You are on page 1of 67

Bilancio Consuntivo

Esercizio 2012

INDICE

PRERMESSA ................................................................................................................................................... p. 2 RELAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA BILANCIO D ESERCIZIO 2012 .................................... p. 4 TAVOLE DI BILANCIO .................................................................................................................................. p. 9 Stato Patrimoniale........................................................................................................................................ p. 9 Conto economico ......................................................................................................................................... p. 11 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO ............................................................................. p. 12 CRITERI DI VALUTAZIONE ......................................................................................................................... p. 12 1. STATO PATRIMONIALE .......................................................................................................................... p. 14 1.1 ATTIVO ................................................................................................................................................ p. 14 1.2 PASSIVO .............................................................................................................................................. p. 26 1.3 CONTI DORDINE ............................................................................................................................. p. 32 2. CONTO ECONOMICO ............................................................................................................................ p. 33 ALLEGATI AL BILANCIO .............................................................................................................................. p. 41 RELAZIONE DEI SINDACI SUL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2012.................................................. p. 43 BILANCIO DI MISSIONE ............................................................................................................................. p. 46 1. Relazione sullattivit svolta ................................................................................................................... p. 46 2. Attivit istituzionale................................................................................................................................. p. 49 ALLEGATI Tabelle erogazioni esercizio 2012 ............................................................................................................ p. II

PREMESSA
Signori consiglieri, il progetto di bilancio relativo allesercizio chiuso al 31 dicembre 2012, che il Consiglio di Amministrazione tenuto a predisporre nel rispetto di quanto previsto dallart. 31 dello Statuto, viene redatto in modo da fornire una chiara rappresentazione dei profili patrimoniali, economici e finanziari dellattivit svolta dalla Fondazione ed una corretta rappresentazione delle forme di investimento del patrimonio, in osservanza delle norme legislative in materia. I Prospetti contabili di bilancio, la Nota integrativa che li accompagna e la Relazione economico finanziaria possono al meglio chiarire tutti gli aspetti della gestione, mentre nel Bilancio di Missione riportata lillustrazione dellattivit istituzionale redatta secondo un modello A CRI elaborato allo scopo di fornire omogeneit di rendicontazione fra tutte le fondazioni. Desidero inoltre illustrare brevemente alcuni fatti che hanno caratterizzato lattivit della Fondazione nel corso dellesercizio chiuso al 31 dicembre 2012. Il 2012 e stato caratterizzato dallindebolimento del ciclo economico mondiale dove, a fronte della componente trainante costituita dalle misure espansive messe in atto dalle politiche economiche dei paesi emergenti ed alla lieve ma positiva accelerazione rilevata negli USA , il persistere della debolezza della domanda finale interna di taluni paesi dellarea UE ha causato una contrazione annuale media dellattivit economica, con indebolimento dei consumi interni e deterioramento del mercato del lavoro. In particolare, per quanto riguarda lItalia, la sensibile contrazione del PIL, aggravata da restrittive politiche di bilancio con conseguenti effetti sui consumi delle famiglie ed il timore di eventi imponderabili che avrebbero potuto comportare ulteriori ricadute negative sulla nostra economia, ha determinato una caduta degli investimenti con un impoverimento generale del paese che ha portato, per la prima volta nel dopoguerra, ad un susseguirsi di due fatti recessivi in un breve lasso di tempo . Tale situazione, accompagnata da una diminuzione dei trasferimenti centrali, si inevitabilmente riflessa a livello locale con conseguente notevole incremento delle richieste di contributo su progetti presentati sia da enti ed istituzioni pubbliche e private locali finalizzati, oltrech al sostegno di iniziative volte allo sviluppo del territorio, alla dotazione minimale di attrezzature didattiche, sanitarie ed assistenziali e di sostegno alle nuove povert. A tutto questo si sono aggiunti gli interventi in favore delle popolazioni alluvionate dei territori della Lunigiana, messi in atto dalla Fondazione sia mediante sostegno diretto di progetti, sia con laccollo degli interessi su finanziamenti erogati dalla Cassa di Risparmio di Carrara Spa in favore di persone private e piccole attivit commerciali danneggiate dagli stessi eventi. E doveroso citare in questo contesto il consistente contributo offerto da un nutrito gruppo di altre fondazioni bancarie a sostegno di progetti su danni sofferti dagli enti locali sia della Lunigiana che della Provincia di La Spezia. In questo scenario non facile laccorta strategia di investimento adottata dalla Fondazione, accompagnata dalle condizioni di mercato che hanno favorito movimentazioni tattiche degli attivi di portafoglio, hanno consentito di aggiornare positivamente gli obiettivi che ci eravamo prudenzialmente dati nel documento programmatico previsionale, oltre a poter proporre una prudenziale e consistente ricostituzione dei Fondi per l attivit istituzionale. La Fondazione ha potuto quindi continuare nella sua opera finalizzata a mantenere il proprio ruolo di sostegno ai bisogni del territorio, non trascurando la massima attenzione rivolta alla conservazione ed allincremento del proprio patrimonio nel medio termine. Le risultanze di tale attivit vengono descritte nel rendiconto delle erogazioni effettuate operando sia attraverso progetti propri di notevole rilievo culturale e sociale, sia con il sostegno a progetti ed iniziative promossi da soggetti terzi. Da sottolineare ancora una volta, fra i progetti della Fondazione, il notevole successo di presenze e di critica della settima edizione del Festival con vivere dal tema Mediterraneo. Popoli e culture che ha proposto alla cittadinanza, la quale ha risposto numerosa, momenti di elevata valenza culturale ed ha potuto contare sulla partecipazione finanziaria, oltre a quella importante della conferitaria, di una significativa presenza di sponsor privati. Ci auguriamo che questa collaborazione continui ed offra motivi di crescita anche per il futuro. Si completato il trasferimento degli uffici della Fondazione nella nuova sede di Palazzo Binelli, che anche questanno ha ospitato importanti manifestazioni culturali a partire dalla mostra Il tempo di Elisa attuata col concorso dellAccademia di Belle Arti, allesposizione di alcune opere relative alla manifestazione Carrara Marble Weeks ed alla mostre di pittura e scultura di rinomati artisti legati al territorio.
2

A livello di sistema, nellanno 2012 da ricordare il 22 Congresso Nazionale dellACRI, della quale ricorrevano i cento anni dalla fondazione, tenuto nel mese di giugno a Palermo, la cui Mozione Finale, nellassumere qualificanti impegni istituzionali per il prossimo triennio, ha voluto for temente confermare la natura ed il ruolo delle Fondazioni Bancarie. Da citare ancora lapprovazione, da parte dellAssemblea ACRI dellaprile 2012, della Carta delle Fondazioni, documento di autoregolamentazione che, frutto di un lungo e laborioso percorso fortemente partecipato e condiviso , vuole esplicitare principi e criteri virtuosi di comportamento nei tre ambiti principali che scandiscono la vita delle fondazioni: la governance, lattivit istituzionale e la gestione del patrimonio. A questo proposito occorre rimarcare come il nuovo Comitato di Indirizzo, gi al momento del suo insediamento, si sia assunto limpegno di adeguare il vigente Statuto della Fondazione a tale documento facendo nostri i fondamentali principi che la Carta contiene. Voglio infine esprimere il pi vivo ringraziamento per la attenta e stimolante opera svolta dal Consiglio ed ai signori membri del Comitato di Indirizzo confermati o cessati dal mandato nellottobre 2012, ai nuovi componenti di tale organo auguro buon lavor o nella certezza di una sempre pi fattiva collaborazione. Un sentito apprezzamento rivolgo anche al Segretario Generale ed alla struttura tutta per le doti di professionalit evidenziate nello svolgimento delle attivit della Fondazione. Carrara, 27 Marzo 2013 IL PRESIDENTE Avv. Alberto Pincione

RELAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA


Al 31/12/2012 il patrimonio finanziario della Fondazione risulta composto nel modo seguente:
Scomposizione del portafoglio
2012 Attivit finanziarie Immobilizzazioni Finanziarie Partecipazioni strategiche Titoli di debito immobilizzati Altri titoli Strumenti finanziari non immobilizzati Titoli di debito quotati Parti di investimento collettivo del risparmio Polizze di capitalizzazione Disponibilit liquide TOTALE Mln di Euro 118,4 72,5 34,5
11,4

2011 Quote 77,7% 47,6% 22,6% 7,5% 19,9% 3,1% 1,9% 14,9% 2,4% 100,0% Mln di Euro 111,2 71,3 39,0
0,9

Quote 73,9% 47,4% 25,9% 0,6% 25,7% 2,0% 9,4% 14,4% 0,4% 100,0%

30,3 4,7 2,9 22,7 3,7 152,4

38,7 3,0 14,1 21,6 0,6 150,5

Lattivo finanziario investito registra complessivamente un incremento di circa 2 milioni di euro rispetto al 31/12/2011. Le immobilizzazioni finanziarie sono aumentate di circa 7,2 milioni di euro in seguito alla scelta della Fondazione di collocarvi gli strumenti di risparmio gestito a distribuzione di proventi sottoscritti nel corso del 2012. Al contrario (nonostante lincremento di 1,7 milioni di euro, registrato dai titoli di debito quotati) gli strumenti finanziari non immobilizzati risultano diminuiti di circa 8 milioni di euro per la vendita dellobbligazione strutturata di JPM conclusasi nel mese di gennaio 2012. Nelle disponibilit liquide, dove sono state temporaneamente allocate risorse in attesa di reinvestimento, si registrato un incremento di 3,1 milioni di euro. SCENARIO MACROECONOMICO Il 2012 stato caratterizzato da un indebolimento del ciclo economico mondiale. Le economie emergenti, ancora una volta, hanno costituito la componente trainante delleco nomia internazionale grazie agli effetti delle misure espansive di politica economica messe in atto. In media il Pil mondiale del 2012 cresciuto intorno al 3% rispetto al 4% dellanno precedente. In questo contesto sono rimasti contenuti i prezzi delle materie prime, nonostante il rialzo degli stessi registrato nella seconda met dellanno, grazie allatteggiamento pi espansivo dei policy makers dopo larretramento forte e generalizzato dei mesi precedenti Gli effetti del rincaro registrati nella seconda met del 2012 non si sono ancora interamente trasferiti sui prezzi al consumo; ci nonostante, altri fattori, tra i quali la maggiore tassazione indiretta e il deprezzamento delleuro, hanno contribuito a mantenere su livelli relativamente elevati (in relazione al ciclo) i tassi di inflazione nellarea Uem. Analizziamo le differenti aree geografiche. Negli Usa, il Pil reale per lintero 2012 cresciuto del 2,2%, in lieve accelerazione dall1,8% del 2011, grazie principalmente ad un miglioramento del mercato immobiliare. Alcuni fattori di incertezza (ridotta ma non annullata dopo laccordo raggiunto in extremis per evitare il baratro fiscale (fiscal cliff)) come quello legato alla futura intonazione della politica di bilancio e ai suoi effetti restrittivi, hanno invece costituito un freno allattivit di investimento delle imprese, alla domanda di lavoro e quindi ai consumi. NellUem, la maggior debolezza della domanda finale interna ha causato una contrazione annuale media dellattivit economica pari allo 0,5%, rispetto alla crescita dell1,5% registrata nel 2011. Lindebolimento dei consumi stato alimentato dalle politiche di bilancio restrittive e dal deterioramento del mercato del lavoro; leccesso di capacit produttiva, il clima di incertezza e , in alcuni Paesi, gli elevati costi di finanziamento hanno influenzato negativamente gli investimenti delle imprese. Le esportazioni nette hanno invece continuato a sostenere lattivit economica,
4

compensando lindebolimento della componente interna. Allinterno dellarea euro nel corso dellanno si accentuato il gap tra il ciclo economico dei Paesi core e quello dei Paesi periferici, gi osservato a partire dal 2010, con linizio della crisi del debito sovrano. LItalia e la Spagna, pi esposte alle tensioni sui mercati finanziari e impegnate in programmi di riequilibrio dei conti pubblici, hanno visto, nel 2012, proseguire la fase recessiva iniziata nel 2011 (con tassi di variazione del Pil rispettivamente di -2,2% e -1,4% in media danno). Per quanto riguarda lItalia, il Pil ha registrato nel 2012 una sensibile contrazione portando la ricchezza nazionale sotto il livello minimo toccato durante la fase pi acuta della recessione (secondo trimestre del 2009), annullando completamente il modesto recupero del biennio 2010-11. La forte caduta del Pil italiano stata aggravata dal timore di eventi imponderabili con ricadute sulla nostra economia, che ha determinato un calo degli investimenti (superiore all11%) spiegabile anche in relazione agli interventi della politica di bilancio e dei loro effetti sui consumi delle famiglie. Il Giappone, oltre a risentire della disputa territoriale con la Cina, ha dovuto fare i conti con una forte contrazione delle esportazioni, causata dal calo della domanda proveniente dai mercati esteri e dallapprezzamento dello yen. Da qui la necessit di indebolire la valuta che il nuovo Governo e la Banca Centrale stanno perseguendo in modo determinato. Tuttavia nel quarto trimestre si verificato un sensibile incremento dellattivit economica. Sebbene la dinamica dellattivit economica internazionale sia rimasta debole anche nei mesi finali dello scorso anno, diversi indicatori prospettano segnali di stabilizzazione. In molti Paesi la crescita continuer ad essere condizionata dai processi di aggiustamento degli squilibri, ma la lieve accelerazione della crescita dei Paesi emergenti dovrebbe, in generale, compensare il rallentamento dei Paesi avanzati, determinando un tasso di crescita del Pil mondiale superiore al 3%. Nel prossimo biennio si prospetta anche un miglioramento del ciclo economico delle economie mature. Nella prima parte del 2012 i mercati finanziari hanno sperimentato il momento di maggior tensione, intensificata dai timori di una rottura delleuro sui mercati europei. Le incertezze sulla sostenibilit del debito pubblico in Spagna ed il clima di instabilit politica maturato in Grecia hanno, infatti, riproposto il tema della sostenibilit dellUnione Europea e della moneta unica. Questi eventi, associati al deterioramento delle aspettative di crescita internazionale, hanno alimentato un incremento degli spread rispetto al Bund dei titoli pubblici dei Paesi ritenuti pi a rischio, ponendo nuovamente lattenzione sulla sostenibilit degli elevati debiti pubblici dei paesi pi esposti. Gli effetti di questa situazione si sono propagati anche ai mercati azionari dellUem e in Italia si sono riflessi particolarmente sul settore bancario. A partire dai mesi estivi del 2012 sono stati messi in atto diversi interventi con lo scopo di diradare nel tempo le incertezze sulla sostenibilit dei debiti dellarea Uem, che hanno attenuato le tensioni sui mercati finanziari. Le decisioni assunte dal Consiglio Europeo e le dichiarazioni del Presidente della Bce, seguite dallannuncio formale di un piano di interventi per riassorbire le distorsioni sui mercati obbligazionari dellUem (con lobiettivo di spezzare in modo strutturale il contagio tra crisi del debito e crisi bancarie) hanno invertito la tendenza di percezione del rischio sui mercati finanziari dellUem. Le quotazioni, infatti, hanno ripreso vitalit riassorbendo in parte gli eccessi di pessimismo che avevano caratterizzato la prima parte del 2012. A settembre i programmi di intervento della Bce si sono concretizzati mediante una strategia di acquisti di titoli sovrani (Outright Monetary Transactions Program, OMT) che prevede la sottoscrizione di titoli sul mercato secondario per importi illimitati, ma subordinati ad una richiesta di assistenza allEfsf/Esm con un piano concordato di aggiustamenti macroeconomici. Il progetto della Bce prevede anche di centralizzare la vigilanza bancaria europea, attraverso un meccanismo di Unione Bancaria Europea, tuttora in fase di definizione. Levoluzione positiva della situazione finanziaria europea dellultima parte dellanno, associata alla riduzione delle incertezze sulle prospettive di ripresa economica internazionale, ha fornito una ulteriore spinta alla fase di rialzo dei corsi azionari, trainati soprattutto dal settore bancario. La ripresa stata pi contenuta per il mercato americano, penalizzato dalle incertezze inerenti le elezioni presidenziali e le modalit di risoluzione del fiscal cliff. Lattenuazione delle dinamiche di flight-to-quality e il contestuale ritorno da parte degli investitori allattrazione per il rischio hanno via via favorito la domanda di strumenti finanziari che offrono un rendimento pi elevato (search for yield). I titoli corporate hanno beneficiato in modo particolare di questo processo, con un rialzo dei prezzi generalizzato.

STRATEGIA DI INVESTIMENTO ADOTTATA Nel corso di tutto lanno con il presentarsi di numerose incertezze nello scenario macroeconomico, la Fondazione ha adottato una strategia gestionale caratterizzata da un approccio prudenziale, basato su un attento monitoraggio dei rischi e volto a coniugare esigenze di breve periodo con la crescita del patrimonio in termini reali nel medio-lungo termine. A tal fine, stata riconfermata la gestione del portafoglio incentrata sulla compresenza di due componenti strategiche: il portafoglio Core, avente la funzione di fornire i proventi necessari allo svolgimento dellattivit istituzionale annuale, e il portafoglio Satellite, che ha la facolt di accrescere il capitale in un orizzonte temporale di lungo periodo. Il portafoglio Core stato riclassificato in quattro macro-comparti: due rappresentati da titoli bancari obbligazionari e azionari, generalmente immobilizzati, e strumenti di liquidit (gestiti direttamente dalla Fondazione) e due di matrice prevalentemente finanziaria e assicurativa, in grado di massimizzare la probabilit di rendimenti positivi e stabili nel tempo. La componente Satellite, investita in prodotti del risparmio gestito, caratterizzata da una maggiore direzionalit con i mercati finanziari e viene amministrata in termini di rischiosit aggiunta al portafoglio finanziario. Tuttavia, linserimento di tali prodotti in portafoglio - sempre nel rispetto dei limiti gi fissati del 15% - stato effettuato con la sottoscrizione di fondi con classi a distribuzione di proventi. In questo modo la Fondazione ha potuto immobilizzare in bilancio i suddetti fondi al costo di acquisto e al contempo stabilizzare i rendimenti annuali, garantiti da un regolare flusso di cassa in grado di neutralizzare i movimenti di mercato dei prezzi. Al completamento della strategia ha contribuito la movimentazione tattica degli attivi di portafoglio, volta non solo a cogliere le opportunit che si sono presentate sui mercati finanziari, ma anche a diversificare quanto pi possibile i fattori di rischio. In tale direzione la Fondazione a inizio 2012, beneficiando delle favorevoli condizioni di mercato, ha deciso di procedere con la dismissione dellobbligazione strutturata JPM per un valore nominale di 11 milioni di euro, al prezzo di euro 94,9, (corrispondente a 10,439 milioni di euro) dettata dal fatto che fino alla scadenza (aprile 2014) il titolo non avrebbe pagato alcuna cedola. La somma derivante dalla vendita stata reinvestita in un pacchetto di titoli obbligazionari composto in parti uguali da emissioni governative, corporate e di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., con un rendimento medio annuo soddisfacente. Gi nel mese di febbraio, le favorevoli condizioni di mercato hanno permesso di negoziare alcuni dei titoli sopra citati realizzando plusvalenze tali da recuperare la minusvalenza registrata con il precedente disinvestimento. Questa attivit proseguita per tutto il corso dellanno ed ha rappresentato un elemento centrale della strategia operativa della Fondazione, consentendo di ottenere risultati positivi rilevabili in bilancio. In particolare le maggiori movimentazioni tattiche di portafoglio sono state effettuate sfruttando la volatilit offerta dal mercato obbligazionario governativo italiano, caratterizzato da un forte incremento del rischio di credito nella prima parte dellanno. Con lobiettivo di accrescerne la diversificazione sia a livello geografico che settoriale, in marzo stato incrementato il portafoglio Satellite per 9 milioni di euro complessivi, attraverso la sottoscrizione di Sicav azionarie e obbligazionarie le cui caratteristiche sono illustrate nella nota integrativa. Con il duplice scopo di coprire una componente di patrimonio dal rischio di inflazione e di beneficiare della convenienza in termini di redditivit che tale classe di attivit offriva rispetto ai titoli nominali, nel corso dellanno sono state sottoscritte due emissioni di BPT Italia, legate allinflazione italiana, per complessivi 5,5 milioni di euro. Nel mese di giugno stato possibile realizzare un incremento della redditivit attraverso unoperazione di Reverse Repo della durata di sei mesi su un paniere di obbligazioni governative detenute dalla Fondazione (pari ad un controvalore nominale di 10,5 milioni di euro) ed il contestuale impiego della liquidit finanziata in un deposito vincolato presso Banca Aletti S.p.A. la cui remunerazione risultava nettamente superiore al costo di finanziamento. Il guadagno netto per la Fondazione risultato pari al differenziale tra la remunerazione della liquidit investita (al tasso del 5% lordo annuo) e il costo del finanziamento (al tasso dell1,15% annuo) per un totale di circa 110 mila euro. A causa di risultati non sempre soddisfacenti, la Fondazione ha deciso di procedere alla vendita della Sicav Lemanik All-Star, da effettuarsi in diverse tranche, in modo da consentire al gestore di liquidare gradualmente gli asset del fondo di cui la Fondazione deteneva la quota prevalente. Beneficiando dellottima performance della Sicav obbligazionaria di Pimco, dovuta anche al significativo apprezzamento del dollaro, in agosto stato dismesso tale comparto con la realizzazione di una significativa plusvalenza. La somma rinveniente dalloperazione, unitamente a parte dellammontare dismesso dalla Sicav di Lemanik, stata reinvestita rispettivamente per 1,5
6

