Sei sulla pagina 1di 61

Jules Massenet

LE ROI DE LAHORE
Opera in cinque atti e sette quadri

Libretto di Louis Gallet

PERSONAGGI

Alim re di Lahore Scndia Kaled Indra

Sit sacerdotessa di Indra

tenore

soprano
basso

Timour, Gran Sacerdote

baritono mezzosoprano baritono basso

Un capo

Sacerdoti, Sacerdotesse, Ufciali, soldati, popolo, balletto


Lazione si svolge in India allepoca dellinvasione mussulmana

Prima rappresentazione

Parigi, Opra, 27 aprile 1877

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

ATTO PRIMO
Quadro primo
Davanti al tempio di Indra, a Lahore. In lontananza, su unaltura, giardini ed edici della citt. Ultime ore del giorno N 1 Introduzione e Coro (Gruppi di uomini e di donne in preghiera si affollano alla porta del tempio. Ben presto compare Timour, accompagnato da altri sacerdoti. La folla inquieta li attornia)

IL POPOLO
Salvaci, possente Indra Salvaci Indra onnipotente! Salvaci! Salvaci! (Entra Timour seguita da sacerdoti)

LE PEUPLE
Sauve nous, puissant Indra! Sauve nous, tout-puissant Indra! Sauve nous! Sauve nous!

IL POPOLO
(Bassi) Presto i mussulmani saranno davanti a Lahore! (Tenori e bassi) Salvaci, Indra onnipotente! (Bassi) Arrivano come uninondazione che nulla pu fermare! (Tenori e bassi) Salvaci, Indra onnipotente! (Tenori) La morte si avanza con loro e le amme divorano (Bassi) lungo il loro cammino i campi e le citt! (Tenori e bassi) Mahmud, il temibile sultano guida questi uomini indomiti, questi uomini indomiti, questi uomini indomiti! Presto i Mussulmani saranno davanti a Lahore! Salvaci, salvaci, salvaci, salvaci, salvaci!

LE PEUPLE
Bientt les musulmans seront devant Lahore!

Sauve nous, tout puissant Indra!

Ils viennent comme un ot que rien narrtera!

Sauve-vous, tout puissant Indra!

La mort marche avec eux et la amme dvore,

Partout sur leur chemin, les champs et les cits!

Mahmoud, le sultan redoutable Mne ces hommes indompts, ces hommes indompts, ces hommes indompts! Bientt les Musulmans seront devant Lahore! Sauve-nous, sauve-nous, sauve-nous! sauvenous, sauve-nous!

TIMOUR
Se il loro avvicinarsi vi terrorizza

TIMOUR
Si leur approche vous accable, 1

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo Se il Re non combatte Rassicuratevi Indra, potenza eterna Ci protegge con laiuto del suo braccio! il dio soccorrevole che tutte le voci implorano egli li disperder pi leggeri dei granelli di sabbia. Rassicuratevi! il dio soccorrevole che tutte le voci implorano egli li disperder pi leggeri dei granelli di sabbia. Rassicuratevi! Si le roi ne les combat pas, Rassurez-vous! Indra, puissance imprissable, Nous garde lappui de son bras! Cest le Dieu secourable Que toute voix limplore Il les dispersera Plus lger que les grains de sable. Rassurez-vous! Cest le Dieu secourable, Que toute voix limplore; Il les dispersera Plus lgers que des grains de sable. Rassurez-vous!

IL POPOLO
Salvaci, possente Indra! Salvaci, possente Indra! (tenori, allontanandosi) Salvaci! (bassi, allontanandosi)

LE PEUPLE
Puissant Indra! sauve-nous Puissant Indra! sauve-nous!

Sauve-nous!

Salvaci! Sauve-nous! (Entrata di Scindia, con una scorta poco numerosa che egli ben presto congeda. Gli ultimi gruppi entrando nel tempio lo separano ancora da Timour)

SCINDIA
(fra s) O tortura del dubbio! O nera gelosia! la morte o la vita che qui ora il mio amore trover!

SCINDIA
torture du doute! O sombre jalousie! Cest la mort ou la vie Que tout lheure ici mon amour trouvera!

(In quel momento Timour si libera del tutto dalla folla; Scindia lo vede) Ecco Timour, ecco il sacerdote! N 2 Scena e duetto (Alla vista di Scindia, Timour viene verso di lui con segni di grande rispetto. Il coro entrato nel santuario le cui porte vengono chiuse: i due uomini restano soli) Voici Timour, voici le prtre!

TIMOUR

(A Scindia, con sollecitudine) Ministro del Re nostro signore O Scindia, ci vieni ad annunciare nalmente la prossima punizione del barbaro Mahmud?

TIMOUR
Ministre du roi notre matre, O Scindia, viens-tu nous annoncer enn Du barbare Mahmoud le chtiment prochain?

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

SCINDIA

(con intenzione) No ho altri progetti e ora li conoscerai (molto chiaramente) Sacerdote vengo a cercare la vergine che altre volte hai ricevuto in questa santuario, Sita, Sita, la glia di mio fratello.

SCINDIA
Non jai dautres projets et tu vas les connatre

Prtre, Je viens chercher la vierge quautrefois tu reus dans ce sanctuaire, Sit Sit, la lle de mon frre.

TIMOUR
Che osi domandare? ella appartiene agli dei!

TIMOUR
Quoses-tu demander? elle appartient aux Dieux!

SCINDIA
Tu oggi la vai a sciogliere dai suoi voti!

SCINDIA
Tu vas la relever aujourdhui de ses voeux!

TIMOUR
Solo il Re ha questo diritto.

TIMOUR
Le roi seul a ce droit.

SCINDIA

(impetuosamente) Ebbene, il Re stesso, se necessario, mi render Sita, Sita che io amo Sita, che il tuo potere difende qui troppo male. Ubbidisci!

SCINDIA
Eh bien, le roi lui-mme, Sil le faut, me rendra Sit, Sit que jaime Sit que ton pouvoir dfend trop mal ici. Obis!

TIMOUR

(offeso e con erezza) Solo il Re mi pu parlare cos, Ritirati!

TIMOUR
Le roi seul peut me parler ainsi; Retire toi!

SCINDIA
Occorre nalmente che io lo dica. Sacerdote, si dice che l allombra dellaltare, sdando la tua vigilanza e lira del cielo, un uomo abbia potuto avvicinarla di sorpresa e dirle ogni sera parola damore!

SCINDIA
Faut-il enn que je le dise, Prtre, on prtend que l dans lombre de lautel, Bravant ta vigilance et le courroux du ciel, Un homme a pu venir prs delle par surprise Murmurer chaque soir des paroles damour!

TIMOUR

(con violenza) Ah! se non una calunnia, se il tempio profanato da una sacerdotessa empia

TIMOUR
Ah! si ce nest point une calomnie, Si le temple est souill par la prtresse impie, Malheur sur elle! 3

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo la maledizione sia sopra di lei!

SCINDIA
No! Timour, no, io voglio credere alla sua innocenza! No Timour!

SCINDIA
Non! Timour, non, je veux croire son innocence! Non Timour!

TIMOUR
Se il tempio profanato, maledizione su di lei! maledizione! su lei! maledizione!

TIMOUR
Si le temple est souill, malheur sur elle! malheur! sur elle! malheur!

SCINDIA
No! Voglio credere alla sua innocenza, no, il suo cuore non pu sfuggirmi. No! Voglio credere alla sua innocenza, Voglio credere alla sua innocenza, No, la mia pi viva speranza non mi inganner, Voglio credere alla sua innocenza.

SCINDIA
Non! Je veux croire son innocence, Non, son coeur ne peut mchapper; Non! Je veux croire son innocence, Je veux croire son innocence, Non! Ma plus vivante esprance Ne saurait me tromper, Je veux croire son innocence!

TIMOUR

(con forza) N la sua bellezza, n la sua giovinezza sapranno difenderla qui, per una debolezza colpevole io la colpir! la colpir senza piet! N la sua bellezza, n la sua giovinezza! no! Nulla la difender qui! Io la colpir senza piet! La colpir! La colpir senza piet!

TIMOUR
Ni sa beaut ni sa jeunesse Ne sauraient la dfendre ici, Pour une honteuse faiblesse, Je la frapperais! je la frapperais sans merci! Ni sa beaut ni sa jeunesse! non! Rien ne saurait la dfendre ici! Je la frapperais, sans merci! je la frapperais Je la frapperais sans merci!

SCINDIA
No, Timour! No, Timour! Il suo cuore non pu sfuggirmi! No, Timour! no! La mia speranza pi viva Non mi inganner. Voglio credere alla sua innocenza! Ascoltami! spietato! Ascoltami! il turbamento nella mia anima! (supplicando) Portami da Sita, la interrogher Ah! lamerei cento volte di pi morta che infame! Ah! lamerei cento volte di pi morta che infame!

SCINDIA
Non, Timour! Non! Timour! Son coeur ne peut mchapper! Non, Timour! non! Ma plus vivante esprance Ne saurait me tromper, Je veux croire son innocence! Ecoute-moi! sans merci! Ecoutez-moi! le trouble est dans mon me!

Conduis-moi vers Sit, Je linterrogerai Ah! Je laimerais mieux cent fois morte quinfme! Ah! je laimerais mieux cent fois morte quinfme!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

TIMOUR

(gravemente) Tu la vuoi vedere, tu andrai solo a giudicare questa donna

TIMOUR
Tu vas la voir, tu vas, seul, juger cette femme

SCINDIA
Se il suo crimine reale io te la consegner

SCINDIA
Si son crime est rel Je te la livrerai

TIMOUR
Al tuo primo segnale, io comparir!

TIMOUR
A ton premier signal japparatrai!

SCINDIA
No! La mia speranza pi viva non mi inganner; voglio credere alla sua innocenza!

SCINDIA
Non! ma plus vivante esprance Ne saurait me tromper, Je veux croire son innocence!

TIMOUR
Vieni! Va a vederla! Vieni!

TIMOUR
Viens! tu vas la voir! Viens!

SCINDIA
No! il suo cuore non pu sfuggirmi; no! voglio credere alla sua innocenza voglio credere alla sua innocenza; No! la mia pi viva speranza non mi inganner voglio credere alla sua innocenza!

SCINDIA
Non! son coeur ne peut mchapper, non! je veux croire son innocence Je veux croire son innocence, Non! ma plus vivante esprance saurait me tromper, je veux croire son innocence!

TIMOUR
Vieni! Va a vederla! Vieni! N la sua belt n la sua giovinezza la difenderanno qui La colpir senza piet!

TIMOUR
Viens! tu vas la voir! Viens! Ni sa beaut ni sa jeunesse ne sauraient la dfendre ici Je la frapperais, sans merci!

SCINDIA

(con forza) Se il tempio profanato!

SCINDIA
Si le temple est souill!

TIMOUR
Dalla sacerdotessa empia!

TIMOUR
Par la prtresse impie!

SCINDIA E TIMOUR
Se il suo crimine reale io te la consegner (Scindi entra nel tempio, preceduto da Timour)

SCINDIA ET TIMOUR
Si son crime est rel, Je te la livrerai!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

Quadro secondo

(Il santuario di Indra nel tempio. Sul fondo limmagine del Dio. Alla destra di questa statua, c una porta segreta, in una colonna dellaltare. Questo santuario comunica con i giardini e altre parti del tempio. la ne del giorno. Lampade pendenti dalla volta illuminano vivamente la scena) N 3 Coro delle sacerdotesse (Sita circondato dalle sacerdotesse che lo conducono nel santuario)

SACERDOTESSE

(dolce e sostenuto, con semplicit, a Sita) Anima timida va, non temere, egli la tua guida e il tuo sostegno. Perch tremando fremi? Abbi ducia, un amico! Cara innocente, va non temere! Abbi ducia, un amico! (Entrata di Scindia)

PRTRESSES
me timide, Va, ne crains rien, Il est ton guide et ton soutien. Pourquoi tremblante, As tu frmi? Sous conante, Cest un ami! Chre innocente, Va ne crains rien! Sois conante; Cest un ami!

SCINDIA

(dolcemente, a Sita) Avvicinati

SCINDIA
Approche

SITA

(Si prosterna con rispetto) O Scindia, lo spirito di mio padre che ti conduce e ti illumina

SIT
O Scindia, cest lesprit de mon pre, Qui te conduit et tclaire

SACERDOTESSE
(a Sita) Va, non temere!

PRTRESSES
Va, ne crains rien!

SITA
La tua presenza mi cara e io minchino (semplicemente) ai tuoi ginocchi.

SIT
Ta prsence mest chre et je mincline

tes genoux.

SACERDOTESSE
Anima timida va, non temere, egli la tua guida e il tuo sostegno. Perch tremando 6

PRTRESSES
Ame timide, Va ne crains rien! Il est ton guide et ton soutien, Pourquoi tremblante

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo fremi? Abbi ducia, un amico! un amico! un amico! N 4 Duetto As tu frmi? Sois conante, Cest un ami! Cest un ami! Cest un ami!

(Le sacerdotesse si allontanano lentamente. Sita si ferma sulla scena con Scindia)

SCINDIA

(con dolcezza e semplicit) Sita, ecco venire unora fortunata nella quale cambier il tuo umile destino. Voglio darti uno sposo.

SCINDIA
Sit, voici venir une heure fortune O doit changer enn ton humble destine, Je veux te donner un poux;

SITA

(timidamente e con turbamento) Signore, non devo nire la mia vita qui?

SIT
Seigneur, ne dois-je pas ici nir ma vie?

SCINDIA
Per molto tempo agli sguardi dellinvidia questo tempio ha sottratto la tua nascente belt. Colui che ti ama, bambina, ti rende la libert, colui che tama!

SCINDIA
Assez longtemps aux regards de lenvie, Ce temple a drob ta naissante beaut, Celui qui taime, enfant, te rend la libert, celui qui taime!

SITA

(fra s, molto emozionata) Colui che mi ama

SIT
Celui qui maime

SCINDIA
Questo giorno lultimo della tua lunga clausura. Sita, ora vieni

SCINDIA
Ce jour est le dernier de ta longue retraite, Sit, viens maintenant

SITA

(indecisa e turbata) Seguirti

SIT
Te suivre

SCINDIA
Potrai tu opporre resistenza? Ecco venire unora fortunata nella quale cambier il tuo umile destino.

SCINDIA
Pourrais-tu rsister? Voici venir une heure fortune O doit changer enn ton humble destine!

SITA

(fra s) O dolce mistero, mi sarai dunque rivelato? Visione fuggitiva e cara,

SIT
doux mystre, vas-tu donc mtre rvl? Vision fugitive et chre, 7

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo la tua. Est-ce de toi,

SCINDIA

(a parte, osservandola) Eppure il suo sguardo

SCINDIA
Son regard pur

SITA
quella che mi ha parlato?

SIT
quil ma parl?

SCINDIA
mha rassicurato. La sua fronte si rischiara di un lieto raggio!

SCINDIA
ma rassur Dun gai rayon son front sclaire!

SITA
Mi sarai dunque rivelato, dolce mistero?

SIT
Vas-tu donc mtre rvl, doux mystre?

SCINDIA

(con estrema tenerezza) Eccoti fremente e radiosa! Sita, tu mi hai compreso e la tua anima e lieta. Vicino a te, lo sento, ben presto trover il riposo che mi caro e lamore tanto sognato!

SCINDIA
Te voil frissonnante et pourtant radieuse! Sit, tu mas compris et mon me est joyeuse, Prs de toi, je le sens, bientt, jaurai trouv Le repos qui mest cher et lamour tant rv!

SITA

(che lha ascoltato con stupore, molto colpita, si turba e vacilla) Lui! era lui! grandi Dei! Lui! ctait lui! grands Dieux!

SIT

SCINDIA

(con ardore) Vieni, cara bambina!

SCINDIA
Viens, chre enfant!

SITA

(con voce supplicante) Fermati!

SIT
Arrte!

SCINDIA
Tu tremi impallidisci

SCINDIA
Tu trembles tu plis

SITA
Per questo sacro tempio, per questo Dio che mi guarda in questa umile clausura, di grazia, lasciami!

SIT
Par ce temple sacr, par ce Dieu qui me garde en cette humble retraite, de grce, laisse moi!

SCINDIA

(che ha cessato di osservarla, improvvisamente, esplodendo) Maledetta! dunque vero! Il tuo infame segreto! me lhanno fatto sapere. 8

SCINDIA
Maudite! cest donc vrai! Ton infme secret! on me la fait connatre;

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo Il turbamento che vedo in te me lha rivelato! (molto accentuato e con indignazione) Sotto gli abiti di un sacerdote, un amante, tutte le vere viene da te! Sous les habits dun prtre, un amant, chaque soir, ici vient prs de toi! Le trouble o je te vois, dailleurs me la livr!

SITA
Grazia! Prima di condannarmi, signore, ascoltami! Era la sera di un giorno di festa Io pregavo sole, qui; (declamato, con semplicit) improvvisamente sento dei passi un giovane uomo e ero, si ferma davanti allaltare mi parla e io tremo ascoltando la sua voce Non oso guardarlo poi senza che io indovini se questa visione umana o divina scomparso!

SIT
Grce! Avant de maccabler, matre, coute moi! Ctait le soir dun jour de fte Je priais seule ici;

soudain jentends des pas un homme jeune et er, devant lautel sarrte Il me parle et je tremble en coutant sa voix Je nose regarder puis sans que je devine, Si cette vision est humaine, ou divine Il disparat!

SCINDIA
Lhai rivisto pi di una volta?

SCINDIA
Tu las revu plus dune fois?

SITA
Ogni sera viene in questo stesso posto, mi parla damore senza che mai la sua mano osi sorare la mia E dolcemente se ne va, mormorando: domani!

SIT
Chaque soir il revient cette mme place, Il me parle damour sans que jamais sa main ose efeurer la mienne Et doucement il passe, en murmurant: demain!

SCINDIA

(trattenendosi e perdamente) Ma questuomo, questo Dio, questo insensato! viene al tuo richiamo?

SCINDIA
Mas cet homme, ce Dieu, cet insens peuttre! vient-il ton appel?

SITA

(semplicemente) Quando io canto ai piedi dellaltare la preghiera della sera.

SIT
Quand je chante au pied de lautel La prire du soir,

SCINDIA
La preghiera della sera?

SCINDIA
La prire du soir?

SITA
lo vedo apparire

SIT
je le vois apparatre

SCINDIA
Tu lo vedi?

SCINDIA
Tu le vois? 9

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

SITA
S, lo vedo!

SIT
Je le vois!

SCINDIA
L! (cambiando tono) Un pio delirio ha potuto ingannare i tuoi occhi! Voglio liberarti, salvarti da te stessa. La visione una cosa morta! Io, (con passione) io sono vivo e ti amo! Vieni! Vieni! Ti amo! Vieni!

SCINDIA
L!

Un dlire pieux a pu tromper tes yeux! Je veux ten dlivrer, te sauver de toi-mme; Morte est ta vision! moi,

je vis et je taime! Viens! Viens! Je taime! viens!

SITA

(con terrore, supplicando) Ah! ancora grazia! lasciami! ah! Grazia! (con grande espressione) perch turbare cos la mia vita, io ero felice, ahim! perch turbare cos la mia vita, io ero felice, ahim! Perch sottrarmi il riposo che desidero! Perch occorre che in un istante la dolcezza di un sogno innocente mi sia crudelmente portata via? Io ero felice, ahim! Perch turbare la mia vita?

SIT
Ah! grce encore! laisse moi! ah! Grce!

pourquoi troubler ainsi ma vie, Jtais heureuse, hlas! Pourquoi troubler ainsi ma vie, Jtais heureuse, hlas! Pourquoi mter le repos que jenvie! Pourquoi faut-il quen un instant La douceur dun rve innocent Me soit cruellement ravie? Jtais heureuse, hlas! pourquoi troubler ma vie?

SCINDIA
Per lamore della tua bellezza avrei dato la mia vita! (supplicando) Grazia ancora! ah! lasciami? grazia ancora! ah! lasciami! ah! piet! ah! piet! lasciami! Ero felice, ahim! perch turbare la mia vita? (energicamente) Io non ti seguir! no! no! (rivoltandosi) Io sdo la tua collera! ah! mai pi! 10

SCINDIA
Pour lamour de ta beaut jaurais donn ma vie!

Grce encore! ah! laisse moi? grce encore! ah laisse moi! ah! piti ah! piti! laisse-moi Jtais heureuse, hlas! pourquoi troubler me vie!

Je ne te suivrai pas! non! non!

Je brave ta colre! ah! jamais!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

SCINDIA

(con passione crescente) E il mio cuore avrebbe accettato lonta e linfamia! Ormai la mia volont ci lega per sempre! Vieni! Ah! per il tuo amore avrei dato la vita! (vuole trascinarla) Vieni! Quello che ho deciso si compier malgrado le tue lacrime, ah! Attenta! vieni! seguimi!

SCINDIA
Et mon coeur et accepte la honte et linfamie! A tout jamais ma volont nous lie! viens! Ah! pour lamour de toi jaurais donn ma vie!

Viens! Ce que jai rsolu peut saccomplir malgr tes pleurs, ah! Prends garde! viens! suis moi!

SCINDIA

SCINDIA
Je me vengerai donc; et tu lauras voulu!

(si ferma: poi con furore) Mi vendicher; e tu lavari voluto! (Si lancia verso il sacro gong e lo colpisce con violenza) N 5 Finale (A questo segnale che rimbomba sotto le volte sonore del Tempio compaiono Timour, i Sacerdoti, i Servitori del Tempio e il popolo, che invadono la scena da tutte le parti.)

SACERDOTI, FEDELI, SERVITORI DEL TEMPIO E IL


POPOLO

PRTRES, FIDLES, SERVITEURS DU TEMPLE ET LE


PEUPLE

Il bronzo ha vibrato nello spazio, il bronzo ha vibrato nello spazio, il suo formidabile richiamo ci riunisce ai piedi dellaltare! Il bronzo ha vibrato nella spazio Il suo formidabile richiamo ci riunisce ai piedi dellaltare, ai piedi dellaltare!

Le bronze a vibr dans lespace, La bronze a vibr dans lespace, Son formidable appel nous rassemble au pied de lautel! Le bronze a vibr dans lespace, Son formidable appel, Nous rassemble au pied de lautel, Au pied de lautel!

(Durante questo coro giochi di scena di Scindia. Ansimante, come spezzato dalla propria violenza, con un rapido gesto mostra Sita a Timour)

TIMOUR

(dopo un momento di indignazione verso Sita) Sacerdoti, ascoltate tutti! Guardate questa donna, dun sacrilego, dun infame ella ha condiviso lamore odioso! Sacerdotessa, ha tradito i suoi voti! Vergine, ha profanato la sua anima, Chiedo sulla sua fronte la vendetta degli Dei! La vendetta degli Dei! A morte! Ella ha condiviso lodioso amore di un infame! Vergine, ella ha profanato la sua anima!

TIMOUR
Prtres, coutez tous! Regardez cette femme, Dun sacrilge, dun infme, Elle a partag lamour odieux! Prtresse, elle a trahi ses voeux! Vierge, elle a profan son me, Jappelle sur son front la vengeance des Dieux! la vengeance des Dieux! A mort! dun infme, Elle a partag lamour odieux! Vierge, elle a profan son me! 11

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo Sacerdotessa, ha tradito i suoi voti! Dun sacrilego e di un infame ella osa condividere lamore! a morte! Prtresse, elle a trahi ses voeux! Dun sacrilge, et dun infme Elle osa partager lamour! mort!

SACERDOTI
A morte! a morte! di un infame ella ha condiviso lamore odioso! Vergine, ella ha profanato la sua anima! Sacerdotessa, ha tradito i suoi voti! Dun sacrilego e di un infame ella osa condividere lamore! a morte!

PRTRES
A mort! mort! dun infme, Elle a partag lamour odieux! Vierge, elle a profan son me! Prtresse, elle a trahi ses voeux! Dun sacrilge et dun infme Elle osa partager lamour! mort!

SCINDIA
A morte! a morte! Dun infame ella ha condiviso lamore odioso. Ella ha profanato la sua anima! S, colpitela! S, colpitela a morte!

SCINDIA
A mort! mort! Dun infme elle a partag lamour odieux Elle a profan son me! Oui, frappez la! Oui, frappez la! mort!

FEDELI, SERVITORI DEL TEMPIO E POPOLO


A morte! a morte! Dun infame ella ha condiviso lamore odioso. Vergine, ella ha profanato la sua anima! Sacerdotessa, ha tradito i suoi voti! S, colpitela! S, colpitela! A morte! A morte! A morte! A morte! A morte! (Sita si getta ai piedi di Timour)

FIDLES, SERVITEURS DU TEMPLE ET LE PEUPLE


A mort! mort! dun infme, Elle a partag lamour odieux! Vierge, elle a profan son me! Prtresse, elle a trahi ses voeux! Oui, frappez la! Oui, frappez la! A mort! mort! mort! mort! mort!

SITA

SIT
O Timour! tu me crois coupable. Et me refuses ta piti! Aux Dieux jai tout sacri, Et cest en leur nom quon maccable! Je leur ai vou, sans retour, En sa puret virginale,

(con grande sentimento drammatico) O Timour! tu mi credi colpevole e mi riuti la tua piet! Agli Dei ho sacricato tutto, ed in loro nome che mi si condanna! Io ho fatto voti a loro, per sempre, e nella sua purezza virginale (con sentimento) Nella sua purezza, questa bellezza cos fatale per la quale soccombo in questo giorno! Questa bellezza fatale, per la quale io soccombo, io soccombo. (con voce soffocata dalle lacrime) in questo giorno! Se devo restare senza difesa se devo pregare vanamente almeno risparmiami loffesa di dubitare della mia innocenza. 12 en ce jour! Se je dois rester sans dfense Si je dois prier vainement Au moins pargne moi loffense, De douter de mon innocence, En sa puret, cette beaut si fatale, Par qui je succombe en ce jour! Cette beaut, fatale, par qui je succombe, je succombe

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo O Timour, o Timour! No! no! Non ho affatto tradito il mio (con energia) giuramento! serment! O Timour! Timour! non! non! je nai pas trahi mon

VOCI

(Voci delle sacerdotesse nella profondit del tempio) Ecco la notte! Ecco la notte, sorelle, preghiamo! Le stelle su noi versano i loro bianchi raggi! Indra, Signore del cielo Indra, noi ti adoriamo! Ecco la notte!

VOIX
Voici la nuit! Voici la nuit mes soeurs prions! Les toiles sur nous versent leurs blancs rayons! Indra, matre du ciel, Indra, nous tadorons! Voici la nuit!

SCINDIA
(a parte) La preghiera della sera!

SCINDIA
La prire du soir!

SITA

(turbata, fra s) La preghiera!

SIT
La prire!

SCINDIA
Il segnale! (A Sita, con perdia) Se la tua voce non sacrilegio, se il Dio del cielo ti protegge, inchinati!

SCINDIA
Le signal!

Si ta voix nest pas sacrilge, Si le Dieu du ciel te protge, Incline toi!

SITA

(palpitando, fra s) Che dice?

SIT
Que dit-il?

SCINDIA
L nel santuario, che la tua voce si innalzi ancora oggi! e rispondi a questa preghiera!

SCINDIA
L dans le sanctuaire, Que ta voix slve encore aujourdhui! et rponde cette prire!

SITA

(a Scindia, turbata) Questa preghiera in questo momento?

SIT
Cette prire, en ce moment?

SCINDIA
Ubbidisci!

SCINDIA
Obis! 13

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

SITA
Ah! Scindia! che cosa vuoi fare?

SIT
Ah! Scindia! que veux-tu faire?

SCINDIA
Conoscere e punire il tuo amante!

SCINDIA
Connatre et punir ton amant!

SITA
Dei!

(con un grido)

SIT
Dieux!

SCINDIA, TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


(imperiosamente) In ginocchio! ubbidisci e prega!

SCINDIA, TIMOUR, LES PRTRES ET LES PEUPLE


A genoux! obis et prie!

SITA
No! colpitemi! (molto accentuata) colpitemi! prendete la mia vita! Ma io non lo tradir (con grande sentimento) Colui di cui il cielo e la terra rispettando lo strano mistero sempre hanno protetto i passi!

SIT
Non! frappez-moi!

frappez moi! prenez ma vie! Mais je ne le trahirai pas

Celui don le ciel et la terre, Respectant ltrange mystre, Toujours ont protg les pas!

SCINDIA, TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


In ginocchio! in ginocchio! prega!

SCINDIA, TIMOUR, PRTRES ET PEUPLE


A genoux! genoux! prie!

SITA

(con forza) No! Colpitemi!

SIT
Non! frappez-moi!

SCINDIA, TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


Ubbidisci! prega! A morte! a morte!

SCINDIA, TIMOUR, PRTRES


Obis! prie! A mort! mort!

ET

PEUPLE

SITA
Mai lo tradir! (con un grido) Ah!

SIT
Mais je ne le trahirai pas!

Ah!

14

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

ALIM

(appare improvvisamente allentrata di un passaggio aperto in una colonna dellaltare. Lo segue Kaled) (con slancio) No! Sita mi appartiene, che ella viva! Non! Sit mappartient, quelles vive!

ALIM

SCINDIA
Il Re! (fra s, col cuore spezzato) Era il Re!

SCINDIA
Le Roi!

Ctait le Roi!

TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


Era il Re!

TIMOUR, PRTRES ET PEUPLE


Ctait le Roi!

SITA

(fra s, tutta emozionata) Era il Re!

SIT
Ctait le Roi!

ALIM

(a Sita, con fascino) Vieni, io non sar il tuo padrone. Vieni! Io attender rassegnato che il tuo innocente cuore apprenda a conoscere questo amore, questo amore n qui forse disprezzato!

ALIM
Viens, je ne serai pas ton matre, Viens! Je veux attendra rsign Que ton coeur innocent Apprenne le connatre, Cet amour, cet amour jusquici peut tre ddaign!

SITA

(molto turbata) Ah! vi ascolto, e la mia anima si riempie di unindicibile emozione; Voi parlate di obbedire alla voce di una donna, voi parlate, voi parlate di obbedire e voi siete il Re! La loro terribile sentenza, ahim! mi riempie di terrore! Egli mi rid la speranza, ma, ahim! il Re! ma, ahim! il Re! ahim! il Re! Vi ascolto Voi parlate di obbedire alla voce di una donna, voi parlate di obbedire! Ah! il Re! il Re!

SIT
Ah! je vous coute, et mon me semplit dun indicible moi; Vous parlez dobir la voix lune femme, Vous parlez, vous parlez dobir et vous tes le Roi! Leur terrible sentence, hlas! me remplissait deffroi! Il me rend lesprance, Mais, hlas! il est Roi! Mais, hlas, il est Roi! hlas! il est Roi! Je vous coute Vous parlez dobir la voix dune femme, Vous parlez dobir! Ah! cest le Roi! cest le Roi!

KALED
Sita, alza la testa, che il tuo spirito sia rassicurato, poich lamore orir nel tuo cuore inebriato,

KALED
Sit, relve la tte, Que ton esprit soit rassur, Car lamour va eurir en ton coeur enivr, en 15

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo nel tuo cuore! Questa ingiusta sentenza deve piegarsi alla sua voce! Questa ingiusta sentenza Questa ingiusta sentenza deve piegarsi alla sua voce! O Sita, s, lamore orir nel tuo cuore inebriato nel tuo cuore inebriato, nel tuo cuore inebriato! il Re! ton coeur! Cette injuste sentence, Doit chir sa voix! Cette injuste sentence Cette injuste sentence Doit chir sa voix! O Sit, oui, lamour va eurir, en ton coeur enivr! En ton coeur enivr! ton coeur enivr! cest le Roi!

ALIM
Vieni! Vieni! Io voglio attendere rassegnato che il tuo cuore innocente apprenda a conoscere questo amore forse disprezzato questo amore forse disprezzato! Se la sola innocenza non disarma la loro legge questa ingiusta sentenza deve piegarsi davanti a me! davanti a me! Ah! vieni! non sar il tuo padrone! Vieni! Voglio attendere rassegnato che il tuo cuore conosca questo amore, questa amore n qui forse disprezzato! Io sono il Re!

ALIM
Viens! Viens! Je veux attendre rsign Que ton coeur innocent apprenne le connatre, Cet amour peur tre ddaign! Cet amour peut tre ddaign! Si la seule innocence Ne dsarme leur loi Cette injuste sentence Doit chir devant moi! devant moi! Ah! viens! je ne serai pas ton matre! Viens! Je veux attendre rsign, Que ton coeur le connaisse, Cet amour, cet amour jusquici peut tre ddaign! Je suis Roi!

SCINDIA

(con odio, fra s) O crudele impotenza! Il suo amante il Re! Occorre dunque in sua presenza occorre dunque sottomettermi al suo volere! I sua amante, il suo amante il Re! O crudele impotenza! il Re Occorre in sua presenza sottomettermi al suo volere, il Re! O crudele impotenza! Il suo amante il Re O crudele impotenza! il Re! il Re! il Re!

SCINDIA
O cruelle impuissance! Son amant, cest le Roi! Il faut donc en sa prsence, Il faut donc me soumettre sa loi! Son amant, son amant cest le Roi! O cruelle impuissance! Il est Roi! Il faut en sa prsence Me soumettre sa loi, Cest le Roi! O cruelle impuissance! Son amant cest le Roi! O cruelle impuissance! Cest le Roi! Cest le Roi! Cest le Roi!

TIMOUR

(con rispetto) Ah! la sua sola presenza, la sua presenza disarma le nostre leggi! 16

TIMOUR
Ah! sa seule prsence, sa prsence Vient dsarmer nos lois!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo La potenza suprema la potenza suprema ci parla attraverso la sua voce! ci parla attraverso la sua voce! Ah! la sua sola presenza raddolcisce le nostre leggi! il Re! il Re! La suprme puissance, La suprme puissance, Nous parle par sa voix! Nous parle par sa voix. Ah! sa seule prsence Adoucit nos lois! Cest le Roi! cest le Roi!

SACERDOTI E POPOLO
Tutta la potenza umana cede davanti al Re! E la sua sola presenza disarma le nostre leggi! Tutta la potenza umana deve cedere alla sua voce, alla sua voce! Tutta la potenza umana deve cedere alla sua voce! La sua presenza raddolcisce le nostre leggi! il Re! il Re!

PRTRES ET PEUPLE
Toute humaine puissance, Cde devant le Roi! Et sa seule prsence, Dsarme notre loi! Toute humaine puissance, Doit cder sa voix! sa voix! Tout humaine puissance, Doit cder sa voix! Sa prsence Adoucit notre loi! Car cest le Roi! Cest le Roi!

TIMOUR

(ad Alim, molto energico) Re, lamore che profana questo recinto benedetto, Lamore che profana questo tempio sempre rispettato, questo amore un crimine. E Dio vuole che qualcuno lo espii.

TIMOUR
) Roi, lamour profanant cette enceinte bnie, Lamour profanant ce temple toujours respect; Cet amour est un crime, Et Dieu veut quon lexpie!

SACERDOTI

(molto energicamente) Questo amore un crimine.

PRTRES
Cet amour est un crime

TIMOUR E SACERDOTI
Dio vuole che qualcuno lo espii!

TIMOUR ET PRTRES
Dieu veut quon lexpie!

ALIM

(a Timour, semplicemente) Parla, sarai ascoltato.

ALIM
Parle, tu seras cout.

TIMOUR
Il sultano Mahmud viene per combattere i nostri dei! Nel nome di Maometto, come chiamano il loro profeta, i suoi soldati, se la tua mano non li ferma cacceranno no a qui i nostri popoli davanti a loro! Ebbene!

TIMOUR
Le Sultan Mahmoud vient pour combattre nos dieux! Au nom de Mahomed quils nomment le Prophte, Ses soldats, si ta main ne les arrte, Vont chasser jusquici nos peuples devant eux! Eh! bien,

17

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo (declamando ampiamente e con forza) riunisci il tuo esercito, marcia verso il deserto, e davanti alla tua avanzata come fumo seclissi il nemico che minaccia la nostra terra! rassemble ton arme, Marche vers le dsert, Et que devant tes pas ainsi quune fume, Sefface lennemi menaant notre sol!

SACERDOTI
Riunisci il tuo esercito!

PRTRES
Rassemble ton arme!

TIMOUR E SACERDOTI
Marcia verso il deserto!

TIMOUR ET PRTRES
Marche vers le dsert!

POPOLO
Marcia verso il deserto!

LE PEUPLE
Marche vers le dsert!

TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


Marcia verso il deserto!

TIMOUR, PRTRES ET LES PEUPLE


Marche vers le dsert!

ALIM

(eramente) Non ho aspettato la tua parola, padre mio, per riunire i miei cavalieri!

ALIM
Je nai pas attendu ta parole mon pre, Pour rassembler mes cavaliers!

TIMOUR, SACERDOTI E POPOLO


Marcia verso il deserto!

TIMOUR, PRTRES ALIM

ET LES PEUPLE

Marche vers le dsert!

ALIM
Come la vostra salvezza, cos mi cara la mia gloria Domani i miei battaglioni partiranno a migliaia! Domani i miei stendardi sventoleranno nella pianura! (a Sita, con fascino) Mi seguirai, Sita?

Comme votre salut ma gloire encore mest chre, Demain mes bataillons partiront par milliers! Demain, mes tendards otteront dans la plaine!

Me suivras-tu, Sit?

SITA

(ad Alim, con anima) Voi siete il mio signore!

SIT
Vous tes mon matre!

ALIM

(a Timour) Che la tua mano mi benedica, e che Indra mi sostenga!

ALIM
Que ta main me bnisse, Et quIndra me soutienne!

(Piega le ginocchia davanti a Timour, che tende le mani sulla sua fronte)

18

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo

SCINDIA

(fra s, con odio) A presto, Alim!! poich io ti ho condannato. Sita mi apparterr!

SCINDIA
Toujours est proche, Alim! car je tai condamn, Sit mappartiendra!

TIMOUR
Va, e sii perdonato! (Alim si alza)

TIMOUR
Vas, et sois pardonn!

SITA
Dei! (ad Alim) ah! vi ascolto, signore. Dei! vi ascolto e fremo! Voi parlate di obbedire alla voce di una donna! Voi parlate, voi parlate di obbedire e voi siete il Re! Ah! voi siete il Re!

SIT
Dieux!

ah! je vous coute matre, Dieux! Je vous coute et je frmis! Vous parlez dobir la voix dune femme! Vous parlez, vous parlez dobir et vous tes le Roi! Ah! vous tes, le Roi!

KALED

(a Sita) Vieni! alza la testa, vieni Sita! Vieni! Che il tuo spirito sia rassicurato! Lavvenire si apre a te come una lunga festa! O Sita! S, lavvenire si apre a te! Vieni Sita! il Re!

KALED
Viens! relve la tte, viens Sit! Viens! Que ton esprit soit rassur! Lavenir soffre toi comme une longue fte! O Sit! Oui, lavenir soffre toi! Viens Sit! cest le Roi!

ALIM

(a Sita) Vieni! Non sar il tuo padrone, Vieni! voglio attendere, rassegnato che il tuo cuore innocente apprenda a conoscere questo amore! questo amore nora forse disprezzato! Vieni Sita! Io sono il Re!

ALIM
Viens! je ne serai pas ton matre, Viens! Je veux attendre, rsign, Que ton coeur innocent Apprenne le connatre Cet amour! cest amour jusquici peut tre ddaign! Viens Sit! Je suis Roi!

SCINDIA
(fra s) S! voglio ascoltare il mio odio! S! Io lo perder, s, lo voglio! Sita mi apparterr! Malgrado gli dei e te! Lo voglio! Sita mapparterr!

SCINDIA
Oui! je veux couter ma haine! Oui! Je le perdrai, oui, je le veux! Sit mappartiendra! Malgr les dieux et toi! Je le veux! Sit mappartiendra! 19

Massenet: Le Roi de Lohore - atto primo Il suo amante il Re! Son amant! cest le Roi!

TIMOUR E SACERDOTI
(a Alim) Alim, marcia verso il deserto! Marcia! marcia! e che davanti ai tuoi passi il nemico si dissolva, il nemico che minaccia la nostra terra! Marcia verso il deserto! Marcia verso il deserto! Marcia verso il deserto! Va!

TIMOUR ET PRTRES
Alim, marche vers le dsert! Marche! marche! et que devant tes pas Sefface lennemi, lennemi menaant notre sol! Marche vers le dsert! Marche vers le dsert! Marche vers le dsert! Va!

POPOLO

(molto accentuato) Marcia verso il deserto! Marcia verso il deserto! E caccia il nemico, il nemico che minaccia la nostra terra, minaccia la nostra terra! Marcia verso il deserto! marcia! Marcia verso il deserto! Marcia verso il deserto! Marcia verso il deserto! Va!

LE PEUPLE
Marche vers le dsert! Marche vers le dsert! Et chasse lennemi, lennemi, menaant, notre sol! menaant notre sol! Marche vers le dsert! marche! Marche vers le dsert! Marche vers le dsert! Marche vers le dsert! Va!

20

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo

ATTO SECONDO
Il deserto di Thol, al tramonto. Vasta pianura sabbiosa e spoglia - Accampamento del re. In primo piano a destra e a sinistra tende di Alim, di Sita e della sue donne.) N 6 Scena (Davanti alla tenda del re, su dei tappeti, dei soldati giocano a scacchi. Sul fondo alcune schiave persiane danzano davanti ai capi. Folla di soldati armati, guardie del campo e schiavi. Kaled, separata dai gruppi, ascolta i lontani rumori della battaglia.)

CAPI E SOLDATI

(I gruppo dei giocatori di scacchi, quasi parlato) Scacco! al re bianco! (II gruppo, quasi parlato) Scacco!

CHEFS ET SOLDATS
Echec! au roi blanc!

Echec!

SITA
Ascolta i rumori dellardente mischia Scoppiano in lontananza sotto il cielo.

SIT
Ecoute les rumeurs de lardente mle Eclatent au loin sous les cieux,

(uscendo dalla sua tenda, a Kaled con inquietudine e indicando il deserto)

KALED
S. (con ducia) lesercito nemico ancora ricacciato Alim sta per tornare, sempre vittorioso!

KALED
Oui,

larme ennemie est encore refoule Alim va revenir, toujours victorieux!

SITA

(fra s, ripetendo come per convincersi) Alim sta per tornare!

SIT
Alim va revenir!

CAPI E SOLDATI
Battaglia! (ridendo) Si inizia a combattere Ecco l! Ben giocato! Su! Coraggio!

CHEFS ET SOLDATS
Bataille!

Le combat sengage Cest cela! Bien jou! Bon! Courage!

SITA

(pensierosa, avvicinandosi a dei giocatori, fra s) Alim sta per tornare sempre vittorioso!

SIT
Alim va revenir toujours victorieux!

21

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo

UN CAPO

(scherzando) Il re nero si comporta coraggiosamente!

UN CHEF
Le roi noir se conduit bravement!

UN SOLDATO

(indicando il deserto) Come laggi Mahmud contro Alim!

UN SOLDAT
Comme l-bas Mahmoud contre Alim!

I CAPI E I SOLDATI
Scacco! matto! il re bianco! (si alzano rovesciando i pezzi)

LES CHEFS ET LES SOLDATS


Echec! mat! le roi blanc!

SITA

(a Kaled) O funesto presagio!

SIT
O funeste prsage!

KALED

(leggermente) Perch questo presentimento?

KALED
Pourquoi ce pressentiment?

(Sita con un gesto congeda le danzatrici; i soldati si alzano e si allontanano) N 7 Duetto

SITA

(a Kaled, credendo di sentire rumori in lontananza) Ascolta ancora!

SIT
Ecoute encore!

KALED

(rassicurandola) S, delle grida di vittoria!

KALED
Oui, des cris de victoire!

SITA
Voglio sperarlo, voglio crederlo.

SIT
Je veux esprer, je veux croire;

KALED
Alim sta per tornare!

KALED
Alim va venir!

SITA
Alim il vincitore! (triste e scoraggiata) Ma in questo deserto dove siamo in questi luoghi sconosciuti, in pericolo, lontano dagli uomini. mio malgrado, mi trema il cuore! 22

SIT
Alim est vainqueur!

