Sei sulla pagina 1di 4

205

Giovedì
5 marzo 2009
protagonisti
«Stati vegetativi:
noi famiglie & la legge»
2 Coscienze all’altezza
di questioni che ci interrogano
Impossibile archiviare il «caso Englaro». Impossi-
bile non pensarci di continuo, ragionando della
legge sul fine vita o leggendo interventi che – in
il manifesto forza di quel triste episodio – teorizzano ciò che po-
co tempo fa sarebbe stato impensabile: l’introdu-

«Autodeterminazione» 3 zione dell’eutanasia in Italia, con le buone (la via


parlamentare) o con le cattive (ricorsi, sentenze o
un referendum per rovesciare una legge che anco-
per scegliere di morire? ra non c’è). Impossibile scansare le riflessioni – e-
tiche, giuridiche, culturali – che impone il mo-
mento del quale siamo testimoni attivi. Impossibi-
staminali le restare alla finestra, se ancora la coscienza ri-
sponde alle domande che inevitabilmente l’attua-

Cellule riprogrammate: 4 lità rovescia su di noi ogni giorno. Attrezziamoci,


allora, per saper essere all’altezza di questo tempo.
adesso basta embrioni

www.avvenireonline.it\vita

Quei giochi di prestigio per non dire «eutanasia» di Andrea Galli

R box Giri di parole,

«S
ignor Englaro, converrà iassumendo il percorso fatto negli anni significa legittimare un piano inclinato
con me che su questo concetti da quello che viene chiamato verso l’eutanasia. Contro la quale mi sono
punto si innesta un altro «movimento di rivendicazione sempre battuto e sempre mi batterò». Le «Direttive anticipate»
problema: c’è chi rovesciati, dell’autonomia del malato», è sempre la Singolare. Non risultano prese di distanze oscurate dal «Testamento»
autorevolmente paventa eufemismi: Consulta di bioetica a far presente che la di Marino dall’Associazione Luca Coscioni,

C
il rischio che questo sia il strada che parte dal testamento biologico, a lui così vicina e che solo un mese fa ha hi ha imposto, nel dibattito italiano, il termine di «te-
primo passo verso l’eutanasia», diceva nel dibattito inteso in un senso di totale «autonomia» organizzato una raccolta di firme per una stamento biologico» o di «bio-testamento» e non par-
con gravità Fabio Fazio a Beppino sul «fine vita» del paziente, non può non condurre, a petizione al Parlamento su la invece, come sarebbe più corretto e opportuno, di
Englaro, ospite a Che tempo che fa, il 21 seguito rigor di logica, verso l’eutanasia: «Il rifiuto «Autodeterminazione, Testamento «direttive anticipate di trattamento»? Queste – in inglese
febbraio. «Vogliamo spiegare che dei trattamenti e la formulazione di biologico ed Eutanasia». Né risulta che advance directives – non esprimono un rifiuto di trattamenti
differenza c’è fra l’eutanasia e invece all’epilogo direttive anticipate non esauriscono la Marino si sia stracciato il camice per sanitari. Mentre il testamento biologico – o living will – è
questo tipo di soluzione che il della vicenda gamma di proposte del movimento per l’usuale schiettezza dei Radicali – nella diretto a raccogliere in un documento le volontà che e-
testamento biologico potrebbe di Eluana, si fa l’autonomia del malato. Le rivendicazioni compagine parlamentare del suo partito – sprimono il rifiuto categorico di qualunque intervento
proporre, qualora comprendesse più forti – e anche più problematiche – che per bocca di Pannella, pochi giorni fa, medico-terapeutico nella fase terminale di una malattia.
anche la sospensione della nutrizione ricorso a ogni avanzate dal movimento sono la hanno ricordato la necessità di una Il «testamento biologico» trova infatti la sua orgine nel Na-
e dell’idratazione forzata?» suggeriva espediente legalizzazione o la depenalizzazione «norma sull’eutanasia controllata e legale». tural death act emanato dallo Stato della California nel
con pedagogico zelo il conduttore. dell’eutanasia volontaria e quella Né si ricordano evidenti rilievi mossi dallo 1976, che rappresenta il primo riconoscimento legislati-
Levata di scudi del padre di Eluana: concettuale e dell’assistenza al suicidio. In effetti, se il stesso senatore alle numerose voci vo del diritto, attribuito a ogni persona adulta ridotta al-
«Ma lo spiega bene sempre quella semantico pur principio di rispetto per l’autonomia viene pubbliche della sua area culturale – da lo stadio terminale, di predisporre un testo che impone
sentenza della Corte Costituzionale di non parlare preso sul serio, vale a dire se si riconosce a Umberto Veronesi a Corrado Augias, per il rifiuto di terapie salva-vita. L’aver escluso dal linguag-
[in realtà Corte di Cassazione, ndr]! questo principio una priorità rispetto agli citare due nomi popolari – che in questi gio corrente le «direttive anticipate di trattamento» (e la
Dove dice praticamente che dire di no apertamente di altri, non vi sono ragioni di principio che anni hanno associato testamento sigla cle le riassume – Dat – mentre altri acronimi sono
a una terapia salva-vita non ha niente «dolce morte» si possano opporre a queste richieste, ma biologico ed eutanasia, auspicando stati imposti in breve per via mediatica: basti pensare ai
a che vedere con l’eutanasia, nella Eppure semmai solo ragioni di prudenza». l’introduzione di entrambi Dico) è stato certamente il primo successo di chi, co-
maniera più assoluta. È nell’ordinamento legislativo. sciente o meno, porta acqua al mulino dell’eutanasia.
è a quello
I
semplicemente lasciare che la natura gnazio Marino, medico-senatore pd e
che chi guida
L
faccia il suo corso...». vessillifero del testamento biologico – a sgradevolissima sensazione che
formulato nei termini propri della lasciano certe campagne per un
lo schieramento
U
na malcelata stizza, quasi a Consulta di bioetica –, dichiarava al testamento biologico all’insegna di "cessazione attiva della vita" di malati non
sottintendere: "Basta con chi agita punta senza Messaggero lo scorso luglio: «Avere a un’assoluta autodeterminazione del terminali in stato di sconforto puramente
fantasmi e minacce inesistenti". Il mezzi termini disposizione il testamento biologico non malato, magari con esibizione di pietas psicologico e di persone incapaci di
che è quanto meno curioso. Perché ad francescana e ammirazione consenso, come i neonati handicappati.
agitare tali fantasmi è proprio la della figura morente di Poi l’eutanasia è stata praticata su adulti
Consulta di bioetica, l’associazione
che ha assistito il signor Englaro nella
sua battaglia legale e nei confronti
della quale – soprattutto nella figura
box Non solo Oregon: da oggi il suicidio
assistito è legge anche a Seattle
Giovanni Paolo II, è quella
di un goffo nascondersi
dietro un dito. Che
l’eutanasia sia l’orizzonte
INSINTESI
senza il loro consenso. Nel 1998 una
riforma legislativa riduce il controllo della
procura giudiziaria sulle pratiche di
eutanasia».
del bioeticista Maurizio Mori,
presidente del sodalizio – lo stesso
Beppino ha sempre espresso
ammirazione e riconoscenza.
D
a oggi lo Stato di Washington, con capitale Seattle, sarà il
secondo Stato americano a vedere legalizzata la pratica
dell’eutanasia. La decisione era stata presa in un referendum
popolare (tenutosi nel giorno delle elezioni presidenziali) dove la
cosiddetta Washington’s Initiative 1000 – che autorizzava il suicidio
bioetico che sta dietro al
pressing sul bio-testamento
è un segreto di Pulcinella.
E a proposito di «piani
inclinati» e di sofismi
1 Si rivendica
l’autonomia del
N
on è difficile immaginare, peraltro,
come lungo la china che parte dal
testamento biologico (che
concettualmente è cosa ben diversa dalle