milioni di euro nel comparto obbligazionario High Yield, con rischio di cambio coperto, della Sicav gestita da Aviva e nel comparto obbligazionario convertibile della Sicav gestita da Schroders. Per la polizza assicurativa di Lombard la Fondazione ha richiesto la sostituzione del gestore delegato, divenuto operativo a partire dal mese di agosto. LA REDDITIVITA DEL PORTAFOGLIO FINANZIARIO Il rendimento finanziario del portafoglio complessivo stato positivo e pari al 3,7% circa del patrimonio medio calcolato sui valori di bilancio. Si considerano i dividendi delle partecipazioni al lordo delle imposte ed i restanti proventi al netto della ritenuta fiscale. Di seguito vengono analizzate nello specifico le singole voci dei proventi finanziari. a) Le partecipazioni strategiche Il dividendo della partecipazione bancaria nella Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. stato pari a circa 465 mila euro, in linea con quanto incassato nel 2011. In termini percentuali la redditivit della banca si attesta al 6% circa del valore della partecipazione iscritta in bilancio. La Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. ha distribuito un dividendo pari a 106 mila euro, corrispondente ad un rendimento lordo del 10,6%, inferiore a quello dello scorso anno (pari al 20%). La partecipazione in Intesa Sanpaolo S.p.A. ha distribuito un dividendo unitario di 0,05 euro per azione, pari a complessivi 157 mila euro lordi. La redditivit della partecipazione, pari all1% sul valore di bilancio, risulta inferiore a quella del 2011 calcolata pari all 1,6%. La partecipazione in Unicredit S.p.A., incrementata in seguito allaumento di capitale sottoscritto dalla Fondazione nel corso dellanno, non ha generato proventi, ma ha permesso di ridurre il valore unitario di carico delle azioni possedute. Infine, la partecipazione in Banca Carige S.p.A. ha distribuito lo stesso dividendo dellanno precedente, pari a 1,02 milioni di euro, corrispondente al 3,2% lordo. b) I titoli obbligazionari I titoli obbligazionari presenti in portafoglio al 31 dicembre 2012 sono costituiti prevalentemente da emissioni governative scaglionate su differenti scadenze, da unobbligazione subordinata e da una strutturata emesse entrambe da Banca Carige S.p.A. Al 31 dicembre gli interessi cedolari netti complessivi generati dai suddetti titoli ammontano a circa 910 mila euro. Di tali titoli solamente tre BTP - rispettivamente con scadenze 2021, 2023 e 2025 sono stati iscritti nellattivo non immobilizzato e valutati al 31/12/2012. Le dinamiche di mercato hanno determinato un incremento del prezzo di tali titoli, permettendo di contabilizzare un guadagno, al netto della ritenuta, di 226,7 mila euro, pari ad un rendimento lordo di circa il 5,6%. Il titolo subordinato Lower Tier a tasso variabile emesso da Banca Carige S.p.A. (immobilizzato in bilancio dal 2008) ha pagato cedole trimestrali che hanno garantito una redditivit lorda dellinvestimento del 2,81%. Il flusso di reddito netto dellobbligazione CSM 2005 - 2015 emessa da Banca Carige S.p.A. (sottoscritta nellottobre 2005) stato pari a circa 242 mila euro, corrispondente ad un rendimento cedolare lordo del 2,05%. c) Altri strumenti finanziari Gli strumenti gestiti hanno in larga parte beneficiato dellandamento positivo registrato sui mercati finanziari nel corso del 2012. In un simile contesto la polizza di Lombard da inizio anno ha messo a segno un rendimento positivo pari a +5,33%. Dalla data di sottoscrizione (gennaio 2009) al 31 dicembre 2012 la performance ha registrato una variazione positiva pari al +3,6%. La performance della Sicav Lemanik All Stars (oggetto di graduale dismissione ancora in atto) risultata comunque positiva e pari al 2,8%; dalla vendita della stessa inoltre derivata una plusvalenza contabile lorda pari a circa 132 mila euro Analizzando gli strumenti del risparmio gestito presenti nel portafoglio Satellite emergono le seguenti performances: comparto obbligazionario globale Templeton - rendimento del 9,72%, superiore al benchmark del 5,66%; comparto obbligazionario corporate di Raiffeisen - rendimento pari a +5,61% contro un benchmark che sullo stesso periodo ha realizzato un rendimento del 6,62%;
7

comparto obbligazionario High Yield di Aviva - rendimento del +2,55%, al di sotto del benchmark di circa l1%; comparto obbligazionario convertibile di Schroders - rendimento pari a +1,69%, in linea con il benchmark; comparto azionario DWS - rendimento dalla sottoscrizione del 3,18% con una sottoperformance rispetto al benchmark di -1,24%; comparto azionario Parvest - rendimento del +8,53% con una sovraperformance rispetto al benchmark dell1,75%. I dati sopra riportati tengono conto sia dei dividendi distribuiti che delle variazioni dei prezzi. LEVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE ECONOMICA E FINANZIARIA A continuazione della politica che ha caratterizzato loperativit dello scorso esercizio , anche nel 2013 il portafoglio finanziario stato oggetto di una serie di importanti movimentazioni. In particolare, ad inizio anno, sono stati venduti i tre BTP con scadenze 2021, 2023 e 2025 (strumenti non immobilizzati), approfittando del rialzo delle quotazioni e cercando di alleggerire lesposizione e la duration sui titoli di stato italiani soggetti ad una possibile volatilit derivabile dalle elezioni governative di febbraio. La liquidit generata dalla vendita dei BTP e dalla dismissione del fondo Lemanik, completata nel mese di marzo, stata impiegata per incrementare il peso delle Sicav specializzate sui mercati obbligazionari High Yield, convertibili, azionari Europa e globale e per sottoscrivere nuovi comparti di Sicav specializzate sui mercati emergenti (Sicav obbligazionaria gestita da Pimco per 1 milione di euro e Sicav azionaria gestita da Aberdeen per 500 mila euro). Dopo opportune valutazioni la Fondazione ha deciso di aderire al processo di conversione delle azioni privilegiate della Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. in azioni ordinarie (che dovrebbe avvenire il 1 aprile 2013), secondo i termini di conversione definiti da CDP S.p.A. e tenuto conto di quanto finora convenuto in sede Acri che sta svolgendo unattivit di raccordo tra le Fondazioni azioniste. Per questa operazione che consentirebbe alla Fondazione di detenere una partecipazione in CDP S.p.A. di n. 57.174 azioni ordinarie (corrispondente allo 0,104% del capitale sociale) si stima un impegno di circa 741 mila euro. Lobiettivo di realizzare i massimi profitti, attraverso una gestione molto attiva del portafoglio, ispirer, anche nei prossimi mesi, le strategie operative della Fondazione che terr conto, come sempre, dellevoluzione dei mercati finanziari.

TAVOLE DI BILANCIO
Stato Patrimoniale
ATTIVO 1 Immobilizzazioni materiali e immateriali a) beni immobili b) beni mobili d'arte c) beni mobili strumentali d) altri beni 2 Immobilizzazioni finanziarie a) partecipazioni in societ strumentali di cui: 31/12/2012 7.506.486,88 248.789,28 842.496,18 8.597.772,34 31/12/2011 7.583.261,99 170.876,28 962.199,86 1.566,00 20.000,00 8.717.904,13

20.000,00 48.862.049,86

94.853.789,75

111.174.332,07

- partecipazioni di controllo
di cui:

20.000,00

20.000,00
71.300.518,99

b) altre partecipazioni

c) titoli di debito d) altri titoli

- partecipazioni di controllo

34.492.667,45 11.479.072,44 30.271.854,84 7.574.000,00

38.963.813,08 890.000,00 38.709.012,26 17.060.666,92

3 Strumenti finanziari non immobilizzati a) strum. finanz. affidati in gestione patrimon. Individ. b) strumenti finanziari quotati di cui:

c) strumenti finanziari non quotati di cui:

- titoli di debito - titoli di capitale - parti di organ. di investim. collettivo del risparmio - titoli di debito - titoli di capitale - parti di organ.di investim.collettivo del risparmio - polizze di capitalizzazione

4.668.200,00
22.697.854,84

2.995.650,00 14.065.016,92
21.648.345,34

2.905.800,00

22.697.854,84
228.068,76 228.068,76 3.740.687,56 206.803,30

21.648.345,34
191.808,34 171.774,47 627.818,33 208.095,84 159.628.970,97

4 Crediti di cui:

- esigibili entro lesercizio successivo

5 Disponibilit liquide 7 Ratei e risconti attivi Totale dellattivo

137.898.976,55

Stato Patrimoniale
PASSIVO 1 Patrimonio netto: a) fondo di dotazione b) riserva da donazioni c) riserva da rivalutazioni e plusvalenze d) riserva obbligatoria e) riserva per l'integrit del patrimonio f) avanzi (disavanzi) portati a nuovo g) avanzo (disavanzo) residuo 2 Fondi per l'attivit d'istituto a) fondo di stabilizzazione delle erogazioni b) fondi per le erogazioni nei settori rilevanti c) fondi per le erogazioni negli altri settori statutari d) altri fondi di cui : 31/12/2012 60.736.718,10 16.750,00 58.289.342,67 7.841.899,82 4.917.603,82 3.028,85 2.061.164,75 403.123,89 2.464.288,64 946.423,65 0 0 406.913,75 1.353.337,40 131.805.343,26 31/12/2011 60.736.718,10 16.750,00 81.908.141,55 7.030.356,53 4.613.275,09 154.305.241,27

fondo realizzazione Progetto Sud fondo dotazione patrimoniale Fondazione per il Sud fondo di riserva ex Accordo Nazionale 23/06/2010 Fondo nazionale iniziative comuni

366.043,99 28.254,37 8.825,53


185.061,85

0 366.043,99
40.869,76

3 Fondi per rischi e oneri di cui:

202.721,50

- fondo crediti d'imposta - fondo oneri da liquidare - fondo rischi futuri

185.061,85
14.405,78 1.373.447,72 176.472,04 1.549.919,76

0 2.721,50 200.000,00
12.920,90 1.691.855,36 169.049,11 1.860.904,47

4 Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato 5 Erogazioni deliberate: a) nei settori rilevanti b) negli altri settori statutari 6 Fondo per il volontariato 7 Debiti di cui:

193.985,50 1.685.265,92 451.414,26 705,84 137.898.976,55 356.404,51

187.986,40 1.705.859,03

- esigibili entro l'esercizio successivo

8 Ratei e risconti passivi Totale del passivo

159.628.970,97

CONTI DORDINE Beni di terzi di cui:

31/12/2012 15.300.000,00 15.300.000,00 100.023.581,44 100.023.581,44 6.970.685,09 53.235,09 6.917.450,00 122.294.266,53

31/12/2011 16.800.000,00 16.800.000,00 102.625.647,45 102.625.647,45 7.010.000,00

- opere scultoree in gesso


Beni presso terzi di cui:

- titoli a custodia presso terzi


Garanzie e Impegni Garanzie prestate Impegni di erogazione Impegni su titoli Impegni di sottoscrizione Totale conti dordine

7.010.000,00 126.435.647,45

10

Conto Economico
31/12/2012 2 Dividendi e proventi assimilati a) da societ strumentali b) da altre immobilizzazioni finanziarie c) da strumenti finanziari non immobilizzati Interessi e proventi assimilati a) da immobilizzazioni finanziarie b) da strumenti finanziari non immobilizzati c) da crediti e disponibilit liquide d) da polizze di capitalizzazione Rivalutazione (svalut.) netta di strum.finanz. non imm. Risultato negoziazione di strum. finanz. non immobiliz. Rivalutazione (svalut.) netta di strum.finanz. imm. Oneri: a) compensi e rimborsi spese organi statutari b) per il personale di cui: c) per consulenti e collaboratori d) per servizi di gestione del patrimonio e) interessi passivi ed altri oneri finanziari f) commissioni di negoziazione g) ammortamenti h) accantonamenti i) altri oneri 11 Proventi straordinari 12 Oneri straordinari 13 Imposte Avanzo (disavanzo) desercizio 14 Accantonamento alla riserva obbligatoria 15 Erogazioni deliberate in corso desercizio: a) nei settori rilevanti b) negli altri settori statutari 16 Accantonamento al fondo per il volontariato 17 Accantonamenti ai fondi per l'attivit d'istituto a) al fondo di stabilizzaz. delle erogazioni b) ai fondi per le erogaz. nei settori rilevanti c) ai fondi per le erogaz. altri settori statutari d) agli altri fondi: 18 Accantonamento riserva per l'integrit del patrimonio Avanzo (disavanzo) residuo (825.000,00) (8.825,53) (304.328,73) 3.028,85 (92.102,05) 0 (1.796.945,80) (199.838,49) (372.955,85) (112.944,69) (23.695,64) (53.816,52) (69.443,19) (29.100,59) (280.396,37) (406.456,75) 23.908.481,60 (566.994,56) (23.523,00) 4.057.716,46 (811.543,29) (1.996.784,29) (268.815,02) (113.920,16) 2.003.606,66 1.974.606,66 29.000,00 687.320,80 222.814,94 161.436,58 1.071.572,32 2.017.401,70 111.356,42 786.371,79 172.952,12 21.175,01 12.105,47 992.604,39 31/12/2011 2.128.758,12

4 5 6 10

1.204.469,99 1.427.711,93 (23.618.798,88) (1.348.809,60) (350.178,65) (84.570,69) (26.427,27) (52.122,31) (30.593,40) (4.508,52) (158.397,61) (408.390,71)

(1.788.714,81) 240.439,34

(1.115.189,16)

- per la gestione del patrimonio

179.148,30 (536,52) (22.496,00) 614.013,66 (122.802,73) (382.735,18)

(108.205,77) (833.825,53)

(16.373,70) 0

11

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO

Il presente bilancio stato predisposto nel rispetto dello Statuto ed in conformit alla vigente normativa in materia di Fondazioni osservando, come disciplinato dal D.lgs. n.153 del 17 maggio 1999 (art. 9 comma 2), le disposizioni degli articoli dal 2421 al 2435 del codice civile. Per la redazione sono state rispettate le indicazioni del Ministero del Tesoro e della Programmazione Economica, fornite nellAtto di Indirizzo del 19/04/2001 e successive integrazioni. Tale provvedimento, emanato in via transitoria per il bilancio chiuso il 31/12/2000, stato considerato valido anche per lesercizio in esame in attesa del perfezionamento del Regolamento ex art. 9 comma 5 del succitato decreto. Per gli accantonamenti alla Riserva Obbligatoria e alla Riserva per lIntegrit del Patrimonio, si tenuto conto delle misure definite dal Direttore Generale del Dipartimento del Tesoro del Ministero dellEconomia e delle Finanze con decreto del 25/03/2013. Nelle rilevazioni contabili sono stati osservati i principi di prudenza, competenza e, ove possibile, di prevalenza della sostanza sulla forma, al fine di fornire una rappresentazione veritiera e corretta della situazione economica e finanziaria e di garantire, soprattutto, la conservazione del valore del patrimonio della Fondazione. I dati esposti negli schemi di bilancio sono comparabili con quelli dellesercizio precedente. La Nota Integrativa analizza nel dettaglio il contenuto delle poste che compongono lo Stato Patrimoniale e il Conto Economico, fornendo tutti i dati previsti dalla normativa vigente e le informazioni complementari ritenute necessarie.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Di seguito vengo esplicitati i criteri di valutazione adottati nella formazione del bilancio al 31/12/2012, che non sono sostanzialmente mutati rispetto allesercizio precedente: Immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali vengono registrate al costo storico di acquisizione, comprensivo degli oneri di diretta imputazione e maggiorato da eventuali spese incrementative. In bilancio sono rappresentate al netto degli ammortamenti, sistematicamente calcolati sulla base di aliquote rappresentative della loro residua possibilit di utilizzazione. Fanno eccezione le immobilizzazioni di modesta entit che, con lammortamento fisso, vengono imputate totalmente a carico dellesercizio. La procedura inizia con l entrata in funzione del bene e termina con la sua cessione o con il suo completo ammortamento. I beni di valore artistico non vengono ammortizzati. Immobilizzazioni immateriali Le immobilizzazioni immateriali sono iscritte al costo di acquisto, comprensivo degli oneri accessori, e sistematicamente ammortizzate, in via diretta, per il periodo della prevista utilit futura. Dividendi I dividendi azionari sono di competenza dellesercizio nel corso del quale viene deliberata la loro distribuzione. Partecipazioni Le partecipazioni sono iscritte in bilancio al costo di acquisto o di sottoscrizione e sono valutate secondo il metodo del costo rettificato. Esso consente di mantenere la valutazione al costo, anche se superiore al valore di mercato, fino a che non si presentino perdite con carattere di durevolezza. In tal caso si effettuano svalutazioni con abbattimento diretto del valore della partecipazione, che deve essere ripristinato, negli esercizi successivi, al venir meno delle cause della rettifica. Titoli di debito I titoli di debito immobilizzati in portafoglio sono esposti in bilancio al costo di acquisizione e valutati, data la natura permanente dellinvestimento, con il metodo del costo rettificato in analogia con le partecipazioni. Per i titoli di debito non immobilizzati le rimanenze vengono determinate con il metodo del costo medio ponderato e valutate utilizzando i seguenti criteri:
12

- del valore di mercato, rappresentato dalla media aritmetica delle quotazioni rilevate nellultimo mese dellanno, per i titoli quotati; - del minor valore tra costo di acquisto e valore di realizzazione (ottenuto dal confronto con titoli similari quotati), per i titoli non quotati. Il costo originario dei titoli viene ripristinato qualora vengano meno i motivi della svalutazione. Altri strumenti finanziari non immobilizzati Per gli strumenti finanziari quotati e non immobilizzati, affidati in gestione patrimoniale individuale a soggetti abilitati, si provvede alla registrazione di scritture riepilogative di chiusura (con riferimento data di fine esercizio/revoca mandato) e si procede alla valutazione, in base al valore di mercato di fine anno/data revoca mandato, secondo i parametri contrattualmente stabiliti con i relativi gestori. In particolare i titoli componenti le gestioni patrimoniali sono riportati ai valori di mercato indicati nei prospetti riepilogativi, messi a disposizione dai singoli gestori, secondo la normativa vigente. I fondi comuni di investimento sono tutti valutati in base ai Nav di fine esercizio. Le polizze di capitalizzazione vengono contabilizzate sulla base del capitale rivalutato e riconosciuto dalla Compagnia di Assicurazioni emittente. Gli interessi di competenza maturati, ma non ancora capitalizzati, sono stati inseriti nella voce ratei e risconti attivi. Crediti e debiti I crediti e i debiti sono esposti al valore nominale. Per i crediti non si proceduto ad alcuna svalutazione non esistendo, al momento, motivi di inesigibilit, salvo per quanto riguarda i crediti dimposta, per i quali stata prudenzialmente costituita una contropartita contabile tra i fondi del passivo. Ratei e risconti Sono elementi indispensabili per la realizzazione del principio della competenza economica in cui vengono appostate quote di costi e proventi comuni a pi esercizi. Disponibilit liquide Le disponibilit liquide sono rappresentate dai saldi dei conti correnti bancari e dalle giacenze di cassa e sono iscritte al loro valore nominale. Fondo per rischi e oneri In tale fondo trovano sistemazione contabile gli accantonamenti effettuati per fronteggiare passivit di natura certa o probabile che, a fine esercizio, non possono essere esattamente determinate. Proventi I proventi soggetti a ritenute a titolo dimposta o ad imposta sostitutiva sono rilevati nel conto economico al netto di tali imposizioni. Si precisa che tutti gli importi sono espressi in euro.

13

1. STATO PATRIMONIALE

1.1. ATTIVO
1.1.1. IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI E IMMATERIALI 8.597.772,34

Le immobilizzazioni materiali di propriet della Fondazione (rappresentate nelle sottovoci contrassegnate dalle lettere a) b) e c)) coincidono con il totale della voce in esame. Esse sono state registrate al costo di acquisto di 9.081.367,36, comprensivo di oneri di diretta imputazione e di eventuali spese incrementative. Vengono esposte in bilancio al valore di 8.597.772,34 rettificato dai relativi fondi di ammortamento di importo pari a 483.595,02. a) beni immobili Il valore netto di questa sottovoce ammonta ad 7.506.486,88 ed riferibile unicamente allo stabile situato in via Verdi n. 7 (c.d. Palazzo Binelli) in cui la Fondazione, dal 2011, ha trasferito la propria sede legale. Limmobile, di pregevole valore artistico, stato acquistato nel 2006 ed stato interessato da unimportante opera di ristrutturazione con significativi interventi di recupero e restauro. La nuova sede stata inaugurata a giugno 2011 e, dal novembre dello stesso anno, con il completamento del trasferimento degli uffici operativi, entrata in piena attivit. Per il calcolo dellammortamento dell'immobile si tenuto conto della perizia espletata dal tecnico incaricato sulla diversa ripartizione degli spazi: 43% destinati allattivit ordinaria, 57% utilizzati per le attivit culturali e collettive. b) beni mobili darte La sottovoce riporta il valore dei beni di interesse storico ed artistico acquistati o donati alla Fondazione nel corso degli anni sui quali non sono state calcolate quote di ammortamento in considerazione dellimprobabile verificarsi, in futuro, di perdite di valore. Limporto esposto in bilancio, per un totale di 248.789,28, ha registrato nel corso del 2012 un incremento di 77.913,00 (di cui 1.080,00 per interventi su beni preesistenti) ed cos ripartito: (opere grafiche, dipinti, stampe, incisioni) BENI DANTIQUARIATO (mobili antichi ed editti di valore storico) OPERE DARTE (sculture in marmo, in bronzo e in gesso)
QUADRI

101.798,28 48.491,00 98.500,00

c) beni mobili strumentali La sottovoce rappresenta linsieme dei beni mobili ad uso strumentale di cui la Fondazione dispone a fine esercizio e presenta un saldo, gi al netto dei fondi ammortamento, pari a 842.496,18 ripartito come segue: HARDWARE ATTREZZATURE VARIE UFFICIO MOBILI E MACCHINE DUFFICIO ARREDI ATTREZZATURE VARIE ALTRE IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE IMPIANTI MECCANICI

4.429,02 102.372,57 117.501,97 89.938,70 69.536,79 211.377,82 247.339,31


14

Nella tabella a seguire vengono indicate le variazioni annue delle immobilizzazioni materiali:
IMMOBILI Esistenze iniziali Aumenti Acquisti Riprese di valore Rivalutazioni Altre variazioni Diminuzioni Vendite Rettifiche di valore a)ammortamenti b)svalutazioni durature Altre variazioni Rimanenze finali Rivalutazioni totali Rettifiche totali a)ammortamenti b)svalutazioni durature 7.583.262 22.748 22.748 MOBILI 1.133.076 137.517 136.262 1.255 99.523 99.523 179.307 179.307 TOTALI 8.716.338 160.265 159.010 1.255 278.830 278.830

7.506.487 149.137 149.137

1.091.286 334.458 334.458

8.597.773 483.595 483.595

Le variazioni in aumento corrispondono alle spese per la definitiva sistemazione strutturale del palazzo ( 22.748,00) ed ai costi sostenuti per lacquisto di opere darte, mobili, arredi ed attrezzature varie destinati al completamento dei locali della Fondazione ( 136.261,13). Le Altre variazioni dei mobili ( 1.255,00) sono invece dovute ad interventi diretti su beni che ne hanno modificato il valore iniziale. Le diminuzioni per rettifiche di valore corrispondono, sia per gli immobili che per i mobili, agli ammortamenti dellanno, calcolati applicando le aliquote di seguito indicate (ridotte alla met per il primo esercizio), rappresentative della residua possibilit di utilizzazione dei beni: Immobili: 3% Hardware: 20% Attrezzature varie ufficio: 15% Mobili e macchine dufficio: 12% Arredi: 15% Attrezzature varie altre: 15% Impianti di illuminazione: 15% Impianti meccanici: 15%

d) altri beni Il saldo di bilancio di questa sottovoce risulta pari a zero, in quanto nel 2012 sono stati completamente ammortizzati i costi residui delle immobilizzazioni immateriali di propriet della Fondazione (software per la gestione della biblioteca e licenze operative di Microsoft Office).

