Sei sulla pagina 1di 20

GLOSSARIO

Animali ed ecologiA

A
Agnati: pesci vertebrati, sono i pi antichi pesci del pianeta, hanno la caratteristica di essere privi di mascella. Di questa classe ne fanno parte le lamprede e le missine; la prima un parassita di pesci. Allantoide: si forma nellembrione, si trova nel tratto posteriore dellintestino, esso ha la forma di sacco che permette la respirazione e la raccolta delle sostanze di rifiuto. Ambulacrale: Ammensalismo: tipo di competizione per le risorse di un luogo, dove un essere vivente le sfrutta a discapito di un altro. Anellidi: un gruppo dei vermi, il pi evoluto dei platelminti e dei nematodi, ne fanno parte i lombrichi e le sanguisughe, essi hanno sviluppato la metameria, il celoma (uno spazio tra lintestino e la parte esterna del corpo, permette la mobilit dellintestino), lo scheletro idraulico che gli d rigidit, il sistema circolatorio, (composta da vasi chiusi), la respirazione cutanea (si intende che lossigeno entra dalla superficie del corpo ed entra in circolo del sangue) e il sistema nervoso, formato da gangli che si trovano in tutto il corpo, esso ha un piccolo cervello che si chiama ganglio cerebrale. Anfibio: derivante dal greco che significa doppia vita, essi vivono sia nellacqua, sia nella terra. Derivanti dai dipnoi (pesci che riuscivano a sopravvivere nella terra ferma), hanno sviluppato le zampe. Hanno sviluppato dei polmoni che consentono di respirare laria (anche se hanno ancora la respirazione cutanea), hanno sviluppato inoltre una circolazione chiusa e circolazione doppia. Gli anfibi si dividono in : urodeli, anuri e apodi. Animali: esseri viventi eterotrofi (ricavano energia mediante lalimentazione di sostanze organiche gi pronte), e a digestione interna. un organismo pluricellulare, formato da cellule eucarioti. Anuri: un ordine degli anfibi formati da anfibi senza coda ne fanno parete le rane, i rospi Apodi: ordine degli anfibi privi di arti come le cecilie. Appendici: negli artropodi, le appendici sono disposte a coppie, hanno una specializzazione, una appendice ad esempio lovodepositori. Aracnidi: classe degli artropodi, di cui fanno parte i ragni e gli scorpioni; diversificanti dagli insetti per il numero delle zampe (quattro paia), hanno il corpo composto da cefalotorace ed addome. Hanno nel cefalotorace delle appendici specializzate I cheliceri ed i pedipalpi. Artropodi: phylum comprendente: insetti, aracnidi, crostacei, chilopodi e diplopodi. Come gli anellidi hanno la metameria che formano tre regioni (capo, torace ed addome); in molti casi il capo si fonde con laddome fino a formare il cefalotorace. Sono costituiti dalle appendici, hanno lesoscheletro. Per avere maggiore mobilit hanno dovuto sviluppare la muscolatura allinterno dellesoscheletro. Hanno sviluppato poi degli organi di senso come le antenne; hanno sviluppato gli occhi, che negli artropodi si possono travare semplici o composti (formati da tanti piccoli occhi).

B
Biodiversit: la ricchezza di specie e le interazioni con lambiente costituiscono una diversit biologica chiamata biodiversit. Bioma: grande ecosistema, comprendente le terre emerse, i biomi sono stati classificati in otto biomi (tundra, foresta di conifere, foresta temperata decidua, macchia mediterranea, deserto, savana e foresta pluviale. Biosfera: la zona del pianeta che abitata da esseri viveti. Bivalvi: classe dei molluschi; formati da due conchiglie (valve), conducono una vita sedentaria, possono aprire o chiudere le conchiglie con dei potenti muscoli. Il corpo schiaccia non c la distinzione del capo. Si nutrono per filtrazione.

