Sei sulla pagina 1di 26

News del Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente

O TTOBRE 2012
www.cti2000.it

GL 102: i progressi del gruppo impegnato sugli isolanti

Solare termico: i collettori solari definiti dalle norme CEN Dossier

ISO/TC 142: Il CTI sempre in prima linea nellattivit normativa internazionale

INDICE ATTIVIT DEI GRUPPI GL 501/SG 01: il punto sulla UNI 10339 Il programma di lavoro del GL 102 Isolanti e isolamento PUBBLICAZIONI E INCHIESTE IN CORSO Attrezzature a pressione: pubblicata la UNI/TS 11325-5 DOSSIER CTI Solare termico: i collettori solari secondo le norme CEN MONDO ED EUROPA Il CTI a Zurigo per la plenaria di settembre dellISO/TC 142 Ospitato dal CTI lultimo project meeting del progetto FOREST CALENDARIO DEI CORSI PROGETTI DI NORMA NAZIONALE IN CORSO PROSSIME RIUNIONI INCHIESTE, VOTI E NORME PUBBLICATE LEGGI E DECRETI ATTIVIT NORMATIVA DEL CTI pag. 7 pag. 10 pag. 11 pag. 11 pag. 14 pag. 16 pag. 22 pag. 24 pag. 5 pag. 4 pag. 3 pag. 3

Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente Direzione Editoriale: Via Scarlatti, 29 20124 Milano Tel. 022662651 Fax 0226626550 E-mail cti@cti2000.it Sito Internet www.cti2000.it C.F./P.IVA 11494010157 Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 294 del 20.07.1982

Il CTI Informa viene inviato a tutti gli interessati. Chi non intendesse pi riceverlo o, viceversa, volesse segnalare i nominativi di potenziali interessati pregato di contattare lUfficio Centrale CTI allindirizzo cti@cti2000.it

ATTIVIT DEI GRUPPI


Impianti di climatizzazione

La UNI 10339 a breve in inchiesta pubblica UNI GL 501/SG 01 Stato dei lavori sulla UNI 10339 Impianti aeraulici
Il GL 501/SG 01 Revisione della Norma UNI 10339 del CTI ha terminato i lavori di revisione della norma, riguardante gli impianti aeraulici. Nella riunione del 21 settembre scorso sono state superate anche le ultime divergenze sui valori minimi delle portate daria di ventilazione, questione che stata molto discussa in diverse riunioni del gruppo: da un lato vi era la necessit di garantire, attraverso sufficienti ricambi daria, unadeguata qualit dellaria in termini di basse concentrazioni di CO2 e di inquinanti; dallaltro, la preoccupazione degli impiantisti di non suggerire valori di portata troppo elevati e tali da disincentivare linstallazione di queste tipologie di sistemi sia per il costo, sia per altri vincoli, o aspetti, di natura progettuale. Alla fine si giunti ad un accordo, trovando dei valori che soddisfino i requisiti di benessere per gli occupanti e che non siano irraggiungibili per i progettisti. Tali valori sono stati calcolati tenendo in considerazione loccupazione media e massima dei diversi locali e il tasso metabolico degli occupanti in funzione dellattivit svolta, nonch la presenza di altri fattori o potenziali fonti di inquinamento degli ambienti indoor. Ora, il testo del progetto di norma dovr essere solamente rifinito dal punto di vista editoriale e si pensa che possa andare in inchiesta pubblica entro la fine del 2012. Per maggiori informazioni consultare larea dedicata al GL 501.
Roberto Nidasio nidasio@cti2000.it

Isolanti e isolamento Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS 11300-1)


Anteprima del programma di lavora del GL 102 GL 102 Il punto sulle attivit
Il GL 102 Isolanti e isolamento - Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS 11300-1) del CTI sta proseguendo intensamente il proprio programma di lavoro indirizzato allo sviluppo di progetti di norma relativi alle tematiche riportate di seguito: 1. Aggiornamento della norma UNI 10351: proseguono i lavori, affidati al GL 102/SG 21 Propriet termo-fisiche dei materiali, relativi al progetto di norma, che fornisce il metodo per il reperimento dei valori di riferimento per conduttivit termica, resistenza al passaggio del vapore e calore specifico dei materiali da costruzione in base allepoca di installazione. Il progetto di norma integra quanto non presente nella UNI EN ISO 10456, con particolare riferimento ai materiali isolanti per ledilizia e precisa i campi di applicazione e i differenti metodi di valutazione dei valori di conduttivit termica, di resistenza al passaggio del vapore e delle correzioni dei parametri termici da utilizzare in base all'epoca di installazione dei materiali. La prossima riunione del gruppo di lavoro GL 102/SG 21 prevista per venerd 5 ottobre 2012. 2. Aggiornamento della norma UNI 10349: la norma fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali necessari per la progettazione e la verifica delle prestazioni energetiche e termoigrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva ed invernale ad essi asserviti. Il GL 102/SG 09 Dati climatici ha deliberato di suddividere il progetto di norma in pi parti: UNI 10349-1 Riscaldamento e raffrescamento degli edifici. Medie mensili (e dati orari) per la valutazione della prestazione termo-energetica dell'edificio;

UNI 10349-2 Riscaldamento e raffrescamento degli edifici. Dati di progetto contiene i dati rappresentativi delle condizioni climatiche limite, da utilizzare per il dimensionamento degli impianti tecnici per la climatizzazione estiva ed invernale e per valutare il rischio di surriscaldamento; UNI 10349- 3 Riscaldamento e raffrescamento degli edifici. Differenze di temperatura cumulate (gradi giorno). Attualmente il SG ha concluso lattivit relativa alla prima parte e si sta concentrando sulla terza. La prossima riunione del SG prevista a novembre. 3. Redazione di un progetto di norma relativo ai metodi per il calcolo delle prestazioni energetiche in regime dinamico degli edifici: il progetto di norma fornisce le assunzioni di base, le condizioni al contorno, i profili dei carichi per la corretta applicazione e per la validazione di metodi per il calcolo sia delle prestazioni energetiche in regime dinamico degli edifici, sia della definizione dei carichi termici di progetto estivi e invernali. Il progetto di norma si limita a descrivere le modalit di definizione delle condizioni al contorno per il fabbricato (dati di ingresso, con particolare riferimento ai profili d'uso). 4. Aggiornamento delle appendici nazionali della UNI EN ISO 13788 "Prestazione igrotermica dei componenti e degli elementi per edilizia - Temperatura superficiale interna per evitare lumidit superficiale critica e la condensazione interstiziale Metodo di calcolo": previsto laggiornamento, svolto dal GL102/SG 10 Umidit, delle appendici nazionali in funzione della nuova edizione della norma in corso di approvazione. La prossima riunione del gruppo di lavoro GL 102/SG 10 prevista venerd 26 ottobre 2012. In conclusione, si ricorda che, sul sito CTI nellapposita area del gruppo, disponibile la bozza della Raccomandazione Abaco delle strutture costituenti l'involucro opaco degli edifici. Parametri termo fisici, documento che, al momento, si trova in inchiesta interna con scadenza 5 novembre 2012. I soci sono invitati a trasmettere eventuali commenti alla segreteria tecnica (martino@cti2000.it; murano@cti2000.it) entro la scadenza indicata. Parallelamente sul sito dellUNI in inchiesta pubblica finale, con scadenza 5 novembre 2012, il progetto di norma relativo alla revisione della UNI/TS 11300-1 Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale.
Giovanni Murano murano@cti2000.it

PUBBLICAZIONI E INCHIESTE IN CORSO


Attrezzature a pressione

Pubblicata la UNI/TS 11325-5 GL 305/SG B Ora disponibile la UNI/TS 11325-5 Interventi temporanei sulle attrezzature a pressione
E' stata pubblicata da UNI al UNI/TS 11325-5:2012 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 5: Interventi temporanei sulle attrezzature a pressione. Il documento, elaborato dal GL 305/SG B Esercizio e verifiche attrezzature/insiemi a pressione, gruppo di lavoro ad hoc del Sottocomitato 3, la terza norma del pacchetto UNI TS 11325 sulla messa in servizio delle attrezzature in pressione. Nello specifico, la parte 5 fornisce indicazioni operative di base per gli interventi temporanei da effettuare su attrezzature a pressione appartenenti a determinate categorie di impianti (impianti a ciclo continuo e impianti ad essi assimilabili, impianti di pubblica utilit e impianti a supporto di servizi essenziali) sulle quali sono stati rilevati difetti che ne possono pregiudicare il funzionamento.
Antonio Panvini panvini@cti2000.it

Dossier CTI
Solare termico

Requisiti generali dei collettori solari GL 901 Energia solare I contenuti delle norme elaborate dal CEN/TC 312

In Europa ben il 49% dei consumi finali si riferisce allenergia termica e, di questi, il
34% riguarda il solo calore alle basse temperature. Per quanto concerne la climatizzazione, in riferimento ai parametri fissati dalla 2009/28/CE Promozione delluso dellenergia da fonti rinnovabili, meglio nota come RED - Renewable Energy Directive, lindustria europea del solare termico potr dare un contributo significativo per il raggiungimento dellobiettivo di una quota pari al 20% di utilizzo di energie rinnovabili sul consumo finale entro il 2020. Ad oggi in tutta lEuropa sono installati in totale pi di 27 milioni di metri quadrati di collettori solari termici (19,1 GWth), di cui circa il 50% in Germania. Da uno studio dellENEA (Ricerca e innovazione per un futuro low-carbon, Le fonti rinnovabili 2010, ENEA) emerge che lindustria italiana del solare termico ha un grado di dipendenza dallestero non trascurabile: la domanda di collettori solari nel 2006 stata coperta per il 77% dalle importazioni europee ed extraeuropee e solo per il 23% dalla produzione nazionale, la quale, comunque, esporta il 16% dei propri prodotti allestero. La diffusione sempre crescente di questa tecnologia ha reso necessaria la definizione di standard specifici, alcuni dei quali sono stati sviluppati a livello europeo proprio per omogeneizzare le differenze presenti tra Paesi, in modo da garantire un livello minimo di qualit per tutti i prodotti solari realizzati e/o distribuiti in Europa. In questottica stata pubblicata a giugno 2011 la versione aggiornata della norma UNI EN 12975-1 Impianti solari termici e loro componenti - Collettori solari - Parte 1: Requisiti generali. La norma, elaborata dal CEN/TC 312 Thermal solar systems and components, i cui lavori sono seguiti dal CTI mediante la partecipazione di alcuni esperti italiani membri del GL 901 Energia Solare, specifica i requisiti di durabilit (inclusa la resistenza meccanica), affidabilit e sicurezza dei collettori solari a riscaldamento di liquido e comprende le disposizioni per la valutazione di conformit dei requisiti specificati, come schematizzato nella figura 1.
Figura 1 - Descrizione schematica della UNI EN 12975-1

