Sei sulla pagina 1di 13

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone

Pagina 52
DISEQUAZIONI GONIOMETRICHE

Disequazioni goniometriche elementari:
Si definisce disequazione goniometrica elementare ed ha la forma senx m
<
>
dove m un
qualsiasi numero reale poich 1 1 senx e 1 1 cosx , una disuguaglianza fra due
espressioni goniometriche che viene definita per alcuni valori che si attribuiscono agli angoli.
N 1
Esempi di disequazioni goniometriche elementari sono: (1 METODO)
senx >
1
2

Risolvere la seguente disequazione significa determinare gli archi aventi estremo di ordinata
maggiore di
1
2

associando lequazione:
senx =
1
2

trovando le soluzioni di tale equazione (che rappresentano gli estremi degli archi), che sono:
x = +
7
6
2 e x = +

6
2
rappresentando graficamente i punti P
1
e P
2
di ordinata
1
2
otterremo:
P
1 P
2
1
2
7
6



6
x
y

Come facile vedere dal grafico, la disequazione risulter verificata per
+ < < +


6
2
7
6
2 x

N 1 (2 Metodo)
Tale metodo permette di risolvere una disequazione goniometrica tramite luso delle
rappresentazioni sinusoidali e cosinusoidali delle funzioni senx e cosx. Tale metodo
comunque poco usato nelle risoluzioni di disequazioni non elementari.
senx >
1
2

ponendo la seguente condizione
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 53
y x
y
=
>

sen
1
2

la prima identit rappresenta la funzione seno che ha come grafico la sinusoide, la seconda
cui va associata lequazione y =
1
2
rappresenta una retta parallela allasse x.
Rappresentando graficamente noteremo che:
7
6


6
x
y
Y >
1
2
Y <
1
2

N 2
cosx
2
2

associando avremo:
cosx =
2
2

di cui le soluzioni sono:
x = +

4
2
rappresentando graficamente avremo:
P
1
P
2
x
y
O


4

La disequazione come si nota dal grafico avr per soluzioni + +

4
2
4
2 x
N 3
cosx
2
2

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 54
associando lequazione avremo:
cosx =
2
2

di cui le soluzioni sono:
x = +

4
2
rappresentando graficamente
P
1
P
2
x
y
O


4

La disequazione, come si nota dal grafico (e tenuto in considerazione il seno, opposto rispetto
allesempio precedente) avr per soluzione

4
2
4
2 + + x

DISEQUAZIONI RICONDUCIBILI A ELEMENTARI

Sono disequazioni riconducibili ad elementari tutte quelle disequazioni che attraverso
abbassamento di grado o semplificazione assumono la forma senx m
<
>

Esempio n 1
4 2 2 0
2
cos cos x x +
risolvendo come un equazione di 2 grado, avremo:
= + > 4 320 0
cosx =

=

= =
+
= =
2 36
8
2 6
8
8
8
1
2 6
8
4
8
1
2

cosx 1 e cos
1
2

tali valori rappresentano gli estremi dellarco da considerare, sono infatti soluzioni
dellequazione associata 4 2 2 0
2
cos cos x x + =
Essendo
cosx x = = + 1 2
cosx x = = +
1
2 3
2

e x = +
5
6
2
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 55
Rappresentando graficamente avremo:
P
1
P
2
x
y
O
P
3

5
6

3

Come si nota dal grafico la disequazione verificata per
5
6
2
3
2

+ + x

{ }
1

N 2
7 7 0
2
sin x sinx

7 7
2
sin x sinx

sin x sinx
2
0
( )
sinx sinx 1 0
sinx
sinx

0
1
- +
+
0
1

sinx sin 0 1
sinx x x = = = + 0 2 2 ;
sinx x x = = + = + 1
2
2
2
2


;
x
y

2


Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 56
Come facile vedere dal grafico, la disequazione sar verificata per
2 2 + x

DISEQUAZIONI LINEARI IN sinx E cosx

Una disequazione lineare generica in senx e cosx avr forma:

se c=0 la disequazione omogenea.
Si possono utilizzare diversi metodi per la risoluzione di tali disequazioni.
Si ricordi che i tre metodi che andremo a trattare sono uguali a quelli utilizzati per la
risoluzione di una equazione lineare.
1 metodo (si divide lintera disequazione per uno dei fattori comuni alla disequazione, ossia
senx o cosx)
Tale metodo pu essere usato supposto che cosx 0 e x +

2
dunque una
disequazione del tipo:
asinx b x + > cos 0
dividendo per cosx avr forma:
atgx b + > 0
Esempio:
sinx x >
3
3
0 cos
dividendo per cosx otterremo:
3 3 0 tgx >
tgx >
3
3

x

2

6

6 2
+ < < + x
Esempio:
sinx x 3 0 cos
tgx 3 0
tgx 3
asinx b x c + + > cos 0
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 57
tgx = 3

3
4
3

3


3
4
3
+ < < + x

2 metodo (Risoluzione con formule parametriche)
Tale metodo pu essere utilizzato supposto che tg
x
2 2
+

e x + 2 .
Si ricordino nuovamente le formule parametriche del seno e del coseno(che ormai dovrebbero
essere note) che sono:
2
2
sen
1
t
x
t
=
+

2 2
tg ; tg
2 2
x x
t t = = ;
2
2
1
cos
1
t
x
t

=
+


Esempio
snex x + + < cos 1 0
sostituendo otterremo
2
2 2
2 1
1 0
1 1
t t
t t

+ + <
+ +

attraverso vari calcoli otterremo le 2 soluzioni:
+ < < + 2
3
2
2 x
N.B. Si ricordi che tale metodo prevede numerosi passaggi, pertanto poco usato,
consigliamo pertanto lutilizzazione del metodo grafico.

3 Metodo (Metodo grafico)

Una equazione lineare in senx e cosx pu essere risolta attraverso il metodo che consente
graficamente di trovare le soluzioni.
Tale metodo consiste (come nelle equazioni) nel porre:
cosx X =
sen x Y =
dando cos alla disequazione la forma:
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 58
X Y c + +
<
>
0
associando a questa lequazione di una circonferenza goniometrica, dunque:
X Y
2 2
1 + =
otterremo un sistema del tipo:
X Y c
X Y
+ +
<
>
+ =

0
1
2 2

le soluzioni del sistema che sono rappresentate graficamente, daranno le soluzioni
dellequazione.
N.B. Si ricorda che tale metodo il pi usato ed il pi semplice nella risoluzione di
unequazione di tale tipo.

Esempi:
cosx sinx + > 3 3 0
ponendo:
cos
sen
x X
x Y
=
=

e associando la circonferenza goniometrica otterremo un sistema del tipo:
X Y
X Y
+ >
+ =

3 3 0
1
2 2

sviluppando la disequazione come unequazione otterremo:
X Y
Y Y Y
=
+ + =

3 3
3 3 6 1
2 2

X Y
Y Y
=
+ =

3 3
4 6 2 0
2

X Y
Y Y
=
+ =

3 3
2 3 1 0
2

X Y
Y
=
=

=

3 3
3 1
4
1
2
1

otterremo cos le coordinate dei due punti:
( )
A 0 1 ; ; B
3
2
1
2
;
|
\

|
.
|

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 59
A
B

6

La soluzione dellequazione data dai due punti A e B.
Dunque:

6
2
2
2 + < < + x

Esempio n 2
sinx x > 3 0 cos
cos
sen
x X
x Y
=
=

Y X
X Y
>
+ =

3 0
1
2 2

Y X
X X
=
+ =

3
3 1
2 2

Y X
X
=
=

3
4 1
2

Y X
X
=
=

3
1
4
2

Y X
X
=
=

3
1
2

Y
X
Y
X
=
=

=
=

3
2
1
2
3
2
1
2

A
|
\

|
.
|
1
2
3
2
; B
1
2
3
2
;
|
\

|
.
|

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 60

3
4
3

A
B

Le soluzioni, come si nota dal grafico, sono:


3
2
4
3
2 + < < + x

Esercizio n 3
3 2 2 0 sin x x cos
ponendo:
sin x Y
x X
2
2
=
= cos

3 0
1
2 2
Y X
X Y

+ =


X Y
Y Y
=
+ =

3
3 1
2 2

X Y
Y
=
=

3
4 1
2

X Y
Y
=
=

3
1
4
2

X Y
Y
=
=

3
1
2

X
Y
X
Y
=
=

=
=

3
2
1
2
3
2
1
2

otteniamo cos due punti:
A
3
2
1
2
;
|
\

|
.
|
B
|
\

|
.
|
3
2
1
2
;
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 61
A
B

6
7
6


Le soluzioni saranno:


6
2 2
7
6
2 + < < + x
Quindi:


12
2
7
12
2 + < < + x


RISOLUZIONI DI DISEQUAZIONI FRATTE

N 1

tg x tgx
x x
2
3 3
0

<
sen cos

Numeratore:
tg x tgx
2
0 > = > 1 0
tgx =

=
1 1
2
0
1

la disequazione verificata per intervalli esterni, dunque
] [ ] [
x + ; ; 0 1
rappresentando ora sulla circonferenza goniometrica avremo:
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 62
1
0 O

4
5
4

tgx
tgx
>
<
1
0

le soluzioni del numeratore sono dunque:


4
5
4
+ < < + + < < x x
Denominatore:
3 3 0 sen cos x x > sex Y = cosx X =
risolvendo col metodo grafico
3 3 0
1
2 2
Y X
X Y
=
+ =


Y X
X X
=
+ =

3
3
1
3
1
2 2


Y X
X
=
=

3
3
4 3
2

Y X
X
=
=

3
3
3
2

Y
X
Y
X
=
=

=
=

1
2
3
2
1
2
3
2

A
|
\

|
.
|
3
2
1
2
; B
3
2
1
2
;
|
\

|
.
|

rappresentando il denominatore graficamente, avremo:
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 63

6
7
6


La soluzione del denominatore :


6
2
7
6
2 + < < + x
Rappresentando numeratore e denominatore graficamente, otterremo:

6
7
6

-
+
+
+
+
-
-
-

4
5
4


Le soluzioni della disequazione sono dunque:



6
2
4
2 2
7
6
2
5
6
2 2 + < < + + < < + + < < x x x

N 2
2 1
0
2
2
sen
cos
x
x
+
<
Numeratore:
2 1 0
2
sen x + > < 0
la disequazione risulter pertanto sempre verificata
Denominatore:
cos2 0 x >
cos sen
2 2
0 x x >
dividendo per cos
2
x otterremo:
< < 1 1 tgx
rappresentando lintera disequazione graficamente otterremo:
Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco easy matematica di Adolfo Scimone
Pagina 64
+
-

4
5
4

+
+
+
-
- -


4
-1
1
3
4


Le soluzioni della disequazione sono dunque:


4
3
4
+ < < + x
N.B. Come si nota dal grafico le soluzioni della disequazione sarebbero 2,

4
3
4
5
4 4
+ < < + + < < + x x , ma essendo simmetriche una pu
essere omessa sostituendo a 2 solo , che le comprende entrambe.