Mais dans ce dsert o nous sommes, Dans ces lieux inconnus, en pril, loin des hommes, Malgr moi, frissonne mon coeur!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo

KALED
No, Sita, calmati, tutto si acquieta e dorme

KALED
Non, Sit, calme toi, tout sapaise et sendort

SITA E KALED

(tranquilla e sostenute) sera, la brezza leggera culla le nubi doro. Tutto riposa nella natura, tutto sacquieta, tutto dorme! Accarezzando la terra stanca degli ardori del giorno sulla pianura unombra passa, con fremiti damore (senza respirare) sera, la brezza leggera culla le nubi doro. Ogni rumore spento Non si combatte pi, non si combatte pi!

SIT ET KALED
Cest le soir, la brise pure Berce les nuages dor, Tout repose en la nature, Tout sapaise, tout sendort! Caressant la terre lasse Des ardeurs du jour Sur la plaine une ombre passe, Avec des frissons damour

Cest le soir, la brise pure Berce les nuages dor, Toute rumeur sest teinte, On ne combat plus, On ne combat plus!

SITA
La mia ansia saccresce

SIT
Dj senvole ma crainte,

KALED
O Sita, calma la tua ansia.

KALED
O Sit calme ta crainte,

SITA E KALED
In cielo gli dei ci hanno ascoltato!

SIT ET KALED
Au ciel les Dieux nous ont entendus!

SITA

(semplicemente) Conoscer, nalmente, questo dolce pensiero caramente accarezzato, che lui mi ha derubato del pudore, ora deliziosa io ti benedico, io sono felice, io ti benedico, io sono felice!

SIT
Il va connatre, enn, cette douce pense Chrement caresse, Que lui drobait ma pudeur, Heure dlicieuse, Je te bnis, je suis heureuse, Je te bnis, je suis heureuse!

KALED
Tutto sacquieta.

KALED
Tout sapaise,

SITA E KALED
Tutto sacquieta gi cresce, cresce la mia ansia sera, la brezza lieve culla le nubi doro Ogni rumore si estinto non si combatte pi non si combatte pi!

SIT ET KALED
Tout sapaise, Dj senvole, senvole ma crainte, Cest le soir, la brise pure Berce les nuages dor Toute rumeur sest teinte, On ne combat plus on ne combat plus! 23

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo Gi cresce la mia ansia, in cielo gli Dei ci hanno ascoltato! Tutto sacquieta, tutto dorme, (calme e sostenute) Gi cresce la mia ansia, Tutto sacquieta! Dj senvole ma crainte, Tout sapaise! Dj senvole ma crainte, Au ciel les Dieux nous ont entendus! Tout sapaise, tout sendort,

SITA
Ora deliziosa io ti benedico! io ti benedico! Sono felice!

SIT
Heure dlicieuse Je te bnis! je te bnis! Je suis heureuse!

KALED

(conducendo dolcemente Sita verso la sua tenda) Riposa, o bella innamorata, che la notte ti porti sogni doro. Il tuo re, lanima gioiosa, torner ancora qui a te, dolce tesoro. Chiudi gli occhi, o bella Signora. La notte pi calma succede al giorno. Allontana lansia e la tristezza: nulla pi dolce che un sogno damore, che un sogno damore. Chiudi gli occhi o bella Signora. Leggero nellombra sinnalza il mio canto; che la mia voce culli cos il tuo sogno, che lora passi ancora pi brevemente, che la speranza sia dentro il tuo cuore. Arriver il tuo bel vincitore! Leggeri zefri, accorrete presso di lei, brezze amorose, o magico venticello portale, porta sulle tu ali il dolce bacio del fedele amante, del fedele amante! Ah! accorri vicino a lei accorri vicino a lei, o affascinante venticello! Leggero nellombra sinnalza il mio canto; che la mia voce culli cos il tuo sogno, che lora passi ancora pi brevemente, che la speranza sia dentro il tuo cuore. Arriver il tuo bel vincitore! Eccolo Che la speranza sia nel tuo cuore! lui!

KALED
Repose, belle amoureuse, que la nuit, tapporte un songe dor. Ton roi, lme joyeuse, Ici revient encore Vers toi, doux trsor. Ferme les yeux, belle matresse. La nuit plus calme succde au jour. Bannis enn, la crainte et la tristesse; Rien nest plus doux quun songe damour, quun songe damour. Ferme les yeux, belle matresse. Lger dans lombre mon chant slve; Que ma voix berce aussi ton rve, Que lheure passe encore plus brve, Que lesprance soit dans ton coeur. Il va venir, ton beau vainqueur! Lger zphyrs, accourrez prs delle Brise amoureuse, soufe charmant, Rapporte-lui, rapporte sur ton aile Le doux baiser du dle amant, du dle amant! Ah! Accourrez prs delle Accourez prs delle, soufe charmant! Lger dans lombre mon chant slve! Que ma voix berce aussi ton rve, Que lheure passe encore plus brve, Que lesprance soit dans ton coeur! Il va venir, ton beau vainqueur; Le voil Que lesprance soit dans ton coeur! Cest lui!

(Sita entra nella sua tenda: Kaled resta fuori, vicino alla porta)

24

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo N 7 bis. Romanza serenata No. 7 bis. Romance-Srnade

KALED
Riposa, o bella innamorata, che la notte ti porti sogni doro. Il tuo re, lanima gioiosa, torner ancora qui a te, dolce tesoro. Chiudi gli occhi, o bella Signora. La notte pi calma succede al giorno. Allontana lansia e la tristezza: nulla pi dolce che un sogno damore, che un sogno damore. Chiudi gli occhi o bella Signora. Leggero nellombra sinnalza il mio canto; che la mia voce culli cos il tuo sogno, che lora passi ancora pi brevemente, che la speranza sia dentro il tuo cuore. Arriver il tuo bel vincitore! Leggeri zefri, accorrete presso di lei, brezze amorose, o magico venticello portale, porta sulle tue ali il dolce bacio del fedele amante, del fedele amante! Ah! accorri da lei accorri vicino a lei, o affascinante venticello! Leggero nellombra sinnalza il mio canto; che la mia voce culli cos il tuo sogno, che lora passi ancora pi brevemente, che la speranza sia dentro il tuo cuore. Arriver il tuo bel vincitore! Eccolo Che la speranza sia nel tuo cuore! lui! N 8 Scena dellabbandono

KALED
Repose, belle amoureuse, Que la nuit tapporte un songe dor. Ton Roi, lme joyeuse, Ici, revient encore, Vers toi, doux trsor Ferme les yeux, belle matresse. La nuit, plus calme succde au jour Bannis, enn, la crainte et la tristesse, Rien nest plus doux quun songe damour, quun songe damour. Ferme les yeux, belle matresse Lger, dans lombre mon chant slve Que me voix berce aussi ton rve, Que lheure passe encore plus brve Que lesprance soit dans ton coeur Il va venir ton beau vainqueur Lgers zphyrs, accourez prs delle, Brise amoureuse, soufe charmant Rapporte-lui, rapporte sur ton aile Le doux baiser du dle amant, du dle amant Ah! Accourez prs delle accourez prs delle soufe charmant! Lger, dans lombre, mon chant slve! Que ma voix berce aussi ton rve Que lheure passe encore plus brve Que lesprance soit dans ton coeur! Il va venir ton beau vainqueur Le voil! Que lesprance soit dans ton coeur! Cest lui!

(Fanfare lontane a destra. Fanfare lontane a sinistra. Lesercito in disordine invade la scena. La maggior parte dei soldati getta le armi)

CAPI E SOLDATI
(con terrore) Tutti fuggono! tutti! Disfatta completa! Tutto cede tutti fuggono! Avidamente rapidamente la morte ci aggredisce! La pianura piena dei nostri battaglioni! Tutto cede tutti fuggono! Tutto cede fuggiamo! La pianura piena

CHEFS ET SOLDATS
Tout fuit! tout! Dfaite complte! Tout cde tout fuit! Avide Rapide La mort nous poursuit! La plaine Est pleine De noirs bataillons! Tout cde tout fuit! Tout cde fuyons! La plaine Est pleine 25

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo dei nostri battaglioni! Tutto cede tutti fuggono! tutta cede fuggiamo! (Entrata di Scindia seguito dai principali capi) (a Scindia, con terrore e disperazione) Tutti tutti fuggono! tutti! Tout fuit! tout! De noirs bataillons! Tout cde tout fuit! Tout cde fuyons!

SCINDIA
Soldati, il Re soccombe! Tutto lo sopraff, egli sta morendo!

SCINDIA
Soldats, le Roi succombe! tout laccable, Il est mourant!

CAPI E SOLDATI
Il re soccombe! Sta morendo!

CHEFS ET SOLDATS
Le Roi succombe! il est mourant!

SCINDIA
Una mano implacabile lha colpito per tre volte. S, il suo regno nito! Gli Dei lanno punito di un sacrilego amore! A questo re non ubbidite pi! Gli dei vi punirebbero e in qualche immensa carnecina ai colpi di unorda selvaggia vi getterebbero senza piet! I vostri capi hanno invocato il mio soccorso. Eccomi! (in modo rassicurante) S, io vi salver, ve lo dico ancora! Mi ubbidirete?

SCINDIA
Une main implacable La frapp par trois fois, Oui, son rgne est ni! Dun sacrilge amour Les Dieux lauront puni! A ce roi nobissez pas davantage! Les Dieux vous puniraient aussi Et dans quelque immense carnage Aux coups dune horde sauvage Ils vous jetteraient sans merci! Vos chefs ont invoqu mon secours Me voici!

Oui, je vous sauverai, Je vous le dis encore! Mobirez vous tous?

CAPI E SOLDATI
S! tutti! lo giuriamo! Qui, come a Lahore, a te solo, ubbidiremo!

CHEFS ET SOLDATS
Oui! tous! nous le jurons! Ici comme Lahore, toi seul, nous obirons!

SCINDIA
Voi lo giurate! Tutti! Calmatevi, prudentemente preparate la ritirata Questa notte stessa, prima dellalba, Soldati, noi partiremo!

SCINDIA
Vous le jurez! Tous! Calmez vous. Prudemment prparez la retraite; Cette nuit mme avant laube prochaine, Soldats! nous partirons!

CAPI E SOLDATI
A Lahore! Prima dei fuochi dellaurora! S, partiremo tutti! 26

CHEFS ET SOLDATS
A Lahore! Avant les feux de laurore! Oui! tous nous partirons!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo Impotenti a lottare dopo questa disfatta! Alla morte, alla morte sfuggiremo. Tutto cede, tutti fuggono! Tutto cede! Fuggiamo! Alim in vano ha resistito! Alim in vano ha resistito! A Lahore! A Lahore! Impuissants lutter Aprs cette dfaite! A la mort! nous chapperons! Tout cde, tout fuit! Tout cde! fuyons! Alim, en vain rsisterait! Alim, en vain rsisterait! Lahore! Lahore!

SCINDIA
S! tutti noi partiremo! Impotenti a lottare dopo questa disfatta! Impotenti a lottare Alla morte sfuggiremo! Alla morte sfuggiremo! Alim in vano ha resistito! Alim in vano ha resistito! A Lahore! A Lahore! (Compare Alim, pallido, sostenendosi appena)

SCINDIA
Oui! tous nous partirons! Impuissants lutter Aprs cette dfaite! Impuissants lutter A la mort nous chapperons! A la mort nous chapperons! Alim, en vain rsisterait! Alim, en vain rsisterait! A Lahore! Lahore!

ALIM
Si parla di partire! si osa comandare qui, me ancora vivo! (largamente declamato e molto misurato) Vigliacchi! che abbandonate la mia causa, guardatemi! Vigliacchi! ho versato il mio sangue per assicurare la vostra pronta fuga! Vigliacchi! io sono ferito ma (con energia) resto in piedi! E voglio lottare lottare no alla ne Ah! piuttosto la morte che il disonore!

ALIM
On parle de partir! on ose Commander ici, moi vivant!

Lches! qui dsertez ma cause, Regardez-moi! Lches! jai prodigu mon sang pour assurer votre fuite se prompte! Lches! je suis bless mais

je reste debout! Et je veux lutter lutter jusquau bout Ah! plutt la mort que la honte!

CAPI E SOLDATI
(tenori) Siamo condannati

CHEFS ET SOLDATS
Nous sommes condamns

ALIM
Quale tenebroso complotto ha potuto catturarvi?

ALIM
Quel tnbreux complot a pu vous entraner?

CAPI E SOLDATI
(tenori e bassi) Degli uomini e del cielo contro di noi

CHEFS ET SOLDATS
Des hommes et du ciel contre nous 27

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo scatenati, Il tuo valore non ha potuto difenderci! dchans, Ta valeur na pu nous dfendre!

ALIM
Dallavvilimento in cui state scendendo Verso la mia meta gloriosa vi devo riportare! (con uno scoppio) Verso la mia meta gloriosa vi devo (a volont) riportare!

ALIM
De lavilissement o vous alliez descendre, Vers mon but glorieux je vous dois ramener!

Vers mon but glorieux je vous dois

ramener!

CAPI E SOLDATI
O re! Siamo condannati! No! Re, quanto la morte ti ha toccato con le sue ali e disarma il tuo braccio, re glorioso, va a combattere contro di lei e non chiamare pi i tuoi soldati! Va! quando la morte ti ha toccato con le sue ali.

CHEFS ET SOLDATS
O roi! Nous sommes condamns! Non! Roi quand la mort ta touch de son aile, Et quelle dsarme ton bras, Roi glorieux, va combattre contre elle, Et nappelle plus tes soldats! Va! quand la mort ta touch de son aile,

SCINDIA
Resta l! Ella ha disarmato il tuo braccio. Resta l! non chiamare pi i tuoi soldati! Va!

SCINDIA
Demeure l! Elle dsarme ton bras, Demeure l! nappelle plus tes soldats! Va!

ALIM

(si vuole lanciare contro di loro, ma le forze lo tradiscono) Miserabili!

ALIM
Misrables!

CAPI E SOLDATI
(con ironia) Re glorioso! va a combattere contro di lei! Re glorioso, alzati! Ma non chiamare pi i tuoi soldati! Ma non chiamare pi i tuoi soldati! No! le tue minacce non ci tratterranno! No! resta l! no! non chiamare pi i tuoi soldati!

CHEFS ET SOLDATS
Roi glorieux! va combattre contre elle! Roi glorieux lve-toi! Mais nappelle plus tes soldats! Mais nappelle plus tes soldats! Non! ta menace ne nous retiendrait pas! Non! demeure l! non! nappelle plus tes soldats!

SCINDIA
Muori! Re glorioso!, alzati! Ma non chiamare pi i tuoi soldati! Ma non chiamare pi i tuoi soldati! Re resta l!

SCINDIA
Meurs! Roi glorieux, lve-toi! Mais nappelle plus tes soldats! Mais nappelle plus tes soldats! Roi demeure l!

28

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo (a Alim) La tua regalit non pi che unombra vana. E il mio potere succede al tuo! Ta royaut nest plus quune ombre vaine, Et mon pouvoir succde au tien!

CAPI E SOLDATI
Resta l! non chiamare pi i tuoi soldati!

CHEFS ET SOLDATS
Demeure l! nappelle plus tes soldats!

SCINDIA
S, se tu cadi, a causa del mio odio, perch io ti odio! ti odio! (a volont) sappilo bene!

SCINDIA
Oui, si tu tombes, cest par ma haine, Car je te hais! je te hais!

sache-le bien!

CAPI E SOLDATI
(fra loro) Alim in vano ha resistito! Che tutto sia pronto per la partenza. Alim in vano ha resistito! Alim in vano ha resistito! (con voce soffocata) No!

CHEFS ET SOLDATS
Alim en vain rsisterait! Pour le dpart que tout soit prt, Alim en vain rsisterait! Alim, en vain rsisterait!

Non!

ALIM
Che cosa sento?

ALIM
Quentends-je?

SCINDIA
Tu mi hai rapito Sita, che io amo!

SCINDIA
Tu mas ravi Sit que jaime!

ALIM
Sita! Tu lamavi!

ALIM
Sit! tu laimais!

SCINDIA
Tu mi hai rapito Sita, che io amo!

SCINDIA
Tu mas ravi Sit que jaime!

ALIM
Tu lamavi!

ALIM
Tu laimais!

SCINDIA
Ho fatto a lungo tacere il mio orgoglio oltraggiato ma ora venuto il giorno. (a volont) del castigo supremo! va! muori! (con violenza)

SCINDIA
Jai fait taire longtemps mon orgueil outrag, mais le jour est venu

du chtiment suprme! va! meurs!

29

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo S! il castigo supremo! Muori, Alim! Io sono vendicato! Oui! cest le chtiment suprme! Meurs! Alim! je suis veng!

ALIM

(che ha capito, con un furore disperato) Ah! comprendo! a te che devo la mia disfatta! Quello che mi ha colpito sei stato tu! (indicandolo ai soldati con indignazione) Traditore! Assassino! prendetelo! sia arrestato! (Alim si trascina dalluno allaltro) (molto turbato) Che nessuno ubbidisce agli ordini del proprio re? Nessuno?

ALIM
Ah! je comprends! cest toi que je dois ma dfaite! Celui qui ma frapp: cest toi!

Tratre! meurtrier! quon le saisisse! quon larrte!

Quoi pas un nobit aux ordres de son roi! pas un!

SCINDIA

(implacabile) Non resistere ancora, lopera compiuta!

SCINDIA
Ne rsiste plus, loeuvre est faite!

ALIM

(smarrito) Ah! nessuno!

ALIM
Ah! pas un!

CAPI E SOLDATI
La mano degli Dei pesa su di te!

CHEFS ET SOLDATS
La main des Dieux pse sur toi

ALIM
La mano degli Dei (disperato, cade prostrato sui cuscini e sviene) pesa su di me!

ALIM
La main des Dieux

pse sur moi!

SCINDIA, CAPI E SOLDATI


Re! quando la morte ti ha toccato con le sue ali e ha disarmato il tuo braccio Re glorioso, va a combattere contro di essa! E non appellarti pi ai tuoi soldati! Re valoroso non appellarti pi ai tuoi soldati! Non appellarti pi ai tuoi soldati! Resta l! Resta l! Re, se vuoi combattere, combatti ancora!

SCINDIA, CHEFS ET SOLDATS


Roi! quand la mort ta touch de son aile Et quelle dsarme ton bras, Roi glorieux va combattre contre elle! Et nappelle plus tes soldats! Roi vaillant nappelle plus tes soldats! Non! nappelle plus tes soldats! Demeure l! Demeure l! Roi! si tu veux combattre, combattre encore!

(Essi se ne vanno; disperato, Alim cade prostrato sui cuscini e sviene; Sita che ha assistito fremendo alla ne di questa scena, si avvicina vivamente ad Alim e cade accasciata ai suoi piedi) 30

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo N 9 Scena e duetto (Ella resta un momento immobile come distrutta dal dolore davanti ad Alim sempre privo di sensi)

SITA
Sola! io resto sola in questo momento supremo! (con improvvisa risoluzione) Ebbene alla tua salvezza! sola, sar sufciente!

SIT
Seule! je reste seule, en ce moment suprme!

Eh! bien ton salut! seule, je sufrai!

ALIM

(rinvenendo a poco a poco, lentamente e vagamente) Sita la tua voce mi parla

ALIM
Sit ta voix me parle

SITA

(ad Alim) S, sono qui, ti amo e ti salver!

SIT
Oui je suis l, je taime et je te sauverai!

ALIM

(come in sogno) Tu mi ami! (ripetendo, come per convincersi) tu mi ami questa confessione (Ella laiuta a sollevarsi. Egli la guarda in estasi) della quale il mio cuore avido Ah! la sento nalmente per la prima volta! Non sei un sogno io ti vedo! (tristemente) Bambina, che le tue labbra timide mi ripetano ancora questa parola tanto sperata!

ALIM
Tu maimes!

tu maimes cet aveu

ont mon coeur est avide Ah! je lentends enn pour la premire fois! Je ne rve pas je te vois!

Enfant que ta lvre timide Me le rpte encore ce mot tant espr!

SITA
Io ti amo!

SIT
Je taime!

ALIM
Tu mi ami!

ALIM
Tu maimes!

SITA
Io ti amo e ti salver!

SIT
Je taime et je te sauverai!

ALIM
Salvarmi salvarmi troppo tardi!

ALIM
Me sauver me sauver il est trop tard! 31

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo (scoraggiato) dimentica lebbrezza promessa e lavvenire cos dolce. Allontanati! Allontanati! (con accento straziante) sufciente la mia vita per acquietare gli Dei gelosi! cest assez de ma vie Pour apaiser les Dieux jaloux! oublie Et livresse promise et lavenir si doux, Eloigne toi! loigne toi!

SITA

(con passione, a volont) Ah! che anche io porti il peso della loro vendetta! Che essi colpiscano! che essi colpiscano! io sono forte e non temo pi nulla! (teneramente ad Alim, in modo semplice ed espressivo) S, io benedico la tua sofferenza Se il mio cuore vicino al tuo.

SIT
Ah! que je porte aussi le poids de leur vengeance! Quils frappent! quils frappent! je suis forte et je ne crains plus rien!

Oui je bnis la souffrance Si mon coeur est prs du tien.

ALIM

(con amarezza) Maledico il mio potere che lega la tua sorte alla mia!

ALIM
Moi, je maudis ma puissance, Qui lia ton sort au mien!

SITA
Restiamo uniti! restiamo uniti! che io muoia vicino a te!

SIT
Restons unis! restons unis! que je meure prs de toi!

SITA E ALIM
Restiamo uniti! restiamo uniti! che io muoia vicino a te!

SIT ET ALIM
Restons unis! restons unis! que je meure prs de toi!

SITA
Io benedico la sofferenza vicino a te! vieni io ti amo, io ti amo e resto qui! Accettiamo le leggi del destino! muoio vicino a te.

SIT
Moi, je bnis la souffrance Prs de toi! viens je taime, je taime et je demeure! Du sort acceptons la loi! meure prs de toi

ALIM
Va! Dio mi colpisce in questo momento in cui il tuo cuore si d a me!

ALIM
Va! Dieu me frappe cette heure O ton coeur se donne moi!

SITA
Dio mi colpisce Io ti amo! Io ti amo! Restiamo uniti! restiamo uniti

SIT
Dieu me frappe Je taime! je taime! Restons unis! restons unis que je

32

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo

ALIM
Va! Dio mi colpisce in questo momento in cui il tuo cuore si d a me! Sita! tu mi ami! ahim! il tuo cuore si d a me!

ALIM
Va! Dieu me frappe cette heure! O ton coeur se donne moi! Sit! tu maimes! hlas! ton coeur se donne moi!

SITA E ALIM
Restiamo uniti! restiamo uniti! Che io muoia vicino a te! restiamo uniti! E che io muoia vicino a te!

SIT ET ALIM
Restons unis! restons unis! Que je meure prs de toi! restons unis! Et que je meure prs de toi!

LESERCITO

(grida di soldati in lontananza) A Lahore! a Lahore!

LARME
Lahore! Lahore!

ALIM

(colpito e con stupore) Ah! queste grida! dunque vero! Lonta! labbandono!

ALIM
Ah! ces cris! cest donc vrai! La honte! labandon!

SITA

(con ardore) No! Spera ancora! Spera ancora! nei cieli Indra ci sente! del nostro amore! La sua potenza ci difende!

SIT
Non! Espre encore! Espre encore! dans les cieux Indra nous entend! de notre amour! Sa puissance nous dfend!

ALIM
No! il cielo resta sordo al nostro pianto, alle nostra grida! Io sono maledetto! Va! va! Sita, tu devi vivere! Ah! per me il disonore! Ahim! per noi c labbandono, la morte!

ALIM
Non! le ciel reste sourd nos pleurs, nos cris! Je suis maudit! Va! va! Sit tu dois vivre! Ah! pour moi cest la honte! Hlas! pour nous cest labandon! la mort!

LESERCITO
A Lahore!

(in lontananza, le grida pi ravvicinate)

LARME
Lahore!

SITA
Lesercito! Tradimento!

SIT
Larme! Trahison!

ALIM

(con smarrimento, la voce soffocata dallagonia) Voglio fermarli seguirli!

ALIM
Je veux les arrter les suivre! 33

Massenet: Le Roi de Lohore - atto secondo (guardando lontano, con disperazione) Lesercito O tradimento infame! Se ne vanno! Dei! (Vuole precipitarsi fuori) Larme! O trahison infme! ils sen vont! Dieux!

ALIM

(con un grido disperato) Ah! Sita! io sono maledetto! (cade)

ALIM
Ah! Sit! je suis maudit!

SITA
Alim! Alim! (si getta sul corpo di Alim) morto! (molto declamato con spavento) morto!

SIT
Alim Alim

mort!

il est mort!

(Lesercito sla in lontananza in un pittoresco disordine. Compaiono i capi e poi Scindia con dei soldati)

LESERCITO
A Lahore! A Lahore! A Lahore! A Lahore!

LARME
Lahore! Lahore! Lahore! Lahore!

SCINDIA
(fra s) morto! (raggiante) Sono re!

SCINDIA
Il est mort!

je suis roi!

SITA
(alzandosi e indietreggiando con orrore, con un grido) Ah! Scindia!

SIT
Ah! Scindia!

(A un segno di Scindia dei soldati si impadroniscono di Sita che viene meno)

LESERCITO

(in lontananza) A Lahore! partiamo!

LARME
A Lahore! partons!

34

Massenet: Le Roi de Lohore - atto terzo

ATTO TERZO
I giardini della felicit nel paradiso di Indra sul monte Mer. Vegetazione magnica. Luce intensa. Le anime felici dei re e degli uomini, le divinit del cielo sono riunite attorno a Indra N 10 Marcia Celeste

CORO

(dietro il sipario abbassato) Ecco il Paradiso! Ecco il Paradiso! Ecco il Paradiso! (Per i teatri dove non viene eseguito il balletto)

CHUR
Voici le paradis! Voici le paradis, Voici le paradis!

(Nei teatri dove il balletto vi pu essere eseguito il sipario si leva qui. Quando si eseguir il balletto, la Marcia Celeste sar suonata come intermezzo, sipario abbassato senza il Coro no a)

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


(leggero e sorridente) In questi giardini incantati la loro eterna giovinezza vi sorride nella sua ebbrezza di eterna volutt! Tutto risplende! tutto si illumina, tutto si illumina! In questi giardini incantati la loro eterna giovinezza vi sorride nella sua ebbrezza di eterna volutt! Gloria, tutto si illumina! Gloria, tutto risplende! (ben cantato e sostenuto) Liberi dal legame mortale noi di libriamo, ci libriamo nella luce, dimenticando la vita amara, per le delizie, le delizie del cielo! Senza mai offuscare laurora, laurora, che brilla sulla nostra fronte mille secoli passeranno! E mille secoli ancora! mille secoli! (leggero e sorridente) In questi giardini incantati la loro eterna giovinezza vi sorride nella sua ebbrezza di eterna volutt! Tutto risplende! tutto si illumina! Tutto risplende! tutto si illumina! Ah!

AMES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Dans ces jardins enchants Leur ternelle jeunesse Voit sourire son ivresse, Dternelles volupts! Tout rayonne! tout sclaire, tout sclaire! Dans ces jardins enchants Leur ternelle jeunesse, Voit sourire son ivresse Dternelles volupts! Gloire, tout sclaire! Gloire, tout rayonne!

Libres du lien mortel, Nous planons, nous planons dans la lumire, Oubliant la vie amre, Pour les dlices, les dlices du ciel! Sans jamais ternir laurore, laurore, Qui brille sur notre front Mille sicles passeront! Et mille sicles encore! mille sicles!

Dans ces jardins enchants Notre ternelle jeunesse, Voit sourire son ivresse, Dternelles volupts! Tout rayonne! tout sclaire! Tout rayonne! tout sclaire! Ah! 35

Massenet: Le Roi de Lohore - atto terzo Balletto A. Pantomima e danza B. Melodia ind C: Finale

INDRA
Chi colui che viene? la sua pallida fronte si inchina Come se disdegnasse la volutt divina. Egli rimpiange qui le miserie di laggi! (Entrata di Alim) (a Alim, prosternato) Uomo, chi dunque sei, tu che non sorridi?

INDRA
Quel est celui qui vient? son front ple sincline, Comme si ddaignant la volupt divine, Il regrettait ici les misres den bas!

Homme, qui donc es-tu, toi, qui ne souris pas?

ALIM
Ieri ero nella vita fra i grandi e i felici Ero di quei re che si inviano La mia anima dolcemente rapita, (semplicemente) si cullava in un sogno damore!

ALIM
Hier je comptais dans la vie parmi les grands et les heureux Jtais de ces rois quon envie Mon me doucement ravie,

Se berait dun songe amoureux!

INDRA
Spera nella vita immortale!

INDRA
Espre en la vie immortelle!

ALIM
Sovrano del cielo! ascolta la mia voce. Rendimi colei che amo!

ALIM
Souverain du ciel! coute mes voeux: Rends moi celle que jaime!

INDRA
Il suo giorno non ancora arrivato.

INDRA
Son jour nest pas venu.

ALIM
Ma la morte stessa ti obbedisce, re del cielo e io posso essere felice! Indra! (con ardore supplichevole) Indra! ridammi la vita! Indra! ridammi la vita! Dellamore di Sita del destino che io desidero, lascia ancora che si inebri sinebri il mio cuore dellamore di Sita, lascia ancora che si inebri sinebri il mio cuore! 36

ALIM
Mais la mort elle mme tobit, roi du ciel, et je puis tre heureux! Indra!

