Sei sulla pagina 1di 4

E A E A

E A E A

Art.14D.Lgs. n.39/2010

Ilrevisorelegaleolasocietdirevisionelegaleincaricatidi effettuarelarevisionelegaledeiconti:

ILGIUDIZIOSULBILANCIO

esprimonoconappositarelazioneungiudiziosulbilancio diesercizioesulbilancioconsolidato,overedatto;

verificanonelcorsodelleserciziolaregolaretenutadella contabilitsocialeelacorrettarilevazionedeifattidi gestionenellescritturecontabili.

E A E A unparagrafointroduttivocheidentificaiconti annualioconsolidatisottopostiarevisione legaleedilquadrodelleregolediredazione applicatedallasociet; unadescrizionedellaportatadellarevisione legalesvoltaconl'indicazionedeiprincipidi revisioneosservati; unadescrizionedellaportatadellarevisione legalesvoltaconl'indicazionedeiprincipidi revisioneosservati; ungiudiziosulbilanciocheindicachiaramente sequestoconformeallenormechene disciplinanolaredazioneeserappresentain modoveritieroecorrettolasituazione patrimonialeefinanziariaeilrisultato economicodell'esercizio;
3

E A E A eventualirichiamidiinformativacheil revisoresottoponeall'attenzionedei destinataridelbilancio,senzacheessi costituiscanorilievi; ungiudiziosullacoerenzadellarelazionesulla gestioneconilbilancio.

Larelazione, redattain conformitai principidicui all'articolo11, comprende:

Larelazione, redattain conformitai principidicui all'articolo11, comprende:

Nelcasoincuiilrevisoreesprimaungiudiziosulbilancioconrilievi,un giudizionegativoorilasciunadichiarazionediimpossibilitdiesprimere ungiudizio,larelazioneillustraanaliticamenteimotividelladecisione.

Larelazionedatataesottoscrittadal responsabiledellarevisione.
4

E A E A
1 Paragrafo Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle responsabilit

E A E A

1 Paragrafo
2 Paragrafo Natura e portata della revisione contabile

Identificazione dell'oggetto della revisione contabile esponsabilit e delle r Identificazione dell'oggetto della revisione contabile esponsabilit e delle responsabilit r

3 Paragrafo

Giudizio positivo

Rilievi per errata applicazione dei principi contabili

Rilievi per limitazioni al processo di revisione


3. Giudizio con rilievi 4. Impossibilit di esprimere il giudizio

Rilievi dovuti a situazioni di incertezza

2 Paragrafo

Natura e portata della revisione contabile Natura e portata della revisione contabile

4 Paragrafo

Richiami di informativa

1. Giudizio con rilievi 2. Giudizio negativo

5. Giudizio con rilievi 6. Impossibilit di esprimere il giudizio 7. Giudizio negativo

3 Paragrafo

Giudizio positivo Giudizio Giudiziopositivo positivo

5 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

4 Paragrafo
Richiami di informativa

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

6 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

I giudizi derivano dalla valutazione del revisore in merito alla rilevanza: - 1 o 2: dellerrore - 3 o 4: della limitazione - 5 o 6: dellincertezza. - 7: in caso di informativa di bilancio carente.

Giudizio POSITIVO senza richiami di informativa

E A E A
1 Paragrafo
Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r responsabilit

E A E A

Errorinellapplicazionedeiprincipicontabili:casistica riscontratadairevisori
Le principali situazioni che inducono i revisori a riportare rilievi per errata applicazione dei principi contabili sono le seguenti: immobilizzazioni immateriali; immobilizzazioni materiali; partecipazioni; rimanenze di magazzino; crediti commerciali; imposte anticipate su perdite fiscali; passivit potenziali; classificazione delle voci di bilancio; carenze di informativa; segnalazione di fatti censurabili.

2 Paragrafo

Natura e portata della revisione contabile Natura e portata della revisione contabile

3 Paragrafo

Rilievi per errata Rilievi per errata applicazione dei applicazione dei principi contabili principi contabili

Rilievi per limitazioni Rilievi per limitazioni al processo di al processo di revisione revisione

Rilievi dovuti a Rilievi dovuti a situazioni di situazioni di incertezza incertezza 5. Giudizio con rilievi 5. Giudizio con rilievi 6. Impossibilit di 6. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio 7. Giudizio negativo 7. Giudizio negativo

4 Paragrafo

1. Giudizio con rilievi 1. Giudizio con rilievi 2. Giudizio negativo 2. 2.Giudizio Giudizionegativo negativo

3. Giudizio con rilievi 3. Giudizio con rilievi 4. Impossibilit di 4. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio

5 Paragrafo

Richiami di informativa Richiami didi informativa Richiami informativa

6 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

Giudizio POSITIVO con rilievi

E A E A

E A E A

EsempiodirilievosulleRIMANENZEDI MAGAZZINO

EsempiodirilievosulleRIMANENZEDI MAGAZZINO
Riteniamo, sulla base delle analisi effettuate in merito alla tipologia e alle caratteristiche merceologiche delle giacenze, nonch sulla base degli indici di rigiro desumibili dal rapporto fra le vendite dellultimo periodo e la giacenza, che il fondo svalutazione stanziato nel bilancio desercizio al sia sottovalutato di un ammontare stimabile in almeno euro , ipotizzando una continuit nella azioni commerciali volte alla collocazione sul mercato della merce a lento rigiro unitamente ad una gestione pi razionale dei livelli produttivi in relazione alla domanda. Conseguentemente il patrimonio netto e il risultato dellesercizio risultano sovrastimati di circa euro , al netto del relativo effetto fiscale.

Al 31 dicembre 20 le rimanenze di magazzino della societ ammontano a euro Le rimanenze presentano, per un rilevante ammontare di semilavorati e prodotti finiti, indici di rotazione estremamente bassi, che evidenziano livelli di giacenza largamente eccedenti rispetto al fabbisogno del normale ciclo operativo. La valutazione delle rimanenze dei semilavorati e dei prodotti finiti al costo di produzione presuppone che vi sia una ragionevole prospettiva di utilizzo e di vendita nel normale ciclo operativo. Non esistendo per una parte delle suddette rimanenze questa condizione, si rende necessario, secondo i principi contabili di riferimento, stanziare un fondo svalutazione adeguato al fine di ridurre al valore netto di realizzo le rimanenze a lento rigiro.

10

E A E A
1 Paragrafo
Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r responsabilit

E A E A

Esempiodilimitazionialprocessodirevisione

2 Paragrafo

Natura e portata della revisione contabile Natura e portata della revisione contabile

3 Paragrafo

Rilievi per errata applicazione dei principi contabili

Rilievi per per limitazioni Rilievi limitazioni al processo di revisione


3. Giudizio con rilievi 3. Giudizio con rilievi 4. Impossibilit di 4. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio

Rilievi dovuti a situazioni di incertezza

4 Paragrafo

1. Giudizio con rilievi 1. Giudizio con rilievi 2. Giudizio negativo 2. 2.Giudizio Giudizionegativo negativo

5. Giudizio con rilievi 5. Giudizio con rilievi 6. Impossibilit di 6. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio 7. Giudizio negativo 7. Giudizio negativo

5 Paragrafo

Richiami didi informativa Richiami informativa

Richiami di informativa

6 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

Giudizio POSITIVO con rilievi

E A E A
1 Paragrafo
Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle esponsabilit r responsabilit

E A E A

Rilievoperincertezza

2 Paragrafo

Natura e portata della revisione contabile Natura e portata della revisione contabile

3 Paragrafo

Rilievi per errata applicazione dei principi contabili

Rilievi per per limitazioni Rilievi limitazioni al processo di revisione

Rilievi dovuti a situazioni di incertezza

4 Paragrafo

1. Giudizio con rilievi 1. Giudizio con rilievi 2. Giudizio negativo 2. 2.Giudizio Giudizionegativo negativo

3. Giudizio con rilievi 3. Giudizio con rilievi 4. Impossibilit di 4. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio

5. Giudizio con rilievi 5. Giudizio con rilievi 6. Impossibilit di 6. Impossibilit di esprimere il giudizio esprimere il giudizio 7. Giudizio negativo 7. Giudizio negativo

5 Paragrafo

Richiami didi informativa Richiami informativa

Richiami di informativa

6 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

Giudizio POSITIVO con rilievi

E A E A
1 Paragrafo Identificazione dell'oggetto della revisione contabile e delle responsabilit

E A E A

Richiamidiinformativa:casisticariscontratadai revisori

2 Paragrafo

Natura e portata della revisione contabile

3 Paragrafo

Giudizio positivo

Rilievi per errata applicazione dei principi contabili

Rilievi per limitazioni al processo di revisione


3. Giudizio con rilievi 4. Impossibilit di esprimere il giudizio

Rilievi dovuti a situazioni di incertezza

4 Paragrafo

Richiami di informativa

1. Giudizio con rilievi 2. Giudizio negativo

5. Giudizio con rilievi 6. Impossibilit di esprimere il giudizio 7. Giudizio negativo

5 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

Richiami di informativa

6 Paragrafo

Giudizio di coerenza con la relazione sulla gestione

Giudizio POSITIVO con richiami di informativa


(con o senza rilievi)

Le principali situazioni che inducono i revisori a riportare richiamo di informativa sono le seguenti: eventi straordinari o rilevanti avvenuti nel corso dellesercizio; situazioni di incertezza e passivit potenziali; informazioni relative ai criteri di valutazione delle attivit di bilancio; obbligo di redazione del bilancio consolidato; prestiti obbligazionari; cambiamenti nei criteri di valutazione o di contabilizzazione; iscrizione delle imposte anticipate su perdite fiscali; attivit di direzione e coordinamento; modifica della vita utile dei beni immobilizzati; adesione agli istituti fiscali opzionali.