15

Variazioni annue delle immobilizzazioni immateriali:


COSTI SU BENI DI TERZI 0 0 0 ALTRI ONERI PLURIENNALI 0 0 0

SOFTWARE Esistenze iniziali Aumenti Acquisti Riprese di valore Rivalutazioni Altre variazioni Diminuzioni Vendite Rettifiche di valore a)ammortamenti b)svalutazioni durature Altre variazioni Rimanenze finali 1.566 1.566 1.566 1.566

TOTALI 1.566

0 0 0

0 0 0

1.566 1.566 1.566

La tabella riporta solo variazioni in diminuzione per 1.566,00, che corrispondono allultima tranche di ammortamento calcolato nella misura del 33,33% annuo a partire dallesercizio di effettivo utilizzo del bene. Nellinventario annuale viene fornito specifico dettaglio di tutti i beni che compongono le rimanenze finali delle immobilizzazioni materiali ed immateriali.

1.1.2. IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

94.853.789,75

Sono classificati tra le immobilizzazioni finanziarie i titoli che verranno presumibilmente mantenuti per un periodo di tempo medio-lungo (o sino alla scadenza) poich acquistati con lintenzione di effettuare un investimento strategico e non destinati ad essere oggetto di negoziazioni speculative. a) partecipazioni in societ strumentali 20.000,00 20.000,00

a. 1) partecipazioni di controllo

In data 4 agosto 2009 stata costituita, con sede legale in Carrara, via Verdi n. 7, la Fondazione Progetti S.r.l. societ a responsabilit limitata con unico socio rappresentato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara. La societ, qualificata come Impresa Strumentale (ex art. 1 comma 1 lett. H) del D.Lgs. 17 maggio 1999 n. 153), ha per oggetto esclusivo la realizzazione diretta degli scopi statutari della Costituente da perseguire nei settori rilevanti (ex art. 3 comma 3 del vigente Statuto), con particolare riferimento a quello dellarte, della conservazione e valorizzazione dei beni e della cultura. Il capitale sociale, di 20.000,00, rappresentato da un'unica quota spettante al socio unico ed stato interamente versato in sede di costituzione. Il bilancio 2011 si chiuso con un risultato di - 5.861,65. b) altre partecipazioni La composizione delle partecipazioni in portafoglio al 31/12/2012 la seguente: 48.862.049,86

16

Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. - societ conferitaria


SEDE: Carrara - via Roma, 2 OGGETTO: attivit bancaria RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): utile di 4.942.514,00 ULTIMO DIVIDENDO PERCEPITO: il 23/04/2012 per 464.940,00 (dividendo unitario 63,00) QUOTA POSSEDUTA:

n. 7.380 azioni ordinarie del valore nominale unitario di 516,46 per un totale di 3.811.474,80 pari al 10% sul capitale sociale VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 7.792.459,00 VALORE QUOTA DI PATRIMONIO NETTO DESUNTO DALLULTIMO BILANCIO APPROVATO (2011): 11.945.619,00 Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. (societ derivante dalla trasformazione della Cassa Depositi e Prestiti disposta dal D.L. 269 del 30/09/2003)
SEDE: Roma - via Goito, 4 OGGETTO: attivit finanziaria ad Enti pubblici per opere pubbliche RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): utile di 1.611.905.576,00 ULTIMO DIVIDENDO PERCEPITO: il 05/06/2012 per 106.000,00 (dividendo unitario 1,06) QUOTA POSSEDUTA:

n. 100.000 azioni privilegiate del valore nominale unitario di 10,00 per un totale di 1.000.000 pari al 0,029% sul capitale sociale VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 1.000.000,00 VALORE QUOTA DI PATRIMONIO NETTO DESUNTO DALLULTIMO BILANCIO APPROVATO (2011): 4.028.103,63 La sottoscrizione della partecipazione si verificata in seguito alladesione da parte della Fondazione al progetto promosso dallACRI (in accordo con il MEF) per la cessione di una quota di minoranza del capitale sociale della CDP S.p.A. A seguito della conversione, attualmente in corso delle azioni privilegiate in azioni ordinarie (che saranno attribuite in ragione di n. 49 Az. Ord. ogni 100 Az. Priv.), la frazione di patrimonio netto corrispondente allinvestimento della Fondazione risulta essere al 31/12/2012 di 1.973.770,78. Fondazione con il Sud SEDE: Roma - Corso Vittorio Emanuele II, 184 OGGETTO: promozione e sostegno sviluppo economico e sociale del sud Italia RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): il bilancio si chiuso in pareggio AMMONTARE CONFERITO: 366.043,99 VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 366.043,99 interamente coperto da apposito fondo del passivo Lammontare del conferimento per la creazione del fondo di dotazione della Fondazione con il Sud (costituita nel novembre 2006 in attuazione del Protocollo di Intesa del 5/10/2005) risulta ancora iscritto tra le partecipazioni dal momento che, da Statuto, in caso di liquidazione della stessa, le attivit residue saranno devolute ai fondatori in proporzione ed entro il limite massimo dei conferimenti effettivamente versati. Banca Carige S.p.A.
SEDE: Genova - via Cassa di Risparmio, 15 OGGETTO: attivit bancaria RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): utile di 175.808.768,25 ULTIMO DIVIDENDO PERCEPITO: il 24/05/2012 per 1.024.100,00 (dividendo unitario 0,07) QUOTA POSSEDUTA:

n. 14.630.000 azioni ordinarie del valore nominale unitario di 1,00 per un totale di 14.630.000,00 pari al 0,817% sul capitale sociale VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 32.231.576,19 VALORE DI MERCATO ALLA FINE DELLESERCIZIO: 11.272.415,00 (prezzo unitario di borsa 0,7705 rilevato il 28/12/2012) Si ritiene che il valore di mercato di fine esercizio non costituisca lunico para metro di valutazione, dovendo tenere conto, per questa Societ, della capacit reddituale storica, della consistenza, della stabilit patrimoniale e delle previsioni di ricapitalizzazione della stessa. In questo bilancio non si ritiene, pertanto, che esistano, al momento, gravi e durevoli ragioni economico-patrimoniali tali da giustificare la rilevazione della svalutazione, che verrebbe eventualmente assorbita dalla Riserva da Rivalutazione e Plusvalenze del Patrimonio Netto, senza incidere sullattivit istituzionale.
17

Intesa Sanpaolo S.p.A.


SEDE: Torino - piazza San Carlo, 156 OGGETTO: attivit bancaria RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): perdita di 7.679.385.663 ULTIMO DIVIDENDO PERCEPITO: il 22/06/2012 per 157.500,00 (dividendo unitario 0,05) QUOTA POSSEDUTA: n. 3.150.000 azioni ordinarie del valore nominale unitario di 0,52 per un totale

di 1.638.000 pari al 0,019% sul capitale sociale VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 4.095.000,00 VALORE DI MERCATO ALLA FINE DELLESERCIZIO: 4.095.000,00 (prezzo unitario di borsa 1,30 rilevato il 28/12/2012)

Il valore della partecipazione in Intesa Sanpaolo S.p.A. il risultato di un primo investimento del 2008 e dellesercizio dei contratti forward giunti a scadenza nel 2011, nonch della vendita, nello stesso anno, dei diritti di opzione non esercitati in occasione dellaumento di capitale della Societ bancaria. Unicredit S.p.A.
SEDE: Roma - Via Alessandro Specchi, 16 OGGETTO: attivit bancaria RISULTATO DELLULTIMO ESERCIZIO CON BILANCIO APPROVATO (2011): perdita di 9.206.448.000 ULTIMO DIVIDENDO PERCEPITO: non distribuito QUOTA POSSEDUTA: n. 911.217 azioni ordinarie prive dellindicazione del valore nominale unitario in

seguito al raggruppamento del dicembre 2011 che rappresentano una quota pari allo 0,0157% del capitale sociale VALORE ATTRIBUITO IN BILANCIO: 3.376.970,20 VALORE DI MERCATO ALLA FINE DELLESERCIZIO: 3.376.970,20 (prezzo unitario di borsa 3,7060 rilevato il 28/12/2012) A gennaio 2012 la Fondazione ha deciso di aderire totalmente allaumento di capitale deliberato nel dicembre 2011 dallAssemblea straordinaria dei soci di Unicredit S.p.A. come misura per il rafforzamento patrimoniale della Societ. Con questa operazione la Fondazione, esercitando i 303.739 diritti di opzione ricevuti per le azioni detenute, ha sottoscritto n. 607.478 nuove azioni con un esborso complessivo di 1.180.329,75. Il valore unitario di carico delle azioni totali in portafoglio (n. 911.217) passato, cos, da 48,811 (prezzo di esercizio dei contratti forward scaduti nel 2011) ad 17,566 senza variazione della quota percentuale sul capitale sociale. Pur nella convinzione che il livello corrente dei prezzi non sia reale espressione del valore dei titoli a causa della volatilit dei corsi e della turbolenza dei mercati finanziari che hanno caratterizzato gli ultimi periodi, si deciso di adeguare il valore di queste due ultime partecipazioni bancarie ai prezzi di riferimento rilevati in borsa a fine esercizio. In sintesi:
DENOMINAZIONE QUOTAZIONE NUMERO AZIONI VALORE NOMINALE VALORE DI BILANCIO % SUL CAPITALE SOCIALE

Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Fondazione con il Sud Banca Carige S.p.A. Intesa Sanpaolo S.p.A. Unicredit S.p.A.
TOTALE

Non quotata Non quotata Non quotata Quotata Quotata Quotata

7.380 100.000 -----------

3.811.475 1.000.000 366.044

7.792.459 1.000.000 366.044 32.231.576 4.095.000 3.376.970 48.862.049

10,00 0,029 0,116 0,817 0,019 0,016

14.630.000 14.630.000 3.150.000 911.217 1.638.000 *3.092.397 24.537.916

* azioni prive del valore nominale per le quali stato riportato il valore contabile figurativo.

18

c) titoli di debito Le rimanenze al 31/12/2012 riguardano i titoli di seguito descritti:

34.492.667,45

Obbligazione Banca Carige S.p.A. 2005, strutturata da JPM - 2015 CMS Range Accrual - il titolo, con durata decennale (2005-2015), stato sottoscritto dalla Fondazione alla data di emissione per limporto totale del prestito che ammonta a 15.000.000,00. Per i primi due anni esso ha staccato una cedola fissa pari al 4,5% lordo; le cedole successive sono state indicizzate al tasso swap a 10 anni (sulla base di una formula matematica che segue anche landamento del tasso swap a 2 anni). Il 5 ottobre 2012 stata corrisposta una cedola pari al 2,20% lordo. Le condizioni fissate per il 2013 prevedono una cedola lorda del 1,55%. Obbligazione Banca Carige TV subordinato 2008-2018 Upper Tier II - il titolo ha durata 10 anni (scadenza 29 dicembre 2018) ed stato emesso e sottoscritto il 29 dicembre 2008 per 10.000.000,00 (di cui 2.000.000 rimborsati nel 2010). Dopo una prima cedola che ha fruttato interessi ad un tasso annuo lordo fisso del 7% vengono pagate cedole trimestrali pari allEuribor 3 mesi + 200 pbs; nel corso del 2012 sono state corrisposte cedole con un rendimento medio lordo del 2,804% Pacchetto BTP - titoli a tasso fisso, con scadenze variabili tra i 5 e 10 anni, per un valore nominale complessivo di 11.650.000 ( 4.000.000,00 BTP - 2.150.000,00 BTP inflation lincked 5.500.000,00 BTP legati allinflazione italiana). La sottoscrizione iniziata nel 2011 ed finalizzata alla generazione di flussi di cassa certi e periodici. Nel corso dellesercizio, si registrato un incremento di 1.150.000,00 nellinvestimento in BTP inflation lincked 15/09/2021 e, in fase di collocamento, sono stati sottoscritti 5.500.000,00 di BTP ITALIA legati allinflazione italiana. Di seguito mostrato un prospetto riassuntivo:
Tipologia Investimento Banca Carige S.p.A. CMS 2005 2015 Banca Carige S.p.A. 2008 2018 T.V. BTP 4,25% 01/02/2019 BTP 3,00% 01/11/2015 BTP 3,75% 15/04/2016 BTP 2,10% I/L 15/09/2021 BTP ITALIA 2,45% 26/03/2016 BTP ITALIA 2,55% 22/10/2016 Totale Valore Nominale 15.000.000 8.000.000 1.000.000 1.000.000 2.000.000 2.150.000 3.000.000 2.500.000 34.650.000 Valore di mercato --------------------------1.033.500 1.117.000 2.074.400 2.034.545 3.085.200 2.575.000 Valore di Bilancio 15.000.000 8.000.000 999.603 981.890 1.995.379 2.015.795 3.000.000 2.500.000 34.492.667

Il comparto stato interessato nel 2012 dalle seguenti variazioni: vendita del titolo JP Morgan Alpha Tarn 2004-2014 del valore nominale di 11.000.000,00, il cui rendimento, legato alle performance di un paniere di titoli azionari, risultava da tempo nullo e non prospettava probabilit di ripresa fino alla scadenza. acquisto di titoli di stato italiani legati allinflazione per un valore nominale pari a 6.650.000,00.

Si riporta in tabella la movimentazione:


ESISTENZE INIZIALI AUMENTI ACQUISTI - Titoli di Stato - Altri titoli RIPRESE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN AUMENTO DIMINUZIONI CESSIONI RIMBORSI - Titoli di Stato - Altri titoli RETTIFICHE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE ESISTENZE FINALI 19 38.963.813 6.515.712 6.529.315

6.515.712
13.603 11.000.000

11.000.461

11.000.000
461 34.492.667

Le altre variazioni in aumento e diminuzione contengono gli scarti di emissione e di negoziazione rilevati a fine anno. d) altri titoli 11.479.072,44

La voce accoglie linsieme degli investimenti effettuati in fondi e Sicav in unottica di medio/lungo periodo: Fondi chiusi di tipo private equity ed immobiliare Fondo Toscana Innovazione - si tratta di un fondo comune di investimento mobiliare di diritto italiano e di tipo chiuso costituito e gestito dalla SICI - Societ di Gestione del Risparmio S.p.A. e riservato ad Investitori Istituzionali. Il fondo investe nel capitale di rischio di piccole e medie imprese della Regione Toscana che presentano specifici progetti ad alta valenza innovativa, con elevata capacit reddituale ed in grado di registrare significativi livelli di crescita in un arco temporale di medio periodo. Fondo per lo Sviluppo del Territorio - si tratta di un fondo comune di investimento immobiliare speculativo di tipo chiuso, istituito dalla Zero Societ di Gestione del Risparmio S.p.A. congiuntamente alle Fondazioni della Cassa di Risparmio di Livorno e della Spezia; lo scopo quello di favorire la promozione e lo sviluppo del territorio di riferimento con particolare attenzione ai progetti finalizzati alla riqualificazione del water front di localit turistiche. Nel 2011 si perfezionato il passaggio del fondo in Idea Fimit SRG S.p.A. (originata dalla fusione tra FARE S.p.A. e FIMIT SGR S.p.A.) che rappresenta la principale societ di gestione di fondi immobiliari in Italia in questo momento.
Tipologia Investimento Fondo chiuso Private Equity Fondo chiuso Immobiliare Totale Nome Fondo Toscana Innovazione Fondo per lo Sviluppo del Territorio Capitale versato al 31.12.2012 482.550 500.000 982.550 Valore di Bilancio 482.550 500.000 982.550 Valore al 31.12.2012 357.248 217.335 574.583

Il valore di bilancio coincide con limporto degli acconti di capitale effettivamente versati alla data d i chiusura dellesercizio. Nel novembre 2012 il Fondo Toscana Innovazione ha ritenuto necessario effettuare un ulteriore richiamo delle sottoscrizioni (il primo gi nel 2011) per un importo di 92.550,00 che ha incrementato il conferimento ad 482.550,00. Sicav a distribuzione di proventi Trattasi di una selezione effettuata dal nostro Advisor con metodologia ISP tra classi di attivit e gestori diversi individuati per la loro capacit di consolidare flussi di proventi annui soddisfacenti. Le sottoscrizioni sono state perfezionate direttamente dalla Fondazione tramite il portale di Fund Store (Banca Ifigest come collocatore autorizzato), che rappresenta il primo canale distributivo on line di prodotti finanziari. In sintesi:
Tipologia Investimento Azionario globale - Sicav di diritto estero Azionario europeo - Sicav di diritto estero Obbligazionario globale - Sicav di diritto estero Obbligazionario corporate Sicav di diritto estero Obbligazionari globale - Sicav di diritto estero a cambio coperto Obbligazionario convertibile globale - Sicav di diritto estero Totale Nome Dws Invest Top Dividend Parvest Equity High Dividend Europe Franklin Templeton Global Total Return Raiffeisein Obbl. Euro Corporate Aviva Global High Yield Bond Fund BX Schroder ISF Global Convertible Bond B Valore di sottoscrizione 999.994 1.999.965 1.999.985 2.499.970 1.499.980 1.499.975 10.499.869 Valore di Bilancio 999.994 1.996.618 1.999.985 2.499.970 1.499.980 1.499.975 10.496.522 Valore al 31.12.2012 1.031.744 2.078.059 2.105.789 2.574.894 1.541.834 1.520.999 10.853.319

20

Dws Invest Top Dividend - si tratta di un comparto di una Sicav di diritto estero specializzata sui mercati azionari globali, il cui obiettivo la ricerca e selezione di titoli con un profilo di redditivit da dividendo pi elevata della media di mercato. Parvest Equity High Dividend Europe - la Sicav di diritto estero investe in titoli azionari europei il cui dividendo risulta superiore alla media di mercato. Franklin Templeton Global Total Return - la Sicav di diritto estero specializzata sui mercati obbligazionari globali, tramite una strategia di investimento flessibile, in grado di massimizzare il reddito da interessi, da rivalutazione del capitale e da profitti valutari. Raiffeisein Obbl. Euro Corporate - la Sicav di diritto estero specializzata sui mercati obbligazionari corporate in euro, principalmente su emittenti che rientrano nella categoria investment grade. Aviva Global High Yield Bond - si tratta di una comparto, a cambio coperto, di una Sicav di diritto estero specializzata sui mercati obbligazionari ad alto rendimento, che investe a livello globale. Schroders Global Convertible Bond - si tratta di un comparto, a cambio coperto, di una Sicav di diritto estero specializzata sui mercati delle obbligazioni convertibili globali. Riepilogo delle movimentazioni totali:
ESISTENZE INIZIALI AUMENTI ACQUISTI - Titoli di Stato - Altri titoli RIPRESE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN AUMENTO DIMINUZIONI CESSIONI RIMBORSI - Titoli di Stato - Altri titoli RETTIFICHE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE ESISTENZE FINALI 890.000 12.092.399 12.092.399

12.092.399
1.503.327

1.499.980

1.499.980
3.347 11.479.072

Nelle diminuzioni sono riportate il riscatto del comparto Global Investors serie PLC High Yield Bond (USD) di Pimco Funds per un valore nominale di 1.499.980 e la minusvalenza rilevata sulla prima distribuzione del dividendo del fondo Parvest Equity High Div Europe.

1.1.3. STRUMENTI FINANZIARI NON IMMOBILIZZATI b) strumenti finanziari quotati

30.271.854,84 7.574.000,00

In questa voce vengono rappresentati gli strumenti finanziari quotati che non sono affidati in gestione patrimoniale individuale esterna. Al 31/12/2012 nel nostro bilancio risultano valorizzate le sottovoci b. 1) Titoli di debito e b. 3) Parti di organismi di investimento collettivo del risparmio.

b. 1) titoli di debito

4.668.200,00

Le rimanenze di fine esercizio risultano composte da tre titoli di Stato italiani acquistati nel corso del 2012.

