Sei sulla pagina 1di 49

Anatomia descrittiva e funzionale delle pi importanti sezioni muscolari

Grande pettorale
Origine Capo clavicolare, dal terzo prossimale e terzo mediale della superficie anteriore della clavicola; capo sterno costale, dalla superficie anteriore dello sterno, sino alle sei cartilagini costali superiori e aponeurosi del muscolo obliquo. Inserzione Terzo prossimale dellomero. Azione Adduzione e intrarotazione dellomero. Muscoli sinergici Piccolo pettorale, grande rotondo, deltoide anteriore, piccolo rotondo, deltoide posteriore. Muscoli antagonisti Deltoide e sopraspinato.

Piccolo pettorale
Origine A livello della terza e quinta costa. Inserzione Sul processo coracoideo della scapola. Azione Abbassamento e rotazione interna della spalla. Muscoli sinergici Grande pettorale. Muscoli antagonisti Trapezio superiore.

Grande Dorsale
Origine Processi spinosi delle vertebre toraciche settima e dodicesima, dalla fascia toraco-lombare, dal terzo posteriore della cresta iliaca, dalla decima e dodicesima costa, dall'angolo inferiore della scapola. Inserzione Tubercolo minore dellomero, in prossimit della testa omerale. Azione Adduzione, intrarotazione dellomero e retroposizione della spalla. Muscoli sinergici Grande rotondo e capo lungo del tricipite. Muscoli antagonisti Deltoide e sovraspinato.

Sternocleidomastoideo
Origine Dallo sterno e dalla clavicola. Inserzione Processo mastoideo e linea nucale superiore. Azione Sostegno, flessione e rotazione del capo. Muscoli sinergici Trapezio superiore e scaleni. Muscoli antagonisti Trapezio superiore, sternocleidomastoideo opposto e pettorale clavicolare.

Trapezio
Origine Linea nucale superiore, processi spinosi dalla settima vertebra cervicale alla dodicesima toracica. Inserzione Terzo distale della superficie posteriore della clavicola, acromion e spina della scapola. Azione Elevazione, rotazione verso lalto, adduzione e abbassamento della scapola. Estensione e rotazione del capo. Muscoli sinergici Elevatore della scapola, nellelevazione della spalla; deltoide e sovraspinato, nella rotazione della scapola; romboide, nelladduzione della scapola. Muscoli antagonisti Grande dorsale, nellelevazione della scapola; sternocleidomastoideo, nei movimenti del capo; grande dorsale e sottoscapolare, nella rotazione della scapola; grande pettorale e gran dentato, nelladduzione della scapola.

Elevatore della scapola


Origine Tubercolo posteriore dellapofisi della prima e quarta vertebra cervicale. Inserzione Parte superiore del bordo mediale della scapola. Azione Elevazione, intrarotazione, adduzione e stabilizzazione della scapola. Partecipa anche all'estensione del tratto cervicale e all'inclinazione laterale del capo.

Deltoide
Origine Terzo distale della clavicola, acromion e spina della scapola. Inserzione Terzo prossimale dellomero, in corrispondenza della tuberosit deltoidea. Azione Abduzione della spalla (nei primi 30 di movimento l'abduzione totalmente a carico del deltoide, oltre i 30 interviene il trapezio che contribuisce circa al 50 % del movimento, fino alla massima abduzione); flessione ed estensione dell'omero; antiversione, retroversione e intrarotazione del braccio in adduzione. Muscoli sinergici Sovraspinato e trapezio superiore, nellabduzione dellomero; sottospinato e gran dorsale, nellestensione dellomero; grande e piccolo pettorale, nella flessione dellomero. Muscoli antagonisti Grande pettorale, sottoscapolare e grande dorsale, nellabduzione dellomero; deltoide anteriore e piccolo pettorale, nellestensione dellomero; deltoide posteriore e grande dorsale, nella flessione dellomero.

Succlavio
Origine Dalla prima costa. Inserzione Superficie anteriore del terzo medio della clavicola. Azione Stabilizzazione dell'articolazione sterno-clavicolare. Muscoli sinergici Grande pettorale. Muscoli antagonisti Sternocleidomastoideo.

Sovraspinato (cuffia dei rotatori)


Origine Fossa sopraspinosa della scapola. Inserzione Lateralmente rispetto alla testa dell'omero, sulla faccetta superiore del tubercolo maggiore. Azione Abduzione ed extrarotazione del braccio e stabilizzazione dellomero nella cavit glenoidea della scapola. Muscoli sinergici Deltoide medio e trapezio superiore, nellabduzione del braccio; sottospinato e piccolo rotondo, nella extrarotazione del braccio; gli altri muscoli della cuffia dei rotatori, nella stabilizzazione dellomero. Muscoli antagonisti Grande dorsale, piccolo e grande rotondo, nellabduzione del braccio; i muscoli intrarotatori dell'omero.

Sottospinato (cuffia dei rotatori)


Origine Fossa sottospinosa della scapola. Inserzione Lateralmente rispetto alla testa dell'omero, sulla faccetta media del tubercolo maggiore. Azione Extrarotazione del braccio e stabilizzazione dellomero nella cavit glenoidea della scapola. Muscoli sinergici Sovraspinato e piccolo rotondo, nell'extrarotazione del braccio; gli altri muscoli della cuffia dei rotatori, nella stabilizzazione dellomero. Muscoli antagonisti I muscoli intrarotatori dell'omero.

Piccolo rotondo (cuffia dei rotatori)


Origine Parte superiore del bordo laterale della scapola. Inserzione Lateralmente rispetto alla testa dell'omero, sulla faccetta inferiore del tubercolo maggiore dellomero. Azione Extrarotazione e adduzione del braccio e stabilizzazione dellomero nella cavit glenoidea della scapola. Muscoli sinergici Sovraspinato e sottospinato, nell'extrarotazione del braccio; sottoscapolare, grande rotondo e grande dorsale, nelladduzione del braccio; gli altri muscoli della cuffia dei rotatori, nella stabilizzazione dellomero. Muscoli antagonisti I muscoli intrarotatori dell'omero; deltoide e sopraspinato, nell'adduzione del braccio.

Sottoscapolare (cuffia dei rotatori)


Origine Fossa sottoscapolare. Inserzione Tubercolo minore dellomero. Azione Intrarotazione e adduzione del braccio; stabilizzazione dellomero nella cavit glenoidea della scapola. Muscoli sinergici Grande pettorale, gran dorsale e grande rotondo, nelladduzione dellomero; gran dorsale, grande e piccolo pettorale, grande rotondo, nell'intrarotazione del braccio. Muscoli antagonisti Deltoide e sovraspinato, nelladduzione dellomero, i muscoli extrarotatori dell'omero.

Grande rotondo
Origine Superficie dorsale dellangolo inferiore della scapola. Inserzione Bordo mediale della doccia intertubercolare. Azione Adduzione, ed estensione del braccio; intrarotazione dellomero. Muscoli sinergici Grande pettorale e grande dorsale, nell'adduzione del braccio; grande dorsale, capo lungo del tricipite e deltoide posteriore, nell'estensione del braccio; gli altri muscoli intrarotatori. Muscoli antagonisti Deltoide anteriore e bicipite brachiale nellestensione dellomero; i muscoli extrarotatori dell'omero.

Tricipite Brachiale
Origine Il capo lungo, dal tubercolo sottoglenoideo della scapola; il capo laterale dalla superficie posteriore laterale della met prossimale dell'omero; il capo mediale origina dalla superficie posteriore della met distale dell'omero. Inserzione Olecrano dellulna. Azione Estensione dellavambraccio. Il capo lungo partecipa allestensione della spalla. Muscoli sinergici Grande dorsale, deltoide posteriore e grande rotondo, nellestensione della spalla. Muscoli antagonisti Brachiale, bicipite e brachioradiale, nellestensione del gomito; deltoide anteriore e capo lungo del bicipite, nellestensione della spalla.

Bicipite Brachiale
Origine Il capo lungo, dal tubercolo sopraglenoideo della scapola, il capo breve dal processo coracoideo. Inserzione Tuberosit radiale. Azione Flessione e supinazione dellavambraccio. Il capo lungo partecipa alla flessione della spalla. Muscoli sinergici Brachiale e brachioradiale, nella flessione del gomito; supinatore, nella supinazione del gomito; deltoide anteriore e sopraspinato, nella flessione della spalla. Muscoli antagonisti Tricipite, nella flessione del gomito; pronatori, nella supinazione del gomito; grande dorsale, deltoide posteriore, tricipite brachiale e grande rotondo, nella flessione della spalla.

Brachiale
Origine Met distale della superficie anteriore dellomero. Inserzione Tuberosit ulnare. Azione Flessione dellavambraccio. Muscoli sinergici Bicipite brachiale e Brachioradiale, nella flessione del gomito. Muscoli antagonisti Tricipite, nella flessione del gomito.

Brachioradiale
Origine Cresta sopracondiloidea laterale dellomero e setto intermuscolare laterale. Inserzione Superficie laterale dellestremit distale del radio. Azione Flessione dellavambraccio. Muscoli sinergici Brachiale e bicipite. Muscoli antagonisti Tricipite.

Dentato anteriore
Origine Superficie esterna della parte laterale delle coste, dalla prima alla nona. Inserzione Superficie anteriore del margine mediale della scapola. Azione Abduce la scapola, la extraruota e la fa aderire alla parete toracica. Muscoli sinergici Grande e piccolo pettorale. Muscoli antagonisti Romboide, trapezio e grande dorsale, nella protrazione della scapola.

Obliquo esterno
Origine Dalla quinta alla dodicesima costa. Inserzione Linea alba, tubercolo pubico e met anteriore della cresta iliaca. Azione Flessione laterale e rotazione del tronco. Muscoli sinergici Psoas e retto delladdome, nella flessione lombare; quadrato dei lombi, nella rotazione. Muscoli antagonisti Muscoli estensori del tratto lombare; quadrato dei lombi e obliqui opposti, nella rotazione.

Obliquo interno
Origine Linea intermedia della cresta iliaca, fascia toracolombare e legamento inguinale. Inserzione Margini inferiori delle ultime tre coste. Azione Flessione e rotazione del tronco. Muscoli sinergici Psoas, retto delladdome, nella flessione lombare; quadrato dei lombi, nella rotazione. Muscoli antagonisti Muscoli estensori del tratto lombare; quadrato dei lombi e obliqui opposti, nella rotazione.

Trasverso dell'addome
Origine Faccia interna delle ultime sei coste, fascia toracolombare, cresta iliaca e legamento inguinale. Inserzione Linea alba, cresta pubica e pettine del pube. Azione Compressione e sostegno dei visceri.

Retto dell'addome
Origine Parte inferiore dello sterno (apofisi xifoidea) e dalla quinta alla settima costa. Inserzione Sinfisi pubica. Azione Flessione del tronco. Muscoli sinergici Psoas e obliqui, nella flessione lombare; grande gluteo, ischiocrurali e obliqui, nella flessione pelvica. Muscoli antagonisti Quadrato dei lombi e muscoli estensori del tratto lombare, nella flessione lombare; retto del femore e sartorio, nella flessione pelvica.

Quadrato dei lombi


Origine Margine inferiore della dodicesima costa e margini dei processi trasversi lombari. Inserzione Legamento ileo lombare e labbro interno della cresta iliaca. Azione Estensione e stabilizzazione laterale della colonna vertebrale; flessione laterale del tronco. Muscoli sinergici Psoas e obliqui. Muscoli antagonisti Quadrato dei lombi opposto e obliqui, nellinclinazione laterale del tronco.

Psoas
Origine Dalla dodicesima vertebra toracica, alla quinta vertebra lombare. Inserzione Piccolo trocantere del femore. Azione Flessione della coscia a livello dellarticolazione dellanca. Muscoli sinergici Retto del femore, pettineo, tensore della fascia lata, adduttore breve. Muscoli antagonisti Muscoli estensori della coscia.

Tensore della fascia lata


Origine Spina iliaca anterosuperiore e parte anteriore del labbro esterno della cresta iliaca. Inserzione Condilo laterale della tibia. Azione Abduzione, rotazione e flessione dellanca. Muscoli sinergici Retto del femore, psoas, pettineo, sartorio e medio gluteo, nella flessione dellanca; gluteo medio, nellabduzione. Muscoli antagonisti Grande gluteo, e ischiocrurali, nella flessione dellanca; adduttori e gracile, nellabduzione.

Sartorio
Origine Spina iliaca anterosuperiore. Inserzione Superficie mediale della tibia. Azione Flessione, abduzione ed extrarotazione della coscia.

Retto femorale (quadricipite)


Origine Spina iliaca anteroinferiore. Inserzione Attraverso la rotula, sulla tuberosit tibiale. Azione Flessione dellanca, estensione dell'articolazione del ginocchio. Muscoli sinergici Psoas, sartorio, tensore della fascia lata e adduttori, nella flessine dellanca; gli altri tre capi del quadricipite, nellestensione del ginocchio. Muscoli antagonisti Grande gluteo e ischiocrurali, nella flessione dellanca; ischiocrurali e gastrocnemio, nellestensione del ginocchio.

Vasto laterale (quadricipite)


Origine Grande trocantere e linea aspra femorale. Inserzione Attraverso la rotula, sulla tuberosit tibiale. Azione Estensione dell'articolazione del ginocchio. Muscoli sinergici Gli altri tre capi del quadricipite. Muscoli antagonisti Ischiocrurali e gastrocnemio.

Vasto mediale (quadricipite)


Origine Linea aspra femorale. Inserzione Attraverso la rotula, sulla tuberosit tibiale. Azione Estensione dell'articolazione del ginocchio. Muscoli sinergici Gli altri tre capi del quadricipite. Muscoli antagonisti Ischiocrurali e gastrocnemio.

Vasto intermedio (quadricipite)


Origine Superficie anteriore del femore. Inserzione Attraverso la rotula, sulla tuberosit tibiale. Azione Estensione dell'articolazione del ginocchio. Muscoli sinergici Gli altri tre capi del quadricipite. Muscoli antagonisti Ischiocrurali e gastrocnemio.

Grande gluteo
Origine Ileo, cresta iliaca, sacro e coccige. Inserzione Terzo prossimale del femore, nel tratto ileo tibiale della fascia lata e sulla tuberosit glutea. Azione Estensione ed extrarotazione della coscia. Muscoli sinergici Ischiocrurali, gluteo medio e quadrato dei lombi. Muscoli antagonisti Psoas, retto del femore e sartorio, nellestensione dellanca; tensore della fascia lata e adduttori, nell'extrarotazione della coscia.

Medio gluteo
Origine Superficie esterna dellileo. Inserzione Terzo prossimale del femore, a livello del grande trocantere. Azione Abduzione della coscia. Le fibre anteriori intraruotano la coscia, quelle posteriori la extraruotano. Muscoli sinergici Tensore della fascia lata, sartorio, piriforme e grande gluteo, nellabduzione dellanca. Muscoli antagonisti Muscoli adduttori della coscia.

Piccolo gluteo
Origine Superficie esterna dellileo. Inserzione Terzo prossimale del femore, a livello del grande trocantere. Azione Abduzione e intrarotazione della coscia.

Piriforme
Origine Superficie anteriore del sacro. Inserzione Margine superiore del grande trocantere. Azione Extrarotazione e abduzione della coscia. Partecipa alla retroversione del bacino.

Semitendinoso (ischiocrurali)
Origine Tuberosit ischiatica. Inserzione Lato mediale della tibia. Azione Flessione del ginocchio, estensione ed intrarotazione dellanca. Muscoli sinergici Gli altri muscoli ischiocrurali e il gastrocnemio, nella flessione del ginocchio; Gli altri muscoli ischiocrurali, grande e medio gluteo e grande adduttore, nellestensione dellanca. Muscoli antagonisti Flessori dellanca, estensori del ginocchio ed extrarotatori dell'anca.

Semimembranoso (ischiocrurali)
Origine Tuberosit ischiatica. Inserzione Condilo mediale della tibia. Azione Flessione del ginocchio, estensione ed intrarotazione dellanca. Muscoli sinergici Gli altri muscoli ischiocrurali e il gastrocnemio, nella flessione del ginocchio; Gli altri muscoli ischiocrurali, grande e medio gluteo e grande adduttore, nellestensione dellanca. Muscoli antagonisti Flessori dellanca, estensori del ginocchio ed extrarotatori dell'anca.

Bicipite femorale (ischiocrurali)


Origine Il capo lungo, dalla parte superiore della tuberosit ischiatica; il capo breve, dalla superficie posteriore del terzo mediale del femore. Inserzione Condilo laterale della tibia e testa del perone. Azione Estensione della coscia, flessione dell'articolazione del ginocchio ed extrarotazione della gamba. Muscoli sinergici Grande gluteo e gli altri muscoli ischiocrurali, nella flessione dell'anca; ischiocrurali, gastrocnemio, popliteo e gracile, nella flessione del ginocchio. Muscoli antagonisti Psoas, sartorio, tensore della fascia lata e adduttori, nell'estensione della coscia; il quadricipite, nella flessione del ginocchio; tutti gli intrarotatori della gamba.

Pettineo
Origine Pettine pubico. Inserzione Linea pettine del femore. Azione Adduzione, flessione ed extrarotazione della coscia.

Adduttore lungo
Origine Ramo superiore del pube. Inserzione Linea aspra femorale. Azione Adduzione ed extrarotazione della coscia. Muscoli sinergici Gracile e adduttori. Muscoli antagonisti Gluteo medio e tensore della fascia lata.

Adduttore breve
Origine Ramo inferiore del pube. Inserzione Linea aspra femorale. Azione Adduzione ed extrarotazione della coscia. Muscoli sinergici Gracile e adduttori. Muscoli antagonisti Gluteo medio e tensore della fascia lata.

Adduttore grande
Origine Ramo inferiore del pube e tuberosit ischiatica. Inserzione Tuberosit glutea, linea aspra femorale e tubercolo adduttorio del femore. Azione Adduzione, flessione ed estensione della coscia. Muscoli sinergici Gracile e adduttori, nelladduzione della coscia; flessori ed estensori della coscia. Muscoli antagonisti Gluteo medio e tensore della fascia lata, nelladduzione della coscia; flessori ed estensori della coscia.

Gracile
Origine Ramo inferiore del pube. Inserzione Faccia mediale del terzo prossimale della tibia. Azione Adduzione della coscia, flessione ed intrarotazione della gamba.

Tibiale anteriore
Origine Dalla faccia laterale della tibia. Inserzione Faccia interna del cuneiforme e osso del metatarso. Azione Flessione dorsale della caviglia e supinazione del piede. Muscoli sinergici Estensore lungo delle dita ed estensore lungo dellalluce. Muscoli Antagonisti Gastrocnemio, soleo, tibiale posteriore e flessori delle dita.

Gastrocnemio
Origine Il capo laterale, dalla faccia posteriore del condilo laterale femorale; il capo mediale, dalla faccia posteriore del condilo mediale femorale. Inserzione Tuberosit calcaneare. Azione Flessione plantare della caviglia e flessione del ginocchio. Muscoli sinergici Soleo e tibiale posteriore, nella flessione plantare; ischiocrurali, gracile, sartorio e popliteo, nella flessione del ginocchio. Muscoli antagonisti Tibiale anteriore, nella flessione plantare; quadricipite, nella flessione del ginocchio.

Soleo
Origine Facce posteriori di tibia e perone. Inserzione Tuberosit calcaneare. Azione Flessione plantare della caviglia. Muscoli sinergici Gastrocnemio e tibiale posteriore. Muscoli antagonisti Tibiale anteriore.

Popliteo
Origine Epicondilo laterale del femore e menisco laterale. Inserzione Superficie posteriore della tibia. Azione Flessione del ginocchio. Muscoli sinergici Ischiocrurali, gracile, sartorio e gastrocnemio. Muscoli antagonisti Quadricipite.

Flessore lungo dell'alluce


Origine Faccia posteriore del perone. Inserzione Falange distale dellalluce. Azione Flessione plantare della caviglia e supinazione del piede.

Tibiale posteriore
Origine Faccia posteriore della met superiore della membrana interossea e facce adiacenti della tibia e perone. Inserzione Tuberosit del cuneiforme, cuboide e osso del metatarso. Azione Flessione plantare della caviglia e supinazione del piede.