Sei sulla pagina 1di 7

Centri sportivi Aziendali e Industriali

EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

REGOLAMENTO PARTICOLARE
Art.1DENOMINAZIONE La A.S.Dilettantistica . RONIN di Cagliari, in collaborazione con il Comune di Villaputzu e la Katzuya Tackle Shop indice un Raduno Promozionale di Big Game Fishing specialit Drifting chesi svolger a VillaPutzu (CA)conpartenzadalPortoturisticodiPortoCorallo141516/06/2013 Art.2ORGANIZZAZIONE Le prove sono organizzate dalla A.S.Dilettantistica . RONIN di Cagliari, con la collaborazione del Comune di Villatutzu,laMarinadiVillaputzuelaKatzuyaTackleShop email:info@katzuyatackleshop.com Competeagliorganizzatoririchiedereedottenereleautorizzazioninecessarieperlosvolgimentodellegare. Tutti i partecipanti,pereffettodella loro iscrizione,dichiaranodiconoscereed accettarelenormecontenutenel presenteregolamento Art.3PARTECIPANTI Al Campionato sono ammessi equipaggi (formati da 3 concorrenti) composti sia da tesserati C.S.A.I.n o tesseratiperaltriEntioAssociazioni,inregolaconladocumentazionesanitariaprevistadallaLegge. Lamancatapartecipazioneallagara,qualechesiailmotivo,nondadirittoalrimborsodeicontributiversati. Art.4CAMPODIGARA La manifestazione si svolger in un tratto di mare prestabilito dallOrganizzazione, Il campo di gara avr orientativamente una dimensione di 3 miglia x 5, di forma irregolare e comunque entro le 6 miglia dalla costa. La posizione iniziale di pesca delle imbarcazioni dovr essere compresa in detto campo, le cui coordinate sarannocomunicateprimadelliniziodellamanifestazione. Leventuale scarroccio se determinato dallazione di recupero preda, per la quale non vengono fissati limiti di sconfinamento,nonverrconsideratosconfinamento. Art.5IMBARCAZIONI Lavaria di unimbarcazione in corso di gara non da diritto allequipaggio di richiedere per la giornata di gara il recupero del tempo perduto per Ia riparazione o sostituzione, se possibili, della imbarcazione stessa. Le imbarcazioni dovranno essere dotate di apparati ricetrasmittenti per la comunicazione mareterra, nonch di apparecchiatura elettronica attaa stabilireilpunto nave in qualsiasi momento.Durante la gara lOrganizzazione rester in continuo ascolto sui canali VHF e/o CB preventivamente stabiliti. Tutte le imbarcazioni partecipanti debbono essere in regola con le vigenti norme legislative eamministrative, e in regola con leautorizzazioni per lapescaaltonnorosso. E fatto obbligo agli equipaggi di comunicare tempestivamente alla stazione di ascolto la propria posizione di pesca in coordinate geografiche (latitudine e longitudine) o coordinate polari (rotta e distanza dal porto di partenza). Art.6ISCRIZIONI Le iscrizioni, da effettuare con il modulo specifico, dovranno essere trasmesse allorganizzazione tel 3939505758AlbertoEnarduENTROENONOLTREIL15MAGGIO2013. Copia delliscrizione , il contributodi 300,00e la fotocopiadi un documentovalidodovranno essere inviatanei terminiprevistidagliorganizzatorientroil15/05/2013 Art.7OSPITIABORDO Eventuali ospiti (esclusivamentegiornalisti, autoritesponsor) accreditatinon pitardi del giorno precedente Ia competizione presso il Direttore di gara saranno da questi assegnati ad imbarcazioni prescelte a suo

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

insindacabilegiudizio.

Art.8OPERAZIONIPRELIMINARI Le operazioni preliminari saranno effettuate il giorno 14/06/2013 presso il portodi Porto Corallo dalleore15.30 alleore19.00Esseconsisteranno:

Nellaverificadellaposizionedeipartecipanti Nellapresentazionedelleattrezzaturepescanti
Art.9RADUNO Tutti i partecipanti debbono trovarsi, pena lesclusione della gara, a disposizione del Direttore di gara alle ore 07.00delgiorno15Giugno2013edel16Giugno2013. I concorrenti potranno raggiungere le proprie imbarcazioni solo dopo la consegna del materiale di gara. Gli equipaggi non presenti al raduno, o che per causa di forza maggiore non possono prendere il via, possono, se autorizzatidalDirettorediGara,partecipareugualmente,mailtempoperdutononrecuperabile. Incaso di condizioni meteo marine avverseil Direttore di gara pu rinviare, ove lo ritenga opportuno, liniziodella gara oppure rimandare la gara stessa al giornoprestabilitoperleventualerecupero.Nel casochelecondizioni stesse siano definitivamente giudicate pericolose per lincolumit degli equipaggi partecipanti la gara sar rinviataadatadadestinarsi. Art.10DURATADELLAGARA II Campionato sieffettuerindue giornate di gara della duratadi 7 ore ciascuna e avrinizio dalmomento in cui il Direttore di Gara dar il via. Trascorse le 7ore leimbarcazionidovrannorientrare in porto nel pibreve tempo possibile. In funzionedelle condizioni meteo marine o dellaallocazionedel campo di gara,in sede di briefing,laDirezione digarapotrridurreladuratadellagarachecomunquenonpotressereinferiorea3,5ore. Lequipaggio che al segnale di termine gara non avesse portato a compimento la cattura e il rilascio di una preda ferrata in un momento qualsiasi della prova, avr a disposizione un massimo di ulteriori 60 minuti per completarelazionedipescaconsuccessivacatturaorilascio. Eventualepredaferrataincontemporaneaconilsegnaledifinegaranonsarvalida. In caso di sospensione della gara, decisa e comunicata via radio dal Direttore di gara, la prova sar ritenuta valida se sar trascorso almeno la meta del tempo della sua durata. Al termine della giornata di gara il Campionatosarritenutovalidosesarannotrascorsealmeno3,50oredelle7orepreviste. Art.11ADEMPIMENTIINCORSODIGARA Perognisingolacatturaorilascio:

Lequipaggio,apenadiinvalidazione,devedarneimmediatacomunicazioneradioallaDirezionedigara In caso di impossibilita di comunicazione alla Direzione di gara, lIspettore di bordo dar
comunicazionedellenotizieinerentilaferrataeilrilascioadunIspettoredialtraimbarcazioneingara

Tale circostanza dovr essere resa nota alla Direzione di gara onelcorsodei successivi contatti radio
oufficializzatadallIspettoredibordoalmomentodelrientro Art.12EQUIPAGGIAMENTI

La sedia da combattimento consentita, purch nonsia dotatadisistemi meccaniciod elettricitali da


facilitareilpescatorenelcombattimento

I bicchierini porta canna devono essere liberamente oscillanti sono vietatiibicchierini che permettono
alpescatoredibloccarelacannaoridurrelatensioneduranteilcombattimento Il comandante dellequipaggio dovr annotare, per ogni ferrata e cattura o rilascio, le coordinate e lorario che dovranno essere convalidati dallispettoredibordo. La mancataosservanza di quanto sopra dapartedelcomandantedellequipaggiocomporterlalannullamentodellacatturaodelrilascio E consentito luso di piccoli galleggianti al solo scopo di regolare la profondit dellesca. Questi

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

galleggianticomunquenondevonolimitarelapossibilitdidifesadelpesce

Unasagoladisicurezzapuesserecollegataallecannesemprechenonfacilitilazionedipesca.
Art.13ATTREZZATUREPESCANTI Ogniequipaggiopudotarsidiunmassimodi7(sette)attrezzaturepescanticonclassedilenzalibera Durante lazione di pesca consentito luso contemporaneo di 5 attrezzaturepescanti (canne, mulinelli, lenze ecc.). Non consentito luso di attrezzature fisse che consentano la pesca in stand up (trespolo o canna nel porta canna durante il recupero). La pesca in standup consentita solo con lutilizzodibicchierinibasculanti facentipartedellacinturadacombattimento. LENZA: possono essere usate lenze monofilo o multifilo con osenza animadipiombo. Non consentito luso di lenze metalliche. E consentito luso del terminate (senza limitazioni circa la resistenza ed i materiali ne altres consentita la composizione pi o meno articolata o snodata con lutilizzo di pi materiali collegati tra loro da nodi,impiombatureogirelleoquantoaltro. CANNA: La canna deve essere conforme alletica sportiva e alle consuetudini. E lasciato ampio margine nella scelta dellacannamanonconsentitolusodiattrezzichedianoalpescatoreuningiustovantaggio. MULINELLO: il mulinello deve essere conforme alletica sportiva e alle consuetudini. E lasciato ampio margine nella scelta delmulinello,manonconsentitolusodiattrezzichedianoalpescatoreunvantaggioingiustoalpescatore. ESCHE: sono ammesse le esche naturali purch non di origine animale altrespermessalapasturazione con sardine oaltripescimaproibitolusodiqualsiasialtraformadipasturazione. AMI: consentitounsoloamoperlenza. Art.14CLASSIDILENZA LaclassedilenzaELIBERA. ART.15PREDEVALIDE Sono considerati validi tutti i pesci di peso non inferiore a Kg. 5,00 (cinque), purch catturati secondo quanto stabilito nel presente Regolamento e nel rispetto delle vigenti norme legislative ( Legge Regione Sardegna)sullemisureminimeesuglieventualiperiodididivieto. Per le specie sotto elencate obbligatorio il rilascio. Perogni pesce rilasciato viene assegnato uncoefficiente dipesoinbasealleseguentimisure:

Tonno rosso: rilascio obbligatorio per la giornata del 15/06, un solo pesce per la giornata di gara del
16/06dipesosuperiorea30kgoppure115cm

Dal 2 strike in poi, nella giornata del16/06,peril Tonno rossovigelobbligodirilascio avendodirittoad


unbonusbonus30Kg(sesuperalamisuradi115Cm)

Squalovolpeobbligodirilascio Pescespadaobbligodirilascio
. Art.16CONDOTTADIGARA Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto del presente Regolamento, del regolamento Tecnico Agonistico e

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

dellaCircolareNormativadelcorrenteanno.Inparticolarevannoosservateleseguentinorme: a)TenereuncontegnocorrettoneiconfrontidegliufficialidigaraedituttigliincaricatidellOrganizzazione b)Sottoporsi,serichiesto,alcontrolloprimadelliniziodellagaraeadeventualisuccessiviaccertamentida

parte della Giuria, che disporr di una imbarcazione messa a disposizione dal sodalizio organizzatore, e da partedegliufficialidigara c)Nongettareinacquaqualsiasirifiuto d) Gli accompagnatori ed i rappresentanti dei sodalizi partecipanti debbono tenere un contegno corretto nei confrontidituttigliincaricatidellOrganizzazione e) II pescatore deve ferrare e combattere la preda senza laiuto di altra persona, eccetto i casi previsti dal presenteRegolamento. f) Se la canna, nel momento in cui il pesce abbocca, e sistemata in unporta cannefisso, ilpescatore deve rimuoverlailpiprestopossibile g) E consentito luso di cintura e bretelle o a reni o a seggiolino. Tale cintura pu essere collegata al mulinello, ma non alla sedia da combattimento e ad altro punto della barca. E consentito laiuto di altro membrodellequipaggiopersistemarlaosostituirla h) e consentito fissare una sagola di sicurezza fra il dorsale del pescatore e la sedia di combattimento, purchnonfacilitiinalcunmodolazionedipesca i)sipossonousarepanceredacombattimentodotatedipuntodappoggioperlacanna j) e consentito ad altro membro dellequipaggio di reggere ed orientare Ia sedia durante il combattimento, senzapermaifornireinalcunmodoaiutodirettoalpescatore k) quando il terminate pu essere afferrato da altro membro dellequipaggio,imembri dellequipaggiostesso possonointervenireperportareaterminelacattura I) il rilascio della preda, previa misurazione con lasta graduata messa a disposizione dallOrganizzazione, deve essere documentato da valide fotografie o riprese video, con fotocamera o videocamera, obbligatoria a bordo, da un membro dellequipaggio o dallIspettore di bordo. Perche il rilascio sia valido ai fini della classifica e dellassegnazione del bonus, lo stesso deve avvenire con preda sottobordo e con Ia slamatura manuale dellamo o, in caso di difficolta, con il taglio del terminateil pivicino possibile alIamo medesimo. Qualora Ia slamaturanon avvenga con talimodalitIapredanonverrritenutavalidaeilbonusnonverrassegnato. m) Lazione di pesca deve essere effettuata con limbarcazione in deriva oancorata e amotorispenti ovvero in moto e a marcia disinserita, fatta eccezione per il tempo di recupero di prede ferrate o per spostamenti oper azione di brumeggio. In queste fasi non e consentito tenere canne in pesca. Durante lazione di pesca o di recupero di prede la distanza minima fra le imbarcazioni concorrenti dovr essere tale da non danneggiare lazionedipescadialtriconcorrentiecomunquenoninferioreamt.300. n) Oltre le attrezzature pescanti dichiarate e munite di contrassegno numerato, non possono essere tenuti a bordoaltriattrezzidipesca

o)Econsentitoilbrumeggioconleseguentilimitazioni: Quantit massima pergiornatadigaraKg.150 complessivile pasture asecco(farinacei,pane


ecc.)vannoconsiderateildoppiodelloropesoreale

Prima della partenza dal porto ogni equipaggio ha lobbligo di mettere invisione allIspettoredi
bordo tutto ci che user come brumeggio durante la gara, evidenziando in modoparticolarei contenitoriincuiilbrumeggioconservato LIspettore dibordo dovrimpedire luso di pasturenon dichiaratepreventivamenteoconservate in contenitori differenti da quelli da lui stesso contrassegnati precedentemente in caso contrariosegnalerIinfrazioneperiprovvedimentidelcaso Composizione della pastura libera, ma con esclusione di elementi mammiferi (carne, sangue

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

ecc.)penalasqualifica

II concorrente nonpotr rifiutarsidifarprelevare dallaDirezionedigaracampionidipastura che


utilizzernellacompetizione La pasturazione deve essere effettuata esclusivamente e direttamente dallimbarcazione vietataqualsiasiformaindirettadibrumeggio E vietato a qualsiasipersona, che nonsiail pescatore, toccarequalsiasi partedella canna, del mulinello,dellalenza(compresaladoppialenza)direttamenteoconqualsiasialtro mezzo durante le fasi di combattimento o nel porgere qualsiasi aiuto che nonsia contemplato nel presente Regolamento. Se un ostacolo impedisce lo scorrimento della lenza nei passanti della canna, potr essere consentito laiuto di altri a rimuoverlo. Durante questa operazione nessuno,tranneilpescatore,putenereomanovrarelalenza. EALTRESIVIETATO

Mantenere la canna nel porta canne fisso od appoggiarla al bordo della barca o su qualsiasi
altrooggettodurantelevariefasidelcombattimento

Tirareamanolalenzainmododaescluderelazionedellacanna Detenereabordofucililanciaarpioni,lanceoarpionidiqualsiasigenere Usarecomeescalacarne,ilsangue,lapelleoaltrapartedimammiferi Fare arenare o portare in acque basse ilpescealloscopodiprivarlo dellasuanormale
attitudineaInuoto

Agganciareunpesceintenzionalmentedirapina.
Art.17ATTICHEANNULLANOLACATTURA

Rottura della canna in maniera tale da ridurne la normale funzionalit o comunque al di sotto delle
misureminimepreviste

Mutilazioni profonde aI pesce causate da pescecane o altri pesci o dalle eliche. I danni causati dal
terminale o dalla Ienza, vecchie ferite e deformit non sono considerate ai fini dellannullamento della validitdellapredarilasciata Combattimentoorecuperodiunapredaconpilenze MancatacomunicazioneradiodelrilascioallOrganizzazione CombattimentodiunpesceinmodocheIadoppialenzanonescamaidallapuntadellacanna.

Art.18PESATURADELPESCATO Le operazioni di pesatura del pescato avranno luogopressolasede dell'organizzazione presso il portodiPorto Corallo ad iniziare dal momento del rientro della prima imbarcazioneentro i termini prescritti, previa verificadel pescato. A tali operazioni, cui provvederanno il Direttore di gara e/o i suoi Delegati, assisteranno il Giudice di gara e i rappresentantideiconcorrenti. Le operazioni di pesatura verranno eseguite su bilancia adeguataalpesodelle predepresentate.Alla pesatura deve assistere un rappresentante ufficiale dellequipaggio interessato che sottoscriver il verbale di pesatura compilatoallattodelloperazionestessa. II pescato, rimane a disposizione dellOrganizzazione, esaurita questa operazione e scaduti i termini per eventualireclami,sarresoalleimbarcazioni. ART.19SISTEMADIPUNTEGGIOECLASSIFICA Ai fini di uniformare i criteri di punteggio da attribuire per i rilasci o lecatture,fermo restandoper questi ultimi i riferimenti ai pesi minimi stabiliti, saranno assegnati punti 1 (UNO) per ogni 100grammidipescato. I pesi verranno arrotondati al pesosuperioreo inferiore a seconda che risultino frazioni rispettivamente superiori ovvero ugualioinferioriai50grammi.Talearrotondamentoverreffettuatounasolavoltasulpesototale.

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

Laclassificafinaleverrredattasommandoilpesocomplessivodellapescatanelleduemanche. In caso di parit si terra canto del migliore o dei migliori piazzamenti ottenuti ed in caso di ulteriore parit si dar la precedenza al maggior numero complessivodiprede valide catturatee/orilasciate.Sussistendo ancora paritsardataprecedenzaallequipaggioconcorrentecheavrallamatoperprima. Art.20PREMIAZIONE II luogo e Iora della premiazione, nonch lelenco definitivo deipremi,sarannocomunicati prima dellinizio della manifestazione.

Art.21RECLAMI Ogni Comandante di equipaggio ha facolt di proporre reclamo ai sensi delle disposizioni contenute nel presenteregolamento.

NonsonoammessireclamiconcernentiIapesaturaedilpesodelpescato, Ireclamidevonoesserepresentatiinformascritta,debitamente I reclami contro Ia condotta di gara degli altri equipaggi debbono essere notificati allatto del rilievo
allIspettoredibordoepresentatiperiscrittoalmedesimoentro30minutidalrientroalporto

I reclami avverso I operato del Giudice di Gara o degli altri Ufficiali di gara debbono essere presentati
per iscritto al Giudice di Gara stesso entro 60 minuti dal termine della gara, in base alle rispettive competenze. LedecisionirelativamenteaireclamipresentatisonodecisisedutastantedalGiudicedigara,dopo averesperitolanecessariaistruttoria. Art.22UFFICIAL1DIGARA SonoUfficialidigara:

GiudicediGara:_________________ Giudicedigaraaggiunto:________________________ DirettorediGara:AlbertoEnardu SegretariodiGara:FabrizioSchirru

Art.23RESPONSABILITA La AS.Dilettantistica Ronin di Cagliari, la Katzuya Tackle Shop, la C.S.A.IN., la Capitaneria di Porto, il Sodalizio organizzatore ed i loro rappresentanti e collaboratori, il Direttore di gara, gli Ispettori, nonch il Giudice di gara, sono esonerati daogni equalsiasi responsabilit per danni o incidenti di qualsiasigenere che, pereffettodellagarapossonoderivareallecoseoallepersonedegliaventiattinenzaallagarastessaoditerzi.

C.S.A.IN.COMITATOREGIONALE
ViaDeiPasserin4 09126CAGLIARI
Cagliari12aprile2013

VISTODIAPPROVAZIONEDELREGOLAMENTO

Centri sportivi Aziendali e Industriali


EntediPromozioneSportivariconosciutodalC.O.N.I.EntediPromozioneSocialericonosciutodalMinistero dellInterno ___________________________________________________________________________________________ _____

C.S.A.In.

ILCOMMISSARIO GiorgioSanna

Potrebbero piacerti anche