Sei sulla pagina 1di 9

Seri controlli alle manutenzioni delle imprese

A pagina cinque www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

AMBIENTE

Uno sportello per aiutare le imprese


A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

ECONOMIA

venerd17 26marzo aprile2012 2013Anno AnnoXXV XXVI N.64 98 Direzione DirezioneAmministrazione Amministrazionee eRedazione: Redazione:via via Mosco Mosco 51 51 Tel. Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica 0,0, 50 sabato N. Poligrafica S.r.l. S.r.l. via via Mosco Mosco 51 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11--Fax Fax0931/ 0931 60.006 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Celebrata anche a Siracusa la giornata della Liberazione


EDITORIALE

Il Prefetto Gradone presenzia alla cerimonia


di Giuseppe Bianca

Corone al Pantheon

Infrastrutture

Consueta quanto protocollare

Una nuova rinascita possibile


La

storia recente del nostro Paese ci insegna che la classe dirigente venuta fuori nellimmediato Dopoguerra, si trovata a fare i conti con unItalia fatta a pezzi dal conflitto mondiale ed una popolazione stremata dagli stenti. Leconomia era praticamente azzerata e le comunit dovevano fare i miracoli per mantenere in ordine i propri bilanci. I politici illuminati di quellepoca hanno pensato bene di puntare molte delle chance di ripresa dellItalia investendo nei lavori pubblici. In sostanza, lo Stato italiano ha ridato ossigeno alleconomia appaltando una serie importanti di lavori per la ricostruzione di strade, ponti, case.
A pagina tre

cerimonia di celebrazione del 25 aprile a Siracusa ed in altri centri della provincia. Ieri mattina, infatti, il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, ha partecipato in occasione del sessantotesimo anniversario della Liberazione, sul piazzale antistante la Chiesa del Pantheon di questo Capoluogo alla cerimonia celebrativa della ricorrenza. La cerimonia ha visto la partecipazione di unit dellEsercito, della Marina Militare, dellAeronautica Militare, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza.
A pagina sette

l presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, prende spunto dalla notizia che lenergia venduta nellisola pi cara che nel resto del Paese.
A pagina cinque

Energia elettrica molto cara

La terza sezione del Tar di Catania ha emesso una sentenza con la

Porto turistico ancora nelle nebbie

quale di fatto dichiara irricevibile il ricorso della Spero, a societ che intende realizzare il secondo porto turistico allinterno del porto grande di Siracusa. La societ, in sostanza, aveva chiesto oltre allannullamento del parere negativo della Soprintendenza ai beni culturali di Siracusa anche a carico della stessa Soprintendenza (ed ovviamente allarchitetto Trigilia) un risarcimento del danno.
A pagina sei

26 aprile 2013, venerd

di Arturo Messina Strano che un giovanotto, per quanto sembri, pur con la sua dinamicit, la sua aitanza, la sua spigliatezza, uno dei tanti della sua et, stia dimostrando unintraprendenza che nessuno dei suoi coetanei dimostra di possedere, se si considera che da alcuni anni riesce a portare (in un paesino di montagna qual Sortino, ai cui piedi si stende la Metropoli dei trapassati, cio la necropoli di Pantalica) compagnie teatrali e spettacoli di tutto rispetto, persino lopera lirica e loperetta, che a Siracusa non si vedono da chiss quanti anni!... E vi accorrono spettatori provenienti da ogni parte della provincia aretusea, mentre i nostri esimi amministratori non si preoccupano assolutamente di spettacolo, se non di quelli che essi stessi fanno nei Consigli Comunali e Provinciali, in esclusiva, anzi nellindifferenza e nel disappunto dellintera cittadinanza, dellintera provincia. Eppure, Sortino non possiede un teatro comunale come quello di Siracusa, ma del quale i siracusani aspettano da oltre mezzo secolo la riapertura; Sortino non possiede un teatro Verga, che un tempo, ormai cos lontano che sembra perdersi nella notte dei secoli, tamponava le deficienze di quello pubblico e leggendario appare il Cavaliere Verga, che semplice cittadino e proprietario di un cos importante contenitore artistico, uva andare in bicicletta, a vendere uova!.. Sono gi tre anni da quando ho dirottato qui la Stagione Teatrale Turi Ferroha affermato chiaramente nellintervista concessami nellintervallo tra il primo e il secondo atto del Barbiere di Siviglia che anchio sono andato a vedere, come parecchi altri siracusani, tra cui il dr. Cassone, nipote dellinsigne medico ( padre di Angioletta Cassone, anche lei medico) che usava andare a fare le visite private non in macchina ma in carrozza- Il motivo di tale dirottamento stato che il

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

26 aprile 2013, venerd

Una nuova rinascita sempre possibile


La storia recente del

EDITORIALE. La nuova classe politica deve essere attenta e reattiva per controbattere alle negativit

Sortino diventato da alcuni anni il baricentro del panorama teatrale musicale lirico della provincia aretusea

Il barbiere di Siviglia
Agli inetti amministratori di Siracusa che si pavoneggiano nel definirla <Citt darte e cultura fa la barba
Teatro Vasquez, dove ho cominciato a portarla e che, come tutti sanno, lunico che esiste a Siracusa, mi sembrato non adatto allo svolgimento di spettacoli musicali, almeno quelli che organizzo io, che richiedono un complesso orchestrale completo e non uno stereo! Ed un ottimo complesso orchestrale apparso quello del Teatro Franco Zappal di Palermo, egregiamente diretto dal m Michele De Luca, come dello stesso teatro palermitano la massa corale diretta dal m Carmelina Di Peri. La Direzione Artistico un altro Zappal: Nino. Per loro lesibizione a Sortino stata- come hanno affermato alla fine dello spettacolo, tra lo scrosciare dei calorosi applausi- stata la prova generale, in vista dello spettacolo che avverr a Palermo il 27 aprile prossimo e si concluder il 5 Maggio. E si sa che a Palermo, come a Catania, gli spettatori sono i pi competenti ed esigenti di tutta lItalia. Tra gli spettatori venuti dal capoluogo aretusea abbiamo incontrato anche il vicepresidente della Camera di Commercio, Pippo Gianninoto: poteva mancare proprio lui che di Sortino. Nellintervista che ci ha concesso ha affermato: Sono orgoglioso che al mio paese viene organizzata da diversi anni una stagione teatrale lirica di cos grande, indiscutibile prestigio, che polarizza lattenzione di tutta la provincia e attira tanti amatori di buon teatro, soprattutto di lirica e di operetta, come questa sera che vede messa in scena lopera buffa pi celebre di tutto il repertorio comico italiano, <Il barbiere di Siviglia>, cos calorosamente acclamata da cos numerosi ed entusiasti spettatori che hanno gremito il nostro teatro: stato un memorabile memorial anticipato del secondo centenario anticipato, visto che essa fu data a Roma nel 1816 Tra gli spettatori cerano tantissimi giovani, il che fa dedurre che tantissimi amatori di Rap sono pure buongustai della migliore musica e che la lirica non muore mai, a condizione che ai giovani si diano buone occasioni per conoscerla, comprenderla e gustarla Ritengo, a questo punto, che migliore opera non potrebbe esserci, proprio de Il barbiere di Siviglia, per fare conoscere e apprezzare il bel canto, se si considera che essa si appressa multo al musical dei nostri giorni. Innanzitutto per la giovialit del tema, che si pu indubbiamente vedere come unanticipazione della lotta che le donne conducono per la parit dei diritti. Rosina infatti una ragazza

moderna, che non si sottomette affatto alla volont del padrone, don Bartolo, vecchio e rimbambito che le fa da tutore, che la tiene come una schiava e intende addirittura sposarla; ma lei riesce a gabbarlo e a realizzare il suo sogno, qual quello di sposare il nobile giovane, Lindoro, che innamorato di lei e che la vuole sposare. E alla fine i due convoleranno a nozze, dopo varie peripezie, arguzie, infingimenti e travestimenti, con laiuto dun semplice ma astuto barbiere, Figaro, ma anche con la complicit di Don Basilio, che prima era dalla parte del padrone ma alla fine cambia bandiera, e a fargli cambiare bandiera la bustarella, come spesso avviene ancora oggi, specialmente in politica. Anche musicalmente lopera buffa rossiniana si presta benissimo allopera di accostamento dei giovani doggi al bel canto, soprattutto per due motivi: le arie sono tutte orecchiabilissime e ricche di ritmo, distribuite equamente a tutti i personaggi, dal tenore ai due baritoni, dalla soprano al basso, persino alla servetta. Gli ottimi interpreti sono stati:Cosimo Diano, Filippo Pina Castiglioni, Francesca Mazzara, Paolo Cutolo, Vincenzo Raso, Lidia Lunetta, Fabrizio Persico e

nostro Paese ci insegna che la classe dirigente venuta fuori nellimmediato Dopoguerra, si trovata a fare i conti con unItalia fatta a pezzi dal conflitto mondiale ed una popolazione stremata dagli stenti. Leconomia era praticamente azzerata e le comunit dovevano fare i miracoli per mantenere in ordine i propri bilanci. I politici illuminati di quellepoca hanno pensato bene di puntare molte delle chance di ripresa dellItalia investendo nei lavori pubblici. In sostanza, lo Stato italiano ha ridato ossigeno alleconomia appaltando una serie importanti di lavori per la ricostruzione di strade, ponti, case ed altre infrastrutture ritenute essenziali per rimettere in sesto lItalia. Una chiara visione, quindi, ed una regia sapiente misero in condizione gli italiani di risollevarsi e di vivere di l a poco quel boom degli anni a cavallo tra i Cinquanta ed i Sessanta del secolo scorso, ricordato oggi come il miracolo italiano. Oggi non siamo di certo a quei livelli di disastro. Ma ci avviciniamo molto soprattutto per quanto riguarda la preoccupante crisi economica e la stasi degli investimenti. Oggi pi di ieri servono politici illuminati e lungimiranti, in grado di sfruttare anche il minimo appiglio per

In foto, la stazione centrale di Siracusa.

potere rilanciare la macchina economica italiana. Tanto per non andare lontano, i nostri

politici eletti al Parlamento nazionale e in precedenza alla Regione Sicilia, hanno un compito fon-

damentale per potere ridare ossigeno alla nostra asfittica economia. Parliamo, ovviamente della pro-

vincia di Siracusa che segna il passo ormai da diverso tempo. Il recente accordo fra Regione e Ferrovie dello Stato sugli interventi per 2 miliardi di euro previsti in Sicilia, lasciano a bocca asciutta la provincia di Siracusa. Ma da parte della nostra classe dirigente non un lamento, non una protesta di sollevata per dire che la scelta operata da Trenitalia fosse penalizzante se non assolutamente inaccettabile per la nostra economia a cominciare da quella dellagricoltura. E alle imprese agricole che va il nostro pensiero, visto che la zona Sud ancora oggi capace di produrre cereali, frutta, ortag-

gi ma che nei fatti rischiano di marcire nei campi e sugli alberi proprio a causa della mancanza di un trasporto sicuro, celere e programmato. Immaginate quanti carri merci partivano dalla stazione centrale di Siracusa (non parliamo dei Pantanelli che rappresentano un reale spreco di denaro pubblico) e quante imprese oggi sono costrette a trasferire le proprie merci alla stazione di Bicocca a Catania da dove vengono composti i carri merci che indirizzano i prodotti ai mercati del Nord. Non c dubbio che questa una politica sbagliata. Bisogna assolutamente correggere il tiro e per farlo occorre che la nostra classe politica sia attenta e reattiva. Un compito importante aspetta i nostri cinque parlamentari nazionali, eletti la scorsa domenica. Una delusione rappresenterebbe il completo tracollo per lintera comunit amministrata. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Manghisi, polemica in... riserva Martin Pescatore

26 aprile 2013,venerd

26 aprile 2013, venerd

Stiamo assistendo ad una vera e propria mattanza mediatica contro larea attrezzata denominata Il Martin Pescatore in contrada Manghisi. Sono sconcertato del fatto che si possa condurre una tale campagna di denigrazione contro forse lunica attivit turistico - didattica ecosostenibile del territorio. Queste le parole da parte di Corrado Alberto Mattrana del direttivo provinciale dei Verdi di Siracusa a proposito delle accuse (vedi articolo in altra parte della pagina) sui lavori effettuati a Manghisi. Non mi pare sia stato utilizzato un centimetro cubo di calcestruzzo - continua Martorana - , n che siano stati creati o siano in progetto villaggi turistici o alberghi in area di riserva o pre - riserva. Sono convinto, in quanto conoscitore dei luoghi, che lattivit cosi come viene svolta sia accettabile e compatibile con lambiente, dal momento che vengono usati tavoli e panche in legno smontabili, wc chimici removibili in area privata. Il parcheggio ricadrebbe in zona B, per cui riterrei che nulla si possa eccepire in merito alla eco - compatibilit delliniziativa imprenditoriale, la quale potrebbe costituire un tassello interessante, per lo sviluppo del tanto agognato turismo ambientale nel nostro territorio. A noi Verdi non piace essere ipocriti e usare il termine eco sostenibilit come slogan sterile senza obiettivi, non usiamo scomodare la stampa o la Procura della Repubblica per combattere lesistenza di sentieri, recinzioni o di rami tagliati. Le nostre battaglie sono sempre quelle contro le trivellazioni, la cementificazione selvaggia , il pascolo abusivo ed incontrastato nelle riserve e tanto altro ancora. Una tale macchinazione mi fa pensare che sia stata messa in moto per invidia da chi vistosi privare della libert di circolare liberamente nella propriet privata altrui, per ritorsione preme sulle istituzioni affinch si arrivasse allannullamento del protocollo dintesa che ha autorizzato lesercizio dellattivit. Di conseguenza, chiuderebbe lattivit didattica e turistica dellannesso centro di educazione ambientale, con grande danno allarea di interesse, aprendo cos le porte ad atti-

Una campagna di denigrazione contro forse lunica attivit turistico-didattica ecosostenibile del territorio

Energia elettrica cara in Sicilia? Colpa delle centrali vetuste


l presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, prende spunto dalla notizia che lenergia venduta nellisola pi cara che nel resto del Paese, per sostenere che ci negli ultimi 5 anni ha comportato un maggior costo di 3,5 miliardi di euro e che tale fatto dipende anche dai ritardi nella realizzazione dellelettrodotto Sorgente / Rizziconi. Montante sollecita a trovare un punto dincontro per sgombrare il campo dalle remore che ancora si frappongono alla realizzazione dellelettrodotto. Legambiente, contrariamente a quanto afferma Montante, pensa che questa notizia necessita di approfonditi commenti. Cominciando dal fatto che, come la stessa Autorit per lenergia ha precisato, il maggiore costo di vendita sul mercato dellenergia prodotta in Sicilia dipende essenzialmente dalla vetust del parco impianti (Gela con il petcoke e Porto Empedocle, Milazzo, Augusta e Termini Imerese con lolio combustibile) e lo sviluppo delle rinnovabili non vincolato alla realizzazione dellelettrodotto bens ostacolato dalla mancata dismissione delle centrali pi inquinanti e dalla inesistenza di smart greeds. Secondo Enzo Parisi, responsabile Industria Legambiente Sicilia ci sono poi da considerare anche altri costi: quelli palesi come linefficienza della rete con gli annessi black-out, le perdite, lo scarso rendimento delle centrali, le onerose riserve fredde e quelli occulti che la comunit paga per contrastare linquinamento prodotto dagli impianti e curare i danni ambientali e sanitari. Senza dimenticare quelli legati alluso distorto del CIP6 che, solo in Sicilia, ci costato parecchi miliardi di euro negli ultimi anni per finanziare fonti le fossili piuttosto che le rinnovabili. Sulla strategicit di certe opere continua - preferiamo essere cauti e, quando necessario, esprimiamo riserve e contrariet. ancora strategico il ponte sullo Stretto? Lo erano i 4 mega-inceneritori dellera Cuffaro, lo sono i rigassificatori, i metanodotti, i campi di perforazione petrolifera in terra ed in mare? Quello di cui ha bisogno la Sicilia dice Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambinte Sicilia - un Piano Energetico e Ambientale, serve che si smetta di decantare le fonti rinnovabili per poi sacrificarle in nome della sopravvivenza delle fonti termiche pi inquinanti come,

Lo sostiene la Legambiente che replica in questi termini alle dichiarazioni del presidente regionale di Confindustria a proposito anche dellEnel Tifeo di Augusta

In foto, larea attrezzata di Manghisi.

In foto, la centrale Enel Tifeo di Augusta.

vit illecite quali bracconaggio e attivit di pesca , bivacchi, rischi di incendi etc. Senza dimenticare la negazione definitiva allavvio di una nuova economia ad attivit ecocompatibile nel territorio Netino e dellintera provincia siracusana. Ad onor del vero non corretto, dare credito

alla denuncia proveniente da otto associazioni ambientaliste, omettendo di dire che alcune hanno ritirato per iscritto il sostegno, essendosi dichiarate coraggiosamente firmatarie solo di una denuncia precompilata. Larea attende i turisti nella prossima primavera, per offrire loro il bo-

sco, alcune scolaresche in gita istruttiva hanno prenotato per un percosso didattico ambientale, mirante alla conoscenza della fauna e della flora della riserva di Cava Grande del Cassibile. Per tutti questi motivi, ci opponiamo fermamente a qualsiasi progetto demolitorio delliniziativa.

LACCUSA

Le

violazioni ambientali e al regolamento della Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile durante i lavori di costruzione di unarea attrezzata privata denominata Martin Pescatore lungo il fiume Manghisi, ormai sono un dato di fatto. A seguito di unattenta e scrupolosa attivit di accertamento, il Corpo Forestale ha contestato diverse violazioni e sanzionato il titolare dellarea attrezzata e lo ha deferito allAutorit Giudiziaria, confermando pienamente la fondatezza dellesposto presentato dalle associazioni ambientaliste qualche mese fa. Tuttavia, pur riconoscendo la validit dei provvedimenti presi del Corpo Forestale, rimane chiaro che lunico modo per garantire il pieno rispetto della legalit ripristinare la libera fruizione di quellarea, imponendo alla ditta di abbattere i paletti, le reti e i cancelli che sono stati collocati abusivamente, oltre a pretendere il rispetto del divieto di tagliare alberi, arbusti, rami, polloni, cespugli e qualsiasi altro vegetale dalla zona A della Riserva e dal demanio. Considerato che

Ma il corpo forestale ha contestato diverse violazioni se sanzionato il titolare

tanto per citarne una, il petcoke. Serve dare la precedenza nei crono-programmi alla tutela della salute, dellambiente e del territorio piuttosto che alla voglia di fare profitti. Non ci interessa per seguire Montante e la Confindustria sul terreno dei costi (altrimenti basterebbe chiedere loro di spiegare come mai in Sicilia dove c il maggior numero di raffinerie e si raffina per il Paese la maggior parte del petrolio la benzina costi ai siciliani pi che altrove) ed il richiamo al buon senso riteniamo

sia pi utile rivolgerlo a quella parte del mondo industriale che non ha saputo o voluto contrastare i pessimi progetti come quelli prima citati di cui oggi paghiamo le spese. Ci interessa invece che la nostra regione adotti al pi presto quei piani industriali e dellenergia che consentano di avviare un vero e profondo cambiamento dello scenario produttivo dellisola, coniugando sapere con tutela del territorio e dellambiente, rendendo realt concreta, sostenibile e diffusa le fonti rinnovabili, la

loro produzione e distribuzione intelligente. Se si vuole si possono certamente conclude Fontana - trovare punti di incontro per agevolare un equilibrato sviluppo infrastrutturale del Paese, chiedendo lintroduzione nella normativa nazionale di forme avanzate di partecipazione come il "debat public" adottato dai francesi ed evitando di sottrarre come spesso si tenta di fare in Sicilia - alla Valutazione Ambientale Strategica ed al dibattito con la collettivit opere di grande rilevanza ed impatto.

per questa vicenda, a vario titolo, sono coinvolte diverse autorit quali lAzienda Foreste Demaniali, il Corpo Forestale, lAssessorato regionale Territorio e Ambiente, la Soprintendenza, il Comune di Noto, il Genio Civile e la Procura, spetta a loro, ciascuno per le proprie competenze e in funzione di quanto sappiano coordinarsi, disporre il ripristino della situazione originaria, ovvero labbattimento di paletti, reti e cancello. Restiamo convinti che la riserva di Cavagrande sia un patrimonio di tutti e che dalla sua libera e responsabile fruizione possano derivare benefici per tutti e anche opportunit di lavoro. Lesperienza di altre realt siciliane, anche in provincia di Siracusa (Vendicari e Valle dellAnapo), dimostra come le attivit economiche di accoglienza e ristorazione possano essere svolte nel rispetto del regolamento di gestione e dei valori ambientali e che anzi dalla libera fruizione delle riserve possano trarre grande beneficio. Questo il documento firmato da Acquanuvena, Natura Sicula, Legambiente, Cai, Noto Ambiente, Sciami.

Legambiente: Seri controlli nel fermo per interventi di manutenzione alle industrie
In questi giorni iniziano le fermate degli stabilimenti petrochimici, che dureranno diversi mesi e che interesseranno progressivamente quasi tutte le aziende del polo industriale siracusano Augusta / Priolo / Melilli - lo affermano i Circoli Legambiente della Provincia di Siracusa. Mentre un fatto positivo, per i lavoratori e per tutti i cittadini, che si facciano i lavori di manutenzione e di messa a punto di impianti industriali molto grandi e complessi per mantenerli efficienti, non possiamo per sottovalutare che si tratta di stabilimenti a rischio di incidente rilevante inseriti in unarea ad elevato rischio di crisi ambientale, oltre che Sito di Interesse Nazionale (SIN) ai fini della bonifica. Come ormai la popolazione dellarea industriale sa bene per averlo sperimentato sulla propria pelle ed averne spesso pagato le conseguenze in

termini rischi e di danni alla salute le fermate degli impianti, i lavori di manutenzione ed il successivo riavvio degli stessi rappresentano momenti particolarmente delicati e critici perch da essi possono scaturire incidenti di grande portata con conseguenze gravi per tutti. Le manutenzioni sono caratterizzate dalla presenza contemporanea in impianto di centinaia di persone che utilizzano anche utensili ed attrezzature con fonti termiche che in assenza delle necessarie precauzioni - possono innescare incidenti e dare vita a scenari infernali - continua la nota dei Circoli Legambiente della Provincia di Siracusa -. Per quanto banale possa sembrare dirlo, non mai abbastanza linformazione fornita ai lavoratori sulle norme e procedure di sicurezza da seguire scrupolosamente e la vigilanza che occorre porre per evitare che un allentamento dellattenzione causi disastri.

Il secondo porto turistico nelle nebbie dei ritardi


Dopo che la terza sezione del Tar di Catania ha rigettato il ricorso della Spero che chiedeva lannullamento del parere negativo

26 aprile 2013, venerd

La terza sezione del Tar di Catania ha emesso una sentenza con la quale di fatto dichiara irricevibile il ricorso della Spero, a societ che intende realizzare il secondo porto turistico allinterno del porto grande di Siracusa. La societ, in sostanza, aveva chiesto oltre allannullamento del parere negativo della Soprintendenza ai beni culturali di Siracusa anche a carico della stessa Soprintendenza (ed ovviamente allarchitetto Trigilia) un risarcimento del danno di 200 milioni di euro, ed ha accolto le eccezioni di inammissibilit ed irricevibilit sollevate dalla Legambiente in quanto sopravvenuto il piano paesistico. Nel dispositivo del Tar si legge, tra le altre cose: Nel caso di specie le richieste migliorative avanzate dalla Soprintendenza sarebbero non solo legittime ma anche doverose poich solo dallesame del progetto definitivo sarebbe emersa la reale intenzione della societ ricorrente di realizzare un villaggio turistico con alberghi, piscine, parcheggi multipiano ed altro, in dispregio della valenza storico, archeologica e paesaggistica dellarea, di ogni previsione urbanistica di piano regolatore e della normativa di cui allart. 15 della L. Reg. n. 78/76 che consente, nella fascia di rispetto di 150 metri dalla battigia, solo opere ed impianti destinati alla diretta fruizione del mare. Con riferimento a questultimo aspetto, le deroghe previste dallart. 57 della L. n. 71/78 si riferiscono solo alle opere pubbliche dichiarate di preminente interesse pubblico ed alle opere di urbanizzazione primaria e secondaria connesse ad impianti ricettivi esistenti, nonch ad ammodernamenti strettamente necessari alla funzionalit degli stessi complessi; tali deroghe, di stretta interpretazione non si attagliano al progetto presentato da parte ricorrente, cui afferisce limpugnato parere della Soprintendenza. In coerenza con il quadro normativo esistente, la Sovrintendenza ha in un primo momento comunicato lavvio del procedimento di annullamento del parere reso sul progetto preliminare, limitatamente agli aspetti connessi con i progettati nuovi impianti turistico ricettivi, centri commerciali ed altro, assegnando alla ricorrente il termine di 30

Alla cerimonia ha partecipato il prefetto di Siracusa ed il comandante militare marittimo oltre alle istituzioni locali
C

25 aprile: deposte corone alla lapide del Pantheon

26 aprile 2013, venerd

Un giorno di grande significato

LAnniversario della

In foto, il progetto del secondo porto turistico nel porto Grande.

giorni per proporre osservazioni. La ricorrente ha contestato la riconvocazione della conferenza dei sevizi ribadendo le osservazioni gi rese. La soprintendenza allora, nella conferenza del 16/1/2012 non ha annullato, ma

neanche confermato il N.O. reso in fase preliminare , considerandolo semplice parere favorevole di massima, da rivalutare a seguito della presentazione di un progetto rielaborato. Un grande successo contro la

cementificazione del porto grande - ha commentato lavvocato Corrado Giuliano di Legambiente che si costituito ad opponendum al processo dinanzi al tribunale amministrativo regionale. G.B.

SANITA

I residenti a Solarino avranno a disposizione a

Screening: punto di prelievo e centro ascolto dellAsp 8 a Solarino

partire da domani nel territorio comunale un Punto Prelievo per lo screening del carcinoma cervico-uterino ed un Centro Ascolto per la popolazione con particolare attenzione verso i giovani allinterno delle competenze del Consultorio familiare. Listituzione delle due attivit stata consentita dal commissario straordinario dellAsp di Siracusa Mario Zappia che ha accolto la richiesta avanzata dal sindaco di Solarino Sebastiano Scorpo, considerata limportanza che assumono le campagne di prevenzione e di educazione alla salute e tenuto conto che il posto pi vicino dove eseguire i prelievi di rito del programma di screening oncologico il Consultorio di Floridia, raggiungibile con difficolt dalla popolazione solarinese interessata. LAmministrazione comunale ha messo a disposizione a titolo gratuito locali adeguati alle norme individuati nellex Ospedale Vasquez di via Piave 4 mentre lAsp ha provveduto alle attrezzature e a mettere a disposizione il persona-

le del Consultorio di Floridia. Il servizio avr frequenza settimanale, il marted mattina per il Punto prelievo e il gioved mattina per il Centro Ascolto.

onsueta quanto protocollare cerimonia di celebrazione del 25 aprile a Siracusa ed in altri centri della provincia. Ieri mattina, infatti, il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, ha partecipato in occasione del sessantotesimo anniversario della Liberazione, sul piazzale antistante la Chiesa del Pantheon di questo Capoluogo alla cerimonia celebrativa della ricorrenza. La cerimonia ha visto, tra gli altri, la partecipazione di unit dellEsercito, della Marina Militare, dellAeronau- In foto, la deposizione della corona dalloro al Pantheon. tica Militare, della rappresentante del Commissario Stra- messa. Una giornata sono state deposte Polizia di Stato, dei Governo nella pro- ordinario del Co- di grande significato le corone dalloro Carabinieri, della vincia di Siracusa mune di Siracusa e per la liberazione in piazza per ricorGuardia di Finanza, ha poi proceduto alla del Presidente della dellItalia dal nazi- dare il sacrificio dei della Polizia Peni- Deposizione delle Provincia Regionale. fascismo che stata numerosi lentinesi tenziaria, del Corpo corone insieme al Una giornata chesi celebrata in altre parti nella seconda grande Forestale, dei Vigili Comandante Mili- poi conclusa con la della provincia. A guerra. del Fuoco e della tare Marittimo, del celebrazione della Lentini, ad esempio, R.L. sezione siracusana della Croce rossa italiana. Sono stati presenti, anche i rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e dArma con labari e medaglieri. La manifestazione si svlta nel rispetto del programma stabilito alla vigilia con lo schieramento dei gonfaloni della Provincia Regionale e dei Comuni del Siracusano, unitamente ai labari e vessilli delle Associazioni Combattentistiche e dArma; E seguita la rassegna dello schieramento dei reparti nella piazza del Pantheon da parte del Prefetto Gradone e del Comandante Militare S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it Marittimo Autonomo in Sicilia. Lo stesso massimo

liberazione d'Italia (anche chiamato Festa della Liberazione, anniversario della Resistenza o semplicemente 25 aprile) viene festeggiato in Italia il 25 aprile di ogni anno e rappresenta un giorno fondamentale per la storia d'Italia: la fine dell'occupazione nazista ed il termine del ventennio fascista, avvenuta il 25 aprile 1945, al termine della seconda guerra mondiale. Convenzionalmente fu scelta questa data, perch il 25 aprile 1945 fu il giorno della liberazione di Milano e Torino. Entro il 1 maggio, poi, tutta l'Italia settentrionale fu liberata: Bologna (il 21 aprile), Genova (il 26 aprile), Venezia (il 28 aprile). La Liberazione mette cos fine a venti anni di dittatura fascista ed a cinque anni di guerra; simbolicamente rappresenta l'inizio di un percorso storico che porter al referendum del 2 giugno 1946 per la scelta fra monarchia e repubblica, alla nascita della Repubblica

Autosport

Delliniziativa si fatta carico la Confindustria Siracusa che ha tenuto un seminario rivolto ai giovani imprenditori
Imprendi Siracusa questo il tema del seminario che si svolto in Confindustria per le nuove idee di impresa e accompagnamento allo Start Up. Ecco le quattro start up presentate allo sportello Imprendi Siracusa: Giangiacomo Farina (Siracusa News app per pubblica utilit su i phone e smart phone), Veronica Zambelli e Maria Concetta Confalone (Arricreati bottega del riciclo e creazione oggetti artistici per la casa), Salvatore Cobuzio (Progetto Wedding organizzazione matrimoni sul web) e Silvia Caruso, Alessandra Privitera, Cettina Messina, Silvia Caffarelli, Giovanna Mangano (Agenzia Letteraria editing, publishing). Lo sportello voluto e gestito dai Giovani Imprenditori dellAssociazione Industriali ha lobiettivo di supportare tutte le imprese, soprattutto quelle dei giovani, ancora in embrione. Liniziativa, gi partita in altre province della Sicilia, vuole accogliere e accompagnare tutti coloro che hanno una idea innovativa, un progetto, un business plan. Lo sportello affiancher gli imprenditori in erba nella nascita, avvio e sviluppo della nuova attivit in collaborazione con alcuni consulenti e con lOrdine dei Dottori Commercialisti e far in modo di trovare finanziamenti destinati alle start up dei giovani. Un partner importante delliniziativa, infatti, sar UNICREDIT che sostiene lo start up con alcune linee creditizie appositamente dedicate. Alla presentazione dello Sportello Imprendi Siracusa partecipano il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Siracusa, Gianni Balistreri, il presidente di Confindustria Siracusa, Aldo Garozzo, il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Catania e coordinatore della Task force ImprendItalia, Antonio Perdichizzi, il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Sicilia, Silvio Ontario, il presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa, Massimo Conigliaro, il responsabile per la Regione

Uno sportello per aiutare le imprese allo start up

26 aprile 2013,venerd

Il momento si riflette sullo stato di tante famiglie del quartiere suscitando in loco meditate riflessioni sul che fare

vita di Quartiere

26 aprile 2013, venerd

Sicilia di Unicredit, Giovanni Chelo e il vice presidente nazionale di Confindustria per leducation, Ivan Lo Bello. Nel corso della manifestazione, ha visto la partecipazione

In foto, la presentazione dello sportello ImprendiSiracusa.

dei rappresentanti delle Istituzioni locali, dellUniversit, del mondo imprenditoriale e della scuola, verranno presentate le prime quattro start up che partiranno dallo sportello

siracusano. Ecco dove potere comunicare con le 4 start up che sono state presentate allo sportello IMPRENDI SIRACUSA www.imprendisiracusa. it.

Gli Ex lavoratori RIT, vanno tutelati! Con

Grasso: Gli ex lavoratori della Rit vanno solo tutelati

Lo afferma il capogruppo di Centro Democratico

S. Lucia: Senza i soldi per poter avviare a fine mese


al consigliere della circoscrizione S. Lucia Paolo Passanisi, riceviamo e pubblichiamo quanto segue a proposito del momento economico che tutti stiamo vivendo. La situazione finanziaria degli italiani piuttosto allarmante. Per gran parte delle famiglie il reddito prodotto non adeguato a coprire il fabbisogno e la capacit di risparmio. Ogni giorno tante imprese chiudono e vengono presentate anche numerose istanze di fallimento. Sempre pi spesso ormai la disperazione fatale per quanti, non potendo pi onorare i propri debiti, preferiscono risolverli con gesti risolutivi drammatici. In questo scenario cos poco confortevole neces-

questa frase interviene, sulla vicenda, il capogruppo di Centro democratico al Consiglio Comunale di Siracusa Corrado Grasso. I lavoratori della societ di informatizzazione, sono ancora in attesa di essere assorbiti dalla societ che dovr tornare a gestire il servizio di informatizzazione dellEnte. Leggo aggiunge Grasso che ci sono consiglieri comunali che la sparano grossa sulla vicenda, non pensando che gli unici a soffrirne sarebbero proprio i lavoratori. E analizzando la storia e i trascorsi dei soggetti coinvolti nella vicenda, il sospetto che ci sia una precisa volont di danneggiare i dipendenti RIT pi che legittimo. Non dimentichiamo le cause del fallimento di questa societ, lazione giudiziaria portata avanti dalla magistratura ed i soggetti ad essa coinvolti. Proprio su questa vicenda giudiziaria, le cronache dei giornali ci hanno dimostrato non solo che i dipendenti sono intonsi ma che con il loro senso civico e la loro onest hanno contribuito

affinch certi comportamenti avessero fine. Dunque nessuna ritorsione o vendetta, camuffata dalla volont di voler far risparmiare lEnte, sarebbe unazione intempestiva che semmai andava fatta qualche anno fa.

sario quindi: attuare una politica economica particolarmente innovativa e incisiva, al fine di liberare le risorse esistenti bloccate dallassurda oppressione anche fiscale; stimolare la spesa e gli investimenti; favorire la circolazione del denaro senza la quale non si produce ricchezza e non si creano le condizioni per dare avvio alloccupazione. A gettare benzina sul fuoco, poi, ci ha pensato anche, e in particolare, Equitalia la quale dal 1 maggio 2013 incrementer del 15% gli interessi di mora sui ritardati pagamenti delle somme iscritte a ruolo. Ovviamente tutto ci avr un peso alquanto considerevole nelle tasche di chi non potr pagare Equitalia

per le somme pretese dallAgenzia delle Entrate. In poche parole, il contribuente che riceve una cartella di pagamento per debiti tributari (Irpef Iva Tarsu imposte varie) ha 60 giorni per provvedere al pagamento, in caso di inadempimento si applicano automaticamente gli interessi di mora che decorrono non gi dalla scadenza non onorata, ma dal giorno in cui arrivata la cartella. Come faranno i cittadini che non sanno come sbarcare il lunario, specialmente in una situazione lavorativa ed economica cos drammatica come quella vigente, e non riescono pi a pagare neppure le rate concesse da Equitalia? Perch non si vanno invece a vedere

le spese pazze effettuate da Equitalia per le coperture assicurative private e le polizze sanitarie (comprese le dentarie) infortuni, fatte per tutti i dipendenti? Perch non c nessun parlamentare che faccia una interpellanza in merito? Forse perch dietro Equitalia ci stanno politici, banche ed affaristi. C bisogno di un Governo che dia maggiore stabilit allItalia, maggiore tranquillit e pace sociale al popolo italiano. In questo paese, ormai, non si riesce neanche per un momento a pensare che chi non pu pagare (non che non vuole pagare) probabilmente non ce la fa. Lo sbaglio pi grande lo stiamo facendo noi cittadini perch continuiamo

ad assecondare a tutto questo sistema, ormai privo di ogni etica morale, in quanto ognuno pensa solo a se stesso, al proprio stipendio, al proprio conto in banca e a salvaguardare la propria posizione, infischiandosene altamente di chi in difficolt e di chi costretto a ricorrere a compiere anche gesti estremi, quale quello di togliersi la vita (forse quasi quasi per autodifesa). Dobbiamo renderci conto che a loro non gliene pu interessare di meno e che pertanto bisogna fare qualcosa di veramente forte e risolutivo. Per una volta, fermiamoci tutti! Non dimentichiamoci del noto detto che lunione fa la forzaOgni volta che ci sbattono in faccia una nuova tassa, non si dovrebbe correre subito agli sportelli per paura di chi sa che cosa. E proprio su questo che loro ci marciano. Dobbiamo avere il coraggio una volta per tutte di dire basta. E necessario apportare un cambiamento vero, importante e soprattutto efficace, smettendola di portare avanti un modo di pensare sottomesso e schiavizzato, per dare forza al coraggio e soprattutto al desiderio di voler veramente dare una svolta significativa e importante a questo nostro Paese, oggi sempre pi martoriato, dove la casta diventa sempre pi ricca Mi auguro quindi che da qui all1 maggio, qualcosa possa cambiare veramente, in quanto ancora c del tempo a disposizione se si desidera rimediare opportunamente a questo atto dovuto, al fine di non vessare costantemente il cittadino, ma cercare invece di aiutarlo a risolvere i suoi problemi. Cos si esprime il consigliere della circoscrizione S. Lucia Paolo Passanisi, intervenendo a proposito del grave momento economico.

Domani canoa/polo fra i ponti umbertino e S. Lucia

a Capitaneria di Porto di Siracusa comunica di aver pubblicato sul sito istituzionale lOrdinanza nr. 49/2013 e rende noto che dalle ore 08.30 del giorno 27 aprile 2013 alle ore 24.00 del giorno 28 aprile 2013, nello specchio acqueo compreso tra il ponte Umbertino ed il ponte Santa Lucia e nello specchio acqueo del Canale Darsena - Riva Garibaldi del Porto Grande di Siracusa, si svolger una manifestazione promozionale/dimostrativa di canoa polo in occasione dei play off scudetto serie A under 21. A decorrere dalle ore 08.00 del giorno 27 aprile 2013 fino alle ore 24.00 del giorno 28 aprile 2013, nelle zone di mare sopracitate fatto obbligo alle navi, alle imbarcazioni ed ai natanti in genere non interessati alla manifestazione, di mantenersi a distanza di sicurezza (almeno mt. 3) dal campo di gara e di non sostare negli specchi acquei ove insistono i campi di gara. Per qualunque emergenza in mare possibile contattare la Guardia Costiera telefonicamente al numero blu 1530 o chiamare direttamente al numero telefonico 0931481011 o 0931481004. Per qualunque informazione attinente le attivit della Capitaneria di Porto di Siracusa, compresa la visione dellOrdinanza in questione, gli utenti possono visitare il sito www.guardiacostierasiracusa.it

10

26 aprile 2013, venerd

Neapolis: un nuovo master sulla gestalt


in Psicologia forense, tecniche e strumenti per la consulenza civile e penale. Il master intende fare acquisire ai partecipanti (psicologi, medici, psichiatri ed anche avvocati, pedagogisti, laureati e laureandi nelle stesse discipline) conoscenze psicologiche, tecniche e strumenti per lavorare in ambito giudiziario, tanto civile quanto penale, con particolare riferimento ai casi di affidamento, abuso e maltrattamento, in unottica gestaltica. Il master diretto da Margherita Spagnuolo Lobb, psicologa-psicoterapeuta direttore dellIstituto di Gestalt Hcc Italy; interverranno come docenti fra gli altri il P. M. Antonio Nicastro (Procura di Siracusa), il giudice Veronica Milone (Tribunale civile di Siracusa), il giudice Giuseppe Grasso (Procura di Catania, Consigliere Corte di Cassazione), il professor Santo Di

Interessante evento formativo in agenda dal 15 maggio al 10 ottobre

Vinciullo: Pagamento di somme dovute agli operatori di PM


Su

Sopra, la prof.ssa Spagnuolo Lobb.

Si terr dal 15 mag-

gio al 10 ottobre 2013, nella sede dellIstituto Gestalt Hcc Italy, scuola di specializza-

zione post laurea in Psicoterapia, in Via San Sebastiano n.38, a Siracusa, il Master professionalizzante

Nuovo (Universit di Catania), la professoressa Angela Maria Di Vita (Universit di Palermo). Il Coordinamento didattico affidato a Jlenia Baldacchino, psicologapsicoterapeuta, didatta dellIstituto di Gestalt Hcc Italy. Ulteriori informazioni saranno indicate nel sito www. gestalt.it <http://www. gestalt.it/>. La psicologia della Gestalt (dove la parola tedesca Gestalt significa forma, schema, rappresentazione), detta anche psicologia della forma, una corrente psicologica riguardante la percezione e l'esperienza che nacque e si svilupp agli inizi del XX secolo in Germania (nel periodo tra gli anni '10 e gli anni '30), per poi proseguire la sua articolazione negli Usa, dove i suoi principali esponenti si erano trasferiti nel periodo delle persecuzioni naziste. Per la psicologia della Gestalt non giusto dividere l'esperienza umana nelle sue componenti elementari e occorre invece considerare l'intero come fenomeno sovraordinato rispetto alla somma dei suoi componenti: "L'insieme pi della somma delle sue parti" (posizione del molarismo epistemologico o emergentismo) allo stesso modo in cui le caratteristiche di una societ non corrispondono a quelle degli individui che la costituiscono. Quello che noi siamo e sentiamo, il nostro stesso comportamento, sono il risultato di una complessa organizzazione che guida anche i nostri processi di pensiero. La stessa percezione non preceduta dalla sensazione ma un processo immediato influenzato dalle passate esperienze solo in quanto queste sono lo sfondo dell'esperienza attuale.

Dopo un incontro sui tempi della raccolta differenziata i ragazzi ripuliscono Villaggio e Pizzuta
iniziativa del Comitato Cittadini Epipoli/Pizzuta proprio ultimamente presso lXI Istituto Comprensivo di Via Monte Tosa (Villaggio Miano) si tenuta una conferenza sui rifiuti e sulla raccolta differenziata nellambito del progetto Nonni e Nipoti al servizio dei quartieri che coinvolger i nonni, i genitori, gli alunni delle elementari, i docenti, rappresentanti del Comune di Siracusa e dellIgm. Succesivamente 2 classi di bambini di 5^ elementare insieme ai nonni, con materiale messo a disposizione dellIgm (guanti, sacchi etc) hanno pulito i cigli di alcune strade di Epipoli e Pizzuta. Nel suo piccolo, dunque oggigiorno, questa iniziativa si pone il doppio scopo di educare una piccola parte di cittadini di domani insegnando loro che per tenere pulito bisogna evitare di sporcare e nel contempo si totalmente indifferenziata, prevalente sino a pochi anni fa. Il fine ultimo la separazione dei rifiuti in modo tale da reindirizzare ciascuna tipologia di rifiuto differenziato verso il rispettivo pi adatto trattamento di smaltimento o recupero che va dallo stoccaggio in discarica o all'incenerimento/termovalorizzazione per il residuo indifferenziato, al compostaggio per l'organico e al riciclo per il differenziato propriamente detto (carta, vetro, plastica, metallo ecc...). Per quanto detto dunque la raccolta differenziata propedeutica alla corretta e pi avanzata gestione dei rifiuti costituendone di fatto la prima fase del processo, ma perde di senso in mancanza degli impianti di trattamento/smaltimento dei rifiuti differenziati. La raccolta differenziata, gi diffusa nei paesi del Nordeuropa, fu imposta implicitamente a tutto il

Epipoli: Educando alla civilt urbana


26 aprile 2013, venerd

11

Voler gestire il bene comune cos come si gestirebbe e si tratterebbe la propria stessa casa

opo la presentazione di una interrogazione parlamentare a firma dellon Vincenzo Vinciullo , il Governo regionale ha, finalmente, accolto la proposta di corrispondere il pagamento delle somme dovute alla Polizia Municipale, ai sensi dellart. 13 della Legge Regionale n. 17/90. A comunicarlo lo stesso on. Vincenzo Vinciullo, Vicepresidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allArs. Erano numerosi i Comuni siciliani ha continuato lon. Vinciullo a non avere avuto corrisposte le spettanze per i servizi gi resi dalla Polizia Municipale per gli anni 2011 e 2012. Sono soddisfatto che il mio intervento in Aula su questa vicenda ha concluso lon. Vinciullo adesso, dopo questo scandaloso ritardo, abbia permesso, per gli appartenenti alle varie Polizie Municipali dei Comuni siciliani che, come detto, avevano gi svolto le mansioni e i compiti previsti da questa Legge, di avere predisposto il pagamento. Il Corpo di Polizia Municipale il pi immediato e diretto collegamento fra la cittadinanza e la sua amministrazione. In quest'ottica si identificano le principali aree d'intervento della Polizia Municipale. Dalle funzioni sotto citate discendono numerosi altri compiti della polizia Municipale: infortunistica stradale; attivit di accertamento e informazione a richiesta di Autorit e Uffici Autorizzati; servizi d'ordine, di vigilanza e di scorta; servizi di viabilit presso le Scuole o in occasione del Mercato, di Fiere ecc. Il personale che svolge attivit di Polizia Municipale, nell'ambito del proprio territorio e nei limiti delle proprie attribuzioni esercita anche la funzione di Polizia Stradale, assumendo a tal fine la qualit di Agente di Polizia Stradale riferita a tutti i componenti il Corpo con obbligo dell'espletamento dei servizi di cui all'art. 11 del codice della strada e di coordinamento, controllo e di assolvimento dell'iter procedurale delle attivit svolte dal personale di cui all'art. 7, commi 132 e 133, della legge 15 maggio 1997, n. 1997. Costituiscono servizi di polizia stradale: la prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale; la rilevazione degli incidenti stradali; la predisposizione e l'esecuzione dei servizi diretti a regolare il traffico; la scorta per la sicurezza della circolazione; la tutela e il controllo sull'uso della strada. Gli organi di polizia stradale concorrono, altres, alle operazioni di soccorso automobilistico e stradale in genere. Possono, inoltre, collaborare all'effettuazione di rilevazioni per studi sul traffico. Ai servizi di polizia stradale provvede il Ministero dell'interno, salve le attribuzioni dei comuni per quanto concerne i centri abitati. Al Ministero dell'interno compete, altres, il coordinamento dei servizi di polizia stradale da chiunque espletati. Gli interessati possono chiedere agli organi di polizia di cui all'articolo 12 le informazioni acquisite relativamente alle modalit dell'incidente, alla residenza ed al domicilio delle parti, alla copertura assicurativa dei veicoli e ai dati di individuazione di questi ultimi.

prefigge di stimolare lAmministrazione Comunale, su questo esempio, a farsi carico di una forte campagna pubblicitaria di educazione sociale che inviti il cittadino ad evitare di sporcare le nostre strade, discutendo nel contempo dellimpor-

tanza della raccolta differenziata. Per raccolta differenziata s'intende un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione in base al tipo da parte dei cittadini diversificandola dunque dalla raccolta

territorio della Cee dalla direttiva 75/442 del 1975, la quale all'art.3 imponeva di promuovere la riduzione dei rifiuti, il recupero e il riuso e all'art.7 la "razionalizzazione" della raccolta, della cernita e del trattamento. In attuazione di tale direttiva, il Dpr 915 del 1982 stabiliva degli obblighi relativi al riciclo, al riuso e al recupero. La legge 475 del 1988 fu pi specifica, istituendo una serie di consorzi obbligatori per il riciclo e imponendo esplicitamente la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. Alcuni esempi di raccolta differenziata risalgono gi agli anni immediatamente successivi ma nella maggior parte del territorio nazionale la raccolta differenziata partita con maggior ritardo. Nel 2009 stato obbligato a tutti i Comuni di raccogliere in maniera differenziata almeno il 35% dei rifiuti solidi urbani.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 aprile 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 26-04-2013

47

12

Aumentare royalties su idrocarburi, cave e combustibili: la nuova battaglia dei grillini


Contraria Confindustria Sicilia: Un balzello che avrebbe solo un effetto depressivo sul settore
PALERMO - Una mini-rivoluzione, un blitz in casa degli intoccabili: petrolieri, proprietari di cave e di industrie di imbottigliamento dellacqua finiscono nel mirino dei grillini, che hanno presentato allAssemblea regionale siciliana alcuni emendamenti alla Finanziaria con lobiettivo di disincentivare il saccheggio della Sicilia e far entrare nelle casse regionali quasi 32 milioni di entrate aggiuntive, che arriverebbero tassando o aumentando le royalties su idrocarburi, cave e combustibili. Finora - spiega il deputato del Movimento 5 Stelle, Claudia La Rocca - la Sicilia stata saccheggiata praticamente senza contropartite o con contropartite misere. Si pensi, ad esempio, allattivit di estrazione delle cave, che finora ha prodotto zero entrate a fronte di ben 556 cave attive, o al pet-coke, una sorta di combustibile, per luso del quale finora non stata prevista alcuna tassa o sanzione. I 15 grillini a Palazzo dei Normanni puntano il dito anche contro il fronte delle acque minerali, la cui estrazione, sostengono, ha finora prodotto un attivo per la Regione di soli 900 mila euro, a fronte dei 2 milioni e mezzo previsti dagli emendamenti dei 5 Stelle: lo scopo, in questo caso, aumentare il canone relativo sia agli ettari utilizzati che allacqua estratta, con sconti per chi imbottiglia in

26 aprile 2013, venerd

Tagli della Regione, a rischio attivit dellistituto dei ciechi di Palermo

Scoperti due pianeti simili alla terra Nuovo risultato del satellite Kepler della Nasa

Si tratta di 15,5 milioni che non sono stati n ripartiti tra gli atenei n versati agli Enti per il diritto allo studio

Da Hp i pc che si comandano a mano libera


La commercializzazione del prodotto stand alone avverr nel prossimo mese

26 aprile 2013, venerd

13

Appalti irregolari, la GdF Cisl: In Sicilia disoccupato sequestra documenti sui un giovane su due Il 35,7% dei ragazzi tra 15 e 29 anni non studia n lavora cantieri del tram
PALERMO - La Guardia di Finanza ha sequestrato documenti all'assessorato comunale ai Lavori Pubblici sui cantieri del tram di Palermo. La procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per presunti illeciti amministrativi e contabili, alcuni lavori potrebbero essere stati pagati pi volte. Il fascicolo stato aperto dai pubblici ministeri Maurizio Agnello e Roberto Tartaglia che hanno delegato i finanzieri nel compiere una serie di accertamenti documentali. Una prima tranche del tram dovrebbe essere pronta a luglio: la linea 1 collegher il quartiere di Roccella alla Stazione centrale; le linee 2 e 3 uniranno, rispettivamente, Borgo Nuovo alla Stazione Notarbartolo. PALERMO - In Sicilia il 35,7% dei giovani tra 15 e 29 anni non studia n lavora. Un giovane su due ufficialmente disoccupato, e la percentuale sale al 56,1% riguardo alle donne, del 46,7% quanto agli uomini. Nell'Isola, inoltre, sono 35 mila i posti di lavoro perduti nel 2012 con un crollo del 4,1% dei consumi delle famiglie e del 12% degli investimenti delle imprese. Sono i dati della crisi economica e sociale siciliana, illustrati nel corso dell'XI congresso regionale della Cisl, apertosi oggi a Palermo. Il segretario regionale Maurizio Bernava ne ha parlato a una platea di 560 delegati arrivati nel capoluogo siciliano per quello che stato definito il congresso dell'identit e dell'orgoglio dell'appartenenza Cisl. Nei prossimi due anni, sottolinea Bernava, si avr un'ulteriore diminuzione di Pil, consumi delle famiglie e investimenti. L'indebitamento delle aziende alle stelle mentre le banche continuano a chiudere i rubinetti del credito. Insomma, il quadro drammatico e mette a rischio la gi fragile coesione sociale allargando ulteriormente le aree della precariet, dei senza reddito,

vetro o per chi pratica la politica del vuoto a rendere. Quest'ultimo - sottolinea La Rocca - un aspetto importantissimo, se si pensa che in Italia l'acqua in bottiglie di plastica comporta l'uso di 365 mila tonnellate di Pet, che comportano enormi costi di smaltimento, considerando che in regioni come la nostra non esiste un sistema di riciclo dei rifiuti efficiente. E' sul fronte degli idrocarburi, per, che si avrebbero i maggiori vantaggi dai correttivi alla Finanziaria. L'emendamento preparato in casa 5 Stelle prevede infatti il raddoppio delle royalties (che passerebbero dal 10 al 20 per

cento) e l'eliminazione della franchigia. Se dovesse arrivare il via libera, spiegano, le entrare per la Sicilia in quest'ultimo ambito raddoppierebbero, passando dagli attuali quasi 19 milioni di euro a circa 38 milioni. Confindustria Sicilia alza per la voce e parla di effetti depressivi che le nuove tasse porterebbero. "In un momento di grave crisi economica che pi di ogni altro settore ha investito quello delle costruzioni della nostra regione, prevedere il canone di produzione, peraltro con effetto retroattivo al 1 gennaio 2013, per le attivit di estrazione dei giacimenti minerari da cava proprio

PLERMO - A rischio i servizi erogati dallIstituto dei ciechi Florio e Salamone di Palermo. Nella bozza del bilancio della Regione, infatti, e indicato un contributo in favore dellIstituto per questanno pari a 1.482.000 euro contro 1.850.000 dello scorso anno, gia decurtato rispetto al 2011 quando era di 2.100.000 euro. Questo contributo afferma il presidente dellIstituto, Gaetano Palmigiano purtroppo non consente di svolgere la nostra normale attivita. Il rischio e che a settembre non potremo riaprire lanno scolastico e, di conseguenza, non potremo assistere i circa 70 utenti che frequentano il nostro istituto, tra cui anziani e pluriminorati. Eppure lIstituto al momento si trova nelle condizioni ottimali per il rilancio, attraverso varie iniziative, tra cui limplementazione delle attivita con i corsi di informatica e di formazione. In questo contesto sarebbe penalizzato anche lavvio del nuovo centro per pluriminorati non vedenti realizzato a Fondo Raffo. Negli ultimi anni, fra laltro, la Regione ha effettuato investimenti che hanno permesso il restauro della struttura che ospita lIstituto: Il paradosso sarebbe prosegue il presidente Palmigiano avere un Istituto ristrutturato ma privo di utenti. Il presidente Palmigiano ha gia avuto contatti con i rappresentanti del governo regionale e si dice fiducioso: Siamo certi che gli organi istituzionali con grande sensibilit.

Altro passo avanti nella caccia al pianeta gemello della Terra. Il satellite Kepler ne ha trovato addirittura cinque attorno alla stella Kepler-62 uguale nelle caratteristiche al nostro Sole. Ma del gruppetto sono due i pi interessanti (Kepler-62e ed f) perch ruotano nella zona detta abita bile, cio a quella ideale distanza (come la Terra rispetto al Sole) in cui possono ricevere la dose giusta di radiazione. MILANO - uno studio che giunge a conclusioni pericolose, cui segue un insolito battage mediatico, sembra quasi un'operazione di marketing il cui valore clinico tutto da dimostrare. molto critico il commento di Paolo Nucci, direttore della clinica oculistica delluniversit di Milano presso lospedale San Giuseppe e professore associato di malattie dellapparato visivo presso lUniversit di Milano, su uno studio canadese che ha avuto parecchia diffusione sui media, forse anche grazie a un titolo accattivante. Il Tetris come "cura" per l'occhio pigro, al posto della classica benda. Secondo gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Current Biology,

Cos lacqua eventualmente in superficie pu mantenersi allo stato liquido e quindi favorire le condizioni di una possibile vita. La loro taglia porta gli astronomi guidati da Justin Crepp della Notre Dame University in Indiana, a immaginarli solidi, vale a dire composti di roccia oppure di ghiaccio dacqua come spiegano sulla rivista americana Science. Giudicando il raggio e il periodo orbitale questi sono i due pianeti pi simili

Il Tetris pu curare l'occhio pigro? Studio pericoloso, la benda fondamentale


Robert Hess, direttore del Dipartimento di oftalmologia della McGill, fanno notare come le tradizionali tecniche usate per "svegliare" l'occhio pigro nei bambini, per esempio il bendaggio dell'altro occhio, riescano solo in parte a risolvere la situazione. Negli adulti, per i quali al momento non esiste altra opzione terapeutica - spiega Hess -, la chiave per migliorare la visione invece quella di creare le condizioni che mettano i due occhi in grado di "collaborare" per la prima volta. Secondo Hess e colleghi, infatti, il cervello degli adulti conserva un significativo grado di plasticit che potrebbe permettere di trattare disturbi della vista insorti da bambini e mai risolti. Gli autori hanno testao gli effetti del Tetris su 18 adulti con ambliopia. L'idea che, costringendo gli occhi a lavorare insieme - spiega Hess -, la visione dell'occhio pigro possa migliorare. Nove pazienti si sono allenati al videogioco utilizzando solo l'occhio pi debole, con l'altro bendato. Gli altri nove hanno invece usato i due occhi insieme, impegnandoli su parti diverse dello schermo. Dopo due settimane, il secondo gruppo avrebbe mostrato un

alla Terra che abbiamo trovato finora, nota Crepp che per essere certo del risultato ha compiuto anche varie osservazioni con telescopi terrestri. Lo scopo misurare con precisione lindebolimento della luce dellastro quando il pianeta gli transita davanti. Kepler aveva trovato un altro pianeta nella zona abitabile gi nel gennaio scorso e con i due ora identificati il totale in zona abitabile sale a undici. Ma per quanto riguar-

da le loro caratteristiche gli astrofisici non riescono a dire molto perch gli strumenti di indagine ancora non lo consentono come stato sottolineato nella conferenza stampa al centro Ames della Nasa in California presentando il risultato. Il satellite Kepler della Nasa lanciato nel 2009 ha dato un gigantesco contributo alla ricerca dei pianeti extrasolari: quelli confermati sono 844 attorno a 658 stelle della nostra galassia Via Lattea. Il solo Kepler, infatti, ha identificato 2.756 candidati 351 dei quali con la taglia della Terra. Il numero continua a salire in questa caccia celeste iniziata nel 1995 e gli astronomi dallHarvard-Smithsonian Center for Astrophysics stimano che nella galassia in cui anche noi abitiamo siano almeno 17 miliardi i pianeti attorno ad altre stelle.

MILANO - Un passo avanti verso il futuro, quello che solo pochi anni fa sembrava avveniristico e trovava spazio nei film di fantascienza. Il colosso dei pc HP ha stretto un accordo con Leap Motion per l'implementazione della tecnologia per il controllo senza contatto del computer, che far la sua comparsa nei modelli venduti a partire dalla prossima estate. Leap Motion una giovane azienda di San Francisco nata nel 2010 per sviluppare interfacce uomo-macchina basate sulla rilevazione dei movimenti. Grazie ai finanziamenti dei venture capitalist (la vecchia volpe Andreessen, programmatore di Netscape e oggi angel investor, ci ha scommesso) ha realizzato una periferica, da connettere via usb, in grado di catturare con ottima precisione i movimenti delle mani nello spazio. La periferica un piccolo parallelepipedo in cui sono nascoste due videocamere e tre Led a infrarossi che permettono di registrare il movimento delle dita con una precisione di 0,01 millimetro in un raggio di un metro dal dispositivo. La commercializzazione del prodotto stand alone avverr nel prossimo mese ma le demo mostrate hanno gi convinto osservatori e potenziali partner industriali. E prima di HP gi Asus si era assicurata la soluzione di Leap Motion. L'accordo siglato tra questi Davide e Golia del mondo hi-tech ha tutte le caratteristiche per essere soddisfacente per entrambe le parti. HP, da qualche anno sotto pressione per la concorrenza di Lenovo e le difficolt ad accaparrarsi il mercato cinese, impreziosisce i propri pc e ottiene un riposizionamento verso l'avanguardia del mercato. Anche Asus ha sposato linnovativa soluzione. netto miglioramento della visione dall'occhio pigro, come pure della percezione tridimensionale della profondit. Stessi risultati sarebbero stati ottenuti quando i pazienti del primo gruppo hanno giocato "sbendati". I ricercatori sperano che questa tecnica possa funzionare anche nei bambini: per verificarlo, entro fine anno dovrebbe partire uno studio su un gruppo di piccoli pazienti. IL COMMENTO Niente di nuovo sotto il sole - commenta Nucci -: sarebbe come dire che dopo aver visto il film Avatar in 3D locchio pigro di un adulto migliora la capacit visiva: cose gi esplorate in passato ma senza grandi risultati, molto simile a quello che le ortottiste facevano con il vecchio sinottoforo. Nucci critica anche il metodo con cui lo studio stato realizzato. stato fatto solo su 18 pazienti, analizzati per sole due settimane - fa notare -, inoltre il lavoro stato pubblicato su una rivista di biologia come "correspondence" e non come studio vero e proprio: in questo caso la trafila per la valutazione degli esperti molto pi rapida e meno severa. In definitiva, un lavoro con un discutibile valore clinico nel quale detto chiaramente che alcuni degli autori sono proprietari del brevetto (potrebbe essere un videogioco) delle apparecchiature utilizzate, e dunque potrebbero avere benefici finanziari se la "terapia" proposta venisse utilizzata in larga scala.

dei senza lavoro, dei senza attivit. Da qui l'urgenza di una strategia con poche priorit. Al centro dell'agenda politica, afferma, andrebbero messi azioni e programmi pluriennali, da qui almeno fino alla fine del 2016, per attrarre investimenti di imprese produttive nel settore delle infrastrutture, in particolare. Servono, sottolinea, programmi per ridurre l'indebitamento di regione ed enti locali con linee-guida e indirizzi per la riorganizzazione delle societ con partecipazione e controllo pubblico.

se uno dei due occhi poco attivo, bendare quello "buono" potrebbe non essere la soluzione giusta per spingere l'altro a lavorare di pi. Almeno negli adulti, per farlo ripartire sarebbe meglio allenare i due occhi insieme, magari giocando a Tetris. Il popolare videogame lo strumento utilizzato dal gruppo di ricercatori canadesi della McGill University di Montral, che propone appunto un nuovo approccio terapeutico contro l'ambliopia, il problema di vista pi diffuso nei bambini e che in generale colpisce fino al 3% della popolazione. Gli studiosi, tra i quali

Articolato intervento di mons. Francesco Montenegro presso la Domus S. Petri della diocesi della citt barocca

14

26 aprile 2013, venerd

Il vescovo di Agrigento a confronto con la realt ecclesiale di Noto


Un pastore che odora di pecore ha detto un giovane alla fine dellincontro diocesano con mons. Montenegro, arcivescovo di Agrigento, sullimmigrazione come segno dei tempi che si tenuto il 5 aprile alla Domus S. Petri della diocesi netina. Ma stato anche una chiamata alla responsabilit, in modo mite e forte al tempo stesso, capace di andare dritto al cuore ha sottolineato una mamma che insieme al marito vive lesperienza dellaffidamento di figli generati dallamore. Cuore e mente sono stati interpellati grazie ad un approccio evangelico con cui Don Franco ha saputo mettere insieme storie concrete, memoria, riflessione e orizzonti prospettici. Gli immigrati, infatti, sono in primo luogo (e sempre!) persone con la loro storia. E dovremmo ricordarci che anche noi siamo stati immigrati (don Franco ha citato una relazione dellispettorato Usa per limmigrazione del 1912 che descriveva gli italiani come oggi noi descriviamo gli immigrati), ma anche avere la consapevolezza che gli immigrati di oggi sono frutto di un mondo ingiusto, di modelli di sviluppo sbagliati. E per lo dimentichiamo, come dimentichiamo che i poveri sono la maggioranza del mondo mentre noi - i borghesi dellOccidente siamo una minoranza. Dovremmo poi chiederci cosa c alla radice del nostro fastidio verso gli immigrati: atleti e cantanti li vogliamo anche se di colore diverso, quello che non vogliamo accogliere la povert! Certo non tutti pensano e operano cos Lampedusa, lisola degli sbarchi, simbolo della nostra ambivalenza: la sua gente (in certi momenti 5000 abitanti dellisola a fronte di 7000 immigrati) stata - come dice il nome dellisola faro per la sua capacit di accogliere, ma la modalit con cui si sono gestite le cose la fanno diventare

scoglio, pietra di scandalo che ricorda come gli immigrati sono poveri che generiamo con il nostro mondo ingiusto e che per non vogliamo riconoscere come parte di noi stessi. La conversione inizia se ce ne rendiamo conto. E diventa cammino verso una meta che ci immette nella pienezza dellumanit: che richiede ha sottolineato Don Franco lintegrazione, e non la semplice tolleranza! Passando per uno sguardo bioculare: uno, per accogliere, condividere, far sedere a mensa; laltro, per chiamare le

istituzioni alla loro responsabilit, per non lasciare in pace chi ha il dovere di costruire giustizia e legalit vera. Arrivando a renderci conto, con Ernesto Balducci (un grande testimone del secolo scorso) che non siamo la misura del mondo. Accogliendo sogni e valori che mettono come profetizza Isaia insieme lAssiro e lEgiziano e rendono Israele testimone dellagire grande di Dio! Arrivando a renderci conto con Davide Maria Turoldo (altro testimone del secondo scorso) che una fede che non umanizza il mondo diventa inutile ... Alla fine linvito stato quello di fare una verifica su chi siamo veramente. In negativo potremmo dire: dimmi chi respingi, e ti dir chi sei!. In positivo, don Franco ha invitato a fare passi concreti e a costruire una strada larga dove tutto il gregge possa riposare. Chiedendo a Dio la mantellina larga del pastore che si carica di tutte le pecore e in particolare di quelle pi deboli. Come ha detto nel suo saluto il vicario generale, don Angelo Giurdanella, lincontro non pu essere una parentesi ma deve pensarsi come un momento del cammino della nostra Chiesa che vuole sempre pi, secondo linvito del nostro Vescovo, accogliere e testimoniare la misericordia di Dio. E il riferimento al pastore dalla mantellina larga alla vigilia della Visita pastorale di mons. Staglian nelle parrocchie fa pensare a come la verifica sar anche la capacit di accoglienza che avremo verso tutti e, in particolare, verso il forestiero attraverso cui Dio che continua a visitarci. S.E. mons. Francesco Montenegro nato a Messina il 22 maggio 1946. Ha compiuto gli studi ginnasiali, liceali e quelli filosofici e teologici nel Seminario Arcivescovile "S. Pio X" di Messina. Ha ricevuto lordinazione presbiterale l8 agosto 1969 con incardinazione nellarcidiocesi di Messina. Ha frequentato i corsi di Teologia Pastorale presso lIgnatianum di Messina; dal 1969 al 1971 ha esercitato il ministero sacerdotale in una zona periferica della citt; dal 1971 al 1978 stato Segretario particolare, successivamente, degli Arcivescovi mons. Francesco Fasola, di b. m., e mons. Ignazio Cannav. stato negli anni 1978-1987 Parroco della Parrocchia di S. Clemente in Messina; dal 1988 stato Direttore della Caritas diocesana, Delegato Regionale della Caritas e rappresentante regionale alla Caritas nazionale. Ha pure ricoperto i seguenti incarichi: Insegnante di Religione, Assistente diocesano del Centro Sportivo Italiano, Direttore diocesano dellApostolato della Preghiera, Mansionario del Capitolo dellArchimandritato, Rettore della Chiesa-Santuario di S. Rita e Padre Spirituale del Seminario Minore.

Prossimo appuntamento importante tra venti giorni a Grosseto per il campionato Italiano estivo asssoluto, alla quale parteciperanno anche Doci e Carrubba
Domenica si svolto a Siracusa presso il campo scuola Pippo di Natale, la 4 Tappa del Gran Prix Sicilia, e il XV Memorial Rosaria Pignata. Giornata un po rovinata a causa della forte pioggia che si abbattuta su Siracusa, ma si gareggiato lo stesso. Alla rassegna Isolana erano presenti 7 societ per un totale di 55 atleti.Grande agonismo in campo, dove sono stati registrati 1 record Italiano nelle corse, e tantissimi nuovi personali nelle varie discipline di lanci. Due nuovi personali sono stati centrati dagli atleti di casa dellASPET Siracusa. Sia Doci che Carrubba hanno fatto per gli atleti presenti, e ringrazio per la preziosa collaborazione il Gruppo R.O.S.S di Siracusa, che non ha fatto mancare il suo aiuto a tutti noi, sotto una pioggia battente. Alla Fine della manifestazione stato organizzato il pasta party, giunto ormai al 3 appuntamento, un modo per stare tutti assieme alla fine dellevento. Sui miei atleti sono molto soddisfatto, dispiaciuto per Nitto, speriamo di non fallire lappuntamento pi importante tra venti giorni a Grosseto per il campionato Italiano estivo asssoluto, alla quale parteciperanno anche Doci e Carrubba, speriamo di tornare a casa con qualche medaglia.

Atletica. Buona la prova dellAspet alla 4 tappa del Gran Prix Sicilia

SPORT Siracusa

26 aprile 2013, venerd

15

registrare dei buoni tempi sulle corse, rispettivamente sui 400 e 200. Nitto era impegnato sui lanci, dove ha trovato conferme nel getto del peso, ma la gara che contava di pi, cio quella del

lancio del disco andata male, fermandosi a quota 22 metri, anche a causa della pioggia, che non ha permesso grandi lanci, sia a lui che alla maggior parte degli atleti impegnati su questa disciplina.

Nel complesso si ritiene soddisfatto Biagio Valenti, organizzatore della manifestazione: nonostante la pioggia abbiamo avuto un numero notevole di atleti partecipanti, tante soddisfazioni

Judo. Al PalaLivatino podio per lASD Tennis. Debutto con Centro Sportivo Siracusano sconfitta per la TC Siracusa
Si svolto presso il PalaLivatino di Catania il primo Criterium Giovanissimi 2013 per la classi Ragazzi,atleti nati negli anni 2002 2003. Per i mini Judoka stata loccasione,ci dice il Maestro Roberto DellAquila, per avere un primo contatto con un arbitro di Judo e soprattutto con la gestualit del direttore di gara, di fondamentale importanza in questa disciplina, in previsione dei futuri impegni sportivi. Presenti in gara oltre trecento Atleti in rappresentanza di tutte le Provincie della Sicilia LAssociazione Sportiva Dilettantistica Centro Sportivo

Siracusano ha visto salire sul podio al primo posto Mirco Portuose categoria + 60 Kg, sul secondo gradino del podio Francesco Tiralongo categoria 55 Kg, medaglia di bronzo per Andrea

Iozzia categoria 60 Kg,quinto posto si sono classificati Francesco Iozzia 55 Kg e Carmelo Italia 40 Kg al settimo posto Francesco Barone 40 Kg allenati Dal Maestro Roberto DellAquila.

Partita la prima giornata di serie B che ha visto impegnato il T.C Siracusa a Torino contro il Circolo della Stampa Sporting. Pessime le condizioni climatiche i match si sono svolti nei 2 campi al coperto. Dopo i primi due

incontri di singolare, da un passo dal possibile 3-1 il tc Siracusa si e trovato a perdere per 3 incontri ad 1 i singoli. Si chiudono i giochi, dopo i doppi con il punteggio definitivo di 5-1 per Torino. Salvatore Cavallaro

16

26 aprile 2013, venerd

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati