Sei sulla pagina 1di 71

CALCOLO LEGNO Ing.

Luca Gottardi
Progettazione di edifici in legno
Corso 20-PROGLEGNO Corso 20-PROGLEGNO
3-11-2010
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Il legno pu essere analizzato secondo 5 livelli di approfondimento:
- a livello della struttura del tronco;
- a livello della struttura macroscopica;
- a livello della struttura microscopica;
- a livello della struttura nanoscopica;
- a livello della struttura molecolare. - a livello della struttura molecolare.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Tre direzioni anatomiche fondamentali per il legno
Sezione trasversale
Sezione tangenziale
Sezione radiale
Anatomia del tronco
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Legno massiccio
Tipologie di sezione:
Squadrate
Uso Trieste Uso Trieste
Uso Fiume
Limiti legno massiccio:
Dimensioni sezione
Lunghezze limitate
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Legno massiccio strutturale KVH
Uno dei prodotti di legno massiccio il legno massiccio da costruzione (KVH). Con tale denominazione si indica
il legname squadrato essiccato artificialmente, piallato e classificato secondo la resistenza, ottenuto da taglio
cuore spaccato o fuori cuore. Rispetto al legname squadrato convenzionale, esso deve soddisfare criteri di
classificazione pi restrittivi.
Mediante il giunto a pettine possibile ottenere elementi di maggior lunghezza.
Giunto a pettine
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Travi Duo Trio (Bi lama o Tri lama)
Un altro prodotto di legno incollato sono le travi DUO/TRIO. Esse sono costituite da 2 o 3 elementi di legname squadrato
o tavoloni, essiccati artificialmente, classificati secondo la resistenza e successivamente incollati sui lati lunghi; da questo
procedimento risulta un legno massiccio dalle caratteristiche tecniche ben definite, di ottima qualit e con una ridotta
tendenza a fessurarsi. I singoli elementi possono essere giuntati longitudinalmente tramite giunti a pettine. La qualit del
prodotto viene assicurata dal duplice controllo interno ed esterno.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Legno lamellare incollato
Si superano le carenze del legno massiccio e dei suoi derivati:
Limitazioni dimensionali (sezioni e lunghezze) e di forma (ad es. travi curve)
Difficolt di approvvigionamento degli assortimenti
Prestazioni meccaniche estremamente variabili
Instabilit dimensionale ed inevitabili fessurazioni Instabilit dimensionale ed inevitabili fessurazioni
Limitata durabilit dellelemento
Le caratteristiche fisico-meccaniche del legno lamellare sono determinate principalmente dalla qualit delle lamelle,
dalla corretta realizzazione del giunto a pettine e dalla posizione delle lamelle allinterno dellelemento finito.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Sezioni omogenee e sezioni combinate
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Prodotti di tipo piano
I prodotti a base legno di forma piana attualmente in commercio possono essere classificati, in base al materiale di
partenza (tavola, piallaccio, truciolo e fibra), in elementi portanti, non portanti e isolanti. Particolare importanza
assumono gli elementi costruttivi piani di tipo compensato (compensati ottenuti con tavole, piallacci e trucioli),
caratterizzati dalla capacit pi o meno elevata di trasmettere carichi nelle due direzioni principali del loro piano. Essi
possono lavorare sia come piastre (per carichi agenti perpendicolarmente al piano del pannello) che come lastre (per
carichi agenti nel piano del pannello). carichi agenti nel piano del pannello).
I pregi di questi prodotti in confronto al legno massiccio sono:
- dimensioni relativamente grandi e variabili in dipendenza del prodotto specifico;
- possibilit di realizzare elementi piani di grandi dimensioni con una buona stabilit dimensionale;
- minore dispersione delle propriet meccaniche a seguito dei processi industriali di lavorazione che permettono la
produzione di materiale omogeneo nelle sue caratteristiche fisiche e meccaniche.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Pannelli composti da tavole (compensato di tavole)
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Particolarit: il legno di reazione
Il legno di compressione contraddistinto da una struttura cellulare modificata rispetto alle cellule normali con, in
generale, pareti cellulari pi spesse. Esso riconoscibile ad occhio per una locale maggior ampiezza dellanello di
accrescimento e per il suo colore bruno. Il legno di compressione pu pregiudicare la resistenza a trazione ed a
flessione del legno. Perci, nella classificazione a vista secondo la resistenza, la presenza di legno di compressione
viene limitata. A causa dellelevatezza anormale del ritiro in direzione longitudinale, esso pu causare notevoli viene limitata. A causa dellelevatezza anormale del ritiro in direzione longitudinale, esso pu causare notevoli
incurvature.
Specie legnose maggiormente impiegate strutturalemente: abete rosso, abete bianco, larice pi alcune
letifoglie tra cui castagno e rovere.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Come si differenzia il legno
Legno giovanile e legno maturo
Alburno e durame
Allinterno degli anelli di accrescimento (legno primaverile e legno tardivo)
Il legno a livello microscopico
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Normative di riferimento
CNR DT 206/2006
EN 1995 - 1 1 :2004 Design of timber structures (Eurocodice 5)
DIN 1052 del 1988 (parte 1 e 2 alle tensioni ammissibili) DIN 1052 del 1988 (parte 1 e 2 alle tensioni ammissibili)
DIN 1052 del 2004 (agli stati limite)
Norme tecniche per le costruzioni (DM 2008)
Eurocodice 8
Testo di riferimento Testo di riferimento
STRUTTURE IN LEGNO (Casa editrice Hoepli)
Autori: Piazza, Tomasi e Modena
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
DM 2008
PREMESSA
Le presenti Norme tecniche per le costruzioni sono emesse ai sensi delle leggi 05.11.1971, n. 1086,
e 02.02.1974, n. 64, cos come riunite nel Testo Unico per lEdilizia di cui al D.P.R. 06.06.2001, n.
380, e dellart. 5 del decreto legge 28.05.2004, n. 136, convertito in legge, con modificazioni, 380, e dellart. 5 del decreto legge 28.05.2004, n. 136, convertito in legge, con modificazioni,
dallart. 1 della legge 27.07.2004, n. 186 e ss. mm. ii.. Esse raccolgono in un unico organico testo le
norme prima distribuite in diversi decreti ministeriali.
1 OGGETTO
Le presenti Norme tecniche per le costruzioni definiscono i principi per il progetto, lesecuzione e il
collaudo delle costruzioni, nei riguardi delle prestazioni loro richieste in termini di requisiti
essenziali di resistenza meccanica e stabilit, anche in caso di incendio, e di durabilit.
Esse forniscono quindi i criteri generali di sicurezza, precisano le azioni che devono essere
utilizzate nel progetto, definiscono le caratteristiche dei materiali e dei prodotti e, pi in generale,
trattano gli aspetti attinenti alla sicurezza strutturale delle opere. trattano gli aspetti attinenti alla sicurezza strutturale delle opere.
Circa le indicazioni applicative per lottenimento delle prescritte prestazioni, per quanto non
espressamente specificato nel presente documento, ci si pu riferire a normative di comprovata
validit e ad altri documenti tecnici elencati nel Cap. 12. In particolare quelle fornite dagli
Eurocodici con le relative Appendici Nazionali costituiscono indicazioni di comprovata validit e
forniscono il sistematico supporto applicativo delle presenti norme.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
METODO DI CALCOLO SEMIPROBABILISTICO AGLI STATI LIMITE
Verifica tipica Sollecitazione < Resistenza
Sollecitazione: dipende dai carichi agenti che devono essere stimati correttamente, dallo
schema statico e dalle ipotesi adottate
Resistenza: dipende dalle caratteristiche intrinseche del materiale
CARATTERE ALEATORIO
Margine di sicurezza = Resistenza - Sollecitazione
Fattore di sicurezza = Resistenza / Sollecitazione
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
DM 2008
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
DM 2008
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Principi di progettazione agli Stati Limiti (secondo EN, DIN, SIA, CNR DT 206)
Classi di durata del carico
Carichi permanenti (peso proprio e carichi non rimovibili)
Carichi di lunga durata (sovraccarichi ad es. di magazzini, depositi)
Carichi di media durata (i sovraccarichi in generale)
Carichi di breve durata (ad esempio il carico da neve)
Carico istantaneo (azioni eccezionali o la neve eccedente i 2 kN / m
2
secondo la Nicole)
Classi di servizio
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
RESISTENZA DI PROGETTO
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
K mod
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
K def
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
VALORI E CLASSI DI RESISTENZA SECONDO LA EN 1194 ALLA QUALE FA
RIFERIMENTO LA EN 1995-14-1:2004 (EUROCODICE 5)
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
VERIFICA AGLI STATI LIMITE DI SERVIZIO
( )
(

