Sei sulla pagina 1di 52

Manuale di programmazione

Controllori Logix5000 Errori gravi, minori e I/O


Numeri di catalogo 1756 ControlLogix, 1756 GuardLogix, 1768 Compact GuardLogix, 1768 CompactLogix, 1769 CompactLogix, 1789 SoftLogix, PowerFlex con DriveLogix

Informazioni importanti per lutente


Le apparecchiature a stato solido hanno caratteristiche di funzionamento diverse rispetto alle apparecchiature elettromeccaniche. Nel manuale Safety Guidelines for the Application, Installation and Maintenance of Solid State Controls (pubblicazione SGI-1.1 disponibile presso lufficio vendite locale di Rockwell Automation oppure online allindirizzo http://www.rockwellautomation.com/literature/) sono descritte alcune differenze importanti tra le apparecchiature a stato solido ed i dispositivi elettromeccanici cablati. A causa di questa differenza e della grande variet di utilizzo delle apparecchiature a stato solido, tutte le persone responsabili dellapplicazione di questa apparecchiatura devono assicurarsi che ogni applicazione di questa apparecchiatura sia accettabile. In nessun caso Rockwell Automation, Inc. sar responsabile per danni indiretti derivanti dallutilizzo o dallapplicazione di questa apparecchiatura. Gli esempi ed i diagrammi contenuti nel presente manuale sono inclusi solo a scopo illustrativo. Poich le variabili ed i requisiti associati alle installazioni specifiche sono innumerevoli, Rockwell Automation, Inc. non pu essere ritenuta responsabile per lutilizzo effettivo basato sugli esempi e sui diagrammi qui riportati. Rockwell Automation, Inc. declina qualsiasi responsabilit brevettuale in relazione allutilizzo di informazioni, circuiti, apparecchiatura o software descritti nel presente manuale. La riproduzione totale o parziale del contenuto del presente manuale vietata senza il consenso scritto di Rockwell Automation, Inc. In questo manuale sono utilizzate delle note per avvertire lutente sulle considerazioni relative alla sicurezza.
AVVISO: Identifica informazioni sulle pratiche o le circostanze che possono causare unesplosione in un ambiente pericoloso, generando infortuni al personale o decesso, danni alle propriet o perdite economiche. ATTENZIONE: Identifica informazioni sulle pratiche o sulle circostanze che possono causare lesioni personali o morte, danni alla propriet o perdite economiche. Gli avvisi aiutano lutente ad identificare un pericolo, evitare un pericolo e riconoscerne le conseguenze PERICOLO DI SCOSSA: Eventuali etichette sullapparecchiatura o al suo interno, ad esempio su un inverter o un motore, avvertono gli utenti che pu essere presente una tensione pericolosa. PERICOLO DI USTIONE: Eventuali etichette sullapparecchiatura o al suo interno, ad esempio su un inverter o un motore, avvertono gli utenti che le superfici possono raggiungere temperature pericolose. IMPORTANTE Identifica informazioni importanti per la buona applicazione e comprensione del prodotto.

Allen-Bradley, Rockwell Automation, Rockwell Software, ControlLogix, GuardLogix, CompactLogix, DH+, PLC-5, DriveLogix, SLC 500, RSNetWorx, RSNetWorx for ControlNet, FLEX I/O, SoftLogix, FlexLogix, PowerFlex, Logix5000, RSLogix 5000 e TechConnect sono marchi commerciali di Rockwell Automation, Inc. I marchi commerciali che non appartengono a Rockwell Automation sono propriet delle rispettive aziende.

Prefazione

Introduzione

Questo manuale spiega come monitorare e gestire gli errori gravi e minori del controllore. Inoltre, fornisce gli elenchi dei codici degli errori gravi, minori e I/O che possono essere utilizzati per la ricerca e la risoluzione dei guasti del sistema. Esso appartiene ad una serie di manuali correlati in cui vengono mostrate le procedure comuni per programmare ed utilizzare i controllori Logix5000. Per un elenco completo di questi manuali, consultare Logix5000 Controllers Common Procedures Programming Manual, pubblicazione 1756-PM001. Il termine controllore Logix5000 si riferisce a qualsiasi controllore basato sul sistema operativo Logix5000, inclusi i seguenti: CompactLogix ControlLogix DriveLogix FlexLogix SoftLogix5800

Risorse supplementari

Questi documenti contengono informazioni aggiuntive sui prodotti Rockwell Automation.


Risorsa Criteri per il cablaggio e la messa a terra in automazione industriale, pubblicazione 1770.4.1. Sito web delle certificazioni dei prodotti, http://www.ab.com Descrizione Fornisce le istruzioni generali per linstallazione di un sistema industriale Rockwell Automation. Fornisce dichiarazioni di conformit, certificati ed informazioni su altre certificazioni.

Le pubblicazioni possono essere visualizzate o scaricate allindirizzo http://www.rockwellautomation.com/literature/. Per ordinare copie cartacee della documentazione tecnica, rivolgersi al distributore Allen-Bradley o al rappresentate commerciale Rockwell Automation di zona.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Prefazione

Note:

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Indice
Prefazione Sommario delle modifiche
Introduzione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 Risorse supplementari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 Informazioni nuove ed aggiornate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

Capitolo 1 Errori gravi


Stato errore grave. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9 Ripristino in seguito ad un errore grave . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 Gestione degli errori durante la prescansione e la post-scansione . . 12 Collocazione delle routine di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13 Collocazione della routine di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14 Creare una routine di errore per un programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14 Cambio dellassegnazione della routine di errore di un programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16 Creazione di una routine per la gestione degli errori del controllore. . . 17 Creazione di una routine per la gestione dellaccensione . . . . . . . . . . . . . 19 Eliminazione in modo programmatico di un errore grave . . . . . . . . . . . . 21 Creare un tipo di dati per memorizzare le informazioni sullerrore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21 Ottenere il tipo ed il codice di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22 Ricercare un errore specifico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Eliminare lerrore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Eliminazione di un errore grave durante la prescansione . . . . . . . . . . . . . 23 Identificare quando il controllore in modalit di prescansione. . . 24 Ottenere il tipo ed il codice di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24 Ricercare un errore specifico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25 Eliminare lerrore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 Test di una routine di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 Creazione di un errore grave definito dallutente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27 Creare una routine di errore per un programma . . . . . . . . . . . . . . . . . 27 Configurare il programma per utilizzare la routine di errore . . . . . . 27 Saltare alla routine di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28 Codici di errori gravi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29

Capitolo 2 Errori minori


Identificazione degli errori minori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33 Codici di errori minori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36

Capitolo 3 Codici di errore I/O Indice analitico


Segnalazione degli errori I/O . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 Codici di errore I/O . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Indice

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Sommario delle modifiche

Questo manuale contiene informazioni sia nuove che aggiornate. Le modifiche contenute sono contrassegnate dalle barre di modifica, come alla destra di questo paragrafo.

Informazioni nuove ed aggiornate

Questa tabella contiene le modifiche apportate a questa versione.


Argomento Aggiunta della nuova sezione Ripristino in seguito ad un errore grave Aggiunta della nuova sezione Gestione degli errori durante la prescansione e la post-scansione Aggiunta del codice di errore #FD22 a Codici di errore I/O. Aggiunta del codice di errore #FD23 a Codici di errore I/O. Pagina 10 12 41 41

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Sommario delle modifiche

Note:

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Capitolo

Errori gravi
Argomento Stato errore grave Collocazione delle routine di errore Collocazione della routine di errore Creare una routine di errore per un programma Cambio dellassegnazione della routine di errore di un programma Creazione di una routine per la gestione degli errori del controllore Creazione di una routine per la gestione dellaccensione Eliminazione in modo programmatico di un errore grave Creare un tipo di dati per memorizzare le informazioni sullerrore Ottenere il tipo ed il codice di errore Ricercare un errore specifico Eliminare lerrore Eliminazione di un errore grave durante la prescansione Identificare quando il controllore in modalit di prescansione Ottenere il tipo ed il codice di errore Ricercare un errore specifico Eliminare lerrore Test di una routine di errore Creazione di un errore grave definito dallutente Creare una routine di errore per un programma Configurare il programma per utilizzare la routine di errore Saltare alla routine di errore Codici di errori gravi Pagina 9 13 14 14 16 17 19 21 21 22 23 23 23 24 24 25 26 26 27 27 27 28 29

Stato errore grave

Se si verifica una condizione di errore che impedisce lesecuzione di unistruzione, listruzione viene interrotta e viene notificato un errore grave. Un errore grave provoca larresto dellesecuzione della logica ed il passaggio del controllore in modalit di errore (il LED OK lampeggia in rosso). A seconda dellapplicazione, pu non essere opportuno che tutti gli errori gravi provochino lo spegnimento del sistema. Se non si desidera che tutti gli errori gravi provochino lo spegnimento del sistema, necessario creare una routine per eliminare lerrore e lasciare in esecuzione lapplicazione. Vedere Creazione di una routine per la gestione degli errori del controllore a pagina 17 e Eliminazione di un errore grave durante la prescansione a pagina 23.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Capitolo 1

Errori gravi

Il processo di ripresa dellesecuzione dopo leliminazione di un errore noto come fault recovery.
IMPORTANTE Non utilizzare le routine di errore per eliminare sistematicamente tutti gli errori sul controllore. Programmare le routine di errore in modo che siano selettive in termini di tipi e numero di errori eliminati. opportuno, inoltre, registrare gli errori che si verificano per poterli analizzare successivamente.

IMPORTANTE

Quando unistruzione non riesce a causa di un errore ad esempio una COP con un errore di programmazione dellindirizzamento indiretto listruzione viene saltata e non eseguita. Questo si verifica con tutte le istruzioni.

ESEMPIO

In un sistema che utilizza numeri di ricetta come indirizzi indiretti, un numero digitato scorrettamente potrebbe generare un errore grave. Per impedire lo spegnimento dellintero sistema nel caso in cui si verifichi questo errore, possibile programmare una routine di errore per eliminare gli errori gravi di tipo 4, codice 20.

Ripristino in seguito ad un errore grave


Se lerrore viene eliminato, lesecuzione dellistruzione in errore si interrompe.

Esempio 1

10

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Una istruzione JSR passa un parametro di ingresso contenente un indirizzo indiretto fuori dai limiti. Se lerrore viene cancellato, listruzione JSR si interrompe (la subroutine non viene eseguita) e lesecuzione riprende con la EQU.

