Sei sulla pagina 1di 1

Il Paradiso in Terra

Estratto da: Il ritorno delluomo a Dio - Emmanuel canalizzato da Cristina Sanbres.

Non vi sono parole umane n definizioni razionali per definire la gioia di coloro che si trovavano a vivere presso leterno cospetto di Dio. Questi individui che erano uniti al loro Creatore da vincoli sacri di reciproco amore e co-creativit, questi individui anime incarnate in corpi fisici avevano come loro unico scopo la felicit dello sperimentare nuove e sempre sacre situazioni e modi di esternare la loro duplice natura. Essi infatti erano un tuttuno con il loro Padre Madre sia per natura divina che per assonanza di pensiero. E infatti il loro pensiero era divenuto la loro parola e la loro manifestazione era gi inerente al loro modo di essere e di sentire la sacralit del divino. Non vi erano momenti in cui la presenza del loro Creatore non fosse a loro manifesta. Grande era la grazia che essi avevano presso Dio e grande era la benevolenza che Dio nutriva per loro. Ununica maniera era la loro strada, ununica via era il loro santo percorso che li portava giorno dopo giorno, momento dopo momento a glorificare il nome del loro Creatore. Ma nella via che essi dovevano percorrere per perfezionare il loro grado di sacralit, in questa via essi si persero e non riuscirono pi a identificare il loro santo cammino. Ora attraverso i percorsi della storia delluomo, lessere creato, divenne a volte il perdente e a volte lilluminato che aiutava gli altri fratelli a ritrovare la via del ritorno. Questa via deve portare allo stato preesistente, ovvero allindividuazione del Paradiso in Terra. La manifestazione che gli uomini dovevano e dovranno raggiungere la manifestazione divina che il loro Creatore aveva ideato per loro. Il loro doveva essere, e lo fu per un certo momento, uno stato di quasi perfezione. Infatti Dio li aveva creati potenzialmente perfetti. Ma la perfezione doveva essere raggiunta in vita con i loro pensieri, con la loro parola e con le loro azioni. Questo cammino, che appena venuti alla luce intraprendevano, era il cammino che voi ora state cercando. Non siete ancora allaltezza di raggiungerlo, ma nella via del ritorno sarete in grado di perfezionare questo vostro potenziale. Potrete infatti raggiungere il momento in cui luomo si allontan da Dio e potrete, da quel punto in avanti, ricominciare a ricongiungervi con il vostro Creatore. Ci possibile se riscoprirete in voi laspirazione di amare e di essere amati da Dio. Abbiate dunque il desiderio di unirvi al vostro Creatore, di amarlo e di lodarlo. Ognuno di voi, con la propria strada personale, con la propria comprensione e natura, si appresti a divenire il Figlio di Dio.