Sei sulla pagina 1di 4

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

PROVINCIA DI PALERMO III SETTORE UTC I SERVIZIO: URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA CONCESSIONE EDILIZIA DI VARIANTE N. 04 DEL 23/02/2010 (CONCESSIONE EDILIZIA ORIGINARIA N.35/2006 DEL 14/12/2006) - pratica edilizia n 03/2008-

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE U.T.C.


VISTA la Legge urbanistica n. 1150/42 e successive modifiche ed integrazioni; VISTA la Legge n. 10 del 28/01/1977; VISTA il D.M. LL.PP. del 10/05/1977; VISTA la Legge n. 457 del 05/08/1978; VISTA la Legge Regionale n. 71 del 27/12/1978; VISTA la Legge Regionale n. 70 del 18/04/1981; VISTA la L.R. n. 4 del 2003; VISTA La L.R. n. 7 del 2003; VISTA listanza presentata in data 05.02.2008 al protocollo n. 1662, con cui il sig. ARDIZZONE GIORGIO, nato a Misilmeri il 13/06/1948, codice fiscale: RDZGRG48H13F246V, nella qualit di progettista e proprietario dellimmobile realizzando in via Vittorio Pozzo n. 19 sul lotto di terreno censito al NCT al fg. 1 - p.lla n. 478, per richiesta di Variante in corso dopera relativa al fabbricato oggetto di concessione edilizia n. 35/2006; VISTA la concessione edilizia n. 35/2006 trascritta in data 04.01.07 ai nn. 208-35/6T. - intestata al sig. Ardizzone Giorgio, sopra generalizzato, per la realizzazione di una villa bifamiliare da sorgere nel lotto di terreno al fg. 1 p.lla n. 478; VISTA la comunicazione di inizio lavori del 26.02.2007 p.llo n. 2593; VISTI gli elaborati grafici di variante redatti dallo stesso geometra Ardizzone Giorgio, iscritto al collegio dei geometri della provincia di Palermo al n. 1611. La variante richiesta consiste nella diversa disposizione dei vani interni, modifica della aperture (vani porta-finestra); nella realizzazione di due piscine; nella diversa disposizione delle aree esterne da destinare a verde, nella eliminazione di un pergolato, e nella non realizzazione dei due sottotetti, eliminando lultimo solaio, abbassando quindi laltezza totale del fabbricato. Non sono previsti del progetto di variante modifiche della sagoma e dei volumi originariamente consentiti. VISTI gli ulteriori elaborati di variante del 10.03.2009 p.llo n. 4202, per la disposizione esterna, con lo spostamento delle due piscine sul retro; VISTO il Nulla Osta della Soprintendenza ai BB.CC.AA. p.llo n. 3062 del 29.04.2008 ed introitata presso questo Comune il 13.05.2008 p.llo n. 6042, con il quale stato approvato il progetto a condizione che il progetto stato rielaborato recependo le prescrizioni di cui al N.O. p.llo n. 8740/P del 26.10.2006, ferme restando le limitazioni per la parte dellarea interessata ricadente entro la fascia di immodificabilit assoluta di cui al combinato disposto dellart. 15 della L.R. 78/76 e art. 2 della L.R. 15/91 (); VISTO lulteriore N.O. della Soprintendenza ai BBCCAA del 06/07/2009 p.llo n. 5228/P posizione BBNN 90420, per diversa distribuzione degli spazi esterni. Con la collocazione della piscina, posta nel retro-prospetto;

VISTO il Nulla Osta di variante del Genio di Palermo del 27.02.2008 p.llo n 2939 (per labbassamento della quota del solaio di copertura); VISTA la nota del Deposito dei calcoli effettuato presso il Genio Civile di Palermo (legge 02/0274 n. 64 e Legge 05/11/71 n. 1086 e DM 14/01/08) p.llo n. 3126 del 17/02/2010 per la variante relative alle due piscine; ACCERTATO che la documentazione trasmessa il progettista delle strutture e direttore dei lavori : l'ingegnere Salvatore Cusimano, iscritto all'Albo Professionale della provincia di Palermo al n 6998, con domicilio in Palermo, via Cruillas n. 70; VISTO il nuovo atto di vincolo a parcheggio repertorio n 58697 raccolta n 12533 trascritto presso la CCRRII di Palermo il 27/01/2010 ai nn. 5426/3962, redatto in funzione della nuova disposizione delle aree vincolate a parcheggio; VISTA la richiesta del 10/02/10 p.llo n. 2010 di proroga della concessione edilizia di anni uno (1) giustificata in funzione dell'attesa necessaria per il rilascio delle autorizzazioni da parte degli enti preposti (AUSL, Soprintendenza ai BBCCAA e Genio Civile); VISTO il parere favorevole dell'ASP (azienda sanitaria provinciale) p.llo n. 803/IP del 31/12/2009, rilasciato a condizione che la riserva idrica sia a norma di legge, atta a contenere l'acqua potabile e che per quanto riguarda le piscine venga rispettato l'accordo fra il ministero della salute e della Regione sugli aspetti igienico sanitari per la costruzione, manutenzione e vigilanza delle piscine ad uso natatorio, (.) VISTO il P.R.G. approvato con D.A. n. 121/83; VISTO il P.R.G. adottato con D.C.C. n. 33/2007 e la successiva Delibera del Consiglio Comunale n. 14 del 09/03/2009 con la quale stato eliminato all'unanimit lemendamento n 28; VISTO il parere favorevole della C.E.C. del 15/10/2009 verbale n. 32; VISTA la nota di questo U.T.C. del 16/11/2009 p.llo n 18001 con la quale viene richiesta alla ditta l'importo dovuto a titolo di conguaglio, per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione, per la variante richiesta, pari ad 14.041,74 oltre diritti di segreteria pari 116,00. VISTI i bollettini di pagamento: 1) del 02/02/2010 n. vcy 85 pari ad 7.908,28 per saldo contributo spese di urbanizzazione; 2) del 02/02/2010 n. vcy 86 pari ad 6.133,46 per saldo costo di costruzione; 3) del 02/02/2010 n. vcy 71 pari ad 116,00 per diritti di segreteria. premesso quanto sopra, fatti salvi i diritti di terzi,

