Sei sulla pagina 1di 9

Oggi dal Gip il muratore che fer cliente

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Trasporta cocaina in moto: preso corriere catanese


A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

marted 26 marzo2012 2013 Anno AnnoXXV XXVI N. 70 Direzione AmministrazioneeeRedazione: Redazione:via viaMosco Mosco51 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11 -- FAX FAX 0931 0931 // 60.006 60.006 -- Pubblicit: Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 60.006 0, 50 sabato 17 marzo N. 64 Direzione Amministrazione Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 -- Fax Fax 0931/ 0931 / 60.006 0, 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Tutti i riflettori puntati sulla scelta dellex sindaco Titti Bufardeci

Giunta di salute pubblica febbricitante


U

Elezioni, idee confuse

Floridia

l consiglio comunale di Siracusa prende le distanze dalla caterva di multe che stanno caratterizzando l'attivit della polizia municipale di Siracusa in queste ultime settimane, soprattutto in coincidenza con lavvio del servizio notturno di pulizia straordinaria di alcune strade del capoluogo. A prendere cappello sulla questione lo stesso responsabile massimo del civico consesso siracusano. Nessun avallo del Consiglio comunale nella vicenda della pulizia notturna delle strade, e quindi dellindiscriminata elevazione di multe e della rimozione delle vetture in divieto di sosta nelle vie interessate. Si tratta di atti di gestione che non attengono infatti ai poteri del civico consesso.
A pagina tre

Multe a iosa il Consiglio dissente

SIRACUSA

n banale malanno di stagione avrebbe fatto saltare la prevista conferenza stampa, che avrebbe dovuto svolgersi ieri mattina, da parte dellon. Pippo Gianni, insieme ad altri parlamentari ed esponenti politici di vari gruppi e movimenti per la presentazione nel dettaglio delle primarie della coalizione trasversale, previste per il 6 aprile prossimo, a seguito delle eventuali candidature a sindaco della citt capoluogo che perverranno in questi giorni. Gianni ha annullato la conferenza stampa, prevista presso la storica segreteria politica.
A pagina due

Sono stati implementati nuoA pagina cinque

Polstrada: controlli serrati in citt

Alla vista della pattuglia dei militari dellArma hanno ten-

In auto 130 dosi di eroina: due arresti

vi piani operativi finalizzati al contrasto di attivit illecite sulle arterie stradali di pertinenza del Compartimento.

tato di eludere il controllo, ma i Carabinieri della Tenenza di Floridia, impegnati in un servizio di controllo serale, hanno notato il movimento sospetto e hanno subito bloccato il mezzo. A bordo due soggetti conosciuti, un uomo ed una donna, che non hanno saputo giustificare la manovra repentina e mostrandosi molto tesi, hanno confermato i sospetti dei militari che, effettuata la perquisizione, hanno trovato, nascoste in una borsa, 100 dosi di eroina, tutte confezionate allinterno di piccoli cilindretti di plastica.
A pagina sette

Rinviata la programmata conferenza stampa della coalizione che ha fissato per il 6 aprile prossimo le primarie
n banale malanno di stagione avrebbe fatto saltare la prevista conferenza stampa, che avrebbe dovuto svolgersi ieri mattina, da parte dellon. Pippo Gianni, insieme ad altri parlamentari ed esponenti politici di vari gruppi e movimenti per la presentazione nel dettaglio delle primarie della coalizione trasversale, previste per il 6 aprile prossimo, a seguito delle eventuali candidature a sindaco della citt capoluogo che perverranno in questi giorni. Gianni ha annullato la conferenza stampa, prevista presso la storica segreteria politica di via Po, a causa dello stato febbricitante (di chi?). Ma molto probabile che abbia marcato visita perch ancora non sembra esserci convinzione e coesione attorno al progetto di cosiddetta salute pubblica, avviato dal parlamentare regionale Enzo Vinciullo e condiviso, oltre che da Gianni, anche da Pippo Gennuso e Salvo Sorbello ed altri esponenti politici locali. Dallincontro di venerd pomeriggio allOpen Land, sembra non vi siano stati passi in avanti significativi. Da queste considerazioni, le affermazioni di speranza da parte di coloro che hanno al momento aderito al progetto. E chiaro che il nome pi atteso quello dellex sindaco Titti Bufardeci, che non ha comunque partecipato alla prima riunione di venerd e la cui presenza era stata annunciata alla conferenza stampa di ieri (poi saltata). Lon. Gianni sostiene che avr modo di confrontarsi nei prossimi giorni con Bufardeci (atteso che il febbricitante sia proprio lex assessore regionale) e comprendere quale sia lorientamento di Bufardeci per la prossima campagna elettorale per le amministrative. C confusione, quindi, in questa parte politica laddove non si comprende quale sia la posizione ufficiale del Pdl, atteso che Vinciullo ha lanciato il sasso nello stagno e qualcuno dallaltra parte dovrebbe o potrebbe accoglierlo. Per ora, silenzio assoluto se non per qualche spiffero che potrebbe ventilare un appoggio alla

Febbre alta nella giunta di salute pubblica

26 marzo 2013, marted

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

26 marzo 2013, marted

Sanzioni a raffica I consiglieri non ci stanno


l consiglio comunale di Siracusa prende le distanze dalla caterva di multe che stanno caratterizzando l'attivit della polizia municipale di Siracusa in queste ultime settimane, soprattutto in coincidenza con lavvio del servizio notturno di pulizia straordinaria di alcune strade del capoluogo. A prendere cappello sulla questione lo stesso responsabile massimo del civico consesso siracusano. Nessun avallo del Consiglio comunale nella vicenda della pulizia notturna delle strade, e quindi dellindiscriminata elevazione di multe e della rimozione delle vetture in divieto di sosta nelle vie interessate. Si tratta di atti di gestione che non attengono infatti ai poteri del civico consesso. Lo dichiara il presidente del Consiglio comunale, Edy Bandiera, in merito ad alcune notizie e ad articoli apparsi sulla stampa. Aggiunge il presidente Bandiera: Anzi, nei giorni scorsi, facendomi interprete anche del pensiero degli altri consiglieri, avevo chiesto al Commissario straordinario, prefetto Giacchetti, di verificare la possibilit ( che ritengo possa esserci) di provvedere allannullamento delle multe comminate dalla Polizia municipale. Conclude Bandiera:

Il presidente del Consiglio comunale, Edy Bandiera, ha preso le distanze dalla ridda di sanzioni agli automobilisti

In foto, Titti Bufardeci ed Enzo Vinciullo. In basso, listituto comprensivo Archimede.

candidatura a sindaco dellassessore provinciale, Gianni Briante. Anche il Megafono sembra avere due anime al suo interno, una che spinge verso la candidatura dellarcheologa Mararita Sgarlata e laltra per appoggiare la cosiddetta giun-

ta di salute pubblica. Intanto, Enzo Vinciullo continua a ribadire la propria posizione, che legata al varo di un progetto quanto pi possibile unitario tra le forze politiche presenti non fossaltro per respingere lassalto del Movimento cin-

que stelle. Vinciullo rilancia la necessit di comporre il quadro anche se nutre qualche dubbio sulla riuscita delloperazione. Cosa accadr adesso? Aspettiamo di scrivere un altro capitolo della vicenda. Giuseppe Bianca

In foto, il presidente del Consiglio comunale, Edy Bandiera.

Liniziativa, nata per rendere pi decorosa la citt e che quindi lodevole, passa in secondo piano rispet-

to alla falcidia che si registra ogni notte e al crescente malumore nella citt. Forse occorre fermarsi un

attimo, e procedere ad una migliore e diffusa comunicazione agli utenti prima di continuare con que-

sto andazzo. Sono in effetti tante le automobili che vengono prelevate soprattutto nelle ore

notturne e trasportate al comando di via del Molo, dove, con le ganasce attivate, vengono poi riconsegnate ai proprietari, previo pagamento della multa salatissima dovuta al divieto di sosta e alla rimozione del mezzo privato. Un vero e proprio fenomeno, che ha fatto andare su tutte le furie gli automobilisti siracusani, soprattutto quelli pi distratti, che o per la forza dellabitudine o per una dimenticanza, parcheggiano le loro automobili, magari sotto casa, ma in area rimozione, come disposto dalla segnaletica verticale apposta ormai da qualche settimana. Se a ci si aggiungono le multe per il parcheggio in strisce blu e quelle irrogate con il cosiddetto scout (che rileva le automobili parcheggiate in seconda e terza fila) il salasso per gli automobilisti siracusani belle pronto. E qualcuno non riesce a trattenere il nervosismo ed il disappunto prendendosela coi vigili.

