Sei sulla pagina 1di 67

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J.

Hashemi

CAPITOLO

9
Materiali Metallici
9-1
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Produzione della Ghisa e dellAcciaio


Produzione della ghisa grezza Fe2O3 + 3CO
Coke

Minerale

2Fe + 3CO2
Ghisa grezza (Liquido)

Altoforno

9-2

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da A. G. Guy,Elements of Physical Metallurgy,2nd ed., !959, Addision-Wesley, Fig. 2-5, p.21.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Produzione dellAcciaio
La ghisa grezza e il 30% di rottame di acciaio viene caricata in un convertitore con rivestimento refrattario nel quale inserita una lancia per ossigeno Lossigeno reagisce con il bagno liquido per formare ossido di ferro FeO + C Fe + CO Vengono aggiunte addensanti di scorie Il contenuto di carbonio e di altre impurit viene abbassato Lacciaio fuso viene colato continuamente e formato in differenti forme
9-3
Per gentile concessione di Inland Steel
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Diagramma di Stato Ferro-Carbonio


Acciai al carbonio 0.03% a 1.2% C, 0.25 a 1% Mn e altre impurit Ferrite : solubilit molto bassa del carbonio. Massima solubilit: 0.02 % a 723C, 0.005% a 0C Austenite: soluzione solida interstiziale di carbonio nel ferro . La solubilit di C 2.08% a 1148C e 0.8% a 0C Cementite: composto intermetallico 6.67% C e 93.3% Fe
9-4
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Reazioni Invarianti
Reazione peritettica:
Liquido (0.53%C) + (0.09% C)
1495C

(0.17% C)

Reazione eutettica:
Liquido (4.3% C) 1148 C

austenite (2.08%C) + Fe 3C (6.67%C)

Reazione eutettoidica:
Austenite (0.8%C)

723C

ferrite (0.02%C) + Fe 3C (6.67%C) Acciaio ipereutettoidico

Acciaio ipoeutettoidico

< 0.8%

0.8% C Acciaio eutettoidico

> 0.8%

9-5

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Raffreddamento Lento degli Acciai al Carbonio


Acciai al carbonio eutettoidici: se un campione viene riscaldato e mantenuto per un tempo sufficiente a 750C, la struttura diventer austenite omogenea al di sotto delle temperatura eutettoidica, si formano lamelle di ferrite e cementite Perlite

9-6

Copyright 2008 The 1981, McGraw-Hill Da W. F. Smith, The Structure and Properties of Engineering Alloys, 2 nd ed.,McGraw-Hill, p.8 Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Raffreddamento Lento degli Acciai al Carbonio


Acciai al carbonio ipoeutettoidici: se un campione con 0.4% C viene riscaldato a 900C, si austenizza Un successivo raffreddamento determina la formazione di ferrite e perlite Perlite

9-7

Da W. F. Smith, The Structure and Properties of Engineering Alloys, 2 nd ed.,McGraw-Hill, 1981, p.10 Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Raffreddamento Lento degli Acciai al Carbonio


Acciai al carbonio ipereutettoidici: se un campione 1.2% C viene riscaldato e mantenuto un tempo sufficiente a 950C, la struttura diventa tutto austenitica Un successivo raffreddamento forma cementite eutettoidica e perlite

9-8

Da W. F. Smith, The Structure and Properties of Engineering Alloys, 2 nd ed.,McGraw-Hill, 1981, p.12.

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Trattamenti Termici degli Acciai al Carbonio


Le modalit di riscaldamento e raffreddamento degli acciai determinano differenti propriet meccaniche Martensite: fase metastabile composta da una soluzione solida supersatura di C nel ferro CCC o ferro tetragonale CCC Causata dal raffreddamento rapido di acciaio austenitico a temperatura ambiente (tempra) Ms temperatura di martensite start Mf temperatura di martensite finish

9-9

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Microstruttura della Martensite Fe-C


Martensite aciculare: meno di 0.6% C, composta da domini ad aghetti con orientamenti diversi Martensite a placchette: pi di 0.6% C, hanno una struttura fine con presenza di geminati

Tipo aciculare

Tipo a placchette

9-10

Da A. R. Marder and G. Krauss, as presented in Hardenebility Concepts with Applications to Steel, AIME, 1978, p. 238.