La nuova versione stata integrata per renderla sostanzialmente applicabile anche ai collettori a concentrazione, a differenza della versione 2006. La norma, tuttavia, non applicabile a quei collettori, in cui lunit di accumulo termico parte integrante degli stessi, nella misura in cui il processo di captazione non pu essere separato da quello di accumulo ai fini della quantificazione di entrambi. La verifica delle prestazioni termiche, riportate nella EN 12975-2:2006 Impianti solari termici e loro componenti - Collettori solari - Parte 2: Metodi di prova (condizioni di prova quasi dinamiche), trova attuazione anche per buona parte dei collettori a concentrazione. I collettori assemblati su misura (collettori incorporati, integrati nelle coperture che non comprendono moduli ottenuti in fabbrica e che sono direttamente assemblati sul luogo di installazione), invece, non possono essere sottoposti alle prove di durata, affidabilit e prestazione termica secondo norma. In sostituzione, viene sottoposto a prova un modulo con la stessa struttura di quello montato (in questo caso richiesta una superficie lorda di almeno 2m2); tuttavia la prova pu ritenersi valida solamente per i collettori, realizzati nel rispetto dei requisiti funzionali previsti dalla norma, che hanno dimensione maggiore del modulo sottoposto a verifica. Nellesaminare accuratamente i requisiti generali, la norma esplicita tutti gli aspetti da considerare, le prove richieste a cui il collettore deve essere sottoposto e i criteri di accettazione e specifica le istruzioni relative alla corretta identificazione ed al riconoscimento dei collettori. Infatti, quando sottoposti a prova, essi devono essere accompagnati da documentazione, come disegni tecnici che ne descrivano dimensioni, struttura e lista dei materiali impiegati con principali caratteristiche fisiche ed ottiche. Tali documenti devono essere archiviati, presso listituto di prova accreditato, per almeno tutto il periodo in cui il collettore viene commercializzato; inoltre il fabbricante tenuto a conservare la documentazione per lintera durata di validit della garanzia. Ulteriore aspetto affrontato dalla norma tecnica, e non di poco conto, riguarda letichettatura ed il manuale delle istruzioni per linstallazione: sono infatti statuite tutte quelle informazioni minime che il produttore deve dichiarare per la commercializzazione del prodotto (peso e dimensioni del collettore, descrizione del procedimento di montaggio, istruzioni sullaccoppiamento dei collettori, raccomandazioni e precauzioni sui liquidi termo vettori, pressione massima di esercizio, carico ammissibile di neve e vento, requisiti di manutenzione). Se il collettore viene commercializzato come componente tutta la documentazione riguardante la sicurezza personale, la manutenzione e la manipolazione del prodotto deve essere fornita al cliente nella lingua nazionale del Paese in cui il prodotto distribuito. Lappendice informativa A stabilisce requisiti dei materiali e indicazioni sulla realizzazione dei componenti (assorbitori, coperture trasparenti, materiali isolanti, riflettori e barriere di diffusione), assicurando cos la buona funzionalit dei collettori solari adeguatamente progettati. In sintesi la norma rappresenta uno strumento di guida e controllo, indispensabile in unottica di razionalizzazione, organizzazione e garanzia della qualit finale del prodotto. Considera, in aggiunta, in una prospettiva di sostenibilit, quegli aspetti legati al tema della protezione ambientale dettando, nellappendice B, istruzioni informative sul fluido termovettore (non tossico e biodegradabile), sui materiali isolanti (composti da componenti non tossici e che non si degassino) e sul riciclaggio dei materiali dei collettori. Attualmente il CEN/TC 312 sta completando il quadro relativo agli impianti solari termici e loro componenti, lavorando al progetto di norma prEN 12975-3-1 Qualification of solar absorber surface durability, il quale sar applicabile per determinare il comportamento a lungo termine e la vita utile di assorbitori solari selettivi di collettori, che operano in condizioni tipiche, per quanto concerne i sistemi di produzione di acqua calda sanitaria. Il progetto di norma specifica un criterio di rottura per gli assorbitori solari basato sulla variazioni delle prestazioni ottiche dell'assorbitore. Le propriet ottiche di interesse sono lassorbanza solare e lemittanza termica. Il progetto di norma determina procedure di prova di durata incentrate su resistenza alle alte temperature, formazione di condensa sulla superficie dellassorbitore e umidit elevata in presenza di anidride solforosa. La UNI EN 12975 altres tra le norme richiamate nel D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28 Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE, infatti, per il solare termico, laccesso agli incentivi statali di ogni natura consentito a condizione che: i pannelli solari presentino unattestazione di conformit alle norme UNI EN 12975 e

UNI EN 12976, rilasciata da un laboratorio accreditato; l'installazione dell'impianto sia stata eseguita conformemente ai manuali di installazione dei principali componenti. Trascorsi due anni dallentrata in vigore del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28, laccesso agli incentivi statali di ogni natura sar consentito, a condizione che i pannelli solari termici siano dotati di certificazione Solar Keymark (Maggiori informazioni sono riportate al link: http://www.estif.org) (la norma UNI EN 12975 rientra tra le norme utilizzate nelle verifiche di conformit). Per questa ragione, al fine di agevolarne l'utilizzo a livello nazionale, in fase di preparazione la versione in lingua italiana sia della EN 12975-2 (la traduzione della parte 1 gi disponibile) che della EN 12976 Impianti solari termici e loro componenti Impianti prefabbricati.

REVISIONE DELLA NORMA TECNICA TERMINOLOGIA NEL SOLARE TERMICO

RELATIVA

ALLA

LISO/TC 180 Solar Energy sta attualmente lavorando alla revisione della ISO 9488 Energia solare. Vocabolario, che definisce i termini di base relativi allenergia solare. Attualmente il documento suddiviso in pi sezioni relative a: geometria solare; terminologia relativa alla radiazione solare e relative grandezze fisiche; misurazione della radiazione; propriet della radiazione e relativi processi; condizioni climatiche interne ed esterne; tipi di collettori; componenti di un collettore e relative grandezze; tipi di impianti di riscaldamento ad energia solare; componenti dellimpianto (diversi dai collettori) e relative grandezze fisiche; terminologia non specifica dellenergia solare. In particolare si sta aggiornando il progetto di norma introducendo nuovi termini e definizioni anche in riferimento alla revisione delle norme EN 12975, EN 12976, EN 12977 (per alcune gi avvenuta, per altre in corso) e al progresso di un settore in continua evoluzione che si sta allargando, comprendendo nuove tecnologie sempre pi performanti e spesso ad alta complessit come sistemi fotovoltaici e solari termici (collettori PV/T), collettori ad inseguimento, etc. Tutti i documenti aggiornati sono consultabili nellarea CTI dellISO/TC 180.
Giovanni Murano murano@cti2000.it

MONDO ED EUROPA
ISO/TC 142 Cleaning equipment for air and other gases
La partecipazione del CTI in ambito ISO ZURIGO, 2012 Resoconto della plenaria
Si tenuta a Zurigo l'ottava riunione plenaria dell'ISO/TC 142 Cleaning equipment for air and other gases, organizzata in concomitanza con il simposio internazionale della ICCCS (International Confederation of Contamination Control Societies) e sponsorizzata dall'ente di normazione e dal mirror group svizzero. Anche quest'anno la partecipazione stata molto numerosa, oltre quaranta partecipanti in rappresentanza di quindici Paesi membri: Brasile, Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Canada, Giappone, Belgio, Olanda, Svezia, Svizzera, Italia, Corea e Repubblica Ceca, a testimonianza del crescente interesse per l'attivit di questo comitato tecnico. La riunione plenaria stata l'occasione per fare il punto dell'attivit in corso nell'ambito

dei diversi gruppi di lavoro e programmare le attivit future. In attesa del resoconto ufficiale, le principali novit emerse nella riunione riguardano: la nomina di Andrew Sorenson (Stati Uniti) a coordinatore del WG 5 Dust collectors, droplet separators and purifiers; la decisione di mettere in votazione il progetto di norma: Method of testing UVGI systems for use in air handling units or air ducts to inctivate airborne migroorganism che sar sviluppato dal WG 2 UV-C technology; la decisione di procedere alla revisione della norma terminologica ISO 29464 unitamente alla revisione dell'analoga norma europea EN 14779, con l'obiettivo di avere un unico riferimento a livello internazionale.

