Sei sulla pagina 1di 5

CONDANNATO SALVATORE ANZA EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE REGIONE SICILIA

Sentenza n. 5455/2012 emessa dal Tribunale penale di Palermo, Giudice Monocratico, sez. quarta penale, nel proc. n. 4863/2010, alludienza del 18.10.2012, di condanna a un anno e otto mesi di reclusione, nei confronti di Anz Salvatore EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRTORIO AMBIENTE DELLA REGIONE. Laccusa: diffamazione in relazione alle posizioni assunte dallassociazione sul Piano Regionale di Coordinamento per la tutela della Qualit dellaria . Scarica l'intera sentenza in pdf

DOTTORE SALVATORE ANZA DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA CONDANNATO AD UN ANNO E 8 MESI REG SENT 5455 2012 UDIENZA 18 10 2012 RGT 4863 2010 RG NR 7076 2009

http://lagazzettadiisola.files.wordpress.com/2013/02/dottore-salvatore-anza-condannato-a-18-mesireg-sent-5455-2012-udienza-18-10-2012-rgt-4863-2010-rg-nr-7076-20093.pdf

A NOI AMBIENTALISTI Lidea di realizzare le piste ciclabili sfruttando argini di fiumi e canali ci aveva insospettito NON POCO e quindi. PUO RITENERSI ACCERTATO CHE IL PIANO CONTENEVA SE NON ERRORI, COMUNQUE VISTOSE COPIATURE DI UN PIANO DI ALTRA REGIONE La teste Interlandi Rosanna, allepoca dei fatti Assessore Regionale per il territorio ed Ambiente, la quale ha spiegato che allAnz era stata affidata la redazione del Piano regionale per la tutela della qualit dellaria che era stato pubblicato ad agosto 2007 sul sito dellAssessorato. Il piano era stato elaborato con ritardo rispetto ai tempi dovuti, ritardo per il quale era stata attivata un procedura comunitaria per infrazione. Era per emerso che il Piano regionale per la tutela della qualit dellaria oltre a contenere ERRORI DI SINTASSI vari, era una COPIATURA di un precedente piano redatto per la regione Veneto e tale circostanza risultava da una serie di INDICAZIONI e RIFERIMENTI che erano del tutto ILLOGICI ed INCONGRUI ove riferiti al territorio siciliano. In particolare si faceva riferimento alle immissioni atmosferiche derivanti dalluso dei riscaldamenti domestici dovuti al CLIMA RIGIDO, si indicava quale soluzioni dellinquinamento da traffico il potenziamento delle PISTE CICLABILI da realizzare sugli ARGINI DEI FIUMI CHE ATTRAVERSANO I CENTRI STORICI e, in alcuni casi si trovava addirittura il link della Regione Veneto (pag 14 verbale del 24.11.2011). Appare quindi evidente che non possono ritenersi credibili i testi Barbaro e Tolomeo che hanno parlato di correzioni effettuate dalla segreteria e nel tempo di ventiminuti mezzora; ma soprattutto appare evidente che gli errori del Piano regionale per la tutela della qualit dellaria, non potevano essere semplici refusi, giacch non potrebbe logicamente giustificarsi la creazione