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Martensite
La trasformazione in martensite senza fenomeni diffusivi Nessuna variazione nelle posizioni relative degli atomi di carbonio dopo la trasformazione

La resistenza meccanica e la durezza aumentano con il contenuto di C La resistenza meccanica dovuta allalta concentrazione di dislocazioni e al rafforzamento per soluzione solida interstiziale
9-11 Da E. R. Parker and V. F. Zackay
Copyright by 2008 The McGraw-Hill Companies Strong and Ductile Steels, Sci.Am.,November 1968, p.36; Copyright Scientific American, Inc; all rights s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Decomposizione Isotermica dellAustenite


Diversi campioni vengono prima austenitizzati al di sopra della temperatura eutettoidica e rapidamente raffreddati in bagno di sali fusi alla temperatura desiderata e poi temprati in acqua per differenti intervalli di tempo

Procedura ripetuta a temperature sempre pi basse

9-12

Da W. F. Smith, The Structure and Properties of Engineering Alloys, McGraw-Hill, 1981, p.14

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Decomposizione Isotermica dellAustenite


Se la temperatura di raffreddamento veloce compresa tra 550C e 250C, si forma una struttura intermedia detta bainite La bainite contiene una struttura eutettoidica non lamellare di ferrite e cementite Bainite superiore tra 550C e 350C Bainite inferiore tra 350C e 250C

Bainite superiore 9-13

Bainite inferiore

2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da H. E. McGannon(ed.), The Making Shaping and Treating of Steel, 9thCopyright ed., United States Steel Corp., 1971

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Diagrammi TT per Acciai Non Eutettoidici


Le curve S dei diagramma TT dellacciaio non eutettoidico sono spostate verso sinistra Non possibile temprare lacciaio dalla regione austenitica per produrre una struttura interamente martensitica Una nuova linea di trasformazione indica linizio e la formazione di ferrite proeutettoidica

9-14

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da R. A. Grange, V. E. Lambert, and J. J. Harrington, Trans, ASM, 51:377(1959)

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Diagrammi di Trasformazione con Raffreddamento Continuo


Nel raffreddamento continuo, la trasformazione da martensite perlite avviene in un intervallo di temperatura Le linee di inizio e fine sono spostate verso tempi pi lunghi Non ci sono trasformazioni al di sotto di 450C

9-15

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da R. A. Grange and J. M. Kiefer, Alloying Elements in Steel, ASM 2nd ed., 1966, p.254.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ricottura e Normalizzazione
Ricottura completa: campione riscaldato a 40C sopra la linea di separazione tra austenite e ferrite, mantenuto per un tempo necessario e raffreddato lentamente Processo di ricottura: usata per eliminare le tensioni interne. Applicato ad acciai ipoeutettoidici a temperatura eutettoidica Normalizzazione: acciaio riscaldato nella regione austenitica e raffreddato in aria calma Rende uniforme la struttura a grani Aumenta la resistenza meccanica
9-16
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

After T. G. Diggers et al., Heat Treatment and Properties of Iron and Steel, NBS Monograph 88, 1966, p.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Rinvenimento degli Acciai al Carbonio


Lacciaio martensitico riscaldato ad una temperatura inferiore alla temperatura eutettoidica Rende lacciaio meno duro e pi duttile Gli atomi di carbonio, in acciai a basso tenore di carbonio, segregano in queste posizioni
Temperatura di rinvenimento sotto 200C 200 700C 400 700C Struttura Carburo epsilon Cementite (a laminette) Cementite (sferoidale)

9-17

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da Suiting the heat Treatment to the job, United States Steel Corp., 1968, p.34.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Effetti di Rinvenimento
La durezza diminuisce quando la temperatura aumenta sopra i 200C Questo dovuto alla diffusione di atomi di carbonio dalle posizioni interstiziali ai precipitati di carburo di ferro

