Sei sulla pagina 1di 5

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE EMMANUEL DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1. Art. 2. E costituita lAssociazione Culturale Emmanuel.

LAssociazione ha sede in Via S.Antimo, 40 00060 Nazzano (RM). LAssociazione apolitica e non ha finalit di lucro. Essa si propone di promuovere e trasmettere lamore per la cultura musicale ed artistica come un bene per la persona ed un valore sociale. Si propone inoltre come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso lideale delleducazione permanente. LAssociazione per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attivit, in particolare: animazione di messe, concerti, corsi di canto e di musica per bambini e ragazzi a partire dagli 8 anni e per giovani e adulti. Gli organi dellAssociazione sono: Art. 5. il Presidente; il Direttore Artistico; il Consiglio Direttivo il Collegio Economico lAssemblea dei Soci.

Art. 3.

Art. 4.

(Presidente + Vice-Presidente + Consigliere); (Tesoriere + 2 Revisori dei Conti);

Le risorse economiche dellAssociazione sono costituite da: beni mobili; contributi; donazioni e lasciti; ogni altro tipo di entrate.

I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote di associazione annuali o mensili, stabilite dal Consiglio Direttivo, e da eventuali contributi straordinari stabiliti dallassemblea, che ne determina lammontare. Le elargizioni in denaro, le donazioni e i lasciti, sono accettate dal Consiglio Direttivo, che delibera sulla utilizzazione di esse, in armonia con finalit statuarie dellorganizzazione. E vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonch fondi, riserve o capitale durante la vita dellAssociazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. I SOCI Art. 6. Art. 7. LAssociazione aperta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalit istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali. Lammissione dei soci ordinari deliberata dal Consiglio Direttivo e dal Direttore Artistico in base alle loro attitudini vocali e/o musicali.

Art. 8.

Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e leventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dellAssociazione, il Consiglio Direttivo dovr intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo o espulsione dalla Associazione.

LASSEMBLEA DEI SOCI Art. 9. LAssemblea dei soci il momento fondamentale di confronto, atto ad assicurare una corretta gestione dellAssociazione ed composta da tutti i soci maggiorenni, ognuno dei quali ha diritto di voto. Essa convocata almeno una volta allanno in via ordinaria, ed in via straordinaria quando sia necessaria o sia richiesta dal Consiglio Direttivo o da almeno un decimo degli associati.

Art. 10. LAssemblea ordinaria ha i seguenti compiti: elegge il Presidente, il Consiglio Direttivo, il Collegio Economico.

LAssemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e leventuale scioglimento dellAssociazione. Art. 11. Hanno diritto di intervenire allAssemblea tutti i soci che si trovano in regola col pagamento della quota di associazione. Ciascun socio potr rappresentare uno o pi altri soci purch munito di regolare delega scritta. Per la costituzione legale dellAssemblea e per la validit delle sue deliberazioni necessario lintervento di almeno il 50 per cento dei soci iscritti. Non raggiungendo questo numero, la sessione rimandata a non pi di trenta giorni dalla prima convocazione; nella seconda convocazione lAssemblea valida qualunque sia il numero dei soci presenti o rappresentati: la data di questa sessione pu essere fissata nello stesso avviso di convocazione della prima. Art. 12. I soci riuniti in Assemblea possono modificare il presente Statuto ma non possono modificare gli scopi dellAssociazione stabiliti dai precedenti articoli 2 e 3. Per la validit delle deliberazioni di cui al precedente comma, necessaria la presenza, sia di prima che di seconda convocazione, di almeno la met dei soci ed il consenso di 3/5 dei voti presenti o rappresentati. IL CONSIGLIO DIRETTIVO Art. 13. Il Consiglio Direttivo nominato dallAssemblea ed composto da non meno di 3 membri (Presidente, Vice-Presidente e Consigliere). Per la prima volta la determinazione del numero dei membri e la loro nomina vengono effettuate nellAtto Costitutivo. Il Consiglio Direttivo dura in carica 5 anni ed i suoi membri possono essere rieletti. In caso di morte o di dimissioni di consiglieri prima della scadenza del mandato, il Consiglio Direttivo provveder alla loro sostituzione per cooptazione. I consiglieri cos eletti rimangono in carica sino alla scadenza del mandato di coloro che hanno sostituito. Qualora per qualsiasi motivo il numero dei consiglieri si riduca a meno di 2/3, lintero Consiglio Direttivo considerato decaduto e deve essere rinnovato. Il Consiglio Direttivo pu essere revocato dallAssemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci. Art. 14. La carica di Presidente, Vice-Presidente e Consigliere sono gratuite.

Art. 15. Il Consiglio Direttivo investito di ogni potere per decidere sulle iniziative da assumere e sui criteri da seguire per il conseguimento e lattuazione degli scopi dellAssociazione e per la sua direzione ed amministrazione ordinaria e straordinaria. In particolare: decide sugli investimenti patrimoniali; decide sulle attivit e le iniziative dellAssociazione; formalizza le proposte per la gestione dellAssociazione; predispone gli atti da sottoporre allAssemblea dei Soci; stabilisce limporto delle quote annuali delle varie categorie di soci.

