Sei sulla pagina 1di 2

Perch il vandalismo?

Negli ultimi anni si stanno verificando, sempre pi frequenti, fenomeni di vandalismo contro la scuola e il sistema scolastico. Molti si stanno dunque interrogando su cosa possa spingere i giovani a danneggiare il mondo intorno a loro senza un senso. Infatti la scuola una struttura costruita per il bene dei ragazzi, ed difficile capire la psicologia di quelli che la danneggiano solo per il gusto di farlo senza tener conto del valore che la scuola ha nella propria vita. Per esempio: nel 2004 quattro studenti di Milano hanno aperto i rubinetti di un bagno della loro scuola il venerd pomeriggio, impedendo cos a chiunque di accorgersene. Il luned mattina, un professore e un bidello, sono entrati nelledificio, e hanno visto i danni provocatidallallagamento, che ammontavano a circa 500.000 euro. I ragazzi dopo una settimana hanno confessato al preside ci che hanno fatto. Azioni come questa sono definite atti vandalici, cio comportamenti che portano a danneggiare o distruggere cose senza alcun motivo valido. Queste sono manifestazioni forti dei problemi che i ragazzi hanno, che consistono sostanzialmente in una visione distorta della realt. Infatti se un ragazzo vede parte della realt intorno a s come nemica, o come fatica inutile naturale che non si faccia problemi a tentare di cambiarla anche con atti violenti, o di distruggerla. La visione della realt di una persona, matura in relazione con ci che ha intorno: la famiglia, gli amici, la scuola per chiaro che anche una cosa piccolissima pu influenzare la maturazione di una persona, ed dunque impossibile curare con leggi, o con provvedimenti universali questi problemi, ma ognuno deve rapportarsi con chi ha davanti, considerando le sue caratteristiche peculiari, e trattando gli altri per quello che sono. lo spessore umano di una persona che educa chi ha intorno a s. Per esempio: se gli alunni vedono in un prof, una passione, e un interesse per loro e per la materia insegnat, pu capitare prima o poi che essi vogliano capire il motivo di questo interessamento, e che provino interessarsi a quello che dice.Questo pu portare, se le condizioni lo permettono alla nascita di un rapporto di amicizia tra i due, che non passa necessariamente per incontri extrascolastici, ma che aiuta entrambi a capire meglio la realt. Questo ci che tutti i prof dovrebbero ricercare negli studenti, e ci che tutti gli alunni dovrebbero ricercare nei prof, ma vale la stessa cosa per genitori e figli, e per gli amici. Sono i rapporti che aiutano a stare di fronte alla realt che cambiano il modo di pensare e di agire delle persone, e possono impedire atti di violenza inutili come quelli che si verificano spesso al giorno doggi. In ogni caso, proprio perch questa crescita avviene in un rapporto, non dipende tutto dai fattori esterni, ma anche dalla libert dei ragazzi, che possono accogliere o non accogliere questi cambiamenti, perch essi sono belli, ma, come tutte le cose belle, implicano una grande fatica.

Negli ultimi anni si stanno verificando, sempre pi frequenti, fenomeni di vandalismo contro la scuola e il sistema scolastico. Molti si stanno dunque interrogando su cosa possa spingere i giovani a danneggiare il mondo intorno a loro senza un senso. Infatti la scuola una struttura costruita per il bene dei ragazzi, ed difficile capire la psicologia di quelli che la danneggiano solo per il gusto di farlo senza tener conto del valore che la scuola ha nella propria vita. Per esempio: nel 2004 quattro studenti di Milano hanno aperto i rubinetti di un bagno della loro scuola il venerd pomeriggio, impedendo cos a chiunque di accorgersene. Il luned mattina, un professore e un bidello, sono entrati nelledificio, e hanno visto i danni provocatidallallagamento, che ammontavano a circa 500.000 euro. I ragazzi dopo una settimana hanno confessato al preside ci che hanno fatto. Azioni come questa sono definite atti vandalici, cio comportamenti che portano a danneggiare o distruggere cose senza alcun motivo valido. Queste sono manifestazioni forti dei problemi che i ragazzi hanno che derivano dallambiente sociale e dal contesto familiare in cui si trovano da soli di fronte alla realt. Infatti, per esempio, ragazzi senza amici di cui ci si possa fidare in tutto, sono soli di fronte alla realt e la loro visione dalle vita si sviluppa come una lotta solitaria contro il mondo. Questo comporta un odio contro tutto, e tutti, che pu trasformarsi anche in violenza. Tutti riconoscono questi problemi, e ne riconoscono la natura spesso molto complessa e incomprensibile finch essi non si trasformano in ribellione aperta. Infatti una persona, fino allultimo cerca di uniformarsi con gli altri, ma alla fine, dopo aver nascosto il disagio per lungo tempo, non ci riesce pi e tutto ci che aveva trattenuto viene ingigantito, e diventa impossibile da fermare. Molti negli ultimi anni si stanno interrogando su come pu essere possibile prevenire e curare questi problemi, per chiaro anche un piccolissimo fattore pu distruggere tutti gli sforzi, e il ragazzo pu decidere di non collaborare e rimanere fermo nella sua posizione. Unaltra difficolt sta nel fatto che non esiste un metodo unico educare tutti i ragazzi, perch ognuno ha le sue peculiarit. Per esempio: un alunno vede in un prof, una passione, e un interesse per lui e per la materia insegnata, pu capitare prima o poi che voglia capire il motivo di questo interessamento, e che provi a interessarsi a quello che dice. Questo pu portare, se entrambi sono favorevoli, a un rapporto tra i due che non passa necessariamente per incontri extrascolastici, ma che aiuta entrambi a crescere. Per perch questo accada c bisogno di due persone, ed facile che una delle due si tiri indietro. per questo che nessuna legge pu valere nelleducazione perch tutto si gioca sul piano dei rapporti personali, e dunque lunica cosa che si pu fare per combattere il vandalismo favorire questi rapporti.