9-18

Society 2008 The Companies Da JE. C. Bain, and H. W. Paxton, Alloying Elements in Steel, 2 nd ed., Copyright American forMcGraw-Hill Metals, 1996 p.38. s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Tempra Martensitica Differita e Tempra Bainitica Completa


Tempra martensitica differita: autenitizzazione, tempra a circa Ms, permanenza nel mezzo di tempra finch la temperatura uniforme, rimozione prima che si formi la bainite e raffreddamento a velocit moderata Tempra bainitica completa: come per la tempra martensitica differita, ma mantenuto nel mezzo di tempra finch non avviene la trasformazione da austenite a bainite

9-19

Source: Metals Handbook, vol. 2, 8th ed., American Society for Metals,Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Classificazione degli Acciai al Carbonio


Quattro cifre: sigla AISI-SAE Le prime due cifre, 10, indicano che si tratta di un acciaio al carbonio Le ultime due cifre indicano il contenuto di carbonio in % in peso Esempio: 1030 indica un acciaio al carbonio che contiene lo 0.30% in peso di carbonio Quando aumenta il contenuto di carbonio, lacciaio diventa pi resistente e duttile

9-20

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Acciai Basso Legati


Limitazioni degli acciai al carbonio: Non possono avere un carico di rottura superiore a 690 MPa senza perdere in duttilit e resilienza Non temprabili in profondit Bassa resistenza a corrosione Il raffreddamento veloce porta a cricche e distorsioni Bassa resistenza allimpatto a bassa temperatura Acciai legati: fino al 50% di elementi di lega come manganese, nichel, cromo, molibdeno e tungsteno

9-21

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Classificazione degli Acciai Legati


Prime due cifre: principale elemento di lega Ultime due cifre: % di carbonio

9-22

Copyright Iron 2008 The McGraw-Hill s.r.l. Fonte: Alooy Steel: Semifinished; Hot-Rolled and Cold-Finished Bars, American and Steel Institute,Companies 1970.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Distribuzione degli Elementi di Lega


La distribuzione dipende dalla tendenza di ogni elemento a formare composti e carburi

9-23

Da JE. C. Bain, and H. W. Paxton, Alloying Elements in Steel, 2 nd ed., American Society for Metals, 1996

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Effetti degli Elementi di Lega sulla Temperatura Eutettoidica


Mn e Ni abbassano la temperatura eutettoidica Agiscono come elementi stabilizzanti dellaustenite Tungsteno, molibdeno e titanio aumentano la temperatura eutettoidica Sono chiamati elementi stabilizzanti della ferrite

9-24

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Fonte: Metals Handbook, vol. 2, 9th ed., American Society for Metals, 1973.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Temprabilit
La temprabilit determina la profondit e la distribuzione della durezza indotta dalla tempra La temprabilit dipende da composizione dimensione dei grani austenitico struttura prima della tempra Prova di temprabilit Joming:
Una barra cilindrica ( = 25 mm e l= 100 mm con una flangia ad una estremit) viene austenitizzata e raffreddato per tempra La durezza Rockwell C misurata a 4.8 mm dallestremit temprata
9-25
Copyright 2008 The Steel McGraw-Hill Companies s.r.l. Da H. E. McGannon(ed.), The Making Shaping and Treating of Steel, 9th ed., United States Corp., 1971, p.1099

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Temprabilit
Per lacciaio al carbonio 1080, il valore di durezza all estremit temperata 65 HRC mentre 50 HRC a 4,8 mm dallestremit temprata Lacciaio legato 4340 ha alta temprabilit e ha durezza pari a 40 HRC 50 mm dalla estremit temprata Nellacciaio legato, ritardata la decomposizione di austenite in ferrite La velocit di raffreddamento dipende dal diametro della barra, dal mezzo di tempra e dalla sezione della barra
9-26
Copyright 2008 Steel The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da H. E. McGannon(ed.), The Making Shaping and Treating of Steel, UnitedStates Corp., 1971, p.1139.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Propriet Meccaniche degli Acciai Basso Legati

4820

9-27

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Alluminio
Rafforzamento per precipitazione: produrre una dispersione dine di precipitati nel metallo e ostacolare il movimento della dislocazione Stadi fondamentali: trattamento termico di solubilizzazione: il campione di lega viene riscaldato ad una temperatura tra quelle di solvus e solidus e mantenuto a quella temperatura tempra di soluzione: il campione viene raffreddato velocemente a temperatura ambiente in acqua invecchiamento: il campione solubilizzato e temprato viene invecchiato per formare precipitati finemente dispersi

9-28

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Prodotti di Decomposizione Creati dallInvecchiamento


La soluzione solida sovrassatura si trova in una condizione instabile La lega tende a raggiungere lo stato di minore energia mediante decomposizione in fasi metastabili o nella fase di equilibrio La soluzione solida sovrassatura si trova ad il pi alto livello energetico Il precipitato di equilibrio ha il livello energetico pi basso

9-29

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Effetto dellInvecchiamento sulla Resistenza Meccanica


Curva di invecchiamento: diagramma della resistenza meccanica o della durezza in funzione del tempo di invecchiamento Allaumentare del tempo di invecchiamento, la lega diventa pi resistente e dura e meno duttile Un lungo tempo di invecchiamento diminuisce la resistenza meccanica e la durezza

9-30

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Example - Lega Al 4% Cu4% Alloy Esempio Al Cu C 0 Al -4% Cu solubilizzata a circa 515 Al -4% Cu is solutionized at about 515 C La viene rapidamente raffreddata lega Alloy is rapidly cooled in water. in acqua La viene invecchiata artificialmente a 130 - 190C lega Alloy is artificially aged in 130 1900 C Strutture formate : Structures formed : zona GP1: a pi basse temperature di invecchiamento, GP1 Zone: At lower aging temperature, gli atomi diatom rameis sono segregati una soluzione solida copper segregated in in supersaturated sovrassatura solid solution. zona GP2: struttura tetragonale, diametro 10-100 GP2 Zone: Tetragonal structure, 10-100 nm nm fasediameter. : nuclea eterogeneamente sulle dislocazioni fase : Phase: fase di Nucleates equilibrio,heterogeneously incoerente (CuAl on 2) dislocation. Phase: Equilibrium phase, incoherent (CuAl2).
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

9-31

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Correlazione tra Struttura e Durezza


Le zone GP1 e GP2 aumentano la durezza ostacolando il movimento delle dislocazione A 130C quando si forma , la durezza massima Dopo la formazione di , le zone GP2 sono disciolte e si ingrossa diminuendo la durezza

9-32

Copyright 2008 1967,p.123. The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da J. M. Silcock, T. J. Heal, and H. K. Hardy Alluminium, 1, American society of Metals,

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Propriet Generali dellAlluminio


Bassa densit, resistenza alla corrosione Alta resistenza meccanica di lega (circa 690 MPa) Non tossico e buone propriet elettriche Alluminato di Produzione: Alluminio minerale NaOH
(Bauxite) + caldo sodio

Lidrossido di alluminio viene precipitato dalla soluzione di alluminio Lidrossido di alluminio viene raccolto e calcinato ad Al2O3 che viene disciolto in criolite e sottoposto ad elettrolisi Lalluminio metallico si adagia sul fondo della cella e viene rimosso
9-33
Per gentile concessione di Aluminium Company of America
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Alluminio per Deformazione Plastica


Produzione primaria: solitamente colati in modo semicontinuo con metodo a raffreddamento lento Scoriazione: circa 1 cm di metallo viene rimosso dalla superficie laminata a caldo per ottenere una buona finitura I lingotti vengono omogeneizzati e laminati Classificazione: in base ai principali elementi di lega Quattro cifre: prima cifra - maggiore gruppo di elementi di lega Seconda cifra: limiti di impurezze Ultime 2 cifre: identifica la lega di alluminio
9-34

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Designazione del Trattamento


La designazione del trattamento la designazione della lega e viene separata da un trattino Esempio: 2024-T6
T1 invecchiamento naturale T3 tempra di solubilizzazione T4 tempra di solubilizzazione e invecchiamento naturale T5 raffreddamento e invecchiamento artificiale T6 tempra di solubilizzazione e invecchiamento artificiale T7 tempra di solubilizzazione e stabilizzazione T8 tempra di solubilizzazione, deformazione a freddo e invecchiamento artificiale

