Sei sulla pagina 1di 9

Presunto estorsore Mia madre s inventato tutto

A pagina sei www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Materiale di cancelleria al Tribunale


A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

marted 19 marzo2012 2013 Anno AnnoXXV XXVI N. 64 Direzione AmministrazioneeeRedazione: Redazione:via viaMosco Mosco51 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11 -- FAX FAX 0931 0931 // 60.006 60.006 -- Pubblicit: Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 60.006 0, 50 sabato 17 marzo N. 64 Direzione Amministrazione Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 -- Fax Fax 0931/ 0931 / 60.006 0, 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Il petrolio rimarr comunque il prodotto pi utilizzato

35% in pi di domanda nel futuro

Scenari energetici

Giustizia

a Sala degli Stemmi del Palazzo del Governo di via Roma, ha ospitato, ieri la presentazione della Ventunesima edizione della giornata di Fai di primavera. Alla conferenza stampa hanno preso parte il presidente della Provincia Regionale di Siracusa On. Nicola Bono, il commissario straordinario del Comune di Siracusa il prefetto Alessandro Giacchetti, il presidente provinciale del Fai il dottore Gaetano Bordone , lex soprintendente ai Beni culturali larchitetto Mariella Muti e larchitetto Sergio Cilea responsabile provinciale culturale del FAI. La delegazione FAI di Siracusa ha deciso di mettere sotto la luce dei riflettori, per queste giornate di Primavera, che saranno venerd.
A pagina quattro

Le visite al carcere borbonico

FAI

Si prevede che, al 2040, la

domanda mondiale di energia sar di circa il 35% superiore rispetto al 2010, alimentata dalla crescita demografica ed economica dei paesi Non-OCSE. Si stima che, nel 2025, il Nord America possa diventare esportatore netto di energia. Lofferta di petrolio e gas beneficer del progresso tecnologico e, nel 2040, soddisfer circa il 60% del fabbisogno energetico globale. Lultimo Rapporto sugli Scenari Energetici della Exxon Mobil Corporation, The Outlook for Energy.
A pagina cinque

na vasta discarica abusiva stata posta sotto sequestro nel territorio di Francofonte dai militari delle fiamme gialle di Lentini.
A pagina sette

Francofonte Sequestrata una discarica

Effetti di cancelleria consegnati al tribunale


U

na dotazione di materiale di cancelleria al personale del tribunale di Siracusa. E questo il gesto di altruismo messo in atto dalla Fondazione Siracusa Giustizia, che ha come scopo quello di creare i presupposti di un pi efficace funzionamento della macchina giudiziaria e non solo. La cerimonia ha avuto luogo ieri mattina presso la Corte dAssise di Siracusa, alla presenza del presidente della Fondazione, Ezechia Paolo Reale.
A pagina otto

19 marzo 2013, marted

di Arturo Messina Come ogni hanno, la festa dedicata alla donna a Siracusa stata celebrata con diverse manifestazioni di vario genere, da conferenze, come Donne insieme tenutasi nella sala Costanza Bruno della Provincia Regionale, giorno 8 scorso, quella tenutasi alla Villa Reiman lo stesso giorno, come il concerto musicale dellArt Gallery Ensemble tenutosi nello stesso giorno nellauditorium dellIstituto Musicale comunale Giuseppe Privitera. Nello stesso auditorium dellIstituto Musicale di Viale Regina Margherita il sabato successivo vi stato lincontro poetico musicale dellArcadia 88 di Benito Nastasi, che possiamo dire sia stato effettivamente levento pi seguito perch gli hanno dato vita parecchi poeti e lo show man prof. Toti Sapienza in gran forma alla presenza dei numerosi soci che gremivano lo spazio culturale. A prendere la parola stato, more solito, lo stesso presidente del benemerito sodalizio, il tenore Benito Nastasi che nel dare il benvenuto ha agli intervenuti ha preso loccasione per riferire sullattivit che lArcadia ha in programma nei prossimi giorni, che non riguarder le riunioni in sede, ma comprender anche delle interessanti escursioni, come quella per Palazzolo, da farsi assieme allAssociazione culturale Italo-Tedesca, con la quale lArcadia sta facendo una specie di gemellaggio e della quale ha parlato dopo di lui lo stesso presidente avv. Moscat. Annunziando che prima dello spettacolo dello show man, che altre volte si simpaticamente esibito, applauditissimo per la sua eccezionale bravura, davanti ai soci della stessa Arcadia, ci sarebbe stato il recitale delle poesie dedicate alla donna, ha fatto notare che si sarebbe trattato soprattutto di poetesse: Si vede- ha affermato con un sottile sorriso- che le donne possiedono pi estro dei maschi anche nellottica della poesia! Ha preso possesso a sua volta la sua ormai immancabile funzione di spigliata e intelligente presentatrice: lammirevole attrice Mirella Parisini, nota a tutti con il suo cognome di La Porta, da quando si fece calorosamente applaudire interpretando splendidamente il ruolo di Andromaca, la sposa di Ettore, nella commedia Le Troadi, messa in scena dallindimenticabile

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

19 marzo 2013, marted

Dimensionamento scolastico: forte no


Nellauditorium dellIstituto musicale comunale Giuseppe Privitera se ne celebrata alla grande la festa
a Provincia impugner il decreto regionale sul dimensionamento scolastico. La giunta provinciale ha, infatti, approvato una delibera che autorizza il presidente Bono, a promuovere lazione in quanto esistono i presupposti giuridici per contestare le scelte contenute nel Piano cos come determinato dalla Regione. Il presidente dellEnte Nicola Bono ha gi annunciato che porter avanti lazione legale nei confronti della Regione: Non ci sono solo le ragioni di opportunit, avanzate dal territorio , ci sono pure delle valide ragioni giuridiche che ci inducono ad andare avanti con questazione. Larticolo 3 della L.R. 6 del 2000 prevede che siano le Conferenze provinciali ad organizzare la rete scolastica provinciale, recitando testualmente che I piani di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, previsti al fine dellattribuzione dellautonomia e personalit giuridica, sono definite in conferenze provinciali di organizzazione della rete scolastica, nel rispetto degli indirizzi di programmazione e dei criteri generali preventivamente adottati con decreto dellassessore regionale. Il Piano di dimensionamento stato approvato dalla Regione su proposta del Dipartimento Pubbli-

La Provincia regionale ha intenzione di impugnare il provvedimento adottato dalla Regione Sicilia

La donna in versi e musica


prof. Renato Randazzo prima nello stesso cortile del liceo Tommaso Gargallo e lanno successivo, esattamente 60 anni addietro, nel teatro romano di Sabratha, in Tripolitania. Ad essere invitata da lei per prima stata la vedova del compianto socio della stessa Arcadia, Letterio Cafeo, di cui ogni volta lei stessa usa leggere una lirica pubblicata in una delle sue raccolte. Questa volta, ovviamente, lei ha letto quella dedicata alla donna, alla quale si rivolgeva il poeta dicendole che sarebbe stata sempre vezzeggiata perch nel suo nome c la belt che sporge anche se forse non sa di essere tanto amata, perch di tante cose non se ne accorge. Alla sua memoria vogliamo pubblicare per intero quel sonetto: Cos ieri e domani come oggi,/donna! Sarai sempre festeggiata!/Nel tuo nome c la bont che sfoggi,/ forse non sai di essere tanto amata!/// Di quante cose tu non te ne accorgi,/ leggere nel silenzio non sai,/ distratta, forse, la man tua non porgi/ a chi damarti non si stanca mai.///Chi ti parla luomo innamorato,/ colui che crede tanto nellamore,/ lamor vero, quello decantato/// dal povero poeta sognatore/ che vuole offrirti un fiore profumato/ con una mano e laltra il cuore. Dopo la poesia di Letterio Cafeo non poteva mancare quella di Giorgio Guarnaccia che assieme al compianto poeta, stato il migliore dei poeti siracusani del momento e con lui ha condiviso tante volte gli allori nelle competizioni poetiche cui prendevano parte in ogni parte della Sicilia. Giorgio Guarnaccia, di cui io ho anche recensito qualche anno addietro un ottimo suo romanzo, anche un commediografo, e spesso si compiace di esserne anche interprete. In questa circostanza, ad esempio, ha recitato una delle pi interessanti sue liriche che ben potrebbe essere il copione dun cantastorie, alla pari di quei cantastorie che cantano dei cavalieri di Carlo Magno o della baronessa di Carini. La sua infatti- come egli stesso ha tenuto a sottolineare prima di cominciare a dirla- la storia non duna eroina o duna baronessa, ma di una povera giovane, Maruzza, uccisa dal primo suo fidanzato. Cos narrano i primi versi della Picciotta di Cassibbiliche io ho cominciato a musicare: Cera na vota di Cassibbili na picciotta/figghia i muntanari:/ Maruzza si chiamava, avia vintanni;/ la so biddhizza

Alla doppia performance hanno dato vita parecchi poeti e lo show man Sapienza con il fisarmonicista Strano

si facia taliari.// Nu buttuni di rosa iddha paria:/ visu brunettu, doru li capiddhi,/ dintuzzi comu perli, vucca curallina/ e du occhi ca paranu du stiddhi///E meglio non proseguire, perch altrimenti, nel riferire i versi anche degli altri, occorrerebbero tutte le pagine di questo numero di Libert Non possiamo, infatti, trascurare la signora Maria Bignami, nuova socia, che ne ha letto due veramente belle; ne riportiamo una: La mia bambina, appena nata, piange,/ ed io sorrido: cos che mi piace,/ con il suo pianto protesta / ai futuri diritti violati./// Sar forse combattiva,/ io la sosterr;/ due sole cose le voglio insegnare:/ il sacrificio nel dovere, la lealt nellamore/ La mia bimba piangeio sorrido:/ unaltra stella fa parte delluniverso donna. Ci sarebbero da riportare quella simpaticissima di Maria Teresa Mauceri A fimmina doggi, una delle migliori poetesse in assoluto, che si anche prestata a ballare con uno dei pi caratteristici poeti della serata . Dopo lenergia recitazione del poeta che non vede con gli occhi ma con la mente e il sentimento, stata la volta del travolgente attore comico cantante che ha veramente mandato iun visibilio tutti.

In foto, il palazzo della Provincia regionale di Siracusa.

ca Istruzione dellassessorato regionale alla Pubblica istruzione e non sulla base dei Piani provinciali.

Inoltre listituto superiore di Floridia, che un liceo scientifico, stato aggregato allIstituto Iu-

vara di Siracusa, che un tecnico, in dispregio di tutti i principi fissati dalla legge R. 6 del 2000,

che prevede invece laccorpamento verticale con altre scuole del territorio in base alle esigenze educati-

ve e nel rispetto della progettualit territoriale. Le linee guida del dimensionamento sono state definite lo scorso 25 gennaio con avviso da parte della Regione Sicilia ma nellavviso viene indicato che eventuali osservazioni avrebbero dovuto essere inoltrate entro 5 giorni , ma nessuna comunicazione stata inviata agli Enti locali per potere intervenire attraverso i propri rappresentanti in seno ai tavoli tecnici (URPS e ANCI). In data 7 febbraio 2013, senza alcuna preventiva consultazione il Dipartimento della Pubblica istruzione ha inviato il Piano di dimensionamento dallo stesso approvato ed ha convocato il Tavolo tecnico per l8 e l11 febbraio, impedendo qualsiasi confronto degli attori territoriali. Al tavolo tecnico il dirigente del Servizio Istruzione Superiore ha espresso due voti, mentre al rappresentante della Provincia Regionale di Siracusa.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

19 marzo 2013, marted

Il carcere borbonico palazzo storico dalle porte aperte


a Sala degli Stemmi del Palazzo del Governo di via Roma, ha ospitato, ieri la presentazione della Ventunesima edizione della giornata di Fai di primavera. Alla conferenza stampa hanno preso parte il presidente della Provincia Regionale di Siracusa Nicola Bono, il commissario straordinario del Comune di Siracusa il prefetto Alessandro Giacchetti, il presidente provinciale del Fai il dottore Gaetano Bordone , lex soprintendente ai Beni culturali larchitetto Mariella Muti e larchitetto Sergio Cilea responsabile provinciale culturale del FAI. La delegazione FAI di Siracusa ha deciso di mettere sotto la luce dei riflettori, per queste giornate di Primavera, che saranno venerd 22, sabato 23 e domenica 24 marzo, il Carcere borbonico di Ortigia che di propriet della Provincia Regionale di Siracusa. Il presidente Bono ha aperto i lavori spiegando le problematiche che riguardano il monumento: E lunica opera pubblica per cui non siamo riusciti a trovare una soluzione in grado di recuperare limportante monumento. A tante incompiute, che ho trovato al momento del mio insediamento, abbiamo dato una soluzione ad altre , come nel caso dellex cinema Verga, le daremo a breve, purtroppo, a questa incom-

In foto, linterno del carcere borbonico di via Vittorio Veneto.

Da venerd a domenica prossimi le visite guidate previste allinterno della cosiddetta Casa con un occhio
piuta storica non siamo riusciti a dare risposte per una duplice ragione. Lidea formulata dalla precedente amministrazione era di farlo diventare , con il project financing, un hotel a cinque stelle. Il Consiglio comunale di Siracusa, che ha competenza in materia, ha cambiato questa destinazione duso, trasformandola da albergo di lusso a contenitore culturale. Solo che per fare il restauro in grado di farne una struttura culturale sono necessari non meno di venticinque milioni di euro che ovviamente non abbiamo! La Provincia ha fatto degli interventi conservativi, grazie ai fondi della legge 433 del 90, che sono serviti a mettere in sicurezza la struttura ed ha anche attivato un servizio di sorveglianza, che ha impedito che limmobile diventasse una discarica, ad ope-

ra di qualche sporcaccione, o che intrusi lo trasformassero in loro dimora. Purtroppo come ho denunciato, la settimana scorsa alla Magistratura, nel Sud Italia non possiamo permetterci di lasciare non spesi 20 miliardi di fondi europei per colpa di burocrati o politici incapaci. Se avessimo potuto utilizzare i fondi europei POIN Cultura e turismo e PO FERS, avremmo potuto restaurare limmobile, magari per realizzare un Centro congressi collegato allex cinema Verga ormai in definizione. Ritengo, infatti, opportuno che luso pi idoneo per lex carcere potrebbe essere proprio quello di Centro congressi, magari con accorgimenti e ipotesi di intervento che deriverebbero da un concorso di idee, preferibilmente, a livello internazionale. Il Commissario Giacchetti ha tessuto le lodi alliniziativa del Fai,lex soprintendente Muti ha rilanciato lidea di farne un archivio storico cittadino e quindi la Casa del Cultura. Il presidente provinciale del FAI, Gaetano Bordone ha auspicato che il concorso di idee metta in campo una proposta valida da finanziare nel prossimo sessennio dei finanziamenti europei: Ci sono degli impedimenti strutturali reversibili che possono portare al pieno recupero della struttura. Infine larchitetto Cilea ha ripercorso brevemente le tappe che hanno segnato la vita del carcere borbonico: La Casa con un occhio, cos era conosciuto il carcere borbonico, fu realizzata su progetto di Luigi Spagna, come esempio di carcere trasparente , ecco il motivo delle grandi finestre che caratterizzano ledificio, perch questo avrebbe favorito il recupero dei carcerati, noi dobbiamo invece recuperare questo importante monumento.

Questo emerge dallo studio di settore eseguito dagli esperti della Exxon Mobil Corporation, presentato ieri in Confindustria
Si prevede che, al 2040, la domanda mondiale di energia sar di circa il 35% superiore rispetto al 2010, alimentata dalla crescita demografica ed economica dei paesi Non-OCSE. Si stima che, nel 2025, il Nord America possa diventare esportatore netto di energia. Lofferta di petrolio e gas beneficer del progresso tecnologico e, nel 2040, soddisfer circa il 60% del fabbisogno energetico globale Lultimo Rapporto sugli Scenari Energetici della Exxon Mobil Corporation, The Outlook for Energy: A View to 2040, stato presentato ieri a Siracusa da Todd Onderdonk, Senior Energy Advisor della ExxonMobil, in occasione del convegno organizzato da Confindustria Siracusa in collaborazione con la Esso Italiana, principale societ operativa del gruppo ExxonMobil in Italia. Nel coordinare i lavori dellincontro, Aldo Garozzo, Presidente di Confindustria Siracusa ha dichiarato: In un momento di grande incertezza per leconomica globale la soddisfazione della domanda di energia sempre crescente implica lesigenza di maggiore ricerca e sviluppo di nuove risorse che richiedono uno straordinario impegno economico, in situazioni sociopolitiche spesso difficili, traguardando sempre la sostenibilit ambientale ed economica. La Strategia Energetica Nazionale appena approvata era molto attesa. Essa rappresenta il documento programmatico che definisce le linee generali di indirizzo in campo energetico ha affermato il Vice Presidente di Confindustria, Ivan Lo Bello. Per favorire la crescita e la competitivit del nostro sistema Paese occorre incentrare limpegno su temi quali lefficienza energetica, la maggiore competitivit del mercato del gas e delle relative infrastrutture, lo sviluppo di un mercato elettrico efficiente, pienamente integrato con quello europeo, la diversificazione delle fonti per migliorare la sicurezza energetica, la modernizzazione della rete di distribuzione carburanti e limportanza del ruolo del settore della raffinazione. Attivit, questa, centrale nellarea industriale locale ha proseguito Lo Bello in cui opera la Raffineria Esso di Augusta che

La domanda di energia sar superiore del 35%

19 marzo 2013, marted

In foto, la presentazione dello studio della Exxon in Confindustria.

Allinizio

dell800 linsufficienza di locali per contenere un grande numero di detenuti rese necessaria la costruzione di un carcere a Siracusa. Il Governo Borbonico era orientato alla costruzione di Carceri Centrali in tutto il regno delle Due Sicilie poich si diffondevano i movimenti rivoluzionari con aumento di persone che erano portate a delinquere. Dopo una estenuante diatriba per stabilire il luogo adatto si decise di costruire il carcere in via Gelone ( oggi via Vittorio Veneto), ma in attesa fu usata la Casa Cardona al n 1 di piazza San Giuseppe. Lingegnere Al ricevette lincarico di progettare la costruzione nel 1827, ma passarono 26 anni prima che si desse inizio ai lavori perch ci furono eventi infausti che rallentarono lesecuzione degli stessi. Nel 1837, oltre ai moti liberali che portarono alla perdita del titolo di Capoluogo di Provincia che pass a Noto, ci fu unepidemia di peste e nel 1848 ancora i moti. Questi ultimi diedero la spinta

Breve storia della casa ccu n occhiu

RIFERIMENTI

finale allesecuzione dei lavori per il grande numero di detenuti. Nel 1849 lincarico di seguire i lavori pass alling. Luigi Spagna che redasse un nuovo progetto, partendo comunque da quello dellAl. La costruzione rettangolare allesterno e ottagonale allinterno per permettere di abbracciare simultaneamente la vista di tutto il complesso. Particolare locchio in rilievo scolpito nella chiave architettonica dellarco dingresso che valse alledificio la denominazione di a casa cu nocchiu. Ma non ci stata lasciata alcuna spiegazione per interpretare questo simbolo e quindi si possono fare tre supposizioni. La prima riguarda la presenza del tribunale allinterno dellistituto, prima di essere trasferito altrove, per cui simboleggia locchio vigile della giustizia. La seconda rappresenta locchio del detenuto che guarda la libert. La terza riporta alla raffigurazione dellocchio apotropaico scaramantico che troviamo anche sul buzzetto siracusano.