Esempio 2

La logica allinterno di unistruzione Add-On genera un errore. Anche se la logica di unistruzione Add-On pu sembrare una subroutine, non lo listruzione Add-On unistruzione. Quando si verifica un errore allinterno di una istruzione Add-On, la parte restante dellistruzione Add-On non viene eseguita. Se lerrore viene eliminato, lesecuzione riprende con la MOV.

Considerazioni importanti sulle istruzioni Add-On


Listruzione Add-On interrompe lesecuzione allistruzione che ha provocato lerrore. Ci significa che la parte restante della routine modalit di scansione non viene eseguita. Se lerrore viene cancellato, lesecuzione riprende allistruzione successiva al richiamo dellistruzione Add-On di livello superiore. Ipotizzare, ad esempio, che la suddetta istruzione Add-On myAoi richiami unistruzione Add-On myNested nidificata che, a sua volta, richiama unaltra istruzione Add-On Inner nidificata. Ipotizzare, inoltre, che unistruzione allinterno della Inner provochi un errore. Se lerrore viene eliminato, lesecuzione riprende con la MOV (il resto della Inner non viene eseguito; il resto di myNested non viene eseguito ed il resto di myAoi non viene eseguito). Durante la prescansione: La routine Logic viene eseguita (in modalit di prescansione). La routine Prescan viene eseguita (in modalit di scansione normale). Durante la post-scansione: La routine Logic viene eseguita (in modalit di post-scansione). La routine Postscan viene eseguita (in modalit di scansione normale).

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

11

Capitolo 1

Errori gravi

Se si verifica un errore durante lelaborazione della routine Logic, listruzione Add-On si interrompe (il resto della routine Logic non viene eseguito e le routine di pre e post scansione non vengono eseguite). Se lerrore viene cancellato, lesecuzione riprende allistruzione successiva al richiamo dellistruzione Add-On di livello superiore.

Gestione degli errori durante la prescansione e la post-scansione


Il comportamento di ogni istruzione varia a seconda della modalit in cui viene eseguita vero, falso, prescansione o post-scansione (per i dettagli su come agisce una specifica istruzione in ogni modalit, vedere Istruzioni generali per controllori Logix5000, Manuale di riferimento, pubblicazione 1756-RM003.) La prescansione effettua linizializzazione del programma utente, definita dal sistema, quando il controllore passa dalla modalit di programmazione a quella di esecuzione. La post-scansione effettua la reinizializzazione, definita dal sistema, della logica richiamata da unazione SFC, quando lazione lo spegnimento (se le SFC sono configurate per il reset automatico). Durante la prescansione e la post-scansione, le istruzioni si comportano in modo diverso. Il programma utente non in grado di prendere decisioni o assegnare valori ai tag. Dato che il programma utente non pu inizializzare gli indici degli array durante la prescansione, potrebbero verificarsi errori gravi a causa di un indice fuori campo, creando una situazione difficile. Il programma utente non controlla i valori degli indici quando il controllore perde lalimentazione o passa in modalit di programmazione. Al ritorno in modalit di esecuzione, necessario inizializzare manualmente gli indici con il software RSLogix 5000 oppure scrivere un programma di gestione errori per eliminare gli errori degli array durante la prescansione. Per facilitare la gestione del problema, stato previsto un programma interno di gestione degli errori per eliminare gli errori degli array (tipo 4, codici di errore 20 o 83) durante la prescansione. Nota: durante la post-scansione, gli errori di array non vengono ignorati perch il programma utente ha il totale controllo dei valori dei tag degli indici quando unazione lo spegnimento.

12

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Collocazione delle routine di errore


Una routine di errore consente alla logica del programma di eseguire unazione specifica dopo un errore, ad esempio eliminare lerrore e riprendere lesecuzione. Le routine di errore possono essere configurate in modo specifico per un programma, un controllore o per la gestione dellaccensione.
Figura 1 Routine di errore del programma

Figura 1 Routine di errore del controllore

Figura 1 Routine per la gestione degli errori allaccensione

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

13

Capitolo 1

Errori gravi

Collocazione della routine di errore


La posizione in cui collocare la routine dipende dal tipo di errore da gestire. Utilizzare questa tabella per determinare il punto del progetto in cui configurare la routine di errore.
Tabella 1 Determinazione della risposta agli errori gravi
Se si desidera intraprendere unazione specifica/eliminare lerrore quando Condizione Lesecuzione di unistruzione genera un errore La comunicazione con un modulo I/O non va a buon fine Il timer di watchdog di un task scade Un asse di movimento genera un errore Il controllore si accende in modalit run/remote run Tipo di errore 4 3 6 11 1 Creazione di una routine per la gestione dellaccensione 19 Creare una routine di errore per un programma Creazione di una routine per la gestione degli errori del controllore 14 17 Eseguire questa azione Pagina

Creare una routine di errore per un programma

Per creare una routine di errore, procedere come segue. 1. Aprire il progetto nel software RSLogix 5000. 2. Nellorganizer del controllore, fare clic con il pulsante destro su MainProgram e selezionare New Routine.

14

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Viene visualizzata la finestra di dialogo New Routine.

3. Specificare le propriet nella finestra di dialogo New Routine.


Propriet Name Description Type In Program or Phase Open Routine Assignment Descrizione Inserire il nome della routine. Inserire una descrizione della routine (opzionale). Usare il valore di default Ladder Diagram per creare una routine di errore. Usare il valore di default Main Program. Selezionare la casella se si desidera aprire immediatamente il programma di logica ladder. Selezionare Fault.

SUGGERIMENTO

Se si sta creando una routine di errore per la gestione dellaccensione o per gli errori del controllore, possibile specificare il nome del programma nel campo In Program or Phase.

4. Fare clic su OK.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

15

Capitolo 1

Errori gravi

Cambio dellassegnazione della routine di errore di un programma


Per cambiare la routine assegnata come routine di errore, procedere come segue. 1. Nellorganizer del controllore, espandere Main Task.

Se gi stata creata, la routine di errore inclusa in MainProgram.

Attuale routine di errore

2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su MainProgram e selezionare Properties. 3. Fare clic sulla scheda Configuration. 4. Dal menu a tendina Fault, scegliere la routine che si desidera sia la routine di errore del programma.

5. Fare clic su Apply e OK.

16

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Il programma specificato al punto 4 ora indicato come la routine di errore in MainProgram.

Nuova routine errore per il programma

Creazione di una routine per la gestione degli errori del controllore

Questa sezione spiega la procedura per creare una routine di errore per la gestione degli errori del controllore. I tag del programma vengono creati automaticamente durante il processo.
IMPORTANTE Quando si programma una routine di gestione degli errori, va ricordato che qualunque istruzione saltata in riferimento al programma di gestione degli errori non viene eseguita durante lesecuzione dei task principali e dei programmi associati. Ad esempio, se la routine di gestione degli errori salta unistruzione JSR che sta provocando un errore grave, tale istruzione JSR, unitamente a tutta la programmazione nella subroutine, non viene eseguita. Quando unistruzione non riesce a causa di un errore ad esempio, una COP con un errore di programmazione dellindirizzamento indiretto listruzione viene saltata e non eseguita. Questo si verifica con tutte le istruzioni.

1. Nellorganizer del controllore, fare clic con il pulsante destro del mouse su Controller Fault Handler e selezionare New Program.

Viene visualizzata la finestra di dialogo New Program.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

17

Capitolo 1

Errori gravi

2. Inserire il nome del programma e verificare che Schedule in sia impostato su Controller Fault Handler. 3. Fare clic su OK. 4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul programma creato al punto 2 e scegliere New Routine.

Viene visualizzata la finestra di dialogo New Routine.

5. Inserire un nome per la routine. 6. Per Assignment, lasciare limpostazione al valore di default Main.
SUGGERIMENTO Anche se nel menu a tendina Assignment si pu selezionare Fault, assegnare la routine come routine di errore in Controller Fault Handler non necessario.

7. Fare clic su OK. Nel programma di gestione errori del controllore, viene creata la routine di errore.

8. Fare doppio clic sulla routine appena creata per modificarla.


18 Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Creazione di una routine per la gestione dellaccensione


Per Evitare che il controllore ritorni in modalit run/remote run Al ripristino dellalimentazione, lasciare che il controllore intraprenda azioni specifiche e riprenda quindi il normale funzionamento

La gestione dellaccensione unattivit opzionale eseguita quando il controllore viene attivato in modalit run/remote run.
Eseguire questa azione Lasciare vuota la routine di gestione dellaccensione. Quando viene ripristinata lalimentazione, si verifica un errore grave (tipo 1, codice 1) ed il controllore entra in stato di errore. Nella routine di errore del programma di gestione dellaccensione, procedere come segue. 1. Eliminare lerrore grave (tipo 1, codice 1). 2. Eseguire la logica adatta alle specifiche azioni richieste.

IMPORTANTE

Non utilizzare le routine di errore per eliminare sistematicamente tutti gli errori sul controllore. Programmare le routine di errore in modo che siano selettive in termini di tipi e numero di errori eliminati. Quando unistruzione non riesce a causa di un errore ad esempio, una COP con un errore di programmazione dellindirizzamento indiretto listruzione viene saltata e non eseguita. Questo si verifica con tutte le istruzioni.

IMPORTANTE

Per creare una routine di errore per la gestione dellaccensione nel software RSLogix 5000, procedere come segue. 1. Nellorganizer del controllore, fare clic con il pulsante destro del mouse su Power-Up Handler e selezionare New Program.

Viene visualizzata la finestra di dialogo New Program.

2. Digitare il nome del programma e fare clic su OK.


Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011 19

Capitolo 1

Errori gravi

Il programma viene aggiunto a Power-Up Handler.

3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul programma creato al punto 2 e selezionare New Routine.

Viene visualizzata la finestra di dialogo New Routine.

4. Digitare il nome della routine. 5. Per Assignment, lasciare limpostazione al valore di default Main.
SUGGERIMENTO

Anche se nel menu a tendina Assignment si pu selezionare Fault, assegnare la routine come routine di errore in Power-Up Handler non necessario.

6. Fare clic su OK.

20

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

La routine di errore viene aggiunta a Power-Up Handler.

7. Fare doppio clic sulla routine appena creata per modificarla.

Eliminazione in modo programmatico di un errore grave

Per eliminare un errore grave verificatosi durante lesecuzione del progetto, svolgere le seguenti azioni nella routine appropriata: Creare un tipo di dati per memorizzare le informazioni sullerrore Ottenere il tipo ed il codice di errore Ricercare un errore specifico Eliminare lerrore

IMPORTANTE

Non utilizzare le routine di errore per eliminare sistematicamente tutti gli errori sul controllore. Programmare le routine di errore in modo che siano selettive in termini di tipi e numero di errori eliminati. Quando unistruzione non riesce a causa di un errore ad esempio, una COP con un errore di programmazione dellindirizzamento indiretto listruzione viene saltata e non eseguita. Questo si verifica con tutte le istruzioni.

IMPORTANTE

Creare un tipo di dati per memorizzare le informazioni sullerrore


I controllori Logix5000 memorizzano i dati di sistema in oggetti. A differenza dei controllori PLC-5 o SLC 500, non ci sono file di stato. Per accedere ai dati di sistema, utilizzare le istruzioni GSV (Get System Value) o SSV (Set System Value). Per ottenere informazioni su un programma, accedere alloggetto PROGRAM. Per informazioni sullerrore, accedere al relativo attributo delloggetto PROGRAM.
Attributo MajorFaultRecord Tipo di dati DINT[11] Istruzione GSV SSV Descrizione Registra gli errori gravi di questo programma. Specificare il nome del programma per determinare loggetto PROGRAM desiderato (oppure selezionare THIS per accedere alloggetto PROGRAM del programma che contiene le istruzioni GSV o SSV).

Per semplificare laccesso allattributo MajorFaultRecord, creare il seguente tipo di dati definito dallutente.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

21

Capitolo 1

Errori gravi

1. Nellorganizer del software RSLogix 5000, fare clic con il pulsante destro del mouse su User-Defined e selezionare New Data Type.

2. Inserire le informazioni relative al tipo di dati come illustrato in questa tabella.


Tipo di dati: FAULTRECORD Nome Descrizione Membri Nome Time_Low Time_High Type Code Info Tipo di dati Stile DINT DINT INT INT DINT[8] Decimale Decimale Decimale Decimale Descrizione I 32 bit meno significativi del valore della registrazione cronologica dellerrore I 32 bit pi significativi del valore della registrazione cronologica dellerrore Tipo di errore (programma, I/O, ecc.) Codice univoco dellerrore FAULTRECORD Memorizza lattributo MajorFaultRecord o MinorFaultRecord delloggetto PROGRAM.

Esadecimale Informazioni specifiche sullerrore

Ottenere il tipo ed il codice di errore

42372

Listruzione GSV: accede allattributo MAJORFAULTRECORD di questo programma. Questo attributo memorizza le informazioni sullerrore. memorizza le informazioni relative allerrore nel tag major_fault_record (del tipo FAULTRECORD). Quando si inserisce un tag basato su una struttura, immettere il primo membro del tag.

22

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Ricercare un errore specifico

Elemento Descrizione 1 2 3 4 La prima istruzione EQU ricerca un tipo di errore specifico, ad esempio di programma o di I/O. In Source B, inserire il valore del tipo di errore che si desidera eliminare. La seconda istruzione EQU ricerca un codice di errore specifico. In Source B, inserire il valore del codice di errore che si desidera eliminare. La prima istruzione CLR imposta a zero il valore del tipo di errore nel tag major_fault_record. La seconda istruzione CLR imposta a zero il valore del codice di errore nel tag major_fault_record.

Eliminare lerrore

42372

Listruzione SSV scrive: nuovi valori nellattributo MAJORFAULTRECORD di questo programma. i valori contenuti nel tag major_fault_record. Dato che i membri Type e Code sono impostati a zero, lerrore viene eliminato ed il controllore riprende lesecuzione.

Eliminazione di un errore grave durante la prescansione

Se il controllore genera un errore subito dopo essere stato impostato nella modalit Run (modalit di Esecuzione), ricercare lerrore nelloperazione di prescansione. A seconda della versione del controllore, un indice di array che va

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

23

Capitolo 1

Errori gravi

oltre la gamma dellarray (fuori gamma) durante la prescansione pu generare o meno un errore.
Se la versione del controllore 11.x o precedente 12.x 13.0 o successiva Allora Durante una prescansione, un indice dellarray che va oltre la gamma dellarray (fuori gamma) produce un errore grave. Vedere le note sulla versione per il firmware del proprio controllore. Durante la prescansione, il controllore elimina automaticamente gli errori dovuti ad un indice dellarray che va oltre la gamma dellarray (fuori gamma).

Per eliminare un errore grave che si verifica durante la prescansione, procedere come segue. Identificare quando il controllore in modalit di prescansione, vedere pagina 24. Ottenere il tipo ed il codice di errore, vedere pagina 24. Ricercare un errore specifico, vedere pagina 25. Eliminare lerrore, vedere pagina 26.
IMPORTANTE buona pratica durante la programmazione ricercare un errore specifico prima di eliminarlo.

Identificare quando il controllore in modalit di prescansione


Nella routine principale di questo programma, inserire questo ramo come primo ramo nella routine principale del programma.

La routine di errore di questo programma utilizza lo stato di questo bit per stabilire se lerrore si verificato durante la prescansione o nel corso della normale scansione della logica. Durante la prescansione, questo bit disattivato (il controllore azzera tutti i bit cui fanno riferimento le istruzioni OTE). Quando il controllore comincia ad eseguire la logica, il bit CPU_scanning sempre attivo.

Ottenere il tipo ed il codice di errore


Inserire questo ramo nella routine di errore del programma.

24

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Listruzione GSV: accede allattributo MAJORFAULTRECORD di questo programma. Questo attributo memorizza le informazioni sullerrore. memorizza le informazioni relative allerrore nel tag major_fault_record (del tipo FAULTRECORD). Quando si inserisce un tag basato su una struttura, immettere il primo membro del tag.

Ricercare un errore specifico


Inserire questo ramo nella routine di errore del programma.
1 2 3

Elemento Descrizione 1 2 3 4 5 Durante la prescansione i bit di tutte le istruzioni OTE sono disattivati e questa istruzione vera. Quando il controllore comincia ad eseguire la logica, questa istruzione sempre falsa. La prima istruzione EQU ricerca un errore di tipo 4, che significa che unistruzione di questo programma ha causato lerrore. La seconda istruzione EQU ricerca un errore di codice 20, che significa che un indice dellarray troppo grande o che un valore POS o LEN di una struttura CONTROL non valido. La prima istruzione CLR imposta a zero il valore del tipo di errore nel tag major_fault_record. La seconda istruzione CLR imposta a zero il valore del codice di errore nel tag major_fault_record.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

25

Capitolo 1

Errori gravi

Eliminare lerrore
Inserire questo ramo nella routine di errore del programma.

Listruzione SSV: inizia durante la prescansione con i bit di tutte le istruzioni OTE disattivati e questa istruzione vera. Quando il controllore comincia ad eseguire la logica, questa istruzione sempre falsa. scrive nuovi valori nellattributo MAJORFAULTRECORD di questo programma. scrive i valori contenuti nel tag major_fault_record. Dato che i membri Type e Code sono impostati a zero, lerrore viene eliminato ed il controllore riprende lesecuzione.

Test di una routine di errore

Listruzione JSR pu essere utilizzata per testare la routine di errore di un programma senza creare un errore (simulare un errore). 1. Creare un tag BOOL da utilizzare per produrre lerrore. 2. Inserire questo ramo nella routine principale o in una subroutine del programma.
ESEMPIO

Testare una routine di errore.

Quando test_fault_routine attivato, si verifica un errore grave ed il controllore esegue Fault_Routine.

Dove test_fault_routine Fault_Routine

il tag da utilizzare per produrre lerrore la routine di errore del programma

26

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Creazione di un errore grave definito dallutente

Se si desidera sospendere (spegnere) il controllore in base alle condizioni dellapplicazione, creare un errore grave definito dallutente. Con un errore grave definito dallutente: Tipo di errore = 4. Si definisce un valore per il codice di errore. Scegliere un valore compreso tra 990 e 999. Questi codici sono riservati agli errori definiti dagli utenti. Il controllore tratta lerrore come tutti gli altri errori gravi: Il controllore passa alla modalit di programmazione ed arresta lesecuzione della logica. Le uscite vengono impostate nel loro stato o valore configurato per la modalit errore.
ESEMPIO ATTENZIONE: Quando Tag_1.0 = 1 si produce un errore grave e genera un codice errore di 999.

Per creare un errore grave definito dallutente, procedere come segue: Creare una routine di errore per un programma, vedere pagina 27. Configurare il programma per utilizzare la routine di errore, vedere pagina 27. Saltare alla routine di errore, pagina 28.

Creare una routine di errore per un programma


Esiste gi una routine di errore per il programma?
Se S No Allora Passare a Saltare alla routine di errore a pagina 28. Fare riferimento alla seguente procedura.

1. Nellorganizer del controllore, fare clic con il pulsante destro sul programma e selezionare New Routine. 2. Nella casella di testo del nome, digitare un nome per la routine di errore. 3. Dal menu Type, scegliere Ladder. 4. Fare clic su OK.

Configurare il programma per utilizzare la routine di errore


1. Nellorganizer del controllore, fare clic con il pulsante destro sul programma e selezionare New Routine. 2. Fare clic sulla scheda Configuration. 3. Dal menu Fault, scegliere la routine di errore. 4. Fare clic su OK.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

27

Capitolo 1

Errori gravi

Saltare alla routine di errore


Nella routine principale del programma, inserire questo ramo.
Condizioni in cui il controllore deve spegnersi

Dove Fault_Routine 999

il nome della routine di errore del programma il valore del codice di errore

ESEMPIO

Creazione di un errore grave definito dallutente.

Quando Tag_1.0 = 1, lesecuzione salta a name_of_fault_routine. Si verifica un errore grave ed il controllore entra in modalit di errore. Le uscite passano allo stato di errore. La finestra di dialogo Controller Properties, scheda Major Faults, visualizza il codice 999.

28

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Codici di errori gravi

Il tipo ed il codice corrispondono al tipo ed al codice visualizzati in queste posizioni: Finestra di dialogo Controller Properties, scheda Major Faults Oggetto PROGRAM, attributo MAJORFAULTRECORD

Tabella 2 Codici di errori gravi


Tipo 1 1 Codice 1 16 Causa Il controllore stato acceso in modalit Run. Rilevamento errore di configurazione della comunicazione I/O (solo controllori CompactLogix 1768-L4x). Soluzione Eseguire il programma di gestione errori in caso di perdita di alimentazione. Riconfigurare il numero di moduli di comunicazione sul lato bus 1768 del controllore: 1768-L43 ha un massimo di due moduli 1768-L45 ha un massimo di quattro moduli Fino a quattro moduli Sercos Fino a due moduli di comunicazione NetLinx 1. Eliminare lerrore. 2. Scaricare il progetto. 3. Passare alla modalit remote run/run. Se lerrore persiste, procedere come segue. 1. Prima di spegnere e riaccendere il controllore, registrare lo stato degli indicatori di stato OK e RS232. 2. Contattare lassistenza di Rockwell Automation. Per le informazioni di contatto, consultare il retro di questa pubblicazione. 1. Eliminare lerrore. 2. Scaricare il progetto. 3. Passare alla modalit remote run/run. Se lerrore persiste, contattare lassistenza di Rockwell Automation. Per le informazioni di contatto, consultare il retro di questa pubblicazione. 1. Eliminare lerrore. 2. Scaricare il progetto. 3. Passare alla modalit remote run/run. Se lerrore persiste, contattare lassistenza tecnica di Rockwell Automation. Per le informazioni di contatto, consultare il retro di questa pubblicazione.

60

Per un controllore che non ha nessuna scheda di memoria installata, il controllore: ha rilevato un errore irreversibile. cancellato il progetto dalla memoria.

61

Per un controllore con una scheda di memoria installata, il controllore: ha rilevato un errore irreversibile. ha scritto informazioni di diagnostica sulla scheda di memoria. cancellato il progetto dalla memoria. Per un controllore con una scheda SD (Secure Digital) installata, il controllore: ha rilevato un errore irreversibile. ha scritto informazioni di diagnostica sulla scheda di memoria. In questo stato, il controllore non apre alcuna connessione e non permette il passaggio alla modalit di esecuzione. Si interrotta una connessione con un modulo I/O necessaria.

62

16

Controllare: che il modulo I/O sia nello chassis. i requisiti della codifica elettronica. la scheda Major Fault di Controller Properties e la scheda Connection di Module Properties per maggiori informazioni sullerrore. Non riparabile, sostituire lo chassis.

3 3 4 4 4 4 4 4 4

20 21 23 16 20 21 31 34 42 82

Possibile errore con lo chassis.

Almeno una connessione richiesta non stata stabilita prima di Attendere che la spia I/O del controllore diventi verde prima di passare alla modalit Run. passare in modalit Run. stata riscontrata unistruzione sconosciuta. Indice dellarray troppo grande, la struttura di controllo .POS o .LEN non valida. Struttura di controllo .LEN o .POS < 0. I parametri dellistruzione JSR non corrispondono a quelli dellistruzione SBR o RET associata. Unistruzione di timer ha un valore preimpostato o accumulato negativo. JMP ad unetichetta non esistente o cancellata. Un diagramma funzionale sequenziale (SFC) ha richiamato una subroutine e la subroutine ha tentato di ritornare allSFC che lha chiamata. Si verifica quando lSFC utilizza unistruzione JSR o FOR per richiamare la subroutine. I dati testati non rientrano nei limiti richiesti. Eliminare listruzione sconosciuta. Probabilmente ci si verificato a causa di un processo di conversione del programma. Correggere il valore affinch rientri nella gamma valida. Non superare le dimensioni dellarray o le dimensioni definite. Correggere il valore in modo che sia > 0. Passare il numero appropriato di parametri. Se vengono fatti passare troppi parametri, quelli in pi vengono ignorati senza alcun errore. Correggere il programma in modo che non carichi un valore negativo nel valore preimpostato o accumulato del timer. Correggere la destinazione di JMP o aggiungere letichetta mancante. Eliminare il salto allSFC che ha richiamato la subroutine.

83

Riportare i valori entro i limiti.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

29

Capitolo 1

Errori gravi

Tabella 2 Codici di errori gravi


Tipo 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 6 Codice 84 89 90 91 990 991 992 993 994 995 996 997 998 999 1 Watchdog del task scaduto. Il task utente non stato completato nel periodo di tempo specificato. Un errore di programma ha causato un ciclo infinito oppure il programma troppo complesso per essere eseguito alla velocit specificata oppure ancora un task con una propriet pi elevata impedisce di terminare questo task. Il salvataggio sulla memoria non volatile non riuscito. Aumentare il watchdog del task, ridurre il tempo di esecuzione, dare a questo task una priorit pi alta, semplificare i task con priorit pi elevata oppure spostare qualche codice ad un altro controllore. Causa Overflow dello stack. In unistruzione SFR, la routine di destinazione non contiene il passo della destinazione. Uso di unistruzione di sicurezza allesterno di un task di sicurezza. Listruzione Equipment Phase viene chiamata dallesterno di un programma di fase apparecchiatura. Errore grave definito dallutente. Vedere Creazione di un errore grave definito dallutente a pagina 27 per ulteriori informazioni. Soluzione Ridurre i livelli di annidamento della subroutine o il numero di parametri passati. Correggere la destinazione di SFR o aggiungere il passo mancante. Posizionare listruzione di sicurezza allinterno del task di sicurezza. Utilizzare listruzione solo in un programma di fase apparecchiatura.

40

1. Riprovare a memorizzare il progetto sulla memoria non volatile. 2. Se non si riesce a salvare il progetto sulla memoria non volatile, sostituire la scheda di memoria. Se si sta utilizzando un controllore 1756-L7x, verificare che la scheda SD sia sbloccata. Passare ad un controllore di tipo corretto oppure scaricare il progetto e memorizzarlo sulla scheda di memoria. Aggiornare il firmware del controllore alla stessa versione del progetto presente nella memoria non volatile.

7 7

41 42

Il caricamento dalla memoria non volatile non riuscito a causa della mancata corrispondenza del tipo di controllore. Il caricamento dalla memoria non volatile non riuscito perch la versione del firmware del progetto nella memoria non volatile non corrisponde alla quella del firmware del controllore. Il caricamento dalla memoria non volatile non riuscito a causa di un errore del checksum. Il ripristino della memoria del processore non riuscito. Durante il download si tentato di mettere il controllore in modalit Run con il selettore a chiave. La posizione attuale ha superato il limite di oltrecorsa positivo.

7 7 8 11 11 11 11 11 11

43 44 1 1 2 3 4 5 6

Contattare lassistenza di Rockwell Automation. Consultare il retro di questa pubblicazione. Contattare lassistenza di Rockwell Automation. Consultare il retro di questa pubblicazione. Attendere il completamento del download ed eliminare lerrore. Spostare lasse in direzione negativa finch la posizione non rientra nei limiti di oltrecorsa e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset.

La posizione attuale ha superato il limite di oltrecorsa negativo. Spostare lasse in direzione positiva finch la posizione non rientra nei limiti di oltrecorsa e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset. La posizione attuale ha superato il limite di tolleranza di errore di posizione. La connessione con il canale A, B, o Z dellencoder si interrotta. stato rilevato un disturbo allencoder oppure i segnali non sono in quadratura. stato attivato lingresso Drive Fault. Spostare la posizione entro i limiti di tolleranza e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset. Riconnettere il canale dellencoder e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset. Controllare il cablaggio dellencoder e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset. Eliminare lerrore dellazionamento e quindi eseguire Motion Axis Fault Reset.

30

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori gravi

Capitolo 1

Tabella 2 Codici di errori gravi


Tipo 11 11 11 Codice 7 8 9 Causa La connessione sincrona non riuscita. Il modulo servo ha rilevato un guasto hardware grave. Si verificato un errore di configurazione. Linverter o il modulo di controllo assi ha rifiutato laggiornamento di uno degli attributi dellasse. Si verificato un guasto del motore. Si verificato un guasto termico del motore. Si verificato un guasto termico dellinverter. Si verificato un guasto dellanello SERCOS. Si verificato un errore allingresso di abilitazione dellinverter. Si verificata una perdita di fase dellinverter. Si verificato un guasto di protezione dellinverter. Si verificata una sovrapposizione del task di movimento. Soluzione Eseguire Motion Axis Fault Reset. Se il risultato negativo, estrarre il modulo servo, quindi reinserirlo. Se questo non funziona, sostituire il modulo servo. Sostituire il modulo. Per capire quale attributo stato rifiutato e perch vedere i tag degli assi AttributeErrorCode o AttributeErrorID. Per maggiori informazioni, vedere il tag dellasse DriveFaults. Per maggiori informazioni, vedere il tag dellasse DriveFaults. Per maggiori informazioni, vedere il tag dellasse DriveFaults. Verificare lintegrit della rete in fibra ottica dellanello SERCOS ed i suoi dispositivi. Riattivare lingresso di abilitazione dellinverter ed eliminare lerrore. Ripristinare lalimentazione dellinverter ed eliminare lerrore. Per maggiori informazioni, vedere il tag dellasse GuardFaults. La frequenza di aggiornamento del gruppo troppo elevata per mantenere un funzionamento corretto. Eliminare il tag di errore del gruppo, aumentare la velocit di aggiornamento del gruppo e poi eliminare lerrore grave. Verificare che: sia collegato uno chassis partner. lalimentazione sia applicata ad entrambi gli chassis ridondanti. i controllori partner abbiano uguale: numero di catalogo. numero di slot. versione firmware. Alternative possibili: rimuovere il controllore senza partner e cercare la causa della commutazione. aggiungere un controllore partner allo chassis secondario, cercare la causa della commutazione e sincronizzare il sistema.

11 11 11 11 11 11 11 11

10 11 12 13 14 15 16 32

12

32

Un controllore secondario non qualificato ha interrotto e ripristinato lalimentazione e, allaccensione, non stato trovato alcuno chassis o controllore partner.

12

33

Dopo una commutazione, nel nuovo chassis primario stato identificato un controllore senza partner.

12

34

Subito dopo una commutazione, le posizioni dei selettori a Alternative possibili: chiave dei controllori primario e secondario non corrispondono. commutare due volte i selettori a chiave tra le modalit Run Program Run per cancellare lerrore. Il vecchio controllore primario in modalit di programmazione ed il nuovo controllore primario in modalit usare il software RSLogix 5000 per andare online con i controllori. Quindi, cancellare gli errori ed impostare le modalit di entrambi i controllori su Run. di esecuzione. Watchdog del task di sicurezza scaduto. Il task utente non stato completato nel periodo di tempo specificato. Un errore di programma ha causato un ciclo infinito, il programma troppo complesso per essere eseguito come specificato, un task con una propriet pi elevata impedisce di terminare questo task o il coprocessore di sicurezza stato rimosso. Esiste un errore in una routine del task di sicurezza. Manca il coprocessore di sicurezza. Il coprocessore di sicurezza non disponibile. Lhardware del coprocessore di sicurezza incompatibile. Il firmware del coprocessore di sicurezza incompatibile. Il task di sicurezza inutilizzabile. Questo errore si verifica quando la logica di sicurezza non valida; ad esempio in caso di mancata corrispondenza nella logica tra il controllore primario ed il coprocessore di sicurezza, timeout di watchdog o memoria danneggiata. Tempo di sistema coordinato (CST) non trovato. Eliminare lerrore. Se esiste una firma del task di sicurezza, la memoria di sicurezza viene reinizializzata ed il task di sicurezza inizia lesecuzione. Se non esiste una firma del task di sicurezza, occorre riscaricare il programma per permettere al task di sicurezza di essere eseguito. Se stato rimosso, reinserire il coprocessore di sicurezza. Correggere lerrore nella logica del programma utente. Installare un coprocessore di sicurezza compatibile. Installare un coprocessore di sicurezza compatibile. Installare un coprocessore di sicurezza compatibile. Aggiornare il coprocessore di sicurezza in modo che le versioni principale e secondaria del firmware corrispondano a quelle del controllore primario. Eliminare lerrore. Se esiste una firma del task di sicurezza, la memoria di sicurezza viene reinizializzata attraverso la firma del task di sicurezza ed il task di sicurezza inizia lesecuzione. Se non esiste una firma del task di sicurezza, occorre riscaricare il programma per permettere al task di sicurezza di essere eseguito. Eliminare lerrore. Configurare un dispositivo come master CST.

14

14 14 14 14 14 14

2 3 4 5 6 7

14

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

31

Capitolo 1

Errori gravi

Tabella 2 Codici di errori gravi


Tipo 14 18 Codice 9 1 Causa Errore di controllore irreversibile del coprocessore di sicurezza. Azionamento CIP Motion non inizializzato correttamente. Soluzione Eliminare lerrore e scaricare il programma. Se lerrore persiste, sostituire il coprocessore di sicurezza. Per determinare lazione correttiva, vedere lattributo CIP Initialization per i dettagli sul tipo di errore che si verificato. Per ulteriori informazioni sullattributo CIP Initialization, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi CIP Initialization Fault Mfg per i dettagli sullerrore che si verificato. Per ulteriori informazioni sullattributo CIP Initialization Fault Mfg, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi CIP Axis Fault per i dettagli sullerrore che si verificato. Per ulteriori informazioni sugli attributi CIP Axis Fault, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi CIP Axis Fault Mfg per i dettagli sullerrore che si verificato. Per ulteriori informazioni sugli attributi CIP Axis Fault Mfg, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere lattributo Motion Fault ed i bit Motion Fault per i dettagli sullerrore che si verificato. Per ulteriori informazioni sullattributo e sui bit Motion Fault, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per correggere lerrore, riconfigurare il modulo di controllo assi in errore. Per ulteriori informazioni sullattributo e sui bit Module Fault, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per correggere lerrore, riconfigurare lintero sottosistema di movimento. Vedere lattributo Group Fault per ulteriori dettagli sullerrore. Per determinare lazione correttiva, vedere Configuration Fault negli attributi Attribute Error Code e Attribute Error ID associati con il movimento o il modulo 1756-ENxT.

18

Azionamento CIP Motion non inizializzato correttamente. Questo errore viene segnalato quando si verifica un errore di inizializzazione specifico del costruttore. Il bit Physical Axis Fault indica un errore sullasse fisico.

18

18

Il bit Physical Axis Fault indica un errore sullasse fisico. Questo errore viene segnalato quando si verifica un errore correlato agli assi specifico del costruttore. Si verificato un errore di movimento.

18

18

Si verificato un errore dellazionamento CIP Motion. Generalmente, lerrore interessa tutti gli assi associati con il modulo e tutti gli assi associati vengono disattivati. Si verificato un errore del gruppo di movimento. Generalmente lerrore interessa tutti gli assi associati con un gruppo di movimento. Si verificato un errore durante la configurazione di un azionamento CIP Motion. Generalmente, questo errore si verifica dopo un tentativo non riuscito di aggiornare un attributo di configurazione assi di un azionamento CIP Motion. Si verificato un errore APR (Absolute Position Recovery) e la posizione assoluta dellasse non pu essere recuperata.

18

18

18

Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi APR Fault per determinare la causa dellerrore. Per ulteriori informazioni sugli attributi APR Fault, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi APR Fault Mfg per determinare la causa dellerrore. Per ulteriori informazioni sugli attributi APR Fault Mfg, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003. Per determinare lazione correttiva, vedere gli attributi Guard Motion ed i bit Guard Status per determinare la causa dellerrore. Per ulteriori informazioni sugli attributi Guard Motion e sui bit Guard Status, vedere il manuale dellutente Configurazione ed avvio di CIP Motion, pubblicazione MOTION-UM003.

18

10

Si verificato un errore APR (Absolute Position Recovery) e la posizione assoluta dellasse non pu essere recuperata. Questo errore viene segnalato quando si verifica un errore correlato allAPR specifico del costruttore. Si verificato un errore specifico della funzione di sicurezza Guard Motion. Questo errore applicabile solo quando viene utilizzato un azionamento con funzionalit Guard Safety.

18

128

32

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Capitolo

Errori minori
Argomento Identificazione degli errori minori Codici di errori minori Pagina 33 36

Identificazione degli errori minori


Per ricercare Sovrapposizione di task Un caricamento dalla memoria non volatile Errore porta seriale Stato batteria scarica/accumulo energia Errore correlato alle istruzioni

La tabella spiega come utilizzare leditor per la logica ladder per monitorare le informazioni sugli errori minori pi comuni.

Tabella 3 Metodi di monitoraggio degli errori minori


Eseguire questa azione 1. Inserire unistruzione GSV che riceva loggetto FAULTLOG, attributo MinorFaultBits. 2. Monitorare il bit 6. 1. Inserire unistruzione GSV che riceva loggetto FAULTLOG, attributo MinorFaultBits. 2. Monitorare il bit 7. 1. Inserire unistruzione GSV che riceva loggetto FAULTLOG, attributo MinorFaultBits. 2. Monitorare il bit 9. 1. Inserire unistruzione GSV che riceva loggetto FAULTLOG, attributo MinorFaultBits. 2. Monitorare il bit 10. 1. Creare un tipo di dati definito dallutente per memorizzare le informazioni sullerrore. Denominare il tipo di dati FaultRecord ed assegnare i seguenti membri. Nome TimeLow TimeHigh Type Code Info 2. 3. 4. 5. 6. Tipo di dati DINT DINT INT INT DINT[8] Stile Decimale Decimale Decimale Decimale Esadecimale

Creare un tag per memorizzare i valori dellattributo MinorFaultRecord. Dal menu a tendina Data Type al passo 1 di questa istruzione, selezionare il tipo di dati. Monitorare S:MINOR. Se S:MINOR attivato, utilizzare unistruzione GSV per ricevere i valori dellattributo MinorFaultRecord. Per rilevare un errore minore causato da unaltra istruzione, azzerare S:MINOR. S:MINOR rimane impostato fino alla fine della scansione.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

33

Capitolo 2

Errori minori

In questo esempio si vuole controllare la presenza di un avviso di basso livello della batteria.
ESEMPIO
Ricercare un errore minore.

Minor_fault_check viene eseguito per 1 minuto (60000 millisecondi) e poi si riavvia automaticamente.

Ogni minuto, minor_fault_check.DN si attiva per una scansione. Quando ci accade, listruzione GSV riceve il valore delloggetto FAULTLOG, attributo MinorFaultBits, e la memorizza nel tag minor_fault_bits. Poich listruzione GSV viene eseguita solo una volta al minuto, il tempo di scansione della maggior parte delle scansioni risulta inferiore.

Se minor_fault_bits.10 attivato, allora la carica della batteria bassa altrimenti lerrore minore ESM.

34

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori minori

Capitolo 2

In questo esempio viene ricercato un errore minore causato da unistruzione specifica.


ESEMPIO Ricercare un errore minore causato da unistruzione.

Moltiplicare value_a per 1000000 e ricercare un errore minore, come un overflow aritmetico. Per garantire che listruzione precedente non produca lerrore, il ramo elimina prima S:MINOR. Il ramo quindi esegue listruzione di moltiplicazione. Se listruzione produce un errore minore, il controllore imposta S:MINOR. Se S:MINOR impostato, listruzione GSV riceve informazioni sullerrore ed azzera S:MINOR.

42373

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

35

Capitolo 2

Errori minori

Codici di errori minori

Gli errori minori sono indicati in queste posizioni: Finestra di dialogo Controller Properties, scheda Minor Faults Oggetto PROGRAM, attributo MINORFAULTRECORD Questa tabella identifica tipo, codice e, quando applicabile metodo di ripristino suggerito.

Tabella 4 Errori minori


Tipo 1 Codice 15 Causa Un alimentatore 1769 collegato direttamente al CompactBus 1768 del controllore con una configurazione non valida. Lalimentatore 1768 che alimenta il controllore non funziona. Si verificato un overflow aritmetico in unistruzione. In unistruzione GSV/SSV, non stata trovata listanza specificata. In unistruzione GSV/SSV, sono presenti due possibili alternative: il nome della classe specificato non supportato. il nome dellattributo specificato non valido. Il tag di destinazione GSV/SSV troppo piccolo per contenere tutti i dati. Parametri scorretti verso la porta ASCII. Tempo delta PID 0. Il setpoint PID fuori gamma. Il valore LEN del tag stringa maggiore della dimensione di DATA del tag stringa. La stringa di uscita pi grande della destinazione. Soluzione Rimuovere lalimentatore dal CompactBus 1768 quindi spegnere e riaccendere il sistema. Sostituire lalimentatore. Correggere il programma esaminando le operazioni aritmetiche (ordine) o regolando i valori. Verificare il nome dellistanza. Verificare il nome della classe e dellattributo.

