Sei sulla pagina 1di 2

Resoconto assemblea 3 maggio presso sala palestra CAM Presenti poco meno di trenta persone, fra cittadini e i rappresentanti

delle seguenti sigle: Ammazza che Piazza, Assoartisti, Eutaca, Movimento Aeroporto Taranto, Occupy Archeotower, Pro Gentes, Taranto Lider, Taranto Shopping, Taranto Spartana, Taranto...voglia di Volare!, WWF - TarantoCapitaledella Cultura2019- Massimo Ruggieri aggiorna sul progetto, riferendo che la regia in mano a Bari, la quale provveder prossimamente a convocare gli attori culturali di Taranto per pianificare la candidatura congiunta dei capoluoghi pugliesi. In quella sede, probabilmente, si comprender il ruolo e lo spazio destinato a Taranto. Si fa presente che il tavolo per questo progetto coordinato dal consigliere comunale Liviano e che aperto a tutti gli aderenti a ViviTaranto. - Consulta comunale per la Cultura e il Turismo - Daniele Nuzzi fa presente a che punto giunta la richiesta della Rete riguardo allistituzione della Consulta comunale per la Cultura e il Turismo. Il Comune dovrebbe varare il regolamento della Consulta e pubblicare un bando per anagrafare le associazioni del territorio, prima di istituire la Consulta. Fabio Millarte fa presente che ci sarebbe un contenzioso in atto fra unassociazione ed il Comune, poich non sarebbe regolare formulare un regolamento per ogni consulta, ma dovrebbe essercene uno valido per tutte. Decisioni prese: Sar inoltrata formale comunicazione al Comune tramite PEC per chiedere a che punto sia liter. - Aree Demaniali - Il Comune ha fatto appello alla citt, attraverso il suo sito istituzionale, affinch si avanzino idee per lutilizzo delle aree demaniali in corso di acquisizione dalla Marina Militare (http://www.comune.taranto.it/amministrazione/pagina.php?id=1151). Si reputa pi efficace avanzare idee come Rete nel suo insieme, ma da pi partecipanti viene sottolineata la necessit di richiedere preventivamente alcuni chiarimenti al Sindaco ed al consigliere DEri, incaricato di raccogliere le idee. Si evidenzia, infatti, come, aldil delle idee da presentare, il ruolo della Rete si esplichi anche nellessere controllore delle Pubbliche Amministrazioni e nella pretesa della partecipazione alle decisione pubbliche, come previsto dalla Convenzione di Aarhus. Massimo Di Giuseppe propone un accordo di cooperazione fra associazionismo, privati ed enti datoriali per la riconversione sostenibile della citt. Ernesto Voccoli e Franco Stefanelli sottolineano la necessit che beni quali quelli demaniali restino in mano pubblica, dato il rischio che il Comune possa ricorrere allo strumento del project financing. Decisioni prese: si presenter formale richiesta per un incontro chiarificatore urgente, che verr consegnato luned 6 a mano al Comune e a mezzo mail al consigliere DEri. Consegneranno la lettera in Comune Claudia Vitale, Cinzia Amorosino e Franco Stefanelli. Nella lettera non si far riferimento esplicito ai chiarimenti che lassemblea reputa necessari e che qui si riassumono: - ha verificato il Comune se i luoghi in acquisizione siano da bonificare (ad esempio per la presenza di amianto?). - ha previsto in capo a chi siano eventuali spese per la bonifica? - i progetti esecutivi vanno presentati entro fine giugno, pena la restituzione delle aree: come crede di ottemperare per tempo a questo obbligo raccogliendo idee ancora a maggio?

- questa raccolta di idee fa parte di un reale processo partecipativo, o solo uno strumento di facciata? risulta infatti che il Comune abbia gi dei progetti di massima venuti fuori durante i forum di Area Vasta nel 2008-09 e addirittura sembrerebbe sia gi in accordo con dei partner per la gestione delle aree. - con quale formula si intende procedere? project financing coi privati? ristrutturazione da parte del Comune e affidamento delle aree in gestione? - c la copertua finanziaria per gli interventi di recupero? Massimo Ruggieri fa presente che, nellambito della piattaforma delle 100 idee, previsto lapprofondimento di due leggi che prevedono il risarcimento nei confronti delle citt che ospitano insediamenti militari. Prospettiva che aprirebbe importanti scenari nellacquisizione di ulteriori aree del Demanio. Decisioni prese: Roberto Missiani e Alessandro di Ammazza che Piazza verificheranno con dei legali questa possibilit, nonch la natura dei beni militari presenti sul territorio. Lassemblea si conclude alle 22,30 tralasciando, per motivi di tempo, i seguenti punti: - metodoconcui divulgarealla citt la piattaforma100Idee x Taranto . - aggiornamento sullidea di adottare una moneta complementare alleuro da far circolare in citt. Si stabilito un contatto con lassessore alle Attivit Produttive del Comune di Napoli, il quale riferir sullesperienza fatta nella propria citt. - aggiornamento su idea realizzazione di un video sulla fondazione spartana di Taranto ed il suo periodomagnogreco .