adulti al fine di migliorare i risultati individuali di sviluppo e generali del sistema organizzativo di cui fanno parte. Il formatore pu occuparsi di una, di alcune o di tutte le fasi di un intervento: definire l'opportunit di un intervento formativo, fissare gli obiettivi dell'intervento, e di conseguenza progettarlo con pieno senso di responsabilit sui risultati. L'iscrizione e la partecipazione attiva e propositiva ad AIF e ad altre associazioni professionali sono forme privilegiate di crescita professionale e di maturazione della coscienza etica e deontologica applicata alla prassi. Il termine "formatore" si riferisce alla persona e all'organismo che di formazione si occupa professionalmente. 1. PRINCIPI GENERALI 1.1 RISPETTO DELLE LEGGI E DELLA CARTA DEI VALORI E DEI COMPORTAMENTI Il formatore si impegna ad esercitare la professione in conformit con le leggi dello Stato e nel rispetto della Carta dei Valori e dei Comportamenti. 1.2 INDIPENDENZA RISPETTO AL RUOLO, COMPITO E CONTESTO Il formatore, nello svolgimento della sua attivit, si trova in costante contatto con molti soggetti e principalmente con i committenti, che rappresentano l'organizzazione e conferiscono l'incarico, e gli utenti, che partecipano direttamente al programma formativo.Lo svolgimento della professione deve ispirarsi allo sviluppo dello spirito critico, al confronto e al vantaggio di entrambi. E' necessario che il formatore eviti qualsiasi forma di collusione che avvantaggi una delle parti a svantaggio dell'altra, nonch dl manipolazione o strumentalizzazione ai propri fini. 1.3 COMPETENZA Il formatore deve possedere una competenza dimostrabile e adeguata alla gestione del processo di apprendimento degli adulti. A tale requisito si affiancano le competenze specifiche, che riguardano gli ambiti d specializzazione del proprio contributo nell'intervento. Il formatore deve inoltre conoscere le realt organizzative degli utenti per poterne comprendere le logiche e la cultura. La competenza del formatore si basa, oltre che sulla preparazione aggiornata, anche sull'esperienza, e si esprime nella capacit di ideare, scegliere, adattare, utilizzare le teorie, i metodi, le tecniche pi adeguate alle esigenze specifiche dei committenti e degli utenti. Il formatore accetta i programmi di propria competenza, per i quali in grado di garantire una realizzazione di qualit. 1.4 AGGIORNAMENTO Il formatore, in quanto agente dl cultura, forma innanzi tutto se stesso, si impegna al continuo miglioramento della propria competenza, aggiornandosi sistematicamente sulle innovazioni della disciplina in cui specializzato e sugli sviluppi delle metodologie, degli strumenti, delle conoscenze connesse ai processi di apprendimento degli adulti. 1.5 DIGNIT E DECORO PROFESSIONALE Il comportamento del formatore improntato a dignit e a decoro professionale nell'atteggiamento, nel linguaggio e nell'immagine personale. Il formatore consapevole di rappresentare la famiglia professionale e ne tutela l'immagine. 1.6 RISERVATEZZA Il formatore mantiene il segreto professionale rispetto a tutte le informazioni di carattere riservato di cui venga a conoscenza in ragione del suo ruolo e stato, riguardanti il committente, gli utenti, i formatori, l'organizzazione di formazione e qualunque soggetto che entri nel rapporto professionale. 1.7 CORRETTEZZA Il formatore imposta ogni rapporto professionale al rispetto, alla correttezza, alla lealt, alla trasparenza, all'onest e non approfitta in alcun caso della propria particolare posizione di influenza. 1.8 CONCORRENZA LEALE Il formatore promuove la propria attivit presentando in modo corretto, accurato ed onesto il proprio profilo professionale. Se riveste cariche pubbliche, non se ne avvale a scopo di indebito vantaggio personale. 2. RAPPORTO CON IL COMMITTENTE L'accettazione dell'incarico deve essere preceduta da un'attenta analisi delle richieste dell'organizzazione, che permetta di stabilire le linee-guida che dirigeranno la progettazione di un intervento di qualit, rispondente alle esigenze del contesto, in grado di garantire il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il formatore sviluppa ogni fase dell'intervento sentendosi professionalmente ed eticamente impegnato al raggiungimento degli obiettivi concordati, suggerendo il monitoraggio e la verifica dei risultati. L'offerta formativa definisce obiettivi, contenuti, modalit e destinatari dell'intervento, suggerendo parametri che consentano di valutarne i risultati. 