La prossima riunione si terr ad Atlanta il 19 settembre 2013. Nei prospetti seguenti sono riportati i dettagli della struttura dellISO/TC 142 (Tabella 1), nonch del programma di lavoro che ancora attende il comitato tecnico (Tabelle dalla 2 alla 7):
Tabella 1 WG 1 WG 2 WG 3 WG 4 WG 5 WG 6 WG 7 WG 8 WG 9 WG 10 WG 11 Tabella 2 NORME PUBBLICATE ISO 3649:1980 ISO 6584:1981 ISO/TS 21220: 2009 ISO 29463-1:2011 ISO 29463-2:2011 ISO 29463-3:2011 ISO 29463-4:2011 ISO 29463-5:2011 ISO 29464:2011 Tabella 3 FDIS ISO/FDIS 10121-2 ISO/FDIS 29461-1 ISO/FDIS 29462 Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation - Part 2: Gas-phase air cleaning devices Air intake filter systems for rotary machinery - Part 1: Test methods and classification for static filter elements Field testing of general ventilation filtration devices and systems for in-situ removal efficiency by particle size and resistance to airflow WG 8 WG 9 WG 3 Cleaning equipment for air or other gases Vocabulary Withdrawn - Superseded by ISO 29494:2011 Cleaning equipment for air and other gases - Classification of dust separators Particulate air filters for general ventilation Determination of filtration performance High-efficiency filters and filter media for removing particles in air - Part 1: Classification, performance testing and marking High-efficiency filters and filter media for removing particles in air - Part 2: Aerosol production, measuring equipment and particle-counting statistics High-efficiency filters and filter media for removing particles in air - Part 3: Testing flat sheet filter media High-efficiency filters and filter media for removing particles in air - Part 4: Test method for determining leakage of filter elements-Scan method High-efficiency filters and filter media for removing particles in air - Part 5: Test method for filter elements Cleaning equipment for air and other gases - Terminology Terminology UV-C Technology General ventilation filters HEPA and ULPA filters Dust collectors, droplet separators and purifiers Flat sheet media testing Durability of cleanable filter media in dust removal application Gas-phase contamination removal devices Particulate air filter intake systems for rotary machinery and stationary internal combustion engines Aerosol filters for nuclear applications. (Joint between ISO/TC 142 and ISO/TC 85/SC 2) Portable room air cleaners for comfort applications Peter Dyment Stuart Engel Don Thornburg R. Vijayakumar Andrew Sorenson Daniel Woodman Chikao Kanaoka Mikael Forslund Ulf Johansson Pierre Cortes Zuraimi Sultan BSI SCC ANSI ANSI ANSI ANSI JISC SIS SIS AFNOR SCC

Tabella 4 DIS STAGE ISO/DIS 10121-1 ISO/DIS 15858 ISO/NP 15957 Tabella 5 CD STAGE ISO/NP 12249-1 ISO/NP 14086-1 ISO/NP 16170 ISO/NP 29461-2 ISO/NP 16890-1 ISO/NP 16890-2 ISO/NP 16890-4 ISO/NP 16891 Tabella 6 PROGETTI AL PRELIMINARY STAGE PER I QUALI STATA PROPOSTA L'ATTIVAZIONE NELLA RIUNIONE DI ZURIGO ISO/PWI 16890-3 Tabella 7 PROGETTI AL PRELIMINARY STAGE ISO/PWI 10121-3 ISO/PWI 10121-4 ISO/NP 12249-2 Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation Part 3: Classification system Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation - Field equivalent test method(s) Particulate air filters for general ventilation - Part 2: Method of calculation for the energy performance of air cleaning devices and for the classification of the energy performance Particulate air filters for general ventilation -- Part 3: Application of the life cycle assessment to air cleaning devices Flat sheet filter media - Part 2: Fractional efficiency test for high final pressure drop applications UV-C devices. UV-C energy required to destroy 70%, 90%, 99% and 99,9% of the microbes travelling in the air stream of an air conditioning system UV-C devices. Measurement of output of UV-C lamp UV-C Devices. Measurement of UV-C Tube Energy Loss Over Time UV-C Devices. Energy required at the surface of an evaporator-coil to destroy the typical bio-film UV-C devices. Energy required to destroy bacteria and viruses on surfaces Laboratory tests of pulse-cleaned industrial dust collection systems Methodology to determine effectiveness of Filtration Media against Nanomaterials Air intake filter systems for rotary machinery - Part 3: Test methods for WG 8 WG 8 WG 3 WG 3 WG 6 WG 2 WG 2 WG 2 WG 2 WG 2 WG 5 WG 4 WG 9 Air filters for general ventilation - Part 3: Determination of the gravimetric efficiency and the air flow resistance versus the mass of test dust captured WG 3 Particulate air filters for general ventilation - Part 1: Method of calculation for the life cycle cost for air cleaning devices Flat sheet filter media - Part 1: Fractional efficiency test for general ventilation applications In situ test methods for very high efficiency filter systems in industrial facilities Air intake filter systems for rotary machinery - Part 2: Test methods and classification for cleanable (pulse jet) filter systems Air filters for general ventilation - Part 1: Technical specifications, requirements and efficiency classification system based upon Particulate Matter (PM) Air filters for general ventilation - Part 2: Measurement of fractional efficiency and air flow resistance Air filters for general ventilation - Part 4: Conditioning method to determine the minimum fractional test efficiency Test methods for evaluating degradation of properties of cleanable filter media WG 3 WG 6 WG 10 WG 9 WG 3 WG 3 WG 3 WG 7 Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation -Part 1: Gas-phase air cleaning media UV-C Devices. Safety information Challenge contaminants for testing air cleaning equipment WG 8 WG 2 WG 3

ISO/PWI 12249-3 ISO/PWI 14086-2 ISO/PWI 15714 ISO/PWI 15727 ISO/PWI 15820 ISO/PWI 15842 ISO/PWI 15965 ISO/PWI 16313 ISO/PWI TS 16941 ISO/PWI 29461-3

mechanical integrity of filter elements ISO/PWI 29461-4 ISO/PWI 29461-5 ISO/PWI 29461-6 Air intake filter systems for rotary machinery - Part 4: Test methods for insitu testing of filter systems Air intake filter systems for rotary machinery - Part 5: Test methods for static filter systems in marine and offshore environments Air filter intake systems for rotary machinery Test methods - Part 6: Cleanable (Pulse Jet) filter elements WG 9 WG 9 WG 9

Anna Martino martino@cti2000.it

Il project meeting finale ospitato dal CTI 6 PROJECT MEETING Le ultime fatiche prima di concludere il progetto
Il 3 e 4 ottobre ha avuto luogo a Milano, presso la sede CTI, il sesto e ultimo meeting del progetto europeo FOREST (IEE European Fundings), che ha visto la partecipazione, al fianco del CTI in rappresentanza dellItalia, dei partners Europei: UNEXE - University of Exeter (UK), REGENSW RegenSouth West (UK), SWEA Seven Wye Energy Agency (UK), ESS - Energikontor Sydost (Sweden), BAPE - Batycka Agencja Poszanowania Energii SA (Poland), ESV - O.. Energiesparverband (Austria), TEA - Tipperia Energy Agency (Irland), AGENBUR - Agencia de Provincial de la Energia de Burgos (Spain). Lincontro tra partners stato loccasione per discutere sulle diverse questioni legate agli aspetti del mercato del pellet e dei biocombustibili legnosi, nonch alle misure necessarie per lo sviluppo del settore energetico, orientato soprattutto verso lo sviluppo della filiera del riscaldamento a biomassa, promuovendo la produzione di calore in impianti centralizzati (sono esclusi dal campo di applicazione del progetto gli impianti di piccola taglia, generalmente di potenza inferiore ai 35 kW, destinati a riscaldare un'unica unit abitativa o parti di essa nel settore domestico) o di teleriscaldamento, anche in assetto cogenerativo, alimentati a biomassa legnosa. Il meeting si poi concluso con la visita tecnica della centrale cogenerativa del progetto Prometheus presso il comune di Cesano Buscone. Limpianto di 1 MWe e 12 MWt alimentato da 28.000 t/anno di cippato di legna garantito dalla coltivazione di 550 ha a colture energetiche (SRF), fornisce energia per il riscaldamento di 17.000 unit abitative con una produzione annua di energia pari a 7.500 MWhe e 51.200 MWht e un risparmio netto di CO2 di circa 11.000 t/anno. Il Progetto Prometheus, considerato come una delle Best Practices presenti sul territorio Lombardo, dimostra come l'elemento chiave nel settore delle riscaldamento da fonti rinnovabili a biomassa sia rappresentato dalla fiducia del consumatore nella filiera nel suo complesso, dallapprovvigionamento del combustibile fino all'installazione di caldaie efficienti ed affidabili e alla loro manutenzione e gestione nel tempo. Senza questa fiducia, il settore del riscaldamento a biomassa presenta diversi limiti per essere competitivo sul mercato energetico. Scopo del progetto FOREST stato quindi la promozione di accordi di lungo termine tra tutti gli operatori della filiera legno-energia, come ad esempio i fornitori di materia prima, i progettisti di impianti, gli architetti, gli installatori, i manutentori e i gestori di impianti termici.
Figura 1 FOREST Meeting presso la sede del CTI

Progetto FOREST

10

Figura 2 - Progetto Prometheus: impianto di cogenerazione con rete di teleriscaldamento alimentato a biomassa legnosa vergine, (Rinnova Green Energy, Milano 2012)

Carla de Carolis decarolis@cti2000.it

CALENDARIO DEI CORSI


Calendario dei corsi CTI di fine anno
Il calendario dei corsi CTI che si terranno allinizio del periodo autunnale 2012 riportato di seguito anche disponibile nellarea del sito CTI Corsi ed eventi: 1) Milano, 25 ottobre 2012: DLgs. 81/08 e D.M. 111/11: Verifiche periodiche delle attrezzature a pressione (continua) 2) Milano, 12 e 13 dicembre 2012: Attrezzature e insiemi a pressione - Certificazione di costruzione CE e verifiche periodiche di esercizio (continua)
Federica Trov formazione@cti2000.it

PROGETTI DI NORMA NAZIONALI IN ELABORAZIONE


Se questo documento viene letto su un PC in linea sufficiente fare click sul codice progetto per accedere al documento (accesso consentito solo ai Soci CTI) Titolo GL 102 Isolanti e isolamento. Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS 11300-1) GL 102 Isolanti e isolamento GL 102 Isolanti e isolamento Prestazioni energetiche degli edifici Specifiche di calcolo per la verifica dei requisiti energetici degli edifici prog. E02019920 Prestazioni energetiche degli edifici Metodi per la certificazione energetica degli edifici prog. E02019930 UNI/TS 11300-1 rev Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale prog. E0201C591 Stato in stand-by

in stand-by

in inchiesta pubblica UNI

11

GL 102 Isolanti e isolamento GL 102 Isolanti e isolamento GL 102 Isolanti e isolamento GL 203 GGE Uso razionale e gestione dellenergia GL 304 Integrit strutturale degli impianti a pressione

