Sei sulla pagina 1di 3

Societ Italiana di Biosistemica

VIIIMEETING dellEmilia Romagna - dedicato a Jerome Liss Le piccole cose importanti


DOMENICA MATTINA 26 MAGGIO Whorkshop 10.00/11.30

25/ 26 maggio 2013

(SALA FLAMINIA) Eugenio Galli, Chiara Marazzi(C). "Theatre-counselling" : l'improvvisazione teatrale come strumento e metafora della relazione. Cosa hanno in comune un'arte apparentemente performativa e imprevedibile come l'improvvisazione teatrale e una professione di cura apparentemente attenta e strutturata come il counselling? Attraversando alcuni esercizi teatrali vedremo come le dimensioni che caratterizzano un buon improvvisatore siano le stesse richieste ad un esperto della formazione. Sguardo sistemico, ascolto attivo, gestione della distanza e comunicazione consapevole sono solo alcune delle dimensioni dell'improvvisazione per riflettere sul counselling. Nessuna esperienza teatrale necessaria ma abbigliamento comodo e voglia di divertirsi. (PLENARIA - TRITONE) Annalisa Nicolucci, Roberto Pennesi (P). Corpi vibranti corpi danzanti. Musica e campo intersoggettivo. Il corpo in musica, la musica in corpo. Vibrazioni che si incontrano, incontri che vibrano. La musica comunicazione con noi stessi, con l'altro e con l'universo. E' comunicazione attraverso vibrazioni che da esterne divengono interne e che chiedono espressione verso l'esterno in un ciclo infinito. La musica rivela, rinnova, rompe gli schemi, libera la creativit. Ascoltiamoci attraverso la musica arricchendo il momento presente, contattiamo il nostro ritmo interno e lasciamolo emergere nell'ambiente musicale e nel campo relazionale. Per integrarlo col ritmo dell'altro, creare una sinergia di movimenti e di emozioni o invece distanziarci e dispiegarlo altrove. L'esperienza viene proposta in coppie con condivisione, cambio e condivisione finale di gruppo. Mente aperta e corpo vibrante.

(SALA NETTUNO) Monica Boscherini, Luca Farneti (P). Cosa mi aspetto da te? Cosa accade quando nella vita quotidiano ci relazioniamo con gli altri, indipendentemente che la relazione sia di tipo lavorativo, amicale, sentimentale, di coppia, genitore-figlio o qual si voglia? Ognuno di noi portato da svariati fattori a impegnarsi ed investire, tempo ed energie, in ogni situazione con determinate aspettative. Tali aspettative sono tanto maggiori quanto pi valutiamo importante la relazione e tanto pi riteniamo di aver speso. E se, una volta createsi queste venissero deluse. Cosa sperimentiamo?; come ci sentiamo?; cosa proviamo per laltro o gli altri? E se al contrario non ci si crea nessuna aspettativa di ricevere qu alcosa? Come percepiamo questa volta il nostro corpo e laltro? In una societ in cui fin da piccoli si viene esposti a modelli nei quali si investe tempo, lavoro, impegno solo con lo scopo ultimo di ricevere un ritorno, la persona non preparata a confrontarsi e riconoscere le risposte emotive, sensoriali, sentimentali e corporee che scaturiscono dallo sgretolarsi di una situazione cosi inusuale che infrange i modelli assimilati. Il workshop ha lo scopo di portare la persona a confrontarsi con i propri modelli interiorizzati sullaspettativa e sulla scelta, che inevitabilmente influenzano le svariate relazioni che ognuno di noi sperimenta quotidianamente. (SALA MARE) Rita Fiumara, Silvana Lepre (P). Creativit e Biosistemica. Creativit: I neuromodulatori possono essere un gioco? I neuromodulatori aumentano l'energia, ma creano anche forme geometriche di pensiero. L'alternanza tra ACCOGLIENZA (serotonina), ELABORAZIONE DEI PENSIERI (acetilcolina), ATTIVAZIONE GENERALE DEL CORPO (dopamina) e unINTENSA SCARICA (noradrenalina) saranno protagoniste di una perfetta sincronizzazione di ritmi aumentando il livello di coscienza e di vitalit.

(SALA SIRENE) Ilaria Bruttini, Michela Canali (P). Il rifugio sicuro: attaccamento, rifugio sicuro, autonomia. Tutti noi dalla nascita alla morte, siamo al massimo della nostra felicit quando la nostra vita organizzata come una serie di escursioni, lunghe o brevi, dalla base sicura fornita dalle nostre figure di attaccamento. Il workshop si suddivider in due fasi. Cornice teorica: dai legami di attaccamento (4 stili di attaccamento) alla costruzione di una base sicura, quale trampolino di lancio per la curiosit, esplorazione e autonomia. La base sicura quellatmosfera che ci permette di sentirci sicuri, protetti e liberi d i esprimerci e in cui il livello di arousal rimane allinterno della finestra di tolleranza soggettiva, favorendo la capacit di tollerare, elaborare e integrare le esperienze. Parte esperienziale: condurremo i partecipanti verso il contatto con la loro base sicura intrapsichica, attraverso una visualizzazione guidata e una elaborazione grafica individuale .
2

(SALA DEDALO) Riccardo Della Martera, Elena Grossi (C). Il counseling biosistemico e il disagio in azienda: spunti di lavoro. Tra le varie tematiche che un cliente pu portare ad un counselor biosistemico, quella del disagio in ambito lavorativo sicuramente molto in voga, specialmente in un periodo di incertezza economica come quello che stiamo vivendo. Ansia da performance, paura di non soddisfare le aspettative del capo, stress da colleghi di lavoro non proprio simpatici, preoccupazione di perdere il proprio impiego, se non ancora successo; prima o poi sicuramente ci capiter di avere un cliente con cui affrontare questi argomenti. In questo workshop, di carattere prevalentemente pratico, vogliamo dare degli spunti su come condurre un percorso di counseling orientato alle problematiche comuni in ambito aziendale.

(SALA ATLANTIDE) Davide Cova (C ), Stefano Cristofori (P). LAscolto Profondo integrato e la Mindfulness: distillare se stessi. Il workshop basato sullesperienza diretta in prima persona, nel quale distilliamo con profondit e gentilezza la parte pi intima e preziosa di noi stessi. Finalit del workshop trasmettere strumenti evolutivi concreti, utili al miglioramento personale e professionale. Unintegrazione di tecniche meditative di Mindfulness e di Ascolto Profondo psico-corporeo che ci permette di agire simultaneamente sui differenti livelli corpo-mente e di offrire un solido supporto al benessere emotivo nella vita quotidiana. C= Counselor P= Psicologo o Psicoterapeuta