Indra! redonne moi la vie! Indra! redonne moi la vie! De lamour de Sit du destin que jenvie, laisse encore senivrer senivrer mon coeur de lamour de Sit, laisse encore senivrer senivrer mon coeur!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto terzo (con grande risoluzione) Ah! Ah! dieci secoli di inferno (supplicando) per unaltra esistenza! pour une autre existence! Ah! Ah!! dix sicles denfer

INDRA

(con piet) Dieci secoli di tormenti per una vita umana! Insensato!

INDRA
Dix sicles de tourments pour une vie humaine! insens!

ALIM

(con ansiet) Aspetto

ALIM
Jattends

INDRA
Va, allora, gli dei hanno piet della tua pena (con autorit) Tu vivrai!

INDRA
Va, pourtant, les dieux ont piti de ta peine

Tu vivras!

ALIM
O buon Dio!

ALIM
Dieu bon!

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Egli vivr!

MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Il vivra!

INDRA

(leggermente sostenuto) Che egli sia lui! che egli non sia pi lui! che egli dorma nella tomba e cammini sulla terra!

INDRA
Quil soit lui! quil no soit plus lui! quil dorme dans la tombe et marche sur la terre!

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Che egli sia lui!

MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Quil soit lui!

INDRA
Che la sua anima immortale abbia un corpo di polvere. Che essa abbia ancora una voce. Che ella possa vivere, amare e soffrire!

INDRA
Que son me immortelle ait un corps de poussire, Quelle prenne encore une voix, Quil aille vivre, aimer et souffrir!

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Che egli sia lui! Che egli non sia pi lui! che egli dorma nella tomba a cammini sulla terra!

MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Quil soit lui! Quil ne soit plus lui! quil dorme dans la tombe et marche sur la terre!

37

Massenet: Le Roi de Lohore - atto terzo

INDRA
Che egli sia lui!

INDRA
Quil soit lui!

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Che la sua anima immortale abbia un corpo di polvere! Che ella abbia ancora una voce! Che la sua anima abbia un corpo e che prenda ancora una voce! Che ella viva e che ella ami!

MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Que son me immortelle ait un corps de poussire! Quelle prenne encore une voix! Que son me ait un corps et quelle prenne encore une voix! Quil aille vivre! quil aille aimer!

INDRA
Che egli non sia pi lui! Che egli abbia ancora da vivere, amare e soffrire! Che la sua anima abbia un corpo e che prenda ancora una voce! Che la sua anima abbia un corpo Che ella viva e che ella ami!

INDRA
Quil ne soit plus lui! quil aille vivre! aimer souffrir! Que son me ait un corps! et quelle prenne encore une voix! Que son me ait un corps Quil aille vivre! quil aille aimer!

ALIM
Amare e vivere felicit divina! amare! dolce promessa! Amare e vivere! felicit divina!

ALIM
Aimer et vivre! bonheur divin! aimer! douce promesse! Aimer et vivre! bonheur divin!

INDRA

(e tutti i bassi, a Alim) Tu non sarai pi re! (sostenuto e accentuato) Vestito di lana umile tu passerai attraverso la folla umana e solo il mio potere ti protegger! Che Sita sia spergiura, o che sia fedele un comune destino vi incatener E quando ella morr, tu morrai con lei!

INDRA
Tu ne seras plus roi!

INDRA
(solo) Non temi ora questa prova?

Sous des habits de laine Humble tu passeras dans cette foule humaine Et mon seul pouvoir te protgera! Que Sit soit parjure, ou quelle soit dle Un commun destin vous enchanera Et quand elle mourra, tu mourras avec elle!

INDRA
Ne redoutes-tu pas cette preuve aujourdhui?

ALIM

(con fermezza) No! sono pronto!

ALIM
Non! je suis prt!

INDRA, ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Che egli sia lui, che egli non sia pi lui! Che egli dorma nella tomba e cammini sulla terra! Che la sua anima abbia un corpo! 38

INDRA, MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Quil soit lui! quil ne soit plus lui! Quil dorme dans la tombe et marche sur la terre!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto terzo Che la sua anima abbia un corpo! Che egli abbia a vivere! Che egli abbia a amare! Que son me ait un corps! Que son me ait un corps! Quil aille vivre Quil aille aimer!

ALIM
Amare e vivere! amare! Amare! dolce promessa! Amare e vivere felicit divina! Amare e vivere felicit divina! Amare! Felicit divina!

ALIM
Aimer et vivre! aimer! Aimer, douce promesse! Aimer et vivre Bonheur divin! Aimer et vivre! Bonheur! divin! Aimer! Bonheur divin!

INDRA
Amare e vivere! Felicit divina! Che egli abbia ad amare! Felicit divina!

INDRA
Aimer et vivre! Bonheur! divin! Quil aille aimer! Bonheur divin!

ANIME FELICI E SPIRITI CELESTI


Che egli abbia un corpo Che egli abbia a vivere! Che egli abbia ad amare! Felicit divina!

MES HEUREUSES ET ESPRITS CLESTES


Que son ait un corps Quil aille vivre! Quil aille aimer

39

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

ATTO QUARTO
Scena I SITA
(A Lahore. Una camera nel palazzo del re) (sola) Da vedo allontanarsi il triste ricordo, o troppo crudele notte! Voglio sognare ancora e credere nella vita, sognare ancora e credere nellamore! Torna, dolce speranza! Voglio che lamore palpiti ancora nel mio cuore! Ahim! Alim morto! E io sono sola al mondo! Triste prigioniera! Vieni, o amore mio, dallalto dei cieli liberami dalla sorte fatale! Non mi abbandonare! Voglio sentire ancora le tue labbra! Torna, ah! torna! Rendimi lamore! Dallalto dei cieli, ah! vieni! Abbi piet del mio dolore, tu, mio giudice temibile! Abbi piet, te ne supplico! Rendimi il mio caro amore! Rendimi il mio amore! Ah! rendimi lamore! (fanfare in lontananza) Oh! quali suoni funesti! Il mio cuore gela di terrore! Ah! Gran Dio, piet di me! Dammi la morte! Nel suo palazzo il re mi chiama. Piuttosto la morte! Mai, Sita, no mai sar regina! Il mio sposo mi attende in cielo! Ascolta, Signore, la mia preghiera! Mai, Sita, sar regina! Possa la mia voce salire no a te! Ah! Grande Dio! Ah! Grande Dio! Troppo crudele la mia sorte! Ah! Grande Dio! Dammi la morte! Bonheur divin!

SITA
De moi je veux bannir ton triste souvenir, trop cruel nuit! Je veux rver encore et croire en la vie; je veux rver encore et croire en lamour! Reviens, douce esprance! Je veux que lamour palpite encore mon coeur! Hlas! Alim est mort! Et je suis seul au monde! Triste captive! Viens, bien-aim, du haut des cieux me dlivrer du sort fatal! Ne mabandonne pas! Je veux sentir encore tes lvres! Reviens, ah, reviens! Rend-moi lamour! Du haut des cieux, ah, viens! Prends piti de ma douleur toi, mon juge redoutable! Prends piti, je ten supplie! Rends-moi mon cher amour! Rends-moi mon amour! Ah, rends-moi lamour!

Oh! Quels sons funestes! Mon coeur se glace deffroi! Ah! grand Dieu, piti de moi! Donne-moi la mort!. Dans son palais le roi mappelle. Plutt la mort! Jamais, Sit, non, jamais sera reine! Mon poux mattend au ciel! Entends, Seigneur, ma prire! Jamais, Sit, ne sera reine! Puisse ma voix monter jusqu toi! Ah! Grand Dieu!

40

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto N 12 Scena, recita e Aria (A Lahore. Grande piazza. In lontananza, su unaltura, la citt. A destra il palazzo del Re. Alim addormentato sui gradini. vestito come un uomo del popolo. Le voci in fondo alla scena. Effetto di grande lontananza)

VOCI DEL CIELO


Che egli sia lui! che egli non sia pi lui! Che dorma nella tomba e cammini sulla terra! Che egli abbia a vivere, amare, amare e soffrire!

Ah! Grand Dieu! Trop cruel est mon sort! Ah, Grand Dieu! Donne-moi la mort!

VOIX DU CIEL
Quil soit lui! quil ne soit plus lui! Quil dorme dans la tombe et marche sur la terre! Quil aille vivre, aimer, aimer et souffrir!

ALIM

(come estasiato e volgendo gli occhi al cielo) Voci che mi riempiono di ineffabile ebbrezza, Voci che parlano dal cielo al mio cuore perduto! Ah! comprendo al ne la divina promessa. Rivedo il mio palazzo, vivo, tutto mi reso! (con sgomento) Il mio palazzo? Che cosa ho detto?

ALIM
Voix qui me remplissez dune ineffable ivresse, Voix, qui parlez du ciel mon coeur perdu! Ah! je comprends enn la divine promesse: Je revois mon palais, je vis, tout mest rendu!

(Un gruppo di ufciali esce dal palazzo. Alim osserva in silenzio)

UN CAPO

(agli ufciali) Durante lultima notte il nostro re, nel tempio ha vegliato santamente. Egli viene acclamato, la citt intera applaude allo splendore della sua incoronazione.

Mon palais! quai-je dit?

UN CHEF
Durant la nuit dernire, Notre Roi, dans le temple a veill saintement; Il revient acclam, la ville tout entire Applaudit aux splendeurs de son couronnement.

ALIM

(fra s) Ah! il traditore!

ALIM
Ah! le tratre!

UN CAPO
Andiamo a riceverlo! (gli ufciali si allontanano)

UN CHEF
Allons le recevoir!

ALIM
Questuomo, a questora pi di me temuto, il signore di questo luogo! Lusurpatore festeggiato dal popolo! Ma lei! lei! O amata Sita! Alim non regna pi! il tuo signore ha potuto morire! Che importa, se viene chiusa la tomba di un re!

ALIM
Cet homme, cette heure Plus que moi redout, Est matre de cette demeure! Lusurpateur par le peuple est ft! Mais elle! elle! 41

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto Solo il tua amante ritorna! sono io! Sita, sono io! ritorno per riconquistarti! Nella notte, la notte fatale In cui spirai, solo, impotente, [O disperazione! La tua amata voce mormor una pudica confessione, eternamente] Io ti rivedo tremante e pallida, unire le tue lacrime al mio sangue! Io ti rivedo tremante e pallida Nella notte in cui io spirai ti rivedo tremante e pallida! Sotto la luce dellimmenso cielo, [ma ho ritrovato la speranza! Un giorno pi radioso comincia per il mio amore trasgurato!] Me ne andavo disperato! Ti chiamavo nel silenzio Il cielo sembrava deserto al mio cuore straziato! Alim non regna pi! il tuo signore ha potuto morire! Sono io, sita, il tuo innamorato! Sita, sono io, ritorno! O Sit bien aime! Alim ne rgne plus! ton matre a pu mourir! Quimporte, que dun roi, la tombe soit ferme! Ton amant seul revient! cest moi, Sit! cest moi! je reviens pour te reconqurir! Dans la nuit, la nuit fatale O jexpirais, seul, impuissant, [O dsespoir! Ta voix aime murmurait un pudique aveu, ternellement!] Je te revois tremblante et ple, Mlant tes larmes mon sang! Je te revois tremblante et ple Dans cette nuit o jexpirais Je te revois, tremblante et ple! Sous la clart du ciel immense, [Mais jai retrouv lesprance! Un jour plus radieux commence pour mon amour transgur!] Je men allais, dsespr! Je tappelais dans le silence Le ciel semblait dsert mon coeur dchir! Alim ne rgne plus! ton matre a pu mourir! Cest moi, Sit! cest ton amant! Sit, cest moi! je reviens!

(Si precipita nel palazzo. La folla invade la piazza. Il corteo reale avanza: sacerdoti, sacerdotesse, soldati, danzatori, immagini sacre portate a braccia, guardie reali, i rajah e alla ne Scindia. I soldati del corteo respingono il popolo) N 13 Finale A. Corteo Sacerdoti e Sacerdotesse. le baiadere e gli Idoli. Le guardie reali.

SACERDOTI, SOLDATI E POPOLO


Re dei Re della Terra! Re dei Re della Terra! Tutte le fronti nella polvere Proclamano la tua maest! Re dei Re! Re dei Re della Terra! Tutte le fronti nella polvere proclamano la tua maest! Re dei Re! Re dei Re! Re dei Re!

PRTRES, SOLDATS ET PEUPLE


Roi des Rois de la terre! Roi des Rois de la terre! Tous, le front dans la poussire Proclament ta majest! Roi des Rois! Roi des Rois de la terre! Tous, le front dans la poussire Proclament ta majest! Roi des Rois! Roi des Rois! Roi des Rois!

42

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto B: Recitativo e Arioso

SCINDIA

(al popolo) Alle truppe del Sultano che minacciano Lahore, la citt reale, la nostra potenza ancora temibile; Come se le cacciasse una mano invisibile esse hanno ripreso la strada del deserto (fra s) Il popolo n rassicurato; il mio nome che acclama, la calma tornata nella mia anima, e io posso essere felice! Promessa del mio avvenire, O Sita, sogno della mia vita, O belt che mi fosti rapita, nalmente tu mi appartieni! O Sita! Vieni a stregare il mio cuore innamorato, vieni a sorridere agli splendori del mondo, Vieni a stregare il mio cuore innamorato! O Sita, vieni, io ti attendo, io ti amo! La mia mano ti conserva un diadema. O Sita, vieni, ti aspetto! o Sita! vieni, ti aspetto! ti amo! Sita, tu sarai regina! Ah! vieni ad affascinare il mio cuore innamorato Vieni a sorridere agli splendori del mondo. O Sita, sogno della mia vita, vieni ad affascinare il mio cuore innamorato! Vieni, Sita! Ah! vieni! C: Scena Finale

SCINDIA
Aux troupes du Sultan qui menaaient Lahore, La royale cit, Notre puissance est redoutable encore; Comme si les chassait une invisible main, Elles ont du dsert regagn le chemin

Le peuple est rassur; cest mon nom quil acclame, La calme est rentr dans mon me, Et je puis tre heureux! Promesse de mon avenir, O Sit, rve de ma vie, O beaut qui me fus ravie, enn tu vas mappartenir! O Sit! Viens charmer mon coeur amoureux, Viens sourire aux splendeurs du monde, Viens charmer mon coeur amoureux! O Sit, viens, je tattends, je taime! Ma main te garde un diadme. O Sit, viens, je tattends! Sit! viens, je tattends! je taime! Sit, tu seras reine! Ah! Viens charmer mon coeur amoureux Viens sourire aux splendeurs du monde, O Sit, rve de ma vie, Viens charmer mon coeur amoureux! Viens! Sit! Ah! viens!

(Scindia si dirige verso il palazzo. Nello stesso istante Alim ricompare sulla soglia e si trova faccia a faccia con Scindia. Turbamento e stupore della folla allaspetto di Alim - Il corteo si arresta)

ALIM

(con un grido) Scindia!

ALIM
Scindia!

SCINDIA
Dio vendicatore!

SCINDIA
Dieux vengeurs!

TIMOUR

(spaventato e con voce soffocata) O prodigio, o mistero!

TIMOUR
O prodige, mystre!

43

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

TUTTI I CORI
O prodigio, o mistero!

TOUS LES CHURS


O prodige! mystre!

TIMOUR
O prodigio, o mistero!

TIMOUR
O prodige, mystre!

TUTTI I CORI
O prodigio, o mistero!

TOUS LES CHURS


O prodige! mystre!

TIMOUR E TUTTI I CORI


Ha laspetto di Alim! il suo sguardo, la sua voce!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


Il a les traits dAlim! son regard et sa voix

SCINDIA

(con terrore e con voce soffocata) O terribile mistero!

SCINDIA
O terrible mystre!

TIMOUR E TUTTI I CORI


O prodigio, o mistero!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


O prodige, mystre!

SCINDIA
Eppure lho colpito!

SCINDIA
Et pourtant jai frapp!

TIMOUR
Ha laspetto di Alim!

TIMOUR
Il a les traits dAlim!

TUTTI I CORI
Il suo sguardo, la sua voce!

TOUS LES CHURS


Son regard et sa voix!

SCINDIA
Io ho visto morire il re! dunque che la terra Come uno spettro vendicatore, come uno spettri si mette davanti a me! Come uno spettro vendicatore l! la sua voce!

SCINDIA
Jai vu mourir le roi! Est-ce donc que la terre Comme un spectre vengeur, comme un spectre le place devant moi! Comme un spectre vengeur le place l! devant voix!

TIMOUR
Il suo sguardo e la sua voce! uno spettro, o la terra ce lo rende vivo lultimo dei nostri re! O prodigio, o mistero! O prodigio, o mistero! O prodigio! il suo sguardo e la sua voce!

TIMOUR
Son regard et sa voix! Est-ce un spectre, ou la terre Nous rend elle vivant Le dernier de nos rois! O prodige, mystre! O prodige, mystre! O prodige! son regard et sa voix!

TUTTI I CORI
O prodigio, o mistero! uno spettro; o la terra 44

TOUS LES CHURS


O prodige! mystre! Est-ce un spectre, ou la terre

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto ci rende vivo lultimo dei nostri re! O prodigio, o mistero! O prodigio, o mistero! Il suo sguardo e la sua voce! O prodigio! il suo sguardo e la sua voce! Nous rend elle vivant le dernier de nos rois! O prodige, mystre! O prodige, mystre! Son regard et sa voix! O prodige! son regard et sa voix!

ALIM
Scindia, tu potrai temere la mia presenza.

ALIM
Scindia, tu pourrais redouter ma prsence,

TUTTI I CORI
Il suo sguardo

TOUS LES CHURS


Son regard

SCINDIA
Il suo sguardo!

SCINDIA
Son regard!

TIMOUR E TUTTI I CORI


e la sua voce!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


et sa voix..

ALIM
Poich io ti parlo a nome di colui che non pi.

ALIM
Car je te parle au nom de celui qui nest plus.

SCINDIA
O prodigio, o mistero!

SCINDIA
O prodige! mystre!

ALIM
Tu gli hai preso, vilmente, il trono e il potere.

ALIM
Tu lui pris, lchement, le trne et la puissance;

TUTTI I CORI
O prodigio!

TOUS LES CHURS


O prodige!

SCINDIA E TUTTI I CORI


o mistero!

SCINDIA ET TOUS LES CHURS


mystre!

TIMOUR
Il suo sguardo la sua voce!

TIMOUR
Son regard et sa voix!

ALIM
Egli pu perdonarti questo crimine e questa offesa.

ALIM
Il peut te pardonner ce crime, et cette offense,

SCINDIA E TUTTI I CORI


O mistero

SCINDIA ET TOUS LES CHURS


O mystre

ALIM
Ma rendigli il pi caro dei beni che ha perduto: lamore di Sita che io voglio indietro!

ALIM
Mais rends lui le plus cher des biens quil a perdus: Cest lamour de Sit que je te redemande!

45

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

SCINDIA
Sita!

SCINDIA
Sit!

TIMOUR E TUTTI I CORI


Che dice? La sua audacia grande!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


Que dit-il? son audace est grande!

SCINDIA

(alle guardie) Prendetelo!

SCINDIA
Saisissez-le!

(I soldati indietreggiano davanti al gesto sovrano di Alim)

ALIM
Io sdo la morte!

ALIM
Je brave la mort!

SCINDIA
Afferrate limpostore!

SCINDIA
Saisissez limposteur!

ALIM
Qualcuno di voi mi riconosce? Io sono Alim, il vostro re!

ALIM
Quel quon de vous peut-il me mconnatre? Je suis Alim! votre roi!

SCINDIA, TIMOUR E TUTTI I CORI


Alim!

SCINDIA, TIMOUR ET TOUS LES CHURS


Alim!

TUTTI I CORI
Il nostro re pazzo! Nostro re pazzo!

TOUS LES CHURS


Notre roi Il est fou! Notre roi il est fou!

SACERDOTI
un Dio che lispira!

PRTRES
Cest un Dieu qui linspire!

SCINDIA

(sentendo i Sacerdoti, con ironia) Un dio che lispira

SCINDIA
Un dieu qui linspire

SOLDATI

(sentendo i sacerdoti) Un dio che lispira!

SOLDATS
Une Dieu qui linspire

TIMOUR

(a Scindia) un dio che lispira!

TIMOUR
Cest un Dieu qui linspire!

SOLDATI
un dio che lispira! 46

SOLDATS
Cest un Dieu qui linspire!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

SCINDI E SACERDOTI
Un dio che lispira!

SCINDIA ET LES PRTRES


Un Dieu qui linspire!

SCINDIA

(con violenza, ai soldati) Afferratelo! che muoia!

SCINDIA
Saisissez le! quil meure!

TIMOUR

(interponendosi) No! un illuminato! Sii clemente! un illuminato! Egli matto! sii clemente! un illuminato! Sii clemente! Allontana dalla sua fronte il peso della tua collera! Sulla soglia del tuo palazzo, portatovi dalla sorte, questuomo porta in lui un mistero che ci imposto! Sii clemente! egli matto! un illuminato! un illuminato!

TIMOUR
Non! cest un illumin! Sois clment! cest un illumin! Il est fou! sois clment! Cest un illumin! Sois clment! Dtourne de son front Le poids de ta colre! Au seuil de ton palais, Par le sort amen, Cet homme porte en lui. Quel quimposant mystre! Sois clment! il est fou! Cest un illumin! Cest un illumin!

ALIM

(a Scindia) Sottomettiti! necessario! Gli Dei lhanno ordinato! Sottomettiti! necessario! Gli Dei lhanno ordinato! Sottomettiti! Sita non ti ama! E vana la tua collera! Contro un potere crudele, che un crimine ti ha dato. Ah! devo io tentare unultima lotta! Sottomettiti! necessario! Gli Dei lhanno ordinato! Gli Dei lhanno ordinato!

ALIM
Soumets toi! il le faut! Les Dieux ont ordonn! Soumets-toi! Il le faut! Les Dieux ont ordonn! Soumets-toi! Sit ne taime pas! Et vaine est ta colre! Contre un pouvoir cruel, Quun crime ta donn, Ah! dois-je en vain tenter Une lutte dernire! Soumets-toi! il le faut! Les Dieux ont ordonn! Les Dieux ont ordonn!

SCINDIA

(a Timour) Ubbidisci! lo voglio! la mia voce lha condannato! Ubbidisci! lo voglio! la mia voce lha condannato! Ubbidisci! non sottrarlo, Timour, alla mia collera

SCINDIA
Obis! Je le veux! ma voix la condamn! Obis! Je le veux! Ma voix la condamn! Obis! Ne le drobe, pas, Timour, ma colre! Cde au droit souverain, Que les chefs mont donn, 47

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto Cedi ai diritti del sovrano che i capi mi hanno dato. Questuomo un pericolo poich egli un mistero! Ubbidisci! Lo voglio! La mia voce lha condannato! La mia voce lha condannato! Cet homme est un danger Puisquil est un mystre! Obis! je le veux! Ma voix la condamn! Ma voix la condamn!

TUTTI I CORI
(a Scindia) Sottomettiti! necessario! un illuminato! un matto! sii clemente! un illuminato! Allontana dalla tua fronte Sii clemente! il peso della tua collera! matto! matto! Sulla soglia del tuo palazzo, portatovi dalla sorte, questuomo porta in lui un mistero che ci imposto! Sii clemente! egli matto! un illuminato! un illuminato!

TOUS LES CHURS


Soumets-toi! il le faut! Cest un illumin! Il est fou! sois clment! Cest un illumin! Dtourne de son front Sois clment! Le poids de ta colre! Il est fou! Il est fou! Au seuil de ton palais, Par le sort amen, Cet homme porte en lui quelquimposant mystre! Sois clment! il est fou! Cest un illumin! Cest un illumin!

TIMOUR
(con entusiasmo religioso e indicando Alim alla folla) un dio che lispira! un dio che lispira! E il cielo lo illumina! Lo spirito divino lo illumina!

TIMOUR
Cest un Dieu qui linspire! Cest un Dieu qui linspire Et le ciel lclaire! Lesprit divin lclaire!

SCINDIA

(con furore) Lo voglio! Ubbidite! Voglio che muoia!

SCINDIA
Je le veux! Obis! Je veux quil meure!

LA FOLLA

(molto accentuato) un dio che lispira! un dio che lispira! E il cielo lo illumina!

LA FOULE
Cest un Dieu qui linspire! Cest un Dieu qui linspire Et le ciel lclaire!

ALIM
Lo spirito divino mi illumina! 48

ALIM
Lesprit divin mclaire!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

SCINDIA

(con terrore, fra s) O terribile mistero!

SCINDIA
O terrible mystre!

SOLDATI
un illuminato!

SOLDATS
Cest un illumin!

(indicando Alim fra loro con superstiziosa venerazione)

SCINDIA
Eppure lho colpito, ho visto il re morire!

SCINDIA
Et pourtant jai frapp, Jai vu mourir le roi!

SACERDOTI
un illuminato!

PRTRES
Cest un illumin!

TIMOUR
Lo vedi! Lo spirito divino lo illumina!

TIMOUR
Tu le vois! Lesprit divin lclaire!

LA FOLLA
un Dio che lispira! un Dio che lispira! E il cielo lo illumina!

LA FOULE
Cest un Dieu qui linspire! Cest un Dieu qui linspire! Et le ciel lclaire!

ALIM
Lo spirito divino mi illumina!

ALIM
Lesprit divin mclaire!

SCINDIA
Ma io ho visto morire il re!

SCINDIA
Pourtant! jai vu mourir le roi!

ALIM
Ah! il cielo con me!

ALIM
Ah! le ciel est pour moi!

TIMOUR E SACERDOTI
Che sia libero, matto!

TIMOUR ET PRTRES
Quil soit libre, il est fou!

IL POPOLO
matto!

LE PEUPLE
Il est fou!

SCINDIA
Che mimporta! ubbidite!

SCINDIA
Que mimporte, obis!

ALIM
Ah! il cielo con me!

ALIM
Ah! le ciel est pour moi!

SOLDATI
matto!

SOLDATS
Ils est fou! 49

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

TIMOUR
il cielo che lo illumina!

TIMOUR
Cest le ciel qui lclaire!

SOLDATI
il cielo che lo illumina!

SOLDATS
Cest le ciel qui lclaire!

IL POPOLO
matto!

LE PEUPLE
Il est fou!

SCINDIA
Ubbidite! lo voglio!

SCINDIA
Obis! je le veux!

TUTTI
Il cielo!

TOUS
Le ciel!

TUTTI I CORI
il cielo che lo illumina!

TOUS LES CHURS


Cest le ciel qui lclaire!

SCINDIA
Ubbidite!

SCINDIA
Obis!

ALIM
Sottomettiti!

ALIM
Soumets-toi!

TIMOUR E TUTTI I CORI


matto!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


Il est fou!

SCINDIA
La mia voce lha condannato!

SCINDIA
Ma voix la condamn!

ALIM
Gli Dei lhanno ordinato!

ALIM
Les Dieux ont ordonn!

SCINDIA
La mia voce lha condannato!

SCINDIA
Ma voix la condamn!

TIMOUR E TUTTI I CORI


un illuminato!

TIMOUR ET TOUS LES CHURS


Cest un illumin!

TIMOUR E I SACERDOTI
(molto accentuato) Un Dio lispira Un Dio lispira e il cielo lo illumina! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Gli Dei possenti, gli Dei possenti lhanno condotto qui! Gli Dei possenti lhanno condotto qui! Sii clemente, sii clemente! 50

TIMOUR ET LES PRTRES


Un Dieu linspire! Un Dieu linspire et le ciel lclaire! Les Dieux puissants lont amen! Les Dieux puissants, les Dieux puissants lont amen! Les dieux puissants lont amen! Sois clment, sois clment!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto

LA FOLLA
Grazia per lui! un Dio che lispira! Un Dio lispira e il cielo lo illumina! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Sii clemente, sii clemente! Grazia! sii clemente!

LA FOULE
Grce pour lui! Cest un Dieu qui linspire! Un Dieu linspire et le ciel lclaire! Les Dieux puissants lont amen! Les Dieux puissants lont amen! Les dieux puissants lont amen! Sois clment, sois clment, grce! sois clment!

ALIM
un Dio che mispira! Un Dio mispira e il cielo mi illumina! Lo hanno ordinato i possenti dei! Lo hanno ordinato i possenti dei! Lo hanno ordinato i possenti dei! Sottomettiti, Scinda! Gli dei lhanno ordinato!

ALIM
Cest un Dieu qui minspire! Un Dieu minspire et le ciel mclaire! Les Dieux puissants ont ordonn! Les Dieux puissants ont ordonn! Les dieux puissants ont ordonn! Soumets-toi! Scindia! Les dieux ont ordonn!

SCINDIA
Che il Dio che lo ispira sia dunque il lui che il cielo lo illumina! Gi la mia voce lha condannato! Gi la mia voce lha condannato! Gi la mia voce lha condannato! Lo voglio! Nessuna grazia! no! giammai!

SCINDIA
Que le Dieu qui linspire! Soit donc en lui, Que le ciel lclaire! Dj ma voix la condamn! Dj ma voix la condamn! Dj ma voix la condamn! Je le veux! Point de grce! non! jamais!

I SOLDATI
Un Dio lispira Un Dio lispira e il cielo lo illumina! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Lhanno condotto qui gli dei possenti! Sii clemente, Scindia! sii clemente!

LES SOLDATS
Cest un Dieu qui linspire! Un Dieu linspire et le ciel lclaire! Les Dieux puissants lont amen! Les Dieux puissants lont amen! Les dieux puissants lont amen! Sois clment! Scindia! sois clment!

TIMOUR

(a Scindia, con grande fermezza) Re, questuomo ti ha detto la volont divina! Egli reclama Sita perch Dio ce la destina!

TIMOUR
Roi, cet homme ta dit la volont divine! Il rclame Sit car Dieu nous la destine!

(Appare il palanchino di Sita scortato da donne e da guardie e si dirige verso il palazzo. Movimento nella folla)

SOLDATI
La Regina!

SOLDATS
La Reine!

TUTTI I CORI
Ecco la Regina!

TOUS LES CHURS


Voici la Reine! 51

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quarto (Fanfare fuori scena)

SCINDIA

(indicando Sita a Timour con un sorriso disdegnoso e trionfante e unendosi al corteo della Regina) Ecco la regina! Voici la Reine!

SCINDIA

ALIM

(con un grido) Sita! Regina! Spergiura!

ALIM
Sit! reine! parjure!

TIMOUR

(ad Alim) Vieni, io ti salver!

TIMOUR
Viens, je te sauverai!

ALIM
Ah! io la rivedr!

ALIM
Ah! je la reverrai!

(Alim fuori di s vuole slanciarsi. Le Guardie fanno per impadronirsi di lui. Timour e i Sacerdoti lo proteggono)

SOLDATI E POPOLO

(A Scindia prosternandosi) Re dei Re! Gloria a te!

SOLDATS ET PEUPLE
Roi des rois! gloire toi!

52

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto

ATTO QUINTO
Intermezzo Il santuario di Indra. Stesso arredamento che nel primo atto, con la stessa profondit, e visto diagonalmente

SITA

(ansimante e molto emozionata, con forza) Sono fuggita dalla camera nuziale! Senza dubbio. Scindia mi sta cercando! La sua collera si esalta in minacce di morte! Ah! io temo il suo amore pi che il suo castigo! Che cosa posso attendermi ancora dalla sua piet? Un solo uomo mi doveva difendere contro di lui Egli ha sdato Timour! Nulla lo fermer! Mi seguir n qui! (con forza e veemenza) Ma che mi importa, vanamente i suoi soldati varcheranno questa porta, la morte un rifugio dove nulla mi minaccer: (Lungo silenzio) (con dolce tristezza) S, giunta lora in cui smetta di vivere quietando il mio cuore consumato damore, io potr seguirti, o mio amato! (con grande sentimento) Dal mio dolore del quale mi libera la morte, Addio dunque, crudele passato! Dolce morte, la tua volutt mi inebria! Tu mi renderai il mio amore troppo presto spezzato! Nellazzurro e nella luce per sempre saremo riuniti! (rivolgendosi alla statua di Indra) Testimone del mio casto delirio, condente dei miei voti! Immagine del buon dio le cui sembianze radiose nellombra sembrano soccorrermi Ho voluto venire a morire sotto i tuoi occhi! Indra! Ricevi la mia anima! Ricevi la mia anima!

SIT
Jai fui la chambre nuptiale! Sans doute, Scindia mappelle en ce moment! En menaces de mort sa colre sexhale! Ah! je crains son amour plus que son chtiment! De sa piti que puis-je encore attendre? Un seul homme devait contre lui me dfendre Il a brav Timour! Rien ne larrtera! Il me fera poursuivre ici:

Mais que mimporte; Vainement ses soldats franchiront cette porte, La mort est un refuge o nul ne matteindra!

Oui, lheure est venue o lasse de vivre Apaisant mon coeur damour consum, Je pourrai te suivre, mon bien aim!

De ma douleur que la mort me dlivre, Adieu donc, cruel pass! Douce mort, ta volupt menivre! Tu me rendras lamour trop tt bris! Dans lazur et dans la lumire Pour toujours nous serons runis!

Tmoin de mon chaste dlire, condent de mes voeux! Image du dieu bon dont les traits radieux Dans lombre semblent me sourire Jai voulu revenir expirer sous tes yeux! Indra! Reois mon me! Reois mon me! 53

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto (con esaltazione) Che la morte mi liberi! Addio dunque o crudele passato! Nellazzurro e nella luce per sempre saremo riuniti! (senza trattenersi) lora giunta vengo a seguirti o mio dolce amore! N 15 Scena nale lheure est venue je vais te suivre mon bien aim! Que la mort me dlivre! Adieu donc, cruel pass! Dans lazur et dans la lumire, Pour toujours nous serons runis!

VOCI DELLE SACERDOTESSE

(nelle profondit del tempio. Effetto lontananza) Ecco la notte! ecco la notte! sorelle, preghiamo! Le stelle su di noi versano i loro bianchi raggi!

VOIX DES PRTRESSES


Voici la nuit! voici la nuit! mes soeurs prions! Les toiles sur nous versent leurs blancs rayons!

SITA

(fra s, ascoltando) La preghiera Alle prime ombre della sera quando io cantavo cos lo vedevo apparire

SIT
La prire Aux premires ombres du soir quand je chantais ainsi je le voyais paratre

(Alim appare sul fondo fra le colonne, e discende lentamente senza essere visto da Sita immersa nel suo sogno)

VOCI DELLE SACERDOTESSE


Indra signore del cielo Indra, noi ti adoriamo! ecco la notte!

VOIX DES PRTRESSES


Indra matre du ciel, Indra nous tadorons! voici la nuit!

SITA

(in modo semplice ed espressivo) Mai la sua mano os toccare la mia mano! passava sorridendo e mormorando domani!

SIT
Jamais sa main nosa toucher ma main! souriant il passait en murmurant demain!

ALIM
Sita!

(vedendo Sita)

ALIM
Sit!

SITA
Alim! Vivo!

SIT
Alim! vivant!

(riconoscendo Alim, con un grido di gioia e di spavento)

ALIM
lei! Sita! mi riconosci! 54

ALIM
Cest elle! Sit! reconnais-moi!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto

SITA
vivo! vivo!

SIT
vivant! il est vivant!

ALIM

(con trasporto - stringendola contro di s) Ti possiedo, nalmente! Ti possiedo, nalmente!

ALIM
Je te possde enn! Je te possde enn!

ALIM E SITA
lebbrezza sognata! Cara anima! cara anima! lebbrezza sognata!

ALIM ET SIT
Cest livresse rve! Chre me! Chre me! cest livresse rve!

SITA
Finalmente sono tua!

SIT
Enn je suis toi!

ALIM
Finalmente ti possiedo! (con tenerezza) O Sita, cara bambina! torna in te!

ALIM
Je te possde enn!

O Sit, chre enfant! reviens toi!

SITA

rinvenendo a poco a poco) lui! non un inganno! Vivo! vivo! il suo volto scintillante! Una nuova speranza luce nel sua sguardo amico!

SIT
Cest lui ce nest point un mensonge! Vivant! vivant! son visage tincelle! Une esprance nouvelle Luit dans son regard ami!

ALIM

(con emozione) S, io ti amo! io ti amo!

ALIM
Oui je taime! je taime!

SITA
Ah! quale mano possente, mentre piangevo ti ha salvato dalla morte?

SIT
Ah! quelle main puissante, toi, sur qui je pleurais, Te sauva de la mort?

ALIM
Non sogniamo che lora presente!

ALIM
Ne songeons qu lheure prsente!

SITA
Egli vive, ebbrezza ardente! Io ti amo! io ti appartengo! Tu mi appartieni! (con slancio) Per il nostro amore dimentichiamo tutto! Vieni! fuggiamo! O fascino! o dolce prima ebbrezza!

SIT
Il vit ardente ivresse! Je taime! je tappartiens! tu mappartiens!

Pour nous aimer oublions tout! Viens! fuyons! O charme! douceur de premires ivresses! 55

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto Ecco! lavvenire ci sorride! la primavera! Gli dei benedetti hanno piet delle nostre lacrime! vieni! io ritrovo il cielo! per sempre lontano dal giorno, lontano dagli uomini per sempre il nostro amore trionfer! ah! ho ritrovato il cielo! Vois! lavenir sourit nos yeux! Cest le printemps! Les dieux bienfaisants ont piti de nos larmes! viens! je retrouve le ciel! jamais loin du jour, loin des hommes, jamais, notre amour va triompher! ah! jai retrouv le ciel!

ALIM
Io vivo, Sita! Io ti amo! Per amarci, dimentichiamo tutto! Vieni, fuggiamo! O fascino! o dolcezza delle prime ebbrezze! Ecco, lavvenire sorride ai nostri occhi! Ecco che ritorna la primavera. Sita, fra le tue braccia io ritrovo il cielo! per sempre lontano dal giorno, lontano dagli uomini per sempre il nostro amore trionfer! ah! ho ritrovato il cielo!

ALIM
Je vis! Sit! Je taime! Pour nous aimer oublions tout! Viens fuyons! O charme! douceur de premires ivresses! Vois lavenir sourit nos yeux! Voici que revient le printemps Sit, dans tes bras je retrouve le ciel! jamais loin du jour, loin des hommes jamais, notre amour va triompher! ah! jai retrouv le ciel!

(Stanno per uscire. In questo momento si sentono i richiami dei gong nelle profondit del tempio. Delle luci brillano fra le colonne. Alim e Sita si fermano inquieti)

ALIM
Che luci! che rumori minacciosi!

ALIM
Ces lueurs! ces bruits menaants!

SITA

(sperduta) Disgraziata! dimenticavo Scindia!

SIT
Malheureuse! joubliais Scindia!

ALIM
Ah!

(con orrore)

ALIM
Ah!

SITA
Siamo perduti!

SIT
nous sommes perdus!

ALIM
Che dici? No! ecco la via tenebrosa che mi ha condotto a te. Fuggiamo!

ALIM
Que dis-tu? Non! voici la route tnbreuse qui mamenait vers toi fuyons!

(si lanciano verso il passaggio segreto. Sulla soglia si erge Scindia con la faccia minacciosa)

SITA

(con un grido) Scindia!

SIT
Scindia!

56

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto

ALIM

(indietreggiando) Scindia!

ALIM
Scindia!

SCINDIA
Lui! questuomo con lei!

SCINDIA
Lui! cet homme avec elle!

SITA
Ah!

(interponendosi e sdando Scindia) (con un sentimento di orrore) Taci, miserabile! taci! Non alzare le tue mani piene di sangue su di noi. (imperiosamente) Questuomo il tuo re! sottomettiti in ubbidienza implora il perdono di un temibile vendicatore!

SIT
Ah!

Tais toi, misrable! tais toi! Ne lve pas sur nous tes mains pleines de sang.

Cet homme cest ton roi! demeure obissant Implore le pardon dun vengeur redoutable!

ALIM

(a Scindia) Ubbidisci, Scindia!

ALIM
Obis, Scindia!

SCINDIA

(con ironia terribile) Ubbidirti!

SCINDIA
Tobir!

SITA
Questuomo il tuo re!

SIT
Cet homme, cest ton roi!

SCINDIA
Insensati! Voi minacciate mentre la forza in mano mia! (avanzando verso Sita) Al mio potere voglio per sempre sottometterti!

SCINDIA
Insenss! Cest vous qui menacez quand la force est pour moi

A mon pouvoir je vais pour jamais te soumettre!

ALIM

(con furore) Vigliacco! oseresti tu dunque!

ALIM
Lche! oseras-tu donc!

SCINDIA
Ella mia! s, io sono il suo solo signore!

SCINDIA
Elle est moi! oui, je suis le seul matre! 57

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto

SITA
No! Scindia! No! Traditore! No!

SIT
Non! Scindia! Non! tratre! Non!

SCINDIA
A me, soldati! Sita! vieni!

SCINDIA
A moi, soldats! Sit! Viens!

ALIM
Ah! dappertutto la morte!

ALIM
Ah! Partout la mort!

SITA

(con feroce risoluzione) Non ti apparterr mai! (si colpisce)

SIT
Je ne tappartiendrai pas!

ALIM
Sita!

(con un grido) (barcolla come colpito dallo stesso colpo din Sita) dei! Che hai fatto?

ALIM
Sit!

dieux! Quas tu fait?

SCINDIA

(rivolgendosi con un movimento ad Alim) Sapr vendicarmi!

SCINDIA
Je saurai me venger!

ALIM

(sostenendo Sita e sdando Scindia) Tu non puoi nulla su noi! Poich io muoio della sua morte! E gli dei benedetti mi colpiscono con lei!

ALIM
Tu ne peux rien sur nous! Car je meurs de sa mort! Et les dieux bienfaisants me frappent avec elle!

SCINDIA

(sotto limpressione di un terrore religioso) Sento calare su di loro la potenza eterna!

SCINDIA
Je sens planer sur eux la puissance ternelle!

SITA
Ah!

(con esitazione, tenendosi abbracciata)

SIT
Ah!

ALIM
Ah!

ALIM
Ah!

SITA
Alim, tu mi appartieni! 58

SIT
Alim, tu mappartiens!

Massenet: Le Roi de Lohore - atto quinto Alim, tu mi appartieni! Io ti amo! e benedico la tua sorte! Restiamo uniti! Restiamo uniti! che io muoia fra le tue braccia! Alim, tu mappartiens! Je taime! et je bnis le sort! Restons unis! Restons unis! que je meure dans tes bras!

ALIM
Sita, tu mi appartieni! Sita, tu mi appartieni! Io ti amo! e benedico la tua sorte! Restiamo uniti! Restiamo uniti! che io muoia fra le tue braccia!

ALIM
Sit, tu mappartiens! Sit, tu mappartiens! Je taime! et je bnis le sort Restons unis! Restons unis! que je meure dans tes bras!

SCINDIA
Essi trionfano ancora! Io lamo! e la perdo! ahim! Essi sono felici nella stessa morte! Dio non li separa!

SCINDIA
Ils triomphent encore! Je laime! et je la perds hlas! Dans la mort mme ils sont heureux! Dieu ne les spare pas!

(La notte si rischiara. Il santuario si apre nel fondo. Visione a poco a poco del paradiso con Indra e le anime felici)

CORO INVISIBILE

(le voci situate molto lontano dalla scena) Noi scendiamo nella luce! Noi scendiamo in questi giardini incantati tutto irraggia e si illumina tutto si illumina!

CHUR INVISIBLE
Nous planons Dans la lumire! Nous planonsdans ces jardins enchants tout rayonne et sclairetout sclaire!

SITA E ALIM

(spirando in una specie di estasi)

SIT ET ALIM

Une splendeur nouvelle Un nuovo splendore (Sita e Alim svanendo sono caduti in ginocchio e sempre abbracciati vicino allaltare di Indra) ai nostri occhi si rivela E noi entriamo gioiosi nella gloria di Indra! A nos yeux se rvle Et nous entronsjoyeuxdans la gloire dIndra!

SCINDIA

(Scindia a distanza li contempla con grandissima emozione) Essi sono felici! Dio non li separa! Essi sono felici!

SCINDIA
Ils sont heureux! Dieu ne les spare pas! Ils sont heureux.

(I loro corpi si piegano e dolcemente essi cadono insieme morti sui gradini dellaltare. In un raggio celeste, Sita e Alim trasgurati appaiono in paradiso ai piedi di Indra.)

SCINDIA

(Si copre il volto con le mani) Ah! la mia opera infame! E Dio mi colpir!

SCINDIA
Ah! mon oeuvre est infme! et Dieu me frappera! 59