C
ome si legge in un documento medicalmente assistito – aveva riscosso il 60% dei consensi. Ora un semantici, oltre al caso della paziente, si chiede il Dichiarazioni anticipate di trattamento) e
della Consulta sulle cure palliative gruppo pro-eutanasia vuole premere ancora di più sull’acceleratore: Spagna, passata nel giro di rispetto di ogni sua arriva all’eutanasia s’incroci chi pensa di
e sull’eutanasia (2000): «È tempo Compassion & Choices è pronta a compilare un manuale per i quattro anni volontà. Ma si nega trarre vantaggio da una volontaria e
che anche nel nostro Paese si medici che si presteranno al procedimento eutanasico. In questo dall’approvazione del che questa è anticipata dipartita del paziente da questo
comincino a discutere le modalità di modo – assicura l’associazione – si vuole arrivare ad un testamento biologico alla eutanasia. mondo. Basta impacchettare con eleganza
una modifica del codice penale, e in "cambiamento culturale" affinché sempre più dottori si adoperino discussione sull’eutanasia, la realtà, ricorrendo a motivi pietosi e alla
particolare degli articoli riguardanti
l’omicidio del consenziente e l’aiuto
al suicidio, al fine di permettere, in
condizioni rigorosamente definite e
con tutte le opportune garanzie, ivi
compresa l’obiezione di coscienza dei
per «assistere» il suicidio di malati terminali. I vescovi americani
hanno fatto sentire la loro voce definendo la norma da ora in vigore
nello Stato di Washington come «un nuovo pericoloso assalto alla
cultura della vita», in grado anche di «alterare radicalmente la
relazione tra medici e pazienti privandoli del supporto vitale della
famiglia, degli amici e della fede». Intanto sono stati diffusi i dati
resta sempre un punto di
riferimento l’Olanda, dove
«nel 1993 viene disciplinata
l’eutanasia su richiesta con
l’eufemismo di "cessazione
attiva della vita" – come
2 È evidente il
tentativo di celare il
vero bersaglio finale:
necessità di concentrare risorse limitate su
pazienti con qualità di vita superiore, e
l’opinione pubblica è servita.
Detto tutto questo, rinunciare allora a
forme eufemistiche di "negazionismo" e
chiamare le cose con il proprio nome – per
medici interpellati, l’assistenza sull’eutanasia nell’Oregon: nel 2008 ci sono state 88 prescrizioni ricorda Giorgio Carbone –. una norma che lasci esempio eutanasia al posto di testamento
medica al suicidio e l’eutanasia mediche di eutanasia, 3 in più rispetto al 2007. (L.F.) Nel 1995 i giudici iniziano aperta la porta alla biologico – aiuterebbe semplicemente la
volontaria». ad avallare casi di morte procurata. chiarezza e l’onestà del dibattito.

stamy di Graz matita blu di Tommaso Gomez

L’acciaio del mullah Emma


O
gnuno si storia"». Casadio ricorda che «su Non per altro lo Stato si cura della nostra
autodetermini. YouTube circola la foto della bionda vita, spende e investe per mantenerci in
Io intanto Dorina con relativa dichiarazione pro-life salute, per consentirci di dispiegarne
determino te: paragonata a una frase di Hitler: "La vita tutte le potenzialità (...). Dunque,
«La mia collega è della nazione"». Il tutto senza quando si parla della nostra vita anche la
Dorina Bianchi commento. comunità in cui viviamo ha qualcosa da
non è diversa dal mullah dire».

R
Omar, che decide lui chi si suicida aramente una demonizzazione,

I
saltando in aria». Parola di Emma fondata sulla più classica e voluta l talebanissimo Foglio applaude: «Bravo
Bonino, che dà della sadica omicida travisazione di una frase, è stata tanto Polito». Anna Maria Riviello del
terrorista a Dorina Bianchi, colpevole di violenta, intollerante, dogmatica e (ehm) Manifesto coglie l’insidia dell’alternativa
aver detto: «La vita non è un bene che talebana, oltreché assecondata dalla e cerca una terza via: «La tua vita certo è
appartiene a uno solo, al singolo grande stampa. tua ed è irripetibile, ma ti appartiene non
individuo ma alla collettività». Dorina peraltro si consolerà, non alla maniera di un manufatto, di un
essendo sola. Sul Riformista esprime il oggetto d’uso o di scambio. È tua ma è

N
essuno però si scandalizza, anzi: suo stesso pensiero il mullah Antonio anche storia di altri e della tua famiglia, a
Repubblica, da cui attingiamo, tesse Polito (titolo: «Il problema è che la vita partire dal progetto e dall’accettazione
con Giovanna Casadio l’elogio di non è una proprietà privata»): «La materna».
ironwoman Emma: «Bonino, che è una questione centrale è: se scelgo per me, E quindi? Quindi, conclude, ciascuna
donna d’acciaio, e i talebani li ha visti da per la mia vita, che male, che offesa, che persona dirà come vuol morire e «lo farà
vicino come osservatrice Onu in danno posso mai fare agli altri? E possibilmente non da sola, ma con le
Afghanistan nel 2005, sferra l’attacco sul dunque: la libertà consiste nella mia persone che la amano e che hanno cura
testamento di fine-vita accolto dalle libertà di scelta. Io critico questo di lei, e morirà così come è nata, assistita
ovazioni della platea radicale: "Capite assolutismo libertario, contestando che dall’amore degli altri». Che cosa
bene che se una dice così, è forse meglio possa essere definito l’unico approccio significhi concretamente è difficile dirlo.
ritirare fuori l’Habeas Corpus (...). In base liberale accettabile. La vita di ognuno di Forse, ognuno decida da sé e la società
a quella i peggiori regimi collettivisti si noi, infatti, non è esattamente una approvi senza nulla obiettare:
sono imposti in alcuni periodi della proprietà privata, ma un bene collettivo. autodeterminazione comunitaria.

c m y k
2 Avvenire Giovedì, 5 marzo 2009

www.avvenireonline.it\vita

«È una legge che rispetta le nostre famiglie» di Francesco Napoletano*

L’
Associazione Risveglio ha di dichiarazione anticipata di
Chi opera tutti Per i cattolici francesi
Belgio
seguito e segue molteplici casi trattamento (art. 5, comma 6,
i giorni con stati di "stato vegetativo" è l’ora di conoscere la bioetica del ddl). Ciò appare anche in
vegetativi sa che conseguenti a gravi linea con il codice di

S
cerebrolesioni acquisite. In i intitola L’ABC de la bioéthique la serie di deontologia medica redatto nel
alimentazione alcuni casi, purtroppo, questo puntate dedicate dal quotidiano francese 2006, dove si afferma (art. 3)
e idratazione non
possono mai essere
stato può durare a lungo, a volte in via
permanente; a volte si assiste solo a timide
La Croix, appunto, alla bioetica, dal 9 al
27 marzo. Ulteriore, piccolo segnale di uno
che dovere del medico è la
tutela della vita, della salute Così l’eutanasia
"facilitata"
l’intervento

reazioni di minima responsività, tali da sforzo comunicativo sui temi della vita che fisica e psichica dell’uomo e il
sottratte, che ogni vita non consentire alcun sia pure elementare coinvolge settori sempre più ampi del mondo sollievo della sofferenza nel
è indisponibile, anche
nella sofferenza e
approccio con il mondo esterno. In altri
casi ci sono, anche a distanza di anni,
cattolico transalpino, anche in vista dei
cosiddetti «Stati generali della bioetica» voluti
rispetto della libertà e della
dignità della persona umana.
scatena la corsa
risposte più significative. Con riguardo al da Sarkozy come momento di riflessione Pertanto se si volesse anche
nonostante patologie ddl all’esame del Parlamento riteniamo di pubblica previa alla revisione della Legge accettare l’idea di

S
in dal 2002,
gravissime. Punti poter svolgere, con riguardo al segmento Leonetti sul fine vita. La stessa Conferenza normativizzare una possibilità anno di
di cui ci occupiamo, alcune osservazioni e episcopale francese ha aperto un mese fa un di volontà anticipata, ciò deve approvazione
messi a fuoco, e ben considerazioni ben precise e ferme. blog tematico, www.bioethique.catholique.fr, essere nel senso di una finalità della legge
chiariti, nel progetto e ha preparato un dvd divulgativo, in vendita che non implichi la sull’eutanasia, il

D
di norma sul fine vita esideriamo innanzitutto ribadire i nel circuito librario insieme al volume disponibilità della vita umana, Belgio è stato
convincimenti e le idee che da tempo Bioéthique, propos pour un dialogue. in quanto va ribadito anche uno dei battistrada in
su cui discute il cerchiamo di portare avanti: che cioè normativamente che la vita tema di dolce morte, nonché
Senato. Lo conferma non vi è e non vi può essere alcuna umana è un bene indisponibile. esempio concreto di dove porti la
considerazione di ordine medico, non avere possibilità di alcun apparente Si deve aggiungere che questa deriva sui temi di fine vita. Se fino
il presidente di scientifico, etico, morale, sociale, religioso rapporto con il mondo esterno, pur indisponibilità è legata indissolubilmente al settembre 2008 i tentativi di
un’associazione né (tanto meno) economico che possa conservando autonomia vitale e al concetto di dignità, nell’ambito del estremizzare l’accesso all’eutanasia
di famiglie con giustificare un "abbandono" clinico di respiratoria. In anni di attività quale si deve affermare che se una persona si erano concentrati sui soggetti a
persone che, anche a distanza di lungo dell’associazione mai ho sentito un dovesse anche perdere il senso della sua cui estenderne l’applicabilità
pazienti vegetativi tempo dal danno subito, continuino a familiare di soggetto in stato di non propria dignità, di essa devono farsi (neonati, minori emancipati,
coscienza chiedere di "volerla far finita", garanti gli altri membri della società dementi), da quel momento si è
persino dopo molti anni di stato umana, dai familiari agli "altri" in genere. deciso di percorrere una nuova
vegetativo. Ribadisco quello che ho In questo senso plaudiamo al comma 4 strada: quella di facilitare la

lavori in corso
sempre sostenuto: anche in quello stato dell’art. 1 del ddl per cui «la Repubblica modalità di richiesta da parte dei
incosciente la persona ha una sua piena riconosce il diritto alla vita inviolabile e cittadini. L’innovazione consiste
di Francesca Lozito dignità e le cure non costituiscono di certo indisponibile, garantito anche nella fase nella possibilità di recarsi presso
un accanimento terapeutico. Occorre terminale dell’esistenza e nell’ipotesi in cui gli uffici del proprio Comune di
infatti affermare decisamente che la il titolare non sia più in grado di intendere appartenenza per depositare il
A Pisa e Imola due nuovi hospice persona in stato vegetativo, una volta che
sia "stabilizzata" non è "malata"; essa deve
e di volere». modulo appositamente
compilato, con validità

V
solo essere alimentata e idratata. Non solo a prestata poi la massima attenzione quinquennale, col quale si

G
li hospice crescono in qui dieci stanze singole per il dunque nei "nostri" casi è assolutamente ad un’altra considerazione. Un malato dichiarano anticipatamente le
Italia. In questi giorni apre ricovero e un’area per il day improprio parlare di eutanasia, ma va in stato di gravità acuta indubbiamente proprie volontà a proposito di
a Pisa una nuova struttura hospital. La gestione dipenderà ribadito con veemenza che lo Stato che crea enormi disagi alla famiglia, agli amici eutanasia. Secondo i dati resi
dedicata ai malati direttamente dal reparto di non si incaricasse di fornire un’assistenza e all’ambiente circostante. Chi è vicino a pubblici dal Servizio federale di
terminali con 10 posti oncologia di Lugo «ma andrà adeguata arriverebbe a praticare una persone in stato vegetativo sa bene che è salute pubblica del Belgio, dal 1°
letto, in linea con il incontro anche alle esigenze di eutanasia passiva. Ben vengano dunque il più quel che si riceve di quello che si dà. settembre 2008 una media di 25
programma di implementazione coloro che sono affetti da malattie comma 1 dell’art. 2 del ddl Calabrò, per Ma è sempre in agguato il rischio che si cittadini al giorno (4500 in totale)
della rete voluto dalla Regione cronico degenerative – precisa il cui «ogni forma di eutanasia, anche possano offrire delle carte importanti (ma hanno usufruito di questa nuova
Toscana. L’hospice di Pisa è la primario Giorgio Cruciani – attraverso condotte omissive, e ogni forma speriamo non vincenti) ad un mondo che possibilità. Moltissimi, se si
prima struttura di questo genere seguendo un approccio globale di assistenza o di aiuto al suicidio sono volesse essere dominato da un edonismo considera che il Belgio conta poco
della provincia. Al suo interno tre alla persona. L’hospice non può vietate», e così il comma 5 dell’art. 5: che non sopporti sofferenza e morte. Si più di dieci milioni di abitanti;
aree: una residenziale, una essere visto come l’ultimo «Nella dichiarazione anticipata di vuol dire che il rischio è che in una fatte le debite proporzioni, è come
destinata alla passaggio prima della morte, ma trattamento il soggetto non può inserire previsione normativa di dichiarazioni se in Italia ogni giorno
valutazione/preparazione della come un’opportunità».Quello indicazioni finalizzate all’eutanasia attiva anticipate possa celarsi una volontà procedessero a una simile
terapia e una di supporto. La dell’Umberto I sarà il primo o omissiva». politica di giungere ad una "liberazione" dichiarazione circa 130 persone.
tipologia strutturale è stata hospice ospedaliero dell’Ausl di non del soggetto interessato ma di tutte le

S L
studiata per garantire il rispetto Ravenna. Ma non basta per ulla base di queste premesse – e tenuto persone che lo circondano e inoltre che si a macchina burocratica belga è
della dignità del paziente e dei fronteggiare la richiesta di posti conto ogni stato vegetativo è voglia giungere ad una soluzione per stata messa in moto
suoi familiari, in linea con quanto letto; entro la fine dell’anno assolutamente diverso dall’altro, che è attenuare oneri di carattere economico. Si ufficialmente con il decreto
prevedono in generale gli hospice: dovrebbe essere completata una possibile qualche risposta anche a deve invece affermare con veemenza che reale del 27 aprile 2007, nel quale
dare una continuità all’assistenza struttura simile a Faenza, e si sta distanza di anni, e soprattutto che la ciò che normativamente andrebbe previsto si indicava appunto nel settembre
che la persona riceve a domicilio. lavorando per aprirne una anche evoluzione della ricerca clinica e è un sistema sanitario e assistenziale che si 2008 la data dalla quale sarebbe
a Ravenna. Con Pisa e Imola in farmacologia assume in questo settore una prenda una cura adeguata ed attuale, in stato possibile rivolgersi agli uffici

D
alla Toscana all’Emilia Italia le strutture per l’accoglienza importanza prospettica decisiva – il mio ogni direzione, del soggetto interessato e comunali per la consegna dei
Romagna: manca infatti poco di malati terminali raggiungono pensiero è che con riguardo a questo di tutto il mondo circostante, consentendo moduli, semplificando la vecchia
più di un mese all’apertura quota 160. Un passaggio segmento non ci sarebbe neppure bisogno un intervento proporzionato allo stato prassi che coinvolgeva medici e
dell’hospice ospedaliero importante, anche in vista della di prevedere una Dat. È francamente della situazione, alleviando sofferenze notai. Proprio alle
dell’Umberto I di Imola. Un prossima approvazione della desolante pensare che tutto ciò si sta fisiche e psicologiche (lì dove amministrazioni comunali fu
investimento che si aggira sui 3 legge in discussione alla Camera, rendendo necessario solo a motivo di effettivamente esistono) con ogni mezzo recapitata, il 17 luglio 2008, una
milioni di euro, reso possibile in che dovrebbe sancire inaccettabili provvedimenti giudiziari che (anche farmacologico) conosciuto, circolare firmata dal ministro
parte con fondi propri ufficialmente il riconoscimento hanno deciso al di fuori della legge e facilitando la vita quotidiana dei familiari degli Affari sociali e della sanità
dell’azienda ospedaliera, in parte della "rete" costituita contro la legge. In ogni caso va affermato ed amici e soprattutto favorendo una alta pubblica Laurette Onkelinx nella
con finanziamenti regionali e dall’integrazione di strutture che è certamente corretto che una educazione dell’immenso dono racchiuso quale erano contenute le prime
statali, oltre ai contributi di Enti o residenziali e assistenza eventuale disposizione normativa preveda nella vita umana fino all’ultimo istante informazioni utili per i dipendenti
associazioni umanitarie. Anche domiciliare di qualità. espressamente che la alimentazione e che il Signore le vorrà concedere. preposti all’accettazione dei
l’idratazione non possono essere oggetto * presidente dell’Associazione «Risveglio» moduli per le dichiarazioni
anticipate. Per maggiori dettagli e
per tutte le raccomandazioni del
l’intervento

Sul crinale tra vita e nuova barbarie


caso si rimandava a una seconda
comunicazione, giunta poi il 21
agosto dello stesso anno. Una
volta presa in consegna la
dichiarazione del cittadino,
«Del caso Englaro si continua

S
e i laicisti dei diritti inviolabili dell’uomo prigione secondo Platone, e l’impiegato non deve far altro che
nostrani a discutere in modo distorto richiamati nell’art.2. Né sembra sull’indisponibilità della vita. Invero registrarla attraverso il portale
insorgono al compatibile con una Costituzione – Beppino Englaro e i laicisti – scettici della sicurezza sociale con una
sentir Dimenticando che la donna di democratica per nascita come la o atei e materialisti che siano – sono semplice connessione a Internet,
definire Lecco non era un vegetale, che nostra – una visione privatistica e evidentemente certi (sulla base di comodamente seduto alla
"omicidio" la la vita non è proprietà privata, proprietaria della vita, quale quella considerazioni scientifiche del tutto scrivania. I dati relativi alla
fine della vita prevalsa stando alle carte opinabili, e semmai con riscontri persona interessata e alle sue
terrena di Eluana Englaro, non che la Costituzione non può processuali. contrari) che quel corpo di Eluana volontà confluiscono così nel
dovrebbero però storcere il naso a essere piegata a piacimento» ormai era come un vegetale, una database del Servizio federale di

M
udirla qualificata come "morte a c’è dell’altro alla luce delle qualcosa da eliminare per far cessare salute pubblica. Per evitare
innaturale", loro che consideravano punto si radicalizza, investendo il ultime esternazioni sempre del una condizione considerata lesiva discriminazioni, per gli invalidi
innaturale l’alimentazione e piano dei valori affermati in una signor Englaro: ha detto che la della sua dignità umana. Senza impossibilitati a recarsi agli uffici
l’idratazione assicuratele per 17 Carta costituzionale, che – per essere figlia per anni è stata sottoposta ad ponderare sull’intrinseca comunali è prevista l’opportunità
anni. Una vicenda che dal piano ancora difesa così com’è nella prima accanimento terapeutico. Ma se contraddittorietà di tale assunto – di delegare una persona che potrà
strettamente personale e familiare parte – dovrebbero esser vissuti questa era davvero la sua percezione perché se è la dignità a dover essere consegnare le dichiarazioni
non poteva non acquisire una come attuali e sempre fondativi di dei fatti, perché non ha fatto quanto tutelata è chiaro che si tratta di anticipate in sua vece.
portata sociale e universale nel segno un uguale sentire entro uno Stato era logico, doveroso e conseguente valore riferibile non a un oggetto ma

U
dell’umana solidarietà, della che rappresenti la volontà del fare, ossia sporgere una querela e a un soggetto – e del paradosso di na siffatta pratica impedisce
speranza estrema, del primato dei popolo. Ebbene, il signor Englaro, seguire la via penale? Oppure non lo veder considerato accanimento una reale alleanza terapeutica
valori costitutivi la convivenza civile avanzando la sua richiesta sul piano ha fatto perché questa è una tra medico e paziente. In una
e politica. processual-civilistico della volontaria opinione soggettiva, come quella terapeutico un dovere umano, prima circolare datata 4 settembre 2008
giurisdizione, ha esplicitamente sulla "barbarie" del disegno di legge ancora che di deontologia medica. e ancora firmata dal ministro

N
egli ultimi tre anni è stato un affermato che si trattava di questione sul testamento biologico all’esame Onkelinx si fornivano ai medici le

E
crescendo impressionante di a carattere privato. Però nelle del Parlamento? L’urgenza di cco: qui, a mio avviso, non si istruzioni per consultare
tanti "dis": prima i "dis-corsi", "disposizioni sulla legge in generale" intervenire è saltata, per colpe più o tratta di un caso singolo e l’eventuale dichiarazione
che etimologicamente evocano premesse al Codice civile è ben meno gravi e dirette di tutto il pressoché irripetibile, ma della anticipata fatta dal loro paziente e
l’opposto dell’andar di corsa; e in indicato come colmare eventuali mondo politico e istituzionale prova di uno stato di oblìo delle impossibilitato a esprimere la
effetti gli apparati giudiziari, dopo lacune dell’ordinamento: ricorrere italiano. Ben venga allora a riempire coscienze e di una determinata propria volontà. Anche in questo
di Vittorio Benedetti *

aver a lungo meditato all’"analogia", ossia ad una legge che un vuoto, che si è sperimentato volontà politico-ideologica a esso caso tutto può esser fatto via
sull’inaccettabilità della richiesta, si regola un campo simile oppure ai colmabile dalla "tirannia dei giudici" speculare, sintomo di un tramonto Internet, una volta che il medico
sono messi a correre lungo una principi generali del nostro evocata da Bentham, l’esame di valori che ci ha lasciato in retaggio si sia accreditato presso il sito di
diversa china dal 2007. Poi i "dis- ordinamento giuridico. Eppure non parlamentare del progetto di legge il Novecento dell’inferno dei diritti. consultazione del database. Alla
tinguo": non è vera vita quella di chi ci pare che esista una legge analoga sul testamento biologico. Un fatto è Sia allora il XXI secolo quello della luce di tutto ciò, non può più
si trovi in uno stato neurovegetativo applicabile né un principio a cui da registrare: il perno della resurrezione dello spirito, o sarà sorprendere che a un percorso
irreversibile. Donde un dilemma: rifarsi, essendo oltretutto da leggersi discussione è dato sinora da temi sui quello di una nuova barbarie. così semplice e rapido per
"dis-umano" è volerla recidere a mo’ l’art.32 della Costituzione come quali tanti teologi del Medioevo si * docente di Diritto pubblico l’eutanasia corrisponda l’alto
di un ramo secco o mantenerla finalizzato ad assicurare confrontarono, ossia i termini entro all’Università di Pisa numero di richieste effettuate.
finché dura il barlume della indistintamente a tutti la tutela della i quali e fino ai quali si ha presidente Consiglio generale Lorenzo Schoepflin
speranza? La "dis-cordia" a questo salute, riconducibile alla categoria l’infusione dell’anima nel corpo, sua Movimento cristiano lavoratori (Mcl)
Giovedì, 5 marzo 2009 Avvenire 3
www.avvenireonline.it\vita

«Tutela della salute»? No: qui si vuole l’arbitrio di Claudio Sartea

Il «manifesto» per la libertà

T
ra tanti l’articolo 32 parla sì di salute, ma dell’autodeterminazione solo in artificiale» come limite di

l’analisi
inter- per dichiararla allo stesso tempo di cura firmato modo surrettizio e ideologico. tollerabilità della prosecuzione
venti a «fondamentale diritto delle cure (e si tenga anche
da 44 giuristi e rilanciato
I
propo- dell’individuo e interesse della professori di diritto civile presente che la stessa legge francese
sito della collettività», aggiungendo poi a da «MicroMega» confonde chiudono con la «giurisprudenza fa divieto al medico di
legge sul secondo comma il divieto di il consenso informato con europea» e con l’affermazione di interrompere qualsivoglia
«Norma fine vita, quello
recente lanciato dall’associazione
obbligare chicchessia «a un
determinato trattamento sanitario l’autodeterminazione
un «principio condiviso in bioetica
e in biodiritto per cui l’interruzione
trattamento su paziente
incompetente senza l’assenso di
necessaria «A buon diritto», sottoscritto da 44
professori di diritto civile delle
se non per disposizione di legge», e
col noto limite del «rispetto della
senza alcun limite delle cure, anche senza la volontà
espressa del paziente divenuto
almeno un medico consulente e
dei familiari o del fiduciario
Per tutti» università italiane e raccolto da
MicroMega si segnala perché
persona umana».
all’autodeterminazione, giacché il
incapace, debba essere praticata
non solo quando le cure sono
eventualmente indicato nelle
dichiarazioni anticipate).

N
articolato in maniera schematica e ulla di tutto ciò ha a che vedere comma secondo dell’articolo 3 (e sproporzionate (c.d. accanimento

L
L
a necessità di perché cerca di fare il punto sui con la proclamazione di un non 2 come scritto su MicroMega) terapeutico) ma anche quando esse a materia del contendere, se si
una legge sul profili giuridici della problematica inedito (e quindi legalmente in realtà non fa che reiterare il siano inutili o abbiano il solo riesce a guardare oltre la cortina
fine vita? Non è come impostata dal disegno di inesistente) «diritto di principio del consenso libero e effetto del mantenimento in vita di fumo degli istituti giuridici
dettata dalla legge in discussione al Senato. A autodeterminazione»: né per informato. Lo stupefacente artificiale». Non sorprende che i messi in campo e degli slogan più
fede. E non una lettura attenta, tuttavia, non ne affermarlo vale allora richiamarsi, equivoco tra consenso informato e redattori del documento, per o meno efficaci con cui talvolta si
nasce nemmeno sfuggono i numerosi punti deboli, come fa il documento dei civilisti, autodeterminazione radicale (di suffragare questa discutibilissima cerca di imporne la – di per sé
dall’ideologia. Esce anzitutto con riguardo alla Convenzione di Oviedo del vita e di morte) si commenta da sé: tesi, riescano a citare solo due modesta – forza persuasiva, non è
dalla convinzione che all’affermazione dei princìpi. 1997 (che ribadisce l’ormai l’accettazione di un trattamento norme ricavate in modo peraltro la tutela della salute del paziente
dovrebbe permeare acquisito principio del consenso (inizio e prosecuzione) non ha dubbio da articoli del Code de la ma la rivendicazione sovrana del

I
chiunque oggi, nel l primo punto riguarda il centro libero e informato, e per quel che proprio nulla a che vedere con santé publique francese: la suo arbitrio trasformato in diritto
nostro Paese, si trovi a di tutto il discorso, il riguarda le manifestazioni l’imposizione ai medici (magari "condivisione" di determinati soggettivo e autorizzato a
discutere «fondamentale diritto anticipate di volontà ricorre a un anticipata in dichiarazioni princìpi, per poter essere sostenuta, pretendere coercitivamente
sull’autonomia all’intangibilità del corpo». Se di un termine – «desideri» – che dice vincolanti) di condotte attive od chiede un consenso almeno condotte attive od omissive del
dell’individuo. È simile diritto è possibile parlare, ciò proprio l’opposto di quel che i omissive contrarie alle norme maggioritario, irreperibile nel caso personale sanitario. Subito dopo, e
l’opinione argomenta avviene anche in vigore redattori del documento odierno giuridiche e agli impegni di specie giacché è al contrario in modo solo apparentemente
da Alberto Simoncini dell’articolo 5 del Codice civile vorrebbero fargli dire). L’altra fonte deontologici. intenso e lacerante il dibattito sulla paradossale, viene il potere degli
nell’editoriale apparso (norma però stranamente non internazionale menzionata dai In tal senso, moltiplicare le definizione dell’accanimento "altri" (autorità pubbliche o
su ilsussidiario.net menzionata dai civilisti nella loro redattori del documento è la Carta citazioni delle fonti interne e terapeutico e sulla consistenza del rappresentanti privati) di
lunedì e intitolato elencazione di fonti), che dei diritti fondamentali internazionali che tutelano e concetto di «cure inutili» o «futili», "arbitrare" sulla vita degli incapaci,
«Fine vita: perché dire disciplinando gli atti che dell’Unione Europea, che però non promuovono il sacrosanto mentre è preso di peso dalla legge resa disponibile nel nome della
sì a una legge». «La «cagionino diminuzioni contiene affatto la pretesa principio del consenso informato francese il concetto di «solo effetto loro libertà, che mai rivelò un volto
decisione su Eluana – permanenti dell’integrità fisica», canonizzazione di un diritto può servire alla causa del mantenimento in vita così tragicamente "incivile".
scrive Simoncini – stabilisce che essi sono vietati sul
lascia tutte le persone «proprio corpo». Tale disposizione,
ragionevoli che protegge la persona umana da
a norma di legge

insoddisfatte. Lascia
insoddisfatto chi, come
me, ritiene che
l’autonomia della
persona sia un diritto
atti inammissibili perché non
proporzionati, sottintende il
divieto di disporre del proprio
corpo per scopi estranei alla sua
cura. Ebbene, i redattori del
Tutti i perché di una denuncia
inviolabile e i giudici documento in questione Un giurista spiega come nel caso

T
ra le decine di micidio del consenziente e di aiuto al
di Milano hanno proclamano sì un «diritto denunce ed e- di Eluana Englaro si possa suicidio, rimane quindi in piedi solo la
chiaramente violato all’intangibilità», ma lo sposti giunti al- fattispecie di omicidio volontario. Qual-
l’autonomia di Eluana trasformano in un «diritto la Procura di U- configurare il reato segnalato cuno potrebbe obiettare: esiste il decre-
"presumendo" la sua elementare di accettare la morte dine a seguito nell’esposto alla Procura di Udine to della Corte di Appello di Milano che
volontà. Ma a ben che la malattia ha reso inevitabile», della morte di ha autorizzato i medici a sospendere l’i-
vedere dovrebbe essere e che consisterebbe Eluana, una ha susci- ve perdurare fino a quando l’omicida dratazione e l’alimentazione. Qualche
insoddisfatto anche chi nell’attribuzione ope legis (questa sì tato molto scalpore. Il Comitato Verità commette il fatto. Se per esempio Tizio breve chiarimento al proposito. In pri-
è d’accordo con i incompatibile con l’ordinamento e Vita ha denunciato Beppino Englaro e chiede a Caio di ucciderlo tra un mese, mo luogo l’autorizzazione era rivolta in
giudici milanesi, vigente: e non solo quello civile, se il personale medico-infermieristico del- l’omicidio di Caio nei confronti di Tizio favore del solo Beppino Englaro. I me-
semplicemente perché si pensa al divieto di omicidio del la Clinica La Quiete per omicidio vo- si deve qualificare come omicidio vo- dici quindi non posso aggrapparsi a ciò
un diverso giudice consenziente disciplinato lontario. lontario e non come omicidio del con- che ha disposto la Corte. In secondo luo-
(casomai abruzzese) dall’articolo 579 del Codice Per omicidio volontario si fa riferimen- senziente nel caso in cui Tizio non con- go un organo giudiziario che ha com-
potrebbe decidere penale) al paziente attuale o to all’art. 575 del Codice penale che re- fermi di voler essere ucciso nel momen- petenza in materia civile – qual è la Cor-
all’opposto. Il punto è potenziale del potere di costringere cita: «Chiunque cagiona la morte di un to stesso in cui avviene l’atto delittuoso. te di Appello di Milano – non può di-
tutto qui: vogliamo il personale sanitario a fare od uomo è punito con la reclusione non in- sapplicare un norma penale, nello spe-

I
lasciare all’arbitrio, al omettere trattamenti dai quali, feriore ad anni ventuno». Di primo ac- n merito alla vicenda di Eluana, le sue cifico, la norma che punisce l’omicidio
cosiddetto forum secondo una prassi anti- chito sembrerebbero più pertinenti al ca- dichiarazioni di desiderare la morte se volontario. Ma l’aspetto che più si deve
shopping?». ippocratica, discenderebbe come so altri due articoli: il 579 che punisce fosse entrata in coma – dichiarazioni tenere in considerazione è il seguente.
conseguenza diretta la morte. l’omicidio del consenziente oppure il presunte dato che ci sono altre compa- La Corte non aveva autorizzato il papà

S
imoncini spiega 580 che sanziona l’aiuto al suicidio. A gne di scuola, non sentite dalla Corte di di Eluana a uccidere la figlia, ma aveva

C
perché è sbagliato i sono poi i princìpi della ben vedere questi due articoli però non Appello di Milano, che affermano il con- accolto un altro tipo di autorizzazione.
che il Parlamento si Costituzione, fatti oggetto di si possono applicare al caso di Eluana. trario – sono state prestate 17 anni or

S
areni in una regolazio- manipolazioni e acrobazie Infatti non è omicidio del consenziente sono e quindi non sono più attuali. La i legge infatti nel testo del decreto:
ne minuta e dettagliata ermeneutiche sempre più per tre motivi. Primo perché il consen- morte di Eluana non configura nemme- «Accoglie l’istanza di autorizzazione
di cosa si deve o non si vertiginose; come avviene per il so alla propria uccisione deve essere e- no la fattispecie dell’aiuto al suicidio, a disporre l’interruzione del tratta-
di Tommaso Scandroglio *

deve fare: «Serve una presunto diritto costituzionale splicito e chiaro: nel caso di Eluana so- dato che per suicidio si intende un com- mento di sostegno vitale artificiale, rea-
legge “alveo”, non a u- all’autodeterminazione terapeutica no gli stessi giudici che ci hanno infor- portamento attivo di chi si vuole toglie- lizzato mediante alimentazione e idra-
na legge “fiume”. Una o, di nuovo, per l’attribuzione al mato che la sua volontà doveva essere re la vita. Ed Eluana non era in grado tazione con sondino nasogastrico». Bep-
legge che fissi, come si paziente di un potere ricostruita, proprio perché non esplici- neppure di muoversi. Non si può poi in- pino Englaro poteva, quindi, sì togliere
suol dire, alcuni “palet- costituzionalmente garantito nei ta. In secondo luogo il medesimo arti- vocare l’art. 50 c.p.: «Non è punibile chi il famigerato sondino naso-gastrico, ma
ti”, alcune definizioni e confronti dell’operato clinico dei colo 579 specifica che è da considerarsi lede o pone in pericolo un diritto, col non poteva opporsi al fatto che venisse
poi lasci lo spazio ap- medici: potere che oltre a mettere "omicidio volontario" e non "omicidio consenso della persona che può valida- idratata e alimentata attraverso altre vie
plicativo all’autonoma in discussione il diritto vigente fa del consenziente" la condotta omicida mente disporne». Nessuno può dispor- quali quelle naturali – il neurologo pro-
capacità normativa e saltare in aria l’intero apparato che è rivolta verso un soggetto infermo re validamente della propria vita chie- fessor Dolce riferisce che Eluana era ca-
alla responsabilità de- deontologico delle professioni di mente come lo era Eluana. Detto in dendo di essere ucciso, perché la vita è pace di deglutire – o mediante PEG.
gli altri soggetti coin- sanitarie. Ma andiamo alle norme parole povere, non è consenziente chi un bene indisponibile. È proprio per * dottorando di ricerca in Filosofia del Di-
volti, in primis i medi- citate: l’articolo 13 ha come oggetto non riesce nemmeno a spiccar parola questo motivo che il nostro ordinamento ritto all’Università di Padova, assistente di
ci». (V. Dal.) la libertà personale (anch’essa perché in stato vegetativo. Infine il con- punisce l’omicidio del consenziente e Filosofia del Diritto e Filosofia teoretica al-
«inviolabile»), intesa come libertà senso di chi vuole la propria morte de- l’aiuto al suicidio. Escluse l’ipotesi di o- l’Università europea di Roma
di movimento e non certo di cura;
fuoriporta

Da Londra la «lezione» di Ivan Cameron letture


La drammatica storia del figlio disabile ◆ Un magistrato

«I
van era un bambino magi- dre). Seconda sorpresa: i Cameron decidono di pren-
co. Con un sorriso magico. del leader conservatore britannico morto dersi cura in prima persona del loro bambino. E questo e le domande
Il suo sorriso sapeva farmi comporta anche nutrirlo con un sondino, tutti i giorni, che «bruciano»
mercoledì scorso ha commosso la Gran
A
sentire il padre migliore del sistemare quel tubicino con cura nel suo piccolo stoma- ccanimento
mondo. E certo, a volte era Bretagna. Che ora si interroga sulle co: Ivan non sa mangiare da solo, e non può essere im- terapeutico?
appena accennato, a volte e- ambizioni eugenetiche della sua ricerca boccato, rischierebbe di soffocare. Ci pensa suo padre, Oppure uccisione
ra accompagnato da un piccolo ranto- David, ogni giorno. E in giardino realizza anche una "col- di una disabile che
lo... ma quel sorriso! Sapeva illumi- scientifica. cCn una nuova certezza: la vita linetta sensoriale" – come la chiama lui – dove Ivan può non ha chiesto di
nare a giorno una camera». Le parole umana, anche se sofferente, ha dignità essere sistemato comodo, e guardare il cielo, sentire il ven- morire e che ha
con cui David Cameron, il leader dei conservatori bri- to. Samantah invece prepara la "bibbia" di Ivan, che è il subito la morte a
tannici, ha ricordato il figlio scomparso appena merco- medici presto un verdetto inaspettato: il neonato è affetto suo diario medico, in cui lei scrive come sta, ogni gior- causa della sua condizione, ritenuta
ledì scorso, lasciano senza fiato. Basterebbero a dire tut- da una gravissima forma di encefalopatia epilettica, ma- no, i suoi progressi, i suoi dolori. indegna di essere vissuta? Un padre
to sulla vita, sulla morte, sulla sofferenza, temi così at- lattia incurabile che gli renderà la vita impossibile, im- che rispetta la volontà della figlia o

L
tuali oggi, soprattutto nel dibattito nostrano. Ma di Ivan pedendogli di parlare, di muoversi, di camminare. a settimana scorsa la terza sorpresa, quella davvero che vuole farla morire per le proprie
Cameron occorre sapere di più. Per imparare una lezio- tragica. Ivan si sente male all’improvviso, viene rico- convinzioni? E i giudici: hanno

Q
ne che, a sorpresa, arriva dal Paese che più ha fatto sen- ui arriva la prima sorpresa: per i Cameron non è la verato, infine si spegne. La morte è l’unica barriera che applicato la Costituzione e le leggi o
tire la voce negli ultimi anni per l’arroganza e la sfrena- fine. È un brutto colpo, certo, qualcosa di inaspet- la sua mamma e il suo papà non possono superare as- hanno pronunciato una ingiusta
tezza della sua corsa al progresso scientifico: l’Inghilter- tato e tragico, ma entrambi sono sicuri, subito: ora sieme a lui. «Il suo amore ci ha cambiato la vita – scrive condanna a morte? Molti sono i
ra degli ibridi e della clonazione, la nazione che non ha si va avanti, si cambia. E la coppia perfetta manda David ai sostenitori del suo partito –.Quando ci fu det- dubbi che nascono dalla vicenda di
paura di nulla a parte dell’imperfezione dei propri figli. gambe all’aria la vita "perfetta". La casa viene attrezzata to per la prima volta quanto fosse grave la sua disabilità Eluana Englaro, di cui si fa carico Il
di Viviana Daloiso

per Ivan, Samantah smette quasi completamente di la- pensai che avremmo sofferto dovendoci prendere cura caso Englaro. Le domande che bruciano,

I
van Cameron nasce proprio lì, in Inghilterra, in un tie- vorare e si divide tra il bambino e lo psicologo (per sa- di lui ma almeno lui avrebbe tratto beneficio dalle no- volume appena pubblicato dalle
pido giorno di aprile del 2002. È il primogenito di u- pere come comportarsi col piccolo, per non fare niente stre cure. Ora che mi guardo indietro vedo che è stato Edizioni studio domenicano (Esd,
na coppia perfetta: David giovane e sorprendente vol- di sbagliato, per capire come accogliere gli altri figli che tutto il contrario. È stato sempre solo lui a soffrire dav- pagine 128, euro 9,50) a firma di
to della politica, già all’epoca quotato per la scalata a verranno), David decide di non usufruire dei suoi "pri- vero e siamo stati noi a ricevere più di quanto io abbia Giacomo Rocchi, magistrato con le
Downing Street; Samantah – che di cognome fa Gwen- vilegi" e affidarsi completamente al servizio sanitario na- mai creduto fosse possibile ricevere dall’amore per un ra- funzioni di giudice penale presso il
doline Sheffield – figlia di ricchissimi proprietari terrie- zionale (se affronto – ripete spesso – il percorso che o- gazzo così meravigliosamente speciale, e bellissimo». U- tribunale di Firenze e già autore de
ri e titolare di un famoso negozio di design di lusso a gni singolo cittadino si trova innanzi in una situazione na lezione che lascia senza fiato la Gran Bretagna, e il «Il legislatore distratto» (2006) sulla
Notting Hill. Ma qualcosa, nel piccolo Ivan, non va. Dai simile sarò un politico migliore, oltre che un buon pa- mondo intero. legge 40 e la procreazione assistita.
4 Avvenire Giovedì, 5 marzo 2009

www.avvenireonline.it\vita

Staminali embrionali, ora non servite più di Alessandra Turchetti


scoperte

box
U
n altro goal della ricerca scoperta: non più impiego di virus
mondiale sul fronte della Più anomalie nei bimbi potenzialmente pericolosi, ma un

biblioteca riprogrammazione delle


cellule staminali adulte: due
squadre di ricercatori della
concepiti in provetta
sistema diverso per trasportare nelle
cellule adulte il mix di geni che le fa
tornare "bambine". È stata infatti

N
Gran Bretagna e del Canada, uovi dubbi sui rischi utilizzata una sequenza di materiale
con un lavoro appena pubblicato su
Nature, hanno perfezionato la
genetici della fecondazione
in vitro (Fiv). I «Centers for
genetico chiamata "trasposone" in
grado di assolvere la stessa funzione. L’aborto un "diritto"?
Perfezionata tecnica fino al punto di introdurre i Disease Control and
Se il linguaggio
«D
la tecnica per geni capaci di innescare il processo Prevention» (Cdc) americani avvero uno sviluppo molto
far ringiovanire
"a ritroso" senza l’ausilio di
retrovirus, l’elemento più a rischio
hanno pubblicato uno studio in
cui si dimostra che «i bambini
importante», commenta
Vania Broccoli, ricercatore viene manipolato
le cellule adulte di sicurezza. Ma che cosa sono concepiti tramite Fiv o Icsi (lo sperma iniettato dell’Istituto San Raffaele di Milano e
esattamente queste cellule nell’ovulo) hanno un rischio leggermente autore di un’importante

I
e trasformarle tentativi di stravolgimento
riprogrammate e perché metà dei maggiore di presentare diversi difetti alla nascita, sperimentazione eseguita in della prospettiva antropolo-
in pluripotenti laboratori di tutto il mondo ha tra cui un foro tra le due cavità del cuore, il palato collaborazione con il Mit gica partono da un’accorta
Roberto investito risorse imponenti in questa leporino, l’esofago sviluppato in maniera (Massachussets Institute of sofisticazione del linguag-
direzione di ricerca? Da quando nel anomala, il retto malformato». Nei giorni scorsi Tecnology) di Boston. Il team è gio, che parte dai centri del
Colombo: novembre del 2007 il giapponese la notizia è stata riportata dal New York Times e riuscito a riprogrammare i sapere e si propaga attraver-
importante Shinya Yamanaka ha resi noti su dal suo condensato settimanale che appare con fibroblasti della pelle, cellule adulte so i media.
passo in avanti Cell i risultati del suo esperimento Repubblica. I Cdc si riferiscono a uno studio differenziate, in iPS che, nello Non fa eccezione l’aborto, per-
che ha condotto alle prime "cellule pubblicato sull’autorevole rivista Human specifico, sono diventate in vitro cepito nell’immaginario collet-
staminali pluripotenti indotte" Reproduction (novembre2008): «Alcune neuroni dopaminergici, proprio tivo come un "diritto" della don-
("iPS") una pioggia di risultati ha anomalie nell’espressione dei geni sono quegli elementi la cui funzionalità na in nome del quale si viola, nei fatti, il dirit-

agenda
letteralmente inondato la ricerca associate all’utilizzo della Fiv, che sembra essere viene persa nel morbo di Parkinson. to alla vita del concepito. Per cercare di spie-
scientifica mondiale. Dopo una serie la causa anche di un maggiore numero di nascite Trapiantate in topi affetti da questa gare il capovolgimento culturale cui si è anda-
di sperimentazioni sui modelli premature, e di bambini nati sottopeso». Il malattia, hanno rimpiazzato i ti incontro, le edizioni "Vivere In" hanno ap-
animali per identificare i geni in quotidiano americano sottolinea: «Anche se i neuroni alterati migliorandone pena pubblicato: "Aborto. Dalla manipola-
grado di dare alle cellule staminali rischi sembrano essere di piccola entità, i sensibilmente la funzione. zione della scienza alla manipolazione delle pa-
◆ Milano, associazioni embrionali il loro carattere di ricercatori chiedo di fare più chiarezza». Così si «L’avanzamento è indubbio ma role". L’autrice, la professoressa Maria Luisa Di
sul «caso Englaro» pluripotenzialità, Yamanaka è infatti legge sul New York Times e su Repubblica (peccato questo lavoro è solo la punta Pietro, associato di Bioetica all’Università Cat-
Lunedì 9 alle 18.30, presso riuscito a spostare indietro sia solo in inglese...): «Anomalie genetiche dell’iceberg di tante ricerche che tolica del Sacro Cuore e presidente di Scienza
la Sala San Giorgio (piazza l’orologio biologico di cellule adulte possono dipendere dalla Fiv: adesso è tempo di hanno portato al miglioramento & Vita, scandendo il testo in 90 domande e re-
san Giorgio 2-via Torino) a già specializzate, facendole giungere risposte certe sulla probabilità che la della procedura sotto vari punti di lative risposte, si propone di contrastare il pen-
Milano, si terrà un incontro a un minor grado di fecondazione assistita sia la causa di difetti nel vista», prosegue Broccoli. siero unico in tema di interruzione volontaria
organizzato da Cif, Scienza differenziazione, cioè ad uno stadio bambino». (L.G.D.) Anche il professor Roberto di gravidanza, senza trascurare di porre l’ac-
& Vita e Alleanza Cattolica simil-embrionale. Questo scopo è Colombo, direttore del Laboratorio cento anche sul grande dolore conseguente a
sul tema «Dal caso Englaro stato raggiunto introducendo nel di biologia molecolare e genetica una realtà socialmente assai diffusa.
alla legge sul fine vita. Il con- Dna di cellule della pelle quattro umana dell’Università cattolica di

I
testo legislativo e politico geni per mezzo di un vettore comportando problemi etici, si Milano, commenta con favore la l libro si articola in sette capitoli, a comin-
del nostro impegno cultu- retrovirale. Sotto l’azione di questi ottengono direttamente dal paziente recente scoperta pubblicata su ciare proprio dalla questione semantica e dal
rale». Dopo il saluto di Pie- geni, le cellule adulte hanno staminali pluripotenti "su misura", Nature: «Il passo in avanti compiuto significato delle parole, che non sono mai
tro Macconi, presidente del- cominciato a regredire, diventando ossia autologhe, che nel caso di dai ricercatori scozzesi e canadesi è neutre. Da questa necessaria introduzione si
la Commissione Sanità del- sempre più simili a cellule impiego non darebbero origine a molto importante: al posto dei prosegue con un’attenta disamina delle tecni-
la Regione Lombardia, par- pluripotenti capaci di ripartire nello problemi di rigetto in quanto vettori virali, imprevedibilmente che abortive e con un’analisi delle motivazio-
leranno Nicola Natale, pre- sviluppo e tornare a specializzarsi provenienti dal paziente stesso. pericolosi nell’uso clinico di queste ni che stanno alla base della richiesta di abor-
sidente di Scienza & Vita Mi- secondo strade diverse. Nei successivi miglioramenti della cellule, è stato impiegato un geniale to, accompagnate da una riflessione etica e dal
lano, Mauro Ronco, ordi- tecnica si è cercato di risolvere i metodo di trasfezione non virale. necessario, ma troppe volte trascurato, ap-

Q
nario di diritto penale all’U- uesta scoperta è stata salutata rischi legati all’introduzione nelle Esso si avvale del "piggyBac", un profondimento sulla prevenzione.
niversità di Padova, e Alfre- come una vera svolta dalla cellule dei geni embrionali e di virus elemento genetico trasponibile Il testo è di agevole lettura e nello stesso tem-
do Mantovano, sottosegre- comunità scientifica che possono promuovere una originalmente usato per gli studi po non viene mai meno al rigore scientifico
tario all’Interno. L’evento è internazionale. Per un duplice crescita incontrollata delle cellule e sugli insetti. Il "piggyBac" riconosce con cui viene trattato un argomento contro-
realizzato con il Movimen- vantaggio: senza distruggere o creare portare così allo sviluppo di tumori. una sequenza di lettere del nostro verso, ricco di "legittimazioni" artificiali, spes-
to per la Vita Ambrosiano, embrioni, e quindi non È qui che si colloca la recente Dna (esattamente "TTAA") e lì so vittima di un’autentica congiura del silen-
Nuove Onde, Circolo Cul- inserisce i quattro geni che fanno zio. "Aborto" si inserisce in una collana, cura-
turale La Rocca e Associa- "ringiovanire" le cellule: C-Myc, ta da Domenico Delle Foglie, dal significativo
zione famiglie numerose Klf4, Oct4 e Sox2. Facendo in titolo "Le chiavi", che ha il dichiarato obietti-
cattoliche.

◆ L’Amci di Amalfi
su «Educare alla vita»
frasi sfatte questo modo tornare indietro
l’orologio cellulare, non vi è più
necessità di cellule embrionali».
vo di rendere accessibile al grande pubblico ar-
gomenti e materie che sono al centro del di-
battito, fornendo strumenti di comprensione
e di elaborazione personale.

Q
La sezione San Giuseppe uali applicazioni cliniche
Bebè su misura, i figli dello struzzo
C
Moscati dell’Associazione ipotizzabili ora saranno davvero urare il discernimento in questi tempi dif-
medici cattolici (Amci) di possibili domani? «Partendo ficili è impresa da maratoneti, ed ecco che
«Clinica garantisce

L
Amalfi-Cava de’ Tirreni ha a clinica è a Los Angeles, si malformazioni dell’embrione. dalle stesse cellule del paziente gli altri titoli della collana si preoccupano
organizzato nei giorni scor- bambini "su misura". chiama «LA Fertilità Insti- I contrari ribattono: è il primo (in questo caso, i fibroblasti della di intervenire su tematiche per le quali i media
si un dibattito su «Educare Sesso, occhi e capelli tute» ed è specializzata in passo verso l’eugenetica. I fa- sua epidermide) – risponde hanno provveduto a fornire ampia disinfor-
alla salute, educare alla vita» a scelta dei genitori». gravidanze artificiali. Flavio vorevoli si sdegnano: fandonie, Colombo – si potrà disporre di mazione. Ne è un esempio il primo titolo pub-
riprendendo il tema della Titolo, Pompetti, corrispondente da e quando mai? A Los Angeles, staminali pluripotenti per rigenerare blicato: "Otto per mille", scritto da Umberto
Giornata mondiale del ma- «Il Messaggero», New York, annota: «Ha co- per esempio. Il dottor Jeff Stein- diversi tessuti danneggiati da Folena. Anche in questo caso, attraverso una
lato, presente Aldo Bova, vi- 3 marzo. minciato ad esplorare l’"op- berg, della clinica californiana, disordini metabolici o insulti narrazione coinvolgente e ricca di esempi di
ce presidente nazionale Am- zione cosmetica" degli em- proclama: «È tempo di estrarre traumatici. Pensiamo alle patologie attività concrete, il giornalista si è impegnato a
ci, con l’intervento di don brioni impiantati nel ventre». la testa da sotto la sabbia e av- connesse al diabete, all’infarto dissipare le false credenze sulla destinazione
Tonino Palmese, docente di Nulla di nuovo, anzi, tutto già venturarci su strade inesplora- miocardico, alle neurodegenerazioni del contributo alla Chiesa cattolica. Il prossi-
teologia pastorale all’Uni- ampiamente noto: si tratta del- te». A qualcuno viene in men- o alle lesioni dell’apparato mo volume, curato dal professor Venerando
versità Salesiana. Quanto a la diagnosi genetica pre-im- te la parola "eugenetica" e la osteoarticolare. Il mito delle Marano, sarà invece dedicato alle unioni di fat-
Eluana Englaro, Giuseppe pianto, che in Italia è illegale ed fabbrica di esseri umani di Lon- staminali embrionali multipotenti to e alle implicazioni giuridiche e socio-cultu-
Battimelli, presidente dio- è al centro degli attacchi alla dra nord del "Mondo nuovo" come candidate ideali per la terapia rali che si determinerebbero con il loro rico-
cesano Amci, ha ribadito legge 40, e infatti la si vorreb- di Huxley; gli altri tengono la cellulare sta per cadere: l’era delle noscimento.
che si è trattato di un inac- be per individuare possibili testa sotto la sabbia. (T.G.) multipotenti indotte da trasfezione e Emanuela Vinai
cettabile caso di eutanasia. riprogrammazione è già iniziata».
tecnoscienza

I giudici e quel diritto a «non nascere»


«Non esiste un diritto di venire

N
egli ultimi contraddicono il diritto di tutti gli esseri e che l’imprevedibilità dei fenomeni
30 anni si è al mondo sani come non esiste umani a non essere discriminati sulla biologici, pur nella vastità delle
andata base del loro stato biologico. La conoscenze, rimane una variabile
sempre più un diritto a non ammalarsi sovrapposizione eugenistica tra importante. Nessuno ostetrico onesto
svilup- o a non morire. Noi ostetrici giurisprudenza e medicina della può dare garanzia assoluta: potrà fare il
pando una conosciamo benissimo riproduzione ha raggiunto un record massimo ma non fornire certezze.
cultura "tecnocrati- alcuni anni fa con la sentenza delle Sarebbe tempo di prevedere qualche
ca", che, prevista profeticamente anni e informiamo ogni giorno sul toghe francesi. Nicolas, sordomuto e misura concreta: a) evitare che i medici
prima, ha fatto dire al filosofo Del Noce: "rischio naturale" (circa 5%) cieco per una rosolia congenita non declinino le loro responsabilità
«Nella rivoluzione attraverso la tecnica diagnosticata, è stato indennizzato per il professionali nell’esercizio di una
l’uomo vorrebbe appropriarsi (...) dei a cui qualsiasi donna in fatto di essere nato: non solo i genitori eccessiva medicina predittiva,
poteri di cui si pensa che l’umanità si sia gravidanza va incontro» ma proprio lui, in prima persona, ed è evidenziando in molti casi la possibilità
L’appuntamento
spossessata per gettarli in Dio». La stato come se i giudici gli avessero detto terapeutica pre o perinatale; b) essere
diagnosi preimpianto e prenatale è uno selettiva" non si considerano quelle che sarebbe stato meglio se non fosse molti attenti a che le politiche della con le pagine
dei tanti aspetti della "tecnocrazia eventualità malformative che si possono nato. Con quella sentenza si è aperta sanità pubblica non portino a lottare
scientifica": l’idea di selezionare con determinare nelle fasi successive della una finestra su un ipotetico diritto a contro la malattia con la soppressione di Avvenire
tecniche sofisticate i feti affetti da gestazione e che fanno parte del "rischio nascere senza handicap o di non essere del malato. sui temi
malattie genetiche per trasferire in utero naturale". Per cui quando queste nato, cioè di essere abortito. della bioetica
I
solo quelli trovati geneticamente sani è vengono riscontrate, un altro iter di n questa corsa alla discriminazione
è per giovedì
D
un’acuzie di eugenismo e selezione morte fisica (per il feto malformato) e iciamo subito invece che non esiste eugenistica, abbiamo molto da
pura, gravata da altre due connotazioni psichica (per la madre) viene imboccata. un diritto di venire al mondo sani riflettere e molto da educare 12 marzo
negative. come non esiste un diritto a non all’interno delle nostre coscienze.

U
n’attesa di vita si traduce in questa ammalarsi o a non morire. Noi ostetrici Quando apriamo il nostro cuore ad
di Giuseppe Noia

L
a prima è quella di entrare nelle vie cultura eugenistica in un’attesa di conosciamo benissimo e informiamo accettare la "terminalità" selettiva,
degli "scoop scientifici" senza che figlio perfetto e se ciò non si ha, in quotidianamente sul cosiddetto rischio qualcosa muore dentro di noi. E poi, Per inviare notizie,
vengano pubblicati insieme ai un tunnel di morte, scandito da freddi naturale (circa 5%) a cui qualsiasi che cosa è la terminalità? Siamo segnalazioni, proposte,
successi tecnici "il prezzo" (le perdite momenti diagnostici dove la parola donna in gravidanza va incontro; è veramente nati per "terminare", o come lettere e interventi alla
degli embrioni legate alla metodica "rischio genetico riproduttivo" domina ripetuto continuamente che con la dice Hannah Arendt: «Gli esseri umani, redazione di “è vita”:
sono dal 30 all’80%) e "i prezzi" (le incontrastata. Ma accanto alle diagnosi prenatale si vede molto ma sebbene debbano morire, non sono nati
eliminazioni degli embrioni dopo le problematiche della diagnosi prenatale non si vede tutto; viene affermato con per morire, ma per incominciare»? Sì,
diagnosi di malattia sono del 100%). preimpianto si sono aggiunte anche chiarezza che il nascere di una vita pensiamo proprio che siamo nati per email: vita@avvenire.it
La seconda è che in questa "spirale "illuminazioni" di tipo giuridico che umana non è programmabile al minuto incominciare! fax: 02.6780483

Interessi correlati