C
Carapace: scudo protettivo che nei crostacei protegge il capo e il torace. Carnivoro: animale che si ciba di altri animali vivi. Catena alimentare o trofica: le relazioni alimentari che ci sono in un ecosistema; la catena alimentare parte dai produttori fino ad arrivare ai consumatori di grado superiore. Catene del detrito: la catena che ha origine dalla materia organica morta per diventare alla fine materiale inorganico. Catene del pascolo: la catena alimentare che inizia dai produttori foto sintetici. Cefalocordati: animali cordati, differiscono dagli urocordati perch hanno la corda dorsale che si estende per tutto il corpo. Cefalopodi: molluschi privi di conchiglia, che si riscontra allinterno della seppia. Solo il Nautilus lo conserva, il piede si diviso per formare i tentacoli, la loro bocca provvista di un becco corneo, il mantello provvisto di molti muscoli, si muove per lespulsione dellacqua. Ha un cervello molto sviluppato e anche gli occhi. Cefalotorace: presente nei crostacei e negli aracnidi, la fusione del capo con il torace. Celenteron: nei cnidari una primitiva cavit digerente che si apre verso lesterno con la bocca che circondata da tentacoli. Chele: nei crostacei specializzazione di un paio di arti Cheliceri: la prima coppia che si sviluppata in forma di tenaglia. Cheloni: un ordine dei rettili comprendenti tartarughe, testuggini Chilopodi: classe degli artropodi, assieme ai diplopodi sono gli unici artropodi che conservano un corpo nettamente metamerico; ogni metamero porta un paio di zampe. Dei chilopodi fanno parte i centopiedi. Circolazione chiusa: si trova in tutti i vertebrati; si tratta della circolazione del sangue in vasi sanguigni. Circolazione doppia: formata da un circolo generale del sangue ed uno polmonare; il sangue passa due volte nel cuore dove viene pompato verso i polmoni per ossigenarsi, e verso tutto il corpo. Il cuore quindi ha tre cavit negli anfibi e quattro a partire dai rettili. Circolazione semplice: nei pesci, il cuore formato da un atrio e da un ventricolo; il cuore si limita a pompare il sangue verso le branchie dove si ossigena e da l poi verso tutto il corpo. Quindi il sangue passa una sola volta nel cuore. Cnidari: un phylum degli invertebrati; presenta diverse forma anche in un individuo (medusoidi e polipoidi), hanno le cellule differenziate in tessuti, ha un primitivo sistema nervoso e muscolare. I cnidari hanno nei tentacoli delle cellule: i cnidoblasti. Cnidoblasti: cellule attorno alla bocca e sui tentacoli, queste cellule sono orticanti; se sfiorate estroflettono un lungo filamento che inietta un veleno irritante e paralizzante. Coanociti: nei poriferi, cellule che rivestono la cavit interna di un porifero, munite di flagelli, se mosse continuamente e contemporaneamente creano una corrente che passa tutto il corpo dellanimale; cos pu filtrare lacqua. Commensalismo: succede quando una popolazione trae vantaggio nello sfruttamento di una risorsa, e altre popolazioni non vengono danneggiate. Competizione intraspecifica: competizione che coinvolge membri della stessa specie. Competizione: in ecologia, lotta (tra popolazioni) per lappropriazione e lo sfruttamento delle risorse di un habitat. Componente abiotica: comprende tutti gli elementi fisici e chimici che sono privi di vita. Componente biotica: comprende tutti gli organismi viventi che abitano un ambiente.
C

Comunit (biocenosi): comprendenti tutte le popolazioni (cio formate da tante specie diverse tra loro), che vivono insieme in uno stesso ed interagiscono tra loro Condroitti: una classe dei vertebrati che comprende i pesci cartilaginei. Consumatore: riguardante gli animali, significa che un animale si nutre di un altro organismo (eterotrofo). Cordati: un phylum dei vertebrati; progenitori degli animali con colona vertebrale, sono muniti di corda dorsale che serve per il movimento e il sostegno del corpo, un tubo neurale formato di tessuto nervoso e di fessure branchiali nella zona della gola, serve per far entrare lossigeno e lacqua.

D
Decomposizione: graduale disintegrazione della sostanza organica morta in sostanza inorganica. Densit: in una popolazione, il numero di individui per unit in una superficie; essa influenzata dalla natalit, dallimmigrazione, dalla mortalit e dalla emigrazione. Dermascheletro: negli echinodermi, scheletro costituito da placche e spine calcaree poco sotto dellepidermide. Detritivoro: piccoli invertebrati, che si cibano di sostanze parzialmente decomposte, di cui le loro feci verranno disintegrate da batteri e funghi. Diplopodi: classe degli artropodi, simili ai chilopodi, hanno un metamero che porta due paia di zampe. Dipnoi: pesci che riescono a respirare lossigeno dellaria; sono forse lanello di congiunzione dal passaggio della respirazione branchiale a quella polmonare.

E
Ecologia: la materia che si occupa dello studio dellambiente. Ecosistema: interazione tra lambiente e gli esseri viventi che lo abitano, influiscono anche i fattori chimici e fisici. Emocianina: nei crostacei, pigmento che da un colore bluastro al sangue, riesce a catturare ed a trasportare lossigeno. Emoglobina: in tutti i vertebrati, pigmento che conferisce il colore rosso al sangue, cattura e trasporta mediante i globuli rossi lossigeno. Emolinfa: negli insetti, liquido incolore per il trasporto di sostanze nutritive ecc. Non trasporta ossigeno. Endoscheletro: Erbivoro (fitofagio): animali che si cibano di piante e anche funghi. Esoscheletro: Eterotrofo: che si ciba di sostanza organica gi pronta, cio che non si crea il cibo.

F
Fecondazione incrociata: negli anellidi, fecondazione di entrambi gli anellidi; essi sono ermafroditi, questo accade perch questi animali sono molto lenti. Fruggivoro: animale che si nutre di frutti.

G
Gasteropodi: classe dei molluschi; hanno una conchiglia avvolta in una spirale che serve per protezione; hanno un piede molto sviluppato che si trova in posizione ventrale, la bocca ha un apparato raschiatore radula. Ghiandola mammaria: Gnatostomi: compre due classi dei pesci che hanno la caratteristica di avere mascelle sviluppate. Gragnivoro: animale che si ciba di semi.

H
Habitat: il luogo dove una popolazione vive. Humus: si trovano nel terreno; linsieme delle sostanze organiche che sono in decomposizione.

I
Insetti: classe degli artropodi, sono riusciti a colonizzare tutti gli ambienti; essi hanno risolto il problema del sostegno e della locomozione con lesoscheletri che risolveva anche il problema della disidratazione, gli scambi respiratori avvengono per mezzo di trachee e la fecondazione interna. Il corpo diviso in capo, torace ed addome; lapparato boccale si evoluti in masticatore, lambente-succhiante, pungente-succhiante. Questi animali sono soggetti alla metamorfosi che pu essere completa o incompleta; gli insetti depongono le uova. Degli insetti abbiamo gli ordini dei coleotteri, ditteri, lepidotteri, odonati, eterotteri, imenotteri. Insettivoro: che si ciba di insetti. Interazioni interspecifiche: interazione tra popolazioni di specie diverse Invertebrato: animali privi di colonna vertebrale.

L
Lettiera: la parte del suolo coperto da sostanza organica. Loricati: un ordine dei rettili comprendenti coccodrilli, alligatori

M
Macroecosistemi: grandi ecosistemi che si dividono in acquatici e terrestri. Mammifero: una classe dei vertebrati, hanno lepidermide che coperta da peli, sono omeotermi (3537 C), hanno sviluppato denti specializzati, ma linnovazione sono le ghiandole mammarie. I mammiferi si dividono in: monotremi, marsupiali e placentati. Marsupiale: mammiferi provvisti di marsupio, il parto precoce e sviluppa nel marsupio dove si attacca ad un capezzolo. Metameria: negli anellidi la ripetizione lungo lasse del corpo di segmenti simili. La metameria importante per il movimento, la specializzazione di ogni metamero. Metamorfosi: negli insetti, mutazione dallo stato larvale, allo stato adulto; le mutazioni sono due: incompleta dove la ninfa o pupa priva di ali si trasforma in adulto mediante mute. Completa, dove c un bruco che diventa una pupa che si chiude in un bozzolo per poi trasformasi in adulto. Molluschi: un phylum del regno animale; i molluschi adulti hanno: un capo con organi di senso e bocca, il mantello che il resto del corpo formato da muscoli sviluppati e il piede che serve per spostarsi. Monotremo: mammiferi che depongono le uova, i piccoli vengono allattati. Dei monotremi fanno parte lornitorinco e lechidna. Mutualismo: quando due popolazioni traggono entrambi vantaggio dalla convivenza con laltra popolazione.

N
Necrofagio: che si ciba di carogne. Nematodi: un gruppo dei vermi; il corpo costituto da due tubi coassiali, il tubo interno lintestino. Essi hanno evoluto un ano che premette al cibo di seguire un'unica direzione; hanno quindi sviluppato una bocca, uno stomaco, un intestino ed un ano. Nicchia ecologica: linsieme delle attivit e dei rapporti che una popolazione ha con lhabitat

O
Omeotermo: presente negli uccelli e nei mammiferi, lanimale mantiene una temperatura costante indipendentemente dalla temperatura dellambiente esterno. Opercolo: nei pesci ossei, protezione delle branchie. Organo della linea laterale: il sesto organo di senso nei pesci, serve per orientarsi nellacqua percepiscono anche il cambiamento di pressione dellacqua. Osculo: nei poriferi, una apertura pi larga dei pori dove esce lacqua filtrata. Osteitti: o pesci ossei, hanno lo scheletro composta da tessuto osseo. I pesci ossei hanno poi le scaglie disposte come le tegole.

P
Parassitismo: succede quando il parassita preda lospite consumandolo. Pedicelli ambulacrali: negli echinodermi, appendici mobile che permettono il loro movimento. Pedipalpi: negli aracnidi, la seconda coppia dopo i cheliceri, che serve per afferrare il cibo. Penna & Piuma:negli uccelli, modificazione delle squame dei rettili da cui essi derivano Penne remiganti: negli uccelli, le penne che servono per il volo. Penne timoniere: negli uccelli, le penne che si trovano nella coda che servono da timone. Piscivoro: Piumaggio di contorno: negli uccelli, aderisce al corpo di questi animali, che serve per lisolamento termico. Placentato: nei mammiferi, il feto si sviluppa nella madre, lembrione protetto da un sacco che la placenta, che mette in comunicazione il feto con la madre. Planctonfagio: Platelminti: i primi animali con simmetria bilaterale, il corpo appiattito, la regione anteriore c la testa con le macchie oculari, i platelminti hanno stili di vita differenti. Di esponenti ci sono la planaria e la tenia. Popolazione: linsieme di individui di una stessa specie che occupa unarea definita. Poriferi: un phylum degli invertebrati, il corpo a forma di sacco con molti pori, organismi pluricellulari senza per la distinzione in tessuti. Lanimale adulto sessile, si nutre per filtrazione. La spugna sostenuta da uno scheletro formato da spicole. Le spegne si riproducono per via assesuata e sessuata. Predazione: quando c una preda che viene uccisa da un predatore. Principio di esclusione competitiva: quando due specie occupano una stessa nicchia, esse cambiano il grado della nicchia. Produttore: lessere vivente che produce cibo mediante la fotosintesi, esso verr mangiato poi dal consumatore di primo grado. Proglottidi: nella tenia, segmenti che formano il corpo di questo verme parassita.

R
Radula: nei gasteropodi, apparato raschiatore, formato da potenti lamelle, tanto che dei molluschi riescono a perforare conchiglie di altri molluschi (bivalvi in particolare) per poi cibarsene. Rete alimentare: linsieme di tante catene alimentari collegate tra loro. Rettile: un classe dei vertebrati, originari dagli anfibi, sono completamente indipendenti dallacqua; hanno la pelle coperta di squame e scudi. Hanno sviluppato i polmoni ed anche gli alveoli polmonari. Hanno evoluto luovo che composto da un guscio, che permette gli scambi gassosi ed evita levaporazione; il corion, il sacco amniotico una membrana contenete il liquido amniotico, il sacco vitellino o tuorlo che fornisce nutrimento allembrione, e lallantoide.

S
Sacco aereo: negli uccelli, distribuiti in tutto il corpo, forma le ossa pneumatiche, ed incrementa lefficienza della respirazione. Scimmia antropomorfa: scimmie che condividono dei caratteri con luomo. Scolice: nella tenia, la testa con cui si attacca allintestino dellospite. Sebo: nei mammiferi, sostanza oleosa che serve per lubrificare. Sifoni: nei bivalvi, servono per la filtrazione dellacqua; c un sifone inalante ed u n esalante Simbiosi: particolare forma di mutualismo dove le due popolazioni non possono fare a meno dellaltra. Simmetria bilaterale: esiste un solo piano di simmetria, diviso il corpo in met equivalenti da destra a sinistra. Con la simmetria il corpo specializza una regione cefalica con organi di senso e di direzione, una caudale che serve per espellere i rifiuti e anche per la riproduzione, una regione ventrale dove ci possono essere gli arti; e la regione dorsale la pi vulnerabile dove si sviluppano sistemi di difesa. Simmetria raggiata: presente in animali immobili o lenti come le meduse, non c un lato destr ed uno sinistro; la simmetria raggiata permette di percepire pericoli da tutte le parti e prendere anche il cibo proveniente anchesso da tutte le direzioni. Sostanza inorganica: sono sostanze semplici, sono presenti solo fuori dagli organismi viventi. Sostanza organica: sono sostanze complesse(glucosio o zuccheri, proteine e grassi) che si trovano principalmente negli esseri viventi. Specie dominante: quando una specie risulta numerosa allinterno di una comunit, e conferisce il suo carattere allintera comunit. Specie: linsieme pi vasto di tutte le popolazioni di un dato organismo. Squamati: ordine di rettili comprendenti i sauri (camaleonti, varani) e gli ofidi (serpenti). Successione ecologica: Superpredatore: sono gli animali del livello della catena superiore, sono di numero inferiore degli altri livelli.

U
Urocordati (Tunicati): sono dei cordati che hanno la corda dorsale solo durante lo stadio larvale. Urodeli: ordine degli anfibi, che presentano la coda: salamandra, tritoni

V
Vertebrati: un phylum degli animali, sono composti da animali che hanno lendoscheletro, tessuto osseo, e dalla colonna vertebrale. Vescica natatoria: nei pesci, si trova solo negli osteitti, una sacca che pu far aumentare o diminuire la densit del pesce, per poter variare la profondit.

x
Xilofagio: riguardante in particolare gli insetti, che traggono nutrimento dal legno.