ad hoc di una commissione composta da tre soggetti che ha lavorato per quattro mesi, per la correzione di un elaborato di appena 385 pagine, compresi gli allegati. .lungi da essere meri refusi come dichiarato eufemisticamente da testi interessati anche ad escludere ovvero attenuare proprie responsabilit amministrative, erano vere e proprie COPIATURE. Peraltro, nello stesso decreto di correzione relativo al piano regionale per la tutela della qualit dellaria si legge di comunit montane, argini di fiumi e vcanali, intero territorio pianeggiante della regione, bacino aerologico padano eccc.. .il Piano regionale per la tutela della qualit dellaria conteneva effettivamente degli errori che per la loro evidenza e natura erano tali da rendere legittime le critiche.. Per quanto riguarda la commisurazione della pena, rileva questo Giudice che NON si ravvisano motivi per la concessione delle circostanze ATTENUANTI e ci sia per motivi processuali che per motivi sostanziali. Infatti la vicenda presenta profili di indubbia gravit.per formulare offese personali connotate da una fortissima violenza verbale, violenza di cui lIMPUTATO non sembrato neppure rendersi conto nel corso del suo esame dibattimentale. DICHIARA Anz Salvatore responsabile del REATO continuato a lui ascrittoi e lo CONDANNA ALLA PENA di UNO ANNO e MESI OTTO di RECLUSIONE, oltre che al pagamento delle spese processuali.
Sentenza n. 5455/2012 emessa dal Tribunale penale di Palermo, Giudice Monocratico, sez. quarta penale, nel proc. n. 4863/2010, alludienza del 18.10.2012, di condanna a un anno e otto mesi di reclusione, nei confronti di Anz Salvatore EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRTORIO AMBIENTE DELLA REGIONE. Laccusa: diffamazione in relazione alle posizioni assunte dallassociazione sul Piano Regionale di Coordinamento per la tutela della Qualit dellaria . Scarica l'intera sentenza in pdf

DOTTORE SALVATORE ANZA DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA CONDANNATO AD UN ANNO E 8 MESI REG SENT 5455 2012 UDIENZA 18 10 2012 RGT 4863 2010 RG NR 7076 2009

http://lagazzettadiisola.files.wordpress.com/2013/02/dottore-salvatore-anza-condannato-a-18-mesireg-sent-5455-2012-udienza-18-10-2012-rgt-4863-2010-rg-nr-7076-20093.pdf

CONDANNATO SALVATORE ANZA' EX DIRIGENTE AMBIENTE SICILIA


http://www.youtube.com/watch?v=y4mmw6TPrzQ&feature=youtu.be&a http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.it/

Sentenza n. 5455/2012,ANZA,TOLOMEO,INTERLANDI,ZUCCARELLO,GENCHI,PELLERITO,MESSINA,CAVALLARO,C IAMPOLILLO,CIRINCIONE,SANSONE,FONTANA,LEGAMBIENTE,TRIZZINO,MOVIMENTO 5 STELLE,SMOG MAZZARA,PAINO AEROLOGICO PADANO

1 ANNO E 8 MESI DI RECLLUSIONE A SALVATORE ANZA' EX DIRIGENTE ASSESSORATO AMBIENTE http://isolapulita.blogspot.it/2013/02/1anno-e-8-mesi-di-reclusione-salvatore.html A NOI AMBIENTALISTI Lidea di realizzare le piste ciclabili sfruttando argini di fiumi e canali ci aveva insospettito NON POCO e quindi. PUO RITENERSI ACCERTATO CHE IL PIANO CONTENEVA SE NON ERRORI, COMUNQUE VISTOSE COPIATURE DI UN PIANO DI ALTRA REGIONE La teste Interlandi Rosanna, allepoca dei fatti Assessore Regionale per il territorio ed Ambiente, la quale ha spiegato che allAnz era stata affidata la redazione del Piano regionale per la tutela della qualit dellaria che era stato pubblicato ad agosto 2007 sul sito dellAssessorato. Il piano era stato elaborato con ritardo rispetto ai tempi dovuti, ritardo per il quale era stata attivata un procedura comunitaria per infrazione. Era per emerso che il Piano regionale per la tutela della qualit dellaria oltre a contenere ERRORI DI SINTASSI vari, era una COPIATURA di un precedente piano redatto per la regione Veneto e tale circostanza risultava da una serie di INDICAZIONI e RIFERIMENTI che erano del tutto ILLOGICI ed INCONGRUI ove riferiti al territorio siciliano. In particolare si faceva riferimento alle immissioni atmosferiche derivanti dalluso dei riscaldamenti domestici dovuti al CLIMA RIGIDO, si indicava quale soluzioni dellinquinamento da traffico il potenziamento delle PISTE CICLABILI da realizzare sugli ARGINI DEI FIUMI CHE ATTRAVERSANO I CENTRI STORICI e, in alcuni casi si trovava addirittura il link della Regione Veneto (pag 14 verbale del 24.11.2011). Appare quindi evidente che non possono ritenersi credibili i testi Barbaro e Tolomeo che hanno parlato di correzioni effettuate dalla segreteria e nel tempo di ventiminuti mezzora; ma soprattutto appare evidente che gli errori del Piano regionale per la tutela della qualit dellaria, non potevano essere semplici refusi, giacch non potrebbe logicamente giustificarsi la creazione ad hoc di una commissione composta da tre soggetti che ha lavorato per quattro mesi, per la correzione di un elaborato di appena 385 pagine, compresi gli allegati. .lungi da essere meri refusi come dichiarato eufemisticamente da testi interessati anche ad escludere ovvero attenuare proprie responsabilit amministrative, erano vere e proprie COPIATURE. Peraltro, nello stesso decreto di correzione relativo al piano regionale per la tutela della qualit dellaria si legge di comunit montane, argini di fiumi e vcanali, intero territorio pianeggiante della regione, bacino aerologico padano eccc..

.il Piano regionale per la tutela della qualit dellaria conteneva effettivamente degli errori che per la loro evidenza e natura erano tali da rendere legittime le critiche.. Per quanto riguarda la commisurazione della pena, rileva questo Giudice che NON si ravvisano motivi per la concessione delle circostanze ATTENUANTI e ci sia per motivi processuali che per motivi sostanziali. Infatti la vicenda presenta profili di indubbia gravit.per formulare offese personali connotate da una fortissima violenza verbale, violenza di cui lIMPUTATO non sembrato neppure rendersi conto nel corso del suo esame dibattimentale. DICHIARA Anz Salvatore responsabile del REATO continuato a lui ascrittoi e lo CONDANNA ALLA PENA di UNO ANNO e MESI OTTO di RECLUSIONE, oltre che al pagamento delle spese processuali. Sentenza n. 5455/2012 emessa dal Tribunale penale di Palermo, Giudice Monocratico, sez. quarta penale, nel proc. n. 4863/2010, alludienza del 18.10.2012, di condanna a un anno e otto mesi di reclusione, nei confronti di Anz Salvatore EX DIRIGENTE ASSESSORATO TERRTORIO AMBIENTE DELLA REGIONE. Laccusa: diffamazione in relazione alle posizioni assunte dallassociazione sul Piano Regionale di Coordinamento per la tutela della Qualit dellaria . Scarica l'intera sentenza in pdf DOTTORE SALVATORE ANZA DIRIGENTE ASSESSORATO TERRITORIO AMBIENTE DELLA REGIONE SICILIA CONDANNATO AD UN ANNO E 8 MESI REG SENT 5455 2012 UDIENZA 18 10 2012 RGT 4863 2010 RG NR 7076 2009 http://lagazzettadiisola.files.wordpress.com/2013/02/dottore-salvatore-anza-condannato-a-18-mesireg-sent-5455-2012-udienza-18-10-2012-rgt-4863-2010-rg-nr-7076-20093.pdf 1 ANNO E 8 MESI DI RECLLUSIONE A SALVATORE ANZA' EX DIRIGENTE ASSESSORATO AMBIENTE http://www.facebook.com/photo.php? v=10200174618962191&set=vb.1653003729&type=3&theater

CONDANNATO SALVATORE ANZA' EX DIRIGENTE AMBIENTE SICILIA http://www.youtube.com/watch?v=y4mmw6TPrzQ&feature=youtu.be&a 1 ANNO E 8 MESI DI RECLLUSIONE A SALVATORE ANZA' EX DIRIGENTE ASSESSORATO AMBIENTE http://www.youtube.com/watch?v=6CFdc2xMaak

http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.it/

<iframe width="350" height="263" src="http://www.youtube.com/embed/6CFdc2xMaak" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>