Criminalit organizzata: oggi allArchimede la lezione di un giudice e di un magistrato


Due magistrati salgono in cattedra questa
mattina per tenere lezioni di legalit. L'appuntamento fissato per questa mattina alle ore 11.30 presso laula magna del tredicesimo istituto comprensivo Archimede di Siracusa. La lotta alla criminalit e la cooperazione giudiziaria europea il titolo dellincontro, moderato dalla professoressa Angela Marcian, docente di Lettere presso lo stesso istituto scolastico. La prima relazione sar tenuta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, il quale far dei cenni sulla natura e sulle fina-

GIUSTIZIA

lit delle organizzazioni criminali presenti sul territorio nazionale, le loro propaggini in Europa. Spiegher agli studenti anche il significato di mandato di arresto e la confisca tansnazionale dei beni. Laltra relazione sar quella del sostituto procuratore Andrea Palmieri, presidente della sezione siracusana dellAssociazione nazionale magistrati, il quale parler delle organizzazioni criminali e della collaborazione investigativa e giudiziaria tra lItalia e gli Stati dellUnione europea tramite il coordinamento di agenzie specializzate quali Eurojust e lEuropol.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

26 marzo 2013, marted

26 marzo 2013, marted

No ai doppi turni: protesta allistituto Chindemi


Protesta dei genitori dei piccoli

In foto, listituto comprensivo Chindemi di via Basilicata.

La seconda sezione ha accolto il ricorso presentato da un centinaio di precari della scuola siciliana
insieme alla dirigente, dott.ssa Giuffrida, di richiedere al Commissario straordinario, dott. Giacchetti, e allASP una proroga dei tempi di realizzazione delle opere necessarie alladeguamento delledificio e una deroga alle limitazioni previste dalle relazioni tecniche, affinch lanno scolastico possa concludersi serenamente. Ladeguamento delledificio potrebbe, se programmato per tempo, scongiurare sia i doppi turni che il trasferimento di alcune classi presso altro edificio. Questa mattina sar ricevuto dai dirigenti dei settori di competenza per concordare, insieme al dirigente scolastico, le attivit propedeutiche alla risoluzione dei problemi. L'avvocato Dario Tota stato designato legale rappresentante dei genitori in merito alla vicenda dei doppi turni che hanno preso il via al XVI istituto comprensivo Chindemi di via Basilicata. La notizia ha colto alla sprovvista parecchie famiglie. Ieri, infatti, col passare delle ore cresciuta sempre di pi, davanti allistituto, la calca di genitori che hanno deciso di dare vita a un vero e proprio comitato spontaneo. Verificher se quanto avvenuto sia lecito - sottolinea Tota ma i genitori si sarebbero aspettati un legale rappresentante da parte della scuola o del Comune, oltre allattivazione di un servizio di navetta ad hoc per risolvere tale situazione di emergenza. Ma ci non stato fatto. Inoltre, anche le modalit con il quale stato attivato appaiono abbastanza anomale, dato che nessuna comunica-

alunni dellistituto comprensivo Chindemi di via Basilicata. Ieri mattina si tenuta unassemblea a scuola per manifestare il disagio per gli annunciati doppi turni a cui dovrebbero essere sottoposti gli alunni. Il consigliere comunale, avv. Fabio Rodante ha rappresentato al dirigente scolastico le esigenze di una folta delegazione di genitori, capitanati dalla Ketty Caraffa e da altri rappresentanti dei genitori nel consiglio di istituto. Acquisita la documentazione attestante le autorizzazioni relative al nuovo istituto comprensivo, il cui immobile stato completato nel 2010, il consigliere Rodante ha preso atto delle nuove disposizioni della dirigente sui turni pomeridiani per almeno la met degli studenti. Tale esigenza nata da mere carenze documentali, che potranno di certo essere colmate dalla solerzia degli uffici comunali preposti. Un atto dovuto, da parte della dirigente, che per potr essere revocato se supportato da unazione concertata tra istituto scolastico e ufficio tecnico comunale. Non vi sono problemi statici o di sicurezza per ledificio ha detto Fabio Rodante - ma sono stati richiesti, dagli enti preposti al controllo e alla verifica, accorgimenti tecnici che dovranno essere realizzati in tempi brevi. In corso di anno scolastico, qualsiasi mutamento degli orari delle attivit didattiche causerebbe forte nocumento alle famiglie, che oggi hanno manifestato il loro dissenso. Per tali motivi, si convenuto,

zione scritta o informativa stata inviata ai genitori. I doppi turni partiranno il 3 aprile, un provvedimento annunciato alle famiglie la scorsa settimana durante unassemblea voluta dal dirigente scolastico, Pinella Giuffrida, e applicato per ragioni di sicurezza. Sembra emergere infatti che, acquisita dopo due anni la documentazione che certifica la staticit delledificio e i parametri di capienza, listituto non pu contenere pi di 250 alunni mentre sono quasi 400 gli studenti che lo frequentano. Lanomalia ha messo in allarme il consiglio distituto, che ha deliberato un regime dei doppi turni fino al termine dellanno scolastico. Ho ricevuto e ascoltato le lamentele provenienti da diversi genitori ha dichiarato Mangiafico e ho percepito lo stato di sofferenza che caratterizza anche il corpo docente della scuola, che ha bisogno di certezze per il futuro dellistituto. Ledificio scolastico di via Basilicata da tempo chiamato alladeguamento a prescrizioni necessarie alla ridefinizione della popolazione scolastica che permetta alle attuali 400 unit circa di poter convivere in maniera unitaria senza ricorrere ai cosiddetti doppi turni. Ritengo urgente da parte del Comune di Siracusa intervenire sia sul plesso di via Temistocle per consentire ad alcune classi della materna di trovare spazio fuori da via Basilicata, sia nel breve termine attraverso lintervento su una scala esterna da tempo oggetto di attenzione da parte dellufficio tecnico comunale sul plesso di via Algeri.

a recente nomina dellon. Bufardeci quale membro del Consiglio di Giustizia Amministrativa, da parte del Presidente della Regione Crocetta, ha fatto molto discutere. In parecchi si sono scandalizzati ravvisandovi addirittura le medesime pratiche della vecchia politica, quella pre-rivoluzionaria per intenderci. In quei tempi effettivamente accadeva che un Presidente della Regione, per allargare la propria sfera di consenso e consolidare il suo potere, tentava di guadagnare alla propria causa deputati e politici dellopposto schieramento, gratificandoli come poteva: sottogoverno, favori, prebende varie. Come stato ben spiegato, in questo caso si trattato invece di un incarico per puri meriti professionali, in cui la politica non c entrata per niente, ed quindi una pura coincidenza che ad essere nominato sia stato un ex deputato e chi ha fatto la nomina sia il Presidente della Regione. Come per pura coincidenza che tra qualche settimana a Siracusa si vota e che questo nuovo avvocato del Consiglio di Giustizia Amministrativa sia di Siracusa. Al contrario, trattandosi di incarico professionale in tempi di rivoluzione, si pu essere certi che stata fatta una rigorosa selezione di moltissimi curricula di altri professionisti. Una selezione rivoluzionaria, naturalmente. Molti hanno poi malignamente collegato tutto questo al transito, dallopposizione al sostegno a Crocetta, di quel pezzo di partito a cui lon. Bufardeci in tempi lontani apparteneva. E, addirittura, al popolamento stesso della nuova lista della rivoluzione, il Megafono, che qualcuno ha visto pieno di ex esponenti del centrodestra. Tutte illazioni, ovviamente. Perch un tempo, vero, queste cose accadevano, il vincitore cercava di attirare tutti sul suo carro e chi poteva ci saliva sopra e non se ne capiva pi niente. Ma quello era trasformismo, trasversalit del potere, becero clientelismo. Questa invece tutta unaltra cosa.. basta chiamarla Rivoluzione! Roberto De Benedictis

Non chiamatela rivoluzione

DE BENEDICTIS

40 veicoli sequestrati per mancata copertura assicurativa


Sono stati implementati nuo-

Controlli serrati della Polstrada: 4 persone denunciate per guida senza patente e 12 veicoli privi di revisione
mancanza di copertura assicurativa RCA, dovuta anche allattuale crisi economica che colpisce le famiglie italiane. In Italia i veicoli senza assicurazione sono circa quattro milioni. Un numero impressionante che stato di recente riportato alla ribalta dallACI. Si tratta di mine vaganti che non solo costituiscono un pericolo per la sicurezza stradale (la maggior parte dei pirati

vi piani operativi finalizzati al contrasto di attivit illecite sulle arterie stradali di pertinenza del Compartimento Polstrada Sicilia Orientale, con una pi energica e qualificata presenza sul territorio. Sulle strade cittadine nel capoluogo, stata pianificata la realizzazione di un apposito servizio congiunto tra personale Polizia Stradale della Provincia di Siracusa unitamente ad equipaggi del Distaccamento di Lentini con dispositivo posto di controllo, tendenti a contrastare e prevenire le attivit delittuose nonch le violazioni al codice della strada. Nel corso di tale attivit, sviluppata su due posti di controllo a cui hanno preso parte sei pattuglie della Polstrada, con dodici operatori impiegati, coordinati dal Comandante vice Questore aggiunto dr. Antonio Capodicasa, sono stati controllati 163 veicoli; identificate 186 persone, elevate 76 sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della Strada, 40 violazioni allart. 193 del codice della strada (veicolo privo di copertura assicurativa); sottoposti a fermo amministrativo 3 veicoli, sottoposti a sequestro amministrativo n. 43 veicoli, ritirate 35 carte di circolazione e 2 patenti di guida; denunciate 4 persone per guida senza patente. Lanalisi dei risultati ottenuti offre importanti spunti di riflessione e di approfondimento in merito al problema della

della strada sono automobilisti senza assicurazione) ma anche un mancato incasso per le Compagnie che sfiora i 2 milioni di euro. Lassicurazione falsa spesso il presupposto o lindizio di crimini pi gravi. C sicuramente la crisi economica a spiegare laumento della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione. Ma non lunica spiegazione: spesso dietro assicurazioni fal-

In alto, un momento dell'intervento della Polstrada di Siracusa; sopra, il Comandante Antonio Capodicasa.

se ci sono organizzazioni criminali e dietro assicurazioni mancanti un potenziale pirata della strada. Il mercato delle polizze false sempre pi florido e proliferano compagnie fantasma nonch societ prive di titoli a stipulare polizze RC Auto. Per punire i trasgressori il Codice della Strada diventato ancora pi rigoroso con lintroduzione della confisca del veicolo intestato al conducente quando sia fatto circolare con documenti assicurativi alterati o contraffatti. Nei confronti di chi materialmente ha falsificato i predetti documenti assicurativi viene disposta inoltre la sospensione della patente di guida per un anno e la denuncia allAutorit Giudiziaria. Si deve superare la logica passiva basata sui controlli a posteriori adottando un sistema attivo capace di rilevare le irregolarit prima della messa su strada dei veicoli. Serve una norma che introduca lobbligo di comunicazione della copertura RC Auto per il rilascio e laggiornamento dei documenti di propriet e di circolazione dei veicoli. Ricordiamo che le sanzioni previste in caso omessa assicurazione o circolazione con contrassegno contraffatto sono in base allarticolo 193 del Codice della Strada il sequestro del veicolo posto in circolazione privo della copertura assicurativa obbligatoria e la confisca dello stesso se, nel termine fissato con lordinanza ingiunzione, non viene pagato, unitamente alla sanzione pecuniaria applicata, anche il premio di assicurazione per sei mesi. E prevista inoltre una sanzione pecuniaria che va da un minimo di Euro 841,00 ad un massimo di Euro 3.366,00 ridotta di un quarto quando lassicurazione del veicolo sia comunque operante nei 15 giorni successivi al termine previsto per il pagamento dei premi. Ci significa che la sanzione ridotta ad un quarto se lassicurazione viene riattivata entro il 30 giorno dalla scadenza (cio dal 16 al 30). La sanzione amministrativa inoltre ridotta ad un quarto quando linteressato entro trenta giorni dalla contestazione della violazione, previa autorizzazione dellorgano accertatore, esprime la volont e provvede alla demolizione e alle formalit di radiazione del veicolo. Lattivit di controllo finalizzata a contrastare e prevenire le attivit delittuose nonch le violazioni al codice della strada, verr periodicamente ripetuta.

26 marzo 2013,marted

Oggi davanti al Gip il muratore che accoltell un ventitrenne


E
attesa per questa mattina ludienza di convalida dellarresto del muratore megarese che ha ferito con una coltellata, al culmine di un litigio, un augustano. Domenico Ortisi di 25 anni, di Augusta, stato arrestato con la grave accusa di tentato omicidio, come disposto dal pubblico ministero Antonio Nicastro, che sta coordinando le indagini, per aver ferito con una coltellata un giovane S.S. di 23 anni. Lindagato sar condotto oggi al cospetto del Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, al quale avr modo di raccontare la propria versione dei fatto, sempre ammesso che scelga di fare scena muta e quindi di avvalersi della facolt di non rispondere. Ortisi stato arrestato la mattina di sabato scorso quando, a seguito di una lite scaturita per cause ancora al vaglio degli investigatori, avrebbe colpito il suo avversario nella zona ascellare sinistra causandogli una ferita da arma d taglio che, a giudizio dei medici del pronto soccorso dellospedale Muscatello di Augusta, presso il quale stato ricoverato il malcapitato subito dopo laccoltellamento, sarebbe guaribile con otto giorni di prognosi. Grazie ad un tempestivo intervento, gli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Augusta , avvertiti dalla segnalazione da parte della moglie della vittima dellaggressione, di una lite in strada, sono riusciti a rintracciare il presunto responsabile del delitto e, successivamente, a tradurlo nel carcere di Cavadonna. Dietro il litigio tra i due vi sarebbe una banale questione di soldi, poche centinaia di euro. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia, lepisodio accaduto intorno alle ore 13 di sabato quando la vittima stava transitando a bordo della sua automobile per il lungomare Rossini di Augusta. Sarebbe stata la vittima a fermare la corsa della vettura per chiedere conto e ragione allOrtisi delle 200 euro sborsate per lacquisto di due climatizzatori che per sarebbero risultati difettosi. Allaggressione verbale da parte della vittima avrebbe ri-

Deve rispondere dellaccusa di tentato omicidio per una questione legata alla vendita di due climatizzatori che funzionavano male. Il 25enne si trova detenuto in carcere

Loperazione portata a termine dai carabinieri della Tenenza di Floridia, che ha bloccato unautomobile per strada
Alla
vista della pattuglia dei militari dellArma hanno tentato di eludere il controllo, ma i Carabinieri della Tenenza di Floridia, impegnati in un servizio di controllo serale, hanno notato il movimento sospetto e hanno subito bloccato il mezzo. A bordo due soggetti conosciuti, un uomo ed una donna, che non hanno saputo giustificare la manovra repentina e mostrandosi molto tesi, hanno confermato i sospetti dei militari che, effettuata la perquisizione, hanno trovato, nascoste in una borsa, 100 dosi di eroina, tutte confezionate allinterno di piccoli cilindretti di plastica. I carabinieri hanno quindi esteso le ricerche nellabitazione dei due, trovando anche qui dello stupefacente: altre 30 dosi di eroina e alcune fiale di metadone. Le operazioni si sono concluse alla caserma di Floridia, dove i militari hanno dichiarato in arresto i due soggetti, con laccusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In totale sono stati sequestrati circa 120 grammi di eroina, che ora verr inviata ai laboratori di analisi per stabilirne la qualit. Certo che il metodo di confezionamento ricorda quello utilizzato in alcune arre del napoletano e non si esclude che quella possa essere stata la piazza di approvvigionamento utilizzata dai due arrestati. Luomo, Massimo Privitera, floridiano

In auto con 130 dosi di eroina Presa una coppia di floridiani

26 marzo 2013,marted

Marzamemi Paninoteca prende a fuoco

In foto, il commissariato di Augusta. Nel riquadro, Domenico Ortisi. sposto per le rime Ortisi. In breve tempo dalle parole i due sarebbero passati alle mani. A culmine della colluttazione, Ortisi avrebbe impugnato un coltello a serramanico con il quale ha assestato un colpi al torace del malcapitato. Solo per un caso la lama non ha raggiunto il polmone.

CRONACA

Un presunto spacciatore di sostanze stupe-

Trasportava cocaina in moto Catanese preso in autostrada

La droga sequestrata. di 40 anni, stato condotto al carcere di Cavadonna, mentre la donna, Samanda Latina, quarantenne di Floridia, stata tradotta al carcere femminile

di Catania. Entrambi compariranno nei prossimi giorni davanti al Tribunale di Siracusa per la convalida dei provvedimenti restrittivi. Si tratta di un seque-

stro importante per quantit e tipologia dello stupefacente, che dimostra quanto sia ancora molto diffuso e grave il problema dello spaccio degli stupefacenti

nellarea siracusana, e quanta attenzione sia riservata dallArma dei Carabinieri alla repressione di tale fenomeno criminale. R.L.

Sono ancora tutte da accertare le cause di un principio dincendio, avvenuto in una panineria ambulante la notte scorsa Lintervento, si reso necessario alle ore 2, da parte della squadra del distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Pachino, per lincendio allinterno di un furgone adibito a paninoteca, in via Nuova, a Marzamemi. Al loro arrivo, i soccorritori, hanno constatato che le fiamme erano state domate dal proprietario, hanno verificato che non vi fosse pi alcun pericolo; da accertare lorigine del principio di incendio, avvenuto mentre lattivit era ancora in esercizio. Sul posto, la Polizia di Stato, il commissariato di pubblica sicurezza di Pachino, che non esclude alcuna pista per potere dare una spiegazione allevento.

facenti stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa. Le manette sono scattate ai polsi di Antonio Bergamo di 62 anni, di Catania, gi noto alle forze di polizia, per detenzione ai fini dello spaccio di droga. In specie, nel pomeriggio di sabato scorso gli investigatori della squadra mobile, transitando sullasse autostradale Siracusa-Catania, giunti nei pressi dello svincolo per Lentini, hanno notato che il conducente di uno scooter, alla vista della pattuglia della polizia, malcelava un certo nervosismo.