+ + =

=
=
n i
i
k i i k k d
Q Q q G g F
2
, , 0 1 1 1
combinazioni SLU
combinazioni rare
( )

=
=
+ + =
n i
i
k i i k i k d
Q Q G F
2
, , 0 ,

combinazioni frequenti
( )

=
=
+ + =
n i
k i i k k d
Q Q G F
, , 2 , 1 11

= i 2

= i
k i i k k d
2
, , 2 , 1 11
combinazioni quasi
permanenti
( )

=
=
+ =
n i
i
k i i k d
Q G F
2
, , 2

CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi


VERIFICA TIPICA: limitazioni delle deformazioni sulla trave inflessa
FRECCIA ISTANTANEA
FRECCIA DIFFERITA
ist
w
def ist dif
k w w = '
Calcolata sulla base delle
comb. di carico rare
Calcolata sulla base delle
comb. di carico quasi perm.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
VERIFICHE DI RESISTENZA AGLI STATI LIMITE ULTIMI
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
(Nel caso di aste tozze)
Compressione parallela alla fibratura
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
ALTRE VERIFICHE AGLI S.L.U.
Verifiche di stabilit: instabilit di tipo colonna
Coefficiente di tensione
critica allo sbandamento critica allo sbandamento
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
ALTRE VERIFICHE AGLI S.L.U.
Verifiche di stabilit: instabilit di tipo colonna
Tensione critica euleriana
snellezza
Raggio giratore
di inerzia
Lunghezze libere di inflessione
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
ALTRE VERIFICHE AGLI S.L.U.
Verifiche di stabilit: instabilit di tipo trave
Coefficiente di
sbandamento laterale sbandamento laterale
Teoria di Prandtl-Mitchell
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
METODO DI CALCOLO ALLE TENSIONI AMMISSIBILI
Verifica tipica
dove S deriva dallanalisi delle sollecitazioni
amm
k
i e e
R
R S S

= =

,
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
2
h
i i
l ll l
q
ESEMPIO DI CALCOLO A FLESSIONE DEI TRAVETTI DI UN SOPPALCO
luce interasse
base
sezione
altezza
sezione
carico
permanente
carico di esercizio
(es. folla)
4,00 m 1,0 m 120 mm 196 mm G
k
= 1,5 kN/m
2
Q
k
= 2,0kN/m
2
b
i i
l ll l
Legno lamellare:
GL24(EN 1194)
BS11(DIN 1052:88)
CLASSE DI SERVIZIO 1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI GEOMETRICI DELLA SEZIONE
3
2
768320
6
b h
W mm

= =
2
23520 b h mm A = =
J = b
.
h3/12 = 75295360 mm
4
PROGETTAZIONE (O PREDIMENSIONAMENTO) ALLE TENSIONI AMMISSIBILI PROGETTAZIONE (O PREDIMENSIONAMENTO) ALLE TENSIONI AMMISSIBILI
Determinazione di q = carico uniforme di calcolo, in kN/m
( )
( )
G Q i q + = = ( ) 1,5 2,0 1, 0 + =
3, 5 / kN m
Determinazione delle sollecitazioni (M e V)
2 2
3, 5 4 q l
3, 5 4 q l
2 2
3, 5 4
max
8 8
7, 0 7000000
q l
M
kNm Nmm

= = =
= =
3, 5 4
max
2 2
7, 0 7000
q l
V
kN N
=
=

= =
=
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI RESISTENZA E DEFORMAZIONE
Legno lamellare:
BS11(DIN 1052:88)

m
= 11 N/mm
2

Q
= 1,2 N/mm
2
E = 11600 N/mm2
G = 720 N/mm2
VERIFICA A FLESSIONE NELLA SEZIONE DI MEZZERIA
7000000
max
768320
M
W
= = =
OK!
2
9,11 11 / N mm = <
W
VERIFICA A TAGLIO NELLA SEZIONE DAPPOGGIO
7000
max
23520
1, 5 1, 5
V
A
= = OK!
2
0, 45 1, 2 / N mm = <
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
VERIFICA DI FRECCIA
FRECCIA DIFFERITA CARICO TOTALE
Verifica necessaria quando g > 0,5
.
( q + g)
FRECCIA ISTANTANEA CARICO TOTALE
86 , 13 2 , 7 94 , 5 ) ( mm q g w = + = +
=
ist diff
w w
300
13,3
l
mm = >
NO!
COEFFICIENTE DI CREEP
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
PROGETTAZIONE ALLO STATO LIMITE ULTIMO
Determinazione di q = carico uniforme di calcolo, in kN/m
m kN i Q G q
k k d
/ 95 , 4 1 ) 2 5 , 1 5 , 1 3 , 1 ( ) 5 , 1 3 , 1 ( = + = + =
Determinazione delle sollecitazioni (M e V)
k k d
m kN
l q
Md
d
=

=
|
|

\
|

9 , 9
8
4 95 , 4
8
,
2 2
max
kN
l q
Vd
d
9 , 9
2
4 95 , 4
2
,
max
=

=
|

\
|

CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi


DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI RESISTENZA E DEFORMAZIONE
f
m,k
= 24 N/mm
2
f
v,k
= 2,70 N/mm
2
Legno lamellare:
GL24(EN 1194)
E = 11600 N/mm2
k
mod
= 0,8

M
= 1,45
media durata
coefficiente parziale
di sicurezza per il l.l.
E = 11600 N/mm2
G = 720 N/mm2
di sicurezza per il l.l.
VERIFICA A FLESSIONE
NELLA SEZIONE DI MEZZERIA
VERIFICA A TAGLIO NELLA
SEZIONE DAPPOGGIO
MPa
f
k f
m
mk
md
24 , 13
45 , 1
24
8 , 0
mod
= = =

MPa
f
k f
m
vk
vd
49 , 1
45 , 1
7 , 2
8 , 0
mod
= = =

Mpa
W
M
d
d
02 , 13 89 , 12 < = =
Mpa
A
V
d
49 , 1 63 , 0 < = =
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
VERIFICA DI FRECCIA
8
2 , 1
384
5
) (
2 4
GA
l q
EJ
l q
q w
k k
k ist

+

=
FRECCIA ISTANTANEA (comb. rara)
300
13,3 9 , 7
8 384
l
mm mm
GA EJ
= < =
OK!
84 , 18 ] 1 [ ) (
] 1 [ ) ( ) (
1 , 2
,
mm k q w
k g w q g w
def k
def k k k fin net
= +
+ + = +

FRECCIA DIFFERITA CARICO TOTALE (comb. quasi permanente)


200
20
84 , 18 ] 1 [ ) (
1 , 2
l
mm
mm k q w
def k
= <
= +
OK!
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Tipologia: trave Elemento:
Vincoli: appoggio - appoggio Posizione:
Norma: NT 14-01-2008 Note:
Propriet del legno secondo le normative europee
Sezione
b = 120 mm Valori caratteristici di rigidezza
h = 196 mm mod. elast. parall. medio E
0,mean 11600
MPa
l ll l = 4,00 m mod. elast. parall. caratt. E
0,05
9400 MPa
Peso proprio del legno 0,00 kN/m
3
mod. elast. ortog. medio E
90,mean 390 MPa
q
G1k
= (peso pr. trave) = 0,00 kN/m modulo di taglio medio G
mean 720
MPa
Carichi agenti per metro quadro Valori caratteristici di resistenza
EN1194-2000 (lamellare), EN338-2003 (massiccio).
Solaio
Pos 01
G + Q
LEGNO LAMELLARE GL 24 h
Carichi agenti per metro quadro Valori caratteristici di resistenza
passo (o tratto di carico) = 1,00 m flessione f
m,k 24,00
MPa
q
G2k
= (permanente) = 1,50 kN/m
2
traz. parallela alle fibre f
t,0,k 16,50
MPa
q
Vk
= (variabile) = 2,00 kN/m
2
traz. ortog. alle fibre f
t,90,k 0,40
MPa
Carichi puntuali in mezzeria compr. parallela alle fibre f
c,0,k 24,00
MPa
P
Gk
= (permanente) = 0,00 kN compr. ortog. alle fibre f
c,90,k 2,70 MPa
P
Vk
= (variabile) = 0,00 kN taglio e torsione f
v,k 2,70 MPa
Classe di servizio: 1 Lunghezza efficace (sband. piano deb.1-2)
Carichi accidentali: l
3,eff
= 3,60 m
l
,app
150 mm perm: q
Gk
= q
G2k *
passo + q
G1k
= 1,50 kN/m
var: q
Vk
= q
Vk *
passo = 2,00 kN/m
Valori statici
A = b
*
h = 23520 mm
2
J
22
= bh
3
/12 = 75295360 mm
4
Abitazione
J
22
= bh
3
/12 = 75295360 mm
4
J
33
= hb
3
/12 = 28224000 mm
4
W
22
= bh
2
/6 = 768320 mm
3
W
33
= hb
2
/6 = 470400 mm
3
Esito: OK!
se 1 ok se 1 ok
Flessione
m,2,d
/ f
m,d
= 0,97 Freccia istantanea u
,2,ist
/ u
,2,ist,lim 0,59
0,97 Freccia netta finale u
,net,fin
/ u
,net,fin,lim 0,94
Taglio
d
/ f
v,d
= 0,42
0,19 1,53 mm ** Freccia per P = 1 kN Compr. app.
c,90,d
/(k
c,90*
f
c,90,d
) =
Verifiche di resistenza Verifiche di deformazione
Stabilit
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,d
) =
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
R
appoggio B
= 9,90 kN ( q
d
l

/ 2 + P
d
/ 2 )
R
appoggio A
= 9,90 kN ( q
d
l

/ 2 + P
d
/ 2 ) R
appoggio A, g,k
= 3,00 kN
V
appoggi
= 9,90 kN ( q
d
l

/ 2 + P
d
/ 2 ) R
appoggio A, q,k
= 4,00 kN
M
campata
= 9,90 kN ( q
d
l
2
/ 8 + P
d
l / 4 ) R
appoggio B, g,k
= 3,00 kN
R
appoggio B, q,k
= 4,00 kN
Sollecitazioni massime
V
3
=
9,90
kN
Reazioni agli appoggi - c. di c. rara (g+q)
Reazioni agli appoggi - sollecitazioni non combinate
3 9,90
M
22
=
9,90 kNm R
appoggio A, c. di c. rara
= 7,00 kN
Tensioni R
appoggio B, c. di c. rara
= 7,00 kN

d
= 1,5 V
3
/ A = 0,63 MPa

m,2,d
= M
22
/ W
22
= 12,89 MPa

c,90,,d
= V
3
/ (b l
app
) =
0,55 Mpa
Coefficienti
k
mod
= 0,80

M
= 1,45
k
mod
/
M
= 0,55 k
mod
/
M
= 0,55
Resistenze di calcolo
f
m,d
= f
m,k
k
mod
/
M
= 13,24 MPa
f
v,d
= f
v,k
k
mod
/
M
= 1,49 MPa
f
c,90,d
= f
c,90,k
k
mod
/
M
= 1,49 MPa
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Calcolo del coefficiente di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2)
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
)
1,00
secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
=
0,40
snellezza a flessione
f
m,k
= 24,00 MPa resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
= 150,15 MPa tensione di flessione critica
l
3,eff
= 3,60 m lunghezza efficace
E
0,05
= 9400 MPa modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
= 720 MPa modulo di taglio medio
E
mean
= 11600 MPa modulo elastico parallelo medio
Calcolo del coefficiente di compressione ortogonale k
c,90
k
c,90
= (2,38 - l
app
/ 250)(1 + h / (12 l
app
)) 4 1,97 calcolato con le formule in 6.1.5 (3) EC5
Verifica di resistenza a flessione
=
m,2,d
/ f
m,d
1 = 0,97 1
Verifica di stabilit (svergolamento)
= / (k f ) 1 = 0,97 1 =
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,d
) 1 = 0,97 1
Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,d
1 = 0,42 1
Verifica a compressione all'appoggio
=
c,90,d
/ (k
c,90,d
f
c,90,d
) 1 = 0,19 1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Normativa:
Sezione integra
b = 120 mm R 60
h = 196 mm
Metodo della sezione efficace

0
= 0,7 mm/min
t
fi,req
= 60,0 min E
0,fi,d
=
10810 MPa
d
char
=
0
t
fi,req
= 42,0 mm E
90,fi,d
=
449 MPa
k
0
= 1,00 G
fi,d
=
828 MPa
d
0
= 7,0 mm
d
ef
= d
char
+ k
0
d
0
= 49,0 mm f
m,fi,d
=
27,60 MPa
mod. elast. ortog.
modulo di taglio
mod. elast. parall.
Valori di calcolo di resistenza
flessione
Valori di calcolo dei moduli di elasticit
LEGNO LAMELLARE GL 24 h
Resistenza al fuoco richiesta:
Verifiche in condizione di incendio NT 14/01/2008 con EC5 :1-2
d
ef
= d
char
+ k
0
d
0
= 49,0 mm f
m,fi,d
=
27,60 MPa
N.superfici esposte al fuoco f
t,0,fi,d
=
18,98 MPa
lateralmente: 2 f
t,90,fi,d
=
0,46 MPa
riduzione di b:
2 d
ef
f
c,0,fi,d
=
27,60 MPa
inferiormente e superiormente: 1 f
c,90,fi,d
=
3,11 MPa
riduzione di h:
1 d
ef
f
v,fi,d
=
3,11 MPa
Sezione efficace
Coefficienti di calcolo utilizzati:
b
ef
= 22,0 mm k
mod,fi
=
1,00
h
ef
= 147,0 mm k
fi
=
1,15 1,15
A = b
ef
h
ef
= 3234
mm
2

M,fi
= 1,00
J
22
= b
ef
h
ef
3
/12 = mm
4
W
22
= b
ef
h
ef
2
/6 = mm
3
Combinazione di carico
2,i
=
0,30
? q = 2,10 kN/m

79233
k
mod,fi
k
fi
/
M,fi
=
5823626
traz. parallela alle fibre
traz. ortog. alle fibre
compr. parallela alle fibre
compr. ortog. alle fibre
flessione
taglio
3
? q
d
= 2,10 kN/m
? P
d
= 0,00 kN
Sollecitazioni massime
l =
4,00 m
V
3
= 4,20 kN
M
22
= 4,20 kNm
Tensioni di progetto

d
= 1,5 V
3
/ A =
1,95 Mpa
fuoco

m,2,d
= M
22
/ W
22
=
53,01 Mpa
F
d
= 1,00 G
k
+
2,i
Q
var,k
fuoco fuoco
2 2
3
b
ef
h
ef
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Lunghezza efficace (per sbandamento nel piano debole 1-2) l
3,eff
= 3,60 m
Calcolo dei coefficienti di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2) e di k
c,90
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
) =
0,32
secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
=
1,76
snellezza a flessione
f
m,k
=
24,00 Mpa
resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
=
7,74 Mpa
tensione di flessione critica
l
3,eff
=
3,60 m
lunghezza efficace
E = E
0,fi,d
=
10810 Mpa
modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
=
720 Mpa
modulo di taglio medio
E
mean
=
11600 Mpa
modulo elastico parallelo medio
Calcolo del coefficiente di compressione ortogonale k
c,90
k
c,90
= (2,38 - l
app
/ 250)(1 + h
ef
/ (12 l
app
)) 4 1,93 calcolato con le formule in 6.1.5 (3) EC5
Verifica di resistenza a flessione
=
m,2,d
/ f
m,fi,d
1 = 1,92 NO!
Verifica di stabilit (svergolamento)
=
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,fi,d
) 1 = 5,96 NO!
Verifica di resistenza a taglio Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,fi,d
1 = 0,63 1
Verifica a compressione all'appoggio
=
c,90,d
/ (k
c,90,d
f
c,90,d
) 1 = 0,21 1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Tipologia: trave inclinata Elemento:
Vincoli: appoggio - appoggio - sbalzo Posizione:
Norma: NT 14-01-2008 Note:
Propriet del legno secondo le normative europee
Sezione
b = 120 mm Valori caratteristici di rigidezza
h = 200 mm mod. elast. parall. medio E
0,mean 11600 MPa
Geometria mod. elast. parall. caratt. E
0,05 9400 MPa

trave
= 16,70 mod. elast. ortog. medio E
90,mean 390 MPa
l ll l
campata
= 5,00 m modulo di taglio medio G
mean
720 MPa
l ll l
sbalzo
= 1,50 m * Valori caratteristici di resistenza
flessione f
m,k 24,00 MPa
Peso proprio del legno 5,00
3
traz. parallela alle fibre f MPa
* Validit: l
sbalzo
<( l
campata
) / 2
Travetto
g+q
EN1194-2000 (lamellare), EN338-2003 (massiccio).
LEGNO LAMELLARE GL 24 h
Peso proprio del legno 5,00 kN/m
3
traz. parallela alle fibre f
t,0,k 16,50
MPa
q
G1k
= (peso pr. trave) = 0,12 kN/m traz. ortog. alle fibre f
t,90,k 0,40 MPa
Carichi agenti per metro quadro compr. parallela alle fibre f
c,0,k 24,00
MPa
passo (o tratto di carico) = 0,80 m compr. ortog. alle fibre f
c,90,k 2,70 MPa
q
G2k
= (permanente) = 1,15 kN/m
2
taglio e torsione f
v,k 2,70
MPa
q
Vk
= (variabile) = 1,65 kN/m
2
Lunghezza efficace
Classe di servizio: 1 l
3,eff
= 4,50 m (campata)
Carichi accidentali: l
3,eff
= 0,5
*
l
sbalzo
= 0,75 m (sbalzo)
perm: q
Gk
= (q
G2k *
passo+q
G1k
)
*
cos 1,00 kN/m
l
,app 35 mm var: q
Vk
= q
Vk *
passo
*
cos^2 1,21 kN/m
cos = 0,9578
Valori statici
A = b
*
h = 24000 mm
2
J
22
= bh
3
/12 = 80000000 mm
4
J
33
= hb
3
/12 = 28800000 mm
4
W
22
= bh
2
/6 = 800000 mm
3
W = hb
2
/6 = 480000 mm
3
Neve (fino a 1000 m)
W
33
= hb
2
/6 = 480000 mm
3
l
totale
= 6,50 m
Esito: OK!
se 1 ok se 1 ok
Flessione
m,2,d
/ f
m,d
= 0,73 Freccia istantanea u
,2,ist
/ u
,2,ist,lim 0,56
0,73 Freccia netta finale u
,net,fin
/ u
,net,fin,lim 0,91
Taglio
d
/ f
v,d
= 0,30
0,35
Verifiche di resistenza Verifiche di deformazione
Stabilit
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,d
) =
Compr. app.
c,90,d
/(k
c,90*
f
c,90,d
) =
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
R
appoggio B
= 13,15 kN q
d
l
2
tot

/ (2l
camp
) V
B campata
= 8,12
kN ( R
app B
- q
d
l
sbalzo
) ( cos
tr
)
R
appoggio A
= 7,08
kN q
d
l
totale
- R
appoggio B M
appoggio B
= 3,82 kN q
d
l
2
sbalzo
/ 2
V
A
= 6,78 kN ( R
appoggio A
) ( cos
tr
) M
campata
= 8,69 kN V
A
s
0
- q
d
cos
2

tr
s
2
0
/ 2
V
B sbalzo
= 4,47
kN ( q
d
l
sbalzo
) ( cos
tr
) s
0
=
2,38 m V
A
/ ( q
d
cos
2

tr
)
Sollecitazioni massime R
appoggio A, g,k
= 2,27 kN
Reazioni agli appoggi - sollecitazioni non combinate
(azioni assiali trascurate) R
appoggio A, q,k
= 2,76 kN
V
3
=
8,12 kN R
appoggio B, g,k
= 4,21 kN
M
22
=
8,69 kNm R
appoggio B, q,k
= 5,12 kN
Tensioni

d
= 1,5 V
3
/ A = 0,51 MPa

m,2,d
= M
22
/ W
22
= 10,86 MPa R
appoggio A, c. di c. rara
= 5,02 kN

c,90,,d
= V
3
/ (b l
app
) = 1,93 Mpa R
appoggio B, c. di c. rara
= 9,33 kN
Coefficienti
k
mod
= 0,90

M
= 1,45
Reazioni agli appoggi - c. di c. rara (g+q)

M
= 1,45
k
mod
/
M
= 0,62
Resistenze di calcolo
f
m,d
= f
m,k
k
mod
/
M
= 14,90 MPa
f
v,d
= f
v,k
k
mod
/
M
= 1,68 MPa
f
c,90,d
= f
c,90,k
k
mod
/
M
= 1,68 MPa
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Calcolo dei coefficienti di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2)
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
) 1,00 secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
= 0,45 snellezza a flessione
f
m,k
= 24,00 MPa resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
= 117,72 MPa tensione di flessione critica
l
3,eff
= 4,50 m lunghezza efficace
E = 9400 MPa modulo elastico parallelo caratteristico E
0,05
= 9400 MPa modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
= 720 MPa modulo di taglio medio
E
mean
= 11600 MPa modulo elastico parallelo medio
Calcolo del coefficiente di compressione ortogonale k
c,90
k
c,90
= (2,38 - l
app
/ 250)(1 + h / (12 l
app
)) 4 3,31 calcolato con le formule in 6.1.5 (3) EC5
Verifica di resistenza a flessione
=
m,2,d
/ f
m,d
1 = 0,73 1
Verifica di stabilit (svergolamento)
=
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,d
) 1 = 0,73 1
Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,d
1 = 0,30 1
Verifica a compressione all'appoggio
=
c,90,d
/ (k
c,90,d
f
c,90,d
) 1 = 0,35 1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Controfreccia assente: u
0
= 0 mm
Valori di deformata: campata >0 se verso il basso
Valori di deformata: sbalzo >0 se verso l'alto
Componenti della freccia di inflessione:
u
1
freccia dovuta ai carichi permanenti
u
2
freccia dovuta ai carichi variabili
Verifica della freccia di inflessione
2
2
3
u
net
= u
1
+ u
2
freccia netta (o freccia totale)
Limiti:
u
2,ist
l
campata
/ 300 = 16,67 mm
u
net,fin
l
campata
/ 200 = 25,00 mm
l
campata
=
5,00 m
u
2,ist
l
sbalzo
/ 150 = 10,00 mm
u
net,fin
l
sbalzo
/ 100 = 15,00 mm
l
sbalzo
=
1,50 m
Parametri:
G = 720 MPa Valori di k secondo la tabella 4.4.V di NT 14/01/2008:
Campata:
Sbalzo:
3
G
mean
= 720 MPa Valori di k
def
secondo la tabella 4.4.V di NT 14/01/2008:
E
mean
= 11600 MPa Classe di servizio della struttura: 1
q
Gk
= 1,00 kN/m Coefficienti: k
def
= 0,60
q
Vk
= 1,21 kN/m
2i
= 0,20
l
campata
=
5,00 m
l
sbalzo
=
1,50 m

trave
= 16,70
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Verifica della freccia istantanea u
2,ist
per i soli carichi variabili
q = q
Vk
= 1,21 kN/m
Campata
u
2,ist
= q

l
2
camp
(5 l
2
camp
- 12 l
2
sb
) (1 / cos
tr
)
2
/ (384

E
0,mean
J
22
) + 1,2

q

l
2
camp
/ (8

G
mean
A) = 9,34 mm
= 0,56 OK = u,
2,ist
/ u,
2,ist,lim
= 0,56 OK
Sbalzo (deformata a taglio ignorata)
u
2,ist
= [ q l
3
camp
l
sb
- q l
3
sb
( 4 l
camp
+ 3 l
sb
) ] ( 1 / cos
tr
)
2
/ ( 24

E
0,mean
J
22
) = 6,21 mm
(valore assoluto) = 0,62 OK
Verifica della freccia totale finale u
net,fin
q = q
Gk

*
(1 + k
def
) + q
Vk

*
(1+
2i

*
k
def
) = 2,95 kN/m
Campata
u
net,fin
= q

l
2
camp
(5 l
2
camp
- 12 l
2
sb
) (1 / cos
tr
)
2
/ (384

E
0,mean
J
22
) + 1,2

q

l
2
camp
/ (8

G
mean
A) = 22,75 mm
= 0,91 OK
Sbalzo (deformata a taglio ignorata)
= u,
net,fin
/ u,
net,fin,lim
= u,
2,ist
/ u,
2,ist,lim
= u,
2,ist
/ u,
2,ist,lim
Sbalzo (deformata a taglio ignorata)
u
net,fin
= [ q l
3
camp
l
sb
- q l
3
sb
( 4 l
camp
+ 3 l
sb
) ] ( 1 / cos
tr
)
2
/ ( 24

E
0,mean
J
22
) = 15,13 mm
(valore assoluto) = 1,01 NO! = u,
net,fin
/ u,
net,fin,lim
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Normativa:
Sezione integra
b = 120 mm R 60
h = 200 mm
Metodo della sezione efficace

0
= 0,7 mm/min
t
fi,req
= 60,0 min E
0,fi,d
=
10810 MPa
d
char
=
0
t
fi,req
= 42,0 mm E
90,fi,d
=
449 MPa
k
0
= 1,00 G
fi,d
=
828 MPa
d
0
= 7,0 mm
d
ef
= d
char
+ k
0
d
0
= 49,0 mm f
m,fi,d
=
27,60 MPa
LEGNO LAMELLARE GL 24 h
mod. elast. ortog.
modulo di taglio
Verifiche in condizione di incendio NT 14/01/2008 con EC5 :1-2
Resistenza al fuoco richiesta:
Valori di calcolo dei moduli di elasticit
mod. elast. parall.
Valori di calcolo di resistenza
flessione 27,60 MPa
N.superfici esposte al fuoco f
t,0,fi,d
=
18,98 MPa
lateralmente: 2 f
t,90,fi,d
=
0,46 MPa
riduzione di b:
2 d
ef
f
c,0,fi,d
=
27,60 MPa
inferiormente e superiormente: 1 f
c,90,fi,d
=
3,11 MPa
riduzione di h:
1 d
ef
f
v,fi,d
=
3,11 MPa
Sezione efficace
Coefficienti di calcolo utilizzati:
b
ef
= 22,0 mm k
mod,fi
=
1,00
h
ef
= 151,0 mm k
fi
= 1,15 1,15
A = b
ef
h
ef
= 3322 mm
2

M,fi
= 1,00
J
22
= b
ef
h
ef
3
/12 = mm
4
W
22
= b
ef
h
ef
2
/6 = mm
3
Lunghezza di libera inflessione (per sbandamento nel piano debole 1-2)
l
3,eff
=
4,50 m (campata)
l
3,eff
=
0,75 m (sbalzo)
Combinazione di carico =
0,10
83604
k
mod,fi
k
fi
/
M,fi
=
6312077
traz. parallela alle fibre
traz. ortog. alle fibre
compr. parallela alle fibre
compr. ortog. alle fibre
flessione
taglio
3
Combinazione di carico
2,i
=
0,10
F
d
= 1,00 G
k
+
2,1
Q
var,k q
d
= 1,12 kN/m
Sollecitazioni massime (azioni assiali trascurate)
V
3
= 2,92 kN
M
22
= 3,12 kNm
Tensioni di progetto

d
= 1,5 V
3
/ A =
1,32 Mpa

m,2,d
= M
22
/ W
22
=
37,33 Mpa
fuoco
fuoco fuoco
2 2
3
b
ef
h
ef
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Calcolo dei coefficienti di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2) e di k
c,90
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
) =
0,25
secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
=
2,00
snellezza a flessione
f
m,k
=
24,00 Mpa
resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
=
6,03 Mpa
tensione di flessione critica
l
3,eff
=
4,50 m
lunghezza efficace l
3,eff
=
4,50 m
lunghezza efficace
E
0,fi,d
=
10810 Mpa
modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
=
720 Mpa
modulo di taglio medio
E
mean
=
11600 Mpa
modulo elastico parallelo medio
Calcolo del coefficiente di compressione ortogonale k
c,90
k
c,90
= (2,38 - l
app
/ 250)(1 + h
ef
/ (12 l
app
)) 4 3,05 calcolato con le formule in 6.1.5 (3) EC5
Verifica di resistenza a flessione
=
m,2,d
/ f
m,fi,d
1 = 1,35 NO!
Verifica di stabilit (svergolamento)
=
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,fi,d
) 1 = 5,39 NO! =
m,2,d
/ (k
crit *
f
m,fi,d
) 1 = 5,39 NO!
Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,fi,d
1 = 0,42 1
Verifica a compressione all'appoggio
=
c,90,d
/ (k
c,90,d
f
c,90,d
) 1 = 0,40 1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Tipologia: capriata con catena alta Elemento:
Vincoli: due appoggi, fisso e mobile Posizione:
Norma: Note:
Capriata Catena alta
0
NT 14-01-2008
C p
Geometria
l = 20,00 m
= 20,00 Propriet del legno secondo le normative europee
h
1
= 1,00 m
h
2
= 2,64 m Valori caratteristici di rigidezza
h
tot
= 3,64 m mod. elast. parall. medio E
0,mean 12600 MPa
EN1194-2000 (lamellare), EN338-2003 (massiccio).

a b
D
A
E
B
c
LEGNO LAMELLARE GL 28 h
a = 2,75 m mod. elast. parall. caratt. E
0,05
10200 MPa
Tirante (catena=2 tiranti) mod. elast. ortog. medio E
90,mean 420
MPa
b = 140 mm
modulo di taglio medio G
mean 780
MPa
h = 360 mm Valori caratteristici di resistenza
l
c
= 14,51 m flessione f
m,k
28,00 MPa
Puntoni traz. parallela alle fibre f
t,0,k 19,50 MPa
b = 320 mm
traz. ortog. alle fibre f
t,90,k 0,45
MPa
h = 900 mm
compr. parallela alle fibre f
c,0,k 26,50
MPa
l
p
= 10,64 m
compr. ortog. alle fibre f
c,90,k
3,00
MPa
l
p
divisa in n. 4 campi
taglio e torsione f
v,k
3,20
MPa
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
(per la stabilizzazione nel piano debole) 5,00 kN/m
3
l
app
= 400 mm
q
peso pr. catena
=
0,50
kN/m
Carichi distribuiti q
peso pr. puntoni (in falda)
= 1,44 kN/m
peso prorio del legno
Carichi distribuiti q
peso pr. puntoni (in falda)
= 1,44 kN/m
q
G (in falda)
=
1,00
kN/m
2
q
peso pr. puntoni (in piano)
=
1,53 kN/m
q
G (in piano)
=
1,06
kN/m
2
Sollecitazioni per le verifiche
q
N (in piano)
=
2,00
kN/m
2
puntoni: V = 224,67 kN
passo = 5,00 m puntoni: N = 484,87 kN
q
G
= 6,85 kN/m puntoni: M = 568,20 kNm
q
N
= 10,00 kN/m catena: T = 452,88 kN
Carichi concentrati al colmo catena: M = 1,40 q
( p. pr. c. )
l
c
2
/ 8 = 17,23 kNm
P
G
= 0,00 kN appoggi: R
A
= R
B
= 239,09 kN
P
N
= 0,00 kN
Classe di servizio: 1 Carichi accidentali:
Nota: il carico di esercizio il carico da neve
Neve fino a 1000 m
Nota: il carico di esercizio il carico da neve
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Ricerca combinazione pi gravosa per SLU
Combinaz. 1) F
d
= 1,40 G
k
k
mod
= 0,60
Combinaz. 2) F
d
= 1,40 G
k
+ 1,50 Q
var,k
k
mod
= 0,90
comb. 2) k
mod
= 0,90
carico di progetto uniforme q
d
=
23,91
kN/m
carico di progetto puntuale P
d
= 0,00
kN
Reazioni vincolari
Esito ricerca:
Reazioni vincolari
R
A
= R
B
= q
d
l / 2 + P
d
/ 2 = 239,09
Catena (tesa)
T

= [ q
d
l
2
/ 8

+ P
d
l / 4 ] / h
2
=
(trazione) 452,88 kN
M = 1,40 q
( p. pr. c. )
l
c
2
/ 8 = (per peso proprio) 17,23
Puntoni (compressi)
V
A
= R
A=B
cos = 224,67 kN
N
A
= R
A=B
sen = 81,77 kN
V
D
= ( R
A=B
- q
d
a ) cos = (sotto la catena) 162,95 kN
N
D
= ( R
A=B
- q
d
a ) sen = (sotto la catena) 59,31 kN
V
D
= ( R
A=B
- q
d
a ) cos Tsen = (sopra la catena) 8,05 kN
N
D
= ( R
A=B
- q
d
a ) sen + N
DE
cos = (sopra la catena) 484,87 kN
M
D
= R
A=B
a - q
d
a
2
/ 2 = 566,66 kNm
V
c
= ( R
A=B
- q
d
l / 2 ) cos - T sen = -154,89 kN
N
c
= ( R
A=B
- q
d
l / 2 ) sen + T cos = 425,57 kN
V
max
= 224,67 kN V
max
= 224,67 kN
N
max
= 484,87 kN
M
max
= 568,20 kNm
Nota: a favore di sicurezza si verificano i puntoni sempre con la coppia di valori Nmax e Mmax, anche nel caso in cui i due valori non fossero
relativi alla stessa sezione.
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
b = mm lg
puntone
= 10,64 m
h = mm (linea d' asse, dal colmo all' appoggio)
A = b
*
h
n
=
mm
2
l
p
divisa in n. 4 campi
J
22
= bh
n
3
/12 = mm
4
(per la stabilizzazione nel piano debole)
J
33
= h
n
b
3
/12 =
mm
4
l = 400 mm
900
320
288000
19440000000
2457600000
Verifiche puntoni
J
33
= h
n
b
3
/12 =
mm
4
l
app
= 400 mm
W
22
= bh
n
2
/6 =
mm
3
W
33
= h
n
b
2
/6 =
mm
3
N =
484,87 kN
M
22
= 568,20 kNm
V
3
= 224,67 kN
Coefficienti
R
appoggio
= 239,09 kN
k
mod
= 0,90

M
= 1,45
k
mod
/
M
= 0,62
Resistenze di calcolo Tensioni di progetto
f
c,90,d
= f
c,90,k
k
mod
/
M
= 1,86 MPa
c,o,d
= N / A = 1,68 Mpa
f = f k / = 16,45 MPa = M / W = 13,15 Mpa
15360000
2457600000
43200000
2 2
3
3
f
c,0,d
= f
c,0,k
k
mod
/
M
= 16,45 MPa
m,2,d
= M
22
/ W
22
= 13,15 Mpa
f
m,d
= f
m,k
k
mod
/
M
= 17,38 MPa
d
= 1,5 V
3
/ A = 1,17 Mpa
f
v,d
= f
v,k
k
mod
/
M
= 1,99 MPa
c,,d
= R
appoggio
/ (b l
app
) =
1,87 Mpa
f
c,,d
= 2,08 MPa


= angolo verticale-fibre = 70,00
f
c,,d
= [ f
c,o,d
/ ( ( f
c,o,d
/ ( k
c,90
f
c,90,d
) ) sen
2
+ cos
2
) ]
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Verifica di resistenza a pressoflessione
= (
c,0,d
/ f
c,0,d
)
2
+

m,2,d
/ f
m,d
1 = 0,77 ?1
Verifica di stabilit a pressoflessione
=
c,o,d
/ ( k
c,2
f
c,o,d
)

+ (
m,2,d
/ k
crit
) / f
m,d
1 = 0,86 ?1
=
c,o,d
/ ( k
c,3
f
c,o,d
)

+ ( 0,7
m,2,d
/ k
crit
) / f
m,d
1 = 0,63 ?1
Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,d
1 = 0,59 ?1
Verifica a compressione all'appoggio
=
c,,d
/ [ f
c,,d
] 1 = 0,90 ?1
Parametri utilizzati nelle verifiche di stabilit a pressoflessione
Calcolo del coefficiente di tensione critica k
c,2
(piano forte 1-3)
k
c,2
= 1 / [ k
2
+ ( k
2
2
-
2
rel,2
)
0,5
] =
0,97
secondo (4.4.15) di NT 14/01/2008
k
2
= 0,5 ( 1 +
c
(
rel,2
- 0,5 ) +
2
rel,2
) =
0,73
parametro di calcolo intermedio

rel,2
= ( f
c,o,k
/
c,crit,2
)
0,5
=
0,66
snellezza relativa della sezione nel piano 1-3

c,crit,2
=
2
E
0,05
/
2
2
= Mpa tensione critica euleriana nel piano 1-3

c
=
0,10
coefficiente
f
c,o,k
= 26,50 Mpa resistenza caratteristica a compr. parallela alle fibre
E
0,05
=
10200 Mpa
modulo elastico parallelo caratteristico

2
= l
02
/ i
2
=
40,91
snellezza della sezione nel piano 1-3
l
02
=
10,64 m
lunghezza di libera inflessione nel piano 1-3
60,14
l
02
=
10,64 m
lunghezza di libera inflessione nel piano 1-3
i
2
= 0,289 h =
0,26 m
raggio giratore della sezione nel piano 1-3
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Calcolo del coefficiente di tensione critica k
c,3
(piano debole 1-2)
k
c,3
= 1 / [ k
3
+ ( k
3
2
-
2
rel,3
)
0,5
] = 1,00 secondo (4.4.15) di NT 14/01/2008
k
3
= 0,5 ( 1 +
c
(
rel,3
- 0,5 ) +
2
rel,3
) = 0,61 parametro di calcolo intermedio

rel,3
= ( f
c,o,k
/
c,crit,3
)
0,5
= 0,47 snellezza relativa della sezione nel piano 1-2

c,crit,3
=
2
E
0,05
/
3
2
= Mpa tensione critica euleriana nel piano 1-2

c
= 0,10 coefficiente
121,64

c
= 0,10 coefficiente
f
c,o,k
=
26,50 Mpa
resistenza caratteristica a compr. parallela alle fibre
E
0,05
=
10200 Mpa
modulo elastico parallelo caratteristico

3
= l
03
/ i
3
=
28,77
snellezza della sezione nel piano 1-2
l
03
=
2,66 m
lunghezza di libera inflessione nel piano 1-2
i
3
= 0,289 b =
0,09 m raggio giratore della sezione nel piano 1-2
Calcolo del coefficiente di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2)
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
) = 1,00 secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
= 0,29 snellezza a flessione
f
m,k
=
28,00 Mpa resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
=
341 Mpa
tensione di flessione critica
l = 2,66 m lunghezza efficace nel piano 1-2 l
3,eff
= 2,66 m lunghezza efficace nel piano 1-2
E
0,05
=
10200 Mpa modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
=
780 Mpa modulo di taglio medio
E
0,mean
=
12600 Mpa modulo elastico parallelo medio
Calcolo del coefficiente di compressione ortogonale a livello dell'appoggio k
c,90
k
c,90
= (2,38 - l
app
/ 250)(1 + h / (12 l
app
)) ? 4 1
calcolato con le formule in 6.1.5 (3) EC5
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Dati del singolo tirante Trazione totale nella catena
b = 140 mm T = 452,88 kN
h = 360 mm
A = b
*
h = 50400
mm
2
Sollecitazioni sul singolo tirante, sezione di unione tir.-punt.
J
22
= bh
3
/12 = 544320000 mm
4
T = 226,44 kN
W
22
= bh
2
/6 = 3024000 mm
3
M
22
= 0,00 kNm
Verifiche catena orizzontale (due tiranti uguali)
W
22
= bh /6 = 3024000 mm M
22
= 0,00 kNm
A
fori
= 11200
mm
2

t,o,d
= T / A
netta
= 5,78 Mpa
Sollecitazioni sul singolo tirante, sezione di mezzeria
T = 226,44 kN
A
netta
= 39200
mm
2
M
22
= 8,62 kNm (peso proprio)

t,o,d
= T / A = 4,49 Mpa

m,2,d
= M
22
/ W
22
= 2,85 Mpa
Coefficienti
k
mod
= 0,90

M
= 1,45
k
mod
/
M
= 0,62
Resistenze di calcolo
=
(Riduzione massima di sezione a causa dei fori per
l'unione con perni, nella peggiore ipotesi di fori
allineati lungo una stessa sezione del tirante).
2 2
3
3
f
t,0,d
= f
t,0,k
k
mod
/
M
= 12,10 MPa
f
m,d
= f
m,k
k
mod
/
M
= 17,38 MPa
Verifica di resistenza a trazione semplice, sezione di unione tirante - puntone
=
t,o,d
/ f
t,o,d
1 = 0,48 ?1
Verifica di resistenza a tensoflessione, sezione di mezzeria
=
t,o,d
/ f
t,o,d
+
m,2,d
/ f
m,d
1 = 0,54 ?1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
I due tiranti sono collegati al puntone passante con spinotti o bulloni di acciaio.
Tiranti (laterali) Puntone (passante)
b = 140 mm b = 320 mm
h = 360 mm h = 900 mm
b* = 80 mm pendenza = 20,00
b* = lunghezza degli spinotti nei tiranti (nel caso siano previsti tappi in legno per motivi estetici o di resistenza al fuoco)
Direzione delle fibre
Nei due elementi del tirante: parallele all'asse
Nel puntone: parallele all' asse
Connettori
Tipologia di connettore 2 [1 = bullone, 2 = spinotto]
Verifica unione catena orizzontale-puntone
Tipologia di connettore 2 [1 = bullone, 2 = spinotto]
= 20 mm diametro del connettore
f
u,k
= 400 MPa resistenza caratteristica a trazione dell' acciaio
n.connettori = 7 numero di connettori allineati in ogni fila
distanza fra i connettori = 100 mm deve essere non minore di: 100 mm
n.file = 4 numero di file sovrapposte previsto
distanza fra i connettori = 60 mm deve essere non minore di: 60 mm
sono previsti quindi in totale n. 28 connettori
900 60
760 20
80
Zona utile per la disposizione dei perni
60
60
234
2222
175
Trazione totale nella catena
T = 452,88 kN
Resistenza totale della connessione
R
d, totale
= n
righe
n
ef
R
d, connettore
= 462,29 kN
360
2631
240
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Verifica di capacit portante
= T / R
d,tot
1 = 0,98 ?1
Verifica dello spazio richiesto per la disposizione dei perni
tirante: altezza della zona utile per la posa delle file di perni = 240 mm
distanza necessaria fra le due file di perni pi distanti (0 se fila unica) = 180 mm
OK
distanza necessaria fra le due file di perni pi distanti (0 se fila unica) = 180 mm
puntone: lunghezza del tratto utile per la posa dei perni = 2222 mm
distanza necessaria fra i due perni allineati pi distanti = 600 mm
Calcolo della capacit portante
Coefficienti
k
mod
= 0,90

M,connessione
= 1,30
Parametri

k
= 410,00 kg/m
3
densit caratteristica del legno
f
h,0,k
= 0,082 (1-0,01)
k
= 26,90 MPa resistenza caratteristica a rifollamento di base
k
90
= 1,35 + 0,015 = 1,65 parametro
M
y,k
= 0,3 f
u,k

2,6
= 289640 Nmm momento caratteristico di snervamento del connettore
OK
Legno 1: elementi laterali
t
1
= 80 mm min {spessore degli elementi esterni; profondit di penetrazione}

1
= 0,00 angolo tra sforzo e fibre negli elementi laterali
f
h,1,k
= f
h,o,k
/ (k
90
sen
2

1
+ cos
2

1
) = 26,90 MPa resistenza caratteristica a rifollamento nel legno
Legno 2: elemento centrale
t
2
= 320 mm spessore dell'elemento centrale

2
= 20,00 angolo tra sforzo e fibre nell'elemento centrale
f
h,2,k
= f
h,o,k
/ (k
90
sen
2

2
+ cos
2

2
) = 25,00 MPa resistenza caratteristica a rifollamento nel legno
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Capacit portante di progetto di un connettore
La capacit portante di progetto per ciascun mezzo di unione ad un piano di taglio il valore minimo tra i seguenti:
(si ipotizza, a favore di sicurezza, di poter trascurare l'effetto fune nelle giunzioni con bulloni in quanto non si
conoscono le dimensioni precise delle rondelle e non si ha il controllo sulla corretta posa in opera dei connettori)
fh,1,k t1 = 43,03 kN
0,5 fh,2,k t2 = 79,99 kN
[ 1,05 fh,1,k t1
/ (2+) ] [ [2 (1+) + 4 (2+) My,k / (fh,1,k t1
2
)]
0,5
- ] = 18,39 kN
1,15 [ 2 / (1 + ) ]
0,5
( 2 My,k fh,1,k )
0,5
= 19,93 kN


= f
h,2,k
/ f
h,1,k
= 0,93 parametro
R
k, connettore = 18,39 kN capacit portante caratteristica per un piano di taglio
R
d, connettore
= 12,73 kN capacit portante di progetto per un piano di taglio
Rd = kmod Rk,conn / m
Rk = min
Rd = kmod Rk,conn / m
n
piani di taglio 2
R
d, connettore
= n
piani di taglio
* R
d
= 25,47 kN capacit portante di progetto di un connettore
Capacit portante di progetto di pi connettori
R
d, totale
= n
file
n
ef
R
d, connettore
= 462,29 kN capacit portante totale di progetto dei connettori
dove:
n = 7 numero di connettori allineati in ogni fila
n file,min = 4 numero minimo di file di connettori allineati =T / (n
ef
R
d,connettore
)
n file = 4 numero di file di connettori allineati
a
1
= 100 mm spaziatura fra i connettori in direzione della fibratura (minima ammessa)
d = 20 mm diametro del connettore
nef = 4,54 numero di connettori efficaci (per carichi ortogonali alla fibratura n
ef
= n)
Rd, connettore = 25,47 kN capacit portante (non ridotta) di progetto del singolo connettore
nef = min { n ; n
0,9
( a1/(13d))
1/4
}
Distanze minime per bulloni (*) semplificate per eccesso, quindi a favore di sicurezza
La capacit portante di pi elementi di collegamento allineati in generale minore della somma delle capacit portanti dei
singoli elementi.
Nel caso di unione con bulloni o spinotti, per una serie di elementi di collegamento allineati lungo la direzione dello sforzo, il
numero efficace di connettori nef si calcola come segue:
Distanze minime per bulloni (*) semplificate per eccesso, quindi a favore di sicurezza
tra i connettori parallelamente alle fibre: 5
bulloni = 100 mm
tra i connettori ortogonalmente alle fibre: 4
bulloni = 80 mm
dall'estremit sollecitata (minimo 8 cm): 7
bulloni = 140 mm
dall'estremit non sollecitata: (*) 7
bulloni = 140 mm
(*) 4
bulloni = 80 mm
3
bulloni = 60 mm
Distanze minime per spinotti (*) semplificate per eccesso, quindi a favore di sicurezza
tra i connettori parallelamente alle fibre: 5
bulloni = 100 mm
tra i connettori ortogonalmente alle fibre: 3
bulloni = 60 mm
dall'estremit sollecitata (minimo 8 cm): 7
bulloni = 140 mm
dall'estremit non sollecitata: (*) 7
bulloni = 140 mm
(*) 4
bulloni
= 80 mm
3
bulloni = 60 mm
dal bordo non sollecitato:
dal bordo sollecitato:
dal bordo non sollecitato:
dal bordo sollecitato:
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Normativa:
Metodo della sezione efficace R 60

