Sei sulla pagina 1di 1

PSICOANALISI Teoria psicologica e tecnica psicoterapeutica elaborata da S. Freud verso la fine del secolo XIX.

Sebbene non sia pervenuta a una descrizione complessiva della psiche e del suo funzionamento e sebbene numerosi punti al suo interno siano stati modificati nel tempo dallo stesso Freud o dai suoi seguaci, essa vuol essere innanzi tutto una descrizione generale dellapparato mentale e non soltanto delle sue manifestazioni patologiche: oltre che come specifico indirizzo terapeutico, la psicanalisi si pone anche come psicologia generale dellattivit psichica, attenta al nesso che lega i processi normali e quelli patologici. La terapia si basa fondamentalmente sullesplorazione dei contenuti psichici profondi, attraverso lanalisi dei sogni e delle libere associazioni, e sulla loro interpretazione. Fattori fondamentali che intervengono nel processo terapeutico sono il transfert che si instaura fra lanalista e lanalizzato e il fenomeno della regressione, che, opportunamente governata dallo psicoanalista durante la cura, pu costituire un utile elemento per la risoluzione del disturbo. Nella sua forma pi matura la psicanalisi individua tre parti allinterno dellapparato mentale (conscio, preconscio e inconscio) e la sua suddivisione nelle tre istanze dellIo, Es e Super-Io, le cui relazioni determinano il carattere del comportamento. Linconscio costituito dai contenuti che non hanno potuto accedere alla coscienza (rimozione) e che, da ultimo, rappresentano lespressione psichica delle pulsioni; tali contenuti possono riaffiorare sul piano della coscienza e trasparire dal comportamento, ma solo a prezzo di un compromesso con i meccanismi di difesa. Scopo dellanalisi appunto di portare alla luce il significato inconscio dei discorsi, delle condotte, delle immaginazioni che il soggetto verbalizza, tramite linterpretazione dei sogni, delle resistenze, del transfert, del desiderio. Alla base del procedimento analitico stanno due complessi. Il complesso di Edipo consiste nellattaccamento erotico del bambino al genitore del sesso opposto, associato a ostilit verso il genitore del proprio sesso (pu manifestarsi in forma negativa, con la situazione triangolare capovolta). Il complesso di castrazione legato alla scoperta della differenza tra i sessi, per cui il bambino teme di essere evirato dal padre a causa del proprio desiderio per la madre, mentre la bambina vive la mancanza del pene come una menomazione. Il secondo complesso prelude alla comparsa del Super-Io e segna il declino dellEdipo, il quale, dopo il periodo di latenza, si riattiva e trova di norma soluzione durante la pubert. Altri capisaldi sono il concetto di adattamento, per il quale anche lapparato mentale, al pari dellorganismo (omeostasi), tenderebbe al mantenimento di uno stato di equilibrio, continuamente insidiato da conflitti cui esso cerca di ovviare attraverso i meccanismi di difesa, e la concezione determinista della psiche, per la quale ogni comportamento determinato da una serie ben precisa di cause e per la quale possibile, una volta analizzate le cause, prevedere con un buon margine di esattezza un comportamento futuro. Dopo Freud la psicanalisi fu sviluppata dai suoi seguaci, spesso in forme che si distaccarono da quella originaria come con A. Adler (psicologia individuale) e con C. G. Jung (psicologia analitica). Notevole stato il suo influsso sul pensiero novecentesco sia in ambito strettamente medico, per aver favorito un approccio del tutto nuovo verso le malattie mentali e le loro manifestazioni, sia pi in generale sullintera cultura per aver sottolineato limportanza dellelemento inconscio e apparentemente irrazionale nel comportamento umano; numerosi sono stati inoltre i tentativi di estenderne il metodo di analisi ad altre discipline (letteratura, arte, antropologia, ecc.). In quanto metodo di indagine e sistema di pensiero, essa ha influito sulla cultura contemporanea: esistenzialismo e fenomenologia (Sartre, Merleau-Ponty), scuola di Francoforte (Adorno, Marcuse), antropologia culturale (Lvi-Strauss), letteratura (Proust, Svevo, ecc.), critica letteraria e artistica.