Sei sulla pagina 1di 51

Tubazioni

Tubazioni caratteristiche geometriche diametro


spessore lunghezza
L

interno Di esterno De nominale DN

s
Di

Dal diametro interno dipende il comportamento idraulico della condotta Il diametro esterno condiziona la posa in opera Il diametro nominale DN un valore convenzionale caratteristico delle diverse serie prodotte da ciascuna ditta Lo spessore determina la resistenza della condotta ed anche la sua durata La lunghezza dipende in genere dal materiale (resistenza) e condiziona il numero di giunzioni

Tubazioni materiali
Il materiale della tubazione influenza con le sue caratteristiche il comportamento idraulico della condotta (scabrezza), la sua resistenza alle sollecitazioni, la sua resistenza allazione aggressiva dellambiente esterno e del fluido convogliato al suo interno. Il materiale influenza inoltre la geometria della condotta, in particolare lo spessore, la lunghezza, il diametro max e la scabrezza. Di particolare importanza per gli effetti sulla scabrezza e sulla resistenza agli agenti aggressivi esterni leventuale rivestimento interno Ogni materiale caratterizzato da diverse tipologie di giunzioni. Il tipo di GIUNTO determina il comportamento della tubazione in relazione alla tenuta idraulica, alla scabrezza, alle modalit di posa

TUBAZIONI
Elementi che determinano la scelta del tipo di tubazione: diametro interno spessore materiale

eventuale rivestimento interno


eventuale rivestimento esterno tipo di giunto

MATERIALI METALLICI Ghisa

Acciaio
Polivinilcloruro (PVC) atossico Polietilene (PE)
per fognature
alta densit PEAD bassa densit PEBD

PLASTICI

Poliestere rinforzato con fibre di vetro (PRFV)


Polipropilene (PP) CEMENTIZI GRES Ceramico cemento armato (ordinario, precompresso,
rotocompresso)

fibrocemento

Comportamento statico dei tubi


La progettazione, la costruzione e il collaudo sono regolati dal D.M. LL.PP. del 12.12.1985 Normativa Tecnica sulle Tubazioni

Pressione nominale pN definita dalle Norme (DM 12/12/85) come pN = pE + pO


somma della

pressione di esercizio pE, i.e. max valore della pressione in asse alla tubazione per il pi gravoso funzionamento idraulico, compresi i fenomeni legati al transitorio (moto vario elastico). In assenza di calcoli specifici questo contributo andr assunto pari a p=2.5 Kgf/cm2
pressione equivalente pO, i.e. valore della pressione assiale che determina nel materiale tensioni di trazione massima pari a quelle prodotte dalle azioni non connesse con lesercizio idraulico del sistema: reinterro di copertura, sovraccarichi esterni statici e dinamici, azioni sismiche, variazioni termiche.

Comportamento statico dei tubi La normativa impone dei limiti alle sovrappressioni dinamiche di moto vario elastico p in funzione della pressione idrostatica e indipendentemente dal tipo di materiale e quindi la necessit di prevedere idonei strumenti per contenere le sovrappressioni nei limiti predetti. Indipendentemente Pressione idrostatica p da pN i tubi devono Kgf/cm2 Kgf/cm2 sopportare una sovrappressione dinamica <6 3

p=2 Kgf/cm2

610 1020 2030

34 45 56

Comportamento statico dei tubi

Formula di Mariotte:

p Di 2 t s ovvero 2t s p Di

s
t

Di
t

Tubazioni in Ghisa

Lega di FERRO e CARBONIO - FeC


Ghisa Sferoidale dal 1943 Ghisa Grigia conosciuta gi nel
XVII sec

La ghisa sferoidale si ottiene aggiungendo alla lega percentuali molto basse di Magnesio Mg 0.03% che produce la cristallizzazione del Carbonio (grafite) in sfere e non i lamelle come nella Ghisa Grigia. Queste lamelle, quando il materiale sottoposto a forze di trazione, favoriscono la concentrazione delle sollecitazioni, potenziale origine di fessurazioni.

Tubazioni in Ghisa
La principali propriet della Ghisa Sferoidale sono:

Elevata resistenza alla rottura a trazione => 400800 N/mm2 Elevata resistenza alla compressione Buona resistenza agli urti Alto limite elastico Facilit di fusione Resistenza all'abrasione Lavorabilit Resistenza alla fatica DN < 200 mm DN = 600 mm DN = 1400 mm pN fino a 400 N/cm2 pN = 310 N/cm2 pN = 250 N/cm2

Tubazioni in Ghisa - Produzione


Ghisa di prima fusione Ghisa di seconda fusione
Desolforazione
Il metallo prodotto da altiforni ha un alto tenore di zolfo. Questo tenore viene ridotto aggiungendo carbonato di sodio, carburo di calcio o calce al metallo liquido.

Prodotta in altoforno mediante riduzione del minerale di ferro Prodotta nel cubilotto mediante fusione di rottami di ferro e pani di ghisa

Trattamento al magnesio
L'aggiunta di magnesio al metallo liquido la base della fabbricazione della ghisa sferoidale.Questo trattamento permette la nodularizzazione della grafite nella ghisa. Dato che la temperatura di vaporizzazione del magnesio puro (circa 1100C) pi bassa della temperatura di trattamento (~1400C), la reazione del magnesio con la ghisa liquida decisamente violenta e spettacolare.

Inoculazione
L'aggiunta di inoculante permette di evitare la formazione di un composto indesiderabile durante la colata: la cementite (Fe3C). L'inoculante una lega ad alto tenore di Si come il FERRO-SILICIO (FeSi).

Tubazioni in Ghisa - Produzione


Centrifugazione
Il procedimento consiste nel depositare uno strato di metallo liquido in una conchiglia che ruota a grande velocit e a solidificare il metallo raffreddando continuamente la conchiglia.
Il metallo fuso viene versato in forme di materiale refrattario. Utilizzato per pezzi speciali

Colata

Ricottura I pezzi prodotti mediante centrifugazione con il procedimento di Lavaud devono essere sottoposti ad un trattamento di ricottura per eliminare la cementite (Fe3C) che si sviluppa per il raffreddamento troppo rapido.

Tubazioni in Ghisa - Produzione


Rivestimento interno ed esterno
Protezione delle pareti interne contro l'aggressivit dei fluidi Miglioramento e durata nel tempo delle caratteristiche idrauliche dei tubi Protezione esterna contro l'aggressivit dei suoli Per i prodotti a contatto dell'acqua potabile, salvaguardia della qualit dell'acqua conformemente alle normative vigent

Rivestimento interno

Malta cementizia applicata per centrifugazione con spessore di 3mm per DN < 300mm Rivestimenti attivi: Zinco+Vernice bituminosa Leghe Zinco-Alluminio + Resine epossidiche

Rivestimento esterno

Tubazioni in Ghisa Diametri di produzione corrente: 60mm 1250mm Lunghezza singoli tubi : 4.0m 7.0m Pressioni di esercizio : 30.0atm 50.0atm Tipo di giunzioni: BICCHIERE FLANGIA

Il giunto a bicchiere consente deviazioni plano-altimetriche con grande raggio di curvatura Il giunto a flangia non consente deviazioni angolari dellasse tubo, viene utilizzato soprattutto nel collegamento di pezzi speciali, perch diversamente dal bicchiere determina un facile smontaggio del pezzo.

Tubazioni in Ghisa: Giunti

Giunto a cordone e bicchiere

Giunto rapido

Tubazioni in Ghisa

Tubazioni in Acciaio

Lega di FERRO e CARBONIO - FeC


Rispetto alle tubazioni in ghisa presentano i vantaggi: Minor costo soprattutto per tubi saldati longitudinalmente Maggiori resistenze meccaniche e quindi pressioni di esercizio pi elevate Maggiore leggerezza Maggiori lunghezze dei tubi

Svantaggi:
Estrema sensibilit rispetto allazione di acque e terreni aggressivi (corrosione elettrochimica)

Tubazioni in Acciaio: Produzione

ACCIAIO
Nastri o Lamiere

Lingotti o Barre

Tubi senza saldatura finiti a caldo

Tubi saldati ad arco sommerso finiti a freddo Tubi con saldatura elettrica finiti a freddo Tubi saldati per accostamento finiti a caldo