21

Queste le principali caratteristiche delle emissioni governative:


Tipologia di investimento data di scadenza data di acquisto cedola Tipologia tasso Frequenza pagamento cedola

BTP 4,75% 01/09/2021 BTP 5,00% 01/03/2025 BTP 4,75% 01/08/2023

01/09/2021 01/03/2025 01/08/2023

03/04/2012 01/10/2012 01/10/2012

4,75% 5,00% 4,75%

Tasso fisso Tasso fisso Tasso fisso

Semestrale Semestrale Semestrale

Valutazione al 31/12/2012:
Tipologia di investimento Valore nominale Costo dacquisto Valore di mercato

BTP 4,75% 01/09/2021 BTP 5,00% 01/03/2025 BTP 4,75% 01/08/2023 Totale

2.500.000 1.000.000 1.000.000 4.500.000

2.464.375 972.860 971.060 4.408.295

2.607.500 1.035.800 1.024.900 4.668.200

Le movimentazioni che hanno interessato il comparto sono evidenziate nella tabella sottostante:
ESISTENZE INIZIALI AUMENTI ACQUISTI RIPRESE DI VALORE RIVALUTAZIONI ALTRE VARIAZIONI IN AUMENTO DIMINUZIONI CESSIONI RIMBORSI RETTIFICHE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE ESISTENZE FINALI 21.923.700 2.995.650

21.662.197 259.134 2.369 20.250.237 913

20.251.150

4.668.200

Gli importi rilevanti registrati negli acquisti e nelle cessioni sono giustificati dalla intensa attivit di trading effettuata tatticamente dalla Fondazione su questo comparto durante tutto lesercizio con la realizzazione di soddisfacenti profitti, grazie soprattutto alle favorevoli condizioni di mercato. Trattandosi di titoli quotati ed emessi sotto la pari, le rimanenze finali sono comprensive degli scarti di emissione di competenza (altre variazioni in aumento e diminuzione) e vengono esposte in bilancio al valore di mercato di fine anno (rivalutazioni).

b. 3) parti di organismi di investimento collettivo del risparmio

2.905.800,00

La sottovoce accoglie le sottoscrizioni di quote di fondi comuni di investimento e Sicav effettuate direttamente dalla Fondazione. Al 31/12/2012 la situazione risulta la seguente: - N. 30.000 quote del fondo Lemanik All Stars per un controvalore complessivo di 2.905.500,00. Si tratta di un fondo di fondi bilanciato conservativo, che investe in asset class tradizionali ed alternative. Poich anche per il 2012 la redditivit del fondo risultava pressoch nulla, nel mese di luglio, tramite lAdvisor, stata concordata con la societ emittente la totale dismissione del fondo da concretizzare in maniera graduale mediante ripetuti disinvestimenti parziali. Il Fondo stato valutato al prezzo di mercato del 31/12/2012.
Tipologia di investimento Lemanik All Stars Fund Totale
* per n. quote 30.000 ** per n. quote 105.457,725

Valori di bilancio al 31/12/2012 *2.905.800 2.905.800

Valori di bilancio al 31/12/2011 **9.939.391 9.939.391

22

Movimentazione:
ESISTENZE INIZIALI AUMENTI ACQUISTI RIPRESE DI VALORE RIVALUTAZIONI ALTRE VARIAZIONI IN AUMENTO DIMINUZIONI CESSIONI RIMBORSI RETTIFICHE DI VALORE ALTRE VARIAZIONI IN DIMINUZIONE ESISTENZE FINALI 78.300 78.300 11.237.517 11.237.517 14.065.017

2.905.800

Gli aumenti coincidono con la rivalutazione al 31/12/2012 del fondo Lemanik All Star. Le diminuzioni sono rappresentate interamente dalle cessioni riferibili alla dismissioni complete dei comparti delle Sicav Allianz Euro High Yield e BNP Equity Best Selection Euro determinate dalla opportunit di consolidare plusvalenze per 373.540,00 e alla vendita parziale del fondo Lemanik All Star Fund (n.75.457,725 quote su un totale di 105.457,725 in portafoglio al 31/12/2011) dettata dalle ragioni sopra esposte. c) strumenti finanziari non quotati 22.697.854,84

Al 31/12/2012 in tale categoria risulta essere valorizzata esclusivamente la sottovoce c. 4) polizze di capitalizzazione attraverso la quale la Fondazione ha voluto strategicamente diversificare la composizione del proprio portafoglio.

c. 4) polizze di capitalizzazione

22.697.854,84

La sottovoce registra linvestimento nella polizza di capitalizzazione Fixed Term n. 0901-102746 stipulata con Lombard International Assurance S.A. nel 2009 per un valore del premio di 22.000.000,00 e la durata di 30 anni. Nel 2012 si perfezionata la sostituzione del gestore nel tentativo di assicurare una maggiore dinamicit del comparto. Limporto esposto in bilancio rappresenta il valore netto totale certificato dalla societ emittente al 31/12/2012.
Compagnia assicurativa Lombard International Assurance S.A. Totale Valore al 31.12.2012 22.697.855 22.697.855 Valore al 31.12.2011 21.648.345 21.648.345

23

1.1.4. CREDITI I crediti presentano la seguente composizione:


TOTALE CREDITI esigibili entro lesercizio successivo CREDITI DIMPOSTA - esercizio 1996 CREDITO V/ERARIO CREDITO IRES ANTICIPI PER CONTENZIOSI TRIBUTARI CREDITO FINANZIAMENTO SOCIETA STRUMENTALE RIMBORSI ASSICURATIVI CREDITI PER PROVENTI DA FONDI CREDITO V/BANCHE CREDITI DIVERSI DEPOSITI CAUZIONALI 228.068 20.034 15.881 1.052 36.871 140.000 3.447 9.080 1 47 1.655

228.068,76

228.068

Nel dettaglio: I crediti dImposta, per 20.033,87, evidenziano il credito generato dalle ritenute fiscali operate dalla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. sui dividendi dellesercizio 1995 distribuiti nel 1996 (vedi passivo patrimoniale) divenuto esigibile per chiusura del contenzioso tributario con lAgenzia delle Entrate. Come credito v/Erario risulta ancora contabilizzato il credito dimposta relativo allesercizio 1998 ridotto a 15.881,00 dopo il pronunciamento della Suprema Corte di Cassazione che ha posto fine al contenzioso in essere nel 2009. Il credito IRES rappresenta la parte di acconti versati in eccedenza rispetto a quanto dovuto per il 2012. Alla data del 31/12/2012 ancora in attesa di riscossione la somma di 36.871,42, che corrisponde alla parte di interessi maturati sullimporto di 2.374.839,29, anticipato dalla Fondazione allAgenzia delle Entrate nel 2007 a causa della soccombenza in primo grado nel contenzioso tributario per la tassazione della plusvalenza da conferimento bancario realizzata nel 1994. Nel gennaio 2008, in seguito allappello presentato dalla Fondazione alla Commissione Tributaria Regionale, stata rimborsata solo la quota capitale. Ha natura di credito la somma di 140.000,00, corrisposta dalla Fondazione alla Societ Strumentale Fondazione Progetti S.r.l. a titolo di finanziamento, sul quale non maturano interessi attivi ma grava, per il beneficiario, lobbligo di restituzione. La Fondazione in attesa di un rimborso da parte di Milano Assicurazioni S.p.A. (quantificato in 3.447,00) per un sinistro causato da eventi naturali che hanno danneggiato alcune apparecchiature elettroniche. A seguito della conferma di pagamento (a decorrere dal 10/12/2012) del dividendo sul fondo Schroder ISF Global Convertible Bond stata registrata, come crediti per proventi da fondi, la somma di 9.080,43 riscossa nel 2013. I crediti diversi ( 47,13) sono costituiti dalle competenze e dalle spese bancarie relative al conto corrente intestato a Fondazione Cassa di risparmio di Carrara - Contributi eventi alluvionali anno 2011, per le quali stata inoltrata richiesta di storno alla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. . Nei crediti v/Banche risultano registrati gli interessi maturati nel IV trimestre 2012 sul conto corrente intrattenuto con il Banca Monte dei Paschi S.p.A. ed accreditati nei primi giorni del 2013. Al deposito di 1.620,00, versato ad Enel Servizio Elettrico S.p.A. nel 2011 (a titolo di cauzione al momento della sottoscrizione del contratto di allacciamento per la fornitura di energia elettrica di Palazzo Binelli), si aggiunto, nel 2012, un deposito cauzionale di 35,00 pagato a GAIA S.p.A. per luso dellimpianto antincendio.

24

1.1.5. DISPONIBILIT LIQUIDE Le disponibilit liquide sono cos distribuite:


CONTI CORRENTI BANCARI Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Banca MPS S.p.A. Banca Aletti S.p.A. Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. - Eventi alluvionali CASSA CONTANTI Cassa Totale

3.740.687,56

3.740.149 3.334.364 128.923 186.943 89.919 539 539 3.740.688

Le risorse liquide disponibili al 31/12/2012 sono principalmente concentrate sul conto corrente intrattenuto presso la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. che viene utilizzato per lordinaria operativit della Fondazione.

1.1.7. RATEI E RISCONTI ATTIVI La voce cos articolata:


RATEI E RISCONTI ATTIVI RATEI ATTIVI - Interessi su titoli RISCONTI ATTIVI - Spese amministrative

206.803,30

185.737 21.066

185.737 21.066

206.803

25

1.2. PASSIVO
1.2.1. PATRIMONIO NETTO 131.805.343,26

Si presenta di seguito un prospetto rappresentativo della composizione finale del patrimonio netto al 31/12/2012 e delle variazioni rilevate rispetto al precedente esercizio:
PATRIMONIO NETTO Fondo di dotazione Riserva da donazioni Riserva da rivalutazioni e plusvalenze Riserva obbligatoria Riserva per lintegrit del patrimonio Avanzo residuo TOTALE Saldo al 31/12/2011 60.736.718 16.750 81.908.142 7.030.356 4.613.275 154.305.241 Incrementi Diminuzioni Accantonamenti Saldo al 31/12/2012 60.736.718 16.750 58.289.343 7.841.899 4.917.604 3.029 131.805.343

-23.618.799 3.029 3.029 0 -23.618.799

811.543 304.329 1.115.872

In particolare: la Riserva da donazioni, costituita nellanno 2007 per 2.000,00, stata integrata con successive donazioni ricevute dalla Fondazione nel corso del 2008, 2009 e 2011 valutate complessivamente in 14.750,00. Nessuna movimentazione stata registrata nellesercizio in esame; la Riserva da rivalutazioni e plusvalenze (interamente costituita dalle plusvalenze generate nel 2004 dalla dismissione delle azioni di Carinord Holding S.p.A.) stata utilizzata a fine esercizio per 23.618.798,88 a copertura delle minusvalenze rilevate a conto economico sulle partecipazioni di Intesa Sanpaolo S.p.A. ed Unicredit S.p.A. Questa decisione stata presa in seguito al parere favorevole espresso dal Ministero dellEconomia e Finanze in merito alla possibilit di utilizzo a fronte di svalutazioni di partecipazioni diverse dalla Societ bancaria conferitaria. La Fondazione predisporr un piano finanziario di rientro che consenta il ripristino in toto della riserva in questione; la Riserva obbligatoria, introdotta dallart. 8 comma 1. lettera c) del D.Lgs. n.153/99, stata incrementata con un accantonamento di 811.543,29, calcolato in conformit alle disposizioni provvisorie dellAtto di Indirizzo del 19/4/2001 rinnovate con decreto del Direttore Generale del Dipartimento del Tesoro del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 25/03/2013; la Riserva per lintegrit del patrimonio istituita dallAtto di indirizzo del 19/04/2011 (punto 14.8) ammonta a 4.917.603,82, dopo laccantonamento facoltativo di 304.328,73, corrispondente alla misura del 7,5% dellavanzo desercizio consentita dal medesimo decreto; lavanzo residuo risulta valorizzato a fine esercizio per 3.028,85.

1.2.2. FONDI PER LATTIVITA DISTITUTO

2.464.288,64

Questi fondi rappresentano le disponibilit per lattivit istituzionale di erogazione non as segnate alla data del 31/12/2012. a) Fondo di stabilizzazione delle erogazioni 2.061.164,75

Il Fondo stato costituito nellesercizio 2000 utilizzando interamente il Fondo Necessit di Gestione (che ammontava ad 93.198,79) ed ha la finalit di stabilizzare, in un orizzonte temporale pluriennale, la potenzialit erogativa della Fondazione contenendo la variabilit dei proventi del patrimonio.

26

Il valore con cui esposto in bilancio deriva dalla seguente movimentazione:


FONDO DI STABILIZZAZIONE DELLE EROGAZIONI ESISTENZA INIZIALE AUMENTI Recuperi beneficenza deliberata negli anni precedenti Accantonamento 2012 DIMINUZIONI ESISTENZA FINALE 946.424 1.114.741 289.741 825.000 0 2.061.165

b) Fondo per le erogazioni nei settori rilevanti

0,00

Dal 2011 presenta un saldo pari a zero e nel corso di questo esercizio non si sono verificate movimentazioni. c) Fondo per le erogazioni negli altri settori statutari 0,00

Il Fondo stato azzerato nel 2011 ed non stato interessato da movimentazioni nel corso dellesercizio in esame. d) Altri fondi: 403.123,89 0,00

d. 1) Fondo realizzazione progetto sud

Le novit introdotte dallAccordo Nazionale del 23/06/2010 tra Associazione delle Fondazioni (Acri), Mondo del Volontariato e Centri di Servizio (Forum permanente del Terzo Settore) hanno modificato il criterio di determinazione delle assegnazioni al Progetto Sud trasformandole in vere e proprie erogazioni. Pertanto, a partire dal 2010, stato eliminato il ricorso agli extra-accantonamenti annuali (calcolati pari a quelli del Volontariato in misura di 1/15 ex art.15 L. 266/91) che alimentavano questo fondo.

d. 2) Fondo dotazione patrimoniale Fondazione con il Sud

366.043,99

Nasce nel 2006 come contropartita contabile della posta iscritta nellattivo di Bilancio tra le Immobilizzazioni finanziarie: altre partecipazioni, in cui stato rilevato limporto del conferimento patrimoniale iniziale nella Fondazione con il Sud (vedi lettera Acri 471 dell11/10/2006) e la quota straordinaria recuperata sullimporto dellextra-accantonamento 2005 ( 43.323,27) integrata successivamente e destinata alla creazione del fondo di dotazione finale.

d. 3) Fondo riserva ex Accordo Nazionale del 23/06/2010

28.254,37

Questa Riserva stata costituita nel 2010 su speciali istruzioni impartite dallAcri in conformit a quanto disposto dallAccordo Nazionale del 23/06/2010 (stipulato per definire il quadro complessivo di ripartizione delle risorse delle Fondazioni per lanno 2009 e per il quinquennio successivo 20102014). Nel 2011 dallimporto iniziale di 47.203,07 (quantum recuperato sul totale di 175.988,91 dellextra-accantonamento 2009 da trattenere in una riserva a disposizione per future assegnazioni come da comunicazione Acri n. 358 del 16/09/2010) stata scomputata la somma di 6.333,31, calcolata in proporzione allammontare delle riserve detenute, che la nostra Fondazione ha versato a favore del Cesvot. Il versamento richiesto questanno ammonta invece ad 12.615,39 che rappresenta l80% dellimporto assegnato per il 2012.

d. 4) Fondo Nazionale Iniziative Comuni

8.825,53

Con voto unanime dellAssemblea degli associati Acri del 4 aprile 2012 stata deliberata lattivazione di un Fondo Nazionale per le Iniziative Comuni la cui adesione stata confermata dalle partecipanti con la sigla del protocollo di Intesa Acri-Fondazioni del novembre 2012. Questo Fondo nasce dalla necessit di organizzare sistematicamente il sostegno ad iniziative autonome con ampie dimensioni di intervento (nazionale e/o internazionale) di indiscusso interesse comune
27

(emergenziale e/o istituzionale), spesso caratterizzate da una forte valenza culturale, umanitaria ed economica e fino ad oggi gestite in maniera estemporanea. Limportanza strategica di questa iniziativa comune riscontrabile proprio nel miglioramento della capacit di programmazione dei vari interventi, nella tempestiva ed adeguata risposta alle possibili esigenze ed in una pi omogenea distribuzione dellimpegno tra le Fondazioni aderenti. Accantonamenti annuali alimentano la consistenza di questo Fondo che dovr essere utilizzata per destinare le risorse a favore di specifiche iniziative di volta in volta individuate dallAcri. Limporto di 8.825,53 esposto in bilancio coincide con laccantonamento dellanno.

1.2.3. FONDI PER RISCHI ED ONERI

185.061,85

Sono fondi destinati a coprire perdite, oneri e rischi la cui natura sia determinata e lesistenza certa, ma di cui sia indeterminabile il momento della manifestazione e lesatto ammontare. Limporto totale di 185.061,85 coincide con la consistenza del Fondo Oneri da Liquidare come di seguito specificato:

I) Fondo crediti dimposta

0,00

Il Fondo crediti dimposta ha sempre rappresentato la contropartita contabile dei crediti Irpeg vantati dalla Fondazione nei confronti dellErario che, in ossequio al principio della prudenza, sarebbero stati portati a conto economico al momento del loro effettivo incasso. La rinuncia nel 2010, da parte della Fondazione, dei crediti dimposta relativi agli esercizi 1996 e 1997, che risultavano ancora in essere in contabilit, ha determinato lazzeramento di questo specifico fondo. La differenza rispetto alla voce dellattivo, che presenta un saldo di 20.033,87 (relativo ai crediti dimposta dellesercizio 1996), rappresentata dal rimborso anticipato dalla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. di parte del credito stesso appostato tra i debiti di seguito trattati al p. 1.2.7.

II) Fondo oneri da liquidare

185.061,85

Si tratta di un fondo accantonato a copertura di oneri fiscali futuri relativi allimposta sostitutiva (del 20% e/o del 12,50%) dovuta sui rendimenti di fondi di diritto estero, sulla capitalizzazione di polizze assicurative, sugli scarti di emissione e sulle rivalutazioni dei titoli (obbligazionari governativi nel nostro caso) il cui pagamento rinviato al momento del disinvestimento.

III) Fondo rischi futuri

0,00

In seguito alla decisione assunta dalla Fondazione nel dicembre 2012 di aderire alla conversione delle azioni privilegiate di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. in azioni ordinarie (da realizzarsi nellaprile 2013), il fondo stato azzerato a fine anno per mancanza del presupposto costitutivo e recuperato a conto economico. Esso evidenziava il prudenziale accantonamento effettuato per cautelarsi da una possibile riduzione che il valore nominale delle azioni privilegiate avrebbe potuto subire in caso di recesso e/o conversione ed ammontava ad 200.000,00, corrispondenti ai maggiori dividendi distribuiti dalla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. rispetto alla misura minima garantita.

1.2.4. TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

14.405,78

La voce esprime il debito maturato al 31/12/2012 nei confronti del personale dipendente a titolo di trattamento di fine rapporto che annualmente viene adeguato per la parte di competenza calcolata secondo le disposizioni di legge ed i vigenti Contratti Collettivi. Nel corso dellanno il fondo stato utilizzato per complessivi 4.468,32 ed stato alimentato dallaccantonamento a carico del presente bilancio di 5.953,20 (al netto dellimposta sostitutiva sulla rivalutazione).

28

Variazione annua del TFR:


ESISTENZA INIZIALE AUMENTI Accantonamento 2012 DIMINUZIONI Utilizzi ESISTENZA FINALE 12.921 5.953 5.953 4.468 4.468 14.406

Per scadenza nel corso del 2012 dei contratti a tempo determinato (stipulati ai sensi del D.lgs del 2001 n.368) di 2 unit in carico alla Fondazione dal 2011, i dipendenti presenti in organico alla fine dellesercizio risultavano 3 di cui: - n. 2 unit assunte rispettivamente nellottobre 2005 e nellaprile 2008 con contratto di lavoro a tempo indeterminato part-time come previsto dal vigente C.C.N.L. terziario; - n. 1 unit assunta nellottobre 2011 con contratto di lavoro a tempo indeterminato full time come previsto dal vigente C.C.N.L. terziario.

1.2.5. EROGAZIONI DELIBERATE

1.549.919,76

Rappresentano i contributi deliberati per fini istituzionali in diversi esercizi ma non ancora totalmente liquidati alla fine del 2012 il cui importo residuo pu essere cos dettagliato:
EROGAZIONI DELIBERATE a) NEI SETTORI RILEVANTI - Esercizio 2009 - Esercizio 2010 - Esercizio 2011 - Esercizio 2012 b) NEGLI ALTRI SETTORI STATUTARI - Esercizio 2011 - Esercizio 2012 52.872 123.600 160.000 61.000 355.948 796.499 176.472

1.549.919
1.373.447

1.2.6. FONDI PER IL VOLONTARIATO

193.985,50

In seguito alla risoluzione della questione sulla legittimit del paragrafo 9.7 del Provvedimento Ministeriale del 19/4/2001 e allAccordo Nazionale del 23/06/2010, il Fondo ex art.15 c.1 L.266/91 ha subito le seguenti modifiche nel saldo e nella composizione come riscontrabile nella tabella sottostante:
FONDO PER IL VOLONTARIATO ESISTENZA INIZIALE AUMENTI Accantonamento ex Atto di Indirizzo 19/4/2001 par.9.7 DIMINUZIONI Contributi a favore Cesvot ESISTENZA FINALE 187.986 108.206 108.206 102.207 102.207 193.985

29

Le variazioni in aumento di 108.205,77 si riferiscono allaccantonamento annuale determinato nel rispetto del disposto del paragrafo 9.7 dellAtto di indirizzo del 19/4/2001. Le variazioni in diminuzione corrispondono ai contributi versati, come ogni anno, a favore del Centro Servizi Volontariato. Il saldo di 193.985,50 risulta tutto composto da somme effettivamente disponibili.

1.2.7. DEBITI

1.685.265,92

Il dettaglio delle posizioni debitorie risultanti a fine esercizio viene riepilogato nella tabella sottostante:
TOTALE DEBITI MUTUO IPOTECARIO Esigibili entro lesercizio successivo ANTICIPO CREDITO DIMPOSTA MUTUO IPOTECARIO (rate a scadere nel 2013) ERARIO C/ RITENUTE ALTRE ERARIO C/ RITENUTE DIPENDENTI INPS C/ CONTRIBUTO EX LEGE 335/1995 INPS C/CONTRIBUTI DIPENDENTI DEBITI V/INAIL IMPOSTA SOSTITUTIVA TFR ADDIZIONALE REGIONALE ADDIZIONALE COMUNALE DIPENDENTI PER ONERI DIFFERITI AMMINISTRATORI E SINDACI IRAP DEBITI TRIB. PER IMP. SOST. SU REDDITI DI CAP. ESTERI DEBITI TRIB. PER IMP. SOST. SU REDDITI DI CAP. ITALIANI DEBITO TRIBUTARIO RAVVEDIMENTO OPEROSO IMU ENTI DESTINATARI CONTRIBUTI ALLUVIONE PERSONALE DISTACCATO RETRIBUZIONI NETTE DIPENDENTI E COLLABORATORI DEBITI VERSO FORNITORI DEBITI VERSO BANCHE PARTITE DEBITORIE SOSPESE DI FINE ANNO 20.034 93.325 15.233 3.496 8.711 4.441 43 7 217 100 4.937 2.819 2.079 13.638 28.308 2.103 90.000 87.312 7.437 65.174 39 1.961 1.233.852 451.414 1.685.266

LAnticipo credito dimposta corrisponde al debito che la Fondazione ha nei confronti della Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. per lanticipato rimborso della ritenuta fiscale operata dalla stessa sui dividendi relativi allesercizio 1995, ancora in attesa di rimborso da parte dellErario. Non vengono rilevati interessi passivi a nostro carico dal momento che saranno riconosciuti alla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. gli interessi liquidati dallAmministrazione Finanziaria. Per lacquisto dellimmobile di via Verdi in Carrara (c.d. Palazzo Binelli) la Fondazione ricorsa a fonti esterne di finanziamento concesse dalla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. nella duplice forma del mutuo ipotecario (di 1.800.000,00) e del finanziamento chirografario a m/l termine (di 360.000,00 estinto a fine 2011). Al 31/12/2012 il debito residuo totale risulta pari a 1.327.176,63 di cui 93.324,97 esigibili nellesercizio 2013. Gli importi dellErario c/ritenute, dellInps, dellimposta sostitutiva TFR e delle ad dizionali regionali e comunali, riassumono tutti i debiti di natura fiscale/contributiva relativi ai compensi corrisposti nel mese di dicembre 2012 che la Fondazione, in qualit di sostituto dimposta, estinguer alle relative scadenze.
30

Specifica indicazione stata fornita dellentit degli oneri differiti maturati nel 2012 per i dipendenti della Fondazione. Negli amministratori e sindaci figurano i rimborsi spese di competenza dellanno corrisposti ai membri degli organi collegiali nel 2013. LIRAP rappresenta la parte di imposta sui redditi che risulta ancora da versare allErario per il 2012 al netto degli acconti pagati. I debiti tributari ammontano a complessivi 44.048,36 riconducibili: - per 13.637,65 all imposta sostitutiva del 20% calcolata sui redditi di capitale realizzati dalle vendite in pi tranche del fondo estero Lemanik All Stars; - per 28.307,71 all imposta sostitutiva del 12,50% calcolata sulle cedole dei BTP oggetto delloperazione di Pronti Contro Termine Riverse Repo conclusa con Banca Profilo S.p.A., che non stata trattenuta dal sostituto di imposta e che verr versata in sede di dichiarazione. - per 2.103,00 allintegrazione dellimposta IMU 2012 (sanzione e interessi compresi) calcolata sulla nuova rendita catastale comunicataci dallAgenzia del Territorio. Limporto di 90.000,00 rappresenta il debito verso gli Enti colpiti dagli eventi alluvionali del 2011 in Lunigiana, generato dai versamenti effettuati nel 2012 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia (aderenti al progetto promosso dalla Consulta delle Fondazioni Toscane per un totale di assegnazioni pari a 460.000,00). Il debito da rimborsare alla Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. per due sue unit di personale distaccato" presso la Fondazione relativo agli oneri retributivi relativi al II - III - IV trimestre 2012 e allaccantonamento del premio di produttivit 2012 da pagare ad aprile 2013. In specifici conti/retribuzioni trovano collocazione contabile i compensi netti (che nel nostro caso riguardano il solo mese di dicembre 2012) ancora da liquidare ai dipendenti ed al Segretario Generale. Sullimporto di 65.173,19 dei debiti verso fornitori, in cui sono state contabilizzate le fatture ricevute e da ricevere relative a costi dellesercizio 2012, le prestazioni professionali di consulenti (comprese quelle per la gestione del patrimonio) incidono per 28.260,76. Il debito verso banche per 39,45 evidenzia lo scoperto del conto corrente n. 3104823 intrattenuto presso UBS (Italia) S.p.A. di Milano.

1.2.8. RATEI E RISCONTI PASSIVI La voce cos rappresentata:


RATEI E RISCONTI PASSIVI RATEI PASSIVI - manutenzione ordinaria impianti 706

705,84

706

706

31

1.3.CONTI DORDINE
La voce cos articolata:
CONTI DORDINE BENI DI TERZI n. 25 opere scultoree in gesso BENI PRESSO TERZI Titoli a custodia presso terzi: Azioni Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Azioni Intesa Sanpaolo S.p.A. Azioni Banca Carige S.p.A. Azioni Unicredit S.p.A. Azioni Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Quote Fondazione con il Sud Titoli in deposito presso la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Altri titoli GARANZIE E IMPEGNI Impegni di erogazione Impegni di sottoscrizione TOTALE 15.300.000

122.294.266,53

15.300.000 100.023.581

3.811.475 1.638.000 14.630.000 3.092.397 1.000.000 366.044 39.650.000 35.835.665 53.235 6.917.450 6.970.685

122.294.266

Dal giugno 2011, nei locali di Palazzo Binelli, allestita la mostra temporanea intitolata Daprs Canova. L800 a Carrara. LAccademia e i suoi maestri, composta da n. 25 gessi della scuola carrarese di un valore stimato di 15.300.000,00. I titoli in deposito a custodia presso la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. sono stati caricati al valore nominale per un totale corrispondente a quanto riportato nellestratto conto del do ssier n. 46411/100 al 31/12/2012. Per le azioni Unicredit S.p.A. stato riportato il valore contabile figurativo delle azioni in portafoglio prive del valore nominale unitario in seguito allaccorpamento del dicembre 2011. Per gli altri titoli il carico stato contabilizzato al valore di conferimento. Gli impegni di erogazione assunti con delibera del 2012 a valere sugli esercizi futuri sono destinati tutti ai settori rilevanti. Nei confronti delle Societ che gestiscono i fondi di tipo private-equity ed immobiliare, iscritti (per la sola parte versata) tra le immobilizzazioni finanziarie dellattivo patrimoniale , sussistono impegni di sottoscrizione delle quote residue pari a 417.450,00 (per il Fondo Toscana Innovazione) ed 6.500.00,00 (per il Fondo Sviluppo del Territorio).

32

2. CONTO ECONOMICO

2.2. DIVIDENDI E PROVENTI ASSIMILATI b) da altre immobilizzazioni finanziarie 1- partecipazioni

2.003.606,66 1.974.606,66

Corrispondono ai dividendi lordi distribuiti nel corso del 2012 (a valere sui bilanci 2011) dalle partecipate di seguito indicate. 2- Sicav Rappresentano i proventi netti effettivamente percepiti nel corso dellanno dalle Sicav obbligazionarie ed azionarie a distribuzione che risultano in sostanziale conformit con le performance attese dallinvestitore. Di seguito si riporta una tabella riassuntiva:
Denominazione Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Banca Carige S.p.A. Intesa Sanpaolo S.p.A. Totale dividendi Raiffeisen Obbligazionario Eurocorporates S Pimco Global High Yield Bond Fund E usd inc Templeton Global Total Return A(Distr.) Euro Schroder Isf Global Convertible Bond B Euro Hedge D Parvest Equity High Dividend Europe Classic distr. Totale proventi Totale complessivo Flusso dividendi/proventi 464.940 106.000 1.024.100 157.500 50.567 29.836 69.722 9.085 62.856 222.066 1.974.606 Totali

1.752.540

c) da strumenti finanziari non immobilizzati

29.000,00

Trattasi dei dividendi incassati su un totale di n. 200.000 azioni del portafoglio non immobilizzato oggetto di compravendita nellanno per operazioni di tesoreria e cos suddivise per emittente:
Denominazione n. 100 azioni T.E.R.N.A. S.p.A. n. 100 azioni ENEL Totale Flusso dividendi 13.000 16.000 29.000

33

2.3. INTERESSI E PROVENTI ASSIMILATI a) da immobilizzazioni finanziarie

1.071.572,32 687.320,80

La voce comprende le cedole incassate nel corso dellesercizio ed i ratei attivi calcolati per competenza sulle obbligazioni strutturate ed i titoli governativi che sono stati valutati al 31/12/2012 tra le immobilizzazioni finanziarie. Tali interessi sono al netto della ritenuta fiscale. La tabella ne fornisce il dettaglio.
Obbligazioni strutturate e titoli governativi Banca Carige S.p.A. CMS 2005 2015 Banca Carige S.p.A. 2008 - 2018 T.V. BTP 4,25% 01/02/2019 BTP 3,00% 01/11/2015 BTP 3,75% 14/04/2016 BTP I/L 15/09/2021 BTP ITCPI MZ16 CUM BTP ITCPI OT16 CUM Totale Valore nominale 15.000.000 8.000.000 1.000.000 1.000.000 2.000.000 2.150.000 3.000.000 2.500.000 34.650.000 Rendimento lordo 1,996% 2,804% 4,249% 3,706% 3,828% 1,696% 3,392% 0,005% Proventi di competenza netti 239.501 179.498 37.187 32.434 67.005 31.907 89.046 10.743 687.321

Il rendimento annuo del titolo di Banca Carige S.p.A. CMS 2005-2015 in netto calo rispetto allo scorso esercizio e tiene conto del tasso della cedola incassata il 5 ottobre 2012 (pari a 2,20% lordo) e di quello dellattuale cedola in corso di maturazione (5/10/2012 5/10/2013) che, alle attuali condizioni di mercato, risulta pari a 1,55% . Il titolo subordinato TV 2008-2018 di Banca Carige S.p.A., dopo una prima cedola fissa pari al 7% lordo annuo (scad. 29/03/2009), ha corrisposto cedole trimestrali indicizzate al tasso Euribor 3 mesi + 200 punti base. Il rendimento cedolare medio lordo del 2012 stato pari a 2,804%. I rendimenti dei BTP tengono conto delle cedole incassate, dei ratei maturati al 31/12/2012 oltre che degli scarti di emissione e di negoziazione. b) da strumenti finanziari non immobilizzati

222.814,94

In questa voce sono state registrate le cedole maturate ed incassate nellanno sui titoli non immobilizzati riportati in tabella; il dato stato integrato con i ratei attivi di competenza e gli scarti di emissione. In dettaglio:
Tipologia di titoli di debito non immobilizzati BMPS 4,75% Atlantia 5% Enel 5,75% Telecom Italia 7% CDP S.p.A. CCT TV BTP 6,00% BTP 5,50% BTP 4,25% BTP 4,75% BTP 4,75% BTP 5,00% Totale
* Titoli venduti nel corso dellanno

Proventi 4.290 9.831 1.686 10.371 15.698 7.115 61.522 9.824 3.161 77.785 10.399 11.132 222.814

30/04/2014* 09/06/2014* 24/10/2018* 20/01/2017* 2011-2016* 01/07/2016* 01/05/2031* 01/09/2022* 01/09/2019* 01/09/2021 01/08/2023 01/03/2025

34

c) da crediti e disponibilit liquide

161.436,58

Il dato rappresenta esclusivamente gli interessi netti creditori liquidati nel 2012 sulle giacenze dei conti correnti intrattenuti con i sotto indicati Istituti di Credito: In dettaglio:
INTERESSI ATTIVI DA BANCHE da disponibilit liquide c/c n. 68780 - Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. - Sede di Carrara c/c n. 233271 - Banca Aletti & C. S.p.A. - Filiale di Milano c/c n. 18504 - Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - Sede di Carrara TOTALE 8.022 152.861 553 161.436

161.436

2.4. RIVALUTAZIONE (SVALUTAZIONE) NETTA DI STRUMENTI FINANZIARI NON IMMOBILIZZATI 1.204.469,99 La voce esprime il risultato netto del processo di valutazione degli strumenti finanziari non immobilizzati presenti in portafoglio a fine esercizio. Si tratta dello sbilancio tra le rivalutazioni e le svalutazioni rilevate come differenza tra il capitale al 31.12.2011 (o al momento della sottoscrizione se avvenuta nellanno) e il valore di mercato al 31.12.2012, rettificata dalla componente fiscale (12,5% sui titoli di Stato e 20% su Sicav e Prodotti Assicurativi). Nella tabella sottostante viene fornito un dettaglio per tipologia di investimento. Si precisa inoltre che, per i titoli obbligazionari (emessi sotto la pari), le valutazioni tengono conto dello scarto di emissione di competenza.
Tipologia di investimento Titoli governativi BTP 4,75% 01/09/2021* BTP 4,75% 01/08/2023* BTP 5,00% 01/03/2025* OICR Lemanik All Stars Fund - Sicav Prodotti Assicurativi Lombard International Assurance ** Totale Rivalutazioni Svalutazioni

124.816 46.988 54.938 67.789 909.939 1.204.470 0

* Titoli acquistati nellanno. ** La polizza Fixed-Term di Lombard International Assurance S.A. stata assimilata ad un Fondo di investimento per le caratteristiche e le clausole contemplate nel contratto assicurativo sottostante.

2.5. RISULTATO DELLA NEGOZIAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI NON IMMOBILIZZATI

1.427.711,93

La voce accoglie la somma algebrica delle perdite e degli utili realizzati dalla vendita e/o dal rimborso degli strumenti finanziari non immobilizzati che sono stati oggetto di negoziazione nel corso dellanno. Si riporta di seguito una tabella con il dettaglio degli investimenti che hanno contribuito alla valorizzazione del risultato esposto in bilancio.

35

Tipologia di investimento

Perdite da negoziazione

Utili da negoziazione

Risultato della negoziazione di strumenti finanziari non immobilizzati 0

Totale perdite da negoziazione azioni ENEL ORD T.E.R.N.A. obbligazioni BMPS 4,75% 30/04/2014 Atlantia 5% 09/06/2014 Enel 5,75% 24/10/2018 Telecom Italia 7% 20/01/2017 CDP. S.p.A. 2011-2016 BTP 4,25% 01/09/2019 BTP 5,5% 01/09/2022 BTP 6% 01/05/2031 CCT TV 01/07/2016 OICR BNPP L1 EQ Best Selection Euro C AGI Euro High Yield Lemanik All Star Funds Totale utili da negoziazione RISULTATO DELLA NEGOZIAZIONE

3.973 4.469 10.694 41.351 45.566 93.403 231.510 81.865 48.295 275.063 98.671 195.591 177.951 119.310 1.427.712 1.427.712

2.6. RIVALUTAZIONE (SVALUTAZIONE) NETTA DI STRUMENTI FINANZIARI IMMOBILIZZATI

- 23.618.798,88

La voce rileva le svalutazioni operate sulle partecipazioni che presentavano, alla chiusura dellesercizio, perdite considerate durevoli, tenendo comunque in considerazione quanto esposto al punto 1.1.2 b) dell attivo patrimoniale. Limporto rappresenta la variazione in diminuzione contabilizzata per adeguare il valore dei titoli a quello espresso dalle quotazioni di mercato.

Tipologia di investimento Partecipazioni Intesa Sanpaolo S.p.A. Unicredit S.p.A. Totale

Rivalutazioni

Svalutazioni

-10.989.635 -12.629.164 -23.618.799

36

2.10. ONERI

1.348.809,60

I costi e le spese di amministrazione sono riepilogati nella tabella sottostante al netto degli abbuoni e sconti:
ONERI Compensi e rimborsi spese organi statutari Spese per il personale dipendente Consulenti e collaboratori Per servizi di gestione del patrimonio Interessi passivi ed altri oneri finanziari Commissioni di negoziazione Ammortamenti Altri oneri: - compensi e oneri Segretario Generale - personale distaccato - contributi associativi - rappresentanza - ospitalit - utenze - spese postali - spese di manutenzione immobilizzazioni materiali - spese di manutenzione immobilizzazioni immateriali - spese manutenzione mobili e impianti - assistenza tecnica fotocopiatrici - canoni locazione prodotti software - canoni assistenza e manutenzione software - spese di trasporto - commissioni mediazioni finanziarie - spese di missione - cancelleria - quotidiani e pubblicazioni - assicurazioni - spese per manifestazioni pubbliche - spese bancarie - tributi diversi - spese di pulizia - facchinaggio e manovalanza - ornamenti nuova sede - servizio di vigilanza - sicurezza - studi e ricerche - IMU - materiale vario di consumo - altre spese TOTALE ONERI 372.956 112.945 23.696 53.816 69.443 29.100 280.396 406.457 47.692 109.981 34.688 *8.729 *670 33.187 1.121 12.495 115 12.701 5.186 899 20.318 14.960 7.763 3.326 5.014 2.417 22.547 3.111 7.983 3.222 **18.598 6.855 934 **2.214 **4.097 5.000 **4.007 3.892 2.735 1.348.809

* Importo rettificato da abbuoni e sconti ** Voci di spesa che hanno registrato un incremento rispetto al 2011, per effetto dellentrata in piena attivit della nuova sede della Fondazione.

Un commento merita lonere per Interessi passivi ed altri oneri finanziari dove sono stati registrati gli interessi corrisposti a Banca profilo S.p.A. per un importo di 44.153,79, a conclusione delloperazione di pronti contro termine Reverse Repo.

37

Le spese inerenti ai compensi ed ai rimborsi degli organi statutari, per complessive 372.955,85, sono ripartite nelle seguenti voci, suddivise per organo:

203.278 2.030 88.537 1.090 78.021

Compensi Consiglio di Amministrazione Rimborso spese membri Consiglio di Amministrazione Compensi Comitato di Indirizzo Rimborso spese membri Comitato di Indirizzo Compensi Collegio Sindacale

n. 7 membri* n. 12 membri** n. 3 membri

* Il numero comprende Presidente e Vice Presidente della Fondazione e fotografa la situazione al 31/12/2012. ** Ad ottobre 2012 sono stati nominati sei nuovi membri del Consiglio di Indirizzo in sostituzione di quelli in scadenza.

2.11. PROVENTI STRAORDINARI

23.908.481,60

In questa voce sono state appostate somme per un totale di 23.908.481,60 relative alle seguenti operazioni straordinarie verificatesi nel corso dellesercizio e generate dai fatti extra -gestionali sotto indicati:
PROVENTI STRAORDINARI Utilizzo Riserva da rivalutazioni e plusvalenze Plus da alienazione di immobilizzazioni finanziarie Utilizzo accantonamento extradividendi Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Indennizzo assicurativo danno immobilizzazioni materiali Differenza per variazione (1%) aliquota Iva su fatture di acconto-saldo Minori costi personale distaccato (eccedenza accantonamento 2011) Differenze per arrotondamenti su versamenti con mod.F24 TOTALE 23.618.799 84.328 200.000 3.447 10 1.893 4 23.908.481

Tra queste si distinguono: - lutilizzo della Riserva da rivalutazioni e plusvalenze riportato a conto economico a copertura delle svalutazioni registrate al punto 2.6 del bilancio; - la plusvalenza da alienazione di investimenti immobilizzati realizzata con la vendita del Fondo Global High Yeld Bond (USD) di Pimco Funds; - lutilizzo del Fondo extradividendi CDP S.p.A. della voce 1.2.2 d) dello Stato Patrimoniale, in seguito alladesione da parte della Fondazione al processo di conversione in atto delle azioni privilegiate in ordinarie. 2.12. ONERI STRAORDINARI 566.994,56

Limporto giustificato dalla rilevazione di sopravvenienze passive per registrazioni di eventi di carattere straordinario e di costi amministrativi di competenza di esercizi precedenti che si sono manifestati nel corso dellanno. In tabella si fornisce specifico dettaglio:
ONERI STRAORDINARI Minusvalenza da alienazione immobilizzazioni finanziarie Differenze per arrotondamenti su versamenti con mod. F.24 TOTALE 566.983 11 566.994

La vendita del titolo JP Morgan Alpha Tarn 2004 -2014 del valore nominale di 11.000.000,00 ha inciso sulle minusvalenze da alienazione per 561.000,00.
38

2.13. IMPOSTE La voce cos composta:


IMPOSTE E TASSE IRES IRAP TOTALE 987 22.536 23.523

23.523,00

LIRES stata determinata applicando laliquota del 27,5% sul 5% dei dividendi distribuiti nel 2012 da Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A., da Banca Carige S.p.A., da Intesa Sanpaolo S.p.A., da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., ENEL S.p.A. e TERNA S.p.A. In bilancio stato esposto limporto al netto delle detrazioni spettanti ai sensi dellart.15 c. 1 del DPR 917/1986 TUIR. Limporto dellIRAP stato calcolato applicando laliquota del 3,90% alla base imponibile determinata ai sensi degli articoli 10 e 11 del D.Lgs. n. 446/1997.

2.14. ACCANTONAMENTO ALLA RISERVA OBBLIGATORIA

811.543,29

In ottemperanza alle disposizioni del Provvedimento del Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica emanato il 19/4/2001 (Atto di Indirizzo) e riconfermate anche per lanno 2012 con decreto del Direttore Generale del Dipartimento del Tesoro del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 25/03/2013, laccantonamento alla Riserva Obbligatoria ex art. 8 comma 1 lett. c) del D.Lgs. 153/99 stato determinato nella misura del 20% dellavanzo desercizio in assenza di disavanzi pregressi.

2.15. EROGAZIONI DELIBERATE IN CORSO DESERCIZIO

1.996.784,29

Questa voce esprime la totalit degli interventi deliberati nel 2012 per il raggiungimento degli scopi statutari con precisa suddivisione tra settori rilevanti di 1.796.945,80 e settori statutari di 199.838,49, tutti a carico dellesercizio. Le erogazioni risultano essere state deliberate nel rispetto dellart. 8 c.1 lett. d) del D.Lgs. 153/1999 (minimo da destinare ai settori rilevanti) ed in conformit alle previsioni del Documento Programmatico Previsionale per lanno 2012. Per maggiori informazioni sugli specifici settori di intervento, le classi di importo, la distribuzione territoriale e le tipologie dei soggetti beneficiari si rimanda alla sezione dedicata del Bilancio di Missione. Nel settore Volontariato, Filantropia e Beneficenza, compreso limpegno annuale (ex Accordo del 23/06/2010) a favore del Progetto Sud per 36.269,00.

2.16. ACCANTONAMENTO PER IL VOLONTARIATO

108.205,77

Con il riconoscimento della legittimit dellapplicazione del paragrafo 9.7 dellAtto di indirizzo del 19/4/2001 disposto con sentenza n. 4.323 dell1/6/2005 dal TAR del Lazio, si definita la modalit di calcolo dellaccantonamento nella misura di un quindicesimo da applicarsi sul risultato della differenza tra lavanzo di esercizio, laccantonamento alla Riserva Obbligatoria e la quota minima da destinare ai settori rilevanti ex art. 8, comma 1 lett. d) D.lgs. 17/5/1999 (vedi schema esplicativo in allegato).

39

2.17 ACCANTONAMENTI AI FONDI PER LATTI VIT DI ISTITUTO

833.825,53

Il risultato desercizio ha consentito di predisporre accantonamenti ai Fondi per lAttivit di Istituto per un totale di 833.825,50 cos ripartito: 2.17.a) ACCANTONAMENTO AL FONDO DI STABILIZZAZIONE 825.000,00

Questo accantonamento stato stanziato con lo scopo di rafforzare la consistenza del Fondo di Stabilizzazione per poter garantire una maggior stabilit del livello delle erogazioni in un orizzonte temporale pluriennale. 2.17.d) ACCANTONAMENTO AL FONDO NAZIONALE INIZIATIVE COMUNI 8.825,53

Con lettera del 22/01/2013 lAcri si espressa in merito alla rappresentazione in bilancio dellaccantonamento annuale al Fondo Nazionale Iniziative Comuni (vedi p.1.2.2 lett. d4), riconoscendo in questa sottovoce la rilevazione pi adeguata. In conformit a quanto disposto dallart. 4 del Regolamento (Finanziamento del Fondo Nazionale), limporto stato calcolato nella misura dello 0,3% dellAvanzo di gestione al netto degli accantonamenti a riserve patrimoniali (obbligatoria e per lintegrit del patrimonio) e a copertura di eventuali disavanzi pregressi (vedi procedura di calcolo in allegato)

2.18. ACCANTONAMENTO ALLA RISERVA PER LINTEGRITA DEL P ATRIMONIO

304.328,73

In considerazione dellammontare del patrimonio e tenuto conto dellandamento del tasso di inflazione stato effettuato questo ulteriore accantonamento (facoltativo) per garantire la salvaguardia del valore reale patrimoniale. Limporto stato determinato in 304.328,73 che corrisponde al 50% della misura massima consentita (nel nostro caso 7,5% dellavanzo di esercizio al netto della copertura di eventuali disavanzi pregressi) cos come indicato al punto 14.8 dellAtto di Indirizzo del 19.04.2011 e previsto, anche per questanno, dal Direttore Generale del Dipartimento del Tesoro del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 25/03/2013.

