Sei sulla pagina 1di 1

Riforme I contratti devono garantire anche i fatti dannosi non noti che potrebbero portare a richieste di risarcimento

Web Non pi solo Rc auto nel menu


La responsabilit civile, obbligatoria dal 2013, spesso garantisce solo parzialmente gli ignari assicurati
La sicurezza
aumenta se c
la convenzione
Giovani attuari,
merce rara
e apprezzata
Osservatorio Assicurazioni
Professioni Evitare il salvagente bucato
L
e polizze proposte dalle compagnie via Internet non si
limitano pi al classico contratto Rc auto. In Rete pos-
sibile sottoscrivere polizze vita, prodotti previdenziali,
assicurazioni per i danni ai fabbricati e anche contratti con
garanzie in caso di eventi naturali estremi come i terremoti.
Allindirizzo www.genertel.it, compagnia diretta del grup-
po triestino Generali, con un clic si pu ottenere un preventi-
vo completo per assicurare la propria abitazione contro i dan-
ni provocati da alluvioni, inondazioni e terremoti e, in genere,
da tutti gli eventi naturali imprevedibili. Nello stesso spazio
web disponibile anche una mappa, elaborata dalla Protezio-
ne Civile, delle zone italiane a maggior rischio sismico. Sul
sito www.genertellife.it, interamente dedicato alle garanzie
vita, viene proposta Casomai formula su misura, una poliz-
za vita a capitale decrescente pensata per garantire alle fami-
glie lestinzione del mutuo o di prestiti personali. La garanzia
si attiva nel caso in cui venga a mancare la principale fonte di
reddito della famiglia, liquidando immediatamente ai benefi-
ciari il capitale necessa-
rio allestinzione del debi-
to. La polizza presenta
anche una serie di van-
taggi legali e fiscali: il ca-
pitale impignorabile ed
insequestrabile ed esen-
te dallimposta sulle suc-
cessioni. Inoltre, per la
parte di premio versata
a copertura del rischio morte spetta una detrazione di impo-
sta del 19%.
Alle garanzie per la persona e il patrimonio ha pensato
Axa. Allindirizzo www.axa.it la compagnia propone
MiaAutonomia una polizza che, in caso di perdita di auto-
sufficienza o di difficolt fisiche improvvise, consente di ave-
re una rendita vitalizia per il futuro.
Unapp dedicata allindividuazione dei distributori di car-
burante dotati dei prezzi pi bassi lultimo gadget offerto da
www.6sicuro.it. La nuova applicazione per smartphone e ta-
blet gratuita e disponibile per i sistemi Apple e Android.
Ancora al capitolo Rc auto, allindirizzo www.directline.it
la compagnia diretta del gruppo scozzese Rbs offre ai nuovi
assicurati 12 mesi di copertura assicurativa per il proprio vei-
colo al prezzo di 10 mesi, a condizione che nel contratto venga-
no incluse le garanzie furto e incendio.
SILVIA SINDACO
www.lamiafinanza.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
In Rete il paracadute
sempre pi grande
C
onvenzioni con gli ordini
professionali, un team di
addetti e un portale dedicato:
con questi strumenti il gruppo
di brokeraggio assicurativo Aon
si sta preparando in vista dellin-
troduzione dellobbligo assicura-
tivo per i professionisti italiani.
Dal quindici agosto 2013, infat-
ti, circa due milioni di operatori,
dai medici agli avvocati, dai no-
tai ai commercialisti, dovranno
avere una polizza che rimborsi i
danni a clienti o terzi.
Per assicurarsi un profes-
sionista paga attualmente dal-
l1% al 2% del proprio fattura-
to annuo spiega Carlo Clava-
rino, country executive di Aon
Italia ma i costi possono es-
sere abbassati grazie allinter-
mediazione del broker, che ne-
gozia sul mercato le convenzio-
ni collettive per conto di Consi-
gli nazionali e casse. Il broker,
inoltre, in grado di contrattare
le condizioni in modo che la co-
pertura rispetti i requisiti di leg-
ge. In questo modo, inoltre, il
professionista non rischia che
la sua polizza venga disdettata
per eccesso di sinistrosit.
Aon gestisce le convenzioni
per notai e commercialisti, e si
aggiudicata anche le gare in-
dette dagli ordini di agronomi,
giornalisti e psicologi. Voglia-
mo giocare un ruolo da protago-
nisti nella rc professionale, in
cui il gruppo Aon leader in Eu-
ropa sottolinea Clavarino
. Abbiamo un teamdi quindi-
ci professionisti specializzati in
questa materia e il portale dedi-
cato www.aonaffinity.it. La stra-
tegia di sviluppo imperniata
sui gruppi omogenei d'acqui-
sto: il futuro dellassicurazione
va in questa direzione. In base
al preconsuntivo Aon Italia chiu-
de il 2012 con ricavi netti per
165 milioni di euro, premi inter-
mediati per 1,9 miliardi e un uti-
le operativo pari a 40,8 milioni
di euro. Aon il maggiore grup-
po di brokeraggio a livello mon-
diale.
R.E.B.
RIPRODUZIONE RISERVATA
C
ompie 70 anni una delle
professioni pi richieste
che non conosce disoccupazio-
ne: gli attuari. Oltre a valutare i
rischi assicurativi e finanziari di
unimpresa, quantificano feno-
meni incerti e rischiosi.
Sono ai vertici delle classifi-
che internazionali delle profes-
sioni pi richieste, in Italia non
c neanche un disoccupato a
spasso. Gli attuari sono talmen-
te pochi (appena 900 da noi, 80
mila nel mondo, 19 mila in Euro-
pa) e cos richiesti, che i giovani
che si avviano verso la profes-
sione, ricevono proposte di lavo-
ro prima ancora di aver termina-
to gli studi. Abbiamo avviato
con lOrdine Nazionale spiega
il presidente del Consiglio nazio-
nale degli attuari, Giampaolo
Crenca una campagna promo-
zionale nelle scuole per suscita-
re linteresse dei giovani. E con
lavvento dei nuovi principi con-
tabili internazionali IAS e lintro-
duzione della normativa euro-
pea Solvency II per le assicura-
zioni, per i giovani attuari si am-
pliano le possibilit di carriera.
BA. MILL.
RIPRODUZIONE RISERVATA
DI PAOLO GOLINUCCI
Le novit
Dalla vita ai danni: le polizze online
35,5
miliardi di euro
La raccolta delle polizze vita
nei primi nove mesi del 2012:
meno 14,9% rispetto allanno scorso
Le cose da sapere
Maramotti
L
anno che verr porta lo
scudo assicurativo ob-
bligatorio per la respon-
sabilit civile dei liberi
professionisti, a garanzia degli er-
rori causati a terzi o ai clienti. Dal
15 agosto 2013 per oltre 2 milioni
di professionisti sar ineluttabile
sottoscrivere la polizza di respon-
sabilit civile professionale, di cui
fornire traccia e massimali ai pro-
pri clienti all'atto dell'acquisizione
di un incarico.
Differenze
Una necessit che va valutata
con cura: il paracadute rischia di
non aprirsi se le condizioni della
polizza non sono ben studiate. E
per i professionisti prendere dime-
stichezza con parole come richie-
sta di risarcimento, garanzia re-
troattiva e postuma (vedi tabella)
diventa fondamentale per districar-
si in questi contratti.
A differenza di quanto avviene
per tutti gli altri contratti assicura-
tivi, compresa lRc ato, dove si pa-
ga una richiesta di risarcimento se
il fatto dannoso stato commesso
durante il periodo di assicurazione
anche se la polizza non esiste pi
al momento della denuncia del sini-
stro, i professionisti dovranno sem-
pre avere una polizza aperta al mo-
mento della denuncia, perch la
forma di assicurazione in uso la
claims made. Ovvero si coperti
solo se la denuncia di sinistro vie-
ne fatta in vigenza della polizza e
riguarda un comportamento colpo-
so avvenuto durante il periodo di
efficacia dello stesso contratto.
E una forma che va spiegata e
rispiegata perch inusuale e ridut-
tiva dei diritti dellassicurato, il
quale la deve approvare specifica-
tamente in quanto clausola vessa-
toria. Se pensiamo che poi le richie-
ste danni ad un professionista pos-
sono arrivare anche fino a 10 anni
dall'accadimento del fatto danno-
so ecco che districarsi tra le poliz-
ze claims made fondamentale
per scegliere la pi completa come
garanzie.
Le polizze complete riconosco-
no come evento da denunciare
durante il periodo di assicurazione
sia la richiesta di risarcimento
avanzate in forma scritta diretta-
mente allassicurato, che la circo-
stanza, ossia qualsiasi atto o fatto
di cui lassicurato sia a conoscenza
e che potrebbe dar luogo a future
richieste di risarcimento, come ad
esempio inchieste penali, contesta-
zioni ricevute verbalmente da ter-
ze parti. Queste soluzioni comple-
te sono offerte tipicamente dalla
compagnie britanniche, come i
Lloyds o Dual.
Quella che invece una brutta
copia di un paracadute completo, e
che dovrebbe essere regolamenta-
ta anche con lintervento del legi-
slatore, la versione che ammette
come sinistro la sola richiesta di ri-
sarcimento ricevuta dall'assicura-
to nel periodo di vigenza della po-
lizza. Per esempio un ingegnere
che riceve un avviso di garanza a
seguito di irregolarit in un cantie-
re: in questo caso non c' richiesta
di risarcimento (anche se poi po-
trebbe arrivare) e non scatta la tu-
tela. Per garantirsi dai danni com-
messi prima della stipula della po-
lizza ma non noti al professionista,
il contratto deve avere una garan-
zia pregressa o retroattiva.
Tempo
Se si iniziata lattivit il primo
gennaio 2007 e nel 2012 si stipula
per la prima volta unassicurazio-
ne professionale (oppure si sostitu-
isce con unaltra compagnia quella
acquistata in precedenza), bisogna
acquistare una polizza che abbia al-
meno cinque anni di retroattivit;
in caso contrario si rischia di rima-
nere senza copertura, anche se si
pagato il premio alla compagnia.
Se invece il professionista sta per
terminare lattivit, opportuno
sottoscrivere la garanzia postuma
o di ultrattivit.
Se poi si cambia compagnia assi-
curativa negli anni, ecco che le co-
se si complicano perch la nuova
polizza non accetta di aprire sini-
stri quando la richiesta di risarci-
mento relativa a fatti o circostan-
ze che lassicurato poteva conosce-
re prima della sottoscrizione. E au-
spicabile, anche per stimolare la
concorrenza, che si possa tutelare
il professionista nel passaggio da
una polizza ad unaltra, anche cam-
biando compagnia. Larticolo 166
del Codice delle assicurazioni affer-
ma che il contratto assicurativo va
redatto in modo chiaro ed esau-
riente per tutelare appieno gli assi-
curati.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Assicurazioni & Previdenza
www.uniqagroup.it
Le assicurazioni non
sono tutte uguali.
UNIQA Assicurazioni SpA - Milano - Aut. D.M. 5716 18/08/1966 (G.U. 217 01/09/1966)
UNIQA Previdenza SpA - Milano - Aut. D.M. 17656 del 23/04/1988 (G.U. 117 del 20/05/1988)
UNIQA Protezione SpA - Udine - Aut. ex art. 65 R.D.L. 29/04/1923 n. 966
Assicurazioni & Previdenza
33
CORRI ERECONOMIA LUNED 17 DICEMBRE 2012
CodIce cIIenLe: z616oq