0
= 0,7 mm/min
t
fi,req
= 60,0 min
d
char
=
0
t
fi,req
= 42,0 mm
k
0
= 1,00 E
0,fi,d
= 11730 MPa
d
0
= 7,0 mm E
90,fi,d
= 483 MPa
d
ef
= d
char
+ k
0
d
0
= 49,0 mm G
fi,d
= 897 MPa
Combinazione di carico f
m,fi,d
= 32,20 MPa
f
t,0,fi,d
= 22,43 MPa
f
t,90,fi,d
= 0,52 MPa

2,i
= 0,00 f
c,0,fi,d
= 30,48 MPa
? q = 6,85 kN/m
f
c,90,fi,d
=
3,45 MPa
modulo di taglio
Verifiche in condizione di incendio UNI EN 1995 : 2005 parte 1-2
F
d
= 1,00 G
k
+
2,i
Q
var,k
compr. parallela alle fibre
Valori di calcolo di resistenza
flessione
compr. ortog. alle fibre
Resistenza al fuoco richiesta:
LEGNO LAMELLARE GL 28 h
Valori di calcolo dei moduli di elasticit
mod. elast. parall.
mod. elast. ortog.
traz. parallela alle fibre
traz. ortog. alle fibre
? q
d
= 6,85 kN/m
f
c,90,fi,d
=
3,45 MPa
? P
d
= 0,00 kN
f
v,fi,d
=
3,68 MPa
Coefficienti di calcolo utilizzati:
R
A
= R
B
= 68,53 kN k
mod,fi
= 1,00
k
fi
= 1,15 1,15

M,fi
= 1,00
Sezione integra
b = 320 mm
h = 900 mm
N.superfici esposte al fuoco
lateralmente: 2
riduzione di b: 2 d
ef
inferiormente e superiormente: 1
riduzione di h: 1 d
ef
Verifiche puntoni
fuoco
fuoco
compr. ortog. alle fibre
taglio
k
mod,fi
k
fi
/
M,fi
=
fuoco
2 2
3
3
b
ef
h
ef
Sezione efficace
b
ef
= 222,0 mm Sollecitazioni
h
ef
= 851,0 mm V
3
= 64,40 kNm
A = b
ef
h
ef
= 188922 mm
2
N = 138,98 kNm
J
22
= b
ef
h
ef
3
/12 = mm
4
M
22
= 162,87 kNm
W
22
= b
ef
h
ef
2
/6 = mm
3
Tensioni di progetto

c,o,d
= N / A = 0,74 Mpa

m,2,d
= M
22
/ W
22
= 6,08 Mpa

d
= 1,5 V
3
/ A = 0,51 Mpa
26795437
fuoco
11401458444
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Verifica di resistenza a pressoflessione
= (
c,0,d
/ f
c,0,d
)
2
+

m,2,d
/ f
m,d
1 = 0,19 ?1
Verifica di stabilit a pressoflessione
= =
c,o,d
/ ( k
c,2
f
c,o,d
)

+ (
m,2,d
/ k
crit
) / f
m,d
1 = 0,21 ?1
=
c,o,d
/ ( k
c,3
f
c,o,d
)

+ ( 0,7
m,2,d
/ k
crit
) / f
m,d
1 = 0,16 ?1
Verifica di resistenza a taglio
=
d
/ f
v,d
1 = 0,14 ?1
CALCOLO LEGNO Ing. Luca Gottardi
Parametri utilizzati nelle verifiche di stabilit a pressoflessione
Calcolo del coefficiente di tensione critica k
c,2
(piano forte 1-3)
k
c,2
= 1 / [ k
2
+ ( k
2
2
-
2
rel,2
)
0,5
] = 0,97 secondo (4.4.15) di NT 14/01/2008
k
2
= 0,5 ( 1 +
c
(
rel,2
- 0,5 ) +
2
rel,2
) = 0,72 parametro di calcolo intermedio

rel,2
= ( f
c,o,k
/
c,crit,2
)
0,5
= 0,65 snellezza relativa della sezione nel piano 1-3

c,crit,2
=
2
E
0,05
/
2
2
= Mpa tensione critica euleriana nel piano 1-3

c
= 0,10 coefficiente
f
c,o,k
=
26,50 Mpa resistenza caratteristica a compr. parallela alle fibre
E
0,05
=
11730 Mpa modulo elastico parallelo caratteristico

2
= l
02
/ i
2
=
43,27
snellezza della sezione nel piano 1-3
l
02
=
10,64 m
lunghezza di libera inflessione nel piano 1-3
61,83
10,64 m
i
2
= 0,289 h =
0,25 m raggio giratore della sezione nel piano 1-3
Calcolo del coefficiente di tensione critica k
c,3
(piano debole 1-2)
k
c,3
= 1 / [ k
3
+ ( k
3
2
-
2
rel,3
)
0,5
] = 0,98 secondo (4.4.15) di NT 14/01/2008
k
3
= 0,5 ( 1 +
c
(
rel,3
- 0,5 ) +
2
rel,3
) = 0,70 parametro di calcolo intermedio

rel,3
= ( f
c,o,k
/
c,crit,3
)
0,5
= 0,63 snellezza relativa della sezione nel piano 1-2

c,crit,3
=
2
E
0,05
/
3
2
= Mpa tensione critica euleriana nel piano 1-2

c
= 0,10 coefficiente
f
c,o,k
=
26,50 Mpa resistenza caratteristica a compr. parallela alle fibre
E
0,05
=
11730 Mpa modulo elastico parallelo caratteristico

3
= l
03
/ i
3
=
41,47
snellezza della sezione nel piano 1-2
l
03
=
2,66 m
lunghezza di libera inflessione nel piano 1-2
i
3
= 0,289 b =
0,06 m raggio giratore della sezione nel piano 1-2
Calcolo del coefficiente di sbandamento laterale k (sbandamento nel piano debole 1-2)
67,33
Calcolo del coefficiente di sbandamento laterale k
crit
(sbandamento nel piano debole 1-2)
k
crit
= (formule in funzione di
rel,m
) = 1,00 secondo (4.4.12) di NT 14/01/2008

rel,m
= ( f
m,k
/
m,crit
)
0,5
= 0,37 snellezza a flessione
f
m,k
=
28,00 Mpa resistenza caratteristica a flessione

m,crit
= ( b
2
/ (l
3,eff
h) ) E
0,05
(G
mean
/ E
mean
)
0,5
=
200 Mpa
tensione di flessione critica
l
3,eff
=
2,66 m
lunghezza efficace nel piano 1-2
E
0,05
=
11730 Mpa modulo elastico parallelo caratteristico
G
mean
=
780 Mpa modulo di taglio medio
E
0,mean
=
12600 Mpa modulo elastico parallelo medio