F come prodotto O ricotto H incrudito T trattato termicamente per produrre effetti diversi

H1 solo incrudimento H2 incrudimento e parziale ricottura H3 - incrudimento e stabilizzazione

9-35

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Alluminio Non Trattate Termicamente


Leghe 1xxx : 99% Al + Fe + Si + 0.12% Cu Carico di rottura = 90 MPa utilizzata per produrre lamiere Leghe 3xxx : il manganese il principale elemento di lega Al 3003 = Al 1100 + 1.25% Mn Carico di rottura = 110 MPa usata per impieghi generali Leghe 5xxx : Al + fino a 5% Mg Al5052 = Al + 25%Mg + 0.2% Cr Carico di rottura = 193 MPa utilizzata per lamiere per autobus, autocarri e applicazioni marine

9-36

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Alluminio Trattabili Termicamente


Leghe 2xxx: Al + Cu + Mg Al2024 = Al + 4.5% Cu + 1.5% Mg +0.6%Mn Carico di rottura = 442 MPa Utilizzata per applicazioni strutturali aeronautiche Leghe 6xxx: Al + Mg + Si Al6061 = Al + 1% Mg + 0.6%Si + 0.3% Cu + 0.2% Cr Carico di rottura = 290 MPa Utilizzata per applicazioni strutturali generali Leghe 7xxx: A + Zn + Mg + Cu Al7075 = Al + 5.6% Zn + 2.5% Mg + 1.6% Cu + 0.25% Cr Carico di rottura = 504 MPa Utilizzata per applicazioni strutturali aeronautiche
9-37
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Alluminio per Getto


Fusione in sabbia: semplice, utilizzato per piccole quantit e lavori complessi Fusione in conchiglia: il metallo fuso viene versato in uno stampo metallico permanente
Struttura a grano pi fine e resistenza meccanica maggiore per il raffreddamento veloce Minore ritiro e porosit Limiti di dimensione e solo pezzi semplici

Pressofusione: il metallo fuso viene forzato in stampi sotto pressione


Quasi completamente finiti, automatico Buona tolleranza e finitura superficiale Struttura a grano fine

9-38

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Composizione delle Leghe di Alluminio per Getto


La composizione delle leghe per getto differisce molto da quella delle leghe per deformazione plastica Le propriet di colaggio e le propriet meccaniche sono di primario interesse Notazione a 4 cifre con un punto tra le ultime due cifre

9-39

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Rame
Propriet generali del rame: buona conducibilit elettrica e termica, facilit di fabbricazione, resistenza alla corrosione, medio carico di rottura Produzione del rame: Il solfuro di rame concentrato viene fuso Il solfuro di rame viene convertito in rame grezzo per mezzo di aria insufflata Le impurezze dal rame grezzo vengono rimosse come scorie nel forno di raffinazione rame raffinato alla fiamma, detto rame tough pitch Il rame tough pitch viene ulteriormente raffinato per via elettrolitica

9-40

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Classificazione delle Leghe di Rame


I numeri da C10100 a C79900 designano le leghe per deformazione plastica I numeri da C80000 a C99900 designano le leghe per getti

9-41

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Rame Non Legato


Il rame raffinato elettrolitico il meno costoso, il pi usato nella produzione di fili, barre e lamiere Contenuto di ossigeno: 0.04% Cu2O + H2 Riscaldamento 2Cu + H2O 400C H2O forma cavit interne Rame fuso in unatmosfere riducente controllata Rame esente da ossigeno ad alta conducibilit (lega C10200)

9-42

Per gentile concessione di Amax Base Metals Research, Inc.

