Sei sulla pagina 1di 15

Tutti i diritti riservati

La Verit Su Come Alimentarsi Senza Mai Pi Pensare Alle Calorie Tutto Quello Che I Moderni Guru DellAlimentazione Non Vogliono Farti Sapere

Di Oreste Maria Petrillo

"Pascal aveva ragione: noi vogliamo essere ingannati. Preferiamo sempre la bugia accattivante alla verit evidente. Perch? perch lo desideriamo con tutto il cuore. La verit un articolo che non vende molto. E' una cosa deludente e madida di sudore che richiede impegno e disciplina. Noi vogliamo credere che esista un aggeggio elettrico che, una volta appiccicato alle nostre maniglie dell'amore, ci regaler gli addominali a tartaruga anche se stiamo seduti sui nostri sederoni a mangiare maionese a cucchiaiate. Non ci piace la verit perch semplice, non vogliamo la verit perch difficile e non ci fidiamo della verit perch gratis." - Pat Walsh

Tutti i diritti riservati

Tutti I diritti riservati Nessuna parte di questo documento pu essere riprodotta o trasmessa in alcuna forma, elettronica o meccanica senza lautorizzazione scritta dellautore.

Note legali Le strategie riportate in questo manuale sono il frutto di anni di studi, quindi non garantito il raggiungimento dei medesimi risultati. Lautore si riserva il diritto di aggiornare o modificarne il contenuto, in base a nuove condizioni. Nessuna parte di questo libro pu essere riprodotta con alcun mezzo, senza lautorizzazione scritta dellAutore. Questo documento ha solo ed esclusivamente scopo informativo, e lautore non si assume nessuna responsabilit delluso improprio di queste informazioni. Il libro ha esclusivamente scopo formativo e non sostituisce alcun tipo di trattamento medico o psicologico. Se sospetti o sei a conoscenza di avere dei problemi o disturbi fisici o psicologici dovrai affidarti a un appropriato trattamento medico.

Tutti i diritti riservati

Ciao, sono Oreste Maria Petrillo e ti ringrazio per aver scaricato questo breve ma essenziale report gratuito. Sei pronto per iniziare? Bene, perch questa sar la lettura pi importante della tua vita. Ti trasmetter la verit sulle diete e perch quelle classiche smettono di funzionare dopo un po. Innanzitutto, permettimi di presentarmi. Sono un personal trainer con un passato da persona molto in sovrappeso. Ho attraversato un periodo della mia vita in cui ero a disagio col mio corpo, non mi piaceva pi e volevo migliorarlo. A 11 anni pesavo pi di 80 kg. Ora ti chiederai, perch io posso aiutarti? Perch studio come migliorare la funzionalit del corpo umano, in tutti i suoi aspetti, mentali e fisici, dal dimagrimento alla definizione, alla resistenza, alla forza, alla potenza e alla massa, sin dal lontano 1996. Volevo raggiungere gli obiettivi di un fisico armonico e potente nonostante le difficolt insite in un cambiamento. Ho studiato tanto e ci sono riuscito. In seguito, ho aiutato altri come me e te a raggiungere i propri obiettivi. Ho studiato molto, seguendo corsi, leggendo libri e parlando con trainer di tutto il mondo. Finalmente ho conquistato un segreto rivelatore. Sono riuscito a perdere peso, ottenendo un addome in
Tutti i diritti riservati

evidenza tutto lanno, e ho aiutato uomini e donne a raggiungere il proprio fisico ideale. Al termine di questo report, avrai imparato pi tu su come essere in forma che la maggior parte delle persone l fuori! Tu, molto probabilmente, conoscerai la forza della mente. E sai anche che se non hai una mente preparata, raggiungere i tuoi obiettivi sar solo una chimera? Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli! (Vittorio Alfieri) Da piccolo mia madre mi ripeteva sempre questa frase per dimostrarmi che se lo volevo potevo ottenere, dalla vita, qualsiasi risultato: ci vuole solo forza di volont mi ripeteva! Si racconta che Vittorio Alfieri inizi a studiare duramente in et ormai adulta e per non distrarsi si faceva legare dal suo servo su una sedia. Anche Giacomo Leopardi adott per anni un approccio allo studio da lui definito matto e disperatissimo. Non solo nelle attivit mentali, ma anche in quelle fisiche, ci vuole una ferrea volont per eccellere: pensa alle estenuanti ore di allenamento a cui ogni atleta si sottopone.

Tutti i diritti riservati

E significativo come alcuni studi sociologici hanno riportato dei risultati alquanto indicativi riguardo linfluenza delle opinioni sul cervello e sul comportamento umano. stato sottoposto allinsegnamento di una educatrice un gruppo di allievi dotati della stessa intelligenza. Durante la presentazione alla maestra venivano indicati alcuni allievi come superiori ad altri per Q.I. (Quoziente Intellettivo). Si riscontrato poi, dopo un periodo di insegnamento, che i bambini indicati come superiori per intelligenza avevano effettivamente dato risultati migliori; questo non per una loro speciale capacit ma per un modo diverso di comunicazione adottato dallinsegnante nei loro specifici confronti. Cosa dimostra questo studio? Se noi ci poniamo nellatteggiamento mentale della vittoria, del successo, del non porsi limiti, allora vedremo che i progressi verso la realizzazione dei nostri obiettivi e dei nostri sogni non saranno solo fantasia. Ed proprio per tale motivo che ti dico, come primo e fondamentale consiglio: DEVI CREDERE DI POTER RIUSCIRE A MIGLIORARE! Te lo ripeto: Devi Credere Di Poter Riuscire A Migliorare.

Tutti i diritti riservati

Se sottovaluti questo suggerimento perderai il tuo tempo e tanto vale gettare questo report nel cestino. La tua mente metterebbe in atto tutta una serie di attivit che ti auto saboteranno. I migliori dottori del mondo sono: il dottor DIETA, il dottor QUIETE e il dottor GIOIA. Jonathan Smith Cosa sai dellalimentazione? Se anche tu sei come me, e avrai provato a stare a dieta almeno una volta nella vita, avrai appurato quanto difficile trovare informazioni concordanti su come dimagrire. Chi ti dice che per dimagrire devi diminuire i carboidrati, chi ti dice che devi diminuire i grassi, chi ti consiglia di svolgere attivit aerobica e chi ti suggerisce di iscriverti in palestra. Come venirne a capo? La fantastica notizia che io sono riuscito a fare chiarezza e ad ottenere risultati, e tu puoi fare lo stesso. Ora, tu devi scegliere tra continuare ad adottare la tua vecchia abitudine o modificarla con quella nuova che acquisirai di qui a breve. L'abitudine che acquisirai al nuovo corretto regime alimentare non difficile, dopo pochi mesi diverr una regola semplice e desiderabile da seguire senza fatica. Una buona dieta giornaliera dovrebbe essere costituita da 5 - 6 pasti, distanziati tra loro da un intervallo di 2 - 3 ore. Il pasto pi importante della giornata senza dubbio la colazione, ci perch il
Tutti i diritti riservati

nostro corpo viene da un momento di digiuno notturno e quindi ha bisogno di rimettersi in forze, di ricaricare le scorte di glicogeno ed avere energia sufficiente per iniziare la giornata nel miglior modo possibile. La maggior parte dei cinque pasti giornalieri dovrebbe contenere i tre macronutrienti essenziali in misura adeguata: carboidrati (glucidi), grassi (lipidi) e proteine (protidi). Ti sei mai chiesto cosa sono nello specifico questi macronutrienti? Voglio darti le dritte essenziali senza annoiarti! PROTEINE (4 Kcal/gr.) Le proteine dal greco prtos, che significa primo (per evidenziare le loro caratteristiche di primaria importanza) sono sostanze complesse composte da carbonio, idrogeno, ossigeno, azoto e in alcuni casi, zolfo e fosforo. Ogni proteina formata da elementi pi piccoli, detti aminoacidi, che sono legati tra loro. Le proteine hanno una funzione plastica, sono i mattoni del nostro corpo. CARBOIDRATI (4 Kcal./gr.). I carboidrati sono composti organici di carbonio, idrogeno e ossigeno, e sono la fonte principale di energia per l'organismo, si dividono in: 1) monosaccaridi o zuccheri semplici;

Tutti i diritti riservati

2) disaccaridi o zuccheri doppi formati da due monosaccaridi uniti tra loro; 3) polisaccaridi o carboidrati complessi costituiti da molti monosaccaridi legati fra loro. I carboidrati rappresentano il carburante principale utilizzato dall'organismo. GRASSI (9 Kcal./gr.). I grassi sono composti di carbonio, idrogeno e ossigeno. Sono alimenti altamente energetici e termoregolatori e si dividono

sostanzialmente in: 1) saturi senza doppi legami (c=c); 2) monoinsaturi con un doppio legame; 3) polinsaturi con pi doppi legami. Non bisogna aver paura dei grassi ed evitarli. Bisogna conoscerli ed apprezzarli prediligendo quelli sani. Ora che conosci i tuoi alleati per la lotta contro il grasso corporeo in eccesso, andiamo a scoprire il segreto per una dieta vincente. Devi sapere che quando iniziai a scoprire i segreti del favoloso mondo del corpo umano, iniziai ad usarli solo per aumentare la mia

Tutti i diritti riservati

muscolatura. Ci che feci fu semplicemente mangiare di pi e pi spesso. Te lo ripeto: di pi e pi SPESSO! Stai ponendo attenzione a quanto ho appena scritto, vero? Meraviglia delle meraviglie. Dimagrii mangiando di pi e pi spesso! Come? Ti chiederai, hai mangiato di pi, pi spesso e hai perso grasso? Non che mi stai prendendo in giro? No, amico mio. Non ti sto raccontando frottole. C un segreto dietro la mia storia, un segreto che i santoni del benessere ti tengono nascosto: Conta pi la qualit di ci che mangi che la quantit! Semplice, addirittura banale ma di una verit disarmante. Ascoltami, sai come ci siamo evoluti come razza? Adattandoci ai periodi di carestia. Il nostro DNA settato sulladattamento. Lessere umano lunico animale che vive sia al Polo che nel deserto, sia a 2.000 metri di altezza che nelle foreste tropicali. Per sopravvivere egli si dovuto adattare. E, come siamo sopravvissuti alle carestie? La scienza ci dice che luomo, quando era sottoposto a periodi di carenza di cibo, tratteneva il grasso corporeo bruciando muscolatura. Il grasso corporeo il combustibile pi calorico (ricordate quanto detto
Tutti i diritti riservati

sopra? Sprigiona energia per 9 kcal per grammo). Se fosse bruciato per primo, in periodi di carestia ci troveremmo senza scorte caloriche. La morte sarebbe dietro langolo. Levoluzione cosa ha fatto? Ha fatto s che si trattenesse il grasso corporeo come ultima fonte di combustibile. Oggi il nostro DNA ancora settato su quei parametri. Quando il corpo si accorge della minore introduzione di calorie, abbassa il metabolismo basale e cerca di trattenere il grasso (ottimo carburante proprio nei periodi di carestia) bruciando massa muscolare. Ci perch vede i momenti con poche calorie come momenti di digiuno e, quindi, per listinto di sopravvivenza, tender a trattenere il grasso. In tali momenti il corpo diminuisce la produzione di un particolare ormone, la leptina, che favorisce il consumo di energia e diminuisce il senso di fame. Viceversa, se ti alimenti 5 volte al giorno con giuste calorie, il corpo non avr bisogno di trattenere il grasso in quanto tu lo rifornirai di carburante ad intervalli regolari. Quindi, ecco il segreto svelato: Meno spesso mangi, pi trattieni il grasso; Pi spesso ti alimenti, pi permetti al corpo di abbassare la guardia e di bruciare grasso al posto della muscolatura.

Tutti i diritti riservati

In pi, preservando la muscolatura riuscirai ad innalzare il tuo metabolismo basale (le calorie che consumi anche non facendo nulla, stando a riposo completo!). Pi muscoli corrispondono a un metabolismo pi elevato. Dai ad un uomo un pesce e lo sfamerai per un giorno, insegnalo a pescare e lo sfamerai per tutta la vita. Dimagrire , in teoria, semplice. unequazione: dimagrimento = calorie consumate - calorie assunte. Quindi, quando le calorie che assumi sono inferiori a quelle che consumi dimagrirai. Potresti, per paradossale che possa sembrare, dimagrire anche mangiando pochi junk foods (cibi spazzatura) se le calorie assunte da tali alimenti fossero inferiori alle calorie consumate nella giornata. Ci, per, non significa che sia la cosa giusta! Dimagrire non vuol dire sempre essere in salute e perdere peso sulla bilancia non sinonimo di dimagrire nel miglior modo possibile. Ricorda che devi perdere grasso non chilogrammi: la differenza fondamentale perch dovresti riuscire a dimagrire conservando la tua massa magra muscolare per non rallentare il tuo metabolismo basale. Cosa ti dicono i nutrizionisti in televisione? Si vedono spesso dietologi che consigliano la dieta mediterranea come il miglior modo per alimentarsi per il benessere. Essi osannano oltremodo i carboidrati.

