Sei sulla pagina 1di 84

Comune di Civitanova Marche

RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2012

Comune di Civitanova Marche RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2012 INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Pag. Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012 Risultato di amministrazione 2012 Risultato di amministrazione nel quinquennio 2008-2012 Risultato gestione di competenza 2012 Gestione della competenza nel quinquennio 2008-2012 Gestione dei residui nel quinquennio 2008-2012 Gestione della competenza 2012 Bilancio suddiviso nelle componenti Bilancio corrente: considerazioni generali Bilancio corrente Bilancio investimenti: considerazioni generali Bilancio investimenti Movimenti di fondi Servizi per conto di terzi Indicatori finanziari 2012 Contenuto degli indicatori Andamento indicatori: sintesi Andamento indicatori: analisi 1. Grado di autonomia finanziaria 2. Grado di autonomia tributaria 3. Grado di dipendenza erariale 4. Incidenza delle entrate tributarie sulle entrate proprie 5. Incidenza entrate extratributarie sulle entrate proprie 6. Pressione delle entrate proprie pro capite 7. Pressione tributaria pro capite 8. Trasferimenti erariali pro capite 9. Grado di rigidit strutturale 10. Grado di rigidit per costo personale 11. Grado di rigidit per indebitamento 12. Incidenza indebitamento totale su entrate correnti 13. Rigidit strutturale pro capite 14. Costo del personale pro capite 15. Indebitamento pro capite 16. Incidenza del costo personale sulla spesa corrente 17. Costo medio del personale 18. Propensione all'investimento 19. Investimenti pro capite 20. Abitanti per dipendente 21. Risorse gestite per dipendente 22. Finanziamento della spesa corrente con contributi 23. Finanziamento degli investimenti con contributi 24. Trasferimenti correnti pro capite 25. Trasferimenti in conto capitale pro capite Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012 Riepilogo entrate per titoli Riepilogo entrate 2008-2012 Entrate tributarie Entrate tributarie 2008-2012 Trasferimenti correnti Trasferimenti correnti 2008-2012 Entrate extratributarie 1 2 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51

Entrate extratributarie 2008-2012 Trasferimenti c/capitale Trasferimenti c/capitale 2008-2012 Accensione di prestiti Accensione di prestiti 2008-2012 Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012 Riepilogo uscite per titoli Riepilogo uscite 2008-2012 Spese correnti Spese correnti 2008-2012 Spese in conto capitale Spese in conto capitale 2008-2012 Rimborso di prestiti Rimborso di prestiti 2008-2012 Principali scelte di gestione 2012 Dinamica del personale Personale 2008-2012 Livello di indebitamento Dinamica dell'indebitamento 2008-2012 Indebitamento globale 2008-2012 Avanzo o disavanzo applicato Avanzo e disavanzo 2008-2012 Servizi erogati nel 2012 Considerazioni generali Servizi istituzionali Servizi a domanda individuale Premessa Entrate Uscite Risultato Servizi a rilevanza economica Premessa Entrate Uscite Risultato

52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Conto del bilancio e conto del patrimonio Risultato di amministrazione Mentre con la Relazione al rendiconto di Gestione si illustrano i fatti amministrativo/contabili della gestione effettuata nell'esercizio, con la Relazione Tecnica si mettono a confronto i risultati di un quinquennio. Ritornando al contenuto della tabella, il risultato di amministrazione stato ottenuto dal simultaneo concorso della gestione di competenza e da quella dei residui, a cui corrispondono due distinte colonne del prospetto. Il fondo finale di cassa (31/12) ottenuto sommando la giacenza iniziale (1/1) con le riscossioni che si sono verificate nell'esercizio, e sottraendo poi i pagamenti effettuati nel medesimo intervallo di tempo. Queste operazioni comprendono i movimenti di denaro che hanno impiegato le risorse proprie di questo anno finanziario (riscossioni e pagamenti in C/competenza), come pure le operazioni che hanno invece utilizzato anche le rimanenze di esercizi precedenti (riscossioni e pagamenti in C/residui). Come conseguenza di quanto appena detto, anche l'avanzo riportato nell'ultima riga (colonna "Totale") composto da due distinte componenti, e precisamente il risultato della gestione dei residui (colonna "Residui") e il risultato della gestione di competenza (colonna "Competenza"). Un esito finale positivo (avanzo) della gestione di competenza sta ad indicare che il comune ha accertato, durante l'anno preso in esame, un volume di entrate superiore all'ammontare complessivo delle spese impegnate. Si pertanto prodotto un risparmio. Un risultato di segno opposto (disavanzo) indica invece che l'ente ha dovuto impegnare nel corso dell'esercizio una quantit di risorse superiore alle disponibilit esistenti. In questo secondo caso, se il risultato di amministrazione globale risulta comunque positivo (colonna "Totale"), questo sta ad indicare che l'Amministrazione ha dovuto utilizzare nel corso dell'esercizio anche risorse che erano il frutto di economie di precedenti esercizi.

RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (Rendiconto 2012) Fondo di cassa iniziale Riscossioni Pagamenti Fondo cassa finale Residui attivi Residui passivi Risultato contabile Avanzo/Disavanzo esercizio precedente applicato Composizione del risultato (residui e competenza) (+/-) (+) (-) (+) (+) (-)

Movimenti 2012 Residui 3.260.120,85 15.970.928,74 17.631.079,03 1.599.970,56 22.442.406,86 21.503.237,56 2.539.139,86 0,00 2.539.139,86 Competenza 33.678.368,55 32.941.393,73 736.974,82 16.354.324,46 16.669.539,40 421.759,88 0,00 421.759,88

Totale 3.260.120,85 49.649.297,29 50.572.472,76 2.336.945,38 38.796.731,32 38.172.776,96 2.960.899,74

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Conto del bilancio e conto del patrimonio Risultato di amministrazione nel quinquennio La tabella riportata nella pagina mostra l'andamento del risultato di amministrazione conseguito dal Comune nell'ultimo quinquennio. La visione simultanea del quinquennio permette di ottenere, anche in forma induttiva, alcune informazioni di carattere generale sullo stato delle finanze del comune. Queste notizie, seppure molto utili in fase di primo approccio al problema, sono insufficienti per individuare quali sono stati i diversi fattori che hanno contribuito a produrre il saldo finale. Un risultato positivo conseguitoin un esercizio, infatti, potrebbe derivare dalla somma di un disavanzo della gestione di competenza e di un avanzo della gestione dei residui. In altri termini, anche se il risultato numerico identico, non la stessa cosa avere finanziato le spese dell'esercizio con le risorse reperite in quello specifico anno, e l'avere raggiunto il medesimo risultato impiegando per anche le economie maturate in anni precedenti. Nel primo caso, il fabbisogno di spesa stato fronteggiato con i mezzi dell'esercizio (avanzo della gestione di competenza) mentre nel secondo si dovuto dare fondo alle riserve accumulate in anni precedenti (disavanzo della gestione di competenza neutralizzato dall'avanzo prodotto della gestione dei residui). A parit di risultato quindi, due circostanze cos diverse spostano il giudizio sulla gestione in direzioni diametralmente opposte, con la conseguenza che l'analisi dovr pertanto interessare anche le singole componenti del risultato finale: la gestione dei residui e quella della competenza. Questo tipo di notizie non sono per ancora rilevabili con la semplice osservazione del successivo prospetto ma diventeranno invece disponibili con l'analisi sviluppata nelle tabelle seguenti, dove saranno analizzate separatamente la gestione dei residui e quella della competenza.

ANDAMENTO COMPLESSIVO (Quinquennio 2008-12) Fondo di cassa iniziale Riscossioni Pagamenti Fondo di cassa finale Residui attivi Residui passivi Risultato contabile Avanzo/disavanzo esercizio precedente applicato Avanzo (+) o disavanzo (-) (+) (+) (-) (+) (-) (+/-)

2008 1.480.164,64 43.175.010,89 41.694.042,57 2.961.132,96 33.502.714,22 34.635.194,49 1.828.652,69 1.828.652,69

2009 2.961.132,96 47.607.196,27 49.968.502,36 599.826,87 37.022.357,44 33.851.163,51 3.771.020,80 3.771.020,80

2010 599.826,87 50.831.353,80 47.128.815,65 4.302.365,02 35.474.557,56 37.309.469,71 2.467.452,87 2.467.452,87

2011 4.302.365,02 43.803.391,57 44.845.635,74 3.260.120,85 38.589.419,95 39.693.194,24 2.156.346,56 2.156.346,56

2012 3.260.120,85 49.649.297,29 50.572.472,76 2.336.945,38 38.796.731,32 38.172.776,96 2.960.899,74 2.960.899,74

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

ANDAMENTO COMPLESSIVO (Quinquennio 2008-12) Fondo di cassa iniziale Riscossioni Pagamenti Fondo di cassa finale Residui attivi Residui passivi Risultato contabile Avanzo/disavanzo esercizio precedente applicato Avanzo (+) o disavanzo (-) (+) (+) (-) (+) (-) (+/-)

2008 1.480.164,64 43.175.010,89 41.694.042,57 2.961.132,96 33.502.714,22 34.635.194,49 1.828.652,69 1.828.652,69

2009 2.961.132,96 47.607.196,27 49.968.502,36 599.826,87 37.022.357,44 33.851.163,51 3.771.020,80 3.771.020,80

2010 599.826,87 50.831.353,80 47.128.815,65 4.302.365,02 35.474.557,56 37.309.469,71 2.467.452,87 2.467.452,87

2011 4.302.365,02 43.803.391,57 44.845.635,74 3.260.120,85 38.589.419,95 39.693.194,24 2.156.346,56 2.156.346,56

2012 3.260.120,85 49.649.297,29 50.572.472,76 2.336.945,38 38.796.731,32 38.172.776,96 2.960.899,74 2.960.899,74

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Conto del bilancio e conto del patrimonio Risultato gestione di competenza Il risultato della gestione di competenza indica il grado di impiego delle risorse di stretta competenza dell'esercizio, oltre all'eventuale eccedenza o la possibile carenza delle stesse rispetto agli obiettivi inizialmente definiti con il bilancio di previsione. Ma si tratta pur sempre di dati estremamente sintetici, che necessitano di un livello ulteriore di analisi. Dal punto di vista della gestione di competenza, ad esempio, un consuntivo che riporta un rilevante avanzo di amministrazione potrebbe segnalare la momentanea difficolt nella capacit di spesa dell'ente, oppure denotare la presenza di una stima delle risorse stanziate in bilancio particolarmente prudente. In alternativa, un disavanzo di amministrazione non dovuto al verificarsi di circostanze imprevedibili, potrebbe essere invece il sintomo di una crisi finanziaria emergente. Il tutto, pertanto, va attentamente ponderato e valutato oltre la stretta dimensione numerica.

RISULTATO GESTIONE COMPETENZA 2012 1 2 3 4 5 6 Entrate Tributarie Contributi e trasferimenti correnti Extratributarie Trasferimenti di capitale e riscossione di crediti Accensione di prestiti Servizi per conto di terzi Parziale Avanzo applicato Totale entrate Uscite Correnti In conto capitale Rimborso di prestiti Servizi per conto di terzi Parziale Disavanzo applicato Totale uscite Risultato Avanzo (+) o Disavanzo (-) (=) (-) (+) (+) (+) (+) (+) (+) (+)

Movimenti 2012 Accertamenti Impegni 29.317.196,52 7.580.068,38 4.661.603,49 4.251.479,79 942.126,75 3.280.218,08 50.032.693,01

Risultato competenza

50.032.693,01 0,00 50.032.693,01

1 2 3 4

(-) (-) (-) (-)

39.132.868,94 2.406.627,39 4.790.927,13 3.280.509,67 49.610.933,13 49.610.933,13 0,00 49.610.933,13 421.759,88

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Conto del bilancio e conto del patrimonio Gestione della competenza nel quinquennio La gestione dei residui solo uno dei due fattori che incidono nella formazione del risultato complessivo di amministrazione. Il secondo elemento, e cio il risultato della competenza, riveste un importanza di gran lunga maggiore perch mostra la capacit dell'ente di gestire l'organizzazione comunale mantenendo comunque il necessario equilibrio tra il fabbisogno di spesa (uscite) e il volume di risorse effettivamente reperite (entrate). Questo bilanciamento tra entrate (accertamenti) e uscite (impegni) di competenza di un unico esercizio va poi mantenuto, se possibile, anche nel tempo. Solo la presenza di un equilibrio duraturo, infatti, evita la formazione di squilibri tendenziali, ossia il perdurare di una situazione di instabilit che si traduce in pressioni sugli equilibri di bilancio. In sintonia con quanto appena descritto, il prospetto di fondo pagina riporta l'andamento storico del risultato della gestione di competenza (avanzo o disavanzo) conseguito nell'ultimo quinquennio. Si tratta di una tabella da cui vengono tratte le indicazioni sintetiche pi importanti sull'andamento finanziario del comune, in una visione che va ad abbracciare il medio periodo (andamento tendenziale). la gestione della competenza, infatti, che consente di identificare come, e in quale misura, sono state utilizzate le risorse dell'esercizio. La valutazione che pu essere fatta sull'evoluzione nel tempo degli avanzi o disavanzi deve essere messa in rapporto con la dimensione del bilancio comunale (valutazione su una grandezza relativa). Un avanzo delle stesse dimensioni, infatti, pu sembrare piuttosto contenuto se rapportato alle dimensioni finanziarie di un grande comune ma apparire poi del tutto eccessivo se raffrontato al volume di entrate di un piccolo ente. Non l'importo dell'avanzo o del disavanzo che conta, ma il rapporto percentuale con il totale delle entrate comunali. Il risultato della gestione di competenza pu essere influenzato da molteplici fattori, elementi che riguardano sia le entrate che le uscite. La presenza di maggiori o minori accertamenti, ad esempio, dipende dalla precisione con cui erano state previste le entrate stanziate in bilancio, ma allo stesso tempo, pu anche essere il frutto di eventi difficilmente prevedibili, come la mancata concessione di contributi in C/capitale o in C/gestione richiesti ad altri enti pubblici o il venire meno di finanziamenti erogati direttamente dallo Stato. Nel versante della uscite, invece, oltre al comprensibile problema connesso con l'oggettiva difficolt di prevedere con grande precisione il fabbisogno di spesa di un intero esercizio, l'esito di questo comparto pu dipendere anche dal verificarsi di eventi di fine anno gestibili solo in parte, come la necessit di impegnare somme per procedure di gara in corso di espletamento oppure la difficolt di impegnare talune spese per l'impossibilit giuridica di effettuare variazioni di bilancio nell'ultimo mese dell'esercizio.

ANDAMENTO COMPETENZA (Quinquennio 2008-12) Fondo di cassa iniziale Riscossioni Pagamenti Saldo gestione cassa Residui attivi (es. competenza) Residui passivi (es. competenza) Risultato contabile Avanzo/disavanzo esercizio precedente applicato Avanzo (+) o disavanzo (-) (+) (+) (-) (+) (-) (+/-)

2008 30.713.793,13 29.216.680,47 1.497.112,66 16.291.786,53 17.321.802,77 467.096,42 35.000,00 502.096,42

2009 34.407.829,80 32.118.770,37 2.289.059,43 17.264.636,35 18.964.134,61 589.561,17 75.187,04 664.748,21

2010 36.022.207,44 32.670.419,01 3.351.788,43 14.218.689,34 18.900.296,38 -1.329.818,61 1.397.246,32 67.427,71

2011 33.527.582,81 30.413.870,93 3.113.711,88 15.072.924,71 18.173.946,69 12.689,90 152.012,22 164.702,12

2012 33.678.368,55 32.941.393,73 736.974,82 16.354.324,46 16.669.539,40 421.759,88 0,00 421.759,88

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Conto del bilancio e conto del patrimonio Gestione dei residui nel quinquennio L'esito della gestione finanziaria di un esercizio dipende dal concorso combinato del risultato conseguito nella gestione di competenza e da quello rilevato nella gestione dei residui. Andando a concentrare l'attenzione solo su questo secondo aspetto, la tabella di fondo pagina riporta l'andamento del risultato riscontrato nel quinquennio dalla gestione dei residui. Analizzando la gestione dei residui importante considerare l'andamento del tasso di smaltimento dei residui attivi e passivi. Questi due valori indicano la capacit e la rapidit con cui l'ente riesce a riscuotere i propri crediti (tasso di smaltimento dei residui attivi) o ad utilizzare pienamente le somme impegnate in precedenza (tasso di smaltimento dei residui passivi). Un significativo rallentamento nella velocit di evasione dei residui attivi riduce il flusso di riscossioni in entrata, creando cos una pressione sul livello della consistenza di cassa. Un'eccessiva durata nel tempo di pagamento dei residui passivi, invece, pu indicare la presenza di una gestione dei procedimenti di spesa non del tutto adeguata. Il possibile disavanzo che pu essere presente nella gestione dei residui di un esercizio di solito prodotto dal venire meno di crediti (residui attivi) diventati prescritti, inesigibili, o dichiarati insussistenti, non compensati poi dalla contestuale eliminazione di residui passivi di pari entit. La presenza di una compensazione nell'eliminazione dei residui attivi e passivi si verifica quando l'accertamento relativo a fondi "a specifica destinazione", e cio risorse di entrata che possiedono un preciso vincolo di destinazione. In questo caso, il venire meno dell'accertamento di entrata deve essere accompagnato dalla concomitante cancellazione del corrispondente impegno di spesa.

ANDAMENTO RESIDUI (Quinquennio 2008-12) Fondo di cassa iniziale Riscossioni Pagamenti Saldo gestione cassa Residui attivi (es. pregressi) Residui passivi (es. pregressi) Risultato contabile Avanzo/disavanzo esercizio precedente applicato Avanzo (+) o disavanzo (-) (+) (-) (+/-) (+) (+) (-)

2008 1.480.164,64 12.461.217,76 12.477.362,10 1.464.020,30 17.210.927,69 17.313.391,72 1.361.556,27 -35.000,00 1.326.556,27

2009 2.961.132,96 13.199.366,47 17.849.731,99 -1.689.232,56 19.757.721,09 14.887.028,90 3.181.459,63 -75.187,04 3.106.272,59

2010 599.826,87 14.809.146,36 14.458.396,64 950.576,59 21.255.868,22 18.409.173,33 3.797.271,48 -1.397.246,32 2.400.025,16

2011 4.302.365,02 10.275.808,76 14.431.764,81 146.408,97 23.516.495,24 21.519.247,55 2.143.656,66 -152.012,22 1.991.644,44

2012 3.260.120,85 15.970.928,74 17.631.079,03 1.599.970,56 22.442.406,86 21.503.237,56 2.539.139,86 0,00 2.539.139,86

Conto del bilancio e conto del patrimonio 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Suddivisione del bilancio nelle componenti Il precedente quadro riassuntivo della gestione finanziaria ha gi indicato come si conclusa la gestione della sola competenza, vista come la differenza algebrica tra gli impegni e gli accertamenti di stretta pertinenza del medesimo esercizio (risultato della gestione). Questo valore complessivo fornisce solo un'informazione sintetica sull'attivit che l'ente locale ha sviluppato nell'esercizio chiuso, senza per indicare quale sia stata la destinazione delle risorse. Impiegare mezzi finanziari nell'acquisto di beni di consumo cosa ben diversa dall'utilizzarli per acquisire beni di uso durevole (beni strumentali) o finanziare la costruzione di opere pubbliche. utile, pertanto, che la rappresentazione iniziale di tipo sintetico sia ulteriormente perfezionata procedendo a disaggregare le voci che costituiscono le componenti fondamentali degli equilibri finanziari interni. La suddivisione del bilancio di competenza nelle quattro componenti permette infatti di distinguere quante e quali risorse siano state destinate rispettivamente: Al funzionamento dell'ente (bilancio di parte corrente); All'attivazione di interventi in C/capitale (bilancio investimenti); Ad operazioni prive di contenuto economico (movimenti di fondi); Ad operazioni da cui derivano situazioni di debito/credito estranee alla gestione dell'ente (servizi per conto di terzi).

Ad inizio esercizio (Bilancio di previsione), queste quattro suddivisioni della gestione di competenza riportano di norma una situazione di pareggio, dove gli stanziamenti di entrata finanziano interamente le previsioni di uscita. In circostanze particolari, invece, i risultati del bilancio di parte corrente e del bilancio investimenti possono riportare, rispettivamente, un avanzo e un disavanzo dello stesso importo, fermo restando il mantenimento del pareggio generale di bilancio. La situazione appena prospettata si verifica quando l'amministrazione decide di finanziare parzialmente le spese di parte investimento con un'eccedenza di risorse correnti (situazione economica attiva). In questo caso, il risparmio di spese correnti produce un surplus di risorse che permette allente di espandere gli investimenti senza dover ricorrere a mezzi di terzi a titolo oneroso (mutui passivi). A fine esercizio (Rendiconto) la prospettiva cambia completamente, dato che non si tratta pi di decidere come destinare le risorse ma di misurare il risultato raggiunto con l'impiego di tali mezzi. Si va quindi a valutare l'impatto delle scelte di programmazione nella gestione effettiva dell'ente. In questa prospettiva, ritornando alle componenti del bilancio di competenza, la parte corrente dovrebbe chiudersi in avanzo, il bilancio investimenti in pareggio o in leggero avanzo, mentre il bilancio dei movimenti di fondi e quello dei servizi per conto di terzi (partite di giro), di norma, continuer ad essere in pareggio. Naturalmente, il verificarsi di eventi di natura straordinaria o difficilmente prevedibili pu fare invece chiudere le singole gestioni non pi in avanzo ma in disavanzo. Questo, per quanto si riferisce al risultato dei singoli raggruppamenti. Una valutazione completamente diversa va invece fatta a livello complessivo, quando l'eventuale presenza di un disavanzo in uno o pi comparti non compensata dalla chiusura in avanzo degli altri. Se il risultato negativo quindi presente anche a livello generale (chiusura del conto consuntivo complessivo in disavanzo), questa situazione richieder l'apertura in tempi brevi della procedura obbligatoria di riequilibrio della gestione, con l'adozione dei provvedimenti ritenuti idonei a ripristinare il pareggio. Si tratter, pertanto, di fare rientrare le finanze comunali in equilibrio andando a coprire il disavanzo rilevato a rendiconto. La tabella seguente riporta i totali delle entrate, delle uscite ed i risultati (avanzo, disavanzo, pareggio) delle diverse componenti del bilancio di competenza. L'ultima riga, con la differenza tra gli accertamenti e gli impegni, mostra il risultato complessivo della gestione.

RIEPILOGO BILANCI DI COMPETENZA 2012 (in euro) Corrente Investimenti Movimento di fondi Servizi per conto terzi Totale

Accertamenti (+) 42.981.669,32 2.828.678,86 942.126,75 3.280.218,08 50.032.693,01

Impegni (-) 42.981.669,32 2.406.627,39 942.126,75 3.280.509,67 49.610.933,13

Risultato (+/-) 0,00 422.051,47 0,00 -291,59 421.759,88

Gestione della competenza 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Il bilancio corrente: considerazioni generali Il comune, per erogare i servizi alla collettivit, sostiene delle spese di funzionamento originate dall'acquisto dei diversi fattori produttivi, denominati "interventi". Nel rendiconto sono pertanto individuati, come componenti elementari di ogni singolo servizio, gli impegni di spesa che sono stati destinati ai seguenti interventi: - Pagamento degli stipendi insieme ai corrispondenti oneri riflessi (intervento: personale); - Acquisto di beni di uso non durevole (acquisto di beni di consumo e/o materie prime); - Fornitura di servizi (prestazioni di servizi); - Pagamento dell'affitto per l'uso di beni mobili e immobili non appartenenti al comune (utilizzo di beni di terzi); - Versamento di oneri fiscali (imposte e tasse); - Concessione di contributi in C/gestione a terzi (trasferimenti); - Rimborso delle annualit in scadenza dei mutui (interessi passivi ed oneri finanziari diversi); - Accantonamento e risparmio di fondi destinato all'autofinanziamento degli investimenti (ammortamenti); - Assunzione di spese non riconducibili all'attivit caratteristica dell'ente (oneri straordinari della gestione corrente). Questi oneri della gestione costituiscono le uscite del bilancio di parte corrente che sono ripartite, in contabilit, nelle funzioni. Naturalmente, le spese correnti erano state inizialmente dimensionate sulla base del previsto afflusso di risorse rappresentate, in questo ambito, dalle entrate tributarie, dai trasferimenti dello Stato, regione e altri enti, e dalle entrate extra tributarie. La previsione si poi tradotta, nel corso dell'anno, in accertamenti di competenza. Le entrate di parte corrente sono state integrate con l'impiego degli oneri di urbanizzazione acceretati dal comune e utilizzati per finanziare le manutenzioni ordinarie di infrastrutture di propriet dell'ente e anche gli altri tipi di spesa corrente per un importo di . 1.720.517,69. L'amministrazione ha inoltre destinato parte delle entrate correnti derivanti dalle economie realizzate con la rinegoziazione dei mutui ad investimenti per un importo di . 297.716,76 per attivare nuovi investimenti ricorrendo, in questo modo, ad una forma di autofinanziamento. Questo si pu verificare per obbligo di legge, quando una norma impone che talune entrate correnti siano vincolate, in tutto o in parte, al finanziamento delle spese in C/capitale. In aggiunta a ci, il comune pu decidere liberamente di contrarre le spese correnti destinando l'eccedenza cos prodotta, allo sviluppo degli investimenti. Quest'ultimo importo viene denominato, nel successivo prospetto, "Risparmio corrente". Nel versante della spesa, come emerge dalla tabella riportata in seguito, le uscite correnti sono depurate dalle anticipazioni di cassa, che costituiscono movimenti finanziari privi di contenuto economico e di legami con la gestione. Si tratta, infatti, di operazioni di credito e debito che tendono a pareggiarsi nel corso dell'esercizio. Il prospetto esposto nella pagina seguente evidenzia il consuntivo della gestione corrente di competenza ed indica, alla fine, il risultato finale di avanzo (eccedenza di risorse rispetto agli impieghi), di disavanzo (uscite superiori alle entrate disponibili), o di pareggio (utilizzo integrale delle risorse disponibili).

Gestione della competenza 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Il bilancio corrente La tabella riporta le poste che costituiscono gli addendi elementari del bilancio corrente, gestione di competenza. Le risorse sono distinte in entrate di natura ordinaria e straordinaria e si contrappongono, per produrre il risultato, alle spese di natura ordinaria e, solo nell'ipotesi di applicazione del disavanzo di amministrazione, di natura straordinaria. L'ultima riga del prospetto mostra il risultato del bilancio corrente della sola competenza, riportato nella forma di avanzo (+) o di disavanzo (-). solo il caso di ricordare che l'eventuale chiusura del bilancio corrente in disavanzo non comporta, come conseguenza diretta, la presenza di un rendiconto terminato in disavanzo. L'esito contabile degli altri aggregati (Bilancio investimenti, Movimento di fondi e Servizi per conto di terzi) pu avere infatti neutralizzato questa situazione inizialmente negativa.

BILANCIO CORRENTE (Accertamenti / Impegni competenza) Entrate Tributarie (Tit.1) Trasferimenti Stato, Regione ed enti (Tit.2) Extratributarie (Tit.3) Entrate correnti specifiche che finanziano investimenti (da Tit.1-2-3) Entrate correnti generiche che finanziano investimenti (da Tit.1-2-3) Risorse ordinarie Avanzo applicato a bilancio corrente Entrate C/capitale che finanziano spese correnti (da Tit.4) Entrate Accensione di prestiti che finanziano spese correnti (da Tit.5) Risorse straordinarie Totale Uscite Rimborso di prestiti (Tit.3) Rimborso anticipazioni di cassa (da Tit.3) Rimborso finanziamenti a breve termine (da Tit.3) Parziale (rimborso di prestiti effettivo) Spese correnti (Tit.1) Impieghi ordinari Disavanzo applicato al bilancio Impieghi straordinari Totale Risultato Totale entrate Totale uscite Risultato bilancio corrente: Avanzo (+) o Disavanzo (-) (+) (+) (+) (+) Parziale

Rendiconto 2012 Parziale Totale

(+) (+) (+) (-) (-)

29.317.196,52 7.580.068,38 4.661.603,49 297.716,76 0,00 41.261.151,63 0,00 1.720.517,69 0,00 1.720.517,69 1.720.517,69 42.981.669,32 42.981.669,32 41.261.151,63

(+) (-) (-)

4.790.927,13 942.126,75 0,00 3.848.800,38 39.132.868,94 42.981.669,32 0,00 0,00 0,00 42.981.669,32 42.981.669,32 42.981.669,32

(+) (-)

42.981.669,32 42.981.669,32 0,00

Gestione della competenza 2012

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Bilancio investimenti: considerazioni generali Il bilancio non si regge solo sull'approvvigionamento e nel successivo impiego di risorse destinate al funzionamento corrente della struttura. Una parte delle disponibilit finanziarie sono anche destinate ad acquisire o migliorare le dotazioni infrastrutturali dell'ente che assicurano, in questo modo, la disponibilit duratura di un adeguato livello di strutture e di beni strumentali tali da garantire un'efficace erogazione di servizi. Infatti, la qualit delle prestazioni rese al cittadino dipende, oltre che dal livello di professionalit e di preparazione del personale impiegato, anche dal grado di efficienza e funzionalit delle dotazioni strumentali impiegate nel processo produttivo. Le entrate di parte investimento sono costituite da alienazioni di beni, contributi in C/capitale e dai mutui passivi. Mentre i primi due tipi di risorsa non hanno effetti indotti sulla spesa corrente, il ricorso al credito incider sul conti comunali durante l'intero periodo di ammortamento del mutuo ed avr pertanto effetti sull'esito del Bilancio corrente di ciascun rendiconto. Come anticipato, la decisione di espandere l'indebitamento non neutrale sulle scelte di bilancio, e questo soprattutto perch le quote annuali di interesse e di capitale in scadenza dovranno essere finanziate con una contrazione della spesa corrente o, in alternativa, mediante un'espansione della pressione tributaria e fiscale pagata dal cittadino. A parte l'indebitamento, gli investimenti sono finanziati con eccedenze di entrate di parte corrente (risparmio complessivo reinvestito) o impiegando le residue risorse non spese completamente negli esercizi precedenti (avanzo di amministrazione). Per quanto riguarda il versante degli impieghi, le uscite di parte capitale comprendono la realizzazione, l'acquisto e la manutenzione straordinaria di opere di urbanizzazione primaria e secondaria, di immobili, di mobili strumentali e ogni altro intervento di investimento gestito dall'ente, compreso il conferimento di incarichi professionali che producono l'acquisizione di prestazioni intellettuali o d'opera di uso durevole. Al fine di garantire una rigorosa lettura dei dati, le spese in C/capitale sono poi depurate dai movimenti finanziari di fondi che non hanno alcun legame con la gestione degli investimenti (concessione di crediti).

Gestione della competenza 2012

10

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Bilancio investimenti La successiva tabella riporta le poste che costituiscono gli addendi elementari del bilancio investimenti, gestione della sola competenza. Alle risorse di entrata si contrappongono, per produrre il risultato del bilancio di parte investimenti, gli interventi in conto capitale. Come per la parte corrente, utile ricordare che anche nel versante degli investimenti l'eventuale chiusura del bilancio in C/capitale in disavanzo non comporta, come conseguenza diretta, la presenza di un rendiconto complessivo in disavanzo. L'esito contabile degli altri aggregati (Bilancio corrente, Movimento fondi e Servizi conto terzi) pu infatti contribuire a neutralizzare questa situazione inizialmente negativa. Tutti gli importi riportati sono espressi in euro.

BILANCIO INVESTIMENTI (Accertamenti / Impegni competenza) Entrate Alienazione beni, trasferimento capitali (Tit.4) Entrate C/capitale che finanziano spese correnti (da Tit.4) Riscossione di crediti (da Tit.4) Risorse ordinarie Entrate correnti specifiche che finanziano investimenti (da Tit.1-2-3) Entrate correnti generiche che finanziano investimenti (da Tit.1-2-3) Avanzo applicato a bilancio investimenti Risparmio reinvestito Accensione di prestiti (Tit.5) Entrate Accensione di prestiti che finanziano spese correnti (da Tit.5) Anticipazioni di cassa (da Tit.5) Finanziamenti a breve termine (da Tit.5) Mezzi onerosi di terzi Totale Uscite Spese in conto capitale (Tit.2) Concessione di crediti (da Tit.2) Investimenti effettivi Totale Risultato Totale entrate Totale uscite Risultato bilancio investimenti: Avanzo (+) o Disavanzo (-) (+) (-) (-) (-) (+) (+) (+) Parziale

Rendiconto 2012 Parziale Totale

(+) (-) (-)

4.251.479,79 1.720.517,69 0,00 2.530.962,10 297.716,76 0,00 0,00 297.716,76 942.126,75 0,00 942.126,75 0,00 0,00 0,00 2.828.678,86 2.828.678,86 297.716,76 2.530.962,10

(+) (-)

2.406.627,39 0,00 2.406.627,39 2.406.627,39 2.406.627,39 2.406.627,39

(+) (-)

2.828.678,86 2.406.627,39 422.051,47

Gestione della competenza 2012

11

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Movimenti di fondi Il bilancio della competenza non costituito solo da operazioni che incidono in modo concreto nell'acquisizione di beni e servizi diretti al consumo (bilancio corrente), oppure nell'acquisto e nella realizzazione di infrastrutture e servizi di uso durevole (bilancio degli investimenti). Durante la gestione si producono abitualmente anche taluni movimenti di pura natura finanziaria, come le concessioni ed i rimborsi di crediti e le anticipazioni di cassa. Questi movimenti, in un'ottica tesa a separare tali poste dal resto del bilancio, sono denominati con il termine tecnico di movimenti di fondi. A seconda delle impostazioni contabili adottate dal comune, nei movimenti di fondi possono affluire anche gli importi per concessioni e rimborsi di finanziamenti a breve termine. Questo genere di operazioni, pur essendo registrate nella contabilit finanziaria, non comportano dei veri movimenti di risorse dell'Amministrazione; questa presenza, in assenza di idonei correttivi, renderebbe poco agevole l'interpretazione del bilancio. per questo motivo che detti importi sono separati dalle altre poste riportate nel bilancio corrente o di parte investimento, per essere cos raggruppati in un comparto specifico, denominato "movimenti di fondi". Il prospetto dimostra l'utilizzo dell'anticipazione onerosa di tesoreria, interamente rimborsata al 31.12.2012. La stessa stata utilizzata per un brevissimo periodo, tanto che gli interessi passivi maturati sono ammontati solamente ad 171,96.

MOVIMENTI DI FONDI (Accertamenti / Impegni competenza) Entrate Riscossione di crediti (dal Tit.4) Anticipazioni di cassa (dal Tit.5) Finanziamenti a breve termine (dal Tit.5) Totale Uscite Concessione di crediti (dal Tit.2) Rimborso anticipazioni di cassa (dal Tit.3) Rimborso finanziamenti a breve termine (dal Tit.3) Totale Risultato Totale entrate Totale uscite Totale movimento di fondi: Avanzo (+) o Disavanzo (-) Parziale

Rendiconto 2012 Parziale Totale

(+) (+) (+)

0,00 942.126,75 0,00 942.126,75 942.126,75

(+) (+) (+)

0,00 942.126,75 0,00 942.126,75 942.126,75

(+) (-)

942.126,75 942.126,75 0,00

Gestione della competenza 2012

12

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Gestione della competenza Servizi per conto di terzi Gli ultimi movimenti che interessano il bilancio di competenza sono i servizi per conto di terzi. Anche queste operazioni, come i movimenti di fondi, non incidono in alcun modo nell'attivit economica del comune, trattandosi generalmente di poste puramente finanziarie movimentate dall'ente per conto di soggetti esterni, che vanno poi a compensarsi. Sono tipiche, nella gestione degli stipendi, le operazioni attuate dall'ente in qualit di sostituto d'imposta. In questa circostanza, le ritenute fiscali e contributive entrano tecnicamente nella contabilit dei movimenti per conto di terzi (partite di giro) all'atto dell'erogazione dello stipendio (trattenuta erariale effettuata per conto dello Stato) ed escono successivamente, al momento del versamento mensile all'erario della somma originariamente trattenuta (versamento cumulativo). Il prospetto contiene il consuntivo dei servizi per conto di terzi che mostra una discordanza di limitata entit.

SERVIZI PER CONTO DI TERZI (Accertamenti / Impegni competenza) Entrate Servizi per conto di terzi (Tit.6) Totale Uscite Servizi per conto di terzi (Tit.4) Totale Risultato Totale entrate Totale uscite Risultato servizi per conto di terzi: Avanzo (+) o Disavanzo (-) Parziale

Rendiconto 2012 Parziale Totale

(+)

3.280.218,08 3.280.218,08 3.280.218,08

(+)

3.280.509,67 3.280.509,67 3.280.509,67

(+) (-)

3.280.218,08 3.280.509,67 -291,59

Gestione della competenza 2012

13

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Indicatori finanziari Contenuto degli indicatori Gli indicatori finanziari, ottenuti come rapporto tra valori finanziari e fisici (ad esempio, spesa corrente per abitante) o tra valori esclusivamente finanziari (ad esempio, grado di autonomia tributaria), analizzano aspetti diversi della vita dell'ente per fornire, mediante la lettura di un dato estremamente sintetico, una base di ulteriori informazioni sulle dinamiche che si instaurano a livello finanziario nel corso dei diversi esercizi. Questi parametri, individuati in modo autonomo dal comune, forniscono interessanti notizie sulla composizione del bilancio e possono permettere di comparare i dati dell'ente con gli analoghi valori che si riscontrano in strutture di simili dimensioni o collocati nello stesso comprensorio territoriale. Gli indicatori, per favorire la comprensione dei fenomeni trattati, sono stati raggruppati in otto distinte categorie con la seguente denominazione: - Grado di autonomia - Pressione fiscale e restituzione erariale pro-capite - Grado di rigidit del bilancio - Grado di rigidit del bilancio pro-capite - Costo del personale - Propensione agli investimenti - Capacit di gestione - Capacit di reperimento contribuzioni Grado di autonomia. un tipo di indicatore che denota la capacit del comune di reperire le risorse (entrate correnti) necessarie al finanziamento di tutte le spese di funzionamento dell'apparato. Le entrate correnti costituiscono le risorse destinate alla gestione dei servizi comunali. Di questo importo complessivo, le entrate tributarie ed extra tributarie indicano la parte direttamente o indirettamente reperita dall'ente. I trasferimenti correnti dello Stato, regione ed altri enti, costituiscono invece le entrate derivate, in quanto risorse fornite da terzi e destinate a finanziare una parte della gestione corrente. Autonomia finanziaria (1) = Entrate tributarie + extratributarie -------------------------------------------Entrate correnti Entrate tributarie -------------------------------------------Entrate correnti Trasferimenti correnti Stato -------------------------------------------Entrate correnti Entrate tributarie -------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie Entrate extratributarie -------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie

Autonomia tributaria (2)

Dipendenza erariale (3)

Incidenza entrate tributarie su entrate proprie (4)

Incidenza entrate extratributarie su entrate proprie (5)

Pressione fiscale e restituzione erariale pro capite. importante conoscere qual il prezzo pagato dal cittadino per usufruire dei servizi forniti dallo Stato sociale. Allo stesso tempo, interessante individuare l'ammontare della restituzione di risorse prelevate direttamente a livello centrale e restituite alla collettivit, ma solo in un secondo tempo, nella forma di trasferimenti statali in conto gestione (contributi in conto gestione destinati a finanziare parzialmente l'attivit istituzionale del comune). Pressione delle entrate proprie pro capite (6) = Entrate tributarie + extratributarie -------------------------------------------Popolazione Entrate tributarie -------------------------------------------Popolazione Trasferimenti correnti Stato -------------------------------------------Popolazione

Pressione tributaria pro capite (7)

Trasferimenti erariali pro capite (8)

Grado di rigidit del bilancio. L'amministrazione pu scegliere come utilizzare le risorse comunali nella misura in cui il
Indicatori finanziari 2012 14

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

bilancio non gi stato prevalentemente vincolato da impegni di spesa a lungo termine assunti in precedenti esercizi. Conoscere il grado di rigidit del bilancio consente di individuare quale sia il margine di operativit a disposizione per assumere nuove scelte di gestione o intraprendere ulteriori iniziative economico/finanziarie. Rigidit strutturale (9) = Spese personale + Rimborso mutui -----------------------------------------------Entrate correnti Spese personale -------------------------------------------Entrate correnti Rimborso mutui -------------------------------------------Entrate correnti Indebitamento complessivo -------------------------------------------Entrate correnti

Rigidit per costo del personale (10)

Rigidit per indebitamento (11)

Incidenza indebitamento totale su entrate correnti (12)

Grado di rigidit pro capite. I principali fattori di rigidit a lungo termine sono prodotti dall'indebitamento e dal costo del personale. Questi indici mostrano, in negativo, il riflesso sul bilancio delle scelte strutturali gi adottate dal comune. Rigidit strutturale pro capite (13) = Spese personale + Rimborso mutui -------------------------------------------Popolazione Spese personale -------------------------------------------Popolazione Indebitamento complessivo -------------------------------------------Popolazione

Costo del personale pro capite (14)

Indebitamento pro capite (15)

Costo del personale. Per erogare servizi necessario possedere una struttura organizzata, dove l'onere per il personale acquisisce, per forza di cose, un'importanza preponderante su ogni altro fattore produttivo. Il costo del personale pu essere visto come costo medio pro capite o come parte del costo complessivo delle spese correnti. Incidenza del personale sulla spesa corrente (16) = Spese personale -------------------------------------------Spese correnti Spese personale -------------------------------------------Dipendenti

Costo medio del personale (17)

Propensione agli investimenti. Questi indicatori assumono un'elevata importanza solo a consuntivo perch riportano l'effettivo sforzo intrapreso dal comune nel campo degli investimenti. Anche nel bilancio di previsione, comunque, questi indicatori possono quanto meno denotare una propensione dell'Amministrazione ad attuare una marcata politica di sviluppo delle spese in conto capitale. Propensione all'investimento (18) = Investimenti -----------------------------------------------------------Spese correnti + Investimenti + Rimb. prestiti Investimenti -------------------------------------------Popolazione

Investimenti pro capite (19)

Capacit di gestione. Questi indici, seppure nella loro approssimazione, forniscono un primo significativo elemento di valutazione del grado di attivit della struttura operativa del comune, analizzata da due distinti elementi: la densit di dipendenti per abitante e il volume medio di risorse nette spese da ogni dipendente.
Indicatori finanziari 2012 15

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Abitanti per dipendente (20)

Popolazione -------------------------------------------Dipendenti Spese correnti - Personale - Interessi -------------------------------------------------Dipendenti

Risorse gestite per dipendente (21)

Capacit nel reperimento di contribuzioni. Si tratta di un gruppo di indicatori che mostrano l'attitudine dell'ente a reperire somme concesse da altri enti, prevalentemente di natura pubblica, nella forma di contributi in conto gestione (funzionamento) o contributi in conto capitale (investimenti) a fondo perduto. Mentre i primi due indici espongono il risultato in termini percentuali gli ultimi due lo riportano sotto forma di valore per abitante (importo pro capite). Finanziamento della spesa corrente con contributi (22) = Contributi e trasferimenti in C/gestione --------------------------------------------------Spesa corrente Contributi e trasferimenti in C/capitale --------------------------------------------------Investimenti Contributi e trasferimenti in C/gestione --------------------------------------------------Popolazione Contributi e trasferimenti in C/capitale --------------------------------------------------Popolazione

Finanziamento degli investimenti con contributi (23)

Trasferimenti correnti pro capite (24)

Trasferimenti in conto capitale pro capite (25)

I grafici successivi che rappresentano l'autonomia finanziaria, l'autonomia tributaria e la dipendenza dallo Stato, sono influenzati dal Fondo Sperimentale di Riequilibrio dal 2011. Questa risorsa, seppur erogata dallo Stato in attesa del Federalismo Fiscale, collocata al Titolo I dell'entrata cat. 3 con un accertamento di . 4.684.151,65. Parimenti i grafici dei trasferimenti correnti notevolmente influenzato, in relazione agli anni precedenti, dal contributo regionale di 2 milioni di euro per la prima rata del leasing per la costruzione dell'edificio di residenza studenti ed anziani.

Indicatori finanziari 2012

16

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

INDICATORI FINANZIARI (Rendiconto 2012)

Contenuto Addendi Entrate tributarie + extratributarie --------------------------------------------Entrate correnti Entrate tributarie --------------------------------------------Entrate correnti Trasferimenti correnti dallo Stato --------------------------------------------Entrate correnti Entrate tributarie --------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie Entrate extratributarie --------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie Entrate tributarie + extratributarie --------------------------------------------Popolazione Entrate tributarie --------------------------------------------Popolazione Trasferimenti correnti dallo Stato --------------------------------------------Popolazione Spese personale + rimb. prestiti --------------------------------------------Entrate correnti Spese personale --------------------------------------------Entrate correnti Spesa per il rimborso di presti --------------------------------------------Entrate correnti Indebitamento complessivo --------------------------------------------Entrate correnti Importo 33.978.800,01 -------------------------41.558.868,39 29.317.196,52 -------------------------41.558.868,39 371.341,49 -------------------------41.558.868,39 29.317.196,52 -------------------------33.978.800,01 4.661.603,49 -------------------------33.978.800,01 33.978.800,01 -------------------------41.244 29.317.196,52 -------------------------41.244 371.341,49 -------------------------41.244 14.317.393,78 -------------------------41.558.868,39 8.015.855,80 -------------------------41.558.868,39 6.301.537,98 -------------------------41.558.868,39 59.458.257,37 -------------------------41.558.868,39 Moltiplicat.

Risultato 2012

1.

Autonomia finanziaria

x 100

81,76%

2.

Autonomia tributaria

x 100

70,54%

3.

Dipendenza erariale

x 100

0,89%

4.

Incidenza entrate tributarie sulle entrate proprie

x 100

86,28%

5.

Incidenza entrate extratributarie sulle entrate proprie

x 100

13,72%

6.

Pressione delle entrate proprie pro capite

823,85

7.

Pressione tributaria pro capite

710,82

8.

Trasferimenti erariali pro capite

9,00

9.

Rigidit strutturale

x 100

34,45%

10. Rigidit per costo del personale

x 100

19,29%

11. Rigidit per indebitamento

x 100

15,16%

Incidenza indebitamento totale su 12. entrate correnti

x 100

143,07%

Indicatori finanziari 2012

17

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

INDICATORI FINANZIARI (Rendiconto 2012)

Contenuto Addendi Spese personale + rimb. prestiti --------------------------------------------Popolazione Spese personale --------------------------------------------Popolazione Indebitamento complessivo --------------------------------------------Popolazione Spese personale --------------------------------------------Spese correnti Spese personale --------------------------------------------Dipendenti Investimenti (al netto conc.crediti) --------------------------------------------Sp.corr. + inv. + rimb. medio/lungo Investimenti (al netto conc.crediti) --------------------------------------------Popolazione Popolazione --------------------------------------------Dipendenti Sp. correnti - personale - interessi --------------------------------------------Dipendenti Trasferimenti correnti --------------------------------------------Spese correnti Trasf. (al netto alienaz.e risc.cred.) --------------------------------------------Investimenti (al netto conc.crediti) Trasferimenti correnti --------------------------------------------Popolazione Trasf. (al netto alienaz.e risc.cred.) --------------------------------------------Popolazione Importo 14.317.393,78 -------------------------41.244 8.015.855,80 -------------------------41.244 59.458.257,37 -------------------------41.244 8.015.855,80 -------------------------39.132.868,94 8.015.855,80 -------------------------226 2.406.627,39 -------------------------45.388.296,71 2.406.627,39 -------------------------41.244 41.244 -------------------------226 28.664.275,54 -------------------------226 7.580.068,38 -------------------------39.132.868,94 1.530.962,10 -------------------------2.406.627,39 7.580.068,38 -------------------------41.244 1.530.962,10 -------------------------41.244 Moltiplicat.

Risultato 2012

13. Rigidit strutturale pro capite

347,14

14. Costo del personale pro capite

194,35

15. Indebitamento pro capite

1.441,62

16.

Incidenza del personale sulla spesa corrente

x 100

20,48%

17. Costo medio del personale

35.468,39

18. Propensione all'investimento

x 100

5,30%

19. Investimenti pro capite

58,35

20. Abitanti per dipendente

182,50

21. Risorse gestite per dipendente

126.833,08

22.

Finanziamento della spesa corrente con contributi in conto gestione

x 100

19,37%

Finanziamento degli investimenti 23. con contributi in conto capitale

x 100

63,61%

24. Trasferimenti correnti pro capite

183,79

25.

Trasferimenti in conto capitale pro capite

37,12

Indicatori finanziari 2012

18

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: sintesi


INDICATORI FINANZIARI (Quinquennio 2008-12) 2008 2009 2010 2011 2012

1. Autonomia finanziaria 2. Autonomia tributaria 3. Dipendenza erariale 4. Incidenza entrate tributarie su entrate proprie 5. Incidenza entrate extratributarie su entrate proprie 6. Pressione delle entrate proprie pro capite 7. Pressione tributaria pro capite 8. Trasferimenti erariali pro capite 9. Rigidit strutturale 10. Rigidit per costo del personale 11. Rigidit per indebitamento 12. Incidenza indebitamento totale su entrate correnti 13. Rigidit strutturale pro capite 14. Costo del personale pro capite 15. Indebitamento pro capite 16. Incidenza del personale sulla spesa corrente 17. Costo medio del personale 18. Propensione all'investimento 19. Investimenti pro capite 20. Abitanti per dipendente 21. Risorse gestite per dipendente 22. Finanziamento della spesa corrente con contributi 23. Finanziamento degli investimenti con contributi 24. Trasferimenti correnti pro capite 25. Trasferimenti in conto capitale pro capite

67,52% 52,23% 22,62% 77,35% 22,65% 580,82 449,28 194,54 43,27% 25,28% 17,99% 177,09% 372,17 217,43 1.523,28 27,31% 35.918,50 15,86% 165,91 165,20 83.924,85 35,09% 22,23% 279,36 36,89

61,95% 48,50% 23,79% 78,30% 21,70% 560,80 439,08 215,36 39,23% 22,80% 16,43% 173,97% 355,09 206,36 1.574,80 24,82% 34.389,01 17,83% 199,55 166,64 94.128,15 41,42% 28,81% 344,44 57,48

64,62% 50,95% 21,99% 78,85% 21,15% 582,41 459,22 198,21 39,02% 22,79% 16,23% 172,66% 351,71 205,44 1.556,21 24,25% 34.650,21 18,63% 215,48 168,66 99.410,95 37,63% 48,54% 318,90 104,59

86,47% 72,36% 1,59% 83,68% 16,32% 755,66 632,32 13,87 39,11% 22,65% 16,46% 177,09% 341,74 197,91 1.547,55 23,53% 34.598,93 16,09% 177,81 174,82 102.373,26 14,05% 65,79% 118,20 116,98

81,76% 70,54% 0,89% 86,28% 13,72% 823,85 710,82 9,00 34,45% 19,29% 15,16% 143,07% 347,14 194,35 1.441,62 20,48% 35.468,39 5,30% 58,35 182,50 126.833,08 19,37% 63,61% 183,79 37,12

Indicatori finanziari 2012

19

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


1. AUTONOMIA FINANZIARIA

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

23.411.800,00 --------------------------------34.672.288,78

x 100

67,52%

2009

22.802.604,08 --------------------------------36.807.964,24

x 100

61,95%

Entrate tributarie + extratributarie ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

23.771.499,73 --------------------------------36.787.606,59

x 100

64,62%

2011

30.912.742,98 --------------------------------35.747.968,94

x 100

86,47%

2012

33.978.800,01 --------------------------------41.558.868,39

x 100

81,76%

Indicatori finanziari 2012

20

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


2. AUTONOMIA TRIBUTARIA

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

18.109.614,52 --------------------------------34.672.288,78

x 100

52,23%

2009

17.853.535,67 --------------------------------36.807.964,24

x 100

48,50%

Entrate tributarie ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

18.743.647,95 --------------------------------36.787.606,59

x 100

50,95%

2011

25.866.802,69 --------------------------------35.747.968,94

x 100

72,36%

2012

29.317.196,52 --------------------------------41.558.868,39

x 100

70,54%

Indicatori finanziari 2012

21

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


3. DIPENDENZA ERARIALE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

7.841.537,07 --------------------------------34.672.288,78

x 100

22,62%

2009

8.756.693,90 --------------------------------36.807.964,24

x 100

23,79%

Trasferimenti correnti dallo Stato ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

8.090.073,80 --------------------------------36.787.606,59

x 100

21,99%

2011

567.466,07 --------------------------------35.747.968,94

x 100

1,59%

2012

371.341,49 --------------------------------41.558.868,39

x 100

0,89%

Indicatori finanziari 2012

22

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


4. INCIDENZA ENTRATE TRIBUTARIE SULLE ENTRATE PROPRIE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

18.109.614,52 --------------------------------23.411.800,00

x 100

77,35%

2009

17.853.535,67 --------------------------------22.802.604,08

x 100

78,30%

Entrate tributarie ---------------------------------------------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie

2010

18.743.647,95 --------------------------------23.771.499,73

x 100

78,85%

2011

25.866.802,69 --------------------------------30.912.742,98

x 100

83,68%

2012

29.317.196,52 --------------------------------33.978.800,01

x 100

86,28%

Indicatori finanziari 2012

23

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


5. INCIDENZA ENTRATE EXTRATRIBUTARIE SULLE ENTRATE PROPRIE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

5.302.185,48 --------------------------------23.411.800,00

x 100

22,65%

2009

4.949.068,41 --------------------------------22.802.604,08

x 100

21,70%

Entrate extratributarie ---------------------------------------------------------------------------------Entrate tributarie + extratributarie

2010

5.027.851,78 --------------------------------23.771.499,73

x 100

21,15%

2011

5.045.940,29 --------------------------------30.912.742,98

x 100

16,32%

2012

4.661.603,49 --------------------------------33.978.800,01

x 100

13,72%

Indicatori finanziari 2012

24

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


6. PRESSIONE DELLE ENTRATE PROPRIE PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

23.411.800,00 --------------------------------40.308

580,82

2009

22.802.604,08 --------------------------------40.661

560,80

Entrate tributarie + extratributarie ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

23.771.499,73 --------------------------------40.816

582,41

2011

30.912.742,98 --------------------------------40.908

755,66

2012

33.978.800,01 --------------------------------41.244

823,85

Indicatori finanziari 2012

25

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


7. PRESSIONE TRIBUTARIA PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

18.109.614,52 --------------------------------40.308

449,28

2009

17.853.535,67 --------------------------------40.661

439,08

Entrate tributarie ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

18.743.647,95 --------------------------------40.816

459,22

2011

25.866.802,69 --------------------------------40.908

632,32

2012

29.317.196,52 --------------------------------41.244

710,82

Indicatori finanziari 2012

26

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


8. TRASFERIMENTI ERARIALI PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

7.841.537,07 --------------------------------40.308

194,54

2009

8.756.693,90 --------------------------------40.661

215,36

Trasferimenti correnti dallo Stato ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

8.090.073,80 --------------------------------40.816

198,21

2011

567.466,07 --------------------------------40.908

13,87

2012

371.341,49 --------------------------------41.244

9,00

Indicatori finanziari 2012

27

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


9. RIGIDIT STRUTTURALE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

15.001.406,18 --------------------------------34.672.288,78

x 100

43,27%

2009

14.438.164,74 --------------------------------36.807.964,24

x 100

39,23%

Spese personale + rimborso prestiti ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

14.355.590,63 --------------------------------36.787.606,59

x 100

39,02%

2011

13.980.084,61 --------------------------------35.747.968,94

x 100

39,11%

2012

14.317.393,78 --------------------------------41.558.868,39

x 100

34,45%

Indicatori finanziari 2012

28

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


10. RIGIDIT PER COSTO PERSONALE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

8.764.115,17 --------------------------------34.672.288,78

x 100

25,28%

2009

8.390.918,96 --------------------------------36.807.964,24

x 100

22,80%

Spese personale ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

8.385.350,63 --------------------------------36.787.606,59

x 100

22,79%

2011

8.096.149,26 --------------------------------35.747.968,94

x 100

22,65%

2012

8.015.855,80 --------------------------------41.558.868,39

x 100

19,29%

Indicatori finanziari 2012

29

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


11. RIGIDIT PER INDEBITAMENTO

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

6.237.291,01 --------------------------------34.672.288,78

x 100

17,99%

2009

6.047.245,78 --------------------------------36.807.964,24

x 100

16,43%

Spesa per il rimborso di prestiti ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

5.970.240,00 --------------------------------36.787.606,59

x 100

16,23%

2011

5.883.935,35 --------------------------------35.747.968,94

x 100

16,46%

2012

6.301.537,98 --------------------------------41.558.868,39

x 100

15,16%

Indicatori finanziari 2012

30

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


12. INCIDENZA INDEBITAMENTO TOTALE SU ENTRATE CORRENTI

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

61.400.269,64 --------------------------------34.672.288,78

x 100

177,09%

2009

64.033.075,98 --------------------------------36.807.964,24

x 100

173,97%

Indebitamento complessivo ---------------------------------------------------------------------------------Entrate correnti

2010

63.518.259,56 --------------------------------36.787.606,59

x 100

172,66%

2011

63.307.057,75 --------------------------------35.747.968,94

x 100

177,09%

2012

59.458.257,37 --------------------------------41.558.868,39

x 100

143,07%

Indicatori finanziari 2012

31

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


13. RIGIDIT STRUTTURALE PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

15.001.406,18 --------------------------------40.308

372,17

2009

14.438.164,74 --------------------------------40.661

355,09

Spese personale + rimborso prestiti ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

14.355.590,63 --------------------------------40.816

351,71

2011

13.980.084,61 --------------------------------40.908

341,74

2012

14.317.393,78 --------------------------------41.244

347,14

Indicatori finanziari 2012

32

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


14. COSTO DEL PERSONALE PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

8.764.115,17 --------------------------------40.308

217,43

2009

8.390.918,96 --------------------------------40.661

206,36

Spese personale ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

8.385.350,63 --------------------------------40.816

205,44

2011

8.096.149,26 --------------------------------40.908

197,91

2012

8.015.855,80 --------------------------------41.244

194,35

Indicatori finanziari 2012

33

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


15. INDEBITAMENTO PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

61.400.269,64 --------------------------------40.308

1.523,28

2009

64.033.075,98 --------------------------------40.661

1.574,80

Indebitamento complessivo ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

63.518.259,56 --------------------------------40.816

1.556,21

2011

63.307.057,75 --------------------------------40.908

1.547,55

2012

59.458.257,37 --------------------------------41.244

1.441,62

Indicatori finanziari 2012

34

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


16. INCIDENZA DEL PERSONALE SULLA SPESA CORRENTE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

8.764.115,17 --------------------------------32.093.862,84

x 100

27,31%

2009

8.390.918,96 --------------------------------33.813.121,24

x 100

24,82%

Spese personale ---------------------------------------------------------------------------------Spese correnti

2010

8.385.350,63 --------------------------------34.585.774,51

x 100

24,25%

2011

8.096.149,26 --------------------------------34.407.225,76

x 100

23,53%

2012

8.015.855,80 --------------------------------39.132.868,94

x 100

20,48%

Indicatori finanziari 2012

35

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


17. COSTO MEDIO DEL PERSONALE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

8.764.115,17 --------------------------------244

35.918,50

2009

8.390.918,96 --------------------------------244

34.389,01

Spese personale ---------------------------------------------------------------------------------Dipendenti

2010

8.385.350,63 --------------------------------242

34.650,21

2011

8.096.149,26 --------------------------------234

34.598,93

2012

8.015.855,80 --------------------------------226

35.468,39

Indicatori finanziari 2012

36

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


18. PROPENSIONE ALL'INVESTIMENTO

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

6.687.694,88 --------------------------------42.166.765,12

x 100

15,86%

2009

8.113.829,39 --------------------------------45.519.261,90

x 100

17,83%

Investimenti (al netto concessione di crediti) ---------------------------------------------------------------------------------Sp. correnti + invest. netti + rimborso fin. medio/lungo

2010

8.794.900,14 --------------------------------47.207.941,28

x 100

18,63%

2011

7.273.852,23 --------------------------------45.209.279,84

x 100

16,09%

2012

2.406.627,39 --------------------------------45.388.296,71

x 100

5,30%

Indicatori finanziari 2012

37

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


19. INVESTIMENTI PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

6.687.694,88 --------------------------------40.308

165,91

2009

8.113.829,39 --------------------------------40.661

199,55

Investimenti (al netto concessione di crediti) ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

8.794.900,14 --------------------------------40.816

215,48

2011

7.273.852,23 --------------------------------40.908

177,81

2012

2.406.627,39 --------------------------------41.244

58,35

Indicatori finanziari 2012

38

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


20. ABITANTI PER DIPENDENTE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

40.308 --------------------------------244

165,20

2009

40.661 --------------------------------244

166,64

Popolazione ---------------------------------------------------------------------------------Dipendenti

2010

40.816 --------------------------------242

168,66

2011

40.908 --------------------------------234

174,82

2012

41.244 --------------------------------226

182,50

Indicatori finanziari 2012

39

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


21. RISORSE GESTITE PER DIPENDENTE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

20.477.664,06 --------------------------------244

83.924,85

2009

22.967.267,77 --------------------------------244

94.128,15

Spese correnti (al netto personale e interessi pass.) ---------------------------------------------------------------------------------Dipendenti

2010

24.057.450,51 --------------------------------242

99.410,95

2011

23.955.343,00 --------------------------------234

102.373,26

2012

28.664.275,54 --------------------------------226

126.833,08

Indicatori finanziari 2012

40

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


22. SPESA CORRENTE FINANZIATA CON CONTRIBUTI

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

11.260.488,78 --------------------------------32.093.862,84

x 100

35,09%

2009

14.005.360,16 --------------------------------33.813.121,24

x 100

41,42%

Trasferimenti correnti ---------------------------------------------------------------------------------Spese correnti

2010

13.016.106,86 --------------------------------34.585.774,51

x 100

37,63%

2011

4.835.225,96 --------------------------------34.407.225,76

x 100

14,05%

2012

7.580.068,38 --------------------------------39.132.868,94

x 100

19,37%

Indicatori finanziari 2012

41

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


23. INVESTIMENTI FINANZIATI CON CONTRIBUTI

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

1.486.764,33 --------------------------------6.687.694,88

x 100

22,23%

2009

2.337.362,42 --------------------------------8.113.829,39

x 100

28,81%

Trasferimenti (al netto alienazioni e risc. crediti) ---------------------------------------------------------------------------------Investimenti (al netto concessione di crediti)

2010

4.269.013,25 --------------------------------8.794.900,14

x 100

48,54%

2011

4.785.606,28 --------------------------------7.273.852,23

x 100

65,79%

2012

1.530.962,10 --------------------------------2.406.627,39

x 100

63,61%

Indicatori finanziari 2012

42

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


24. TRASFERIMENTI CORRENTI PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

11.260.488,78 --------------------------------40.308

279,36

2009

14.005.360,16 --------------------------------40.661

344,44

Trasferimenti correnti ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

13.016.106,86 --------------------------------40.816

318,90

2011

4.835.225,96 --------------------------------40.908

118,20

2012

7.580.068,38 --------------------------------41.244

183,79

Indicatori finanziari 2012

43

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Sistema degli indicatori 2012 Andamento indicatori finanziari: analisi


25. TRASFERIMENTI IN CONTO CAPITALE PRO CAPITE

Addendi elementari

Anno

Importi

Indicatore

2008

1.486.764,33 --------------------------------40.308

36,89

2009

2.337.362,42 --------------------------------40.661

57,48

Trasferimenti (al netto alienazioni e risc. crediti) ---------------------------------------------------------------------------------Popolazione

2010

4.269.013,25 --------------------------------40.816

104,59

2011

4.785.606,28 --------------------------------40.908

116,98

2012

1.530.962,10 --------------------------------41.244

37,12

Indicatori finanziari 2012

44

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Riepilogo delle entrate per titoli Le risorse di cui il Comune pu disporre sono costituite da poste di diversa natura, come le entrate tributarie, i trasferimenti correnti, le entrate extratributarie, le alienazioni di beni ed i contributi in conto capitale, le accensioni di prestiti, e infine le entrate dei servizi per conto di terzi. Le entrate di competenza dell'esercizio sono il vero asse portante dell'intero bilancio comunale. La dimensione che assume la gestione economica e finanziaria dell'ente dipende dal volume di risorse che vengono in vario modo reperite. Questo valore complessivo, pertanto, identifica l'entit dell'entrata che l'ente potr successivamente utilizzare per finanziare spese correnti od interventi d'investimento. Il comune, per programmare correttamente l'attivit di spesa, deve infatti conoscere quali siano i mezzi finanziari di cui pu disporre, garantendosi cos un adeguato margine di manovra nel versante degli interventi della gestione ordinaria o in C/capitale. L'ente territoriale, accanto alla disponibilit di informazioni sull'entit delle risorse fornite da altri enti pubblici, deve essere messo in condizione di agire per reperire direttamente i propri mezzi economici. Questa esigenza presuppone uno scenario legislativo dove esiste una chiarezza in tema di reperimento delle risorse proprie. Il grado di indipendenza finanziaria, infatti, costituisce un importante elemento che misura la dimensione dell'autonomia dell'ente nell'assunzione delle decisioni di spesa. La tabella riporta l'elenco delle entrate di competenza accertate a consuntivo, suddivise in titoli. Tutti gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale.

RIEPILOGO ENTRATE (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 6 Tributarie Contributi e trasferimenti correnti Extratributarie Trasferimenti di capitale e riscossione crediti Accensione di prestiti Servizi per conto di terzi Totale

Anno 2012 29.317.196,52 7.580.068,38 4.661.603,49 4.251.479,79 942.126,75 3.280.218,08 50.032.693,01

Percentuale 58,59 15,15 9,32 8,50 1,88 6,56 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

45

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

RIEPILOGO ENTRATE (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 6 Tributarie Contributi e trasferimenti correnti Extratributarie Trasferimenti di capitale e riscossione crediti Accensione di prestiti Servizi per conto di terzi Totale

2008 18.109.614,52 11.260.488,78 5.302.185,48 3.754.499,33 4.430.280,63 4.148.510,92 47.005.579,66

2009 17.853.535,67 14.005.360,16 4.949.068,41 3.073.454,85 8.072.064,52 3.718.982,54 51.672.466,15

2010 18.743.647,95 13.016.106,86 5.027.851,78 5.777.929,48 3.312.450,23 4.362.910,48 50.240.896,78

2011 25.866.802,69 4.835.225,96 5.045.940,29 6.157.886,98 3.384.274,09 3.310.377,51 48.600.507,52

2012 29.317.196,52 7.580.068,38 4.661.603,49 4.251.479,79 942.126,75 3.280.218,08 50.032.693,01

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

46

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Entrate tributarie Le risorse del Titolo I sono costituite dalle entrate tributarie. Appartengono a questo consistente aggregato le imposte, le tasse, i tributi speciali e altre entrate tributarie proprie di minore importanza. Venendo al contenuto, rientrano tra le entrate del primo gruppo (Imposte) l'imposta comunale sugli immobili (ICI) sostituita, ma solo a partire dal 2012, dall'imposta municipale propria (IMU), quella sulla pubblicit e, l'addizionale sull'IRPEF. Per l'entrata ICI anni precedenti sono stati previsti il cap. 31 con uno stanziamento di . 5.000,00, accertato per . 7.204,54 ed il cap. 31.1 per il recupero ICI con stanziamento di . 350.000,00 ed accertato per . 349.432,22; L'addizionale comunale all'IRPEF con aliquota dello 0.8% ha riscontrato un accertamento per . 3.447.193,25 con una riduzione di 2.806,75 rispetto alla previsione. L'entrata per l'Imposta Municipale Unica l'asse portante finanziario dell'Ente, allocata al cap. 33.2 stata accertata per 12.390.773,00, con un minor introito rispetto alla previsione di 678.613,75. Tale scostamento dovuto in massima parte alle inesatte comunicazioni ministeriali in ordine agli introiti da accertare convenzionalmente per immobili diversi dalla prima casa, ed in parte da indubbia evasione dovuta all'attuale contingenza economica. Le aliquote applicate dall'Ente sono state deliberate con atto Consiliare n. 49 del 29.09.2012 e successivamente con atto Consiliare n. 67 del 31.10.2012. L'Imposta sulla Pubblicit corrente riporta un accertamento peri ad . 855.099,67 ( + 25.099,67 rispetto alla previsione) mentre le partite arretrate hanno registrato un introito pari ad 32.203,39 (cap. 36 e 36.1). Per quanto riguarda le tasse, rilevante il gettito per la tassa sullo smaltimento di rifiuti solidi urbani ed il relativo recupero che hanno riscontrato i seguenti accertamenti: - parte corrente cap. 52 e 54 per . 5.515.780,87 - per i recuperi cap. 53 e 54.1 per . 1.006.500,00. Nella categoria dei tributi speciali, l'entrata pi importanti il Fondo Sperimentale di Riequilibrio pari ad . 4.684.151,65 ed i diritti sulle pubbliche affissioni per . 91.869,59.

Tit.1 - ENTRATE TRIBUTARIE (Accertamenti competenza) 1 Imposte 2 Tasse 3 Tributi speciali ed altre entrate tributarie Totale

Anno 2012 17.409.542,60 7.131.632,68 4.776.021,24 29.317.196,52

Percentuale 59,38 24,33 16,29 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

47

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.1- ENTRATE TRIBUTARIE (Accertamenti competenza) 1 Imposte 2 Tasse 3 Tributi speciali ed altre entrate tributarie Totale

2008 12.479.987,73 5.483.387,50 146.239,29 18.109.614,52

2009 12.101.787,79 5.613.769,25 137.978,63 17.853.535,67

2010 12.106.722,22 6.533.530,57 103.395,16 18.743.647,95

2011 14.101.981,32 6.562.001,15 5.202.820,22 25.866.802,69

2012 17.409.542,60 7.131.632,68 4.776.021,24 29.317.196,52

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

48

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Trasferimenti correnti La normativa introdotta dal federalismo fiscale, nata in seguito alle modifiche introdotte al Titolo V della Costituzione, destinata a ridimensionare fortemente l'intervento dello Stato a favore degli enti locali, sostituendolo con una pi incisiva e generalizzata gestione delle entrate proprie. L'intervento dello Stato si limita pertanto a contenere la differente distribuzione della ricchezza nel territorio con interventi mirati di tipo perequativo. I decreti che a vario titolo attuano questa autentica rivoluzione nel sistema di finanziamento delle realt locali dovranno provvedere, pertanto, a sopprimere i trasferimenti statali e regionali ancora diretti al finanziamento delle spese degli enti locali, con la sola esclusione degli stanziamenti destinati alla costituzione dei fondi perequativi. Ne consegue che a regime, mentre l'incidenza dei tributi sul totale delle risorse correnti crescer in modo considerevole, il peso dei trasferimenti statali caler in modo vistoso. Il criterio scelto dal legislatore per definire le nuove modalit d'intervento consiste nel definire un quantitativo di risorse "standardizzate" per il singolo ente e che rappresentano, per l'appunto, il suo fabbisogno standard. Ed proprio questo fabbisogno che lo Stato intende coprire con l'incremento di autonomia dell'ente nella ricerca delle entrate proprie (autofinanziamento), mentre l'attenuazione della disparit di ricchezza che esiste tra i vari territori garantita dal mantenimento di un intervento statale, limitato per alla sola perequazione (ridistribuzione di parte della ricchezza prelevata sul territorio in base a criteri che tengano conto di parametri sociali e ambientali). I trasferimenti correnti (Titolo II dell'entrata) sono composti dai contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della regione e di altri enti pubblici, anche in rapporto all'esercizio di funzioni delegate dalla regione. Nellanalisi dei dati riportati nei successivi prospetti bisogna per considerare che per decenni gli enti territoriali sono stati regolati da una finanza di tipo derivato, composta cio da un insieme di risorse erogate dallo Stato ai comuni e province per consentire l'esercizio delle rispettive funzioni d'istituto. Solo negli ultimi anni, con l'istituzione di nuovi e pi rilevanti tributi locali (ICI, poi diventata IMU a partire dal 2012, e l'addizionale IRPEF) ha prevalso un'inversione di tendenza, fenomeno che si radicalizzato proprio con lintroduzione di un sistema di acquisizione delle risorse fondato sul federalismo fiscale. Gran parte delle risorse che prima trovavano allocazione tra i trasferimenti dello Stato e della Regione tendono ora ad essere invece collocate nelle entrate proprie di tipo tributario. La tabella riporta le entrate del Titolo II accertate nell'esercizio (competenza), suddivise nelle singole categorie di appartenenza. Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna trasforma i valori monetari in percentuali.

Tit.2 - TRASFERIMENTI CORRENTI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 Trasferimenti correnti Stato Trasferimenti correnti Regione Trasferimenti Regione per funz. delegate Trasferimenti organismi comunitari Trasferimenti altri enti settore pubblico Totale

Anno 2012 371.341,49 5.383.507,33 715.500,00 0,00 1.109.719,56 7.580.068,38

Percentuale 4,90 71,02 9,44 0,00 14,64 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

49

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.2 - TRASFERIMENTI CORRENTI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 Trasferimenti correnti Stato Trasferimenti correnti Regione Trasferimenti Regione per funz. delegate Trasferimenti organismi comunitari Trasferimenti altri enti settore pubblico Totale

2008 7.841.537,07 2.043.005,73 352.691,94 0,00 1.023.254,04 11.260.488,78

2009 8.756.693,90 3.886.801,71 226.022,72 0,00 1.135.841,83 14.005.360,16

2010 8.090.073,80 3.180.868,27 450.000,00 0,00 1.295.164,79 13.016.106,86

2011 567.466,07 2.494.509,38 605.500,00 0,00 1.167.750,51 4.835.225,96

2012 371.341,49 5.383.507,33 715.500,00 0,00 1.109.719,56 7.580.068,38

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

50

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Entrate extratributarie Nel Titolo III delle entrate sono collocate le risorse di natura extratributaria. Appartengono a questo insieme i proventi dei servizi pubblici, i proventi dei beni dell'ente, gli interessi sulle anticipazioni e sui crediti, gli utili netti delle aziende speciali e partecipate, i dividendi di societ e altre poste residuali come i proventi diversi. Il valore sociale e finanziario dei proventi dei servizi pubblici notevole, perch abbraccia tutte le prestazioni rese alla cittadinanza sotto forma di servizi istituzionali (servizi essenziali), servizi a domanda individuale e servizi produttivi. Le considerazioni di tipo giuridico ed economico che riguardano queste prestazioni, compreso l'aspetto della percentuale di copertura del costo con i proventi riscossi, sono sviluppate nei capitoli della Relazione che trattano i servizi erogati alla collettivit. I proventi dei beni comunali sono costituiti dagli affitti addebitati agli utilizzatori degli immobili del patrimonio disponibile concessi in locazione, mentre il valore storico di questi beni riportato nellattivo del conto del patrimonio dellente. Gli utili di aziende speciali, invece, devono di norma essere destinati all'autofinanziamento delle imprese stesse, e questo mediante la costituzione o l'incremento del fondo di riserva, del fondo per il rinnovo degli impianti o per il finanziamento degli investimenti. L'ultima categoria di entrate collocata in questo stesso titolo di natura residuale ed costituita dai proventi diversi, intendendosi per tali tutte quelle risorse che, per la loro natura o il loro contenuto, non sono collocabili nelle altre categorie delle entrate extratributarie. La tabella riporta le entrate del Titolo III accertate nell'esercizio (competenza), suddivise nelle singole categorie di appartenenza. Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna trasforma i valori monetari in percentuali.

Tit.3 - ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 Proventi dei servizi pubblici Proventi dei beni dellente Interessi su anticipazioni e crediti Utili netti e dividendi Proventi diversi Totale

Anno 2012 3.519.330,75 313.927,48 103.324,60 18.000,00 707.020,66 4.661.603,49

Percentuale 75,49 6,73 2,22 0,39 15,17 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

51

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.3 - ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 Proventi dei servizi pubblici Proventi dei beni dellente Interessi su anticipazioni e crediti Utili netti e dividendi Proventi diversi Totale

2008 3.630.074,35 319.009,31 213.754,06 310.525,74 828.822,02 5.302.185,48

2009 3.189.027,15 406.652,37 190.644,77 177.000,00 985.744,12 4.949.068,41

2010 3.658.403,98 378.180,87 72.448,31 160.000,00 758.818,62 5.027.851,78

2011 3.652.048,08 351.935,26 135.304,22 70.000,00 836.652,73 5.045.940,29

2012 3.519.330,75 313.927,48 103.324,60 18.000,00 707.020,66 4.661.603,49

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

52

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Trasferimenti di capitali e riscossioni di crediti Il Titolo IV delle entrate contiene poste di varia natura, contenuto e destinazione. Appartengono a questo gruppo le alienazioni dei beni patrimoniali, i trasferimenti di capitale dallo Stato, regione ed altri enti o soggetti, unitamente alle riscossioni di crediti. Le alienazioni di beni patrimoniali sono una delle fonti di autofinanziamento del comune ottenuta con la cessione a titolo oneroso di fabbricati, terreni, diritti patrimoniali e altri valori mobiliari. Salvo eccezioni espressamente previste dal legislatore, il ricavato che proviene dallo smobilizzo di queste attivit deve essere prontamente reinvestito in altre spese d'investimento. I trasferimenti in conto capitale sono costituiti principalmente da contributi in C/capitale, e cio dai finanziamenti a titolo gratuito ottenuti dal comune ed erogati da altri enti, come la regione o la provincia o da altri enti o privati, ma sempre finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche o altri interventi di natura infrastrutturale. Appartengono alla categoria dei trasferimenti anche gli oneri di urbanizzazione (concessioni ad edificare) che gli utilizzatori degli interventi versano al comune come controprestazione economica delle opere di urbanizzazione realizzate dall'ente locale. Le riscossioni di crediti sono infine delle semplici operazioni finanziarie prive di significato economico che sono la contropartita contabile alle concessioni di crediti. Per questo motivo, e dato che i rispettivi valori si compensano a vicenda, dette poste non sono da considerarsi come risorse di parte investimento ma come semplici movimenti di fondi. Il prospetto riporta le entrate del titolo IV accertate nell'esercizio (competenza), suddivise nelle singole categorie di appartenenza. Gli importi sono espressi sempre in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale.

Tit.4 - TRASFERIMENTI DI CAPITALI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 6 Alienazione di beni patrimoniali Trasferimenti di capitale dallo stato Trasferimenti di capitale dalla regione Trasferimenti di capitale da altri enti pubblici Trasferimenti di capitale da altri soggetti Riscossione di crediti Totale

Anno 2012 1.000.000,00 0,00 475.535,36 0,00 2.775.944,43 0,00 4.251.479,79

Percentuale 23,52 0,00 11,19 0,00 65,29 0,00 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

53

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.4 - TRASFERIMENTI DI CAPITALI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 5 6 Alienazione di beni patrimoniali Trasferimenti di capitale dallo stato Trasferimenti di capitale dalla regione Trasferimenti di capitale da altri enti pubblici Trasferimenti di capitale da altri soggetti Riscossione di crediti Totale

2008 1.109.752,75 257.000,86 117.011,47 26.912,37 2.243.821,88 0,00 3.754.499,33

2009 213.811,20 18.153,82 0,00 818.667,40 2.022.822,43 0,00 3.073.454,85

2010 20.000,00 138.151,49 2.144.503,26 0,00 3.426.538,36 48.736,37 5.777.929,48

2011 1.372.280,70 400.000,00 725.250,00 0,00 3.660.356,28 0,00 6.157.886,98

2012 1.000.000,00 0,00 475.535,36 0,00 2.775.944,43 0,00 4.251.479,79

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

54

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle entrate nel quinquennio Accensioni di prestiti Le risorse del Titolo V delle entrate sono costituite dalle accensioni di prestiti, dai finanziamenti a breve termine, dalle emissioni di prestiti obbligazionari e dalle anticipazioni di cassa. L'importanza di queste poste sul totale di bilancio varia di anno in anno, anche perch dipende strettamente dalla politica finanziaria perseguita dall'Amministrazione. Un ricorso frequente, e per importi rilevanti, ai mezzi erogati dal sistema creditizio, infatti, accentuer il peso di queste poste sull'economia generale dell'ente. Le accensioni di mutui e prestiti, pur essendo risorse aggiuntive che possono essere ottenute in modo relativamente agevole, generano per effetti negativi sul comparto della spesa corrente. La contrazione di mutui decennali o ventennali, infatti, richieder il successivo rimborso delle quote capitale e interesse (spesa corrente) per un intervallo di pari durata. Nel corrente esercizio non stato assunto alcun mutuo per non aggravare ulteriormente l'indebitamento. Le anticipazioni di cassa, infine, sono semplici operazioni finanziarie prive di significato economico, dato che le riscossioni di anticipazioni (accertamento) sono immediatamente compensate dalla concessione di pari quota di anticipazioni di cassa (impegno). Come nel caso delle riscossioni di crediti, queste poste non sono considerate risorse di parte investimento ma semplici movimenti di fondi. Il prospetto riporta il totale delle entrate del Titolo V accertate nell'esercizio (competenza), suddivise nelle singole categorie di appartenenza. Gli importi sono espressi in euro mentre la colonna finale, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale.

Tit.5 - ACCENSIONE DI PRESTITI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 Anticipazioni di cassa Finanziamenti a breve termine Assunzione di mutui e prestiti Emissione prestiti obbligazionari Totale

Anno 2012 942.126,75 0,00 0,00 0,00 942.126,75

Percentuale 100,00 0,00 0,00 0,00 100,00

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

55

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.5 - ACCENSIONE DI PRESTITI (Accertamenti competenza) 1 2 3 4 Anticipazioni di cassa Finanziamenti a breve termine Assunzione di mutui e prestiti Emissione prestiti obbligazionari Totale

2008 223.280,63 0,00 4.207.000,00 0,00 4.430.280,63

2009 1.844.681,38 0,00 6.227.383,14 0,00 8.072.064,52

2010 0,00 0,00 3.312.450,23 0,00 3.312.450,23

2011 67.274,09 0,00 3.317.000,00 0,00 3.384.274,09

2012 942.126,75 0,00 0,00 0,00 942.126,75

Andamento delle entrate nel quinquennio 2008 - 2012

56

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle uscite nel quinquennio Riepilogo delle uscite per titoli Le uscite del comune sono costituite da spese di parte corrente, spese in conto capitale, rimborso di prestiti e dai servizi per conto di terzi. La quantit di risorse che il comune pu spendere dipende direttamente dal volume complessivo delle entrate che si prevede di accertare nell'esercizio. La politica tributaria e tariffaria, da una parte, e la programmazione degli interventi di spesa, dall'altra, sono fenomeni collegati da un vincolo particolarmente forte. Dato che la possibilit di manovra nel campo delle entrate non molto ampia, e questo specialmente nei periodi in cui la congiuntura economica negativa, diventa importante per l'ente locale utilizzare al meglio la propria capacit di spesa per mantenere, sia ad inizio esercizio che durante l'intera gestione, un costante equilibrio di bilancio. La ricerca dell'efficienza (capacit di spendere secondo il programma adottato), dell'efficacia (attitudine ad utilizzare le risorse soddisfando le reali esigenze della collettivit) e dell'economicit (conseguire gli obiettivi stabiliti spendendo il meno possibile) deve essere compatibile con il mantenimento dell'equilibrio tra le entrate e le uscite, e questo durante l'intero esercizio. La dimensione complessiva della spesa dipende sempre dal volume globale di risorse (entrate di competenza) che si prevede di accertare nel corso dell'esercizio. Il quadro successivo riporta l'elenco delle uscite impegnate nell'esercizio (competenza), suddivise nei diversi titoli di appartenenza. Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale.

RIEPILOGO USCITE (Impegni competenza) 1 2 3 4 Correnti In conto capitale Rimborso di prestiti Servizi per conto di terzi Totale

Anno 2012 39.132.868,94 2.406.627,39 4.790.927,13 3.280.509,67 49.610.933,13

Percentuale 78,88 4,85 9,66 6,61 100,00

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

57

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

RIEPILOGO USCITE (Impegni competenza) 1 2 3 4 Correnti In conto capitale Rimborso di prestiti Servizi per conto di terzi Totale

2008 32.093.862,84 6.687.694,88 3.608.488,03 4.148.437,49 46.538.483,24

2009 33.813.121,24 8.113.829,39 5.436.992,65 3.718.961,70 51.082.904,98

2010 34.585.774,51 8.794.900,14 3.827.266,63 4.362.774,11 51.570.715,39

2011 34.407.225,76 7.273.852,23 3.595.475,94 3.311.263,69 48.587.817,62

2012 39.132.868,94 2.406.627,39 4.790.927,13 3.280.509,67 49.610.933,13

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

58

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle uscite nel quinquennio Spese correnti Le spese correnti (Titolo I) sono stanziate in bilancio per fronteggiare i costi per il personale, l'acquisto di beni di consumo, le prestazioni di servizi, l'utilizzo dei beni di terzi, le imposte e le tasse, i trasferimenti correnti, gli interessi passivi, gli ammortamenti e gli eventuali oneri straordinari della gestione. Si tratta, pertanto, di previsioni di spesa connesse con il normale funzionamento del comune. Secondo la destinazione della spesa attribuita dall'ente a questo tipo di uscite, le spese correnti sono suddivise nelle seguenti funzioni: amministrazione, gestione e controllo; giustizia; polizia locale; istruzione pubblica; cultura e beni culturali; sport e ricreazione; turismo; viabilit e trasporti; territorio ed ambiente; interventi nel campo sociale; sviluppo economico; servizi produttivi. Si tratta, in questo caso, di una classificazione che del tutto vincolante perch prevista dalla vigente normativa contabile. Analizzando lo sviluppo delle spese correnti nell'arco dell'ultimo quinquennio, l'ente in grado di valutare se nel medio periodo vi sia stato uno spostamento di utilizzo delle risorse del Titolo I tra le diverse componenti. Conoscere come si evolve la spesa molto importante perch consente, in un livello di analisi pi dettagliato, di individuare quale parte di questo incremento sia dovuto alla formazione di nuovi fabbisogni che possiedono un elevato grado di rigidit (spese consolidate o difficilmente comprimibili) e quale, in alternativa, sia invece la componente prodotta da fenomeni od eventi di natura occasionale e non ripetitiva. Per questi ultimi, infatti, esiste invece un elevato margine di intervento che pu consistere nella contrazione o nella completa eliminazione di questo tipo di fabbisogno. La spesa per il personale, come previsto dalle norme vigenti, mostra l'andamento costante della riduzione. I maggiori scostamenti rispetto all'esercizio 2011 sono da individuarsi nella funzione 9 per l'inserimento del pagamento del leasing immobiliare per la casa studenti ed anziani che incide per . 2.200.000,00, e nel settore sociale, influenzato dai contributi regionali per la gestione dell'Ambito. Il prospetto riporta il totale delle uscite del Titolo I impegnate nell'esercizio (competenza), suddivise in funzioni. Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale della spesa.

Tit.1 - SPESE CORRENTI (Impegni competenza) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Amministrazione, gestione e controllo Giustizia Polizia Istruzione pubblica Cultura e beni culturali Sport e ricreazione Turismo Viabilit e trasporti Gestione del territorio e dell'ambiente Settore sociale Sviluppo economico Servizi produttivi Totale

Anno 2012 9.019.302,48 68.934,87 1.470.464,28 4.149.622,11 1.506.332,07 761.170,69 200.677,00 4.544.864,09 11.578.026,07 5.399.056,65 412.707,91 21.710,72 39.132.868,94

Percentuale 23,05 0,18 3,76 10,60 3,85 1,95 0,51 11,61 29,58 13,80 1,05 0,06 100,00

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

59

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.1 - SPESE CORRENTI (Impegni competenza) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Amministrazione, gestione e controllo Giustizia Polizia Istruzione pubblica Cultura e beni culturali Sport e ricreazione Turismo Viabilit e trasporti Gestione del territorio e dell'ambiente Settore sociale Sviluppo economico Servizi produttivi Totale

2008 9.245.132,83 77.964,60 1.284.816,04 3.295.166,73 1.931.447,16 773.247,32 90.760,59 3.342.583,57 8.194.402,90 3.432.371,57 395.170,54 30.798,99 32.093.862,84

2009 8.577.697,27 77.819,98 1.316.587,67 3.306.673,37 1.731.843,35 704.972,60 132.495,20 4.012.607,57 9.045.169,13 4.506.967,28 369.955,41 30.332,41 33.813.121,24

2010 9.415.041,66 78.331,65 1.398.443,57 3.371.642,37 1.666.264,44 712.501,07 151.650,01 3.608.451,73 8.896.505,91 4.897.377,84 363.975,61 25.588,65 34.585.774,51

2011 8.884.309,47 82.388,08 1.363.144,60 3.918.753,16 1.821.431,11 766.181,40 194.236,40 3.617.384,92 9.005.777,84 4.328.257,79 400.498,11 24.862,88 34.407.225,76

2012 9.019.302,48 68.934,87 1.470.464,28 4.149.622,11 1.506.332,07 761.170,69 200.677,00 4.544.864,09 11.578.026,07 5.399.056,65 412.707,91 21.710,72 39.132.868,94

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

60

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle uscite nel quinquennio Spese in c/capitale Le spese in conto capitale contengono gli investimenti che il comune intende realizzare, o quanto meno attivare, nel corso dell'esercizio. Appartengono a questa categoria gli interventi per: l'acquisto di beni immobili; l'acquisizione di beni mobili, macchine ed attrezzature tecnico o scientifiche; i trasferimenti di capitale; le partecipazioni azionarie; i conferimenti di capitale; gli espropri e servit onerose; gli acquisti di beni specifici per le realizzazioni in economia; l'utilizzo di beni di terzi; gli incarichi professionali esterni; le concessioni di crediti. Per quanto riguarda l'ultima voce (concessioni di crediti), utile ricordare che tale posta non rappresenta un vero e proprio investimento ma una semplice posta di movimento di fondi, e cio una partita di credito e debito di natura esclusivamente finanziaria che, nelle registrazioni contabili del comune, viene a compensarsi perfettamente. Le spese di investimento mantengono lo stesso sistema di aggregazione gi adottato nelle spese correnti (analisi funzionale). Sono pertanto ripartite nei seguenti aggregati: funzione di amministrazione, gestione e controllo; giustizia; polizia locale; istruzione pubblica; cultura e beni culturali; sport e ricreazione; turismo; viabilit e trasporti; territorio ed ambiente; interventi nel campo sociale; sviluppo economico; servizi produttivi. La riduzione degli investimenti stata determinata sia dalla volont politica di evitare l'accensione di nuovi mutui, per non aggravare la situazione finanziaria, sia per agevolare lo smaltimento dei pagamenti maturati gi nell'esercizio 2011 e non onorati per rispettare il Patto di Stabilit. Venendo agli aspetti economici, l'accostamento degli investimenti intrapresi nel corso dell'ultimo quinquennio consente di individuare quali, ed in che misura, sono i settori dove siano state o saranno destinate le risorse pi cospicue. La dinamica degli investimenti infatti uno degli elementi che mette in risalto le possibilit economiche dellente o il grado di propensione del comune verso lo specifico comparto delle opere pubbliche. Il prospetto riporta le uscite del Titolo II impegnate nell'esercizio (competenza), suddivise nelle varie funzioni. Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica il grado di importanza delle singole voci sul totale generale.

Tit.2 - SPESE IN CONTO CAPITALE (Impegni competenza) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Amministrazione, gestione e controllo Giustizia Polizia Istruzione pubblica Cultura e beni culturali Sport e ricreazione Turismo Viabilit e trasporti Gestione del territorio e dell'ambiente Settore sociale Sviluppo economico Servizi produttivi Totale

Anno 2012 242.025,52 0,00 0,00 68.867,76 0,00 86.895,00 0,00 751.851,66 225.987,45 1.000.000,00 0,00 31.000,00 2.406.627,39

Percentuale 10,06 0,00 0,00 2,86 0,00 3,61 0,00 31,24 9,39 41,55 0,00 1,29 100,00

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

61

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.2 - SPESE IN CONTO CAPITALE (Impegni competenza) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Amministrazione, gestione e controllo Giustizia Polizia Istruzione pubblica Cultura e beni culturali Sport e ricreazione Turismo Viabilit e trasporti Gestione del territorio e dell'ambiente Settore sociale Sviluppo economico Servizi produttivi Totale

2008 463.105,60 0,00 0,00 957.732,97 0,00 568.000,00 0,00 2.272.695,06 1.406.051,95 1.020.109,30 0,00 0,00 6.687.694,88

2009 349.519,70 18.073,00 0,00 977.029,75 30.000,00 879.572,69 0,00 2.571.561,32 2.895.137,15 280.885,78 112.050,00 0,00 8.113.829,39

2010 578.515,85 0,00 50.000,00 456.806,95 0,00 356.696,00 0,00 4.330.836,18 2.982.045,16 25.000,00 0,00 15.000,00 8.794.900,14

2011 580.776,14 0,00 5.000,00 126.295,12 86.000,00 319.580,17 0,00 4.775.370,10 1.088.940,00 291.890,70 0,00 0,00 7.273.852,23

2012 242.025,52 0,00 0,00 68.867,76 0,00 86.895,00 0,00 751.851,66 225.987,45 1.000.000,00 0,00 31.000,00 2.406.627,39

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

62

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Andamento delle uscite nel quinquennio Rimborso di prestiti Il Titolo III delle uscite costituito dal rimborso di prestiti e dal rimborso delle anticipazioni di cassa. Le due componenti, e cio la restituzione dellindebitamento ed il rimborso delle anticipazioni di cassa, hanno significato e natura profondamente diversa. Mentre nel primo caso si tratta di un'autentica operazione effettuata con il sistema creditizio che rende disponibile nuove risorse, per mezzo delle quali si proceder a finanziare ulteriori investimenti, nel caso delle anticipazioni di cassa siamo in presenza di un semplice movimento di fondi che produce a valle una duplice partita di credito (anticipazioni di cassa) e debito (rimborso anticipazioni di cassa), che si compensano a vicenda. La contrazione dei mutui onerosi comporta, a partire dall'inizio dell'ammortamento e fino alla data di estinzione del prestito, il pagamento delle quote annue per interesse oltre al rimborso del capitale, e questo fino alla concorrenza dell'importo originariamente mutuato. Mentre la quota dell'interesse riportata tra le spese correnti (Titolo I), la corrispondente quota capitale viene invece contabilizzata nel rimborso di prestiti (Titolo III). L'equilibrio finanziario del bilancio comunale di parte corrente, infatti, si fonda sull'accostamento tra i primi tre titoli delle entrate (entrate tributarie, trasferimenti correnti, entrate extra tributarie) ed il titolo primo e terzo (spese correnti e quote capitale del rimborso mutui) delle uscite. Nella quota per il rimborso dei mutui incluso l'importo di 177.466,29 destinato all'anticipata riduzione dell'indebitamento. L'andamento del rimborso dei prestiti ha determinato l'eliminazione nel 2012 del parametro di deficitariet in ordine all'importo del debito per il funzionamento. Nel capitolo che riguarda la dinamica dell'indebitamento sar esaminato il legame economico e finanziario che tende ad instaurarsi tra l'accensione e il successivo rimborso di prestiti; in tale sede saranno presi in esame sia i movimenti gi verificati nell'ultimo quadriennio che quelli previsti nell'anno di competenza. Il prospetto riporta il totale delle uscite del Titolo III impegnate nell'esercizio (competenza). Gli importi sono espressi in euro mentre l'ultima colonna, trasformando i valori monetari in percentuali, indica l'importanza delle singole voci sul totale generale della spesa.

Tit.3 - RIMBORSO DI PRESTITI (Impegni competenza) 1 Rimborso di anticipazioni di cassa 2 Finanziamenti a breve termine 3 Quota capitale mutui e prestiti 4 Prestiti obbligazionari 5 Quota capitale debiti pluriennali Rimborso finanziamenti a medio/lungo termine Totale
(+) (+) (+) (+) (+)

Anno 2012 942.126,75 0,00 3.848.800,38 0,00 0,00 3.848.800,38 4.790.927,13

Percentuale 19,66 0,00

80,34 100,00

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

63

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Tit.3 - RIMBORSO DI PRESTITI (Impegni competenza) 1 Rimborso di anticipazioni di cassa 2 Finanziamenti a breve termine
(+) (+)

2008 223.280,63 0,00 3.385.207,40 0,00 0,00 3.385.207,40 3.608.488,03

2009 1.844.681,38 0,00 3.592.311,27 0,00 0,00 3.592.311,27 5.436.992,65

2010 0,00 0,00 3.827.266,63 0,00 0,00 3.827.266,63 3.827.266,63

2011 67.274,09 0,00 3.528.201,85 0,00 0,00 3.528.201,85 3.595.475,94

2012 942.126,75 0,00 3.848.800,38 0,00 0,00 3.848.800,38 4.790.927,13

3 Quota capitale mutui e prestiti (+) 4 Prestiti obbligazionari (+) 5 Quota capitale debiti pluriennali (+) Rimborso finanziamenti a medio/lungo termine Totale

Andamento delle uscite nel quinquennio 2008 - 2012

64

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Principali scelte di gestione Costo e dinamica del personale Ogni ente locale fornisce alla collettivit un ventaglio di prestazioni che si concretizza in erogazione di servizi. La fornitura di servizi si caratterizza per la prevalenza dell'onere del personale sui costi complessivi che, pertanto, incide in modo preponderante sulle disponibilit del bilancio di parte corrente. I fattori di maggiore rigidit del bilancio comunale sono il costo del personale e il rimborso dei mutui contratti. Il margine di manovra dell'ente si riduce quando il valore di questo parametro tende a crescere. La situazione economica diventa poi insostenibile quando la pressione esercitata dagli stipendi e dai mutui tale da impedire l'attivit istituzionale del comune, creando i presupposti giuridici per la dichiarazione dello stato di dissesto finanziario. Il legislatore ha cercato di contenere questo rischio istituendo alcuni indicatori che permettono di individuare gli enti che versano in condizioni strutturalmente deficitarie. Solo queste ultime realt, infatti, saranno soggette a particolari prescrizioni, per altro verso molto vincolanti, che comporteranno l'adozione di tutti quegli strumenti di rientro dalla condizione di crisi strutturale conseguenti alla dichiarazione di dissesto. Tornando al gruppo degli indicatori ministeriali che misurano la propensione del comune a rientrare negli standard previsti a livello centrale, significativo constatare che uno di questi indici prende proprio in considerazione l'incidenza del costo del personale sul totale delle entrate correnti. Questo indicatore diventa positivo se il costo totale del personale, rapportato al volume complessivo delle entrate correnti, superiore ad una percentuale che varia, a seconda delle dimensioni demografiche del comune, da un minimo del 38 ad un massimo del 40 per cento (40% fino a 4.999 abitanti; 39% fino a 29.999 abitanti; 38% oltre i 29.999 abitanti). Il prospetto riporta le spese per il personale impegnate nell'esercizio (competenza) e la corrispondente forza lavoro impiegata dallassetto organizzativo di cui dotato il comune (Dotazione organica).

FORZA LAVORO (numero) Personale previsto in pianta organica Dipendenti in servizio: di ruolo non di ruolo Totale

Anno 2012 296 223 3 226 Anno 2012 8.015.855,80

SPESA PER IL PERSONALE (in euro) Spesa per il personale complessiva (Tit.1 / Int.1)

Principali scelte di gestione 2012

65

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

FORZA LAVORO (numero) Personale previsto in pianta organica Dipendenti in servizio: di ruolo non di ruolo Totale SPESA PER IL PERSONALE (in euro) Spesa per il personale complessiva (Tit.1 / Int.1)

2008 337 237 7 244 2008 8.764.115,17

2009 337 237 7 244 2009 8.390.918,96

2010 338 238 4 242 2010 8.385.350,63

2011 338 229 5 234 2011 8.096.149,26

2012 296 223 3 226 2012 8.015.855,80

Principali scelte di gestione 2012

66

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Principali scelte di gestione Livello di indebitamento Il livello dell'indebitamento, insieme al costo del personale, la componente pi rilevante della possibile rigidit del bilancio, dato che i bilanci futuri del comune dovranno finanziare il maggior onere per il rimborso delle quote annue di interesse e capitale con le normali risorse di parte corrente. I prospetti che accompagnano la descrizione di questo importante argomento mostrano le dinamiche connesse con l'indebitamento sotto angolazioni diverse. I quadri di questa pagina evidenziano che la politica d'indebitamento dell'ultimo esercizio, stata quella di privilegiare il rimborso dei prestiti piuttosto che assumere nuovi mutui, anche al fine di migliorare la rigidit del bilancio. importante notare che l'operazione di rinegoziazione dei debiti, effettuata nel 2010 dal comune, comporta sia l'allungamento del periodo di ammortamento che la riduzione delle quote di capitale che devono essere rimborsate annualmente agli istituti mutuatari. La quota interessi che l'ente deve complessivamente pagare, proprio per effetto dell'aumento della durata del prestito, tender invece a crescere in modo significativo. Al minor onere di competenza dell'esercizio in cui si effettua loperazione si contrappone un aumento del costo totale del prestito restituito. Con queste premesse, il beneficio che l'ente avrebbe avuto a partire dalla data di estinzione del mutuo originariamente contratto, dovuto al venire meno dell'obbligo di stanziare nel bilancio le quote di capitale e interesse, viene cos spostato nel tempo. Ne consegue che la curva dell'indebitamento decrescer in misura minore, o crescer in misura superiore, rispetto alla situazione che si sarebbe verificata se non fosse stato deliberato il consolidamento. L'analisi conclusiva (quarta tabella) mostrer infine il valore globale dell'indebitamento alla fine di ogni anno, dove il valore assoluto del ricorso al credito assumer un'importanza tutta particolare. Mentre i quadri che descrivono la dinamica dell'indebitamento davano infatti la misura del tipo di politica adottata dal comune nel finanziamento degli investimenti, il prospetto sull'indebitamento globale indica invece quale sia l'ammontare complessivo del capitale mutuato. Questo importo, che andr restituito nel corso degli anni futuri, denota un maggiore o minor grado di rigidit delle finanze comunali di parte corrente, in un'ottica finanziaria che di medio e lungo periodo.

VARIAZIONE INDEBITAMENTO 2012 (Accensione: Accertamenti - Rimborsi: Impegni) Cassa DD.PP. Istituti di previdenza amministrati dal Tesoro Istituto per il credito sportivo Aziende di credito Istituti speciali di credito Istituti di assicurazione Stato (Tesoro) Prestiti esteri Prestiti obbligazionari Altri finanziatori Totale

Accensione (+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Rimborso (-) 2.269.142,17 0,00 45.318,61 867.613,75 416.749,18 249.976,67 0,00 0,00 0,00 0,00 3.848.800,38

Altre variazioni (+/-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Variazione netta -2.269.142,17 0,00 -45.318,61 -867.613,75 -416.749,18 -249.976,67 0,00 0,00 0,00 0,00 -3.848.800,38

INDEBITAMENTO GLOBALE Cassa DD.PP. Istituti di previdenza amministrati dal Tesoro Istituto per il credito sportivo Aziende di credito Istituti speciali di credito Istituti di assicurazione Stato (Tesoro) Prestiti esteri Prestiti obbligazionari Altri finanziatori Totale

Consistenza al 31-12-2011 56.428.532,47 0,00 462.485,61 5.062.940,40 959.253,58 249.976,68 0,00 0,00 0,00 143.869,01 63.307.057,75

Accensione (+) (Acc. Tit.5/E) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Rimborso (-) (Imp. Tit.3/U) 2.269.142,17 0,00 45.318,61 867.613,75 416.749,18 249.976,67 0,00 0,00 0,00 0,00 3.848.800,38

Altre variazioni (+/-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Consistenza al 31-12-2012 54.159.390,30 0,00 417.167,00 4.195.326,65 542.504,40 0,01 0,00 0,00 0,00 143.869,01 59.458.257,37

Principali scelte di gestione 2012

67

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

DINAMICA DELL'INDEBITAMENTO (Accensione - Rimborso + Altre variazioni) Cassa DD.PP. Istituti di previdenza amministrati dal Tesoro Istituto per il credito sportivo Aziende di credito Istituti speciali di credito Istituti di assicurazione Stato (Tesoro) Prestiti esteri Prestiti obbligazionari Altri finanziatori Totale

2008 2.378.792,17 -10.081,02 -83.104,78 -1.018.774,88 -301.319,33 -148.267,02 0,00 0,00 0,00 0,00 817.245,14

2009 4.208.428,62 -11.063,91 -59.103,09 -1.022.864,78 -313.641,16 -168.949,34 0,00 0,00 0,00 0,00 2.632.806,34

2010 924.519,73 -12.142,63 -41.662,78 -992.263,73 -344.618,23 -192.517,79 0,00 0,00 0,00 143.869,01 -514.816,42

2011 1.171.066,93 -13.326,56 -43.452,27 -727.250,90 -378.865,00 -219.374,01 0,00 0,00 0,00 0,00 -211.201,81

2012 -2.269.142,17 0,00 -45.318,61 -867.613,75 -416.749,18 -249.976,67 0,00 0,00 0,00 0,00 -3.848.800,38

Principali scelte di gestione 2012

68

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

INDEBITAMENTO GLOBALE Consistenza al 31-12 Cassa DD.PP. Istituti di previdenza amministrati dal Tesoro Istituto per il credito sportivo Aziende di credito Istituti speciali di credito Istituti di assicurazione Stato (Tesoro) Prestiti esteri Prestiti obbligazionari Altri finanziatori Totale

2008 50.124.517,19 36.533,10 606.703,75 7.805.319,81 1.996.377,97 830.817,82 0,00 0,00 0,00 0,00 61.400.269,64

2009 54.332.945,81 25.469,19 547.600,66 6.782.455,03 1.682.736,81 661.868,48 0,00 0,00 0,00 0,00 64.033.075,98

2010 55.257.465,54 13.326,56 505.937,88 5.790.191,30 1.338.118,58 469.350,69 0,00 0,00 0,00 143.869,01 63.518.259,56

2011 56.428.532,47 0,00 462.485,61 5.062.940,40 959.253,58 249.976,68 0,00 0,00 0,00 143.869,01 63.307.057,75

2012 54.159.390,30 0,00 417.167,00 4.195.326,65 542.504,40 0,01 0,00 0,00 0,00 143.869,01 59.458.257,37

Principali scelte di gestione 2012

69

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Principali scelte di gestione Avanzo o disavanzo applicato L'attivit del comune continuativa nel tempo, per cui gli effetti prodotti dalla gestione finanziaria di un anno possono ripercuotersi negli esercizi successivi. Questi legami si ritrovano nella gestione dei residui attivi e dei residui passivi, dove l'entit dei crediti e debiti assunti in precedenti periodi contabili e non ancora saldati, ha effetto sui movimenti finanziari dell'anno in corso (operazioni di cassa); si tratta, pertanto, di una situazione dove l'esercizio corrente influenzato da decisioni non discrezionali del comune. L'analisi dei dati quinquennali sul grado di utilizzo dell'avanzo, riportata nel primo prospetto, fornisce un'informazione attendibile sugli effetti prodotti dalle gestioni precedenti sugli esercizi immediatamente successivi. In particolare, la concreta disponibilit di un avanzo di amministrazione ha effetti diretti sul dimensionamento delle uscite; si tratta, infatti, di una risorsa di natura straordinaria che tende ad aumentare provvisoriamente la capacit di spesa corrente o di parte investimento. In sede di Bilancio di Previsione 2012, l'Ente ha applicato un avanzo di . 227.488,03 destinato a spese correnti della gestione dell'Ambito. La quota non stata impegnata per cui ha ricostituito un avanzo vincolato.

Principali scelte di gestione 2012

70

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

AVANZO APPLICATO Avanzo applicato a fin. bilancio corrente Avanzo applicato a fin. bilancio investimenti Totale DISAVANZO APPLICATO Disavanzo applicato al bilancio corrente Totale

2008 0,00 35.000,00 35.000,00 2008 0,00 0,00

2009 75.187,04 0,00 75.187,04 2009 0,00 0,00

2010 0,00 1.397.246,32 1.397.246,32 2010 0,00 0,00

2011 152.012,22 0,00 152.012,22 2011 0,00 0,00

2012 0,00 0,00 0,00 2012 0,00 0,00

Principali scelte di gestione 2012

71

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

I servizi erogati Considerazioni generali Nella societ moderna, riuscire a garantire un accettabile equilibrio sociale ed economico tra il soddisfacimento della domanda di servizi avanzata dal cittadino e il costo posto a carico dell'utente, assume un'importanza davvero rilevante. Questa premessa spiega perch il legislatore abbia regolato in modo particolare i diversi tipi di servizi che possono essere oggetto di prestazione da parte dell'ente locale, dando cos ad ognuno di essi una specifica connotazione. Le norme amministrative, infatti, operano una netta distinzione tra i servizi a domanda individuale, i servizi a rilevanza economica ed i servizi istituzionali. Questa separazione trae origine dalla diversa natura economica, giuridica ed organizzativa di questo genere di prestazioni. Dal punto di vista economico, infatti: - In linea di massima e con rare eccezioni, il servizio a rilevanza economica tende ad autofinanziarsi e quindi opera quanto meno in pareggio, o produce addirittura utili; - A differenza del precedente, il servizio a domanda individuale viene parzialmente finanziato dalle tariffe pagate dagli utenti e, in misura variabile, anche dalle risorse proprie del comune, oppure concesse da altri enti pubblici; - Il servizio istituzionale, proprio perch si in presenza di una prestazioni di natura di stretta spettanza del comune (attivit istituzionale), viene erogato a titolo gratuito ed di solito oggetto di finanziamento diretto o indiretto da parte dello Stato o della regione di appartenenza. Dal punto di vista giuridico/finanziario, invece: - I servizi a rilevanza economica sono interessati da norme giuridiche e finanziarie che riguardano prevalentemente la specifica area d'intervento di questa attivit, in un'ottica che di solito cerca di contenere il possibile impatto negativo di questi servizi gestiti da un ente pubblico sulla libera concorrenza di mercato; - Diversamente dai precedenti, i servizi a domanda individuale sono invece molto spesso sottoposti ad un regime di controlli finanziari, sia in sede di redazione del bilancio di previsione che a chiusura del consuntivo; - I servizi istituzionali, proprio per la loro specifica natura di servizi spesso definiti come "essenziali" per la collettivit, sono soggetti a particolari norme previste dal regime di finanza locale che tende ad ancorare, tali prestazioni, all'entit dei trasferimenti attribuiti dallo Stato all'ente territoriale. I fondi statali erogati con regolarit e cadenza annuale, infatti, devono almeno tendere al finanziamento delle prestazioni essenziali erogate dal comune ai propri cittadini. Nei capitoli successivi sono riportati i bilanci dei servizi erogati dall'ente distinti nelle tre componenti: istituzionali, a domanda individuale, produttivi, come riportati nel certificato relativo ai Parametri gestionali dei servizi che l'ente annualmente compila ed allega al corrispondente conto di bilancio (Rendiconto). A lato di ogni singola prestazione indicato il grado di copertura del medesimo servizio, come differenza tra i costi ed i ricavi imputabili a quella particolare attivit che organizzata dal comune, e poi direttamente fornita al cittadino.

Servizi erogati nel 2012

72

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

I servizi erogati Servizi a carattere istituzionale I servizi istituzionali sono costituiti dal complesso di attivit finalizzate a fornire al cittadino quella base di servizi generalmente riconosciuti come "di stretta competenza pubblica". Si tratta prevalentemente di servizi qualificati dal legislatore come attivit di tipo "essenziale", e cio di specifica attribuzione pubblica. Si tratta infatti di prestazioni che, come l'ufficio tecnico, l'anagrafe e lo stato civile, la polizia locale, la protezione civile, i servizi cimiteriali, possono essere erogate solo dall'ente pubblico. In tempi pi recenti, alcune di queste attivit che storicamente venivano gestite dal comune esclusivamente in economia, e cio con propria organizzazione e mezzi strumentali, sono sempre pi spesso attribuiti in concessione a societ e/o consorzi a prevalente, o molto spesso esclusiva, propriet pubblica. Questa particolare situazione si ritrova, ad esempio, nel servizio di fognatura e depurazione, nella nettezza urbana ed in altri tipi di analoghi servizi. A differenza della categoria dei servizi "a domanda individuale", diverse prestazioni a carattere istituzionale sono fornite gratuitamente, e cio senza richiedere al cittadino il pagamento di alcun tipo di corrispettivo. I dati economici di seguito esposti consentono quindi di analizzare l'evoluzione dei costi nel corso degli esercizi, e solamente per i servizi provvisti di entrata, il saldo tra i proventi e gli oneri di gestione. Il prospetto riporta i movimenti finanziari (accertamenti di entrata, impegni di uscita e risultato contabile) dei servizi a carattere istituzionale. L'elenco di queste prestazioni tratto dal certificato sui Parametri gestionali dei servizi allegato ogni anno dal comune al conto di bilancio (Rendiconto). Le attivit prive di risorse (tariffe/contributi) riportano, nella colonna delle entrate, un tratteggio.

SERVIZI ISTITUZIONALI - RENDICONTO 2012 SERVIZI (Accertamenti/Impegni) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 Organi Istituzionali Amministrazione generale ee elettorale Ufficio tecnico Anagrafe e stato civile Servizio statistico Giustizia Polizia locale Leva militare Protezione civile Istruzione primaria e secondaria inferiore Servizi necoscopici e cimiteriali Fognatura acque chiare Nettezza urbana Viabilit e illuminazione pubblica Totale Entrate (+) 110.608,41 0,00 5.515.780,87 5.626.389,28 Uscite (-) 593.405,27 5.297.175,20 1.877.848,83 330.520,28 36.731,02 70.340,63 1.702.470,16 36.731,02 52.363,20 1.396.134,89 273.178,25 304.831,41 6.696.408,90 3.028.026,93 21.696.165,99 Risultato -593.405,27 -5.297.175,20 -1.877.848,83 -330.520,28 -36.731,02 -70.340,63 -1.702.470,16 -36.731,02 -52.363,20 -1.396.134,89 -162.569,84 -304.831,41 -1.180.628,03 -3.028.026,93 -16.069.776,71 % Copertura 40,49 0,00 82,37 -

Servizi erogati nel 2012

73

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Servizi erogati Servizi a domanda individuale I servizi a domanda individuale raggruppano quelle attivit gestite dal comune che non sono intraprese per obbligo istituzionale, che vengono utilizzate a richiesta dell'utente e, infine, che non sono erogate per legge a titolo gratuito. Nel capitolo introduttivo sono gi state riportate le principali norme che riguardano questa categoria di prestazioni. Entrando nell'ottica gestionale, con i dati esposti nelle tabelle che seguono possibile osservare l'andamento nel tempo dei costi e dei proventi di questi servizi, consentendo cos di individuare quale sia il tipo di politica tariffaria compatibile con le risorse di bilancio. Se la percentuale di copertura di una singola attivit (rapporto tra entrate ed uscite) un elemento oggettivo che denota il grado di importanza sociale assunto da quella prestazione, il risultato complessivo di tutti questi servizi fa emergere il costo globale posto a carico della collettivit. evidente, infatti, che la quota del costo della prestazione non addebitata agli utenti produce una perdita nella gestione del servizio che viene indirettamente posta a carico di tutta la cittadinanza, dato che il bilancio comunale di parte corrente deve comunque rimanere in pareggio. La scelta politica del livello tariffario, di stretta competenza dell'Amministrazione, va quindi a considerare numerosi aspetti sia economici che sociali, come l'impatto sul bilancio, il rapporto tra prezzo e qualit del servizio, l'effetto dell'aumento della tariffa sulla domanda, il grado di socialit, oltre ad altri fattori politico/ambientali. Il prospetto riporta i movimenti finanziari (accertamenti di entrata, impegni di uscita e risultato contabile) dei servizi a domanda individuale. L'elenco di queste prestazioni tratto dal certificato sui Parametri gestionali dei servizi allegato ogni anno dal comune al conto di bilancio (Rendiconto).

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE - RENDICONTO 2012 SERVIZI (Accertamenti/Impegni) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Asili nido Colonie e soggiorni stagionali, stab. termali Impianti sportivi Mense scolastiche Mercati e fiere attrezzate Servizi funebri e cimiteriali Uso di locali non istituzionali Altri servizi a domanda individuale Alberghi, case di riposo e di ricovero Parcheggi custoditi e parchimetri Altri servizi Totale Entrate (+) 136.258,96 42.436,00 19.971,08 566.311,15 51.792,78 43.631,81 6.910,00 41.574,13 0,00 458.300,00 0,00 1.367.185,91 Uscite (-) 494.903,87 59.102,96 443.080,60 1.288.264,32 48.327,10 10.000,00 43.713,51 94.375,10 0,00 148.081,27 0,00 2.629.848,73 Risultato -358.644,91 -16.666,96 -423.109,52 -721.953,17 3.465,68 33.631,81 -36.803,51 -52.800,97 0,00 310.218,73 0,00 -1.262.662,82 % Copertura 27,53 71,80 4,51 43,96 107,17 436,32 15,81 44,05 0,00 309,49 0,00 51,99

Servizi erogati nel 2012

74

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE ANDAMENTO ENTRATE (Accertamento) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Asili nido Colonie e soggiorni stagionali, stab. termali Impianti sportivi Mense scolastiche Mercati e fiere attrezzate Servizi funebri e cimiteriali Uso di locali non istituzionali Altri servizi a domanda individuale Alberghi, case di riposo e di ricovero Parcheggi custoditi e parchimetri Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 140.083,91 50.023,50 27.326,07 421.761,25 63.819,19 36.709,61 1.990,59 183.056,34 0,00 266.382,25 55.460,00 1.246.612,71

2009 140.083,91 50.023,50 27.326,07 421.761,25 63.819,19 36.709,61 1.990,59 55.460,00 0,00 266.382,25 0,00 1.063.556,37

2010 111.426,12 50.133,20 24.423,53 531.070,20 61.410,63 37.577,60 436,72 332.592,34 0,00 290.534,00 42.058,34 1.481.662,68

2011 110.168,61 52.259,00 28.960,18 474.159,25 53.605,59 4.911,52 5.535,64 577.249,46 0,00 527.050,00 50.199,46 1.884.098,71

2012 136.258,96 42.436,00 19.971,08 566.311,15 51.792,78 43.631,81 6.910,00 41.574,13 0,00 458.300,00 0,00 1.367.185,91

Servizi erogati nel 2012

75

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE ANDAMENTO USCITE (Impegni) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Asili nido Colonie e soggiorni stagionali, stab. termali Impianti sportivi Mense scolastiche Mercati e fiere attrezzate Servizi funebri e cimiteriali Uso di locali non istituzionali Altri servizi a domanda individuale Alberghi, case di riposo e di ricovero Parcheggi custoditi e parchimetri Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 494.941,91 58.335,60 385.222,59 914.909,44 47.259,38 10.000,00 2.100,00 149.779,89 0,00 39.453,37 110.324,51 2.212.326,69

2009 494.941,91 58.335,60 385.222,59 914.909,44 47.259,38 10.000,00 2.100,00 110.324,52 0,00 39.453,37 0,00 2.062.546,81

2010 451.763,09 61.075,40 373.143,43 936.175,17 34.981,33 10.000,00 2.100,00 197.206,23 0,00 69.549,37 117.656,86 2.253.650,88

2011 411.217,88 66.714,00 383.150,77 1.184.971,47 47.489,14 10.000,00 2.100,00 240.408,57 0,00 146.663,77 93.744,80 2.586.460,40

2012 494.903,87 59.102,96 443.080,60 1.288.264,32 48.327,10 10.000,00 43.713,51 94.375,10 0,00 148.081,27 0,00 2.629.848,73

Servizi erogati nel 2012

76

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE ANDAMENTO RISULTATO (Rendiconti 2008/2012) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Asili nido Colonie e soggiorni stagionali, stab. termali Impianti sportivi Mense scolastiche Mercati e fiere attrezzate Servizi funebri e cimiteriali Uso di locali non istituzionali Altri servizi a domanda individuale Alberghi, case di riposo e di ricovero Parcheggi custoditi e parchimetri Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 -354.858,00 -8.312,10 -357.896,52 -493.148,19 16.559,81 26.709,61 -109,41 33.276,45 0,00 226.928,88 -54.864,51 -965.713,98

2009 -354.858,00 -8.312,10 -357.896,52 -493.148,19 16.559,81 26.709,61 -109,41 -54.864,52 0,00 226.928,88 0,00 -998.990,44

2010 -340.336,97 -10.942,20 -348.719,90 -405.104,97 26.429,30 27.577,60 -1.663,28 135.386,11 0,00 220.984,63 -75.598,52 -771.988,20

2011 -301.049,27 -14.455,00 -354.190,59 -710.812,22 6.116,45 -5.088,48 3.435,64 336.840,89 0,00 380.386,23 -43.545,34 -702.361,69

2012 -358.644,91 -16.666,96 -423.109,52 -721.953,17 3.465,68 33.631,81 -36.803,51 -52.800,97 0,00 310.218,73 0,00 -1.262.662,82

Servizi erogati nel 2012

77

Comune di Civitanova Marche

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

Servizi erogati Servizi a rilevanza economica I servizi a rilevanza economica sono attivit che richiedono una gestione ed un'organizzazione di tipo privatistico. Appartengono a questa limitata categoria i servizi acquedotto, gas metano, distribuzione dell'energia elettrica, farmacie comunali, centrale del latte e servizi simili. Il prospetto riporta i movimenti finanziari (accertamenti di entrata, impegni di uscita e risultato contabile) dei servizi a rilevanza economica, che per lEnte sono gestiti attraverso aziende proprie di capitali: - per il servizio acquedotto (Servizio Idrico Integrato) le quote di rimborso dei mutui e la mora su incassi dei ruoli emessi negli anni precedenti; - per il servizio gas metano il canone di gestione dovuto dall'ATAC spa; - per il trasporto pubblico urbano il contributo provinciale che viene trasfetito all'ATAC. Gli impegni di spesa riguardano i costi sostenuti per le quote di rimborso dei prestiti (servizio idrico integrato e sas metano) id il costo del servizio di trasporto urbano.
SERVIZI A RILEVANZA ECONOMICA - RENDICONTO 2012 SERVIZI (Accertamenti/Impegni) 1 2 3 4 5 6 Acquedotto Distribuzione gas Trasporti pubblici Altri servizi a rilevanza economica Farmacie Altri servizi Totale Entrate (+) 427.740,18 555.706,77 790.136,10 0,00 0,00 0,00 1.773.583,05 Uscite (-) 655.794,69 48.266,06 886.638,85 0,00 0,00 0,00 1.590.699,60 Risultato -228.054,51 507.440,71 -96.502,75 0,00 0,00 0,00 182.883,45 % Copertura 65,22 1.151,34 89,12 0,00 0,00 0,00 111,50

Servizi erogati nel 2012

78

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A RILEVANZA ECONOMICA ANDAMENTO ENTRATE (Accertamento) 1 2 3 4 5 6 Acquedotto Distribuzione gas Trasporti pubblici Altri servizi a rilevanza economica Farmacie Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 403.540,46 507.433,67 740.760,71 0,00 89.325,21 55.460,00 1.796.520,05

2009 430.122,00 507.433,67 740.760,71 0,00 147.000,00 0,00 1.825.316,38

2010 426.827,50 515.973,40 780.567,70 0,00 50.000,00 0,00 1.773.368,60

2011 446.486,05 560.495,45 733.793,88 0,00 0,00 0,00 1.740.775,38

2012 427.740,18 555.706,77 790.136,10 0,00 0,00 0,00 1.773.583,05

Servizi erogati nel 2012

79

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A RILEVANZA ECONOMICA ANDAMENTO USCITE (Impegni) 1 2 3 4 5 6 Acquedotto Distribuzione gas Trasporti pubblici Altri servizi a rilevanza economica Farmacie Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 711.552,34 72.811,67 935.000,00 0,00 0,00 110.324,51 1.829.688,52

2009 711.552,34 72.811,67 935.000,00 0,00 0,00 0,00 1.719.364,01

2010 664.909,39 70.253,20 897.752,00 0,00 0,00 0,00 1.632.914,59

2011 652.931,85 66.377,07 897.290,00 0,00 0,00 0,00 1.616.598,92

2012 655.794,69 48.266,06 886.638,85 0,00 0,00 0,00 1.590.699,60

Servizi erogati nel 2012

80

Comune di Civitanova Marche SERVIZI A RILEVANZA ECONOMICA ANDAMENTO RISULTATO (Rendiconti 2008/2012) 1 2 3 4 5 6 Acquedotto Distribuzione gas Trasporti pubblici Altri servizi a rilevanza economica Farmacie Altri servizi Totale

Relazione Tecnica al Conto di Bilancio 2012

2008 -308.011,88 434.622,00 -194.239,29 0,00 89.325,21 -54.864,51 -33.168,47

2009 -281.430,34 434.622,00 -194.239,29 0,00 147.000,00 0,00 105.952,37

2010 -238.081,89 445.720,20 -117.184,30 0,00 50.000,00 0,00 140.454,01

2011 -206.445,80 494.118,38 -163.496,12 0,00 0,00 0,00 124.176,46

2012 -228.054,51 507.440,71 -96.502,75 0,00 0,00 0,00 182.883,45

Servizi erogati nel 2012

81