ne unimportante e storica realt operativa. Un ringraziamento va quindi alla Esso Italiana per aver scelto il nostro territorio per la presentazione del Rapporto sugli scenari al 2040 che offre una visione di pi ampio respiro delle sfide future del settore energetico. Introducendo Todd Onderdonk, Fernando Salazar, Direttore della Raffineria Esso di Augusta ha sottolineato che capire gli andamenti energetici futuri un elemento essenziale per lo sviluppo di politiche che sostengano la crescita economica, industriale e gli scambi commerciali internazionali. Nei prossimi decenni, il mondo dovr ampliare lofferta di energia e dovr farlo in modo sicuro e sostenibile sotto il profilo economico e ambientale. La portata di questa sfida enorme. ha aggiunto Salazar Per vincerla sar necessario considerare e valutare tutte le opzioni disponibili. Lefficienza energetica svolger un ruolo fondamentale nel superare queste sfide e nel contenere laumento della domanda. Linvestimento della Raffineria Esso di Augusta in un nuovo impianto di cogenerazione, attualmente in costruzione, va proprio in questa direzione. Il panorama energetico mondia-

le si evolver in maniera significativa nei prossimi decenni e la ExxonMobil stima che, nel 2040, la domanda mondiale di energia sar di circa il 35% superiore rispetto al 2010. Il futuro fabbisogno di energia sar sostenuto da pratiche e tecnologie pi efficienti per il risparmio energetico, da un maggiore ricorso a combustibili a pi basso contenuto di carbonio come il gas naturale, il nucleare e le rinnovabili, e dallo sviluppo di fonti di energia non convenzionali, un tempo inaccessibli senza linnovazione tecnologica. Il petrolio continuer ad essere la fonte pi utilizzata e si prevede che, nel 2025, il gas naturale il combustibile con la crescita pi veloce tra le fonti principali superer il carbone, andandosi a posizionare come seconda fonte di energia. La domanda di gas naturale aumenter di circa il 65% da qui al 2040 e il 20% della produzione globale avverr in Nord America, sostenuta dalla crescita dellofferta di gas non convenzionale. Linnovazione in campo tecnologico continuer a essere determinante per lo sviluppo di energia affidabile ed economicamente sostenibile, elemento essenziale per la crescita economica e sociale. Il significativo progresso del-

le tecnologie applicate al settore del petrolio e del gas naturale ha permesso laccesso, in maniera sicura, a nuove e vaste risorse che stanno gi cambiando il panorama energetico in Nord America e ampliando lofferta per contribuire a soddisfare la crescente domanda di energia. Negli Scenari Energetici si prevede che, nel 2025, il Nord America possa diventare esportatore netto di energia. Nel corso dei prossimi due decenni, oltre la met dellaumento dellofferta di gas naturale non convenzionale avr luogo in Nord America e offrir una solida base per spingere ulteriormente la crescita economica negli Stati Uniti, in particolare nel settore industriale, in comparti come quello della raffinazione, chimica, siderurgia e manifatturiero. Queste risorse creeranno anche nuove opportunit commerciali a livello internazionale con paesi, in Europa e in Asia Pacifico, che si rivolgono al mercato globale per soddisfare il proprio fabbisogno di energia. Questo panorama in continua evoluzione e le conseguenti opportunit commerciali offriranno ai consumatori una sempre maggiore variet di offerta, valore, benessere e occupazione.

19 marzo 2013, marted

Estorceva soldi alla madre Non vero, s inventata tutto


Mia madre fa uso di psicofarmaci e si inventata laggressione nei suoi confronti. Cos, in buona sostanza, si difeso Concetto Daniele Panarello di 37 anni, assistito dallavvocato Sonia Spadaro, arrestato mercoled della scorsa settimana dai carabinieri insieme alla convivente Samanta Panarello di 36 anni, per i reati di estorsione, maltrattamenti, minacce e lesioni ai danni della madre di lui. I due indagati sono comparsi ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, che aveva adottato nei loro confronti il provvedimento restrittivo, poi aggravato con la misura cautelare in carcere per avere reiterato le percosse ai danni dellanziana madre. La donna si avvalsa della facolt di non rispondere, mentre il convivente ha puntualizzato che la madre soffre di problemi psichici. I fatti hanno avuto un prologo due giorni fa, quando i due indagati avrebbero preteso dalla madre di lui il pagamento di una bolletta dellEnel per un importo di 84 euro. Al rifiuto della donna, gi costretta a dare loro 10 euro giornaliere, i due avrebbero reagito cercando di malmenarla. Lanziana riuscita ad evitare il contatto chiudendosi per circa mezzora nel bagno della propria abitazione dove svolge anche il ruolo di badante nei confronti di un anziano. La vittima dellaggressione ha riportato comunque delle lesioni al volto per le quali stata refertata in ospedale. La successiva denuncia da parte della vittima ha fatto scattare il provvedimento cautelare da parte del Gip, e i due si sono visti notificare lordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari. Preoccupati che il figlio e la nuora potessero ancora una volta reagire con violenza al provvedimento, un carabiniere in borghese ha seguito fino a casa la donna. Poco pi tardi, i due Panarello hanno bussato insistentemente alla porta dellabitazione della malcapitata, ma ad aprire stato il carabiniere, che nel frattempo aveva avvertito i suoi colleghi giunti sul posto nel breve spazio di pochi minuti. I due conviventi sono stati quindi nuovamente arrestati sia per evasione dagli arresti domiciliari sia per il tentativo di nuova aggressione ai danni dellanziana madre e suocera.

Un carlentinese comparso ieri mattina insieme alla convivente dinanzi al Gip del tribunale, sostenendo la vittima dellestorsione soffra di problemi psichici

Si tratta di un appezzamento di terra di 10 mila metri quadrati adibiti allo stoccaggio di rifiuti pericolosi, tossici e nocivi
U na
vasta discarica abusiva stata posta sotto sequestro nel territorio di Francofonte dai militari delle fiamme gialle di Lentini, i quali hanno anche proceduto alla denuncia dei proprietari di quel terreno. Nellambito dei servizi di controllo economico del territorio ed a tutela dellambiente disposti dal Comando Provinciale di Siracusa, i finanzieri della Tenenza di Lentini hanno rinvenuto e sequestrato una mega discarica a cielo aperto costituita da materiale proveniente da demolizioni di fabbricati, rottami ferrosi ed ogni altro tipo di rifiuto sino ad arrivare al tanto temuto eternit miscela damianto, altamente tossico e nocivo. In particolare, nellambito di tali attivit ed a seguito di indagini investigative che durano da tempo, stata sequestrata, in localit contrada Passo Lepre del Comune di Francofonte una discarica abusiva che si estendeva per una superficie complessiva di 10.000 metri quadrati. Tre i responsabili denunciati a piede libero allAutorit Giudiziaria per violazione al decreto legislativo numero 152/2006. Sono state altres immediatamente avviate le procedure per la relativa bonifica, al fine di ripristinare loriginario stato dei luoghi. Le Fiamme Gialle leontine, allo scopo di arginare lillegalit ambientale in un

Sequestrata discarica abusiva a Francofonte

19 marzo 2013, marted

Truffa Coinvolte 4 persone

Pattuglia dei carabinieri.

CRONACA. accadde a carlentini

E stato condannato ad un anno e 2 mesi di

Picchi con una catena un amico: condannato


euro che gli aveva prestato. Ma la vittima ha replicato di non poter restituire il denaro perch senza lavoro. A quel punto, il Brunno sarebbe andato in escandescenze minacciando il malcapitato che se non avesse adempiuto al proprio dovere, gli avrebbe reso pan per focaccia. Poi lo avrebbe invitato a salire con lui in auto, e giunti in una zona di campagna della frazione di Pedagaggi, lo avrebbe picchiato con una catena dacciaio provocandogli lesioni in diverse parti del corpo. La vittima poi riuscita a fare scattare lallarme e a fare intervenire i carabinieri ai quali ha riferito tutto quanto. guo della perquisizione, luomo stato trovato in possesso di un fucile del quale non ha saputo dare alcuna spiegazione.

reclusione oltre al pagamento di 400 euro di multa un lentinese, che era accusato di lesioni personali aggravate. E stato il tribunale penale di Siracusa ad emettere la sentenza a conclusione del relativo processo intentato a carico di Luca Brunno di 40 anni, assistito dallavvocato Stefano Battiato. Secondo quanto ricostruito nella fase dibattimentale, luomo avrebbe provocato delle lesioni guaribili in sette giorni ai danni di Stefano De Luca. Il fatto accaduto il 30 dicembre del 2010, quando il Brunno avrebbe preteso dallamico la restituzione della somma di 250

La discarica sequestrata nel territorio di Francofonte. periodo cos delicato forte rischio di sver- torio a tutela della per tutta la Regio- satoio. salute dei cittadini, ne Sicilia, hanno in Questultima attivit significativamente e questo posto in essere di servizio costituisce continuamente intenunefficace azione ulteriore testimo- sificato in un periodo volta al monitoraggio nianza del costante che, come detto, delle zone del com- presidio esercitato di forte emergenza prensorio ritenute a dal Corpo sul terri- ambientale.

Un nuovo punto, quindi, a favore delle forze dellordine che hanno intimato ai proprietari di ripristinare lo stato dei luoghi con unopportuna bonifica.