UNI 10349 rev Riscaldamento e raffrescamento degli edifici. Dati climatici prog. E0201C870 Raccomandazione CTI Abaco delle strutture costituenti l'involucro opaco degli edifici. Parametri termofisici prog. E0201E130 UNI 10351 rev Materiali da costruzione Propriet termoigrometriche prog. E0201D450 UNI CEI 11352 rev Gestione dellenergia. Societ che forniscono servizi energetici (ESCO). Requisiti generali e lista di controllo per la verifica dei requisiti prog. E0202D430 UNI TS 11325-10 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte X: Sorveglianza dei generatori di vapore e/o acqua surriscaldata esclusi dal campo di applicazione della UNI/TS 11325-3 prog. E0203B44A UNI TS 11325-11 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte X: Procedura di valutazione dellidoneit al servizio di attrezzature a pressione soggette a fatica prog. E0203B44B UNI TS 11325-2 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 2: Procedura di valutazione dellidoneit allulteriore esercizio delle attrezzature e degli insiemi a pressione soggetti a scorrimento viscoso prog. E0203B442 UNI TS 11325-4 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 4: Metodi operativi per la valutazione di integrit di attrezzature a pressione operanti in regime di scorrimento viscoso applicabili nellambito della procedura di valutazione di cui alla UNI/TS 11325-2TS 11325-2 prog. E0203B444 UNI TS 11325-8 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 8: Pianificazione delle manutenzioni su attrezzature a pressione attraverso metodologie basate sulla valutazione del rischio (RBI) prog. E0203B448 UNI TS 11325-9 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 9: Idoneit al servizio (Fitness for service) prog. E0203B449 UNI 11096 rev Prove non distruttive. Controlli sullo stato di integrit strutturale di attrezzature a pressione soggette a scorrimento viscoso a caldo. Pianificazione ed esecuzione dei controlli, valutazione dei risultati e documentazione prog. E0203C640 UNI TS 11325-5 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 5: Riparazioni e modifiche delle attrezzature a pressione prog. E0203B445 UNI TS 11325-6 Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Parte 6: Messa in servizio e riqualificazione periodica delle attrezzature e degli insiemi a pressione prog. E0203B446 Manutenzione dei dispositivi per la limitazione diretta della pressione (valvole di sicurezza) prog.U78000690

in corso

in inchiesta interna CTI in corso

in corso

in corso

GL 304 Integrit strutturale degli impianti a pressione

in corso

GL 304 Integrit strutturale degli impianti a pressione

pre inchiesta UNI

GL 304 Integrit strutturale degli impianti a pressione

pre inchiesta UNI

GL 304 Integrit strutturale degli impianti a pressione

pre inchiesta UNI

GL 304 Integrit strutturale degli impianti a GL 304/SGM 04 Affidabilit all'uso in regime di scorrimento viscoso di apparecchi a pressione - Sottogruppo Misto CTI-UNI GL 305/SG 0B Esercizio e verifiche attrezzature/insiemi a pressione GL 305/SG 0B Esercizio e verifiche attrezzature/insiemi a pressione GLM 305/SG 01 Dispositivi di protezione e controllo degli impianti a pressione - Gruppo Misto CTI-UNI GL 405 Cogenerazione e

pre inchiesta UNI

in attesa di pubblicazione

in attesa di pubblicazione

pre inchiesta UNI

pre inchiesta UNI

UNI 8887 rev Sistemi per processi di cogenerazione - Definizioni e classificazione

pre inchiesta UNI

12

poligenerazione GL 501 Impianti di raffrescamento: ventilazione e condizionamento GL 501 Impianti di raffrescamento: ventilazione e GL 501 Impianti di raffrescamento GL 601 Impianti di riscaldamento. Progettazione, fabbisogni di energia e sicurezza (UNI/TS 113002 e 11300-4) GL 601 Impianti di riscaldamento

prog. E0204C580 UNI/TS 11300-3 rev Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 3: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva prog. E0205C593 UNI 10339 rev Impianti aeraulici per la climatizzazione - Classificazione, prescrizioni e requisiti prestazionali per la progettazione e la fornitura prog. E0205A037 Ventilazione degli edifici - Requisiti degli impianti di ventilazione e climatizzazione a servizio degli ambienti in cui sia consentito fumare prog. E02059000 UNI/TS 11300-2 rev Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria prog. E0206C592 in corso

in corso

pre inchiesta UNI pre inchiesta UNI

UNI 10412-4 Impianti di riscaldamento ad acqua calda Prescrizioni di sicurezza Parte 4: Requisiti specifici per impianti con generatori alimentati da combustibili solidi non polverizzati, con caricamento manuale o automatico prog. E02067564 UNI 10389-2 Generatori di calore Analisi dei prodotti della combustione e misurazione in opera del rendimento di combustione Parte 2: Generatori di calore a combustibile solido e solido biomassa con alimentazione meccanica o manuale prog. E02069602 Criteri di dimensionamento, installazione ed aspetti ambientali dei sistemi idrotermici a pompa di calore prog. E0206D170 Pozzi per acqua. Progettazione e costruzione prog. E0206D120 Impianti geotermici a pompa di calore: monitoraggio energetico, ambientale e manutenzione prog. E0206D290 Sistemi geotermici a pompa di calore Requisiti per il dimensionamento e la progettazione prog. E0206C020 Sistemi geotermici a pompa di calore Requisiti per linstallazione prog. E0206C030 Impianti geotermici a pompa di calore: aspetti ambientali prog. E0206C170 Sistemi geotermici a pompa di calore: Requisiti per la qualificazione delle ditte installatrici che forniscono servizi di perforazione e/o installazione degli impianti geotermici a pompa di calore prog. E0206C520 Sistemi geotermici a pompa di calore: Tecnologia DX (a scambio diretto) prog. E0206C530 Sistemi geotermici a pompa di calore: Requisiti di qualificazione degli operatori delle ditte installatrici e/o perforatrici prog. E0206D570 Apparecchi a etanolo/alcol etilico: Requisiti di sicurezza e metodi di prova prog. E0206C540 UNI 10683 rev Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi Verifica, installazione, controllo e manutenzione

in stand-by

GL 602 Impianti di riscaldamento. Esercizio, conduzione, manutenzione, misure in campo e ispezioni GL 608 Impianti geotermici a bassa temperatura con pompa di calore GL 608 Impianti geotermici GL 608 Impianti geotermici

in stand-by

in stand-by

in corso

in corso

GL 608 Impianti geotermici GL 608 Impianti geotermici GL 608 Impianti geotermici GL 608 Impianti geotermici

in attesa di pubblicazione in attesa di pubblicazione in attesa di pubblicazione pre inchiesta UNI

GL 608 Impianti geotermici GL 608 Impianti geotermici GL 609 Stufe, caminetti e barbecue ad aria e GL 609 Stufe, caminetti e barbecue ad aria e acqua

pre inchiesta UNI in corso

pre inchiesta UNI in attesa di pubblicazione

13

(con o senza caldaia incorporata) GLM 611 Camini Attivit nazionale Gruppo Misto CTI-CIG GLM 611 Camini Attivit nazionale Gruppo Misto CTI-CIG GLM 611 Camini Attivit nazionale Gruppo Misto CTI-CIG GLM 611 Camini Attivit nazionale Gruppo Misto CTI-CIG GL 703 Sicurezza degli impianti a rischio di incidente rilevante GL 703 Sicurezza degli impianti a rischio di incidente rilevante GL 803 Contabilizzazione del calore GL 803 Contabilizzazione del calore GL 901 Energia solare

prog. E0202B510 Camini Sistemi camino con condotti interni di materia plastica Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto Parte: camini plastici prog. E0202B470 UNI 10641 Canne fumarie collettive a tiraggio naturale per apparecchi a gas di tipo C con ventilatore nel circuito di combustione. Progettazione e verifica prog. E01519280 Camini Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto Parte 3: Sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione in materiale refrattario (terracotta/ceramica) prog. E01519270 UNI EN 11278 rev Camini/ canali da fumo/condotti /canne fumarie metallici Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto Parte: camini metallici prog. E01XXX UNI 10616 Impianti a rischio di incidente rilevante Sistemi di gestione della sicurezza Linee guida per lattuazione della UNI 10617 prog. E0207B160 UNI 10617 rev Impianti di processo a rischio di incidente rilevante. Sistemi di gestione della sicurezza. Requisiti essenziali prog. E0207D100 UNI 10200 Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale Ripartizione delle spese di climatizzazione invernale prog. E0208B690 UNI 9019 rev Ripartizione delle spese di climatizzazione invernale basata sulla contabilizzazione dei gradi-giorno di utenza in impianto a zone prog. E0208C650 UNI 9711 Impianti solari di grandi dimensioni per la produzione di acqua calda per usi igienico sanitari (ACS) e/o climatizzazione ambienti. Classificazione, requisiti essenziali, regole per la costruzione, lofferta, lordinazione ed il collaudo prog. E0209C280 Impianti di co-combustione, incenerimento e co-incenerimento Determinazione del contenuto di energia biodegradabile in ingresso allimpianto prog. E0209B460 Raccomandazione CTI 13 Impianti per la produzione e limpiego di gas da gassificazione di biomassa lignocellulosica Classificazione, requisiti essenziali, regole per lofferta, lordinazione, la costruzione e il collaudo prog. E0209E100 in corso

pre inchiesta UNI

in corso

pre inchiesta UNI

in attesa di pubblicazione

in attesa di pubblicazione

in attesa di pubblicazione

in attesa di pubblicazione

in corso

GL 903 Energia da rifiuti GL 904 Biogas da fermentazione anaerobica e syngas biogenico

in attesa di pubblicazione in corso

PROSSIME RIUNIONI
Se questo documento viene letto su un PC in linea sufficiente fare click su continua per accedere al documento (accesso consentito solo ai Soci CTI) CEN/TC 130/WG 07 Agenda for the 6th meeting of CEN/TC 130/WG 7 "Pre-fabricated heating panels, definitions, testing and methods for determining heat outputs": 2012-10-01/02, Berlin continua Convocazione riunione GL 904 Biogas: Milano, 02/10/2012

