Sei sulla pagina 1di 9

Dubbi sulla morte di una palazzolese Processo in Appello

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Lamore ed i matrimoni gay


A pagina quindici e mail redazione@libertasicilia.com

TACCUINO

domenica aprile 2013 Anno XXVI 64 N. 100 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 28 marzo 2012 Anno XXV N. Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 51 Tel.Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Ho un compito difficilissimo e dovr svolgerlo in una situazione complicata


EDITORIALE

Nuovo ministro della coesione territoriale


di Giuseppe Bianca

Carlo Trigilia al Governo

Regione

Continua la tradizione dei

Il

Consiglio comunale sta per chiudere il proprio mandato, iniziato nel giugno del 2008. Molte le questioni che rimangono insolute e che il nuovo civico consesso, partorito dalle amministrative del giugno prossimo, le eredita tutte quante. Ci sono problemi non da poco da risolvere. Pensiamo, innanzitutto, alla carenza di liquidit del Comune, che rischia di ripercuotersi anche sugli stipendi di tutto il personale, oltre che nelle tasche dei lavoratori della nettezza urbana che lo stipendio non lo vedono dal mese di febbraio scorso. Sappiamo che ci sono tagli ai trasferimenti nazionali e regionali e che il patto di stabilit nuoce.
A pagina tre

Quante travi eredita il nuovo Consiglio

ministri siracusani. Dopo una parentesi con il ministro Stefania Prestigiacomo prima da ministro per le Pari Opportunit, in seguito come titolare del dicastero allAmbiente, oggi tocca al professore Carlo Trigilia, assumere la carica di ministro per la Coesione territoriale. La nomina stata suggellata ieri pomeriggio a conclusione delle consultazione fra il primo ministro Enrico Letta ed il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.
A pagina otto

Il Pdl siracusano batte un col-

Il Pdl lancia Romeo

Ci sono diversi provvedimenti che riguardano la provincia di

Fondi alla legge speciale di Ortigia

po e mette in carreggiata il suo capogruppo al Consiglio comunale, candidato ufficialmente come sindaco di Siracusa.
A pagina quattro

Siracusa ed enti che comunque ricadono nel territorio fra quelli presentati alla Finanziaria della Regione Sicilia. La scorsa notte, nel corso della seduta della Commissione Bilancio, che era iniziata venerd mattina, per protrarsi fino a ieri mattina alle ore 8, il Governo ha dichiarato lon. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della stessa Commissione.
A pagina sei

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

28 APRILE 2013, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

01/05/2013
LE VENDITE GIUDIZIARIE

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

28 aprile 2013, domenica

Le travi che eredita il nuovo Consiglio


Il Consiglio comunale sta per chiudere il proprio mandato, iniziato nel giugno del 2008. Molte le questioni che rimangono insolute e che il nuovo civico consesso, partorito dalle amministrative del giugno prossimo, le eredita tutte quante. Ci sono problemi non da poco da risolvere. Pensiamo, innanzitutto, alla carenza di liquidit del Comune, che rischia di ripercuotersi anche sugli stipendi di tutto il personale, oltre che nelle tasche dei lavoratori della nettezza urbana che lo stipendio non lo vedono dal mese di febbraio scorso. Sappiamo che ci sono tagli ai trasferimenti nazionali e regionali e che il patto di stabilit nuoce. Ma occorre innanzitutto pensare a fare una cura dimagrante per evitare di incappare in dissesti finanziari fino ad oggi scongiurati. Passa la palla al nuovo Consiglio comunale il bilancio di previsione. A breve dovrebbe transitare per laula il conto consuntivo del 2012, ma il commissario straordinario Giacchetti ed il ragioniere generale non sono nelle condizioni di allestire il bilancio di previsione entro il 30 aprile prossimo. Troppe le incognite, tante le operazioni da effettuare che soltanto la politica potr prendersi la responsabilit di farlo. Rimane insoluta

INSERZIONI GRATUITE
VENDESI IMMOBILI PIZZUTA, VIA FLEMING, nuova costruzione, appartamento quadrivani in piccolissimo condominio, posto al 2 piano, termo/ascensorato. 190.000,00 con possibilit garage. (RIF. 1808) Tel. 335/7762739 FLORIDIA, CORSO V. EMANULELE, basso commerciale di circa 65 mq. Ottimo lo stato, costruzione 2002. 65.000,00. In C.E.: C (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA ARNO, tot. ristrutturato nel 2009, appartamento composto da 5 vani + servizi. Prezzo ribassato a 135.000,00. In C.E.: G (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000,00 trattabili. In C.E.: G (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa di nuova costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico composto da 4 vani + servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo ribassato 180.000,00. Ottimo lo stato. Possibilit garage. In C.E.: G (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIAZZA MARCONI, pa-

noramico, vista mare, in ottimo contesto, ascensorato, totalmente ristrutturato, attico composto da 2 vani + servizi + livelterrazzo di mq 60. 100.000,00. In C.E.: G (RIF. 2508) Tel. 335/7762739 VIALE TERACATI, centralissimo, appartamento composto da 5 vani + servizi. Condominio recintato posto auto. 135.000,00. In C.E.: G (RIF. 2562) Tel. 335/7762739 TREMMILIA, in residence, recente costruzione, su 450 mq di terreno, villa su 2 livelli per totali mq 130 + garage di mq 25 circa. Ottime condizioni. 260.000,00. In C.E.: C (RIF. 2551) Tel. 335/7762739 VIA VANVITELLI, in ottimo stato, basso commerciale di mq 70 circa con altezza metri 4. 78.000. In C.E.: G (RIF. 2557) Tel.

335/7762739

www.astetribunale.com

EDITORIALE. Dal bilancio di previsione al deficit di cassa, dal Prg al Ppo passando per le lottizzazioni

PC E ACCESSORI COMPUTER 250 giga, cpu 1.86, ram 1.015 mb, grafica 3d, senza monitor, E 100 Tel. 327/3646124 STAMPANTE Epson serie X110, con colori, in ottimo stato. Vendesi a E 20 causa trasloco Tel. 346/9405109 VENDESI computer portatile, prezzo basso da concordare Tel. 347/2746639 GIOCHI E VIDEOGAMES GHXBOX 360 250 con hd e con spinotto hd, causa di inutilizzo, due giochi originali E 180 Tel. 347/1665753 PLAYSTATION 3, nuova + 2 joypad + gioco Fifa 2013 originale + Wonder Book + telecamera a E 300 Tel. 347/1946418

ESEC. IMM. N. 184/06 R.G.E. Lotto 1 - Comune di Augusta (SR), Via Epicarmo, 249 (gi 191). Piena propriet di abitazione di mq. 79,36 al p. terra composta da vano ingresso, 3 camere, cucina e bagno, con 3 pozzi luce e terrazzino al P. 1sul retro. Prezzo base: Euro 27.000,00 in caso di gara aumento minimo Euro 1.280,00. Vendita senza incanto: 18/06/2013 ore 11.30 innanzi al G.E. Dott. Fabio Letterio Ciraolo c/o Tribunale di Siracusa, Viale Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le 12 del 17/06/2013 c/o Cancelleria EE.II. Eventuale vendita con incanto: 25/06/2013 ore 12.00 allo stesso prezzo base e medesimo aumento. Deposito domande entro le ore 12 del 24/06/2013 c/o Cancelleria. Maggiori info in cancelleria EE.II. o Custode Avv. Salvatore Lucenti e sui siti www.tribunale.siracusa.it e su www.astegiudiziarie.it (A127343).

TRIBUNALE DI SIRACUSA

fissate per i giorni 9 e 10 giugno 2013 e per gli eventuali successivi ballottaggi del 23 e 24 giugno Il QUOTIDIANO LIBERTA A norma della legge n. 28 del 22 febbraio 2000 nonch Delibera n. 258/13/CONS dellAutorit per le Garanzie nelle Comunicazioni pubblicata su Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana COMUNICA che intende diffondere messaggi politici elettorali a pagamento con le seguenti modalit: * La pubblicazione degli avvisi consentita fino al 7 giugno 2013 compreso e 21 giugno 2013 compreso per eventuali successivi ballottaggi. * Tutti i soggetti politici aventi diritto avranno garantita la parit di accesso agli spazi per messaggi politici elettorali * E stato predisposto un codice di autoregolamentazione disponibile presso la nostra redazione QUOTIDIANO LIBERTA Via Mosco n. 51/53, 96100 Siracusa - tel. 0931/462111 * Sono ammesse soltanto le forme di messaggio politico elettorale previste dalla normativa vigente e dalle deliberazioni dellAutorit per le Garanzie nelle Comunicazioni * Tutte le inserzioni devono recare la dicitura messaggio politico elettorale e indicare il soggetto politico committente Le tariffe a modulo e a formato per laccesso agli spazi dei messaggi politici elettorali sono le seguenti

MESSAGGI POLITICI ELETTORALI PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE

TRIBUNALE DI SIRACUSA

1 Modulo Manchette 1 pagina ad uscita Finestrella 8 cm. x 4,5 cm. Avviso da 9 moduli Avviso da 12 moduli Avviso da 15 moduli Mezza pagina Pagina intera 45 moduli

Tariffe in euro

24 (a mod.) 50 100 175 220 270 360 720

b/n

Colore
100 200

Dove non segnalato, supplemento colore per le edizioni + 50% (ove realizzabile) * Tariffe riferite a ogni singola edizione - non sono previsti sconti di quantit ne provvigioni dagenzia. Per data fissa, posizione di rigore, ecc. si applicano le maggiorazioni previste dal listino. Il pagamento dovr essere effettuato contestualmente allaccettazione dellordine di pubblicazione * La prenotazione degli spazi pubblicitari deve essere completa di data di pubblicazione, del nome dei richiedenti, e deve pervenire con il materiale di stampa almeno 4 giorni prima della data di pubblicazione, presso la nostra sede