40

ALLEGATI AL BILANCIO

Calcolo accantonamento ROB anno 2012 RICAVI COSTI AVANZO DELL'ESERCIZIO 5.997.043,62 1.939.327,16 4.057.716,46

ROB (pari al 20% dell'avanzo dell'esercizio)

811.543,29

Calcolo accantonamento Riserva Integrit del Patrimonio anno 2012 RICAVI COSTI AVANZO DELL'ESERCIZIO 5.997.043,62 1.939.327,16 4.057.716,46

RIP (pari al 7,5% dell'avanzo dell'esercizio)

304.328,73

41

Calcolo della quota da destinare al volontariato anno 2012 (Ex Atto di Indirizzo del 19/4/2001)

PROVENTI SPESE A AVANZO DELLESERCIZIO B ACCANTONAMENTO ROB C IMPORTO MINIMO DA DESTINARE AI SETTORI RILEVANTI (ex art. 8 c. l d ) d.lgs. 153/99) D BASE DI CALCOLO (A - B - C) E QUOTA DA DESTINARE AL VOLONTARIATO (1/15 della base di calcolo)

5.997.043,62 1.939.327,16 4.057.716,46 811.543,29 1.623.086,59

1.623.086,58 108.205,77

Calcolo della quota da destinare al fondo nazionale iniziative comuni anno 2012

PROVENTI SPESE A AVANZO DELLESERCIZIO B ACCANTONAMENTO ROB X ACCANTONAMENTO RIP Y BASE DI CALCOLO (A - B - X) Z QUOTA DA DESTINARE AL FNIC (0,3% della base di calcolo)

5.997.043,62 1.939.327,16 4.057.716,46 811.543,29 304.328,73 2.941.844,44 8.825,53

42

RELAZIONE DEI SINDACI SUL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2012


Signori componenti il Comitato di Indirizzo, il Bilancio che viene sottoposto al Vostro esame ed alla Vostra approvazione si riferisce alla gestione dellesercizio 01/01/2012 31/12/2012 ed chiuso al 31/12/2012. Tale Bilancio stato predisposto dal Consiglio di Amministrazione e si compone di Stato Patrimoniale, Conto Economico e di Nota Integrativa, ed accompagnato dal bilancio di missione e relativa relazione anchesso redatto dagli amministratori. Il Collegio dei Sindaci ha proceduto alla verifica del Bilancio chiuso al 31/12/2012 in relazione alla sua corrispondenza ai dati contabili ed ai risultati dei controlli periodici effettuati dallorgano di controllo. I Sindaci attestano che nel corso dellesercizio in esame il collegio ha regolarment e eseguito nei termini le verifiche trimestrali nel corso delle quali constatata la regolare tenuta del Libro Giornale e degli altri libri sociali, che sono risultati aggiornati secondo le modalit prescritte dalle norme di legge vigenti in materia. Nel corso delle stesse verifiche il collegio ha proceduto al controllo delle disponibilit liquide e delle attivit finanziarie possedute dalla Fondazione: sempre emersa la corrispondenza di tali attivit con quanto esposto nelle situazioni periodiche contabili (Bilanci di verifica). Inoltre, il Collegio dei Sindaci ha potuto verificare che durante lesercizio che si chiuso sono stati adempiuti in modo corretto e nei termini gli obblighi statutari, civilistici e fiscali a carico degli Amministratori. Passando allesame del Bilancio chiuso al 31/12/2012, che viene sottoposto al Vostro esame ed alla Vostra approvazione, precisiamo che le risultanze contabili possono essere cos riassunte:
STATO PATRIMONIALE

ATTIVO
1 Immobilizzazioni materiali e immateriali 2 Immobilizzazioni finanziarie Euro Euro 8.597.772,34 94.853.789,75

3 Strumenti finanziari non immobilizzati b) strumenti finanziari quotati c) strumenti finanziari non quotati 4 Crediti 5 Disponibilit liquide 7 Ratei e risconti attivi Totale attivo *** PASSIVO
1 Patrimonio netto 2 Fondi per attivit dIstituto

Euro Euro Euro Euro Euro Euro

7.574.000,00 22.697.854,84 228.068,76 3.740.687,56 206.803,30 137.898.976,55

Euro 131.805.343,26 Euro 2.464.288,64

3 Fondi per rischi e oneri 4 Trattamento fine rapporto lav. sub. 5 Erogazioni deliberate 6 Fondo per il volontariato 7 Debiti 8 Ratei e risconti passivi Totale passivo CONTI DORDINE Conti dordine

Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro

185.061,85 14.405,78 1.549.919,76 193.985,50 1.685.265,92 705,84 137.898.976,55 122.294.266,53

Circa lo Stato Patrimoniale i Sindaci danno atto di quanto segue: 1. E stato rispettato lo schema allegato allatto di indirizzo in data 19-04-2001 del Ministero del Tesoro la cui validit stata confermata con successivi provvedimenti integrativi. Circa gli accantonamenti alla Riserva obbligatoria ed alla Riserva per lintegrit del Patrimonio stato tenuto conto delle direttive ministeriali.

43

2. Fra le immobilizzazioni finanziarie sono state iscritte le partecipazioni detenute dalla Fondazione nella Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A., nella Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., nella Fondazione per il Sud, nella Banca CARIGE S.p.A, nella Intesa S. Paolo S.p.A. e in Unicredit s.p.a.. Esse figurano iscritte in bilancio per un valore rispettivamente di . 7.792.459=, di . 1.000.000=, di . 366.044=, di . 32.231.576=, di . 4.095.000= e di 3.376.970 =, come dettagliato in nota integrativa al punto 1.1.2. lett. b). Per quanto riguarda i titoli relativi a Unicredit Spa e Intesa San Paolo Spa il Collegio Sindacale prende atto dellavvenuto allineamento dei valori di bilancio a quelli, inferiori, di mercato. Tale intervento stato opportunamente realizzato in ossequio al dettato dei corretti principi contabili di riferimento e con le motivazioni indicate in Nota integrativa ai punti 1.1.2 lett. b) e 2.6. Esso ha dato origine ad una svalutazione complessiva di Euro 23.618.799= a fronte della quale stata utilizzata la riserva da rivalutazioni e plusvalenze che ha subito una riduzione per il corrispondente importo. Lutilizzo della riserva da rivalutazioni e plusvalenze stato effettuato coerentemente con le indicazioni fornite, al riguardo, del Ministero dellEconomia e delle Finanze, come precisato in Nota Integrativa al punto 1.2.1. Per quanto riguarda la partecipazione in Banca CA.RI.GE. S.p.a. il Collegio prende atto delle motivazioni riportate in Nota Integrativa, al punto 1.1.2 lett. b), al paragrafo di riferimento, che giustificano la mancata svalutazione di tale titolo. Sempre fra le immobilizzazioni finanziarie risultano iscritti: i titoli di debito per . 34.492.667= ed altri titoli per . 11.479.072=, come dettagliato in nota integrativa al punto 1.1.2. lett. c) e lett. d). 3. Gli strumenti finanziari non immobilizzati ammontano a . 30.271.854,84= e ricomprendono gli investimenti effettuati dalla Fondazione come dettagliato in Nota integrativa al punto 1.1.3.. 4. I crediti ammontano a . 228.068,76= come dettagliato in Nota integrativa al punto 1.1.4. 5. Le disponibilit liquide, ammontanti a 3.740.687,56=, rappresentano la liquidit riscontrata alla chiusura dellesercizio nella cassa contanti e nei conti correnti bancari. 6. I ratei e risconti attivi sono stati calcolati sulla base del principio della competenza temporale; ammontano a 206.803,30=, come dettagliato in nota integrativa al punto 1.1.7. 7. I conti dordine ammontano a 122.294.266,53= e sono dettagliati in nota integrativa al punto 1.3. 8. Il Patrimonio Netto ammonta a complessivi . 131.805.343,26= e risulta composto com e dettagliato in nota integrativa al punto 1.2.1.. 9. I Fondi per lattivit di istituto ammontano a . 2.464.288,64= e sono dettagliati in nota integrativa al punto 1.2.2.. 10. I Fondi per rischi ed oneri ammontano a . 185.061,85= e sono dettagliati in nota int egrativa al punto 1.2.3.. 11. I Debiti ammontano complessivamente a . 1.685.265,92=; essi sono stati ritenuti esigibili nellesercizio successivo per . 451.414=, mentre risulta esigibile oltre lesercizio successivo il debito relativo al mutuo ipotecario contratto per lacquisto dellimmobile Palazzo Binelli per . 1.233.852=. ***
CONTO ECONOMICO Pu essere sintetizzato come segue: COMPONENTI POSITIVI

Dividendi e Proventi assimilati Interessi e proventi assimilati Proventi straordinari Rivalut. (svalutaz.) di strumenti finanziari non immobilizzati Risultato negoziazione strumenti finanziari non immobilizzati Rivalut. (svalutaz.) netta di strumenti finanziari immobilizzati
Totale componenti positivi

Euro Euro Euro Euro Euro Euro


Euro

2.003.606,66 1.071.572,32 23.908.481,60 1.204.469,99 1.427.711,93 (23.618.798,88)


5.997.043,62

***
COMPONENTI NEGATIVI

Oneri
Oneri straordinari

Euro
Euro

1.348.809,60
566.994,56

Imposte
Totale componenti negativi 44

Euro
Euro

23.523,00
1.939.327,16

Avanzo di gestione esercizio 2012


Accantonamento alla riserva obbligatoria Erogazioni deliberate in corso desercizio

Euro
Euro

4.057.716,46
811.543,29

a) nei settori rilevanti b) negli altri settori statutari Accantonamento al fondo per il volontariato Accantonamenti ai fondi per lattivit dIstituto: Accantonamento alla riserva per lintegrit del patrimonio Avanzo residuo di esercizio

Euro Euro Euro Euro Euro Euro

1.796.945,80 199.838,49 108.205,77 833.825,53 304.328,73 3.028,85

Si evidenzia quanto segue: laccantonamento alla riserva obbligatoria (ROB) stato calcolato nella misura del 20% dellavanzo di esercizio sulla base di quanto disposto dalle direttive ministeriali; laccantonamento al fondo per il volontariato stato determinato in misura pari ad un quindicesimo dellava nzo dellesercizio, al netto dellaccantonamento alla riserva obbligatoria (ROB) e limporto minimo da destinare ai settori rilevanti (art. 8 del D.lgs 153/1999); laccantonamento alla riserva per lintegrit del patrimonio stato calcolato nella misura del 7,5% dellavanzo di esercizio, 50% della misura massima consentita dalle direttive ministeriali; sono stati adottati corretti criteri di contabilizzazione delle erogazioni, per un dettaglio dei quali si rimanda a quanto illustrato alla voce 2.15. della nota integrativa.

Diamo atto che lattivit di gestione stata svolta nel pieno rispetto dei criteri gi esposti nella relazione che accompagnava il Documento programmatico e Previsionale (DPP) dellesercizio 2012, e cio dei criteri di salvaguardia della sostanziale integrit del patrimonio. Le operazioni di assestamento, di riconciliazione del conto corrente bancario e di chiusura del Bilancio sono state effettuate nel pieno rispetto delle norme civilistiche e statutarie. La Nota Integrativa, le tabelle e la relazione sulla gestione dettagliano in modo esauriente le principali voci del Bilancio stesso. Il Collegio dei Sindaci assicura che le voci esposte nel Bilancio corrispondono alle risultanze contabili ed attesta che lo Stato Patrimoniale ed il Conto Economico chiusi al 31/12/2012 e relativi allesercizio 01/01/2012 - 31/12/2012 sono stati redatti secondo le norme di legge e tenendo presente il dettato dei Principi Contabili con particolare riguardo alla chiarezza e trasparenza. In conclusione pu essere affermato che il Bilancio rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale, economica e finanziaria della Fondazione. Carrara, 11 aprile 2013
IL COLLEGIO SINDACALE

Rag. Roberto Lettieri Presidente Dott.ssa Elena Maestri Sindaco Dott. Pierlio Baratta Sindaco.

45

BILANCIO DI MISSIONE
RELAZIONE SULLATTIVIT SVOLTA Nellesercizio 2012 la Fondazione ha erogato limporto complessivo di ca. 2 milioni di euro a sostegno di progetti ed iniziative che hanno privilegiato il territorio di sua competenza, la Provincia di Massa Carrara. 1) Arte, attivit e beni culturali In questo settore sono state concessi finanziamenti per la somma complessiva di 1.208.000 circa. La Fondazione, nel proseguire e rafforzare il suo impegno nelleffettuazione di iniziative proprie, ha realizzato la settima edizione del Festival con vivere, dedicata nel 2012 al tema Mediterraneo. Popoli e culture che ha portato in citt, nei tre giorni della kermesse, migliaia di persone dalle provincie e regioni vicine. Le conferenze tenute da relatori di fama nazionale ed internazionale tanto per citarne alcuni, gli scrittori e giornalisti Farid Adlydel, Sergio Romano, i docenti universitari Piero Boitani, Marco Aime, nonch il professor Remo Bodei, direttore scientifico del Festival cos come, sempre nellambito del festival, i concerti musicali, gli spettacoli di danza, la rassegna cinematografica, le iniziative per bambini, le iniziative gastronomiche ed altro, sono eventi che registrano costantemente un notevole afflusso di spettatori ed unanimi manifestazioni dapprezzamento che spronano il nostro Ente ad arricchire e migliorare ancor pi questa attesa rassegna culturale. Sono stati riproposti alla cittadinanza anche gli altri progetti annuali propri del nostro Ente: il Festival Pianistico della Citt di Carrara che nel 2012, anno che segue lanniversario lisztiano, ha dato adeguato spazio al grande repertorio classico-romantico, con il I e il V concerto di Beethoven, la presentazione dei Quartetti di Haydn in versione per flauto e archi ed il recital inaugurale di Marco Podest con le musiche di Schubert, Schumann e Chopin; la rievocazione della Lizzatura storica; la pubblicazione del libro strenna, in collaborazione con la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A., dedicato nel 2012 allartista carrarese di fama internazionale Arturo Dazzi, del quale la Fondazione conserva nella propria sede vari dipinti e sculture. Come nello scorso esercizio, alla luce dellindiscusso successo di pubblico e critica r egistrato, la Fondazione ha sostenuto la seconda edizione della manifestazione Carrara Marble Weeks, che si svolta nei mesi di maggio e giugno, organizzata da CarraraFiere, Comune di Carrara, Camera di Commercio di Massa Carrara ed altri soggetti pubblici e privati e finalizzata a celebrare il marmo, la sua cultura e le eccellenze di Carrara. Contemporaneamente si sono svolti altri due eventi culturali che hanno animato il centro cittadino, anche questi resi possibili grazie alla volont di collaborazione e sostegno finanziario della Fondazione agli Enti ed Istituzioni del territorio: stato cos promosso un percorso artistico articolato tra sculture, opere pittoriche e di design di Carrara Marble Weeks, situate in spazi pubblici e privati del centro storico e le due mostre, in sinergia con lAccademia di Belle Arti di Carrara, Il tempo di Elisa: il mito e la bellezza , tenutasi presso la sede stessa dellAccademia e Gianni Dess, vis a vis, le cui opere, come gi era stato fatto con successo per lartista Omar Galliani nel dicembre 2011, sono state inserite allinterno delle sale di Palazzo Binelli, tra i gessi dellAccademia di Belle Arti. Gli enti pubblici quali il Comune di Carrara, Massa, molti Comuni della Lunigiana, la Provincia, hanno potuto contare, complessivamente, su contributi pari a ca. 500.000 euro. Come di consueto stata riservata attenzione a manifestazioni di richiamo per la cittadinanza, di notevole valenza artistica e culturale che valorizzano il territorio anche dal punto di vista economico e turistico: possiamo citare il Festival Lunatica organizzato dalla Provincia, il Festival Ballet che anche nel 2012 ha visto la partecipazione di numerose scuole di danza ed insegnanti di fama nazionale che hanno tenuto stages sempre molto frequentati, il Premio Lunezia alla canzone dautore, nonch eventi letterari ormai consolidati come il Premio Bancarella della Fondazione Citt del Libro di Pontremoli. Tra gli altri eventi che hanno senza dubbio comportato una ricaduta economica sul territorio poich, data la loro programmazione nel periodo estivo, hanno attratto sia popolazione locale che turisti, si annoverano sia le manifestazioni nellambito della rassegna Cento notti destate, promossa dal Comune di Massa, sia quelle realizzate dal Comune di Carrara, gli eventi celebrativi, promossi anchessi dallAmministrazione carrarese per celebrare il cinquantennale del gemellaggio tra Carrara e la citt di Ingolstadt, come pure lIstituzione della prima edizione del Premio Eccellenza Citt d i Carrara, apprezzato dal numeroso pubblico intervenuto, che ha voluto riconoscere pubblicamente il
46

talento di personalit, molte di origini carraresi, di fama nazionale, appartenenti al mondo della cultura, medicina, sport, televisione, spettacolo e concittadini che hanno avuto meriti nel campo della cultura e dellimprenditoria locali. 2) Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa La Fondazione ha riservato come sempre attenzione a questo settore destinandogli risorse per circa 135 mila euro volte a migliorare le strutture socio-sanitarie della Provincia, dotandole di attrezzature di moderna tecnologia. Hanno beneficiato dei finanziamenti diverse Unit operative della ASL n. 1 di Massa Carrara, con la quale la Fondazione colloquia per meglio focalizzare la necessit del suo intervento. Cos sono state acquistate apparecchiature per lUnit Operativa di Cardiologia degli Ospedali di Carrara e Massa, per lUnit di Pneumologia, di Neurologia, di Medicina dello Sport. La Fondazione ha manifestato disponibilit verso la medicina preventiva con progetti mirati a divulgare la conoscenza di gravi malattie, vedi il caso della Fondazione Malattie Renali del Bambino Onlus, che, annualmente, promuove convegni e manifestazioni ai quali partecipano medici di fama internazionale, personalit del mondo politico e dellimprenditoria, allo scopo di sensibilizzare e diffondere lattivit dellEnte, la conoscenza delle affezioni renali precoci e delle terapie necessarie per curarle. Dimostrando sensibilit verso gli individui psicologicamente pi deboli la Fondazione si impegnata inoltre a finanziare importanti iniziative rivolte alla riabilitazione di ex-tossicodipendenti che, con lintermediazione di servizi residenziali diurni, come Il Casotto di Massa, diversificano lofferta terapeutica impegnando i soggetti in attivit lavorative, soprattutto agricole, che, nel rendere utile e finalizzato lapporto del singolo individuo, lo incoraggiano sulla strada dellauspicabile reintegrazione sociale e di un pi facile inserimento nel mondo lavorativo. 3) Protezione e qualit ambientale Sono state sostenute iniziative finalizzate alla riqualificazione ed al recupero ambientale del territorio, come il progetto, presentato dalla sezione Italia Nostra di Massa Montignoso, di riorganizzazione del Parco del Magliano o mediante interventi a favore di soggetti impegnati in azioni di protezione civile. Al proposito citiamo lacquisto di mezzi per la Vigilanza Antincendio Boschivo e del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano, nonch la sistemazione degli uffici della Protezione Civile del Comune di Carrara. 4) Ricerca scientifica e tecnologica Pur con le limitate risorse a disposizione del settore, si sono attivati interventi diretti a promuovere la ricerca scientifica in campo medico, attuatisi con il sostegno delle spese per lacquisto di attrezzature di laboratorio utili per attivare il progetto laboratorio di preclinica e di molecolar imaging di Medicina Nucleare, presentato dallUniversit di Pisa, Dipartimento di On cologia e Trapianti, oppure fornendo dispositivi, come stato richiesto dalla Fondazione CNR Regione Toscana Gabriele Monasterio, che rendono immediatamente riconoscibili, dal punto di vista medico, i pazienti che si spostano da unUnit allaltra degli stabilimenti ospedalieri. Supporto stato concesso anche al Comune di Montignoso che ha presentato un progetto di ricerca di marketing territoriale, con analisi preliminare socio economica e ricerca storica ed archeologica, finalizzata a definire opportunit, obiettivi e percorsi per attivare politiche di valorizzazione del territorio. 5) Volontariato, filantropia, beneficenza Questo settore che, come per larte e la cultura, registra costantemente un numero di richieste che vanno ben aldil delle relative disponibilit finanziarie della Fondazione, ha visto tuttavia esplicarsi lazione di supporto alle categorie disagiate e socialmente pi deboli, che si articolata con interventi a favore di associazioni ed enti finalizzati allacquisto di mezzi di t rasporto, alla costruzione o ristrutturazione di spazi ed edifici, e allaccoglienza di soggetti non residenti bisognosi di cure, con particolare attenzione alle nuove tipologie di povert. Anche per il 2012 il nostro Ente non ha fatto mancare il sostegno al progetto che lAssociazione Un Cuore, Un Mondo porta avanti gi da alcuni anni a beneficio di soggetti tra i pi disagiati e sfortunati, socialmente e dal punto di vista sanitario: si tratta di una cooperazione internazionale tra
47

medici e strutture sanitarie pubbliche (come lOspedale Pediatrico Apuano di Massa) che operano nel campo della cardiochirurgia pediatrica, intervenendo nelle zone pi povere e depresse del mondo, nel nostro caso in Eritrea per la prevenzione delle malattie reumatiche con complicanze cardiache. Linteresse della Fondazione verso le Associazioni impegnate nel Volontariato, nella promozione sociale, le onlus, non mancato: sul sostegno concreto, anche se modesto, allattivit dei vari sodalizi, si fonda la possibilit degli stessi di poter realizzare i propri scopi o le iniziative programmate. Il Comune di Carrara anche per il 2012 ha potuto contare sul supporto dellEnte per le spese del servizio Soccorso Cave; cos come strutture della Provincia, in territorio carrarese e m assese, finalizzate allaccoglienza ed alla prestazione di servizi per la popolazione anziana, che hanno avuto necessit di realizzare opere per la messa in sicurezza degli edifici; riguardo alla categoria degli anziani, sono stati sostenuti altri progetti: il Comune di Comano ha potuto ristrutturare un edificio destinato a Centro Polifunzionale per la Terza Et; stato attivato dallAssociazione A.D.A. il servizio informatica dargento per avvicinare gli anziani a questo mezzo di conoscenza e comunicazi one che pu risultare, se non utile, interessante. Occorre sottolineare, per quanto attiene il settore di intervento in esame, che, data la congiuntura economica drammatica sempre pi pesante, attenzione stata riservata ad associazioni che hanno richiesto finanziamenti per predisporre pacchi alimentari da consegnare mensilmente alle sempre pi numerose famiglie e persone indigenti. Infine, come specificatamente indicato nel documento programmatico previsionale 2012, la Fondazione, in riferimento ai drammatici eventi alluvionali che hanno interessato la Lunigiana nellottobre 2011, ha concretizzato lintenzione di sostenere la ripresa delle attivit economiche del territorio, nonch il sostegno al privato cittadino. In sinergia con la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. che, mossa dai medesimi intenti, ha stanziato un plafond di 2 milioni di euro per finanziamenti a tasso agevolato del 4%, a disposizione dei cittadini delle zone alluvionate, la Fondazione ha deciso di accollarsi lintero importo degli interessi, per un totale di 65.000 euro. Nella citazione degli interventi del settore, il cui importo erogato complessivamente ammonta a ca. 400.000 euro, ricordiamo anche quanto annualmente destinato alla Fondazione con il Sud, ca. 36.000 euro nel 2012, come pure, grazie ancora al coordinamento dellACRI, lo stanziamento, pari a 23.000 euro, a beneficio delle zone terremotate dellEmilia. 6) Educazione, istruzione e formazione, incluso lacquisto di prodotti editoriali per la scuola La maggior parte degli interventi della Fondazione nel settore riguardano, ovviamente su espressa richiesta degli Istituti Scolastici, lallestimento di aule multimediali, la fornitura, per laboratori, di strumentazione informatica, oggi imprescindibile per linsegnamento di molte discipline. Scuole Secondarie e Primarie sono state dotate di computer attrezzati con programmi adeguati agli studi specifici delle stesse, lavagne interattive ed altra strumentazione. Altri interventi hanno riguardato la realizzazione di lavori di sistemazione strutturale o di messa in sicurezza di ambienti altrimenti non fruibili dagli studenti, nonch lacquisto di strumentazione per lattivazione di corsi musicali o laboratori teatrali. 7) Attivit sportiva Gli interventi in questo settore hanno voluto garantire il sostegno alle attivit sportive dilettantistiche ed amatoriali praticate nella scuola, incluse quelle svolte da soggetti diversamente abili. Particolare attenzione stata data ad iniziative finalizzate ad apportare un fattivo contribuito allo sviluppo economico del territorio. Pur non stanziando contributi di importo troppo elevato, la Fondazione ha permesso alle associazioni del settore la realizzazione di varie iniziative che, diversamente, non avrebbero potuto concretizzarsi. 8) Diritti civili Nei limiti della disponibilit assegnata al settore, la Fondazione ha voluto essere presente e partecipe nellopera di difesa e salvaguardia dei diritti civili dei cittadini, mediante il ricordo degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia economica e politica del territorio e sostenendo progetti finalizzati a sensibilizzare su temi molto sentiti e purtroppo sempre attuali come la violenza di genere e sui minori.

48

9) Prevenzione della Criminalit e Sicurezza Pubblica In questo settore la Fondazione ha assegnato contributi finalizzati a fornire allAmministrazione Centrale dello Stato attrezzature varie utili per la sicurezza e apparecchiature informatiche necessarie ad ottimizzare il lavoro degli uffici e quindi lefficienza del servizio sul territorio.

ATTIVIT ISTITUZIONALE Nellesercizio 2012 le risorse destinate allattivit istituzionale ammontavano ad 2.000.000,00, cos costituiti: quanto ad 1.140.000,00 da documento programmatico previsionale 2012, quanto ad 860.000,00, quale aumento del plafond disponibile per lattivit erogativa, come deliberato dal Comitato di Indirizzo della Fondazione nel corso dellesercizio 2012. Distribuzione per settori d intervento: Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012 al netto dei recuperi dellanno pari a 69.561,71.
SETTORI Settori rilevanti (totale) 1- Arte, attivit e beni culturali 2- Protezione e qualit ambientale 3- Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa 4- Ricerca scientifica e tecnologica 5- Volontariato, filantropia, beneficenza Settori ammessi (totale) 1- Educazione, istruzione, formazione, compreso lacquisto di prodotti editoriali per la scuola 2- Attivit sportiva 3- Diritti civili 4- Prevenzione della criminalit e sicurezza pubblica TOTALE COMPLESSIVO importo migliaia 1.797 1.208 35 135 25 394 200 155 30 5 10 1.997 % 89,98 60,49 1,75 6,76 1,25 19,73 10,02 7,76 1,50 0,25 0,50 100 interventi n. 162 85 5 10 3 59 61 28 27 4 2 223 % 72,65 38,12 2,24 4,48 1,35 26,46 27,35 12,56 12,11 1,79 0,90 100

Erogazioni liquidate nel corso dellesercizio 2012 ( gli importi comprendono anche la liquidazione di contributi deliberati negli esercizi precedenti)
SETTORI Settori rilevanti (totale) 1- Arte, attivit e beni culturali 2- Protezione e qualit ambientale 3- Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa 4- Ricerca scientifica e tecnologica 5- Volontariato, filantropia, beneficenza Settori ammessi (totale) 1- Educazione, istruzione, formazione, compreso lacquisto di prodotti editoriali per la scuola 2- Attivit sportiva 3- Diritti civili 4- Prevenzione della criminalit e sicurezza pubblica TOTALE COMPLESSIVO EROGAZIONI EFFETTUATE 1.832.874,40 1.156.098,58 103.269,26 123.221,76 23.000,00 427.285,80 185.152,50 139.511,50 38.641,00 5.000,00 2.000,00 2.018.027,90

49

Erogazioni deliberate nellesercizio 2012 31.12.2012


SETTORI

ed in quelli precedenti e non ancora liquidate al

EROGAZIONI DA LIQUIDARE 1.373.447,72 80.000,00 124.000,00 372.948,71 796.499,01 176.472,04 52.872,04 123.600,00 1.549.919,76

Settori rilevanti (totale) Esercizio 2009 Esercizio 2010 Esercizio 2011 Esercizio 2012 Settori ammessi (totale) Esercizio 2011 Esercizio 2012 TOTALE COMPLESSIVO

Distribuzione per classi di importo unitario: Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012
Classi di importo Oltre 500.000 euro Da 250 a 500 mila euro Da 100 a 250 mila euro Da 25 a 100 mila euro Da 5 a 25 mila euro Fino a 5 mila euro Importo === 355.000,00 120.000,00 548.200,00 688.593,54 284.990,75 17,78 6,01 27,45 34,49 14,25 1 1 14 56 151 0,45 0,45 6,28 25,11 67,71 % n. %

Distribuzione per tipologia di soggetto beneficiario: Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012
Soggetti Enti privati (totale) Fondazioni Organizzazioni di Volontariato Associazioni di promozione sociale Associazioni private Cooperative sociali Altri soggetti privati Enti pubblici (totali) Enti locali Enti pubblici non territoriali Amministrazioni centrali Totale complessivo Importo 1.035.953,86 599.908,66 86.200,00 58.500,00 188.845,20 15.000,00 87.500,00 960.830,43 594.998,95 316.131,48 49.700,00 1.996.784,29 % 51,88 30,04 4,32 2,93 9,46 0,75 4,38 48,12 29,80 15,83 2,49 100 n. 158 12 23 20 84 2 17 65 31 29 5 223 % 70,85 5,38 10,31 8,97 37,67 0,90 7,62 29,15 13,90 13,00 2,24 100

50

Valenza territoriale: Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012


Valenza territoriale Provinciale Interprovinciale Regionale Sovraregionale Totale complessivo Importo 1.579.784,29 72.000,00 ======== 345.000,00 1.996.784,29 % 79,12 3,61 === 17,28 100 n. 218 3 === 2 223 % 97,76 1,35 === 2,00 100

Origine del progetto Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012


Importo Progetti di origine interna Erogazioni conseguenti a Bando Progetti e domande presentate da terzi Totale complessivo 503.449,66 =========== 1.493.334,63 1.996.784,29 % 25,21 74,79 100 n. 6 217 223 % 2,69 97,31 100

Gestione del progetto Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012


Importo Realizzazione diretta della Fondazione Sovvenzionamento di opere e servizi Sovvenzionamento di imprese strumentali Totale complessivo 473.449,66 1.523.334,63 ============ 1.996.784,29 % 23,71 76,29 n. 5 218 % 2,24 97,76

100

223

100

Distribuzione per coinvolgimento di altri soggetti erogatori: Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012
Tipologia di gestione Erogazioni senza coinvolgimento di altri soggetti erogatori Erogazioni in pool Totale complessivo Importo 1.833.334,63 163.449,66 1.996.784,29 % 91,81 8,19 100 n. 219 4 223 % 98,21 1,79 100

Interventi in pool Erogazioni deliberate nel corso dellesercizio 2012


Altri soggetti partner Fondazioni bancarie Altre fondazioni ed organizzazioni no profit Imprese Enti dellamministrazione pubblica e statale Organizzazioni estere Altri soggetti Totale complessivo Importo % n. %

83.449,66 50.000,00 30.000,00 163.449,66 51

51,06 30,59 18,35 100

2 1 1 4

50,00 25,00 25,00 100

ALLEGATI

EROGAZIONI ESERCIZIO 2012


DATA DELIBERA DELIBERATO NETTO

DENOMINAZIONE SOCIALE

OGGETTO RICHIESTA

ARTE, ATTIVITA' E BENI CULTURALI Accademia di Belle Arti di Carrara realizzazione mostra 'Il tempo di Elisa' e 'Gianni Dessi vis-a-vis' realizzazione rassegna 'Carrara Marble Week 2012' realizzazione Torano Giorno e Notte 2012 realizzazione mostra fotografica e catalogo 'L'uomo, la mano e il territorio' di Giovanni Giannarelli organizzazione manifestazioni estive a Carrara 'Giornate carraresi di arte e cultura' realizzazione volume antologico per mostra retrospettiva di Marina Parentela. acquisizione Archivio Bessi per farne esposizione permanente alla Padula realizzazione eventi culturali da aprile a novembre 2012 presso il Museo del Marmo di Carrara realizzazione e posa cippo marmoreo a ricordo della famiglia Pennucci nel piazzale dei Ponti di Vara Festival Sinfonico 2012 Festival Pianistico della Citt di Carrara - X edizione finanziamento del Carrararocknrolla Pollege Festival 03/05/2012 50.000,00

Comune di Carrara

22/11/2012

30.000,00

Comune di Carrara Associazione di promozione sociale BricioleAssociazione Gli Artisti del Borgo Carrara Associazione Culturale Ars Sculptoris Comune di Carrara

25/05/2012

10.000,00

25/05/2012

1.000,00

25/05/2012 19/12/2012 03/08/2012

2.000,00 6.999,20 30.000,00

Associazione Ars Gratia Artis - Carrara

25/05/2012

5.000,00

Associazione Casa Toscana - Carrara

03/08/2012

1.500,00

Associazione Musicale Massese - Massa Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Aras Associazione Ragazzi Arte Sport Carrara

25/05/2012 16/03/2012

3.000,00 40.000,00

05/10/2012

1.000,00

Ass. Orchestra Giacomo Puccini - Carrara

Realizzazione opera lirica 'La Boheme' con 05/10/2012 la collaborazione del Comune di Carrara. Organizzazione musical 'Hakuna Matata' c/o Teatro comunale di Pietrasanta

500,00

Arte in Movimento Societ Sportiva Dilettantistica a r.l. - Carrara

17/12/2012

1.000,00

Associazione FIDAPA sez. Lunigiana

manifestazioni culturali e musicali varie organizzazione del XX Premio Sportivo e Culturale Torre di Castruccio organizzazione premio internazionale di poesia San Domenichino II

03/08/2012

1.000,00

Accademia della Torre - Carrara Associazione Culturale San Domenichino - Massa

25/05/2012 25/05/2012

2.000,00 1.500,00

Comune di Pontremoli

realizzazione stagione teatrale di prosa e per ragazzi 2012/2013 presso il Teatro della Rosa di Pontremoli organizzazione 'Musica nei Borghi' 2012 realizzazione 'Cento Notti d'Estate 2012' organizzazione 11 Festival della Chitarra

03/08/2012

10.000,00

Comune di Bagnone Comune di Massa Associazione Musicale Massese -

25/05/2012 25/05/2012 25/05/2012

12.500,00 120.000,00 3.000,00

Comune di Carrara

manifestazione 'Lirica sotto la Torre'

25/05/2012

10.000,00

Comune di Carrara

realizzazione Premio Lunezia 2012 manifestazioni estive 2012 a Marina di Carrara manifestazioni estive 2012 a Marina di Carrara manifestazioni estive 2012 a Carrara

25/05/2012

40.000,00

Comune di Carrara

25/05/2012

30.000,00

Comune di Carrara

25/05/2012

5.000,00

Comune di Carrara

19/12/2012

17.499,99

Provincia di Massa Carrara

organizzazione Festival Lunatica 2012

25/05/2012

70.000,00

Circolo Musicale La Lugnola - Carrara Unione Sportiva e Culturale Antona Massa Associazione per i diritti degli anziani ADA Sezione Carrara - Fosdinovo Carrara

organizzazione concerti vari anno 2012 realizzazione XXX edizione Premio Alpi Apuane realizzazione concorso di poesiafotografia-pittura 'Aronte'

03/08/2012

1.500,00

25/05/2012

2.000,00

25/05/2012

1.000,00

Associazione Culturale e Musicale Simo e Company Associazione sportiva organizzazione Festival Ballet 2012 dilettantistica - Massa Associazione Culturale Versilia Club Massa partecipazione a premio letterario 'Massa Citt Fiabesca di Mare e di Marmo'

15/06/2012

9.000,00

25/05/2012

1.000,00

realizzazione 5 edizione 'Premio Associazione Culturale MusicArt - Carrara Ambrones' festival della canzone in dialetto A.CO.MUS.International -Carrara Associazione Musicale Massarosa Massarosa realizzazione evento 'Marina Music Festival' di promozione per i giovani realizzazione concorso pianistico Massarosa realizzazione progetto teatrale 'Dal buio un grido - Aldo Moro come Antigone'per edizione 2012 rassegna Teatro a Virgoletta III

25/05/2012

1.500,00

25/05/2012

2.000,00

03/08/2012

1.000,00

Comune di Villafranca in Lunigiana -

03/08/2012

1.000,00

Associazione Culturale Il Giardino delle Parole - Carrara Associazione Musicale Cesar Franck - La Spezia Parrocchia San Martino Vescovo di Massa

allestimento spettacolo 'Nella terra della luna' all'interno della Cava Michelangelo di Carrara Festival Internazionale per Organo nella Chiesa della Sacra Famiglia a Marina di Carrara realizzazione ponteggio metallico per la messa in sicurezza della chiesa recupero del Teatrino Parrocchiale

25/05/2012

1.000,00

03/08/2012

2.000,00

16/05/2012

15.000,00

Parrocchia di San Caprasio - Aulla Parrocchia San Giacomo Apostolo Collesino di Bagnone Parrocchia San Nicol di Caprigliola Aulla Parrocchia San Michele Arcangelo in Gragnana - Carrara

03/08/2012

15.000,00

sistemazione facciata della chiesa

03/08/2012

6.000,00

Restauro di Pale d'Altare

03/08/2012

3.000,00

restauro Coro Ligneo del sec. XV

03/08/2012

5.000,00

Parrocchia della Madonna del Cavatore - restauro dipinto olio su tela raffigurante San Luca - Carrara San Luca del 1893 Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Pubblicazione Libro Strenna 2012 : Arturo Dazzi pubblicazione della Confraternita di Misericordia del Comune di Massa dal 1818 ad oggi

03/08/2012

2.000,00

16/03/2012

41.931,00

Centro Studi 'Alcide De Gasperi' - Massa

03/08/2012

1.500,00

Associazione Culturale Sancio Pancia Massa Soccorso Alpino Speleologico ToscanoSAST staz. di Massa

pubblicazione su censimento delle epigrafi e monumenti dedicati alla Resistenza nel 03/08/2012 Comune di Massa pubblicazione volume per bambini dedicato alle Grotte delle Apuane 03/08/2012

1.000,00

1.500,00

Associazione GAP - Galleria Arti Plastiche pubblicazione catalogo di Luciano Massari - Carrara 'Alla luna' Associazione Apuana Lingue Straniere Comunicare - Massa Accademia Aruntica di Carrara Associazione Culturale Ricreativa Fossonese - Carrara pubblicazione libro 'Dearest Daddy' biografia di Marjorie Ferguson pubblicazione atti 2011 Richiesta contributo per acquisto climatizzatori sala riunioni.

03/08/2012

5.000,00

25/05/2012

1.000,00

03/08/2012

1.000,00

03/08/2012

1.500,00

Associazione Culturale Il Cerchio - Ronchi realizzazione Premio Michelangelo 2012 di Massa Centro Lunigianese di Studi Giuridici Pontremoli realizzazione evento 'Riscossione novit normative e riflessi sociali' a Pontremoli

25/05/2012

6.000,00

14/03/2012

500,00

IV

Lions Club Massa e Carrara HOST -

Congresso Distrettuale dei Lions Clubs della Toscana Realizzazione della 8 Rassegna Culturale 'Donna Anima e Corpo'.

03/05/2012

2.000,00

Associazione Culturale L'Angelo e le Stelle - Massa

25/05/2012

7.000,00

realizzazione serie di convegni e conferenza conclusiva a Carrara sul tema Low Countries Sculpture Society - Brussel del mercato del marmo tra Carrara ed i (B ) Paesi Bassi dal Tardo Medioevo ad oggi. Organizzazione 12 ediz. di Olea Lunae, rassegna dell'olio d'oliva della Provincia di Massa Carrara e valorizzazione dei prodotti locali. Pubblicazione n. 61 - 62 della rivista 'Le Apuane' di cultura, storia, etnologia..

25/05/2012

3.000,00

Comune di Licciana Nardi

25/05/2012

3.000,00

Centro Culturale Apuano 'Luigi Bonacoscia' per la ricerca e lo studio del territorio e delle tradizioni popolari Massa

03/08/2012

3.000,00

Associazione Coro Monte Sagro - Carrara sostegno attivit 2012 manifestazione 'Sapori' sui prodotti tipici del territorio Manifestazioni anno 2012 : 9 Concorso studentesco , Premio Fair Play, Premio Comunicazione e Cultura Sportiva realizzazione progetto Consiglio Comunale dei Ragazzi attivit biennio 2011/2012 svolgimento eventi celebrativi dei 50 anni gemellaggio tra Carrara e Ingolstadt realizzazione prima edizione 'Premio Eccellenza Citt di Carrara 2012' acquisto arredo floreale urbano per manifestazioni culturali varie promozione e pubblicit di concerti di musica jazz, gospel e classica, mostre ed incontri in concomitanza delle Festivit natalizie Organizzazione Premio Bancarella, Bancarella Sport, Bancarella Cucina e Bancarellino Festival con - vivere 'Mediterraneo. Popoli e Culture'

03/08/2012

1.000,00

Comune di Fivizzano

16/05/2012

13.000,00

Panathlon Club di Carrara e Massa -

03/08/2012

3.000,00

Comune di Massa

25/09/2012

7.000,00

Comune di Carrara

25/05/2012

30.000,00

Comune di Carrara

19/12/2012

19.662,00

Comune di Carrara

08/11/2012

12.767,70

Comune di Carrara

05/10/2012

2.000,00

Fondazione Citt del Libro di Pontremoli

16/03/2012

40.000,00

Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara

08/11/2012

355.000,00

Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Rievocazione della Lizzatura Storica

16/03/2012

25.000,00

Comune di Licciana Nardi

realizzazione Premio Lunigiana Storica

25/05/2012

3.000,00

Concattedrale Santa Maria Assunta Pontremoli Italia Nostra sez. Apuo-Lunense 'Luigi Biso' Onlus - Carrara Circolo Carrarese Amici della Lirica 'A. Mercuriali' - Carrara

realizzazione concerti in Cattedrale

25/05/2012

1.500,00

a sostegno attivit

17/12/2012

1.000,00

a sostegno attivit

25/05/2012

5.000,00

Accademia Italiana della Cucina - Milano

evento per il cinquantenario dell'Accademia della Cucina con convegno 17/09/2012 a Carrara presso Accademia di Belle Arti di Carrara sostegno attivit 03/08/2012

1.500,00

Club Fotografico Apuano - Carrara

1.000,00

Circolo Anspi Sornianus - Carrara

Richiesta contributo a sostegno attivit. ricollocazione delle statue nella Pieve di Sant'Andrea nel Castello di Montedivalli, in cupola protetta antisfondamento realizzazione iniziativa culturale in tre sezioni:

03/08/2012

1.000,00

Comune di Podenzana

03/08/2012

15.000,00

Club Unesco Carrara dei Marmi - Carrara

03/08/2012

5.000,00

Associazione Culturale Pontremolese Vasco Bianchi -

a sostegno attivit

28/02/2012

1.500,00

Accademia Albericiana di Carrara -

organizzazione 2 edizione caccia al tesoro nel centro storico con la Scuola Media 16/04/2012 Carducci - Tenerani a sostegno attivit 17/09/2012

500,00

Associazione Mazziniana Italiana Onlus Sez. R. Pacciardi Carrara - Carrara Associazione Culturale Lo Spino Bianco Fosdinovo

1.500,00

Sostegno spese ordinarie di gestione della Residenza per gli artisti anno 2012 Progetto MEMOBUS: diffondere la cultura della memoria ed i suoi luoghi con spettacoli teatrali rievocativi degli eventi in Massa a sostegno attivit PRATICHE 85

03/08/2012

5.000,00

Associazione Terra del Fuoco - Torino

25/05/2012

2.500,00

ASD Tennis Club Ronchi Mare - Massa

05/10/2012

2.000,00 1.207.859,89

SALUTE PUBBLICA, MEDICINA PREVENTIVA E RIABILITATIVA ASL 1 di Massa Carrara acquisto sistema integrato di monitoraggio cardiaco - U.O. Cardiologia 19/12/2012 Massa acquisto attrezzature mediche - U.O. UTIC Carrara 06/07/2012 11.999,99

ASL 1 di Massa Carrara

20.000,00

VI

ASL 1 di Massa Carrara

realizzazione progetto nell'ambito del Chronic Care con assegnazione borsa di studio sullo scompenso cardiaco U.O. Cardiologia UTIC Massa U.O. di Pneumologia acquisto apparecchiature per progetto di controllo a domicilio evoluzione insufficienza respiratoria di pazienti con patologia neuromuscolare realizzazione servizio semi-residenziale diurno 'Il Casotto' per le tossicodipendenze per diversificare l'offerta terapeutica con attivit lavorative di tipo prevalentemente agricole Dipartimento Dipendenze Richiesta copertura parziale spese per manifestazione atta a promuovere ed informare su tutte le attivit della Fondazione. acquisto holter pressorio e lettore per Ambulatorio di Medicina dello Sport della Asl acquisto termometro infrarossi digitale con stampante incorporata e Mini Logger Plus con display per verificare le corrette temperature di conservazione dei prodotti deperibili U.F. Igiene Alimenti di Origine Animale Zona Apuane U.O. Neurologia Carrara Progetto di ricerca scientifica/tecnologica sulla diagnosi preclinica - premotoria della malattia di Parkinson 'Studio di screening sull' iposmia idiopatica in un campione di soggetti residenti nella Provincia di Massa Carrara' realizzazione 'AFA DAY' giornata di sensibilizzazione della cittadinanza all'attivit fisica PRATICHE 10 RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA realizzazione progetto 'laboratorio di preclinica e di molecolar imaging di Medicina Nucleare' acquisto bancone da laboratorio, banchi da appoggio, centrifuga refrigerata e spettrofotometro. Dipart. di Oncologia, Trapianti e Nuove tecnologie in Medicina (Laboratorio Medicina Nucleare) progetto per migliorare trattamento e visibilit di ogni intervento, fornendo ai pazienti un braccialetto elettronico monouso che permetter in modo passivo e senza interventi di operatori il suo corretto riconoscimento Ricerca di marketing territoriale con preliminare analisi socio - economica e Ricerca storico - archeologica finalizzate a produrre un'analisi socio - economica aggiornata e definire opportunit, obiettivi e percorsi per l'attivazione di politiche di valorizzazione . PRATICHE 3 VII