GL 904

14

continua GL 601 Convocazione riunione GL 601 Impianti di riscaldamento Progettazione, fabbisogni di energia e sicurezza: Milano, 02/10/2012 continua Next meeting of CEN/CLC/JWG2 "Guarantees of origin and Energy certificates": 4 October 2012, Brussels continua Convocazione riunione GL 102/SG 21 Propriet termo-fisiche dei materiali: Milano, 05/10/2012 continua Invitation meeting TC 47 "Atomizing oil burners and their components - Function - Safety - Testing" and TC 131: Berlin, 2012/10/08-09 continua Convocazione riunione GL 609 Caminetti, stufe e barbecue: Milano, 09/10/2012 continua Notice and agenda for meeting of WG 13 "Jet Fans": 10-10-2012, Germany continua Convocazione riunione GL 608/SG 01 Progettazione: Milano, 12/10/2012 continua Convocazione riunione GL 203 GGE Uso razionale e gestione dellenergia per Revisione UNI CEI 11352: Milano, 12/10/2012 continua Convocazione riunione GL 609 Caminetti, stufe e barbecue: Milano, 16/10/2012 continua Invitation and agenda for the next meeting of CEN/TC 110/WG 1 "Heat exchangers used in the field of refrigeration and air conditioning": Munich, 16th October 2012 continua ISO/TC 59/SC 2: Draft agenda 16th plenary meeting, 17 October 2012, Tokyo continua Draft agenda of the 7th meeting of CEN/TC 383/WG 01 Terminology, consistency of evaluation methods and other cross-cutting issues: October 17, 2012, Brussels continua Convocazione riunione GL 608/SG 04 Pozzi per acqua: Milano, 19/10/2012 continua Draft agenda of the 6th CEN/TC 393/WG 3 "Overfill prevention devices for static tanks for liquid petroleum fuels" meeting: 2012-10-23, Hamburg continua Convocazione riunione GL 102/SG 10 Umidit: Milano, 26/10/2012 continua Convocazione riunione GL 604 Caldaie: Milano, 30/10/2012 continua About next plenary meeting of ISO/TC 244 "Industrial furnaces and associated processing equipment": Kyoto, November 2012 continua Invitation and meeting information for ISO/TC 118/SC 6 "AIR COMPRESSORS AND COMPRESSED AIR SYSTEMS": 3 November 2012, San Diego, CA continua Draft agenda for the CEN/TC 156 "Ventilation for buildings" meeting: London, 06-11-12 continua

CEN/CLC JWG 2

GL 102/SG 21

CEN/TC 47

GL 609

ISO/TC 117/WG 13

GL 608/SG 01

GL 203 GGE

GL 609

CEN/TC 110/WG 01

Commissione UNI Edilizia CEN/TC 383/WG 01

GL 608/SG 04

CEN/TC 393/WG 03

GL 102/SG 10

GL 604

ISO/TC 244

ISO/TC 118/SC 6

CEN/TC 156

15

INCHIESTE, VOTI E NORME PUBBLICATE


Se questo documento viene letto su un PC in linea sufficiente fare click su continua per accedere al documento (accesso consentito solo ai Soci CTI).

Progetti in inchiesta di prossima scadenza:


ISO/TC 244 Industrial furnaces and associated processing equipment CEN/TC 195 Air filters for general air cleaning ISO/DIS 13574 "Industrial furnaces and associated thermal processing equipment - Vocabulary" Scadenza: 02/10/2012 continua prEN ISO 10121-1 "Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation - Part 1: Gas-phase air cleaning media" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/DIS 10121-1 "Test method for assessing the performance of gas-phase air cleaning media and devices for general ventilation - Part 1: Gas-phase air cleaning media" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/FDIS 5149-1:2012 "Refrigerating systems and heat pumps - Safety and environmental requirements Part 1: Definitions, classification and selection criteria" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/FDIS 5149-2:2012 "Refrigerating systems and heat pumps - Safety and environmental requirements Part 2: Design, construction, testing, marking and documentation" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/FDIS 5149-3:2012 "Refrigerating systems and heat pumps - Safety and environmental requirements Part 3: Installation site" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/FDIS 5149-4:2012 "Refrigerating systems and heat pumps - Safety and environmental requirements Part 4: Operation, maintenance, repair and recovery" Scadenza: 03/10/2012 continua ISO/DIS 13612-1 "Building Environment Design Heat pump systems for heating and cooling Part 1: Design and dimensionning" Scadenza: 07/10/2012 continua ISO/DIS 13612-2 "Building Environment Design Heat pump systems for heating and cooling Part 2: Energy calculation" Scadenza: 07/10/2012 continua EN 14314:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made phenolic foam (PF) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14307:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made extruded polystyrene foam (XPS) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14305:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made cellular glass (CG) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14308:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made rigid polyurethane foam (PUR) and polyisocyanurate foam (PIR) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012

ISO/TC 142 Cleaning equipment for air and other gases

ISO/TC 86/SC 1 Safety and environmental requirements for refrigerating systems ISO/TC 86/SC 1 Safety and environmental requirements for refrigerating systems ISO/TC 86/SC 1 Safety and environmental requirements for refrigerating systems ISO/TC 86/SC 1 Safety and environmental requirements for refrigerating systems ISO/TC 205/WG 09 Heating and cooling sustems

ISO/TC 205/WG 09 Heating and cooling sustems

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

16

continua CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products EN 14303:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made mineral wool (MW) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14304:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made flexible elastomeric foam (FEF) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14306:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made calcium silicate (CS) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14309:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made products of expanded polystyrene (EPS) - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua EN 14313:2009/FprA1 "Thermal insulation products for building equipment and industrial installations Factory made polyethylene foam (PEF) products - Specification" Scadenza: 10/10/2012 continua FprEN 14125 "Thermoplastic and flexible metal pipework for underground installation at petrol filling stations" Scadenza: 11/10/2012 continua NWIP: ISO 5389 "Turbo compressors Performance test code complementary to ISO 5389" Scadenza: 12/10/2012 continua ISO/DIS 15619:2012 "Measurement procedure for exhaust silencers of internal combustion engines" Scadenza: 16/10/2012 continua FprEN 14315-1 "Thermal insulating products for buildings - In-situ formed sprayed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foram products - Part 1: Specification for the rigid foam spray system before installation" Scadenza: 16/10/2012 continua FprEN 14318-1 "Thermal insulating products for buildings - In-situ formed dispensed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foram products - Part 1: Specification for the rigid foam dispensed system before installation" Scadenza: 16/10/2012 continua FprEN 14315-2 "Thermal insulating products for buildings - In-situ formed sprayed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foam products - Part 2: Specification for the installed insulation products" Scadenza: 16/10/2012 continua FprEN 14318-2 "Thermal insulating products for buildings - In-situ formed dispensed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foam products - Part 2: Specification for the installed insulation products" Scadenza: 16/10/2012 continua ISO/FDIS 12569:2012 "Thermal performance of buildings and materials Determination of specific airflow rate in buildings Tracer gas dilution method" Scadenza: 16/10/2012 continua FprEN ISO 12569 "Thermal performance of buildings - Determination of air change in buildings - Tracer gas dilution method" Scadenza: 16/10/2012 continua FprCEN ISO/TR 16491 "Guide to the estimation of uncertainty of measurement in air conditioner and heat pump cooling and heating capacity tests" Scadenza: 19/10/2012

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 393 Equipment for storage tanks and for service stations ISO/TC 118/SC 1 Process compressors

ISO/TC 70 Internal combustion engines CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

ISO/TC 163/SC 1 Test and measurement methods

CEN/TC 89 Thermal performance of buildings and building components CEN/TC 113 Heat pumps and air conditioning units

17

continua ISO/TC 86/SC 6 Factory-made air-cooled air-conditioning and airto-air heat pump units CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products ISO/DTS 16491 "Guidelines for the evaluation of uncertainty of measurement in air conditioner and heat pump cooling and heating capacity tests" Scadenza: 19/10/2012 continua FprEN 14319-1 "Thermal insulating products for building equipment and industrial installations - In-situ formed sprayed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foam products - Part 1: Specification for the rigid foam spray system before installation" Scadenza: 23/10/2012 continua FprEN 14320-1 "Thermal insulating products for building equipment and industrial installations - In-situ formed dispensed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foam products - Part 1: Specification for the rigid foam dispensed system before installation" Scadenza: 23/10/2012 continua FprEN 14320-2 "Thermal insulating products for building equipment and industrial installations - In-situ formed sprayed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate (PIR) foam products - Part 2: Specification for the installed insulation products" Scadenza: 23/10/2012 continua FprEN 14319-2 "Thermal insulating products for building equipment and industrial installations - In-situ formed dispensed rigid polyurethane (PUR) and polyisocyanurate foam (PIR) products - Part 2: Specification for the installed insulation products" Scadenza: 23/10/2012 continua prEN 16440-1 "Testing of cooling appliances for insulated means of transportation Part 1: Transportrefrigeration systems with or without forced air circulation evaporator" Scadenza: 24/10/2012 continua ISO/DIS 14687-3:2012 "Hydrogen fuel - Product specification - Part 3: Proton exchange membrane (PEM) fuel cell applications for stationary appliances" Scadenza: 31/10/2012 continua ISO/CD 13577-4 "Industrial furnace and associated processing equipement - Safety - Part 4: Protective systems" Scadenza: 31/10/2012 continua prEN 12953-3 "Shell boilers - Part 3: Design and calculation for pressure parts" Scadenza: 31/10/2012 continua
ISO/FDIS

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 88 Thermal insulating materials and products

CEN/TC 113 Heat pumps and air conditioning units

ISO/TC 197 Hydrogen technologies

ISO/TC 244 Industrial furnaces and associated processing equipment CEN/TC 269/WG 02 Shell boilers

ISO/TC 86/SC 8 Refrigerants and refrigeration lubricants

817 "Refrigerants - Designation and safety classification" Scadenza: 03/11/2012 continua

Documenti al voto di prossima scadenza:


CEN/TC 156 Ventilation for buildings Call for experts form CEN/TC 110 Scadenza: 05/10/2012 continua Errors in boiler efficiency standards Scadenza: 05/10/2012 continua Risoluzione per Corrispondenza su testo Revisione UNI 11278 per inchiesta pubblica Scadenza: 05/10/2012 continua Ballot for Convenor of WG 17 - VOTE 2012-10-09 Scadenza: 09/10/2012 continua For CD Ballot: ISO/IEC 13273-1 "Energy efficiency and renewable energy sources Common international terminology Part 1: Energy efficiency" Scadenza: 10/10/2012