4 4 4

4 5 6

4 4 4 4 4

7 30 35 36 51

Correggere la destinazione in modo che abbia sufficiente spazio. Verificare le impostazioni di configurazione ASCII. Regolare il tempo delta PID in modo che sia > 0. Regolare il setpoint in modo che rientri nella gamma. 1. Verificare che nessuna istruzione scriva sul membro LEN del tag stringa. 2. Nel valore LEN, inserire il numero di caratteri contenuti nella stringa. Creare un nuovo tipo di dati stringa sufficientemente grande per la stringa di uscita. Utilizzare il nuovo tipo di dati stringa come tipo di dati della destinazione. Alternative possibili: Ridurre le dimensioni del valore ASCII. Utilizzare un tipo di dati pi grande per la destinazione. 1. Verificare che il valore Start sia compreso tra 1 e la dimensione di DATA di Source. 2. Verificare che il valore Start pi il valore Quantity sia inferiore o uguale alla dimensione di DATA di Source. Alternative possibili: modificare limpostazione della Linea di Controllo della porta seriale. eliminare listruzione AHL. Apportare modifiche quali semplificare i programmi, allungare il periodo o alzare la priorit relativa. Apportare modifiche quali semplificare i programmi, allungare il periodo, alzare la priorit relativa o rallentare levento di attivazione. Aumentare lRPI per il CompactBus.

52

53

Il numero di uscita supera i limiti del tipo di dati della destinazione.

56

Il valore Start o Quantity non valido.

57

Listruzione AHL non stata eseguita poich la porta seriale impostata su no handshaking. Sovrapposizione di un task periodico. Il task periodico non stato completato prima dellinizio di una nuova esecuzione. Sovrapposizione di task eventi. Il task evento non stato completato prima dellinizio di una nuova esecuzione. Sovrapposizione di task correlati agli adattatori virtuali (solo controllori CompactLogix 1769-L2x e 1769-L3x). In fase di riesecuzione, ladattatore virtuale non ha completato lesecuzione alla velocit specificata dallRPI. Il progetto stato caricato da una memoria non volatile. Si verificato un errore sconosciuto durante il servizio alla porta seriale. La riga CTS non corretta per la configurazione corrente.

7 9 9

49 0 1

Contattare lassistenza tecnica di Rockwell Automation. Consultare il retro di questa pubblicazione. Disinserire e reinserire il cavo della porta seriale al controllore. Assicurarsi che il cavo sia collegato correttamente.

36

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Errori minori

Capitolo 2

Tabella 4 Errori minori


Tipo 9 Codice 2 Causa Errore nellelenco di interrogazione. stato rilevato un errore nellelenco di interrogazione del master DF1, ad esempio sono state specificate pi stazioni rispetto alle dimensioni del file, sono state indicate pi di 255 stazioni, si tentato di indicizzare oltre la fine dellelenco o di interrogare lindirizzo globale (STN #255). Soluzione Ricercare i seguenti errori nellelenco di interrogazione: il numero totale di stazioni maggiore dello spazio del tag nellelenco di interrogazione il numero totale di stazioni superiore a 255 il puntatore di stazione corrente maggiore della fine del tag dellelenco di interrogazione stato rilevato un numero di stazione superiore a 254 Specificare un tag da utilizzare come Active Station Tag nella scheda System Protocol della finestra di dialogo Controller Properties. Determinare e correggere il ritardo di interrogazione.

9 9

3 5

Il tag della stazione attiva master DFI RS232 non specificato. Timeout di interrogazione slave DF1. Il watchdog di interrogazione dello slave scaduto. Il master non ha interrogato questo controllore nel tempo specificato. Il contatto modem stato interrotto. Le linee di controllo DCD e/o DSR non vengono ricevute nella sequenza e/o stato corretti. Dati eliminati o persi dalla porta seriale. La batteria non stata rilevata o deve essere sostituita. La batteria del coprocessore di sicurezza non stata rilevata o deve essere sostituita. Il modulo ESM di un controllore 1756-L7x non installato. Se il controllore viene spento, lattributo WallClockTime ed il programma vengono persi. Il modulo ESM installato sul controllore 1756-L7x non compatibile con il controllore. Il modulo ESM deve essere sostituito a causa di un guasto hardware. Non in grado di mantenere lattributo WallClockTime o il programma del controllore allo spegnimento. Il modulo ESM non pu accumulare energia sufficiente per mantenere lattributo WallClockTime o il programma del controllore allo spegnimento. Il sistema di diagnostica interna del controllore non ha funzionato.

Correggere la connessione tra modem e controllore.

9 10 10 10

10 10 11 12

Rallentare la velocit a cui liniziatore trasmette i dati. Installare una batteria nuova. Installare una batteria nuova. Installare un modulo ESM nel controllore.

10 10

13 14

Sostituire il modulo ESM installato con un modello compatibile. Sostituire il modulo ESM.

10

15

Sostituire il modulo ESM.

17

1n

Contattare lassistenza tecnica di Rockwell Automation dopo aver registrato il tipo ed il codice dellerrore. Consultare il retro di questa pubblicazione.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

37

Capitolo 2

Errori minori

Note:

38

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Capitolo

Codici di errore I/O

Argomento Segnalazione degli errori I/O Codici di errore I/O

Pagina 39 41

Segnalazione degli errori I/O

Gli errori I/O vengono segnalati nei seguenti modi: La spia I/O del controllore (illustrata negli esempi che seguono) lampeggia in verde o in rosso.
Figura 2 1756-L6x
RUN FORCE BATT

Figura 2 1756-L2x

RUN FORCE BAT

I/O RS232 OK

I/O OK DCH 0

I messaggi di errore I/O vengono visualizzati sul display di stato del controllore.
Figura 3 1756-L7x
Logix557x

Display di stato

RUN FORCE SD

OK

Messaggio ed indicatore di stato I/O nellarea di stato del controllore del software RSLogix 5000.

Lindicatore I/O lampeggia in verde o in rosso ed il corrispondente messaggio di stato indica un errore.

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

39

Capitolo 3

Codici di errore I/O

Sul modulo corrispondente, nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000, viene visualizzato un simbolo giallo di avvertimento.

Modulo I/O in errore

Il codice di errore di un modulo e la relativa descrizione vengono indicati nella scheda Connection della finestra di dialogo Module Properties.

40

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Codici di errore I/O

Capitolo 3

Codici di errore I/O

Il formato del codice cambia a seconda di dove viene segnalato e pu contenere lintero numero esadecimale (ad es. 16#000A) o solo gli ultimi caratteri del codice (ad es. #000A). Questa tabella elenca i codici di errore I/O pi comuni, unitamente alla loro descrizione e, dove applicabile, al metodo di ripristino. I codici sono identificati dagli ultimi caratteri del numero esadecimale completo (ovvero #XXXX ).

Codice #0001 #0002

Interpretazione Mancata connessione ad un modulo. Alternative possibili: le connessioni disponibili per il controllore o per il modulo di comunicazione che viene utilizzato non sono sufficienti. Controllare luso delle connessioni del controllore o del modulo di comunicazione. Se tutte le connessioni sono utilizzate, cercare di liberarne qualcuna o aggiungere un altro modulo di comunicazione. i limiti della memoria I/O del controllore sono stati superati. Controllare la memoria I/O disponibile ed apportare le eventuali modifiche al programma o ai tag. il modulo I/O di destinazione non ha sufficienti connessioni disponibili. Controllare il numero di controllori che hanno una connessione a questo modulo I/O e verificare che il numero di connessioni rientri nei limiti del modulo I/O. Il controllore sta tentando di connettersi al modulo ma viene segnalato un errore. Alternative possibili: lindirizzo configurato per la connessione al modulo scorretto. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Se si sta utilizzando un modulo 1756-DHRIO, verificare che il tipo di canale selezionato nel software (rete DH+ o I/O remoto) corrisponda alle impostazioni del selettore rotativo del modulo. Alternative possibili: il buffer di risposta troppo piccolo per gestire i dati di risposta. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Una richiesta di servizio scollegata ma dovrebbe essere collegata. Il controllore ha richiesto un servizio che non implementato sul modulo di destinazione. La configurazione del modulo non valida. La configurazione del modulo pu essere stata modificata in Data Monitor o in modo programmatico. Accedere alla scheda Connections nella finestra di dialogo Module Properties per il codice di errore aggiuntivo. Il codice di errore aggiuntivo indica il parametro di configurazione che sta provocando lerrore. possibile che si debbano correggere diversi parametri prima che venga eliminato questo errore e la connessione sia correttamente stabilita. Verificare che la configurazione sia valida utilizzando il software di configurazione del modulo. Consultare lelenco dei codici di errore riportato nella documentazione del modulo per determinare il parametro di configurazione in errore. Alternative possibili: creazione di una connessione con tipo di connessione non valido. un attributo delloggetto o il valore di un tag non valido. Se un attributo delloggetto o un tag non valido, esportare e reimportare il file RSLogix 5000. Dopo la reimportazione, rischedulare la rete ControlNet, se applicabile. Il controllore tenta di richiedere un servizio dal modulo ma viene segnalato un errore. Prima di tutto, verificare che il modulo non sia in errore. Per un modulo I/O, questo pu indicare una delle seguenti condizioni: comunicazione limitata ma presenza di un errore grave aggiornamento firmware non completato o in fase di completamento. Consultare la scheda Module Info per determinare la causa esatta.

#0005

#0006

#0007 #0008 #0009

#000A

#000C

#000D #000E #000F

Creazione di unistanza mappa I/O dove listanza gi in uso. Configurazione di unistruzione MSG per modificare un attributo che non pu essere modificato. Configurazione di unistruzione MSG per cancellare un oggetto mappa che non pu essere cancellato. Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011 41

Capitolo 3

Codici di errore I/O

Codice #0010 #0011 #0013 #0014 #0015 #0100

Interpretazione Lo stato del dispositivo impedisce il trattamento di una richiesta di servizio. La dimensione dei dati di risposta ad un messaggio troppo grande per la destinazione. Cambiare la destinazione ad un tag che pu trattare la dimensione ed il tipo di dati ricevuti in risposta. La configurazione del modulo non valida invio di dati di configurazione non sufficienti. Verificare che il modulo di destinazione sia quello corretto. Configurazione di unistruzione MSG per modificare un attributo che non esiste. La configurazione del modulo non valida invio di troppi dati di configurazione. Verificare che il modulo di destinazione sia quello corretto. La connessione a cui si tenta di accedere gi in uso. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una specifica connessione ad un modulo ed il modulo non pu supportare pi di una di queste connessioni. la destinazione di una connessione riconosce che il proprietario sta tentando di ristabilire una connessione gi stabilita. Alternative possibili: il controllore sta richiedendo servizi non supportati dal modulo. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Conflitto di propriet per la connessione. Sussiste una delle seguenti condizioni: la richiesta di connessione a questo modulo stata respinta a causa di un conflitto di propriet con un altro proprietario (ad es. un altro controllore). Questo pu verificarsi con i moduli che ammettono un unico proprietario per le operazioni di configurazione e controllo delle uscite, ad esempio i moduli di uscita. Questo errore pu verificarsi anche se il modulo configurato come di solo ascolto e supporta una sola connessione. se il proprietario collegato al modulo con una connessione Unicast su EtherNet/IP, le altre connessioni al modulo possono non riuscire perch il proprietario controlla lunica connessione. Se il proprietario collegato al modulo con una connessione Multicast su EtherNet/IP, le connessioni Unicast al modulo possono non riuscire perch il proprietario controlla lunica connessione. Configurare come Multicast sia il proprietario sia la connessione di solo ascolto. Impossibile trovare una connessione a cui si tenta di accedere. Utilizzo di un tipo di connessione non valido. Sussiste una delle seguenti condizioni: il controllore sta richiedendo un tipo di connessione non supportato dal modulo. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. un tag consumato o un modulo stato configurato per usare una connessione Unicast su EtherNet/IP ma il produttore non supporta le connessioni Unicast. La dimensione della connessione incoerente rispetto a quella prevista. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma non riesce la dimensione della connessione non valida. il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag in un controllore produttore la cui dimensione non corrisponde al tag in questo controllore. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Se si tratta di un modulo ControlNet 1756, verificare che la dimensione dello chassis sia corretta. Per gli adattatori I/O remoti, verificare che la dimensione e/o la densit del rack siano corrette. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione di solo ascolto con il modulo ma non riesce il modulo non stato configurato e collegato da un proprietario (ad es. un altro controllore). Questo controllore non un proprietario di questo modulo perch sta tentando di stabilire una connessione di solo ascolto che non richiede la configurazione del modulo. Non pu collegarsi fino a quando un proprietario abbia configurato e stabilito una connessione al modulo.

#0103

#0106

#0107 #0108

#0109

#0110

42

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Codici di errore I/O

Capitolo 3

Codice #0111

Interpretazione Alternative possibili: lintervallo di pacchetto richiesto (RPI) specificato non valido per questo modulo o per un modulo che si trova nel suo percorso. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. per connessioni di solo ascolto: lRPI impostato dal proprietario di questo modulo pi lento di quello richiesto. Aumentare lRPI richiesto o ridurre lRPI che il controllore proprietario sta utilizzando. Vedere la scheda Connection per i valori RPI validi. Il codice prodotto del modulo effettivo non corrisponde al codice prodotto del modulo creato nel software. La codifica elettronica di questo modulo non riuscita. Pu esserci una mancata corrispondenza tra il modulo creato nel software ed il modulo effettivo. Il tipo di prodotto del modulo effettivo non corrisponde al tipo di prodotto del modulo creato nel software. La codifica elettronica di questo modulo non riuscita. Pu esserci una mancata corrispondenza tra il modulo creato nel software ed il modulo effettivo. Le versioni principale e/o secondaria del modulo non corrispondono alle versioni principale e/o secondaria del modulo creato nel software. Verificare di avere specificato le corrette versioni principale e secondaria se la codifica scelta Compatible Module o Exact Match. La codifica elettronica di questo modulo non riuscita. Pu esserci una mancata corrispondenza tra il modulo creato nel software ed il modulo effettivo. Connessione con una porta non valida o gi in uso. Sussiste una delle seguenti condizioni: un altro controllore proprietario di questo modulo ed collegato con un formato di comunicazione differente da quello scelto da questo controllore. Verificare che il formato di comunicazione sia identico a quello scelto dal primo controllore proprietario del modulo. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag inesistente in un controllore produttore. Utilizzo di un formato di configurazione non valido. Sussiste una delle seguenti condizioni: la classe di configurazione specificata non corrisponde alla classe supportata dal modulo. listanza di connessione non riconosciuta dal modulo. il percorso specificato per la connessione incoerente. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. La connessione di controllo non aperta. Dove richiesta una connessione di solo ascolto, la connessione di controllo non aperta. il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma non riesce le risorse richieste non sono disponibili. Se si tratta di un modulo ControlNet 1756, un numero massimo di cinque controllori pu stabilire connessioni ottimizzate per rack con il modulo. Verificare che questo numero non sia stato superato. Se il modulo un adattatore 1794-ACN15, 1794-ACNR15 o 1797-ACNR15, un solo controllore pu stabilire una connessione ottimizzata per rack con il modulo. Verificare che questo numero non sia stato superato. Il proprietario o mittente riconosce che il dispositivo di destinazione sulla rete o backplane ma i messaggi ed i dati I/O non ricevono risposta. In altre parole, la destinazione pu essere raggiunta ma la risposta non quella prevista. Questo errore pu essere generato, ad esempio, quando non vengono restituiti pacchetti Ethernet Multicast. Generalmente, quando si verifica questo errore, il controllore interrompe e tenta di ristabilire continuamente la connessione. Inoltre, se si stanno usando moduli FLEX I/O, verificare che il dispositivo terminale utilizzato sia quello corretto.

#0114 #0115 #0116

#0117

#0118

#0119 #011A

#0203

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

43

Capitolo 3

Codici di errore I/O

Codice #0204

Interpretazione Il controllore sta tentando di stabilire una connessione ma il modulo di destinazione non risponde. Inoltre, sembra che il dispositivo non sia presente nel backplane o nelle rete. Per risolvere, procedere come segue: verificare che il modulo non sia stato rimosso e sia ancora funzionante ed alimentato. verificare che sia stato specificato il corretto numero di slot. verificare che il modulo sia correttamente collegato alla rete. Se si stanno utilizzando moduli FLEX I/O, verificare che la morsettiera utilizzata sia quella corretta.

#0205

Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore un parametro in errore. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore la dimensione richiesta troppo grande. Verificare che il percorso verso questo modulo sia sufficientemente vicino al controllore. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Pu sussistere una delle seguenti condizioni: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore la memoria di un modulo presente nel percorso insufficiente. il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag in un controllore produttore non contrassegnato come prodotto. il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag in un controllore produttore. Quel tag pu non essere configurato per un numero sufficiente di consumatori. ridurre la dimensione o il numero di connessioni attraverso il modulo. la memoria di uno dei moduli di rete tra il modulo ed il controllore pu essere insufficiente. Controllare la configurazione di rete del sistema. la memoria del modulo pu essere insufficiente. Controllare la configurazione del sistema e le capacit del modulo. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore un modulo nel percorso ha superato la capacit della sua larghezza di banda di comunicazione. Aumentare lintervallo di pacchetto richiesto (RPI) e riconfigurare la rete con il software RSNetWorx. Distribuire il carico su un altro modulo ponte. il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore un modulo nel percorso ha superato la capacit della sua larghezza di banda di comunicazione. Distribuire il carico su un altro modulo ponte. Il modulo ControlNet non schedulato per trasmettere dati. Utilizzare il software RSNetWorx for ControlNet per schedulare o rischedulare la rete ControlNet. La configurazione di ControlNet nel controllore non corrisponde alla configurazione nel modulo ponte. Questo pu verificarsi perch un modulo ControlNet stato sostituito dopo la schedulazione della rete o perch nel controllore stato caricato un nuovo programma di controllo. Utilizzare il software RSNetWorx for ControlNet per rischedulare le connessioni. Impossibile trovare il CCM (ControlNet Configuration Master). Il modulo 1756-CNB ed il processore ControlNet PLC-5 sono gli unici dispositivi in grado di fungere da CCM ed il CCM deve essere il nodo numero 1. Verificare che il modulo 1756-CNB o il processore ControlNet PLC-5 corrisponda al nodo numero 1 e funzioni correttamente. Questo errore pu essere generato temporaneamente allaccensione del sistema, per poi scomparire quando viene localizzato il CCM. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Verificare che tutti i moduli nellalbero di configurazione I/O siano quelli corretti. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore lindirizzo di collegamento specificato non valido. Un indirizzo di collegamento pu essere un numero di slot, un indirizzo di rete o il numero dello chassis di I/O remoti ed il gruppo iniziale. Verificare che il numero di slot scelto per questo modulo non sia superiore alla dimensione del rack. Verificare che il numero di nodi ControlNet non sia superiore al massimo numero di nodi configurato per la rete nel software RSNetWorx for ControlNet.

#0206

#0301

#0302

#0303

#0304 #0305

#0306

#0311 #0312

44

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Codici di errore I/O

Capitolo 3

Codice #0315

Interpretazione Tipo di segmento o percorso non valido. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore la richiesta di connessione non valida. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione ControlNet con il modulo ma viene segnalato un errore. Utilizzare il software RSNetWorx for ControlNet per schedulare o rischedulare la connessione con questo modulo. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore lindirizzo di collegamento non valido. Verificare che il numero selezionato di slot e/o di nodo del modulo ControlNet associato sia corretto. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore il modulo ridondante non ha le risorse necessarie a supportare la connessione. Ridurre la dimensione o il numero di connessioni attraverso questo modulo o aggiungere un altro controllore o modulo ControlNet al sistema. Mancata corrispondenza dei punti di connessione. Alternative possibili: una nuova connessione richiesta non corrisponde alla connessione esistente. Verificare i controllori che stanno utilizzando la connessione e controllare che tutte le configurazioni siano identiche. il tipo di connessione richiesta non di ascolto o di controllo. Il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag in un controllore produttore ma viene segnalato un errore. Il controllore sta tentando di collegarsi ad un tag in un controllore produttore ma quel tag gi utilizzato da troppi consumatori. Aumentare il numero massimo di consumatori sul tag. Non stato trovato alcun oggetto di connessione SC (Servicing Controller) che corrisponde ad unistanza simbolo. Nessuna interpretazione disponibile. Nessuna interpretazione disponibile. Informazioni di stato della connessione non valide. Attributi delloggetto mappa I/O non validi. Durante lazzeramento della memoria, si verificato un errore. Nessun codice di errore fornito da un modulo I/O per descrivere un errore I/O. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore questo modulo richiede un set di connessioni e tipi di connessione particolari ma uno di questi tipi di connessione manca. Il modulo richiede un master CST nello chassis. Configurare un modulo (generalmente un controllore) in questo chassis come master CST. Il modulo richiede lassegnazione di una tabella di assi o di gruppi. Assegnare un gruppo o asse. Il comando del controllore di passare lanello SERCOS in una nuova fase ha ricevuto una risposta di errore dal modulo. Controllare che il nodo dellazionamento non sia duplicato. Il tentativo di configurare lanello SERCOS non riuscito. La velocit di trasmissione deve essere la stessa per tutti i dispositivi e deve essere supportata dagli azionamenti e dal modulo SERCOS. Sono soprattutto due i tipi di errore che possono generare questo problema, errori fisici e di interfaccia. Le possibili cause di errori fisici includono le seguenti condizioni: anello interrotto connettore allentato fibra ottica non pulita rumore elettrico dovuto alla scorretta messa a terra dellazionamento numero eccessivo di nodi sullanello gli errori di interfaccia si verificano quando si configurano azionamenti di terze parti. I potenziali errori di interfaccia includono i seguenti: nessun MST SERCOS (errore di protocollo). AT mancante (lazionamento non ha trasmesso dati quando previsto). errore di temporizzazione SERCOS nella fase 3. errore nei dati dellazionamento restituiti al modulo SERCOS. Il tentativo del controllore di configurare il nodo per il funzionamento ciclico ha generato un errore. Ricevimento di una risposta scorretta da un modulo controllo assi. Aggiungendo ad un percorso il segmento della rete di sicurezza, si verificato un errore.

#0317 #0318 #0319

#0322

#031E

#031F #0800 #0801 #0814 #FD01 #FD02 #FD03 #FD04 #FD05 #FD06 #FD07 #FD08

#FD09 #FD0A #FD1F

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

45

Capitolo 3

Codici di errore I/O

Codice #FD20 #FD22 #FD23

Interpretazione Non sembra essere in corso alcun task di sicurezza. Verificare il numero di moduli fisici di I/O di espansione configurato per il controllore ed aggiornare il numero di moduli selezionati dallelenco degli I/O di espansione sulla scheda General della finestra di dialogo Controller Properties. Per verificare il numero di I/O di espansione fisici supportati dal controllore, aprire la finestra di dialogo Controller Properties ed espandere lelenco degli I/O di espansione sulla scheda General. Configurare il numero di moduli I/O di espansione fisici in modo che corrisponda alla selezione nellelenco degli I/O di espansione.

#FE01 #FE02 #FE03 #FE04 #FE05

Formato di configurazione non valido. Lintervallo di pacchetto richiesto (RPI) specificato non valido per questo modulo. Vedere la scheda Connection per i valori RPI validi. Mancata impostazione del punto di connessione dingresso. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Il puntatore di forzatura ingressi non stato impostato. Mancata impostazione del punto di connessione di uscita. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Alternative possibili: il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. stata aperta una connessione senza che sia impostato il puntatore di forzatura uscite. Alternative possibili: il tag da consumare su questo modulo non valido. Verificare che il tag sia contrassegnato come prodotto. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il controllore PLC-5 ma viene segnalato un errore. Verificare che il numero di istanza nel controllore PLC-5 sia stato correttamente specificato. Numero di istanza del simbolo non impostato. Il modulo in fase di aggiornamento. Il supervisore firmware ha tentato di aggiornare un modulo non supportato. Impossibile trovare il file firmware per aggiornare il modulo. Il file firmware danneggiato. Durante laggiornamento del modulo, si verificato un errore. Impossibile stabilire una connessione attiva con il modulo di destinazione. Il file firmware in fase di lettura. Il tipo di connessione netparams tra destinazione e mittente non valido.

#FE06 #FE07 #FE08 #FE09

#FE0A #FE0B

#FE0C #FE0D #FE0E #FE0F #FE10 #FE11 #FE12 #FE13 #FE14 #FE22

46

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Codici di errore I/O

Capitolo 3

Codice #FE23 #FF00

Interpretazione La connessione netparams tra destinazione e mittente non specifica se Unicast ammesso. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Verificare che il modulo fisico e quello creato nel software siano dello stesso tipo (o compatibili). Se si tratta di un modulo 1756-DHRIO in uno chassis remoto (collegato attraverso una rete ControlNet), verificare che la rete sia stata schedulata con il software RSNetWorx. Anche quando la rete stata schedulata con il software RSNetWorx for ControlNet, se si online ed il modulo 1756-DHRIO configurato solo per la rete DH+, pu verificarsi un errore di modulo #ff00 (nessuna istanza di connessione). Il modulo sta comunicando correttamente anche se, nella finestra di dialogo Module Properties, il suo stato risulta Faulted. Ignorare il messaggio e lo stato di errore e continuare. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Verificare che la lunghezza per il percorso verso questo modulo sia valida. Listanza della mappa del controllore ha tentato di accedere ad una connessione mentre era in uno stato non valido. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore. Verificare che la lunghezza per il percorso verso questo modulo sia valida. Alternative possibili: la configurazione del modulo non valida. il modulo in uso (il modulo fisico) diverso da quello specificato nellalbero di configurazione I/O e quindi impedisce la connessione o il servizio richiesti. Lerrore pu verificarsi anche quando il modulo ha superato il test di codifica elettronica. Questo succede quando, nella configurazione del modulo, sono state usate le opzioni Disable Keying o Compatible Keying anzich lopzione Exact Match. Nonostante il superamento del test di codifica elettronica, il modulo non ha le stesse caratteristiche o impostazioni del modulo specificato nellalbero di configurazione I/O e non supporta la connessione o il servizio richiesti. Controllare il modulo in uso e verificare che corrisponda esattamente a quello specificato nellalbero di configurazione I/O del software RSLogix 5000. Per ulteriori informazioni sulla codifica elettronica, vedere il manuale duso del modulo che si sta utilizzando. Il controllore sta tentando di stabilire una connessione con il modulo ma viene segnalato un errore.

#FF01 #FF04 #FF08 #FF0B

#FF0E

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

47

Capitolo 3

Codici di errore I/O

48

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Indice analitico
Numerics
1756-L2x spia di errore I/O 39 1756-L6x spia di errore I/O 39 1756-L7x codici sul display di stato 39 test di una routine di errore 26 visualizzato in Module Properties 40 errore grave codici 29 come eliminare 21 creare un errore grave 27 sviluppo di una routine per eliminare lerrore 9 errore minore codici 36 logica 33 errori gravi CIP Motion 32 errori I/O segnalazione dei 39

A
AVVISO se la batteria scarica 34

C
CIP Motion codici di errori gravi 32 codici errore grave 29 errore minore 36 errori I/O 39, 41 controllo errore specifico 23 controllore quando in prescansione 24 sospendere 27 spegnere 27 stato in RSLogix 5000 39 creazione routine di errore 14 routine di gestione errori 17 routine per la gestione dellaccensione 19 tipo di dati memorizzazione informazioni di errore 21

G
gestione degli errori durante la prescansione e la post-scansione 12 gestione dellaccensione creazione di una routine 19 gestione errori creazione routine 17

I
I/O 41 avviso di configurazione 40 indirizzo indiretto 23 istruzione che provoca un errore minore 35

M
memorizzazione errori creazione tipo di dati 21 Module Properties errore in 40 movimento errori gravi 32

D
di errore 14

E
eliminazione errore grave 9, 21 Errore monitoraggio minore 33 errore codici, gravi 29 codici, I/O 41 codici, minore 36 creare un errore grave 27 durante la prescansione 23 eliminazione 9 I/O 41 indirizzo indiretto 23 routine, creazione 14 sviluppo di una routine per eliminare lerrore 9

P
prescansione eliminare un errore grave 23 programma creazione di una routine di errore 14

R
ripristino in seguito ad un errore grave 10 considerazioni importanti sulle istruzioni Add-On 11 routine creazione routine 14 gestione dellaccensione, creazione 19 gestione errori 17

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

49

Indice analitico

S
se la batteria scarica AVVISO 34 sospendere controllore 27 spegnere il controllore 27

spia errore I/O 39 stato controllore in RSLogix 5000 39

T
test di una routine di errore 26

50

Pubblicazione Rockwell Automation 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011

Assistenza Rockwell Automation


Rockwell Automation fornisce informazioni tecniche sul Web per assistere i clienti nellutilizzo dei prodotti. Allindirizzo http://www.rockwellautomation.com/support/, possibile trovare manuali tecnici, una knowledgebase di FAQ, note tecniche ed applicative, codici di esempio e collegamenti a service pack software, oltre che la funzione personalizzabile MySupport per utilizzare al meglio tali strumenti. Per un ulteriore livello di assistenza tecnica telefonica per linstallazione, la configurazione e la ricerca guasti, sono disponibili i programmi di assistenza TechConnect. Per maggiori informazioni, rivolgersi al distributore o al rappresentante Rockwell Automation di zona, oppure consultare il sito Web http://www.rockwellautomation.com/support/.

Assistenza per linstallazione


Se si riscontra un problema entro le prime 24 ore dallinstallazione, si prega di consultare le informazioni contenute in questo manuale. Per richiedere assistenza durante la messa in servizio iniziale del prodotto, rivolgersi allAssistenza Clienti.
Stati Uniti o Canada 1.440.646.3434

Al di fuori degli Stati Uniti o Utilizzare il Worldwide Locator sul sito http://www.rockwellautomation.com/support/americas/phone_en.html del Canada oppure contattare il rappresentante Rockwell Automation di zona.

Restituzione di prodotti nuovi non funzionanti


Rockwell Automation collauda tutti i propri prodotti per garantirne il corretto funzionamento al momento della spedizione dalla fabbrica. Tuttavia, se il prodotto non funziona e deve essere restituito, procedere come segue:
Stati Uniti Fuori dagli Stati Uniti Rivolgersi al proprio distributore. Per completare la procedura di restituzione necessario fornire al distributore il numero di pratica dellAssistenza Clienti (per ottenerne uno chiamare i recapiti telefonici citati sopra). Per la procedura di reso, si prega di contattare il rappresentante Rockwell Automation di zona.

Commenti relativi alla documentazione


I commenti degli utenti sono molto utili per capire le loro esigenze in merito alla documentazione. Per proporre dei suggerimenti su eventuali migliorie da apportare al presente documento, compilare il modulo RA-DU002, disponibile sul sito http://www.rockwellautomation.com/literature/.

Pubblicazione 1756-PM014E-IT-P Novembre 2011 52


Copyright 2011 Rockwell Automation, Inc. Tutti i diritti riservati. Stampato in U.S.A.