Personale della Sezione di P.G. aliquota Polizia di Stato in servizio presso la Procura della Repubblica di Siracusa, ha eseguito la misura degli arresti domiciliari nei confronti di M.Z.di 40 anni siracusana, e la misura dellobbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nei confronti di M.N. di 43 anni, Giovanni Failla di 40 anni e Massimiliano Canto di 40. Le misure sono state disposte dal Gip del Tribunale di Siracusa Michele Consiglio su richiesta del Pubblico Ministero Roberto Campisi. Tutti dovranno rispondere in concorso tra di loro dei reati di truffa, appropriazione indebita ed associazione per delinquere, posti in essere nei confronti di diversi soggetti residenti nel capoluogo. Lattivit dindagine, scaturita dalle denunce presentate dalle parti offese ed ha consentito di acquisire una rilevante quantit di riscontri probatori.

Aveva quaranta piantine di marijuana: patteggia


Era stato sorpreso con quaranta piantine di canapa indiana ma anche in possesso illegale di un fucile. Per tale motivo un avolese ricorso al rito del patteggiamento con il quale il Gup del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli, gli ha applicato la pena di 1 anno e mezzo di reclusione oltre al pagamento di 3 mila euro di multa. Protagonista della vicenda Giampaolo Oddo di 35 anni, assistito dallavvocato Anna Maria Campisi. Luomo era stato arrestato il 5 settembre del 2009 a seguito di una perquisizione eseguita dalle forze dellordine che gli avevano trovato il possesso di quaranta piantine di marijuana in un terreno di Cassibile. Nel prose-

Provvedimento per stalker

Il divieto di avvicinarsi alla ex convivente sta-

to imposto dal Gip del tribunale, Michele Consiglio a carico di un presunto stalker, Corrado Di Mauro di 40 anni, avolese. Luomo stato raggiunto dal provvedimento che si riferisce ad una serie di minacce, aggressioni ed ingiurie rivolte alla malcapitata in pi circostanze nel mese di gennaio dello scorso anno, ma applicate di fatto a partire da ora.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

19 marzo marted

Ad operare la consegna al presidente Giovanna Scibilia stato il vertice della Fondazione Siracusa Giustizia nellanbito degli scopi sociali individuati

vita di Quartiere

19 marzo 2013, marted

na dotazione di materiale di cancelleria al personale del tribunale di Siracusa. E questo il gesto di altruismo messo in atto dalla Fondazione Siracusa Giustizia, che ha come scopo quello di creare i presupposti di un pi efficace funzionamento della macchina giudiziaria e non solo. La cerimonia ha avuto luogo ieri mattina presso la Corte dAssise di Siracusa, alla presenza del presidente della Fondazione, Ezechia Paolo Reale, il quale ha donato il materiale raccolto al presidente facente funzioni del Tribunale, Giovanna Scibilia. A lei sono stati consegnati prodotti di cancelleria e dei macchinari richiesti dagli uffici del settore civile e penale per assolvere alle necessit del loro funzionamento. La Fondazione stata costituita nel mese di maggio dello scorso anno dallIstituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali di Siracusa, dalla Provincia regionale, dallOrdine degli avvocati della provincia aretusea, dal Collegio Notarile, dalla Camera di Commercio, dallOrdine dei dottori commercialisti, dal Collegio provinciale dei geometri, dalla Banca di Siracusa e da numerose associazioni di categoria operanti sul territorio aretuseo. La Fondazione si propone di migliorare il funzionamento delle strutture giudiziarie nellambito del circondario del tribunale di Siracusa. Ha gi realizzato alcune iniziative in sostegno della casa circondariale di Siracusa e della casa di reclusione di Brucoli. Con la donazione dei materiali, la Fondazione intende fare fronte allintero fabbisogno segnalato dalle cancellerie civili e penali del tribunale di Siracusa nellottica del migliore funzionamento della giustizia a vantaggio di tutti i cittadino del territorio. Finalmente una Fondazione che produce atti concreti e non solo tavole rotonde!. Questa la dichiarazione del presidente Bono a margine della cerimonia di consegna del materiale strumentale e di cancelleria offerto dalla Fondazione Siracusa Giustizia, stamane, al Tribunale di Siracusa quale supporto alle sue attivit istituzionali. E ammirevole che nel giro di pochi mesi una Fondazione che vede impegnati lISISC, gli or-

Consegnato il materiale di cancelleria al Tribunale


dini professionali, le categorie produttive, la Camera di Commercio e, quale unico ente territoriale, la Provincia Regionale di Siracusa che ho lonore di presiedere , sia riuscita a definire un percorso che garantir per tutto il 2013 lassoluta autosufficienza degli uffici del Tribunale di Siracusa nellespletamento, delle loro mansioni che cos saranno velocizzate e rese pi efficaci ed efficienti a beneficio dellintera collettivit ha continuato il presidente Bono -. Un provincia in cui la Giustizia funziona una realt territoriale in cui funzionano meglio tutte le altre attivit, a partire da quelle economiche . Limpegno della Provincia Regionale di Siracusa quello di continuare a supportare la Fondazione che svolge oggi una funzione insostituibile, anche se ovviamente, rimane lauspicio che si torni presto alla normalit e che superate le cause impeditive, a partire dalla crisi economica e finanziaria, la Giustizia possa tornare a funzionare al meglio con il pieno sostegno da parte dello Stato, come giusto che sia. R.L.

Evento in nota per giorno 23 presso la sede Confindustria di viale Scala Greca promosso da Lilt i collaborazione con vari soggetti imprenditoriali

Il Commissario straor-

Conferenza stampa del commissario Giacchetti in agenda il 21 marzo

In foto, la consegna del materiale di cancelleria.

l'on. stefania prestigiacomo

Ben vengano tutte le segnalazioni che puntano

Siti Unesco? Denuncia non denigrazione


Legambiente e a distanza di quindici mesi arriva un secondo Dossier che punta il dito contro la cattiva gestione. Inutile appendersi una medaglietta: facile prendersi meriti per il prestigioso riconoscimento, frutto di un lavoro di squadra al quale mi onoro di aver preso parte, e accusare altri di non aver saputo gestire i siti che tutto il mondo ci invidia. Allo stesso tempo diventa preoccupante laffermazione di Legambiente sulla perdita di cospicui finanziamenti che sarebbero stati utili al miglioramento dei servizi, alla riqualificazione, ai restauri e alla gestione. Se lemergenza Siracusa la mancata riqualificazione del porto grande allora sono assolutamente daccordo: siamo di fronte ad un patrimonio storico e ambientale. Legambiente sottolinea che occorre dargli una prospettiva economica sostenibile. In questa direzione abbiamo posto la prima pietra di un progetto che prevede tutto questo e che poi stato bloccato. I sindaci di Noto e Palazzolo Acreide hanno difeso il loro operato. Fanno bene se hanno agito sempre correttamente, perch in primo luogo devono difendere il loro territorio. Tutti gli attori a cui affidata la gestione si devono sedere attorno ad un tavolo e verificare subito se ci sono anomalie di qualsiasi tipo. La cancellazione dei siti siracusani dalla Lista Unesco unipotesi che non pu essere presa in considerazione".

Tiche: fra ricerca industriale e rischio antropogenico


a Lilt - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Siracusa, in partenariato con Gis Srl, Datanet Soc. Coop. e Fmg Srl, promuove un congresso con titolo La Ricerca Industriale ed il Rischio Antropogenico nella Provincia di Siracusa: Limiti e Potenzialit dellutilizzo dellIct. Levento si terr giorno 23. marzo alle ore 10.00, presso la sede di Confindustria Siracusa, Sala Ugo Gianformaggio di Viale Scala Greca, 282. Il Congresso organizzato nellambito del Progetto Risk Management Rm-102 - Progetto realizzato con il concorso delle risorse Fesr Por. Sicilia 2007/2013, Linea di Interven-

a denunciare lincuria o labbandono di parti del nostro splendido territorio. Evitiamo per di strumentalizzare alcune vicende senza guardare l'altra faccia della medaglia. Abbiamo lavorato tanto negli anni, dintesa Governo nazionale e Governo regionale, per ottenere due importanti riconoscimenti Unesco nel 2002 e nel 2005. E se esiste il concreto rischio che qualcosa vada perduto, allora dobbiamo tutti insieme fare squadra e difendere le nostre eccellenze. Primo fra tutti deve essere il Presidente della Regione, Crocetta, che ben conosce la meravigliosa realt della Sicilia orientale, a farsi carico di programmare nuove politiche per la tutela e la valorizzazione. Sappiamo di possedere in provincia di Siracusa uno straordinario patrimonio: Siracusa ha ottenuto ben due iscrizioni nella prestigiosa Lista Unesco. Siamo un museo a cielo aperto: abbiamo pezzi di territorio che sono gioielli. il nostro atteggiamento che dobbiamo modificare, non chiudere i gioielli nei caveau, ma valorizzarli al massimo. Avere avuto l'iscrizione nella Lista di Patrimonio dellUmanit ha rappresentato la pi grande opportunit per coniugare assieme la tutela dell'ambiente e un modello di sviluppo che sia sostenibile. Nel novembre 2011 c stata la prima denuncia di

to 4.1.1.1 Cup G33F11000040004. La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) un Ente Pubblico su base associativa che opera sotto lAlto Patronato del Presidente della Repubblica, sotto la vigilanza del Ministero della Sanit e si articola in Comitati Regionali di Coordinamento. Opera senza fini di lucro e ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica. Limpegno della Lilt nella lotta contro i tumori si dispiega principalmente su tre fronti: la prevenzione primaria (stili e abitudini di vita), quella secondaria (promozione di una cultura della diagnosi precoce) e lattenzione verso il malato, la sua

famiglia, la riabilitazione e il reinserimento sociale. Dal 1922 la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori dedica senza sosta le proprie energie alla diffusione della cultura della Prevenzione, che oggi resta larma pi efficace per vincere il cancro. La Prevenzione ci consente di vivere bene e pi a lungo: non solo salva la vita impedendo linsorgenza di una malattia o ritardandone levoluzione, ma evita anche la sofferenza e lutilizzo di farmaci spesso debilitanti. Il cancro un argomento che suscita paura e spesso considerato tab. L'eufemismo, "dopo una lunga malattia", ancora di uso comune ad indicare un decesso dovuto ad un cancro,

ci riflette una stigma evidente.[58] La profonda convinzione che il cancro sia esclusivamente una malattia fortemente debilitante e solitamente mortale, si riflette nei sistemi scelti per redigere le statistiche: infatti, le forme comuni di cancro alla pelle non melanoma, che rappresentano circa un terzo di tutti i casi di cancro registrati in tutto il mondo ma che contano pochi decessi, sono escluse dalle statistiche, poich sono facilmente curabili e vengono spesso trattati in un'unica e breve procedura ambulatoriale. Il cancro considerato come una malattia che deve essere "combattuta" e spesso si sente parlare di "guerra al cancro". Queste metafore militari sono par-

ticolarmente comuni e sottolineano sia lo stato precario della salute della persona interessata sia la necessit per l'individuo di adottare azioni immediate e decisive per se stesso, piuttosto che di ritardare o ignorare la malattia. Queste metafore tendono anche a razionalizzare gli eventuali trattamenti radicali e distruttivi. Nel 1970, un trattamento relativamente popolare e alternativo del cancro, consisteva, in una terapia della parola specializzata, basato sull'idea che il cancro fosse causato da un cattivo atteggiamento. Le persone con una "personalit del cancro", risultavano depresse, avevano disgusto di s e paura ad esprimere le proprie emozioni.

dinario, prefetto Alessandro Giacchetti, terr una conferenza stampa gioved 21 marzo alle ore 10.15. Allincontro con i giornalisti, previsto alla Sala stampa Archimede, parteciperanno i dirigenti dellEnte. Il prefetto dottor Alessandro Giacchetti, commissario straordinario del Comune, si insediato il 31 gennaio scorso, subito dopo il suo arrivo a palazzo Vermexio. Il prefetto ha firmato il verbale di insediamento alla presenza del segretario generale, Giovanni Tracia, che lo aveva accolto a Siracusa assieme al vice sindaco, Concetto La Bianca, e al capo di Gabinetto, Loredana Caligiore. Subito dopo aveva tenuto una prima riunione. Allora il commissario straordinario si era detto felice e onorato della nomina ricevuta. Ringrazio afferm in quelloccasione il presidente Crocetta per la fiducia accordatami. Sono orgoglioso di guidare lAmministrazione in questa sede cos ricca di tradizione e di storia. Far di tutto per rappresentare la citt al meglio con il sostegno dello staff comunale. Nell'ordinamento italiano denominato commissario prefettizio l'organo monocratico di amministrazione straordinaria del comune o della provincia previsto dall'art. 141 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, il testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali).

10

19 marzo 2013, marted

Per le vittime di tutte le mafie

Ottimo consuntivo per le tappe della 18a giornata della memoria

La solidariet che ruota nellassociativismo solidale

Le stragi negate delloperazione Husky


1719 marzo marzo 2013, 2013, domenica marted

11

In foto, momento successivo alla strage di Capaci. n occasione della XVIII giornata nazionale della memoria dell'impegno in ricordo di tutte le vittime delle mafie, il nuovo spettacolo di Area Teatro, con Corrado Portuesi e suoi pupazzi con regia di Alessio Di Modica, risalir l'Italia verso Firenze. Lo spettacolo sar rappresentato in alcuni luoghi simbolo dell'impegno, in scuole e teatri. Levento ha preso le mosse presso l'Istituto Leopardi di Bagnoli a "pochi passi" dalla Citt delle Scienze. Il pomeriggio stato replicato

nel teatro dell'associazione Sotto o ponte, in collaborazione con la ludoteca comunale del Comune e le associazioni che operano all'interno del rione Sanit, previsto l'incontro con Alex Zanotelli. Quindi, presso lIstituto Comprensivo Largo Oriani di Roma e presso lauditorium Scout Center, Largo dello Scoutismo 1 (con il patrocinio del III Municipio) Successivamente stata la volta di Firenze nella palestra dell'Istituto Gramsci di Via del Mezzetta 7. Il tour si concluso

presso il teatro Abarico di San Lorenzo (Roma) di via Via Sabelli, 116. Evento organizzato da Libera da Sud in collaborazione con Lunaria. Un ringraziamento per la collaborazione va a tutti i Presidi di Libera coinvolti nell'organizzazione del viaggio per la loro disponibilit, a chi opera nel Rione sanit, al teatro Abarico, a Libera da Sud e Lunaria. In Italia il fenomeno mafioso ha assunto diversi caratteri e ha acquistato forme diverse, con strutture e codici seppur simili

diversi da regione a regione e talvolta da provincia a provincia. Accade anche che la distribuzione - e relativo controllo - territoriale appaia complesso e in continua evoluzione e talvolta anche singoli quartieri della medesima citt conoscano diverse tipologie organizzative. Complice di questo spezzettamento l'organizzazione a clan delle principali mafie e dei gruppi mafiosi. I clan spesso hanno legami di tipo familiare e questo fa s che le attivit dell'organizzazione rispecchino gli interessi di una determinata famiglia. In Italia le organizzazioni principali si concentrano soprattutto nel Meridione, dove la diffusione dei gruppi di stampo mafioso capillare, anche se non mancano organizzazioni simili o colluse con le principali mafie al centro o al nord Italia. Alcune di queste organizzazioni sono storicamente insidiate nei rispettivi territori, ma quasi tutti i fenomeni non vanno oltre il XIX secolo. Una singolare prospettiva quella offerta dalla Camorra, unica vera eccezione, fenomeno malavitoso diffuso in Campania, ma che secondo alcuni autori avrebbe un'origine da ricercarsi altrove. Difatti l'uso del termine camorra sarebbe attestato gi nel XVII secolo, mentre la derivazione etimologica da gamurra ribasserebbe ulteriormente la sua esistenza fino al Medioevo. Dal passo del Mortillaro si pu comunque supporre che camorra fosse gi sinonimo del termine mafia nella prima met del XIX secolo e che tale fenomeno dovette essersi esteso anche in Sicilia.

Sabato

a sensibilit e la generosit di chi ruota attorno alla sezione siracusana di Natura Sicula ha consentito di raccogliere donazioni a favore del piccolo Mattia per 500 euro. il quarto anno consecutivo che la sezione aretusea raccoglie fondi per la stessa causa. Limporto stato gi accreditato. Al piccolo, che nato otto anni fa a Milazzo e vive a S. Giovanni La Punta, questo genere di aiuti finanziari servono per curarsi da due malattie che lo accompagnano dalla nascita e che gli arrecano gravi forme di disabilit: la tetraparesi spastica (non muove gambe e braccia) e una grave forma di epilessia che colpisce un bambino su 150 mila, la Sindrome di West. Le possibili cure sono state dichiarate insostenibili dalla Sanit italiana. Durante i viaggi della speranza, i costi di vitto e alloggio per i genitori rendono ancora pi difficile la situazione. Da circa quattro anni il bambino in cura presso centri di riabilitazione in Slovacchia, in USA e, da due anni, in Israele. Da quando ha iniziato una particolare cura in Israele (Metodo di Biocorrezione di Vassiliev prescritta presso il Centro Clinico di Biocorrection Ltd che ha sede a Rishion Lezion), Mattia non presenta pi crisi epilettiche. I sintomi sono scomparsi nonostante la sospensione dei farmaci anticonvulsivanti, avvenuta a ottobre 2010. Mattia ha avuto anche miglioramenti sia sul piano neuromotorio che su quello emotivo e comportamentale. Sei mesi fa un altro piccolo-grande risultato ha migliorato il quadro clinico e la vita quotidiana del piccolo Mattia: adesso riesce a bere dalla bottiglia! E pensare che fino a un paio di anni fa bisognava alimentarlo solo con un sondino naso-gastrico! A Davide e Jessica, gli straordinari genitori che non si sono mai arresi di fronte a fatalismi e luoghi comuni, indirizziamo tutti i nostri ringraziamenti per aver saputo trasformare una storia sfortunata in un grande gesto damore per la vita. La tetraplegia o tetraparesi spastica una forma di paralisi cerebrale che colpisce entrambi gli arti superiori e inferiori. La paralisi cerebrale infantile rappresenta l'esito di una lesione del sistema nervoso centrale che abbia comportato una perdita pi o meno estesa di tessuto cerebrale. Le manifestazioni della lesione sono caratterizzate prevalentemente, ma non esclusivamente, da un'alterazione delle funzioni motorie. L'evento lesivo pu aver avuto origine in epoca prenatale, perinatale o postnatale, ma in ogni caso entro i primi tre anni di vita del bambino, periodo di tempo in cui vengono completate le principali fasi di crescita e sviluppo della funzione cerebrale nell'essere umano. Il disturbo definito come persistente, in quanto la lesione a carico del cervello non suscettibile di "guarigione" in senso stretto, ma la patologia non tende al peggioramento spontaneo perch la lesione stessa, sostituita da tessuto cicatriziale, non va incontro a fenomeni degenerativi. Le manifestazioni della malattia, comunque, non sono fisse, perch i sintomi mutano nel corso del tempo, e possono beneficiare di un trattamento di tipo riabilitativo o, nei casi pi gravi, anche chirurgico.

23 marzo alle 10,30 presso l'hotel del Santuario si terr il convegno sul tema: le stragi sconosciute delloperazione Husky con lintervento dellavv. Antonello Forestiere, direttore del museo della Piazzaforte di Augusta; del prof. Giovanni Bartolone; autore del volume Le Altre Stragi; del dott. Alberto Moscuzza, presidente dellassociazione Culturale "Lamba Doria; delling. Leonardo Salvaggio, autore del volume "Sicilia, quellestate del 43 e delling. Salvatore Leanza, del comitato scientifico dellassociazione Culturale "Lamba Doria. Alla vigilia delloperazione Husky forze contrapposte erano sulla carta di consistenza quasi pari, dato che la Sesta Armata italiana (generale Alfredo Guzzoni) poteva contare su circa 220 mila uomini, solo 170 mila dei quali

Appuntamento in con Lamba Doria per la data del 23 marzo prossimo in via del Santuario
mento qualunque mezzo corazzato alleato. Il contingente tedesco, forte di 30 mila uomini circa ed al comando del generale Frido Von Senger und Etterlin (sostituito il 15 luglio da Hans-Valentin Hube), a differenza degli italiani era perfettamente equipaggiato ed aveva sotto il suo controllo anche la Fallschirm-PanzerDivision 1 "Hermann Gring", dotata di alcuni carri pesanti Tiger I. Tra il 10 e l'11 luglio la divisione tedesca "Hermann Goering" e quella italiana "Livorno" contrattaccarono gli americani nella piana di Gela, dove fu combattuta una terribile battaglia: i contrattacchi dei "gruppi mobili" italiani, reparti di formazione motocorazzati costituiti ciascuno da circa 1.500-2.000 uomini, una dozzina di carri o semoventi ed una batteria d'artiglieria misero in seria crisi le posizioni alleate; significativa

I massacri ingiustificati e dimenticati di militari italiani dietro iniziativa degli alleati angloamericani

erano per combattenti. Le grandi unit italiane presentavano in buona parte le mai risolte carenze in merito ad armamento moderno (artiglieria controcarro per esempio) e motorizzazione. Molte unit costiere erano inoltre

prive di armamento pesante. Alcune eccezioni erano costituite da un battaglione di artiglieria semovente aggregato alla Divisione Livorno, che aveva in carico un certo numero di semoventi da 90/53, in grado di mettere fuori combatti-

la carica dei circa 20-30 carri Renault R-35 di preda bellica del 131 Reggimento carri, che da soli attraversarono quasi tutta la testa di ponte americana mettendo, insieme ai vigorosi contrattacchi della "Livorno" (l'unica fra le divisioni italiane parzialmente motorizzata) e della "Hermann Goering", a serissimo rischio tutto il piano d'invasione della 5 Armata Usa; tutta l'operazione di sbarco fu salvata solo dall'imprevista efficacia del tiro navale, che si abbatteva inesorabile sugli italotedeschi. Anche gli assalti di un raccogliticcio ma coraggioso 429 battaglione costiero, male armato, poco addestrato e addirittura deficiente nelle dotazioni di base (ad esempio, non tutti avevano scarpe, che si passavano a chi doveva fare i turni di guardia) furono cos energici da arrestare l'impeto americano.

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 30 marzo 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 19-03-2013

15

12

Il turismo, e quello culturale in particolare, potrebbero rivestire un ruolo chiave per la ripresa economica per loccupazione. Ma finora si fatto troppo poco. Eppure anche nel 2012, anno di crisi nel settore, nelle citt darte italiane si concentrato il 26,8% della spesa dei turisti che hanno alloggiato in strutture ricettive - ha dichiarato il presidente della Confesercenti, Marco Venturi, concludendo i lavori della conferenza nazionale di apertura della XVII Borsa del Turismo delle 100 citt d'arte, che si svolger a Bologna dal 31 maggio al 2 giugno 2013 -. Leffetto della recessione sul settore stato forte con calo di arrivi e pernottamenti. Lo stesso nuovo Piano del Governo Monti arriva tardi e in una incertezza istituzionale totale. Dobbiamo cambiare passo a cominciare dalla grave situazione economica. Noi non puntiamo a qualche sconticino fiscale, bens lanciamo un vero e proprio allarme sociale ed economico. Vogliamo rappresentare con forza il profondo stato di insoddisfazione e di sfiducia delle imprese e non solo di esse. Le previsioni economiche tutte in peggioramento fanno aumentare le difficolt. E non bastano pi interventi tampone come qualche incentivo, pure giusto, per assumere coloro che sono licenziati. Bisogna fare molto di pi, evitando che le imprese chiudano ed agendo con interventi coraggiosi che spostino risorse da una spesa pubblica carica di sprechi e di inutilit alle famiglie ed alle imprese. Per rimettere in moto il Paese necessario far ripartire al pi presto investimenti e consumi. Il tempo dei pannicelli caldi e dellirresponsabilit davvero finito. Le risorse ci sono, basta avere la determinazione giusta per trovarle: Confesercenti ha presentato un progetto di tagli alla spesa pubblica per 50 miliardi che darebbero ulteriori benefici calcolati in 20 miliardi. Risorse da destinare ad ab-

Rubrica settimanale a cura della Confesercenti Siracusa


levazioni degli operatori locali, che sul dato globale dello stock negozi hanno stimate la percentuale di unit chiuse, ma anche dalla lettura di degli annunci e dei cartelli affittasi esposti nei centri cittadini. Un dato impressionante che si lega a quello pi sofisticato delle imprese che hanno chiuso i battenti lo scorso anno e che sono 364.972 ( vedi Tabella 2 Fonte Unioncamere). In pratica circa 365 mila unit immobiliari che si liberano sul mercato per mancanza di impresa che vi opera allinterno. Se a questo dato sommiamo i negozi che sono sfitti a causa del cannone richiesto troppo alto si giunge alla stima del mezzo milione di negozi che non producono reddito ne impresa. Seconda ANAMA Confesercenti necessario mettere mano al fenomeno inventandosi un sistema che permetta al proprietario di non disperdere risorse, in attesa di trovare il conduttore del bene e alle imprese di accedere alle strutture senza vedersi strozzare dal peso del canone annuo. Coniugare la necessit di messa a reddito degli immobili commerciali con il bisogno delle imprese di utilizzare le strutture per creare impresa e quindi occupazione ed economia. La Confesercenti nazionale ha messo in campo i suoi esperti per raggiungere il risultato che passa, di certo, da una rivisitazione dei contratti e delle logiche vincolistiche che stanno alla base dellaffitto commerciale e dal sostegno che lo Stato deve fornire in termini di garanzie e di contribuzione alle parti. In pratica si sta pensando ad una sorta di canone accessibile che sia remunerativo per il proprietario del negozio, sostenibile per il conduttore, in un impianto giuridico concordato, condiviso dalle parti nella durata e per le pattuizioni, ma soprattutto garantito nella resa. Dallanalisi dei dati sugli

Venturi alla XVII Borsa del Turismo 100 citt darte: per il turismo, finora si fatto poco

19 marzo 2013, marted

19 marzo 2013, marted

dellart. 11del D.M. Per rimettere in moto il Paese sensi 26.10.2011 ) devono agla propria posi necessario far ripartire al pi presto giornare zione presso la Camera di della Provincia investimenti e consumi. Commercio nel cui circondario hanno la sede principaIl tempo dei pannicelli caldi stabilito le della propria attivit, compilando e trasmettendo il modello e dellirresponsabilit davvero finito telematicamente Mediatori, sezione Agaffitti, per le citt monitorate, ci dicono che a Roma e a Milano un negozio chiuso genera una perdita di 10 mila euro al mese; a Firenze, Torino e Verona sui 6 mila e a Catania e Rovigo non meno di 3 mila euro mensili. Un dato certo: il fenomeno significativo di una crisi economica che tocca le famiglie italiane ma anche le imprese e quindi i proprietari immobiliari, che vedono sfumare la redditivit di un investimento immobiliare alle volte fatto per garantirsi agiatezza e tranquillit ed invece si trasforma in un onere per mancato reddito, imposte e manutenzioni, a cui dover far fronte. Crisi, nel 2012 record di societ protestate: sono 47mila.Boom di imprese in grave ritardo nei pagamenti. E lanticamera del fallimento La morsa della crisi non lascia le imprese. In Italia l'anno scorso sono state 47mila le aziende non individuali che hanno accusato almeno un protesto: il record di sempre. Lo affermano dati Cerved analizzati dall'ANSA: rispetto al 2007, ultimo anno pre-recessione, la crescita del 45% e le costruzioni sono il settore pi colpito. Allarmante la situazione nel comparto delle costruzioni, oltre 11.000 le aziende protestate, +80% rispetto ai livelli pre-crisi. E' la conseguenza della seconda met del 2011 che sta producendo gravi conseguenze sulle condizioni economico-finanziarie delle imprese italiane. Gli archivi di Cerved Group denotano sia un'accelerazione dei ritardi nei pagamenti nell'ultimo trimestre del 2012, sia un incremento delle societ protestate: +16% rispetto allo stesso periodo del 2011. Complessivamente, il numero di societ cui stato levato almeno un protesto nell'anno ha toccato nel 2012 quota 47 mila (+8,8% sul 2011): un valore superiore non solo all'ultimo anno pre-crisi, il 2007 (+45%), ma anche rispetto al 2009 (+4,1%). "In un quadro molto preoccupante per l'economia italiana - dichiara Stefano Matalucci, direttore marketing di Cerved Group -, il comparto delle costruzioni a pagare il dazio pi pesante alla crisi." Nel 2012 il numero di societ protestate ha sfiorato quota 11 mila, superando abbondantemente non solo i livelli pre-crisi (+80%), ma anche quelli del 2009 (+10%). "La diffusione del fenomeno ha raggiunto livelli allarmanti nella filiera nel corso dell'anno si sono viste protestare almeno un assegno o una cambiale il 3,4% delle societ del settore, un livello pari a circa il doppio di quello che si riscontra nell'industria e nei servizi". A livello territoriale si invece assistito a una corsa a due velocit dei protesti: il numero di societ protestate aumentato del 12% nel Centro- Sud - area in cui i livelli negativi del 2009 sono stati abbondantemente superati (+12,5% nel Mezzogiorno e +7,4% nel Centro) -, del 2,6% nel Nord Ovest e dell'1,3% nel Nord Est. I dati sulle abitudini di pagamento delle imprese italiane nelle transazioni commerciali, che spesso anticipano situazioni di difficolt anche tra le aziende che riescono a saldare le fatture con i propri fornitori, non inducono all'ottimismo: "Nell'ultima parte del 2012 sono incrementati notevolmente i giorni di ritardo, toccando in media quota 21,5 giorni, ed aumentato il numero di aziende che hanno accumulato ritardi di oltre due mesi: nell'ultima parte dell'anno, hanno saldato in grave ritardo il 7,1% delle imprese analizzate, con un forte incremento del fenomeno proprio tra le societ edilizie" conclude Matalucci. I ritardi gravi, cio oltre i due mesi, nei pagamenti delle imprese italiane ai loro fornitori tornano ai massimi della crisi: erano praticati dal 5,7% del totale delle aziende nel secondo trimestre del 2012, dal 6,1% nel terzo trimestre, per salire al 7,1% a fine anno. Secondo Cerved questi sono casi che ''frequentemente sfociano nel fallimento". Agenti immobiliari: adempimenti obbligatori in CCIAA Entro il 12 maggio 2013 bisogna mettersi in regola. Per le nuove attivit e per quelle in essere va fatta la comunicazione telematica Gli agenti immobiliari iscritti a ruolo che esercitano lattivit nelle forme previste dalla legge, entro il 12 maggio 2013 ( ai

13

battere linsostenibile pressione fiscale ed a rilanciare economia, imprese, lavoro. Ci aspettiamo che ci sia un Governo ed un Parlamento che capiscano limportanza di agire rapidamente. Distinzioni e contrapposizioni sono il sale della democrazia, ma questo il momento di costruire convergenze su contenuti, programmi di crescita economica, misure che arrestino lavanzata della disoccupazione. Il resto, in questa difficilissima congiuntura economica, sterile contrapposizione di potere che ci allarma fortemente perch lascia il Paese in balia della recessione. Ci preoccupa lingovernabilit: i partiti mostrino senso di responsabilit e non lascino le imprese ed i lavoratori in mezzo al guado con la conseguenza di migliaia di chiusure, posti di lavoro cancellati, la fiducia in una ripresa ai minimi storici. Noi sproniamo i a trovare sintesi ed accordi sui programmi. Mancano strategie di ampio respiro, in particolare per il turismo dove non solo latita un piano nazionale efficace, ma si sopravvive con unenormit di localismi che potrebbero essere preziosi se si sommassero in una forte direzione di marcia nazionale orientata alla promozione ed allo

sviluppo, mentre restano del tutto insufficienti se chiusi nei territori. Come ignorare poi che le citt darte potrebbero fornire un contributo al lavoro ed al benessere assai superiore solo per il fatto di costituire un turismo sempre aperto, un turismo quattro stagioni con potenzialit che invece non sono sfruttate. La Borsa si propone come luogo di incontro e scambio tra domanda e offerta di un turismo - quello delle citt d'arte - che in Italia ha molto da dare: sono infatti molte

le terre del nostro Paese che hanno realt ancora semisconosciute o comunque da diffondere. 25 miliardi di affitti persi in un anno con 500 mila negozi chiusi. La Confesercenti e lAnama hanno allo studio la soluzione del problema Si stima che in Italia non meno di 500 mila negozi siano sfitti con una perdita annua, per canoni non percepiti, di circa 25 miliardi di euro. Il dato si ricava dalle ri-

giornamento posizione RI/ REA per ciascuna sede o unit locale. Questi modelli si trovano allegati al D.M. 26.10.2011 e l'obbligo di aggiornamento delle posizioni di tutti gli agenti immobiliari italiani scade il 12 maggio 2013. il tutto a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 13 gennaio 2012 n. 10 dei relativi decreti ministeriali. A) Per le nuove iscrizioni di imprese o persone fisiche, occorre compilare la modulistica contenuta nel Decreto per presentare la domanda di iscrizione. Una volta che il competente ufficio della CCIAA ha ricevuta la domanda, provvede: - ad assegnare immediatamente la rispettiva qualifica professionale; - ad avviare contestualmente la verifica circa il possesso dei requisiti da concludersi entro 60 giorni; - ad iscrivere i relativi dati nel Registro delle imprese, nel caso l'attivit denunciata venga svolta in forma di impresa, oppure nell'apposita sezione del REA, e qualora l'attivit non venga svolta in forma di impresa (in questa seconda categoria ricadono, per esempio i dipendenti abilitati che lavorano per conto di aziende di intermediazione immobiliare). Se mancano i requisiti e la CCIAA accerti la mancanza dei requisiti necessari per l'esercizio dell'attivit, viene disposto, con provvedimento del conservatore, il divieto di prosecuzione dell'attivit, salvo la regolarizzazione della stessa entro il termine di 30 giorni. B) Per l'aggiornamento delle posizioni in attivit (passaggio dai ruoli soppressi al registro imprese o al rea) obbligatorio compilare la sezione Aggiornamento posizione RI/REA del modello ARC per ciascuna sede o unit locale e farla giungere all'ufficio competente della CCIAA, in via telematica, entro e non oltre il 12 maggio 2013. Ci ai fini dell'aggiornamento delle

posizioni nel Registro delle Imprese e nel REA, con l'avvertenza di inoltrare la comunicazione all'ufficio del registro delle imprese della Camera di commercio nel cui circondario hanno stabilito la sede principale. Cosa si rischia? L'inibizione alla continuazione dell'attivit mediante apposito provvedimento del Conservatore del registro delle imprese e, cio, entro il termine fissato del 12 maggio 2013. C) Per le posizioni non in attivit che sono le persone fisiche iscritte nel ruolo, che non svolgono l'attivit presso alcuna impresa alla data del 12 maggio 2012, sono tenuti alla compilazione della sezione apposita Iscrizione sezione TRANSITORIO del modello ARC tutti coloro che, in qualifica professionale, non svolgono lattivit ma non vogliono perdere labilitazione. Tale comunicazione che va fatta sempre in via telematica e inoltrata alla Camera di Commercio entro il 12 maggio 2013. Alla Confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori che avranno inizio a marzo Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30.Per quanto riguarda gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) .

Momento letterario presso il cenacolo della galleria Roma di piazza san Giuseppe, nel cuore del centro storico

14

19 marzo 2013, marted

Cultura: le parole contro larroganza pi bieca del potere


Parole contro il potere: un invito
alla rilettura di Vincenzo ConsoloPresentazione in questi giorni alla Galleria Roma di Ortigia verr presentato il libro di Concetto Prestifilippo e Giuseppe Lo Bocchiaro Parole contro il potere. Vincenzo Consolo, ritratti e lezioni civili, edito da Navarra Editore nella collana Fiori di Campo. Introduce il prof. Salve Sequenzia. Il testo, pubblicato nel primo anniversario della scomparsa di Vincenzo Consolo, vuole essere un omaggio al grande scrittore siciliano di cui ripropone una serie di interventi critici da cui emerge l'essenza della sua lezione civile.Vincenzo Consolo - grande protagonista della letteratura italiana del '900, autore tra l'altro de Il sorriso dell'ignoto marinaio, Retablo e Nottetempo, casa per casa, Premio Strega 1992 aveva, infatti, scelto proprio la scrittura di intervento sui giornali per esercitare il suo ruolo di intellettuale gramscianamente non indifferente. Parole contro il potere raccoglie gli articoli che il giornalista Concetto Prestifilippo ha dedicato in pi di vent'anni a Consolo : interviste, articoli, commenti a caldo, note caratterizzate da un registro linguistico lontano dalla cifra stilistica consoliana, in cui lo scrittore interviene sui maggiori temi e avvenimenti sociali e civili del nostro Paese dalla Strage di Capaci all'ascesa di Berlusconi commentandoli con grande passione civica e fine capacit critica. Rileggendo gli articoli pubblicati nel volume racconta Concetto Prestifilippo, giornalista e autore del testo - colpisce lanalisi lucida e spietata dello scrittore siciliano, la straordinaria capacit di sintesi, lefficacia comunicativa, il senso della notizia lontano da qualunque sensazionalismo. Non esercitava diplomazie linguistiche Consolo. Non operava concessioni. Non

salvaguardava potentati. Non blandiva accademie. I suoi interventi potevano irritare, non essere condivisi ma erano sempre onesti, veri. Consolo ha scontato duramente la sua continua sottrazione, la sua disobbedienza, la mancata esposizione televisiva. continua Prestifilippo - Rimangono per i suoi libri e appaiono ancor pi inattaccabili. Per questo Parole contro il potere vuole essere proprio un invito alla rilettura delle opere di Vincenzo Consolo. Il testo accompagnato dai ritrat-