Gli uomini della Squadra Mobile, insospettiti da quellatteggiamento non certo consono, hanno proceduto a bloccare luomo ed operavano unattenta perquisizione personale e del mezzo. Attivit che ha consentito loro di rinvenire, e di sequestrare, 150 grammi di cocaina e 1400 euro in contanti, che si presume essere il provento dellattivit illecita. Il Bergamo, dopo le incombenze di rito, stato condotto nel carcere di Siracusa, mentre domattina comparir dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, per essere sottoposto alludienza di convalida e allinterrogatorio di garanzia.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

26 marzo marted

Al processo a carico di due funzionari del tribunale, la storia dello sgombero da moli, masserizie e suppellettili degli appartamenti di un anziano deceduto

vita di Quartiere

26 marzo 2013, marted

uova udienza al processo a carico di due funzionari dei tribunali di Siracusa ed Augusta, Giuseppe Lorefice e Giovanni Battista Comparone, in corso di celebrazione dinanzi al tribunale penale in composizione collegiale. Listruttoria dibattimentale di ieri si imperniata sullescussione di un teste citato dalla pubblica accusa. Si tratta di Giuseppe Piazzese, titolare di una piccola impresa di traslochi, il quale si sottoposto anche al contro esame del legale difensore di Lorefice, avvocato Antonio Randazzo. Piazzese ha riferito sostanzialmente di avere ricevuto incarico, dopo avere presentato un preventivo presso la cancelleria del tribunale di Siracusa, dallallora funzionario presso lUfficio Volontaria Giurisdizione del tribunale di Siracusa, di sgomberare da suppellettili, masserizie e mobili, alcuni appartamenti appartenuti ad un anziano, poi deceduto ma mai destinati agli eredi legittimi. Il Lorefice avrebbe proceduto allaffidamento dellincarico destinando al Piazzese la somma di 5 mila e 500 euro, necessaria per eseguire il lavoro, completato nel giro di un mese. In seguito, un ispettore ministeriale, ha mosso il rilievo al funzionario del tribunale che quellonere economico sarebbe spettato ai beneficiari degli immobili e non allErario. A quel punto, il Lorefice avrebbe provveduto a rifondere lo Stato con la restituzione della somma di 5 mila euro, contando di potere essere in seguito risarcito da coloro che in realt avrebbero dovuto mettere mani al portafogli, cosa che fino ad oggi non sarebbe avvenuta. Il Piazzese ha confermato di avere ricevuto la somma pattuita dal Lorefice. Alludienza di ieri erano stati citati altri testi per il caso in specie, ma per un motivo o per un altro non sono potuti essere presenti. La nuova udienza stata fissata per il 20 maggio prossimo, per lescussione di altri cinque testimoni citati dal pubblico ministero Antonio Nicastro, che ha coordinato linchiesta, culminata il 10 gennaio di due anni addietro, con larresto di cinque persone, tre delle quali hanno scelto la strada del rito alternativo per chiudere la partita con la Giustizia, mentre per Lorefice e Comparone in corso il processo con il rito ordinario.

Limputato rifuse lo Stato ma nulla ebbe dagli eredi

In un quartiere difficile quale quello dov ubicato il comprensivo Martoglio i ragazzi si organizzano insieme con lapporto dei Ross e della ditta Igm

In foto, il palazzo di Giustizia di viale Santa Panagia.

LETTERE IN REDAZIONE

Va in Questura per cercare i preziosi trafugati, ma rimane deluso...


gregio Direttore. Chi scrive uno dei tanti cittadini che ha avuto la sfortuna di essere visitato (il 12/04/2012) da un "topo d'appartamento" che ha messo la casa sottosopra ricavandone un bel gruzzolo in oggetti d'oro. Avendo letto sul suo quotidiano del 10 c. m. che la Polizia aveva sequestrato 2.000,00= (DUEMILA) chili di preziosi ho telefonato in Questura per chiedere un appuntamento al fine di visionare la refurtiva sequestrata con la speranza di poter recuperare uno dei tanti oggetti d'oro trafugati dalla mia casa. Ieri ho ricevuto una telefonata dalla Questura che mi fissava un appuntamento per oggi (23/03) alle 11. Poich per formare 2.000,00= chili di preziosi (precisato nell'articolo: circa Kg. 1.700,00=) ne occorrono un bel numero, anche considerando che 1.000,00= chili dei preziosi sequestrati fossero lingotti d'oro, mi aspettavo di trovare nella sala non meno di cinque a sei tavoli con 700,00= chili di oggetti esposti ed invece sono stato condotto in una stanza dove si trovavano affiancati due scrivanie o tavoli (non ho guardato bene) di circa mt. 2 x 1 dove nel primo erano sistemati numerosi oggetti d'oro (vogliamo abbondare: kg. 15!) e nell'altro varia vasellame in argento,

o altro materiale, che non ho guardato dal momento che a me sono stati sottratti soltanto oggetti d'oro (collane, orologio medaglie, fede, ecc). Io e mia moglie uscendo dalla Questura, senza aver peraltro recuperato nessun oggetto, abbiamo commentato in modo assolutamente negativo il fatto. Le chiedo: il peso dei preziosi recuperati, di cui si parla nell'articolo, stato aumentato a dismisura oppure c' un inghippo che non riesco a decifrare? Se Lei in condizione di chiarire quest'equivoco La pregherei di farlo con un altro articolo sul quotidiano in modo da non lasciare delusa altra gente. Cordialmente, Salvatore Cianci Egregio sig. Cianci, lungi da noi provocare aspettative che poi vanno deluse, il nostro articolo a cui fa riferimento nella sua nota, attiene esclusivamente a notizie giunte dalla Questura di Siracusa, relativa al recupero di un ingente quantit di preziosi dai controlli effettuati presso le agenzie di compro oro della citt capoluogo e non solo. Per quanto ci riguarda ci auguriamo che lei, come le altre persone che hanno subito furti in casa, tornino in possesso degli oggetti trafugati. Il direttore

a avuto luogo nella Piazza Scamporrino di fronte lIstituto Comprensivo Nino Martoglio una giornata della legalita organizzata dalla stessa scuola . guidata dalla Dirigente Dott.ssa Teresa Celeste, dal consigliere della Circoscrizione Acradina Michele Buonomo, e dai referenti dellAssociazione Siracusa Lavoro Arte Cultura Angelo Gianfala ( per la zona di Tiche) e Fabrizio Agnello ( per la zona di Acradina). Gli alunni della scuola hanno pulito volontariamente, lanciando un segnale di forte identificazione con il territorio, una piazza purtroppo identificata come luogo di degrado e atti di vandalismo. Per questa operazione di bonifica stato fondamentale lapporto dellAssociazione di Protezione Civile

Acradina: pulire una piazza per lanciare un segnale


dei Ross con il suo Presidente Carmelo Bianchini, e dellIgm rappresentata dal dott. Alessandro Quercioli, che hanno gentilmente messo a disposizione strumenti e risorse. Sul piano giuridico, il principio di legalit esprime una scelta garantista e di libert, che si traduce nella predisposizione delle norme per l'interpretazione e in limitazioni per l'esercizio della stessa (art. 12-14 preleggi). Il problema legato al principio in discorso strettamente connesso al problema dell'interpretazione della legge, talch necessario comprendere sinotticamente lo sviluppo storico del principio (di legalit) e della tecnica che ne costituisce applicazione (interpretazione della legge). Il giudice, infatti, pu limitare l'attivit tecnica dell'interpretazione del diritto secondo costituzione, ovvero pu muoversi 'praeter legem', attraverso la cosiddetta "interpretazione evolutiva", o il ricorso a talune forme di analogia, consentite nel nostro ordinamento. Sia che ci avvenga per ovviare a certi inconvenienti legislativi, sia che avvenga per un desiderio di vedere concretizzata una giustizia sostanziale, un intervento del giudice oltre i rigidi confini segnati dalla legge pu segnare un identificarsi politico. Taluni (Calamandrei), sostengono che in ogni decisione giurisdizionale vi sia un 'quantum' di politicit. Talaltri rigettano tale impostazione che si rivela, in Italia, metagiuridica, e propria del pensiero anglosassone. Essi risolvono per sostenere che la politicit o apoliticit del giudice in ultima analisi, solo un problema di fonti del diritto. Il principio di legalit si afferma dopo la Rivoluzione francese del 1789. Sorge come risposta al potere e all'oppressione dell'Ancien Rgime, come rigetto della funzione giurisdizionale come concepita nell'idea del tempo. Il magistrato, funzionario del Re, diceva la legge, e la legge promanava dal re. Il rifiuto di questa idea si traduceva nella dottrina di chi credeva che il giudice dovesse essere la "bocca della legge" e di chi riteneva di ricacciare nell'oblo di costumi medievali la "legge dei tribunali". Nell'idea giacobina del tempo, si afferma l'idea che la legge non possa essere interpretata dunque, se non rigidamente e in maniera letterale. La concezione del giudice come mero tramite della regola sopravvissuta fino ai giorni nostri, perdendosi per il significato partigiano e giacobino della funzione giurisdizionale, e affermandosi un significato universale: il principio di legalit esprime oggi una scelta politica in base alla quale la libert viene limitata nella misura essenziale per assicurare la pace; Storicamente, limiti rigidi sono stati imposti alla funzione giurisdizionale, a vantaggio del legislatore, rappresentante del popolo, che non pu nuocere a s stesso. La fiducia illuministica nella ragione dell'uomo si concretizza poi nel pensiero che la legge, in quanto traduzione materiale di principi naturali.

vviato in questi giorni per il settimo anno consecutivo il Tg Baby, la prima punta su Video 66 andr in onda alle 15,00 dopo il tg. Un progetto che fin dal primo anno 2006-07 ha riscosso un consenso e successo in crescendo. Il progetto Telegiornale in Classe nato da una iniziativa esclusiva di Video 66, (la prima emittente televisiva in Sicilia ad avviare la sperimentazione in tecnica digitale terrestre e a classificarsi nel primo gruppo di protocollo dintesa in Sicilia per lassegnazione delle frequenze) indirizzato agli studenti delle classi di scuola elementare, e ha lobiettivo di coinvolgerli nellanalisi e nella lettura critica dellinformazione televisiva e prepararli alla comprensione e allinterpretazione dei fenomeni della comunicazione in generale, quella cio di confrontarsi con i ragazzi nel loro territorio, la scuola, attraverso la realizzazione di un telegiornale fatto da loro stessi, Il Tg Baby giunto al suo settimo anno consecutivo di programmazione ed concepito con una nuova grafica e un nuovo logo il Tg Baby ed ospita almeno due volte a settimana alunni provenienti da classi degli istituti del capoluogo, con la possibilit di conoscere come si costruisce un notiziario televisivo e confezionare una puntata del Tg Baby. Per gli istituti scolastici molta visibilit sullemittente Video 66 senza alcun onere.

Sette anni di Tg Baby con lemittente Video 66 e le scuole primarie siracusane

10

26 marzo 2013, marted

Pavimentazione per via Grotte


Tiche. Essendomi poi io stesso gi recato in tale via in passato ho potuto constatare de visu che la via Grotte lunica via della zona a non essere stata asfaltata, le condizioni sono veramente pessime, soprattutto durante le piogge intense degli ultimi giorni, le buche sono divenute delle vere e proprie voragini a cielo aperto. Si tratta di una situazione che mette a repentaglio la circolazione nellintera via, con il rischio per chi vi transita di danneggiare le proprie automobili. Quindi, un intervento urgente e senza alcuna proroga. Aspetteremo e ritorneremo negli uffici a fine mese, dopo pi di dieci anni, adesso arrivato il momento di dare risposte certe ai cittadini. Tiche (Tyche, o Ticha) il nome di una delle circoscrizioni pi importanti e storiche della citt greca di Siracusa. Era infatti un quartiere residenziale dell'antica polis. Il suo nome che in greco significa fortuna, deriva per Cicerone dalla presenza di un tempio dedicato alla dea Fortuna; ne parla anche Diodoro. Probabilmente si trovava vicino alle latomie dei Cappuccini. Secondo Diodoro fu fortificata inizialmente nel 463 a.C. (delle mura c' ancora un gradino, chiamato "muro di Gelone"). Oltre a Tiche e Neapolis esistevano anche il quartiere di Acradina e il nucleo pi antico dell'isola di Ortigia. Attualmente poi la sesta circoscrizione cittadina in cui suddivisa la citt di Siracusa. Situata nella zona nord-est, le tracce archeologiche sono interamente coperte dalle costruzioni successive.

Entro la fine di questo mese la conclusione di tutto liter burocratico

Citt. Concerto di Pasqua in cripta con Carlo Muratori


A

Disagi al Cs poste di v.le Santa Panagia


26 marzo 2013, marted

11

In foto, le attuali condizioni di via Grotte. l consigliere di quartiere della circoscrizione Tiche Sergio Pillitteri interviene sulla sistemazione di via Grotte, affermando quanto segue. Entro fine marzo, liter burocratico per il progetto di via Grotte sar ultimato. Ci siamo recati insieme ad alcuni residenti, comunica Pillitteri, alcuni giorni addietro presso gli uffici competenti, e finalmente dopo anni di attesa sembra che tutto stia proceden-

do al meglio, ovvero manca soltanto lultimo documento necessario, vale a dire un documento che dovr arrivare dalla prefettura di Caltanissetta, luogo in cui presente la ditta che si aggiudicata la gara. A quel punto non vi saranno altri ritardi afferma Pillitteri, non ve ne potranno essere, controller tutto sino allultimo secondo. Dopo anni ed anni di vigilanza, spiega Sergio Pillitteri, siamo ad un passo

dalla riqualificazione di una delle arterie pi strategiche della Pizzuta, che mette in comunicazione due aree densamente popolate e particolarmente frequentate da residenti. E quindi indispensabile afferma l consigliere di quartiere della circoscrizione Tiche Sergio Pillitteri partire al pi presto con i lavori, - se si pensa a quanti abitanti risiedono in tale arteria di collegamento del quartiere

na meditazione mariana alla vigilia della Settimana Santa con le parole, i suoni e le suggestioni della tradizione popolare. Cos Carlo Muratori ha presentato Chianci Maria che ha avuto luogo sabato sera nella cripta della Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime. Ad eseguire gli antichi canti della Settimana Santa in Sicilia stato lo stesso Muratori che, accompagnato al violino da Christian Bianca, ha presentato una serie di brani ripescati nella tradizione e per lo pi sconosciuti al pubblico. Musica che si alternata con la lettura di alcuni testi da parte di Veronica Vasquez: un testo tratto dall'interrogatorio a Maria di Testori che ha introdotto la serata. Poi brani con riferimento alla passione di Cristo nei quali emersa fortemente la figura della donna e del dolore. "Nel giorno della memoria delle vittime della mafia - ha detto Veronica Vasquez -, abbiamo voluto ricordare Rosaria Schifani, come simbolo di donna che piange uno dei tanti morti innocenti della storia, raccontando ancora un fenomeno che ha una forte connotazione territoriale". L'introduzione alla serata stata del rettore del Santuario, don Luca Saraceno."Vogliamo comunicare la verit, la bont e la bellezza che tra pochi giorni si sveleranno luminosamente nella Persona del Crocefisso Risorto. Vero perch buono, buono perch bello, bello perch vero. Dentro questa triade che essenza del mistero divino, ritroviamo stasera una terra, la nostra terra di Sicilia e un linguaggio, le lacrime, che da sempre accompagnano le nostre storie e che per levento accaduto 60 anni fa a pochi passi dalle nostre case, confermano che trattasi di parole umane e divine insieme, parole di luce e lutto, per dirlo con le parole del grande Gesualdo Bufalino. Come sottofondo costante e pur sempre nascosto come stata lintera sua vita vissuta allombra del Figlio, la verit, la bont e le bellezza di Maria, a Bedda Matri addulurata. Bellezza, maternit e dolore che ben sono plasticamente sintetizzati nella storia della Madonnina. Piange Maria ai piedi della croce non versando una sola lacrima. In via degli Orti Maria piange le lacrime che avrebbe dovuto versare quel giorno ai piedi della croce. Quattro giorni in tutto, uno in pi rispetto ai giorni dattesa della resurrezione, perch c un giorno intero, e lo ricorda a questa terra martoriata di Sicilia, che va dedicato al compimento della gioia. Piangendo. Le lacrime: linguaggio arcano, divino, umano, ambivalente e trasparente come la complessit, come il Mistero. Semplicemente vero. Attraverso la lacrima di Mara arriviamo a scorgere lanima di Dio. A Siracusa Maria piange leco del pianto di Ges sui volti degli ultimi del mondo. Le lacrime esistono al di l della luce, al di l della pesantezza, e persino al di la del silenzio. Da questa espressivit silenziosa 60 anni or sono nato un dialogo ininterrotto. Parola sensibile, parola necessaria e impossibile, la lacrima ha questo di paradossale: pi discreta, pi significa, e pi sfiora, pi ci tocca nel profondo. Stranamente silenziosa, chiaramente visibile, risolutamente sospesa. Prima di essere consegnata definitivamente al Dio di ogni consolazione che dovr ultimamente asciugarla, svelarcene il mistero e spiegarci il suo perch".

lessandro Plumeri rappresentante sindacale Cgil nellambito di Poste Italiane Spa per lunit produttiva di Siracusa ai sensi del testo unico 81 del 2008 con la presente espone al datore di lavoro quanto segue. Il Centro di Distribuzione Master ubicato in viale Santa Panagia 129 a Siracusa, nel quale svolgono la loro attivit un centinaio di risorse, nei vari turni, carente di servizi igienici adeguati. Nello specifico: il bagno adoperato degli uomini ha gli orinatoi inutilizzabili. Due dei quattro gabinetti trasudano liquami tra il pavimento e la tazza. La pressione idrica nei lavandini non sufficiente, non si possono aprire due rubinetti contemporaneamente, i restanti non sono utilizzabili. Le mattonelle di rivestimento del muro e quelle della pavimentazione di due dei quattro bagni sono in parte mancanti.

Sollecitato un sopralluogo ispettivo dellAsp presso gli ambienti di lavoro del centro smistamento
che infiltrandosi adesso in quegli spazi produce ulteriori distacchi, con conseguenze immaginabili. La collocazione avvenuta di due viti probabilmente non mette in sicurezza tale immobile. La mancanza di dette doghe, ha creato anfratti in cui dei volatili stazionano e gli escrementi che producono ricadono su alcuni passamano di scalette, che servono al passaggio sia della clientela che dei lavoratori del centro. Il restante materiale fecale, non viene rimosso dalla pavimentazione sottostante la pensilina, dando unimmagine di questa Azienda ,veramente indecorosa, oltre alle derivanti possibili conseguenze igieniche. Stante quanto sopra esposto la Rappresentanza Sindacale chiede visita ispettiva Asp per verificare ligiene e la sicurezza del centro. Peraltro il profondo rinnovamento che ha

Condizioni dei locali e dei servizi ormai sotto ogni soglia di accettabilit secondo il sindacato

Solo in data 13 marzo stato sistemato il galleggiante di un servizio che da tempo faceva perdere acqua in modo ininterrotto. Quanto ai bagni utilizzati delle donne, proponiamo di seguito lelencazione fatta sempre dallo stesso Alessandro Plumeri.

In alcuni dei servizi non possibile effettuare lo scarico dellacqua. Non possibile chiudere una porta dingresso di un servizio igienico. La pensilina che ricade sul prospetto anteriore dellimmobile, ha diverse doghe in alluminio, divelte dal vento

coinvolto Poste Italiane nell'ultimo decennio ha portato l'azienda a un innalzamento della qualit dei servizi e ad un ampliamento della gamma dell'offerta. In questo accelerato processo di evoluzione, Poste Italiane ha saputo mantenere ben saldi i principi della propria missione aziendale declinata attraverso la capillare presenza sul territorio - con 14 mila uffici postali e un organico di circa 150 mila dipendenti - e la tradizionale vocazione a cogliere le esigenze della propria clientela, si tratti del privato cittadino, dell'azienda o della pubblica amministrazione. La funzione Mercato Privati, attraverso il coordinamento della rete degli uffici postali e dei servizi di contact center, rappresenta per la clientela retail, per le piccole e medie imprese il principale canale di accesso ai servizi di Poste Italiane.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 marzo 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 26-03-2013

21

12

Intervista con la presidente Angiola Rotella


colpiti da questo male oscuro che oscuro non . Significa diventare complici di questo scempio. Nascondere i nostri figli innocenti, vergognarsi del loro problema, significa fare il gioco di questo Sistema delinquenziale, perch se c qualcuno che deve vergognarsi, chi ce li ha azzoppati! Negli anni 70 cera un solo bambino autistico su 10.000. Oggi ce n uno su 90, e vorrebbero farci credere che questo accade senza una causa? - Impossibile. Niente accade senza una causa. Infatti. La verit che non vogliono riconoscerla perch la causa sono i vaccini di stato sempre pi numerosi e sempre pi pericolosi che vengono imposti a genitori terrorizzati che ignorano i loro diritti pi elementari: il diritto di conoscere di che cosa sono fatti questi vaccini, il diritto di pretendere un pre-esame antiallergico e il diritto di scegliere se vaccinarli o meno. La causa sono i metalli pesanti che contengono e che vanno ad accumularsi nel sangue e invadono tutto lorganismo. Soprattutto il mercurio. Ed proprio la quantit di mercurio che hanno trovato nel sangue con il mineral test. - Di che cosa si tratta? Il mineral test unanalisi tessutale che si esegue attraverso il capello. Mio figlio ne ha il 400% allinterno delle cellule, e questo significa che nel sangue ne ha molto di pi! E per saperlo bisogna fare unanalisi del

Angiola, la madre guerriera

26 marzo 2013, marted

26 marzo 2013, marted

Nasce ad Avola unassociazione di genitori contro lautismo Autismo. Che cos? Una parola misteriosa perch, dicono, non ha spiegazioni scientifiche

13

Che cos? Una parola gravida di dolore, di interrogativi, di disperazione. Una parola misteriosa perch, dicono, non ha spiegazioni scientifiche. Una parola dalle mille facce e dalle numerose sottoclassifiche e definizioni, ma, dicono, senza cure risolutive e senza domani. Una parola che colpisce milioni di famiglie silenziose e succubi. A nove mesi, mio figlio camminava, parlava e mangiava da solo! Era un bambino superdotato. Un bambino sbalorditivo e meraviglioso. Mi devono spiegare perch diventato un autistico! Inizia cos, Angiola, 33 anni, assistente di volo e madre guerriera di Paolo, un bellissimo adolescente di 13 anni che in paese conoscono tutti e tutti gli vogliono bene, e che, grazie a questa madre straordinaria, non sembra affatto un autistico. Non sembra ma purtroppo lo dice Angiola e se lelettro-

Autismo.

encefalogramma e la risonanza magnetica dicono che perfetto, se non ha tare ereditarie, se addirittura il suo quoziente intellettivo superiore alla media, qualcuno mi deve dire come e perch poco prima di compiere un anno, insorto il problema ed andato avanti fino a diventare una vera e propria disabilit - Invece? Invece niente, nessuna spiegazione, perch noi genitori di figli autistici dobbiamo sopportare di sentirci dire che lautismo un male misterioso, irreversibile e incurabile. E che il massimo che pu offrire la nostra pubblica sanit solo alcune terapie di recupero delle funzioni pi elementari, le cosidette autonomie di base: camminare, parlare, relazionarsi Gli artistici pi gravi non riescono ad interagire con gli altri, non rispondono al loro nome, non ricambiano lo sguardo, non sono consapevoli

dei sentimenti altrui e della realt che li circonda. Ma la cosa pi atroce che ti dicono che devi imparare ad accettare la sorte di tuo figlio. E la tua. - Che tu non hai ac-

cettato No, mai, perch accettare significa rassegnarsi e smettere di lottare, significa diventate imbelli e mansueti davanti al continuo dilagare di bambini

plasma specifica che viene chiamata SEM. Mio figlio non nato autistico, nessun bambino nasce autistico! La certificazione medico legale che avr luogo durante il procedimento del ricorso, dimostrer che autistico lo diventato a causa dei vaccini e di tutte le medicine allopatiche pesanti che gli hanno somministrato per cercare di curarlo, danneggiandolo ulteriormente. - Quale ricorso? Io ho inoltrato un ricorso al Ministero della Sanit e confido di avere un riscontro soddisfacente prima di vedermi costretta a passare alla denuncia. Contestualmente per mi rendo conto che per intraprendere una battaglia seria ed avere una qualche chance di successo, bisogna essere in tanti. Ed cos che entrando in contatto con altri genitori di figli con gli stessi problemi, abbiamo deciso di unirci e fondare unassociazione. Adesso siamo una decina ma so che ad Avola i bambini au-

tistici sono molti di pi e speriamo che i loro genitori si uniscano a noi. - Lo faranno, certo che lo faranno, perch la guerra ai vaccini diventato un fenomeno mondiale, perch ormai diffusa la consapevolezza che il business pi importante della salute, dellintelligenza e della vita stessa dei bambini e soprattutto

perch vivere in solitudine un problema cos grande, terribile. E unangoscia senza fine. perch ti senti in un vicolo cieco, senza sbocchi e senza via duscita. E ci sono momenti in cui vorresti morire insieme a tuo figlio. Momenti in cui vorresti che il mondo esplodesse e finisse la storia di questa miserabile umanit.

Insieme, invece, si fanno programmi di lotta. E la lotta d un senso alla tua vita e al tuo ruolo di madre. La lotta ti porta a trovare spiragli e ti restituisce la speranza. - Ecco, parliamo degli spiragli. Ho letto un libro meraviglioso sullautismo di Tinus Smith, un medico che racconta casi di bambini autistici che sono riusciti a farcela. E ho scoperto che una terapia non fantasiosa e non miracolistica ma assolutamente scientifica contro lautismo c. Ed una terapia che funziona perch parte dal riconoscimento della causa: i vaccini. Sono ormai numerosi i bambini che hanno seguito questa terapia con risultati eccellenti, spesso fino alla completa guarigione. Ma i medici specializzati in questa terapia sono ancora pochi. Sappiamo che in Italia, ce n soltanto uno che vive a Milano e per lappunto ci stiamo organizzando per farlo venire qui da noi e visitare i nostri figli. - Sapete gi qualcosa su questa terapia? Si fonda su speciali rimedi omeopatici ma comprende una linea di alimentazione e anche una linea comportamentale. - E questo medico

richiede particolari esami diagnostici? No, una volta accertato che il bambino non ha tare genetiche e non stato rilevato nulla a livello cerebrale, il medico desidera soltanto un elenco dei vaccini che hanno fatto e delle medicine allopatiche che hanno assunto per valutare il livello di tossicit accumulato nel sangue e allinterno dellorganismo e quali organi sono stati maggiormente colpiti. La terapia infatti deve essere assolutamente personalizzata. E naturalmente prima si comincia meglio , perch se il bambino continua ad accumulare metalli e sostanze tossiche rischia anche una morte precoce . - Alludi al caso Tremante? Il caso dei gemelli Tremante famoso perch il padre ha dato vita allomonima fondazione con la quale insieme a migliaia di altri genitori di autistici o di figli morti per tossicit da metalli, impegnata a diffondere nel mondo la conoscenza della pericolosit dei vaccini per salvare tanti innocenti dallautismo e, nei casi pi estremi, dalla stessa morte che toccata ai suoi bambini. - E allora, Angiola, vuoi lanciare un appello agli altri genitori? S, voglio semplicemente invitarli ad entrare in contatto con noi tramite la nostra pagina face book oppure per email scrivendo ad insiemeperlautismo@ virgilio.it. Iscrivetevi alla nostra associazione! Lottiamo per i nostri figli! E il minimo che possiamo fare per loro. E anche per noi. Nella foto in alto a sinistra: Angiola Rotella relaziona al convegno su Interventi educativo-riabilitativi dello spettro autistico tenutosi il mese scorso ad Avola

Sino alla fine di questo mese le tradizioni canicattinesi offrono ai visitatori fede, devozione ma anche buona cucina

14

26 marzo 2013, marted

26 marzo 2013, marted

15

Proseguono gli eventi legati alla Pasqua nella porta degli Iblei
Programma ricco, come sempre,
di storia e di tradizioni popolari, quello approntato dal Museo Civico del Tessuto, dellEmigrante e della Medicina Popolare di Canicattini Bagni, per la Settimana Santa che entra sempre pi nel vivo. Le iniziative avranno come scenario il Museo dei Sensi, perch proprio i Sensi, saranno i protagonisti di questa Pasqua 2013 nei diversi momenti degli incontri in programma: dai colori ai suoni, dagli odori al gusto e al tatto. Il via dato Sabato 23 Marzo alle ore 18:00, con A sira ro santissimu Cristu a Ianiattini: Metamorfosi, un progetto che prende spunto da una riflessione di Tanino Golino, studioso e storico delle tradizioni religiose, sullimportanza della sera del Venerd Santo, come ricordata da illustri storici ed etnoantropologi, da Giuseppe Pitr ad Antonino Uccello, attraverso le trasformazioni subite da Canicattini, da antico borgo a paese moderno. E protagonista davanti alla facciata di via XX Settembre del Museo dei sensi, stato il recital presentato da Paolo Giardina, U Lamientu dalla voce al suono, che ripropone il dialogo straziante tra Maria ed il Cristo martoriato che si soliti sentire a Canicattini Bagni durante la processione del Venerd Santo dalla voce dei nuri, con musiche di Piero Cicero Santalena, voci recitanti di Tanino ed Elisa Golino e linterpretazione musicale del gruppo di musica popolare Perciazzucca. Fazzu na lancia e ttri pungenti ciova (dal Lamentu del Santissimo Cristu, sar cos il rumore lento e monotono del ferro battuto dai fabbri locali, ad accompagnare, il percorso di questo momento toccante della tradizione pasquale canicattinese. Nel corso della serata prenderanno altres il via le Mostre, approntate dagli operatori del Museo Civico del Tessuto, dellEmigrante e della Medicina Popolare, la prima delle quali, U Sciallu: simboli, forme e colori, davanti alla del Museo dei Sensi in via XX Settembre. Un allestimento originale di Carmela Amenta che, partendo dai particolari degli scialli re nuri indossati durante la processione del Venerd Santo, ne mettono in risalto i significati profondi legati alla religiosit, alla cultura e alle tradizioni di una comunit e di un territorio. Allinterno del Museo dei Sensi, in via De Pretis 18, invece possibile visitare lesposizione delle diverse tipologie di questi scialli in seta, di antica manifattura araba, un tempo usati dalle donne per impreziosire gli abiti delle nozze, e poi riutilizzati dagli uomini durante la processione del S.S. Cristo a cui era stata chiesta una grazia. Non solo ma allinterno della struttura museale sar possibile ammirare Immagini, la mostra di foto realizzate da Salvatore Cianci, Rosario Amenta e Mattia Gozzo, dove lantica e seicentesca effige dellEcce Homo reinterpretata nel suo rapporto tra uomo e divino, tra antico e moderno. Nei locali del Museo delle Devozioni Popolari di via Vittorio Emanuele 118 invece ospitata la mostra Memoriae Passionis Christi Anno Costantiniano per ricordare leditto di Milano del 313 d.C. emanato dallImperatore Costantino. Naturalmente, parlando di tradizioni e di Sensi, immancabile il riferimento gastronomico legato ai cibi e ai digiuni della Quaresima con Ro trapassu ranni e ro trapassu nnicu, curato dalla guida naturalistica ed etnoantropologo Paolino Uccello. Le mostre sono visitabili tutti i giorni dal luned al venerd dalle 16.00 alle 19.00 tel. 0931945620 Riproniamo di

seguito il programma delle celebrazioni pasquali a Canicattini Bagni, annotandone in prima parte i salienti In Chiesa Madre, sar il Coro parrocchiale S. Maria degli Angeli diretto da Cettina Borgia e Paolo Zocco, ad animare, con canti e musica, la celebrazione domenicale con un singolare appuntamento, Via Crucis: Cammino di salvezza. Poi la Via Crucis del quartiere Pizzu Muru. Quindi, sempre in Chiesa Madre, le celebrazioni segnate dal Novenario in onore di San Giuseppe. Successivamente la Via Crucis tornata nei quartieri, questa volta nel Quartiere Matrice. Si poi di Pasqua e delle sue tradizioni, sempre in Chiesa Madre e con il professore Salvatore Amenta, sul tema La Pasqua tra storia e tradizioni. Quindi A sira ro santissumu Cristu a Ianiattini: Metamorfosi Museo dei Sensi via XX Settembre e via De Pretis - a cura del Museo Civico del Tessuto, dellEmigrante e della Medicina Popolare. Lultima domenica sta dedicata alla celebrazioni delle Palme nelle parrocchie cittadine (Chiesa Maria Ausiliatrice Chiesa Madre Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio); nella stessa giornata, alle ore 19,30 saranno i giovanissimi e i giovani dellAzione Cattolica a dare vita, per le vie della citt, alla Passione di Cristo. Ecco quanto resta ancora Mercoled 27 marzo, invece, come da tradizione, alle 20,30 saranno le ragazze ed i ragazzi dellAgesci, Gruppo Scout Canicattini 1, a dare vita alla Vera Cruci , la Via Crucis che inizia dalla sede Scout di Via Principessa Jolanda e, percorrendo tutta la salita e la scalinata di Via Cavour, si conclude nella parte alta del paese, in Via Roma, alla Vera Cruci.

Gioved 28 marzo, partecipazione alla S. Messa Crismale che si terr alle 9,30 nella Cattedrale di Siracusa; alle ore 18,00 S. messa in Coena Domini in Chiesa madre. Venerd 29 marzo dalle 17,00 Liturgia di passione, Adorazione della Croce e Santa Comunione e dalle ore 19,00 il momento pi toccante, ricco di fede, di cultura popolare e di tradizioni, quando tutta cittadina partecipa alla lunga processione del Venerd Santo con luscita della statua lignea del 600 del Santissimu Cristu e la presenza dei Nuri, devoti vestiti di bianco con una mantella rossa sulle spalle, un corona di spine intrecciata sul capo ed una canna in mano, che intonano, lungo il percorso, U Lamientu, un tradizionale canto di dolore, rigorosamente in dialetto siciliano, che si tramanda di padre in figlio, dove si intrecciano dolore, tormento, pianto e sofferenza della passione di Cristo e della madre Maria. In questa serata il paese offre uno spettacolo unico, ricco di devozione e tradizione che non si ripete in nessun altro Comune della Sicilia. Il venerd al tramonto ha cos inizio la processione del Cristo flagellato. Dopo la funzione religiosa nella Chiesa Madre di Piazza XX Settembre, al pronunciamento della parola Ecce Homo, viene svelato il simulacro che viene posto nel fercolo di stile gotico. Inizia cos la processione, con in testa lo stendardo alto, pesante e nero, che una volta i massari della cittadina si contendevano allasta, a suon di tumuli di grano, sino a quando si libbirava u stinnardu. Durante la lunga processione per le vie della cittadina i Nuri, che precedono il simulacro, eseguono un canto popolare U lamientu ro Santissimu Cristu al quale si alterna U Cantu re Virginieddi vestite di bianco. Lungo il suo percorso la processione si soffermer al 117 di Via Garibaldi, na casa di Pinieddu, dove in una nicchia sul prospetto raffigurato il simulacro del Cristo flagellato, per ricordare le soste che un tempo i Nuri facevano nelle case di amici e parenti che gli offrivano da bere. Nella sosta nella casa di Pinieddu, per tradizione, molti canicattinesi emigrati allestero, soprattutto dagli Stati Uniti, sono soliti chiamare amici e parenti per sentire al telefono U Lamientu. Domenica 31 marzo, infine, tra migliaia di cittadini, A Paci Paci, tre incontri tra i simulacri della Madonna Addolorata, che abbandonato il velo nero indossa quello azzurro, e il Cristo Risolto. Il primo incontro davanti alla Chiesa di Maria SS. Ausiliatrice (U Santuzzu), il secondo in Via XX Settembre, davanti alla Chiesa delle Anime Sante, e il terzo in piazza davanti alla mole della Chiesa Madre.

di Arturo Messina Oggi il significato di arte molto discusso; ancora pi discussa la distinzione tra arte e artigianato. Ancor pi fa discutere se, osservando unopera darte, si debba dire che bella o non bella, oppure se buona arte o arte modesta, insufficiente, non arte Ancor pi fa discutere se accettare o no la definizione che dellarte diede Alessandro Manzoni: che larte deve avere per oggetto il vero, per mezzo il bello, cio la tecnica, e per scopo lutile, cio lelevazione dello spirito. E opinione comune, comunque, che chi comunica con qualsiasi mezzo, con la lingua, con la scrittura, con il pennello, con lo scalpello, con il suono lo fa per farsi capire e farsi apprezzare. E ovvio che per farsi apprezzare deve comunicare, deve farsi capire: c per chi afferma, che un artista che crea opere figurative intende far provare ugualmente delle sensazioni, anche se comunica con un linguaggio che losservatore non recepisce. Abbiamo fatto questa considerazione per cercare di puntualizzare in qualche modo la differenza che corre tra artista e artigiano e poi dedurne che non rare volte un ottimo artigiano vale pi dun sedicente artista e che ci che crea un sedicente artista molto al di sotto di ci che crea un ottimo artigiano. Ce ne siamo effettivamente convinti nellandare domenica scorsa allantico mercato di Piazza Pancali, dove ci siamo trattenuti quasi tre ore ad osservare i tantissimi lavori dei numerosi espositori e a parlare con parecchi di loro e, in verit, non ci siamo sentiti di definire semplicemente prodotti artigianali certe creazioni, anche se la mostra in oggetto parlava semplicemente di artigianato, a differenza di altre esposizioni simili, nello stesso vecchio mercato e alla Camera di Commercio, dove abbiamo visto esporre quadri di artisti eccellenti, come la ben nota pittrice polacca Anna Pialecka Tra i tanti con cui abbiamo voluto intrattenerci c stata la giovane e dinamica chef dellorganizzazione Elisa Latina e c stata la signora Maria Savaresi, gi della segreteria dellOspedale Umberto Primo. Alla prima abbiamo domandato innanzitutto qualche notizia sullorganizzazione: La nostra unorganizzazione culturale che si chiama Artigiandando- ha cominciato a dire- che non gestita soltanto da me ma anche da Cettina Leone;si occupa di artigianato come pure del territorio e di tutti quegli eventi che possono configurarsi come artistici e sotto il profilo dellartigianato. Il nome che abbiamo dato a questevento che ormai sta per concludersi <Artigianando creativamente> ha avuto lo scopo di far vedere ci che effettivamente sappiamo fare noi, artisti locali, della provincia e anche di fuori, anche di Catania: abbiamo cercato di allargarci un po. -Di esposizioni artigianali ce

Al vecchio mercato una singolare mostra collettiva di quanto la fantasia e labilit possano realizzare

Se lartigiano supera lartista


ne sono state tante, sia qui stesso che alla Camera di Commercio; questa fa riferimento a quelle o la prima del genere? Questa la prima, perch vuole mischiare non solo lartigianato, ma anche tutte le forme artistiche: musica, pittura, scultura, ferroe anche le arti circensi. Unaltra novit sta anche nel fatto che gli oggetti che sono stati esposti non sono quelli dun mercatino, ma abbiamo portato delle persone che lavorano sul posto, che si possono anche consultare, creando cos dei laboratori in cui si possa vedere come si realizza un oggetto, unopera che effettivamente ha il diritto di dirsi opera darte, imparando cos direttamente sul posto, di potere sentirsi coinvolti e comunicare tutti insieme. Siamo, cos, una sessantina di espositori, tra artisti, artigiani, musicistiQuesta piccola fiera ha cercato di offrire lidea di ci che noi intendiamo come associazione e dare lo spazio a tutte le forme darte. -Per la musica, ad esempio, chi avete chiamato? Abbiamo avuto leccellente collaborazione di Paolo Greco, che un personaggio singolare nel mondo dei suoni, non solo come esecutore, soprattutto percussionista, ma anche come compositore, compositore ed esecutore duna musica che mi piace definire psichedelica perch sa far calare il visitatore perfettamente nel clima dellambiente fieristico, come del resto ha fatto recentemente alla Galleria Civica dove ha saputo fondere il suggestivo ambiente dellinstallazione delle luci a led con il papiro di Maria Teresa Gulino. Abbiamo installato una piccola vetreria che si occupa di fare laboratori per bambini e abbiamo anche delle performance circensi che insegnano ai bambini a costruire dei piccoli attrezzi da circo e ad usarli. E stato una tre giorni che possiamo definire veramente unica nel suo genere. -Per realizzare tutto questo vi stato sufficiente il contributo che vi hanno dato gli amministratori? Noi siamo unassociazione che si finanziata con il contributo esclusivo dei soci: ogni associato mette il suo contributo per affrontare le spese che occorrono per la nostra attivit, compresa la tipografia, lacqua, la carta igienicabenzina e cibo per coloro che sono venuti ad esporre da Catania anche pulizia, visto che abbiamo dovuto fare anche appena siamo qui venuti tutto ci che serve a 57 persona per stare qui tre giorni per realizzare un evento del genere. -Questa che la prima manifestazione del genere, vi lascia soddisfatti? S; e gi pensiamo di farne unaltra; ma questa volta per le strade, per realizzare promozione del territorio, perch siamo itineranti e ci piace lavorare per le strade, per far conoscere meglio la nostra associazione e fare amare sempre pi il territorio ed esortare tutti a interessarsi e appropriarsi dei fatti pubblici e fare rivivere il nostro centro storico. Siamo contentissimi anche dellafflusso dei visita-

Ci sono opere create da certi artigiani che effettivamente sono pi valide di quelle fatte da certi artisti

tori che sono stati pi numerosi di quelli che ci aspettavamo. Il nostro stato ben altro del solito mercatino!. Fra i tanti espositori abbiamo incontrato unautentica e originale artista: la signora Maria Savaresi gi della segreteria dellOspedale Umberto Primo: quella che non dipinge la tela con il pennello, ma ricama e dipinge addirittura il papiro, creativit che sicuramente non si riscontra in nessunaltra artista. La prima domanda che le abbiamo rivolto stata: -Come mai lei si trova da tanti anni a Siracusa e ama tanto il papiro? A Siracusa mi sono trasferita tanti anni addietro per motivi di famiglia, La passione di dipingere e ricamare sul papiro mi venuta perch gi da ragazzina ricamavo e dipingevo; venendo a Siracusa, conoscendo il papiro, considerando quanto esso sia ricercato come corpo pittorico, mi venuta lidea di usarlo al posto della tela per realizzare opere pittoriche differenti da tutte le altre che usano i pittori papiristi, riuscendo a trovare interesse e direi anche meraviglia da parte di tutti quelli che lhanno visto -Che soggetti realizza? Essendo il papiro una prerogativa prettamente siracusana, ho ritenuto che pi interessanti sarebbero stati i soggetti prettamente siracusani, come le varie monete siracusane, i personaggi e i monumenti storici pi rappresentativi, come la stessa Venere Landolina. -Ha fatto conoscere queste preziosit in mostre personali o quanto meno collettive con pubblico contributo? Purtroppo no!.

16

26 marzo 2013, marted

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it