Tubazioni in Acciaio: Produzione tubi senza saldatura - Procedimento Mannesman


Lavorazione del lingotto con pressa a forare Laminatoio obliquo

Tubazioni in Acciaio: produzione

Laminatoio a passo di pellegrino

La produzione a carattere industriale dei tubi senza saldatura ha avuto inizio in Germania nel 1885 con le innovazioni introdotte dai fratelli Mannesman. Il processo prevede: Foratura di un lingotto o di una barra per ottenere un corpo forato; Laminazione per trasformare il corpo forato in tubo a spessore ridotto

Laminatoio continuo

Tubazioni in Acciaio: giunti

Giunti saldati

Tubazioni in Acciao - Rivestimento


Rivestimento interno ed esterno
Protezione delle pareti interne contro l'aggressivit dei fluidi Miglioramento e durata nel tempo delle caratteristiche idrauliche dei tubi Protezione esterna contro l'aggressivit dei suoli Per i prodotti a contatto dell'acqua potabile, salvaguardia della qualit dell'acqua conformemente alle normative vigente

Rivestimenti interni

Bituminosi Epossidici Cementizi Rivestimenti normali: Sottile pellicola di Bitume + strato protettivo isolante di miscela bituminosa + armatura protettiva di doppio starto di feltro di vetro impregato di bitume + finitura di idrato di calcio Rivestimenti pesanti: Larmatura costituita da un doppio strato di filtro e di tessuto di vetro

Rivestimenti esterni

Tubazioni in Acciaio

Diametri di produzione corrente: Lunghezza singoli tubi : 8.0m 13.5m Pressioni di esercizio : 129 37 kgf/cm2 per 40 < Dn < 900 mm

Tipo di giunzioni: SALDATE , MANICOTTO SALDATO o FILETTATO

Tubazioni in Acciaio: corrosione


Fenomeno elettrochimico di alterazione superficiale o profonda della superficie di corpi metallici che ne altera le propriet meccaniche
Reazioni anodiche: Fe + 2e Fe++ + 2OH Fe(OH)2 2Fe(OH)2 +H2O +1/2O2 2Fe(OH)3 Terreno = elettrolita Fe++ Reazioni catodiche: 2H+ + 2e 2H 2H H2 2H + O H2O O2 + 2e + 2H2O

4OH

Fe++

e e +
catodo

anodo

Tubazioni in Acciaio:corrosione

La resistivit del terreno svolge un ruolo molto importante. La resistivit di un terreno varia con il contenuto dacqua e la temperatura Terreni molto aggressivi Terreni medio ggressivi Terreni poco aggressivi Terreni non aggressivi => R < 2000 *cm => 2000 < R < 5000 *cm => 5000 < R < 12000 *cm
=> R > 12000 *cm

Terreno = elettrolita

Fe++

e e +
catodo

anodo

Tubazioni Metalliche:corrosione
La presenza di Sali ed altri composti disciolti possono modificare il processo di corrosione in alcuni casi proteggendo il metallo rendendo passive le zone anodiche. In genere ambienti alcalini sono favorevoli alla protezione del metallo. Nellacciaio il Fe++ passa in soluzione nellelettrolita producendo crateri visibili sulla superficie della condotta. Nella ghisa i prodotti di corrosione della ferrite (ossidi, idrossidi e Sali) restano frammisti alla grafite (fenomeno di grafitizzazione della ghisa). I tubi grafitizzati rimangono integri, ma se sollecitati possono dar luogo a rotture improvvise.

Tubazioni in Acciaio: azione della corrosivit specifica del terreno + azione pila geologica o pila galvanica
Condotta acciaio Saracinesca ghisa Condotta vecchia Condotta nuova

Zona anodica Zona catodica Condotta acciaio

Zona anodica

Condotta ghisa

Terreno argilloso

Terreno sabbioso

Zona anodica

Zona catodica

Zona anodica

Zona catodica

Tubazioni in Acciaio: corrosione per correnti vaganti

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva

Ha come obiettivo quello di abbassare il potenziale della condotta rendendolo pi negativo di un definito valore (valore di soglia) rispetto allambiente aggressivo in cui immerso. La diminuzione del potenziale viene ottenuta facendo circolare corrente continua dallambiente verso la condotta.

Esiste un valore limite del potenziale di una struttura (soglia di immunit) Al disotto del quale cessano i fenomeni di corrosione poich tutta la struttura si comporta come catodo
Il potenziale di sicurezza di una struttura in acciaio compreso tra -850 mV e -950 mV a seconda delle caratteristiche del terreno

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva con anodo sacrificale

Posto di misura

Condotta da proteggere

Anodo di Mg

Miscela elettrolitica

Protezione catodica mediante anodo sacrificale

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva mediante corrente impressa

Condotta

Alimentatore

+
Dispersore di corrente

Protezione catodica mediante corrente impressa

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva mediante corrente impressa

Alimentatori a potenziale costante o a corrente costante sono in classificati in base ai valori max delle tensioni e delle correnti continue in uscita: ad es. 50V/2.5A, 70V/15A. Dispersori devono avere bassa resistenza verso la terra e possono essere superficiali o profondi. Quelli superficiali sono costituiti da profilati di acciaio oppure da elettrodi di grafite o di lega ferro-silicio. Quelli profondi sono costituiti da barre di tondo di acciaio con diametro 60-90mm e lunghezza 4-5m. Le barre sono collegate a formare una colonna di 20-50m

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva mediante corrente impressa

Correnti max erogate dall'alimentatore

2.5A
Isolamento buono km m2 7 15000

5A
10 25000

10A
15 50000

15A
50 75000

km
Isolamento scarso m2

3
3000

5
5000

7
10000

10
15000

Consumo medio annuo

kWh

200

500

2000

5000

Tubazioni in Acciaio: protezione attiva mediante corrente impressa

I dispersori erogando corrente si consumano. Se t la durata prevista di funzionamento di un dispersore (in anni), il coefficiente di utilizzazione dellacciaio (0.7), I la corrente max erogata dallalimentatore (Ampere), il peso P del dispersore dacciaio(kg) deve essere

I t 9.1

Essendo 9.1 Kg la massa dacciaio dissolta da 1A per anno.

Tubazioni in Materiale Plastico


In generale con il termine plastico si intende qualsiasi materiale che si pu deformare per effetto di una sollecitazione senza perdere la sua coesione e mantenendo la nuova forma . Nellindustria con il termine plastico si intende generalmente un materiale la cui struttura costituita da polimeri organici sintetici che risulta facilmente modellabile al quale sono addizionati additivi (stabilizzanti, plasticizzanti, fillers, ignifughi, coloranti, ecc.). I polimeri sono molecole organiche caratterizzate da lunghe catene di monomeri.
1

H H

H H

H H
2

CCCCCCC H H H H H H H

Molecola del PE (polietilene)

Diversi tipi di polimeri: 1. A struttura lineare 2. A struttura ramificata 3. A struttura intrecciata

Tubazioni in Materiale Plastico

I Materiali Plastici si suddividono in : TERMOPLASTICI


Costituiti da polimeri lineari o ramificati. Hanno la caratteristica di poter essere nuovamente modellati se riscaldati (TC > temperatura di gelo) e di indurire nuovamente se raffreddati (T C > temperatura di gelo). PE, PVC, PP

TERMOINDURENTI

Costituiti da polimeri intrecciati ottenuti da reazioni chimiche indotte da catalizzatori, calore o raggi UV). Hanno la caratteristica di non poter essere nuovamente modellati. PRFV

Tubazioni in Materiale Plastico: PVC


Diametri di produzione corrente: 17.0mm 630mm Lunghezza singoli tubi : 6.0m 12.0m Pressioni di esercizio : 4atm 16atm Tipo di giunzioni: MANICOTTO o BICCHIERE INCOLLATI FLANGIA FILETTATA Fabbricazione: ESTRUSIONE

Tubazioni in Materiale Plastico: PEAB, PEAD


Diametri di produzione corrente: 16.0mm 1200mm Lunghezza singoli tubi : rotoli da 0.5m a 50m per D < 110mm barre 10.0m 12.0m per D > 110mm Pressioni di esercizio : 4atm 16atm Tipo di giunzioni: SALDATURA DI TESTA o nel BICCHIERE (ottenuta per polifusione o con materiale dapporto), A MANICOTTO SALDATO o FILETTATO, A COLLARE Fabbricazione: ESTRUSIONE

Tubazioni in Materiale Plastico: Polipropilene


Diametri di produzione corrente: 16.0mm 1200mm Lunghezza singoli tubi : rotoli da 0.5m a 50m per D < 110mm barre 10.0m 12.0m per D > 110mm Pressioni di esercizio : 4atm 16atm Tipo di giunzioni: SALDATURA DI TESTA o nel BICCHIERE (ottenuta per polifusione o con materiale dapporto), A MANICOTTO SALDATO o FILETTATO, A COLLARE Fabbricazione: ESTRUSIONE

Tubazioni in Materiale Plastico: Poliestere Rinforzato con Fibra di Vetro


Diametri di produzione corrente: 10.0mm 4000mm Lunghezza singoli tubi : 3.5m 18.0m Pressioni di esercizio : 4atm 16atm Tipo di giunzioni: A BICCHIERE o A MANICOTTO INCOLLATI CHIMICAMENTE Fabbricazione: Avvolgimento delle fibre di vetro su mandrino rotante Esistono pezzi speciali nello stesso materiale

Tubazioni in Materiale Plastico


Vantaggi: Bassi costi di produzione, di trasporto Leggerezza Scabrezze pressoch nulle e invariabili nel tempo. Non soggetti a corrosione

Svantaggi:
Elevata deformabilit Basse resistenze meccaniche Sensibilit alla temperatura Decadimento meccanico nel tempo

Tubazioni in Materiale Cementizio


CEMENTO ARMATO SEMPLICE

CEMENTO ARMATO PRECOMPRESSO TUBI BONNA

CEMENTO RINFORZATO CON FIBRE (Cemento Amianto, Fibre


plastiche)

Tubazioni in Materiale Cementizio: C.A. ordinario


Diametri di produzione corrente: 500.0mm 2000mm Lunghezza singoli tubi : 4.5m 6.0m Pressioni di esercizio : basse Tipo di giunzioni: MANICOTTO o BICCHIERE Fabbricazione: Cassaforma vibrante o centrifuga

Tubazioni in Materiale Cementizio: C.A.P.


Diametri di produzione corrente: 600.0mm 2000(3000)mm Lunghezza singoli tubi : 4.0m 6.0m Pressioni di esercizio : 4atm 16atm Tipo di giunzioni: MANICOTTO o BICCHIERE Fabbricazione: Cassaforma vibrante o centrifuga

Tubazioni in Materiale Cementizio


Vantaggi: Bassi costi di produzione Resistenza alla corrosione Possibilit di produzione in cantiere Grandi diametri

Svantaggi:
Basse resistenze meccaniche Fessurazione del calcestruzzo

Tubazioni in GRES
Diametri di produzione corrente: 100.0mm 800mm Lunghezza singoli tubi : 1.0m 2.0m Pressioni di esercizio : 0.5atm Tipo di giunzioni: BICCHIERE Fabbricazione: Cottura tipo ceramica

Tubazioni in GRES
Vantaggi: Resistenza alla corrosione e a tutti gli agenti aggressivi Basse scabrezze per la superficie interna vetrificata Svantaggi:

Basse resistenze meccaniche (fragili)

Utilizzati esclusivamente nelle fognature

Tubazioni MULTISTRATO: Impianti interni

Il tubo multistrato un tubo composito costituito da polietilene reticolato e strato intermedio di alluminio. La peculiarit del tubo multistrato di coniugare le caratteristiche dei tubi in metallo (stabilit dimensionale, robustezza) con le ben note qualit delle materie plastiche (maneggevolezza, durata, atossicit).

Tubazioni MULTISTRATO: Impianti interni

Diametri di produzione corrente: 10.0mm 80.0mm Lunghezza singoli tubi : 20.0m 100.0m Pressioni di esercizio : 20atm

Tipo di giunzioni: collegamenti a vite o pressione Reti e servizi igienico sanitari Riscaldamento con corpi scaldanti, radiatori Condizionamento e raffrescamento Irrigazione giardini