Art. 16. Il Consiglio Direttivo nomina nel suo seno un Vice-Presidente, che dura in carica per lintera durata del mandato. Art. 17. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono prese a maggioranza di voti dei consiglieri presenti. In caso di parit di voti prevale quello del Presidente. Art. 18. La firma e la rappresentanza legale dellAssociazione di fronte a qualsiasi autorit giudiziaria, amministrativa e di fronte a terzi, sono conferite al Presidente. IL COLLEGIO ECONOMICO Art. 19. Il Collegio Economico composto da non meno di 3 soci eletti dallAssemblea al di fuori dei componenti del Consiglio Direttivo (Tesoriere + 2 Revisori dei Conti). Registra la contabilit dellAssociazione verificandone periodicamente la regolarit formale e sostanziale. Per la prima volta la determinazione del numero dei membri e la loro nomina vengono effettuate nellAtto Costitutivo. Il Collegio Economico ha la stessa durata del Consiglio Direttivo. In caso di morte o di dimissioni di collegiali, la sostituzione per cooptazione verr comunque effettuata dal Consiglio Direttivo. I collegiali cos eletti rimangono in carica sino alla scadenza del mandato di coloro che hanno sostituito. Qualora per qualsiasi motivo il numero dei collegiali si riduca a meno di 2/3, lintero Collegio Economico considerato decaduto e deve essere rinnovato. Il Collegio Economico pu essere revocato dal Consiglio Direttivo in modo unanime o dallAssemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci. Art. 20. La carica di Tesoriere e di Revisore dei Conti sono gratuite. Art. 21. Il Collegio Economico non ha alcun potere per quanto riguarda lamministrazione ordinaria e straordinaria dellAssociazione. IL DIRETTORE ARTISTICO Art. 22. Il Direttore Artistico nominato dal Consiglio Direttivo. E colui che ha il compito di curare e di dirigere gli aspetti artistico-musicali dellassociazione. Per la prima volta la nomina del Direttore Artistico viene effettuata nellAtto Costitutivo. Art. 23. La carica di Direttore Artistico gratuita. Art. 24. La carica di Direttore Artistico non ha limiti di tempo, ma pu essere revocata in caso di morte o dimissioni dello stesso o dal Consiglio Direttivo in modo unanime.

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE EMMANUEL - ALLEGATO 1 MODIFICA & SOSTITUZIONE DEGLI ARTICOLI Art. 4. Gli organi dellAssociazione sono: il Presidente; il Direttore Artistico; il Consiglio Direttivo; lAssemblea dei Soci.

Art. 10. LAssemblea ordinaria ha i seguenti compiti: elegge il Presidente & il Consiglio Direttivo.

LAssemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e leventuale scioglimento dellAssociazione. Art. 13. Il Consiglio Direttivo nominato dallAssemblea ed composto da non meno di 3 membri (Presidente & 2 Consiglieri). Per la prima volta la determinazione del numero dei membri e la loro nomina vengono effettuate nellAtto Costitutivo. Il Consiglio Direttivo dura in carica 3 anni ed i suoi membri possono essere rieletti. In caso di morte o di dimissioni di consiglieri prima della scadenza del mandato, il Consiglio Direttivo provveder alla loro sostituzione per cooptazione. I consiglieri cos eletti rimangono in carica sino alla scadenza del mandato di coloro che hanno sostituito. Qualora per qualsiasi motivo il numero dei consiglieri si riduca a meno di 2/3, lintero Consiglio Direttivo considerato decaduto e deve essere rinnovato. Il Consiglio Direttivo pu essere revocato dallAssemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci. Art. 14. La carica di Presidente, Vice-Presidente, Segretario Amministrativo e Consigliere sono gratuite. Art. 16. Il Consiglio Direttivo nomina nel suo seno un Vice-Presidente, un Segretario Amministrativo e fissa le responsabilit degli altri consiglieri in ordine allattivit svolta dallAssociazione per il conseguimento dei suoi fini sociali. Il Vice-Presidente e il Segretario Amministrativo durano in carica per lintera durata del mandato. Art. 18. La firma e la rappresentanza legale dellAssociazione di fronte a qualsiasi autorit giudiziaria, amministrativa e di fronte a terzi, sono conferite al Presidente. In caso di assenza o impedimento del Presidente, tutte le sue mansioni spettano al Vice-Presidente. ABROGAZIONE DEGLI ARTICOLI In seguito alla rimozione dellorgano associativo Collegio Economico vengono abrogati dallo Statuto dellAssociazione Culturale Emmanuel i seguenti articoli: Art. 19; Art. 20; Art. 21.

EMANAZIONE DI NUOVI ARTICOLI IL CONSIGLIO DIRETTIVO Art. 25. La registrazione e la verifica periodica della regolarit formale e sostanziale della contabilit dellAssociazione sono conferite al Segretario Amministrativo. SERVIZI MUSICALI Art. 26 Nel caso di prestazione di servizi musicali o concerti da tenersi per conto di enti, associazioni o privati che esulano dallattivit ordinaria dellAssociazione, verr richiesto un compenso determinato dal Consiglio Direttivo. I suddetti compensi entreranno per il 100% nelle casse dellAssociazione e verranno utilizzati a discrezione del Consiglio Direttivo e in armonia alle finalit statuarie dellorganizzazione come previsto dallarticolo 5 del presente Statuto. In deroga a quanto sopra lAssociazione prester servizio gratuito, a richiesta dellinteressato, nel caso di occasioni interessanti direttamente un socio dellAssociazione e, sempre a richiesta dellinteressato, nel caso di cerimonie funebri interessanti parenti entro il secondo grado di un socio dellAssociazione.

Potrebbero piacerti anche