Sei sulla pagina 1di 11

Istituto Professionale Statale per i Servizi Commerciali "Nicol Gallo" AGRIGENTO PROGETTO DI ECONOMIA AZIENDALE PER LALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

approvato dal C.d.C. della III A

Classe III A - Sez. Operatore della Gestione Aziendale Anno scolastico 2010-2011
Il Progetto, della durata complessiva di 40 ore, si sviluppa in due fasi:

1 Fase - durata ore 20, curata dal docente interno di Economia aziendale in ore curricolari
ed avente per oggetto:

LA SIMULAZIONE DELLA GESTIONE AZIENDALE


Dalla costituzione dellazienda alla chiusura generale dei conti
Costituzione dellazienda mercantile individuale Piano dei conti e Mastro dei conti Giornale generale in P.D. Situazioni contabili, per totali ed eccedenze, intermedie Situazione contabile, per totali ed eccedenze, antecedente le scritture di assestamento Scritture di assestamento al 31 dicembre Situazione contabile, per totali ed eccedenze, redatta dopo le scritture di assestamento Riepilogo al conto economico generale Determinazione del risultato economico desercizio e sua destinazione Chiusura generale dei conti

2 Fase - durata ore 20, curata dellEsperto esterno in compresenza con il Docente interno
di Economia Aziendale in ore curricolari, ed avente per oggetto:

Redazione del Bilancio dEsercizio delle Aziende Individuali:


Lettura, Analisi ed Interpretazione dei dati di Bilancio
Partendo dal caso aziendale proposto, sia nelle ore curate dal docente interno quanto nellintervento specifico che curer l'Esperto esterno, verranno affrontate ed approfondite le principali tematiche con cui l'Operatore della gestione aziendale dovr, in un momento successivo, confrontarsi nella realt. La definizione del Progetto relativo alla 2 fase avverr con il concorso dellesperto esterno e non appena completata la sua stesura verr trasmesso agli Uffici di Presidenza. Calendario delle attivit: Il calendario delle attivit relativo alla 2 fase, sar tempestivamente trasmesso agli uffici di Presidenza al momento dellattivazione del progetto, tenuto conto della disponibilit dellesperto esterno. Le attivit svolte saranno documentate in un apposito registro fornito dagli uffici di presidenza. Insegnate di Economia aziendale: Prof. Carmelo Principato

LA SIMULAZIONE DELLA GESTIONE AZIENDALE Dalla costituzione dellazienda alla chiusura generale dei conti
Premessa
L'esercitazione di simulazione aziendale propone il caso di una piccola impresa commerciale dall'avvio della gestione alla chiusura dei conti. Data la sua complessit e la sua lunghezza, stata divisa in tre parti: Parte prima: Costituzione, acquisti, vendite, regolamento, finanziamento e diverse Parte seconda: Assestamento Parte terza: Epilogo e chiusura generale dei conti

Obiettivi
1) Verifica dellacquisizione delle procedure di rilevazione delle principali operazioni di unazienda mercantile individuale con contabilit ordinaria. 2) Verifica dellacquisizione del concetto di scrittura di assestamento e delle procedure per il calcolo e la rilevazione delle principali rilevazioni di completamento, integrazione, rettifica e ammortamento. 3) Verifica dellacquisizione del concetto di calcolo del risultato economico con il procedimento analitico e sintetico e delle procedure per la sua rilevazione in P.D.

Prestazioni richieste
1) Sapere: esaminare i principali fatti amministrativi e distinguere le variazioni finanziarie ed economiche che ne derivano. Saper fare: registrare in Co.Ge. (giornale e mastro) i fatti amministrativi con il metodo della P.D. 2) Sapere: conoscere il significato di scritture di assestamento (applicazione dei principi di prudenza e competenza ai valori registrati in Co.Ge.) Saper fare: riconoscere quali fatti di gestione generano la necessit di effettuare le scritture di assestamento e saper calcolare e registrare le stesse in P.D. 3) Sapere: comprendere che lobiettivo delle operazioni di chiusura quello di determinare il reddito e il patrimonio di esercizio alla data in cui si conclude il periodo amministrativo considerato (generalmente il 31/12 di ogni anno) con lo scopo di determinare il risultato economico di esercizio. Saper fare: chiudere tutti i conti calcolando il relativo saldo e saperli imputare correttamente nel Conto economico (scritture di epilogo) o nello Stato patrimoniale finale aziendale (scritture di chiusura) utilizzando il metodo della P.D. Verificare che in sede di epilogo e chiusura il risultato economico sia lo stesso (quadratura generale dei conti).

Strumenti
Libro di testo Materiale preparato dal docente di Economia aziendale Libri contabili e supporti cartacei, per le rilevazioni manuali Personal computer e software applicativo, per le rilevazioni con lo strumento informatico

Modalit di lavoro
Problem solving Mappe concettuali

IL PROCESSO DI SIMULAZIONE DELLA GESTIONE AZIENDALE

Deve rispecchiare una situazione reale

Deve essere strutturata in varie fasi di lavoro Deve essere compatibile con le conoscenze dell'allievo Ciascuna fase deve consentire un idoneo feed back Pu essere affidata a un singolo allievo oppure a un gruppo

Deve essere creativa

Deve essere motivante per il gruppo e per il singolo allievo Deve favorire l'interscambio di idee tra i singoli allievi e tra i gruppi di lavoro

Al Dirigente Scolastico dellI.P.S.C. Nicol Gallo Sede di Agrigento

Oggetto: Attivazione 1 Fase del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A Sez. Operatore della Gestione Aziendale - Anno scolastico 2010-2011 della durata di 40 ore in ore curricolari. Il sottoscritto Prof. Carmelo Principato, docente titolare di Economia aziendale, comunica alla S. V. Ill.ma che con deliberazione del C.d.C. della III A stato approvato il Progetto di cui alloggetto dal titolo La simulazione della gestione aziendale: dalla costituzione dellazienda alla chiusura generale dei conti. Il Progetto si sviluppa in due fasi: 1 Fase - durata ore 20, curata dal docente interno di Economia aziendale in ore curricolari
ed avente per oggetto:
Costituzione dellazienda mercantile individuale Piano dei conti e Mastro dei conti Giornale generale in P.D. Situazioni contabili, per totali ed eccedenze, intermedie Situazione contabile, per totali ed eccedenze, antecedente le scritture di assestamento Scritture di assestamento al 31 dicembre Situazione contabile, per totali ed eccedenze, redatta dopo le scritture di assestamento Riepilogo al conto economico generale Determinazione del risultato economico desercizio e sua destinazione Chiusura generale dei conti

2 Fase - durata ore 20, curata dellEsperto esterno in compresenza con il Docente interno
di Economia Aziendale in ore curricolari, ed avente per oggetto:

La redazione del Bilancio desercizio delle aziende individuali: lettura, analisi ed interpretazione dei dati di Bilancio Il progetto inerente alla prima fase sar attivato a partire dal 10-01-2011. Il progetto inerente alla seconda fase ed il relativo calendario sono in fase di stesura e saranno trasmessi agli Uffici di Presidenza tempestivamente. Tutte le attivit saranno documentate in un apposito registro. Si allega alla presente il Progetto originale inerente alla prima fase, mentre copia dello stesso sar allegata al Registro dei verbali .

Agrigento, 10/01/2011 Con Osservanza Prof. Carmelo Principato

Al Dirigente Scolastico dellI.P.S.C.Nicol Gallo Sede di Agrigento

Oggetto: Attivazione Seconda Fase del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A Sez. Operatore della Gestione Aziendale - Anno scolastico 2010-2011 della durata di 40 ore in ore curricolari.

Il sottoscritto Prof. Carmelo Principato, docente titolare di Economia aziendale, comunica alla S. V. Ill.ma che in data 14/03/2011 sar attivata la seconda Fase del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A, della durata di 20 ore , presso la sede di Calcarelle, curata dallesperto esterno Dott. Salvatore Rizzo in compresenza con il docente interno di Economia aziendale, avente per oggetto: La redazione del Bilancio desercizio delle aziende individuali: lettura, analisi ed interpretazione dei dati di Bilancio.

Si allega alla presente il Progetto originale inerente alla seconda fase.

Agrigento, 14/03/2011 Con Osservanza Prof. Carmelo Principato

Al Dirigente Scolastico dellIPSC N. Gallo Agrigento

Oggetto: Conclusione del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A Sez.
Operatore della Gestione Aziendale - Anno scolastico 2010-2011 della durata di 40 ore dii Economia aziendale.

Il sottoscritto Prof. Carmelo Principato, docente titolare di Economia aziendale presso codesto Istituto,

COMUNICA
alla S.V. Ill.ma che in data 20/04/2005 si concluso il progetto di cui alloggetto. Tutta la documentazione di supporto sar tempestivamente trasmessa agli uffici di presidenza e degli esiti del Progetto sar informato il C.d.C. Le attivit si sono svolte in modo regolare.

Agrigento, 20-04-2008

Con Osservanza (Prof. Carmelo Principato)

Istituto Professionale Statale per i Servizi Commerciali Nicol Gallo

AGRIGENTO Anno scolastico 2010-2011

ECONOMIA AZIENDALE
UN PROGETTO PER LALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
2 Fase: durata 20 ore

per la classe III A


ad indirizzo Economico-Aziendale Sezione di qualifica: Operatore della gestione aziendale

Redazione del Bilancio dEsercizio delle Aziende Individuali:


Lettura, Analisi ed Interpretazione dei dati di Bilancio

Progetto curato dal Docente titolare di Economia Aziendale in collaborazione con lEsperto esterno, della durata di 20 ore, da svolgersi in compresenza, a partire da Luned 14/03/2011 in ore curricolari.

Agrigento, 14/03/2011

Il docente titolare di Economia Az.


(Prof. Carmelo Principato)

LEsperto esterno
(Dr. Salvatore Rizzo)

Istituto Professionale Statale per i Servizi Commerciali Nicol Gallo

AGRIGENTO Anno scolastico 2010-2011

ECONOMIA AZIENDALE
UN PROGETTO PER LALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
2 Fase: durata 20 ore

per la classe III A


ad indirizzo Economico-Aziendale Sezione di qualifica: Operatore della gestione aziendale

Premessa
Il progetto ha come destinatari 20 alunni della classe III A - Sezione Operatore della gestione aziendale, e propone il caso di una piccola impresa commerciale che, a conclusione del primo anno di attivit, deve procedere alla redazione del primo bilancio desercizio, con una valutazione della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica attraverso i dati di bilancio. Esso avr la durata di 20 ore ed i contenuti in cui si articola saranno affrontati dallesperto esterno, con interventi in ore curricolari presso la sede centrale dellIstituto di contrada Calcarelle e, ove possibile, presso qualche azienda commerciale a carattere individuale della nostra provincia o di province limitrofe, in compresenza del docente titolare di Economia aziendale.

Obiettivi
Il progetto si propone di fare acquisire agli allievi: la capacit di redigere il bilancio desercizio delle aziende individuali, partendo dalla situazione contabile finale; la capacit di saper leggere, analizzare ed interpretare i dati di bilancio per valutare la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dellazienda; rendere lo studente attore principale di un processo di apprendimento che gli consenta di agire in situazioni reali correlando, nellimmediatezza, la teoria alla pratica. La struttura del progetto, che rappresenta il naturale completamento del Progetto sulla Simulazione della gestione aziendale, la cui prima fase di 20 ore, curata dal docente interno in ore curricolari, si conclusa in data 03 Marzo 2011, prevede lalternanza tra fasi dedicate prevalentemente allattivit didattica e fasi di esperienza diretta e di approfondimento del contenuto del lavoro nella realt aziendale.

Titolo del progetto

Redazione del bilancio desercizio delle aziende individuali:


Lettura, Analisi ed Interpretazione dei dati di bilancio
8

Contenuti
Il bilancio di esercizio delle aziende individuali quale strumento di informazione e di controllo; Levoluzione del bilancio desercizio alla luce delle recenti riforme; Gli obblighi giuridici e i principi di redazione del bilancio; Forma, struttura e contenuto assunti dai prospetti del bilancio; Modalit con cui si passa dalla situazione contabile finale al bilancio di esercizio, nella struttura di stretta derivazione contabile; Il bilancio di esercizio redatto in forma abbreviata analoga a quella prevista dalla legge per le societ di capitali di minore dimensioni; Individuazione del significato delle poste di bilancio e verifica dellattendibilit del bilancio; Riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico; Lettura, analisi ed interpretazione dei dati di bilancio:

Attivit
Lallievo avendo gi preso in considerazione lazienda individuale (oggetto della simulazione aziendale) ha gi compilato le scritture di assestamento, di epilogo, di chiusura ed ha gi redatto la situazione contabile finale suddivisa in due parti: Situazione Patrimoniale e Situazione Economica. Ora egli dovr essere in grado di: presentare il bilancio di esercizio nella struttura di stretta derivazione contabile; predisporre le procedure per il passaggio dalla situazione contabile finale al modello di bilancio; presentare il bilancio di esercizio redatto in forma abbreviata analoga a quella prevista dalla legge per le societ di capitali di minori dimensioni; saper esprimere un commento sulle condizioni patrimoniali, finanziarie ed economiche dellazienda.

Metodologia didattica
I diversi temi trattati dallesperto esterno dovranno essere sviluppati in collegamento con quanto svolto in attivit curricolari. In molti casi, infatti, lesperto non deve trattare argomenti ex novo, ma deve approfondire le tematiche gi affrontate dagli alunni, cercando di arricchire le conoscenze con richiami alla realt tramite la presentazione di casi concreti, di simulazioni ed applicazioni.

Modalit di lavoro
lezioni frontali; studio individuale; studio di gruppo e lavoro di gruppo in aula e/o azienda; la visita aziendale programmata contribuir allarricchimento cognitivo e formativo degli alunni.
9

Strumenti
libro di testo; libri contabili e supporti cartacei relativi allazienda simulata, archiviati in appositi raccoglitori da parte degli alunni; materiale preparato dal docente di Economia aziendale e dallesperto esterno.

Verifica e valutazione
Le verifiche saranno effettuate con colloqui e prove applicative. La valutazione relativa al grado di raggiungimento degli obiettivi, allimpegno e alla partecipazione dimostrata, con indicazione delle eventuali attitudini, sar espressa in una relazione finale elaborata a conclusione del percorso formativo. Di tale giudizio si terr conto nella valutazione complessiva della disciplina di cui lintervento dellesperto costituisce un approfondimento. Alla luce del contesto in cui la scuola inserita e dei compiti che essa chiamata a svolgere, liniziativa va considerata come unoccasione formativa capace di qualificare e migliorare le competenze didattiche e professionali, specifiche e trasversali degli studenti, in un processo continuo destinato a durare nel tempo, nonostante labolizione delle quattro ore di approfondimento da parte del superiore Ministero, allinterno delle quali il progetto avrebbe dovuto trovare la sua collocazione.

10

Al Dirigente Scolastico dellI.P.S.C.T. Nicol Gallo Sede di Agrigento

Oggetto: Attivazione Seconda Fase del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A Sez. Operatore della Gestione Aziendale - III Area - Anno scol. 2010-11 della durata di 20 ore curricolari, in compresenza con lesperto esterno.

Il sottoscritto Prof. Carmelo Principato, docente titolare di Economia aziendale, comunica alla S. V. Ill.ma che in data 14/03/2011 sar attivata la seconda Fase del Progetto di Simulazione aziendale per la classe III A, della durata di 20 ore curricolari, presso la sede di contrada Calcarelle, curata dallesperto esterno Dr. Salvatore Rizzo in compresenza con il docente interno di Economia aziendale, avente per oggetto: La redazione del Bilancio desercizio delle aziende individuali: lettura, analisi ed interpretazione dei dati di Bilancio. Il calendario degli incontri successivi verr elaborato dopo il primo incontro, e sar trasmesso tempestivamente a questa Spettabile Presidenza. Si allega alla presente il Progetto originale inerente alla seconda fase del corso in oggetto.

Agrigento, 14/03/2011 Con Osservanza Prof. Carmelo Principato

11