ti intensi dell'illustratore palermitano Giuseppe Lo Bocchiaro, gi autore del libro a fumetti su Mauro Rostagno edito da Becco Giallo. Disegni a tratto, immagini lievi, atmosfere sospese, acquarelli che propongono un piano di narrazione parallelo e mettono in visiva conversazione Consolo con Lucio Piccolo e Leonardo Sciascia o ritraggono lo scrittore nei posti pi amati della sua Sicilia, da Cefal a Gibellina. La letteratura contro il potere Parresia, memoria e tragedia nellultimo ConsoloParole contro il potere, pubblicato dalleditore Navarra, un libro denso e tagliente al quale gli autori, Concetto Prestifilippo e Giuseppe Lo Bocchiaro, hanno affidato un ritratto dello scrittore Vincenzo Consolo, a un anno dalla scomparsa, strappato alle contingenze e alla precariet del tempo. Sono ritratti e lezioni civili raccolti in interviste rese dallo scrittore in momenti delusori della sua vita. Un valore aggiunto, o forse un racconto parallelo, costituito dai disegni, matite e acquerelli, dell'architetto palermitano Giuseppe Lo Bocchiaro, gi autore di un libro a fumetti su Mauro Rostagno edito da Becco Giallo. Gli articoli di Prestifilippo sono focalizzati prevalentemente sugli interventi civili di Consolo, mentre i disegni di Lo Bocchiaro lavorano sull' immaginario letterario, attraverso una rilettura dei libri di Consolo che mette quasi in una sorta di conversazione visiva, cos come avviene nella pagina scritta, Lucio Piccolo, Leonardo Sciascia ed altri autori pregnanti allinterno della pagina dellautore de Le pietre di Pantalica. Danno respiro lieve al libro i disegni intervallati agli articoli di Prestifilippo, nei quali vecchi e nuovi poteri, utopiche fantasie sovversive e consapevolezza dell'incapacit dell'uomo di non riuscire a darsi una forma costituita, si incrociano, cos, sulle pieghe di una storia che, soprattutto nei suoi momenti pi oscuri, d dimostrazione che soltanto attraverso opere solitarie ed estreme si pu cercare di restituire al mondo e alla societ la perduta sintassi di verit e di poesia. Mi piaciuto, questo libro, perch restituisce alla letteratura il prestigio di una speciale intimit con il senso dellesistenza. Non a caso la polemica, nel senso alto e illuministico di controversia e di disputa, che Consolo ingaggia contro il potere, prende avvio dalla figura dello scrittore, custode di una idea della creatura umana in quanto essere in potenza: in potenza, non di potere. Potenza di cui Consolo d testimonianza nella sua esaltazione della capacit di metamorfosi della lingua, nella lingua. E della parola. La parola nuda, cocente.

Anche a Palatucci un pari tra Noto e Citt di Messina. I netini di mister Betta non riescono ad approfittare del turno casalingo per fare un importante balzo in classifica
Pidatella, privo dello squalificato Perricone, lancia dal primo minuto lex Alderuccio e tiene con se in panchina Sarli e Calabrese che getter nella mischia a gara in corso. I primi minuti sono tutti di marca Palazzolo. Al 7 bella percussione di Mazzeo. Il numero 9 gialloverde subisce fallo al limite dellarea ragusana ma riesce a servire Ike che entra in area, perde il tempo giusto ed il suo tiro ribattuto da un difensore azzurro. Tre minuti dopo bel lancio per Caputa che si lancia in velocit verso la porta avversaria ma la provvidenziale uscita di Ferla evita il peggio. Il Ragusa risponde con una insidiosa punizione di Crucitti che Scordino blocca. Al 13 bella iniziativa di Aperi che supera un paio di avversari e compie trenta metri di campo palla al piede prima di essere atterrato da Buscema al limite dellarea. Nulla di fatto sul successivo calcio di punizione battuto da Mazzeo che va alto sopra la traversa. Nel miglior momento del Palazzolo il Ragusa passa in vantaggio. Al 20 lancio lungo di Buscema per Bonarrigo che supera in velocit la difesa ospite e con un preciso diagonale batte Scordino. Al 25 altra occasione per i padroni di casa. Cross dalla destra di Piluso. Liga rinvia e palla sui piedi di Crucitti che calcia alto sopra la traversa da buona posizione. Ad inizio ripresa il Palazzolo agguanta il pari. Minuto 53 e cross dalla sinistra di Miraglia. Mazzeo appoggia di testa per laccorrente Caputa che insacca per l1-1. La partita non avara di emozioni e al 74 ci prova il neo entrato Daniele Arena che impegna Scordino con una diagonale che lestremo difensore gialloverde blocca in due tempi. Al 77 il Palazzolo rimane in dieci. Martines rimane a terra per crampi. Il Ragusa non getta la palla fuori per fermare il gioco e Cunsolo scalcia Daniele Arena che si era diretto verso la porta di Scordino. Rosso diretto e Palazzolo in inferiorit numerica. I gialloverdi, dopo lespulsione, arretrano un po il baricentro senza disdegnare qualche giocata di rimessa. I padroni di casa non riescono a fare valere la superiorit numerica ed il risultato non cambia fino al triplice fischio finale. Anche al Palatucci un pari tra Noto e Citt di Messina. I netini di mister Betta non riescono ad approfittare del turno casalingo per fare un importante balzo in classifica e restano in terzultima posizione a quota 27 punti, a -8 da Pro Cavese, Ragusa e Patern. Si parte piano per studiare lavversario. Al 16 sono gli ospiti a trovare il vantaggio: Dombrovoschi lancia lungo per Tiscione che sguscia alle spalle dei centrali netini e batte Vezzani con destro secco per l1-0. Il Noto prova a rialzarsi da subito e, al 18 trova il pari: corner di Troiano, Trimarco salta pi in alto di tutti e insacca l1-1. Sulle ali dellentusiasmo gli uomini di Betta trovano anche il raddoppio: Pignatta riceve palla in area e viene atterrato da Cuc, per il direttore di gara rigore e dal dischetto Nigro batte Di Salvia, 2-1. I messinesi rialzano la testa e prima del duplice fischio, minuto 45, arriva il 2-2: Tiscione da destra serve Saraniti che alza la testa e vede e serve laccorrente Citro, mancino al volo di questultimo e palla in rete. Nella ripresa e di nuovo il Noto a trova il nuovo vantaggio: minuto 50, punizione a giro di Conti che supera la barriera e sorprende Di Salvia, 3-2. Per il Citt di Messina un brutto colpo ma Avola e compagni cominciano ad attaccare a testa bassa cercando la via del nuovo pareggio. Il Noto si chiude bene in difesa e il Citt di Messina prova il tutto per tutto sbilanciandosi completamente davanti. Inerzia premiata al 90: Tiscione riceve palla sulla trequarti e serve Saraniti a sinistra, il bomber palermitano prova il diagonale che batte sul palo alla sinistra di Vezzani e gonfia la rete per il 3-3 finale.

Calcio serie D. Finisce in parit il derby degli Iblei, Noto beffato nel finale

SPORT Siracusa

19 marzo 2013 marted

15

Grande attesa per il match ,forse, pi importante di questa stagione per i ragazzi di mister Lo Iacono . Gli aretusei devono fare a meno degli squalificati Favara e Moncada, squalificati dal Giudice Sportivo. L'inizio da parte degli azzurri abbastanza contratto. Il Citt di Siracusa sente l'importanza della sfida. La posta in palio alta. Ci si gioca, in pratica, tutto in 90 minuti. Allora a partire meglio sono gli ospiti. All'8' Cosentino ci prova direttamente su punizione. Palla alta. Si gioca molto a centrocampo, poche le occasioni da gol. Al 27', per, gli azzurri passano in vantaggio. Saraceno mette in mezzo, su calcio piazzato, e Valvo

Calcio terza categoria. Un Siracusa tutto Pallanuoto B/M. Per la Scogli cuore vince il big match e torna capolista solo un pari contro Water Catania
insacca alle spalle di Ganci. E' il vantaggio che fa esplodere lo stadio. Al 38' il raddoppio solo sfiorato. Midolo scavalca il portiere ma la sua azione viene fermata dalla retroguardia ospite. Al 41' ci prova Albi da fuori area. Adesso il pallino del gioco dalla parte dei ragazzi di mister Lo Iacono. I lentinesi si fanno notare con dei tiri dalla distanza. Ma nella ripresa la Sicilia Nostra colpisce a freddo. Non passa neanche un minuto e gli ospiti pareggiano. Iapichello sorprende la difesa di casa e insacca il gol del momentaneo 1 a 1. Ci pensa Mauceri al 57' a riportare i suoi in vantaggio. Il suo davvero un gran gol. Dai trenta metri pesca l'incrocio giusto. Poco dopo Saraceno pericoloso con un bel piattone respinto in angolo da Ganci. La gara scivola via pian piano senza troppi sussulti. All'80' Valvo vede e pesca Midolo che di testa fa tris (3-1) e partita che sembra chiusa. Ma la Sicilia Nostra ha il merito di riaprirla poco dopo. All'85' D'Aranno, ancora lui, beffa tutti e fa 3-2. Saraceno, gi ammonito, ha qualcosa da ridire e viene espulso. Tutto nuovamente in gioco. Ma il Citt di Siracusa, tutto cuore e grinta, si difende con ordine e non rischia praticamente nulla. Gli azzurri portano a casa l'intera posta in palio e tornano in vetta alla classifica. Finisce in parita' tra Circolo Canottieri 7 Scogli e Water Club Catania. Alla sirena, punteggio di 11-11. I padroni di casa concludevano un lungo inseguimento con rete di Bordone a due secondi dal termine. In casa 7 Scogli si mastica comunque amaro per la mancata vittoria che non ha permesso di concretizzare quel filotto auspicato alla vigilia. Partita dai due volti. Nei primi parziali squadra contratta e insolitamente nervosa. Troppi gli errori degli aretusei, anche nei fondamentali, con possessi sprecati ingenuamente e una

poco felice gestione delle superiorita. Nuoto Catania avanti 9-4 all'avvio del terzo tempo. E qui parte la rimonta di carattere che si conclude a due secondi dalla sirena. Poca, comunque, la voglia di fare festa. "Non mi e' per nulla piaciuto l'approccio alla gara. E neanche la prestazione complessiva e' stata accettabile. poco carattere e grinta. sappiamo di poter fare molto meglio. non sfruttiamo a dovere le nostre potenzialita". E' il commento del presidente, Marco Capillo, amareggiato a fine gara.

16

19 marzo 2013, marted

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Interessi correlati