2.1 COMMITTENTI IN CONCORRENZA L'accettazione di incarichi contemporanei in organizzazioni concorrenti subordinata al consenso dei committenti in causa, anticipatamente informati dell'eventualit. 2.2 PROGETTAZIONE In fase di progettazione dell'intervento, la scelta dei contenuti, modelli, metodi deve essere guidata dai criteri utilit e adeguatezza al contesto. Si devono omettere teorie e tecniche controindicate per le peculiarit del contesto organizzativo o per mancanza di specifiche competenze/esperienze da parte degli utenti. 2.3 ATTUAZIONE DELL'INTERVENTO Il formatore si impegna a realizzare il programma nel rispetto dei termini dei tempi e degli orari prestabiliti, a prestare un servizio efficiente ed efficace, a tenere informato il committente nel corso dell'intervento, a concordare sostanziali modifiche nel caso si rivelino opportune. Per favorire l'attivit di monitoraggio, il formatore concorda i possibili indicatori di risultato con committenti e utenti. 2.4 CITAZIONI Il formatore tenuto alla riservatezza rispetto a tutte le informazioni riguardanti l'organizzazione apprese durante l'esercizio della professione; solo previo consenso del committente, egli pu citare contenuti dell'intervento e gli utenti coinvolti. 2.5 COINVOLGIMENTO DEI DESTINATARI Il formatore, ai fini di un corretto processo di motivazione e per elevare la qualit dell'apprendimento, chiede ai committenti di considerare e coinvolgere gli utenti nell'intero processo formativo, motivandone l'importanza. Sostiene quindi tutte le azioni dirette e indirette affinch gli utenti siano informati con anticipo, partecipino in modo rappresentativo all'analisi dei bisogni, e siano attentamente ascoltati in via preliminare, in itinere ed a conclusione delle azioni svolte. 2.6 MODALITA' CONTRATTUALI E COMPENSI Il formatore precisa in dettaglio e preventivamente nell'offerta le componenti di prezzo, specificando i criteri di calcolo, i momenti di maturazione ed i tempi di pagamento. Egli tutela altres se stesso e la categoria, precisando il divieto di duplicare progetti e materiali didattici senza preventivo ed esplicito accordo. Qualora l'intervento formativo sia proposto e/o svolto da un organismo di formazione intermediario, questo precisa che il committente potr in futuro coinvolgere i singoli formatori solo per suo tramite e con iI proprio accordo. Il formatore non deve proporre, accettare o sollecitare forme di compenso, di qualsiasi natura, non pattuite, volte ad influenzare l'assegnazione dell'incarico professionale e le modalit della prestazione. Non deve offrire premi o regali che non siano puramente simbolici. 3. RAPPORTO CON I DESTINATARI DELL'AZIONE FORMATIVA Il formatore imposta il rapporto con gli utenti prestando costante attenzione alle loro esigenze formative, mantenendo un atteggiamento di rispetto, scambio, apertura, arricchimento reciproco, disponibilit e sincero interessamento. 3.1 TRASPARENZA Il formatore ha l'obbligo di informare gli utenti rispetto a obiettivi, contenuti. modalit ed eventuali modifiche dei programma; si impegna altres a riportare al committente le indicazioni raccolte dal gruppo e le proprie osservazioni sull'esperienza formativa, in forma collegiale e anonima. Se sono previsti report nominativi e se la formazione riveste anche funzione valutativa, il formatore informa chiaramente e anticipatamente gli utenti. 3.2 RISERVATEZZA Il formatore mantiene il segreto professionale sulle informazioni dl carattere confidenziale ricevute nella relazione con gli utenti. 3.3 RISPETTO Il formatore rispetta e fa rispettare ogni singolo all'interno del gruppo degli utenti; non opera discriminazioni di sorta, tenendo in considerazione opinioni e credenze anche differenti dal suo sistema di valori. Egli si astiene da commenti personali in assenza degli interessati e non incoraggia pettegolezzi dl qualsiasi natura. 3.4 ATTUAZIONE DELL'INTERVENTO Nella fase operativa d'aula il formatore si impegna, nel rispetto degli obiettivi stabiliti, ad adattare il programma alle specifiche esigenze degli utenti, ad utilizzare linguaggi adeguati alle loro conoscenze e a monitorare sistematicamente il processo di apprendimento, su indicatori concordati con committenti e utenti. 4. RAPPORTO CON I COLLEGHI I rapporti tra formatori sono improntati allo spirito di comune appartenenza alla famiglia professionale, con collaborazione e disponibilit. Nello svolgimento di un comune incarico, il formatore si impegna a condividere le informazioni possedute ed a coordinare il proprio con l'altrui intervento; in genere, si astiene da critiche denigratorie e da forme di concorrenza sleale nei confronti dei colleghi. 4.1 SEGNALAZIONI Le segnalazioni al committente di colleghi pi idonei all'incarico o le indicazioni ai colleghi di potenziali committenti sono da considerarsi gesti di cortesia, salvo espliciti accordi diversi. 4.2 RICONOSCIMENTO DEI CONTRIBUTI INTELLETTUALI Il formatore, nello svolgimento della sua attivit, deve documentare e riconoscere i contributi di autori e colleghi utilizzati pubblicamente, citandone formalmente la fonte e rispettandone le propriet intellettuali e materiali. 5. RAPPORTO CON LE ORGANIZZAZIONI FORMATIVE Sono considerate organizzazioni formative le agenzie, gli studi professionali, le societ, le divisioni specialistiche, gli enti pubblici e privati che svolgono professionalmente attivit di formazione. Trasparenza, seriet, correttezza, onest devono caratterizzare il rapporto tra il singolo formatore e l'organizzazione di formazione. 5.1 DOVERI DELL'ORGANIZZAZIONE FORMATIVA Alla organizzazione formativa spetta il compito di strutturare il progetto formativo, a partire dalla definizione con il committente delle linee generali dell'intervento, dopo adeguata analisi delle sue richieste ed aspettative. La scelta dei formatori addetti alla realizzazione dell'intervento deve essere dettata dalla loro competenza nell'ambito del programma in questione. Al fine di fornire il miglior servizio al committente, l'organizzazione di formazione si preoccupa di trasmettere ai formatori ogni informazione utile allo scopo. Essa cura, inoltre, il coordinamento dei vari formatori qualora l'intervento richieda contributi molteplici. 5.2 ACCORDO FORMALE La collaborazione del singolo formatore con una organizzazione di formazione deve essere disciplinata da accordo formale, atto a stabilire modalit dl cooperazione, compiti e doveri reciproci e relativi compensi. 5.3 CONCORRENZA LEALE Il formatore non pu sollecitare n accettare incarichi diretti da committenti conosciuti tramite un'organizzazione di formazione, senza un esplicito accordo con quest'ultima. 5.4 DIRITTI DI PROPRIETA' Il formatore e l'organizzazione di formazione rispettano reciprocamente la propriet materiale ed intellettuale dei progetti e dei materiali didattici, quali dispense ed esercitazioni, facendone riproduzioni solo se autorizzate.

MANIFESTO PER LO SVILUPPO DELLA FORMAZIONE IN ITALIA


che rappresenta i professionisti impegnati nei processi di apprendimento degli adulti che lavorano nelle organizzazioni e per le organizzazioni, CONSIDERATI: 1. il grave arretramento in Italia della cultura e della ricerca nel settore della formazione degli adulti intesa quale leva fondamentale dello sviluppo economico e sociale del Paese e delle persone che lavorano nell'Europa del XXI secolo; 2. il mancato raggiungimento degli obiettivi sanciti dal Documento di Lisbona del marzo dell'anno 2000 in materia di life long learning, quale apprendimento lungo tutto l'arco della vita; 3. gli scarsi investimenti in formazione realizzati dal proprio sistema imprenditoriale che vedono l'Italia all'ultimo posto, a livello mondiale, fra i paesi industrializzati e al terz'ultimo posto nell'Europa allargata; 4. l'assoluta mancanza di una politica normativa specifica finalizzata ad una defiscalizzazione degli oneri sostenuti per investimenti in formazione; INVITA GLI ORGANI COMPETENTI DI GOVERNO, LE CATEGORIE IMPRENDITORIALI, LE PARTI SOCIALI, LE STRUTTURE BILATERALI, LE ISTITUZIONI FORMATIVE PUBBLICHE E PRIVATE, LE UNIVERSIT, LE STRUTTURE DI CONSULENZA, FORMAZIONE E SVILUPPO INDIVIDUALE ED ORGANIZZATIVO, LE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI, I FORMATORI LIBERI PROFESSIONISTI A IMPEGNARSI, CIASCUNO NELL'AMBITO DEI PROPRI RUOLI, COMPETENZE E RESPONSABILIT, A MOBILITARE TUTTE LE ENERGIE, A INVESTIRE TUTTE LE RISORSE DISPONIBILI AL FINE DI INVERTIRE IN MODO DETERMINANTE E DEFINITIVO QUESTO ORIENTAMENTO NEGATIVO PER L'EVOLUZIONE E LA COMPETITIVITA' DEL NOSTRO PAESE In tal senso l'AIF responsabilmente DICHIARA 1. che nella moderna societ della conoscenza, la formazione continua degli adulti, le competenze, la professionalit, le esigenze d'innovazione rappresentano una necessit fondamentale, prioritaria e irrinunciabile per l'Italia come per tutte le Nazioni europee e del mondo civile; 2. la formazione degli adulti specificatamente: usa metodologie dedicate focalizzate non solo sull'insegnamento ma soprattutto sull'apprendimento degli adulti; si occupa delle dinamiche che intercorrono tra la persona e l'organizzazione; si confronta con obiettivi assegnati, con risultati valutabili, con il senso di utilit percepita e con la motivazione dei singoli ad apprendere; si preoccupa di sviluppare, armonicamente, competenze operative specifiche e personal-professionali, nella prospettiva di acquisizione di competenze pi complesse; valorizza l'esperienza pregressa degli adulti e ne favorisce la riflessione e l'elaborazione da parte delle singole persone. 3. I FORMATORI DEGLI ADULTI sono operatori specializzati che, all'interno di ogni singolo processo formativo, pongono come fattori portanti della loro professionalit: la facilitazione dell'apprendimento, l'analisi delle reali esigenze formative, la progettazione, la docenza e il coordinamento dei percorsi, la verifica dei risultati, la scelta delle metodologie, le relazioni con i soggetti in apprendimento e con i decisori committenti; le dinamiche professionali dei singoli e dei gruppi organizzativi e sanno avvalersi dei contributi di pi discipline; le opportunit offerte dalle diverse metodologie e dalle nuove tecnologie (formazione in gruppo, per la riflessione e l'elaborazione dell'esperienza, ma anche l'e-learning, con modalit blended, e la formazione in aula, fuori dall'aula e a distanza); il riconoscimento delle specificit delle Persone al fine dello sviluppo dell'apprendimento. 4. LA FORMAZIONE DEGLI ADULTI di qualit adeguata ed efficace se: risulta contemporaneamente utile alla persona, all'organizzazione, al mondo del lavoro e alla societ complessiva; moltiplica gli effetti dell'apprendimento spontaneo sul luogo di lavoro; sorretta da metodologie adeguate agli adulti-lavoratori; intenzionale, mirata, esplicita e manifesta negli obiettivi, comprensibile e praticabile nei metodi; non si limita a trasmettere, ma si propone di innovare e generare, particolarmente, solidariet, cooperazione, motivazione, fiducia, speranza, proiezione nel futuro, etica e specificamente orientata ad una gestione efficace, efficiente e trasparente delle risorse economiche, pubbliche o private, disponibili. Considerando che la FORMAZIONE DEDICATA e la FORMAZIONE DI FATTO sono entrambe fondamentali nella societ moderna per l'apprendimento e quindi per la formazione degli adulti, l'AIF SOTTOLINEA come tutte le figure professionali operanti negli ambiti e nei settori formativi intesi in senso lato, quali quelli derivanti dalle nuove tecnologie multimediali e dei nuovi mondi della politica, dell'informazione e delle situazioni sociali e professionali emergenti, devono sempre essere preparate a svolgere esplicitamente, responsabilmente ed efficacemente anche l'aspetto formativo implicito nelle loro attivit. l'AIF RIAFFERMA infine, con forza e convinzione, i valori portanti ai quali ispirata la propria azione: professionalit nei metodi e nei comportamenti; trasparenza nei rapporti con committenti, clienti e partecipanti all'azione formativa; orientamento all'apprendimento; orientamento alla ricerca e all'innovazione riconoscimento professionale e certificazione delle competenze possedute nello svolgimento delle relative attivit; sviluppo della professionalit nei ruoli e delle potenzialit nelle Persone; rispetto dei principi e dei valori professionali e deontologici per una formazione etica, utile ed orientata alla crescita delle Persone, delle Organizzazioni e del Progresso sociale ed economico del Paese.

L'ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI,