Sei sulla pagina 1di 4

Promemoria

Diritto
Presupposti del diritto (art. 8 LADI) Singoli concetti dei presupposti del diritto Termini quadro Periodi di contribuzione Perdita di lavoro computabile in caso di prestazioni volontarie del datore di lavoro Occupazione adeguata Obblighi Obblighi della persona disoccupata

Presupposti del diritto (art. 8 LADI)


Per avere diritto allindennit di disoccupazione devono essere soddisfatti, senza eccezioni, i seguenti presupposti. Occorre: essere parzialmente o totalmente disoccupati subire una perdita di lavoro computabile risiedere in Svizzera aver terminato la scuola dellobbligo, ma non aver raggiunto let AVS e non percepire ancora una rendita di vecchiaia AVS aver compiuto il periodo di contribuzione o esserne esonerati essere idonei al collocamento soddisfare le prescrizioni sul controllo

Singoli concetti dei presupposti del diritto


E considerato totalmente disoccupato chi non vincolato da alcun rapporto di lavoro e cerca unoccupazione a tempo pieno. E considerato parzialmente disoccupato chi non vincolato da alcun rapporto di lavoro e cerca unicamente unoccupazione a tempo parziale. E considerato parzialmente disoccupato anche chi ha unoccupazione a tempo parziale e cerca unoccupazione a tempo pieno oppure unaltra occupazione a tempo parziale. Subisce una perdita di lavoro computabile chi deve far fronte a una perdita di lavoro che dura almeno due giorni lavorativi interi consecutivi. Vedi sopra (elenco presupposti). A seguito della 10 revisione AVS possibile percepir e una rendita di vecchiaia AVS uno o due anni prima del compimento dellet AVS. Tale possibilit prevista a partire dal 1 gennaio 1997 per gli uomini e dal 1 gennaio 2001 per le donne. Chi si avvale della possibilit di percepire la rendita AVS anticipata non ha diritto allindennit di disoccupazione. Vedi sopra (elenco presupposti). E considerato idoneo al collocamento chi disposto, capace ed autorizzato ad accettare unoccupazione adeguata e a partecipare a provvedimenti di reintegrazione: essere disposto: avere la volont di accettare un posto di lavoro essere capace: avere un buono stato di salute ed essere fisicamente e psichicamente in grado di accettare un posto di lavoro. essere autorizzato: gli stranieri senza posto di lavoro devono essere in possesso di tutti i permessi della polizia degli stranieri necessari per accettare un posto di lavoro. per provvedimenti di reintegrazione si intendono bilanci di competenze, corsi di perfezionamento, programmi occupazionali, ecc. disposti dagli Uffici regionali di collocamento. Soddisfare le prescrizioni sul controllo significa: presentarsi personalmente almeno una volta al mese presso lufficio regionale di collocamento (URC) per avere un colloquio di consulenza o di controllo.

Termini quadro
Cos un termine quadro? Indica il periodo entro il quale una determinata cosa avviene o viene rilevata. Esistono due tipi di termine quadro, entrambi durano due anni e sono: il termine quadro per la riscossione della prestazione il termine quadro per il periodo di contribuzione.

Termine quadro per la riscossione della prestazione


Inizia a decorrere dal primo giorno in cui la persona disoccupata soddisfa tutti i presupposti per il diritto alla prestazione. Ci significa che a partire da questo giorno, per un biennio, la persona disoccupata ha diritto alle prestazioni dellassicurazione contro la disoccupazione.

Termine quadro per il periodo di contribuzione


Inizia a decorrere due anni prima dellinizio del termine quadro per la riscossione della prestazione. Ci significa che la cassa disoccupazione verifica se in questo biennio la persona disoccupata ha adempiuto lobbligo di compiere il periodo di contribuzione o se ne pu essere esentata (vedi relativo capitolo).

Leccezione alla regola: per le persone persone disoccupate pi anziane


Le persone che si annunciano come disoccupate nei due anni e mezzo precedenti il raggiungimento dellet di pensionamento AVS ordinaria, hanno diritto ad un termine quadro pi lungo. Per queste persone il termine quadro per la riscossione della prestazione viene prolungato fino al raggiungimento dellet AVS.

Periodi di contribuzione
Dal salario lordo dei lavoratori dipendenti vengono dedotti i contributi per lassicurazione contro la disoccupazione. Per la durata di tempo in cui la persona interessata vincolata da un rapporto di lavoro dipendente in Svizzera, una cosiddetta occupazione con obbligo di contribuzione. Il diritto allindennit di disoccupazione sorge se, entro il termine quadro, la persona interessata ha svolto una o pi occupazioni soggette a contribuzione della durata complessiva di almeno 2 mesi.

Cosaltro viene computato come periodo di contribuzione?


i periodi di esercizio di unattivit dipendente prima dellobbligo di versamento dei contributi AVS i servizi militari, civili e di protezione civile svizzeri e i corsi obbligatori di economia domestica durati almeno 3 settimane consecutive a giornata intera i periodi in cui la persona interessata stata vincolata da un rapporto di lavoro, ma, per malattia o infortunio, non ha ricevuto il salario e non ha quindi versato contributi le interruzioni di lavoro dovute a gravidanza o maternit, purch prescritte nelle norme sulla protezione del lavoratore o convenute nei contratti collettivi di lavoro

Esenzione dalladempimento dalladempimento del periodo di contribuzione


Pu essere esentato dalladempimento del periodo di contribuzione solo chi non pu dimostrare il periodo minimo di contribuzione richiesto (12 mesi). E esentato dalladempimento del periodo di contribuzione chi: causa di uno dei seguenti impedimenti non stato vincolato da un rapporto di lavoro per un periodo complessivo superiore a 12 mesi e non ha quindi potuto soddisfare i relativi obblighi: - formazione scolastica, riqualificazione o perfezionamento, a condizione che sia stato domiciliato in Svizzera per almeno dieci anni - malattia, infortunio o maternit, a condizione che durante questo periodo sia stato domiciliato in Svizzera - soggiorno in uno stabilimento svizzero per lesecuzione delle pene darresto, in una casa deducazione al lavoro svizzero o in uno stabilimento analogo svizzero costretto ad assumere o ad estendere unattivit dipendente a causa di: - separazione o divorzio - invalidit o morte del coniuge o motivi analoghi (ad esempio il venir meno di compiti assistenziali nei confronti di persone bisognose di cure) - soppressione della propria rendita dinvalidit Questa disposizione non applicabile se levento corrispondente risale a pi di un anno. Nel momento in cui si verificato levento, la persona in questione deve essere stata domiciliata in Svizzera. chi svizzero o straniero domiciliato e rimpatria dopo pi di un anno di soggiorno in uno Stato al di fuori dellUnione Europea. Deve per certificare di aver svolto allestero una corrispondente attivit dipendente (6 o 12 mesi). Lesenzione dalladempimento del periodo di contribuzione valida solo per un anno.

Perdita di lavoro computabile in caso di prestazioni volontarie del datore di lavoro


Le prestazioni volontarie (ad esempio unindennit di uscita) versate dal datore di lavoro allo scioglimento del rapporto lavorativo non vengono considerate fino allimporto di CHF 126 000. Il diritto allindennit di disoccupazione sorge dal primo giorno in cui sono soddisfatti i presupposti di diritto. Tuttavia, nei casi in cui il datore di lavoro versa un importo superiore a CHF 126 000 il diritto alle indennit viene rinviato delle indennit corrispondenti allimporto che supera i CHF 126 000.

Esempio
Un lavoratore viene licenziato il 31 agosto e si annuncia alla casa disoccupazione dal 1 settembre. N el quadro di un piano sociale il datore di lavoro versa al lavoratore unindennit di uscita di CHF 150 000. Il lavoratore percepiva un salario mensile lordo di CHF 11 000. Indennit di uscita CHF 150 000. Importo non considerato CHF 126 000.

Perdita di guadagno non computabile CHF 24000


La durata della perdita di guadagno non computabile dal 1 settembre di 2,18 mesi (CHF 24 000 : CHF 11 000 = 2,18 mesi. 0,18 mesi corrispondono a 5,4 giorni e vengono arrotondati per difetto a 5 giorni). Ci significa che il diritto allindennit di disoccupazione sorge dal 5 novembre.

Occupazione adeguata
Al fine di ridurre il danno, la persona disoccupata ha di norma lobbligo di accettare senza indugio qualsiasi occupazione adeguata. E considerata non adeguata, e di conseguenza esclusa dallobbligo di accettazione, unoccupazione che non conforme agli usi professionali e locali, in particolare alle condizioni dei contratti collettivi o normali di lavoro non tiene convenientemente conto delle capacit o delle precedenti attivit della persona disoccupata non conforme alla situazione personale della persona disoccupata (et, stato di salute, famiglia) compromette considerevolmente il ritorno alla professione svolta dalla persona disoccupata, qualora una simile prospettiva sia realizzabile in tempi ragionevoli rende necessario un tragitto giornaliero di oltre quattro ore (andata e ritorno con mezzi pubblici) implica da parte della persona disoccupata un tenersi costantemente a disposizione che supera lambito delloccupazione garantita (attivit su chiamata) procura un salario inferiore al 70 per cento del proprio guadagno assicurato (eccezione: sussiste il diritto a pagamenti compensativi dellassicurazione contro la disoccupazione, in caso di guadagno intermedio)

Obblighi della persona disoccupata


Con laiuto dellURC deve intraprendere tutto quanto si possa ragionevolmente pretendere da lei per evitare o abbreviare la disoccupazione. In particolare, ha il compito di cercare lavoro, se necessario anche al di fuori della propria precedente professione. Deve poter comprovare allURC il proprio impegno. E tenuta ad accettare loccupazione adeguata assegnata dallURC. Su istruzione dellufficio competente (di regola lURC) deve frequentare corsi appropriati di riqualificazione o di perfezionamento partecipare a discussioni o sedute di orientamento presentare i documenti necessari per valutare lidoneit al collocamento o linadeguatezza di unoccupazione presentarsi personalmente almeno una volta al mese presso lURC per avere un colloquio di consulenza o di controllo.