Sei sulla pagina 1di 9

Omicidio Cottonaro Annullata sentenza di assoluzione

A pagina due www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

ECONOMIA

Delitti di Cassibile Raeli: Nessuna discussione coi Tin


A pagina sette e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

sabato 17 6 aprile 2013 Anno XXVI Amministrazione ee Redazione: via Mosco 51 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 50 sabato marzo 2012 Anno XXVN. N.83 64 Direzione Direzione Amministrazione Redazione: via Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

E potrebbe riemergere lidea del rigassificatore a Priolo

Ieri incontro con il Governatore


ARS

LIsab investe
Investimenti

Cgil

Un voto per un uomo e un voto


per una donna. Passa la legge sulla doppia preferenza di genere che cambier le modalit di elezione in vista delle prossime Amministrative. Alla fine di una lunga seduta (straordinaria, tra laltro) i deputati hanno detto s soltanto allarticolo che prevede, appunto, la pari opportunit, rimandando a un secondo momento, una pi approfondita riforma della legge elettorale. Si vedr in seguito, insomma, se modificare, ad esempio, le soglie di sbarramento, o se prevedere schede differenziate per sindaci e consiglieri. Lapprovazione della legge che consente la doppia preferenza di genere conclude un lungo iter culturale, politico, legislativo.
A pagina due

Doppia preferenza di genere

in Sicilia ed in particolare nella zona industriale siracusana. Questo il tema del confronto tra il governatore Crocetta ed il vertice dellIsab. Niente di strano che torni in auge anche il progetto di rigassificatore, tramontato con la Giunta Lombardo. Prendere atto dell'interesse con il quale da una parte uno dei colossi industriali italiani, l'Isab e dall'altro la Regione con il presidente Crocetta, hanno parlato di investimenti e di programmi di rilancio della zona industriale di Siracusa mi ha particolarmente soddisfatto.
A pagina tre

Il

Presidente della Provincia regionale di Siracusa Nicola Bono ha presentato stamane lavvio della quarta edizione di Tolleranza zero.
A pagina cinque

Riparte tolleranza zero

I fondi europei assegnati al Porto di Augusta rischiano di trasformarsi in unennesima cattedrale nel deserto. Queste le preoccupazioni da parte della segreteria generale della Cgil siracusana a proposito dei finanziamenti che giungono dallUnione europea per il completamento del porto commerciale. Fermo restando che la realizzazione del Porto HUB di Augusta rappresenta una straordinaria occasione di sviluppo per il nostro territorio.
A pagina otto

Fondi per il porto La politica vigili

6 aprile 2013, sabato

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

6 aprile 2013, sabato

Isab dal Governatore per investimenti


Investimenti

Incontro con il vertice della holding per affrontare una serie di argomenti che attengono lo sviluppo del territorio

Si dovr rifare alla Corte dAssise il processo a carico di Carmelo Basile assolto in primo grado dal giudice monocratico di Avola
La terza sezione della Corte d'appello di Catania, accogliendo le richieste del Pg e della parti civili, ha annullato la sentenza del processo per eccesso colposo di legittima difesa a Carmelo Basile, che il 25 gennaio del 2006 a Rosolini uccise con 5 colpi di pistola il cognato Salvatore Cottonaro. In primo grado, il 16 maggio del 2011, il Tribunale monocratico di Avola lo ha assolto "perch il fatto non costituisce reato". La Corte d'appello ritenendo che il procedimento si sarebbe dovuto svolgere davanti alla Corte d'assise ha annullato la sentenza riconoscendo incompetente il giudice e disposto la trasmissione degli atti alla Procura di Siracusa. Ricorsi erano stati presentati dalla figlia della vittima, Elena, assistita dall'avvocato Giuseppe Lipera, e dalla Procura generale di Catania. Nella sentenza d'assoluzione il giudice monocratico di Avola aveva ricostruito i contrasti di natura economica, legati a un'eredit, tra Carmelo Basile, gioielliere che per motivi di lavoro porta sempre con s una pistola, e il cognato Salvatore Cottonaro. Quest'ultimo, che in passato stato denunciato per rapina, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale, avrebbe aggredito violentemente suo cognato e lo avrebbe minacciato di morte. Il giorno della sparatoria Cottonaro avrebbe inse-

In foto, Salvatore Cottonaro e il palazzo di Giustizia di Catania.

Uccise il cognato gioielliere Sentenza annullata in appello


guito con la propria auto il gioielliere, che era a bordo della vettura di sua figlia, lo ha tamponato ripetutamente, riuscendo a bloccarlo. Con mossa fulminea si sarebbe diretto verso il cognato e Basile,

Un voto per un uomo e un voto per una donna. Passa

Doppia preferenza di genere passa allArs Soddisfatti gli onorevoli Cirone e Vinciullo

temendo che volesse ucciderlo, ha esploso sette colpi di pistola. Secondo il giudice il gioielliere "lede il bene della vita nella convinzione, giustificata, che la propria vita fosse in pericolo, solo a scopo

difensivo e,dunque, senza alcun intento ritorsivo". Secondo il sostituto procuratore generale di Catania, Domenico Platania, invece, "la sentenza era da annullare" perch, ha sostenuto, la competenza era

della Corte d'assise visto che, scrive il magistrato, "il fatto cos ricostruito integra inequivocabilmente gli estremi dell'omicidio volontario e non sussiste l'esimente della legittima difesa".

la legge sulla doppia preferenza di genere che cambier le modalit di elezione in vista delle prossime Amministrative. Alla fine di una lunga seduta (straordinaria, tra laltro) i deputati hanno detto s soltanto allarticolo che prevede, appunto, la pari opportunit, rimandando a un secondo momento, una pi approfondita riforma della legge elettorale. Si vedr in seguito, insomma, se modificare, ad esempio, le soglie di sbarramento, o se prevedere schede differenziate per sindaci e consiglieri. Lapprovazione della legge che consente la doppia preferenza di genere conclude un lungo iter culturale, politico, legislativo che ha visto partiti politici, movimenti, associazioni, organizzazioni sindacali ed imprenditoriali protagonisti di una battaglia a favore della voglia di partecipazione delle donne siciliane manifestatasi in pi occasioni. Lo dice la parlamentare regionale del Partito democratico, Marika Cirone Di Marco ricordando che questa trasversalit ha gi contribuito alla costruzione di buona parte di una nuova cultura democratica basata sulla parit di rappresentanza nelle istituzioni. Il Pd stato forza determinante nel raccogliere listanza e nel tradurla in atto legislativo. sottolinea la parlamentare PD - Il presidente Crocetta e la sua maggioranza colgono un importante risultato politico che pone la Sicilia allattenzione dellintero paese raccogliendo una domanda

diffusa e trasversale tra le forze politiche, che anche in aula ha visto anche la convergenza dellopposizione. Dispiace per gli schieramenti politici che non hanno compreso limportanza del testo in discussione e linnovazione democratica in esso contenuta. Il voto ha commentato lonorevole Vinciullo giunto dopo un acceso dibattito in Aula, ha visto protagonista il Popolo della Libert, il quale, coerentemente con la sua storia, ha deciso di agevolare il percorso che ha portato allapprovazione della Legge. Sarebbe superfluo ricordare ha proseguito lOn. Vinciullo che stata lattuale Senatrice Simona Vicari, quando era Deputato allAssemblea Regionale Siciliana, a introdurre, nel dibattito politico, attraverso la sua attivit legislativa, la problematica relativa al voto di genere, cos come, nel programma politico del PDL per le ultime Elezioni regionali e nazionali, era previsto il voto di genere. La soddisfazione, poi ha ripreso lOn. Vinciullo personale, in quanto insieme allOn. Falcone, mantenendo il numero legale in I Commissione Affari Istituzionali, abbiamo reso possibile lapprovazione della Legge e, di conseguenza, il passaggio successivo in Aula. Se quella sera, in Commissione Affari Istituzionali, avessimo scelto la strada dellAventino o, peggio ancora, quella dellostruzionismo becero e non della collaborazione istituzionale, ieri sera, la Legge, non sarebbe stata approvata.

in Sicilia ed in particolare nella zona industriale siracusana. Questo il tema del confronto tra il governatore Crocetta ed il vertice dellIsab. Niente di strano che torni in auge anche il progetto di rigassificatore, tramontato con la Giunta Lombardo. Prendere atto dell'interesse con il quale da una parte uno dei colossi industriali italiani, l'Isab e dall'altro la Regione con il presidente Crocetta, hanno parlato di investimenti e di programmi di rilancio della zona industriale di Siracusa mi ha particolarmente soddisfatto. Penso che sia uno dei segnali del cambiamento in Sicilia". Lo ha detto il presidente della Commissione attivit produttive all'Ars, Bruno Marziano, al termine dell'incontro avuto a Palermo e al quale hanno partecipato il presidente Crocetta, il presidente dell'Isab John Nixon, il vicepresidente Mikhel Antonov, il vice direttore generale Claudio Geraci e il ministro plenipotenziaro e console russo a Palermo Vladimir Korotkov. "Un incontro che ho fortemente voluto - ha spiegato Marziano - e che mi ha soddisfatto perch pur essendo iniziato in ritardo per un problema di volo aereo di Crocetta stato denso di contenuti. I dirigenti dell'Isab hanno confermato la volont di continuare ad investire nel nostro

In foto, il presidente di Isab, Jhon Nixon.

territorio, il Presidente della Regione ha ascoltato con attenzione ed ha garantito che pur pensando ad

una legge che snellisca le procedure di autorizzazione disponibile sin d'ora a valutare ogni richie-

sta. Insomma l'intenzione manifestata in campagna elettorale di svuotare i cassetti della Regione dove

giacciono centinaia di richieste di investimenti si sta verificando. Al punto che chieder a Crocetta

di spiegarmi i veri termini di una battuta che ha fatto a conclusione dell'incontro quando ha detto che se davvero c' intenzione di realizzare il rigassificatore sarebbe pi che disponibile a parlarne. All'incontro c'era anche il console ambasciatore russo a Palermo che ha sottolineato come lo scorso anno gli scambi commerciali tra Russia e Italiana sono saliti a 45 miliardi di euro di valore, mentre con il Giappone non vanno oltre i 30 miliardi. Numeri che fanno dell'Italia uno dei partner privilegiati della Russia in Europa. E' stato un incontro estremamente positivo - ha concluso Marziano perch evidentemente nuovi investimenti nella zona industriale potranno rappresentare anche un miglioramento dal punto di vista ambientale. L'incontro stato aggiornato ma si sono poste le basi per un dialogo tra istituzioni e la grande imprenditoria siciliana presente nel territorio".

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

6 aprile 2013, sabato

Edy Bandiera candidato? Soluzione inammissibile

AMODDIO

Il bilancio della precedente edizione soddisfacente come sottolineato dal presidente della Provincia regionale di Siracusa
Il
Presidente della Provincia regionale di Siracusa Nicola Bono ha presentato stamane lavvio della quarta edizione di Tolleranza zero alle discariche abusive 2013. Alla conferenza stampa hanno preso parte il prefetto di Siracusa dottore Armando Gradone, il vice questore vicario dottore Salvatore Arena, il sindaco di Noto Corrado Bonfanti e di Floridia Orazio Scalorino, nonch qualificati rappresentanze delle forze dellordine, Guardia di Finanza, Carabinieri, Corpo Forestale, Polizia Provinciale e Polizia Municipale di molti comuni della provincia. Il presidente Bono ha illustrato i dati confortanti conseguiti nei tre anni di attivit e le previsioni relative allanno in corso: Questo progetto, in questi anni, non ha assicurato solo il decoro del territorio per i residenti e i visitatori, ma ha avuto anche una valenza educativa, nel senso che ha spinto a un diverso atteggiamento molti sporcaccioni abituali, che si stanno rendendo conto che il gioco non vale la candela, cio che meglio smaltire legalmente, piuttosto che affrontare il rischio delle pesanti sanzioni previste dalla normativa. In tal senso Tolleranza zero, unazione che ha funzionato, perch abbiamo notato, da un anno allaltro, una significativa diminuzione delle discariche abusive, di contro, un considerevole aumento dei conferimenti legali in discariche autorizzate. Siamo passati dai 200 siti bonificati nel 2010 ai 150 dello scorso anno ,ai 130 previsti per questanno. I viaggi in discarica si sono dimezzati passando dai 224 del primo anno ai 124 del 2012, cos come i rifiuti smaltiti che sono scesi dalle 1.310 tonnellate del 2010 alle 832 tonnellate dello scorso anno e alle 780 tonnellate di questanno. Il presidente Bono nel rilevare che il segreto del successo delloperazione Tolleranza Zero risiede soprattutto nella continuit amministrativa della stessa che in questi anni ha garantito la pulizia del territorio e una lotta senza quartiere agli inquinatori abituali, ha inoltre riferito che alcuni dati significa-

Parte la quarta campagna tolleranza zero alle discariche

6 aprile 2013, sabato

Apprendo

E volto a facilitare il libero scambio della tecnologia nei settori della produzione e trasformazione degli alimenti
ntra nel vivo il progetto Polymeda per il trasferimento tecnologico tra le imprese tunisine e quelle siracusane nell'ottica della cooperazione trans- frontaliera finanziata dalla Regione siciliana con il programma Italia-Tunisia. La delegazione siracusana a Tunisi nella sede dell'Utica (la Confindustria locale) ha esposto alla folta platea degli imprenditori tunisini che hanno aderito al progetto le linee guida delle attivit che riguarderanno i settori della plastica, dell'agro-alimentare e ittico per migliorare i processi produttivi con l'utilizzo di materiali innovativi e prototipi software di ultima generazione applicati per le aziende. La delegazione siracusana, guidata da Salvatore Mancarella dirigente della Provincia regionale, con la partecipazione di Simona Falsaperla per Confindustria Siracusa e Concetto Puglisi per il CNR ed i tecnici dell'azienda ICT partner ISNOW, hanno presentato la fase del trasferimento formativo in Tunisia e la fase operativa successiva a Siracusa che riguardera' gli incontri con gli imprenditori siracusani e le visite aziendali per lo sviluppo di rapporti commerciali e di business con le imprese tunisine. relativo alla promozione e integrazione economica, cooperazione sociale, istituzionale e culturale tra Italia e Tunisia, attraverso un processo di sviluppo sostenibile congiunto attorno ad un polo di

Progetto Polymeda: tecnologia a contatto con la Tunisia


cooperazione transfrontaliera. Il progetto, che lega innovazione e tradizione, volto a facilitare il libero scambio della tecnologia nei settori della produzione e trasformazione degli alimenti tunisini, per la formazione di raggruppamenti di competenze specialistiche, con la creazione di strumenti specifici a sostegno del sistema imprenditoriale, in grado di rafforzare la cooperazione scientifico-tecnologica nonch le relazioni commerciali. In particolare la discussione, tra tecnici e specialisti, si soffermata sulle nuove tecnologie per il controllo della qualit dei prodotti attraverso specifici software informatici, di cui lItalia

In foto, un momento della riunione di Polymeda.

fra le principali esportatrici nel mondo, e il know how che pu essere messo a disposizione nei controlli di qualit dei sistemi di packaging, e cio degli imballaggi, in particolare, dei prodotti agroalimentari. Imballaggi che oggi devono tener conto sia delle pi innovate richieste di mercato, sia della sostenibilit ecologica e ambientale. Presenti allincontro lassessore allagricoltura e alla programmazione comunitaria Vincenzo Morale, il dirigente allo Sviluppo Economico Salvatore Mancarella, il Presidente della Camera di Commercio tunisina M. Mocef Bien Jemaa, ed funzionari del CNR di Catania.

La Direzione del Distretto sanitario di Siracusa rende noto che sono

LAsp 8 attiva sportelli per gli esenti del ticket

SANITA

state attivate nel capoluogo aretuseo quattro postazioni aperte nelle ore pomeridiane dedicate al rinnovo dei certificati di esenzione ticket per reddito scaduti il 31 marzo 2013 per i soggetti rientranti nel codice E02 (disoccupati e familiari a carico). Al fine di evitare affollamento nelle ore antimeridiane agli sportelli e lunghe code di attesa, gli utenti della categoria suddetta, per il rinnovo dellesenzione, avranno a disposizione tre sportelli nel PTA di via Brenta ed uno allospedale A. Rizza di Viale Epipoli aperti nelle giornate di luned, mercoled e venerd dalle ore 15 alle ore 17,30. Come noto, per le altre categorie di reddito (codice E01, E03 ed E04), per cui non sono mutate le condizioni economiche rispetto al reddito del 2011, lesenzione ticket stata prorogata dallassessorato regionale della Salute al 30 giugno 2013.

dagli organi di stampa della candidatura alle prossime elezioni amministrative di Edy Bandiera, in virt di un accordo regionale per il quale, la sindacatura di Siracusa, dovrebbe essere espressione di un candidato dellUDC. Stimo Edy Bandiera come persona capace, ma non ammissibile che le decisioni su Siracusa vengano prese fuori da Siracusa, sulla base di accordi regionali imposti, senza avere consultare il territorio". Sono queste le dichiarazioni dellOn. Sofia Amoddio del Partito Democratico. Accusare il PD di non aver fatto passi indietro e di aver proseguito da solo sulla strada delle primarie non risponde a verit. Il Partito Democratico ha deciso di partecipare alle primarie di coalizione aperte a tutti i candidati dello schieramento di centrosinistra. Udc e Megafono avrebbero potuto presentare i propri candidati e creare un fronte comune forte e compatto per fronteggiare gli schieramenti di centrodestra ma non lhanno fatto. Le dichiarazioni di Carmelo Spataro del Megafono su una chiusura da parte del mio partito prosegue lon. Amoddio non rispondono a verit. Avere posticipato le primarie al 7 aprile consentiva lingresso di candidature espressione degli altri partiti della coalizione. A Michele Stornello continua lAmoddio rispondo che il candidato importante quanto il programma perch dalla persona dipende lazione politica e amministrativa della futura giunta. Troppo spesso conclude lOn. Amoddio abbiamo assistito alla vittoria di candidati espressione di programmi belli sulla carta ma irrealizzabili nei fatti. Il Partito Democraticoconclude la parlamentare nazionale - crede fortemente nel valore delle primarie come strumento democratico per individuare il prossimo Sindaco di Siracusa, mi rammarico che altri partiti della coalizione non la pensino cos.

tivi dellazione di vigilanza e repressiva del fenomeno. Accanto alleliminazione delle discariche abusive c stata la fondamentale azione di repressione, bastata sul pattugliamento del territorio, in particolare nelle ore notturne e durante le festivit. Ha dato frutti positivi anche la presenza delle telecamere per la videosorveglianza installate su alcune strade provinciali. La registrazione delle immagini ha consentito di sanzionare ben 76 illeciti smaltimenti di rifiuti con la individuazione dei responsabili degli smaltimenti abusivi. A tal proposito il loro numero,

In foto, lincontro di ieri mattina alla Provincia.

venti, presto raddoppier, non appena il consiglio provinciale approver il bilancio di previsione. Il presidente Bono ha quindi spiegato che la lotta alle discariche abusive non si deve fermare, anzi deve andare avanti con maggiore vigore in futuro: Perch la lotta per la legalit per lo sviluppo. In questo contesto si inserisce la campagna per la pulizia delle strade provinciali. Un protocollo dintesa con i Comuni permetter, presto, alla societ in house Siracusa Risorse non solo di tagliare lerba sulle strade, come ha fatto fino

A tre mesi dallinsediamento il prefetto, Armando Grado-

Visite istituzionali del prefetto Gradone

EVENTI

ne, ha deciso di avviare, dalla prossima settimana, una serie di incontri presso i comuni della provincia con lintento di valutare, unitamente agli amministratori e ai rappresentanti delle comunit locali, le problematiche e le esigenze presenti nelle diverse realta del territorio provinciale e le conseguenti possibili linee di intervento congiunto. Il programma di visite prender avvio dai comuni di Buccheri e Buscemi rispettivamente nelle giornate di mercoled 10 e venerd 12 aprile prossimo.

ad oggi, ma di raccogliere i rifiuti abbandonati per trasportarli in appositi punti di raccolta. I cittadini hanno il diritto al decoro perch non accettabile che il territorio fra le citt diventi terra di nessuno. Il Prefetto Armando Gradone ha avuto parole di plauso nei confronti dellamministrazione provinciale: Non posso che compiacermi verso questa iniziativa dellamministrazione provinciale perch non solo importante per la dignit del territorio, ma anche per lapproccio che stato utilizzato per affrontare il problema. Lo definirei di tipo aziendale. Sono stati fissati degli obiettivi, si individuata una metodologia da seguire, la si seguita nel tempo in maniera costante per poi verificare il risultato ottenuto, infine si programmato per continuare lazione. Nel Sud non basta avere buone idee, occorre avere anche le capacit per realizzarle . Il tema dei rifiuti delicato ed ha una forte riscontro con lo sviluppo del territorio. La collaborazione fra le istituzioni fondamentale ed in questo caso stata cercata ed ha avuto riscontro per una metodologia di intervento che ha ottenuto dei risultati positivi.

6 aprile 2013, sabato

Il latitante netino al Gip: Non sapevo di essere ricercato


Non comprendo come mai io
sia ricercato mentre ho viaggiato in lungo ed in largo per il mondo. Queste le parole di Salvatore Di Stefano il 32enne netino, arrestato dai poliziotti del locale commissariato, sia per la flagranza di reato di detenzione di cocaina, sia perch pendeva da tre anni ormai a suo carico unordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del tribunale di Busto Arsizio in provincia di Milano, per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Lindagato cpmparso ieri mattina al cospetto del Gip del tribunale, Alessandra Gigli, che ha convalidato larresto del Di Stefano, che ha affidato la difesa allavvocato Luca Ruaro. Il giudice ha convalidato larresto e disposto la misura cautelare in carcere. Di Stefano ha sostanzialmente affermato di non avere mai ricevuto alcun provvedimento cautelare e che anzi proprio di recente ha viaggiato dalla Repubblica di Santo Domingo a Barcellona in Spagna per poi arrivare a Noto. Ha riferito di essersi anche recato presso il consolato per farsi vistare il passaporto senza che mai alcuno gli abbia sollevato problemi o contestato nulla. Il Di Stefano doveva essere arrestato nel 2010 perch, in concorso con altre persone, che a suo tempo furono fermate dalla Guardia di Finanza di Busto Arsizio, era ritenuto responsabile di traffico internazionale di sostanza stupefacente del tipo cocaina, essendo il promotore di unattivit illecita finalizzata alla importazione di sostanza stupefacente dalla Repubblica di Santo Domingo in Italia. La cocaina, a suo tempo confezionata in ovuli, veniva fatta arrivare in Italia abilmente occultata allinterno dei bagagli. Ieri mattina dinanzi al Gip Gigli sono comparsi anche i due cittadini dominicanio, finiti anche loro in manette per la detenzione di cocaina. Rodriguez Ozuna Pedro Regular, nato a Santo Domingo di 55 anni e Valdez De Los Santos Waldys Regular, nato El Cercado di 37 anni cittadino della Repubblica Domenicana, assistiti dallavvocato Ruaro, si sono difesi sostenendo di essere in Sicilia soltanto per una gita di piacere e nullaltro. Anche per loro due il giudice per le indagini preliminari ha disposto la misura cautelare in carcere. Da una perquisizione domiciliare

Salvatore Di Stefano comparso ieri mattina dinanzi al giudice insieme ai due cittadini dominicani che hanno riferito di essere in Sicilia per una gita di piacere

In foto, la droga sequestrata dai poliziotti. e personale a loro carico, i poliziotti hanno rinvenuto un ovulo di 12 grammi circa e da una dose gi confezionata di 2 grammi di cocaina. Allinterno dellabitazione veniva anche rinvenuta una ingente somma di denaro, circa 17 mila euro presumibilmente provento della vendita di droga.

CRONACA

Un

Detenevano hascisc e marijuana Finiti in manette due siracusani

sacchetto contenente droga, rinvenuto dai poliziotti, ha permesso loro di risalire ai presunti proprietari, che sono finiti in manette. Gli agenti delle Volanti della Questura di Siracusa hanno tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Emanuele DAvino di 25 anni e Francesco Bologna di 25 anni, siracusani. In specie, i due giovani, alla vista dei poliziotti tentavano di occultare un sacchetto contenente circa 62 grammi di hashish gi confezionata in 23 dosi. A seguito di perquisizione personale, inoltre, i due giovani venivano trovati in possesso di 100 euro e di un coltello posti sotto sequeIn foto, Emanuele DAvino, Francesco Bologna. stro. Le successive perquisizioni do- a casa del DAvino e 4.4 grammi Dopo le incombenze di rito, gli miciliari hanno permesso di rin- di hashish e 1 grammo di mari- arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari. venire 106 grammi di marijuana juana a casa del Bologna.

Signori giudici io non ho mai avuto alcuna discussione con la famiglia Tin. Nemmeno per il muro di confine con il loro terreno, intonacato negli anni Settanta. Questa la breve dichiarazione spontanea rilasciata da Giuseppe Raeli, il pensionato di Cassibile a carico del quale si sta celebrando un processo dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa, legato ad una serie di delitti che la Procura della Repubblica di Siracusa attribuisce proprio allex palista. Le sue dichiarazioni sono giunte a conclusione della lunga udienza nel corso della quale stato sottoposto ad esame Angelo Tin, il terzo figlio della coppia di anziani uccisa a colpi di fucile la sera vittime di un agguato la sera del 31 luglio 2002 in una villetta di Fontane Bianche. Anche questo nuovo teste ha confermato di avere appreso di un litigio avuto tra il padre Sebastiano ed il Raeli poco prima che si verificasse il duplice omicidio ed il contestuale ferimento della sorella Katia. Il teste ha poi spiegato che la villetta di via Lago di Varese era stata presa in affitto prima da lui e poi dalla sorella. Ha confermato i problemi avuti con il Raeli per il cane che ospitava in un terreno attiguo allabitazione dellimputato ed i sospetti che nutrirono sulla resposanbilit dello stesso Raeli

Dichiarazioni spontanee ieri a conclusione delludienza da parte dellimputato al processo per i delitti di Cassibile

Non ho avuto discussioni con la famiglia Tin

6 aprile 2013, sabato

Deteneva in casa 14 dosi di cocaina

Il palazzo di Giustizia di Siracusa. nell'avvelenamento per il timore di indellanimale. Tin contrare il Raeli. ha poi riferito del- Ludienza di ieri si la preoccupazione chiusa con la cinutrita da Giuseppe tazione da parte dei Leone, attinto da pubblici ministeri una fucilata, di re- Claudia DAlitto ed carsi in campagna Antonio Nicastro,

di altri testi sempre per quanto attiene il duplice omicidio di Fontane Bianche. In particolare si tratta di verbalizzanti della polizia scientifica che hanno eseguito i

rilievi sul luogo del delitto approfonditi poi in sede di analisi di laboratorio. La nuova udienza stata fissata come da calendario il 17 aprile prossimo.

Agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Jari Aglian di 25 anni, siracusano, per il reato di possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato 14 dosi di cocaina, per un peso complessivo di grammi 4 e 150 grammi di marijuana. Dopo gli adempimenti di rito, larrestato stato accompagnato presso la propria abitazione e posto in regime di arresti domiciliari.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

6 aprile, sabato

I fondi europei assegnati al Porto di Augusta rischiano di trasformarsi in unennesima cattedrale nel deserto. Queste le preoccupazioni da parte della segreteria generale della Cgil siracusana a proposito dei finanziamenti che giungono dallUnione europea per il completamento del porto commerciale. Fermo restando che la realizzazione del Porto HUB di Augusta rappresenta una straordinaria occasione di sviluppo per il nostro territorio e per tutta la Sicilia e che le opportunit di lavoro, sia pure a termine, sono sempre le benvenute, avvertiamo il pericolo delluso di facili toni trionfalistici a volte privi di sostanza. Ampliamento dei piazzali, rafforzamento delle banchine, installazione di due gru a portale con capacit di movimentazione di containers di oltre 50 tonnellate, costruzione di nuove banchine e di un piazzale adiacente di 45.000 metri quadri, opere che si aggiungono a quanto gi esistente e fino a oggi inutilizzato. Costo complessivo oltre 145 milioni di euro. Ma da quali navi dovrebbero arrivare i grandi containers da movimentare se prima non si procede ad aprire almeno un corridoio nella rada con un pescaggio utile al transito delle grandi navi oceaniche? E perch si parla solo di opere a terra e non della necessit di avviare la bonifica dei fondali utile anche al fine di rendere accessibile lattracco delle cosiddette navi-madri? A che serve infrastrutturare a terra se poi le navi porta containers non potranno entrare nel porto? Il finanziamento in oggetto un tassello del pi ampio e corposo impegno necessario a realizzare la bonifica della rada o rappresenta soltanto un pannicello caldo? E la presunta boccata dossigeno di oltre 200 posti di lavoro necessari per la costruzione delle infrastrutture portuali sono autentica occupazione e occasione di sviluppo stabile e proficuo per il territorio o specchietto per le allodole? Quando trover questo territorio la maturit politica di individuare reali obiettivi strategici per lo sviluppo e loccupazione (quella vera) e di perseguirli con intelligenza, costanza, collegialit delle decisioni e soprattutto avendo a cuore il bene complessivo della collettivit? Fino ad ora non si visto nulla di tutto questo. Per queste ragioni riteniamo non pi

Porto commerciale di Augusta Quante perplessit della Cgil

Il segretario generale Alosi ed il segretario della Filt Cifali incalzano la politica Non serve entusiasmarsi se poi non si utilizza lenorme piazzale ed altro ancora

vita di Quartiere

6 aprile 2013, sabato

Evento in agenda fra stasera e domani presso il salone della chiesa parrocchiale del Santissimo Salvatore di via Necropoli Grotticelle

Concerto

Concerto del trio Mytos in nota per domani in serata alle 19,00

In foto, il porto commerciale di Augusta.

differibile un serio confronto a tutto tondo sulla funzione, sul ruolo e sul senso dellAutori-

t portuale di Augusta al fine di accelerare processi di sviluppo ancora troppo lenti e di favorire

una migliore e pi proficua integrazione fra la Port Authority, le istituzioni e il territorio.

INIZIATIVE

ggi e domani Primavera Floridiana si mobilita per raccogliere le firme al fine di scongiurare la soppressione dellUfficio del Giudice di Pace di Floridia. Tre banchetti saranno allestiti per la raccolta delle firme in varie zone della citt. Sabato dalle 9.00 alle 12.30 presso il mercato settimanale di Piazza Nassirja gli attivisti del Movimento saranno presenti con un banchetto, mentre domenica dalle ore 9.00 alle 13.30 i banchetti saranno collocati in Piazza del Popolo e in viale Vittorio Veneto nei pressi dei portici. Primavera Floridiana informa i cittadini che stata richiesta la convocazione urgente del Consiglio Comunale per discutere una mozione avente carattere deliberativo presentata dai propri consiglieri comunali e riguardante il mantenimento dellUfficio del Giudice di Pace di Floridia. Conservare questo importante presidio di civilt indispensabile dal punto di vista economico e sociale. Primavera Floridiana invita tutti i cittadini a raccolta per sensibilizzare tutti gli organi preposti ad attivarsi perch questo ulteriore scippo non avvenga.

Soppressione del giudice di pace Una raccolta di firme a Floridia


E stato scarcerato ieri mattina al termine delludienza di convalida celebrata dal gip del tribunale di Siracusa Alessandra Gigli, il solarinese Luca Malandrino di 23 anni, arrestato dai carabinieri della locale stazione per il possesso di marijuana. Il giovane, assistito dallavvocato Matilde Lipari, ha ottenuto il beneficio dellobbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Malandrino stato arrestato mercoled scorso quando a seguito di un controllo su strada, i militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato allinterno del sellino del ciclomotore sul quale viaggiava, sedici involucri contenenti complessivamente 47 grammi di marijuana che a giudizio degli investigatori stavano per essere spacciati.

Droga: 23enne ammesso allobbligo di firma

na festa di Emmaus a Siracusa sul tema Alle radici della nostra fede. Il Risorto la nostra speranza Una festa, e perch? Mons. Vincenzo Migliorisi ha fondato il Centro Biblico Emmaus ispirandosi al bellissimo racconto dei discepoli di Emmaus in Luca 24,13-35. "Ed ecco in quello stesso giorno ( il giorno della risurrezione di Ges) due di loro erano in cammino per un villaggio di nome Emmaus....". I due discepoli sono delusi e tristi per la terribile morte di Ges. Era svanita in loro ogni speranza.... Per... "un forestiero".... Sulla speranza pubblico e relatori rifletteranno insieme. presso il salone della parrocchia del Ss. Salvatore sabato 6 aprile 2013 dalle 18,00. Di seguito il calendario dellevento per oggi e

Neapolis: Insieme per riflettere sul prodigio di Emmaus


domani. Noi speravamo che fosse Lui a liberare Israele (Luca 24,21) la speranza dei discepoli. Relatore Don Rosario Gisana. E oggi si pu parlare ancora di speranza? Relatore dott. Gianni Failla. Violino Cristina Fanara. Voce recitante Gaetano Monterosso. Parrocchia Ss. Salvatore. Domenica 7 aprile alle 19,00. Celebrazione eucaristica. Concerto ... E innalzeremo a Lui un canto di lode. Soprano Mirella Furnari. Pianista Davide Manigrasso. Voci Veronica Vasquez e Gaetano Monterosso. Quello dei discepoli di Emmaus certamente uno fra i brani pi suggestivi e, per certi versi, pi aderente alla nostra realt di persone in cammino, certamente con molte certezze, ma spesso vittime di dubbi, perplessit, interrogativi e desideri. Proviamo dunque a tentare una rilettura del testo cercando di attualizzare lannuncio e al tempo stesso cogliendo gli elementi principali che favoriscono una comprensione, una interiorizzazione e quindi una profonda e autentica assimilazione del messaggio teologico che esso contiene. Nel giro di una settimana a Gerusalemme capitato di tutto. Ges stato accolto in maniera trionfale, acclamato come un re; ha trasmesso il comandamento dellamore; durante la cena per la pasqua ha rivelato il valore del servizio con la lavanda dei piedi, ha garantito la sua presenza reale spezzando un pane e versando del vino; stato arrestato; ha sopportato tradimenti e rinnegamenti; stato arrestato, processato, condannato a morte, trafitto su una croce, sepolto E basta. Tutto finito. Nel giro di una settimana sono sfumati progetti, speranze e illusioni tessuti pazientemente in tre anni di sequela fedele e attenta. Tutte le cose che abbiamo costruito, per le quali ci siamo spesi, per le quali abbiamo sudato, lottato e pianto, per le quali abbiamo anche rischiato, ci siamo esposti, sono definitivamente sigillate e oscurate dietro quella grande pietra rotolata contro lentrata di quel sepolcro nuovo, scavato nella roccia. Sembra di sentirli: "che delusione e chi se laspettava lasciamo perdere, andiamo via Basta, torniamo ad Emmaus!". Sono i discorsi di due persone che, dopo aver vissuto una esperienza affascinante ed esaltante con Ges, si ritrovano soli, abbandonati, sconfitti e decidono di abbandonare il "cuore" di questa vicenda per dirigersi verso il definitivo ritorno alla realt di prima, al quotidiano di ogni giorno. Ed proprio lEucaristia la chiave di svolta di questi due uomini. Quando due persone si amano si parlano anche solo con uno sguardo, basta un segno, la comunicazione immediata. Di colpo balzarono in piedi, lasciano la cena a met e corrono verso Gerusalemme. Quel Ges che fu profeta, che speravano liberasse Israele, che stato ucciso in croce era apparso loro, aveva camminato con loro e aveva spezzato per loro il pane. Ecco linsegnamento.

del Trio Mythos, formato dal violinista Giuliano Cavaliere, dalla violoncellista Rina You e dal pianista Marios Panteliadis in agenda per domani, domenica 7 aprile 2013 alle 19:00 presso la Sala Concerti dellAfam di Floridia, lattiva cittadina artigianale ed agricola del siracusano in via Roma, 65. Nato a Roma, il Trio Mythos composto da tre giovani musicisti (un violinista italiano, una violoncellista coreana e un pianista greco) diplomati presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, che si sono successivamente perfezionati presso lAccademia Nazionale di Santa Cecilia. La formazione si perfezionata per un anno con il Trio di Parma al corso di Musica da Camera presso la Scuola di Musica di Fiesole. Il Trio ha debuttato nel marzo 2012 nella prestigiosa Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, onorato dalla presenza del compositore Domenico Bartolucci, di cui stato eseguito il Trio per violino, violoncello e pianoforte. Nel mese di aprile 2012 la formazione si esibita in due concerti negli Stati Uniti (nel rinomato Oberlin College ed a Washington), riscuotendo calorosi consensi da parte del pubblico. La scelta del repertorio, in costante ampliamento, particolarmente attenta alla produzione del Novecento e a quella contemporanea.

10

6 aprile 2013, sabato

Si conclude proprio

Conclusione per il Gardmed

Il progetto cui ha partecipato anche Siracusa oggi chiude i battenti

Manifestazione animalista in nota per domattina alle 10,00

oggi, 6 aprile, il progetto Gardmed The network of mediterranean Gardens , finanziato dalla Comunit Europea, e che ha visto come capofila lOrto Botanico dellUniversit degli Studi di Catania e quali partner Argotti Botanical Gardens dell Universit di Malta, il Comune di Siracusa e il Comune di Floriana a Malta. I partner, dopo un accurato studio scientifico finalizzato alla conoscenza e alla valorizzazione, hanno messo in rete i giardini pubblici e privati scelti tra la Sicilia e Malta, tra i quali Villa Reimann e le Latomie dei Cappuccini, ed hanno elaborato un nuovo modello di gestione e di sviluppo sostenibile. Sul tema si tenuto a Villa Reimann un workshop alla presenza del Commissario Straordinario del Comune, il dot-

In foto, verde al Foro Siracusano. tor Alessandro Giac- storica dello spazio chetti. Durante la pubblico il filo congiornata conclusiva duttore con il quale del progetto di oggi descritta la storia verr presentata la delle citt: l'agor pubblicazione Giar- dell'antica Grecia, dini mediterranei tra il foro romano e le Sicilia e Malta cu- grandi vie consolari, rata dal Comune di le piazze medioevali Siracusa. Sabato 6 come luoghi di scamaprile sar effettua- bio commerciale e ta una visita al giar- simboli dell'identit dino della Latomia comunale (Piazza del dei Cappuccini, al Campo a Siena), le Giardino del Biviere piazze e strade romadi Lentini e allOr- ne in epoca barocca to Botanico di Ca- (il tridente di Piazza tania. L'evoluzione del Popolo a Roma),

i boulevard di Parigi progettati da Georges Eugne Haussmann, il Central Park a New York: attraverso gli spazi pubblici stata tessuta la trama ordinatrice delle citt. Dal XIX secolo la rivoluzione industriale induce a modificare gli assetti urbani per favorire la mobilit di persone e merci grazie all'evoluzione tecnica dei sistemi di trasporto che hanno costretto le citt ad adattare i loro spazi pubblici alla ferrovia, al tram, all'automobile. Ci ha comportato la riduzione di alcuni spazi pubblici a spazi monofunzionali e tecnici privi dei valori sociali, culturali e simbolici generalmente attribuiti allo spazio pubblico della citt storica. Per migliorare le condizioni igieniche dell'ambiente urbano aggravate dalla produzione industriale i piani di sviluppo delle citt sono stati improntati sui principi urbanistici dello zoning che ha separato le funzioni produttive, commerciali, residenziali e di servizio, trasformando la natura intrinseca dello spazio pubblico che trae la sua vitalit dalla mescolanza di funzioni, dalle opportunit di incontro e relazioni. La crescita urbana contemporanea segnata da processi ancor pi accentuati di specializzazione funzionale, di privatizzazione degli spazi a uso collettivo (i grandi centri commerciali) e segregazione residenziale (enclave chiuse e protette con accesso riservato ai soli residenti). Tale processo di frammentazione funzionale e dispersione territoriale impoverisce lo spazio inteso come spazio polifunzionale e di libero accesso e struttura portante della citt.

opo le frequenti notizie relative a casi di assoluta crudelt nei riguardi di cani e gatti, perpetrati da anonimi senza scrupoli, che utilizzando del cibo avvelenato, hanno deliberatamente deciso di uccidere animali inermi e senza colpa, a- Priolo Luna Stella Sole, Rosy Radino Finello, Cristina Bozzini , Eleonora Buccheri e Simona Italiano, colpite dalla freddezza e cattiveria del Modus Operandi si sono riunite per discutere di tale problema. L'appello, recepito subito da molti altri cittadini, ha fatto si che si sia deciso di dire no a questo modo di operare e far sentire forte il desiderio di giustizia nel difendere i propri animali che "non possono parlare con parole umane" ma, che dicono molto di pi di ci che qualunque "umano" possa dire con uno sguardo. A tal proposito Luna Stella Sole, Rosy Radino Finello, Cristina Bozzini, Eleonora Buccheri e Simona Italiano hanno deciso di dare un segnale forte dicendo che non ce ne staremo con le mani in mano a veder morire avvelenati i nostri amici animali e che vigileremo con pi attenzione senza abbassare la guardia. Chiediamo a tutti i cittadini, forze dell'ordine, istituzioni spiegano di unirsi a noi, domani domenica 7 aprile 2013 alle 10:00 per una passeggiata che partir dal quartiere S.Foca, per chi volesse insieme ai propri "amici animali", per sensibilizzare tutti sui temi dei maltrattamenti, abbandoni ecc... a cui sono sottoposti in vari ambiti, arrivo al piazzale Largo Autonomia Comunale - di fronte il municipio di Priolo Gargallo - con piccolo dibattito conclusivo. Il maltrattamento di animali, in diritto penale, il reato previsto dall'art. 544-ter del Codice Penale ai sensi del quale: Chiunque, per crudelt o senza necessit, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche punito con la reclusione da 3 mesi a 1 anno o con la multa da 3 mila a 15 mila euro. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi. La pena aumentata della met se dai fatti cui al primo comma deriva la morte dell'animale. L'oggetto tutelato dall'ordinamento e proprio del reato in questione, il sentimento verso gli animali, ovvero la sensibilit degli esseri umani nei confronti degli animali. In questo senso, l'attuale formulazione e collocazione dell'art. 544-ter assai differente rispetto a quelle dell'art. 727 (che - prima dell'entrata in vigore della Legge 20 luglio 2004, n. 189 prevedeva e puniva il reato di maltrattamento di animali), che miravano a tutelare il comune sentimento di piet umana.

