Sei sulla pagina 1di 4

Corso di Scienze Biomediche - Agor

Lezione 1 Tessuto epiteliale semplice

LEZIONE 1 TESSUTO EPITELIALE SEMPLICE Introduzione LIstologia la materia che studia i tessuti. Il tessuto uninsieme di cellule uguali o diverse che concorrono allo svolgimento di un funzione comune. Da un punto di vista morfologico possiamo distinguere quattro diversi tipi di tessuto nel nostro organismo mettendo insieme i quali possibile costruire tutti gli organi del nostro corpo: 1. TESSUTO EPITELIALE. Pu essere definito come un tessuto fatto da cellule unite a mutuo contatto senza che tra luna e laltra si interponga sostanza intercellulare. 2. TESSUTO CONNETTIVO. costituito da cellule separate le une dalle altre tramite linterposizione di una sostanza intercellulare. 3. TESSUTO MUSCOLARE. formato da elementi allungati capaci di contrarsi attivamente. 4. TESSUTO NERVOSO. costituito da cellule dotate di prolungamenti coi quali si mettono in contatto con altre cellule nervose o con altri tipi di cellule (anche appartenenti ad altri tessuti). Le cellule nervose, inoltre, presentano una particolare caratteristica funzionale che leccitabilit.

Tessuto epiteliale Esistono tre diversi tipi di tessuto epiteliale: 1. Il tessuto epiteliale di rivestimento. 2. Il tessuto epiteliale sensoriale o neuroepitelio. 3. Il tessuto epiteliale ghiandolare.

1. Tessuto epiteliale di rivestimento Il tessuto epiteliale di rivestimento pu essere definito come un insieme di cellule unite a mutuo contatto per formare delle lamine che rivestono la superficie esterna del nostro corpo o le cavit interne 1. Di conseguenza i tessuti epiteliali di rivestimento hanno due facce: una faccia che guarda una superficie libera ed una faccia che a contatto con un altro tessuto. I tessuti epiteliali di rivestimento sono privi di vasi sanguigni. Pertanto, essi di solito rivestono un altro tessuto dotato di vasi sanguigni (per es. il tessuto connettivo) e dipendono da questo per il proprio nutrimento. Il nutrimento pu raggiungere le cellule direttamente oppure passando per gli spazi intercellulari. In alcuni casi la superficie libera di un tessuto epiteliale di rivestimento presenta delle specializzazioni che servono per lo svolgimento della funzione propria di quel dato tessuto. Ad esempio, alcuni epiteli (detti ciliati), presentano sul versante luminale le ciglia vibratili, in altri cas i i microvilli. I tessuti epiteliali di rivestimento possono essere classificati secondo due criteri: il primo criterio tiene conto della forma delle cellule che costituiscono lepitelio, il secondo degli strati di cui composto lepitelio. Secondo il primo criterio (forma delle cellule), lepitelio di rivestimento pu essere:

Il lume dellintestino, le vie respiratorie, le vie escretrici, le vie escretrici delle gonadi, ecc.

Corso di Scienze Biomediche - Agor

Lezione 1 Tessuto epiteliale semplice

Pavimentoso, se le cellule che lo costituiscono sono pi sviluppate in larghezza che in altezza (a mo di mattonelle). Cubico, se le cellule hanno i tre diametri che si equivalgono. Cilindrico, se le cellule si sviluppano in altezza.

Secondo il criterio di stratificazione, invece, lepitelio di rivestimento pu essere: Semplice, se costituito da un unico strato di cellule . Composto o pluristratificato, se lepitelio formato da pi strati di cellule. Pseudostratificato, se formato da un unico strato di cellule che per la particolare disposizione (svasata) appaiono disposte su pi strati.

Epiteli semplici Come abbiamo precedentemente detto, si definiscono epiteli semplici quegli epiteli costituiti da ununica fila di cellule che possono essere piatte, cilindriche o cubiche. Epitelio pavimentoso semplice E formato da cellule piatte affiancate luna allaltra a mo di mattonelle. Viste dallalto esse mostrano una forma poligonale, con limiti ben definiti tra una cellula e laltra. Nelle sezioni trasvers ali, invece, il loro spessore appare uniformemente sottile (ad eccezione delle zone ove presente il nucleo). Lepitelio pavimentoso semplice riveste le superfici che non sono sottoposte a particolari stress meccanici e, di solito, hanno la funzione di favorire la filtrazione (es. capsula di Bowen nel rene) o la diffusione (es. gli alveoli polmonari) di sostanze. Due particolari tipi di epitelio pavimentoso semplice sono rappresentati dal mesotelio e dallendotelio. Mesotelio E lepitelio pavimentoso semplice che riveste le cavit sierose (la pleure, il pericardio, il peritoneo). Esso ha un aspetto liscio e consente lo scorrimento del foglietto viscerale (quello che riveste le viscere) sul foglietto parietale (quello che riveste la cavit delladdome o del torace) e delle viscere fra loro. Endotelio E un altro tipo di epitelio pavimentoso semplice molto importante che riveste linterno dei vasi sanguigni (arteriosi e venosi) e linfatici, nonch le cavit interne d el cuore. Esso riveste sia linterno dei vasi di grosso calibro (dove costituisce lo strato pi interno della parete del vaso) 2, sia nei capillari dove forma praticamente lunica componente del vaso. Le cellule endoteliali sono al centro della regolazione della permeabilit dei vasi. Esse operano una scelta di ci che passa dal sangue al ai tessuti e viceversa. La selezione dei materiali da far passare viene operata con meccanismi di trasporto attivo e/o passivo nonch di endo-esocitosi.
2 La parete del vaso e formata da pi strati concentrici.

Corso di Scienze Biomediche - Agor In base alle caratteristiche gli endoteli possono essere di 4 tipi: Endotelio continuo. il pi comune. Si tratta di un rivestimento continuo di cellule endoteliali con giunzioni occludenti. Endotelio fenestrato. Lo ritroviamo a livello della porzione assorbente dellapparato digerente, delle ghiandole endocrine e dei reni. In tutte queste sedi, necessario che gli scambi tra sangue e tessuti avvengano rapidamente. Per fare questo, le cellule endoteliali, unendosi tra loro, formano dei buchi, dette finestre. Le finestre non sono aperte ma chiuse da un diaframma sottile fatto da una rete di proteine a maglie larghe, attraverso le quali possono passare molte molecole. Tale passaggio molto pi veloce di quanto non permetterebbe un processo di endo-eso-citosi. Endotelio discontinuo. Lo troviamo a livello degli organi linfatici, della milza e del fegato. In questi distretti le cellule endoteliali hanno caratteristiche morfologiche simili a quelle dellendotelio continuo ma, diversamente da questo, non possiedono giunzioni intercellulari. Esse, quindi, formano un rivestimento discontinuo, con aperture attraverso le quali il sangue pu liberamente scambiare con il tessuto.

Lezione 1 Tessuto epiteliale semplice

Endotelio con barriera. Lo troviamo a livello del tessuto nervoso e delle gonadi. In queste zone, infatti, necessario selezionare fortemente il passaggio di sostanze tra sangue e tessuto in modo da evitare che i neuroni o le cellule germinali vengano in contatto con sostanze potenzialmente dannose. Le cellule dellendotelio con barriera sono specializzate per compiere questa severa selezione infatti, tra le cellule vi sono numerose giunzioni occludenti, invalicabili per molte molecole. Lunica possibilit che ha una molecola di sottrarsi allazione di filtro delle cellule dellendotelio con barriera quella di essere liposolubile. In questo caso riuscirebbe a sciogliersi nel doppio strato lipidico del plasmalemma delle cellule endoteliali e a superare la barriera 3.

il caso di certe molecole tossiche per il sistema nervoso centrale come lalcol etilico.

Corso di Scienze Biomediche - Agor

Lezione 1 Tessuto epiteliale semplice

Epitelio cilindrico semplice E formato da cellule cilindriche (dette anche colonnari o prismatiche), con nucleo dislocato alla base e presenza, sulla superficie laterale, di giunzioni cellulari ( zonule occludenti ed aderenti, macule aderenti e giunzioni gap). Nelle sezioni trasversali la superficie delle singole cellule appare pi piccola di quella delle cellule degli epiteli pavimentosi o cubici. Nelle sezioni longitudinali, invece, essa decisamente superiore. Lepitelio cilindrico pu, talvolta, assumere aspetti particolari. In alcuni casi ci sono cellule caliciformi (cellule che secernono muco) tra gli elementi colonnari. Altre volte, come a livello dellintestino, lepitelio cilindrico semplice presenta lorletto a spazzola, cio microvill i in sede apicale che ne aumentano la superficie di scambio col lume dellintestino. Infine, in altri casi ancora, la superficie libera di alcuni epiteli cilindrici semplici provvista di ciglia vibratili (dispostivi che si impiantano sullapice della cellula e che possono muoversi in modo coordinato determinando lo spostamento del fluido). Questo tipo di epitelio cilindrico semplice ciliato presente nelle tube uterine dove ha limportante funzione di consentire il trasporto della cellula uovo. Lo ritroviamo anche in tratti dellapparato respiratorio. Epitelio cubico semplice E formato da un singolo strato di cellule cuboidi. E un epitelio raro da trovare. Un esempio di epitelio cubico presente sulla superficie dellovaio (impropriamente detto epitelio germinativo), nella tiroide e nei condotti escretori di molte ghiandole. Epitelio pseudo stratificato E formato da cellule cilindriche apparentemente poste su diversi piani. I nuclei di queste cellule appaiono disposti su pi file al punto da dare limpressione che si tratti di un epitel io composto (stratificato). In realt, ci dovuto alla particolare disposizione delle cellule di questo epitelio; infatti, a differenza di un Epitelio epitelio composto, qui non abbiamo pi strati di cellule bens un unico pseudostratificato strato nel quale, per, si individuano due tipi di cellule: cellule che sono strette alla base e si allargano verso la superficie libera e cellule (di forma triangolare) con una base larga ed una superficie libera stretta. Poich i nuclei si collocano nelle porzioni pi ampie (alta nel primo tipo di cellule e bassa nel secondo tipo), ne deriva un aspetto pseudostratificato. Questo tipo di epitelio lo si ritrova a livello delle vie respiratorie, delle vie genitali maschili (uretra, epididimo, dotto deferente), delle trombe di Eustachio e delle cavit paranasali. Le cellule che non arrivano con il loro apice alla superficie libera sono ancora capaci di dividersi e costituiscono una sorta di pool staminale per il rinnovo delle cellule di questo epitelio.
Anche in questo caso il movimento coordinato delle ciglia allapice delle cellule ha una funzione molto importante in quanto muove il tappeto di fluido vischioso che tappezza il lume delle vie respiratorie verso le estremit prossimali delle vie respiratorie stesse, cio verso la laringe: in questo modo vengono eliminate tutte le particelle contenute nellaria inspirata e rimaste imprigionate in questo fluido vischioso. Una rara malattia, la sindrome delle ciglia immobili, caratterizzata dallinsorgenza continua di focolai di broncopolmonite dovuta al fatto che i batteri che casualmente arrivano nelle vie respiratorie, poich le ciglia non funzionano per un difetto genetico di una delle proteine dellassonema, non vengono eliminati.