Sei sulla pagina 1di 2

Manovre per il massaggio massoterapeutico della cervicale

1. Micromassaggio sul ventre muscolare dei fasci superiori del trapezio (movimento come se si contassero i soldi circa 30 secondi) 2. Micromassaggio con digito pressione lungo la parte superiore del trapezio (usand o i due pollici contemporaneamente se il paziente non prova dolore eseguire circ a 10 pressioni se invece c dolore s insiste un po di pi) 3. Digitopressione sui processi sternoclaveari (dove si unisce lo sterno con la cla vicola, usando il dito medio e massaggiando un processo per volta eseguendo dell e vibrazioni alternate veloci ma delicate, circa 10 secondi per lato) 4. Massaggio dei muscoli sternocleidomastoidei (partendo dalla base del collo fin q uasi all attaccatura dell orecchio, usando pollice e indice, in modo molto delicato, perch proprio li passano le carotidi e quindi non bisogna stingere con forza) 5. Movimento detto a verme (si posizionano le due mani sotto la nuca e si uniscono formando un cucchiaio, quindi si chiudono le dita a scatto fino ad arrivare alle eminenze, eseguire circa 10 movimenti) 6. Movimento ad onda (le mani sono poste come al punto 5, ma le dita non si chiudon o pi a scatto ma in modo continuo e dolce fino ad arrivare alle eminenze, eseguir e circa 10 movimenti) 7. Lavoro sulla tuberosit occipitale e sul processo mastoideo dell orecchio (posiziona re una mano a pugno chiuso sotto la nuca e bloccare la stessa con la spalla, usa re il dito medio e procedere come al punto tre) 8. Stretching dei fasci posteriori del trapezio (s incrociano le braccia dietro la te sta, posizionando le mani sulle spalle mano dx su spalla sx e mano sx su spalla d x da questa posizione si spinge in avanti dolcemente fino a far poggiare il mento sullo sterno, o in ogni modo sentendo le indicazioni del paziente) 9. Stretching dei fasci laterali del trapezio (con una mano s impugna la nuca alla ba se del collo eseguendo un inclinazione di circa 30 gradi a dx e poi a sx, mentre c on l altra mano si spinge la spalla opposta all inclinazione della testa, deve esser e ben teso il muscolo dei fasci laterali, rimanere in posizione per circa 15/20 secondi) 10. Pompage (con una mano s impugna la nuca alla base del collo, mentre l altra si posiz ioner in modo da contenere bene il mento, a questo punto si eseguir un tiraggio mo derato del collo ed un rilasciamento dello stesso cercando di seguire un ritmo r egolare e senza trasmettere tensioni al paziente 5 o6 ripetizioni 11. Rilassamento del collo (con le due mani si esegue un massaggio alternato come se si palleggiassero delle palline per circa 20/30 secondi)

12. Trazione laterale (con una mano sotto la nuca, inclinare la stessa da un lato e con l altra mano spingere dolcemente la zona mascellare fino ad arrivare a toccare la spalla, o in ogni modo sentendo le indicazioni del paziente rimanere in posi zione per circa 10/15 secondi