06/07/2012

17.000,00

ASL 1 di Massa Carrara

06/07/2012

20.000,00

ASL 1 di Massa Carrara

06/07/2012

25.000,00

Fondazione Malattie Renali del Bambino Onlus - Genova

06/07/2012

15.000,00

ASL 1 di Massa Carrara

19/12/2012

3.993,00

ASL 1 di Massa Carrara

06/07/2012

1.000,00

ASL 1 di Massa Carrara

06/07/2012

20.000,00

ASL 1 di Massa Carrara

03/05/2012

1.000,00 134.992,99

Universit degli studi di Pisa - Pisa

25/06/2012

10.000,00

Fondazione CNR Regione Toscana Gabriele Monasterio c/o Ospedale G. Pasquinucci OPA Massa

25/06/2012

6.000,00

Comune di Montignoso -

15/06/2012

9.000,00

25.000,00

PROTEZIONE E QUALITA' AMBIENTALE Italia Nostra Onlus sez. Massa Montignoso VAB Vigilanza Antincendi Boschivi Toscana Onlus di Bardine - San Terenzo Monti Soccorso Alpino e Speleologico Toscano Servizio Regionale Toscana - Unit territoriale 'stazione di Carrara Lunigiana' - Carrara Club Alpino Italiano sez. Carrara Progetto per riorganizzazione parco del Magliano. acquisto n. 2 carrelli rimorchio per trasporto attrezzature varie di cui uno fornito di pompa idrovora con propria attrezzatura e l'altro con gancio da traino da collegare al mezzo. acquisto automezzo con attrezzature di primo intervento denominata 'Unit mobile di coordinamento soccorso' organizzazione escursioni estive gratuite sul territorio montano della nostra provincia sistemazione uffici della Protezione Civile presso sede ex Cat di Avenza e riparazione mezzo fuoristrada. PRATICHE 5 EDUCAZIONE, FORMAZIONE, ISTRUZIONE, COMPRESO L'ACQUISTO DI PRODOTTI EDITORIALI PER LA SCUOLA Progetto educativo 'Amico Bosco': osservazione ed apprendimento dell'ambiente naturale boschivo per bambini dai 3 ai 6 anni. 09/05/2012 10.000,00

09/05/2012

8.000,00

09/05/2012

9.000,00

09/05/2012

3.000,00

Comune di Carrara

08/11/2012

4.769,26 34.769,26

Associazione Infanzia Sacro Cuore di Canevara- Massa

06/07/2012

2.000,00

Societ Filarmonica Santa Cecilia - Casola Prosecuzione del progetto 'La banda a in Lunigiana scuola' Istituto Statale Comprensivo M. Buonarroti Infanzia Roccatagliata, Paradiso, Primarie Paradiso A/B, Media Cav. - Carrara acquisto n. 7 lavagne interattive multimediali per il plesso Paradiso A

06/07/2012

3.000,00

06/07/2012

5.000,00

Istituto Comprensivo Montignoso Scuola dell'Infanzia, primaria e secondaria di 1 grado -

introduzione di metodi innovativi ed operativi.( lavagna interattiva, arredi per aula-laboratorio ecc) atti a sviluppare le 03/08/2012 conoscenze scientifiche negli studenti e fornire agli insegnanti strumenti per migliorare negli alunni le capacit apprese ampliamento e miglioramento laboratorio di ceramica utilizzato per lo pi da alunni con disabilit acquisto computer e lavagne interattive per rinnovare i laboratori scolastici delle scuole elementari del comune di Massa (progetto 'Innovascuola') 19/12/2012

9.000,00

Scuola Secondaria di 1 Grado 'Alfieri Bertagnini' - Massa

3.499,99

Comune di Massa)

03/08/2012

20.000,00

Direzione Didattica Statale Primo Circolo acquisto n. 6 tende in tessuto ignifugo per Carrara il plesso Saffi sistemazione pavimento e messa a norma Scuola Primaria Paritaria 'Figlie di Ges' della palestra della scuola ed altri piccoli Carrara progetti/interventi

06/07/2012

1.500,00

06/07/2012

10.000,00

VIII

Direzione Didattica Statale Quinto Circolo di Massa

realizzazione di controsoffitto fonoassorbente nel locale mensa della scuola primaria a tempo pieno dei Ronchi realizzazione progetto 'L'intelligenza del cuore' destinatari bambini delle scuole elementari del nostro Comune

06/07/2012

7.000,00

Associazione Il Cubo Magico - Carrara

06/07/2012

1.000,00

realizzazione laboratori di musica per Associazione Culturarte - Cultura & Arte studenti delle scuole primarie dell'Istituto Carrara Comprensivo Carrara 5 Istituto Comprensivo Statale Carrara 5 Marina di Carrara Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti - Bagnone Istituto di Istruzione Superiore Eugenio Barsanti - Massa acquisto strumenti musicali per progetto musicale alla Scuola Media Taliercio realizzazione progetto di miglioramento laboratorio di cucina, di sala e di bar dell'indirizzo alberghiero

06/07/2012

5.000,00

05/10/2012

1.500,00

06/07/2012

11.000,00

riduzione di gravi problemi per la sicurezza di utenti ed insegnanti sedi Polo 06/07/2012 istruzione professionale realizzazione nuovo laboratorio di inglese Stampa pubblicazione per la celebrazione del 150 della fondazione dell'Istituto dell'Avv. Ferdinando Siccardi, fondatore della Scuola fornitura gratuita di Diari Scolastici per la scuola primaria e secondaria dell'istituto comprensivo viaggio di istruzione a Mauthausen acquisto materiali vari per laboratorio teatrale 06/07/2012

12.000,00

Liceo Classico 'Pellegrino Rossi' - Massa

7.000,00

Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri D. Zaccagna Polo di Istruzione Tecnica - Carrara

03/05/2012

5.000,00

Istituto Comprensivo Antonio Moratti Fivizzano

08/11/2012

2.238,50

Liceo Scientifico G. Marconi - Carrara Liceo Artistico Statale 'Artemisia Gentileschi' Polo Artistico di Massa Carrara - Carrara

12/11/2012

1.500,00

24/02/2012

900,00

acquisto furgone per lo spostamento di Istituto Professionale di Stato per i servizi personale e merci presso il Convitto alberghieri G. Minuto - Marina di Massa situato in edificio distante dalla sede principale dell'Istituto. Serra Club Massa Carrara - Carrara Sostegno per Premiazione XVII Concorso scolastico scuole medie inferiori e superiori di Massa Carrara realizzazione Museo Palma (raccolta e catalogazione di tutte le opere, gessi, manifesti, disegni) c/o l'istituto Palma di Massa realizzazione progetto 'Il quotidiano in classe' da effettuarsi nelle scuole secondarie superiori della provincia di Massa Carrara realizzazione pubblicazioni e convegni sull'ordinamento giuridico

03/08/2012

10.000,00

05/10/2012

500,00

Liceo Artistico Felice Palma - Massa

06/07/2012

8.000,00

Osservatorio Permanente Giovani Editori - Firenze

06/07/2012

10.000,00

Comitato Centro Studi Giovanni Fabbrini - Pisa

03/08/2012

6.000,00

IX

Comune di Fivizzano

realizzazione progetto di verifica e sviluppo delle risorse paesaggistiche e loro 03/08/2012 catalogazione realizzazione progetto 'Giocosport' percorso educativo-motorio per le scuole dell'infanzia e primarie realizzazione concorso in memoria della Prof.ssa Elena Tozzi Festival Il gioco dell'arte - 3 ed. - tema: 'La Citt' articolato in una serata di lettura e giornate con spettacoli, letture e laboratori. PRATICHE 28 VOLONTARIATO,FILANTROPIA E BENEFICENZA 03/08/2012

5.000,00

CONI Comitato Olimpico Nazionale Italiano Sez. Provinciale di Massa Carrara Associazione Culturale Pontremolese Vasco Bianchi -

5.000,00

05/10/2012

700,00

Associazione Stradevarie - Carrara

17/09/2012

1.500,00 154.838,49

Fondazione con il Sud Associazione Aita Kwe-Tutti Fratelli Onlus - Carrara Centro Culturale La Pietra Vivente Massa

Quota di competenza Fondazione Carrara per l'anno 2012 Sostegno attivit realizzazione calendari raccolta fondi per villaggio Muhanga in Africa

08/11/2012 03/08/2012

36.269,00 1.000,00

12/11/2012

1.000,00

N. 3 missioni in Eritrea per progetto Associazione Un cuore un mondo Onlus 'Prevenzione malattie reumatiche con Massa complicanza cardiache' nel 2012 Istituzione Comunale per la gestione dei servizi sociali in favore della popolazione anziana - Carrara

03/08/2012

15.000,00

Completamento delle opere per la messa in sicurezza edificio, ristrutturazione locali, 03/08/2012 adeguamento bagni non a norma . Ristrutturazione di un immobile in localit Crespiano da adibire a Centro Polifunzionale per utenti giovani e della terza et. Acquisto defibrillatore e divise per volontari associazione. adeguamento a norma della cucina dell'associazione

30.000,00

Comune di Comano

03/08/2012

10.000,00

Fraternita Misericordia San Francesco Massa Associazione Comitato Pro Torano Carrara

03/08/2012

6.500,00

15/06/2012

2.000,00

acquisto di un carrello - rimorchio per Associazione Consolato del Mare VI Zona trasporto attrezzatura (e/o acquisto M.Ma - Carrara motopompa centrifuga per interventi di protezione civile Circolo Anspi Perticata - Carrara acquisto tavoli e sedie per l'oratorio della Parrocchia Ges Bambino della Perticata ripristino del Lido del Finanziare danneggiato da incendio: fornitura n. 16 cabine, pitturazione, acquisto attrezzature varie

03/08/2012

2.000,00

03/08/2012

2.000,00

Guardia di Finanza Comando provinciale di Massa Carrara -

03/08/2012

20.000,00

Associazione Italiana Sclerosi Multipla. A.I.S.M. - Carrara

acquisto automezzo usato per offrire servizio di assistenza alle persone affette da sclerosi multipla acquisto autoambulanza per servizio emergenza d'urgenza Partecipazione con fondazioni bancarie a sostegno zone terremotate dell'Emilia acquisto postazioni PC e stampanti per realizzazione progetto 'Informatica d'argento' per gli anziani del centro adeguamento alle norme di sicurezza per settore mieleria e messa in sicurezza impianti della cereria delle case famiglia del Villaggio Sostegno spese per lapide Presidente Giuseppe Lucchetti Acquisto i-phone e PC + corso per il loro utilizzo da parte dei non vedenti.

03/08/2012

3.000,00

Associazione Croce Verde di Zeri - Zeri

03/08/2012

10.000,00

ACRI - Roma Associazione per i diritti degli anziani ADA Sezione Carrara - Fosdinovo Carrara Il Pungiglione Societ Cooperativa sociale ONLUS - Mulazzo

01/06/2012

23.146,00

03/08/2012

2.000,00

03/08/2012

10.000,00

Associazione Compagnia Lizzatori Carrara - Carrara Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Sez. di Massa Carrara ANMIL Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro - Carrara Gruppo Volontariato Carcere di Massa Associazione Naz.le Mutilati ed Invalidi Guerra - Carrara Associazione Nazionale Marinai d'Italia Marina di Carrara Centro Caritas della Parrocchia S.S.Annunziata Onlus - Carrara Gruppo di Volontariato Vincenziano sez. di Carrara - Carrara Comune di Carrara

05/10/2012

1.000,00

03/08/2012

1.500,00

realizzazione della: 'Giornata per le vittime di incidenti sul lavoro' una giornata per 03/08/2012 ricordare le vittime a sostegno attivit 03/08/2012

1.000,00

2.000,00

a sostegno attivit

03/08/2012

500,00

Sostegno attivit acquisto e preparazione pacchi viveri per bisognosi sostegno attivit del sodalizio indirizzata a persone indigenti e bisognose del nostro territorio. servizio 'Soccorso Cave' completamento delle opere per la messa in sicurezza dell'edificio, ristrutturazione di alcuni locali e adeguamento di tutti i bagni della struttura

03/08/2012

1.000,00

03/08/2012

7.000,00

03/08/2012

1.000,00

15/06/2012

50.000,00

Casa 'G. Ascoli' Azienda pubblica di Servizi alla Persona - Massa

03/08/2012

15.000,00

Sostegno al progetto della Fondazione Meyer e Fondazione Tender To Nave Italia Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara 28/02/2012 'Campo scuola per adolescenti con diabete mellito di tipo I'. interessi su finanziamenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara C.R.Carrara S.p.A.per alluvione Lunigiana 2011 XI 31/12/2012

2.500,00

11.518,66

Sostegno al progetto della Fondazione Meyer e Fondazione Tender To Nave Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Italia, 'Campo scuola per adolescenti con diabete mellito di tipo I'. Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara

19/12/2012

1.690,00

contributo benefico a favore del Duomo di 05/10/2012 Carrara

1.000,00

interessi 2012 su finanziamenti Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara C.R..Carrara S.p.A. alluvione Lunigiana 2011 Comitato Telethon Fondazione Onlus Comitato Provinciale di Massa Carrara raccolta fondi

31/12/2012

30.000,00

05/10/2012

1.000,00

Cooperativa Sociale Punto d'Incontro Massa

progetto 'Felice Notte' , educare alla guida sicura i giovani cos da prevenire incidenti 01/06/2012 stradali derivanti dal consumo notturno di sostanze alcoliche e stupefacenti 03/08/2012

5.000,00

adeguamento impianto elettrico e lavori Parrocchia San Pietro Apostolo di Avenza di ristrutturazione sale interne oratorio di Avenza Sos il Telefono Azzurro Onlus - sede di Massa Carrara OGAP Associazione Operatori Gruppi Polidipendenze - Carrara Associazione Autismo Apuania Onlus Massa Circolo ANSPI Pier Giorgio Frassati di Avenza - Carrara Comitato Unicef Massa Carrara - Carrara Circolo ANSPI San Giovanni Battista Carrara Associazione Nazionale Carabinieri sez. Salvo d'Acquisto - Carrara Centro Francescano Intern.le di Studi Dialogo fra Popoli - Massa realizzazione manifestazione a Palazzo Ducale di Massa 'Ovoquadro 7'

5.000,00

24/02/2012

2.000,00

sostegno attivit realizzazione progetto 'Basket Aut' per offrire ai ragazzi con disabilit mentale (autistici) un'attivit sportiva acquisto e montaggio nuova copertura esterna sostegno attivit acquisto carrozzella monoruota Joelette per escursioni in montagna persone con handicap anche gravi sostegno attivit cerimonia XX premio internazionale 'San Francesco e Chiara d'Assisi'

03/08/2012

2.000,00

03/08/2012

2.000,00

03/08/2012 17/12/2012

3.000,00 1.000,00

03/08/2012

3.500,00

03/08/2012

1.000,00

05/10/2012 03/08/2012

500,00 1.000,00

Circolo Anspi San Luigi Gonzaga - Carrara sostegno attivit Famiglia Lasalliana Scuola San Filippo Neri - Massa progetto di solidariet e sostegno per famiglie bisognose

03/08/2012

5.000,00

Associazione Naz.le Terza Et Attiva per la Solidariet ANTEAS ONLUS - Carrara

progetto 'Alleviare la solitudine' per offrire gratuitamente alla popolazione anziana 03/08/2012 della nostra provincia servizi di assistenza domiciliare 'leggera'

3.000,00

XII

Commissariato di Pubblica Sicurezza di Carrara Associazione Famiglie Portatori di Handicap Onlus - Massa Guardia di Finanza Comando provinciale di Massa Carrara Associazione Musicale Joyful Singers Carrara AVO Associaz. Volontari Ospedalieri di Massa Carrara - Massa

acquisto attrezzature per polizia scientifica organizzazione spettacolo di beneficenza 'Danzando tra film e musical' per acquisto barca olimpica per atleti normodotati e diversamente abili esecuzione lavori di ripristino stabilimento balneare Lido del Finanziere di Ronchi realizzazione concerto gospel il cui ricavato andr all'Ospedale Pediatrico Opa di Massa celebrazioni del ventennale dell'associazione realizzazione pacchi alimentari per 20 famiglie da distribuire 2 volte al mese Ospitalit per motivi terapeutici di bambini bielorussi accoglienza bambini Bielorussi pubblicazione dispense e materiale didattico relativi al corso 'Tutela donna e bambino' e 'Ricostruire il futuro contro la violenza e lo stalking' sostegno attivit a sostegno attivit Sostegno attivit del Centro Giovanile per l'anno 2012 organizzazione 2 edizione Children's Pride

25/09/2012

2.700,00

03/08/2012

1.000,00

14/02/2012

17.000,00

03/08/2012

500,00

03/08/2012

1.000,00

Centro Sociale Caritas ONLUS - Massa

01/06/2012

7.000,00

Bambini nel Cuore - Arpiola Onlus Mulazzo Associazione Gioco Anch'io - Carrara Centro Italiano Femminile Carrara - CIF Carrara Associazione di Volontariato Carrara Associazione 'Raggio di Sole Onlus' Massa Gruppo di Sostegno DBA Italia Onlus Verona Circolo Interparrocchiale ANSPI 'Mons. G. Sismondo' - Pontremoli

15/06/2012

2.000,00

15/06/2012

2.000,00

03/08/2012

1.500,00

15/06/2012 06/08/2012

2.000,00 1.000,00

05/10/2012

500,00

Giro Girotondo Onlus - Massa AIL - Associazione Italiana Contro le Leucemie Linfomi e Mieloma Onlus Carrara

25/09/2012

20.000,00

realizzazione evento '4Fun Crew in 3D' PRATICHE 59 DIRITTI CIVILI Presidenza del Consiglio Comunale richiesta contributo per spettacolo teatrale 'Maredentro' e concerto lirico a cura della Puccini Opera Ensemble nell'ambito della Festa dei Carraresi. realizzazione libro dal titolo 'Bambola' di Angela Maria Fruzzetti sul tema della violenza sulle donne e sui minori sostegno attivit XIII

17/12/2012

500,00 394.323,66

Comune di Carrara

15/06/2012

2.800,00

Associazione Sabine - Montignoso ANPI Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - Sez. di Carrara -

15/06/2012

1.200,00

15/05/2012

500,00

Associazione Casa del Popolo - Massa

Organizzazione Festa della Liberazione Citt di Massa PRATICHE 4 ATTIVITA' SPORTIVA

15/06/2012

500,00 5.000,00

Associazione Sportiva Dilettantistica Velo sostegno attivit Club Carrara Federazione Italiana Nuoto Salvamento sez. Carrara Unione Nazionale Veterani dello Sport sez. di Massa 'Bacchilega-Targioni' Club Scherma Apuano c/o Lazzaroni Pierluigi - Carrara Gruppo Sportivo Turano - Massa Associazione Sportiva Dilettantistica Fausto Coppi Carrara Associazione Pubblica Assistenza Carrara e Sezioni Onlus - Carrara Comune di Carrara Associazione Sportiva Dilettantistica Marbleman Italia S.T. - Carrara Unione Sportiva Casano - Sarzana acquisto pattino di salvataggio per scuola brevetti e protezione civile in mare sostegno attivit partecipazione a gara '24 Coppa Citt di Carrara 2012' Organizzazione 38 gara ciclistica juniores 'Gran Premio Liberazione Citt di Massa' a sostegno spese 25 edizione gara ciclistica 'GP Industrie del Marmo' organizzazione manifestazione sportiva 'Percorri Carrara' realizzazione gara ciclistica 'Gran Premio Industrie del Marmo' organizzazione gara di Triathlon manifestazione ciclistica internazionale categoria juniores manifestazione agonistica sportiva di 5 discipline che coinvolge ragazzi dagli 8 ai 12 anni

18/06/2012

1.000,00

15/05/2012

600,00

18/06/2012 18/06/2012

1.000,00 2.500,00

18/06/2012

2.400,00

18/06/2012

2.000,00

17/09/2012

500,00

18/06/2012 18/06/2012

1.500,00 500,00

06/08/2012

1.000,00

Comune di Tresana

18/06/2012

500,00

Associazione Diversamente Abili - DIVA sostegno attivit Massa CONI Comitato Olimpico Nazionale Italiano Sez. Provinciale di Massa Carrara A.S.D. Pontremoli Bike - Pontremoli ASD Il Ciambellino Apuathlon Carrara Gragnana di Carrara OCIM Organizzazione Ciclistica Massese - Montignoso Associazione Equestre Dilettantistica Cavalieri Apuani - Carrara supporto economico per preparazione atletica del canoista Maximilian Benassi che parteciper alle prossime Olimpiadi di Londra sostegno attivit a sostegno organizzazione Notturna Gragnanina 2012 organizzazione Memorial Pigoni Coli gara ciclistica naz.le per dilettanti under 23 Partecipazione della squadra apuana alle Ponyadi 2012 a Roma

18/06/2012

500,00

18/06/2012

1.000,00

18/06/2012

500,00

18/06/2012 18/06/2012 18/06/2012 18/06/2012

500,00 1.000,00 500,00 500,00

Associazione Bocce 'Maggiani' di Fossone sostegno attivit. - Carrara

XIV

Unione Nazionale Veterani dello Sport Sez. Costi Salomoni - Carrara Polisportiva Triathlon K Apuania A.S.D. Carrara Gruppo Sportivo Dilettantistico Lunigiana 1919 - Pontremoli Associazione Culturale Viviquercioli Massa A.S.D. Amatori Atletica Carrara San Marco Avenza Calcio - Carrara Associazione Sportiva Dilettantistica Petanque Pozzo - Pozzo di Mulazzo ASD Assoc. Sportiva Dilettantistica Stracarrara - Carrara Parrocchia di San Giorgio in Comano

sostegno attivit

18/06/2012

500,00

sostegno attivit

18/06/2012

1.000,00

sostegno attivit

18/06/2012

500,00

sostegno attivit sostegno attivit realizzazione ammodernamento punto ristoro ed allestimento bagno per disabili presso il circolo sportivo della Covetta sostegno attivit Organizzazione gare podistiche Stracarrara e Stracarrarina

18/06/2012 18/06/2012 18/06/2012 18/06/2012 16/03/2012

500,00 500,00 1.000,00 500,00 5.000,00

Richiesta contributo per realizzazione campo da calcetto a completamento delle 18/06/2012 attivit formative nell'ambito di estate ragazzi. PRATICHE 27

2.500,00 30.000,00

PREVENZIONE DELLA CRIMINALITA' E SICUREZZA PUBBLICA Polizia di Stato Compartimento di Polizia acquisto materiale ed attrezzature varie Stradale della Toscana sez. di Massa per uffici di Massa Carrara Questura di Massa Carrara acquisto di PC per gli uffici della Questura PRATICHE 2 TOTALI PRATICHE 223 16/04/2012 06/07/2012 2.000,00 8.000,00 10.000,00 1.996.784,29

XV