Sei sulla pagina 1di 1

pressunE

l'Unit Romag na
Direttore Responsabile: Claudio Sardo

26/04/2013
Periodicit: Quotidiano Tiratura: n.d. Diffusione: n.d.

Pd e governo Letta, la direzio e dice s a Donini. Un astenuto


La riunione-fiume del partito si chiusa nella notte di mercoled con la.
sola perplessit. di Francesco Errani Oggi a Roma l'assemblea dei segretari
BOLOGNA
GIULIA GENTILE

ne, lo stesso Erraci ha presentato alla direzione Pd un ordine del giorno sottoscritto anche da Gabriella Montera, Luca Grasselli ed Elvira Mirabella, che chiede che sotto le due Torri si arrivi quanto prima a congressi locali aperti a tutti i cittadini. Se vogliamo chiedere loro la fiducia, dobbiamo arrivare ad un confronto aperto su proposte e idee.
I SEGRETARI RIUNITI A ROMA

ggentile@unitait Una discussione che si e protratta ben oltre l'una di notte, ed un solo Ni filiale: un voto di astensione, e nessuno contrar io, alla relazione del segretario bolognese Raffaele Donini, nei giorni cruciali in cui, a Roma, Enrico Letta tenta la costituzione di un governo che avr fra i suoi come anche alti esponenti dei Pdl. Si chiusa cosi la direzione-fiume in via Rivani, nella notte fra mercoled e ieri. Cr, confronto in cui lo stesso Donini nen ha mancato di sottolineare quanto sia difficile spiegare alla base ,<le ragioni di quella intesa, dopo aver girato per mesi i circoli affermando che non avremmo mai accettato un governo che nascesse da un accordo politico con Berlusconi.

intorno a questo nodo difficile da mandar gi che ha girato gran parte degli interventi dei vertici bolognesi dei Democratici, dal sindaco Virginio Merola (E il momento di guardare ai contenuti e alle proposte concrete per il Paese), alla presidente della. Provincia, Beatrice Draglietti (.Quello che successo e l'esplosione delle contraddizioni mai affrontate figlie di una sintesi di culture considerate come il Dna dei Pd ma che non si sono mai del tutto
GLI ALTRI INTERVENTI

biamento, di dare risposte a un Paese in difficolt - le dure parole del renziano Errarti Penso alla lotta agli interessi economici che bloccano il Paese, a come creare lavoro, al reddito minimo di CitEad n an za. Con Napolitano invece si cerca di tenere insieme un Paese stremato da una politica fallimentare che nen riesce a rispondere alla crisi culturale ed economica che stiamo vivendo. Di pi: , La classe dirigente del mio partito si dimostrata imbarazzante. 1 cittadini spesso sono molto generosi nei nostri confronti. Ma fino a quanto?. Per questa ragio-

modo di affrontare questa complessa crisi della politica stato invece il punto principale contro cui si scagliato nel suo intervento il consigliere comunale Francesco Urani. Che, proprio in assenza di una vera critica agli errori fatti, anche a livello locale ha infine scelto di astenersi A ve vamo bisogno di un cam-

kklkg.:A

esecutivo, Un doconwato dfiedere congressi

Intanto del fronte interno ai Democratici, ed in generale dell'evolversi della situazione politica nazionale, si parler a lungo oggi anche all'assemblea dei segretari provinciali e regionali in programma a Roma, dove arriveranno anche Donini ed il numero uno del Pd emiliano-romagnol o S tefatto BOrtaccinii. Mentre da Torino, il movimento OccupyPd lancia l'ipotesi astensione al voto di fiducia al governo Letta, garantendo di avere su questo anche un dialogo con Parma e Bologna , . , Rimaniamo dell'idea che un governo politico con Berlusconi sia innaturale sottolinea intanto Sergio Lo Giudice, neoparlamentare ed ex capogruppo Pd a palazzo D'Accursio Per questo la direzione di ha chiesto al governo Letta un carattere di provvisoriet. Se necessario fare questo esecutivo, per il bene del Paese lo faremo. Ma e importante ribadire una volta per tutte che noi rimaniamo alternativi al Pell.
ALTRI SERVIZI A PAGINA 24

Pagina 1
Emilia Romagna

Monte Sole resiste a Grik e targhe intese

Pd ,,,,meno ci.,, IaMeren, .

aq..utuk.

2
Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

:21