Sei sulla pagina 1di 2

Sul significato di manovra finanziaria

Scritto da Mario MARLETTA

Dal febbraio del 1992, col s detto Trattato di Maastricht, i relitti statuali dellex Europa caduti sotto il tallone atlantico sono obbligati ad abdicare dalla loro gi precaria funzione amministratrice. Questo ulteriore declassamento del concetto di Stato tocca il suo apice nel giugno del 1998, con la creazione della Banca Centrale Europea. Questa organizzazione, fin dal suo apparire, priva i gi depotenziati Stati della loro sovranit monetaria, riducendoli a entit spettrali del tutto svuotate di potere. , questa, una pietra miliare lungo il percorso per la statuizione del NUOVO ORDINE MONDIALE!

La Banca Centrale Europea una organizzazione autonoma sulla quale i sedicenti governi e le masse aventi diritto al voto non posseggono nessun controllo. Ora, se lo Stato a battere moneta si in ambito politico; se a emettere banconote (senza copertura) una entit privata incontrollabile si nellambito della criminalit organizzata! La BCE, dunque, una associazione a delinquere. Inoltre, tra i sedicenti governi nazionali e la BCE esiste una sorta di terra di nessuno, un apparente vuoto di potere di fatto infestato da parassiti internazionali -come le s dette agenzie di rating-, i quali decidono il destino, la vita e la morte di enormi quantit umane.

La GLOBALIZZAZIONE, cio il GOVERNO UNICO MONDIALE, la statuizione universale di un ISTINTO AFFARISTICO E GUERRAFONDAIO che stritola razze e comunit, religioni e culture di ogni latitudine; latto di morte di ogni differenziazione umana; la integrazione internazionale effettuata su basi esclusivamente capitalistiche; (anche se qualcuno dir che politicamente scorretto affermarlo) il trionfo finale di una visione del mondo incontrovertibilmente ebraica! Infatti, laver convinto le masse sulla necessit dello indebitamento rappresenta il trionfo dellistinto invocato nel DEUTERONOMIO, ultimo libro del Pentateuco!

Gli Stati amministrati onestamente, comera lImpero russo allepoca del ministro Stolypin, non hanno bisogno di indebitarsi con lusura internazionale. Di quale materia prima avrebbe avuto bisogno lUnione Americana, se fosse stata governata da uomini onesti, per prosperare? Eppure, anche quella terra -indicibilmente opulenta allEPOCA DELLA CIVILT DEL BISONTE-, oggi indebitata col mondo intero, ed un ricettacolo di iniquit come mai se ne sono osservati nella storia.

Uno Stato degno di tale nome dovrebbe avere debiti solo coi propri connazionali: il DEBITO INTERNO, infatti, la ricchezza dei popoli; il propellente che genera il lavoro e il risparmio. Nei regimi corrotti, invece, il continuo sbandieramento del debito pubblico il peccato

1/2

Sul significato di manovra finanziaria


Scritto da Mario MARLETTA

originale da conficcare a forza di propaganda nei crani vuoti delle masse. In verit, il s detto debito pubblico (nei confronti di CHI si sarebbe contratto ci si guarda bene dal dirlo) debito solo per le banche che emettono moneta senza copertura; esso non altro che lenorme quantit di denaro virtuale riversata dalla BCE e dalla Federal Reserve sui mercati -a copertura della speculazione internazionale- e scaricata sul pubblico risparmio.

La GLOBALIZZAZIONE ha imposto la svendita dei patrimoni pubblici nazionali inventandosi questioni morali, campagne moralizzatrici da scagliare contro statisti recalcitranti: esse hanno assolto la funzione del PROCESSO DI ELIMINAZIONE FISICA trascorso alla storia sotto il segno di MANI PULITE! Lavvento della s detta seconda repubblica, infatti, ha coinciso con le grandi svendite delle industrie a partecipazione statale, con la privatizzazione di tutti i servizi pubblici e, sopra tutto, con labdicazione dalla propria sovranit monetaria!

Governanti-mandatari dello spessore di Ciampi, Amato, Dini, Prodi, Draghi (criminali che in qualsiasi Stato civile sarebbero stati processati e trascinati davanti a un plotone desecuzione) hanno lasciato razziare beni e servizi pubblici ai loro compari doltreconfine in cambio di lauti vitalizi. questa lurida feccia che ha gettato le basi dellattuale dissesto economico.

I comitati daffari prosperanti in regime di Globalizzazione non badano certamente al buon funzionamento di un servizio, ma alla sua lucrabilit. Landamento economico mondiale, nel corso dellultimo ventennio, ha platealmente confutato la formula liberale pi privatizzazioni=migliori servizi. Si pu, dunque, concludere che i sedicenti governi, avendo abdicato da ogni altra funzione, sopravvivano solo in quanto esecutori materiali di MANOVRE FINANZIARIE, fattori tenuti in vita per il rastrellamento fiscale a oltranza. Cosaltro sarebbero, infatti, queste tanto propagandate MANOVRE, se non il ciclico latrocinio perpetrato nei confronti dei lavoratori, dei risparmiatori, dei pensionati?.. Miliardi su miliardi da rastrellare, a ritmi sempre pi forsennati; tagli indiscriminati operati sullIstruzione (leggasi: annientamento delle giovani generazioni), sulla Sanit, sulla Previdenza Sociale (leggasi: annientamento dei malati e degli anziani); saccheggi coperti dai soliti contorsionismi lessicali dettati a intervistatori compiacenti -e solo per depredare la gente che sopravvive con poche centinaia di euro al mese!

Sono, queste, le operazioni degli attuali economisti, i Tremonti di turno che si auto-incensano davanti alle telecamere di regime per aver salvato il Paese dalla recessione. Sono questi i ruffiani delle iene internazionali che stanno finendo di divorare la carcassa-Italia.

2/2