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe Rame-Zinco (Ottoni)


Il rame forma una soluzione solida sostituzionale con lo zinco fino a 35% Zn Ottone cartridge 70% Cu - 30% Zn monofasico ( ) Ottone Muntz 60% Cu - 40% Zn bifasico ( + )
alfa beta

Lo zinco (0.5 to 3%) viene sempre aggiunto al rame per aumentare lavorabilit alle macchine utensili

9-43

Per gentile concessione di Anaconda American Brass Co

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Altre Leghe di Rame


Bronzi rame-stagno: da 1 a 10% di stagno con Cu per formare leghe rafforzate per soluzione solida pi resistenti e meno corrodibili dei bronzi Cu-Zn fino a 16% Sn viene aggiunto alle leghe utilizzate ingranaggi ad elevata resistenza Leghe rame-berillio: da 0.6 a 2% Be e 0.2 2.5 % Co con rame possono essere trattate termicamente e lavorate a freddo per produrre bronzi molto resistenti (1463 MPa) eccellente resistenza alla corrosione e elevata resistenza a fatica utilizzate per molle, diaframmi, valvole,

9-44

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Acciai Inossidabili
Leccellente resistenza alla corrosione negli acciai inossidabili dovuta allalto contenuto (> 12%) di cromo che forma un ossido di cromo sulla superficie Acciai inossidabili ferritici: 12-30% Cr la struttura ferritica ( CCC) il Cr estende la regione E restringe la regione formando un anello basso costo, alta resistenza meccanica (517 MPa) e utilizzati come materiali per costruzioni
9-45
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da Metals Handbook, vol. 8, 8th ed., American Society for Metals, 1973, p.291.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Acciai Inossidabili Martensitici


12 17% Cr e 0.15 1% C Martensite formata durante la tempra dalla regione austenitica Bassa resistenza alla corrosione Trattamento termico: come per gli acciai al carbonio Resistenza meccanica a trazione: da 517 MPa a 1966 MPa Usato per componenti di meccaniche, alberi di pompe, bulloni, boccole Quando il contenuto di carbonio superiore a 1%, il campo di esistenza di si allarga

9-46

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Acciai Inossidabili Austenitici


Lega ternaria ferro-cromo (16-25%) nichel (7-20%) La struttura austenitica (CFC, tipo Fe-) rimane austenitica a tutte le temperature per la presenza del nichel Migliore resistenza alla corrosione di altri acciai Resistenza meccanica a trazione 559-759 MPa Usati per componenti chimici, tubature in pressione, Lelemento di lega, il niobio, previene la corrosione intergranulare se la lega deve essere saldata

9-47

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ghise
Propriet generali: contiene 2-4% C e 1-3% Si Facilmente fusibili, molto fluide, basso ritiro, facilmente lavorabili alle macchine utensili Bassa resistenza allimpatto e duttilit Tipi di ghise: ghisa bianca ghisa grigia ghisa sferoidale ghisa malleabile

9-48

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ghise Bianche
La maggior parte del carbonio forma carburo di ferro anzich grafite durante la solidificazione La superficie di frattura appare bianca e cristallina Basso contenuto di carbonio (2.5 3%) e di silicio (0.5 1.5%) Eccellente resistenza allusura
Carburo di ferro Perlite

9-49

Per genitle concessione di Central Foundry

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ghise Grigie
Il carbonio eccede il contenuto che pu essere disciolto nell austenite e precipita come lamelle di grafite La superficie di frattura appare grigia Eccellente lavorabilit alle macchine utensili, durezza e resistenza allusura, e capacit di smorzamento delle vibrazioni. 2.5 4% C e 1 3% Si (promuove la formazione di grafite)

Lamelle di grafite

9-50

Da Metals Handbook, vol. 7, 8th ed., American Society for Metals, 1972,Copyright p.82. 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ghisa sferoidale
Ha i vantaggi di ottenimento delle ghise e i vantaggi tecnologici dellacciaio. Buona fluidit, colabilit, lavorabilit e resistenza all usura Elevata resistenza meccanica, tenacit, duttilit e temprabilit (dovuta agli sferoidi di grafite) 3-4% C e 1.8 2.8 % Si, basse impurezze Microstruttura tipo occhio di bue

9-51

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l. Da Metals Handbook, vol. 7, 8th ed., American Society for Metals, 1972, p.88.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Ghise Malleabili
2-2.6 % C e 1.1 1.6% Si La ghisa bianca viene riscaldata in un forno di malleabilizzazione per trasformare i carburi in grafite Si formano noduli di grafite irregolari Buona colabilit, lavorazione alle macchine utensili, media resistenza meccanica, tenacit e uniformit

9-52

Copyright Da Metals Handbook, vol. 7, 8th ed., American Society for Metals, 1972, p.95. 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Trattamento Termico
Il trattamento termico delle ghise bianche per ottenere una ghisa malleabile avviene in due fasi grafitizzazione: vengono riscaldate sopra la temperatura eutettoidica (940C) e mantenute per 3 20 ore a seconda della composizione e della struttura ghisa bianca grafite e austenite raffreddamento:
Ghisa malleabile ferritica: raffreddata velocemente da 740-760C e poi raffreddata lentamente Ghisa malleabile perlitica: raffreddata lentamente fino a 870C e poi raffreddata in aria Ghisa malleabile martensitica rinvenuta: getto raffreddata in forno ad una temperatura di tempra e omogeneizzata e temprata in olio agitato
9-53
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Magnesio, Titanio e Nichel


Leghe di magnesio: Bassa densit, alto costo, difficolt di ottenere getti, bassa resistenza meccanica, modesta resistenza a creep, fatica e allusura Due tipi: leghe per deformazione plastica (lastre, lamiere, profilati) e leghe da fonderia (getti) Designate da due lettere maiuscole e due e tre numeri Le prime lettere indicano i due principali elementi di lega I numeri indicano la % in peso degli elementi di lega

9-54

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Struttura e Propriet delle Leghe di Magnesio


Limitata deformabilit a freddo per la struttura EC Solitamente deformate a caldo Al e Zn vengono aggiunti per aumentare la resistenza meccanica La lega formata con aggiunta con terre rare (cerio) determina una rigida struttura al bordo di grano Resistenza meccanica a trazione: 179 310 MPa Allungamento: 2 - 11%

9-55

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Titanio
Bassa densit e alta resistenza meccanica Alto costo utilizzate per applicazioni aerospaziali Elevata resistenza alla corrosione Occorrono tecniche speciali per lavorare il metallo Struttura EC a temperatura ambiente. Si trasforma in CCC a 883C Al e O aumentano la temperatura di transizione Resistenza meccanica a trazione: 662 - 862 MPa

9-56

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Nichel
Elevato costo, buona resistenza alla corrosione e facilmente deformabile Leghe di nichel commerciali e Monel : buona saldabilit, conducibilit elettrica e resistenza alla corrosione Nickel + 32% Cu lega Monel (nichel rafforzato) Superleghe di nichel: resistenza al creep ad elevate temperature e resistenza allossidazione per componenti di turbine a gas 50 -60 % Ni + 15-20% Cr + 15-20% Co + 1-4% Al + 24% Ti 3 fasi: austenite gamma, gamma primaria, particelle di carburo
9-57

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Intermetalli
Combinazione unica di propriet Esempi: alluminato di nichel Applicazioni ad alluminato di ferro elevate temperature alluminato di titanio Bassa densit, buona resistenza meccanica ad elevata temperatura, bassa corrosione, ma fragile Laggiunta di 0.1 % boro e 6-9 % Cr riduce l infragilimento e aumenta la duttilit Applicazioni : motori di aerei, pistoni, parti di fornaci, applicazioni magnetiche (Fe3Si) e applicazioni per l elettronica (MoSi2)

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe a Memoria di Forma (SMA)


SMA recupera una forma predefinita quando soggetta ad un appropriato trattamento termico Recupera la deformazione e applica forze Esempi: AuCd, Cu-Zn-Al, Cu-Al-Ni, Ni-Ti Lavorate utilizzando tecniche di deformazione a caldo e a freddo e trattate termicamente a 500-800C per ottenere la forma desiderata Ad alta temperatura --- struttura cubica regolare (austenite) Dopo il raffreddamento struttura twinned (martensite)

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Effetto di Memoria di Forma


SMA si deforma facilmente nello stato martensitico per i bordi di geminati e la deformazione non viene recuperata quando viene rimosso il carico Il riscaldamento provoca la trasformazione martensite austenite cos che la forma viene recuperata Leffetto avviene in un intervallo di temperatura