RILASCIA
al signor Ardizzone Giorgio, nato a Misilmeri (Pa) il 13/06/1948, codice fiscale: RDZGRG48H13F246V, e residente in Palermo, Via Valdemone n. 57, nella qualit di proprietario dellimmobile realizzando in via Vittorio Pozzo n. 19 sul lotto di terreno censito al N.C.T. al fg. 1 - p.lla n. 478, LA CONCESSIONE EDILIZIA PER LE OPERE DI VARIANTE in corso d'opera alla concessione originaria n. 35/2006 del 14.12.2006, il tutto come rappresentato negli elaborati grafici p.llo n. 4202 del 10/03/2009, che allegati alla presente ne fanno parte integrante e sostanziale.

RILASCIA ALTRESI'
al signor Ardizzone Giorgio, sopra generalizzato, la proroga di anni uno (1) della concessione edilizia n. 35/2006, pertanto il termine ultimo per la definizione dei lavori dovr essere entro la data del 10 febbraio 2011. La presente concessione viene rilasciata in conformit al progetto allegato, che ne fa parte integrante e sostanziale, e sotto losservanza dei regolamenti comunali di edilizia e di igiene, di tutte le disposizioni vigenti, nonch delle prescrizioni di cui ai citati nulla osta e pareri e delle seguenti prescrizioni:

il proseguo dei lavori concessi in proroga e di variante subordinato: alla trasmissione presso questo U.T.C. della convenzione con la ditta specializzata ed autorizzata per il conferimento in discarica degli inerti ottenuti dallo scavo per la realizzazione delle due piscine, come disposto dalla Circolare della Provincia Regionale di Palermo, protocollo n. 891/Ass.ore del 26/10/2006, ed articolo n. 192, comma 1 del D.Lgs. 152/2006 (testo unico ambientale); alla trasmissione presso questo U.T.C. del D.U.R.C. (Documento Unico di Regolarit Contributiva) dellimpresa edile esecutrice i lavori, come disposto dalla Circolare del Ministero del Lavoro e politiche sociali, del 22 dicembre 2005, n. 3144; agli adempimenti di cui alla legge 2/2/1974 n. 64 per le opere in cemento armato, e a quelli previsti dalle vigenti norme antisismiche, che dovranno essere comunicati al Comune; Nessuna modifica pu essere apportata al progetto senza autorizzazione comunale, pena le sanzioni di cui alla L.R. 37/85 e ss.mm.ii. Nel cantiere deve essere esposta una tabella indicante numero, data e oggetto della concessione, anche in variante ed eventuali proroghe, le generalit del proprietario, del progettista, del direttore lesecuzione e responsabile dei lavori, di cui alla L. 494/94 e successive modifiche ed integrazioni; Il cantiere sui lati prospicienti spazi pubblici deve essere chiuso con assiti e delineato con segnalazioni anche notturne. Leventuale occupazione di suolo pubblico dovr essere preventivamente autorizzata; E vietata la manomissione dei manufatti dei servizi pubblici, la cui presenza dovr essere segnalata subito allEnte proprietario; La presente concessione dovr essere custodita sul luogo dei lavori ed esibita al personale di vigilanza e di controllo del Comune, autorizzato ad accedere al cantiere, come prescritto dalla L.R.37/85; E prescritta losservanza di tutte le disposizioni di legge e regolamenti vigenti in materia anche se non richiamate nel presente provvedimento; Le violazioni e le inosservanze delle norme vigenti o di quanto prescritto con la presente concessione saranno punite come previsto dalle L.R. 71/78, e 37/85 e L.47/85; Il Responsabile del I servizio Architetto Sergio Valguarnera SI CERTIFICA Su conforme relazione del messo comunale, che la presente concessione stata pubblicata allalbo pretorio, ai sensi dellart.37 della L.R. 71/78 per 15 giorni consecutivi, dal _______________al _______________ e che contro la stessa ________ sono stati presentati opposizioni o reclami. Il Segretario Comunale Isola delle Femmine, __________ Dr. Manlio Scafidi il Responsabile del III Settore Architetto Sandro DArpa del Lavori, e dellassuntore dei lavori, come prescritto dalla L.R. 37/85, del coordinatore per la progettazione, coordinatore per

Il sottoscritto Ardizzone Giorgio, nato a Misilmeri (Pa) il 13/06/1948, codice fiscale: RDZGRG48H13F246V, e residente in Palermo, Via Valdemone n. 57, nella qualit di proprietario dellimmobile realizzando in via Vittorio Pozzo n. 19 sul lotto di terreno censito al N.C.T. al fg. 1 - p.lla n. 478, dichiara di obbligarsi allosservanza di tutte le condizioni della presente concessione cui essa subordinata e pertanto consente e vuole che la presente venga trascritta a favore del Comune di

Isola delle Femmine contro esso stesso dichiarante, esonerando alluopo il Signor Conservatore dei RR.II. di Palermo da ognI e qualsiasi responsabilit al riguardo. Isola delle Femmine, _______________ F.TO ______________________________________