Sei sulla pagina 1di 1

1

Via Duomo. Basolato in conci di carparo di varia pezzatura, posti su pi file sovrapposte. Muro con orientamento est-ovest, rinvenuto lungo la Discesa Vasto, pertinente alla fortificazione orientale della Citt Vecchia, a difesa della depressione naturale in corrispondenza dellistmo. Frammenti ceramici relativi ad un vaso dipinto con la cosiddetta decorazione ad uccelli, inquadrabile nel XIV secolo, rinvenuti in via Di Mezzo. Lacerto pavimentale in mattonelle di cotto, pertinente agli edifici demoliti del Pittaggio Turripenna. Tubature fittili, rinvenute in via Garibaldi, probabili resti di condotte idriche di alimentazione di fontanine poste lungo via Garibaldi, alimentate dallAcquedotto del Triglio. Cisterna messa in luce in via Duomo, nei pressi dellarea del tempio dorico. Lucerna medievale rinvenuta in Piazza Castello, fotografata in cantiere.

5 Nel periodo febbraio 2010 gennaio 2011, nell'ambito dei lavori relativi alla sostituzione della rete idrica a cura dellAcquedotto Pugliese, stato possibile riscontrare e documentare, in diversi punti dell'Isola, la presenza di resti archeologici riferibili a fasi cronologiche diverse, pertinenti a strutture murarie, cisterne, pavimenti, condutture idriche (5) e strade antiche. Nella maggior parte dei casi, considerata lesiguit della superficie esplorata, gli scavi non hanno consentito una completa lettura planimetrica e si sono dimostrati di difficile definizione cronologica. In piazza Castello, nei pressi dell'incrocio con via Duomo, stata rinvenuta una pluristratificazione archeologica articolata in un piano di carparo con tagli regolari, probabile resto di una cava di epoca greca, strati di terreno contenente materiale riferibile al basso medioevo (7), blocchi regolari di carparo non pi in fase. Sempre in piazza Castello, all'incrocio con il pendio la Riccia, stato rinvenuto un butto medievale composto da terra frammista ad una notevole quantit di materiale ceramico, diverse ossa umane, fra le quali stata rinvenuta una moneta in bronzo. I reperti datano questo contesto archeologico al XIII-XIV secolo, anche se non mancano frammenti ceramici di epoche pi antiche. Nei pressi del tempio arcaico, lungo via Duomo, sono state indagate una cisterna (6) scavata nel banco roccioso, gi in parte danneggiata da scavi pregressi e un filare di blocchi in carparo ancora in situ, formanti un basolato continuo e livellato, articolato in conci posati su pi file sovrapposte (1). Alla base di questa struttura, pertinente probabilmente a resti del Convento dei Celestini, si effettuato un saggio su unarea di circa due metri, rinvenendo la presenza del basolato relativo alla strada medievale. Lungo la Discesa Vasto stato rinvenuto un muro in blocchi di carparo isodomici, posati a secco, indagato fino al quarto filare di conci (2). Il muro, per tipologia, posizione ed orientamento riferibile presumibilmente alle fortificazioni di et bizantina e riutilizza blocchi squadrati derivanti dallo spoglio delle strutture difensive di et greca. In vico Via Nuova e in via Di Mezzo, in pi punti, sono stati rinvenuti lacerti pavimentali, costituiti da mattonelle quadrate (22 cm. di lato) in terracotta, relative alle abitazioni del Pittaggio Tuttipenna, abbattute nel secolo scorso per far posto alle abitazioni di edilizia popolare volute dal regime fascista (4). Sempre in via Di Mezzo, allaltezza di via Madonna della Pace, la trincea di scavo ha intercettato, e in parte tagliato, una cisterna costruita con tufelli intonacati, provvista di copertura a botte. Da questarea provengono, inoltre, numerosi frammenti ceramici, fuori contesto, di et medievale (3). In diversi casi, per conservare in situ i resti archeologici messi in luce, la Soprintendenza ha richiesto deviazioni del percorso della nuova condotta idrica.
Castellaneta Mottola Palagianello Crispiano Massafra Palagiano Statte Ceglie Messapica San Michele Salentino

6 7

Taranto
Pza Fontana
Vi a Ca ria

ti

Mar Piccolo

taranto

Montemesola

Villa Castelli Grottaglie


Francavilla Fontana Latiano

Via Garibaldi
Via Ga

rib

Monteiasi Taranto

ald

Oria
Via Du om

Citt Vecchia

San Giorgio Carosino Jonico San Marzano di San Giuseppe Roccaforzata Monteparano Fragagnano Faggiano Sava Manduria Pulsano Lizzano Leporano Torricella Maruggio Avetrana
Golfo di Taranto

Via Nuova Via Di Mezzo


o

Cs

oV .E

ma

nu

ele

Via Duomo

Progettazione ed esecuzione delle attivit archeologiche: Societ Cooperativa Novelune - Taranto Archeologi: Evelyn Fari, Cosimo Pace, Adele Schinardi Coordinamento operativo: Francesco Zerruso Rilievi e documentazione grafica: Daniele Biffino, Paolo Agusto Assistenza tecnica ed informatica: Giulio Calculli Committente: Acquedotto Pugliese SpA Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia Direzione scientifica: Antonietta Dell'Aglio; Assistenza tecnica: Piero Angotti

Discesa Vasto
Ponte Girevole

Castel SantAngelo