CEN/TC 269 Shell and water-tube boilers GLM 611 Gruppo Misto Camini

CEN/TC 156 Ventilation for buildings

ISO/IEC/JPC 2 Joint Project Committee Energy efficiency and

18

renewable energy sources - Common terminology ISO/IEC/JPC 2 Joint Project Committee Energy efficiency and renewable energy sources - Common terminology ISO/TC 163/SC 3 Thermal insulation products ISO/TC 163/SC 2 Calculation methods

continua

For CD ballot: ISO/IEC 13273-2 "Energy efficiency and renewable energy sources Part 2: Renewable energy sources" Scadenza: 10/10/2012 continua

NWIP: "Thermal Insulation- Sheep wool mat and board" Scadenza: 11/10/2012 continua Reactivation and appointment Convenor of CEN/TC 166/SC 2/TG "Revision EN 1856-1-2009" Scadenza: 11/10/2012 continua "Turbocompressors - Performance test code - complementary to ISO 5389" Scadenza: 12/10/2012 continua Business Plan form comments Scadenza: 12/10/2012 continua CEN 5 years systematic review 2012 Scadenza: 15/10/2012 continua NOMINATION OF CONVENOR AND EXPERTS FOR CEN/TC 113/WG 10 "Revision of EN 255-3" Scadenza: 15/10/2012 continua Revision of EN 13445-5: approval to move to formal vote Scadenza: 16/10/2012 continua ISO/NWIP "Air compressors and compressed air systems - Air compressors - Part 1- Safety requirements" Scadenza: 26/10/2012 continua NWIP "Air compressors and compressed air systems - Compressed air systems - Part 2: Good practice" Scadenza: 26/10/2012 continua Ballot for new WG Scadenza: 26/10/2012 continua

ISO/TC 118/SC 6 Air compressors and compressed air systems ISO/TC 242 Energy management

CEN/TC 156 Ventilation for buildings

CEN/TC 113 Heat pumps and air conditioning units CEN/TC 54 Unfired pressure vessels

ISO/TC 118/SC 6 Air compressors and compressed air systems ISO/TC 118/SC 6 Air compressors and compressed air systems CEN/TC 257 General technical rules for determination of energy savings in renovation projects, industrial enterprises and regions CEN/TC 89 Thermal performance of buildings and building components CEN/TC 57 Central heating boilers

Draft CEN/TC 89 Decision 500/2012: Adoption of NWI on "thermographic investigation by infrared method - Part 1: General procedures" Scadenza: 26/10/2012 continua Draft decision C4/2012 Scadenza: 31/10/2012 continua Draft decision C5/2012 Scadenza: 31/10/2012 continua Draft decision C6/2012 Scadenza: 31/10/2012 continua Draft CEN/TC 89 decision 501/2012 - Establishing Ad hoc group "ASTM C 1114-06" Scadenza: 01/11/2012 continua

CEN/TC 57 Central heating boilers

CEN/TC 57 Central heating boilers

CEN/TC 89 Thermal performance of buildings and building components

19

Norme e documenti tecnici CTI pubblicati nel 2012


Titolo
Raccomandazione CTI 8 Linee Guida CTI 10 Linee Guida CTI 11 EC 1-2012 UNI 10412-2:2009 EC 1-2012 UNI/TS 11429:2011 EC 2-2012 UNI 10349:1994 EC 1-2012 UNI CEI EN ISO 50001:2011 EC 1-2012 UNI EN 15241:2008 EC 1-2012 UNI EN 15440:2011 EC 1-2012 UNI EN 16147:2011 EC 2-2012 UNI EN 13445-1:2009 EC 2-2012 UNI EN 13445-2:2009 EC 2-2012 UNI EN 13445-3:2009 EC 2-2012 UNI EN 13445-6:2009 EC 2-2012 UNI EN 13445-8:2009 EC 1-2012 UNI EN ISO 10077-2:2012 EC 1-2012 UNI EN ISO 13351:2010 EC 2-2012 UNI EN ISO 10077-1:2007 UNI/TS 11300-4:2012 UNI/TS 11325-5:2012 UNI/TS 11435:2012 UNI/TS 11441:2012 UNI/TS 11446:2012 UNI/TS 11459:2012 Combustibili solidi secondari (CSS) Classificazione dei CSS e specifiche dei CSS ottenuti dal trattamento meccanico dei rifiuti non pericolosi Caratterizzazione dei rifiuti e dei CSS in termini di contenuto di biomassa ed energetico CTI 11:2012 Linee Guida - Linee Guida per lapplicazione delle UNI EN 15359 e UNI EN 15358, in relazione alla Raccomandazione CTI 8 sui combustibili solidi secondari. Impianti di riscaldamento ad acqua calda Prescrizioni di sicurezza Parte 2: Requisiti specifici per impianti con apparecchi per il riscaldamento di tipo domestico alimentati a combustibile solido con caldaia incorporata, con potenza del focolare complessiva non maggiore di 35 Kw Qualificazione degli operatori economici della filiera di produzione di biocarburanti e bioliquidi Riscaldamento e raffrescamento degli edifici Dati climatici Sistemi di gestione dell'energia - Requisiti e linee guida per l'uso

Ventilazione degli edifici Metodi di calcolo delle perdite di energia dovute alla ventilazione e alle infiltrazioni negli edifici Combustibili solidi secondari Metodo per la determinazione del contenuto di biomassa Pompe di calore con compressore elettrico Prove e requisiti per la marcatura delle apparecchiature per acqua calda sanitaria Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 1: Generalit Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 2: Materiali Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 3: Progettazione Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 6: Requisiti per la progettazione e la costruzione di recipienti a pressione e parti in pressione realizzati in ghisa sferoidale Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 8: Requisiti aggiuntivi per i recipienti a pressione di alluminio e leghe di alluminio Prestazione termica di finestre, porte e chiusure Calcolo della trasmittanza termica Parte 2: Metodo numerico per i telai Ventilatori Dimensioni Prestazione termica di finestre, porte e chiusure oscuranti - Calcolo della trasmittanza termica - Parte 1: Generalit Prestazioni energetiche degli edifici Parte 4: Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione Parte 5: Interventi temporanei sulle attrezzature a pressione Criteri di sostenibilit delle filiere di produzione di energia elettrica, riscaldamento e raffreddamento da biocombustibili solidi e gassosi da biomassa Calcolo del risparmio di emissione di gas serra Gestione del bilancio di massa nella filiera di produzione di biocarburanti e bioliquidi Bioliquidi pirolitici Classificazione e specifiche ai fini dellutilizzo energetico Biocombustibili solidi - Sottoprodotti del processo di lavorazione dell'uva per usi energetici Classificazione e specifiche

20

UNI CEI EN 16247-1:2012 UNI CEN/TR 134459:2012 UNI CEN/TS 15548-1:2012 UNI EN 303-5:2012 UNI EN 378-1:2012 UNI EN 378-2:2012 UNI EN 378-3:2012 UNI EN 378-4:2012 UNI EN 764-2:2012 UNI EN 779:2012 UNI EN 1457-1:2012 UNI EN 1457-2:2012 UNI EN 1858:2012 UNI EN 12952-3:2012 UNI EN 12953-1:2012 UNI EN 12953-2:2012 UNI EN 12953-13:2012 UNI EN 12977-1:2012 UNI EN 12977-2:2012 UNI EN 12977-3:2012 UNI EN 12977-4:2012 UNI EN 12977-5:2012 UNI EN 13012:2012 UNI EN 13172:2012 UNI EN 13352:2012 UNI EN 13445-4:2012 UNI EN 13617-1:2012 UNI EN 13617-2:2012 UNI EN 13617-3:2012

Diagnosi energetiche Parte 1: Requisiti generali Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 9: Conformit della serie EN 13445 alla ISO 16528 Isolanti termici per gli impianti degli edifici e le installazioni industriali Determinazione della resistenza termica per mezzo della piastra calda con anello di guardia Parte 1: Misurazioni a temperature elevate da 100 C a 850 C Caldaie per riscaldamento - Parte 5: Caldaie per combustibili solidi, con alimentazione manuale o automatica, con una potenza termica nominale fino a 500 kW - Terminologia, requisiti, prove e marcatura Impianti di refrigerazione e pompe di calore Requisiti di sicurezza ed ambientali Parte 1: Requisiti di base, definizioni, classificazione e criteri di selezione Impianti di refrigerazione e pompe di calore Requisiti di sicurezza ed ambientali Parte 2: Progettazione, costruzione, prove, marcatura e documentazione Impianti di refrigerazione e pompe di calore Requisiti di sicurezza ed ambientali Parte 3: Installazione in sito e protezione delle persone Impianti di refrigerazione e pompe di calore Requisiti di sicurezza ed ambientali Parte 4: Esercizio, manutenzione, riparazione e riutilizzo Attrezzature a pressione Parte 2: Grandezze, simboli e unit di misura Filtri d'aria antipolvere per ventilazione generale - Determinazione della prestazione di filtrazione Camini Condotti interni di terracotta/ceramica Parte 1: Condotti di terracotta/ceramica operanti a secco Requisiti e metodi di prova Camini Condotti interni di terracotta/ceramica Parte 2: Condotti di terracotta/ceramica operanti in condizioni umide Requisiti e metodi di prova Camini Componenti Blocchi di calcestruzzo Caldaie a tubi dacqua e installazioni ausiliarie Parte 3: Progettazione e calcolo delle parti in pressione della caldaia Caldaie a tubi da fumo Parte 1: Generalit Caldaie a tubi da fumo Parte 2: Materiali per le parti in pressione delle caldaie e degli accessori Caldaie a tubi da fumo Parte 13: Istruzioni operative Impianti solari termici e loro componenti - Impianti assemblati su specifica - Parte 1: Requisiti generali per collettori solari ad acqua e sistemi combinati Impianti solari termici e loro componenti - Impianti assemblati su specifica - Parte 2: Metodi di prova per collettori solari ad acqua e sistemi combinati Impianti solari termici e loro componenti - Impianti assemblati su specifica - Parte 3: Caratterizzazione delle prestazioni dei serbatoi di stoccaggio acqua per impianti di riscaldamento solare Impianti solari termici e loro componenti - Impianti assemblati su specifica - Parte 4: Metodi di prova per le prestazioni di accumuli solari combinati Impianti solari termici e loro componenti - Impianti assemblati su specifica - Parte 5: Metodi di prova per le prestazioni dei sistemi di regolazione Stazioni di servizio Costruzione e prestazione delle pistole automatiche di erogazione per utilizzo dei distributori di carburante Isolanti termici Valutazione della conformit Specifica delle prestazioni degli indicatori automatici del livello dei serbatoi Recipienti a pressione non esposti a fiamma Parte 4: Costruzione Stazioni di servizio Parte 1: Requisiti di sicurezza per la costruzioni e prestazioni dei distributori di carburante e delle unit di pompaggio remote Stazioni di servizio Parte 2: Requisiti di sicurezza per la costruzioni e prestazioni dei dispositivi di sicurezza per le pompe di dosaggio e distributori di carburante Stazioni di servizio Parte 3: Requisiti di sicurezza per la costruzione e prestazioni delle valvole di sicurezza

21

UNI EN 13617-4:2012 UNI EN 14597:2012 UNI EN 14624:2012 UNI EN 14825:2012

Stazioni di servizio Parte 4: Requisiti di sicurezza per la costruzione e prestazioni dei giunti girevoli per le pompe di dosaggio e distributori di carburanti Termostati per il controllo e la limitazione della temperatura di sistemi di generazione di calore Prestazioni dei rilevatori mobili di perdite e dei dispositivi di controllo per ambienti di fluidi frigorigeni alogenati Condizionatori daria, refrigeratori di liquido e pompe di calore, con compressore elettrico, per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti Metodi di prova e valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale Biocombustibili solidi Specifiche e classificazione del combustibile Parte 6: Pellet non legnoso per usi non industriali Prestazione energetica degli edifici Incidenza dellautomazione, della regolazione e della gestione tecnica degli edifici Biocombustibili solidi Assicurazione di qualit del combustibile Parte 2: Pellet di legno per uso non industriale Biocombustibili solidi Assicurazione di qualit del combustibile Parte 3: Briquette di legno per uso non industriale Biocombustibili solidi Assicurazione di qualit del combustibile Parte 4: Cippato di legno per uso non industriale Biocombustibili solidi Assicurazione di qualit del combustibile Parte 5: Legna da ardere per uso non industriale Biocombustibili solidi Assicurazione di qualit del combustibile Parte 6: Pellet non legnoso per uso non industriale Combustibili solidi secondari - Determinazione della distribuzione granulometrica - Parte 2: Metodo manuale per la determinazione della lunghezza massima proiettata per le particelle di grandi dimensioni Combustibili solidi secondari - Determinazione della distribuzione granulometrica - Parte 3: Metodo di analisi dellimmagine per le particelle di grandi dimensioni Isolamento termico degli edifici Isolanti riflettenti Determinazione della prestazione termica dichiarata Biocombustibili solidi Determinazione della distribuzione dimensionale delle particelle di pellet disgregato Biocombustibili solidi Determinazione della lunghezza e del diametro del pellet Prestazione termica degli edifici Calcolo della temperatura interna estiva di un locale in assenza degli impianti di climatizzazione Criteri generali e procedure di validazione Prestazione termica degli edifici Calcolo della temperatura interna estiva di un locale in assenza di impianti di climatizzazione Metodi semplificati Prestazione termoigrometrica degli edifici - Calcolo e presentazione dei dati climatici - Parte 5: Dati per il carico termico di progetto per il riscaldamento degli ambienti Mobili refrigeranti per esposizione e vendita Parte 1: Vocabolario Mobili refrigeranti per esposizione e vendita Parte 2: Classificazione, requisiti e condizioni di prova

UNI EN 14961-6:2012 UNI EN 15232:2012 UNI EN 15234-2:2012 UNI EN 15234-3:2012 UNI EN 15234-4:2012 UNI EN 15234-5:2012 UNI EN 15234-6:2012 UNI EN 15415-2:2012 UNI EN 15415-3:2012 UNI EN 16012:2012 UNI EN 16126:2012 UNI EN 16127:2012 UNI EN ISO 13791:2012 UNI EN ISO 13792:2012 UNI EN ISO 15927-5:2012 UNI EN ISO 23953-1:2012 UNI EN ISO 23953-2:2012

LEGGI E DECRETI
Se questo documento viene letto su un PC in linea sufficiente fare click su continua per accedere al documento (accesso libero a tutti gli utenti). Regolamento delegato (UE) N. 874/2012 della Commissione del 12 luglio 2012 Emanato il 12/07/2012 Pubblicato il 26/09/2012 Integra la direttiva 2010/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda letichettatura indicante il consumo denergia delle lampade elettriche e delle apparecchiature dilluminazione (Testo rilevante ai fini del SEE). Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta

22

ufficiale dellUnione europea. Esso si applica a decorrere dal 1 settembre 2013 ad eccezione dei casi di cui allarticolo 9. continua Rettifica della decisione di esecuzione 2011/435/UE della Commissione, del 19 luglio 2011 Rettifica della decisione del Comitato misto SEE n. 162/2011 del 19 dicembre 2011 che modifica lallegato IV (Energia) dellaccordo SEE Decisione del Comitato misto SEE N. 91/2012 del 30 aprile 2012 che modifica lallegato IV (Energia) dellaccordo SEE Parere del Comitato delle regioni Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sugli orientamenti per le infrastrutture energetiche transeuropee che abroga la decisione n. 1364/2006/CE Emanato il 20/09/2012 Pubblicato il 20/09/2012 La rettifica relativa al riconoscimento del sistema Roundtable of Sustainable Biofuels EU RED per la verifica del rispetto dei criteri di sostenibilit di cui alle direttive del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/28/CE e 2009/30/CE (Gazzetta ufficiale dellUnione europea L 190 del 21 luglio 2011) continua Emanato il 13/09/2012 Pubblicato il 13/09/2012 La decisione del Comitato misto SEE n. 162/2011 cos modificata: 1) allarticolo 1, punto 2, lettera c), le parole 162/2011 del 19 dicembre 2011 sono aggiunte dopo le parole decisione del Comitato misto SEE n.; 2) allarticolo 1, punto 2, lettera c), dopo le parole che integra la direttiva 2009/28/CE aggiunta la nota in calce n. 4 con le parole GU L 76 del 15.3.2012, pag. 49. continua Emanato il 30/04/2012 Pubblicato il 13/09/2012 La presente decisione integra e modifica lallegato IV (Energia) dellaccordo SEE. continua

Emanato il 19/07/2012 Pubblicato il 13/09/2012 Il Comitato delle Regioni: osserva che, mentre nella gamma di tensione bassa e media occorre creare i presupposti infrastrutturali per un gran numero di nuovi produttori decentrati, in quella di tensione alta ed altissima la sfida consiste nel portare, in modo economico ed efficiente, l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili in impianti offshore e onshore alle regioni con il maggiore fabbisogno energetico; sottolinea la necessit che la Commissione invii un segnale politico inequivocabile agli Stati membri, alle imprese, al settore bancario e ai partner di tutto il mondo: il processo intrapreso per accrescere la quota di energia da fonti rinnovabili nel mix energetico del futuro irreversibile, ed apre delle opportunit anche e soprattutto agli investitori privati; sottolinea che, per raggiungere gli obiettivi della strategia Europa 2020, bisognerebbe promuovere con maggior decisione lo sviluppo di reti intelligenti a livello locale e regionale, come gi chiesto dal CdR in alcuni altri pareri (CdR 160/2008 fin, CdR 8/2009 fin, CdR 244/2010 fin, CdR 312/2010 fin, CdR 7/2011 fin e CdR 104/2011 fin). Le tariffe per l'utente finale devono essere fissate in base alla produzione e alla domanda nel quadro di una gestione computerizzata del carico, in modo da incentivare il risparmio energetico e armonizzare meglio tra loro produzione e consumo decentrati di energia; chiede di verificare se non sia pi opportuno che la Commissione elabori un progetto di orientamenti meno dettagliati all'indirizzo dei decisori nazionali: uno strumento pi morbido, che lascerebbe agli Stati membri il margine decisionale pi ampio possibile nell'integrazione concreta delle strutture gi esistenti, facilitando e privilegiando cos le interconnessioni qualora lo Stato abbia le risorse per aumentare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Ci riguarda le autorit degli Stati membri, federali ma non solo, competenti in materia di assetto del territorio, pianificazione e rilascio delle autorizzazioni, nonch i gruppi regionali gi esistenti di cui al terzo pacchetto mercato interno. In linea di principio, si dovrebbe ricorrere in via prioritaria alle istituzioni che operano gi con successo anzich creare nuove strutture. continua Emanato il 19/07/2012 Pubblicato il 13/09/2012 Il Comitato delle Regioni: accoglie con favore il tentativo della Commissione di razionalizzare e semplificare gli attuali obblighi di monitoraggio e comunicazione in materia di gas a effetto serra, ma chiede di apportare delle modifiche alla proposta della Commissione al fine di integrarvi una dimensione territoriale/regionale per quanto concerne le emissioni di gas a effetto serra nonch le proiezioni e strategie di sviluppo a basse emissioni di carbonio; chiede che tutti i dati/le metodologie utilizzati vengano messi a disposizione del pubblico e non siano di propriet privata, siano trasparenti e, di conseguenza, riproducibili, e vengano messi a punto da un ente come l'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) per evitare problemi legati alla compresenza di parametri diversi e agevolare gli interventi in un quadro politico caratterizzato da una governance multilivello; chiede che la considerazione dell'impatto territoriale sulle emissioni trovi concretamente spazio nel vasto complesso di politiche, programmi, finanziamenti e progetti della Commissione; segnala alla Commissione le iniziative del Patto dei sindaci, il progetto ClimAct Regions, il registro Carbonn delle citt per il clima e il progetto EUCO2 80/50 quali esempi di attivit eccellenti e di risonanza internazionale per la riduzione delle emissioni di CO 2 realizzate a livello regionale; raccomanda l'armonizzazione delle proiezioni degli Stati membri in modo da poter disporre di una serie uniforme di proiezioni, con particolare riguardo alla comunicazione sull'utilizzo delle energie rinnovabili e il ricorso all'efficienza energetica; ribadisce la richiesta, formulata alla 17a Conferenza delle parti (COP 17) di Durban e in occasione delle precedenti conferenze della convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), che vengano riconosciute le azioni di adattamento e attenuazione dei cambiamenti climatici intraprese a livello locale e regionale. continua

Parere del Comitato delle Regioni Un meccanismo di monitoraggio e comunicazione in materia di emissioni di gas a effetto serra

23

Decreto 8 agosto 2012

Emanato il 08/08/2012 Pubblicato il 05/09/2012 Integrazione della definizione di rifacimento, contenuta all'art. 2 lettera b del Decreto del Ministro dello sviluppo economico 5 settembre 2011. continua

ATTIVIT NORMATIVA DEL CTI


Il CTI svolge attivit di normazione sui principali temi della termotecnica e, comunque, sui temi di interesse dei propri Associati. Nel prospetto che segue sono elencati i Gruppi di Lavoro (GL) del CTI suddivisi per Sottocomitati di appartenenza (SC) e le eventuali corrispondenze con i Comitati Tecnici CEN e ISO. Il prospetto sotto riportato riproduce, in versione sintetica, la pagina del sito internet del CTI dedicata allattivit normativa, con lindicazione degli attuali GL operanti sui vari temi in elaborazione. Ti interessa sviluppare una norma tecnica importante per il settore dove svolgi la tua attivit? Vieni al CTI, studieremo la tua proposta e potremmo insieme migliorare il mercato!
Se questo documento viene letto su un PC in linea sufficiente fare click sul titolo del GL per essere trasportati in una apposita sezione del sito del CTI ove disponibile tutta la documentazione sui lavori specifici del CTI, del CEN e dellISO
Organi CEN e ISO collegati Denominazione dei Sottocomitati (SC) e dei Gruppi di Lavoro (GL) o altro ATTIVITA' A SUPPORTO DELLA LEGISLAZIONE E DEL MERCATO CEN TC 371- 089-156-228-247 EDMC - CA3 LC ISO TC 163-205 Direttiva EPBD (Energy Performance of Building Directive) 2010/31/CE Caldaie e corpi in pressione (DM 329/2004) Forum Italiano degli Organismi Notificati per sistemi in pressione mantenimento della conformit e aggiornamento della certificazione dei software

Sigla CTI

Campo di normazione

Direttiva EPBD

Attuazione del DM 329/2004 - Impianti in pressione Forum Organismi notificati PED Gruppo consultivo Software-House SC01 CEN TC 088-350 ISO TC 163 TC 089 ISO TC 163 TRASMISSIONE DEL CALORE E FLUIDODINAMICA Isolanti e isolamento termico - Materiali Isolanti e isolamento - Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS 11300-1) Progettazione integrata termoacustica degli edifici Gruppo Misto CTI-UNI FONTI CONVENZIONALI E GESTIONE DELLENERGIA CEN TC 265-393-221 CEN CLC SF EM CEN CLC JGW 1/2/3/4 ISO TC 242 IEC JPC 2 ISO TC 203-257 ISO TC 197 Combustibili liquidi fossili, serbatoi non in pressione e stazioni di servizio

GL 101 GL 102 GLM 103 SC02

Prodotti per lisolamento termico in edilizia compresi ponti e strade Prestazioni energetiche degli edifici inclusa la trasmissione di calore e lisolamento termico Progettazione delle caratteristiche acustiche e termiche di un edificio

GL 201

Combustibili liquidi convenzionali per usi termici e serbatoi non in pressione per stazioni di servizio Energy management; requisiti di: ESCO, Energy managers, sistemi aziendali di gestione dell'energia; metodi di calcolo per il risparmio e l'efficienza energetica Produzione, stoccaggio e utilizzo dellidrogeno

GL 203 GGE

Uso razionale e gestione dell'energia

GL 206 SC03

Idrogeno GENERATORI DI CALORE E IMPIANTI IN PRESSIONE

GL 303

CEN TC 269-054-186 ISO TC 011-244

Progettazione e costruzione di attrezzature a pressione e di forni industriali

Progettazione e costruzione di attrezzature a pressione e di forni industriali

24

GL 304 GL 305 GL 305/SG 01 SC04 CEN CLC TC 2 CEN PC 399 ISO TC 192-208 CEN TC 232 ISO TC 118 ISO TC 185

Integrit strutturale degli apparecchi a pressione Esercizio e dispositivi di protezione delle installazioni a pressione Dispositivi di protezione e controllo degli impianti a pressione - Gruppo Misto CTI-UNI SISTEMI E MACCHINE PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA Centrali elettriche e turbine a gas per uso industriale Sistemi di compressione ed espansione Cogenerazione e poligenerazione CEN TC 270 ISO TC 70 Motori - Gruppo Misto CTI-CUNA CONDIZIONAMENTO DELL'ARIA E REFRIGERAZIONE CEN TC 156 ISO TC 144-205 CEN TC 195 ISO TC 144-142-117 CEN TC 110-113 ISO TC 086 CEN TC 182 ISO TC 086 CEN TC 044 ISO TC 086 CEN PC 413 Impianti di climatizzazione: progettazione, installazione, collaudo e prestazioni Materiali, componenti e sistemi per la depurazione e la filtrazione di aria, gas e fumi Impianti di raffrescamento: pompe di calore, condizionatori, scambiatori, compressori Impianti frigoriferi: sicurezza e protezione dell'ambiente Impianti frigoriferi: refrigerazione industriale e commerciale Metodologie di prova e requisiti per mezzi di trasporto coibentati interfaccia CEN/PC 413 Gruppo Misto CTI-CUNA RISCALDAMENTO E VENTILAZIONE CEN TC 228 ISO TC 205 CEN TC 228 CEN TC 057-047 ISO TC 109 CEN TC 130 ISO TC 116 CEN TC 105-247 ISO TC 205 CEN TC 046-057-281295 CEN TC 297-166 Impianti di riscaldamento - Progettazione, fabbisogni di energia e sicurezza (UNI/TS 11300-2 e 11300-4) Impianti di riscaldamento - Esercizio, conduzione, manutenzione, misure in campo e ispezioni Componenti degli impianti di riscaldamento Produzione del calore, generatori a combustibili liquidi, gassosi e solidi Componenti degli impianti di riscaldamento Emissione del calore (radiatori, convettori, pannelli a pavimento, soffitto, parete, strisce radianti) Componenti degli impianti di riscaldamento - Reti di distribuzione Impianti geotermici a bassa temperatura con pompa di calore Stufe, caminetti e barbecue ad aria e acqua (con o senza caldaia incorporata) Camini - Interfaccia CEN/TC 166 e CEN/TC 297 Camini - Attivit nazionale - Gruppo Misto CTI-CIG TECNOLOGIE DI SICUREZZA Sicurezza degli impianti a rischio di incidente rilevante MISURA DEL CALORE E CONTABILIZZAZIONE CEN TC 176-171 Contabilizzazione del calore FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA CEN TC 312 ISO TC 180 CEN TC 335 ISO TC 238 CEN TC 343 Energia solare Biocombustibili solidi Energia dai rifiuti

Valutazione della integrit strutturale degli apparecchi a pressione Verifiche e controlli di messa in servizio di attrezzature a pressione in fase di primo o nuovo impianto Dispositivi di protezione contro le sovrappressioni

GL 401 GL 403 GL 405 GLM 406 SC05 GL 501 GL 502 GL 503 GL 504 GL 505 GLM 507 SC06

Turbine a gas per uso industriale e centrali elettriche Compressori d'aria di processo; requisiti dell'aria compressa e attrezzature per il trattamento dell'aria Prestazioni energetiche, emissioni, criteri e condizioni operative relative alla micro cogenerazione, poligenerazione e relativi impianti Motori a combustione interna utilizzati sui macchinari, prove dei motori

Progettazione, installazione e collaudo degli impianti di ventilazione e condizionamento degli edifici Materiali e sistemi per la depurazione e la filtrazione di aria, gas e fumi Prestazioni delle: pompe di calore, unit per il condizionamento, scambiatori di calore e compressori Requisiti degli impianti frigoriferi per la sicurezza e la protezione dell'ambiente Refrigerazione commerciale e industriale Metodologie di prova e requisiti prestazionali dei mezzi di trasporto coibentati per il trasporto di prodotti deperibili

GL 601 GL 602 GL 604

Realizzazione degli impianti termici dal progetto preliminare al collaudo Operazioni attinenti gli impianti termici a partire dal loro primo avviamento Requisiti, prove e marcatura per bruciatori di combustibili liquidi, loro componenti e per caldaie per riscaldamento a combustibili liquidi o solidi Corpi scaldanti: installazione, metodi di prova, dimensionamento e progettazione Valvole e raccordi per i radiatori Progettazione degli impianti geotermici a pompa di calore Installazione, uso e manutenzione di apparecchi domestici alimentati con combustibile solido Impianti per levacuazione dei fumi di combustione Camini e prodotti affini, scelta ed abbinamento dei prodotti per l'evacuazione dei fumi

GL 605 GL 606 GL 608 GL 609 GL 610 GLM 611 SC07

GL 703

Prevenzione incidenti connessi con lutilizzo di sostanze pericolose; verifica ispettiva del Sistema di Gestione della Sicurezza per gli impianti a rischio di incidente rilevante

SC08 GL 803 SC09 GL 901 GL 902 GL 903

Componenti, sistemi e metodiche per la contabilizzazione del calore e ripartizione spese

Terminologia, test di prova e valutazione della conformit dei sistemi solari termici Specifiche di prodotto Caratteristiche dei rifiuti e impianti per il recupero energetico

25

GL 904 GL 905 SC10 GL 1001 GLM 1002 GL 1003

CEN TC 363 ISO TC 255

Biogas da fermentazione anaerobica e Syngas biogenico Bioliquidi per uso energetico TERMOENERGETICA AMBIENTALE E SOSTENIBILITA' Impianti industriali e civili - Aspetti ambientali

Caratteristiche dei prodotti finali e impianti di gassificazione e pirolisi Specifiche di prodotto

Limiti di emissione degli impianti di produzione di energia Sostenibilit dei bioliquidi e dei biocarburanti Sostenibilit della biomassa e dei biocombustibili solidi

CEN TC 383 ISO PC 248 ISO PC 248

Criteri di sostenibilit delle biomasse - Biocarburanti - Gruppo misto CTI-CUNA Criteri di sostenibilit della biomassa Biocombustibili solidi per applicazioni energetiche

26