Sei sulla pagina 1di 22

LA SCUOLA MEDIA DI OLMEDO CON IL PATROCINIO DEL COMUNE presenta

Percorso storico-archeologico e ambientale..

PROGETTO:

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLA CULTURA SARDA

anno scolastico 2004/05

Monte Baranta
Percorso storico-archeologico

Su Padru
Percorso ambientale

Maestosa fortezza prenuragica


Il complesso megalitico di monte Baranta una delle opere pi imponenti di tutto il mediterraneo, attribuibile allet del rame ( cultura di monte Claro ). Si parla di un epoca compresa fra il 2400 e il 2200 prima di Cristo. Viene ritenuta anticipatrice di una serie di soluzioni architettoniche proprie dellet nuragica. Larea della fortezza costituita da uno spazio abitativo attualmente definito da almeno sei capanne quadrangolari, da un luogo di culto circolare con menhir, da una grande muraglia megalitica, e infine, da un monumento avamposto a ferro di cavallo noto come recinto torre. La particolare impostazione della planimetria fa pensare a un esigenza di difesa orientata verso larea settentrionale, lopera sembra dover proteggere il nucleo abitato. Il complesso megalitico di Monte Baranta, cos perfettamente caratterizzato nei suoi aspetti civili, militari e religiosi ( manca, per ora, quello funerario ) sembra mostrare, pi di ogni altro, il senso di insicurezza che spingevano le genti di Monte Claro a stanziarsi su alture e ad integrare le difese naturali con poderose strutture megalitiche, includenti vaste superfici e legate a criteri di difesa dinamica.

The majestic prenuragic fortress


The megalitic complex of Monte Baranta is one of the most important works in all the Mediterranean area,it belongs to fhe age of copper (Monte Claro culture, between 2400 and 2200 B.C.). it is situated in an open space, where there is a menhir, a big megalitic wall, an enclosure tower. The complex is situated in a marvellous position with a panoramic view. Probably, the megalitic complex was a civil, military and religious place.

La muraglia lunga 97 m., lo spessore di quasi 4m, l altezza di circa 3 m. Protegge un gruppo di capanne rettangolari. All interno si trova un menhir che rappresenta la fertilit maschile. Gli spazi ricavati dalla muraglia costituiscono i due corridoi d ingresso al cortile. The wall is long 97 m and its high is about 3 m. Inside there is a menhir that represents the masculine fertility . There are two entrances, connected to a courtyard.

Il Menhir in pietra di trachite, lungo circa 3,90 m e rappresenta la fertilit maschile. Attualmente si trova riverso al suolo in una sorta di piccola piazza. The Menhir is long 3, 90 metres. It is situated in a square, it is a trachyte stone.

ll recinto torre, costruito sul margine dellaltopiano in posizione dominante a semielisse, privo di muraglia perch difeso naturalmente dal taglio verticale della roccia. The enclosure tower is situated in a dominant, semi-ellipse position. There isnt a wall to protect it becouse it is defended by the rock.

Il recinto torre, presenta due ingressi che attraverso suggestivi corridoi inducono in un ampio cortile. La particolarit della costruzione nasce dallassenza di copertura e dalla presenza di una scala che dal cortile conduce ad una sorta di cammino di ronda. The wall is long 97 metres and large 4 metres, its height is 3 metres. There are 2 entrances.

Ingresso ovest del recinto torre con doppia architrave. West entrance of the enclosure tower with a double architrave

Parte interna del recinto torre An internal courtyard of the enclosure tower.

Maestosa forttilesa de s era primu e sos Nuraghes


Su complessu megaliticu de Monte Baranta est una de sas operas pius imponentes de tottu su Mediterraneu ; s est a crer chi siada de s era de su ramine ( cultura de Monte Claru). Si faeddada de un era chi andada dai su 1400 a su 1200 prima e nascher Cristu. Si creet chi apat antibitzadu medas modos archittettonicos proprios de sera de sos nuraghes. Sa zona de sa fortesa est fatta de un ispaziu po bi vivere, a dies de oe fattu de a su mancu ses barraccas quandrangulares, de unu logu de cultu tundu cun menhir, de una grande muraglia megalitica, e infines de unu monumentu a fromma de ferru e caddu, postu a parte de nanti, connoschidu comente recintu-turre. Dae coment est fatta sa planimetria faghet pensare a unu bisonzu de difesa puntadu a ojos a sala settentrioneli. Su cumplessu megaliticu de Monte Baranta, gai bene caratterizza in sas partes tziviles, militares e religiosas (mancat, pro como, cussu de sos interros), paret chi mustret, pius de tottos sos atteros, su sensu de paga seguresa, chi faghiat andare sa zente de monte Claro a si che pigare subra logos altos e ad azungher a sos amparos naturales fraighos mannos megaliticos, chi giughian puru zona mannas e ligadas a una idea de difesa.

Sabbaru-turre controllada una parte manna de su territoriu, paret posta a protezione de sa idda.

Custu est su camminu de runda de s abbarru-turre, chene muraglia, proitte amparadu naturalmente da sa segada a piumbu de sa rocca. Giughede duas intradas

S abbarru turre fraigadu subra sa lacana de su paris , in logu artu a semiellisse, presentada duas bintradas chi, passende in passadizos meda bellos, giughene a una corte manna a chelu abertu, sa cosa particulare de su stallu naschide de mancantzia de cobertura, de amprapria de ladu de sos muros et de sa presentzia de un iscala chi sighende su caminettu de su muruda e sa corte giughene a un ispezia e camminu e runda .

Su menhir , in pedra ia, est longu guasi tres mettros e noranta e rappresentada sa fertilidade de sos mascios. A dies de Oe bettada a terra in un ispezia de piazzighedda.

Su disegnu raffiguradu rappresentada sabarru-turre, cun su menhir a fund in susu e podet esseresu chi abarrada de un abbitu de forma tunda.

Sabarru-turre est una parte chi cumponidi samparu megaliticu de Monte Baranta, est fraigadu subra sa lacana de su parisi, in logu artu, dominante. Chena muraglia, puite amparadu de natura de sa segada de susu a bassu de sa rocca, mustrada duas intradas chi, passende in passadizzos bellos meda, giughede in duna corte a chelu abertu.

Sintrada de sabarru-turre faghed parte de su complessu megaliticu de Monte Baranta: sagattada subra sa lacana de su paris in positzione semi ellittica, cun sala eretta. Chena muraglia. Sabarru-turre est longu ses metros e esta de su 2500 primma e Cristu, de sera de Monte Claro.

Sa muraglia est longa norantasette metros, est lada guasi duos metros. Faghed amparu a unu scantu de barraccas rettangulares. A intro bada unu menhir chi rappresentada sa fertilidade de sos mascios. Sas lacanas chi bi sunu de sa muraglia faghen duos passadissos de intrada a sa corte

Su Padru
Su Padru comprende le localit di montiju Biancu, Sos Pianos, Su Padru vero e proprio, Badde Scarroccia, sa Coa de sa Cavonera fino a sIscala de SAinu, un terreno comunale molto vasto ad est del centro abitato, sul declivio delle colline che dividono il territorio del nostro paese da quello dei comuni limitrofi. A Su Padru possiamo ammirare oltre alle piante tipiche della macchia mediterranea, come mirto, lentisco, corbezzolo, cisto, asfodelo, olivastro ecc. anche due boschetti primari, uno di sughero e laltro di leccio. Una vasta area stata rimboscata, dopo il violento incendio dell86, con piante pioniere. In passato a Su Padru veniva prodotto il carbone nelle antiche carbonaie che in sardo si chiamano cavoneras. "Su Padru" includes the following places: "Montiju Biancu", Sos Pianos", "Su Padru", "Badde Scarroccia", "Sa Cavonera" and "S'iscala de Ainu." It is a municipal territory near the country. There are a lot of paths. Its altitude is 150 m on the sea level and there is a Mediterranean climate. In "Su Padru" there are a lot of typical plants: myrtle, lentisk, arbutus, cistus, asphodel, oleaster. There are two groves, one of holm-oak and one of cork-oak. After the fire blazed in 1986, a vast place has been reforested with plants of coniferous. In the past there were some charcoal pits and the people prepared the coal. This place is called "Sa Cavonera.

La casa dei barracelli


Si tratta della stazione dei barracelli, ( si arriva percorrendo un comodo sentiero anche con moto e autovetture, ma meglio a piedi) immersa nel verde della vasta area del rimboschimento realizzato dopo il violento incendio di molti anni fa. The forester's station. This is the forester's station. You can reach it by bicycle, motorbike or car, but it is better walking. It is placed near the reforested zone .There is a square and all around there are pines and Mediterranean flora. The square is a place of meeting. Sa domo de sos barrantzellos Est subra Montiju biancu in mesu a sas arvures de su rimbuschimentu. Addainti best unu piatzale e totu in giru unu buscu de pinos, de elighes, de suelzos, de chercos, de chessa, de murta, de mudeju, de almutos, chi est creschende a nou: annos indasegu su fogu at brujadu totu, ant timidu fintzas in bidda. Dai sa domo si partiti po andare a bider sos buscos antigos.

Il boschetto
Dalla stazione si imbocca un sentiero prima in discesa poi in salita di pochi metri che porta al primo boschetto in cui, nella stagione giusta, si possono ammirare orchidee e meravigliosi ciclamini selvatici che vietato raccogliere ma non fotografare!!! Potrete riconoscere le varie specie di piante leggendo le targhette e potrete anche impararne il nome locale per approfondire la conoscenza dei luoghi potrete chiederci la nostra mini-guida alla flora e alla fauna di Su Padru. The grove. From the foresters station, there is a path that conducts to the grove. it is a grove of cork-oak and in the brushwood there are beautiful flowers as wild orchids and cyclamens. Sos buscos Falende indunu caminu, passadu unu ponte, a manca best unu buscu de suelzos, chi sagatat dae santighidade. Andende addananti, per in pigada, passende in mesu a molas de chessa fiorida, de almutos in colore rosa, de latturighe e tiria grogos, de mela lidone, sarriviti a un ateru buscu. Sutta sas arvures seculares de elighe e de ozastru, in tempus giustu, bi sunt signoriccas e pane e birbone. Lassadelos inue sunti: in fotografia ant a restare friscos fintzas a chentannos.

Su Cuile Lungo il sentiero si possono ammirare i ruderi di un ovile e il meraviglioso panorama della Nurra e quello del paese di Olmedo. Along the path you can see the ruins of an old sheepfold ,it is called " Su Cuile." There is a beautiful panorama of Olmedo and the surrounding territory. Torrende indasegus nos amus a frimmare vicinu a unu cuile aerruttu da inue si bidet a perdimentu Sa Nurra, Monte Doglia, monte Forte e su mare de SAlighera

La sorgente di Antoni e Pane Vicino al boschetto c un sentiero verso nord che porta alla sorgente. Anche se la portata esigua la portata perenne e viene raccolta in una piccola polla e poi incanalata per la raccolta in un grande vascone come riserva in caso di siccit. Lacqua leggermente salata, non sappiamo se potabile quindi consigliabile non berla. The source "Antoni e Pane." Next to the grove there is a path that brings to the source "Antoni e Pane." The flow of waters is scanty but it is perennial. There is a backwater tank for the periods of drought. The water is salty, it is not drinkable. Sa funtana e Antonie Pane Andamus a satterala fintzas a sa funtana chi narant de Antoni e Pane: sabba no est meda, ma falat sempre e est bona, si puru tenet unu pagu sabore de sale.

La vegetazione
La flora presente a Su Padru composta dalla macchia mediterranea e piante pioniere (conifere ) usate molti anni fa per il rimboschimento della zona.

MIRTO nome scientifico : myrtus communis nome sardo : murta, multha

ASFODELO Nome scientifico : Asfodelus fistulosus , A.ramosus Nome sardo: iscrarea, armuttu,tarabutzuru

PERASTRO nome scientifico:Pirus amygdaliformis nome sardo: pirasthru.

OLIVASTRO nome scientifico: Olea oleaster nome sardo: ozzasthru, aribasthru

PUNGITOPO Nome scientifico: Ruscus aculeatus Nome sardo : sorighina, frusciu, ippina sorigghina

CICLAMINO Nome scientifico: Cyclamen repandum Nome sardo: ciclaminu, cicciu cojatu

PALMA NANA Nome scientifico: Chamaerops umilis Nome sardo : buatta, palmittu

CORBEZZOLO Nome scientifico:Arbutus unedo Nome sardo : lidone, meledda e lidone

SCILLA Nome scientifico: Urginea maritima Nome sardo : ampridda, aspridda

EUFORBIA ARBOREA Nome scientifico :Euphorbia dendroides Nome sardo: lattorighe, latturighe

ORCHIDEE SELVATICHE Nome scientifico : Orchys e Ophris Nome sardo : orkidea

LENTISCO Nome scientifico : Pistacia lentiscus Nome sardo: kessa

ROVERELLA Nome scientifico: Quercus suber Nome sardo : suelzu,suerzu

SUGHERA Nome scientifico: Quercus suber Nome sardo : suelzu,suerzu

LECCIO Nome scientifico: Quercus ilex Nome sardo: elike