Sito

Tariffe elettorali sito www.libertasicilia.com


Prodotto Descrizione Note Presente in HP Presente in HP GR GR

www.libertasicilia.com Manchette www.libertasicilia.com medium rettangle 300x250 www.libertasicilia.com leaderboard 728x90 www.libertasicilia.com medium rettangle 300x250

Prezzo (CPM) 2 7 4 5

pianificazione

Modalit

imps libere imps libere imps libere imps libere

- Gli Editori si riservano di integrare e/o modificare il presente comunicato preventivo ove necessario a seguito della pubblicazione delle delibere dellAutorit per le Garanzie nelle Comunicazioni di attuazione della legge 22 febbraio 2000, n. 28 e successive modifiche ed integrazioni

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 768/95 R.E.I. Si rende noto che giorno 19/6/2013, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: complesso agrituristico sito a Siracusa nella c.da Cozzo Pantano, esteso Ha. 7.99.36, di cui Ha. 2.41.84 occupati da fabbricati anche rurali; in catasto Fg. 112 p.lle 7, 8, 9, 10, 11, 15 (ex 12-13-14-17-61), 16, 18, 19 e 45. Prezzo base dasta 1.176.553,37. Minima offerta in aumento 59.000,00. LOTTO 11: terreno agricolo sito a Siracusa nella c.da Cozzo Pantano; in catasto Fg. 111 p.lle 13 (are 66.40) e 24 (Ha. 1.14.40) e Fg. 112 p.lle 1 (are 68.40) e 44 porzione AA (are 0.45), porzione AB (are 2.16) e porzione AC (are 1.08). Prezzo base dasta 35.514,48. Minima offerta in aumento 2.000,00.In caso di esito negativo della v.s.i., il 26/6/2013, ore 12.00, sempre presso il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto del suddetto bene. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

Sezione Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Siracusa Proc. 435/90 Il cancelliere avvisa che giorno 14.06.2013 alle ore 11.30 presso il Tribunale di Siracusa si proceder alla vendita senza incanto dei beni infra descritti. Il prezzo di valutazione di 4.134,38 per il lotto 3, 4.640,63 per il lotto 4. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, avr luogo la vendita con incanto degli stessi beni in data 21.06.2013 alle ore 11.30 per il prezzo base di 4.134,38 per il lotto 3, 4.640,63 per il lotto 4, con aumento minimo libero per tutti i lotti. LOTTO 3: immobile in Rosolini, via Trento n. 54 (con accesso anche da via Giove n. 41), fg. 44, p.lle 1737-1781, composto da un p.t. di mq 61 ca. e da un vano a I piano di mq 20 ca., in condizioni generali molto precarie. LOTTO 4: immobile in Pachino, via Caruso n. 3 (con accesso anche da via Giove n. 41), fg. 16, p.lle 730, cat A/6, cl. 2, composto da due camere a p.t. e due camere+servizio al I piano. I beni vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trovano. Vendita senza incanto. Le offerte vanno presentate in busta chiusa presso la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Trib. di Siracusa entro le ore 12 del giorno antecedente lasta. Cauzione pari al 10% del prezzo offerto con assegno circolare, che sar trattenuto in caso di rifiuto dacquisto, o nel caso di mancata comparizione dellofferente. La presente offerta irrevocabile. In caso di pi offerte valide, si proceder a gara sulla base dellofferta pi alta con aumento minimo libero per tutti i lotti ed il bene verr aggiudicato a chi avr effettuato laumento pi alto. Vendita con incanto. La domanda, con assegno pari al 10% del prezzo base per cauzione, va depositata in busta chiusa alla Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Trib. di Siracusa entro le ore 12 del giorno antecedente lasta. Ai sensi del disposto dellart. 580 c.p.c. gli offerenti che non si presenteranno allasta senza giustificato motivo avranno restituita la cauzione solo nella misura di 9/10 dellintero. Versamento del prezzo entro 60 giorni in uno agli oneri, diritti e spese per lemissione del decreto. Maggiori informazioni in Cancelleria. Pubblicazione sul sito www.astegiudiziarie.it. Il cancelliere

TRIBUNALE DI SIRACUSA

In foto, palazzo Vermexio.

anche la questione della lottizzazione dellarea di Tremmilia, con la previsione di costruire 501 vil-

lette. Chiaro che ancora altre costruzioni rischiano di saturare lambiente pi di quanto non lo sia. Pe-

raltro, c da chiedersi se veramente ci sia tutta questa richiesta di nuove abitazioni nel nostro territorio.

Ma noi pensiamo che debba prevalere il principio del diritto, per cui se il tal costruttore ha tutte le

carte in regola e si sta muovendo in piena legalit, che sia una o 500 le villette da costruire nella facolt di farlo. Peggio per gli amministratori pubblici che hanno dato espresse indicazioni a individuare nuove destinazioni duso in quelle aree in cui dovrebbero vigere vincoli di natura paesaggistica o archeologica. Da cui se ne deduce che ci vuole una sostanziale revisione del piano regolatore generale, proprio in virt dello sfacelo consumato in una notte nel lontano 2004 al momento del voto degli emendamenti a iosa al Prg in vigore. Si sono perse le tracce, intanto, del piano particolareggiato di Ortigia, scaduto ormai da poco meno di una decina danni e mai rinnovato. Questi sono alcuni dei punti che il nuovo Consiglio comunale dovr affrontare. Con quale spirito? Lo vedremo ben presto. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Il Pdl punta sulla fedelt e candida Romeo


Il capogruppo del Popolo delle Libert in Consiglio comunale scioglie le riserve e si getta nella campagna elettorale Gianni Briante replica: Nessun passo indietro
Gianni Briante continua
la sua corsa a sindaco di Siracusa. Lo stesso assessore provinciale interviene con una nota per rintuzzare ogni polemica e fare comprendere che vuole andare avanti per la propria strada. Il movimento "Siracusa Risvegliati" replica in questo modo alle voci relative ad un eventuale passo indietro del candidato sindaco Gianni Briante. Queste voci di corridoio Le smentiamo categoricamente - scritto in un documento del movimento diffuso alla stampa -. Il progetto di 'Siracusa Risvegliati' nasce dal popolo siracusano e dovremmo dare spiegazione a tutti quelli che ci circondano e ci sostengono. Un progetto concreto per il rilancio della nostra Siracusa. Vogliamo altres ricordare che la candidatura di Gianni Briante non figlia di nessuna segreteria politica della citt ma di un confronto quotidiano con la societ. Non nascondiamo che da pi parti siamo stati sollecitati ad incontri politici ai quali abbiamo partecipato, proponendo con forza la nostra scelta su Briante candidato Sindaco" ma "ci tiriamo fuori da eventuali inciuci o ammucchiate tra le varie forze politiche che hanno affossato Siracusa. Ci confronteremo con liste al Consiglio comunale e nei Consigli di Circoscrizione - conclude la nota - per il bene della citt. Liste con candidature vagliate alla luce di singoli curriculum e certificati penali puliti".

28 aprile 2013, domenica

28 aprile 2013, domenica

Finanziaria: emendamenti pro Ortigia, Asi e Ciapi Priolo


Ci sono diversi provvedimenti
che riguardano la provincia di Siracusa ed enti che comunque ricadono nel territorio fra quelli presentati alla Finanziaria della Regione Sicilia. La scorsa notte, nel corso della seduta della Commissione Bilancio, che era iniziata venerd mattina, per protrarsi fino a ieri mattina alle ore 8, il Governo ha dichiarato lon. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della stessa Commissione stato costretto a recepire numerosi Emendamenti da Lui presentati. In particolare ha proseguito lon. Vinciullo stata rifinanziata la Legge per Ortigia; riconosciuto il valore e limportanza del CIAPI di Priolo che accorpa, in s, quello di Palermo che versa in gravissime difficolt di ogni genere; salvati i Lavoratori dellex ASI di Siracusa, che rischiavano di doversi trasferire in altra Provincia; accolti, anche se non ancora trasformati in atti concreti, il Finanziamento per i Lavoratori ex Pirelli di Siracusa e di Villafranca Tirrena; identico risultato per quei Lavoratori che prestavano servizio in Societ miste che poi sono fallite e i cui Comuni di riferimento, inspiegabilmente, ad oggi, solo nelle Province di Messina e di Siracusa, si sono rifiutati di riaccogliere, nel bacino dei Lavoratori socialmente utili, coloro che sono stati licenziati in seguito al fallimento della Ditta dove lavoravano; finanziato lArticolo di Legge per i Precari della Protezione Civile assunti dopo il terremoto di S. Lucia del 13 Dicembre del 1990; differiti i termini dellentrata in vigore dellArticolo che sopprimeva la figura delle donne di parit, sia regionale che provinciale; Questa mattina ha continuato lon. Vinciullo dopo la seduta dAula, che sar brevissima, riprenderanno i Lavori in Commissione, al fine di verificare tutti gli opportuni e ulteriori interventi, per poter, questa sera, iniziare la discussione, in Aula, della Finanziaria. Ancora una volta ha detto lon. Vinciullo le opposizioni siamo stati costretti ad assumere un comportamento istituzionale per consentire, al Governo,

Continua a palazzo dei Normanni la discussione sugli emendamenti alla finanziaria della Regione. Il provvedimento dovrt essere adottato entro marted prossimo

Il Pdl siracusano batte un colpo

e mette in carreggiata il suo capogruppo al Consiglio comunale, candidato ufficialmente come sindaco di Siracusa. Il gruppo che fa capo allon. Stefania Prestigiacomo, al coordinatore provinciale Angelo Bellucci, al senatore Bruno Alicata, ha chiesto ed ottenuto dal dottore Alfredo Romeo la candidatura a primo cittadino di Siracusa. Romeo ha accettato di buon grado, sostenendo di manifestare ancora una volta la propria aderenza e la fedelt al Poplo delle libert. Ho accettato con entusiasmo poich sento fortemente lo spirito di appartenenza, coerenza e lealt verso un partito in cui milito dal 2004 come consigliere comunale e capogruppo in carica - ha spiegato Alfredo Romeo -. Adesso si tratta di aggregare le forze a noi vicine. La lista del Pdl al Consiglio comunale definita da molti esperti ed addetti ai lavori molto forte. Si tratta adesso se il consenso della lista verr riversato anche sul candidato a sindaco. Non mancano le polemiche, sollevate dallo stesso Romeo. "In linea" e non in contrapposizione, "con la strada intrapresa sempre dai vertici" aggiunge, sottolineando, al contrario, la tendenza di "alcuni personaggi fuoriusciti dal Pdl e che si vantano oggi di far parte di un movimento civico". Sar mai possibile un dialogo con Ezechia Reale? Dopo 9 anni di assessorato in quota Forza Italia ha deciso di non riconoscere i meriti del partito e stretto alleanze con personaggi, come Vinciullo, che come lui hanno cominciato a chiamarsi fuori. Non posso che essere in disaccordo con tali scelte. Se oggi Vinciullo un deputato Ars lo deve anche a tutti i consensi che la lista del Pdl aveva ricevuto in quell'occasione. Insomma, il Pdl nonmanca di bacchettare Enzo Vinciullo, reo di avere scelto una strada che lo porta lontano dal partito, per abbracciare la candidatura a sindaco di un competitor quale Ezechia Paolo Reale, che fu nominato assessore allUrbanistica da quel Titti Bufardeci con la benedizione di Forza Italia. Una situazione al momento ingarbugliata per il Pdl che deve andare alla ricerca di

In foto, Alfredo Romeo.

In foto, il palazzo dei Normanni.

consensi e lo fa con un candidato di grande spessore culturale e professionale, stimato anche nel mondo politico, ma che forse sconter il ritardo con cui Prestigiacomo e compagnia lo hanno

scelto. La strada sar in salita da questo momento in poi, anche perch molti candidati a sindaco hanno gi preso il largo e sono in vantaggio, quanto meno nel tempo.

di poter approvare lo strumento finanziario e il Bilancio, date le difficolt che, lo stesso Governo, ha trovato per risolvere i problemi posti. prevalso il motto prima di tutto la Sicilia ma sappia, questo Governo, che

non potr continuare ad improvvisare, ma dovr assumere atteggiamenti pi responsabili e meno guasconi. Gravissima e imperdonabile ha concluso lon. Vinciullo lassenza di quasi tutti gli Assessori duran-

te lapprovazione della Legge, cos come lassenza di quasi tutti i Direttori Generali, che ha costretto i Deputati a fare delle proprie rincorse, nel tentativo di interpretare i dispositivi di Legge proposti dal Governo.

IL PUNTO

Con Alfredo Romeo per il Pdl salgono a nove i candidati a sindaco

Nove i candidati per la poltrona di sindaco

I proventi delle attivit di cava utilizzati per ristrutturare i beni confiscati alla mafia
I proventi ricavati dallattivit di cava, oltre
che per opere di recupero e qualificazione ambientale, saranno destinati dai Comuni per la ristrutturazione dei beni confiscati alla mafia. Cos, i Parlamentari regionali del PdL, Onorevoli Vinciullo, Falcone e Caputo, tutti del PdL, annunciano lapprovazione del loro Emendamento al comma 6 dellart.7 del documento finanziario a1-Gov., predisposto dal Governo. Queste risorse in pi, a vantaggio dei comuni spiegano gli Onorevoli Vinciullo, Falcone e Caputo consentiranno, finalmente, ai Comuni assegnatari di immobili confiscati alla mafia, di provvedere alla ristrutturazione degli stessi, per renderli fruibili per gli scopi previsti dalla Legge. Il Governo, per bocca del Presidente della Regione, si dichiarato disponibile ad accogliere il nostro Emendamento sulla Formazione. Di conseguenza, verr autorizzata la seconda annualit dellAvviso 20, tenendo presenti solo quei corsi che hanno un numero di alunni congruo, per evitare ulteriori sprechi di risorse. Le somme verranno attinte dal Piano Giovani. Lo comunicano lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente della Commissione Bilancio e Programmazione allARS e il Vicecapogruppo del PdL allARS, On. Marco Falcone che, da tempo, si sono battuti, in seno alla stessa Commissione, per lapprovazione di questo Emendamento. Il Governo hanno aggiunto gli Onorevoli Vinciullo e Falcone ritirer tutti gli Emendamenti che riguardano il PAC (Piano Azione e Coesione).

LON. VINCIULLO

della citt di Siracusa. Vogliamo qui di seguito ricordarli. Si comincia con quello che sembra il pi accreditato ad arrivare al ballottaggio, cio, lavvocato Ezechia Paolo Reale che capeggia una lista civica denominata Progetto Siracusa. Si prosegue con il candidato del Movimento Cinque Stelle, Marco Ortisi. In campo anche lex senatore di Psi e Pci, Franco Greco, che a capo anche dellomonima lista in Consiglio comunale. In campo anche Giancarlo Garozzo, fresxco vincitore delle primarie del centro sinistra. Comferma la propria candidatura anche Gianni Briante con la sua lista Siracusa Risvegliati, attuale assessore provinciale, con una propria lista civica. In campo anche Fabrizio Ardita, ex consigliere provinciale, in corsa per la lista civica Italiani in Movimento. Concorrono per la poltrona pi prestigiosa ma anche pi scomoda di palazzo Vermexio anche lingegnere Giuseppe La Torre per il Movimento Siracsa Volta Pagina, ed il direttore di banca Santi Pane per la lista civica Pronti al Cambiamento

Domattina i funerali di Eugenio Corallo

28 aprile 2013, domenica

Si sapr soltanto tra qualche settimana lesito dellautopsia eseguita venerd scorso sul cadavere di Eugenio Corallo, il ventenne studente siracusano, morto marted scorso dopo diciannove giorni di agonia al reparto di rianimazione dellospedale Umberto primo di Siracusa, dove era ricoverato in stato di coma farmacologico dopo il litigio avvenuto nel complesso Palano di viale Tica il 4 aprile scorso. L'autopsia stata effettuata dal medico legale di Catania, Orazio Cascio, incaricato dal Pubblico Ministero Claudia D'Alitto, che coordina le indagini sul tragico episodio con delega sia alla Polizia di Stato che ai Carabinieri del comando provinciale. All'autopsia ha preso parte anche il medico legale Giuseppe Bulla, nominato consulente della difesa dell'unico indagato chiamato a rispondere della morte di Corallo, il ventenne siracusano Francesco Micalef. Nei suoi confronti il Pubblico Ministero Claudia D'Alitto ipotizza il reato di omicidio volontario. L'indagato ha nominato proprio difensore di fiducia l'avvocato Junio Celesti, il quale d una ricostruzione dei fatti divergente da quella sostenuta da alcuni testimoni oculari. Per la difesa del Micalef, infatti, non vi sarebbero stati i colpi di casco di cui si parla, ma che la vittima abbia perso i sensi dopo avere battuto il capo per terra. Sar comunque lesito dellesame autoptico a chiarire questa circostanza che diventa basilare anche per stabilire il grado di responsabilit dellindagato sul decesso della vittima e quindi qualificare il reato per il quale dovr rispondere. Ma ci sarebbero pronte alcune testimonianze da parte di altri giovani che sarebbero stati presenti al litigio, che sostengkno di avere visto lindagato colpire alla testa la vittima con un casco da motociclista. Circostanza che sar la magistratura siracusana ad accertare ed eventualmente contestare al Micalef. Intanto, il corpo del ragazzo stato riconsegnato nella stessa giornata di ieri ai familiari. I funerali saranno officiati domani mattina con inizio alle ore 9.30 presso la chiesa del Sacro Cuore di Ges a Siracusa.

Si attende lesito dellautopsia per accertare le cause della morte del ventenne studente siracusano, avvenuta marted scorso

Intervento della Presidenza del Consiglio su sollecitazione del consigliere comunale di Melilli, Salvatore La Rosa
L intervento

Ostacolo allaccesso agli atti: il Ministro chiarisce

28 aprile 2013,domenica

Musumeci: Quale futuro con Lukoil?

Quali garanzie cer-

In foto, Eugenio Corallo.

CRONACA

E stato fissato per il prossimo tre luglio il processo di appello presso la seconda sezione penale della Corte d'appello di Catania nei confronti di un cardiologo della Clinica Morgagni Cuore di Pedara, Giuseppe Di Stefano, condannato in primo grado per omicidio colposo per la morte di una settantenne di Palazzolo Acreide, Paola Bologna deceduta a seguito di una perforazione cardiaca per l'innesto di un pace maker. Ma il pubblico ministero ha chiesto di rivedere anche la posizione di un altro medico della stessa struttura ospedaliera, Giuseppina D'Agata prosciolta un anno fa in primo grado dal tribunale di Mascalucia per la stessa accusa. La vicenda che ha dell'incredibile risale all'aprile del 2005. Paola Bologna si era ricoverata all'ospedale di Avola per una banale cataratta. Ma gli esami preliminari di routine avevano evidenziato una forma di aritmia cardiaca. Due giorni dopo la paziente veniva avviata alla clinica convenzionata "Villa azzurra" di Siracusa per l'impianto cautelare di un pace maker. A quel punto cominciata l'odissea per quella poveretta. Durante i ripetuti tentativi di posizionamento del pace - maker , gli veniva procurato lo sfondamento dei due polmoni.

Dubbi sulla morte di una palazzolese Fissata ludienza in Corte dAppello

Il quadro clinico della paziente peggiorava tanto che i medici decidevano di trasportare la donna in un'altra clinica convenzionata, la Morgagni Cuore di Pedara. Ma anche in questa struttura specializzata le cose non miglioravano. I medici, per inserire il pace-maker, avrebbero "bucato " secondo il Pm il ventricolo della donna con la punta del catetere, inserito attraverso la vena femorale. La cartella clinica parla espressamente di "perforazione del ventricolo, ischemia acuta, versamento pericardico". Dopo cinque ore di attesa, gli stessi medici della Morgagni operarono la donna a cuore aperto per cercare di suturare il ventricolo e tamponare l'emorragia. Ma la paziente mori' poco dopo l'operazione. Subito dopo il decesso, le figlie, tramite il loro legale, l'avvocato Raffaele Leone, presentarono un esposto alla procura della Repubblica di Siracusa, facendo scattare l'indagine penale. Indagine che dopo il processo di primo grado ha portato alla condanna a un anno e mezzo solo di un cardiologo della Morgagni, Giuseppe Di Stefano. Ma un altro medico della stessa struttura, Giuseppina D'Agata, assolta in primo grado, resta sottoposta a giudizio avendo il Pm impugnato la sentenza di assoluzione.

della Presidenza del Consiglio dei Ministri, fa chiarezza sulla condotta di alcuni funzionari e dirigenti comunali che compulsati dal Presidente del Consiglio Comunale di Melilli Pippo Sorbello e da altri esponenti della maggioranza, che avrebbero limitato ed ostacolato laccesso agli atti amministrativi di alcuni consiglieri comunali Quanto affermato risulta contenuto nella risposta formulata nella seduta plenaria del 18/aprile/2013 dalla Commissione per laccesso ai documenti amministrativi, presieduta dal sottosegre- In foto, il municipio di Melilli. tario alla Presidenza fallimento della demo- il nostro comune, tenuta dai consiglieri dipendenti comunali del Consiglio dei Mi- crazia rappresentativa non garantiscono una comunali di opposi- sullargomento ed nistri, conseguente alla dellattuale classe concreta trasparenza zione . Fatta chia- invito loro a svolgerichiesta di parere da politica di maggioran- degli atti pubblici, ar- rezza sullargomento re esclusivamente il parte dello consigliere za costituita da UDC, gomento che avremo - conclude La Rosa -, ruolo di funzionari comunale Salvatore PD e Grande Sud che modo di approfondire ritengo non pi tol- pubblici a servizio La Rosa sul diritto di oltre a tentare inva- in apposita conferen- lerabile lillegittima dei cittadini ed a non accesso dei consiglieri no di amministrare za stampa che sar condotta di alcuni fare politica. comunali agli atti amministrativi, <<causata dal silenzio rifiuto alle innumerevoli istanze dei consiglieri comunali La Rosa Nuccio Scollo, Antonio Annino, Pierfrancesco Scollo, Tommaso Cannella e Giuseppe Castro. Tale risposta rappresenta una conferma a quanto da me sostenuto - dice La Rosa - circa lampiezza del diritto di accesso riconosciuto ai consiglieri comunali, consapevole che lazione amministrativa del nostro ordinamento giuridico improntata allinsegna del principio di trasparenza, oltre che di legalit ed imparzialit, concetti che purtroppo non ispirano loperato di alcuni degli attuali politicanti S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it che amministrano il comune di Melilli. Ma ci rappresenta anche il

te e documentate su futuri progetti e azioni pu offrire la Lukoil a fronte dei circa due miliardi di euro che si appresta ad investire sullIsab di Priolo?. A chiederlo il deputato regionale, Nello Musumeci, che ha presentato uninterrogazione al presidente della Regione. Musumeci chiede di conoscere se la societa si fara carico dei costi di bonifica relativi ai territori inquinati e agli impianti dismessi (cosa non fatta fin qui, nonostante fosse azionista di maggioranza) e quali e quanti nuovi impianti prevede di costruire, in quali aree e quali ammodernamenti. Il parlamentare rileva ancora che ogni investimento straniero in Sicilia va salutato con favore se costituisce occasione di crescita e di sviluppo compatibile e di nuova occupazione stabile, ma chiede al governo notizie certe su che tipo di garanzie avrebbe richiesto.

Autosport

Governo, Carlo Trigilia ministro della coesione


Sociologo, professore all'Universit di Firenze stato scelto al ministero del nuovo governo di Enrico Letta

28 aprile 2013, domenica

vita di Quartiere
a reliquia del velo di SantAgata sar portata a Siracusa dallarcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina nella Festa del Patrocinio, domenica 5 maggio. una delle novit della festa che ricorda il miracolo avvenuto nel 1646 quanto in citt divamp la carestia interrotta dallarrivo nel porto di navi cariche di grano. La festa di Santa Lucia di maggio, anche detta delle quaglie, stata presentata dal presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, avv. Giuseppe Piccione. Vivremo un gemellaggio tra le due martiri. Mi piace dire che oggi come allora Siracusa in un momento di grave difficolt e la vergine martire interverr in aiuto dei siracusani. Due donne martiri si uniscono per proteggere le citt. Il presidente Piccione ha anticipato un altro evento: Vogliamo organizzare dal prossimo anno il raduno di tutte le comunit luciane nel mondo: il primo sabato di maggio tutte a Siracusa per confrontarsi e riflettere nel nome di Lucia. Il programma della Festa del Patrocinio prender il via venerd 3 maggio con lapertura della nicchia che contiene il simulacro della Patrona. Sabato la traslazione dalla cappella allaltare maggiore e in serata un momento di riflessione dedicato ai giovani che sar tenuto da don Nisi Candido, direttore dellIstituto di scienze religiose San Metodio. Domenica la festa con la presenza dellarcivesco Gristina e la reliquia del velo, secondo la tradi-

28 aprile 2013, domenica

La tradizionale apertura della nicchia ha dato la stura al ciclo di manifestazioni rese note nella conferenza di venerd

Continua

la tradizione dei ministri siracusani. Dopo una parentesi con il ministro Stefania Prestigiacomo prima da ministro per le Pari Opportunit, in seguito come titolare del dicastero allAmbiente, oggi tocca al professore Carlo Trigilia, assumere la carica di ministro per la Coesione territoriale. La nomina stata suggellata ieri pomeriggio a conclusione delle consultazione fra il primo ministro Enrico Letta ed il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Ho un compito difficilissimo ha commentato a caldo il professore Trigilia - e dovr svolgerlo in una situazione complicata. Ma ce la metter tutta e cercher di dare il massimo". E' emozionato il docente universitario fiorentino Carlo Trigilia, nuovo ministro per la Coesione territoriale. "Anch'io sono stato avvertito con pochissimo anticipo e ho bisogno di metabolizzare la notizia. Sono onorato e ringrazio il presidente Letta, che conosco e stimo da tempo", commenta per telefono subito dopo l'ufficializzazione dell'incarico. Sociologo, professore ordinario di sociologia economica nella facolt di Scienze Politiche Cesare Alfieri dell'Universit di Firenze, si legge nella biografia ufficiale dell'istituto. E' presidente del corso di laurea in Analisi e politiche dello sviluppo locale e regionale e direttore del Centro Europeo di Studi sullo Sviluppo Locale e Regionale. Ha insegnato nelle Universit di Palermo e di Trento ed stato Lauro De Bosis professor alla Harvard University. E' stato direttore ed membro del comitato editoriale della rivista "Stato e Mercato", e del comitato editoriale di "Sviluppo locale". E' socio del Consiglio Italiano per le Scienze Sociali (CSS) e presidente della Fondazione RES / Istituto di Ricerca su Economia e Societ in Sicilia. Collabora a Il Sole 24ore.

O bere o guidare per tutelare gli altri

In foto, Carlo Trigilia.

Trigilia era stato anche indicato come possibile candidato a sindaco della citt di Siracusa in occasione della scelta dei candidati alle pri-

marie del centro sinistra, in quota partito democratico. Poi non se ne fece pi nulla, ma rimane un collegamento a doppio filo con la nostra

citt, essendo il figlio del compianto avvocato Triglia Caracciolo, presidente dellallora Banca di Credito Popolare di Siracusa.

Ortigia: Al via la festa del patrocinio di Santa Lucia


zione usato da una donna per coprire la Santa durante il martirio con i carboni ardenti. Poi la processione che porter il simulacro dalla Cattedrale alla chiesa di Santa Lucia alla Badia. Domenica 12 sar celebrata lOttava: al mattino alle 11.30, nella chiesa di Santa Lucia, mons. Salvatore Marino celebrer la messa. Alle 19 la processione del simulacro per le vie di Ortigia. Alle 21.30 lingresso in Cattedrale. I santi patroni ha detto mons. Marino si prendono cura dei cittadini. La festa vuole essere anche un ricordo delle radici sulle quali dobbiamo costruire il nostro futuro. Per la Festa saranno presenti le comunit di Erchie (Puglia), di Belpasso e Carlentini, che racconteranno la loro festa nellambito di alcuni momenti a loro dedicati. Due settimane fa le reliquie di Santa Lucia sono state portate in Pugli. stata unesperienza emozionante ha detto il maestro di Cappella Benedetto Ghiurmino . In quella terra si dice sia sorta una fonte magica dopo il passaggio delle spoglie della Santa. Ma la devozione che scuote gli animi. Accanto al programma religioso, previsto anche un calendario di eventi. Venerd 3 maggio, alle 18, sar inaugurata nel parlatoio delle monache a Santa Lucia alla Badia, la mostra 30 anni con Lucia a Cristo a cura di Dario Bottaro. Unesposizione particolare della rivista oggi curata da Gianni Failla: Una rivista fondata da mons. Caracciolo ha detto Failla che accompagna la festa. Noi dobbiamo essere orgogliosi perch Lucia una delle sante pi conosciute al mondo. Tra gli appuntamenti collaterali alcuni eventi sportivi, convegni, incontri con le scuole ed infine le visite guidate curate dalla Kairos. prevista una visita alla biblioteca Alagoniana, che contiene alcuni documenti inediti su Santa Lucia ha spiegato il professor Salvatore Sparatore ; un percorso nelle edicole votive ed infine una visita alle chiese di Ortigia con opere dedicate alla martire. vero che necessario recuperare la memoria del passato. I siracusani devono poter fruire e conoscere questo patrimonio. Infine il presidente Piccione ha comunicato che la bomba inesplosa scagliata nel 1734 sulla casa del generale Orsini, durante lassedio spagnolo alla citt, ex voto che si trova in Cattedrale, sar portata nella chiesa di Santa Lucia al sepolcro dove domenica prossima si ricorda il miracolo del 1735 caratterizzato dalla sudorazione della statua marmorea di Santa Lucia.

IL Sociologo TRIGILIA

"Ho un compito difficilissimo e dovr svolgerlo in una situazione complicata. Ma ce la metter tutta e cercher di dare il massimo". E' emozionato il docente universitario fiorentino Carlo Trigilia, nuovo ministro per la Coesione territoriale. "Anch'io sono stato avvertito con pochissimo anticipo e ho bisogno di metabolizzare la notizia. Sono onorato e ringrazio il presidente Letta, che conosco e stimo da tempo", commenta per telefono subito dopo l'ufficializzazione dell'incarico. Carlo Trigilia, sociologo, 62 anni, originario di Siracusa professore ordinario di sociologia economica alla facolt di Scienze Politiche 'Cesare Alfieri' dell'Universit di Firenze nonch presidente del corso di laurea in 'Analisi e politiche dello sviluppo locale e regionale' e direttore del Centro Europeo di Studi sullo Sviluppo Locale e Regionale. Ha insegnato negli Atenei di Palermo e Trento ed stato 'Lauro De Bosis professor' pres-

Sorpresissimo anchio della nomina mi hanno avvertito poco prima dell'annuncio

so la Harvard University. E' stato direttore ed membro del comitato editoriale della rivista 'Stato e Mercato', e del comitato editoriale di 'Sviluppo locale'. E' socio del Consiglio Italiano per le Scienze Sociali (CSS). Presidente della Fondazione RES / Istituto di Ricerca su Economia e Societ in Sicilia. E' anche nel comitato di direzione della rivista Il Mulino. Il professor Trigilia ha studiato lo sviluppo territoriale in Italia con ricerche sulle regioni di piccola impresa della Terza Italia e del Mezzogiorno. Pi di recente si occupato del tema dello sviluppo locale e dei distretti high-tech in Europa e delle reti sociali nei processi di innovazione. Numerose le pubblicazioni. Tra queste il saggio uscito nel 2012 'Non c' Nord senza Sud' (ed. Il Mulino) in cui sostiene che la crescita dell'Italia si decide nel Mezzogiorno e che il Paese non avr uno sviluppo solido se nel Mezzogiorno non si avvier una crescita capace di autosostenersi.

bevi o guidi stato il titolo di una iniziativa promossa dai giovani del Leo Club di Siracusa e dai tre Lions Clubs cittadini. Sempre pi spesso la cronaca riporta notizie di incidenti mortali che coinvolgono giovanissimi. I Lions italiani non sono rimasti indifferenti al problema e, anzi, ne hanno fatto un service nazionale sulla sicurezza stradale, mirando a sensibilizzare i cittadini, con particolare riferimento ai giovani. Levento, tenutosi presso lAntico Mercato di Ortigia, ha visto lintervento del col. Gianni Monterosso, comandante della Polizia Municipale,che tratter delle norme di comportamento stradale e della regolamentazione degli orari di apertura e chiusura dei locali pubblici e del dott. Salvatore Tin, anestesista rianimatore presso lOspedale Umberto I di Siracusa, il quale ha illustrato le tecniche di primo soccorso da praticare in caso di incidente stradale. Alla conferenza ha fatto seguito un intrattenimento musicale curato dai giovani del Leo Club. L'abuso, a lungo termine di alcol, pu causare una serie di condizioni cliniche, tra cui: cirrosi epatica, pancreatite, epilessia, polineuropatia, sindrome di Wernicke-Korsakoff, varie malattie cardiache, anche diverse carenze nutrizionali e disfunzioni sessuali. Talvolta queste complicanze possono portare ad un esito fatale. Altri effetti sulla salute includono un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, il malassorbimento dei nutrienti.

10

28 aprile 2013, domenica

Gli studi al Gargallo un titolo di merito


Sul
di Emanuele Fortuna numero del 14/4/2013 de La Civetta si trovavano ospitati due articoli, a firma dellavv. Giambattista Rizza il primo (a pagina otto) ed a firma del prof. Totis (anchegli Giambattista) il secondo (a pagina diciotto). Quello di Titta Rizza (che mi ha talmente entusiasmato tanto da sentire il bisogno di complimentarmi con lautore, subito dopo la lettura) accendeva una garbatissima polemica nei confronti di una inaccettabile (il termine solo mio, ma io non aspiro ad essere garbato!) affermazione di una vera e propria autorit in campo medico, il prof. Umberto Veronesi, il quale, in una recente intervista su un noto settimanale, prevede che presto uomini e donne, tutti inclusi e nessuno escluso, diventeranno omosessuali, e ci in virt dei diversi ruoli che da tempo ciascuno dei due attuali sessi ha cominciato a svolgere, per cui le donne produrranno sempre meno estrogeni e gli uomini (non pi i maschi!) sempre meno ormoni androgeni. E la contestazione al noto cancerologo, che tutto il mondo ci invidia, (ma oggi forse meno di prima), era formulata con tale garbo, eleganza e fantasia poetica che si individuavano facilmente nellautore i compiuti studi umanistici. E Titta Rizza, infatti, stato un brillante studente del Liceo Gargallo. Del Liceo Gargallo tratta il secondo intervento, quello del prof. Giambattista Totis, apparso sullo stesso numero del periodico, intervento della cui legittimit e rispettabilit, dal punto di vista dellautore, non siamo in grado di sol-

Il Liceo motivo di un giustificato orgoglio per generazioni di siracusani

Cittadinanza onoraria al giovane Bakari


28 aprile 2013, domenica

11

levare eccezioni ove si eccettui laffermazione secondo la quale, solo per il maggior numero degli alunni degli Istituti Tecnici e Professionali, costoro rappresentano un impatto sociale di gran lunga superiore, quando - a nostro avviso le battaglie sociali possono essere combattute anche singolarmente, mettendo a tacere, con opportuno e forbito periodare, fuorvianti e farneticanti affermazioni, cos come fatto dal gargallino Titta Rizza.

Sopra, scorcio dello storico liceo.

l ginnasio fu istituito nel 1861, il liceo nel 1865 e dal 1866 fino al 2005, le classi ginnasiali e liceali hanno occupato la sede storica di via Gargallo 19, in Ortigia. Sempre nel 1866, il liceo ginnasio ottenne dal governo italiano lintitolazione a Tommaso Gargallo, deliberata dal Consiglio Comunale di Siracusa in onore dellillustre concittadino, insigne letterato. Da allora il liceo ginnasio Gargallo sempre stato unistituzione che ha vivificato la cultura cittadina Vi sono passati come docenti, o come alunni, illustri personaggi.

Istituzione volta a vivificare la cultura cittadina

Per qualche tempo un puntuale incontro settimanale ha favorito le amene passeggiate di tre fraterni amici, che percorrevano senza fretta le strade siracusane della loro Ortigia. I consueti quattro passi allaria aperta miravano anche a confrontare le loro opinioni sulla pi recente attualit, facendoli appropriare di rinnovati momenti di serena divagazione. Ne scaturiva, quindi, un differente e meno banale impiego del loro tempo libero, talvolta rimpianto per essere stato in qualche modo inconsciamente sprecato. Soltanto quattro occhi, per, per osservare quanto li circondava perch uno dei tre amici, per raffigurare aspetti e colori citati dagli altri, doveva avvalersi dei suoi remoti ricordi, ben diversi ormai dalla realt di quel presente. Lo assisteva la rara e preziosa dote di saper ben fingere di avere accantonato il suo rassegnato smarrimento, dettato da quella menomazione che lo aveva ormai affratellato ad una totale oscurit. Le sue sensazioni erano per lui unottima guida, e il costante aggiornarsi sui fatti pi recenti, gli faceva esprimere delle ponderate opinioni su quegli episodi dei quali ignorava ogni profilo. Forse, sotto alcuni non augurabili aspetti, era positivo per lui non poter vedere tante immagini trasmesse dai media, spiacevoli proposte televisive che non mancavano di turbarci interiormente, evidenziando la nostra incapacit di semplici spettatori a porre soluzione a tanti dolorosi drammi umani. Adesso quellamico abbastanza lontano da noi e dalla sua citt, e in famiglia continuano ad infondergli adeguata serenit. Non si defila mai chi pu dedicarsi per lui alla lettura di qualche articolo di giornale, assistendolo poi nelle sue inevitabili incombenze quotidiane. Sicuramente gli mancano quelle benefiche passeggiate e quellappuntamento che riallacciava il suo vissuto a quello della sua citt, facendolo anche partecipe, purtroppo, di tanti gesti di ordinaria incivilt di molti nostri cari e stimati concittadini. Spesso arduo concentrarci sui nostri pensieri, perch distratti dalla stessa quotidianit. Per lui non vedente, quella sensibilit scaturita proprio dalla sua condizione, gli agevola nel buio dei suoi occhi, ma nella completa lucidit della sua mente, la soluzione pi opportuna ad ogni genere di problema. Ormai loscurit, amica-rivale di tante sue interminabili giornate, continua a fargli esplorare serenamente le ignote distese del buio. Sicuramente il nostro amico non manca di verificare, con indubbia efficacia, il suggerimento dello scrittore cieco Nino Salvaneschi, che nel suo Breviario della felicit del 1941, scriveva: Basterebbe, credo, chiudere gli occhi unora al giorno per vedere meno gli altri e meglio se stessi. Se provassimo anche noi a farlo, forse il grigio di certa illogica realt potrebbe assumere nuove accattivanti e pi gradevoli sfumature.

Solo quattro occhi per tre amici

E il ventunenne cittadino del Mali scampato alle vessazioni di un canicattinese grazie alle Fiamme Gialle

Calma

e serenit che invece si era registrata allinizio dei lavori consiliari dellultima assise del consesso canicattinese, quando il sindaco Amenta annunciava la volont dellAmministrazione consiliare di concedere la cittadinanza onoraria al giovane extracomunitario del Mali, Bakari di 21 anni, scampato alle vessazioni di un canicattinese, come aveva sottolineato la Guardia di Finanza che aveva condotto le indagini ed il fermo (nel totale disprezzo delle pi elementari norme di vita civile, il ragazzo veniva rinchiuso ormai da qualche tempo allinterno di un sudicio sgabuzzino di pochi metri quadrati senza cibo, acqua e servizi igienici, vedendo cos calpestata ogni forma di dignit personale), che avevano portato la citt alle cronache nazionali. Amenta ha ricordato come grazie alla collaborazione e allimpegno di una Associazione canicattinese IntegriAmiamoci era stata trovata una

Rinchiuso in un sudicio sgabuzzino in spregio alle pi elementari norme del vivere civile
interni, che passava con 3 astensioni, quelli del Gruppo Misto e gli 8 voti favorevoli della maggioranza Sviluppo e Futuro, dato che i tre consiglieri di Trasparenza e Cambiamento avevano annunciato di abbandonare laula ritenendo non sufficienti i quattro giorni dalla convocazione del Consiglio per studiare i due Regolamenti messi in discussione. A loro rispondeva il presidente Zocco, invitandoli ancora una volta a fare parte delle Commissioni Permanenti, dalle quali si sono esclusi, chiamate ad esprimersi molto prima sui vari punti posti allapprovazione, ma che comunque i tempi di convocazione dellAssise erano quelli previsti dal Regolamento. Il secondo Regolamento, quello per la realizzazione su immobili privati del centro storico di impianti solari termici e fotovoltaici di potenza di 3 kwp per unit immobiliare, dopo la modifica apportata in aula

sistemazione abitativa e di prospettiva futura al giovane. Un segnale questo, di una citt che sa accogliere e con non ha mai discriminato nessuno, da ci la richiesta al Consiglio comunale di modificare il regolamento che non prevede unoperazione di questo tipo. E il Consiglio ha risposto positivamente alla richiesta. A questo punto il consigliere Savarino annun-

ciava di lasciare i lavori, per seguirli dal pubblico, per rientrare al momento della discussione sullImu e vedere cos come se la cavava chi la volta scorsa laveva accusato di fare terrorismo psicologico sia allinterno del gruppo che tra gli uffici comunali. Si passava pertanto al 2 punto dellordine del giorno, lapprovazione del Regolamento comunale dei controlli

in merito allaccertamento sulla smaltimento dei pannelli in tutte le zone del centro abitato, veniva, invece, approvato con 11 voti a favore. Approvato anche con 13 voti a favore (nel frattempo erano rientrati i consiglieri Gazzara e Amenta E di Trasparenza e Cambiamento), anche lacquisizione della gestione del Ponte di S. Alfano (raffiguranti Currarinu e Calamaru) e del tratto della provinciale 86, dalla Provincia che li concederebbe al Comune, in quanto da sempre monumento simbolo della citt. E approvata sempre allunanimit dei presenti, 13 consiglieri su 15, anche lautorizzazione al sindaco a firmare lAts consortile con gli altri Comuni aderenti Patto dei Sindaci per il Obiettivo Zero (sulla scia del protocollo d Kioto sulla riduzione del riscaldamento globale) e lavvio delliter progettuale per le innovazioni energetiche. Sin qui i punti approvati prima della discussione sullImu.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 aprile 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 28-04-2013

49

12

Le misure urgenti che servono al settore balneare per dare certezze agli operatori. le proposte della fiba saranno discusse nellassemblea elettiva provinciale che si terr presso la Confesercenti lunedi 29 aprile 2013 La repentina modifica dellordinamento nazionale mette a rischio la sopravvivenza di circa 9.000 concessionari in Sicilia, con effetti importanti sui livelli occupazionali e pi in generale sulleconomia turistica regionale. Le scelte politiche, da parte di chi oggi alla guida della nostra Regione, non possono non tenere conto della necessit di garantire il fabbisogno di continuit economica e produttiva, anche nelle attivit imprenditoriali che insistono nelle aree demaniali. Se non verr salvaguardato tale principio, presupposto di ogni attivit di impresa, gran parte degli attuali operatori del settore, non saranno pi disposti ad investire in mancanza di certezze sul ritorno economico dellinvestimento. Tutto ci con gravi conseguenze sulla qualit della offerta turistica nelle aree costiere, che di certo penalizzer lintera capacit competitiva della nostra Regione che conta oltre 1.000 km di costa. Di questi temi e delle proposte che avanza la FIBA Confesercenti si discuter luned 29 aprile 2013, alle ore 10.00 presso la Confesercenti di Siracusa, in Via Ticino n. 8, nel corso dellAssemblea Elettiva Provinciale della FIBA Siracusa, alla presenza del Responsabile Regionale della Federazione dei Balneari della Confesercenti, Antonio Firullo, del Coordinatore Provinciale Dario Abela e del Coordinatore Regionale dellAssoturismo Salvo Basile, dei Deputati Regionali Marziano e Vinciullo, nella loro qualit rispettivamente di Presidente della Commissione Attivit Produttive e Vice Presidente della Commissione Bilancio e Finanze dellARS.

Serve un colpo dala, una capacit di riscatto della politica e delle Istituzioni, un ruolo forte delle parti sociali, perch solo cos potremo rilanciare la nostra economia. Del resto basta guardare al calo pronunciato dellalimentare per segnalare la difficilissima situazione di crisi delle famiglie Rubrica settimanale a cura della Confesercenti Siracusa
potremo rilanciare la nostra economia. Del resto basta guardare al calo pronunciato dellalimentare per segnalare la difficilissima situazione di crisi delle famiglie. Non va dimenticato che nel terribile quinquennio 2007-2012, la crisi, assieme al balzo insopportabile della pressione fiscale ed al calo della occupazione, ha bruciato la cifra astronomica di 238 miliardi di reddito disponibile delle famiglie italiane. Vale a dire che in media ogni famiglia si vista scippare quasi 10 mila euro. Nel solo 2012 la spesa delle famiglie ha subito un crollo di 43 miliardi rispetto al dato del 2007, vale a dire circa 1800 euro a nucleo familiare. A questa montagna di risorse perdute ha corrisposto inevitabilmente unimpressionante distruzione di imprese: nei settori del commercio e del turismo nel 2012 state circa 135 mila, mentre nei primi mesi del 2013 hanno gi abbassato la serranda - solo nel commercio al dettaglio - altre 23 mila imprese con un saldo negativo di circa 10.600 unit. E con il prolungarsi della recessione si registrano sempre meno le nuove aperture. Va detto con chiarezza che senza un Governo autorevole e senza interventi urgenti ed adeguati il Paese rischia davvero molto. Limmobilismo ogni giorno di venta pi pericoloso. Occorre un rapido e coraggioso ripensamento della politica economica che restituisca alle imprese, alle Pmi in particolare, lo forza per investire, innovare, creare nuovo lavoro. E si deve ripartire da due nodi fondamentali: realizzare risparmi consistenti nella spesa pubblica e ridurre significativamente il peso del fisco su famiglie ed imprese. C bisogno di ripensare profondamente lImu, di fare marcia indietro sullaumento dellIva al 22%, cos come dobbiamo dire basta al ricorso sistematico e soffocante delle addizionali regionali e locali. In sintesi si tratta di invertire la rotta fiscale su tutta la linea.

Commercio: vendite al dettaglio ancora in caduta libera

28 aprile 2013, domenica

28 aprile 2013, domenica

13

e contributi: tra il 2012 e il 2017, secondo i nostri calcoli, aumenteranno di 26 miliardi le imposte dirette e di 40 miliardi quelle indirette, comportando un aggravio per ogni famiglia pari a oltre 2.600 euro annui. Riavvio del sistri: decorrenze operative. le critiche di rete imprese italia Venerd 19 c.m. stato pubblicato sulla GU n. 92 del 19-4-13 il Decreto del 20 marzo u.s. con cui il Ministero dellambiente, ai fini del graduale riavvio della gi sospesa efficacia del Sistri (Sistema informatico di controllo sulla tracciabilit dei rifiuti), ha stabilito le seguenti decorrenze operative: dal 1 ottobre p.v. per i soli produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con pi di dieci dipendenti, nonch per gli enti e le aziende che gestiscano tali rifiuti tramite il loro recupero/smaltimento, commercio/intermediazione o trasporto a titolo professionale. Tali soggetti dovranno procedere nel frattempo alla verifica circa lattualit dei dati gi trasmessi, nonch al loro eventuale aggiornamento e riallineamento, nel periodo compreso tra il 30 aprile ed il 30 settembre 2013; dal 3 marzo 2014 per tutte le altre imprese ed enti obbligati ad iscriversi al sistema di tracciabilit in ordine ai rifiuti non pericolosi. In tal caso la procedura di verifica ed allineamento dei dati trasmessi dovr aver luogo nel periodo compreso tra il 30 settembre 2013 ed il 28 febbraio 2014, salva restando la facolt per i soggetti in questione di avvalersi del sistema su base volontaria sin dalla predetta decorrenza del 1 ottobre 2013. A tal proposito il Ministero chiarisce che gli obbligati non ancora iscritti al Sistri dovranno adempiervi rispettivamente entro il 1 ottobre p.v. (gestione rifiuti pericolosi) ed entro il 3 marzo 2014 (trattamento rifiuti non pericolosi). In via transitoria continueranno ad applicarsi i previgenti obblighi di cui agli artt. 190 e 193 D.Lgs. n. 152/2006 e ss. modificazioni (Codice in materia ambientale), vale a dire la tenuta dei Registri di carico-scarico e luso dei Formulari per lidentificazione dei rifiuti trasportati, sino alla scadenza del termine di un mese dalle date di operativit sopra evidenziate. Si conferma altres per le aziende gi iscritte al 30 aprile p.v. la sospensione

La nuova Presidenza della Confesercenti, su proposta del Presidente Arturo Linguanti, ha proceduto alla nomina della Giunta, dopo aver riconfermato negli incarichi di Vice Presidente vicario, Giuseppe Vasques, e di Direttore e Vice Direttore, Salvatore Failla e Carmelo Padula. La Giunta composta da Gaetano Aloscari, Andrea Conigliaro, Giovanni Conigliaro Cancelliere, Pierpaolo Drago, Salvatore Failla, Paola Gian, Giuseppe Vasques e Donatella Veneziano. Dopo unapprofondita disamina del preoccupante stato del commercio e del turismo siracusano, la Presidenza Nel I trimestre nessun miglioramento sul fronte del credito bancario destinato alle imprese Non si allenta la stretta creditizia delle banche e in questo secondo trimestre ci sar un nuovo peggioramento. Lo afferma la Banca d'Italia diffondendo i risultati per gli istituti italiani dell'indagine sul credito bancario nell'area euro. In Italia, nel primo trimestre 2013, "il grado di restrizione dei criteri adottati nella concessione di prestiti alle imprese rimasto invariato, in linea con quanto registrato nel complesso dell'area euro. La cautela delle banche - sottolinea Via Nazionale - continua a riflettere principalmente le percezioni sul rischio di credito, connesse con le condizioni cicliche. In prospettiva nel trimestre in corso si registrerebbe un nuovo, contenuto, inasprimento". Nel primo trimestre del 2013 il grado di restrizione dei criteri adottati nella concessione di prestiti alle imprese rimasto invariato, in linea con quanto registrato nel complesso dell'area dell'euro. La cautela delle banche continua a riflettere principalmente le percezioni sul rischio di credito, connesse con le condizioni cicliche. Si leggermente attenuato, invece, l'irrigidimento delle condizioni di offerta dei

La nuova Presidenza provinciale della Confesercenti nomina la giunta e istituisce un tavolo tecnico per affrontare le criticit del comparto commerciale e turistico siracusano
ha istituito un tavolo tecnico, che partendo dai contenuti del documento significativamente titolato Cambiare passo per salvare dal tracollo le piccole e medie imprese del commercio e del turismo, illustrato dal Direttore Salvatore Failla, e gi fatto proprio dallAssemblea Elettiva Provinciale, tenutasi il 14 aprile c.a., affronter le molteplici criticit che investono i comparti del commercio e del turismo. Del tavolo tecnico, coordinato dal Vice Presidente vicario Giuseppe Vasques, fanno parte Gaetano Aloscari, Andrea Conigliaro, Giuseppe Contrafatto, Pierpaolo Drago e Silvia Margherita.

Commercio: vendite al dettaglio ancora in caduta Le vendite al dettaglio a febbraio 2013 segnano un'ulteriore caduta, scendendo del 4,8% su base annua, con l'alimentare in calo del 4,0%. Secondo le rilevazioni dell'Istat si tratta nel complesso dell'ottava flessione tendenziale consecutiva, la pi forte da aprile 2012. Inoltre, l'indice risulta in diminuzione anche su base mensile (-0,2%). Con riferimento ai valori tendenziali, l'indice grezzo del totale delle vendite segna una diminuzione su base annua frutto non solo della caduta registrata per i prodotti alimentari ma anche del ribasso, ancora pi forte, rilevato per il settore non food (-5,3%), comparto che mostra variazioni tendenziali negative in tutti i gruppi di prodotti. Nel dettaglio, le flessioni di maggiore entit riguardano i gruppi Foto-ottica e pellicole, supporti magnetici, strumenti musicali (-7,7%) e Cartoleria, libri, giornali e riviste(-7,4%). Guardando alla forma distributiva, nel confronto con il mese di febbraio 2012, l'Istat rileva una diminuzione sia per la grande distribuzione (-3,5%), sia per i piccoli negozi (-6,0%). Tra gli esercizi non specializzati a prevalenza alimentare, si registra un calo

marcato delle vendite sia per gli ipermercati (-5,3%), sia per i supermercati (-3,9%). E diminuiscono, seppure in misura decisamente pi contenuta, anche le vendite per i discount (-0,1%). A livello congiunturale, invece, il -0,2% totale frutto di un aumento per le vendite di prodotti alimentari (+0,2%) e di una riduzione per quelle di prodotti non alimentari (-0,3%). Il dato Istat sulle vendite di febbraio sottolinea Confesercenti - molto negativo, anche perch bisogna risalire ad un anno

fa per trovare una variazione negativa peggiore. La crisi ha portato sfiducia e prudenza. Ma la sfiducia ricorda Confesercenti non solo uno stato danimo, bens il risultato di anni di difficolt, di troppo tempo impegnato ad affermare ruolo e poteri dei nostri vari livelli istituzionali, trascurando i destini dellItalia, delle imprese, dei lavoratori dipendenti. Ora serve un colpo dala, una capacit di riscatto della politica e delle Istituzioni, un ruolo forte delle parti sociali, perch solo cos

prestiti alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, che continua a risentire delle sfavorevoli prospettive del mercato immobiliare. La restrizione si arresterebbe nel trimestre in corso. La domanda di prestiti sarebbe rimasta molto debole, sia per la componente connessa con il finanziamento di investimenti in capitale fisso per il credito alle imprese sia per la bassa fiducia dei consumatori per quello alle famiglie. In prospettiva la debolezza della domanda di credito dovrebbe attenuarsi nel trimestre in corso. Per quanto concerne le condizioni di accesso alle fonti di finanziamento, conclude Bankitalia, si evidenziato un contenuto deterioramento per il mercato interbancario, a fronte di un lieve miglioramento per i depositi collocati presso la clientela al dettaglio. Il peso delle tasse al 44,3% del Pil non permette la crescita dei redditi destinati agli acquisti A nostro avviso le performance italiane per il biennio 2013-2014 potrebbero essere peggiori di quelle previste nel Def. Lo ha detto Mauro Bussoni, portavoce di Rete Imprese Italia in audizione al Senato sul Documento di Economia e Finanza. E' sovrastimata la ripresa del

2014: la pressione fiscale al 44,3% del Pil non dovrebbe consentire una crescita significativa del reddito disponibile, rendendo difficile una crescita dei consumi dell'1,4% come indicato dal Def. Le considerazioni contenute nel documento partono da una lettura meno pessimistica della situazione economica del Paese: ci equivale a un'ampia sottovalutazione delle criticit con cui si confrontano famiglie, lavoratori e imprese". I dati congiunturali smentiscono la suggestione che il peggio appartenga al passato. Gli indicatori convergono nell'indicare un progressivo peggioramento delle condizioni dei prestiti a famiglie e imprese. E' a rischio l'Italia produttiva: la crisi finanziaria, trasformatasi rapidamente in crisi economica, nel nostro Paese ormai prossima alla crisi sociale". ''Si pu stimare un'area della povert assoluta che raggiunge oggi oltre 4 milioni di persone sottolinea Rete Imprese Italia - ma si tratta di una valutazione prudenziale in quanto i poveri assoluti sono passati da 2,3 milioni del 2006 a 3,5 milioni nel 2011''. Lo scenario del Def conclude Rete Imprese Italia nella sua audizione - prevede l'aumento di imposte, tasse

del versamento dei relativi contributi a tutto il 2013, in virt di un accordo ad hoc intervenuto tra il dicastero e SELEX-SEMA. Ad integrazione di quanto illustrato, vale la pena segnalare che il 19 aprile u.s. - giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto sul riavvio del Sistri. A seguito di ci, RETE Imprese Italia ha diramato il seguente comunicato: E sconcertante la decisione del Ministro Clini di riavviare il Sistri nonostante tutte le criticit sul sistema di tracciabilit dei rifiuti pi volte evidenziate dalle imprese. Una decisione che non tiene minimamente conto delle gravi difficolt che in questa fase di dura e profonda recessione stanno attraversando le Pmi, in particolare del terziario di mercato e dellartigianato, ormai ridotte allo stremo: cos R.E TE. Imprese Italia sulla firma e la pubblicazione in Gazzetta di un decreto del Ministro dellAmbiente, con il quale si dispone il riavvio del sistema di tracciabilit dei rifiuti (Sistri). La crisi economica e finanziaria che stiamo attraversando - sottolinea il presidente di R.E TE. Imprese Italia, Carlo Sangalli, in una lettera inviata oggi al Presidente del Consiglio, Mario Monti, ai ministri dello sviluppo economico e dellambiente, Corrado Passera e Corrado Clini, e al Garante delle Pmi, Giuseppe Tripoli - richiederebbe prioritariamente di indirizzare gli sforzi del Governo verso misure e provvedimenti capaci di far ripartire leconomia e non verso atti capaci solo di penalizzare ancora di pi le imprese che faticosamente stanno cercando di mantenersi in vita garantendo milioni di posti di lavoro. Alla Confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. Confesercenti tel. 0931/22001.

Elaborato dai giornalisti Carmelo Miduri ed Aldo Mantineo per tutti coloro che fanno informazione

14

28 aprile 2013, domenica

Lezioni essenziali di comunicazione come bussola per orientarsi


zioni essenziali su vari aspetti della comunicazione, con esclusione della comunicazione pubblicitaria. Un manuale, una sorta di bussola per orientarsi in un mondo in cui tutti comunicano e tutti fanno informazione, la realizzazione del quale stato ispirato dalla recente normativa sulla comunicazione pubblica ed istituzionale, che assume un interessante rilievo sul futuro delle professioni che si muovono dentro ed attorno alla comunicazione e alla informazione, specie dopo la Legge 150 del 2000. E lo spirito che ha portato Carmelo Miduri ed Aldo Mantineo, giornalisti siracusani ormai con una lunga esperienza alle spalle nel mondo dellinformazione, a rimettere mano - il primo - ad un suo precedente lavoro che ha profondamente rivisto ed aggiornato, e il secondo a fornire una serie di Appunti di giornalismo che consentono di vedere la produzione e lutilizzo del lavoro delle strutture di comunicazione in chiave di successiva proposizione al proprio pubblico di lettori. Da questa unione di

Una raccolta di brevi le-

esperienze professionali a tratti coincidenti ed a tratti considerevolmente diverse, nato Lufficio stampa nella comunicazione pubblica (Lombardi Editori, aprile 2013) che stato presentato ieri in occasione della giornata inaugurale degli incontri con gli autori nellambito del programma della Giornata della Dante dedicata al tema Far della cultura economia che si concluder questa

sera allex Idroscalo De Filippis. Una attenzione particolare rivolta alla informazione prodotta dagli uffici stampa nella pubblica amministrazione, unarea professionale che negli ultimi due decenni ha vissuto una vera rivoluzione copernicana hanno spiegato Carmelo Miduri ed Aldo Mantineo -. Per permettere un approccio sistematico e moderno abbiamo accostato la comu-

nicazione pubblica a quella giornalistica e alla comunicazione di impresa. Un quadro che permette un approccio completo a studenti ed operatori alle prime battute professionali. chiaro che ci siamo limitati, per ovvie ragioni di spazio, ad illustrare i concetti fondamentali di questo mestiere, come anche nella parte dedicata alla normativa abbiamo riportato solo quanto essenziale, rinviando ad ulteriori approfondimenti chi ne sentisse la necessit. Il volume (223 pagine), contiene anche un glossario ed una sezione dedicata alla documentazione della normativa di settore (leggi e carte deontologiche) che consente al lettore di compiere un esauriente viaggio nei sentieri, non sempre perfettamente conosciuti, della comunicazione e dellinformazione professionale. Carmelo Miduri, giornalista professionista, nato ad Augusta nel 1951. Negli anni settanta e ottanta ha lavorato nella stampa quotidiana. Dagli anni novanta ha operato nella comunicazione di impresa e negli uffici stampa. Dopo alcuni anni come caporedattore dellUfficio Stampa della Provincia Regionale di Siracusa, poi tornato ad occuparsi di comunicazione di impresa. Autore di saggi e testi di narrativa: Siracusa Anni Ottanta, Emanuele Romeo Edizioni, 1990; La boa ed il terremoto, Ediprint,1991; con la nostra casa editrice: Il tempo che non ricorderai, 2002; Lezioni di Comunicazione, 2003; Un anno in 40 e-mail, 2005; I bambini della croce bianca, 2007. Aldo Mantineo, giornalista professionista, nato a Siracusa nel 1960. vicecaposervizio della Gazzetta del Sud e corrispondente dellAgenzia Ansa. Ha sviluppato un programma di approccio alla comunicazione di base per il corso Donne, politica e istituzioni: percorsi formativi per la promozione della cultura di genere e delle pari opportunit organizzato dalla facolt di Giurisprudenza dellUniversit Mediterranea di Reggio Calabria. Ha pubblicato diversi libri dedicati a vicende di cronaca. Tra i suoi libri: La porta sbarrata. Misteri, omissioni e reticenti silenzi sulla morte di Lele Scieri, Lombardi Editori, 2010. Premio Addetto stampa dellanno 2005, categoria non profit.

TACCUINO. Presto la problematica affrontata in Francia potrebbe diventare di attualit in Italia. Con quale approccio culturale?
La Francia
ha votato il matrimonio gay e Parigi scesa in piazza: la polizia ha dovuto usare i lacrimogeni per disperdere le folle di giovani che si contrapponevano. Presto la problematica potrebbe diventare di attualit in Italia; al massimalismo tipico della sinistra si potrebbe aggiungere uno spirito di rivalsa sugli otto punti irrinunciabili di Berlusconi ed il matrimonio omosessuale irromperebbe in Parlamento. La materia va quindi analizzata perch attuale, si voglia per i fatti di Francia, si voglia per la facile previsione per i fatti nostrani. Simpone una chiave di lettura della materia ed a mio avviso la chiave indispensabile e necessaria deve essere quella dellamore. Se omosessuale fosse un nostro figlio o una nostra sorella che cosa faremmo? Una mamma o un padre non amerebbero pi un figlio gay o un figlio cesserebbe di amare una sorella perch lesbica? Mi rifiuto di pensarlo: continueremmo ad amarli cercandoli di capire. Dovremmo pensare che gli stessi impulsi irresistibili di eros che ci bruciano il sangue gi dalla adolescenza, li vivono i nostri congiunti omosessuali ed il nostro amore per loro ci aprirebbe il cuore alla comprensione. In questa epoca postmoderna dellassoluta libert dei costumi la convivenza di coppia diventato un fatto comune, non crea nemmeno disagio sociale. Ma dalla convivenza di fatto al matrimonio ne passa. Il termine matrimonio deriva da due parole matris et munus, che stanno a significare il dono della maternit alla madre. Gi in diritto romano la famiglia che era il prodotto del matrimonio era definita seminarium rei pubblicae. Che significa questo esxursus? Significa che il matrimonio proteso alla creazione di una unit sociale,la famiglia, che proiettata alla procreazione. Se non c procreazione non ci pu essere matrimonio. A questo punto il matrimonio fra omosessuali potrebbe tradursi in unostentazione e basta: perch mancherebbe il fine primario del matrimonio stesso: la filiazione. Una societ laica e moderna deve regolare lunione di fatto fra

Il matrimonio gay e lamore filiale

28 aprile 2013, domenica

15

omosessuali per evitare che avvengano delle gravi ingiustizie: per esempio in campo successorio, o nel campo dellacquisto in comune di beni . Ma la coppia omosessuale chiede di pi: oltre al matrimonio reclama il diritto ad essere padre o ad essere madre. Ma anche qui la chiave di lettura deve essere quella dellamore. Se esiste un diritto del padre, esiste anche un diritto del figlio ed il figlio perch cos lha voluto Dio ha bisogno assoluto di un padre e di una madre.

In foto, matrimonio gay. Sotto, Fabio Granata.

Con Gianfranco Fini abbiamo avuto coraggio, rompendo Governo e Pdl per non far distruggere lo Stato di diritto e la legalit. In questi giorni la sinistra sta facendo emerge il proprio lato vergognoso: per tale motivo giunto il momento di rifare subito un partito di destra legalitaria, sociale e patriottica. Lo ha detto Fabio Granata, gi vice oordinatore nazionale di Futuro e Libert e vice Presidente della Commissione Nazionale Antimafia.

Granata: Sinistra deludente Avanti tutta col nuovo Msi

Noi siciliani siamo stati testimoni di un fatto eccezionale avvenuto nei giorni scorsi a Catania: una valorosa equipe medica fa nascere settimino un bambino da una madre trentenne che entrata in coma. Il bambino va in incubatrice, la madre in rianimazione. Dopo trenta giorni la madre si sveglia e la prima cosa che fanno i pediatri catanesi e quella di spogliare il bambino,di denudare laddome della madre e di porre il bimbo nudo sulla pancia nuda della madre.

Cos ci ha fatto la natura: abbiamo bisogno per nascere e per svilupparci, e per crescere nellarmoniosit della natura di un padre e di una madre: un fatto che riguarda ogni specie che esiste nel mondo: da quello vegetale, a quello animale per finire a quello umano. Una diversa situazione sarebbe un atto di violenza contro un bimbo che non pu difendersi. La generosit di tutti i protagonisti della problematica impone atti di amore. Titta Rizza

Avevamo determinato la fine di Berlusconi per difendere valori non negoziabili - ha continuato lex parlamentare nazionale siracusano - La sinistra ci ha deluso profondamente, meglio la nostra nuova destra. Pi che Alleanza Nazionale si dovrebbe rifondare un nuovo Movimento Sociale Italiano,sociale e legalitario e ci sono tutte le condizioni politiche e storiche: serve generosit e lungimiranza. Il nostro leader Fini si spenda in un processo di rifondazione."

16

28 aprile 2013, domenica

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati