Sei sulla pagina 1di 23

Trattato del Grande Veicolo circa Il Continuum Sublime:

Differenziazione del Lignaggio dei Tre Gioielli


Primo capitolo: LEssenza di un Tathagata (Mahayanottaratantra-ratnagotravibhanga) di Maitreya
[Con ampliamenti di Mi-pam-ghia-tso (1846-1912)]

tradotto in italiano dalle fonti tibetane e dallinglese di Paul Jeffrey Hopkins e Joe B. Wilson da Anna Maria De Pretis

FPMT Basic Program Istituto Lama Tzong Khapa Pomaia (PI) giugno 2005

Istituto Lama Tzong Khapa e Anna Maria De Pretis

Tutti i diritti riservati Nessuna parte di questo lavoro pu essere riprodotta in alcuna forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, incluso il fotocopiare, il registrare, o per mezzo di qualsiasi sistema di deposito e recupero di informazioni o tecnologia sconosciuta o sviluppata in futuro, senza il permesso scritto dellIstituto Lama Tzong Khapa.

Primo Capitolo: LEssenza del Tathagata


Omaggio a tutti i buddha e bodhisattva. 1 Buddha, Dharma, comunit, costituente [basilare], illuminazione, Qualit, e infine, attivit del buddha Il corpo dellintero trattato , in breve, Tali sette argomenti adamantini. Tali [sette] in connessione vanno compresi in termini delle loro caratteristiche In accordo allordine nel Sutra [formulato in base alle Domande del] Re Dharanishvara I [primi] tre dalla introduzione [E gli altri] quattro dalle divisioni degli attributi degli intelligenti [bodhisattva] e dei Vittoriosi. Dal Buddha si ottiene il Dharma; dal Dharma, la comunit degli Arya; dalla comunit, il costituente [base] della saggezza sublime essenziale. Infine, dalla saggezza sublime si ottiene la suprema illuminazione dotata degli attributi Che attivano il beneficio degli esseri senzienti. Mi inchino a colui che non ha inizio, mezzo o fine Che pacifico, proprio un buddha, illuminatosi con aspetti propri1 Grazie allessersi illuminato, ha mostrato il sentiero dellimpavida eternit (o della non paura e della permanenza) cos che coloro che non lavevano/hanno realizzato lo potessero/possano realizzare, E che, brandendo la spada e il vajra sublime della conoscenza e della misericordia, recide i germogli della sofferenza e abbatte la muraglia del dubbio immerso nelloscurit delle svariate visioni (opinioni distorte). La Buddhit possiede [le otto qualit quali lessere] non composta, Spontanea, non essere realizzata per condizioni altrui, E dotata di conoscenza/comprensione, misericordia e potere, Ed anche [lesaudimento/il compimento dei] due scopi [proprio e altrui]. Essendo della natura priva di inizio [cio, senza produzione], [Priva di] mezzo [del dimorare] o fine [cessazione], non composta. Possedendo il pacifico/pacificato corpo di Dharma, Viene descritta come spontanea. Essendo personalmente realizzata, individualmente, Non viene realizzata per condizioni altrui. Essendo la realizzazione di tre aspetti in tal modo, conoscenza/comprensione. Poich indica/mostra il sentiero, /ha una mente-cuore misericordiosa. E potere in quanto elimina/abbandona la sofferenza E le afflizioni mentali grazie alla saggezza suprema e alla compassione. Con le prime tre [qualit, viene realizzato] il beneficio proprio; Con le ultime tre, il beneficio altrui. Mi inchino al sole del sacro Dharma, ci che non inesistente, che non esistente, che non n esistente, n inesistente, che non neppure analizzabile al di
rang rnam sangs rgyas

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

l dellesistente e dellinesistente, privo di [poter essere descritto con] termini definiti-vi, Individuale conoscitore, quiescente, incontaminato, dotato dello splendore dei raggi sfolgoranti della saggezza suprema, Ci che demolisce completamente [ogni forma di] attaccamento, avversione e oscuramento circa tutti gli oggetti di osservazione. 10 Essendo inimmaginabile, non duale (o privo dei due: azioni contaminate e difetti mentali), Non concettuale/izzabile, puro, chiaro, di antidoto, Tale Dharma dotato delle caratteristiche delle due realt/verit, ci che e ci grazie al quale vi lo [stato] privo di attaccamento. Proprio tale assenza di [ci che libera da] attaccamento fa (o fanno) parte Delle vere cessazioni e [veri] sentieri. Essi, inoltre, vanno compresi, rispettivamente, In termini di tre qualit ciascuno. E inimmaginabile in quanto non analizzabile e inesprimibile ed conosciuto dai superiori. Essendo pacifico non duale, Ed privo di concezioni [errate]. Le tre [caratteristiche di essere] purezza ecc. [indicano che sia] come il sole. Mi inchino a coloro che, avendo pienamente realizzato il limite e la pace del non s in tutti gli esseri migratori Col vedere la non entit [a se stante] delle afflizioni mentali grazie alla naturale limpida luminosit della mente, Possiedono unintelligenza non ostruita e percepiscono la perfetta buddhit che risiede in tutti, E sono dotati della visione della saggezza suprema che ha quale suo oggetto la totale infinita e purezza degli esseri senzienti. Grazie alla purezza e alla sensatezza della visione della saggezza suprema interiore dei modi [di esistere] e le variet [dei fenomeni], La comunit degli irreversibili, E dotata di qualit insuperabili. Col concepire la quieta natura degli esseri migratori, Essi [percepiscono] proprio il modo [di essere dei fenomeni], Questo verosimile grazie alla loro totale purezza naturale E per il fatto che le afflizioni mentali sono estinte2 fin dallinizio. Siccome la consapevolezza che realizza gli oggetti della conoscenza e la loro finalit vede che la natura (il dharmata) dellonniscienza Esiste in tutti gli esseri senzienti, Essi hanno [conoscenza de] le variet [dei fenomeni]. Tali realizzazioni in tal modo Sono proprio visioni delle coscienze individuali. Nella sfera3 immacolata/o, essendo liberi/e dallattaccamento E non ostacolati/e, essi/e sono puri/e. Un irreversibile superiore E un rifugio per tutti gli esseri incarnati

11

12

13

14

15

16

17

18

2 3

tib. zad phyir tib: dbyings, sanscrito: dhatu 2

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

quanto [vicino al]la insuperabile saggezza sublime di un buddha. Grazie alla purezza della visione della sua saggezza suprema. 19 Al proposito di [mostrare le qualit di] maestro, insegnamenti e apprendisti Vi la presentazione dei Tre Gioielli Dal punto di vista dei tre veicoli E di coloro che sono consacrati alle tre ottemperanze [dei rifugi individuali]. Per labbandono [dellinsegnamento verbale], poich [linsegnamento di realizzazione nel continuum di un bodhisattva superiore] ha la qualit di inganno,4 Siccome [una cessazione ] una [mera] non-esistenza, e [i non buddha] hanno trepidazioni, Le due forme di Dharma e la comunit dei superiori [Rispettivamente] non sono supremi rifugi eterni. Ultimamente, il rifugio degli (esseri) migratori E esclusivamente il Buddha, In quanto il Muni possiede il corpo del Dharma [Dharmakaya, e dunque esso il Dharma, linsegnamento] E per il fatto che [un buddha] la finalit della Comunit. Poich emergono raramente, poich sono impeccabili, poich hanno potere, poich sono ornamenti del mondo, Per il fatto che sono effettivamente sublimi/supremi, e per il fatto che sono immutabili, [Essi sono chiamati] Gioielli [letteralmente, rarit sublimi/supreme]. Ci da cui sorge/sorgono i tre virtuosi Gioielli (rari e supremi) La talit con impurit e i [fattori e qualit] senza impurit, Le qualit dellimpeccabile buddhit, e le attivit dei Vittoriosi Sono oggetti esclusivi di coloro che percepiscono [direttamente] lultimo. Il lignaggio di tali Tre Gioielli E un oggetto [esclusivo] di coloro che percepiscono tutto; In accordo, rispettivamente, con quattro aspetti, Esso peraltro inconcepibile per quattro ragioni. Per il fatto che [il costituente fondamentale naturalmente] puro ed [ma in chi ] dotato di afflizioni, Poich [da sempre] non afflitto ma viene purificato [dalle impurit avventizie], Poich [il dharmata una] qualit indifferenziata [persino quella negli esseri ordinari afflitti, quando non manifesto], E poich [le attivit dei buddha sono] spontanee e non le concepisce affatto [questi quattro fatti sono inconcepibili per gli esseri ordinari]. [Il costituente fondamentale che ] ci che va realizzato, [lilluminazione] lo realizza. [Le qualit del buddha, che sono] suoi rami, [e le attivit del buddha, che sono] per far attivare le realizzazioni Di questi (fattori), rispettivamente, il primo stato [il costituente fondamentale] la causa Della purificazione; gli [altri] tre (fattori) sono condizioni [per la purificazione]. Dal momento che un corpo di un buddha perfetto permeante, Poich la talit indifferenziabile/inseparabile, E poich il lignaggio [di buddha] esiste, tutti gli incarnati Sono sempre dotati dellessenza del buddha.

20

21

22

23

24

25

26

27

tib.bslu ba 3

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

28

Siccome la saggezza suprema del Buddha dimora nella moltitudine degli esseri senzienti E poich la natura senza macchia non-duale Essendo imputato come lignaggio di buddha, [che il nome del] suo effetto, E detto che tutti gli esseri migratori hanno lessenza del buddha. Lentit [della purezza naturale], le cause [che servono come mezzo di purificazione], leffetto [della separazione da tutte le imperfezioni], la funzione [che causa ladozione e lesclusione col percepire i difetti della sofferenza e le qualit del piacere], il possesso [delle qualit di cause ed effetto], applicazione/manifestazione [delle differenze in realt in termini delle persone su cui dipende], Stati/occasioni [della differenza] e, similmente, il significato di onnipresenza [cio, realt che tutto pervade], Immutabilit in tutti i tempi [in termini delle buone qualit], e inseparabilit/indifferenziabilit [delle] qualit [finali] Vengono descritti come il significato inteso del dhatu (lelemento fondamentale) ultimo. Come la purezza [naturale] di un gioiello, spazio e acqua, La natura [del costituente di base] sempre non afflitta. Emerge dalla (1) devozione/apprezzamento del Dharma [del Grande Veicolo], (2) la saggezza suprema [che realizza il non s], (3) La stabilizzazione meditativa [incommensurabile dotata di estasi], e (4) la compassione [per gli esseri senzienti]. Per il fatto di avere il potere [di soddisfare le speranze], del non cambiare in niente altro [in natura], E dellessere della natura la cui entit rorida [di compassione], [Il costituente fondamentale] qualitativamente simile alle qualit Di un prezioso gioiello [che soddisfa i desideri], allo spazio e allacqua. (1) Avversione per il Dharma [del grande Veicolo], (2) visione di un s, (3) Sgomento per le sofferenze dellesistenza ciclica [e dunque cercare la propria pace e felicit], E (4) non avere interesse/premura/sollecitudine per il beneficio degli esseri senzienti, Sono i quattro aspetti delle ostruzioni [che impediscono la manifestazione della natura del buddha, rispettivamente] Di (1) coloro che hanno grande desiderio [che non abbandonano affatto il divenire ciclico], (2) i Guadatori (i Tirthika), (3) gli Uditori, e (4) lAuto-Emerso. Le cause per purificare [quelli] sono i quattro aspetti delle pratiche della speciale devozione/apprezzamento [per il Grande Veicolo] e cos via. Coloro che hanno il seme dellapprezzamento/devozione per il veicolo supremo, La saggezza, madre creatrice delle qualit del Buddha (lett.: del buddha-dharma), Lutero dellestasi della concentrazione e sono dotati della compassione, la nutrice, Sono i figli (bodhisattva) nati dal[la mente del] Muni. Le trascendenti qualit di purezza, s, beatitudine, e permanenza [del corpo di verit che il frutto della purificazione delle ostruzioni attraverso i loro antidoti] sono risultanti. [Il lignaggio] ha la funzione di far distogliere dalla sofferenza [del ciclico divenire] E [suscitare] laspirazione, cos come pure il desiderio di ottenere la pace [del nirvana]. In breve, i frutti di queste [quattro cause, apprezzamento/devozione per il grande veicolo e cos via,
4

29

30

31

32

33

34

35

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Sono ottenimenti delle quattro qualit] distinti per essere antidoti [Purezza, s, beatitudine e permanenza] Che sono lopposto dei quattro aspetti erronei [impurit e cos via] rispetto al corpo di verit. 36 Dal momento che [il corpo di verit] naturalmente puro [fin dallinizio] E siccome [le impurit avventizie cos come pure] le predisposizioni vengono abbandonate, [tali possedimenti dei due generi di purezza] [una perfezione della] purezza. Poich le elaborazioni del [concepire il] s [imputato dai Guadatori] e il non s [concepito dagli Uditori e cos via] Sono stati pacificati, ci [una perfezione del] sacro s. Dal momento che gli aggregati [sottili] dotati di natura psichica E la loro causa (il livello delle predisposizioni dellignoranza) sono stati eliminati, proprio [una perfezione di] beatitudine. Siccome il divenire ciclico e il nirvana vengono realizzati come eguali [in natura] E [una perfezione di] permanenza [ininterrotto (adempimento) dei due scopi]. Eliminando ogni attaccamento al s grazie alla saggezza [e anche le sue latenze, essi non dimorano nel divenire ciclico], Ma, per il fatto di essere bramosi per gli esseri senzienti [con la grande compassione essi non li trascurano/abbandonano], i compassionevoli [bodhisattva] non [cadono nellestremo della pace], ottenendo la pace [solitaria]. In tal modo, in dipendenza dai [due] metodi [per ottenere] lilluminazionela consapevolezza [che realizza il non s] e la misericordia [la grande compassione] Gli arya bodhisattva [superiori non cadono nei due estremi], non essendo nel divenire ciclico e neppure nel nirvana. Se lelemento [fondamentale] del buddha non esistesse, Non vi sarebbe disgusto per la sofferenza [del divenire ciclico] E non vi sarebbe il desiderio per il nirvana, n la ricerca [dei metodi per ottenerlo] E neppure laspirazione [per esso]. Tali percezioni dei difetti e sofferenze del divenire [ciclico] E le qualit e la felicit del nirvana Sono funzioni [per coloro in cui] esiste il lignaggio, Infatti non esisterebbero in coloro che fossero privi del lignaggio. Proprio come un grande oceano [contiene incalcolabili gioielli e acqua infinita, cos, lelemento [fondamentale] delle qualit di un arya ] fonte inesauribile di incalcolabili gioielli di buone qualit [dellacqua della compassione e, dunque, possiede le caratteristiche causali]. Per il fatto di essere una entit dotata di qualit inseparabili [di chiaroveggenze, saggezza supreme incontaminata e abbandono incontaminato, Essa possiede le caratteristiche di un effetto] come una lampada al burro che abbia le indivisibili [qualit di illuminazione, calore e colore]. Per il fatto (1) di contenere lelemento [fondamentale] del Corpo di verit [apprezzamento/devozione (per il grande veicolo)], (2) di [ottenere] la saggezza suprema del vittorioso, E (3) [delloperativa grande] compassione, [Tale costituente di base] viene indicato come analogo ad un oceano Attraverso [il corrispondere] a (1) un recipiente, (2) [lavere] gioielli e (3) [lavere] acqua.

37

38

39

40

41

42

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

43

Poich le [cinque] chiaroveggenze, la saggezza suprema [pura], la talit incontaminata, [E gli abbandoni della completa trasformazione Sussistono] indivisibilmente nella base incontaminata, essa corrisponde Ad una lampada al burro in cui [sussistono] indivisibilmente lilluminazione, il calore e il colore. La talit [viene distinta] per la manifestazione in differenti menti, In esseri ordinari, [arya apprendisti] superiori, e buddha perfetti, Colui che percepisce la talit [il buddha] ha insegnato agli esseri senzienti [fortunati] Circa questa essenza dei Vittoriosi. Gli esseri ordinari errano [rispetto al vero modo di sussistenza]. [I superiori] che percepiscono la verit, allopposto [vedono realisticamente]. I tathagata [percepiscono] senza errore le cose cos come sono [E avendo superato le predisposizioni delle due ostruzioni] sono privi di elaborazioni/invenzioni. Impuro, [entrambi] impuro e puro, Ed estremamente puro , rispettivamente, Chiamato lelemento [fondamentale] negli esseri senzienti, nei bodhisattva e nei buddha. Il costituente [di base] contenuto In questi sei soggetti di entit e cos via [cio, cause, effetti, funzioni, possessioni, manifestazioni e stati/occasioni/circostanze] E indicato con quei tre nomi in termini di tali tre stati/occasioni/circostanze [Mentre nella sua entit non vi la minima differenza]. Proprio come lo spazio che ha una essenza/natura non-concettuale [e non ostruente] Pervade [indifferentemente] tutte [le cose fisiche], Cos, la natura della mente, lelemento [fondamentale] incontaminato, Pervade tutti [gli stati delle persone]. [Lelemento fondamentale] pervade le caratteristiche generali di tutti i fenomeni, [Dunque] egli pervade [tutti gli stati degli esseri comuni] imperfetti [Dei bodhisattva] con buone qualit, e [i buddha dalle qualit] finali Proprio come lo spazio onnipresente nelle forme [materiali] inferiori, intermedie e supreme [quali recipienti di terra, rame e doro]. [Persino quando il costituente essenziale combinato alle impurit,] tali imperfezioni sono avventizie/provvisorie [ed eliminabili, dunque non sono inerenti], E le sue buone qualit sono naturali [inscindibili e insopprimibili e dunque non avventizie/provvisorie]. Pertanto, cos come era precedentemente [quando si trovava nel divenire ciclico] e anche successivamente [nel nirvana, Sempre] di immutabile natura. Proprio come lo spazio pervade tutti [i fenomeni fisici] [Ma] per la sua sottigliezza non incidono [le complessit di impermanenza e cos via delle forme], Similmente, [sul costituente essenziale] che dimora in tutti gli esseri senzienti Non incidono [le complessit difettose degli esseri senzienti].

44

45

46

47

48

49

50

51

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

52

Proprio come il mondo [ambientale] in tutti [i modi] E [inizialmente] prodotto e [alla fine] si disintegra nello spazio [ma lo spazio non prodotto e non si disintegra], Cos, le facolt sensoriali [degli esseri senzienti] sono [inizialmente] prodotte e [infine] si disintegrano Nella sfera non prodotta [da cause e condizioni, per tale elemento di base non prodotto e non si disintegra]. Proprio come lo spazio non mai stato bruciato in passato Con i fuochi [della fine di unera cosmica, degli inferni, oppure da fuoco ordinario], Cos, questo [costituente essenziale] non stato bruciato Dai fuochi della morte, della malattia e della vecchiaia. [La sfera della] terra [si forma in dipendenza] dallacqua; Lacqua [dipende] dal vento; il vento sussiste nello spazio, Ma lo spazio [non dipende dalle cause e condizioni e dunque] non sussiste [In dipendenza] dai costituenti di vento, acqua, e terra. Similmente, gli aggregate mentali e fisici, i costituenti e le facolt sensoriali Sussistono sulle azioni [contaminate] e le emozioni afflittive [quali loro cause]. Le azioni e le emozioni afflittive sussistono sempre [in dipendenza] Dallapplicazione mentale inappropriata [quale il concepire ci che impermanente come permanente]. Lattenzione mentale impropria sussiste sul [lelemento base della luce chiara naturale,] la purezza della mente. I fenomeni inclusi nella natura di [chiara luce] della mente Non sussistono su nessuna [applicazione mentale impropria, azioni contaminate o emozioni afflittive e cos via]. I [cinque] aggregati, le [dodici] sorgenti e i [diciotto] costituenti Vanno intesi come la terra. Le azioni [contaminate] e le afflizioni mentali degli incarnati Vanno conosciute come il costituente dellacqua [su cui si stabilisce la dimensione terrena]. Lapplicazione/considerazione mentale impropria va vista Come il costituente dellaria [su cui si fonda la dimensione dellacqua]. La nature [della mente], come il costituente dello spazio, Non [dipende] da [altre] basi [e dunque] non sussiste/poggia [su alcunch]. Lapplicazione/considerazione mentale impropria [che recepisce in contrasto con la natura delle cose] Sussiste/alloggia, [nella maniera di unostruzione,] sulla natura della mente. Lapplicazione/considerazione mentale impropria apre la via alle azioni [contaminate] E alle emozioni afflittive [proprio come il vento fa da base per lacqua]. Dallacqua delle azioni [contaminate] e delle emozioni afflittive, Emergono gli aggregati, le sorgenti e i costituenti [inclusi nella sofferenza contaminate come il formarsi della terra dallagitarsi/rimescolarsi delle masse di acqua]. Proprio come quel [mondo ambientale] si disintegra e si forma [nella dimensione dello spazio], Cos [gli esseri senzienti] vengono prodotti e si disintegrano [nellelemento fondamentale non creato].
7

53

54

55

56

57

58

59

60

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

61

La natura della mente, come il costituente dello spazio, E privo di cause e condizioni [cooperanti sostanziali]. Non implica insiemi [aggregazioni in una entit, dunque] E non prodotto [allinizio], non dimora [nel mezzo] e si disintegra [alla fine]. Ci che [lessenza del Sugata, colui che andato nella beatitudine] la natura di chiara luce della mente, E immutabile proprio come lo spazio [inalterato da nubi e cos via]. Essa [la talit, essendo naturalmente pura,] non diventa afflitta per il sorgere delle svariate afflizioni afflitte avventizie quali il desiderio. Tale [costituente essenziale] non viene prodotto Con lacqua delle azioni [contaminate] e le emozioni afflittive. E non verr neppure bruciato dai terribili Fuochi della morte, della malattia e della vecchiaia. I tre fuochi della morte [cambiamento di esistenza], malattia [alterazione dei costituenti], e la vecchiaia [alterazione della giovinezza] Vanno conosciuti come simili Rispettivamente ai trefuochi Alla fine delleone, il fuoco degli inferni, e il fuoco ordinario. [I bodhisattva superiori] che si sono liberati dalla nascita [lo stabilirsi di nuovi aggregati mentali e fisici], dalla morte [il cessare del continuum], dalla malattia [il generarsi di sofferenze] e dalla vecchiaia [lalterarsi del continuum], Realizzano la natura di tale [essenza del Sugata] tale e quale come . [Dunque, un tale bodhisattva] ha abbandonato ed privo della sofferenza della nascita e cos via [ dunque immutabile]. Ma, siccome [hanno realizzato lelemento fondamentale cos come ], i [bodhisattva] intelligenti mostrano [di nascere e cos via] per il fatto di aver sviluppato [grande] compassione per gli esseri migratori [che non lhanno realizzato. Pertanto, agli altri appaiono come impuri e mutevoli] [Siccome] gli esseri superiori [sul primo terreno dei bodhisattva realizzano direttamente lelemento fondamentale immutabile delle qualit dei superiori], Essi hanno esaustivamente abbandonato la sofferenza della morte, la malattia, e la vecchiaia. Per (quel che riguarda) il rinascere dominati dal potere delle azioni [contaminate] e dalle emozioni disturbanti Non possedendo quelle, dunque non hanno tali [tipi di nascita]. Vedendo perfettamente la realt cos come essa Essi hanno trasceso la nascita e cos via, Dotati della natura di compassione, essi manifestano La nascita, la morte, la vecchiaia e la malattia [ per far maturare gli esseri senzienti]. I figli dei Vittoriosi, dopo aver realizzato tale dharmata immutabile, Si rendono visibili [sottoponendosi alla] nascita e cos via Per coloro che sono infatuati [o il cui occhio di saggezza cieco] Dalla [cataratta] dellignoranza Ci meraviglioso! Coloro che hanno ottenuto [la percezione diretta della realt che ] loggetto delle attivit/del godimento dei superiori Si mostrano come oggetti di attivit degli esseri infantili [col nascere, invecchiare, ammalarsi e morire].
8

62

63

64

65

66

67

68

69

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Per questa realt dei fatti, i metodi e la compassione Degli amici degli esseri migratori sono supremi. 70 Sebbene [i bodhisattva sul secondo fino al settimo terreno] abbiano trasceso ogni mondo [o base deperibile, grazie al potere della saggezza], Non si muovono dal mondo [per il potere della compassione]. Al fine di [maturare] il mondo, essi agiscono nel mondo Senza essere inquinati dalle impurit del mondo. Proprio come un loto cresciuto nellacqua Non viene sporcato dallacqua, Cos tali [bodhisattva] nascono nel mondo [per il bene degli altri] Ma non vengono contaminati dai dharma mondani [quali afflizioni e difetti]. Le consapevolezze [dei bodhisattva dellottavo e nono terreno] sono sempre rilucenti nel compimento delle attivit [per gli scopi altrui] Come fuoco [che divampa quando vi combustibile ben secco] E [simultaneamente] dimorano in equilibrio meditativo Della concentrazione pacificante [le elaborazioni artificiose]. Per gli impulsi [o potere propulsivo dei desideri dellaspirazione ecc.] in precedenza [sul non terreno e al di sotto di esso] [E] per il fatto dellessere privi di ogni concettualit [nella motivazione] [I bodhisattva sul decimo terreno nella loro ultima esistenza] non [necessitano] Sforzi [nellapplicarsi] al fine di far maturare gli [esseri] incarnati. Comunque, tali [bodhisattva] conoscono qualsiasi [metodo Sia idoneo] per disciplinare [qualsiasi discepolo], Che sia attraverso linsegnamento [del Dharma in conformit al loro pensiero], oppure [il manifestare svariati] corpi materiali appropriati [a seconda dellinteresse dei tirocinanti], Oppure gli atti [potenti dei bodhisattva per il beneficio altrui], oppure [svariati sentieri o] stili di comportamento. In tal modo [attraverso attivit prive di sforzo], tali [bodhisattva] intelligenti Si applicano perfettamente [in attivit] al fine di [far maturare] gli esseri senzienti, Con la loro mente costantemente spontanea e inostacolata, Per gli esseri migratori nello spazio sconfinato. Tale modalit [di applicazione nelle attivit del bodhisattva del decimo terreno] Successiva allequilibrio meditativo [viene vista] Nel mondo come uguale ai Tathagata Nellemancipare completamente gli esseri senzienti dalla sofferenza [in quanto essi hanno ottenuto le qualit speciali delle sei chiaroveggenze, le dieci forze, e cos via]. Comunque, [in termini del soddisfare i loro scopi] la differenza Fra [le qualit dei] buddha e dei bodhisattva E similmente [enorme] come la differenza Fra la [grande] terra e una particella oppure fra loceano e [lacqua contenuta] nellorma di uno zoccolo di un bovino. [Il corpo di verit che il puro elemento di base delle qualit dei superiori ] una entit immutabile [permanente] per il fatto che possiede qualit inesauribili [persino nel nirvana senza rimanenza]. E il rifugio [non-ingannevole] degli esseri migratori in quanto [fornisce protezione] continuamente [attraverso lesistenza ciclica] infinita, attraverso il futuro.
9

71

72

73

74

75

76

77

78

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Tale [elemento di base incontaminato] sempre [quiescente] privo di dualit [di esistenza ciclica e nirvana] per il fatto che non concettuale circa [i loro difetti e benefici, rispettivamente]. E una realt [inalterabile] non disintegrantesi in quanto una natura non composta [da azioni ed emozioni afflittive]. 79 [Tale puro elemento di base ] senza nascita [allinizio], senza morte [alla fine], Senza danno [per malattie, nel mezzo], senza vecchiaia [o mutamento] Rispettivamente per il fatto che permanente, perch stabile, In quanto quiescente e per la ragione del suo essere inalterabile. [Il costituente] privo di nascita [inizialmente] Per [azioni di] natura [mentale] per il fatto di [non cambiare,] essendo permanente. [Il costituente essenziale] non muore [alla fine] con le inconcepibili trasformazioni di morti e trasmigrazioni Per il fatto che [non-ingannevole e] stabile. Non viene danneggiato [nel mezzo] per le malattie delle [ostruzioni] sottili che sono latenze [della ignoranza] Per il fatto di essere proprio la quiescenza [della percezione dualistica e cos via]. Dal momento che [non si disintegra e] rimane inalterabile anche per le attivit incontaminate, E privo di malattia e vecchiaia[che bisogno c, dunque, di nominare la nascita ordinarie e cos via!] Riguardo al [provare la non nascita e cos via], tramite due parole [o righe] e cos, due E ancora, due e due, rispettivamente, Il significato dellelemento base (dhatu) non composto Dellessere permanente ecc., va inteso. Siccome [il corpo di verit] possiede inesauribili qualit [nella sfera del nirvana senza rimanenza], Ha il significato di essenza immutabile e permanente. Per il fatto di essere al pari del limite [dellesistenza ciclica], Ha il significato di entit stabile per il rifugio. Per il fatto di essere una natura che non concettualizza [i due estremi], Ha il significato di realt quiescente priva di dualit [di esistenza ciclica e pace]. Per il fatto che possiede [di possedere] qualit [non composte] non fabbricate [da cause e condizioni] Ha il significato di [assoluta] indistruttibilit, inalterabilit. Poich [il costituente di base al tempo della purezza] il corpo di verit [di tutti i buddha ed ] il Tathagata, E [anche] la verit dei superiori cos come il nirvana ultimo Pertanto [dal momento che quelle sono solo variazioni di nome], proprio come il sole e i [suoi] raggi [sono indivisibile, il corpo di verit che il nirvana finale e le sue] qualit sono indivisibili [in entit]. Dunque, non vi nirvana [pienamente qualificato] a parte la buddhit. In breve, lelemento di base incontaminato va conosciuto in termini delle quattro variabili nel nome Il corpo di verit e cos via In termini delle distinzioni nel significato.

80

81

82

83

84

85

86

10

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

87

[Il costituente essenziale viene chiamato il corpo di verit dal punto di vista] dellessere indivisibile dalle qualit della buddhit [quali i poteri e cos via. E chiamato Tathagata dal punto di vista del] aver ottenuto [o manifestato il] lignaggio [del buddha] cos come esso [ed ha dimorato da sempre. Viene chiamato verit ultima per il fatto che] non mai falsa, [sempre] non-ingannevole [o immutabile] dharmata [o realt che oggetto dei superiori. Viene chiamato nirvana per il fatto di] essere naturalmente [puro e] quiescente [che ha pacificato tutte le imperfezioni avventizie] fin dallinizio. Cos come lilluminazione che [conosce] chiaramente e perfettamente tutti gli aspetti [degli oggetti di conoscenzai modi e le varietviene chiamata buddhit] E gli abbandoni delle afflizioni [avventizie] cos come delle loro latenze [viene chiamato nirvana], La buddhit [che viene designata sulla realizzazione completa] e il nirvana [che viene designato sullabbandono completo] Sono ultimamente non-duali [della natura del costituente essenziale]. Ci che [nellelemento base incontaminato] indivisibile per caratteristiche Dalle qualit complete in tutti gli aspetti, innumerabili, inimmaginabili, e incontaminate [grazie alla purificazione Delle due ostruzioni cos come delle loro latenze] la liberazione. Tale liberazione [anchessa] il Tathagata [dal punto di vista del realizzare direttamente la talit]. Per esempio, dei pittori che siano esperti [Solamente nelle parti] individuali [quali la testa e gli arti] Non accerterebbero come dipingere Parti che non siano quelle che sanno [disegnare]. In [tale situazione] il potente re dominante d loro una tela con il suo ordine, "Su questo tutti voi dipingete la mia forma!" Uditolo, essi iniziano a lavorare Sul dipinto [le parti che essi conoscono]. Fra coloro che lavorano sul [dipinto] uno si spostato su unaltra area. Essendosi colui che dipinge [la testa, per esempio,] spostato altrove, Tale parte [a lui destinata] non sar completata e dunque il dipinto Non sar complete in tutte le sue parti. Questo lesempio da applicare qui. I pittori [di quelle parti sono tutti dei fattori del metodo] Generosit, etica, pazienza, e cos via [cio perseveranza, concentrazione e saggezza]. [Il corpo di verit che ] la vacuit dotata Di tutti gli aspetti supremi [del metodo] viene dipinta [nellesempio] come la forma (del re). [In breve, se fra i pittori, individualmente, anche uno solo non fosse presente , la forma completa non ci sarebbe, dal momento che quella parte particolare non sarebbe completa. Allo stesso modo, la vacuit finale il corpo di verit, e, come il dipinto di una forma completa, se anche uno solo dei fattori del metodo mancasse, non verrebbe realizzata, mentre viene realizzata quando tutte le parti sono presenti. Pertanto, non vi modo di separare abbandono e realizzazione, qualit e nirvana, vacuit e apparenza.] La saggezza [che conosce il modo di esistere], la saggezza suprema [che conosce le variet], e la liberazione [dagli oggetti dellabbandono] Essendo chiare, radianti e pure
11

88

89

90

91

92

93

94

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

E non essendo differenziate [dalla natura dellelemento di base] sono [rispettivamente] Similari alla luce, ai raggi e al [puro] disco [e alla non differenziazione dei tre]. 95 Pertanto, senza ottenere la buddhit [in cui tutte le impurit vengono purificate] Un nirvana [pienamente qualificato] non sarebbe [neppure] ottenuto [infatti a parte il completare gli abbandoni e le realizzazioni insieme, non accade che essi, individualmente, vengano completati], Proprio come il sole non visibile Separatamente dalla [sua] luce e dai [suoi] raggi di luce. Dunque, sono state espresse le dieci presentazioni [a partire dallentit fino alle qualit] Dellessenza dei Vittoriosi. Tale [costituente essenziale, ora] dimora allinterno, coperto dalla emozioni afflittive [degli esseri senzienti] Va compreso in termini di metafore [visto che la sua entit ora non compresa]. Come un buddha [che dimori allinterno] un brutto loto, del miele nel [mezzo di parecchie] api, Il chicco allinterno della pula/buccia, delloro fra la sporcizia, Un tesoro [di gioielli nel terreno [sotto la casa di una persona indigente, la capacit di crescere] germogli e cos via [che esistono in piccoli semi, Limmagine di un Vittorioso [fatto di sostanze preziose] allinterno di uno straccio lacerato, Un signore fra gli umani [che sia un Monarca Universale] allinterno dellutero di uno donna inferiore, E una immagine preziosa [doro] nella terra [nello stampo di terra], Questo costituente essenziale [naturalmente puro] dimora negli esseri senzienti Oscurati dalle imperfezioni avventizie delle emozioni afflittive. Le imperfezioni [oscuranti] sono paragonate al loto, alle [api] viventi, alla buccia/pula, alla sporcizia, alla terra, al frutto, allo straccio lacerato, alla donna tormentata da sofferenza cocente, e al costituente della terra. Il prezioso costituente essenziale [naturalmente] non intaccato [da sempre, che ci che viene oscurato] paragonato Al buddha, al miele, al chicco/nocciolo, alloro, al tesoro [di gioielli], Allalbero Nyagrodha, allimmagine preziosa, al signore supreme dei continenti, e ad una statua preziosa.

96

97

98

99

100 Per esempio, un Tathagata splendente [per la magnificenza] dei marchi maggiori [e minori], Che dimori allinterno di un loto di un brutto colore Viene visto da qualcuno che sia dotato di un occhio divino incontaminato E viene estratto dai petali del loto [per venire mostrato ad altri]. 101 Similmente, il Sugata vede con locchio di buddha [incontaminato] La realt/dharmata della naturale [chiara luce o limpida luminosit] persino in quei [migratori] che dimorano nel[linferno pi] tormentato/senza tregua, E, dotato della natura della compassione, dimora a lungo [qui] senza essere intaccato, Liberando dalle imperfezioni [per gradi, i discepoli/tirocinanti]. 102 Proprio come qualcuno che sia dotato dellocchio divino vede un Tathagata che dimori Allinterno di un brutto loto chiuso e recide i petali [per farlo vedere], Cos, il compassionevole Muni, vede lessenza di un buddha perfetto [che dimora in tutti i] migratori
12

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Ostruito dalla copertura delle imperfezioni di attaccamento, avversione, e cos via [egli si applica nelle attivit] per smantellare tali ostruzioni [del costituente di base]. 103 Proprio come una persona, abile [a reperire il miele], cercandolo Vede il miele [di gusto e potenzialit eccelsi] circondato [e protetto] da uno sciame di [api] viventi, E lo raccoglie dallalveare Con [svariati] metodi [utilizzando del fumo, ecc, per allontanare le api e poter estrarre il miele], 104 Cos, il grande Saggio [il Buddha], avendo percepito con locchio che tutto conosce Il costituente essenziale della conoscenza [individuale] simile al miele, Si adopra per eliminare completamente gli impedimenti, simile alle api, A tale [costituente fondamentale]. 105 Proprio come una persona che cerchi del miele, [vistolo] coperto da migliaia di decine di milioni di api Sposta quelle e utilizzer il miele [come medicamento, alimento, e altro] a piacere, Cos, il Vittoriosoabile nello smantellamento delle afflizioni mentali, simili alle api, [che ostruiscono] la conoscenza incontaminata [di intuizioni specifiche/individuali], simile al miele, Che esiste in [tutti] gli esseri incarnati come una persona abile [nel raccogliere il miele]. 106 Proprio come dei chicchi di cereali nella loro buccia Non possono venire utilizzate dalle persone E proprio come, chi cerca del cibo, Li estrae dalla buccia, 107 Cos, il Vittorioso [il costituente fondamentale] che esiste in [tutti gli esseri senzienti Ma che combinato alle imperfezioni delle emozioni distruttive Finch non viene liberato dal miscuglio con le imperfezioni[avventizie] delle emozioni afflittive Non attiva gli atti [inconcepibili] di un Vittorioso nelle tre esistenze [regno del desiderio, forma e senza forma]. 108 Proprio come dei chicchi di riso, di grano saraceno e di orzo che non siano stati estratti dalla buccia e abbiano ancora della lanugine Non vengono utilizzati come alimenti deliziosi per le persone [per il fatto che] non sono stati ancora ben preparati, Cos, il corpo [o essenza] di un Signore del Dharma che esiste negli esseri senzienti, ma non scevro dal rivestimento delle emozioni distruttive, Ad essi non dato di gustare la gioia del Dharma degli esseri migratori tormentati dalla fame delle emozioni afflittive. 109 Proprio come delloro di qualcuno che fosse caduto in mezzo alla sporcizia in decomposizione Mentre tale persona correva [per una strada], Rimarrebbe per molte centinaia di anni L, inalterato, come era prima, avendo lattributo di non deperibilit, 110 E proprio come un deva dotato di un puro occhio divino, Avendolo visto l, lo comunicasse a qualcuno, [Dicendogli, "Estrai] tale oro preziosissimo che si trova laggi, Puliscilo e realizza un qualcosa [come una statua oppure un ornamento] che vada fatto con del materiale prezioso,"
13

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

111 Cos, il Muni, avendo percepito le qualit [del costituente fondamentale Che esiste negli] esseri senzienti, immersi nelle emozioni afflittive che sono come la sporcizia, Fa cadere una pioggia di Dharma eccelso per tutti gli esseri Affinch si lavi via il fango delle emozioni afflittive. 112 Proprio come un deva che avesse visto delloro cadere in un luogo ove vi sia immondizia in decomposizione Sollecito mostrerebbe tale bellezza sublime a qualcuno cos che questo venisse completamente pulito [dal fango], Cos, il Vittorioso, avendo percepito negli esseri senzienti la preziosa [essenza di] un buddha perfetto caduto nella grande discarica delle emozioni distruttive Mostra il Dharma agli esseri incarnati cos che [il costituente fondamentale] venga purificato. 113 Proprio come un tesoro inesauribile giace Sotto la dimora (catapecchia) di persone indigenti Che non ne fossero a conoscenza E quel tesoro non dice loro, "Eccomi, sono qui," 114 Cos, siccome non si realizza questo, che come un tesoro prezioso contenuto allinterno della mente, [Naturalmente] impeccabile [e dunque] dotato di una natura [ultimamente] priva di [Nuove] formazioni [di qualit] ed eliminazioni [di difetti precedentemente esistenti], Tutti tali esseri continuamente soggiacciono a numerose forme di sofferenza di povert. 115 Proprio come una persona povera sotto la cui casa (casupola) vi sia un tesoro prezioso Tale tesoro di preziosi non gli dice, "Ecco, sono qui ", e tale persona non a conoscenza della sua esistenza, Cos, il Saggio nato nel mondo [e insegna il Dharma] affinch gli esseri senzienti, simili a quei poveri, Nella cui abitazione della mente vi sia il tesoro del [lelemento incontaminato delle] qualit [di un superiore], possano appropriarsene. 116 Proprio come un seme [in grado di produrre un albero] che esiste nel frutto di un albero di mango e altro [Tale seme] che non si deperisca/alteri [per dar origine a un germoglio quando incontri le condizioni favorevoli] Gradualmente diventa tale cosa quale un albero maestoso, Grazie allaver arato il terreno, con acqua, ecc., 117 Cos, la virt [incontaminata] con il costituente essenziale delle qualit dei [superiori] Allinterno dellinvolucro della buccia del frutto dell (che ) ignoranza ecc. degli esseri senzienti Gradualmente si trasforma in quel fenomeno del Muniraja In dipendenza da questa e quella virt. 118 Proprio come un albero che cresca allinterno della buccia che ricopre un frutto di mango o di borasso flabelliforme Grazie alle condizioni di acqua, luce solare, aria, terreno, tempo/stagione e spazio, Cos, il germoglio del seme di un buddha perfetto contenuto allinterno della buccia del frutto delle emozioni afflittive degli esseri senzienti Si sviluppa [fino alla] percezione [diretta dellelemento delle] qualit [dei superiori] grazie a questa e quella condizione virtuosa [delle due raccolte di merito e saggezza che servono come cause di liberazione].
14

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

119 Proprio come un deva, avendo visto unimmagine del Vittorioso Fatta di sostanze preziose, avvolta in una stoffa lacerata e maleodorante, Che si trovi su una strada, ne parla con qualcuno raccontando che si trova l Cos che la si possa togliere [da tale tessuto lacerato], 120 Cos [i buddha] dotati dellocchio della inostacolata [percezione di ogni cosa] Avendo visto che il fenomeno di un Sugata, avvolto nelle svariate forme di emozioni afflittive [avventizie] [Esiste] anche negli animalimostra i metodi appropriati Per liberare [il costituente fondamentale]. 121 Proprio come qualcuno che fosse dotato dellocchi divino, avendo visto l immagine di un Tathagata della natura [di una sostanza] preziosa Che si trovasse per strada, avvolta in uno straccio maleodorante, rivela questo a qualcuno di modo che possa liberarla, Cos, avendo percepito che il costituente fondamentale che giace sulla strada del ciclico divenire, legato nella stoffa stracciata delle emozioni afflittive [Esiste] anche negli animali, i Vittoriosi insegnano il Dharma cos che esso possa essere liberato [dagli impedimenti]. 122 Proprio come una donna sgradevole, priva di protettore (marito?), Che dimori in un alloggio senza protettore Ma che tenga nel suo ventre un re glorioso, Non sa che vi sia un signore fra gli umani nel suo utero [e dunque soffre per laltrui derisione e cos via], 123 Lesser nati nellesistenza ciclica analogo al dimorare in un luogo privi di protezione [dalle svariate sofferenze]; Gli esseri senzienti impuri sono analoghi alla donna con lutero; Ed simile [al re] che dimora nel suo grembo il costituente fondamentale incontaminato Per il cui possesso vi protezione [dalla sofferenza]. 124 Proprio come, sebbene un signore delle terre dimori nel ventre di una donna che indossa abiti impuri sul suo corpo di forma sgraziata, Ella sottoposta a sofferenze estreme in un ambiente privo di protezione, Cos, bench allinterno della [mente] degli esseri migratori vi dimori un protettore, essi, avendo una mente priva di protezioni Dimorano in uno stato di sofferenza a causa di una mente resa irrequieta per il potere delle afflizioni mentali. 125 Proprio come quando si visto che una statua [fatta di] oro raffinato allinterno di [uno stampo di argilla], di grandi [dimensioni con tutte le caratteristiche, la cui entit ] quiescente [senza imperfezioni, ma] esternamente della natura di argilla [nello stampo], Colui che sa questo elimina limpedimento esterno Per ripulire loro allinterno, 126 Avendo dunque visto che bench la chiara luce naturale sia incontaminata [Vi sono delle impurit che sono] avventizie, Gli esseri migratori sono simili al [lo stampo di argilla che ] una miniera di preziosi [gioielli] Vengono ripuliti dalle imperfezioni [e divengono] supremamente illuminati.

15

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

127 Proprio come qualcuno esperto [scultore di statue]sapendo che allinterno di uno stampo [di argilla] contenuta una statua Fatta fondendo delloro puro, dotata della natura di quiescenza [essendo priva di impurit]la toglie [dallo stampo] di argilla, Cos, la [saggezza] onnisciente [del buddha], conoscendo la mente quiescente come delloro puro, Elimina le ostruzioni esponendo il Dharma [che metodo] effettuando [una gentile pressione con] un colpetto [che toglie la statua dallo stampo di argilla]. 128 In uno [sgradevole] loto, [uno sciame di] api, La buccia/pula [di cereali], la sporcizia, la terra, La scorza di un frutto, un straccio lacerato, il ventre Di una donna, e uno stampo dargilla 129 Come un buddha, miele, un chicco, Oro, un tesoro, un albero, Una immagine preziosa, un monarca universale E una statua doro,, 130 Linvolucro delle afflizioni [che avviluppa] il costituente [fondamentale nel continuum] degli esseri senzienti, Non essendo connesse [indissolubili con la natura della mente, sono avventizie pur essendoci] da [tempo] senza inizio [insieme allelemento di qualit dei superiori. Comunque] la natura impeccabile della mente Si dice che da [tempo] senza inizio [abbia dimorato come una grandiosa natura pura senza mai essere stata contaminata dalle imperfezioni] 131 Le nove forme di impurit/imperfezioni(1-3) [le latenze o semi di] attaccamento, odio, ottenebramento [superate con la gnosi/saggezza sublime dei superiori], (4) lintenso sollevarsi [o manifestarsi] di quelli [i tre veleni], (5) Il livello delle] predisposizioni [dellignoranza che sono il mezzo per praticare le azioni incontaminate e ottenere il corpo psichico nel continuum di un Distruttore del Nemico e che vengono superate con la gnosi/saggezza suprema della grande illuminazione], (6) ci che va abbandonato dal sentiero della visione [che ostacola un essere comune dal percepire la realt], (7) ci che va abbandonato dal sentiero della meditazione [nel continuum di un arya apprendista], (8) Ci che va abbandonato dai [sette terreni] impuri [che vanno superati dai terreni puri], E (9) le impurit che dipendono dai terreni puri [che vanno superati dalla stabilizzazione meditativa simile al vajra], 132 Vengono indicate attraverso [le nove] metafore Del loto [come] involucro e cos via, Ma le divisioni delle emozioni afflittive secondarie [come] involucri Sono oltre i limiti numerici delle decine di milioni. 133 Tali nove impuritattaccamento e cos via Sono sinteticamente mostrate, in ordine Dai nove esempi Del loto [come] involucro e cos via. 134 [In termini del loro possedere] imperfezioni, [principalmente] per via di quattro, una, Due e due di tali impurit, rispettivamente,

16

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Gli infantili [gli esseri comuni], gli arhat (i distruttori del nemico), Gli apprendisti [sui quattro sentieri e i bodhisattva impuri e puri] intelligenti [vengono ostruiti alla percezione diretta dellelemento delle qualit dei superiori in essi]. 135 Proprio come un loto nato dal fango Quando [lo vede, bello, fresco], di fronte, la mente se ne delizia, Ma, successivamente, [quando avvizzisce] non le piace, Cos [quando le latenze del] lattaccamento [divengono manifeste come attaccamento, in base alla attenzione mentale impropria, ci si sente] contenti [ma quando cessa, si infelici, per questo come il piacere alla vista del loto]. 136 proprio come delle api, diventando molto disturbate/irritate, Pungono [e fan sentire dolore], Cos, col levarsi di collera [manifesta dalle latenze dellodio] Si suscitano [spasimi di] sofferenza nel cuore [proprio e altrui]. 137 Proprio come i chicchi del riso e cos via [non vengono visti Quando] occlusi dalla pula esterna, Cos, la percezione della effettiva essenza di un Tatha[gata] Viene ostruita dal guscio delluovo dellignoranza. 138 Proprio come sgradevole della sporcizia, Ci che viene suscitato [dai tre veleni cosa a cui rinunziare] come sudiciume Essendo causa di [numerose imperfezioni quali] laffidarsi agli [attributi del regno del desiderio Per il] desiderio di coloro che hanno attaccamento [per esso]. 139 Proprio come [un grande tesoro di] gioielli che fosse ostruito [dalla terra che lo ricopre] E dunque [il povero] non lo sapesse e non ottenesse tale tesoro [e non lo potesse utilizzare], Cos, gli esseri [privi delle ricchezze delle buone qualit] lauto emergente [saggezza sublime delle] buone qualit [inesauribili] E ottenebrata dal livello delle latenze dellignoranza [e dunque non viene vista]. 140 Proprio come attraverso la crescita progressiva del germoglio [di un albero] e cos via La scorza [attorno al] seme si spacca, Cos, tramite [la progressive generazione della saggezza sublime che] percepisce la talit [Le afflizioni mentali] da abbandonarsi dal sentiero della visione vengono superate. 141 Grazie al sentiero degli arya [gli esseri superiori che percepiscono direttamente la realt delle quattro nobili verit], Gli oggetti dellabbandono da parte della saggezza suprema del sentiero della meditazione Di coloro che hanno superato lessenza [o il principale degli oggetti dellabbandonola visione falsa delle] raccolte transitorie [come io e mio esistenti per natura propria, ecc.] Vengono indicate come indumenti stracciati [in quanto privi di resistenza intrinseca]. 142 Le impurit che vi sono nei sette terreni [impuri] Sono simili alle imperfezioni del ventre [come] involucro [in quanto non si vede ci che contiene oppure in quanto tali stati imperfetti della mente implicano sforzo]. Cos come lessere liberato dallinvolucro uterino, [il sorgere della] saggezza suprema non concettuale [senza sforzi, sui terreni puri] E analoga alla [nascita di] un [monarca universale] maturo [in termini del non richiedere sforzi]. 143 Le imperfezioni in relazione ai tre [terreni puri] Vanno compresi come terra [uno stampo di argilla] che racchiude [una statua doro].
17

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

Esse vengono superate attraverso la stabilizzazione meditative simile al vajra Di quei grandi esseri [alla fine del continuum di un essere senziente]. 144 In tal modo, le [nove] impuritattaccamento e cos via Sono simili a [gli esempi del] loto e cos via. Per il fatto che ha tre nature, il costituente [fondamentale] E qualitativamente simile a [i nove esempi del] buddha e cos via. 145 Le [tre] nature di tale [essenza]il dharmakaya [di saggezza suprema auto-emersa], la talit [immutabile] e il lignaggio [per ottenere la buddhit] Vanno [rispettivamente] compresi tramite i [primi] tre esempi, Un [esempio, oro,] e i [rimanenti] cinque [esempi]. 146 Il dharmakaya [corpo di dharma o corpo di verit] va compreso come dotato di due aspetti Il dharmadhatu [costituente ] completamente incontaminato [di un superiore, il corpo di dharma di realizzazione che oggetto della saggezza suprema], E linsegnamento, con cause concordi alla [realizzazione di] ci, del modo Della profonda [vacuit] e il modo della variet [assortimento delle convenzionalit quali i terreni e i sentieri che vengono insegnati in accordo agli interessi dei tirocinantiil corpo di dharma imputato, linsegnamento verbalizzato]. 147 Dal momento che il [corpo di] dharma [di realizzazione] al di l del mondo, Nel mondo non osservabile un esempio [in grado di illustrarlo]. Pertanto viene indicata [una statua di] un Tathagata come [parzialmente] simile Al costituente fondamentale [alla natura del buddha]. 148 Linsegnamento circa la modalit della sottile profondit [della vacuit] E come un unico sapore [dolce e delizioso] dei [vari tipi di] mieli. Linsegnamento circa la modalit dei vari aspetti del [metodo] Va compreso come [i vari] chicchi [di granaglie allinterno] dei vari involucri [pula]. 149 [La talit che ] la natura [dei fenomeni] [sempre] immutabile [ tale per cui, bench appaia connessa alle emozioni afflittive, non avviene mutamento nella sua entit, proprio come loro non viene alterato anche quando cada nellimmondizia], Ed una virt [naturale e suprema proprio come loro, bello e di valore, e in un altro senso, virtuosa analogamente alloro in quanto idoneo ad essere lavorato per foggiare diversi ornamenti, Cos, osservando la talit, la virt viene generata], e [lentit del costituente fondamentale] pura [proprio come loro puro e privo di impurit]. Per questo tale talit viene descritta Simile a una forma in oro. 150 Cos come un tesoro [che naturalmente rimane sotto terra] e un albero da frutta [che gradualmente cresce con sforzo] Il lignaggio va compreso come dotato di due aspetti [Lelemento puro del dharmadhatu] che dimora naturalmente da [tempo] senza inizio E [il lignaggio evolutivo] sublime, per adozione [della virt, che prende forma, a nuovo, grazie allo sforzo dellascolto e cos via circa ci che riguarda il lignaggio che dimora naturalmente]. 151 Viene asserito che i tre corpi del buddha Vengano ottenuti attraverso questi due lignaggi [quali cause]; Attraverso il primo, [viene ottenuto] il primo corpo [il dharmakaya]; Attraverso il secondo, gli altri due [corpi di completo godimento e di emanazione].

18

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

152 [La purezza e la] bellezza [naturale delle buone qualit] del corpo di natura Va compresa come una immagine [una statua fatta con] sostanze preziose, Infatti [ci che dimora] naturalmente [da sempre] non viene creato [a nuovo, con sforzo] E le qualit [dei poteri e cos via] sono un tesoro di sostanze preziose. 153 Per il fatto di possedere la grande [ricchezza de] il regno del dharma [vasto e profondo del] grande [veicolo, Il corpo di completo godimento che] gode completamente [o utilizza il dharma del grande veicolo] come un chakravartin raja [che domina le ricchezze gloriose delle sette sostanze preziose e dei quattro continenti]. Essendo la natura di un riflesso [dellapparenza in accordo a qualsiasi cosa disciplini i discepoli] Un [corpo di] emanazione come unimmagine doro. 154 L[essenza] ultima dei [buddha] auto-emergenti, [spontanea e non composta] Va realizzata solamente per fede [dagli esseri ordinari, dagli uditori, dai realizzatori solitari e dai, bodhisattva che sono entrati di fresco nel loro veicolo. Ed essi non realizzano ci proprio cos come . Cos come, per esempio] la luce abbagliante del disco solare Non viene vista da coloro che siano privi di occhi. 155 Tale [costituente fondamentale della natura pura] non ha affatto [imperfezioni delle afflizioni mentali precedentemente esistenti] da purificare/eliminare, N il minimo [fattore di buone qualit] da stabilire [a nuovo]. La realt/perfezione [che il modo di sussistenza privo di sovrapposizioni e deprezzamenti] va vista come realt/perfezione [grazie alla saggezza ultima]. Quando viene vista la realt/perfezione [tale e quale come , grazie allo sviluppo di familiarit con lequilibrio meditativo], totalmente liberatoria [dai due impedimenti]. 156 Il costituente essenziale vuoto di [imperfezioni] avventizie Che hanno [infatti] la caratteristica di separabilit [dalla sua entit]. Non vuoto dellinsuperabile dharma/qualit [dei poteri, ecc.] Che hanno la caratteristica di non essere [da esso] separabili. 157 Nelle [scritture della ruota intermedia del Dharma] viene detto che tutti gli oggetti di conoscenza sono vuoti in ogni aspetto Simili alle nuvole [che sono instabili e prive di esistenza intrinseca], sogni [i quali, sebbene sperimentati, mancano di esistenza intrinseca], e le illusioni [di un mago, le quali, sebbene appaiano, sono prive di esistenza intrinseca], Ma perch il Vittorioso qui ha detto [nelle scritture della ruota finale del Dharma] Che lessenza di un buddha esiste [da sempre, spontaneamente, nel continuum degli] esseri senzienti? 158 Era stato asserito cos di modo che quelle persone dotate delle cinque imperfezioni [potessero] abbandonarle [Limperfezione di] una mente scoraggiata [e la mancanza di entusiasmo per il sentiero, il pensare che lilluminazione non sia ottenibile; questo per il non sapere/comprendere che esiste dentro di s lelemento fondamentale ultimo, e tale scoraggiamento un ostacolo allo sviluppo dellintenzione di diventare illuminati; limperfezione della mancanza di rispetto] per cui si disprezzano altri come inferiori, [pensando che tali esseri senzienti siano inferiori; questo per il non sapere/comprendere circa la sua esistenza negli altri e che un ostacolo a prendersi cura degli altri; Limperfezione del] concetto scorretto [che sostiene erroneamente che le impurit avventizie
19

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

esistono nellelemento fondamentale quando, invece, non vi sono, da sempre; questo dovuto al non conoscere/comprendere circa la sua esistenza in tutti gli altri ed un ostacolo alla saggezza che realizza il vero modo di esistenza; limperfezione di] deprezzare lautenticit/le qualit [pensando che non vi siano buone qualit indivisibili in entit con lelemento fondamentale quando invece vi sono; E limperfezione de] leccessivo [attaccamento] per se stessi [per il fatto di non sapere che la natura dell elemento di qualit dei superiori uguale in se stessi e negli altri, e questo un ostacolo al realizzare leguaglianza di se stessi e degli altri]. 159 Il limite perfetto [o limite della realt, lelemento fondamentale naturalmente puro] privo Dei fenomeni composti in ogni aspetto. [I tre fenomeni dei quali vuoto] le emozioni afflittive, le azioni [contaminate di non virt e cos via], e le maturazioni [di quelli, tali aggregati mentali e fisici e cos via] Vengono descritti come nubi e cos via. 160 Le emozioni afflittive vengono descritte come simili alle nuvole [quanto esse pervadono e ostruiscono provvisoriamente lelemento fondamentale degli esseri senzienti]. Le azioni [contaminate che sono motivate da quelle emozioni afflittive] sono come oggetti adoperati/vissuti in un sogno [in quanto vengono generati da menti erronee e sono oggetti di coscienze erronee]. Gli aggregati [mentali e fisici] che sono la maturazione delle emozioni afflittive e delle azioni [contaminate] Sono come illusioni [di un mago], emanazioni, [e cos via, in quanto bench appaiano svariate in dipendenza dalle condizioni, quando analizzate, esse risultano non vere]. 161 Avendo fatto la presentazione precedentemente [nella ruota del dharma intermedia in cui aveva detto che tutti i fenomeni, bench appaiano, sono vuoti di esistenza intrinseca], Qui, di nuovo [in occasione dellinsegnamento] del sublime continuum [il continuum ininterrotto dellelemento delle qualit dei superiori o dharmadhatu], E stato asserito [con numerose variazioni verbali e con numerosi esempi e ragioni che] "Il costituente fondamentale esiste proprio," Affinch le cinque imperfezioni potessero essere abbandonate. 162 Per il fatto di non sentirne [parlare] in tal modo [di] quello [sentire che il costituente fondamentale esiste], Qualcunola cui mente scoraggiata per il difetto Di biasimare se stesso [pensando, "Come potrebbe una persona come me ottenere lilluminazione!"] Non sviluppa lintenzione di diventare illuminato [per cui penserebbe, "Attiver la natura, il buddha ultimo."] 163 Qualcuno che ha sviluppato lintenzione di diventare illuminato Si esalta [e pensa] "Io sono sublime [un bodhisattva]," E discrimina [gli altri] che non hanno sviluppato Lintenzione di diventare illuminati [considerandoli] inferiori [a se stesso]. 164 In coloro che pensano cos [che lessenza del buddha non esista], Non si sviluppa la comprensione corretta [della realt, il modo di esistenza libero dalle sovrapposizioni e deprezzamento]. Pertanto, essi sostengono [una visione che sovrappone] lirreale E non il significato corretto [della realt] non viene compreso, [lo deprezzano]. 165 Essendo artificiali [fabbricate dalle condizioni] ed essendo avventizie, Le imperfezioni [cio, le afflizioni mentali e cos via] degli esseri senzienti non [esistono
20

Continuum Sublime del Mahayana: Lessenza del tathagata

come] impeccabile [realt]. In realt, tali imperfezioni sono prive di s [E dunque il costituente fondamentale ha da sempre] una natura pura di buone qualit. 166 [Un bodhisattva] che possiede una attitudine per cui sostiene irrealistici difetti [quali le ragioni per considerare che non esista lelemento fondamentale] E che deprezza le qualit autentiche [dei poteri e cos via] Non ottiene il [grande] amore che vede Come uguali se stesso e gli altri esseri senzienti. 167 Dal sentire in tal modo ci [che la pura dimensione naturale esiste senza alcuna differenza in tutti], Si sviluppa entusiasmo [per il sentiero scorgendo la buddhit ottenibile], rispetto [per gli altri esseri senzienti che vengono valorizzati addirittura] come il Maestro [Buddha], La saggezza [che comprende che le imperfezioni convenzionali non esistono intrinsecamente], la saggezza suprema/gnosi [che realizza lentit del costituente fondamentale in cui elemento fondamentale e conoscenza sono indivisibili], e grande amore [con senso di eguaglianza di s e di altri]. Grazie allo sviluppo di questi cinque fenomeni [benefici nel continuum mentale], 168 Non vi indegnit [essendo liberi dallo scoraggiamento mentale e cos via; si percepisce il proprio] s e gli altri come uguali [senza sentirsi in alto o in basso; Ci si rende conto del fatto che le imperfezioni avventizie dei] difetti non esistono [per entit propria] e che si possiedono le buone qualit [naturalmente]; [E si ottiene grande] amore che [sente] leguaglianza di se stessi e degli [altri] esseri senzienti [in quanto dotati dellessenza del buddha]. Grazie a [quei cinque] si ottiene velocemente la buddhit. Questo conclude il primo capitolo, "LEssenza del Tathagata ", del Trattato del Grande Veicolo di Maitreya sul Sublime Continuum, Riconoscimento del Lignaggio dei [Tre] Gioielli.

21