ttento e assai costante limpegno di solidariet promosso dall'Associazione Mary Astell, che invita tutti ad aderire all'incontro per la consegna dei tappi in plastica, allo scopo di condividere il progetto "Una sedia a rotelle per Samuel" il ragazzo tredicenne che sogna una vita come agli altri, la cui storia ha sensibilizzato il volontariato siracusano, che si impegna a rendere realt il sogno del giovane Samuel. La raccolta dei tappi avverr stamani, 6 aprile, presso la sede dell'Associazione Ross (acronimo di Reparti Operativi Solidariet e Soccorso, un sodalizio associativo di protezione civile), che si offerta di mettere a disposizione i propri locali per il recapito dei tappi. Il progetto permette in oltre di attivare anche la macchina del riciclo per la salvaguardia dellambiente e anche per questo lAssocia-

I reparti operativi solidariet e soccorso costantemente al fianco dei pi deboli di questa societ
di raccolta che coprono tutta la Francia, ognuno coordinato da un capo area, che oltre a gestire la raccolta deve trovare i locali idonei per depositare i tappi. E non si tratta di un compito da poco perch Bouchons d'Amour dichiara di aver raccolto sin qui oltre 485 milioni di tappi, pari a mille, 167 tonnellate di plastica da riciclo. Un risultato importante anche da un punto di vista economico, che ha fruttato oltre 90 mila euro, utilizzati per la costruzione di un orfanotrofio in Madagascar e per altre iniziative di beneficenza in favore di associazioni di handicappati. Visto quindi il successo dell'iniziativa, da circa un anno la raccolta si estesa anche in Belgio dove si costituita un'associazione analoga a quella francese. In Italia la raccolta dei tappi viene realizzata prevalentemente in Toscana ed coordinata

Evento solidaristico annotato in agenda per stamanie presso lassociazione di protezione civile aretusea

Nuova raccolta di tappi presso i Ross


6 aprile 2013, sabato

11

zione Mary Astell ne continuer incessantemente la raccolta. Al giorno doggi, nel nostro tempo, la pi imponente raccolta di tappi di plastica provenienti dalle bottiglie in Pet correntemente utilizzate per il confezionamneto di acque

minerali o bibite gasate e non al mondo viene realizzata da un'associazione francese che, non a caso, si chiama Bouchons d'Amour, Tappi d'Amore (www. bouchonsdamour.com). un'organizzazione interamente basata sul volontariato: ha 97 punti

da organizzazioni religiose, la Caritas o le Confraternite di Misericordia. La rete pi estesa gestita dalla Caritas di Livorno che da due anni raccoglie tappi in citt e in molti comuni della provincia e li ricicla grazie a un accordo con una societ specializzata. "Col denaro raccolto nel 2001 abbiamo comprato una carrozzina da donare alla missione di Malawi, in Africa" ha spiegato di recente commentando liniziativa Enrico Sassano, responsabile della Caritas Diocesana, che per il 2002 si data l'obiettivo di contribuire a finanziare la costruzione di pozzi, canali e fontanelle per portare l'acqua potabile in 15 villaggi della Tanzania. Ogni progetto, coordinato dal Centro Mondialit Sviluppo Reciproco, un'associazione non governativa di Livorno, ha un costo di 7 mila, 500 euro.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 marzo 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 06-04-2013

30

12

Rubrica: Fisco e Diritti a cura del prof. Giuseppe Garro


La norma anticorruzione rende maggiormente complesso il meccanismo e la formulazione dei modelli organizzativi delle societ pubbliche e private che ricordiamo consistono nel dotarsi di strumenti di controllo e verifica preventivi formalizzati al fine di evitare e prevenire sanzioni commesse dai loro rappresentati. La disciplina anticorruzione contenuta nella legge 190/2012 comporta conseguenze rilevanti per le imprese che intendono adeguarsi al sistema di prevenzione previsto dal Dlgs 231/2001. Si tratta non solo di introdurre nei modelli e nelle conseguenti procedure le nuove condotte delittuose, attivit di per se particolarmente complesse, ma anche nel prevedere, quando ricorrono le condizioni, gli altri adempimenti contenuti nella legge citata e nei recenti decreti legislativi attuativi. I nuovi reati che sono considerati anche ai fini del Dlgs 231/01 sono linduzione indebita a dare o promettere utilit e la corruzione tra privati. Nel primo caso, potr scattare la responsabilit della societ o dellEnte, quando chi riveste funzioni di rappresentanza, amministrazione, direzione, gestione e controllo, o un soggetto sottoposta alla loro direzione o vigilanza, materialmente procura o promette, denaro o utilit al pubblico ufficialeo allincaricato di pubblico servizio. Ci comporta nel caso di accertamento di responsabilit. La condanna ad una sanzione pecuniaria che pu spingersi a seconda delle quote di propriet, nel caso di societ, sino ad un milione e duecentomila euro. Invece nel caso della corruzione tra privati, predisporre un sistema effettivo ed efficace di controllo strettamente collegato alle procedure aziendali idoneo ad evitare gli illeciti. Sar dunque opportuno procedere per stadi e definire: la mappatura delle aree a rischio, quella documentata delle potenziali modalit di commissione di illeciti di aree a rischio e la costruzione o ladeguamento del sistema di controllo preventivo. Come specificato da quanto precede necessita coordinare i citati reati anticorruzione con i modelli organizzativi in quanto se il Giudice non dovesse ritenerli idonei oltre alle sanzioni pecuniarie scatterebbero anche le misure interdittive quali linterdizione temporanea o definitiva dellesercizio dellattivit, la sospensione o la revoca delle autorizzazioni, licenze o concessioni funzionali , il divieto di contrattare con al pubblica amministrazione, lesclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o la revoca se gi concessi. Queste misure, particolarmente gravi, si applicherebbero a condizione che lente abbia tratto dal reato un profitto rilevante o li abbia reiteratamente compiuti. Infine, sempre a proposito di norme antiriciclaggio, merita un particolare sguardo lapplicazione del predetto impianto normativo per coloro che operano nellambito delle Professioni che devono confrontarsi oltre che con la solennit dellargomento anche con il difficile complesso momento che attraversa la Societ e leconomia del Paese e dellEuro Zona. A tal proposito, corre lobbligo di fornire un commento sintetico, in merito a tale problematica riferita al controllo costante e all'adeguata verifica della propria clientela. Tale controllo, che rientra tra le attivit consistente negli obblighi previsti per i Professionisti, attraverso le razionalizzazioni concrete pu portare a modificare il profilo di rischio attribuito al cliente, infatti secondo la norma in esame, gli obblighi anti riciclaggio di adeguata verifica della clientela consistono nelle seguenti attivit: identificare il cliente e verificarne l'identit sulla base di documenti, dati o informazioni ottenuti da una fonte affidabile e indipendente, identificare l'eventuale titolare effettivo e verificarne l'identit, ottenere informazioni sullo scopo e sulla natura prevista del rapporto continuativo o della prestazione professionale, svolgere un controllo costante nel corso del rapporto continuativo o della prestazione professionale. Per quanto

Novit legge Anticorruzione e sistemi preventivi

6 aprile 2013, sabato

6 aprile 2013, sabato

13

La disciplina anticorruzione contenuta nella legge comporta conseguenze rilevanti per le imprese che intendono adeguarsi al sistema di prevenzione previsto dal Dlgs 231/2001. Si tratta non solo di introdurre nei modelli e nelle conseguenti procedure le nuove condotte delittuose, attivit di per se particolarmente complesse, ma anche nel prevedere, quando ricorrono le condizioni, gli altri adempimenti contenuti nella legge citata e nei recenti decreti legislativi attuativi.

In foto, il prof. Giuseppe Garro. la responsabilit della ta la condotta illecita, societ scatta quando limpresa sar soggetta un soggetto operante al a sanzione sino ad un suo interno ha agito per massimo di seicentocorrompere amministra- mila euro. tori, direttori generali, A tal guisa, per evitare dirigenti preposti alla le predette sanzioni non redazione dei documen- pi sufficiente che i ti contabili societari, modelli si limitino ad sindaci e liquidatori. enunciare i nuovi delitti Ragion per cui accerta- ma ormai necessario

riguarda in particolare il controllo costante, la norma precisa che, lo stesso si attua analizzando le transazioni concluse durante tutta la durata della prestazione professionale in modo da verificare che esse siano compatibili con la conoscenza che si ha del proprio cliente, delle sue attivit commerciali e del suo profilo di rischio, avendo riguardo, se necessario, all'origine dei fondi e tenendo aggiornati i documenti, i dati o le informazioni detenute. Pertanto, tramite il controllo costante, il Professionista mantiene aggiornato il profilo del cliente e ha la possibilit di individuare eventuali anomalie che dovessero verificarsi nel corso della prestazione professionale. Sulla base dei risultati dei monitoraggi effettuati, il professionista potr decidere di: integrare il fascicolo della clientela con l'acquisizione di ulteriore documentazione e/o aggiornando le informazioni gi disponibili, modificare il profilo di rischio e la periodicit dei controlli, modificare

il tipo di obbligo di adeguata verifica attribuito al cliente, inviare una segnalazione di operazione sospetta (attivit sulla quale bisogna operare con grande equilibrio e massima prudenza) , nel caso in cui durante il controllo vengano individuate significative

anomalie, porre fine al rapporto continuativo o alla prestazione professionale. La normativa antiriciclaggio lascia ai soggetti obbligati un certo margine di discrezionalit nella definizione delle procedure da adottare per lo svolgimento del

controllo costante. A tal riguardo, pu risultare utile attivare procedure automatiche che permettano di segnalare al professionista la scadenza di documenti, poteri di rappresentanza, ovvero prevedere verifiche periodiche programmate di eventuali inclusioni in liste emanate al fine di contrastare il finanziamento del terrorismo internazionale. Indicazioni operative in tal senso sono fornite dalle linee guida per l'adeguata verifica della clientela predisposte dal Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti, dove vengono suggerite le seguenti attivit che il professionista, o il suo dipendente/ausiliario, pu espletare al fine di definire una procedura relativa alle operazioni inerenti al controllo costante della clientela effettuando una prima richiesta scritta con impegno del cliente a comunicare la variazione dei dati ivi indicati, prevedere eventuali incontri con il cliente quando si presentano situazioni di criticit, istruire il personale di studio in modo che possa fornire elementi utili alla valutazione del profilo di rischio, annotare le informazioni acquisite nel corso degli incontri preparatori e nello svolgimento delle

diverse prestazioni. Tali Linee Guida, inoltre, sottolineano come ulteriori indicazioni sulle modalit di esplicazione del "controllo costante" possano essere tratte dall'analisi del DM 16 aprile 2010, con il quale il Ministero della Giustizia ha fornito l'elenco degli indicatori di anomalia utilizzabili dai professionisti ed ha altres specificato le modalit necessarie per una corretta valutatone dell'operazione al fine della segnalazione. In particolare, nell'allegato 2 del suddetto decreto, si evidenzia che il controllo costante deve essere condotto per l'intera durata della relazione con il cliente e non pu essere limitato alla fase d'inizio o di conclusione del rapporto. inoltre necessario che il Professionista valuti complessivamente, nel tempo, i rapporti intrattenuti con il cliente e l'eventuale gruppo societario cui lo stesso appartiene, avendo riguardo alle operazioni compiute o richieste nel corso dell'incarico. Rilevanza al controllo costante viene data anche nel modulo operativo in allegato alla circolare GdF n. 83607 del 19 marzo 2012, nel quale si evidenzia come l'unit operativa preposta al controllo possa verificare, soprattutto se l'incarico Professionale non stato conferito di recente, se esista ulteriore documentazione attestante il monitoraggio periodico eseguito supportato dallaggiornamento dei documenti e delle informazioni detenute, nonch delle eventuali considerazioni formulate dal Professionista. Purtroppo di assiste ad un inasprimento dei reati di corruzione, inserendo addirittura la corruzione tra privati e sul fronte dei Professionisti allaggiunta per i predetti di un ulteriore fardello che fa assumere un connotazione duale ma diametralmente opposta, ovvero antitetica ma complementare, di consulente di fiducia e guida per lAzienda e allo stesso tempo di censore e controllore.

Priolo: Posti due nuovi quadri nella chiesa dellImmacolata


Posti due quadri di Mariella Ricca nella chiesa dellImmacolata di Priolo Gargallo. Il Comune di Priolo Gargallo ha effettuato la donazione di due opere della pittrice priolese, Mariella Ricca, alla Chiesa dellImmacolata Concezione. I dipinti, recanti la Vergine Maria e il Sacro Cuore di Ges Cristo, fanno parte della mostra di quadri, dal titolo Katolicos, presentata nel 2011, nella quale lartista poneva in evidenza la spiccata devozione religiosa della comunit priolese. Infatti, oltre alle due suddette raffigurazioni, anche gli altri quattro dipinti, che completano il ciclo di rappresentazioni pittoriche, mostrano le effigi dei vari Santi a cui sono dedicate le restanti chiese del territorio, ovvero: Santa Chiara, San Giuseppe Operaio, San Foca e lAngelo Custode. Katolicos, alla stregua della mostra del 2010, Nel regno di Mnemosine, nella quale si narrava la storia dei siti archeologici priolesi, unidea di rivalutazione e di valorizzazione del territorio priolese, partorita dal sindaco di Priolo Gargallo Antonello Rizza ed espressa attraverso larte dalla pittrice Mariella Ricca, artista a tutto tondo, da due anni docente del corso di Pittura dellUniversit delle Tre Et locale e membro del gruppo che si lega intorno al novello luogo di ritrovo artistico, denominato Rifugio dArte, inaugurato, lo scorso 16 marzo, dallAmministrazione comunale per porlo a disposizione di tutti gli artisti ed i creativi priolesi di ogni fascia det. I due dipinti della Ricca, posti sino a qualche giorno addietro nellandrone antistante il Gabinetto del sindaco Antonello Rizza, nel Palazzo Comunale, gioveranno ora di una pi consona collocazione, in quanto sono stati posizionati nelle pareti laterali del nuovo altare del Santissimo Sacramento della Chiesa dellIm-

14

6 aprile 2013, sabato

6 aprile 2013 sabato

15

macolata, interessata, pochi mesi fa, da unintensa opera di ristrutturazione. La cerimonia di consegna avvenuta alla presenza di numerosi cittadini, del sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza, e consorte, dellartista Mariella Ricca e del parroco della suddetta Chiesa, padre Sebastiano Gulinello, il quale ha accolto, con vivo entusiasmo, la donazione dei due quadri da parte dellEnte comunale, procedendo alla loro benedizione poco prima dellinizio della liturgia pasquale.

La Capitaneria di Porto comunica di aver

Oasi del Plemmirio: Vietata anche la pesca ricreativa

pubblicato sul sito istituzionale lOrdinanza nr. 41/2013 relativamente al divieto di pesca ricreativa allinterno dellArea Marina Protetta del Plemmirio. Con decorrenza immediata e fino alla data del 15 maggio 2013, lattivit di pesca ricreativa effettuata da barca o da terra con canna, lenza o bolentino, svolta allinterno dellArea Marina Protetta del Plemmirio vietata. Tale provvedimento, susseguente alla Determina prot. Nr. 237/Dd del 27 marzo 2013 del Consorzio Plemmirio, nasce dallesigenza di assicurare una momentanea sospensione della pesca sportiva al solo fine riproduttivo per garantire il completamento del ciclo biologico in assenza di stress da prelievo delle specie target della pesca sportiva pi vulnerabili, quali labridi, sparidi, carangidi, con indicazione del bimestre aprile-maggio quale fermo di maggiore efficacia. Per qualunque emergenza in mare possibile contattare la Guardia Costiera telefonica-

mente al numero blu 1530 o chiamare direttamente al numero telefonico 0931481011 o 0931481004. Per qualunque informazione attinente le attivit della Capitaneria di Porto di Siracusa, compresa la visione dellOrdinanza in questione, gli utenti possono visitare il sito www.guardiacostierasiracusa.it