Riscaldato (Austenite)

Raffreddato (Martensite)

Deformato (Martensite)

Ni N Ti iT
i

Riscaldato (Austenite)
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

SMA - Isteresi
Le temperature di raffreddamento e di riscaldamento non si sovrappongono il sistema mostra isteresi Lo sforzo applicato pu deformare e trasformare la SMA in martensite trasformazione stress indotta La forma viene recuperata quando lo sforzo viene rimosso Nitinol (NiTi) una SMA comunemente utilizzata
deformazione recuperata: 8.5% non-magnetico, resistente a corrosione

Applicazioni: stent vascolari, termostati di caffettiere, montatura di occhiali, archi ortodontici, assorbente di vibrazioni e strumenti chirurgici

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Metalli Amorfi
Gli atomi sono disposti in maniera casuale nei metalli in condizioni speciali Prodotti per rapido raffreddamento (10 5 K/s) non c il tempo per formare cristalli Ad oggi possono essere prodotti solo pezzi di piccola dimensione Non ci sono movimenti di dislocazioni: molto duri, perfettamente plastici, alta precisione dimensionale (no ritiro) Applicazioni:
strumenti chirurgici mazze da golf

cristallino

amorfo
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Applicazioni Biomediche - Biomateriali


I metalli entrano in diretto contatto con i fluidi biologici utilizzati per il riparo di tessuti forniscono supporto al tessuto danneggiato, mentre guarisce materiale da riempimento Biocompatibilit: il corpo umano un ambiente fortemente corrosivo i metalli degradano e rilasciano ioni dannosi
biocompatibilit: stabilit chimica, resistenza a corrosione, non cancerogenicit e non tossicit

E importante unalta resistenza a fatica Pt, Ti, Zr hanno buona biocompatibilit Co, Cu, Ni sono tossici
Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Acciai Inossidabili
Acciaio inossidabile 316 L (lavorato a freddo, dimensione di grano minimo 5) il pi usato 18Cr-14Ni-2.5Mo---F138 Non costoso, facile da deformare Limitata resistenza a corrosione nel corpo umano
rimossi dopo la guarigione usati come placche per losso

Fibula

Placche per losso Placca spinale Chiodo intramidollare


Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Cobalto
Cr promuove la resistenza a Co-28Cr-6Mo corrosione a lungo termine Co-20Cr-15W-10Ni Co-28Cr-6Mo-trattata termicamente Ni e W aumentano la lavorabilit e la fabbricazione Co-35Ni-20Cr-10Mo Inizialmente lavorati a caldo e poi finiti a freddo Usati per impianti permanenti

Protesi totale di ginocchio


Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Leghe di Titanio
Facilmente lavorabili, altissima resistenza alla corrosione Basso modulo di elasticit, altamente biocompatibile Il Ti puro usato in applicazioni con bassi carichi Le leghe di Ti alfa-beta, come Ti-6Al-4V (F1472) sono rafforzate per trattamento termico di solubilizzazione Bassa resistenza allusura e sensibilit allintaglio Le lega beta hanno un basso modulo di elasticit Impiantazione ionica: aumenta la resistenza allusura

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.

Scienza e tecnologia dei materiali 3ed W. Smith, J. Hashemi

Problemi in Applicazioni Ortopediche


Sono richiesti alti carico di snervamento, resistenza a fatica e durezza degli impianti limpianto dovrebbe sostenere losso che si rigenera richiesto un basso modulo di elasticit
limpianto e losso dovrebbero sostenere un carico proporzionato limpianto non dovrebbe schermare losso dal carico lo stress shielding impedisce il rimodellamento dellosso e lo indebolisce Il modulo elastico dellosso solo 17 GPa, mentre le leghe impiegate hanno modulo di elasticit maggiore di 100 GPa

Lusa determina la tossicit da rilascio di ioni metallici le leghe Co-Cr hanno buona resistenza allusura

Copyright 2008 The McGraw-Hill Companies s.r.l.