Tutti i diritti riservati

Ma proprio cos? Hai mai indagato questa affermazione per capire se ci fosse un fatto o un opinione? Il benessere raggiunto solo assimilando carboidrati? E, tutti i carboidrati sono uguali? Partiamo da una premessa. Lalimentazione di uno sportivo deve essere completamente diversa da quella di un sedentario. Una volta ingerito un alimento questo deve essere scisso nelle particelle ultime. I glucidi o carboidrati vengono separati e trasformati in glucosio o fruttosio (dipende dallalimento) e trasportati tramite il sangue agli organi principali (fegato, cervello, muscoli, etc.). Gli zuccheri in pi nel sangue vengono immagazzinati in scorte di grasso. Ci perch linsulina (ormone che permette lo smaltimento del glucosio dal sangue e il suo immagazzinamento nelle relative scorte del corpo) agisce quando si ingeriscono dei carboidrati, ed lormone che elimina gli zuccheri dal sangue. Zuccheri in eccesso possono portare a diabete, iperglicemia e sovrappeso. Pensiamo al corpo come ad un palloncino, una volta riempito dacqua, lacqua in eccesso deborder dai lati. E cos anche per i carboidrati. Un surplus di essi deborder dalle scorte muscolari, epatiche o cerebrali e finir per essere immagazzinato nel tessuto adiposo. E bada bene a quanto sto per dirti perch questo un errore dove cade la maggior parte dei nutrizionisti nostrani.

Tutti i diritti riservati

I sedentari hanno le scorte di glucidi quasi sempre colme! Quindi, giocoforza, la quantit di carboidrati da assimilare nellarco della

giornata dovr essere molto limitata! La scelta saggia quella di abbinare alla dieta una sana e giusta attivit muscolare. E di questo avremo modo di parlarne in seguito. La strategia vincente quella di imitare i bambini: mangia ogni 2-3 ore! Ricapitolando: mangia 5-6 volte al giorno, cibo sano e nutriente. Limita i cibi che forniscono energia (carboidrati e grassi) alla prima parte della giornata. Introduci i carboidrati semplici (gli zuccheri) solo al mattino e fino a pranzo. Aboliscili dal pomeriggio alla sera. Ci perch, dopo tale orario, linsulina meno potente e causa un maggiore accumulo di glucosio nelle cellule adipose. Devi, inoltre, mangiare la frutta non dopo i pasti principali ma lontano da loro, dato che il fruttosio (lo zucchero contenuto nella frutta) viene metabolizzato principalmente dal fegato e, una volta che le riserve epatiche di glucosio saranno piene a causa dellintroduzione di carboidrati ai pasti, esso si depositer immediatamente sotto forma di adipe. Inutile dirti che devi abolire cibo spazzatura come frittura, dolciumi e zuccheri semplici come lo zucchero da cucina. Importante che tu
Tutti i diritti riservati

assuma una sostanziale quantit di fibra a ogni pasto principale, nonch devi bere due litri di acqua al giorno (circa 10 bicchieri). Un piccolo stratagemma che uso e che consiglio quello di imparare a fare la spesa. Se non acquisti cibo di pessima qualit, non sarai tentato di mangiarlo una volta che lo trovi in dispensa o in frigo. Quindi: come comportarti quando ti rechi al supermercato per fare la spesa? Cosa acquistare? Come leggere le etichette nutrizionali? Questo il prossimo step che ho in serbo per te. Continua a leggere, non te ne pentirai! Acquistare al supermercato. Sei tra quelli che acquistano solo guardando il prezzo o la marca? Allora STOP! Cambia immediatamente il tuo atteggiamento! Se, invece, sei come me e ricerchi la qualit degli alimenti allora continua a prestarmi attenzione perch qui ho unimportante sorpresa per te: stai per scoprire cosa acquistare al supermercato per dimagrire con successo. Fare la spesa di fondamentale importanza perch evitando di acquistare prodotti inutili e dannosi per la salute eviterai la tentazione di mangiarli avendoli in dispensa. Continua qui: http://www.informa3x.it/Index.html

Tutti i diritti riservati