Auguro a tutte le famiglie priolesi ha dichiarato il sindaco Antonello Rizza - in un momento cos difficile per lintera Nazione, causato da una crisi internazionale, una serena Santa Pasqua. E bene, ora pi che mai, aggrapparsi ai valori fondanti di una societ, quali la famiglia, la solidariet e laltruismo, piuttosto che puntare su obiettivi effimeri e poco gratificanti. Sono ben consapevole del periodo difficile in cui ci troviamo e vi garantisco che lAmministrazione comunale sta facendo tutto il possibile che sia consentito dalla legge per dare un supporto allintera comunit priolese. In occasione delle festivit pasquali, lEnte comunale ha desiderato omaggiare con due opere dellartista Mariella Ricca la Chiesa dellImmacolata, ponendole sotto la custodia di Padre Sebastiano Gulinello, in quanto egli crede che sia il luogo pi opportuno in cui esse debbano collocarsi, affinch tutti i fedeli le possano ammirare da vicino. Mariella Ricca un'autentica e instancabile lavoratrice, totalmente immersa nel mondo dell'arte. Mariella Ricca un'autentica e instancabile lavoratrice, totalmente immersa nel mondo dell'arte. Mariella Ricca un'autentica e instancabile lavoratrice, totalmente immersa nel mondo dell'arte. Dalle sue opere pittoriche evidente il suo amore per l'arte classica, la ripresa della bellezza pura, simbolo di perfezione, di bene e di virt. La rievocazione di personaggi mitologici, in un mondo leggendario antico trasuda dall'interno delle sue opere, talvolta riprendendo anche un significato di chiara matrice religioso-spirituale. Il suo spirito libero, malinconico e soprattutto nostalgico, si materializza nelle sue opere artistiche, frutto di non trascurabili presenze ancestrali, e fa da tramite tra il mondo che fu e la vita attuale. La sua mente artistica spazia liberamente tra tematiche umanistiche, espresse da un evidente rispetto dei canoni del bello ideale, dell'armonia compositiva e della perfezione tra realt e fantasia, razionalit ed istinto si mescolano continuamente nelle sue opere artistiche, evidenziando un continuo andirivieni tra concetti canonici espressi dalla culture artistica classica e dalle tematiche d'attualit, che palesano lo spasmo artistico di Mariella Ricca, presente e attiva. Con questa mostra l'artista esprime, ancora una volta, non soltanto un fermento culturale, ma anche quello che sta attraversando Priolo Gargallo, suo paese di origine, dove tutt'ora vive e opera,contribuendo allidentit civile della cittadina. Sfogliare l'antologia delle opere di Mariella Ricca come entrare in una sfera senza tempo, vedere l'arte nell'arte.

di Arturo Messina La poetica e la poesia del DAnnunzio sono lespressione pi appariscente del Decadentismo italiano. Cos inizia a parlare del grande pescarese nella sua Letteratura della Lingua Italiana, Volume III, pag. 884, Mario Pazzaglia, aggiungendo nel corso della sua pregevole pagina che in fondo, estetismo e superumanismo rappresentano i due aspetti concomitanti dellispirazione sensuale del DAnnunzio (alludiamo con questo aggettivo, non tanto al carattere erotico di molte sue produzioni, ma al suo rifiuto della razionalit e della storia, in nome duna conoscenza del mondo da raggiungere attraverso la suggestione immediata dei sensi e al trionfo della vitalit istintiva affermato come unica norma di vita Personaggio singolare, dunque tra superpoesia e superuomo; per cui un critico come il Pazzaglia propende a sottolineare la indiscutibile valenza dellopera dannunziana dal punto di vista dellestetica, della bellezza della sua poesia, anche se cos non fu nella sua vita, anzi. Giacch in un momento come il nostro, in cui siamo quasi sommersi dalla crisi economica e ancor pi spirituale, proprio la Scuola che ha il compito di sottolineare gli errori del passato per non incorrervi nel presente, a far considerare ai giovani studenti che dobbiamo riuscire a stare galla, a mettere tutto il nostro impegno e offrire tutto il nostro contributo, piccoli o grandi che siamo, per uscire fuor del pelago alla riva! Ecco perchtali incontri- come abbiamo sentito dire alla prof. ssa Laura La China, preside dellIstituto di Ragioneria Filadelfo Insolera, che ha ospitato il convegno che si tenuto ieri su DAnnunzio e Siracusa- hanno indubbiamente una grande valenza perch la scuola deve gestirsi a contatto diretto con la societ e di tali incontri ne ospiteremo altri perch crediamo fermamente allutilit che ne ricaveranno gli studenti, soprattutto quelli che si accingono ad affrontare gli studi universitari per completare la loro formazione e ad essere

Nellaula magna dellIstituto di Ragioneria Insolera la prof. Carmela Pace ha organizzato un ottimo convegno

Gabriele DAnnunzio e Siracusa


parte viva e partecipe, anche da protagonista dellattivit sociale, che soprattutto oggi ha bisogno di giovani volenterosi, entusiasti e preparati! Il convegno di ieri mattina stato organizzato dalla prof. ssa Carmela Pace, gi preside del Liceo Classico Tommaso Gargallo a tale scopo ed ha avuto come argomento Gabriele DAnnunzio e Siracusa, in occasione del centocinquantesimo anno dalla nascita dellinsigne poeta, scrittore, pubblicista, commediografo pescarese; ad esso hanno partecipato tutte le scuole della provincia di Siracusa, ognuna guidata da uno dei propri docenti e diversi sono stati i relatori seduti al tavolo della presidenza, tra cui i proff. Antonino Portoghese e Mariannella Mangiafico Valenti. Dopo i convenevoli ha preso la parola la presidente della FIDAPA che ha cominciato a parlare dellinsigne personaggio, della sua vita, della sua residenza al Vittoriale, della sua doppia attivit- culturale e interventista- in uno dei periodi pi cruciali della storia dEuropa tra decadentismo e superominismo, di cui in Italia uno dei protagonisti. Quella che entrata nel vivo del convegno stata la stessa organizzatrice che ha subito puntualizzato la tematica : Siracusa e DAnnunzio, affermando, tra laltro, che Siracusa in quel periodo viveva sotto i fari dellattenzione di tutta Italia per varie circostanze, tra cui, indubbiamente, la fondazione dellIstituto Nazionale del Dramma Antico, che fu un evento veramente internazionale quando iniziarono le Rappresentazioni Classiche, che lanno venturo compiranno il secolo di vita e che i Siracusani chiamarono Feste Classiche perch effettivamente se sentivano come feste cittadino di primissimo piano, alle quali dovevano prendere parte tutti, come prendevano parte tutti alle feste dei santi In effetti costituiscono levento pi importante della citt aretusea, ma potremmo dire di tutto il mondo della cultura. Ha ricordato che in quella occasione venne a Siracusa anche Marinetti, che, nella polemica tra interventisti e neutralisti era uno dei pi accesi interventisti: Furono dei momenti molto forti- ha pertanto sottolineatomolto esaltanti per Siracusa, per la fama che si and conquistando, a ripresa del suo glorioso passato, e che oggi intende riprendere anche per avere avuto un Vittorini, un Quasimodo nonch per la sua storia, per cui veramente si pu definire culla della civilt e dobbiamo essere orgogliosi pure perch veramente Siracusa citt darte e cultura: ne dobbiamo essere fieri e fare

Vi hanno preso parte le scuole superiori della Provincia; tra i relatori: i proff. Cappuccio e Mariannella Mangiafico Valenti

in modo che ancora oggi essa meriti tale appellativo. Tornando quindi al binomio Siracusa e DAnnunzio ha passato la parola al prof. Cappuccio. Ampio, sodo, sebbene condensato, stato il suo discorso che - come egli stesso ha affermato stimola una serie di considerazioni, tra cui quella sul momento di grave crisi che si attraversava allora prima e dopo la grande guerra mondiale, in cui DAnnunzio rappresentava la proiezione di desideri da parte di una piccola cerchia di piccoli borghesi; si potrebbe definire come lo defin lo stesso Benedetto Croce, <un dilettante di sensazioni>, quasi a voler dire che < il modo di usare la parola fosse in lui legato alla sensazione della parola stessa. Ha preso poi la parola il prof. Antonino Portoghese, gi preside della scuola comprensiva Nino Martoglio e fine dicitore che ha affermato, tra laltro che Gabriele DAnnunzio ha dedicato proprio a Siracusa dei meravigliosi momenti della sua produzione poetica, come il mito di Aretusa e di Ciane, nonch lidea di rappresentare la sua Fedra al teatro greco Ed ha aggiunto che tali considerazioni sono di grande importanza, perch nei libri tali notizie non si trovano. Un convegno, in sintesi, di grandissima valenza, al quale riteniamo doveroso farne seguire tanti altri.

16

6 aprile 2013, sabato

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati